Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 9

Posts Tagged ‘venezia’

Costruiti a Venezia da Nino Giuponi i primi galeoni in legno del Palio delle Repubbliche Marinare

Posted by fidest press agency su martedì, 4 gennaio 2022

Una storia che parte da Venezia, che vede protagonista l’antica arte di costruire imbarcazioni in legno che ha trasformato Venezia, per secoli, nella Dominante. Un’arte che la Repubblica Serenissima ha saputo tramandare di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Le mani che li hanno costruiti nel 1955 erano mani veneziane esperte. I quattro galeoni originari del Palio delle Repubbliche Marinare – che si disputerà domenica 19 dicembre a Genova – vennero progettati e costruiti da Giovanni Giuponi e richiamavano la sagoma delle antiche galee: costruite in legno dalla Cooperativa Gondolieri di Venezia per mano proprio di Giuponi, furono varate il 9 giugno 1956 sulla Riva dei Giardini Reali. Un momento importante per Venezia, che vide anche la benedizione delle imbarcazioni da parte del Patriarca di Venezia Angelo Roncalli, due anni dopo eletto papa con il nome di Giovanni XXIII. Le barche costarono 3.566.000 lire e i remi 8.000 lire l’uno.Giuponi era il titolare del piccolo squero che si trovava sul rio del ponte piccolo nell’isola della Giudecca e che ha gestito fino alla sua morte, all’età di 91 anni, nel 1987. È qui che “Nino” lavorava da “squerariolo” alla vecchia maniera, capace di costruire barche di ogni forma e dimensione. Nino squerariol – come veniva familiarmente chiamato – era uno sperimentatore nel suo campo, capace di introdurre soluzioni tecniche aggiornate e materiali inediti accanto a quelle più tradizionali, assimilate negli anni giovanili. Nel 1985 acconsentì a mettere nero su bianco un dettagliatissimo manuale che descriveva in tutte le sue fasi i procedimenti costruttivi della gondola, interrompendo così una consuetudine radicata fra i costruttori navali di trasmettere oralmente, da padre in figlio o da maestro a lavorante, il proprio sapere. Giuponi iniziò a lavorare nel 1920, apprendendo il mestiere dal padre, nello squero in fondamenta de l’Arzere all’Angelo Raffaele. Dal 1951 al 1965 lavorò alle dipendenza della Cooperativa Daniele Manin dirigendo, in qualità di capo cantiere, prima lo squero (oggi scomparso) sul rio de le Toreselle, quindi quello agli Ognissanti e infine quello di San Trovaso, per poi ritirarsi a lavorare nel cantiere di sua proprietà alla Giudecca. Nella sua lunga carriera costruì ogni tipo di imbarcazione: sua la “Disdotòna” della Querini, una barca a 18 remi, o la “Carpaccesca”, una gondola con il ferro di cui c’è testimonianza anche nei quadri del Carpaccio. E suoi erano, appunto, i quattro galeoni per il palio delle Repubbliche marinare. In seguito, nel 1983, quelle antiche imbarcazioni in legno sono state sostituite da moderni galeoni in vetroresina.Oggi come allora, le barche che scendono in acqua per sfidarsi ospitano otto vogatori e un timoniere e si distinguono nei colori e nelle splendide polene: il leone alato di Venezia, che si riconduce al patrono della città lagunare San Marco evangelista; il cavallo alato di Amalfi; il drago di Genova che ricorda il protettore della città, San Giorgio; l’aquila di Pisa, che simboleggia l’antico legame tra la Repubblica e il Sacro Romano Impero. Alla polena che taglia per prima il traguardo, a conclusione del percorso, va l’ambito trofeo in oro e argento realizzato dalla Scuola orafa fiorentina, raffigurante un galeone a remi sorretto da quattro ippocampi, sotto al quale compaiono gli stemmi delle Quattro Repubbliche. Il trofeo rimane nelle mani della città vincitrice per un anno, per poi essere rimesso in palio in occasione della regata successiva.Il Palio delle Antiche Repubbliche Marinare, disputato sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica Italiana, si svolge ogni anno ed è ospitato, a rotazione, nelle quattro città. La regata è preceduta da un corteo storico, durante il quale sfilano i figuranti nei panni di antichi personaggi che caratterizzano ciascuna repubblica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un viaggio alla scoperta di un’inedita Venezia innevata

Posted by fidest press agency su domenica, 26 dicembre 2021

Venezia sotto un manto di neve, quando la città si risvegliava imbiancata in una fredda giornata d’inverno. Nella sede del Comando Regionale della Guardia di Finanza, in campo San Polo, sono esposte 100 cartoline d’epoca in bianco e nero, racchiuse in teche di vetro, come fossero oggetti preziosissimi. Alcune di loro contengono messaggi di auguri o saluti scritti a mano, altre solo scatti di attimi di vita quotidiana. Sono semplici pezzi di carta di forma rettangolare che imprimono, tra quei bordi squadrati, un pezzo indimenticabile della storia di una inedita Venezia innevata. La mostra intitolata “Il fascino della neve a Venezia nel ‘900”, gratuita, permette al pubblico di fare un tuffo nel passato per ammirare, nell’anno dei suoi 1600 anni, una Venezia che non c’è più e cercare di riconoscere, tra quegli scatti sbiaditi dal passare del tempo, una calle, una corte o un campo della città che conosciamo oggi. A raccogliere questo prezioso materiale è Gianni Berlanda, trentino di nascita, collezionista ed ex commerciale estero del settore della moda che, dopo aver passato anni e anni in giro per il mondo, torna a Venezia, città che ha sempre dimorato nel suo cuore, per vivere gli anni della sua pensione e continuare a portare avanti la sua passione per il collezionismo e la città lagunare. “Sono arrivato a Venezia un po’ per caso da ragazzo, ma ho iniziato a collezionare cartoline e foto di Venezia da subito, anche perché, dal primo momento in cui ho messo piede in questa città, ne sono rimasto affascinato – racconta Gianni Berlanda – Sono venuto qui per studiare Economia all’Università Ca’ Foscari e oggi, a 50 anni di distanza dalla mia laurea e dopo aver girato il mondo per lavoro, sono tornato qui per cercare di mostrare a tutti nella sua veste più magica, la meraviglia di Venezia”.Berlanda colleziona solo cartoline in bianco e nero, scegliendo di fissare nella sua memoria, e in quella di chiunque si trovi a visitare le sue mostre, una Venezia senza colori, pura, essenziale. Una Venezia che conserva con cura in 500 pezzi di carta datati dai primi del 1900 fino al 1925, cento dei quali sono esposti nella mostra a Palazzo Corner-Mocenigo.Ed è così che, entrando all’interno del palazzo nel sestiere di San Polo ci si può immergere in un paesaggio veneziano come poche volte lo si è potuto vedere negli ultimi anni. Da una Piazza San Marco ricoperta da un manto bianco a cumuli di neve poggiati sul profilo sinuoso delle gondole del 1900, ancora adornate dell’antico felze, l’abitacolo al centro della tradizionale imbarcazione, che oggi resta solo nella memoria dei veneziani. Dai piccoli canali alla laguna stessa completamente ghiacciata che, dopo l’eccezionale gelo nell’inverno del 1929, ha permesso ai veneziani di arrivare a piedi da Fondamenta Nove al cimitero di San Michele e Murano.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: “A Venezia fatturato 2021 in linea con 2020”

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 ottobre 2021

Venezia. Un 2021 in linea con il 2020, ma ancora in netto calo rispetto al 2019, ultimo anno prima della crisi da Covid-19. E’ il risultato dal comparto extralberghiero di Venezia fotografato da Otex, primo osservatorio sul turismo residenziale extralberghiero in Italia promosso dall’associazione Property Managers Italia. Da gennaio ad agosto l’affitto turistico di appartamenti in città ha registrato un fatturato pari a 52,4 milioni di euro, sostanzialmente in linea con i 52,6 milioni del 2020. Nel 2019, invece, il fatturato del comparto è stato pari a oltre 134 milioni, più del doppio. Guardando, infatti, al fatturato del 2021 rispetto al 2019 le perdite vanno dal -65% di giugno al -26% di agosto, mentre rispetto al 2020 il fatturato di quest’anno è aumentato dal 42% a giugno, del 56% a luglio e del 53% ad agosto. “Il comparto turistico extralberghiero è ancora molto lontano dai livelli pre Covid – dice Stefano Bettanin, presidente di Property Managers Italia, Ceo di Rentopolis e Shomy Tech – anche se in alcuni casi l’estate dal 2021 ha spinto la domanda di appartamenti fortemente al rialzo e quindi anche il fatturato delle aziende. Nei prossimi mesi sarà cruciale portare avanti il nostro lavoro senza più interruzioni e chiusure causate dalla pandemia, che mi sembra sia finalmente sotto controllo grazie ai vaccini, per capire se riusciremo a chiudere l’anno almeno in linea con il 2020, o, dove possibile, anche in crescita. Il prossimo anno poi l’obiettivo sarà quello di tornare ai livelli pre crisi puntando sulla voglia di viaggiare delle persone. Per farlo però è necessario avere regole chiare sugli spostamenti, anche degli stranieri, perché sono una componente fondamentale per il nostro comparto dal nord al sud dell’Italia”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università Ca’ Foscari Venezia entra in Eutopia

Posted by fidest press agency su martedì, 21 settembre 2021

Venezia. Un nuovo traguardo internazionale per l’Università Ca’ Foscari Venezia: l’ateneo da oggi entra ufficialmente a fare parte di EUTOPIA European University, una delle prime 20 alleanze finanziate dalla Commissione Europea nell’ambito dell’azione “European Universities” (Programma Erasmus+), istituita per rafforzare la competitività internazionale delle università europee e creare nei prossimi anni uno spazio europeo dell’istruzione superiore.Si tratta di un partenariato internazionale, coordinato dalla University of Ljubljana, cui partecipano, oltre all’Università di Warwick, atenei di diversi paesi europei: Vrije Universiteit Brussel, CY Cergy Paris Université, University of Gothenburg, Universitat Pompeu Fabra Oltre a Ca’ Foscari entrano da oggi a fare parte del network anche la Technische Universität Dresden (Germania) e l’Universidade NOVA de Lisboa (Portogallo). Le università del network EUTOPIA mettono al centro i propri studenti e lavorano per rafforzare la coesione sociale, concentrandosi su eccellenza ed inclusione e superando i confini nazionali ed educativi per sviluppare modelli pedagogici innovativi e incoraggiare il movimento di persone e idee. Fra gli obiettivi di EUTOPIA rientra anche la realizzazione di campus inter-universitari, dove gli studenti possano scegliere programmi di studio congiunti e flessibili, interdisciplinari e multisettoriali, all’insegna di una didattica innovativa che sappia giovarsi delle risorse tecnologiche più avanzate; dove l’intera comunità accademica (studenti, ricercatori, docenti, lettori e personale bibliotecario e tecnico-amministrativo) possa sperimentare forme di mobilità fisica e virtuale, usufruendo di servizi condivisi tra tutte le università partner. Le università della rete condividono valori come: integrità, libertà accademica, condivisione del sapere con la società e apertura verso la comunità internazionale.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vertice internazionale a Venezia su etica e intelligenza artificiale

Posted by fidest press agency su sabato, 18 settembre 2021

Venezia Aspen Institute Italia, TIM e Intesa Sanpaolo organizzano venerdì 24 e sabato 25 settembre a Venezia, presso l’hotel Hilton Molino Stucky la conferenza Internazionale “Ethics and Artificial Intelligence”. La Conferenza – aperta alla stampa – si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è realizzata in collaborazione con Aspen Institute Germany, Institut Aspen France e Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna. Obiettivi e temi dell’incontro verranno illustrati in una CONFERENZA STAMPA venerdì 24 settembre alle ore 14:00 a Venezia sempre presso l’hotel Hilton Molino Stucky. Partecipano alla conferenza di Venezia tra gli altri Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione; Giuliano Amato, Presidente Onorario Aspen Institute Italia, Vice Presidente Corte Costituzionale; Joanna Bryson, Professor of Ethics and Technology, Hertie School of Governance, Berlin; Daniel Abbou, Managing Director, German AI association; Head, European AI Forum, Berlin; Wojciech Wiewiórowski, European Data Protection Supervisor, Brussels; Renaud Vedel, Prefect, Coordinator, National Strategy for Artificial Intelligence, Ministry of the Economy and Finance, Paris; Ana Palacio, Già Ministro degli Affari Esteri; Partner, Palacios y Asociados Abogados, Madrid; Annet Aris, Senior Affiliate Professor of Strategy, INSEAD, Parigi; Euro Beinat, Chair in Geoinformatics and Data Science, Salzburg University; Global Head of for Artificial Intelligence and Data Science, Prosus, Amsterdam; Sibylle Tard, Director of Partenerships, Human Technology Foundation, Paris; Francesco Caio, Amministratore Delegato e Direttore Generale Saipem, Milan; Muriel Barnéoud, ESG Director, Groupe La Poste, Paris; Francesco Profumo, Presidente Compagnia di San Paolo; Silvia Candiani, Managing Director, Microsoft Italia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buon compleanno Venezia!

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2021

Happy birthday, buon compleanno Venezia! Una pioggia di auguri “stellati” sulla città di Venezia è arrivata dai vip mondiali che in questi giorni hanno sfilato sul red carpet del Lido. Tra flash, interviste e selfie, molti attori e registi protagonisti della 78° Mostra del Cinema di Venezia hanno voluto partecipare al compleanno della città, che quest’anno compie 1600 anni, con un augurio, un bacio, un messaggio di amicizia. Come il regista spagnolo Pedro Almodóvar, che ha firmato tante famose pellicole e che quest’anno era al Lido con “Madres Paralelas” che porta sulla scena una delle sue attrici iconiche: Penelope Cruz. “Cara Venezia, buon compleanno! – ha esordito – Ormai sei grande, sei già adulta. E sei il luogo nel quale, ogni volta che vengo, sono felice. Tantissimi auguri”. L’attore americano Peter Sarsgaard – che quest’anno ha solcato la passerella insieme alla moglie Maggie Gyllenhall in occasione della presentazione del film “The lost daughter”, da lei diretto – ha scherzosamente salutato Venezia con un “Happy Birthday Venice, you are quite quite old” (“Tanti auguri Venezia, sei davvero piuttosto vecchia”). Così anche la bellissima attrice Jessica Chastain e l’attore guatemalteco Oscar Isaac, al Festival per presentare la nuova miniserie televisiva “Scenes From A Marriage” (Scene da un matrimonio), tratta dal capolavoro del regista Ingmar Bergman del 1973. “Tanti auguri Venezia, buon compleanno” ha detto lei sorridente, mentre il collega e amico ha lanciato un bacio ben augurale alla città. Fra i tanti speciali auguri non potevano mancare quelli di Antonio Banderas e della regina degli scacchi Anya Taylor, la giovane attrice che a Venezia è venuta a presentare “Last Night in Soho”, insieme al regista Edgar Wright che ha promesso a Venezia “una tiratina d’orecchie”. Ha partecipato ai festeggianti anche il grande regista italiano Giuseppe Tornatore che ha augurato “altri secoli di vita a Venezia”. Insieme a lui hanno partecipato agli auguri i fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo, registi e sceneggiatori del film “America Latina” e l’attore Fabrizio Ferracane, Dori Ghezzi che a Venezia ha partecipato con il film “”De Andrè, storia di un impiegato”, Iaia Forte e Maria Nazionale al Lido con la pellicola “Qui rido io” di Mario Martone. Anche l’attore Claudio Santamaria ha fatto i complimenti alla città con “auguri VenezIa, 1600 anni portati divinamente”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Assegnato il premio 2020 ‘Fair Play al Cinema’ – Vivere da Sportivi

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2021

Venezia. Vivere da Sportivi, ha premiato il Fair Play 2020 del film NOMALAND di Chloé Zhao per aver saputo evidenziare i più alti valori etici e sportivi. A consegnare il premio Vivere da Sportivi –il Fair Play al Cinema’ la nostra Testimonial Francesca Bettrone veneziana, olimpionica 2 volte Campionessa Italiana di velocità su ghiaccio ,nel 2012 ha conquistato il titolo italiano sulla pista di pattinaggio di velocità a Baselga di Piné, davanti a Tea Ravnic e Elisa Baitella.e nel 2018.Conquista l’argento europeo nel 2018 .E’la seconda italiana più veloce di sempre della storia italiana, nei 500 e 1000 metri. Insieme alle nostre associate Katia Rossi ideatrice del Premio e coordinatrice della Giuria e Cinzia Mattiolo delegata del Veneto, psicologa dello Sport e Mental Coach. Una presenza rappresentativa per sottolineare quel fil rouge che lega Cinema e Sport. “Solo la narrazione sportiva o cinematografica, diretta o indiretta” – dichiara Monica Promontorio, presidente dell’Associazione VDS (Vivere da Sportivi) – “riesce a promuovere, su scala mondiale, comportamenti etici e valori sociali più consapevoli perché la forza comunicativa dei due linguaggi –ha il potere di smuovere emozioni, passioni, sogni e desideri e, quindi, anche il senso etico e l’approccio responsabile alla quotidianità degli atleti medagliati , ma anche di chi pratica lo sport a livello amatoriale “ In considerazione dell’alto contenuto artistico riscontrato in questa edizione della Biennale, la Giuria di Vivere da Sportivi capitanata da Adele Ammendola Giornalista RAI ,conduttrice del TG2 e di Cinematinée Tg2 e composta da Anna Maria Pasetti critico e giornalista cinematografica , collaboratrice di varie testate tra cui il Fatto Quotidiano e Raffaele Meale critico cinematografico, giornalista consigliere nazionale Sncci-Sindacato Nazionale Critici Cinematografici a e ha assegnato una menzione speciale. Fair Play a Con la seguente motivazione: per la capacità di mettere in campo il tessuto umano e sociale che connette al di là delle virtualità burocratiche la vita quotidiana di una grande metropoli occidentale, focalizzando l’attenzione su un’amministrazione virtuosa mentre mette in pratica i valori della democrazia.”

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna a Venezia la mostra con Sgarbi e tanti altri vip

Posted by fidest press agency su domenica, 9 Maggio 2021

Torna anche quest’anno la mostra internazionale Pro Biennale, che si terrà alla fine di maggio nella splendida cornice dello Spoleto Pavilion, storico palazzo nel cuore di Venezia, nel contesto della Biennale. L’esposizione, alla quale parteciperanno artisti provenienti da diversi Paesi nel mondo, è ormai da anni un appuntamento imperdibile per i tanti esperti ed appassionati d’arte contemporanea italiana ed internazionale.L’edizione 2021, organizzata come di consueto dal manager e curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes, vede il contributo di grandi nomi del mondo dell’arte e della cultura come Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, sociologo di fama mondiale, Maria Rita Parsi, scrittrice e psicoterapeuta, il direttore del Tgcom 24 Paolo Liguori, lo storico e presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri, il noto critico d’arte Luca Beatrice, la gallerista Maria Lorena Franchi, Katia Ricciarelli, soprano e attrice, Silvana Giacobini, già direttore di Chi e Diva e Donna, Roberto Villa, famoso fotografo, amico dei grandi Pasolini e Dario Fo, la curatrice Flavia Sagnelli, Caterina Grifoni, presidente FIDAPA sez. SP ed altri, nonché di istituzioni come il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il sindaco Luigi Brugnaro e l’assessore Paola Mar. All’inaugurazione, inoltre, si esibirà il Maestro Simone Piazzola, baritono della Scala di Milano. Queste le significative parole di Vittorio Sgarbi sull’importante rassegna:«La Pro Biennale è la vera Biennale d’arte in Italia. Una possibilità per gli artisti di esprimersi liberamente ed essere considerati.» L’intento della Pro Biennale, infatti, è quello di dare la possibilità ad artisti affermati e nuovi talenti di diventare i veri protagonisti nella città d’arte per eccellenza.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I 1600 anni della nascita di Venezia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2021

Venezia – Mestre M9 Edu, il dipartimento educativo di M9 – Museo del ’900, celebra presentando Climate Hero, nuovo progetto di edutainment di M9 Edu. Lo speciale compleanno, che identifica nel 25 marzo del 421 il giorno di fondazione della Città di Venezia, è l’appuntamento ideale per presentare a tutti gli appassionati di gaming il nuovo laboratorio creativo di M9 Edu. Invitati a rispettare e proteggere l’ambiente, soprattutto per le future generazioni, i giocatori impareranno a vivere responsabilmente. Sviluppato sulla piattaforma Minecraft, in collaborazione con Maker Camp, partner tecnologico, il nuovo gioco vedrà protagonista un eroe moderno. Un paladino della sostenibilità che accetta la sfida per sensibilizzare grandi e bambini sui temi del Semestre Green di M9 – appena presentato nell’ambito della mostra temporanea Foresta M9 – e dei più importati tra i 17 obiettivi, lanciati dall’ONU nel 2015, inseriti nell’Agenda 2030. Dopo il successo del laboratorio M9 Edu Craft e del contest M9 Urban Landscape, Climate Hero vede, quindi, da un lato Minecraft ricordare la millenaria storia dell’iconica città invidiata dal mondo intero, con la precisa riproduzione mappale della laguna veneziana. Dall’altro Maker Camp, specializzato nell’utilizzo educativo di Minecraft all’interno della scuola italiana e nei musei che, in collaborazione con M9 – Museo del ’900, annuncia la messa online di questo nuovo avvincente gioco scaricabile gratuitamente. Insegnare a vivere consapevolmente e parlare ai ragazzi per farli riflettere su temi complessi quali quelli legati ai cambiamenti climatici senza precludere la caratteristica del gioco, attraverso “mondi” sorprendenti, è la mission di Climate Hero. Si va dallo sviluppo sostenibile – dove i giocatori sono impegnati a coltivare orti urbani, o creare filiere corte e reti economiche solidali – al servizio di sicurezza e controllo urbano per multare automobilisti che usano auto inquinanti, fino alle gondole veneziane con un pronto servizio di “gondola sharing”. Il giocatore di Climate Hero diviene protagonista di azioni a energia pulita: una serie di turbine eoliche, che sfruttano i venti provenienti dal mare, e file di pannelli solari, pronti a intercettare i raggi solari, condurranno i gamer a un epico finale tutto da scoprire. «Climate Hero è il risultato di un percorso che è partito tre anni fa, quando M9 ha deciso di sperimentare percorsi didattici utilizzando la piattaforma videoludica Minecraft Education Edition. Una piattaforma versatile che consente di lavorare trasversalmente su diverse discipline, dalla matematica alla storia dall’educazione civica all’arte», spiega il Direttore scientifico di M9 – Museo del ’900 Luca Molinari. «È stato ricostruito fedelmente tutto il Polo M9. Da qui è nata l’idea di costruire un percorso didattico permanente che abbiamo chiamato M9 Edu Craft. Il giocatore all’interno del distretto virtuale trova prove da compiere a difficoltà graduale su temi legati a M9 e ai programmi curricolari scolastici. La naturale evoluzione di questo percorso è stato il lancio del contest M9 Urban Landscape, alla sua terza edizione incorso in questo momento. Nel 2020 il contest ha visto la partecipazione di 700 scuole, più di 14.500 ragazzi tra territorio nazionale e internazionale. Siamo consapevoli del potere educativo di questo mezzo e del fatto che attraverso il gaming possiamo raggiungere una comunità ampia che va oltre la proposta scolastica. La sfida che ci siamo posti con Climate Hero è quella di raggiungere più ragazzi possibili, soprattutto quella fascia di giovani che faticano ad avvicinarsi alle proposte e ai percorsi culturali di scuole, musei e centri culturali». Una vocazione sociale, questa di M9 Edu, che risuona da sempre nelle corde del museo e che in Climate Hero trova una nuova cassa di risonanza per parlare ai giovani, non solo attraverso le istituzioni scolastiche. A oggi Climate Hero – sviluppato da Marco Vigelini di Maker Camp – conta oltre 20.000 download. Il gioco è totalmente gratuito. Per scaricarlo al link: http://bit.ly/mcvenezia1600 è necessario possedere la licenza Minecraft per Smartphone\PC\Console.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gondolieri di Venezia da un anno senza lavoro

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2021

Maurizio Galli della Stazione di Santa Maria del Giglio: “Mesi terribili, anche se la città è splendida nella sua solitudine”. Venezia come non si era mai vista nei tempi moderni: splendida nella sua solitudine, “in mano” solo ai residenti. Ma c’è il rovescio della medaglia e tra le categorie più colpite dallo stop al turismo causato dalla pandemia da Covid-19 ci sono i gondolieri. «Ormai è da più di un anno che il reddito è pari a zero», conferma Maurizio Galli, coordinatore dei gondolieri della stazione gondole Santa Maria del Giglio.I 28 gondolieri che qui, in altri tempi, rimanevano immortalati nelle fotografie di persone arrivate da tutto il mondo e facevano loro conoscere il fascino della città sull’acqua oggi trasportano al più personale sanitario da una parte all’altra delle calli e lo fanno gratuitamente.Condividono la sorte con questi lavoratori i ristoranti Al Giglio e da Messner, luoghi famosi proprio per ospitare i gondolieri e i loro ospiti. Il virus continua a mordere e in questa primavera alle porte è diventato ancora più aggressivo, forse addirittura più di un anno fa. A differenza di allora, però, ora la campagna vaccinale sta cercando di soffocarlo alla radice. Nel frattempo, però, per tutti i 433 gondolieri e i 180 sostituti (gondolieri) di Venezia le condizioni di lavoro continuano a essere pessime. Tra di loro l’auspicio è che l’estate porti un deciso cambio di passo e, come si attende tutta l’economia, il secondo semestre 2021 sia l’inizio della rinascita.«Venezia è straordinariamente bella in questi mesi, sorprende anche noi che pure ne conosciamo ogni dettaglio – ammette Galli -. Tuttavia, il nostro auspicio è che possa tornare al più presto a essere ammirata dai turisti di tutto il mondo, anche grazie al nostro servizio di trasporto».Venezia le gondole e i gondolieri datano addirittura attorno al Mille, mentre la prima rappresentanza visiva di una gondola risale al 1400. Per costruirne una ci vogliono circa due mesi e solo chi ha la tecnica necessaria e si attiene a un rigoroso codice di costruzione ha il permesso di esserne costruttore. Sono lunghe circa 11 metri e pesano 600 chilogrammi, per la sua realizzazione si usano otto diversi tipi di legno: olmo, mogano, betulla, quercia, tiglio, ciliegio, noce e larice.Una “barca” unica, che può essere condotta da “capitani” altrettanto unici, come i gondolieri. Un tempo essi acquistavano il diritto a esercitare questo mestiere come eredità, poiché il titolo di gondoliere veniva tramandato di padre in figlio per generazioni. Oggi, si diventa gondolieri dopo aver superato un test molto competitivo gestito dall’Ente Gondola. Bisogna aver frequentato la scuola di voga, conoscere le lingue straniere e la storia della città. Dopo aver superato il test dell’Ente Gondola, è necessario svolgere uno stage e sostenere l’esame finale di pratica. Solo al termine di questo iter si ottiene la licenza di gondoliere e si ottengono i requisiti per poter esercitare il mestiere di Gondoliere. Chi passa l’esame finale è inizialmente sostituto gondoliere e cioè sostituisce il titolare di licenza x ferie o malattia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università Ca’ Foscari Venezia cresce

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2021

Venezia. Cresce nel QS World University Rankings by Subject, tra le più influenti classifiche degli atenei mondiali. Per la prima volta entra in classifica per “Studi Classici e Storia Antica” e lo fa con un risultato prestigioso: 42° posto al mondo, grazie agli ottimi riscontri sia nella reputazione che per l’indice di produttività e impatto della produzione scientifica.Con Ca’ Foscari, il sistema universitario italiano può contare ben 8 atenei nelle prime 50 posizioni per gli studi classici e la storia antica. Fanno meglio solo gli Stati Uniti con 12.Nella più ampia area disciplinare “Arti e Studi Umanistici”, Ca’ Foscari si conferma 107° al mondo, 3° in Italia, grazie agli eccellenti risultati anche per le discipline Lingue Moderne (59° posto al mondo), Storia (tra le migliori 150) e Linguistica (tra le migliori 200).Tra le peculiarità del ranking QS c’è l’analisi della reputazione nella comunità accademica globale (raccoglie 94mila opinioni di docenti e ricercatori) e tra i responsabili delle assunzioni di personale (44mila). In entrambi questi ambiti Ca’ Foscari ottiene un’elevata reputazione per le Lingue Moderne. Nell’area “Scienze Sociali e Management” Ca’ Foscari è stabile al 311° posto al mondo, ma da quest’anno viene valutata per una nuova disciplina, “Ospitalità e Leisure Management”, nella quale risulta prima in Italia e tra le migliori 60 del mondo. Un riconoscimento dell’attività di ricerca fatta in un settore emergente (viene ‘mappato’ da QS solo dal 2017) e un segnale positivo in vista dell’avvio del nuovo corso di laurea professionalizzante in lingua inglese in “Hospitality, Innovation and e-Tourism”.Nella stessa area, si registra un balzo in avanti per “Economia ed Econometria” che entra nei migliori 200 al mondo. “Contabilità e Finanza” è nella top-300, mentre “Business e Studi di Management” è top-350.L’altra new entry, che porta a 12 le discipline per cui Ca’ Foscari viene valutata nel ranking, è “Scienze Ambientali” (tra le prime 400). Nell’ambito scientifico conferma per “Geografia” tra le migliori 200, 4° posto in Italia. Completano la presenza cafoscarina “Informatica” e “Chimica”.In questa edizione, QS ha analizzato le citazioni, la produttività e la reputazione di 14.435 programmi universitari di 1.452 università in 51 discipline e 5 aree disciplinari. Il ranking delle discipline rientra nel più ampio portfolio di classifiche QS, che nel 2020 sono state consultate 147 milioni di volte. I risultati vengono pubblicati su http://www.TopUniversities.com.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo direttore al San Raffaele Arcangelo di Venezia

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2021

Marco Mariano è il nuovo direttore della struttura dell’ospedale San Raffaele Arcangelo Fatebenefratelli di Venezia. Laureato in economia e gestione delle aziende sanitarie e con un master in management sanitario, il giovane direttore ha già contribuito a rendere grande il nome e l’operato dell’Ordine Fatebenefratelli con un lavoro capillare nel rispetto dei valori trasmessi da San Giovanni di Dio- in collaborazione con il personale delle strutture- nella casa di riposo San Pio X di Romano d’Ezzelino (con 75 posti letto e più di 10 di centro diurno) e nella residenza protetta Villa San Giusto a Gorizia (200 posti letto).«L’assunzione della dirigenza di un presidio sanitario rappresenta un nuovo stimolo professionale, un’opportunità per guardare avanti con umiltà, onestà intellettuale, audacia, fantasia e soprattutto dedizione e senso del dovere. Non considero il presidio ospedaliero come entità separata dal territorio veneziano. Noi infatti insistiamo sul territorio (non solo geograficamente) e cresciamo continuamente nel tessuto sociale ed economico, dove abbiamo installato le radici sin dalla costruzione della struttura. L’idealizzazione geografica non deve rappresentare un muro o essere un ostacolo alle aspettative dell’ordine. Il concetto di apertura ed accoglienza, ora più che mai, deve fare i conti con “l’altro”. La nostra priorità è l’attenzione rivolta alla cura dei pazienti con una ricerca di modelli organizzativi personalizzati che facciano dell’approccio olistico il fondamento dello stile assistenziale della struttura con la totale consapevolezza che siano giorni difficili, legati ad un costante pericolo di possibili infezioni. Il nostro plauso ed incoraggiamento per il lavoro svolto quotidianamente va al personale sanitario che, con il mantenimento della massima attenzione e di tutte le precauzioni necessarie a creare un cordone sanitario, garantisce un operato encomiabile, come quello svolto dagli operatori a Bassano del Grappa e a Gorizia. Forti del carisma di San Giovanni di Dio, per cui l’interesse primario era l’individuo con la sua complessità emotiva e la sua fragilità, siamo pronti a porgere una mano ai bisognosi senza alcun tipo di pregiudizio»- ha dichiarato il neodirettore.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo, i dati Otex su Venezia

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2021

Il fatturato generato sul territorio di Venezia dal turismo residenziale, nei primi undici mesi del 2020, è stato di 70,2 milioni di euro, con una perdita del 63,74% rispetto allo stesso periodo del 2019: è quanto emerge dall’analisi di Otex, primo osservatorio sul turismo residenziale extralberghiero in Italia, che ha avviato una serie di studi per avere una visione più completa e corretta del fenomeno in un momento molto delicato per il settore del turismo, colpito duramente dalle conseguenze della pandemia Covid-19 e dalle conseguenti politiche di lockdown. Dopo i numeri positivi del primo bimestre (+5,15% a gennaio, +27,5% a febbraio anno su anno), il trend del fatturato 2020 in Laguna è stato negativo da marzo in poi, con la flessione più cospicua nel mese di maggio (-80,53%). Il mercato analizzato da Otex, all’ultimo aggiornamento, presenta una riduzione dell’offerta di annunci di oltre 1.620 unità. “In percentuale quindi stimiamo una riduzione delle unità attive nel mercato del 22,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”, spiega Marco Nicosia, data analyst di Otex, evidenziando come “sempre più operatori, in maniera progressiva da marzo, stiano perdendo fiducia nel turistico e siano sempre più usciti dal mercato, con un rallentamento di questo fenomeno in settembre 2020”. La variazione percentuale mese su mese dell’offerta, infatti, è stata del -22% circa a novembre, contro il -19% rilevato ad agosto e il -10% di maggio. “Venezia è stata colpita prima dall’acqua alta e poi dal Covid, e oggi ci troviamo con una città completamente vuota”, afferma Stefano Bettanin, presidente di Property Managers Italia, secondo cui “oggi c’è la necessità di aiuti concreti, di un sistema di semplificazione che consenta di rilanciare il turismo extralberghiero. Il primo settore che ripartirà una volta esaurita l’emergenza sarà questo, e rimetterà in moto altre attività che oggi sono ferme. Non è né giusto né utile puntare il dito, come è stato fatto anche a Venezia, contro un settore che ha permesso alle città di vivere, e che le altre città europee, pensiamo per esempio a quanto accade in Francia, si stanno muovendo per incentivare”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riccardo Calimani: Il mercante di Venezia

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2020

Collana Delfini best seller, pp. 444, 18 euro. Con lo sguardo lucido dello storico e la voce appassionata del romanziere, Riccardo Calimani ricostruisce un mondo fatto di agguati e tradimenti, raffinate attività commerciali e disinvolte alleanze. Con una nuova introduzione dell’autore. Inizi del Cinquecento, un gruppo di ebrei in fuga cerca rifugio a Venezia. A condurli è Moses Conegliano, uomo saggio e carismatico, riflessivo e insieme votato all’ottimismo, pronto a fare da guida e consigliere, a consolare e spronare. La città che li accoglie è spregiudicata e tollerante, spensierata, cinica e mondana. Ma nel clima delle lotte di religione anche la Repubblica Serenissima deve prendere posizione e i patrizi veneziani decidono l’istituzione del Ghetto. Il dramma della storia si intreccia così indissolubilmente alla vita di Moses e della sua famiglia. Un mondo che crede in un sentimento più forte di qualsiasi paura e compromesso: la fiducia nella libertà e nella speranza del futuro. In libreria dal 21 gennaio

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezia allagata, Rotta, “preoccupazione e perplessità”

Posted by fidest press agency su martedì, 8 dicembre 2020

“Siamo vicini a Venezia, nuovamente allagata e ai veneziani che stanno vivendo ore di ansia e preoccupazione. Il Mose, come è stato dimostrato dai test degli ultimi mesi, funziona e anche molto bene. Oggi però non è stato messo in azione a causa – sembra – di previsioni meteorologiche sbagliate. Ci attiveremo in Parlamento in commissione Ambiente per capire cosa sia accaduto e cosa non abbia funzionato. Il Mose funziona e episodi come questo di oggi non dovranno riaccadere.” Così la presidente della Commissione Ambiente Alessia Rotta.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Novità in libreria: Natale a Venezia

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2020

A cura di Elisabetta Tiveron e Caterina Schiavon, Torino, Neos edizioni, 2020. Racconti di: Philippe Apatie, Elisabetta Baldisserotto, Francesca Boccaletto, Annalisa Bruni, Michele Catozzi, Marco Crestani, Cristina Gregorin, moreno hebling, Marilia Mazzeo, Emanuele Pettener, Caterina Schiavon, Silvia Soliani, Elisabetta Tiveron, Teodora Trevisan, Simone Viaro, Stefano Zanchetta. Copertina di Lucio Schiavon. Nella più amata città del mondo, memorie e desideri, apparizioni, presenze e assenze, fughe e ritorni, al ritmo del colorito intercalare veneziano: sedici racconti d’atmosfera sul filo del ricordo, con un pizzico di mistero. Natale a Venezia non è certo un Natale scontato. Tutto può succedere, tutti i sentimenti sono contemplati. A Venezia ci si perde e ci si ritrova, si viaggia a ritroso nel passato e si fa capolino nel futuro, si vive al contempo nel reale e nel fantastico. Si è travolti dalla folla chiassosa e colorata, ma dietro l’angolo il silenzio può essere sorprendente, mosso solo dallo sciabordio o da qualche passo che risuona, armonico. A Venezia non ci si può sottrarre al gioco di luci e ombre, che è letterale e figurato. Natale a Venezia è sospeso e incantato, come la città stessa, decadente e futuristica, persino irreale a pensarla, eppure concretissima. A bordo laguna, le riflessioni scivolano con dolcezza, cullano, trasportano lontano. Dopo il successo delle serie antologiche Natale a Torino alla sua nona edizione, Natale a Milano alla quinta e Natale a Genova alla sua seconda prova, finalmente anche questo volume che narra l’inverno, le luci e le suggestioni della Serenissima con modalità e accenti lontani dai luoghi comuni. http://www.neosedizioni.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La 77a edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica è stata sicuramente ottima

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2020

A fronte anche del difficile momento organizzativo: l’edizione di quest’anno dona forza e speranza al cinema e al teatro per ripartire. E’ stata sicuramente una gioia vedere le persone affollare le sale, nel rispetto delle norme. Il nostro plauso va all’amministrazione regionale di Zaia e comunale di Brugnaro, al presidente della Biennale Cicutto, al direttore Barbera e agli staff – afferma il responsabile Cultura di Fratelli d’Italia, capogruppo in commissione Cultura alla Camera, deputato Federico Mollicone – Abbiamo avuto anche la dimostrazione che si può innovare, con un’edizione “digitale” con prenotazione online dei film. Va, comunque, riconosciuto l’oltraggio per il cinema italiano, nonostante lo sforzo produttivo di RaiCinema. In particolare, l’opera di Gianfranco Rosi, già invitata ai maggiori festival internazionali e accolta molto favorevolmente da pubblico e addetti ai lavori, è stata esclusa forse perchè, come ha detto l’ad di Rai Cinema Del Brocco, la giuria non rappresentava tutte le sensibilità del cinema. La vittoria è stata attribuita a “Nomadland”, espressione del pensiero unico relativista, un’opera molto lontana dal senso del tempo che stiamo vivendo. Certo non è sufficiente il premio a Favino, peraltro nemmeno attore protagonista ma con un ruolo più che altro da produttore. Crediamo sia arrivato il momento di istituire un Leone d’oro al cinema italiano come categoria, con la partecipazione dei nostri prodotti cinematografici anche nelle altre categorie. Siamo la patria del cinema e non possiamo accettare che giurie “politically correct” oltraggino così il nostro cinema e i nostri autori. Non vorremmo che qualcuno abbia costruito un Festival solo per l’immagine internazionale, senza pensare alla valorizzazione del cinema nazionale.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

77a Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 settembre 2020

Venezia. Un importante appuntamento sarà quello del 10 settembre 2020 riservato anche all’importanza di una filiera sostenibile per il cinema, dalle produzioni alle sale cinematografiche con l’incontro “Sustainable Screens 2020: un cinema sostenibile per una ripresa green”, tavola rotonda organizzata da Green Cross Italia con Enea, GSE, Anec, Fondazione ecosistemi, Connect4Climate e Film Commission.La consegna del Green Drop Award 2020 avverrà venerdì 11 settembre 2020 nella Sala Tropicana dell’Hotel Excelsior presso la Fondazione Ente dello Spettacolo.“Il 2020 ha segnato uno spartiacque nell’idea di futuro che ognuno aveva. Siamo tutti chiamati a riconsiderare le nostre azioni perché è evidente che la gestione del Pianeta non è più sostenibile. Significativo che tra le opere fuori concorso vi sia il film che parla di Greta. Il Coronavirus ha limitato i movimenti e ci ha obbligato a ripensare gli stili di vita. Come sarà il domani che siamo chiamati a vivere? Come affrontare i cambiamenti climatici in atto? Il Cinema in questi anni ci ha spesso aiutato a sognare il futuro e a denunciare le storture del presente. Con il Green Drop Award, da quasi dieci anni, scegliamo quelle opere per noi più significative per il grande pubblico per indirizzarci verso un futuro sostenibile” ha spiegato Marco Gisotti, direttore del Green Drop Award.
“La maggior parte di noi è cosciente che abbiamo poco tempo per cercare di invertire la rotta che sta portando a collassi ambientali e sociali sempre più frequenti e devastanti. Gli irresponsabili comportamenti e decisioni di governanti, asserviti alle logiche del profitto e delle corporazioni più conservatrici, mette a rischio la sicurezza, l’equilibrio ecologico e la prosperità delle comunità umane. Siamo chiamati tutti a cambiare stile di vita, a pretendere dai governi e dalle imprese l’accelerazione della conversione ecologica verso un mondo sostenibile e socialmente equo” sottolinea Elio Pacilio, presidente di Green Cross Italia. Il Green Drop Award è rappresentato da una goccia non a caso. La marea che può e deve sconvolgere i modelli del passato deve essere fatta da tanti singoli individui. La forza è nella collettività, nella riconsiderazione dell’ambiente come un bene comune” “L’impossibilità di grandi spostamenti a causa del Covid ha dato forza a una frase che forse negli ultimi anni è stata ribadita troppo poco: pensare globalmente, agire localmente. Noi di Green Cross Italia lo facciamo da sempre cercando di portare avanti progetti di cooperazione internazionale per agire lì dove lo sconvolgimento ambientale ha causato grandi ingiustizie sociali”.L’edizione 2020 è realizzata con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di ENEA – Ente per le nuove tecnologia, l’energia e l’ambiente e la collaborazione della Sardegna Film Commission.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezia77: Premio Kinéo a Oliver Stone

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2020

Venezia. Sabato 5 settembre 2020 alle ore 13.30 con conferenza stampa all’Italian Pavilion all’Hotel Excelsior del Lido. Il Premio Kinéo ideato e diretto da Rosetta Sannelli compie 18 anni, cambia veste e presenta alcune novità. La storica kermesse, infatti, si chiamerà “Kinéo New Generation”, “una scelta per sottolineare la capacità del premio di sapersi rinnovare, abbracciando anche il mondo delle piattaforme streaming nazionali e internazionali, oggi necessario più che mai. L’emergenza sanitaria che abbiamo vissuto ci ha costretto a ripensare a nuove forme di fruizione e universalizzazione del cinema e dell’audiovisivo, accelerando inesorabilmente un processo che era già in corso da tempo”, sottolinea la Sannelli.Tra le novità di quest’anno anche la sede, con la serata di premiazione all’aperto a Venezia in Campo Santa Sofia, a due passi da Ponte Rialto, e la cena ufficiale nella dimora cinquecentesca dei Dogi Morosini a Ca’ Sagredo. Un modo per creare una vera e propria integrazione delle due realtà territoriali della Mostra.Tra i numerosi artisti internazionali presenti, Oliver Stone che riceverà il Premio alla Carriera per il suo cinema di impegno civile che è riuscito a sublimare in arte e oggi anche nella testimonianza della sua autobiografia Chasing the Light, Cercando la luce, in uscita in Italia, in cui si ritrovano i momenti salienti della sua vita e del suo cinema, dal volontariato in Vietnam ai retroscena di Hollywood.Tra gli altri ospiti presenti Mads Mikkelsen protagonista della celebre serie Hannibal, Pierfrancesco Favino, Matteo Garrone e la produttrice americana Martha De Laurentiis, moglie di Dino De Laurentiis.Ospite d’onore del Premio Kinéo Maria Francesca Spatolisano, Chairman delle Nazioni Unite, Vice del Segretario Generale António Guterres, per il Coordinamento delle Politiche e Inter-Agency nel Dipartimento degli Affari Economici e Sociali. Spatolisano è stata Ambasciatrice dell’Unione Europea all’ODEC e all’UNESCO. Tra le sue funzioni anche il perseguimento di obiettivi di sviluppo sostenibile.In attesa di conoscere tutti i premiati, l’organizzazione del Kinéo annuncia la giuria italiana presieduta da Jean Gili, già direttore del Festival di Annecy e uno dei maggiori esperti e studiosi di cinema italiano che insieme agli altri giurati assegnerà i riconoscimenti di tutte le categorie.
La giuria internazionale, guidata da Silvia Bizio, Hollywood Foreign Press Association, include Martha De Laurentiis, Produttrice cinematografica e televisiva; Jane Goren, Artista, Gary Shapiro, Member of Academy of Motion Picture Arts and Sciences and on International Film Selection Committee; Carlo Siliotto, Compositore.Dopo aver avuto, lo scorso anno, nomi del calibro di Sienna Miller, Marco Bellocchio e il cast de “Il traditore”, Lina Wertmuller che Kinéo ha anche accompagnato nel suo percorso verso l’Oscar, il Premio si prepara, dunque, alla nuova edizione con grande coraggio, nonostante le difficoltà, camminando al passo con una nuova epoca del sistema audiovisivo.
Il Premio Kinéo, si realizza col patrocinio del CSC (Centro Sperimentale di Cinematografia) e in collaborazione con l’AD del CSC Production, Marcello Foti, con S.I.A.E. (Società Italiana degli Autori ed Editori), con ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema), con il SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani), e il sostegno della DGCA (Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Mibact (Ministero per i Beni e le Attività Culturali). E per il primo anno in collaborazione con la Giornata Mondiale del Cinema Italiano promossa dall’Intergruppo Cinema della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival delle Arti 2020

Posted by fidest press agency su martedì, 25 agosto 2020

Dal 12 al 24 settembre L’Aquila, Todi e Venezia ospiteranno il 1° Festival delle Arti. Sculture, installazioni, mostre e performance per sottolineare il potere della cultura di vivificare gli spazi urbani.
Il Festival di quest’anno sarà peraltro un modo per rendere omaggio all’artista statunitense Beverly Pepper (scomparsa a febbraio scorso), al suo approccio all’arte e al suo amore per l’Italia. Il Festival delle Arti 2020 prevede infatti tre momenti diversi in tre città accomunate proprio dal fatto di ospitare alcune delle sue opere di land art: l’evento d’apertura sarà a L’Aquila, sabato 12 settembre, dove è prevista una performance musicale dedicata ai classici del Jazz realizzata dalla Big Band del Conservatorio della città.
Il “palcoscenico centrale” lo offrirà Todi, borgo amatissimo dalla scultrice americana, nel quale trovano collocazione permanente alcune delle sue più celebri sculture. Qui per tre giorni – dal 18 al 20 settembre – spazi urbani assai diversi tra loro (parchi cittadini, cortili dei palazzi storici, piazze, gallerie, negozi) ospiteranno quadri, installazioni, sculture, mostre, spettacoli e concerti. Tutti rigorosamente ad accesso gratuito.
La tappa conclusiva vedrà invece protagonista Venezia. Nello Spazio Thetis – Arsenale Novissimo della città lagunare, che già ospita in maniera permanente le celebri Todi Columns di Beverly Pepper, verranno eseguite performance di danza contemporanea e percussioni. «Il primo Festival delle Arti è stato concepito per essere un grande progetto artistico. Un’occasione di incontro, contaminazioni tra arte, musica, danza e teatro con lo scopo di creare una sinergia continuativa e di divenire un punto di riferimento e di promozione per gli artisti italiani e stranieri di livello internazionale. Un appuntamento che mira a coinvolgere lo spettatore per renderlo partecipe nella costruzione performativa di questa iniziativa che si svolgerà nei luoghi dell’arte» conclude Michele Ciribifera, presidente Fondazione Progetti Beverly Pepper.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »