Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘vacanze’

La crisi trasforma case vacanza e b&b in affitti a lungo termine

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2020

Se il turismo rappresenta uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia anche gli affitti turistici hanno cambiato volto: secondo i dati di Zappyrent, la startup tecnologica italiana che punta a semplificare il mercato degli affitti a medio-lungo termine, il calo dell’offerta di annunci a breve termine (case vacanza e B&B) registrato dai grandi player del settore (-37%) è stato compensato da un aumento dell’offerta di appartamenti in affitto a medio-lungo termine (+330%). Molti proprietari non più in grado di sfruttare i propri appartamenti affittandoli giornalmente ai turisti hanno optato per locazioni più lunghe. Bologna, Milano e Roma le città che hanno visto mutare più velocemente la propria offerta di appartamenti.Cambia anche il rapporto tra stanze e appartamenti disponibili: se i posti letto in doppia e le stanze singole nel 2019 (periodo marzo-agosto) rappresentavano ben il 72% dell’offerta, nello stesso periodo del 2020 questa percentuale è scesa al 37%. Nello stesso periodo, la durata media del contratto d’affitto sottoscritto è passata dai 5,97 mesi agli 8,37 (+40,2%).Infine, la richiesta di stanze, posti letto e appartamenti da parte di stranieri è calata del 33%.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus vacanze in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 settembre 2020

“È proprio vero, viviamo in un Paese meraviglioso. Fatto di paesaggi incantevoli, cultura, buon cibo. È il Paese degli 8 mila Comuni, uno diverso dall’altro ma tutti ricchi di tradizioni. In questi pochi giorni di sospensione dei lavori parlamentari ho fatto un piccolo tour tra i borghi e i laghi del Lazio, ogni giorno in un posto diverso, prima di tornare in Sicilia per trascorrere qualche momento in famiglia e rivedere i luoghi della mia infanzia. Ci torno ogni volta che posso, è di una bellezza indescrivibile. Come tutta l’Italia.Da oggi riprende il lavoro in Commissione, per la conversione del Decreto Agosto, e quello al Ministero per chiudere tutti i dossier aperti, dalla riforma fiscale al Recovery Plan, alla Legge di Bilancio. Vi tengo aggiornati, stiamo mettendo le basi per arrivare a riforme strutturali importantissime per migliorare la qualità della vita di tutti noi. Lo scrive, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zurich Art Weekend

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2020

Zurich da venerdì 11 settembre a domenica 13 settembre 2020, l’occasione perfetta per chiudere le vacanze culturali estive in attesa di una nuova stagione di mostre in autunno e inverno. Lo Zurich Art Weekend è molto più di una rassegna artistica, è una vera e propria piattaforma culturale innovativa che offre occasioni di incontri, scambio di conoscenze, e condivisione di esperienze per la generazione di idee e visioni creative. Inoltre, accoglie artisti ed esponenti operanti in molteplici campi, favorendo gli scambi interdisciplinari e il contatto tra diverse modalità espressive. Il programma include più di 60 sedi e 100 eventi, dedicati ai cultori dell’arte contemporanea e anche a un pubblico inesperto ma interessato a nuove stimolanti esperienze: i visitatori locali e internazionali sono invitati a partecipare a mostre, esposizioni, spettacoli, performance, conferenze, incontri con artisti, visite guidate in città e cocktail party, il tutto naturalmente rispettando le norme di sicurezza anti Covid19. Per offrire una proposta così ricca, Zurich Art Weekend collabora con istituti locali di rilievo come ETH Zurigo – la principale università di scienza e tecnologia della città –, ZHdK – l’Università delle arti di Zurigo – e l’Ospedale universitario di Zurigo, e con le organizzazioni turistiche della città quali l’Ufficio del turismo. Inoltre, dal 2019 lo Zurich Art Weekend è gemellato con il Gallery Weekend Beijing con il patrocinio del diplomatico e collezionista d’arte Uli Sigg. La partnership consente uno scambio culturale che si realizza in mostre, conferenze e tour del circolo artistico e che permette di estendere l’impronta dello Zurich Art Weekend sulla scena artistica europea e globale.
Tutto questo fa di Zurich Art Weekend un evento caratteristico della città poiché abbraccia la storia di Zurigo come crocevia di culture diverse e importante centro artistico internazionale. Infatti, Zurigo è diventata una delle capitali protagoniste della sperimentazione artistica sin dal Novecento, culla di movimenti d’arte storici come il dadaismo, e luogo d’origine delle carriere di artisti contemporanei di spicco sulla scena internazionale come Fischli & Weiss, Pipilotti Rist o Roman Signer.
Per maggiori informazioni: https://www.zuerich.com/it/visitare/zurich-art-weekend
Al centro dell’Europa e della Svizzera, affacciata sull’omonimo lago, attraversata dal fiume Limmat e attorniata dalle Alpi, Zurigo propone un’offerta unica che coniuga più di 50 musei, oltre 100 gallerie d’arte, boutique di prestigio di stilisti internazionali e zurighesi, numerosi ristoranti e locali trendy in particolare nei vecchi quartieri industriali riconvertiti, intensa vita notturna, avvenimenti per adulti e bambini. Una delle città con la miglior qualità della vita al mondo, Zurigo si raggiunge da Milano in sole 3 ore e mezzo di treno e un’ora d’aereo.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze e servizi sostenibili

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2020

“Il 44% degli italiani è disposto a pagare anche il 20 per cento in più per la vacanza pur di avere accesso a servizi sostenibili. Questo è un chiaro emerso dalla nostra attività di ricerca”. Lo ha dichiarato Danilo Beltrante, fondatore della prima Business School “Vivere di Turismo” dedicata al Turismo Italiano, in particolare al settore extralberghiero, con sede a Firenze. Beltrante è relatore presso i più importanti eventi nazionali dedicati al turismo oltre ad essere laureato in Gestione delle Risorse Umane e Ceo di Family Apartments.Oggi, in Italia, stiamo vivendo un’occasione unica, che è quella di una riscoperta di un patrimonio culturale e enogastronomico nazionale che non ha rivali al mondo. Il turismo sostenibile va a braccetto con il turismo di prossimità, e rappresenta un modo di viaggiare nel rispetto dell’uomo e del Pianeta. Dopo il periodo di lockdown gli italiani stanno cercando relax in luoghi di mare o montagna, anche meno battuti ma non per questo meno interessanti. Dunque cammini “nostrani”, come la via Francigena, la via di San Francesco o di San Benedetto: le persone che scelgono questo tipo di viaggio, che è spirituale e culturale insieme, sono sempre di più.
Ad esempio in Sicilia è imperdibile il Parco dei Nebrodi, grande area verde che si trova tra le province di Messina, Enna e Catania. Qui è possibile perdersi tra le bellezze naturali, ma anche godere dei piaceri della tavola (da non perdere: il pistacchio di Bronte). O ancora in Toscana la meta è la cascata dell’Acquacheta, generata dal fiume omonimo che nasce sull’Appennino toscano in provincia di Firenze. Il luogo è anche un parco letterario, nominato anche da Dante Alighieri nella Divina Commedia. In Puglia c’è il Salento in bicicletta. Le proposte per itinerari sostenibili e responsabili su due ruote della durata di una settimana sono diverse e toccano varie tappe importanti, da Otranto, a Gallipoli, a Santa Maria di Leuca. O ancora in Campania abbiamo una Costiera Amalfitana Covid Free che offre splendido mare ma anche i sentieri naturalistici del Parco dei Monti Lattari. Dunque questo tipo di turismo sostenibile rappresenta la grande conferma 2020”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze per tutti ma non per le mamme smemorate

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2020

Perché quando ci si muove con i figli i problemi di salute si moltiplicano. Non solo per Covid 19. Lo conferma il primario di Pediatria dell’Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba (Como), Gaetano Mariani: «Le mamme ci rivolgono tante domande: farmaci da portare in vacanza, la prevenzione del mal d’auto o di mare, la corretta esposizione al sole o la prevenzione dei colpi di calore o come affrontare viaggi in aereo fino ad arrivare alle allergie, le punture e le vaccinazioni da eseguire per chi va all’estero). Ecco il vademecum che il dottor Mariani suggerisce per vacanze serene con i figli piccoli:I farmaci da portare in viaggio:
un antipiretico-analgesico come il paracetamolo o l’ibuprofene. Preferire quelli somministrabili per via orale, facendo attenzione alle supposte perché soggette a cattiva conservazione.
i sali reidratanti sono utili in caso di vomito e/o diarrea, per evitare la disidratazione. Meglio scegliere le formulazioni in bustine rispetto a quelle liquide: occupano meno spazio e sono più leggeri in valigia.
un antistaminico in gocce per eventuali reazioni allergiche o per attenuare pruriti conseguenti ad eritema solare.
un farmaco per mal d’auto, nave o aereo. Va bene lo sciroppo o la gomma da masticare.
una crema antistaminica o cortisonica utile per lenire il bruciore da punture d’insetto.
alcune fialette di soluzione fisiologica, che possono servire sia per lavaggi nasali sia per detergere una ferita.
un antisettico per uso topico per disinfettare le piccole ferite;
farmaci prescritti dal proprio medico di fiducia per patologie croniche o se ci si deve recare in paesi esotici secondo le prescrizioni fornire dall’ufficio turistico relative al paese da visitare
Sono utili anche: un prodotto a base di ammoniaca per le irritazioni causate dalle meduse; cerotti e garze di diversa taglia; repellenti per zanzare; una zanzariera da applicare sulla culla e un termometro elettronico.
Controllare che le vaccinazioni siano in regola, portare la tessera sanitaria del bambino, che consente di usufruire di prescrizioni e assistenza sanitaria in Italia ma anche nei Paesi dell’Unione Europea o convenzionati o fare una piccola assicurazione se il paese è fuori dalla comunità europea o se, pur appartenente alla comunità europea, non garantisca la completa tutela per alcune prestazioni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze in Appennino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2020

L’andamento della stagione turistica sull’Appennino modenese è a tinte chiaroscure: molti turisti, ma crollano del 40% le prenotazioni fino a fine luglio nelle strutture alberghiere che risultano invece essere vicine al tutto esaurito soltanto nella settimana di ferragosto. Per le vacanze si preferisce la sistemazione in casa: altissima la richiesta di affitti turistici e netta ripresa della compravendita di immobili. Sono i primi dati raccolti da Assoturismo Confesercenti: “Questo scenario è un’occasione per ripensare il sistema turistico: è necessario riqualificare le strutture ricettive e promuovere il nostro Appennino ad ampio raggio”Effetto covid anche sulle vacanze estive, che – vuoi per difficoltà economiche, vuoi per la preoccupazione di spingersi oltre i confini nazionali mentre il virus è ancora in circolazione – spinge i modenesi, come la maggioranza degli italiani, a optare per mete vicine: una forte percentuale di turisti sta infatti ripopolando le montagne del nostro Appennino.
Assoturismo Confesercenti fa un primo bilancio della stagione, tastando il polso alle attività commerciali e ricettive della zona: ristoratori e commercianti non si lamentano, poiché per loro il calo del giro d’affari dei mesi scorsi dovuto allo stop forzato sta in parte rientrando.Chi invece continua a risentire del post pandemia sono gli hotel: i vacanzieri preferiscono sistemarsi in case e appartamenti e oltre agli affitti turistici sono ripartite anche le compravendite, con una risalita del valore degli immobili.
Al 31 luglio alberghi, pensioni e hotel hanno perso il 40% degli incassi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: sono mancate le prenotazioni dei vari gruppi organizzati (ancora fermi) e quelle dei campus estivi delle società sportive; bene i primi quindici giorni di agosto: fino a ferragosto le strutture ricettive sono quasi tutte al completo, ma dal 21 in poi le prenotazioni crollano nuovamente, quindi anche il mese in corso sarà in negativo rispetto al 2019.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vacanze al Romantik Hotel Weisses Kreuz di Burgusio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2020

Burgusio (BZ) Dal 6 al 13 settembre, dal 20 al 27 settembre e dal 4 all’11 ottobre 2020, il Romantik Weisses Kreuz celebra le Settimane attive, conducendo gli ospiti nei luoghi più affascinanti dell’Alta Val Venosta. Il pacchetto comprende 3 escursioni guidate con la guida alpina Edy, un’escursione al sorgere del sole con colazione sulla malga, un tour in e-bike con la padrona di casa Marlene, acquagym e gettate di vapore in sauna. Il prezzo per una settimana è a partire da 728 euro a persona.
L’albergo è una perla architettonica dove stube gotiche e stanze rinascimentali si fondono con camere moderne dalle ampie vetrate, connubio di tre epoche diverse. La parte più antica della struttura, la Tenuta Zum Löwen, risale al 1236 ed è tutelata dalle belle arti. Ospita 9 suite con legni pregiati e artigianato d’autore, granito della Val Martello, bagno turco privato fra mura secolari.Qui l’estate ha l’odore dell’erba appena tagliata e della terra calda. Custodisce antiche tradizioni e sapori autentici, come il pane scuro con le pere, e invita a vivere la libertà di avventurarsi tra sentieri immersi in paesaggi straordinari che guardano al monte Ortles, esplorare le cave di marmo di Lasa, seguire percorsi in mountain bike, scorgere laghi alpini come il mitico Lago di Resia con il campanile sommerso o i Laghi del Prete a 2mila metri di altitudine, cercare itinerari avvincenti come l’anello 360° Alta Val Venosta con 9 tappe nei paesini nella valle o magari andare alla scoperta delle oltre 80 pittoresche malghe e baite ad alta quota.La cucina guidata dallo Chef Marc Bernhart è un tripudio per i sensi, armonia gourmet di sapori alpini, piatti mediterranei e gusti internazionali. Mentre il centro benessere Aura Mea è una carezza per il corpo e l’anima, con la sua piscina esterna panoramica collegata alla piscina interna, le saune, la silent lounge con lettini ad acqua, l’idromassaggio esterno e l’esclusiva Private Spa.
Fino all’8 novembre 2020, con una prenotazione di almeno 7 notti si può approfittare di un prezzo speciale. Ricco buffet di prima colazione con delizie fatte in casa, cena con menu a scelta di 5 portate e buffet d’insalate, una volta la settimana buffet di dolci con pasticceria fatta in casa, aperitivo della domenica con bocconcini e menu di gala di 6 portate, utilizzo dell’Aura Mea Spa (con piscina coperta collegata con la piscina scoperta (30°), idromassaggio panoramico all’esterno (36°), spaziosa area sauna in abete (90°) con vista panoramica, biosauna al cirmolo (60°), bagno turco (40°), silent lounge con lettini ad acqua e lume di candela, area riposo con lettini relax, coperte coccolanti e luce per lettura, luminosa sala relax con vista mozzafiato sulle montagne, terrazza panoramica con posti a sedere e lettini, teelounge con snacks, piccolo giardino con lettini), programma attivo (2 escursioni guidate, esercizi aquagym nella piscina coperta o scoperta, noleggio gratuito di mountain bike, zaini, racchette e borracce, la Venosta Card con tanti vantaggi e inclusa la Mobil Card e tanto altro ancora.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vacanze on the road

Posted by fidest press agency su martedì, 18 agosto 2020

“La strada non conta quello che conta è sentire che vai” cantava Ligabue e mai come quest’anno i chilometri percorsi saranno la vera essenza delle vacanze: in un’estate particolare, nella quale la salute viene messa al primo posto, a tornare in auge è il road trip. Grazie al viaggio on the road, infatti, sarà possibile evitare le destinazioni più affollate, una delle principali fonti di ansia dei vacanzieri nel 2020 secondo Forbes. Come scrive la rivista statunitense, a preoccupare sono anche i viaggi in aereo tanto che 1 persona su 2 si dichiara più propensa a guidare oltre 5 ore anziché volare a destinazione. Un modo di viaggiare celebrato da film senza tempo come Thelma & Louise, Easy Rider, Little Miss Sunshine e cantato dai musicisti di tutto il mondo: dai Red Hot Chili Peppers con Road Trippin’ a Rotolando verso sud dei Negrita fino a un classico come Born to be wild. E anche sui social la tendenza si fa notare: sono 54 milioni i post di Instagram con l’hashtag #roadtrip. Non solo, questo trend è amato anche dalla star come riporta il Daily Mail: dall’attore Kurt Russell alla protagonista dalla serie The Politician, Zoey Deutch, che ha viaggiato dalla California al Wyoming, e ancora la modella Rachel Finch che è partita in compagnia della famiglia, fino ad arrivare al cantante Justin Bieber. Dal primo road trip di cui si ha notizia, che come racconta il National Geographic risale al 1903 e fu fatto da Horatio Jackson per tenere fede a una scommessa lanciatagli dal proprietario di un bar in California, è passato oltre un secolo, ma questo modo di viaggiare appare oggi incredibilmente attuale. Senso di libertà e possibilità di avere tutto sotto il proprio controllo sono infatti le due caratteristiche che, secondo il New York Times porteranno i viaggiatori a optare per un’estate on the road. Non solo, dal momento che la maggior parte dei vacanzieri sceglierà di restare vicino a casa, sottolinea CNBC, scegliere un viaggio a tappe, godendosi la strada permette di allargare i propri orizzonti scoprendo nuovi paesaggi e scorci inaspettati.
Quando si parla di road trip, la moto è senza dubbio il mezzo per eccellenza nell’immaginario collettivo in quanto rappresenta, più di qualsiasi altro veicolo, il simbolo della libertà, una caratteristica che quest’anno, dopo mesi passati tra le mura di casa, sembra essere ancora più apprezzata. Non a caso, come riporta Bloomberg, le vendite delle due ruote sembrano aver subito meno le ricadute della crisi rispetto a quelle delle auto: nel primo quadrimestre del 2020, infatti, i veicoli a quattro ruote sono scesi del 12%, contro il 10,6% delle moto. Occorre però ricordare che quando ci si mette in sella per un lungo viaggio sicurezza è la parola d’ordine: il suggerimento è scegliere abiti realizzati con materiale tecnico, meglio se studiati per la stagione estiva e dotati di protezioni certificate. Massima attenzione anche al casco: il 9,1% dei motociclisti coinvolti in incidenti, infatti, lo perde nell’impatto perché allacciato male. Fondamentale è poi un’attenta manutenzione del veicolo. Non bisogna infine dimenticare che nel 70% dei casi la causa primaria d’incidente è l’errore umano da parte del conducente dovuto alla mancanza di percezione della moto e alla distrazione, ecco perché seguire un corso di guida sicura può rivelarsi un vero e proprio salvavita.Oltre alle due ruote, fra i mezzi prediletti per il road trip c’è anche il camper che secondo Quartz sarà scelto da 46 milioni di americani nel 2020, ben il 120% in più rispetto allo scorso anno. A lasciarsi sedurre dal fascino di questo tipo di vacanza sono stati anche Justin Bieber e la moglie Hailey che, come riporta il Daily Mail, sono partiti per le strade americane su un lussuoso camper dotato addirittura di camino, guardaroba e sauna. Per chi, pur non avendo a disposizione il budget del cantante canadese, non vuole rinunciare alla comodità e non si sente pronto per tenda e sacco a pelo, il suggerimento è quello di scegliere il glamping, una soluzione in forte crescita e amata particolarmente dai più giovani come segnala Vox. È bene ricordare che per chi intende trascorrere una notte in campeggio, prenotarlo con anticipo è buona norma per assicurarsi un posto in strutture che vedono la propria capacità di accoglienza ridotta. Fra i viaggi on the road da ricordare anche quello di due giornalisti del National Geographic che hanno attraversato gli Stati Uniti da una costa all’altra a bordo di un’auto elettrica, arrivando fino a Washington dopo numerose tappe alle stazioni di ricarica, per sensibilizzare sul tema dell’inquinamento.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Turismo: Unc, bonus vacanze deludente

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

“La stagione turistica è compromessa e per risollevarla non può certo bastare un maggior numero di prenotazioni per Ferragosto, né è servito il bonus vacanze” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, intervenendo sulla polemica relativa ai dati Enit.”Dopo una buona partenza, quasi 150 mila richieste il primo giorno utile, il bonus vacanze si è arenato, deludendo le aspettative, arrivando a superare il milione di erogazioni solo dopo un mese dalla sua introduzione, quando al ritmo del primo giorno si sarebbe dovuti arrivare a 4,5 milioni” prosegue Dona.”Per contenere le perdite del settore servono ora misure shock. Fin dal mese di marzo abbiamo chiesto di azzerare l’Iva per viaggi, alberghi e pacchetti turistici, così da scontare i costi dei servizi pagati dai consumatori. Chiediamo che il provvedimento duri fino alla fine dell’anno” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze al mare: le raccomandazioni dei cardiologi

Posted by fidest press agency su martedì, 11 agosto 2020

con l’estate torna la voglia di mangiare sano e di fare più movimento, di scoprirsi e prendersi cura del proprio corpo. Non c’è momento migliore dell’anno per mettere in atto accorgimenti utili a preservare anche la salute del nostro cuore. Di seguito alcuni consigli utili del Prof. Claudio Ferri:
1. Mangia tanta verdura e della frutta: aumenta il consumo di questi alimenti, usando la frutta anche per colazione e le verdure sia a pranzo che a cena.
2. Mangia tanto pesce: il pesce è un piatto estivo per eccellenza e, notoriamente, contribuisce alla salute del cuore dei pazienti.
3. Se sei al mare: cammina dentro l’acqua quando la temperatura è più fresca, immergendo le gambe fino alla parte alta delle cosce, potrai stimolare la circolazione. Per praticare un’attività aerobica cammina a passo svelto per almeno 30 minuti ogni giorno, evitando le ore “bollenti” e cercando l’ombra e le ore più fresche della giornata.
4. Se sei in montagna o al lago: sfrutta ogni occasione per fare delle belle passeggiate, da solo o in compagnia, respirando a pieni polmoni e godendo del panorama e del contatto con la natura. Se scegli una località montana e hai malattie cardiovascolari e/o sei iperteso: chiedi al tuo medico come andare “in alto” in totale sicurezza.
5. Non fumare: le vacanze sono un buon momento per dire basta alla dipendenza da nicotina. Se lo ignoravi, a proposito, è bene che finalmente Tu lo sappia: fumare è una dipendenza, non è né “un vizio” né “un vezzo”.
6. Stai sotto l’ombrellone o sotto un albero: rilassati dopo il bagno o una passeggiata, distendi i muscoli, allontana lo stress e respira profondamente a più riprese. Libera la mente dalle preoccupazioni. Non dico che il sole sia un veleno, anzi, ma specie se sei cardiopatico, hai avuto un evento cerebrovascolare e/o sei in là con l’età: fai attenzione al caldo, alla disidratazione e all’insolazione diretta. Se sei al sole, porta sempre con te un cappello.
7. Screening cardiologico: approfitta del relax delle vacanze per pianificare e prenotare una visita di controllo e chiedere al medico di poter effettuare gli esami necessari.
Come seguire i consigli giusti online: i canali dove i pazienti, i care-giver e gli utenti possono reperire informazioni e consigli online esistono, basta scegliere quelli affidabili e accreditati, come ad esempio il sito della SIIA che rappresenta uno strumento serio cui affidarsi per essere aggiornati.Per promuovere una corretta prevenzione delle malattie cardiovascolari, Bayer ha scelto di comunicare anche sui social media: sulla pagina Facebook “Il Battito del cuore“ è possibile, da agosto, trovare contenuti inediti, ispirati alla forza del linguaggio universale della musica, uniti a tanti consigli per prendersi cura del proprio cuore, anche in questo periodo di lento ritorno alla normalità. La campagna, al suo terzo anno, vede il coinvolgimento di un grande artista e testimonial, Luca Carboni, che nel 2019 ha cantato insieme a cinque cardiologi musicisti. Qui la versione inedita di “Ci vuole un fisico bestiale”, re-interpretata da un formidabile Luca Carboni insieme alla Special Band di cardiologi.
http://www.ilbattitodelcuore.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze italiane frenate dalla pandemia

Posted by fidest press agency su sabato, 25 luglio 2020

Alla luce delle difficoltà determinate dalla pandemia, nonché della paura per i contagi, sono sempre meno le famiglie che quest’anno andranno in vacanza. Secondo le stime dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori saranno il 16,6% in meno rispetto allo scorso anno gli italiani pronti a concedersi un viaggio, rigorosamente entro i confini nazionali. Questo significa che meno della metà delle famiglie andrà in vacanza. Chi lo farà sceglierà prevalentemente località sulla costa (58%), ma aumentano le preferenze per la montagna (26%).In molti sceglieranno di non partire affatto o di rimandare le partenze a tempi migliori.In testa alle preferenze dei cittadini rimangono le vacanze low cost: soggiorni brevi, sistemazioni senza troppe pretese, nonché la tradizionale ospitalità presso amici e parenti. In aumento anche l’affitto di case, i cui prezzi in molti casi, nei periodi clou, sono schizzati alle stelle.Si conferma prevalente la modalità di ricerca e prenotazione del proprio viaggio online, tramite siti dedicati (OTA – Online Travel Agencies), solo chi usufruirà del bonus vacanza, presso le strutture che lo accettano, prenoterà tramite agenzia o direttamente presso la struttura.Dal nostro consueto monitoraggio si evince che il costo di una vacanza al mare per una famiglia tipo aumenta quest’anno del +3,2% rispetto al 2019.Nel dettaglio, la tradizionale vacanza in una località balneare italiana di una settimana, per una famiglia composta da due adulti e due ragazzi (tra i 10 ed i 16 anni) che viaggia in auto costerà 4.054,24 € (nel periodo fine luglio-inizio agosto).Leggermente più contenuti i costi della vacanza in montagna, ma con una crescita decisamente più marcata dovuta alla maggiore preferenza: qui una settimana nello stesso periodo, per la stessa tipologia di famiglia, il costo ammonta a 3.801,00 Euro (+4% rispetto allo scorso anno).

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cerved: 6 famiglie su 10 non andranno in vacanza

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2020

Sei famiglie su dieci (58,3%) quest’anno non andranno in vacanza: al 21,2% di chi non andava abitualmente si aggiunge il 37,1% di coloro che ci rinunceranno per la prima volta. E se la ragione è prevalentemente economica (41%), un buon terzo (31,5%) è invece frenato dalle preoccupazioni per la salute e dalle restrizioni imposte alla vita sociale e allo svago. Segue il 14,6% di chi sceglie di rinviare il viaggio a quando potrà scegliere liberamente la meta e il 12,6% di chi le ferie ha dovuto usarle durante il lockdown.
Sono alcuni dei risultati dell’ultimo “Termometro Italia” sulle famiglie realizzato da Innovation Team, società di ricerca del Gruppo Cerved, tra i principali operatori italiani nella gestione del rischio di credito. Rilevazioni freschissime, raccolte via telefono e web a inizio luglio per monitorare l’evoluzione della crisi da Covid19 sui 26 milioni di nuclei familiari italiani, attraverso le risposte di 500 famiglie che sono state statisticamente “espanse” in funzione di area geografica, tipologia e professione della principale fonte di reddito.
Non solo si partirà di meno: sette famiglie su dieci modificheranno le abitudini estive. A quel 37,1% che per la prima volta rimarrà a casa si somma infatti il 32,9% di coloro che sceglieranno mete differenti, in particolare (59%) località italiane invece del consueto viaggio all’estero, oppure luoghi meno affollati (34,2%), alloggi più isolati (25,7%) o la seconda casa (8,4%). In generale saranno vacanze più brevi, anche perché in molti (26,8%) avranno meno giorni di ferie. Appena l’8,8% farà come ha sempre fatto.Ma il senso di disagio nei confronti dei luoghi e dei mezzi pubblici e delle attività sociali rischia di condizionare i comportamenti delle famiglie ancora a lungo: addirittura 1 italiano su 5 dichiara che non parteciperà mai più a un concerto o a un evento sportivo perché non si sente tranquillo, né farà un weekend all’estero, 15% che non riprenderà a viaggiare in treno e in aereo e il 14% che non andrà al cinema o a teatro. Anche situazioni meno affollate vengono evitate: il 76,6% ha diminuito la frequentazione di bar e ristoranti, il 66,8% lo shopping nei negozi (sostituito dall’acquisto online, ancora in crescita), il 65,8% il ricorso a parrucchiere ed estetista e il 65,9% l’allenamento in palestra, e quel che è peggio è che all’incirca nelle stesse percentuali, se non più alte, gli intervistati pensano che con l’autunno li frequenteranno ancora meno.
Nell’ultimo mese il 51,9% delle famiglie ha ripreso a uscire con amici e parenti ma è ancora molto limitato, invece, il numero di coloro che si sono spostati con mezzi pubblici come treni e aerei (16,3%, e la metà non si è sentita a proprio agio) e che hanno trascorso weekend fuori casa (13,4%). Nei confronti dei mezzi pubblici, in particolare quelli locali, si è infatti sviluppata una certa diffidenza (il 65,2% li sta usando meno e il 68,6% continuerà a non usarli) che sta rapidamente cambiando la mobilità, favorendo gli spostamenti brevi in bicicletta e monopattino (aumentati del 36,9% e in ulteriore crescita) a discapito dell’auto (-38,8%)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Speciale bonus maturità per 1400 studenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 luglio 2020

Secondo l’osservatorio OneDay l’80% dei liceali non vuole rinunciare alle vacanze, così ScuolaZoo, il media brand di riferimento della Generazione Z e considerato il compagno di banco degli studenti italiani, ha pensato a un “bonus maturità” alternativo per i maturandi che quest’anno hanno dovuto affrontare la maturità più strana della storia. Causa lockdown, gli studenti hanno frequentato l’ultimo anno di scuola a casa, non hanno organizzato la festa dei “100 giorni alla maturità”, hanno vissuto una iconsueta “Notte prima degli Esami”, si sono preparati agli esami con la didattica a distanza. Hanno dovuto rinunciare ai momenti di condivisione e di socialità che una delle tappe più importanti della vita di tutti – la fine delle scuole superiori – porta con sé. Per questo ScuolaZoo, dopo aver sostenuto gli studenti con attività online di edutainment, arriva in soccorso anche stavolta aiutando i maturandi (maturati ormai!) a dimenticare ansie e paure di una anno così particolare, partendo per il tanto sognato viaggio di maturità! Da oggi fino al 15 luglio infatti ScuolaZoo mette a disposizione 100 gift card al giorno del valore casuale compreso tra 60€ e 100€, ovvero il voto minimo e massimo della maturità. Come? Collegandosi al sito http://www.scuolazooviaggi.com tutti i giorni tra le 21 e le 22.Top 3 viaggi maturità: – Corfù – Kavos – Jesolo – Isola di Pag

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assistenza sanitaria per gli italiani all’estero che rientrano in vacanza in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

“Ho scritto al Ministro della Salute, Roberto Speranza, per rappresentargli la situazione degli iscritti all’Aire per quanto concerne l’assistenza sanitaria italiana.Infatti, una volta iscritti all’Aire, tali connazionali vengono cancellati dal Sistema Sanitario Nazionale e possono usufruire delle sole cure di urgenza per un massimo di 90 giorni.Tale fatto ha una evidente ripercussione sulle opzioni di scelta per il ritorno ai luoghi di origine e credo che un’attenzione anche sul piano sanitario ai cittadini italiani residenti all’estero, e soprattutto ai pensionati, produrrebbe un ritorno in termini di promozione turistica rilevante. Inoltre, si tratta di riconoscere un diritto a chi risiede all’estero e torna in vacanza in Italia facendo sentire la vicinanza della madrepatria.Per tale ragione ho proposto al Ministro di permettere a chi è iscritto all’Aire di attivare l’iscrizione temporanea al Sistema Sanitario Nazionale presso la Sede ASL di competenza per il comune di iscrizione Aire, dando priorità ai pensionati italiani residenti in Paesi che non hanno stipulato una convenzione contro le doppie imposizioni fiscali con l’Italia.”Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonus vacanze: Tutto pronto per far fare soldi agli albergatori non certo per aiutare i consumi e l’economia

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2020

Tutto è pronto per l’utilizzo del bonus vacanze, dal 1 luglio si potranno utilizzare i soldi dei contribuenti (anche quelli che restano a casa perché non hanno un becco di un quattrino o perché non hanno voglia) per dare un po’ di soldi a quei “poveri cristi” che gestiscono alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia.
A parte le difficoltà di tempi e logistiche per usufruire di questo bonus… ma crediamo che l’italiano medio abbia acquisto una dimestichezza con la burocrazia che riuscirà a superarle a pié pari…. Rimane un fatto importante: si tratta di un finanziamento ad alcuni operatori del turismo non al settore economico.
Il bonus infatti vale per le strutture ricettive elencate (mi raccomando, non attraverso Booking et similia, anche se in tantissimi lo utilizzano) e serve per finanziare le stesse, non certo i consumi turistici. Che sono quelli, per esempio, di chi va in vacanza anche prendendo solo un aereo o un treno o in auto o un’escursione dalla mattina alla sera (vista la penuria, crediamo sarà una delle scelte più gettonate), tutte attività turistiche che non possono essere rimborsate col bonus.
Per chi ci governa il turismo degno di essere aiutato “perché così si rilancia l’economia bla bla…” è solo quello dell’ospitalità di certe strutture. Prendiamone atto: questo è il loro concetto e la loro pratica di rilancia dell’economia turistica.
Noi crediamo che, come in qualunque ambito economico i motori debbano essere i consumi e i consumatori, a cui magari dare anche un buono che poi utilizzano come meglio credono, foss’anche per mangiare al ristorante nella località turistica. Ma forse stiamo parlando di un altro mondo, di un’altra economia che sembra non siano neanche prossimi. Per ora ci siano infilati in questo “cul de sac” che è molto probabile porterà al perpetuarsi della sopravvivenza stentorea e non al consolidamento di una economia di mercato. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Censis/Confcommercio: Il 48% degli italiani ha rinunciato alle vacanze, solo 9,4% ha deciso di partire

Posted by fidest press agency su sabato, 30 maggio 2020

“Dati allarmanti” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando il rapporto Confcommercio – Censis.”Il fatto che il 48% delle famiglie ha dovuto rinunciare a qualsiasi forma di vacanza e, soprattutto, che solo il 9,4% ha già deciso quest’anno di partire, ma con una riduzione di budget e di durata, dimostra che il bonus vacanze non può certo bastare per salvare la stagione turistica” prosegue Dona.”Gli sconti, infatti, non sono sufficienti se le famiglie sono in difficoltà e faticano ad arrivare a fine mese. Solo ridando capacità di spesa agli italiani, il settore turistico potrà risollevarsi. Invece, non solo non è stato fatto finora nulla per compensare le perdite che i consumatori hanno avuto durante l’emergenza Coronavirus, ma addirittura, con l’operazione voucher, si è chiesto loro di svolgere il ruolo pubblico di sovvenzionare e finanziare le imprese di viaggi e vacanze, sacrificando il diritto di essere rimborsati in denaro previsto dalle normative europee e nazionali pre-Covid” conclude Dona.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Touring Club Italiano: le vacanze degli italiani nell’estate 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 maggio 2020

L’organizzazione mondiale del turismo prevede per il 2020 un decremento dei flussi internazionali compreso tra il -58%, nell’ipotesi più ottimistica in cui la ripartenza avverrà a luglio, al -78% in quella più pessimistica in cui il comparto si riavvierà soltanto a dicembre. Tutti i Paesi del mondo hanno applicato restrizioni alla mobilità internazionale, fatto che non ha precedenti nella storia del turismo, da metà Novecento in poi.Per questi motivi, anche alla luce della situazione che stanno vivendo l’Europa e l’Italia, è ormai un dato assodato che il turismo troverà la propria àncora di salvezza nel breve, e forse anche nel medio periodo, nei flussi domestici, negli ultimi anni forse un po’ dimenticati dalle strategie di molti Paesi che, complice la globalizzazione, avevano puntato molto (e giustamente) sull’internazionalizzazione della domanda.Quali saranno i potenziali effetti sul settore nel momento in cui gli italiani potranno nuovamente viaggiare e quali regioni possono “guidare” la ripresa turistica? Secondo i più recenti dati Istat le prime cinque per residenti sono Lombardia (10 milioni di abitanti), Lazio (5,9 milioni), Campania (5,8 milioni), Sicilia (5) e Veneto (4,9): da sole rappresentano infatti ben il 52% della popolazione, circa 60 milioni di persone.La propensione al turismo genera, invece, una fotografia differente (rispetto al solo numero di abitanti) di chi in realtà traini il comparto: le prime cinque sono infatti Lombardia (46,7 milioni di presenze), Lazio (21,5 milioni), Veneto (20,4), Emilia-Romagna (19) e Campania (17,2) che “producono” da sole quasi il 60% delle presenze domestiche totali. Se consideriamo parallelamente i dati della spesa turistica degli italiani in Italia – da una nostra stima circa 65 miliardi di euro – i lombardi contribuirebbero per circa 14 miliardi, i laziali e i veneti circa 6,5 miliardi ciascuno, gli emiliani-romagnoli quasi 6 e i campani poco più di 5 miliardi di euro.
A fronte dello scenario delineato, si pone infine la questione di quali strategie potrebbero mettere in campo le altre regioni del Paese – oltre chiaramente a lavorare sui rispettivi mercati interni, ma certamente dai numeri molto più contenuti rispetto a quelli di cui abbiamo parlato sopra – per proporsi alle principali regioni di origine dei flussi. Probabilmente occorrerà un’azione di sistema, anche extraturistico, per garantire la sicurezza sanitaria, ovvero per far in modo che localmente si possano reggere eventuali recrudescenze del coronavirus anche tra i turisti e, dall’altra, una di prodotto. Ciò significa reingegnerizzare quelli tradizionali per farli funzionare in sicurezza – ricettività alberghiera, servizi di spiaggia, ristorazione, servizi museali ecc. – e puntare parallelamente a prodotti che per caratteristiche intrinseche presentano oggi meno fattori di rischio legati al coronavirus – ovvero tutte le attività che hanno a che fare con il turismo attivo e lento, per esempio – ma che necessitano di adeguata promozione e di servizi accessori – soprattutto digitali – che li possano rendere facilmente fruibili dai turisti.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus e vacanze prossime. Se non volete regalare soldi, non prenotate!

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 aprile 2020

In clima positivista sul futuro del comparto turistico si leggono cose incredibili. Tra queste il sottosegretario al ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Lorenza Bonaccorsi, parlando a Rainews24: “Andremo al mare questa estate, stiamo lavorando perché possa essere così”.Motivo per cui Federalberghi sostiene che “non c’è ragione per rinunciare alla vacanza” visto che tutti gli hotel e le case di vacanza sarebbero pronte a spostare la data della prenotazione o annullare il viaggio, nel caso di problemi..
Il provvedimento emergenziale in vigore che consente agli organizzatori di viaggi di rimborsare con un voucher invece che con soldi, sta già facendo strage dei minimi diritti di base stabiliti da tutti i codici italiani ed europei . Anche violando lo stesso decreto emergenziale, che prevede i voucher solo se ad annullare è il viaggiatore, gli organizzatori di viaggi offrono solo voucher anche quando annullano loro… come se un viaggio/soggiorno non fosse legato, per il viaggiatore, ad un determinato periodo della propria vita non necessariamente procrastinabile… e come se il viaggiatore non fosse anche lui in crisi economica e i soldi del viaggio oggi gli potrebbero servire per bisogni per lui più primari di una vacanza. Ma il governo col decreto emergenziale, e quasi tutti i fornitori di servizi turistici (e Federalberghi tra questi) se ne fregano: hanno deciso che i problemi economici del turismo non debbano essere leniti dallo Stato (come per chiunque altro) ma anche dai viaggiatori. E non solo i viaggiatori che hanno già pagato e prenotato, ma anche quelli che – secondo Federalberghi – dovrebbero farlo perché “non c’è ragione per rinunciare alla vacanza”. Quindi, per l’associazione degli albergatori è opportuno che si prenoti per le vacanze… perché, nel caso, i viaggiatori verranno rimborsati… con voucher … e quindi i soldi rimarranno nelle tasche dei fornitori di servizi turistici per viaggi che, molto probabilmente, quasi nessuno farà per scelta umana e/o economica.
Per noi è doveroso invitare tutti, inclusi coloro che giustamente avranno una gigantesca esigenza di viaggio e di altro rispetto alle proprie mura domestiche (quando e se finirà il confinamento e l’emergenza e se avranno soldi per farlo) a NON PRENOTARE. La possibilità che la prenotazione in anticipo si traduca in una nuova regalia di soldi è altissima.Nel caso, le prenotazioni all’ultimo minuto non saranno disdegnate da organizzatori di viaggio affamati di business. E non è detto che queste prenotazioni all’ultimo minuto debbano essere più costose delle altre. Anzi. Certo, è possibile che certi servizi non siano più disponibili se non prenotati in tempo…. Ma vogliamo per questo motivo regalare soldi agli organizzatori?Fintanto che la norma del voucher resterà in vigore, a nostro avviso non ci sono alternative a questo tipo di consiglio. Anche e soprattutto perché, come sta accadendo ora, gli organizzatori di viaggi ne abusano anche violando la legge. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le vacanze “ingrassano?”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 settembre 2019

(AJ-Com.Net) In base ad un sondaggio realizzato dall’Università Popolare “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche (www.upda.it), unica istituzione professionalizzante che oggi forma gli «analogisti» in Italia, su un campione di 1.000 uomini e 1.000 donne di età compresa tra i 18 ed i 65 anni, il 32% è ingrassato proprio nei mesi delle vacanze estive.«D’estate siamo tutti maggiormente esposti a prendere peso, lasciandoci andare ai piaceri della tavola, concedendoci molti sfizi e rinunciando perfino allo sport ed alle attività fisiche che invece pratichiamo abitualmente in altri periodi dell’anno» puntualizza la dottoressa Samuela Stano, presidente dell’Università Popolare “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche (UPDA).
È così che ci ritroviamo ad avere in Italia il 40% della popolazione in sovrappeso e il 10% di obesi (proiezione 2019 dell’Università Popolare “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche su dati dell’Istituto Superiore di Sanità).A dichiarare poi di seguire una dieta durante tutto l’anno è appena il 9% del campione e durante le ferie, subito dopo la “prova costume”, c’è il maggior tasso di abbandono (65%).Paradossalmente, ad ingrassare è anche chi ha dichiarato di non avere mangiato di più e perfino chi, nel campione intervistato dall’UPDA, ha sostenuto di continuare a fare attività fisica, non riuscendo a perdere peso nonostante l’impegno.Come è possibile? «Spesso è una questione di metabolismo. Spesso basterebbero poche sedute specifiche che consentirebbero non solo di perdere peso ma anche di mantenere i risultati nel tempo e di superare i possibili disturbi connessi» risponde lo psicologo Stefano Benemeglio (www.stefanobenemeglio.com), padre delle Discipline Analogiche.Quando non si riesce proprio a dimagrire -sostengono gli esperti dell’UPDA- è all’inconscio che si deve guardare. L’obiettivo è quello di trovare la causa, che poi è un malessere che spesso ci portiamo dietro da anni a causa di eventi accaduti nella nostra vita, che ci inducono -tra l’altro- ad avere un comportamento alimentare sbagliato.«Spesso è proprio la sofferenza accumulata che porta a compensare con qualcosa che ci può far piacere come il cibo. In questo caso, l’analogista può intervenire facendo sì che la persona possa consumare quelle sofferenze e farle regredire, così come la rabbia, le paure, i sensi di colpa» spiega la dottoressa Samuela Stano.
Ed è per questo che sempre più italiani per dimagrire si affidano agli «analogisti», i nuovi operatori del benessere, formati nelle discipline analogiche, il cui obiettivo primario è quello di migliorare la qualità della vita delle persone, lavorando sui meccanismi che regolano l’inconscio e l’emotività dell’individuo. L’intervento dell’analogista avviene attraverso quello strumento straordinario che è il linguaggio emotivo non verbale, ossia la capacità di comunicare con la parte emotiva di noi stessi o dei nostri interlocutori. L’analogista è in grado di parlare con il nostro inconscio come se fosse una persona presente, perché l’inconscio risponde attraverso segnali non verbali che permettono di risalire alla causa effettiva del problema.Info: http://www.aj-com.net

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vacanze: Sindrome di rientro

Posted by fidest press agency su sabato, 31 agosto 2019

Stress, irritabilità, stanchezza, mal di testa e incapacità di concentrarsi sono alcuni dei “sintomi” del cosiddetto “post-vacation blues”, anche noto come “sindrome da rientro”. Un disturbo che sopraggiunge quando il corpo e la mente faticano a ritornare ai ritmi della “vita di tutti i giorni”. Dopo le vacanze, infatti, ritrovare le proprie abitudini potrebbe non essere facile: c’è bisogno di un po’ di tempo e di qualche piccolo accorgimento per ripartire con il piede giusto.Lo sappiamo, ma quando poi ci troviamo nel pieno della ripresa della nostra quotidianità non sempre è facile tenere a mente cosa fare per non renderla più difficile del necessario.E così, passeggiate all’aria aperta, non strafare pianificando subito tutto ma concedersi di ricominciare il più gradualmente possibile i vari impegni, ritagliarsi una porzione di giornata per sé e sfruttare il weekend per prolungare l’effetto vacanza… sono alcuni degli stratagemmi che dovrebbero fare parte del nostro “pacchetto rientro”.Ma, fondamentali alleati sono presenti anche nelle abitudini di tutti i giorni, ad iniziare – ebbene sì – da una corretta idratazione.L’acqua infatti rappresenta il 75% della massa cerebrale ed esistono delle chiare associazioni tra idratazione e performance cognitive. Anche una lieve disidratazione – con una perdita pari al 1,5% del nostro peso corporeo – può influire sull’umore, andando incontro ad una riduzione della concentrazione e mal di testa. “I risultati di un recente studio[1] indicano che anche una moderata disidratazione ha effetti negativi sul vigore, sulla memoria a breve termine e sull’attenzione. – spiega la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino – La reidratazione nei soggetti della ricerca ha dimostrato infatti un miglioramento nella sensazione di fatica, dei disturbi dell’umore, della memoria, dell’attenzione e della reazione agli stimoli”.L’acqua, oltre ad essere essa stessa un nutriente, apporta al corpo anche altri elementi preziosi, come per esempio il magnesio. “Scegliere acque ricche di questo micronutriente può aiutare l’organismo a ritrovare il proprio equilibrio psichico ed emotivo, specialmente quando i disturbi dell’umore diventano più frequenti – continua la dottoressa Elisabetta Bernardi – Il magnesio ricopre infatti un ruolo importante per la regolazione dell’umore e dei livelli di stress. Una buona abitudine è, dunque, quella di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno e concedersi spesso delle pause-idratazione”.
Oltre ad una corretta idratazione, seguire una sana alimentazione è l’altro aspetto da tenere in considerazione per ritrovare il proprio benessere psico-fisico. Durante le vacanze estive non viene spesso prestata la giusta attenzione a cosa si mangia e a risentirne è proprio il nostro organismo. Riabituarsi ad una dieta varia ed equilibrata contribuisce a ristabilire il proprio benessere oltre che aiutare a combattere la spossatezza e il malumore che caratterizzano il post vacanza. “Sono molteplici gli elementi che possono aiutarci in questo senso: ad esempio l’acido folico, presente principalmente nelle verdure verdi, nella frutta, nei legumi e nei prodotti integrami, aiuta a ridurre il rischio di depressione; la vitamina B e l’omega 3, contenuti soprattutto nel pesce, possono invece prevenire l’insorgere di disturbi dell’umore” – conclude la dottoressa Bernardi.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »