Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘vedo’

Vedo cose che non ci sono

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 Mag 2010

Roma Inaugurazione, martedì 25 maggio 2010, ore 18:00 – 21:00 Palazzo Blumenstihl via Vittoria Colonna, 1. Istituto Polacco di Roma e Museo d’Arte Moderna di Varsavia presentano “Vedo cose che non ci sono” conferenza di Sebastian Cichocki e Ana Janevski: I primi anni: 2005–2014. Il caso del Museo d’Arte Moderna di Varsavia Gli artiti rappresentati sono: Wojciech Bakowski, Tania Bruguera, Oskar Dawicki, Aneta Grzeszykowska, Sanja Ivekovic, Deimantas Narkevicius, Agnieszka Polska, Katerina Seda, Piotr Uklanski La mostra Vedo cose che non ci sono è un breve racconto del museo di Varsavia, della sua creazione ancora in corso, attraverso opere prodotte dal museo e/o che fanno parte della collezione. Uno sguardo speciale nella mostra è rivolto difatti al bisogno “compulsivo” delle istituzioni artistiche di accumulare oggetti, partecipando, di consequenza, alla stesura e alla redazione sia della storia dellʼarte che della storia in senso generale. Le opere selezionate per questo progetto, mettono in questione le narrazioni storiche ufficialmente in vigore e la costruzione di biografie individuali. Gli artisti, utilizzando strategie manipolative, propongono il che cosa e il come debba essere ricordato, indipendentemente dal fatto che si tratti della retorica obbligatoria del “popolo eletto” (Uklanski) o di mitologie private (Bakowski, il cui lavoro – che per lʼartista costituisce un “monumento” dedicato alla conversazione con un amico – dà il titolo allʼintera mostra). Il Museo dʼArte Moderna di Varsavia, una delle più giovani istituzioni artistiche in Europa (creata nel 2005), può vantare già unʼintensa attività espositiva e produttiva, pur non avendo ancora una sua propria sede. Le opere prodotte si riferiscono principalmente al contesto locale e alle transformazioni politico-sociali degli ultimi ventʼanni. La collezione contribuisce già alla riscrittura della storia dellʼarte più recente, rispetto alla quale trovano unʼappropriata collocazione, nel panorama internazionale, artisti dimenticati o misconosciuti dellʼEuropa Centrorientale. http://www.alansantarelli.com http://www.istitutopolacco.it (piotr)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »