Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘vandali’

Atti vandalici perpetrati a scapito della statua di Colombo a Manhattan

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2021

Un vero e proprio attacco alla nostra identità culturale di cui siamo orgogliosi e che si sta verificando anche in altre zone d’America come a Houston, dove risiedo.Infatti, la statua di Colombo, proprio di fronte all’Italian Cultural Center a Houston, è stata prima imbrattata di vernice rossa e poi rimossa. Un monumento donato dagli italo-americani della città nel 1962 e che commemorava i 500 anni dalla scoperta dell’America. Rimuovono un pezzo di storia incarnata dagli italiani d’America, da noi che abbiamo sempre contribuito a fare grande questo Paese sia con il duro lavoro che con il nostro patrimonio culturale di cui Cristoforo Colombo è espressione. Non possiamo lasciare che ci offendano e rimuovano dalla vita pubblica americana il contributo degli italiani! Per questa ragione ho presentato una Mozione in Parlamento che chiede al Governo italiano di attivarsi sul piano diplomatico per far onorare la figura di Colombo, Mozione già discussa e presto in votazione.” Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro i “vandali” del nostro patrimonio

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2011

Milano. “L’assalto al patrimonio culturale italiano si può fermare e noi possiamo dimostrare come si può fare. Non è vero che tutto è perduto”. A dirlo è Carlo Hruby, vice presidente dell’autorevole Fondazione Enzo Hruby, la prima fondazione italiana ed europea per la protezione dei beni culturali, l’unica che opera per mettere in sicurezza con adeguate tecnologie piccoli e grandi monumenti. “Un’impresa immane-dichiara Hruby- soprattutto se si guarda il preoccupante scenario denunciato da Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella nel loro libro ‘Vandali’. E con il rischio che dopo tanto clamore tutto resti come prima”. In Italia infatti a differenza degli Stati Uniti e di molti paesi europei i privati sembrano dimostrare una scarsa sensibilità nella protezione dei beni culturali. La strada seguita dalla Fondazione Enzo Hruby è originale poiché da anni è impegnata insieme ad altri partner a proteggere piccoli e grandi monumenti non tutelati e di conseguenza esposti a furti e vandalismi. La Fondazione ha così potuto far riaprire antiche chiese dotandole di sistemi di protezione e a proteggere monumenti di rilievo internazionale per renderne sicura la fruizione da parte del pubblico. “Abbiamo avuto riconoscimenti dal mondo dell’arte, della politica e da quello delle forze dell’ordine per aver diffuso, unici in Europa, la cultura della sicurezza. “Un esempio concreto? I ladri che a Città di Castello hanno trafugato il reliquario della Cattedrale potevano essere agevolmente fermati o da speciali contatti elettrici di poche decine di euro e meglio ancora da una telecamera con rivelatore di movimenti e relativo allarme. Anche questa di costo decisamente accessibile”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »