Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘università cattolica’

L’Università Cattolica al Meeting di Rimini

Posted by fidest press agency su martedì, 3 agosto 2021

Fiera di Rimini da venerdì 20 a mercoledì 25 agosto. La manifestazione culturale, che sarà inaugurata venerdì 20 agosto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, prevede un calendario ricco di tavole rotonde, confronti, dibattiti, mostre tutti in presenza ma trasmessi anche in diretta su più canali digitali e in più lingue. La ricerca scientifica, insieme con l’istruzione, costituisce uno dei pilastri del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Quali sono, dunque, gli strumenti a disposizione? Quali sono le aspettative? Come raggiungere obiettivi rilevanti nei tempi previsti dal PNRR? Come promuovere il trasferimento tecnologico per trasformare la ricerca in innovazione e valore per la società? Nell’anno del Centenario il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli parteciperà a un dibattito martedì 24 agosto con Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), e Ferruccio Resta, rettore del Politecnico di Milano. A introdurre l’incontro “Università e ricerca nell’epoca del cambiamento” Davide Prosperi, docente di Biochimica all’Università di Milano-Bicocca (Auditorium Intesa Sanpaolo D1, ore 17.00). L’Università Cattolica dà il suo contributo scientifico al Meeting con due mostre. La prima, “Vivere senza paura nell’età dell’incertezza”, mette a fuoco l’irriducibilità dell’umano, e ha tra i suoi curatori la docente di Filosofia morale nella facoltà di Scienze della formazione Alessandra Gerolin. Il tema sarà ripreso nell’omonimo dialogo di venerdì 24 agosto (Auditorium Intesa Sanpaolo D1, ore 15.00) tra Julián Carrón, docente di Teologia all’Università Cattolica e presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, Charles Taylor, professore emerito di Filosofia alla McGill University di Montreal e vincitore Premio Ratzinger 2019, Rowan Williams, professore emerito di Pensiero Cristiano Contemporaneo alla University of Cambridge, già arcivescovo di Canterbury. Moderati dalla giornalista Monica Maggioni, i tre relatori rifletteranno sull’incertezza del presente e sul fenomeno della secolarizzazione.La seconda mostra, “L’alleanza scuola lavoro. Non è mai troppo tardi”, è promossa tra gli altri dalla Fondazione Costruiamo il Futuro, il cui comitato scientifico è presieduto da Lorenzo Ornaghi, già rettore dell’Università Cattolica, e curata dal giornalista Ubaldo Casotto. Il percorso, articolato in dieci pannelli, illustra attraverso immagini storiche l’importanza che l’educazione e la formazione hanno avuto per il rilancio del nostro Paese, declinando concretamente il concetto di investimento nel capitale umano.Un’ulteriore iniziativa che coinvolge l’Università Cattolica è il dibattito intitolato “Covid-19, il ruolo centrale della ricerca scientifica: la sfida del vaccino e di una terapia efficace”, che si terrà venerdì 20 agosto con la partecipazione di Walter Ricciardi, presidente della World Federation of Public Health Associations e professore ordinario di Igiene e Medicina Preventiva presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia della sede di Roma. Con lui dialogheranno Stefano Bertuzzi, Chief Executive Officer at American Society for Microbiology (ASM), e Skhumbuzo Ngozwana, CEO and President Kiara Health. Modera Riccardo Zagaria, amministratore delegato di DOC Generici (Auditorium Intesa Sanpaolo D1, ore 19.00). L’Università Cattolica sarà presente al Meeting di Rimini anche con uno stand istituzionale dedicato alle celebrazioni del Centenario. Uno spazio fisico dove, grazie all’aiuto di studenti Unicatt, sarà possibile raccogliere materiale informativo sia sull’offerta formativa 2021/2022 sia sulla vita universitaria nei cinque campus dell’Ateneo: Milano, Brescia, Cremona, Piacenza, Roma. Nello stand saranno distribuiti gadget dedicati alla Cattolica e proiettati filmati e video che raccontano tutte le iniziative finora organizzate per celebrare il suo primo secolo di storia.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus, in Università Cattolica la Quaresima

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2020

Si vive riflettendo sulla Parola del giorno Per iniziativa del Centro pastorale i 50 tra assistenti pastorali e docenti di Teologia propongono riflessioni sul Vangelo del giorno in tempi di emergenza. Una community virtuale di preghiera al Collegio Augustinianum In tempo di Quaresima l’Università Cattolica si affida al web e ai social media per le riflessioni teologiche. In questa fase di emergenza sanitaria legata al Covid-19 il Centro pastorale d’Ateneo ha intrapreso un cammino spirituale “virtuale” intitolato “Le voci della Cattolica sulla Parola del giorno”. Gli oltre 50 tra assistenti pastorali e docenti di Teologia delle quattro sedi dell’Università quotidianamente, prendendo spunto dal Vangelo del giorno, offrono brevi spunti di riflessione e testi evocativi che aiutano a interpretare, alla luce delle Sacre Scritture, le giornate che stiamo vivendo. I commenti sono online sul sito http://www.unicatt.it e sui social dell’Ateneo. Ci sarà anche una versione podcast su PodCatt.it.«Anche questo può esser un prezioso contributo per affrontare un momento così difficile dove tutto viene messo in discussione – dichiara monsignor Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica –. Di fronte allo smarrimento e alle tante domande che ci assillano, diventa ancor più importante ricevere luce e conforto dalla Parola di Dio e andare assieme alle sorgenti della fede e della sapienza umana».L’iniziativa, che ha preso il via 14 marzo, ha già raccolto i contributi di Gaia De Vecchi, docente di teologia, Renato Delbono, cappellano, don Claudio Stercal, docente di teologia, padre Enzo Viscardi, assistente pastorale, Roberto Maier, docente di teologia, Fr. Marco Salvioli, docente di teologia.Tra le altre iniziative, quella degli studenti del Collegio Augustinianum. La storica residenza di Milano, sotto la guida dell’assistente spirituale don Daniel Balditarra, ha dato vita a un percorso di fede “a distanza” fra tutti i collegiali sparsi per il Paese ma in contatto tra loro grazie alla piattaforma Microsoft Teams. Tre i momenti fissi di questo percorso: il Rosario, la Santa Messa, celebrata ogni Domenica mattina, e la Via Crucis. (Katia Biondi)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università Cattolica del Sacro Cuore: Inaugurazione anno accademico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 novembre 2019

Milano Giovedì 28 novembre nell’Aula Magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli, 1 – Milano) si terrà l’inaugurazione dell’anno accademico 2019/2020. Sarà il cardinal Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, a pronunciare la prolusione dal titolo: “Una diplomazia al lavoro per la pace”.La cerimonia inizierà, alle ore 9.45, nella Basilica di sant’Ambrogio con la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano. Alle ore 11.30, nell’Aula Magna il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli terrà il Discorso inaugurale. Dopo il saluto di monsignor Mario Delpini, in qualità di presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, interverrà il cardinal Pietro Parolin.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana della Neuroetica

Posted by fidest press agency su domenica, 12 Maggio 2019

Milano Lunedì 13 maggio dalle 9:00 alle 13:00 si terrà un evento scientifico divulgativo organizzato dall’Università Cattolica su Neuroscienze e professioni future: questioni etiche presso il Palazzo Lombardia (Piazza Città di Lombardia 1, Milano – Ingresso N4, Sala Marco Biagi, 1° piano).Lavorare con le neuroscienze: neuromanagement e neuromarketing (con M. Balconi, C. Manzi, S. Malanga, E. Salati, M. Santoro)
· Martedì 14 maggio dalle 14:30 alle 17:30 si terrà, presso l’Università Statale di Milano, Dip. Studi internazionali, giuridici e storico-politici (Via Conservatorio, 7, Sala Seminari DILHPS) un evento divulgativo sul tema Homo Homini Lupus? L’aggressività umana tra basi neuropsicobiologiche, contesti sociali, dinamiche politiche e questioni etiche. Ossia: cosa dicono le neuroscienze sui nuovi fenomeni di violenza, quale dialogo con le scienze umane? (con R. Cammarata, R. Ferrucci, M. Massari, F.G. Pizzetti)
· Martedì 14 maggio dalle 14:00 alle 17:00 si terrà, presso l’Università di Milano-Bicocca (Via Cadore 48, Monza, Edificio U18, Aula 5) un evento divulgativo sul tema Riabilitare il cervello. Manipolazione fisica, interfaccia robotica e stimolazione virtuale: prospettive cliniche e nodi neuroetici. Ossia: come si può recuperare da malattie e traumi cerebrali grazie alle nuove tecnologie (con V. Sironi, M. Cerri. S. Songhorian, M. Bartolo, R. Folgieri)
· Mercoledì 15 maggio dalle 14:30 alle 17:30 si terrà un evento scientifico divulgativo presso l’Università Bocconi (via Röntgen 1, Aula 1 c3 sr01) dal titolo Diritto penale, filosofia e neuroscienze. Sviluppi tecnologici e profili etici. Ossia: come possono cambiare i processi e i codici e la prevenzione del crimine grazie alle neuroscienze (con G. Canzio, S. Fuselli, C. Grandi, G. Tuzet)
· Dal 15 al 17 maggio si terrà il Convegno Internazionale della Società italiana di neuroetica e della International Neuroethics Society presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano (via Olgettina, 58, DIBIT 1). I grandi temi della neuroetica, dal neurodiritto al potenziamento, dalla clinica alla cognizione morale fino al free will (ospiti: A. Owen, B. Sahakian, R. Rumiati, F. Guala, A. Mele, J. Savulescu, C. Ferrarese, A. Salles).
· Giovedì 16 maggio dalle 9:30 alle 13:00 si terrà un evento scientifico divulgativo presso la Fondazione IRCSS Istituto Neurologico Carlo Besta (Via Celoria 11- SALA Pluribus -3 piano) dal titolo Una introduzione alla Legge 219/2017: Consenso informato, DAT, Pianificazione Condivisa della Cura e malattie neurologiche. Ossia: dilemmi della cura e del fine vita e questioni giuridiche quando ad ammalarsi è il cervello (con A. Solari, M. Leonardi, F.G. Pizzetti, A. Pessina)
· Venerdì 17 maggio dalle 11:00 alle 17:00 si terrà presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM (Via Carlo Bo, 1, Aula dei 146), un evento dal titolo scientifico divulgativo Neuroetica e coscienza: dalla mente alla natura. Un rebus scientifico: ciò che ci rende umani è ancora da spiegare, ipotesi a confronto (con F. Cimatti, R. Manzotti, V. Fano, P. Perconti, S. Sarasso, T. Parks)
· Venerdì 17 maggio dalle 18:30 alle 20:00 presso la libreria Walden (via Vetere, 14) si terrà la presentazione del libro di J. Savulescu e I. Persson, Inadatti al futuro. L’esigenza di un potenziamento morale, Rosenberg & Sellier, 2019. La necessità di potenziarsi moralmente per evitare catastrofi planetarie, ne parlano J. Savulescu, A. Lavazza e M. Reichlin.
· Sabato 18 maggio dalle 9:00 alle 13:00 presso IRCCS – Fondazione Don Carlo Gnocchi Milano (via don Palazzolo, 21) si terrà un evento scientifico divulgativo dal titolo La compromissione cognitiva: verso una nuova assistenza ecologica. Il modello della RSA aperta e l’etica della cura. Le emergenze create dal diffondersi di malattie neurodegenerative. Il metodo nuovo per affrontarle (con M. Mozzanica, G. Fumagalli, F. Giunco, S. Inglese).
La Società italiana di neuroetica e filosofia delle neuroscienze (SINe) è nata nel 2013 e riunisce studiosi di diverse discipline, interessati alle nuove conoscenze sul cervello, alle loro ricadute etiche, filosofiche, sociali e legali. Tra i soci, neuroscienziati, medici, filosofi, psicologi e giuristi. La SINe promuove attività scientifica, convegni e iniziative di divulgazione intorno alla nuova disciplina, nata agli inizi degli anni Duemila. L’attuale presidente è Michele Di Francesco, rettore dello IUSS di Pavia, vicepresidente è Massimo Reichlin, professore ordinario di filosofia morale alla Università Vita-Salute San Raffaele, dove ha sede la Società. Il convegno 2019 è organizzato in collaborazione con la Società internazionale di neuroetica (INS), che ha sede negli Stati Uniti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Casa.it avvia un progetto con l’Università Cattolica del Sacro Cuore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

Casa.it – il sito e l’app di riferimento per chi cerca casa e per i professionisti del Real Estate – ha aperto i suoi uffici a 5 studenti del corso di laurea in Psicologia per le Organizzazioni: risorse umane, marketing e comunicazione dell’Università Cattolica, per un progetto di affiancamento in azienda.Il progetto è volto a promuovere un percorso a contatto con le realtà lavorative, e si svolge nell’ambito delle “Esperienze Professionalizzanti”, che nascono per offrire agli studenti l’opportunità di un’esperienza sul campo che vada oltre la semplice formazione.Nello specifico, Casa.it ha intrapreso con i brillanti studenti selezionati un percorso di ricerca qualitativa, commissionato dal dipartimento Marketing e Formazione Sales di Casa.it, con l’obiettivo di analizzare il business degli affitti tra i clienti del portale.
A partire dal brief fornito da Casa.it, il gruppo di studenti ha elaborato una struttura e una metodologia di lavoro, e ha stilato un questionario da sottoporre agli agenti immobiliari. Una volta che Casa.it avrà valutato e approvato la metodologia scelta dagli studenti, avrà il compito di coordinare gli incontri dedicati alle interviste e alla somministrazione del questionario. I dati raccolti saranno elaborati e analizzati dal gruppo di lavoro, e i risultati finali della ricerca verranno condivisi con Casa.it.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università Cattolica di Brescia la vendita a domicilio diventa oggetto di studio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 dicembre 2018

La vendita a domicilio continua a essere protagonista in ambito accademico. Per il secondo anno consecutivo l’Università Cattolica di Brescia ha proposto agli studenti della laurea triennale in Scienze Linguistiche con indirizzo “Operatori internazionali d’impresa” una lezione incentrata sul caso di Vorwerk Italia, l’azienda che commercializza il sistema di pulizia Folletto: un prodotto che da ottant’anni entra nelle case degli italiani tramite la vendita porta a porta. A portare in aula questa esperienza è stato il Prof. Alberto Albertini, docente del corso di Economia e Gestione delle imprese: «Da sempre – spiega Albertini – insegno attraverso la testimonianza diretta di manager, professionisti e imprenditori, dunque sono molto contento di ospitare per il secondo anno Univendita e Vorwerk Italia, raccontando l’importanza dell’associazione di categoria, oltre che un modello di business vincente e alternativo ai canali tradizionali».Ciro Sinatra, Direttore Relazioni Istituzionali e Affari Legali di Vorwerk Italia, ha illustrato agli studenti storia, approccio al mercato e caratteristiche di un’azienda che fa parte di un gruppo internazionale con 2,9miliardi di euro di fatturato all’anno realizzati attraverso la vendita diretta, e quasi 645 mila persone occupate, di cui il 98% venditori. «La ragione del successo della vendita a domicilio – ha spiegato Sinatra – sta nel rapporto diretto che si crea fra azienda e cliente, rapporto dove la figura chiave è quella del venditore: un professionista qualificato e competente in grado di cogliere le esigenze della clientela, di offrire consulenza e di proporre soluzioni personalizzate. Aggiungiamo a questo l’alta qualità dei prodotti e comprenderemo il motivo per cui le aziende della vendita a domicilio possono contare su una clientela coinvolta e fidelizzata, cosa che ha consentito al settore di continuare a crescere anche durante la crisi».
All’Università di Brescia è intervenuto anche Daniele Pirola, direttore di Univendita, l’associazione che riunisce le aziende di eccellenza della vendita a domicilio, con un intervento che ha inquadrato numeri e dinamiche del settore. Le imprese di Univendita hanno fatturato, nel 2017, 1,66 miliardi di euro (+1,8% rispetto all’anno precedente) occupando 158mila venditori (+1,3%). Nella provincia di Brescia il fatturato è stato di oltre 30 milioni di euro con oltre 3.000 venditori. «Con le sue 18 imprese associate – ha ricordato Pirola – Univendita rappresenta il 46% dell’intero settore della vendita diretta in Italia, che nel complesso conta 265 imprese e 520mila addetti, di cui il 77% donne, per un fatturato annuale pari a 3,6 miliardi di euro», come evidenziato nello studio “La vendita diretta a domicilio in Italia” realizzato da Format Research nel 2017 per Univendita-Confcommercio.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso dell’Università Cattolica sulla dimensione spirituale della cura nei contesti interculturali

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 ottobre 2016

ospedale bresciaBrescia. Rendere più “casa” i luoghi di cura attraverso uno sensibilità e competenze psicologiche nuove. Promuovere una cura globale della persona affinché la tecnica non prevalga sulle relazioni umane. Sono questi gli obiettivi del corso di perfezionamento “Umanizzazione e dimensione spirituale della cura nei contesti interculturali” che propone un’esperienza formativa volta a promuovere tutti gli aspetti della cura (corpo-psiche-anima) e a implementare nuove abilità professionali, capaci di mediare le proprie competenze in un contesto d’integrazione con altre lingue e altre culture.“Obiettivo finale è lo sviluppo di competenze per umanizzare i contesti di cura e rendere le pratiche medico assistenziali “più vicine all’uomo”, conciliando politiche di accoglienza, informazione e supporto con percorsi di cura il più possibile condivisi e partecipati con la persona curata e la famiglia – ha spiegato Maria Luisa Gennari, direttore scientifico del corso. Ciò significa porre al centro di ogni intervento sanitario, socio-sanitario ed assistenziale la persona umana considerandola nella sua totalità inscindibile delle sue componenti fisica, mentale, emotiva, relazionale e spirituale. “
“La formazione interculturale e la gestione delle relazioni professionali a tutti i livelli possono stimolare e favorire l’impegno di tutti a conoscersi, a migliorarsi e a collaborare insieme – ha affermato fra Marco Fabello, direttore Generale dell’ IRCCS Fatebenefratelli di Brescia. Nei contesti in cui è presente in modo pregnante la sofferenza umana, caratterizzata non solo dal dolore fisico, ma anche da quello psicologico e spirituale, l’uomo accomunato da fragilità ha necessità di incontrare qualcuno che, acquisite le adeguate competenze, si prenda cura di lui in modo completo, comprendendo a fondo il suo contesto socio-culturale e la sua religiosità”.
Il corso è formato da undici moduli organizzati presso l’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia (due giorni al mese) e si rivolge a una platea di professionisti laureati con esperienza nei luoghi di cura, oltre che a cappellani, religiosi, operatori pastorali e volontari, con l’intento di formare operatori socio-sanitari e pastorali che siano in grado di supportare il malato e la sua famiglia, ma anche i colleghi e le diverse professionalità che operano nei luoghi di cura.
Il perfezionamento è organizzato dall’Alta scuola di Psicologia Agostino Gemelli (Asag) della Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con Centro pastorale Fatebenefratelli – Provincia Lombardo Veneta, Centro San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli IRCCS e con il patrocinio dell’Ufficio nazionale per la Pastorale della Salute, il Centro Cattolico di Bioetica – Torino e l’Associazione italiana pastorale sanitaria Insieme per servire. Il corso si avvale peraltro della collaborazione con la scuola di Infermeria Universitaria dell’Ospedale S. Giovanni di Dio di Barcellona (Spagna), con la quale è in atto una collaborazione e uno scambio sia sui contenuti che sugli obiettivi del corso.
Le iscrizioni saranno aperte fino al 20 novembre 2016. L’inizio del Corso è previsto per il 2 dicembre 2016. L’ammissione avverrà sulla base della valutazione del curriculum del candidato. La frequenza alle lezioni è obbligatoria per i 2/3 delle ore di lezione in presenza e per la totalità delle ore dedicate alle altre attività. L’attività di tirocinio deve essere documentata. La quota di partecipazione al Corso è di € 1.900, esente IVA, divisa in due tranche con scadenza 25 novembre 2016 e 25 maggio 2017. (fonte: http://apps.unicatt.it/formazione_permanente/brescia.asp)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

la Fondazione Istituto Danone Italia festeggia il gusto di avere 25 anni

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 Maggio 2016

Mercoledì 25 Maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 presso l’Aula Magna dell’ “la Fondazione Istituto Danone Italia festeggia il gusto di avere 25 anni”. Un evento aperto al pubblico e agli studenti.
La Fondazione Istituto Danone Italia, da anni impegnata a rappresentare una voce autorevole nella diffusione della corretta alimentazione, celebra “Il gusto di avere 25 anni”, con un evento per condividere il percorso di ricerca e divulgazione sui temi di salute e nutrizione intrapreso fino ad oggi. Verranno anche presentati i risultati di un’inedita ricerca condotta in partnership con l’Ateneo, dal titolo “I giovani e le scelte alimentari: come si comportano gli studenti fuori sede?”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Umanizzazione della cura

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 gennaio 2015

università cattolicaE’ iniziato nel week-end a Brescia il corso “Umanizzazione e dimensione spirituale della cura nei contesti interculturali” (responsabile scientifica Prof.ssa Marialuisa Gennari – Università Cattolica) organizzato dall’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli (Asag) dell’Università Cattolica e dall’Irccs San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli di Brescia, che si concluderà nel mese di dicembre. Alla base del corso vi è la convizione che non si cura il corpo senza curare anche l’anima e quando l’anima parla un’altra lingua, altre geografie, altri costumi, per l’operatore sanitario si aprono nuove prospettive professionali. «Non è solo un problema di lingue ma di cultura e non è solo un problema di tecnica ma di empatia – spiega Antonino Giorgi, docente dell’Università Cattolica di Brescia – come ha evidenziato questo primo modulo». Il corso consta di otto moduli organizzati presso l’Istituto bresciano (due giorni al mese) e si rivolge a una platea di professionisti laureati con esperienza nei luoghi di cura, oltre che a cappellani, religiosi, operatori pastorali e volontari: l’obiettivo è formare operatori socio-sanitari e pastorali che siano in grado di supportare il malato e la sua famiglia, particolarmente se stranieri.
Alla base di quest’iniziativa vi sono la concezione olistica della cura (corpo-psiche-anima) e l’evoluzione del sistema socio-sanitario che richiede sempre più spesso delle nuove professionalità, solidamente formate e davvero capaci di mediare le proprie competenze in un contesto di integrazione con altre lingue ed altre culture. «Dal lavoro dei gruppi è già emerso un dato importante – sottolinea Giorgi – e cioè l’aumento della fragilità umana nella società attuale. L’aumento delle forme di demenza, ad esempio, è un indicatore macroscopico di questa tendenza, rispetto alla quale l’operatore deve cambiare il proprio punto di vista tradizionale, dotarsi di strumenti interpretativi nuovi e addirittura reinterpretare il concetto di fragilità».
In breve, il corso sta insegnando a riconsiderare la fragilità: «Dobbiamo smetterla di dipingere il demente come un bambino, perché sbaglieremmo approccio: la fragilità di un anziano malato è piuttosto una delle sue caratteristiche personali e l’approccio olistico alla sofferenza insegna a superare la visione tradizionale che segmenta gli aspetti psicopatologici e fisiologici come se fosse possibile curare la persona “a pezzi”. Ergo, dobbiamo fare un salto epistemologico per compierne uno professionale e il corso serve a decodificare questa realtà e aiuta il professionista a compiere questo passaggio, che si traduce in una migliore cura».
In questo contesto rientra anche il tema della spiritualità come parte integrante dell´essere umano, insieme a quello interculturale. In tal senso, presso l’Irccs Fatebenefratelli di Brescia è partito di recente anche un corso sull’accompagnamento spirituale dei sofferenti. Il corso dell’Università Cattolica di Brescia si articola in lezioni teoriche (150 ore), laboratori (100 ore) e un periodo di tirocinio, anche all’estero, grazie alla collaborazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Barcellona. Una delegazione di quel nosocomio ha partecipato al primo modulo di lezioni.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »