Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘uto ughi’

Uto Ughi: la magia del violino

Posted by fidest press agency su martedì, 10 luglio 2018

Caserta sabato 14 luglio ore 21 Concerto all’APERIA della REGGIA DI CASERTA Precedentemente previsto nel gioiello del Palazzo Reale, la Cappella Palatina, in pochissimi giorni ha registrato il sold out, tanto da spingere il Maestro e gli organizzatori a spostare il concerto nella più capiente Aperia, altra location della rassegna, per non deludere tutti coloro che erano rimasti senza posto. Ci sono pertanto ancora biglietti disponibili per un concerto che si annuncia speciale e magico grazie alla fusione tra la suggestione del luogo ed il meraviglioso virtuosismo del maestro Ughi.
Uto Ughi,che raramente nella sua carriera ha suonato all’aperto, sarà accompagnato al pianoforte da Bruno Canino e interpreterà musiche di Ludwig van Beethoven, Fritz Kreisler, Camille Saint – Saens, Pablo de Sarasate. Erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche, Uto Ughi incarna alla perfezione l’archetipo del violinista per antonomasia. Il suo timbro è privo di spigoli; nelle sue esibizioni più del virtuosismo sfrenato, dell’agilità perfettamente calibrata e dello slancio lirico, a lasciare a bocca aperta è la magia di un suono che è diverso da tutti, che sembra provenire da un luogo misterioso e luminoso e porta pace nell’animo di chi lo ascolta.
Un’Estate da Re. La grande musica alla Reggia di Caserta e al Belvedere di San Leucio” è promossa dalla Regione Campania, organizzata dalla Scabec Spa in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Caserta, sotto la direzione artistica di Antonio Marzullo, con la partecipazione artistica del Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Verdi di Salerno.
Prima di ogni spettacolo è possibile effettuare una visita guidata al Giardino inglese e all’Aperia. L’Aperia si puo’ raggiungere dall’ingresso principale della Reggia dove è in funzione un servizio navetta a ciclo continuo (ultima partenza 20.15) che accompagna gli spettatori o dal cancello sito in prossimità della fontana di Diana ed Atteone a cui si accede da via Maria Cristina di Savoia a San Leucio con possibilità di parcheggio (a pagamento) messo a disposizione dall’adiacente ristorante. Il programma e le informazioni sono disponibili sul sito http://www.unestatedare.it I biglietti sono acquistabili su http://www.etes.it e nei relativi punti vendita del circuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Lectio Magistralis di Uto Ughi incanta l’Aula Magna

Posted by fidest press agency su martedì, 7 novembre 2017

Musella,_ Ughi_PaciulloPerugia – Si è tenuta nell’Aula Magna di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia la “lectio magistralis” del celebre violinista Uto Ughi dal titolo “I giovani e la musica”. Il protagonista della giornata è stato il maestro che ha affrontato un tema a lui molto caro: il rapporto tra la musica e i giovani. All’incontro, promosso in collaborazione con il progetto “Omaggio all’Umbria”, è intervenuta Laura Musella, ideatrice del progetto musicale e Maria Teresa Severini, assessore alla Cultura del Comune di Perugia. Ad introdurre la Lezione è stato il rettore, il prof. Giovanni Paciullo che l’ha definita “un’iniziativa di alto profilo culturale”. La musica – ha detto il rettore Giovanni Paciullo – non ha una sintassi di parole mute, ma di parole che devono guidare questi percorsi. Ricordavo prima quanto importanti sono alcune sue annotazioni che accompagnano i suoi concerti e quanto a me e a tanti di noi – ha sottolineato il rettore – sono stati utili in questi percorsi. Oggi spero sia una delle tappe in cui possa continuare questo percorso con lui in queste aule nelle quali le eccellenze della cultura italiana non si sono solo affacciate ma hanno avviato un colloquio. Sarà una lezione sui linguaggi della musica secondo un percorso che ha avuto momenti importanti di approfondimento per il Maestro Ughi come, ad esempio, Aula Magna Ughii colloqui di Camogli con Umberto Eco che hanno appunto approfondito profili importanti sui quali alcuni nostri colleghi riflettono nella nostra università. Abbiamo affrontato – ha aggiunto Paciullo – anche noi la questione di avvicinare i giovani alla cultura, e alla formazione all’interno di questo ateneo e di avvicinarli ad una musica che stimoli sensibilità che li guidi in questo percorso all’interno dell’Italia e delle sue bellezze delle quali non è soltanto sede ma anche elemento di profonda attrazione”. Il maestro Uto Ughi dopo aver tracciato il suo percorso artistico costellato di curiosi aneddoti ed incontri, da Madre Teresa di Calcutta a Papa Wojtyla fino ai grandi direttori (Barbirolli, Bychkov, Celibidache, Cluytens) ha parlato dell’importanza di acquisire un approccio più approfondito nell’ascolto della “grande” musica: “Mai come oggi – ha asserito il maestro Uto Ughi nel corso della sua lectio – credo sia utile rendere la musica per un musicista più comprensibile con ogni mezzo, anche con le parole, ma anche dare una piccola idea che aiuti l’ascoltatore a comprendere meglio il repertorio musicale. Mi capita spesso di farlo prima di un concerto, di dare dei cenni storici, estetici e spirituali del pezzo che hanno scaturito il capolavoro in programma. Credo sia stimolante anche per il pubblico, perché la musica non è un passatempo passivo che si ascolta senza impegno. La “grande” musica scaturisce da un pensiero, da una riflessione, da una meditazione, dalle sofferenze ed esperienze di una vita e quest’incontro rappresenta l’esempio di un dialogo che porta nuove idee, nuove energie ed ispirazioni”. (foto: Musella,_ Ughi_Paciullo, Aula Magna Ughi)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christo, Uto Ughi, Toscani e Gabriele Lavia ad Assisi

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

 

Teatron di San Carlo - Uto Ughi violino, Alessandro Specchi pianoforte

Assisi dal 14 al 17 settembre 2017 per la terza edizione del Cortile di Francesco alla sezione “L’arte ci guarda” fa tappa ad Assisi con diversi appuntamenti di caratura internazionale. La manifestazione coinvolgerà nella quattro giorni più di 70 relatori tra esponenti della società civile, cultura, politica e arte per ascoltare e dialogare sul tema del “cammino”. Grande protagonista sarà Christo, presente nella città di San Francesco e Santa Chiara per parlare del progetto avviato con la moglie Jeanne-Claude e che li ha visti artefici nel corso della loro attività di una serie di installazioni in cui l’arte incontrava il paesaggio. Ultima in ordine cronologico, The Floating Piers, la celebre passerella galleggiante realizzata lo scorso anno sul Lago d’Iseo. A distanza di un anno, Christo arriva ad Assisi per incontrare il grande pubblico. L’appuntamento è per venerdì 16 settembre, alle 21.30, nella Basilica Superiore di San Francesco. L’artista, inoltre, sarà protagonista in una mostra fotografica di Wolfgang Volz, dal 14 settembre al 7 gennaio. Le esclusive lezioni musicali a porte aperte, in collaborazione con l’Associazione Arturo Toscanini di Savigliano, del Maestro Uto Ughi a 20 nuovi talenti selezionati da lui stesso e dalla Toscanini il 14 settembre alle 11.00 e un esclusivo concerto nella Basilica Superiore il 15 alle 21.00.
Tra gli ospiti della sezione “L’arte ci guarda” anche il fotografo, Oliviero Toscani presente come relatore, nell’incontro dal titolo “Design for Humanity”, in programma sabato 16 settembre alle 17.30 assisinella Basilica Superiore di San Francesco, e come artista con una mostra delle sue opere intitolata “La razza umana” visibile fino al 26 settembre.Altro appuntamento sarà quello con l’artista concettuale e pittore, Emilio Isgrò, celebre per la sua poetica della “cancellatura”, strumento con cui dagli anni Settanta ormai restituisce all’immagine quel ruolo di primo piano che la parola gli ha tolto. Isgrò sarà presente domenica 17 settembre alle 17.30 nel Salone Papale del Sacro Convento di Assisi, dove terrà un incontro dal titolo “Il mio Cantico” per parlare di “riparazioni”, non di cancellature.L’evento finale della manifestazione sarà quello di Gabriele Lavia che leggerà i testi di Dante, Omero, della Bibbia e degli scritti di San Francesco accompagnati dalla musica per coro e orchestra della Cappella Musicale della Basilica di San Francesco, diretta dal Maestro padre Giuseppe Magrino, e il concerto per fagotto di Filippo Piagnani.
Il Cortile di Francesco è realizzato dal Pontificio Consiglio della Cultura, dal Sacro Convento di Assisi, dalla Conferenza Episcopale Umbra e dall’Associazione Oicos Riflessioni e si inserisce all’interno del progetto “Il Cortile dei Gentili”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ritorno di Uto Ughi al Teatro di San Carlo

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Maggio 2016

Teatron di San Carlo - Uto Ughi violino, Alessandro Specchi pianoforte

Teatron di San Carlo – Uto Ughi violino, Alessandro Specchi pianoforte

Daniel Smith ConductorPhoto: Marco Borggreve

Daniel Smith ConductorPhoto: Marco Borggreve

Napoli Domenica 15 maggio ore 20.30 e martedì 17 maggio ore 18.00, Uto Ughi torna al Teatro di San Carlo per il nuovo appuntamento della stagione sinfonica 20XV/ 20XVI The Golden Stage. Assieme all’Orchestra stabile, diretta dal giovane maestro australiano Daniel Smith, Ughi eseguirà due grandi capolavori: la Romanza per violino e orchestra n.2 in fa maggiore, op. 50 di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827) e il Concerto per violino e orchestra in mi minore, op.64 di Felix Mendelsshon Bartholdy (1809 – 1847).
In chiusura inoltre verrà eseguita la Sinfonia n. 41 in do maggiore, K 551 “Jupiter” di Wolfgang Amadeus Mozart (1756- 1791).Interprete tra i più amati e riconosciuti a livello internazionale, Ughi ronnova il suo affettuoso legame con il San Carlo, dove un pubblico particolarmente affezionato gli ha sempre tributato calorosi

teatro san carlo

consensi. Straordinario talento musicale e protagonista delle vicende culturali del nostro Paese, Ughi ha suonato, nel corso della sua lunga carriera, con le più importanti orchestre sinfoniche: quella del Concertgebouw di Amsterdam, la Boston Symphony Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la New York Philharmonic, la Washington Symphony Orchestra, la Philahrmonia Orchestra di Londra, solo per citarne alcune.
Daniel Smith, giovane direttore d’orchestra australiano, al suo debutto sul podio del Lirico di Napoli, ha già diretto l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, l’Orchestra del Mariinsky di San Pietroburgo, la London Philharmonic, la Hr-Sinfonieorchester di Francoforte.Ad aprire il concerto sarà uno dei più popolari brani per violino e orchestra, la Romanza n.2 in fa maggiore, op. 50 di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), scritta tra il 1795 e il 1802, la più eseguita tra le due romanze del compositore. È un adagio cantabile, caratterizzato da grande lirismo e da una melodia raffinata.A seguire il Concerto per violino e orchestra in mi minore, op.64 di Felix Mendelsshon Bartholdy (1809 – 1847), dedicato dall’autore al carissimo amico Ferdinand David, primo violino dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia ed eseguito per la prima volta il 13 marzo 1845 sotto la direzione di Niels Gade; lavorando alla partitura, Mendelssohn più volte si avvalse della collaborazione di Ferdinand David e si crede che buona parte della Cadenza del primo movimento sia stata scritta proprio dallo stesso violinista. In questo vero gioiello della letteratura musicale, Mendelssohn abbandona la tradizionale esposizione orchestrale, facendo iniziare il concerto dal solista, assoluta novità per l’epoca.Infine sarà eseguita la Sinfonia n. 41 in do maggiore, K 551 “Jupiter” di Wolfgang Amadeus Mozart (1756- 1791). Assieme alle Sinfonie k.543 e K.550, la Sinfonia “Jupiter” fu scritta intorno alla metà del 1788, tre anni prima della morte del compositore, e deve il suo soprannome, postumo ed apocrifo, all’olimpico equilibrio interno dei due grandi movimenti estremi, animati da una dialettica che si risolve nella conciliazione degli opposti. In sintesi, le ultime tre Sinfonie di Mozart rappresentano la summa di quanto il XVIII secolo aveva espresso in campo sinfonico. (foto: ughi, teatro san carlo, Daniel Smith)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uto Ughi in Concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 dicembre 2010

Luxembourg 14 dicembre 2010 alle ore 20, presso il conservatorio di Musica (33, rue Martem) L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura del Lussemburgo in collaborazione con il Conservatorio di Musica della città del Lussemburgo. Un programma d’eccezione per questo storico concerto dove il celebre violinista darà spettacolo con il suo consueto virtuosismo, spaziando da Tartini (Il Trillo del diavolo) a Beethoven (Sonata n. 5 op. 24 “La Primavera”), da Wieniawski (Légende op. 17 e Polonaise op. 4) a Paganini (Paganiniana), per finire con Saint Saens (Introduzione e Rondo’ capriccioso).
Il Maestro Uto Ughi è uno dei più grandi violinisti del nostro tempo, impegnato da sempre nella salvaguardia del patrimonio musicale italiano e alla valorizzazione dei giovani talenti.
Straordinariamente dotato, ha cominciato prestissimo gli studi di violino e ha suonato in pubblico per la prima volta a sette anni, eseguendo la Ciaccona della Partita n.2 di Bach ed alcuni Capricci di Paganini. Si esibisce con le orchestre sinfoniche più prestigiose e sotto la direzione di alcuni tra i più grandi maestri. Intensa anche la sua attivià discografica. Uto Ughi suona con un Guarnieri del Gesù, detto Grumiaux, del 1744 dal suono caldo e cupo, e con uno Stradivari del 1701, detto Kreutzer, perchè appartenuto a questo musicista al quale Beethoven dedico’ la famosa Sonata.
Alessandro Specchi si è diplomato al conservatorio Cherubini di Fienze e inizia subito un’intensa attività concertistica che lo porta in giro per il mondo, collaborando con famosi musicisti.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Stampa Uto Ughi per Roma 2010

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 settembre 2010

Dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa stamattina alle 12.00 in Campidoglio, in merito alla presentazione della dodicesima edizione di Uto Ughi per Roma. Alessandro Casali, Presidente Gruppo Meet “Dodici anni fa il mio amico Maestro Ughi mi propose di intraprendere questa avventura. Impulsivamente gli dissi di sì e oggi è uno dei più importanti appuntamenti musicali per la capitale. Le istituzioni e le aziende ci sono vicine e questo è un buon segnale per la valorizzazione culturale del paese”.
Gianni Letta Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri “Dodici anni sono un bel traguardo per Roma. Io auguro a questa iniziativa di arrivare a 140 anni, con la stessa vitalità di oggi, come ha fatto Roma Capitale. Tutto questo grazie alla straordinaria abilità di Ughi, artista di fama internazionale, che dedica questo evento ai giovani e a Roma, unendo arte e impegno civile. E non è giovane solo chi ha una determinata età anagrafica, ma anche chi si avvicina per la prima volta alla musica classica”.
Uto Ughi “Mi batto perché la tradizione classica non venga dimenticata o sottovalutata, dalla sua divulgazione alla stessa gestione dei teatri. In Italia non c’è abbastanza attenzione per la musica e la cultura, per questo c’impegneremo ancora affinché cambi lo status quo”.
Umberto Croppi, Assessore alla Cultura:  “Questa manifestazione, frutto della collaborazione tra le massime autorità del Paese, è tesa a dimostrare come la musica sia una colonna portante della cultura”.
Cremonesi, Presidente della Camera di Commercio: “La manifestazione è importantissima per lo sviluppo della cultura e dello sviluppo territoriale della città stessa: per questo la Camera di Commercio è vicina allo sforzo del Maestro Ughi e di tutte le maggiori istituzioni che contribuiscono alla realizzazione dell’evento”.
Gianni Alemanno, Sindaco di Roma:“La manifestazione rappresenta  un incentivo importantissimo per fare proselitismo attorno alla musica classica. La passione, il carisma e la personalità che il Maestro Ughi infonde nel suo lavoro arrivano direttamente al pubblico , coinvolgendo così un numero altissimo di persone che assistono alle sue performances”. (dsc) (Maria Eleonora Pisu)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Uto Ughi

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2009

uto ughiZurigo 10 Novembre 2009 alle ore 19.00 presso la St. Peter  Kirche, Schlüssel-Gasse, concerto di beneficenza con Opere di Giuseppe Tartini, Johann Sebastian Bach, Camille Saint-Sens e Edvard Grieg organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo. Accompagnamento al pianoforte di Alessandro Specchi  Uto Ughi è considerato uno dei massimi esponenti della scuola  violinistica italiana e fin dalla prima infanzia ha mostrato uno straordinario talento. Ha eseguito i suoi studi sotto la guida, tra gli altri, di George Enescu, già maestro di Yehudi Menuhin.  Le sue grandi tournèes lo hanno portato a esibirsi in tutto il  mondo, nei principali Festivals con le più rinomate orchestre  sinfoniche tra cui quella del Concertgebouw di Amsterdam, la  Boston Symphony Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la New York Philharmonic, la  Washington Symphony Orchestra e molte altre.  Uto Ughi suona con un Guarneri del Gesu’ del 1744 e con uno Stradivari del 1701, il cosiddetto “Kreutzer”, poiché apparteneva al grande violinista Kreutzer a cui Beethoven dedico’ la sua famosa sonata.  Uto Ughi volge inoltre il suo impegno anche alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale. Nel 1997 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di  “Cavaliere di Gran Croce” per i suoi meriti artistici.  Il concerto si svolge sotto il patrocinio di S.E. Giuseppe Deodato, Ambasciatore Italiano in  Svizzera e nell’ambito di una iniziativa comune di diversi Istituti Italiani di Cultura europei.  Entrata libera. http://www.iiczurigo.esteri.it  (uto ughi)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uto Ughi torna alla sua città natale

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2009

Grande ritorno a Busto Arsizio (Va) per Uto Ughi. Martedì 24 marzo alle 21 il grande violista terrà un certo nella sua città natale nella Basilica di San Giovanni accompagnato dall’orchestra I Filarmonici di Roma. Il concerto inizierà con la sinfonia n. 44 “Trauer – simphonie” in mi minore di Haydn, il Preludio e Allegro di Pugnani Kreisler e il concerto per violino e orchestra n. 7 in re maggiore K271a, poi il maestro proporrà brani ispirati dalle sensazioni ed emozioni che avrà provato in basilica. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha voluto partecipare all’evento con il suo sostegno. “Si tratta di un evento fondamentale per la storia musicale del nostro territorio – spiega Lidio Clementi, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate – Un grande ritorno. Uto Ughi ha un modo molto particolare di suonare il violino, sembra quasi che dalla sua musica trapeli la sua anima, ci fa intravedere sentimenti e passioni profonde. In basilica al concerto un posto particolare verrà riservato ai ragazzi delle scuole del territorio, perché possano vedere dove la passione per la musica, l’impegno ed il talento possono portare”.Nato a Busto Arsizio il 21 gennaio 1944 Uto Ughi è tornato in varie occasioni nella sua città natale per condividere con i suoi concittadini la sua musica. Suona alternativamente un violino Guarneri del Gesù del 1744, forse uno dei più bei “Guarneri” esistenti, che possiede un suono caldo dal timbro scuro, e uno Stradivari del 1701 denominato “Kreutzer” perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata. Per permettere a tutti di assistere al concerto, i posti in basilica sono 900, saranno allestiti due maxi schermi nelle chiese di s. Maria e s. Michele a Busto Arsizio, dove l’evento sarà trasmesso in diretta. La serata verrà poi registrata in un Dvd, il cui ricavato sarà destinato a progetti di educazione musicale per le scuole del territorio.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »