Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Posts Tagged ‘università’

Tavola rotonda su Diversità linguistica ed equità nell’Università

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

torinoTorino giovedì 25 maggio, dalle h. 18.00 alle h. 20.00, presso gli spazi del Centro Studi Sereno Regis, via Garibaldi, 13 una tavola rotonda con lo scopo di dibattere di tali aspetti, dal tema Diversità linguistica ed equità nell’Università. Interverranno esponenti di primo piano del mondo culturale e accademico torinese e non solo, che da tempo si occupano di problematiche linguistiche, come il Prof. Gianluigi Beccaria (Università di Torino), la Prof.ssa Maria Agostina Cabiddu (Politecnico di Milano), il Prof. Enrico Prenesti (Università di Torino) e il Dr. Michele Gazzola (Humboldt-Universität zu Berlin). In tale occasione sarà presentato in anteprima assoluta il libro “L’italiano alla prova dell’internazionalizzazione”. I lavori si concluderanno con una testimonianza di Gian Carlo Fighiera sulle idee di giustizia linguistica di L.L. Zamenhof, inventore della lingua esperanto, nell’anno in cui si celebra il centenario della sua scomparsa. La tavola rotonda sarà moderata dalla Dott.ssa Francesca GM Gastaldi.
L’affermazione e diffusione dell’inglese, da un punto di vista storico e linguistico, costituisce un fenomeno culturale sempre più in espansione. Di recente tale tendenza è recepita anche nel contesto accademico, esprimendosi anche con l’adozione di politiche linguistiche che incentivano l’uso esclusivo dell’inglese a livello didattico oltre che nella comunicazione scientifica. La sentenza della Corte Costituzionale (decisione del 21/02/2017; sentenza n. 42) rispetto all’uso dell’inglese nella didattica accademica invita invece a riflettere sulle effettive possibilità ed esiti di applicazione di tali politiche: quali potrebbero essere le conseguenze, da un punto di vista formativo e sociale, sulle future generazioni? Quali gli esiti per l’uso della lingua italiana a livello accademico? Quali effetti sulla qualità della trasmissione del sapere?

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione della mostra ‘Premio Scuola e Città

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 maggio 2017

Roma Martedì 23 Maggio 2017, ore 18:00 / 28 Luglio 2017 Dipartimento di Architettura, Aula Quadrio Pirani Ex Mattatoio di Testaccio. La Città e il Fiume. Mostra dei progetti didattici elaborati dalle scuole primarie di Roma http://www.croma.uniroma3.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma Massimo Cacciari parla di “Europa senza utopie”

Posted by fidest press agency su domenica, 21 maggio 2017

1800-Cacciari&Giorello04Parma mercoledì 24 maggio alle ore 17 nell’Aula Magna dell’Università di Parma: Massimo Cacciari, Professore Emerito di Filosofia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, parlerà di “Europa senza utopie”, in un incontro (aperto a tutti gli interessati) moderato dalla Presidente del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali – CSEIA dell’Ateneo Laura Pineschi e dal Direttore scientifico della Fondazione Collegio Europeo di Parma Marco Baldassari.
La conferenza del prof. Cacciari inaugura il ciclo d’incontri “Il senso dell’Europa: sessant’anni del processo di integrazione europea”, organizzato dal Centro Studi in Affari Europei e Internazionali per celebrare il sessantesimo anniversario della conclusione dei Trattati di Roma. Il ciclo prevede altri due incontri (a partire dal prossimo autunno), rispettivamente con Giuliano Amato, Giudice della Corte costituzionale, e con Lorenzo Bini Smaghi, Visiting Scholar al Weatherhead Center for International Affairs di Harvard.
Massimo Cacciari è filosofo, politico e accademico italiano. Dal 2012 è Professore Emerito di Filosofia all’Università Vita-Salute San Raffaele. Attualmente è docente di Pensare filosofico e metafisica alla Facoltà di Filosofia, da lui fondata nel 2002, nello stesso Ateneo.Nel 1980 diviene professore associato di Estetica all’Istituto di Architettura di Venezia, dove nel 1985 diventa professore ordinario.È tra i fondatori di alcune riviste di filosofia politica, che hanno segnato il dibattito dagli anni Sessanta agli anni Ottanta, tra cui “Angelus Novus”, “il Centauro”, “Laboratorio politico”. Sindaco di Venezia dal 1993 al 2000 e dal 2005 al 2010. Europarlamentare e consigliere regionale veneto. Nel 2002 fonda la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele a Cesano Maderno.
Al centro della sua riflessione filosofica si colloca la crisi della razionalità moderna. La sua visione muove dal concetto di “pensiero negativo”, ravvisato nelle filosofie di Friedrich Nietzsche, di Martin Heidegger e di Ludwig Wittgenstein. Ha pubblicato numerose opere e saggi, tra i quali meritano una particolare attenzione Krisis (1976), Pensiero negativo e razionalizzazione (1977), L’angelo necessario (1986), Dell’inizio (1990), Geofilosofia dell’Europa (1994), Della cosa ultima (2004). Tra i suoi ultimi libri Il Potere che frena (2013) e Labirinto filosofico (2014).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un convegno per ripensare la mobilità a partire dalle aziende e dalle università

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 maggio 2017

torino5gTorino Lunedì 15 maggio dalle 14 alle 17.30 in Città metropolitana di Torino, corso Inghilterra 7“Smart mobility, strong economy: il ridisegno della mobilità a partire dai poli aziendali e universitari” è il titolo del convegno. L’incontro, organizzato dalla Città metropolitana di Torino in collaborazione con Città di Torino e Regione Piemonte, è dedicato alle aziende del territorio. Sarà l’occasione per avviare per la prima volta un’indagine in merito agli spostamenti casa-lavoro su tutto il territorio provinciale.
Al termine del convegno saranno premiate 36 aziende vincitrici della “Bike Challenge 2016”, competizione rivolta alle aziende e ai loro dipendenti: una vera e propria gara tra luoghi di lavoro a chi avrebbe messo in sella più dipendenti, svoltasi tra il 16 settembre e il 31 ottobre 2016 (e proseguita fino al 31 marzo per l’assegnazione dei premi internazionali). La Bike Challenge ha rappresentato il momento centrale del progetto europeo“Bike2Work – Smart choice for commuters” – il cui partner italiano è la F.I.A.B. (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) – che è stato portato sul territorio dalla Città metropolitana di Torino con l’obiettivo di trasferire quote di mobilità dall’auto alla bicicletta, attraverso un programma di cambiamento della visione collettiva di lavoratori, pendolari e aziende.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Istituzioni e Università insieme per avviare nuova visione città

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 maggio 2017

la sapienzaRoma. Trovare soluzioni e allo stesso tempo avviare un nuovo metodo di visione della città attraverso il coordinamento di istituzioni ed eccellenze universitarie. Si è tenuto ieri in serata nella sede dell’Assessorato ai Lavori Pubblici l’incontro informale tra l’Assessore all’Urbanistica e Infrastrutture di Roma Capitale, Luca Montuori, il presidente di Acea, Luca Lanzalone, e una delegazione dell’Università di Roma Tre e de La Sapienza che si occupano di illuminotecnica. L’obiettivo è realizzare il piano di illuminazione della Capitale al meglio nell’interesse della città e dei suoi diversi spazi pubblici e rimettere mano ad un progetto antiestetico che non rendeva giustizia alla bellezza del centro di Roma.“Il piano led, come noto, è un piano ereditato dalle precedenti amministrazioni che vede delle criticità, in particolare nelle zone più centrali della città. Siamo consapevoli di quanto l’illuminazione della Capitale debba rispettare il contesto e i luoghi in cui si inserisce. Per questo – spiega l’assessore Montuori – si è deciso di realizzare una convenzione in stretta sinergia con Acea, che sarà sottoscritta a breve, con il Master in Lighting Design dell’Università La Sapienza e il Laboratorio di illuminotecnica e acustica dell’Università Roma Tre in modo da continuare il percorso già avviato attraverso il tavolo tecnico di cui fanno parte oltre all’Assessorato ai Lavori Pubblici e il suo Dipartimento (Simu), Acea, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la Soprintendenza Speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma”. Acea ha sottolineato la massima disponibilità a lavorare al miglioramento del progetto e realizzare in città un piano di elevato livello.Il Campidoglio, tenendo conto della complessità del tema e del suo impatto sui luoghi della città, intende quindi unire il lavoro del tavolo tecnico con gli studi di eccellenza che il territorio mette a disposizione. Si tratterà quindi di attività di ricerca e supporto fatta sul territorio, partendo dalla documentazione e dal lavoro avviato al tavolo, che riguarderanno in particolare l’analisi dello stato attuale di illuminazione pubblica con relative verifiche, misurazioni degli impianti installati e successivamente indicazioni di eventuali correttivi da adottare nell’ambito del piano led in una visione strategica che unisca efficienza, bellezza e valorizzazione dei luoghi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli studenti dell’Università di Pollenzo a La Casa del Vento

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

università di pollenzoAnche quest’anno, come lo scorso anno, la gradita visita degli studenti dell’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo, una frazione del Comune di Bra in provincia di Cuneo in Piemonte.Sedici giovani, in questi giorni, in giro per il Molise per scoprire le bontà e le bellezze dei suoi piccoli ma favolosi territori.Un incontro, quello di ieri pomeriggio, per parlare di olio e di vino, i due principali testimoni dei territori di una Regione che, certamente piccola in quanto a superficie, ma ricca di tutto. Per il maltempo è’ mancata la passeggiata lungo i filari inerbiti degli olivi “Gentile di Larino”, da poco potati e all’inizio della fioritura, coltivati biologicamente per dare “L’Olio di Flora” che, anche in un’annata non facile come quella della raccolta del 2016, è riuscito ad affermarsi in tanti importanti concorsi e, in alcuni di essi, il solo a rappresentare il Molise. Ed è proprio sull’olio che sono cadute le domande dei presenti. Davvero tante e tutte per scoprire i caratteri di questa pianta meravigliosa, non solo per il suo prezioso olio, ma anche per la bellezza dei paesaggi che rappresenta; l’ambiente che protegge con le sue diffuse radici e, non solo, per la quantità di anidride carbonica che cattura, e, tutto a vantaggio di un clima sempre più sofferente. Per il tempo che riesce a raccontare insieme ai valori della ruralità e quelli della storia e della cultura; i profumi e i sapori che dona ai piatti di una cucina tutta mediterranea; la salute che mette a disposizione di chi lo consuma.
Per conoscere e approfondire i processi riguardanti la sua coltivazione, la trasformazione delle sue olive, la buona conservazione. Per scoprire, anche e soprattutto, i caratteri della qualità dell’olio extravergine di oliva molisano, le sue diversità, soprattutto quelle dovute alla biodiversità olivicola che in Molise è rappresentata da 18 varietà autoctone, con la “Gentile di Larino”, che conta un terzo di tutti gli olivi coltivati in regione. 18 varietà autoctone sulle 530 che l’Italia mette a disposizione del consumatore del mondo. Un ricco patrimonio, unico, ineguagliabile che è il futuro dell’olio italiano a differenza dell’olivicoltura super intensiva che è la sua rovina. Un incontro bello come sempre quando ci sono giovani davvero interessati ai valori e alle risorse di un territorio, tanto più se questo territorio è il Molise, il mio Molise. (Pasquale Di Lena)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haward, Di Maio e quanto si dice disinformare

Posted by fidest press agency su domenica, 7 maggio 2017

di maio10di Luigi Di Maio In questi giorni per colpire me, si è deciso di far apparire Harvard come una Università di studenti e docenti spocchiosi che prima invitano un rappresentante delle istituzioni per discutere con lui e poi gli organizzano un processo per ”tartassarlo”. Nulla di più falso. Questo è stato il racconto tendenzioso e con gravi omissioni di alcuni giornalisti italiani che non erano lì, che sono accecati dall’odio nei nostri confronti e che per questo hanno già preso delle cantonate che resteranno nella storia del giornalismo italiano: do you remember Beatrice Di Maio, alias la moglie di Brunetta? Ecco, c’è anche il suo di racconto distorto.
Avete ascoltato o letto da qualche parte le opinioni dei docenti di Harvard sul mio speech? Eppure ce ne sono state.
Avrò risposto a oltre 10 domande quella sera, ma i media hanno riportato l’unica che domanda non era, fatta da una persona che non era né ricercatore, né studente, né docente di Harvard. Ma che grazie alla furia cieca della disinformazione, da oggi potrà fregiarsi di questi titoli.
E’ mio dovere prima di tutto dirvi che ad Harvard sono stato accolto con il massimo degli onori e della gentilezza. Appena arrivato mi hanno invitato a firmare il Guest Book di Harvard nel Marshal’s Office – dove hanno apposto la loro firma reali e capi di stato di tutto il mondo – subito dopo mi hanno illustrato la storia del loro Ateneo in un tour guidato dagli studenti.
Nel pomeriggio ho avuto il piacere di confrontarmi con studenti e docenti di Harvard in due riunioni distinte, abbiamo parlato dei nostri sistemi di democrazia diretta, di regole interne, del nostro programma e degli argomenti di attualità. C’era tanta ma davvero tanta curiosità.
Poi alle 18:00 – ora di Boston – ho tenuto il mio speech e il successivo dibattito.
Il dibattito si è concluso con le parole di ARCHON FUNG (Professor of Democracy and Citizenship ad Harvard), colui che ha moderato la serata accanto a me dall’inizio e che in apertura credeva fossi un populista di destra: <<Ciò che avete ascoltato è uno dei più interessanti e sensati tentativi di rinnovare la politica in questa contingenza storica (…) nuovi politici e nuovi candidati capaci di inventare nuovi metodi di azione politica per cercare di riprendere contatto con la gente e darle una voce>>. Ma queste parole nessuno le riporterà mai.
Come nessuno riporterà mai le parole del Prof. TONY SAICH, direttore del the Ash Center alla Kennedy School of Government: <>.
Non c’è neanche traccia degli interventi del Prof. Italiano ad Harvard FRANCESCO ERSPAMER: <>. Nessuno deve sapere che una delle Università più prestigiose al mondo, è interessata al Movimento 5 Stelle.E siccome in queste ore qualcuno sta addirittura insinuando che non sia stata Harvard ad invitarmi, faccio presente che è stato Tony Saich in persona – direttore del the Ash Center alla Kennedy School of Government – a rivolgermi l’invito ufficiale. fonte: blog 5 stelle)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi di studio all’istituto penitenziario di Rebibbia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

rebibbiaRoma Il prossimo 18 maggio con inizio alle ore 15,30 (ingresso ore 14,30) l’Università degli Studi Roma Tre presenterà i propri corsi di studio all’istituto penitenziario di Rebibbia. Alla giornata parteciperanno sia i detenuti che stanno terminando i corsi di scuola superiore sia gli studenti di alcuni licei romani.La promozione dello studio universitario negli istituti penitenziari del Lazio è un impegno assunto dall’ateneo Roma Tre, che a tale fine ha stipulato una convenzione con il Provveditorato regionale dell’Amministrazione Penitenziaria e con l’Ufficio del Garante regionale dei diritti dei detenuti. A questa si accompagna il nuovo Regolamento di Ateneo per gli studenti sottoposti a misure restrittive della libertà personale che prevede alcune importanti semplificazioni burocratiche, anche per l’iscrizione ai corsi universitari, per la prenotazione degli esami, per lo svolgimento delle prove, nonché per l’ingresso di docenti e tutor negli Istituti penitenziari del Lazio. L’obiettivo di favorire lo svolgimento del percorso di studi, agevolato dall’esonero dal pagamento dei contributi universitari, si accompagna alla richiesta di assunzione di responsabilità da parte dello studente, che, secondo quanto deliberato dal Comitato istituito in base alla convenzione, potrà mantenere l’agevolazione iniziale a condizione che consegua un numero minimo di crediti annui.
L’Open Day sarà anche l’occasione per illustrare le altre attività svolte da Roma Tre sui temi penitenziari, riassunte nel Progetto Diritti in carcere coordinato dal professore Marco Ruotolo, che mette a disposizione dei detenuti cliniche legali, corsi universitari e alta formazione (con il Master in Diritto penitenziario e Costituzione), tutoraggio degli studenti senior, attività sportive. Oltre al prof. Ruotolo, interverranno le dottoresse Valentina Cavalletti e Roberta Evangelista per presentare i corsi e illustrare le modalità d’iscrizione a Roma Tre.La presentazione sarà seguita dall’anteprima dello spettacolo Hamlet in Rebibbia, con la regia di Fabio Cavalli, le cui prove sono state seguite dagli studenti del Dams di Roma Tre nell’ambito del Laboratorio di Arti dello spettacolo I. Il tema del teatro in carcere è oggetto di studi e ricerche presso il Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, in accordo con il Coordinamento nazionale teatro in carcere e con il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria. Di tali attività, che hanno portato anche alla realizzazione del Festival Made in Jail, riferirà la professoressa Valentina Venturini.L’introduzione e il coordinamento dell’incontro sono affidati al rettore Mario Panizza. Diverse le autorità coinvolte nei saluti iniziali: Rosella Santoro, Cosimo Ferri, Santi Consolo, Mauro Palma, Cinzia Calandrino, Stefano Anastasia.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Patti Smith: il 3 maggio la laurea ad honorem dall’Università di Parma

Posted by fidest press agency su sabato, 22 aprile 2017

parma universitàParma 3 maggio 2017 Cerimonia alle ore 17 all’Auditorium Paganini. L’Università di Parma avrà una nuova dottoressa magistrale: un’artista a tutto tondo, icona del rock, cantante, compositrice, poetessa, fotografa e scrittrice. Patti Smith riceverà dall’Ateneo la laurea magistrale ad honorem in “Lettere Classiche e Moderne”.
La laurea ad honorem costituisce di fatto il primo atto della “tre giorni” parmigiana di Patti Smith, coordinata da Università e Comune di Parma: un tributo all’eccellenza di una delle più innovative e poliedriche artiste contemporanee, che ha lasciato un segno indelebile nel panorama culturale americano e internazionale in una carriera di oltre quarant’anni. Il 4 maggio alle ore 21 al Teatro Regio l’artista terrà infatti il concerto Patti Smith – Grateful, e il 5 maggio visiterà la mostra delle sue opere fotografiche Higher Learning, aperta al Palazzo del Governatore fino al 16 luglio insieme all’altra esposizione The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-’80, con immagini legate al clima intellettuale che la stessa Patti Smith ha vissuto nella New York degli anni Settanta e Ottanta.Dopo una breve introduzione musicale del coro e dell’orchestra universitaria, la cerimonia del 3 maggio prenderà il via con la relazione del Rettore Loris Borghi. A seguire Massimo Magnani, Presidente del Corso di laurea magistrale in Lettere classiche e moderne, leggerà la motivazione del conferimento, e Diego Saglia, Direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali, pronuncerà la laudatio.Dopo la tradizionale vestizione della toga accademica e la consegna della pergamena e del tocco da parte del Rettore Loris Borghi, Patti Smith terrà la sua lectio doctoralis, che sarà arricchita di alcune letture scelte dall’artista.
È importante sottolineare che quella che sarà conferita dall’Università di Parma (con proposta inoltrata al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel giugno 2016 e approvata nel settembre 2016) sarà la prima laurea ad honorem per l’artista in Europa: Patti Smith ha infatti ricevuto simili onorificenze solo negli Stati Uniti, e principalmente nelle discipline legate all’arte figurativa. In questo caso, invece, si sottolinea in modo specifico la sua matrice letteraria, nella medesima ottica che ha condotto l’Accademia di Svezia a conferire quest’anno il Nobel per la letteratura al suo grande amico Bob Dylan.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Objets trouvés: Archivi per un grande magazzino

Posted by fidest press agency su sabato, 22 aprile 2017

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma Domenica 7 maggio alle ore 11 (Orari dal martedì al venerdì dalle 10 alle 15 sabato e domenica dalle 10 alle 20 Ingresso 10 euro) l’Archivio-Museo CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma inaugura la mostra Objets trouvés – Archivi per un grande magazzino: un percorso espositivo tra fotografia, grafica, architettura, design e moda, che occuperà gli spazi di diverse sezioni della Chiesa e della Sala delle Colonne all’interno dell’Abbazia di Valserena, a pochi chilometri dal centro di Parma, nell’ambito di Fotografia Europea 2017 dal titolo Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro, in programma a Reggio Emilia dal 5 maggio al 9 luglio.
Il ‘grande magazzino’ – e in particolare un committente d’eccezione come la Rinascente – nella sua duplice dimensione di grande oggetto urbano e di labirinto di merci e di desideri, è stato assunto dallo CSAC come un campo di indagine particolarmente calzante per rappresentare un archivio di immagini e progetti del ‘900 come l’Archivio-Museo CSAC. La fotografia è assunta nella sua specificità, ma è anche analizzata e restituita come una delle tante componenti della ricostruzione della memoria, così come i bozzetti, i cataloghi di moda, le pubblicità, i disegni esecutivi, il packaging, i prodotti finali: sono tutti objets trouvés che ricompongono e suggeriscono per frammenti innumerevoli potenziali narrazioni e microstorie.Il punto di avvio dell’indagine sono state le campagne fotografiche commissionate a Publifoto Roma che hanno sistematicamente documentato la costruzione della nuova sede de la Rinascente progettata da Franco Albini, in piazza Fiume a Roma (1959/62), e gli allestimenti di vetrine del grande magazzino romano che cadenzano le stagioni della moda e della vita della famiglia italiana dal 1955 al 1957. Da queste campagne si irraggiano molteplici storie di progetto e rappresentazione di oggetti, abiti e architetture. Altri objets che emergono dagli archivi consentono un discorso sulla specificità della fotografia. Si tratta di quelle ricerche che indagano la dimensione del doppio, il tema del riflesso, del frammento, oppure della dimensione urbana della vetrina, dagli anni Venti e Trenta (Florence Henri, Man Ray, Stefani), agli anni Ottanta (Fabio Mauri, Paola Mattioli, Ugo la Pietra, Luigi Ghirri).Per la moda il percorso va dagli anni Venti agli anni Sessanta e mostra la presentazione dell’abito attraverso diversi media, dalla pubblicità su rivista alla fotografia delle sfilate e delle vetrine, al catalogo di moda; saranno presenti anche diversi bozzetti tra cui alcuni di Ballester, John Guida, degli Atelier Antonelli e Albertina, di Schubert, i disegni di Brunetta e il progetto grafico di Roberto Sambonet in dialogo con i manifesti anni Sessanta di Giancarlo Iliprandi.Verrà inoltre messa in scena l’interazione tra i diversi archivi, a partire dalla documentazione della storia del Compasso d’oro (Marcello Nizzoli, Roberto Sambonet, Roberto Menghi tra gli altri), premio istituito proprio da la Rinascente, per poi proseguire con il progetto della presentazione del prodotto all’esterno e all’interno del Grande Magazzino da parte di Gio Ponti, Sambonet e Pino Tovaglia (vetrine, allestimenti interni e segnaletica). Il progetto d’architettura sarà invece raccontato attraverso due casi dagli archivi CSAC: l’edificio la Rinascente a Milano di Ferdinando Reggiori e il progetto non realizzato di Ignazio Gardella per la Rinascente di Roma a Piazza Colonna.
Lo CSAC oggi è uno spazio multifunzionale, dove si integrano un Archivio, un Museo e un Centro di Ricerca e Didattica. Una formula unica in Italia, che mantiene e potenzia le attività sino ad ora condotte di consulenza e collaborazione all’istruzione universitaria con seminari, workshop e tirocini, di organizzazione di mostre e pubblicazione dei rispettivi cataloghi (oltre 120 dal 1969 ad oggi), e di prestito e supporto ad esposizioni in altri musei tra cui il MoMA di New York, il Centre Pompidou di Parigi, il Tokyo Design Center, Triennale di Milano e il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università degli Studi Roma Tre continua a scalare la classifica migliori università emergenti del mondo

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

università roma treNella classifica “Times Higher Education 200 under 50”, dedicata ai 200 atenei con meno di 50 anni, Roma Tre è all’81° posto. Lo scorso anno, quando però la classifica comprendeva solo 150 atenei, Roma Tre era al 72° posto.Times Higher Education applica gli stessi 13 indicatori di performance della classifica mondiale, “The World University Rankings”, indicatori che vanno dalla reputazione sull’insegnamento alle citazioni sulla ricerca, dal rapporto docenti/studenti alle pubblicazioni internazionali fino al trasferimento di conoscenza e ai fondi per la ricerca dalle imprese.Tra le classifiche globali delle università, quella della rivista inglese è considerata una delle più attendibili per la severità dei criteri di valutazione degli atenei che, solo per essere presi in considerazione, devono aver raggiunto standard elevati.Il giovane ateneo romano invita tutti a conoscerlo meglio nell’open day “Orientarsi a Roma Tre” il prossimo 13 luglio, dalle 9 alle 14, in via Ostiense 159. Nella giornata dedicata all’orientamento saranno presentati i corsi e il corpo docente.
L’Università Roma Tre è inoltre tra le 200 migliori università d’Europa nella classifica “European University Top 200 Rankings” «Siamo soddisfatti di questa valutazione, il nostro ateneo continua a crescere e con piacere notiamo che è stato premiato anche il nostro sforzo per attrarre studenti internazionali», commenta il rettore di Roma Tre, Mario Panizza. «Roma Tre pone al centro lo studente e il docente e la sua offerta formativa è fondata sulla qualità della didattica e l’eccellenza del corpo docente. Nonostante la riduzione dei fondi, continuiamo ad investire sulla didattica e sulla ricerca accrescendo le risorse loro dedicate. Anche l’attenzione alla realtà socio-economica che accompagna la domanda di formazione è elemento distintivo del nostro impegno a fare della formazione un elemento strategico per l’inclusione sociale, la costruzione della società della conoscenza, la preparazione di esperti in grado di rispondere alle necessità di sviluppo del Paese. Nel quadro universitario segnato, negli ultimi anni, da un calo delle immatricolazioni, questo rating premia il nostro impegno».

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ad Unicam 35 milioni di euro in quattro anni

Posted by fidest press agency su sabato, 1 aprile 2017

DSCN1023Camerino. 11 milioni di euro subito per compensare le mancate entrate dovute alla minore contribuzione studentesca (7 milioni), per la ricostruzione, la riqualificazione e la messa in sicurezza degli edifici danneggiati dal terremoto (3 milioni), per il potenziamento delle infrastrutture tecnologiche ed informatiche e della teledidattica (1 milione); 10 milioni per il 2017, 8 milioni per il 2018, 6 milioni per il 2019: è questo il finanziamento straordinario concesso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’Università di Camerino grazie all’accordo di programma che i due enti si apprestano a firmare, dopo che il documento è stato approvato nelle sedute di ieri 29 marzo del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione di Unicam.“Si tratta di una notizia che ci riempie di grande soddisfazione – ha dichiarato il Rettore Unicam Flavio Corradini – perché ci consente di proseguire nella concreta realizzazioni dei progetti messi a punto per la ricostruzione ed il potenziamento del nostro Ateneo.
Questo importante finanziamento ci consentirà di continuare a garantire ai nostri studenti tutti quei servizi e quelle opportunità, sia per quanto riguarda le attività didattiche che quelle di ricerca, che ci hanno caratterizzato prima del terribile 26 ottobre e che ci hanno consentito di ottenere posizioni di vertice nelle classifiche delle Università italiane. Vogliamo continuare a mantenere elevata la qualità della nostra offerta formativa e dei servizi che mettiamo a disposizione dei nostri studenti, questa è Unicam e sempre lo sarà! Desidero pertanto ringraziare, anche a nome dell’intera comunità universitaria, la Ministra Valeria Fedeli ed i Dirigenti del MIUR per l’attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti dell’Università di Camerino, per aver creduto nei nostri progetti e per averli voluti sostenere. In questo modo si investe non solo sui giovani e per i giovani, sul loro futuro e per il loro futuro, ma anche sulla rinascita e sullo sviluppo di un intero territorio. Sono grato alla Ministra Fedeli per le parole che ci ha voluto riservare perché onorano l’Università di Camerino e la sua vocazione. #conilfuturoperilfuturo, noi ci crediamo davvero!” “L’Università è un elemento fondamentale per la vita e per la crescita culturale, economica e tecnologica di un territorio – ha dichiarato in una nota la Ministra Valeria Fedeli. – L’accordo consentirà all’Università degli Studi di Camerino di riprendere velocemente quel ruolo di garanzia della vitalità del proprio territorio e di centro di conoscenze e competenze tecnologiche che ha permesso a molte realtà produttive di consolidarsi e raggiungere livelli di eccellenza nazionali ed internazionali”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quale futuro attende l’Europa?

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 marzo 2017

europa-261011-cRoma, 30 marzo 2017, ore 18.30, Università LUISS Guido Carli Dopo la firma della Dichiarazione di Roma, quale futuro attende l’Europa?
Nel contesto della Dichiarazione sul futuro dell’Unione europea firmata la scorsa settimana dai 27 Capi di Stato e di Governo e dai Presidenti delle istituzioni europee, l’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento europeo, in collaborazione con l’Università LUISS Guido Carli, organizza un dibattito dal titolo: ”Quale futuro attende l’Europa? La parola ai cittadini – Back to citizens”.
L’evento sarà introdotto dal Rettore dell’Università LUISS, Prof.ssa Paola Severino, e sarà moderato dal vicedirettore del Tg1, Gennaro Sangiuliano.
I relatori che prenderanno parte al dibattito sul futuro dell’Unione europea sono il Vicepresidente del Parlamento europeo, David-Maria Sassoli, il Segretario Generale del Parlamento europeo, Klaus Welle e il Direttore della School of Government – Università LUISS, professor Sergio Fabbrini.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Beni culturali: Inaugurazione Master di II livello

Posted by fidest press agency su martedì, 28 marzo 2017

Roma Venerdì 31 Marzo 2017, ore 10:30 Centro di studi italo-francesi, Sala Capizucchi Piazza di Campitelli 3 del Centro di studi italo-francesi dell’Università Roma Tre, si inaugurerà l’anno accademico 2016-2017 del Master di II livello in Management-Promozione-Innovazioni Tecnologiche nella Gestione dei Beni Culturali.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Padri che cambiano. Rapporto sulla paternità in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

Roma Giovedì 23 Marzo 2017, ore 14:00 Dipartimento di Scienze della Formazione, Aula 9 Via Principe Amedeo 184. Per la prima volta in Italia il Rapporto analizza lo “stato” della paternità nel nostro Paese. Autori di una “rivoluzione” storica cominciata cinquant’anni orsono, i padri dei “millennials” sono al tempo stesso oggetto di indagini e riflessioni di natura sociologica, psicologica, giuridica, statistica. Come e perché sono cambiati? E qual è oggi la loro identità? Non più padri-padroni, a volte “mammi”, ma già “nuovi padri”. Verso un futuro tutto da definire. Questo Rapporto – elaborato dall’Istituto di Studi sulla Paternità e dall’Università Roma Tre, Dipartimento di Scienze della Formazione – analizza i tratti fondamentali della trasformazione paterna all’interno di una famiglia – e di una società – in continuo cambiamento. Con l’apporto di dati statistici e un’accurata analisi qualitativa, il Rapporto definisce nella sua attualità la complessa figura del padre oggi.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli studenti della Federico II primi assoluti a Londra nella PRMIA Risk Management Challenge

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 marzo 2017

Università di Napoli “Federico II”JPGLondra. Oro per la Federico II nella PRMIA Risk Management Challenge. Dopo l’arrivo in finale in tutte le edizioni, l’argento dello scorso anno, la squadra federiciana, guidata come tradizione dalla professoressa Rosa Cocozza, è arrivata in vetta alla classifica nella PRMIA.Unica italiana approdata alla finale londinese, la CucurVar – questo è il nome della squadra composta da Martina Simeone, Gennaro Battista, Dario Iacovino e Alessandro Sica – ha gareggiato nei giorni scorsi a Londra difendendo i colori dell’Ateneo Federico II e conquistando un meritatissimo primo posto.La Prmia Risk Management Challenge, organizzata dal PRMIA Institute, ha l’obiettivo di stimolare studenti di diverse discipline ad utilizzare conoscenze e competenze in modo critico e costruttivo al fine di risolvere realistici problemi di risk management. La competizione, aperta a studenti Europei, Americani e Canadesi, ha visto la partecipazione di circa 200 studenti.L’Ateneo federiciano, sempre presente nelle finali della gara con gli allievi del Corso di Gestione del Rischio, negli anni nel corso della competizione ha affrontato le tematiche del rischio di credito e quella del rischio di cambio. Quest’anno la competizione riguardava il rischio di tasso di interesse.
Martina Simeone, Gennaro Battista, Dario Iacovino e Alessandro Sica, tutti laureati triennali in Economia delle Imprese Finanziarie e prossimi al traguardo della magistrale in Finanza, hanno affrontato con piena competenza e maturità critica un caso concreto di esposizione al rischio di interesse.La proposta risolutiva è stata una copertura dinamica con Interest Rate Swap composito, elaborato integrando le conoscenze maturate negli insegnamenti di Gestione e Controllo dei Rischi dell’Intermediazione Finanziaria con quelle di Analisi e Progettazione dei Prodotti Finanziari.Grande soddisfazione, dunque, per l’ulteriore conferma di un percorso formativo, incentrato sul Risk Management, ormai consolidato, e grande soddisfazione per la Federico II che vede ancora una volta eccellere i suoi studenti in campo finanziario.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Danze e canti della Sardegna

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2017

giorgio-adamotenore-supramonteRoma Mercoledì 1 marzo alle 18.00 nell’Auditorium “Ennio Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) per la stagione dei concerti organizzata dall’Associazione Roma Sinfonietta sono di scena le danze, i tenores, le launeddas e i canti a chitarra della Sardegna, con alcuni dei solisti e dei gruppi più noti nel campo della musica tradizionale sarda. A sottolineare il legame molto forte tra queste musiche e il ballo interverranno due coppie di danzatori.Introducono Giorgio Adamo dell’Università di Roma “Tor Vergata” e Marco Lutzu dell’Università di Cagliari, che è stato il responsabile scientifico della grande Enciclopedia della Musica Sarda pubblicata dall’Unione Sarda.La musica tradizionale sarda, oltre ad essere molto varia e ricca e a presentare delle caratteristiche uniche al mondo, ha la particolarità di essere tuttora molto diffusa e presente nelle campagne e anche nelle città dell’isola. La giovane età di alcuni dei musicisti che partecipano al concerto è la testimonianza di come questa musica sia ancora una realtà viva e non un reperto del passato.Il canto a tenore, che ha avuto il riconoscimento di patrimonio culturale dell’umanità dall’Unesco, sarà eseguito dal gruppo Tenore Supramonte di Orgosolo. Questo tipo di canto è tipico della Barbagia, mentre sono diffuse nel sud e lungo la costa occidentale dell’isola le launeddas, unico esempio al mondo di clarinetto triplo, le cui tre canne vengono suonate da un unico esecutore con la tecnica delle respirzione continua. Si pratica in tutta la Sardegna il canto a chitarra, che è tuttora molto richiesto nei matrimoni, nelle feste di paese e in altre occasioni di festa. (foto: giorgio adamo, Tenore Supramonte)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morante e le scrittrici del Novecento

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2017

Roma Venerdì 3 Marzo 2017, ore 16:19 / 5 Maggio 2017 Dipartimento di Studi Umanistici, Aula 22 Via Ostiense 234 Nell’ambito dell’insegnamento dedicato a “Scrittrici, scrittori e opere della Letteratura italiana” del corso di laurea in Lettere, avrà luogo un ciclo di incontri dedicato a Morante e le scrittrici del Novecento, in collaborazione con la Società Italiana delle Letterate. Intervengono studiose e critiche che da diversi posizionamenti hanno affrontato questioni come quella del canone letterario, l’insegnamento della letteratura ai vari livelli della formazione, il suo apprendimento. Agli incontri parteciperanno studenti del corso e insegnanti e il corso ha il riconoscimento del Miur come corso di formazione e aggiornamento. http://www.societàdelleletterate.it

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Citazione poetica e trazione semantica: Platone

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2017

Roma Venerdì 3 Marzo 2017, ore 15:00 Dipartimento di Studi Umanistici, Aula Paolo Radiciotti Via Ostiense 234/236 il Prof. Mauro Tulli (Università di Pisa) terrà, nell’ambito del ciclo di seminari d’Antichistica, un seminario sul tema: Citazione poetica e trazione semantica: Platone.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premiazione immatricolazione gratuita a Roma Tre

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2017

Roma Giovedì 2 Marzo 2017, ore 16:00 Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula F Largo S.L.Murialdo. A seguito della gara del 21 febbraio che si è tenuta al Dipartimento di Economia, aperta agli studenti dell’ultima classe delle scuole superiori, si terrà al Dipartimento di Matematica e Fisica la cerimonia ufficiale di premiazione dei primi classificati. Sono invitati tutti gli studenti che hanno partecipato alla gare, con i loro professori. Nella edizione passata la premiazione è stata presieduta dal rettore Mario Panizza.Il programma prevede:
Ore 16:00: Benvenuto e saluti
Ore 16:10: Seminario per gli studenti del Prof. P. Caputo “Probabilità e paradossi”
Ore 16:40: Premiazione degli studenti vincitori
http://dmf.matfis.uniroma3.it/matematica/orientamento/gare.php

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »