Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°32

Posts Tagged ‘università’

Nasce l’Università Popolare Cattolica

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 gennaio 2023

L’Università è stata fondata lo scorso 30 settembre secondo la normativa italiana specifica, trae ispirazione dal Depositum Fidei che, per noi, non è statico ma è dinamico: ecco perché il nostro motto è «ANNIS CONSOLIDETUR, DILATETUR TEMPORE, SUBLIMETUR AETATE» (san Vincenzo da Lérins, Commonitorium, 23.9: PL 50). I promotori lo considerano un impegno, come Università, in senso intergenerazionale e per favorire una società inclusiva e interculturale. Un’Università che si dedicherà alla formazione continua, su basi valoriali cattoliche, e che non si sostituisca alla formazione scolastica o universitaria, né tanto meno all’opera educativa delle altre varie strutture cattoliche, ma anzi vuole collaborare con tutte in sentito spirito ecclesiale e sinodale. L’Università Popolare Cattolica ha sede nello storico palazzo Serra di Cassano di PORTICI (Arcidiocesi e Provincia di Napoli) presso la locale comunità delle Suore Missionarie Catechiste del Sacro Cuore (di diritto pontificio).. L’Università è regolarmente riconosciuta dalla legge italiana ed è un Ente di diritto civile. L’Università, in attesa dell’adesione alla CNUPI -Confederazione Nazionale Univ. Popolari d’Italia (già approvata, ma che sarà formalizzata nella sessione primaverile della Confederazione). By http://www.uniupc.it

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università per Stranieri di Perugia ospiterà una Lectio Magistralis di Patrizio Bianchi

Posted by fidest press agency su domenica, 22 gennaio 2023

Perugia Aderendo alle tematiche ONU fissate per l’International Education Day, giornata dedicata alla promozione del diritto universale all’istruzione, l’Università per Stranieri di Perugia e la rete delle Cattedre Italiane Unesco (RECUI) promuovono per il 24 gennaio prossimo una giornata di studio e riflessione sugli obiettivi Unesco finalizzati al coinvolgimento dei giovani nel processo di promozione del diritto allo studio e dello sviluppo della persona umana attraverso la formazione. Protagonista dell’evento, in programma in Aula Magna alle ore 10:00, sarà Patrizio Bianchi, già ministro dell’Istruzione del governo Draghi e titolare della cattedra Unesco di Educazione, crescita e uguaglianza, il quale terrà una Lectio Magistralis su: “Nazioni Unite e Trasformazione dell’Istruzione”. Il programma dell’iniziativa scientifica, che ha adottato il titolo dato dall’ONU all’International Education Day 2023, ovvero: “Investire nelle persone, dare priorità all’istruzione”, prevede due sessioni tematiche di approfondimento, che saranno animate da esperti e studiosi di settore, e dedicate a: “Le strategie UNESCO per l’istruzione” e “Gli impegni e le iniziative internazionali in atto: educare alla sostenibilità”. Le tematiche in discussione il 24 gennaio prendono le mosse dal summit delle Nazioni Unite svoltosi a New York nello scorso settembre e avente a tema “Transforming Education”, nel cui ambito sono state lanciate iniziative e progettati strumenti per dar corso agli obiettivi definiti durante i lavori, ovvero l’istituzione del Fondo internazionale per l’Educazione (International Finance Facility for Education – IFFEd), e i “Sei Appelli all’Azione”: 1. rendere le scuole luoghi sicuri, inclusivi e liberi dal bullismo e dalla violenza; 2. promuovere l’eguaglianza di genere nell’accesso all’istruzione; 3. valorizzare gli insegnanti; 4. promuovere negli studenti la consapevolezza dell’emergenza ambientale; 5. sfruttare gli strumenti digitali a vantaggio di ogni insegnante ed apprendente; 6. aumentare le risorse finanziare destinate all’istruzione. L’evento è stato organizzato dalla docente Chiara Biscarini, coordinatrice della Cattedra Unesco dell’Università per Stranieri di Perugia.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centenario dell’Università per Stranieri di Perugia

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2023

Perugia Il “lungo” programma di celebrazioni del centenario dell’Università per Stranieri di Perugia,Palazzo Gallenga, Piazza Fortebraccio, 4 iniziato nel 2022, ad un secolo dall’inizio della sua attività, e previsto sino al 2025, a cento anni dalla sua istituzione, prevede un nuovo appuntamento per giovedì 12 gennaio, con la Lectio Magistralis del rettore Valerio De Cesaris avente ad oggetto proprio i “Cento anni dell’Università per Stranieri di Perugia”, letti attraverso la lente del contributo dato dall’istituzione alla città di Perugia, in termini di cosmopolitismo ed internazionalizzazione. L’evento è organizzato in collaborazione con Accademia Focus, associazione impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale e naturale dei nostri territori e in attività formative in collaborazione con le scuole superiori della regione, nonché di tutela dei soggetti deboli. L’evento del 12 gennaio prossimo si aprirà con gli indirizzi di saluto della presidente di Accademia Focus, Elvira Carrese, e del vicepresidente Giovanni Bocco, cui farà seguito la Lectio del rettore Valerio De Cesaris, dal titolo: “Cento anni dell’Università per Stranieri di Perugia: una realtà socioculturale che ha fatto da collante tra la città e gli studenti internazionali: evoluzione e status di un rapporto ancora vivo e profondo”. Al termine della conferenza seguirà un momento di interlocuzione tra relatore e pubblico per domande, approfondimenti e considerazioni a tutto campo, nonché – auspicabilmente – proposte progettuali finalizzate ad ulteriore raccordo tra Ateneo e città.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istruzione e università: Inflazione e pressione fiscale soffocano gli stipendi

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 gennaio 2023

L’inflazione degli ultimi mesi è stata purtroppo consistente, tanto essere annoverata come storica: “dopo una crescita media dell’1,9% nel 2021, nel 2022 in Italia si torna ai livelli del 1985 con un aumento dell’8,9%”, scrive la stampa nazionale, riportando l’ultima stima Istat, che rileva anche un contesto generale nel quale si “vede crescere la pressione fiscale dell’1,9% nel terzo trimestre del 2022 rispetto a un anno prima, per toccare il 42,7%”. Nello stesso anno appena concluso scende “la propensione al risparmio degli italiani, che devono sostenere maggiori costi”, con “l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, su base mensile cresce dello 0,3%, e Istat rileva come «sia dovuto, per lo più, alla crescita dei prezzi degli energetici regolamentati (+7,9%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,4% a causa di fattori stagionali), dei servizi relativi ai trasporti (+1,1% anch’essi a causa di fattori stagionali), dei beni alimentari lavorati (+0,8%) e degli altri beni (+0,6%)»”. In questo contesto, diventa ancora più allarmante la decisione del Governo di non assegnare risorse per il rinnovo del contratto dei dipendenti pubblici e nemmeno di coprire l’indennità di vacanza contrattuale prevista dalla legge. “Mentre registriamo un caro vita generalizzato – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – diventa inaccettabile ritrovarsi con dei salari sempre meno adeguati al costo della vita: a gennaio avremo 8 euro di aumenti in media nel comparto Scuola, Istruzione e Ricerca e serviranno a stento per coprire gli aumenti di spesa di pane e pasta (che hanno fatto registrare 100 euro di incremento a famiglia nell’ultimo anno)”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PNRR: oltre 870mila euro all’Università di Parma per Museo di Storia Naturale e CSAC

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 gennaio 2023

Parma. Dal Ministero della Cultura, grazie al PNRR, arrivano all’Università di Parma oltre 870mila euro per il Museo di Storia Naturale e per il Centro Studi e Archivio della Comunicazione – CSAC. L’Ateneo ha infatti partecipato con due progetti al bando ministeriale dedicato alle proposte di intervento per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali dei musei e luoghi della cultura pubblici, con l’intento di ampliare significativamente l’accessibilità e la condivisione del proprio patrimonio prestando particolare attenzione ai temi della sostenibilità e dell’inclusione. I due progetti, focalizzati sulla ristrutturazione del Museo di Storia Naturale e sull’accessibilità ampliata del patrimonio dello CSAC, sono stati entrambi ammessi al finanziamento, per un totale di 871.248 euro. L’intervento proposto consiste nella realizzazione di un percorso ad accesso autonomo, senza barriere, su due livelli della Sede centrale dell’Università: al piano terra sarà creato un allestimento lungo il corridoio perimetrale, ove ricollocare le collezioni ora decentrate in vari plessi; al primo piano sarà creato un ingresso unico, segnalato anche da percorso tattilo plantare, con scalinata e ascensore adeguato a disabili motori e sensoriali. L’accessibilità sensoriale e cognitiva delle collezioni sarà migliorata utilizzando nuove vetrine espositive di altezza adatta a bambini e visitatori con sedia a ruote, incrementando così la qualità dell’esperienza di visita per tutto il pubblico. Si farà uso di supporti esplicativi digitali e di strumenti in realtà aumentata quali video guide LIS, audioguide ITA/ENG, audioguide per non vedenti, virtual tour, personaggi in realtà aumentata per bambini, pannelli bilingue con display interattivi, totem touch per zoom sui reperti, lettura di didascalie digitali, QR Code. I lavori inizieranno questo mese e termineranno nella primavera del 2024. Il progetto sullo CSAC ha ricevuto 371.248 euro ed è dedicato al miglioramento dell’accoglienza al pubblico del Centro. L’Abbazia di Valserena, prestigiosa sede della struttura, ha diversi ambienti dedicati al pubblico, di recente ulteriormente ampliati con la possibilità di visitare una parte dell’archivio, ma alcuni di essi presentano criticità di accesso per le persone diversamente abili. L’obiettivo del progetto è quello di creare un sistema di accoglienza ampliato e integrato, attraverso la predisposizione di azioni e strumenti efficaci per più tipologie di utenti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sfiora i 35 milioni di euro la quota di cofinanziamento assegnata all’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 1 gennaio 2023

E stato annunciato dal Ministero dell’Università e della Ricerca per gli interventi edilizi. È quanto emerge dalla graduatoria degli atenei statali che hanno avuto accesso alla prima tranche di contributi del Fondo per l’edilizia e le infrastrutture di ricerca, istituito per promuovere gli interventi di ammodernamento strutturale e tecnologico delle università, delle istituzioni di alta formazione artistica e musicale e degli enti di ricerca. Questa linea di interventi impegna, al momento, circa 537 milioni di euro e riguarda lavori di edilizia da avviare entro il prossimo 30 giugno. L’Università di Parma ha ottenuto un contributo pari a 34.619.000 euro, che si colloca al quarto posto, per dimensione, tra le assegnazioni definite dal Ministero dell’Università e della Ricerca in questa tranche di finanziamenti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università e lavoro: il 43% degli studenti trova occupazione nel digitale e nell’innovazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 dicembre 2022

Nel 2022 quasi la metà dei giovani ha ottenuto una posizione lavorativa nei settori del digitale e dell’innovazione: si tratta del 43% e rappresenta la fetta più importante della torta occupazionale. Un po’ distaccate, a livello di percentuali d’impiego, seguono le aree: istruzione, scrittura (anche in ambito giornalistico o di comunicazione) e traduzione, 14%; risorse umane e management, 12%; marketing e vendite, 12%; attivismo (mondo no-profit, difesa dei diritti umani) e ricerca, 11%; amministrazione (accounting), economia e finanza, 8%. Sono, queste, le statistiche 2022 sugli sbocchi occupazionali dei giovani, elaborate dal Centro di Avviamento alla Carriera della John Cabot University (JCU) di Roma. Nello specifico, i dati riguardano sia gli studenti dei percorsi di laurea triennale sia i neolaureati e i giovani col master. L’età compresa è perlopiù tra i 20 e i 25 anni. Nel 2019, cioè nel periodo ante Covid, le tre principali aree di impiego risultavano: digitale e innovazione, 24,9%; amministrazione, economia e finanza, 18,7%; attivismo e ricerca, 18,3%. Negli ultimi tre anni, quindi, le opportunità occupazionali relative al comparto digitale sono quasi raddoppiate.Il Centro di Avviamento alla Carriera della John Cabot University organizza tre Career Fair l’anno e conta 748 aziende partner (erano 650 prima del Covid), nazionali e internazionali, a coprire tutti i settori. Durante questi appuntamenti i giovani incontrano direttamente i responsabili delle assunzioni delle imprese, potendo effettuare anche più colloqui nel corso della stessa mattinata. Nel 2022, l’86% dei giovani (quindi circa nove su dieci) ha ottenuto una posizione lavorativa nel corso dei Career Fair o al termine di un colloquio seguito a una candidatura inviata dal Centro di Avviamento alla Carriera. Prima del Covid la percentuale era del 76%, a significare una tendenza in decisa crescita.«I lavori mutano di continuo e negli anni a venire continueranno a variare con maggiore velocità. Per gli studenti risultano sempre più importanti le soft skills, cioè le competenze morbide o trasversali, che permettono un positivo adattamento ai cambiamenti inevitabili delle prospettive occupazionali», ha spiegato Antonella Salvatore, docente di Marketing e direttrice del Centro di Avviamento alla Carriera della JCU. http://www.johncabot.edu/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Per l’Università di Parma 7.436 iscritte e iscritti al primo anno, +0,6%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 dicembre 2022

In un contesto generalizzato di flessione, l’Università di Parma non interrompe il trend di crescita e fa registrare un segno + nei dati delle iscrizioni al primo anno ai corsi triennali e magistrali a ciclo unico per il 2022-2023. Non si ferma dunque la tendenza in atto già da diversi anni. 7.436 le iscritte e gli iscritti complessivi al primo anno (dati al 30 novembre 2022) contro i 7.394 dell’anno accademico 2021-2022, con una crescita dello 0,6%. Aumenta di oltre 6 punti percentuali l’utenza proveniente dalla regione Emilia-Romagna e aumenta anche la quota della provincia di Parma.La tendenza è confermata anche dal monitoraggio dell’Ufficio di Statistica del Ministero dell’Università e della Ricerca, che per immatricolate e immatricolati pure/i (cioè iscritte/i per la prima volta nella loro vita a un corso di laurea o laurea magistrale a ciclo unico nel sistema universitario italiano) registra +2,5% per Parma, tra i pochi atenei con un + di questo livello. Nel monitoraggio MUR l’Università di Parma è cresciuta sia nel 2021-22 (+2%) sia nel 2022-23 (+2,5%), a fronte di un calo di immatricolate e immatricolati a livello nazionale del -3,4% nel 2021-22 e del -2% nel 2022-23.I numeri parlano di aumento a doppia cifra per il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (+27,4%) e per il Dipartimento di Ingegneria e Architettura (+11,4%). Seguono il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie (+9,2%), il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali (+8,6%) e il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali (+2,4%), mentre gli altri Dipartimenti sono per quest’anno accademico caratterizzati da dati stazionari o in lieve calo. Il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali fa registrare un -13,1%, motivato però dal fatto che il corso in Scienze dell’educazione e dei processi formativi è passato da libero accesso ad accesso programmato.Tra i corsi, aumenti rilevanti per Fisica (da 38 a 54 matricole: +42,1%), Ingegneria civile e ambientale (da 64 a 89 matricole: +39,1%), Medicina veterinaria (aumento del numero programmato, +27%), Informatica (da 205 a 260: +26,8%).Guardando poi ai valori assoluti, le iscrizioni ai corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico del nuovo anno accademico hanno superato le 1.000 unità nei seguenti Dipartimenti: Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (1.425), Scienze Economiche e Aziendali (1.284), Ingegneria e Architettura (1.149), Medicina e Chirurgia (1.063).Sul Dipartimento di Medicina e Chirurgia va precisato che, per il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicine and Surgery (che si tiene a Piacenza), lo scorso anno era stata concessa l’immatricolazione “a distanza” a causa della pandemia; per il 2022-2023 ciò non è più possibile, e questo incide selettivamente sulle cifre in ragione dei tempi necessari per ottenere il visto da parte di studentesse e studenti provenienti da Paesi extra UE.Aumentano del 6,4% le iscritte e gli iscritti dall’Emilia-Romagna, che passano dal 53,1% al 59,5%. E aumenta anche la quota della provincia di Parma, che passa dal 26,6% al 31,7%. La Lombardia, con il 15,6%, resta la regione percentualmente più presente dopo l’Emilia-Romagna; a seguire Puglia e Sicilia, entrambe al 3,4%. Le studentesse egli studenti con cittadinanza straniera salgono all’8% (dal 5,2%). La maggior parte, il 7%, sono cittadine e cittadini di paesi extra UE. Studentesse e studenti con residenza straniera sono invece il 5,2%, per la quasi totalità (il 5,1%) provenienti da paesi extra UE. Anche per le iscrizioni al primo anno 2022-2023 le studentesse “battono” gli studenti: 57% contro 43%. I Dipartimenti più “gettonati” dalle ragazze, a livello percentuale, sono il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali e il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie, entrambi con il 77% di iscritte al primo anno, seguiti dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (75%). Resta invece preponderante la componente maschile nei Dipartimenti di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (79% di studenti iscritti al primo anno) e di Ingegneria e Architettura (68%). Il Dipartimento in cui, per le iscrizioni al primo anno, la presenza maschile e quella femminile sono più bilanciate è quello di Scienze Economiche e Aziendali: 50% studenti e 50% studentesse.L’Università di Parma, con il servizio Le Eli-Che del Centro Accoglienza e Inclusione, si conferma punto di riferimento importante anche per studentesse e studenti appartenenti a fasce deboli, per i quali è attivo da anni un servizio che ha una lunga e consolidata tradizione con specifiche strutture di affiancamento e accoglienza. I numeri 2022-2023 parlano di 426 iscritte e iscritti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Borse di studio dal Consiglio Regionale del Piemonte

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2022

Torino “In Consiglio regionale abbiamo dato il via libera ad un ulteriore stanziamento di 6 milioni di euro a favore di Edisu per coprire il 100% delle borse di studio universitarie relative all’anno accademico 2022-23. In questo modo la nostra regione si conferma attrattiva non solo per la qualità dei corsi di laurea, ma anche per la capacità inclusiva verso gli studenti provenienti da altre regioni. Come Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione perché l’obiettivo della copertura totale delle borse di studio è stato da sempre una battaglia del nostro gruppo già nella passata legislatura. Rimaniamo critici su altri aspetti legati sempre al Diritto allo studio, dalla scelta di aumentare le tariffe delle mense universitarie, all’aumento del costo del posto letto nelle residenze universitarie per i beneficiari di borsa di studio. Inoltre per quanto riguarda i Voucher per la scuola dell’obbligo rimane troppo cospicuo il numero degli aventi diritto ma non beneficiari, più di 70mila famiglie che hanno visto la propria richiesta ammessa ma non finanziata per mancanza di risorse.Riteniamo infatti necessario proseguire ad ascoltare le istanze degli studenti e noi continueremo a farlo in futuro, anche e non solo nelle discussioni per i prossimi bilanci regionali, persistendo nel difendere un diritto fondamentale come il Diritto allo studio, in un paese che purtroppo rimane fanalino di coda tra i paesi dell’Unione Europea per la quota di laureati, solo la Romania infatti fa peggio di noi.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SurvHackathon: arriva la challenge di sopravvivenza targata ‘Università di Foggia’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 dicembre 2022

È in arrivo presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia un nuovo evento Hackathon organizzato dal centro di ricerca Learning Science Hub. Un’iniziativa giunta ormai alla sua quarta edizione e che avrà come tema “la sopravvivenza alla vita universitaria”. Si tratta di un’iniziativa che vede gli studenti protagonisti attivi di un processo creativo, volto alla progettazione di soluzioni tecnologiche innovative: i partecipanti, divisi in squadre, sono chiamati a ideare un prodotto digitale in un’unica sessione cooperativa di ventiquattr’ore, sotto la guida di esperti del settore e coach motivatori. Durante le ventiquattro ore tra il 30 marzo e il 31 marzo 2023, i partecipanti a SurvHackathon potranno scatenare la creatività e inventare tool per aiutare gli studenti Unifg a navigare le difficoltà universitarie.All’Università di Foggia, l’innovazione tecnologica parte dagli studenti. Questo lo spirito dell’evento Hackathon del Dipartimento di Studi Umanistici (DISTUM) di Foggia, nato sotto il nome di “DigiEduHack” nel 2019 da un’idea del Professor Pierpaolo Limone, Rettore e Professore Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, e ormai giunto alla sua terza edizione, tenutasi lo scorso ottobre 2022, sotto il nome di Bootcamp Unifg. Nel corso del “Wellbeethon”, sono state individuate le sei aree del benessere sulle quali i partecipanti hanno incentrato i propri progetti innovativi: benessere ambientale, benessere socio-relazionale, benessere culturale, benessere organizzativo, benessere fisico-alimentare e benessere psicologico. A ispirare gli studenti su questi temi, un ampio ventaglio di speaker, tra cui medici, artisti, psicologi, imprenditori e attivisti.Oggi la versione beta di Sportability vede la luce, grazie alla collaborazione con un’azienda specializzata del settore; a breve, partirà una serie di sperimentazioni dell’app con gli studenti Unifg e sarà organizzata una conferenza stampa per il lancio definitivo del software. Risultati e processi del Wellbeethon saranno raccontati invece in un volume di prossima uscita, per i tipi dell’editore milanese FrancoAngeli, mentre una prima divulgazione degli stessi è avvenuta in occasione del Convegno nazionale DidaMatica 2022, organizzata dall’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico.E’ possibile iscriversi gratuitamente SurvHackathon: https://learningsciences.unifg.it/events/survhackathon/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5 dicembre: all’Università di Parma “Diplomazia, Religione, Storia: esperienze a confronto”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2022

Parma unedì 5 dicembre alle 10.30 nell’Aula Magna della sede centrale dell’Ateneo la lectio magistralis “Diplomazia, Religione, Storia: esperienze a confronto”, tenuta da Jan Tombiński. Si tratta del primo incontro del terzo ciclo di seminari organizzati dal Laboratorio per la storia del pensiero politico ‘De Cive’ (http://www.decive.unipr.it), costituito su iniziativa dell’Unità di Storia e dell’Unità Psicologico-Sociale del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (DUSIC) dell’Università di Parma.Storico di formazione, attivo nei movimenti di opposizione democratica al regime comunista polacco, Tombiński inizia la carriera diplomatica nel 1990, lavorando prima come ambasciatore della Repubblica di Polonia nei Balcani (Slovenia, Bosnia-Herzegovina) e in Francia, poi come ambasciatore dell’Unione Europea in Ucraina (2012-2016) e alla Santa Sede (2016-2020). Tombiński è anche componente del consiglio di amministrazione della Jean Monnet Foundation for Europe (Losanna) e del Senato della Ukrainian Catholic University (Lviv).L’appuntamento è patrocinato dal progetto PRIN2017 Nuncio’s Secret Archives (https://www.nsa.unipr.it) e dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali (CSEIA) ed è collegato all’insegnamento “Religious Diplomacy.Organizzato e moderato dai docenti Luca Iori e Mario Tesini, l’evento sarà introdotto dai saluti del Pro Rettore Vicario Paolo Martelli, del Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali Diego Saglia, della coordinatrice dell’Unità di Storia Elena Bonora e della Direttrice del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali Laura Pineschi. Parteciperanno alla discussione Andrea Benzo, inviato speciale per la tutela della libertà religiosa e il dialogo interreligioso per l’Italia, e, per l’Ateneo di Parma, Giancarlo Anello, Umberto Castagnino Berlinghieri, Alessandro Duce e Paolo Trionfini.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: “Quota 103, riscatto gratuito degli anni universitari”

Posted by fidest press agency su domenica, 27 novembre 2022

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ha rilasciato una dichiarazione all’agenzia Italia stampa sul tema pensioni: “C’è la quota 103 per andare in pensione ma noi siamo convinti che si debba raggiungere tale quota con il riscatto gratuito degli anni di formazione. Nella scuola è fondamentale questo titolo di studio e deve essere riconosciuto il riscatto gratuito per poter aderire anche a quota 103, così da poter andare in pensione senza penalizzazioni”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’università non deve rincorrere, ma prevedere gli scenari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2022

È basilare non rimanere mai un passo indietro e avvalersi di tutti gli strumenti messi a disposizione dall’intelligenza artificiale, nell’ambito della formazione e del lavoro, già durante gli studi universitari. Il mondo occupazionale, infatti, è in continua trasformazione. In questo senso è importante che le università – come ha iniziato a fare il nostro ateneo – si avvalgano di piattaforme online di ultima generazione, utilissime per aiutare gli studenti e i neolaureati nel percorso che li condurrà al raggiungimento di una posizione lavorativa».Lo ha reso noto Antonella Salvatore, direttrice del Centro di Alta Formazione e Avviamento alla Carriera della John Cabot University (JCU) di Roma.«L’intelligenza artificiale non sostituisce il percorso tradizionale di orientamento in presenza, ma offre un valido supporto, contribuendo a migliorare le tempistiche. Tramite dei video interattivi, i giovani apprendono, ad esempio, come scrivere un curriculum, come tenere un colloquio di lavoro; colloquio che possono preparare con una serie di simulazioni virtuali», ha spiegato Antonella Salvatore.«Allo stesso tempo, l’intelligenza artificiale, che alla JCU utilizziamo in doppia lingua, italiana e inglese, permette al personale del Centro di avviamento al lavoro dell’università, e ai docenti, di predisporre un piano personalizzato per lo studente: un programma ad hoc per lo sviluppo delle competenze trasversali, le soft skills, finalizzato all’inserimento nel mondo occupazionale», ha concluso Antonella Salvatore. http://www.johncabot.edu/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Università di Parma:Lectio del farmacologo e oncologo Silvio Garattini

Posted by fidest press agency su martedì, 15 novembre 2022

Parma. E’ in programma per mercoledì 23 novembre alle 17.30 nell’Aula Magna della Sede centrale dell’Università. L’incontro sarà aperto dai saluti del Prorettore Vicario Paolo Martelli e della Presidente del Master Susanna Esposito, docente di Pediatria generale e specialistica e Primaria dell’Ospedale dei bambini “Pietro Barilla”.Silvio Garattini illustrerà a studentesse e studenti del Master e al pubblico quanto sia essenziale, nel contesto di una comunicazione corretta ed etica della salute, la promozione di una nuova cultura del farmaco, basata sull’indipendenza e sulla trasparenza, così da favorire l’impiego sicuro e appropriato dei medicinali, orientando le scelte terapeutiche dei medici sulla base delle evidenze scientifiche a tutela dei e delle pazienti. Un approccio rigorosamente scientifico e una corretta etica professionale sono elementi centrali per creare uno spazio di fiducia tra le persone e la scienza, soprattutto quando si parla di salute e di farmaci.L’incontro del 23 novembre sarà l’unica lezione in presenza del Master, che per il resto si svolgerà completamente in e-learning, da novembre 2022 a giugno 2023. Per partecipare si suggerisce di prenotarsi per email scrivendo a mastercomunicazionescientifica@unipr.it entro il 21 novembre 2022. L’appuntamento sarà inoltre trasmesso in diretta streaming sul sito web del Master http://www.mastercose.unipr.it

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giustizia riparativa e mediazione penale

Posted by fidest press agency su domenica, 6 novembre 2022

Parma Martedì 8 novembre, con inizio alle 14.30, si terrà nell’Aula Magna della Sede Centrale dell’Ateneo di Parma (via Università 12) il convegno “Giustizia riparativa e mediazione penale: profili normativi ed esperienze”, organizzato in collaborazione tra il Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici e Internazionali dell’Università di Parma e il Centro Interdipartimentale di Ricerca Sociale-CIRS dell’Ateneo, con l’Ordine degli Avvocati di Parma e la Fondazione dell’Avvocatura parmense. L’evento è dedicato alla giustizia riparativa, tema divenuto di stringente attualità in ragione delle modifiche normative in atto. Le tre sessioni permetteranno di avvicinarsi alle esperienze e alle pratiche di mediazione penale, grazie alla voce di alcuni testimoni (Franco Bonisoli e Giorgio Bazzega), di approfondire gli aspetti normativi della riforma, con il contributo di componenti della magistratura (Beatrice Purita) e dell’avvocatura (M. Rosaria Nicoletti), e di approfondire il tema della formazione del mediatore (Giovanni Ghibaudi, Caterina Sacchi e Maria Inglese), divenuto di stringente rilievo per gli enti locali e la comunità sociale, nella prospettiva della prossima apertura dei centri pubblici di giustizia riparativa che sono previsti dalla recente normativa in materia. Le sessioni saranno moderate da Germana Verdoliva, mediatrice penale dell’Associazione Mondo di Oz, da Alessandra Mezzadri, avvocata del Foro di Parma, e da Chiara Scivoletto, direttrice del CIRS dell’Ateneo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università di Parma: riaperte le iscrizioni al corso di laurea magistrale in Scienze e tecnologie alimentari

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 ottobre 2022

Domande di ammissione fino all’11 novembre alle 12.L’Università di Parma comunica che sono riaperte le procedure di selezione per l’accesso al corso di laurea magistrale in Scienze e tecnologie alimentari per l’a.a. 2022/2023. Tutte le info sulla pagina web del corso a questo link: https://corsi.unipr.it/it/cdlm-sta/modalita-di-iscrizione-e-scadenze

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il monitoraggio dell’elio come indicatore dei terremoti

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 ottobre 2022

I fluidi che attraversano la crosta terrestre sono coinvolti nei processi che generano i terremoti e dalla loro analisi è possibile trarre informazioni sulle dinamiche all’interno del nostro pianeta. Grazie alle sue caratteristiche, l’elio (il gas nobile più leggero) è un utile tracciante per studiare i processi che avvengono nella crosta, compresi quelli che precedono i terremoti.Questi i risultati dello studio “Earthquakes control the impulsive nature of crustal helium degassing to the atmosphere” recentemente pubblicato su ‘Communications Earth & Environment’ di Nature.I ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (UniNA), dell’Università degli Studi della Basilicata (UniBAS) e dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale del CNR (IMAA-CNR) hanno calcolato i volumi delle rocce coinvolte nella sismicità recente dell’Irpinia, in Italia, analizzando il catalogo sismico degli ultimi 12 anni. Questa analisi ha permesso di calcolare i flussi di elio radiogenico (4He) prodotto nelle zone di faglia che i ricercatori hanno poi confrontato con i flussi di elio attraverso l’intera crosta.In particolare, l’elio è presente nei fluidi naturali con due isotopi: l’elio primordiale (3He), la cui origine nel nostro pianeta è principalmente riconducibile all’origine del pianeta stesso; e poi l’elio radiogenico, il quale è continuamente prodotto dal decadimento di elementi quali l’uranio (U) e il torio (Th) contenuti nelle rocce terrestri.Nelle aree continentali del nostro pianeta dove la tettonica delle placche è attiva, l’analisi complessiva dell’elio si è rivelato un potente strumento per ricostruire i processi che vedono coinvolti i fluidi nel loro trasferimento o stazionamento nella crosta terrestre. I ricercatori hanno così scoperto che i terremoti di bassa magnitudo (ovvero magnitudo minori di 4) fanno registrare variazioni del flusso di elio crostale nell’atmosfera confermando l’aumento del degassamento terrestre nelle regioni continentali tettonicamente attive. Gli scienziati hanno, pertanto, concluso che esiste una relazione quantitativa tra i flussi di elio crostale e il volume nelle zone di faglia. Ciò fa ipotizzare che le variazioni nel flusso di elio possono rappresentare un indicatore dei cambiamenti nello stress delle faglie correlandolo così ai terremoti. La ricerca è stata condotta in Irpinia in corrispondenza dell’area del terremoto del 1980 che fece registrare una magnitudo pari a 6.9. Utilizzando i dati del catalogo sismico degli ultimi 12 anni e le informazioni riguardanti i parametri di sorgente di migliaia di piccoli terremoti di magnitudo minore di 4 avvenuti nella stessa area, è stato possibile calcolare il degassamento di elio radiogenico rilasciato in atmosfera. I ricercatori, pertanto, sono riusciti a stimare che in atmosfera vengono rilasciate grandi quantità di elio in coincidenza con l’attività sismica di bassa magnitudo (M<4). Le precedenti evidenze scientifiche, invece, erano relative solo a terremoti di elevata magnitudo, come quello di Kobe nel 1995 e di Kumamoto nel 2016 entrambi in Giappone di magnitudo non minore di 6.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università e scuola: Bernini e Valditara giurano come Ministri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 ottobre 2022

Sarà il professore universitario Giuseppe Valditara il ministro dell’Istruzione del Governo Meloni. “Nel primo decreto legge utile – continua Pacifico – dovrà essere confermato l’organico aggiuntivo del personale scolastico, inspiegabilmente cassato dopo due anni benché sia ancora ben presente il Covid nei nostri istituti; occorre accelerare per il rinnovo del contratto, confermando la volontà espressa dal ministro uscente di includere nella trattativa i 340 milioni del Mof, così da chiudere in fretta il Ccnl 2019/21 e assegnare al personale scolastico i 107 euro medi di aumento e oltre 3.000 di arretrati. C’è poi la necessità di integrare le graduatorie del concorso straordinario bis includendovi tutti i partecipanti, ancora di più dopo avere appreso ieri del disastro delle immissioni in ruolo di quest’anno. A livello universitario, sarà importante rivedere le modalità che portano alle specializzazioni sul sostegno, con corsi meglio distribuiti, senza più rifiutare le richieste formulate dai docenti, e senza più negare ore e posti nelle scuole. E anche stabilizzare i tanti ricercatori al palo da anni”. “La verità – continua il presidente Anief – è che l’Istruzione merita più rispetto, attenzione, ascolto e finanziamenti di quanto è stato fatto sino ad oggi. Questo deve essere, in particolare, il senso dei nuovi ministeri dell’Università e dell’Istruzione e del merito. Per questi motivi, nell’inviare i migliori auguri a ministri Bernini e Valditara, abbiamo manifestato la disponibilità di attuare un incontro a breve da concentrare sui diversi dossier urgenti. In caso contrario diventerà impossibile risollevare l’Istruzione e la Ricerca italiana, mai così distanti come oggi dall’Unione europea e dalla Costituzione”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Job Day dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su sabato, 22 ottobre 2022

Parma Torna mercoledì 26 e giovedì 27 ottobre il Job Day dell’Università di Parma. Il tradizionale “Career Day” Unipr, appuntamento fisso d’autunno di orientamento al lavoro e incontri con le aziende, conferma la formula su due giornate avviata lo scorso anno e si rivolge a giovani di tutte le classi di laurea, afferenti ai 9 Dipartimenti dell’Ateneo.L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa al ParmaUniverCity Info Point dal Rettore Paolo Andrei, dalla Prorettrice alla Didattica e Servizi agli Studenti Sara Rainieri e dalla Delegata del Rettore all’Orientamento Chiara Vernizzi. A questa edizione del Job Day, organizzata dalla UO Orientamento e Job Placement dell’Ateneo, parteciperanno 118 tra aziende ed enti istituzionali. L’obiettivo è come sempre quello di favorire l’incontro di studentesse, studenti e laureate/i con il mondo del lavoro, anche grazie all’organizzazione di incontri di preparazione (in corso fino al 24 ottobre) focalizzati sulla preparazione del CV e su come affrontare un colloquio di selezione.Come nelle passate edizioni, anche nel Job Day 2022 i referenti aziendali e i responsabili risorse umane di aziende ed enti presenti avranno la possibilità di incontrare laureande/i e laureate/i, di I e II livello, di tutti i corsi di studio.Due giornate dunque. La prima, il 26 ottobre, sarà in presenza al Campus Scienze e Tecnologie (Plesso Aule delle Scienze; Plesso Scienze della Terra; Sede scientifica di Ingegneria), con desk informativi appositamente allestiti e presentazioni aziendali. La seconda, il 27 ottobre, sarà riservata ai colloqui individuali, on line, tra HR e laureande/i e laureate/i, attraverso la piattaforma di Gestione Eventi MITO del Consorzio AlmaLaurea, cui l’Università di Parma appartiene. Nella giornata del 26 ottobre, per favorire la partecipazione, sono state sospese le lezioni dell’ultimo anno di tutti i corsi di laurea, triennali, magistrali e a ciclo unico.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Il linguaggio di genere nelle università esperienze a confronto”

Posted by fidest press agency su martedì, 18 ottobre 2022

E’ stato il tema del convegno organizzato dall’Università di Camerino su impulso del Prorettorato alle Pari Opportunità, Tutela e Garanzia della Persona e del Comitato Unico di Garanzia, tenutosi nella mattinata di oggi al Rettorato.Nel corso dell’incontro è stato presentato anche il documento sulle “Linee guida per l’uso del genere nel linguaggio amministrativo dell’Università di Camerino”, frutto di una riflessione intrapresa da tempo dall’attuale governance di Ateneo sulle tematiche di genere, benessere e garanzia della Persona, e che vogliono costituire un primo passo semplice e comprensibile per l’uso corretto del genere grammaticale nel linguaggio amministrativo dell’Ateneo, come previsto dalle azioni previste dal Piano di Eguaglianza di Genere Unicam 2022-2024. L’incontro si è aperto con i saluti del Rettore Unicam Claudio Pettinari e della Presidente del CUG Stefania Silvi. Per parlare di buone pratiche e per proporre spunti di riflessione sul linguaggio di genere si sono poi susseguiti gli interventi di Antonella Liccardo, Delegata del Rettore dell’Università di Napoli per il Bilancio di Genere e coordinatrice del gruppo di lavoro sul Bilancio di Genere della CRUI, Paolo Pomati, Responsabile dell’Ufficio Comunicazione dell’Università Piemonte Orientale e della Prorettrice alle Pari Opportunità, Tutela e Garanzia della Persona di Unicam Barbara Re.Estremamente interessante è stato poi l’intervento del giornalista, linguista e scrittore Andrea De Benedetti che ha illustrato limiti ed eccessi del linguaggio inclusivo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »