Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘vantaggio’

Asta 5G falsata a vantaggio dei francesi

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 agosto 2018

“La delibera con cui l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni fissa le regole per l’asta sul 5G prevede che a nuovi entranti o “remedy taker” venga riservato un terzo della cosiddetta “banda 700 MHz”, la più pregiata.Lo spettro elettromagnetico è risorsa scarsa di proprietà esclusiva dello Stato che la assegna a fronte del pagamento di una somma che varia a seconda del pregio della frequenza stessa. L’unico beneficiario della riserva è Iliad, l’operatore francese entrato sul mercato italiano a maggio 2018. Quindi mentre sei operatori competeranno per i due terzi della banda in un’asta al rialzo che si annuncia infuocata, ad Iliad basterà presentare la base d’asta per aggiudicarsi senza patemi d’animo e con una spesa facilmente preventivabile un terzo della porzione di banda più pregiata mai messa all’asta per la telefonia mobile negli ultimi 20 anni.Ritengo che il Governo debba intervenire con urgenza per impedire la svendita di preziose risorse radio: lo spettro elettromagnetico è un bene pubblico e come tale va impiegato massimizzando il beneficio per lo Stato e per i cittadini.Occorre, inoltre, evitare che un mercato pienamente concorrenziale come la telefonia mobile, in cui i prezzi si sono più che dimezzati negli ultimi tre anni, sia del tutto distorto da una ulteriore asimmetria legata al prezzo di aggiudicazione delle frequenze, rischiando di penalizzare gli investimenti e rallentare la realizzazione di una infrastruttura come il 5G cruciale per il futuro della nazione”. È quanto dichiara in una nota il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Trasporti e Telecomunicazioni alla Camera, Carlo Fidanza.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli exit poll danno in vantaggio il centrodestra in Sicilia

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 novembre 2017

nello-musumeci“Aspettiamo i dati reali, ma già ora possiamo dire che questa è una notte felice. Perché per primi come Fratelli d’Italia abbiamo creduto nella candidatura di Nello Musumeci, un uomo specchiato e capace, uno straordinario siciliano. Alcuni avevano dei dubbi ma siamo felici che questa volta i nostri amici di viaggio ci abbiamo ascoltato. Perché abbiamo ridato al centrodestra un progetto serio di governo e una possibilità di vittoria. Una speranza per i siciliani che vogliono ricostruire e non distruggere. E sarebbe una vittoria della destra credibile, competente e onesta, che non scende a compromessi. Verrebbe così smentita, ancora una volta, la favola secondo la quale si vince solo al centro, con proposte e identità annacquate. E non si potrebbe che partire dal modello Sicilia, anche per il governo della Nazione”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, commentando i primi exit poll sulle elezioni regionali siciliane.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmacie di Dalmine: contro il fumo la rete fa la forza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 aprile 2012

È stato dimostrato che per smettere di fumare la rete sociale è importante: i migliori risultati si hanno se si fanno attività con i gruppi di mutuo aiuto o con un amico o con il partner. Lo sostiene Roberto Moretti, responsabile del progetto promozione salute dell’Asl di Bergamo che aggiunge: «In compagnia, con un obiettivo comune, è più facile smettere». Con queste premesse, sei farmacie di Dalmine (Bg) hanno deciso di fare rete proponendo insieme un progetto antifumo, che dopo due-tre mesi di sperimentazione potrà essere esteso a tutta la provincia. Il percorso inizia con una valutazione sia del grado di dipendenza del fumatore sia quello motivazionale, per poi differenziarsi a seconda del profilo che si delinea. Nel progetto sperimentale è incluso il servizio “Smsmetto” che consiste nell’invio, su richiesta, di messaggi gratuiti sul telefono cellulare che possano dare supporto emotivo, per esempio “Butta l’accendino e le sigarette”, “Bravo resisti!”. Inoltre, sono previste sedute di gruppo, organizzate dall’Asl, nove in tutto per un costo di 90 euro (meno della spesa mensile per un pacchetto di sigarette al giorno). Infine, nelle farmacie aderenti è possibile eseguire misurazioni del monossido di carbonio, che i fumatori possono eseguire prima di iniziare il percorso e dopo quando non saranno più fumatori. «Abbiamo un vantaggio culturale» commenta Giorgio Locatelli, presidente dell’Ordine dei farmacisti di Bergamo «che &egra ve; la cultura solidaristica di prevenzione». «La farmacia» aggiunge Giovanni Petrosillo, di Federfarma Bergamo «deve essere sempre più integrata nel sistema sanitario. È questa la farmacia in cui crediamo e non certo quella che emerge dalla recentissima riforma che ha inteso erroneamente inquadrare le farmacie solo come unità commerciali».(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prezzo dell’oro

Posted by fidest press agency su martedì, 19 luglio 2011

Continua senza sosta il rally del prezzo dell’oro, salito nelle contrattazioni elettroniche fino a $1.601,20 all’oncia. Il nuovo record del metallo più prezioso, riporta Agipronews, influenza anche le lavagne dei bookmaker internazionali: le previsioni sul prezzo per la fine del 2011 vedono in vantaggio la fascia tra i 1.600-1.699 dollari (opzione a 2,75 per la sigla Victor Chandler), mentre lo sforamento dei 1.700 dollari segue vicinissimo a 2,88. Un assestamento fra 1.500 e 1.600 dollari vale 3,75, si sale a 4,50 per una forbice fra i 1.400 e i 1.500 dollari. Difficile che possa scendere sotto i 1.400, opzione a 5,50.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rete parallela di scommesse

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2011

Un miliardo e 500 milioni di euro all’anno: a tanto ammonta la raccolta parallela sulle scommesse evidenziata da Confindustria nella relazione antimafia. Ribadito l’impegno a collaborare con Aams nella lotta alle scommesse illegali; sull’aspetto del contrasto all’irregolarità, si legge su Agipronews, Confindustria ha anche proposto di dematerializzare i ticket di controllo, attualmente cartacei, trasformandoli in digitali, un vantaggio per chi deve mettere i ticket ma anche per chi deve effettuare controlli. Sotto i riflettori anche lo sviluppo del settore automatico e delle macchine da intrattenimento, da cui proviene più della metà della raccolta del gioco: si stima che l’introduzione delle new slot abbia sottratto all’illegalità 7 miliardi di euro. Una battaglia che interessa anche il Bingo, per il quale la proposta è di rilasciare le prossime concessioni per sale dove siano possibili tutti i tipi di gioco, oltre che alla creazione dell’albo dei gestori e degli esercenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I nuovi tassi non aiutano le famiglie

Posted by fidest press agency su sabato, 7 Mag 2011

La modifica della rilevazione dei tassi di soglia rischia di aumentare i costi a carico delle famiglie fino al 30-40%. Con il nuovo DL sviluppo, infatti, un mutuo che oggi ha un tasso del 3-4% potrebbe essere offerto dalle banche anche al 6-7%. La stessa formula del tetto massimo del tasso di usura che potrebbe sembrare un vantaggio per le famiglie potrebbe rivelarsi un boomerang perché modificabile in caso di forte innalzamento dei tassi. Adiconsum – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Vicario – promotrice della L. 108/96 e concretamente attiva sul fronte dell’usura poiché gestisce con il riconoscimento del Ministero dell’Economia e delle Finanze il Fondo di prevenzione usura che aiuta le famiglie sovraindebitate, è disponibile alla revisione della Legge a condizione che le modifiche non siano misure “spot” o peggio, come in questo caso, un’ulteriore contropartita al sistema bancario. Adiconsum chiede – prosegue Giordano – che le modifiche alla rilevazione dei tassi usura siano effettuate nell’ambito di un progetto complessivo di revisione che preveda: l’approvazione della legge per combattere il sovraindebitamento ferma in Parlamento da 10 anni, il rifinanziamento del Fondo per la sospensione delle rate e la sua estensione anche alle rate del credito al consumo, forme dedicate di accesso al credito per le famiglie meno abbienti, inasprimento delle pene per gli usurai, finanziamento certo e continuativo del Fondo di prevenzione usura e revisione complessiva della legge 108/96. Adiconsum fin dai prossimi giorni si farà promotrice presso le associazioni che operano nella lotta all’usura per modificare le norme contenute nel DL sviluppo in via di emanazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donne in gravidanza: vaccinatevi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 gennaio 2011

“Le donne in gravidanza possono sottoporsi alla vaccinazione anti-influenzale senza timori. Non è stata evidenziata nessuna relazione causa-effetto fra l’impiego di questo strumento di prevenzione e difetti congeniti del nascituro. La sua somministrazione è raccomandata nel secondo e terzo trimestre di gestazione”. La Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) sottolinea come la vaccinazione possa essere un vantaggio non solo per la donna, ma anche per il nascituro. “è una misura efficace nell’80% dei casi – spiega il prof. Nicola Surico, presidente della SIGO -, inoltre conferisce immunità ai piccoli nati da madri vaccinate in gravidanza. La campagna di prevenzione è iniziata all’inizio di ottobre, ma non è troppo tardi per aderire: sono necessari circa 15 giorni prima di ottenere una copertura completa, per cui chi si vaccina adesso può non essere ancora protetto quando il virus comincerà a circolare con maggior vigore, tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio”. Se lo scorso anno il virus A/H1N1 è stato l’unico protagonista e ha provocato una vera e propria pandemia, quest’anno è accompagnato da altri due “ceppi”, entrambi di origine australiana, mantenendo tuttavia la sua caratteristica di estrema aggressività. “Contrariamente alla Gran Bretagna – conclude il prof. Surico -, dove l’influenza ha già raggiunto il suo picco causando decine di morti, in Italia l’epidemia sta seguendo un corso regolare. La fascia d’età più colpita si conferma quella dei bambini da 0 a 4 anni, seguita dai piccoli dai 5 ai 14 anni, dai 15-64enni, infine dagli over 65”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smog a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 18 gennaio 2011

Dieci superamenti dei limiti di legge in quindici giorni. Alle polveri sottili basta un po’ di sole per far iniziare molto male il 2011 ai polmoni dei romani. Dall’inizio dell’anno le micidiali particelle sono, infatti, risultate fuorilegge per due giorni su tre (62,5%) nelle centraline della rete ARPA a Corso Francia e Largo Preneste, un giorno su due (50%) con otto superamenti a Cinecittà e con sette superamenti (43,75%) a Bufalotta, Fermi e Magna Grecia.  “Contro lo smog e il traffico servono azioni concrete piuttosto che le chiacchiere del Comune, bisogna agire nel senso di una limitazione dei mezzi privati a vantaggio del trasporto pubblico –ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Oggi nella Capitale camion merci e pullman turistici scorrazzano liberi, delle nuove tramvie e dell’8 a Termini s’è persa traccia, tante belle parole si dicono sulle isole pedonali ma non se n’è visto un metro quadro in più, il bike sharing è scomparso dalla città e il car sharing non decolla. Una situazione disastrosa che difficilmente i neo Assessori all’Ambiente e alla Mobilità potranno risolvere se questa non diventerà una priorità strategica del Sindaco e dell’intera Giunta”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legg Mason amplia l’offerta di Südtirol Bank

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 dicembre 2010

Legg Mason, uno dei principali asset management a livello globale, amplia l’offerta di Suedtirol Bank, che ha siglato un accordo per la distribuzione dei fondi della casa di gestione statunitense. Il risultato di questo vantaggio si traduce in una maggiore diversificazione in termini di emittenti, settori, paesi, valute e in una migliore capacità di mantenere la volatilità sotto controllo. Il fondo ha attualmente un patrimonio gestito di 466.277.175 milioni di dollari. Entrambi i prodotti sono amministrati da Western Asset Management che è tra i primi cinque gestori obbligazionari al mondo con 457 miliardi di dollari di masse in gestione . Tra i nuovi prodotti presenti nell’offerta di Südtirol Bank compare Legg Mason Permal Global Absolute Fund, un innovativo fondo UCITS, con 82.579.492 milioni di dollari in gestione, costruito dai portfolio manager di Permal, tra i principali gestori di fondi di fondi alternativi a livello globale che detiene complessivamente 18 miliardi di dollari in gestione . Questi prodotti fanno parte della piattaforma di fondi Legg Mason domiciliata a Dublino.
Legg Mason è una società di gestione di investimenti globale che gestisce asset per un totale di 674 miliardi di dollari Usa al 30 settembre 2010. La società offre una gestione attiva degli asset in molti dei principali centri di investimento del mondo. Legg Mason ha la sua sede centrale a Baltimora, Stati Uniti, ed è quotata presso il New York Stock Exchange (codice: LM).
http://www.leggmason.it
Südtirol Bank, la società di distribuzione finanziaria altoatesina presieduta da Peter Mayr, offre al risparmiatore il meglio dei prodotti e dei servizi finanziari internazionali attraverso una gamma completa di servizi di consulenza e di opportunità di investimento. Südtirol Bank ha in essere più di 60 convenzioni con i più prestigiosi marchi mondiali della finanza (Banche e Sicav) con più di 4.000 Fondi da offrire in collocamento diretto tramite la Rete di Promotori Finanziari che può contare su oltre 220 Professionisti presenti in tutto il territorio nazionale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federalismo fiscale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Il decreto legislativo sui fabbisogni standard di regioni, province e comuni è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri del 18 novembre scorso. Spesa storica e fabbisogni standard, efficienza dei servizi e risparmi di spesa, è su questi parametri che nei prossimi anni si potrà valutare l’attuazione concreta del federalismo fiscale nei servizi erogati dalle amministrazioni pubbliche. Il processo di determinazione dei fabbisogni standard punta a soddisfare le esigenze dei cittadini promuovendo un uso più efficiente delle risorse pubbliche. Per valutare l’efficienza, l’efficacia e l’adeguatezza dei servizi erogati al fine di migliorarli a vantaggio di cittadini ed imprese servono però indicatori significativi. Il procedimento di individuazione di questi indicatori è affidato alla Società per gli studi di settore-Sose, con la collaborazione di altri soggetti qualificati, come l’Ifel, l’Istat e la Ragioneria dello Stato. La determinazione dei fabbisogni standard per regioni, province, comuni e città metropolitane rappresenta dunque un passaggio fondamentale nel percorso di attuazione del federalismo fiscale. L’avvio della fase transitoria per il superamento della spesa storica è prevista a partire dal 2012 e terminerà nel 2017. Il passaggio sarà graduale per gruppi di funzioni, le quali vengono individuate in via provvisoria dal decreto sui fabbisogni standard in attesa del varo della Carta delle Autonomie. Il fabbisogno standard sarà determinato con riferimento a ciascuna funzione fondamentale, ad un singolo servizio, o ad aggregati di servizi, in relazione alla natura delle singole funzioni fondamentali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I fondi per gli Atenei ci sono

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2010

“E sono quelli promessi. Adesso è irrinunciabile la riforma Gelmini a prescindere dal percorso del Governo.” Dichiara Giovanni Donzelli, portavoce nazionale della Giovane Italia, il movimento giovanile del PDL “Le giovani generazioni, non perdonerebbero a nessuno, se a fare le spese dei litigi interni alla maggioranza fosse il futuro dei nostri Atenei. Vigileremo affinchè baroni e potentati accademici non approfittino della delicata situazione interna al centrodestra per chiedere di fermare o modificare  a proprio vantaggio la riforma del merito. Mandati a termine per i Rettori, meritocrazia nell’attribuzione dei fondi, la fine dei concorsi truccati, l’obbligo dei professori di rispettare gli orari di lavoro, la fine del precariato a vita per i ricercatori, la lotta agli sprechi e tutto quanto previsto dalla riforma Gelmini sono indispensabili per gli Atenei esattamente quanto i fondi che Tremonti ha trovato per il futuro dell’Università”

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce il centro nazionale di Hta

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2010

Avere una fotografia di come ogni nuova tecnologia sanitaria possa essere utilizzata al meglio, per trarne i maggiori benefici a vantaggio sia del paziente che del Servizio Sanitario Nazionale. È l’obiettivo del Centro Nazionale di HTA (Health Technology Assessment) della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG), il primo in Italia di questo genere, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Igiene del Policlinico Gemelli dell’Università Cattolica di Roma diretto dal prof. Walter Ricciardi e inaugurato oggi a Firenze nel corso di un seminario sul tema. “Vogliamo indicare la via per il buon uso delle terapie – spiega il dott. Claudio Cricelli, presidente della SIMG -, non solo prima della registrazione ma soprattutto dopo l’introduzione in commercio. Siamo infatti in grado di realizzare un monitoraggio in tempo reale dei comportamenti dei medici in rapporto alle abitudini prescrittive e ai risultati ottenuti con l’impiego delle diverse risorse sanitarie, ad esempio di una soluzione farmacologica, di un dispositivo o di una terapia medica. In tal modo possiamo evidenziare i benefici che derivano da questi strumenti se usati in maniera appropriata e suggerire al nostro interlocutore, cioè al Servizio Sanitario Nazionale, le soluzioni da adottare”. Analisi preliminare all’introduzione delle tecnologie sanitarie e monitoraggio costante sono i principi ispiratori del Centro di HTA della SIMG, che riunisce i risultati delle iniziative sviluppate dalla Società scientifica (da Health Search, al progetto SISSI, alla rete Mille GPG). “L’esperienza maturata in questi anni – continua il dott. Cricelli – ci permette di disporre di conoscenze approfondite della epidemiologia della popolazione italiana, dei costi associati ai comportamenti dei medici, della qualità delle prestazioni erogate, e quindi, di avere una capacità di valutazione dell’impatto delle nuove soluzioni sanitarie”. Il Centro di HTA della SIMG copre tutte le aree terapeutiche che interessano la medicina generale. “La nostra analisi – conclude il dott. Cricelli – si estende a tutti i farmaci inseriti nel piano terapeutico. Talvolta vi è l’illusione che, se usati dagli specialisti, portino a un risparmio e a un maggior rispetto dei criteri di appropriatezza. Vogliamo dimostrare che il medico di famiglia è la figura di riferimento per trarne i maggiori benefici sia in termini di costi che di efficacia”. L’iniziativa è realizzata anche grazie al supporto della Public Affairs Association,  che ha come scopo di sviluppare conoscenze e competenze per l’elaborazione di specifici programmi di accesso alla sanità.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi: una gioventù che non muore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Lettera al direttore Io lo capisco. Capisco Silvio Berlusconi, anche se, confesso, non mi è mai stato simpatico. Chi di noi da giovane non ha messo consapevolmente da parte la ragione per fare qualcosa a vantaggio di una bella ragazza? Chi di noi da giovane non ha fatto persino qualche sacrificio per avere questo piacere? Berlusconi è come se fosse sempre giovane. Quando decise di telefonare alla questura di Milano, sapeva perfettamente che si stava comportando in maniera irragionevole, ma il piacere di fare qualcosa per una bella fanciulla in quel momento era più forte della ragione. Aiutare una persona giovane e bella, solo perché è giovane e bella, dà piacere, ed è un piacere che rientra nella sfera sessuale; se non altro fa pregustare, almeno con l’immaginazione, piaceri più concreti. Non è facile da giovani rinunciare ai piaceri sessuali. E Berlusconi è come se fosse sempre un giovanotto. Io quindi non me la prendo con lui se il nostro Paese da molto tempo è come una nave senza timoniere, me la prendo con coloro che continuano a non capire che un giovanotto non può fare il presidente del Consiglio. Non so, può darsi anche che all’estero ci prenderebbero ancor più in giro, però penso che come Presidente della Repubblica, certamente farebbe meno danni. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: vertice Fao

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Roma. 15 Ottobre, in occasione delle  celebrazioni per la Giornata Mondiale dell’alimentazione, ci recheremo in piazzale Ugo La Malfa,  per denunciare gli sperperi e le politiche che da sempre la FAO persegue.”Così dichiara in una nota Andrea Roncella, portavoce del Movimento RES (ROMA EUROPA SOCIALE). “Ogni anno, questa organizzazione, nata per sconfiggere la fame nel mondo, spende l’89 % del suo bilancio in burocrazia interna.” “Riteniamo che gli unici a trarre vantaggio da questa istituzione siano i propri dirigenti  ed impiegati, i quali beneficiano di ingenti contributi che i paesi membri, Italia compresa, versano periodicamente” “Ci chiediamo” continua Roncella “ dove finiscano tutti  questi veri e propri tributi, visto che la fame nel mondo, come la stessa FAO ha ammesso, è aumentata e l’obiettivo di dimezzare il numero di persone che ne soffrono entro il 2015, appare sempre più come una barzelletta.” “Siamo stufi di sentire parlare di convegni, che nient’ altro sono che banchetti” conclude il RES “esigiamo risposte concrete alle quali devono seguire azioni concrete, pena lo smantellamento di un’istituzione che sembra essere stata creata per mantenere la fame nel mondo”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oscar Internazionale dell’Acqua

Posted by fidest press agency su domenica, 19 settembre 2010

Chianciano Terme Museo Civico Archeologico.  Prestigioso riconoscimento per il Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme, insignito nei giorni scorsi con l’“Oscar Internazionale dell’Acqua, segno di vita”.  Il premio, reso possibile anche grazie alla proficua collaborazione con la Fondazione Musei Senesi che ha investito nel potenziamento delle attività e nella promozione dell’immagine del museo, è stato attribuito dal Comitato Festeggiamenti “Santa Maria della Vena” di Piedimonte Etneo per “aver saputo raccogliere, organizzare e valorizzare con grande vantaggio per la cultura e per il turismo, reperti archeologici di rilevanza mondiale che testimoniano la fama della Città di Chianciano Terme, fin dall’epoca degli Etruschi, per le sue sorgenti di acque termali particolarmente salutari”.
L’Oscar Internazionale dell’Acqua porta il Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme in primo piano sulla scena Internazionale: con l’istituzione chiancianese infatti sono stati premiati anche la NATO, rappresentata dal Comitato Atlantico Italiano, il Castello di Versailles, il Comitato Internazionale per il Contratto Mondiale sull’Acqua – Gruppi di Lisbona e Bruxelles- e alcuni enti, organismi e società di rilievo nel panorama europeo e non solo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proposta esenzione ticket donatori sangue

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“‘U Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” (CM-FNS) – ha dichiarato Fabio Cannizzaro, Vice Segretario FNS e responsabile del CM-FNS – prende atto di come nella canicola estiva torni, ogni anno, nella realtà siciliana e messinese, la carenza di donazioni di sangue”. “ ‘U CM-FNS torna a rilanciare, dunque, la proposta di FNS, ad oggi inascoltata, di prevedere per coloro che donano abitualmente il sangue nelle strutture pubbliche l’esenzione totale dal pagamento dei ticket sanitari“. Proseguendo nel suo ragionamento Cannizzaro ha poi aggiunto: “Appare palese, evidente il vantaggio sociale che ne deriverebbe all’intera collettività, miglioramento che finirebbe per giustificare l’esenzione dai ticket dei cittadini-donatori “. Invitiamo, dunque, l’Assessore alla Sanità, il Governo e l’intera Assemblea Regionale Siciliana a fare propria, in tempi brevi, anzi brevissimi, questa proposta FNS. In tale chiave – ha concluso poi Cannizzaro – invitiamo anche le Deputazioni Messinesi al Parlamento Centrale come a quello Siciliano , oltre che l’Ente intermedio Provincia ed i singoli Comuni e Primi Cittadini della nostra Provincia, dei diversi Comprensori Messinesi a mobilitarsi in tal senso “

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decoder: Gli incentivi li paghi Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 giugno 2010

Gli incentivi per il decoder che devono essere recuperati li paghi Berlusconi.  La decisione della Commissione e la sentenza  del Tribunale Ue sono chiari: gli incentivi per l’acquisto del decoder, nel biennio, 2004-2005, in pieno governo Berlusconi, sono illegittimi perche’ favoriscono solo la diffusione terrestre, alla quale era interessata Mediaset e il cui proprietario e’ lo stesso capo del governo che ha emanato il provvedimento, cioe’ Silvio Berlusconi. Se il Tribunale Ue di seconda istanza dovesse confermare la sentenza, riteniamo che i contributi per i decoder percepiti dai cittadini non devono essere richiesti agli stessi ma al responsabile in primis del provvedimento, cioe’ a Silvio Berlusconi, la cui azienda, Mediaset, ne ha tratto vantaggio. Insomma, paghi lui per i suoi errori, non lo Stato e tantomeno i cittadini. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi “mangia benissimo” ma digerisce male

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

Con questa battuta potremmo definire l’ultimo incontro Berlusconi – Fini e una sorta di “ultimatum” espresso da Fini sulle scelte politiche del cavaliere. Il problema era noto. Fini è stato da tempo critico sulle strategie del Pdl che, a suo avviso, tendono ad essere condizionate dal suo alleato leghista. Ma gli argomenti di Fini nascondono anche un altro aspetto che riguarda il “dopo Berlusconi” proprio nel momento in cui lo stesso Bossi rivendica il diritto del suo partito ad avere una candidatura per la stessa successione a Berlusconi alla presidenza del consiglio dei ministri. La Lega è, indubbiamente, un alleato prezioso e i suoi consensi elettorali alle regionali pongono il partito in una posizione di vantaggio non da sottovalutare anche perché mostra d’espandersi oltre il Nord Italia. Basti pensare che in Toscana ha raddoppiato i consenti, in Emilia li ha triplicati, e già parla di una candidatura di un leghista a sindaco di Napoli. In questo modo i due “cavalli di razza”, per dirla con il linguaggio democristiano degli anni sessanta, Fini e Casini si troverebbero spiazzati da un nuovo organigramma che Bossi e Berlusconi avrebbero stilato in questi giorni e che prefigurano altri nomi alla guida del paese sia per le presidenze dei due rami del parlamento, sia per quella del presidente del Consiglio e della Repubblica. Lo stesso Berlusconi sembra già aver avviato la “campagna elettorale” per la sua candidatura alla presidenza della Repubblica con il voto plebiscitario che già pensa d’ottenere dagli italiani con l’elezione diretta del capo dello stato. Se poi la riforma costituzionale non sarà possibile si pensa come candidato del Colle a Gianni Letta e a Tremonti presidente del Consiglio, quest’ultimo papabile in ogni caso. Se queste sono le premesse Fini non sembra avere molto tempo per fare delle scelte che mostrino la sua capacità di riaffermare la sua leadership o nel Pdl o con un nuovo movimento. Nello stesso tempo non può alienarsi del tutto l’amicizia con la Lega ma, semmai, convincere i “delfini” di Bossi che è giunto anche per loro il momento di svezzarsi e di camminare con i loro piedi. Ma ce anche chi pensa che sia tutta manovra solo per contare di più nella gestione del Pdl nelle aree del Nord Italia. Certo che è questione di giorni per capire se è solo un braccio di ferro per ottenere più potere o l’intenzione è seria e si andrà ad una rottura sia pure non traumatica come paventa il presidente del Senato con la sua idea delle elezioni anticipate se si matura la rottura con Fini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Copertura assicurativa piccoli comuni

Posted by fidest press agency su sabato, 10 aprile 2010

Il Consorzio ASMEZ, che associa 1520 Comuni Italiani cui fornisce assistenza, consulenza e formazione per l’ammodernamento della macchina burocratica, ha siglato un accordo quadro per l’erogazione di un Programma Assicurativo dei Piccoli Comuni, studiato da ARISCOM Compagnia di Assicurazioni, in collaborazione con AEC Underwriting  ed Assidelta.  Tale progetto nasce allo scopo di  dare la possibilità agli Enti Locali di minori dimensioni di acquistare le garanzie assicurative molto estese di cui necessita e che spesso il mercato assicurativo offre esclusivamente alle amministrazioni comunali più grandi.  Principale vantaggio del Programma Assicurativo ASMEZ Piccoli Comuni consiste nella possibilità per l’Ente, di stipulare con lo stesso Assicuratore, tutte le coperture assicurative di cui necessita, ottenendo il duplice vantaggio di avere un interlocutore unico in caso di sinistro e condizioni economiche di sicuro interesse.  Il Comune che intenderà aderire, potrà scegliere la soluzione che meglio risponde alle sue esigenze o che si integri con il programma assicurativo già in essere.   Sul sito http://www.asmez.it sono a disposizione di tutti gli Associati al Consorzio Asmez, i testi di polizza, le condizioni normative e tutta la documentazione inerente la Convenzione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banda larga e stanziamenti

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2010

La Banda larga è una priorità per lo sviluppo della montagna. Ma il governo ha spostato 800 milioni di euro già stanziati per questa infrastruttura da un’altra parte. Così spariscono i contributi per la tutela e lo sviluppo dei nostri paesi L’impegno della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Forlì-Cesena è fortemente orientato allo sviluppo della Banda larga, rete di trasmissione dati che si vuole estendere dalla pubblica amministrazione alle aziende private. La Regione sta trattando con Telecom, che temporeggia: prima di cominciare i lavori aspetta i soldi dello Stato, quei famosi 800 milioni di euro già stanziati da oltre un anno per portare la Banda larga nei territori montani ma che Tremonti ha bloccato. Quando la Telecom deciderà di procedere avrà quindi un vantaggio in più: il nostro territorio è già provvisto, praticamente dappertutto, di tubi interrati, già posati durante precedenti lavori di scavo, riparazione strade, ecc. Basterà per farli partire con i lavori? Forse no, se il governo non si decide ad erogare quei famosi 800 milioni di euro già stanziati. Negli ultimi cinque anni la Regione Emilia-Romagna ha investito nella montagna 400 milioni di euro e nella prossima legislatura ne investirà 500. Ha inoltre approvato un piano per la montagna, che rappresenta una cornice il cui contenuto va riempito attraverso accordi territoriali da realizzare insieme ai comuni montani. Lo Stato Italiano, invece, è l’unico in Europa a non avere ancora una legge sull’uso del suolo. Nel nostro Paese tutti giorni c’è un’emergenza frane e spendiamo un sacco di soldi a posteriori, pagando anche un triste tributo di vite umane. Mai una volta che si investano fondi per fare prevenzione. I denari li buttano in Alitalia, o nel ponte sullo stretto di Messina. È ora di cambiare rotta, cambiando le persone. (Tiziano Alessandrini)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »