Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Posts Tagged ‘vesuvio’

17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Ercolano (Na) venerdì 25 maggio 2018 ore 20 17° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio –Premio Giovani talenti della Moda” presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, con la conduzione di Paola Mercurio e Gianni De Somma.L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e del contributo di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, Webidoo società di comunicazione digitale, Erima Flying agenzia di viaggi e Bella Brì l’Arte della Resina maison di gioielli in resina.
Si sfideranno negli spazi d’avanguardia del MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (NA), nella realizzazione di capi d’Alta Moda, nelle categorie ‘Migliore Scuola’ e ‘Giovani Talenti della Moda’ nella cui sezione senior sfileranno le creazioni degli stilisti Claudia D’Andrea, Isabella Di Natale, Peito Giusy, Marica Scafati e Antonio D’Arcangelo. I migliori, selezionati da una prestigiosa giuria composta dagli stilisti Andrea Riccio, Anna Guarda, Ferdinando Borrelli, Francesco Visconti, Giovanna Duraccio, Giusy Sorrentino, Luigi Di Domenico, Nunzia Duraccio e Vincenzo Casapulla e da Enrico Inferrera Presidente di Confartigianato Imprese Napoli, Ciro Tufo responsabile commerciale locale di Webidoo, Leonardo Lasala giornalista e titolare dell’agenzia di viaggi Erima Flying e Giuseppe Miranda giornalista ed esperto di comunicazione digitale, si aggiudicheranno degli stage presso importanti case di moda. «Siamo lieti di ospitare proposte interessanti e portate avanti in maniera serie, come quelle che propone sempre Confartigianato – dice Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio definita ‘Casa delle Imprese’, introducendo i lavori della mattinata – In particolare questa che, in diciassette anni ha saputo incontrare il favore degli operatori e della stampa». Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, ideatrice e motore della rassegna coglie l’occasione per rivolgere un appello alle istituzioni e ai giovani stilisti presenti: «incontriamo tanti ragazzi demotivati; forse dobbiamo dare loro più forza e speranza, eppure le opportunità ci sono e non bisogna aver paura del sacrificio». Rocco Dragonetti, Direttore di Artigiancassa Campania conferma il momento difficile «soprattutto nel Mezzogiorno che fatica a superare la crisi». In linea con la politica di rappresentatività del territorio e non esclusivamente delle aziende, la Confartigianato Napoli ha inaugurato l’anno scorso, nell’ambito della competizione fra giovani stilisti il “Premio Ulisse per Arte e Ingegno”, un riconoscimento rivolto alle persone che si sono distinte per la loro vivacità imprenditoriale e per il forte legame con la Napoli e la sua provincia. «Per essere imprenditori nel nostro contesto territoriale, è necessario avere un po’ della scaltrezza di Ulisse e saper resistere alla Maga Circe, o al Polifemo di turno» spiega il Presidente Enrico Inferrera annunciando i vincitori del 2018. Si tratta di Stefania Lambiase, stilista di gioielli in resina e cofondatrice con il marito della casa Bella Brì l’Arte della Resina, Salvatore Rullo amministratore delegato dell’azienda di informatica Dasir Tech e Ciro Veneruso direttore commerciale del Gruppo AutoUno, mentre un riconoscimento speciale è andato a Mauro Limongi, imprenditore calabrese e referente nazionale dell’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare. «Valorizzare i talenti esordienti della sartoria, creare per loro opportunità e visibilità sono gli obiettivi fondamentali di questa manifestazione ormai di livello nazionale, che vogliamo assuma un’importanza sempre maggiore – prosegue il Presidente Inferrera – I risultati ottenuti in questi anni sono lusinghieri; molti partecipanti hanno fatto di questa esperienza il loro lavoro, creando imprese, o offrendo le loro capacità a importanti case di moda. I giovani sono la nostra ricchezza e devono trovare qui la possibilità di esprimersi». «Se le nuove generazioni vanno via perché non hanno la possibilità di dimostrare il proprio valore, colpiamo il territorio a morte e non c’è Finanziaria che tenga ma l’occupazione, che un tempo dipendeva dallo Stato, oggi deve partire dalle imprese che sanno darsi un valore sociale, in relazione con la Scuola, che è il grande punto di forza di questa iniziativa» sottolinea Leonardo Lasala. Tra coloro i quali immaginano un modo nuovo di concepire il rapporto con lo sviluppo c’è anche Giuseppe De Nicola, ideatore di Jazz’Inn, Jazz e innovazione, una kermesse musicale che si svolgerà dal 29 luglio al 2 agosto a Pietrelcina, alla quale interverranno imprenditori e dirigenti di società importante, per conoscersi e conoscere un pezzo delle regione tutto da scoprire. «L’impegno paga sempre, anche in in tempi difficili come i nostro» concludono Carmine Daniele e Marcello Boscato, responsabili del settore commerciale della Webidoo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moda all’Ombra del Vesuvio

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Napoli 18 maggio 2018 ore 11 Camera di Commercio di Napoli, Sala del Consiglio Piazza Borsa conferenza stampa e sfilata e premiazione ad Ercolano (Napoli) 25 maggio 2018 ore 20 MAV – Museo Archeologico Virtuale Via IV Novembre 44. La Conferenza Stampa di presentazione della 17° edizione del concorso riservato ai giovani delle Scuole e delle Accademie d’Italia ideato da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e organizzato in collaborazione con Confartigianato Imprese Napoli rileverà i vincitori della seconda edizione del ‘Premio Ulisse 2018 per Arte e Ingegno’ riservato a chi ha saputo dare rilevanti contributi al territorio, attraverso la propria attività professionale. L’iniziativa vede il patrocinio istituzionale di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e il sostegno di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, della società di comunicazione digitale Webidoo, dell’agenzia di viaggi Erima Flying e della maison di gioielli in resina Bellabrì.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vesuvio: emergenza incendi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

vesuvioGiulia Pugliese: “Siamo da 10 giorni sul Vesuvio. Quasi tutto il Lichene che caratterizzava le colate laviche del Vesuvio è andato bruciato. Siamo riusciti a salvare parte del bosco dell’Avetrana ma alcuni lembi sono ancora a rischio. Bisogna intervenire con attività di bonifica”.“Il Lichene che caratterizzava le colate laviche storiche del Vesuvio è andato quasi tutto bruciato. Le colate laviche che si trovano nell’Atrio del Cavallo sono nere. Ad occhio possiamo dire che circa il 90 per cento del patrimonio ambientale è andato perso. Il fuoco è entrato in ogni angolo di bosco. Siamo riusciti a salvarne solo alcuni lembi. La Riserva Naturale Tirone Alto Vesuvio è andata quasi tutta bruciata. Siamo riusciti a salvare parte del bosco dell’Avetrana anche se alcuni lembi sono ancora a rischio. Bisogna intervenire con un’attività di bonifica del suolo per spegnere il fuoco anche sotto il terreno”. Dichiarazioni chiare quelle di Giulia Pugliese, una delle tre Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, che opera sul Parco Nazionale del Vesuvio con attività escursionistiche e che da parecchi giorni è impegnata notte e giorni nei luoghi colpiti dagli incendi. “Siamo sul posto dall’8 Luglio, ben 10 giorni – ha proseguito Pugliese – durante i quali abbiamo scavato dei solchi, quando gli incendi si abbassavano, per delimitare le aree colpite da quelle non colpite e cercare di evitare il propagarsi dell’incendio. Quando poi le fiamme erano altissime, circa 10 metri, ovviamente c’è stato l’intervento esclusivo dei canadair. Il lavoro della Protezione Civile, con la quale siamo stati in stretto contatto, è stato davvero eccezionale, di grande impegno. Abbiamo fatto anche attività di presidio direzionando i mezzi dei vigili del Fuoco provenienti da più parti d’Italia, ad esempio dalla Puglia ma anche da Trieste. Ora urgono un’analisi botanica e geomorfologica. Ieri ad esempio avevo visto il Pino alzato ed invece sotto era praticamente morto. Abbiamo lottato, davvero. Dobbiamo pensare all’immediata sicurezza della sentieristica, dei percorsi naturalistici e dobbiamo farlo non tanto per il recupero del turismo ma soprattutto per evitare che possano verificarsi anche nei prossimi anni fenomeni di dissesto idrogeologico. Gran parte dei boschi è andata in fumo ”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Grand Tour torna a Napoli

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 agosto 2015

vesuvioSomma Vesuviana. Sabato 29 agosto in visita con gli esperti archeologi di Scabec, la Villa di Augusto di Somma Vesuviana. L’edificio è un esteso complesso residenziale, di cui sono stati messi in luce numerose strutture nel 2002 da un gruppo di archeologi dell’Univesrità di Tokyo e dell’Università Suor Orsola Benincasa. L’edificio venne sepolto dall’eruzione vesuviana del 472 d.C. e solo nel 1930 ci furono i primi ritrovamenti. Sono numerose le statue rinvenute tra cui una di una donna con peplos, tipico abito femminile dell’epoca, ed una, frammentaria, del dio Bacco con il dionisiocapo coronato d’edera e un cucciolo di pantera in braccio.
A seguire la visita guidata sarà possibile prendere parte al laboratorio del gusto a cura di Slow Food Campania con degustazione della Papaccella napoletana. Il tour comprende bus dedicato disponibile all’Infopoint di Campania>Artecard in Piazza Garibaldi alle 9.30.
Tutti gli appuntamenti de “La Campania dei Sapori” sono realizzati con la collaborazione di Slow Food Campania. Al Grand Tour, “I Sapori del Cilento” si partecipa con la Grand Tour Card, acquistabile online su http://www.campaniartecard.it oppure nei principali musei e nei siti che ospitano gli eventi. La Card “La Campania dei Sapori” ha il costo di 12 €

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vesuvio: cosa succederebbe se eruttasse?

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Cosa succederebbe se il Vesuvio eruttasse? Se lo domanda oggi la protezione civile, cosi’ come noi lo chiediamo da anni, e nonostante precise interrogazioni parlamentari, abbiamo raccolto solo il silenzio. Esiste un “Piano Vesuvio”? Si’, il piano c’e’, si basa sulla terribile eruzione verificatasi nel 1631 e il trasferimento della popolazione in altre Regioni. Il Vesuvio ha la caratteristica di risvegliarsi improvvisamente e con eruzioni esplosive. Tra l’altro gli scienziati dell’università Federico II di Napoli, hanno individuato un massiccio serbatoio di magma che alimenta il vulcano a circa otto chilometri di profondità. Il serbatoio si estende per circa 400 chilometri quadrati: un’area vastissima. Ci sono 600 mila persone insediate negli ultimi anni intorno a un vulcano che non è spento e che, dicono gli esperti, riesploderà di sicuro e proprio in questa zona c’è la massima concentrazione di costruzioni abusive d’Italia, dopo la conca di Palermo. L’abusivismo è stato condonato, ma le case non sono antisismiche. Nel caso si dovesse verificare una nuova eruzione, è stato preparato dal Dipartimento di Protezione Civile un piano di azioni atte a fronteggiare
l’emergenza. Tale piano prevede, al fine di scongiurare la perdita di vite umane, l’allontanamento degli abitanti delle aree a rischio prima dell’eruzione. Ma il problema e’ proprio questo: come allontanare centinaia di migliaia di persone in poco tempo e con un sistema di comunicazioni, strade, ferrovie, porti, che in condizioni normali collassa? Gia’, come fare? E’ una domanda che continuiamo a girare alle “competenti” Autorita’. O forse ci sbagliamo nel credere che prevenire e’ meglio di combattere, soprattutto quando poi per il combattimento le armi saranno sicuramente spuntate. In proposito, circostanziate e precise sono state le interrogazioni e gli interventi della sen. Donatella Poretti sull’insediamento dell’Ospedale del mare in zona sismica alla falde del Vesuvio. Ma anche la senatrice radicale/Pd non e’ stata degnata di considerazione: http://blog.donatellaporetti.it/?s=vesuvio (fonte Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei e il Vesuvio

Posted by fidest press agency su martedì, 30 marzo 2010

La mostra, che apre al pubblico fino al 1 agosto, è stata concepita con un duplice intento, e in futuro si trasformerà infatti in un punto informativo stabile. Da un lato, attraverso una pluralità di supporti visivi, exibit scientifici, manufatti e reperti archeologici, presentare e approfondire tematiche connesse con la storia di Pompei e l’evoluzione degli scavi; dall’altro lato sensibilizzare e diffondere, attraverso moderne tecnologie, una cultura della prevenzione del rischio vulcanico, un rischio la cui incidenza in tutto il territorio del Golfo di Napoli è elevatissima.  Cinque le sezioni in cui si divide il percorso espositivo. Il Vesuvio la cui eruzione fu causa della fine di Pompei; alla fama mondiale di questo vulcano è dedicata la prima sezione, in cui saranno esposte suggestive riproduzioni, antichi documenti d’archivio, campioni di rocce, nonché filmati e fotografie delle più devastanti eruzioni. A seguire, “L’ultimo giorno di Pompei”, sezione dedicata ad una narrazione storica, scientifica, letteraria, visiva e virtuale che ricostruisce gli ultimi istanti della città in quel fatidico 79 d.C. Il percorso prosegue dando ampio spazio alla storia degli scavi, 250 anni di ricerche, che hanno condotto al rinvenimento delle antiche vestigia sepolte. La sezione affronta le diverse fasi che hanno portato al disvelamento dell’antica città: dalle prime campagne di scavo volute da Carlo di Borbone nel 1748, fino alle ultime campagne di scavo attuate con criteri sempre più rivolti alla conservazione. A chiudere il percorso il punto informativo, nel quale il visitatore può personalizzare la sua esperienza all’interno dell’area archeologica, creare il proprio itinerario di visita e scoprire le nuove iniziative per godersi il meraviglioso spettacolo della città, in piena autonomia.Infine, un’ultima grande sezione è dedicata al “Laboratorio di esperienze”, una vasta area in cui sono allestiti macchinari e supporti didattici, tra cui una speciale tavola sismica  “vibrante” in grado di simulare il terremoto e gli effetti dei diversi fenomeni naturali,  utili a sensibilizzare i cittadini a questi temi. La mostra è organizzato dal Commissario Delegato, Marcello Fiori, dalla Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei e dalla Provincia di Napoli, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile -, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’Osservatorio Vesuviano. Collaboratori ufficiali: Cinecittà Luce e Raiteche.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del volume Alejo Vera

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2010

Roma 26 marzo  2010 ore 18.30 Piazza san Pietro in Montorio 3. L’incontro inizia con il saluto del direttore della Real Academia de España en Roma Enrique Panés. Seguono gli Interventi di S.E. l’Ambasciatore di Spagna Luis Calvo Merino, del Presidente della Caja de Guadalajara dott. José Luis Ros Maorad e degli autori Rosario Baldominos Utrilla Mª Lourdes Escudero Delgado Alina Navas Hermosilla. La presentazione dell’opera è affidata a Carlos Reyero Hermosilla Professore di Storia dell’arte dell’Università Autonoma de Madrid
Il pittore Alejo Vera (1834 – 1923) dedicò gran parte della sua lunga carriera allo studio dell’archeologia italiana, osservando accuratamente la scoperta delle nuove catacombe nella città eterna e visitando i siti archeologici romani nei pressi del Vesuvio. Tturista privilegiato, dopo aver conosciuto la città eterna con i suoi amici Vicente Palmaroli ed Eduardo Rosales negli anni settanta del XIX secolo, Alejo Vera vinse un pensionato di merito presso la Real Academia de España en Roma.  Questo secondo viaggio in italia gli  permise, dalla maturità in poi, di concepire delle opere più drammatiche, molte delle quali furono inviate alle Mostre Nazionali spagnole. Qui ricevette numerosi premi che lodarono l’eccellenza del  disegno, la sobrietà delle  composizioni e la  raffinatezza dei  temi. Con la nomina a direttore della Real Academia de España en Roma  nel 1891, ebbe la possibilità di dirigere con grande umiltà un’istituzione nella quale passarono numerosi artisti, amici e allievi. Il catalogo che la Cassa di Guadalajara ha dedicato alla sua figura e che sarà presentato nella Real Academia de España di Roma, raccoglie per la prima volta una gran quantità di opere del pittore che si conservano nella collezione dell’istituto di credito, una tra le più importanti su questo artista.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rischio-Vesuvio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

Dichiarazione di Marco Cappato, del Comitato nazionale di Radicali italiani e Segretario dell’Associazione Luca Coscioni: “Dopo la tragedia di Messina, se il Governo e l’Opposizione di Regime volessero davvero occuparsi della sicurezza della popolazione a fronte di rischi di catastrofi ambientali, la prima questione da affrontare dovrebbe essere quella del Vesuvio – Campi Flegrei. Da ormai un paio di decenni Marco Pannella, Aldo Loris Rossi e il Partito radicale hanno cercato in ogni modo di imporre all’agenda politica nazionale ed europea l’enorme rischio alla quale la malapolitica della corruzione camorristica continua impunemente, e nel totale disinteresse della magistratura, ad esporre ormai un milione di abitanti. Sul Sole 24 ore di oggi è pubblicata una dichiarazione di Varner Mazzocchi, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica, che sarebbe doveroso mettere come primo punto all’ordine del giorno del prossimo Consiglio dei Ministri e di un dibattito urgente da organizzare al Parlamento italiano. Dice Mazzocchi: “Il Vesuvio è attivo.(…) I Campio Flegrei è un vulcano anche quello, nel bel mezzo di un’area densamente abitata (…). Non c’è alcun dubbio che, a voler essere saggi, occorrerebbe istituire un piano per rendere pressoché disabitato quel territorio, magari nell’arco di 20 30 anni.” Nell’articolo di Marco Magrini si riporta di come anche il Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica Enzo Boschi sia “favorevole a trasformare il Vesuvio in un parco”. Soltanto una grande progetto internazionale, come quello proposto da Aldo Loris Rossi, potrebbe consentire di trasformare il rischio oggi non-governato in grande opportunità di investimento per la creazione di una ecocittà ad esempio sull’asse Roma-Napoli. Su questo è urgente discutere ed iniziare a prendere decisioni.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »