Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘valli’

Rito della transumanza all’Alpe di Siusi

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

transumanzaIl 1° ottobre 2016 sfilano sullo sfondo delle Dolomiti – da Compaccio a Castelrotto – i 250 capi bardati condotti dai contadini verso valle, per una grande festa di passaggio all’autunno. L’arrivo dell’autunno sull’altipiano più grande d’Europa è segnato dal ritmo melodioso di 250 campanacci che risuonano verso le valli, mentre i colori dei boschi e delle praterie al cospetto delle Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) cominciano a farsi più caldi ed ambrati. È il rito della Transumanza, che nell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol) – http://www.seiseralm.it/it/vacanze-alto-adige/dolomiti.html – è ancora un vivo e sentito momento di passaggio alla stagione del foliage e degli intensi profumi nelle malghe. Una grande festa il 1° ottobre 2016 accoglie il colorato corteo di pastori vestiti con i caratteristici abiti della tradizione contadina e di bestiame bardato all’Alpe di Siusi e nel paese di Castelrotto. In occasione del “Rosari-Samstag”, il sabato prima del giorno del Ringraziamento, le strade sono invase dalle bellissime vacche che sfilano dietro le loro guide, sfoggiando copricapi fioriti e campanacci scelti con cura. A quella considerata più bella, il privilegio di indossare l’addobbo più importante. Il corteo parte da Compaccio all’Alpe di Siusi alle 10.00 e arriverà nel centro di Castelrotto verso le 13.00. Ma per tutto il giorno si festeggia: i cuochi preparano le più golose specialità della cucina locale, il mercato contadino si imbandisce di prelibatezze, la banda musicale rallegra le caratteristiche vie del paese dalle case dipinte, le donne preparano piatti tipici e krapfen, deliziando gli ospiti con i famosi dolci ripieni di marmellata. Il magico rito della Transumanza si compie. (foto: transumanza)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le sette valli dell’amore

Posted by fidest press agency su sabato, 13 febbraio 2010

Roma dal 15 al 21 febbraio 2010 Teatro sala uno- P.azza Porta S.Giovanni,10 Reza Keradman porta sulla scena “La conferenza degli uccelli” l’opera del poeta Farid Din Attar, vissuto tra 1117 e il 1204. Grazie alla trasposizione teatrale di Peter Brook divenne l’opera più conosciuta del romanziere iraniano.regia di Reza Keradman Con Reza Keradman e Selene Rosiello musiche Maurizio Gabrieli scene Francesco Ghisu luci Davood Kheradmand aiuto regia Giorgia Filanti
La conferenza degli uccelli è la storia di un gruppo di uccelli tristi e disorientati, perchè mancava loro un re, che si riuniscono in assemblea sotto la giuda di  “upupa”  per andare alla sua ricerca. Il cammino è faticoso e pericoloso, tanti di essi moriranno lungo la via ed infine solo 30 di loro riusciranno ad arrivare in cima alla montagna. Lì, come in uno specchio,vedranno il riflesso di un gigante uccello  “il SIMURG” simbolo della perfezione spirituale, e immagine divina che in persiano significa 30 uccelli. La conferenza degli uccelli di Attar  dimostra un cammino spirituale, mistico,  individuale basato sulla ricerca della verità, lontano dalle retoriche religiose  che considerano questi “percorsi” eretici.  Per questo spettacolo ho scelto soprattutto la parte finale del libro in cui, attraverso racconti fantastici o più semplicemente popolari, gli uccelli iniziano la traversata delle sette valli dell’ amore per poter concludere il loro lungo viaggio e raggiungere la cima della montagna di “gaf “ che li condurrà al re SIMURG. È difficile e rischioso parlare alla gente di spiritualità e misticismo, in un momento storico cosi legato ai piaceri materiali. Non so, magari a qualcuno interesserà ugualmente… (Selena)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »