Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘valutazioni’

“Il momento dell’attesa: la recessione è lontana, ma le valutazioni azionarie non lasciano spazio a nuovi rally”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 maggio 2019

A cura di Andrea Delitala, Head of Investment Advisory di Pictet Asset Management. Si apre una fase interlocutoria per le economie globali, alla fine di un primo trimestre in cui le Borse hanno archiviato performance brillanti, e dopo un 2018 estremamente deludente. Pictet AM conferma la sua posizione rispetto ai timori relativi a una recessione, considerati eccessivi anche alla luce delle stime sulla congiuntura del Fondo monetario internazionale, tutte comunque riviste al ribasso.Ma gli analisti rimangono divisi in merito alla questione: ovvero rispetto all’interpretazione della fase attuale come una pausa di un ciclo che ha ancora potenzialità da esprimere oppure come l’inizio di una recessione destinata a manifestarsi entro l’anno prossimo. E la spaccatura rimane tale anche dopo quella che è stata la principale novità di questo anno ovvero il cambiamento di comportamento della Fed in chiave pragmatica e data driven, che ha innescato il rally sui mercati a inizio anno.
Se guardiamo i leading indicators, previsori dei dati reali di crescita, il quadro appare fosco, soprattutto per Usa ed Europa, anche considerando la stabilizzazione osservata nel mese di febbraio.
Tuttavia, a farci propendere per uno scenario ancora costruttivo, sono sostanzialmente i solidi dati sul mercato del lavoro americano. A fronte di una condizione di pieno impiego (il tasso di disoccupazione viaggia stabilmente sotto il NAIRU: Non Accelerating Inflation Rate of Unemployment) finalmente i salari si stanno muovendo in maniera abbastanza soddisfacente, intorno al 3,5%. Inoltre, la differenza tra dinamica dei salari nominali e inflazione (considerando core PCE inflation) – ovvero 3,5% meno circa il 2% – indica un valore in linea con i guadagni di produttività e quindi sostanziale stabilità nella distribuzione del reddito. Gli Usa di fatto permangono in una condizione di Goldilocks: l’unico elemento di discussione è la pressione di questa dinamica sulla sostenibilità dei margini di profitto per le società quotate.Il mercato obbligazionario ha una visione più preoccupata, come dimostra il fatto che in alcuni tratti la curva dei rendimenti si sia invertita. Ma anche in questo caso, se invece si osservano le informazioni che arrivano dagli oltre trenta indicatori economici utilizzati dagli economisti di Pictet AM, le probabilità di recessione appaiono molto al di sotto della soglia critica. I timori del mercato potrebbero dipendere dalla consapevolezza che la concomitanza di fattori tutti favorevoli per il ciclo, in particolare la liquidità delle banche centrali e soprattutto lo stimolo fiscale, si stia attenuando. Dal punto di vista fiscale il principale sostegno alla congiuntura nel 2019 è riconducibile alla Cina, che si aggiunge al cambiamento di atteggiamento monetario della Fed. Vediamo questi due aspetti più in dettaglio.
Per quanto riguarda l’Italia osservando il grafico che confronta i due CDS, quello vecchio che tutela solo dal rischio di default su titoli italiani e quello nuovo che, invece, protegge anche dal rischio di Italexit e dunque di ridenominazione del debito in una nuova lira svalutata rispetto all’euro, si nota come sia il primo – ovvero il rischio default – a essersi ridotto nell’ultimo periodo mentre il secondo resti stabile. Questo gap dipende dall’incertezza politica. Nell’ipotesi di eventuali elezioni anticipate con un rimescolamento del Parlamento a favore della Lega e quindi di un divorzio in casa in funzione di un governo di centro destra, sarebbe necessario – per chiudere lo spread – che la Lega si spogliasse della retorica anti-euro che ha caratterizzato l’ultimo anno. Se questa ipotesi dovesse concretizzarsi, comporterebbe un margine di compressione rilevante, misurabile in circa mezzo punto. Attualmente lo spread intorno ai 250 punti base rende i BTP cari anche perché i valori che afferiscono alle determinazioni di sostenibilità della finanza pubblica non sono positivi. Salvo un ingrediente che è ciò che ha risparmiato finora il Paese da potenziali scossoni: ovvero il fatto che la curva dei rendimenti attuali implica per il Tesoro un costo delle nuove emissioni inferiore a quello del rendimento storico del debito pubblico. L’Italia si trova di fatto sotto uno scudo per cui gode di condizioni di rifinanziamento agevolato che non la fanno avvitare sul piano inclinato della insostenibilità dal punto di vista almeno del coefficiente dinamico, ovvero del rapporto tra crescita reale e tassi reali (che rimane negativo ma in progressivo miglioramento). Queste condizioni particolarmente favorevoli potrebbero venire meno nel momento in cui lo spread aumentasse (oltre i 350bp).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Volkswagen e Lufthansa. Cosa ci aspettiamo

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2015

VolkswagenPensiamo riguardo due aspetti significativi che hanno coinvolto l’immagine che ci siamo sempre fatta della Germania:
a) La compagnia Germanwings (Lufthansa) ha subito un incidente, il 24 marzo 2015, quando un Airbus A320 e’ precipitato in Francia, causando la morte delle 150 persone a bordo. Responsabile e’ stato il copilota Andreas Lubitz. Follia, sembra. L’amministratore delegato della Lufthansa e di Germanwings, Carsten Spohr, dichiaro’: “Per la Lufthansa la sicurezza è al primo posto” e aggiunse “I piloti della Lufthansa si sottopongono a controlli medici annuali, ma non a valutazioni psicologiche specifiche.”
b) La United States Environmental Protection Agency (EPA) ha comunicato, venerdì 18 settembre 2015, che la casa automobilistica Volkswagen ha illegalmente installato un software di manipolazione, progettato per aggirare le normative ambientali sulle emissioni di NOx e di inquinamento da gasolio. Sono coinvolte ben 11 milioni di vetture. L’amministratore delegato, Martin Winterkorn, ha chiesto scusa.
Incredulita’, stupore, indignazione, propositi di verifiche in Europa, sanzioni attese, ricorso alla class action annunciata, ecc. Gia’, ma la prima cosa da fare e’ dimettersi.
Lo ha fatto Spohr? No. Lo ha fatto Winterkorn? Ancora no. Ci aggiungiamo che coloro che dovevano e devono dimettersi sono anche altri responsabili. La catena e’ lunga. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezioni amministrative

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

Si sta avvicinando la scadenza elettorale amministrativa del 15 maggio. Mancano ancora dieci giorni alla presentazione di liste e candidati, ma il quadro è sufficientemente chiaro per fare alcune valutazioni. In primo luogo l’importanza del test elettorale. Non solo perché coinvolge oltre 10 milioni di elettrici ed elettori – fatto di per sé assai significativo – ma anche perché, in un contesto di latente crisi di governo, qualora le forze politiche che lo sostengono subissero un arretramento elettorale, la crisi potrebbe accentuarsi. Sarà anche interessante vedere il consenso reale delle varie forze politiche, anche per capire se i sondaggi che ci sono stati propinati quasi giornalmente in questi mesi hanno una qualche corrispondenza con la realtà.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I migliori 10 Design hotel di Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 novembre 2010

Non solamente negli ambienti della moda e dell’arte si apprezza il design, ma anche in molti hotel si puo’ soggiornare in ambienti eclettici, ideati da artisti e designer di tutto il mondo. Ecco la lista dei 10 migliori hotel design selezionati in base alle valutazioni espresse dai viaggiatori di trivago:
1. Soho Hotel – Budapest Il Soho Hotel è un albergo trendy nel cuore di Budapest. La facciata esterna di luci al neon preannuncia al visitatore lo stile dell’elegante struttura a quattro stelle. Caratteristiche e affascinanti le camere, arredate con stile e fantasia. Mobili d’epoca decorati d’oro sono combinati con elementi di design moderno e colori audaci, creando un’atmosfera eccitante ma armoniosa allo stesso tempo. Hotel prenotabile a partire da 30 € a persona in camera doppia per notte via otel.com (3.12.2010 – 5.12.2010)
2. Hotel Roomz – Vienna Design fresco e accattivante, questo é quello che caratterizza l’Hotel Roomz di Vienna. Le camere sono suddivise in quattro colori, verde, blu, marrone e rosa e decorate con elementi eleganti e raffinati. Ogni piccolo dettaglio, dalle tende agli arredamenti é coordinato, ogni piú piccolo dispositivo, interruttori inclusi ha lo stesso colore. Il lounge chill-out dell’hotel si presta ad aperitivi e cocktail sfiziosi e prelibati. A Vienna, i viaggiatori possono scegliere tra la varie offerte culturali che la capitale austriaca offre.  Hotel prenotabile a partire da 54 € a persona in camera doppia per notte via onhotels (3.12.2010 – 5.12.2010)
3. Novus City Hotel – Atene Il Novus City Hotel si trova a Metaxourgio, il quartiere alla moda di Atene. L’albergo offre ai suoi visitatori uno stile minimalista e dinamico nei suoi spazi comuni cosí come nelle camere, luminose e spaziose. Quanto mai suggestiva la terrazza dell’Hotel dalla quale gli ospiti possono godersi la vista sull’Acropoli in un’atmosfera elegante e magica. Hotel prenotabile a partire da 37 € a persona in camera doppia per notte via booking.com (3.12.2010 – 5.12.2010)
4. Hotel Ku‘ Damm 101 – BerlinoL’elegante Hotel Ku’Damm 101 si trova nella Kurfürstendamm di Berlino. Dalla hall alle sale comuni fino alle camere si possono trovare opere di alto design. Nel terrazzo si possono trascorrere momenti di relax sugli eleganti divani in stile italiano. L’Hotel evita deliberatamente soluzioni troppo kitsch preferendo rimanere fedele al suo stile minimalista. Hotel prenotabile a partire da 41 € a persona in camera doppia per notte via venere (3.12.2010 – 5.12.2010)
5. Hotel Yasmin – Praga L’Hotel Yasmin é situato nel quartiere di Nove Mesto dell’affascinante capitale ceca. La vista esterna lascia presagire lo stile e l’eleganza di questa struttura. All’interno, l’hotel si presenta come una tranquilla oasi nella dinamica e vitale capitale ceca. Forme nette e colori tenui definiscono il concept dello Yasmin. Il “Noodles”, il ristorante dell’Hotel,  ripropone elementi di design come sculture in legno e sfere d’argento ed altri paerticolari con classe e gusto. A pochi passi da Piazza Venceslao. Hotel prenotabile a partire da 37 € a persona in camera doppia per notte via Logitravel (3.12.2010 – 5.12.2010)
6. Hotel Bloom – BruxellesUn concept moderno e funzionale caratterizza l’Hotel Bloom, nel cuore di Bruxelles. L’albergo racchiude nelle sue 305 camere e suite piccole opere dei diversi artisti chiamati per rendere unico e irripetibile un soggiorno al Bloom.  Hotel prenotabile a partire da 39 € a persona in camera doppia per notte via booking.com (3.12.2010 – 5.12.2010)
7. Hotel Alexander Museum Palace – Pesaro Arnaldo Pomodoro, Enzo Cucchi e Sandro Chia sono solamente alcuni degli artisti che il Conte Alessandro Ferruccio Marcucci Pinoli di Valfesina, l’eccentrico proprietario dell’Hotel ha chiamato per rendere l’Alexander Museum un museo d’arte moderna a uso comune. Il nome stesso del resto non lascia dubbi. Le porte delle 63 camere portano la firma degli artisti che sono stati invitati a decorarle. Hotel prenotabile a partire da 43 € a persona in camera doppia per notte via booking.com (3.12.2010 – 5.12.2010)
8. Fontana Park Hotel – Lisbona Una ex fabbrica metallurgica ora convertita in un design hotel dallo stile minimalista, questo é oggi il Fortune Park Hotel a Lisbona. Colori puri e strutture chiare sono le caratteristiche di questo hotel moderno e ricercato. Non sono stati tralasciati elementi naturali come alberi e pietre che si combinano con sobrietá con le altre decorazioni presenti. Hotel prenotabile a partire da 48 € a persona in camera doppia per notte via lastminute.com (3.12.2010 – 5.12.2010)
9. Hotel Room Mate Óscar – Madrid L’Hotel Room Mate Oscar è un design hotel nel quartiere Chueca di Madrid. Luce, forme e colori caratterizzano lo stile di questa struttura a tre stelle. Carta da parati variopinta, tende luminose e brillanti, graffiti di grandi dimensioni ne fanno un moderno e cosmopolita albergo. Situato in un quartiere alla moda della città, l’hotel è ideale per gli amanti dello shopping.  Hotel prenotabile a partire da 46 € a persona in camera doppia per notte via logitravel (11.12.2010 – 12.12.2010)
10. Hotel Pavillon Nation – Parigi L’Hotel Pavillon Nation si trova nei pressi di Place de la Nation della metropoli francese. Le 43 camere si distinguono per le scelte architettoniche e le forme geometriche che lo rendono un gioiello di design. Vasti tappeti e altri elementi d’arredo ne fanno un luogo accogliente e ospitale. Il concept semplice si ritrova anche nella sala da pranzo all’aperto dotata di finestre panoramiche e strutture in acciaio.  Hotel prenotabile a partire da 55 € a persona in camera doppia per notte via laterooms (3.12.2010 – 5.12.2010)  Gli Hotel selezionati sono quelli che hanno ricevuto la migliore valutazione sul portale http://www.trivago.it  (atrium)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa Est: i 10 hotel più trendy di Trivago

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

http://www.trivago.it ha selezionato i migliori 10 Hotel nelle cittá piú trendy dell’Europa orientale. Prestigiosi hotel a partire da 17 euro a persona per notte sono un lusso che sempre piú i viaggiatori non si lasciano scappare.  La classifica degli Hotel é stilata in base alla valutazioni degli utenti di trivago per quelle strutture dove si puó dormire a meno di 50 € a notte per persona.
1. Hanza Hotel (Riga, Lettonia) è un elegante albergo nel centro della città di Riga. L’edificio è stato costruito prima del 1901 e attualmente dispone di 80 camere e suite decorate individualmente.   Hotel prenotabile a 17 Euro per persona in camera doppia, colazione inclusa via logitravel (01.10.2010 – 03.10.2010)
2. L’Eremitage Hotel (Tallinn, Estonia) si trova nel cuore della cittá vecchia di Tallinn. Il mix di elementi diversi quali rame, vetro e acciaio determina un design moderno e accattivante.   Hotel prenotabile a 22 Euro a persona per notte in camera doppia, colazione inclusa via logitravel (01.10.2010 – 03.10.2010)
3. Hotel Tilto (Vilnius, Lituania) si trova In una via laterale e vivace di Viale Gedimino. La combinazione di elementi moderni e, come ad esempio i muri di mattoni massicci, crea un’atmosfera calda e accogliente. In pochi minuti si arriva al centro cittadino, in cui palazzi gotici e facciate barocche si fondono in modo armonico.  Hotel prenotabile a 24 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via hotels.com (01.10.2010 – 03.10.2010)
4. Hotel Venezia (Bucarest, Romania)
è un confortevole albergo quattro stelle costruito nel 1928 che ospita 49 camere dai colori caldi e arredi d’epoca. La posizione centrale fa di questo Hotel un ottimo punto di partenza per la scoperta della cittá.Hotel prenotabile a 25 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via hotel.com (01.10.2010 – 03.10.2010)
5. Hotel Vega (Sofia, Bulgaria) è un moderno albergo quattro stelle situato a due passi dalla zona universitaria. Una grande hall luminosa accoglie i visitatori in questo lussuoso Hotel.  Hotel prenotabile a 30 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via booking.com (01.10.2010 – 03.10.2010)
6. 5th Corner Hotel (San Pietroburgo, Russia) si trova nel cuore di San Pietroburgo. L’edificio storico risalente al XIX secolo dispone di 49 camere decorate individualmente con caldi colori autunnali. L’Hotel è un ottimo punto di partenza per esplorare il centro storico della cittá, dichiarato Patrimonio dell’Umanitá dell’Unesco nel 1990.  Hotel prenotabile a 32 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via logitravel (01.10.2010 – 03.10.2010)
7. Hotel Bristol (Budapest, Ungheria) si trova nell’area della vecchia cittá di Pest, sulla sponda orientale del Danubio. L’albergo quattro stelle accoglie i propri ospiti in un’atmosfera familiare ed elegante allo stesso tempo.   Hotel prenotabile a 32 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via easyclicktravel  (01.10.2010 – 03.10.2010)
8. Falkensteiner Hotel Bratislava (Bratislava, Slovacchia) accoglie i suoi ospiti nella capitale slovacca in un’atmosfera fashion ed elegante. Gli arredi in legno decorato e l’attenzione per le soluzioni moderne  fanno di questo hotel un luogo trendy da cui partire per esplorare la cittá.  Hotel prenotabile a 34 Euro per persona a notte in camera doppia, via hotels.com (01.10.2010 – 03.10.2010)
9. Hotel Haffner (Sopot, Polonia) si trova nella località balneare di Sopot in Polonia. Il lussuoso albergo quattro stelle offre ai suoi ospiti una piscina e una spa con massaggi e trattamenti di bellezza.    Hotel prenotabile a 36 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via otel.com 01.10.2010 – 03.10.2010)
10. Hotel Mons (Lubiana, Slovenia) è un hotel dal design moderno e ricercato arroccato su una collina nella zona ovest della cittá, polmone verde di Lubiana.   Hotel prenotabile a 42 Euro per persona a notte in camera doppia, colazione inclusa, via (01.10.2010 – 03.10.2010)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Standard & Poor’s sul Bilancio comune di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 agosto 2010

«Le valutazioni e le analisi di Standard & Poor’s sono approssimative e si basano su presupposti tecnici infondati; per questo il Comune di Roma si riserva sin da ora di assumere tutte le iniziative necessarie a tutelare l’Amministrazione nei confronti di enti e istituti che gettano discredito sull’azione di risanamento intrapresa». E’ quanto afferma l’Assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Maurizio Leo, in relazione ai contenuti e al giudizio espresso dall’agenzia di rating. «Standard & Poor’s – spiega Leo – giunge a conclusioni totalmente sbagliate che non tengono conto né delle importanti novità legislative varate dal Governo su iniziativa della stessa Amministrazione fin dall’inizio del 2010 per garantire la netta separazione tra la gestione commissariale e quella ordinaria, né delle misure che il Campidoglio ha varato con il bilancio appena approvato per garantire il risanamento e l’equilibrio dei propri conti tagliando gli stipendi dei dirigenti, le spese per il personale, contenendo fortemente l’indebitamento e riducendo la spesa complessiva per beni e servizi». E’ inconcepibile che un istituto del livello di S&P non consideri – aggiunge Leo – che già dal mese di febbraio le due gestioni sono state nettamente separate, che è stato nominato un commissario straordinario diverso dal sindaco Gianni Alemanno e che soprattutto i debiti anteriori al 28 aprile 2008 sono confluiti in un piano di rientro a cui l’ultima manovra finanziaria del Governo ha dato copertura strutturale almeno fino al 2048».«Voglio ancora ricordare all’agenzia di rating – afferma l’Assessore – che questa copertura consentirà di attualizzare i flussi di cassa e di stipulare contratti con i principali istituti di credito per far fronte ai debiti sia finanziari, sia commerciali. Tra l’altro proprio oggi – conclude Leo – il Ministero dell’Economia ha firmato il decreto che accerta l’entità del debito della gestione commissariale con la conseguenza che sarà finalmente possibile attivare le risorse necessarie anche a far rientrare il Comune dei crediti vantati nei confronti della gestione commissariale. Ciò comporterà un significativo effetto sulla cassa».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Valutazione dei Farmaci per Uso Umano

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

Ingelheim, Boehringer Ingelheim ha annunciato che il Comitato per la valutazione dei Farmaci per Uso Umano (CHMP) dell’EMEA ha espresso parere positivo all’approvazione di TWYNSTA®, farmaco indicato per pazienti adulti che non riescono ad ottenere un adeguato controllo della pressione con amlodipina, e per quei pazienti che sono  già in terapia con telmisartan ed amlodipina in compresse separate, consentendo loro di assumere entrambi i principi attivi allo stesso dosaggio, in un’unica somministrazione.
Una volta approvato, TWYNSTA® offrirà a pazienti e medici una combinazione di elevata efficacia per il trattamento dell’ipertensione, che associa l’antagonista del recettore dell’angiotensina II (ARB) telmisartan al calcio-antagonista amlodipina in un’unica compressa. TWYNSTA® permetterà di ridurre i valori pressori in maniera efficace e sicura in un ampio gruppo di pazienti: da chi soffre di ipertensione lieve, moderata e grave a coloro che oltre all’ipertensione, presentano un elevato rischio cardiovascolare, quali ad esempio i pazienti diabetici o affetti da sindrome metabolica. Il parere del CHMP è giunto a seguito dell’esame dei risultati di tre studi clinici registrativi. Tali studi dimostrano che l’associazione in un’unica compressa di telmisartan e amlodipina (TWYNSTA®):
•    nella formulazione 40-80mg/5-10mg ottiene una riduzione dei valori pressori significativamente superiore a quella raggiunta con le rispettive monoterapie;
•    nella formulazione 80mg/10mg, l’82,7% dei pazienti ha conseguito l’obiettivo del controllo pressorio nell’arco delle 24 ore (<130/80 mmHg secondo i criteri AHA).
Inoltre, i risultati di un recente studio condotto su pazienti con ipertensione grave (TEAMSTA severe HTN) hanno dimostrato che:
•    l’associazione in un’unica compressa di telmisartan e amlodipina (TWYNSTA®) riduce la pressione sistolica in media di circa 50 mmHg. Questa potente riduzione, osservata in quasi la metà dei pazienti, è fra le più alte mai raggiunte in studi su antipertensivi.
L’ipertensione è un grave fattore di rischio cardiovascolare e quello che più di altri (ipercolesterolemia, diabete o tabagismo) è causa di mortalità. I risultati di uno studio dimostrano che riduzioni della pressione sistolica anche solo di 2 mmHg diminuiscono il rischio di evento cardiovascolare grave quale ischemia del miocardio o ictus del 7–10%.
TWYNSTA® è stato approvato dall’FDA il 19 ottobre 2009 per la terapia dell’ipertensione, sia da solo che in associazione ad altri antipertensivi, e come terapia iniziale in pazienti in cui può essere necessario somministrare più farmaci per raggiungere gli obiettivi di controllo pressorio.
Il gruppo Boehringer Ingelheim è una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo. Il gruppo ha sede a Ingelheim, Germania, e opera a livello globale con 142 affiliate in 50 paesi e 41.500 dipendenti. Sin dalla sua fondazione nel 1885, l’azienda indipendente a proprietà familiare si dedica a ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti innovativi dall’elevato valore terapeutico nel campo della medicina e della veterinaria.Nel 2009 Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di 12,7 miliardi di euro, investendo il 21% del fatturato netto della sua maggiore divisione “Farmaci da Prescrizione” in ricerca e sviluppo.www.boehringer-ingelheim.com.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università di Pavia al primo posto tra i grandi Atenei

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 luglio 2010

L’Università di Pavia conquista il primo posto nella classifica CENSIS–La Repubblica dedicata agli atenei italiani. La grande guida di Repubblica premia Pavia e il suo campus con il podio più alto e conferma le ottime valutazioni già pubblicate da altri ranking nazionali, come il mensile Campus, e internazionali.  Nella classifica CENSIS-La Repubblica, Pavia guadagna una posizione rispetto allo scorso anno,  tra i grandi Atenei (con oltre 20.000 studenti). Un primo posto che premia Pavia in particolare per i servizi (numero di posti, e contributi per alloggio per studente), le borse (borse di studio Edisu, collaborazioni, trasporti, premi), le strutture (numero di posti nelle aule, nelle biblioteche e nei laboratori), il web (contenuti del sito e usabilità) e l’internazionalizzazione (iscritti stranieri, mobilità e doppi titoli). Per la produttività, la didattica, la ricerca e l’internazionalizzazione, le facoltà pavesi si classificano davvero molto bene: con il primo posto di Ingegneria, il secondo posto di Economia, il terzo di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali  e di Scienze Politiche, il quinto posto di Farmacia, mentre tutte le altre Facoltà si attestano entro le prime 13 posizioni nazionale.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stasera le fiaccole domani i fucili

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 luglio 2010

Dichiarazione dell’On. Mario Lovelli (PD) “E’ grave quello che si è visto nel corso della manifestazione di lunedì sera a Torino, nel corso della quale alcuni militanti leghisti hanno esposto un cartello con la scritta stasera le fiaccole domani i fucili, cui è seguita una dichiarazione diffusa in rete tramite Youtube con la quale si afferma che per la Padania si è pronti a tutto, anche con i fucili”: così dichiara l’On. Mario Lovelli che, insieme ad alcuni Deputati piemontesi del Partito Democratico (Stefano Esposito, Massimo Fiorio, Mimmo Luca’, Anna Rossomando), ha presentato un’Interrogazione  al Ministro dell’Interno per conoscerne le valutazioni, soprattutto in vista di garantire un sereno svolgimento dei procedimenti giudiziari in corso riguardanti le recenti elezioni regionali in Piemonte. L’Interrogazione è stata anche sottoscritta da Emanuele Fiano, responsabile nazionale PD per la sicurezza.  “Quanto accaduto deve essere denunciato – dichiara l’On. Mario Lovelli, primo firmatario dell’Interrogazione in questione – perché non è accettabile che il partito che esprime il Presidente della Regione proclami l’uso della violenza evidentemente come minaccia preventiva in attesa delle sentenze della magistratura, né è accettabile che lo stesso Presidente e gli altri rappresentanti istituzionali presenti alla fiaccolata non sentano la necessità di dissociarsi. Il Ministro dell’Interno dovrà dirci cosa pensa del comportamento di qualche ‘camicia verde’ piemontese e quali iniziative intenda promuovere per fare chiarezza sull’episodio”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intercettazioni: i sindacati chiedono audizione

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

Le OO.SS di categoria., in relazione al disegno di legge attualmente  all’esame in seconda lettura della Camera dei Deputati ed in discussione in sede referente  presso la Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, in considerazione che sono state programmate le audizioni,  chiedono un’audizione presso la Commissione competente.  I sindacati fanno presente che già presso la omologa Commissione del Senato della Repubblica le OO.SS. della Polizia di Stato sono state convocate per essere audite nell’ambito  dell’esame dello stesso disegno di legge, ma dopo quella audizione il testo ha subito alcune modifiche sostanziali sulle quali si chiede di esprimere le  valutazioni di merito.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caso Cucchi

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2010

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali-Pd Il Senato e la commissione sul Ssn ha avuto la forza di approvare una relazione finale dell’inchiesta sull’efficacia, l’efficienza e l’appropriatezza delle cure prestate al Stefano Cucchi, morto per disidratazione. Un detenuto in sciopero della fame e della sete che nella ricerca disperata di vedersi riconosciuto un diritto, quello dell’assistenza del legale di fiducia forse anche per cercare di denunciare chi gli aveva provocato le lesioni traumatiche. Nel suo percorso sanitario Cucchi purtroppo non ha avuto la corretta assistenza sanitaria, questo dovevamo registrare nella commissione. Il Senato e il Governo sara’ bene prendano in considerazione le nostre valutazioni e le problematicita’ del caso singolo e più in generale dell’assistenza sanitaria in carcere. Tutto il materiale della commissione occorre ora che vengano non solo inviati alla Procura, ma anche desecretati e resi accessibili a tutti nell’ottica della trasparenza e dell’accesso agli atti delle istituzioni. Dopo mesi dal fatto speriamo che anche la Procura riesca a concludere le sue indagini e a individuare i responsabili di una morte che poteva essere evitata.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Sardegna e risorse assegnate

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2009

“Ancora una volta si ribadisce che la copertura finanziaria per la manovra 2010, attualmente in discussione, esiste ed è frutto di attente valutazioni portate avanti con il servizio delle entrate del ministero”. E’ quanto affermato dall’assessore della Programmazione Giorgio La Spisa in merito ai dubbi sollevati nell’aula del consiglio regionale sul rischio che lo Stato non trasferisca alla regione le nuove entrate fiscali. “In riferimento alle risorse del bilancio dello Stato, che devono essere assegnate alla Sardegna per le nuove compartecipazioni previste dall’articolo 8 dello Statuto – ha spiegato l’assessore – preciso che il capitolo del bilancio dello Stato da cui sono devolute le risorse alle regioni a statuto speciale è il 2790: “Devoluzione alle regioni a statuto speciale del gettito di entrate erariali alle stesse spettanti in quota fissa”. Il capitolo è alimentato da un fondo, capitolo 2797: “Fondo occorrente per l’attuazione dell’ordinamento regionale delle regioni a statuto speciale”. “Il fondo – ha ripreso La Spisa – ha una dotazione di 16,5 miliardi di euro per il 2010, al quale devono essere aggiunti circa 6 miliardi di euro sussistenti nel conto dei residui 2009. “Il Ministero – ha concluso l’assessore della Programmazione – ha confermato che le risorse previste nel fondo per il 2010 tengono conto di quanto dovuto alla Sardegna a seguito della riforma dell’articolo 8 dello Statuto”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gravi rischi per le anziane in sovrappeso

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

Aumentare di peso nel corso degli anni e risultare in sovrappeso in età avanzata comprometterebbe in maniera molto seria la salute delle donne. Valutazioni dettagliate riguardanti incidenza di patologie croniche, funzioni fisiologiche e capacità cognitive in donne settantenni hanno permesso di stabilire una chiara correlazione tra stato di salute e peso corporeo. In particolare, gli autori dell’indagine pubblicata su British Medical Journal, seguendo la storia clinica di oltre 17mila donne, a partire dall’età di 50 anni, hanno potuto osservare un decremento della qualità della vita direttamente legato all’aumento di peso corporeo. Partecipanti con indice di massa corporea maggiore di 30 hanno mostrato probabilità inferiori al 79% di vivere senza malattie croniche, quali cancro e patologie cardiovascolari, rispetto a donne con indice compreso tra 18,5 e 22,9. «Quanti più chili la donna prende nel periodo compreso tra i 18 anni e la mezza età tanto più elevato diventa il rischio di deterioramento delle sue condizioni di salute» ha dichiarato Oscar Franco, professore presso la Public Health at Warwick Medical School, Coventry  (L.A.).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ruolo delle economie emergenti nell’economia globale

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Le economie emergenti rispetto al passato presentano oggi un miglioramento dei fondamentali e del clima di fiducia. Ciò consente risultati economici per molti versi migliori di quelli delle economie avanzate, anche in termini di crescita e di scambi commerciali. I flussi finanziari verso le economie emergenti sono raddoppiati nel periodo recente, mentre l’aumento delle riserve ufficiali è stato ancora più sostenuto. L’evoluzione della situazione finanziaria delle economie emergenti ha assunto un’importanza crescente con il rafforzarsi  del loro ruolo sui mercati internazionali. Grazie alla loro crescente integrazione nei mercati finanziari, tali economie sono riuscite non solo a migliorare le proprie prospettive di crescita, ma anche ad offrire maggiori opportunità di diversificazione agli investitori esteri (provenienti da economie avanzate ma anche, in misura crescente, da quelle non avanzate). Tuttavia, l’andamento delle economie emergenti pone anche seri rischi alla stabilità del mercato finanziario globale, non ultimo a causa della maggiore volatilità dei loro fondamentali economici e, quindi, dei flussi finanziari. L’analisi di queste economie è pertanto diventata parte integrante dell’esercizio di valutazione della stabilità finanziaria. Dobbiamo, quindi, concludere che le economie emergenti sono diventate un a parte importante dell’economia e del sistema finanziario globale. La convenienza di un trasferimento netto di risorse dalle economie emergenti alle economie mature dipende in larga misura dal saldo tra i vantaggi derivanti dalla promozione della domanda delel economie mature verso le loro esportazioni e quelli derivanti dall’ampiezza di investimenti produttivi nelle economie emergenti stesse.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

G8, Libia: Save the Children

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

In occasione dell’arrivo all’Aquila del colonnello libico Gheddafi, Save the Children torna a ribadire la propria forte preoccupazione in relazione alle politiche recentemente intraprese dal Governo italiano di respingere i migranti intercettati nelle acque internazionali direttamente in Libia, senza procedere a nessuna valutazione delle posizioni individuali, e inviando così in Libia centinaia di persone, tra le quali probabilmente richiedenti asilo, donne incinte e minori. Fosca Nomis, portavoce di Save the Children, ha dichiarato: “Prima dei recenti cambiamenti nella gestione dei flussi migratori, Save the Children forniva regolarmente assistenza ai minori migranti che arrivano in Italia sui barconi dalla Libia, attraverso un proprio team di operatori  a Lampedusa ed in Sicilia. “Molti di questi minori – alcuni dei quali hanno meno di 14 anni – sono stati costretti a viaggiare per centinaia di chilometri, per molti giorni, spesso da soli, per sfuggire a conflitti armati e povertà da paesi come la Somalia, l’Eritrea e la Nigeria. In dieci mesi abbiamo assistito più di 2000 minori, spesso esausti, affamati, completamente disidradati e terrorizzati dopo il viaggio. Molti di essi hanno raccontato storie sconvolgenti di violenze, di aver assistito alla morte di membri della propria famiglia, gettati in mare dalla barca. “Ora il governo italiano rinvia in Libia le barche sulle quali  probabilmente viaggiano anche minori”. Ciò viola non soltanto la normativa internazionale – in particolare la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (“CRC”) e il principio di non-refoulement, che si applica pienamente nelle acque extra-territoriali – ma anche la stessa normativa italiana che vieta di rinviare verso il paese di transito migranti intercettati nelle acque internazionali nel corso di operazioni di contrasto all’immigrazione irregolare, e obbliga le autorità italiane a garantire protezione ai cosiddetti gruppi vulnerabili, compresi i minori. Inoltre è necessario ricordare che l’accordo Italia-Libia sottoscritto da Berlusconi e Gheddafi prevede il pattugliamento congiunto delle coste libiche ma non il divieto di accesso al territorio ed il rinvio sommario dei migranti. Molti dei minori migranti erano stati detenuti nei centri di detenzione per adulti in Libia prima di salire a bordo delle barche per l’Italia. Le condizioni di questi centri sono notoriamente cattive: alcune tra le più importanti ONG per i diritti umani hanno riportato persistenti prove di tortura e maltrattamenti in tali centri, in un paese che non ha firmato la Convenzione di Ginevra sui Rifugiati. Save the Children esorta l’Italia ad interrompere immediatamente questo tipo di azioni, che configurano una grave violazione dei diritti fondamentali dei migranti anche minori.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La reumatologia va sul territorio

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

Potenza. Il prof. Ignazio Olivieri, direttore del Dipartimento di Reumatologia della Regione Basilicata, dalle 9 alle 13 di oggi, nell’Auditorium dell’Ospedale “San Carlo” di Potenza, si confronterà con i cittadini e i rappresentanti delle Istituzioni in un convegno sui “Dieci anni di Reumatologia in Basilicata”. “Vogliamo spiegare alla popolazione, al contribuente, – afferma il prof. Olivieri – come sono stati investiti i fondi messi a disposizione e, sulla base dei risultati ottenuti, essere valutati. Perché una piccola regione del Sud come la Basilicata, che conta solo 600.000 abitanti, negli ultimi 10 anni è riuscita a realizzare nel campo della reumatologia ciò che nessuna altra regione italiana ha fatto”. La rete reumatologica lucana è formata dall’Ospedale “San Carlo” di Potenza e dall’Ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera: vi lavorano 9 specialisti,  due borsisti e uno specializzando.” La rete dipartimentale è stata istituita dieci anni fa per frenare la migrazione sanitaria verso altre Regioni. In Basilicata non esisteva, infatti, nessuna struttura a cui il paziente reumatologico lucano potesse rivolgersi. Attualmente sia il centro di Potenza che quello di Matera dispongono dell’ambulatorio e della diagnostica strumentale (il day hospital ed il reparto di degenza si trovano solo a Potenza). Le malattie reumatologiche sono molto diffuse, interessano infatti il 15% della popolazione italiana. Ma una percentuale rilevante di persone convive con questi disturbi senza ricevere una diagnosi. Ad esempio, due gravi patologie croniche come l’artrite reumatoide e la spondiloartrite colpiscono più di 700.000 italiani, ma solo il 30% è in cura. Gli altri non sanno di essere portatori di una malattia altamente invalidante. “Il nostro scopo – spiega il prof. Olivieri – è far arrivare nei nostri centri tutte le persone con malattie reumatologiche croniche.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »