Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘utility’

Il contributo delle Utility al rilancio delle piccole e medie imprese Italiane

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 Maggio 2021

Mercoledì 5 maggio dalle ore 10.00 in live streaming La registrazione è disponibile a questo link: https://www.agici.it/eventi/M&A/2021-2.html Workshop Osservatorio Agici Finanza d’Impresa e Accenture, dal titolo “Il contributo delle Utility al rilancio delle piccole e medie imprese Italiane”. In cui saranno presentati i risultati del nuovo Working Paper dell’Osservatorio che approfondisce i modi e gli strumenti attraverso cui le Utility potranno contribuire al rilancio economico del Paese. Tra i partecipanti: Fabio Benasso (Presidente e Amministratore Delegato, Accenture Italia), Claudio Arcudi (Responsabile Energy&Utility, Accenture Italia), Marco Carta (Amministratore delegato AGICI), Stefano Venier (Amministratore Delegato, Hera), Massimiliano Bianco (Amministratore Delegato, Iren), per la premiazione: Francesco Starace (Amministratore Delegato Enel)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

GSB G999 Utility as revolution for communication

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2020

Josip Heit, GSB Gold Standard Banking Corporation AG: “GSB Group develops high-tech block chain and cryptotechnical products for communication networks under the aspect of a climate-friendly orientation Josip Heit, Chairman of the Board oft GSB Group and proven economic manager and block chain pioneer, has had products from the block chain, crypto currency and crypto technology sectors developed by his divisions of the GSB Group under the aspect of climate-friendly orientations. According to Josip Heit, divisions of the GSB are currently a big step ahead of conventional sectors with their blockchain technology, because consumers will quickly be able to define products of these new technologies through their own knowledge, which among other things also offer crypto-services. Josip Heit, defines the block chain technology as follows: “A block chain makes it possible to transmit information in a forgery-proof manner by means of a decentralised database shared by many participants, so that copies are impossible. The database is called a distributed register or general ledger. It is stored on many computers in a peer-to-peer network, with each new node taking over a complete copy of the block chain upon joining, and from now on has the task of checking and documenting transactions”. Software experts at GSB Gold Standard Banking Corporation AG have developed highly specialised block chain products such as the utility G999 Block Chain Coin. The G999 is particularly suitable for e-mail or voice text messages via block chain! In particular, the so-called “iPhone generation” sees payment transactions in general and communication itself as exclusively digital. G999 is based on the idea that block chain technology must ensure compliance with environmental regulations, in particular the promotion of energy saving. At the same time, it meets the current need to manage personal data in a completely secure and risk-free space, away from the mainstream web network through a decentralised data centre. Heit believes that the future of cryptography lies in a secure, compliant and regulated environment and has recently released the “G999” – a unique electronic money system, card reader and app – which provides fast payments, micro-fees and a variety of other options for telecommunications and messengers in one, inspired by the deflationary token economic model. This includes a block-chain encrypted communication network, which guarantees customers absolute privacy. These innovations, developed by GSB Gold Standard Banking Corporation AG, will conquer the block-chain technology sector in the future, Heit is sure, which advocates regulation in many areas of these technologies.https://G999main.net

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Top Utility 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 febbraio 2020

Milano Giovedì 20 febbraio 2020 – ore 9.30 Camera di Commercio, Palazzo Turati – Via Meravigli 9/b. Le principali utility italiane hanno visto aumentare nel 2018 ricavi e investimenti e hanno dedicato maggior attenzione a temi nuovi come digitalizzazione e diversity. Il settore dei servizi di pubblica utilità, chiamato a un continuo processo di cambiamento, si conferma centrale non solo per lo sviluppo delle città ma anche per l’economia del nostro Paese, incidendo per il 6,5 del PIL.Sono alcuni dei punti salienti del Rapporto Top Utility 2020, giunto all’ottava edizione, che verrà presentato il 20 febbraio a Milano in occasione del convegno “Investire nelle utility per un futuro di sviluppo – Innovazioni e competenze al centro dei servizi pubblici locali”.Al centro dei lavori il rapporto “Le performance delle utility italiane. Analisi delle 100 maggiori aziende dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti”, che verrà presentato da Alessandro Marangoni, CEO di Althesys. Le cento maggiori utility hanno registrato nel 2018 un valore della produzione di 114 miliardi (6,5% del PIL), in aumento del 2,8% rispetto all’anno precedente;A crescere sono soprattutto le utility del gas (+12,7%) e le multiutility (+7,4%). Sono invece in lieve flessione le aziende dei rifiuti (-1,4%), le cui perfomance in termini di raccolta differenziata registrano tuttavia i migliori risultati dell’ultimo triennio;
Forte la spinta agli investimenti: sono stati spesi 6,6 miliardi in reti, impianti ed attrezzature, in aumento del 18,7%.
All’incontro interverranno, tra gli altri, Stefano Besseghini, presidente di ARERA; Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura, Alessandro Ronzoni, Loan Officer di European Investment Bank; Maurizio Delfanti, amministratore delegato di RSE; Giovanni Valotti, Presidente di Utilitalia.Introduce e modera Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore.
Al termine della mattinata si terrà l’attesa cerimonia di premiazione delle Top Utility italiane. I premi sono attribuiti alle aziende con le migliori performance tra le Top 100. Cinque le categorie considerate, oltre al premio Top Utility Assoluto: Performance operative, Sostenibilità, Comunicazione, RSE-Ricerca&Innovazione, Consumatori&Territorio. Il premio Top Utility è promosso da Althesys in collaborazione con Crif, Engineering, RSE, Utilitalia.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

DermTech Announces Publication of Real World Performance and Utility Study in Melanoma Research

Posted by fidest press agency su sabato, 21 luglio 2018

DermTech, Inc., the global leader in non-invasive molecular dermatology, announced today the publication of “Real-world performance and utility of a noninvasive gene expression assay to evaluate melanoma risk in pigmented lesions,” by Dr. Laura Ferris of the University of Pittsburgh, et al, in Melanoma Research. The main objective of this clinical study was to determine the real-world clinical performance of PLA use and to assess how the PLA improves patient outcomes. In an analysis of 381 patients assessed with the PLA, 100% of PLA (+) test results were clinically managed with surgical biopsy, while 99% of PLA (-) cases were clinically managed with surveillance. No missed melanomas were identified in the 6-9 month follow up period after a negative PLA test. The number of surgical biopsies needed to find one melanoma was 2.7 with the PLA versus ~25 for the current standard of care, demonstrating a near 10-fold reduction in surgical procedures. For the 19 melanomas found in the PLA(+) cohort, all were melanoma in situ or Stage 1a, demonstrating the PLA identifies melanoma at the earliest stages when it is entirely curable by wide excision. A high clinical performance of the PLA was demonstrated from this data with an estimated 95% sensitivity and 91% specificity.“We knew we had a very well validated non-invasive melanoma rule-out test with a negative predictive value of over 99%. Preliminary utility data from an earlier reader study showed that dermatologists biopsy less often while detecting more early-stage melanomas when using DermTech’s pigmented lesion assay. This study now confirms similar exceptional utility in the real-world. The PLA effectively helps clinicians manage pigmented lesions, by avoiding unnecessary biopsies while identifying early melanoma. Consistent with the high NPV of the test, there were no missed melanomas in the follow up period,” said Dr. Laura Ferris.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro del lavoro

Posted by fidest press agency su domenica, 31 ottobre 2010

Le aziende del nostro Paese non hanno dubbi. Il rilancio del sistema Italia deve partire da tre settori ritenuti fondamentali per affermare la competitività della nostra economia su scala globale: Turismo (53,8%), Energia & Utility (49,7%) e Terziario Innovativo (41,2%). E’ il primo aspetto emerso dalla ricerca condotta nel mese di ottobre dall’Ufficio Studi di Manpower Italia “Lavorare domani: capitale umano e nuove tecnologie per l’innovazione di prodotto e di processo” che ha coinvolto 959 imprese con sede in Italia per registrare il “sentire” dei protagonisti del nostro tessuto industriale e imprenditoriale rispetto al rapporto tra capitale umano, tecnologie e modelli di gestione e conduzione d’impresa. Per tracciare una prospettiva credibile del futuro del mercato del lavoro, indirizzare al meglio scelte strategiche e saper innovare con la necessaria consapevolezza.
Il fattore sul quale le aziende chiedono maggiore attenzione è decisamente quello legato alla Formazione (46,6%), in particolare attendendosi professionisti sempre più preparati e orientati a vivere e confrontarsi con la difficile realtà d’impresa. Ma, allo stesso tempo, auspicano un miglioramento delle relazioni sindacali (45,7%) che dovrebbe essere orientato alla produttività e al merito, insieme a una semplificazione contrattuale (29,4%). Sul fronte delle risorse umane da inserire in azienda, gli intervistati sottolineano come “competenze specializzate” (56,9%), “flessibilità” (39,9%) e “tensione all’obiettivo” (23,7%) siano le tre caratteristiche fondamentali per potersi confrontare all’interno di team aziendali efficienti. Mentre sul versante della formazione preparazione linguistica (49,7%) e formazione continua (45,7%) rappresentano ancora i must imprescindibili. Per quanto riguarda le scelte strategiche in ambito HR, il 31% delle aziende sono certe di non voler procedere al momento con un cambio manageriale, laddove ovviamente non lo abbiano già fatto (27% dei casi), il 30% sta pensando invece a soluzioni mirate e strutturate di outsourcing e oltre il 55% ha già implementato o sta per farlo sistemi e modelli di gestione del clima e di misurazione delle performance. Mentre al momento l’inserimento di nuovi profili sembra non rientrare nei piani degli uffici HR delle aziende italiane (“ci stiamo pensando” dichiara il 34,5%). Le aziende, inoltre, pur credendo molto nel rapporto con gli Atenei, al momento non considerano vincente la riforma universitaria 3+2 che – secondo il parere dei professionisti intervistati – non forma neo-laureati in linea con le esigenze d’impresa: il 37,6% afferma infatti di essere “poco d’accordo” alla domanda “ritiene che la riforma abbia creato profili professionali più in linea con le vostre esigenze”. Invece le Aziende – soprattutto le Grandi (con oltre 5 milioni di fatturato nel 2009) – sono certe che la collaborazione con gli Atenei rappresenta un elemento indispensabile, considerandosi “molto d’accordo” (48%) con l’affermazione “è necessario favorire il contatto e l’incontro tra i due mondi”.  In ultima istanza le aziende chiedono al Governo che si proceda con decisione a “tagliare gli sprechi nella spesa pubblica” (50,9%), che si definiscano “strategie chiare e incisive di politica industriale” (43%) e che si sostenga con maggior incisività la ricerca e sviluppo (38,5%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Verso infrastrutture intelligenti per le utility”

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2010

Roma 22 aprile 2010 ore 10,30 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43. L’attenzione crescente verso un uso più attento delle risorse energetiche e naturali e la salvaguardia del patrimonio ambientale hanno spinto negli ultimi anni verso lo sviluppo di nuovi modelli di generazione, distribuzione e consumo di energia che vedono l’ICT come strumento essenziale delle nuove reti energetiche intelligenti, comunemente note come smart grid. La raccolta, la comunicazione e l’elaborazione distribuita di informazione occuperanno un ruolo sempre maggiore nei sistemi energetici del futuro in cui prevarranno modelli di generazione eterogenea (fonti alternative) e derivante da  una molteplicità di soggetti, non solo strettamente locali ma anche individuali. Si dovranno pertanto attuare strategie di controllo e governo dei flussi energetici in grado di assicurare efficienza (in tutte le fasi del ciclo dell’energia, inclusi il trasporto, la distribuzione, l’accumulo, la vendita e il consumo), sicurezza e parsimonia di utilizzo. In questo contesto fertile di sviluppi si inserisce il Seminario della Fondazione Bordoni che ha invitato i Proff. Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, esperti di fama nel settore, con lo scopo di esporre una relazione di base sullo stato dell’arte e sulle prospettive delle reti energetiche intelligenti. Tutte le organizzazioni governative di rilievo nazionale e sovranazionale hanno avviato programmi di indirizzo e di incentivazione allo sviluppo delle reti energetiche intelligenti. I maggiori player del settore energetico si sono attivati con progetti di smart grid, catalizzando anche l’attenzione dell’industria non tradizionalmente focalizzata sull’applicazione dell’ICT al settore energetico (inclusi operatori e manifatturieri delle telecomunicazioni e dell’informatica generalista). Telelettura e telecontrollo di contatori digitali per l’elettricità e il gas (ma anche per l’acqua) si inquadrano negli interventi di sviluppo delle reti energetiche intelligenti. A livello nazionale, Enel è stata pioniere nel mondo con un progetto di misurazione intelligente (smart metering) applicato su larga scala all’energia elettrica, mentre la sua applicazione al settore del gas appare di imminente attuazione in ottemperanza a quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia e dal CIG (Comitato Italiano Gas). Per quanto riguarda il progetto più ampio delle smart grid si assiste ad un concorso  di contributi di idee e di proposte di realizzazioni che provengono da organismi di normativa tecnica e da importanti attori dell’energia, del controllo industriale e dell’ICT. Di questo quadro si darà debitamente conto in interventi successivi alla relazione di base e in una tavola rotonda che occuperà la seconda parte della giornata. Apre i lavori Enrico Manca, Fondazione Ugo Bordoni. Segue intervento di  Vittorio Trecordi, Comitato Scientifico FUB. La relazione di base è tenuta da Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, Politecnico di Milano  “Smart grid: integrare reti di energia e di informazione”. Intervengono: Mario Paolone, Università di Bologna Marco Merlo, Politecnico di Milano. Dopo la pausa buffet alle 14,30 si tiene una  Tavola Rotonda “Reti energetiche ed ICT: il punto di vista dei player e dei regolatori” Introduce e modera: Mario Frullone, Fondazione Ugo Bordoni Partecipano: Carmine Auletta, Terna Stefano Antonio Donnarumma, Acea Giovanni Valtorta, Enel Vincenzo Lecchi, Alcatel-Lucent Raffaele Mosca, Wind Gianni Rocca, Telecom ItalianGuido Roda, Fastweb  Contributo di: Luca Lo Schiavo, Autorità per l’energia elettrica e il gas

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Verso infrastrutture intelligenti per le utility”

Posted by fidest press agency su domenica, 18 aprile 2010

Roma 22 aprile 2010 Ore 10,30 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43. L’attenzione crescente verso un uso più attento delle risorse energetiche e naturali e la salvaguardia del patrimonio ambientale hanno spinto negli ultimi anni verso lo sviluppo di nuovi modelli di generazione, distribuzione e consumo di energia che vedono l’ICT come strumento essenziale delle nuove reti energetiche intelligenti, comunemente note come smart grid. La raccolta, la comunicazione e l’elaborazione distribuita di informazione occuperanno un ruolo sempre maggiore nei sistemi energetici del futuro in cui prevarranno modelli di generazione eterogenea (fonti alternative) e derivante da  una molteplicità di soggetti, non solo strettamente locali ma anche individuali. Si dovranno pertanto attuare strategie di controllo e governo dei flussi energetici in grado di assicurare efficienza (in tutte le fasi del ciclo dell’energia, inclusi il trasporto, la distribuzione, l’accumulo, la vendita e il consumo), sicurezza e parsimonia di utilizzo. In questo contesto fertile di sviluppi si inserisce il Seminario della Fondazione Bordoni che ha invitato i Proff. Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, esperti di fama nel settore, con lo scopo di esporre una relazione di base sullo stato dell’arte e sulle prospettive delle reti energetiche intelligenti.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Verso infrastrutture intelligenti per le utility”

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

Roma 22 aprile 2010 Ore 10,30 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43 Apertura: Enrico Manca, Fondazione Ugo Bordoni  Intervento di: Vittorio Trecordi, Comitato Scientifico FUB Relazione di base: Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, Politecnico di Milano “Smart grid: integrare reti di energia e di informazione” Interventi di: Mario Paolone, Università di Bologna Marco Merlo, Politecnico di Milano Ore 14.30  Tavola Rotonda “Reti energetiche ed ICT: il punto di vista dei player e dei regolatori” Introduce e modera: Mario Frullone, Fondazione Ugo Bordoni Partecipano: Carmine Auletta, Terna Stefano Antonio Donnarumma, Acea Eugenio Di Marino, Enel Vincenzo Lecchi, Alcatel-Lucent Raffaele Mosca, Wind Gianni Rocca, Telecom Italia Roberto Scrivo, Fastweb  Contributo di: Luca Lo Schiavo, Autorità per l’energia elettrica e il gas
L’attenzione crescente verso un uso più attento delle risorse energetiche e naturali e la salvaguardia del patrimonio ambientale hanno spinto negli ultimi anni verso lo sviluppo di nuovi modelli di generazione, distribuzione e consumo di energia che vedono l’ICT come strumento essenziale delle nuove reti energetiche intelligenti, comunemente note come smart grid. La raccolta, la comunicazione e l’elaborazione distribuita di informazione occuperanno un ruolo sempre maggiore nei sistemi energetici del futuro in cui prevarranno modelli di generazione eterogenea (fonti alternative) e derivante da  una molteplicità di soggetti, non solo strettamente locali ma anche individuali. Si dovranno pertanto attuare strategie di controllo e governo dei flussi energetici in grado di assicurare efficienza (in tutte le fasi del ciclo dell’energia, inclusi il trasporto, la distribuzione, l’accumulo, la vendita e il consumo), sicurezza e parsimonia di utilizzo. Tutte le organizzazioni governative di rilievo nazionale e sovranazionale hanno avviato programmi di indirizzo e di incentivazione allo sviluppo delle reti energetiche intelligenti. I maggiori player del settore energetico si sono attivati con progetti di smart grid, catalizzando anche l’attenzione dell’industria non tradizionalmente focalizzata sull’applicazione dell’ICT al settore energetico (inclusi operatori e manifatturieri delle telecomunicazioni e dell’informatica generalista). Telelettura e telecontrollo di contatori digitali per l’elettricità e il gas (ma anche per l’acqua) si inquadrano negli interventi di sviluppo delle reti energetiche intelligenti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Verso infrastrutture intelligenti per le utility”

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 aprile 2010

Roma 22 aprile 2010  Ore 10,30  Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Sala delle Statue Via XXIV Maggio, 43 La raccolta, la comunicazione e l’elaborazione distribuita di informazione occuperanno un ruolo sempre maggiore nei sistemi energetici del futuro in cui prevarranno modelli di generazione eterogenea (fonti alternative) e derivante da  una molteplicità di soggetti, non solo strettamente locali ma anche individuali. Si dovranno pertanto attuare strategie di controllo e governo dei flussi energetici in grado di assicurare efficienza (in tutte le fasi del ciclo dell’energia, inclusi il trasporto, la distribuzione, l’accumulo, la vendita e il consumo), sicurezza e parsimonia di utilizzo.  In questo contesto fertile di sviluppi si inserisce il Seminario della Fondazione Bordoni che ha invitato i Proff. Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, esperti di fama nel settore, con lo scopo di esporre una relazione di base sullo stato dell’arte e sulle prospettive delle reti energetiche intelligenti. A livello nazionale, Enel è stata pioniere nel mondo con un progetto di misurazione intelligente (smart metering) applicato su larga scala all’energia elettrica, mentre la sua applicazione al settore del gas appare di imminente attuazione in ottemperanza a quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia e dal CIG (Comitato Italiano Gas). Per quanto riguarda il progetto più ampio delle smart grid si assiste ad un concorso  di contributi di idee e di proposte di realizzazioni che provengono da organismi di normativa tecnica e da importanti attori dell’energia, del controllo industriale e dell’ICT. L’agenda dei lavori è la seguente:  Ore 10,30 Apertura: •Enrico Manca, Fondazione Ugo Bordoni  Intervento di:  •  Vittorio Trecordi, Comitato Scientifico FUB  Relazione di base:  • Andrea Silvestri e Maurizio Delfanti, Politecnico di Milano    “Smart grid: integrare reti di energia e di informazione” Interventi di:  • Mario Paolone, Università di Bologna • Marco Merlo, Politecnico di Milano Ore 14.30  Tavola Rotonda “Reti energetiche ed ICT: il punto di vista dei payer e dei regolatori”  Introduce e modera:  Mario Frullone, Fondazione Ugo Bordoni  Partecipano: • Carmine Auletta, Terna • Stefano Antonio Donnarumma, Acea  • Eugenio Di Marino, Enel • Vincenzo Lecchi, Alcatel  • Raffaele Mosca, Wind • Roberto Scrivo, Fastweb  Contributo di: • Luca Lo Schiavo, Autorità per l’energia elettrica e il ga Conclusioni: • Guido Bortoni*, Capo Dipartimento Energia Ministero dello Sviluppo Economico

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La dematerializzazione per le utility

Posted by fidest press agency su sabato, 3 ottobre 2009

Milano 28 ottobre 2009 Palazzo Giureconsulti, P.zza Mercanti,2  IDM Group, tra le prime realtà italiane attive nel mercato della gestione globale dei processi documentali, e Ifin Sistemi, specializzata nelle soluzioni e nei servizi  per la dematerializzazione dei documenti, hanno organizzato  un convegno dedicato ai processi che regolano la gestione documentale e la digitalizzazione nel settore delle utilities. Dematerializzazione è sinonimo di innovazione, efficienza e produttività e, una corretta gestione dell’informazione consente alle utilities di gestire il rapporto con il cliente in modo sinergico e di creare un vantaggio competitivo. Questi i principali temi che verranno approfonditi nel corso dell’evento. Durante l’incontro verrà inoltre evidenziato come sia possibile dematerializzare e conservare in digitale bollette, contratti, fatture, LUL, grazie al supporto di consulenti legali, di partner tecnologici esperti e qualificati e, infine, aprendo il confronto con l’esperienza concreta di chi opera nel settore.  L’evento, moderato da M. Cristina Ceresa, Vice Direttore di Energia 24, vedrà la partecipazione di personalità e Istituzioni riconosciute dal mercato italiano come massimi esperti nell’ambito della gestione documentale e della conservazione sostitutiva quali l’Avv. Andrea Lisi, Presidente di ANORC, l’Avv. Giorgio Confente, Esperto tributario,  la Dott.ssa Laura Galbusera, Direzione Provinciale del Lavoro e Gianluigi Devecchi di E.ON ENERGIA. Media Partner dell’incontro sarà Energia 24, rivista edita dal Il Sole 24 Ore dedicata ai temi dell’energia e dell’ambiente.
IDM Group offre soluzioni e servizi in outsourcing per la gestione globale dei processi documentali. IDM Group si rivolge al mercato delle imprese medio-grandi con clienti attivi appartenenti ai maggiori gruppi industriali italiani, proponendo competenze e soluzioni verticali per tutti i mercati. IDM Group è associata alle maggiori istituzioni di categoria quali ANAI, PRISMA, ARMA ed è socio A.N.O.R.C  (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione). Notizie e informazioni relative alla società, alle soluzioni e ai servizi offerti, sono disponibili all’indirizzo http://www.integradm.it
Ifin Sistemi  Presente dal 1981 e operante su tutto il territorio nazionale, IFIN Sistemi è un’azienda specializzata nel document management e offre al mercato italiano tecnologia, soluzioni e servizi per convertire,memorizzare, archiviare, stampare e distribuire flussi di dati e documenti dentro e fuori l’azienda. La conservazione sostitutiva e la fatturazione elettronica sono oggi il core business di Ifin Sistemi. Il principale target di IFIN Sistemi è rappresentato dalle società del mondo bancario, assicurativo, dalle pubbliche amministrazioni, dalle medie e grandi aziende private e dai centri servizi. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito http://www.ifin.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »