Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘viaggio’

Un viaggio mitico, che non ha eguali: da Mosca a Pechino in treno

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 marzo 2019

Itinerario: Italia, Mosca, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Lago Baikal, Ulan-Ude, Ulaanbaatar – volo – Pechino, Italia. Quota di partecipazione: a partire da € 5.605,00 a persona in standard economy quadrupla. Da Mosca, ci si sposta verso il cuore dell’Asia per arrivare fino a Pechino, per ammirare una delle meraviglie del mondo, la Grande Muraglia Cinese.
Un itinerario transcontinentale unico al mondo, quasi 8.000 chilometri, 7 fusi e tre Paesi: Russia, Mongolia e Cina, attraversati nella comodità di un treno storico ma con tutti i comfort moderni. Da Mosca a Ulaanbaatar, e poi con volo a Pechino, un viaggio di 15 giorni che prevede soste e pernottamenti in sette splendide località intermedie e guida parlante italiano per le partenze garantite del 20 luglio e del 10 agosto.
Partenze garantite di gruppo: 20 luglio e 10 agosto 2019 con guida parlante italiano (sono previste altre partenze garantite con guide parlanti inglese)
Queste due metropoli sono il punto di partenza e di arrivo di questa emozionante proposta di Le Vie del Nord. Ma la vera avventura, quella in grado di regalarvi emozioni ed esperienze intense è quella che vivrete a bordo del treno privato Grand Trans-Siberian Express.
La prima delle località toccate lungo la rotta è Ekaterinburg, la “Capitale dei Monti Urali”, al confine tra Europa e Asia. Oltre alla visita della città fondata nel 1723 dallo zar Pietro I come polo dell’industria metallurgica, particolarmente interessante sarà l’escursione nelle foreste degli Urali per visitare Ganina Yama, luogo ritenuto sacro dai russi.Attraversando le pianure della Siberia occidentale, si giunge a Novosibirsk e, dopo aver visitato la città, vi attendono un’escursione nella Taiga, la ‘vera foresta siberiana’ e una crociera in barca sul fiume Ob, passando sotto il possente ponte della ferrovia Transiberiana.Avrete la possibilità di arrivare a Krasnoyarsk, città il cui accesso nell’era sovietica era vietato agli stranieri e alla maggior parte dei cittadini sovietici, prima di proseguire per Irkutsk, definita la “Parigi della Siberia” per il suo colorato stile di vita durante il periodo degli Zar e caratterizzata da case in legno di fine ’800. Qui, potrete anche assistere ad un concerto privato di musica classica in uno storico palazzo. Il momento saliente del tour con il Grand Trans-Siberian Express è sicuramente il lago Baikal, la più grande riserva di acqua dolce del mondo, che saprà incantarvi con le sue acque dal colore blu intenso e per lo splendido scenario circostante. Una breve crociera sul lago fino al piccolo villaggio di Port Baikal, dove il treno privato vi starà aspettando per condurvi a bassa velocità lungo la scenografica linea ferroviaria Circum Baikal tra Port Baikal e Sludyanka.Un’ultima sosta a Ulan-Ude, la capitale della cosiddetta “Repubblica Autonoma Buryat”, prima che il treno lasci la Siberia in direzione sud per raggiungere la Mongolia, tra paesaggi di steppe, montagne e deserti. È in questo tratto che avviene il passaggio dalla linea principale transiberiana alla linea principale trans mongola.Una visita alla città di Ulan Bator, capitale della Mongolia, un incredibile spettacolo di musica e danze e una tradizionale cena “mongola” vi attendono all’arrivo, ma l’escursione al Parco Nazionale Terelj sarà indimenticabile. Famoso per le sue bellezze naturalistiche, vi lascerà a bocca aperta per il fantastico paesaggio montuoso creato dalle gigantesche rocce di granito, tra cui si distingue la “Turtle Rock”.E infine, da Ulan Bator in volo a Pechino, dove si potrà ammirare la Città Proibita e la Grande Muraglia Cinese.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Hokkaidō: Francesco Civita racconta il suo viaggio sull’isola giapponese

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 febbraio 2019

Firenze Mercoledì 27 Febbraio 2019 ore 17:00 Caffè Astra al Duomo Via de’ Cerretani 56r. L’Hokkaidō è l’isola più settentrionale dell’Arcipelago Giapponese che è composto da altre tre grandi isole: lo Honshū, lo Shikoku ed infine il Kyūshū, all’esstremo sud rispetto l’Hokkaidō. “La Via per il Mare settentrionale”, come viene tradotto letteralmente il nome “Hokkaidō è di una bellezza straordinaria, selvaggia, ricoperta da enormi foreste e alte montagne e per gran parte dell’anno è ricoperta di neve che spesso raggiunge i 4-5 metri di altezza. Clima rigido d’inverno, tanto da divenire meta famosa per gli sport invernali, da giugno a settembre si trasforma in un paradiso per escursionisti, amanti del trekking, fotografi naturalistici, semplici campeggiatori. L’Isola ospita più di 60 vulcani che rappresentano il 10% di tutti i vulcani presenti al mondo. Per questo durante la primavera e l’estate, la natura è rigogliosa e ricca il che ne fa la maggiore produttrice di agricoltura di tutto il Giappone. In antichità era anche chiamata Ezo per via dei suoi abitanti originari, appunto gli Ezo, ora Ainu, relegati in questa parte del Giappone nel corso dei secoli.
La Signora Toyoko Mizuguchi Kii è figlia di questa terra, e la sua origine è ben visibile nelle sue opere, realizzate con una straordinaria perizia e seguendo una delle qualità più apprezzate nel popolo giapponese: il perseguimento della perfezione e della armonia finale, come scopo di tutta una vita.
II ciclo di incontri culturali è promosso dal Centro Studi e Incontri Internazionali che ha fondato la Fondazione Romualdo Del Bianco, in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e con le Associazioni culturali della città nell’ambito di Life Beyond Tourism® per contribuire a una migliore conoscenza di culture diverse.Durante “I Mercoledì al Caffè” viene servito un aperitivo a buffet al costo speciale di 5 Euro.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Shoah: Viaggio della Memoria 2018

Posted by fidest press agency su domenica, 18 novembre 2018

Momenti di confronto intergenerazionale, riflessioni sui luoghi della Memoria, spazio per proporre ed elaborare. Sono gli elementi chiave che hanno caratterizzato il viaggio per ricordare l’Olocausto, quest’anno allargato per la prima volta anche ad Amburgo, oltre Cracovia (Ghetto Nazista creato dai tedeschi nel marzo del 1941 e del quartiere ebraico “Kazimierz”), e ai campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Nella città tedesca, presso il campo di Neuengamme, persero la vita 20 bambini dopo essere stati sottoposti ad esperimenti medici.Il viaggio è stato organizzato in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma e con la Fondazione Museo a beneficio dei ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Hanno partecipato 29 Istituti scolastici per un totale di 155 tra studenti e docenti.
Gli studenti e le studentesse sono stati accompagnati dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme ai sopravvissuti ai campi di concentramento Sami Modiano e Tatiana Bucci, allo storico Marcello Pezzetti, all’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre, alla presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, al presidente della Fondazione Museo Shoah Mario Venezia e auna delegazione della S.S. Lazio.
Sami Modiano e Tatiana Bucci hanno ricostruito i tragici avvenimenti vissuti in prima persona nei campi di sterminio. Un filo conduttore ha attraversato le giornate del viaggio: la necessità di costruire una memoria condivisa e di valorizzare la funzione della testimonianza diretta, architrave su cui sviluppare una conoscenza della storia che sappia coniugare un approccio scientifico e la forza del racconto orale. Il viaggio costituisce la tappa di un ampio percorso che prevede numerose iniziative nel corso di tutto l’anno scolastico. E’ ampia e articolata la parte dedicata al tema ‘Storia e Memoria’ nell’ambito della mappa dei 78 progetti educativi a disposizione delle scuole per integrare l’attività didattica. Per esempio nelle scuole secondarie di II grado è stato pensato il progetto ‘Roma ricorda, leggi razziali, Shoah, Resistenza, liberazione’ che prevede anche un “rapporto diretto” dei ragazzi con i testimoni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pamela Villoresi invita a un viaggio nel mondo di Shakespeare

Posted by fidest press agency su domenica, 4 novembre 2018

Roma mercoledì 7 novembre alle 18 nell’Auditorium Ennio Morricone (Macroarea Lettere e Filosofia, via Columbia 1) un originale concerto shakespeariano, che unisce musica e poesia.
È un viaggio nel mondo di William Shakespeare, con il contributo di musiche e canzoni che il grande autore usò nelle sue opere. Le musiche di scena dei suoi spettacoli sono eseguite con strumenti antichi dall’ensemble rinascimentale Musica Antiqua Latina diretto da Giordano Antonelli, i suoi testi saranno letti e interpretati da una grande protagonista delle italiane quale Pamela Villoresi, con la drammaturgia di Michele Di Martino e la regia di Francesco Sala. I costumi sono a cura di Susanna Proietti. Il tenore è Andrès Montilla Acurero. Gli strumenti suonati dal vivo in scena sono: ribeca, liuto, chitarra rinascimentale, viola da gamba, salterio e percussioni rinascimentali.
Si susseguiranno i testi più belli, le commedie più famose, le tragedie più rinomate come Amleto, Macbeth, Romeo e Giulietta, Otello, Re Lear, Sogno d’una notte di mezza estate, La dodicesima notte, La Tempesta, Antonio e Cleopatra, fino ai sonetti e alla Didone di Christopher Marlowe. Tra vita e sogno, amore e memoria, poesia e musica, un narratore/direttore accompagnerà il pubblico alla comprensione dei testi e al dispiegamento della loro trama.Questo spettacolo offre al pubblico una fruizione e un contatto più compiuto e intenso con Shakespeare attraverso il contributo di canzoni e componimenti musicali che il grande drammaturgo usò per le sue opere. Uno dei compositori che scrissero certamente per il Bardo le musiche di scena fu Robert e poi William Byrd, Thomas Morley, John Wilson. Ecco una recensione di Langham di queste leggendarie arie elisabettiane: “linee melodiche con voce così soave e abili musicisti; ogni linea era resa dallo strumento adatto, suonato con perfezione e pulizia; ogni strumento produceva un insuperabile armonia; tutto ciò al calar della sera. Quale gioia, quale acutezza di concetto, con quale vivo piacere questa musica trafigge il cuore degli spettatori. Vi prego di immaginarla”.Musica Antiqua Latina, ensemble fondato nel 2000 da Giordano Antonelli, è stata ospite di numerosi Festival in tutta Europa, tra le quali la World Youth Orchestra Chamber Music Festival, Campus Internazionale di Latina, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Notti d’Estate a Castel S.Angelo, Istituto Culturale Portoghese – Lisbona, Radio Vaticana, Chants Sacrés en Mediterranée, Radio3 – I concerti del Quirinale, Festival Divinamente, I Concerti nel Parco – Roma, Stagione Musicale Etnea, MedFest, Festival Perla Baroku (Varsavia), IIC Istanbul, ARP Lazio, Roma Festival Barocco, MedFest Sicilia, SabirFest, Rai Radio 3 Suite, Goldberg Festival Danzica (Polonia), Innsbruck Festwochen, Malta International Baroque Festival. Musica Antiqua Latina registra per l’etichetta discografica Sony-Deutsche Harmonia Mundi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viaggio della Memoria 2018 ad Auschwitz, Birkenau

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 novembre 2018

Roma Per non dimenticare l’orrore dell’Olocausto Roma Capitale organizza il “Viaggio della Memoria” nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. E quest’anno si aggiunge anche la tappa ad Amburgoin Germania, per ricordare la tragedia di 20 bambini, tra cui Sergio De Simone, uccisi nel campo di Neuengamme dopo essere stati sottoposti ad esperimenti medici.Il viaggio è organizzato in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma e con la Fondazione Museo della Shoah per promuovere e stimolare percorsi di riflessione e di studio a beneficio dei ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Parteciperanno 29 Istituti scolastici per un totale di 155 tra studenti e docenti.Ad accompagnare gli studenti e le studentesse delle scuole romane sarà la Sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme ai sopravvissuti ai campi di concentramento Sami Modiano e Tatiana Bucci. Al Viaggio della Memoria saranno presenti anche l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre, la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, il presidente della Fondazione Museo Shoah Mario Venezia, una rappresentanza dell’Assemblea capitolina. Novità di quest’anno sarà lapresenza di una delegazione della S.S. Lazio. L’anno scorso la Sindaca Raggi, dopo che alcune tifoserie avevano oltraggiato l’immagine di Anna Frank, invitò al Viaggio della Memoria il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi e il responsabile Dipartimento Junior dell’AIC e campione del mondo con la Nazionale nel 2006 Simone Perrotta.Il viaggio si compone di diverse fasi di approfondimento:
– visita a Cracovia, del Ghetto Nazista creato dai tedeschi nel marzo del 1941 e del quartiere ebraico “Kazimierz” in cui nel XV secolo dal centro della città fu trasferita la comunità ebraica e dove vissero nei secoli successivi gli ebrei. All’interno della Sinagoga Temple è previsto un primo momento di riflessione della Sindaca e dell’Assessore con tutta la delegazione.
– visita dei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Sia a Birkenau che ad Auschwitz sono previsti due importanti momenti commemorativi.
– visita ad Amburgo al campo di concentramento di Neuengamme, dove furono portati da Auschwitz 20 bambini tra cui Sergio De Simone, cugino delle sorelle Bucci. A seguire la visita alla scuola amburghese di Bullenhuser Damm, dove furono atrocemente uccisi.
– Incontri collegiali con la Sindaca, l’Assessora Baldassarre, i Testimoni e i ragazzi.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Viaggio nella depressione

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 ottobre 2018

Milano, 8 novembre 2018 – ore 11.00 Fondazione culturale San Fedele – Sala Ricci – Piazza San Fedele 4 presentazione del nuovo libro a cura di Claudio Mencacci e Paola Scaccabarozzi “Viaggio nella depressione. Esplorarne i confini per riconoscerla e affrontarla”.
La depressione è una malattia che condiziona pesantemente la vita di chi ne soffre e l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che entro il 2030 potrebbe diventare la malattia cronica più diffusa al mondo. In Italia riguarda oltre 4.500.000 di persone, soprattutto donne in una proporzione di 2 a 1 rispetto agli uomini e quando si manifesta può ridurre drasticamente i margini di benessere e compromettere profondamente la qualità di vita.Questo libro consente di riconoscere e comprendere la depressione, superarne lo stigma e la diffidenza e trarre informazioni sulle terapie più appropriate per poterla affrontare nella maniera più positiva. Partecipano:
Claudio Mencacci, Direttore Dipartimento salute mentale e neuroscienze ASST Fatebenefratelli Sacco
Francesca Merzagora, Presidente, Onda osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere
Gaetana Muserra, Coordinatore Area Nazionale Psichiatria SIFO, Società Italiana Farmacisti Ospedalieri
Daniela Santarelli, Market Access, Regulatory & Public Affairs Lundbeck
Paola Scaccabarozzi, giornalista e divulgatore scientifico

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sconfinare: Viaggio alla ricerca dell’altro e dell’altrove di Donatella Ferrario

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Il prossimo 22 ottobre uscirà in tutte le librerie per le Edizioni San Paolo Sconfinare. Viaggio alla ricerca dell’altro e dell’altrove di Donatella Ferrario, giornalista, critica cinematografica e scrittrice.Il libro raccoglie alcune conversazioni dell’autrice con Antonia Arslan, Eugenio Borgna, Pap Khouma, Uliano Lucas, Claudio Magris, José Tolentino Mendonça, Paolo Rumiz, Abraham Yehoshia e un ricordo di Giorgio Pressburger.La prefazione è stata scritta da Furio Colombo, mentre la postfazione è di Nello Scavo.«Questa è la storia di un viaggio. Come tutti i viaggi è nato da un’idea: la voglia di esplorare un luogo in cui si è stati e in cui ci si trova ogni giorno, in cui pare di muoversi a proprio agio, di conoscerne strade e scorciatoie. Un luogo tanto comune a tutti da divenire insignificante, in senso etimologico. Il confine». Un libro di sguardi e conversazioni sul tema del confine come luogo di incontro/scontro, di attraversamento, in senso non solo geografico ma anche linguistico, ideologico, generazionale e culturale, un dialogo aperto su temi come identità, appartenenza, limite. Un romanzo in veste di saggio per mostrare come i significati non si trovino nell’eclatante ma, al contrario, nelle piccole cose, nei moti dell’animo che hanno segnato le tante vite qui chiamate a raccolta. Donatella Ferrario, Sconfinare. Viaggio alla ricerca dell’altro e dell’altrove, Edizioni San Paolo 2018, pp. 224, euro 16,00.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Partita la macchina organizzativa in vista della visita del Santo Padre Francesco a Palermo

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Avverrà il 15 settembre 2018, in occasione del XXV anniversario del martirio di don Pino Puglisi. In proposito l’Arcivescovo ha nominato il Comitato di accoglienza la cui segreteria generale sarà coordinata dal vicario generale dell’Arcidiocesi di Palermo, mons. Giuseppe Oliveri e formata da don Salvo Priola, don Rosario Francolino, don Salvatore Amato, Vincenzo Grimaldini, Francesco Lombardo, Sergio Quartana e Maurizio Artale. Previsti anche 8 diversi ambiti operativi.
1. Accoglienza e volontari: Giuseppe Bellanti, Vincenzo Ceruso, mons. Raffaele Mangano;
2. Logistica e strutture: Maurizio Russo e Maurizio Puleo;
3. Liturgie: don Giosuè Lo Bue e mons. Filippo Sarullo;
4. Organizzazione vitto: Vescovi e seguito papale in seminario Maria Di Fierro. Papa presso Missione “Speranza e Carità” padre Pino Vitrano;
5. Trasporti Amat e viabilità: Sergio Quartana;
6. Sala stampa: diac. Pino Grasso, Nuccio Vara, Luigi Perollo e Michelangelo Nasca;
7. Assistenza sanitaria: Franco D’Ancona e Paola Geraci;
8. Giovani: Pazza Politeama don Giuseppe Calderone e Fabio Pace.
Collaboratori: don Angelo Tomasello, don Rosario Di Lorenzo, diac. Onofrio Catanzaro, Luciano Carota e Guglielmo Francavilla.
Il programma della visita prevede alle 10.45, l’atterraggio in elicottero nel Porto di Palermo di Papa Francesco che sarà accolto da mons. Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo, dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, dal prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e dal sindaco, Leoluca Orlando. Alle 11.45 la celebrazione Eucaristica al Foro Italico dove si prevede l’affluenza di migliaia di fedeli provenienti da ogni parte della Sicilia.
Al termine della celebrazione, il saluto di mons. Lorefice. Alle 13.30, alla Missione di Speranza e Carità, il Papa pranzerà pranza con gli ospiti della missione e una rappresentanza di detenuti e immigrati. Alle 15, la visita in forma privata alla Parrocchia San Gaetano al Quartiere Brancaccio e alla Casa del Beato Pino Puglisi. Mezz’ora dopo Francesco incontrerà in Cattedrale il clero, i religiosi e i seminaristi. Poi il discorso del Papa e, alle 17, l’incontro con i giovani in piazza Politeama, con il discorso. Il decollo per Roma è previsto alle 18.30 all’aeroporto di Palermo-Punta Raisi, con il congedo dalle autorità e l’atterraggio a Ciampino alle 19.20.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nord America a partire da 219 Euro con Aer Lingus

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2018

Tra il 23 aprile e il 15 giugno 2018 Aer Lingus, la compagnia aerea irlandese, offre voli per il Nord America a partire da 219 Euro. Come unica compagnia aerea a 4 stelle d’Irlanda, Aer Lingus è lieta di offrire il suo rinomato servizio a bordo. L’ampia offerta di intrattenimento, la connettività Wi-Fi e la calda ospitalità irlandese, renderanno il volo con la compagnia un’esperienza indimenticabile.
Con Aer Lingus nel 2018 è possibile raggiungere molteplici destinazioni del Nord America, con scalo in Irlanda, approfittando di vantaggiose tariffe all-inclusive.
Volare verso gli Stati Uniti via Dublino è ancora più confortevole perché Aer Lingus offre il servizio doganale statunitense per i viaggiatori in partenza per gli Stati Uniti che hanno la possibilità di effettuare le procedure di dogana e immigrazione già prima dell’imbarco, ancora in terra irlandese, evitando lo stress all’arrivo. Aer Lingus offre voli annuali e stagionali dall’Italia per raggiungere la città irlandese di Dublino, le città americane di New York, Boston, Chicago, Los Angeles, Miami, Hartford, Seattle e la città canadese di Toronto.Direttamente da http://www.aerlingus.com, è possibile non solo volare con le tariffe più economiche, ma anche acquistare un voucher regalo, prenotare il proprio albergo, prenotare l’assicurazione di viaggio e noleggiare un’auto.Le tariffe sono soggette a termini, condizioni e disponibilità.
Aer Lingus è la compagnia aerea irlandese a 4 Stelle che dal 1936 collega l’Irlanda con il mondo unendo convenienza, attenzione al passeggero e affidabilità mantenendo un elevato standard di qualità e comfort.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Viaggio della Costituzione

Posted by fidest press agency su sabato, 24 marzo 2018

Roma Lunedì 26 marzo 2018, h 10 Sala della Piccola Protomoteca (ingresso dal Portico del Vignola) Campidoglio. A settanta anni dalla nascita della Costituzione della Repubblica Italiana, la Presidenza del Consiglio dei Ministri intende rinnovare e sottolineare l’amore e il rispetto per la nostra Carta. Il progetto Il Viaggio della Costituzione porta la Carta Costituzionale fisicamente e idealmente ancora più vicina a tutti gli italiani, attraverso un viaggio in dodici città italiane, creando uno spazio rappresentativo e aperto ai cittadini, con approfondimenti grafici e multimediali, frasi di personaggi chiave della nostra storia e della nostra cultura. A ciascuna delle città sono associati uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato.
Roma è la settima delle dodici città ad ospitare il progetto e la mostra itinerante sulla Carta Costituzionale. La tappa della Capitale è dedicata al settimo articolo della Costituzione e al tema “Stato e Chiesa”.Interverranno:
Sen. Franco Marini – Presidente del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale;
Paola Basilone – Prefetto di Roma;
Virginia Raggi – Sindaca di Roma.
Terminata la cerimonia d’inaugurazione della mostra, alle 11.30, presso la Sala degli Orazi e Curiazi, Musei Vaticani, Piazza del Campidoglio, si terrà il convegno I Dialoghi sulla Costituzione.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viaggio nel gruppo Permacultura Sicilia

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 febbraio 2018

Roma 4 Marzo 2018 Ore 18,00 Teatro Quirinetta Via Marco Minghetti, 5. ore 18,30 Proiezione del docu-film “Lupo Nero, Lupo Bianco”: un viaggio durato tre settimane, sotto la guida di Peppe Arena, alla scoperta di alcune delle realtà siciliane che praticano permacultura a tutti i livelli.
– ore 19,30 Dibattito aperto in cui interverranno i rappresentanti di gruppi o associazioni locali e nazionali: Italiachecambia, P.U.R.O., Transition Italia, Amatrice 2.0, GNOL II Mun., Consorzio “Le Galline Felici”, per presentare il loro lavoro sul campo, esempi concreti per rispondere alle sfide della nostra epoca.
– ore 20,00 Momento di condivisione libera, tramite il metodo WorldCafè, accompagnato dalla degustazione di prodotti siciliani e non.
– Dalle ore 18,00 alle ore 20,30. Gli animatori intratterranno i più piccoli in un percorso didattico nell’orto e nel Playground Una leggenda Cherokee narra la simbolica lotta tra le indoli opposte dell’animo umano, rappresentate da un Lupo Bianco e un Lupo Nero. Tra i due prevarrà quello a cui si deciderà di dare nutrimento. Da qui il titolo LUPO NERO, LUPO BIANCO, progetto itinerante che mostra i risultati del Permacul-Tour, realizzato nel 2016 da Ottavia Nigris Cosattini, allo scopo di raccontare la realtà del Gruppo Permacultura Sicilia. Il documentario ha come obiettivo principale quello di diffondere la permacultura come stile di vita, attraverso i principi che la rappresentano e, come obiettivo parallelo, quello di raccontare la rete siciliana, esempio da poter replicare anche in altre regioni. Lo stile particolare, che assomiglia di più ad un road movie, ad un incontro informale tra amici, si differenzia da quello proprio dei documentari.Il progetto è nato dalla necessità di raccontare una realtà molto significativa, come esempio di autogestione e di rivoluzione dal basso. La spontaneità con cui si è costruita questa rete, all’interno della regione Sicilia, è la qualità principale del gruppo e del filmato stesso. In linea con i principi della Permacultura, si è voluto creare un evento che includesse tutti: i bambini, con il percorso dell’orto didattico, gruppi e associazioni attive sul territorio, perché la visione del documentario potesse essere occasione di incontro e scambio di diverse realtà, per costruire un futuro migliore.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova stagione del turismo romano, positivo il bilancio 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 gennaio 2018

roma-fori-imperialiNuovo corso del turismo a Roma, all’insegna di qualità e sostenibilità contro l’overtourism. Positivo il bilancio del 2017, che inquadra un dato significativo: l’andamento degli hotel 5 stelle nel 2017 ha toccato un + 4,90% di arrivi 71.555 (unità) e un + 4,86% di presenze (147.629 unità) rispetto all’anno precedente, confermando il trend al rialzo del turismo di qualità, che impatta concretamente e positivamente sull’indotto di sistema.Il dato complessivo del 2017, registra 14.694.364 di arrivi, in crescita del + 3,04% rispetto al 2016, e 35.562.221 presenze, pari a un aumento del + 2,63% (dati EBTL – Ente Bilaterale del Turismo).Cifre importanti, che testimoniano altresì un’impennata della domanda turistica straniera pari al + 3,33% quanto ad arrivi (7.896.985 unità) e del +2,88% quanto a presenze (20.526.400 unità). I principali paesi da cui arrivano i turisti nella Capitale sono Stati Uniti, Giappone, Spagna e Germania. “I dati positivi del 2017 sul turismo sono un risultato di cui andiamo orgogliosi. Ci siamo focalizzati sulla messa a sistema strategica delle risorse esistenti, dei poli attrattivi, del personale preposto all’accoglienza, promuovendo una valorizzazione a tutto tondo delle eccellenze locali, dai percorsi inusuali e alternativi alle mete turistiche più inflazionate a quelli dell’enogastronomia tipica, dai sentieri dell’arte alle vie dello shopping e delle botteghe artigiane. E ancora: riflettori puntati sulla formazione dei nostri operatori di settore, sulla partecipazione a fiere internazionali di settore per la promozione dei servizi offerti dai Foro romanonostri operatori, sulle sinergie tra pubblico e privato e sulla condivisione di un protocollo fra città d’arte a tutela del nostro patrimonio storico-culturale. Abbiamo intrapreso una serie di azioni mirate all’accoglienza, facendo della Capitale una città ‘a portata di turista’, rispettosa di chi la rispetta”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi. “Abbiamo portato avanti iniziative centrate su due pilastri: promozione e accoglienza. Il tutto, potenziando direttrici finora tralasciate, prima fra tutte la dimensione fondamentale del turismo congressuale. Infine abbiamo razionalizzato l’organizzazione dei Tourist Infopoints di Roma Capitale e le risorse risparmiate sono state destinate alla promozione innovativa e digitale”, spiega l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.
“Abbiamo assecondato la vocazione turistica di Roma Capitale attraverso un’opera di diversificazione e valorizzazione delle sue varie declinazioni: monumentale, congressuale, enogastronomica e religiosa. Significativa la mozione per la candidatura all’inserimento di Ostia Antica tra i siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanita’ riconosciuti dall’Unesco. Rilievo anche ai cosiddetti “cammini religiosi”, che sosteniamo con la proposta di riqualificazione e messa in sicurezza del Sentiero del Pellegrino, di una memoria di Giunta per perorare la candidatura della Via Nicolaiana a “Itinerario Culturale” nell’ambito del Programma del Consiglio d’Europa, e infine della valorizzazione della via Francigena”, conclude la presidente della Commissione Turismo, Moda, Eventi e Relazioni internazionali Carola Penna.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Metti una sera in albergo a Parigi

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 dicembre 2017

Lautrec nel suo studio al lavoro sul quadro Addestramento delle nuove arrivate da parte di Valentin le Désossé (Ballo al Moulin Rouge), fotografia del 1890Un viaggio a Parigi è sempre un grande classico che non delude mai, ma per una vacanza con un tocco di originalità in più la Ville Lumière vanta una schiera di hotel assolutamente “unconventional”.
Le Five, per esempio, è perfetto per una vacanza all’insegna del romanticismo. L’hotel boutique – situato a due passi dal Jardin du Luxembourg, nel cuore del Quartiere Latino – ospita ventiquattro suite moderne allestite con un concept originale ispirato ai cinque sensi, in un’atmosfera raffinata e accogliente. La vera chicca è rappresentata dalla camera superior Cocon étoilé, con il soffitto tempestato di piccole luci scintillanti che danno la sensazione di dormire sotto un cielo stellato, e dalla camera deluxe Cocon Suspendu, resa ancor più particolare dalla presenza di un intrigante letto sospeso. Chi al romanticismo vuole aggiungere una dose di malizia in più apprezzerà la proposta del Love Hotel à Paris: per un’esperienza provocante ma discreta, questa location permette di usufruire di servizi ad alto tasso di seduzione come massaggio per coppie, Jacuzzi, bagno turco, fino a dotazioni “hot” come costumi erotici, sex-toys e X-movies… Ogni camera è dedicata a un tema particolare e propone allestimento e servizi personalizzati, solo per citarne alcune: Le Palais Oriental diventa subito un harem per due, Le Château des Glaces accende la passione con il suo stuzzicante gioco di specchi, Le Dojo Japonais – progettata secondo la pura tradizione giapponese – trasporta i suoi ospiti nel mondo delle geishe (con tanto di kimono disponibile presso il lovestore) o L’île aux Pirates dove fantasticare su una caccia al tesoro très particulier.
parigiChi vuole essere trasportato in un’ambientazione lontana senza rinunciare al lusso e alla modernità potrà invece scegliere 1K Paris, l’hotel quattro stelle ispirato all’antica civiltà inca e rinomato non solo per il design delle sue stanze ma anche per l’eccellente cucina etnica del suo ristorante. Nel cuore del Marais, l’hotel 1K accoglie i propri ospiti in un ambiente moderno ed elegante: per i più esigenti la Pool Suite offre terrazza privata con piscina riscaldata e vista sui tetti di Parigi. La vera chicca è l’esperienza gastronomica offerta dallo chef Julien Burbaud, con la sua reinterpretazione dei piatti peruviani tradizionali riadattati in ottica fusion per palati occidentali.
Puro design, altissima tecnologia e concept di Philippe Starck rendono invece sorprendenti le 272 camere de Le Mama Shelter, progettato dalla famiglia Trignano (fondatrice del Club Med) insieme al filosofo Cyril Aouizerate. Con l’obiettivo di rendere accessibile l’haut de gamme, Il Mama – situato proprio di fronte a “La Flèche d’Or”, il mitico tempio parigino della scena pop rock europea – è molto più di un hotel: vuole rappresentare un vero e proprio spazio di incontro di sinergie urbane, per gli animi pop che non rinunciano a un’ambientazione accattivante e di charme.
Per godere delle bellezze della città da un punto di vista onirico e privilegiato, si può prenotare un soggiorno presso l’Hôtel Design Secret de Paris, nel quartiere Trinité. Una scenografia da sogno rievoca i monumenti più prestigiosi della città e permette di rivivere scorci incredibili dall’intimità della propria stanza: si può scegliere, per esempio, se immergersi nel cuore del tempio dell’arte del XIX secolo con la camera Musée d’Orsay, rivivere gli anni Trenta nella Trocadéro (che celebra il Palais de Paris_TrocaderoChaillot con mosaici di vetro monumentali e moquette dai motivi Art Déco) o farsi ospitare nel Moulin Rouge con la camera che rievoca gli ambienti del mitico cabaret.
Per chi ama concept più futuristici, invece, c’è da segnalare lo Yooma Urban Lodge, al 51 di quai de Grenelle: un vero e proprio ecosistema innovativo, dall’animo digitale e creativo, sostenibile a livello ambientale ed economico. Progettato dal designer Ora-ïto in collaborazione con il pittore e scultore Daniel Buren, questo hotel offre ben centosei camere perfette per ospitare sia gruppi di amici, che coppie, famiglie o professionisti. Nella sua lounge è possibile visitare mostre temporanee e ammirare il video wall permanente su cui sono proiettati video e creazioni fotografiche contemporanee. Un ristorante con centotrenta posti a sedere, una scuola di cucina, una sala fitness con sauna, laboratori artistici e un giardino sul tetto dove si coltivano frutta, verdura ed erbe di stagione completano l’offerta di un luogo vocato all’inclusione e alla condivisione.
La fotografia è invece il tema centrale del Déclic Hotel, il primo hotel in Francia dedicato alle tecniche di questa forma d’arte. Precursore della nuova generazione di hotel a tema interattivi, con le sue diciotto camere e nove suite, offre una vera e propria immersione in un universo immaginato dall’atmosphériste Sandrine Alouf. Le tecniche fotografiche vengono qui sublimate da un sottile gioco di immagini, luci e materiali, con immagini proiettate sul pavimento e sulle pareti delle stanze.
Tutte le informazioni per raggiungere Parigi con le migliori tariffe in aereo, in treno e con pacchetti organizzati su http://it.france.fr/it/feelparisregion. (foto: parigi)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manuale di Viaggio di Alessandro Ingafù Del Monaco

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 agosto 2017

manuale di viaggio“L’unico vero viaggio verso la scoperta – scriveva Marcel Proust – non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi”. Viaggiare è tanto un’esperienza spirituale quanto materiale, che si manifesta in un concreto contesto storico, culturale e linguistico. Ogni viaggio ci traghetterà verso un nuovo aspetto di noi cambiandoci, poiché le esperienze che abbiamo visto con il cuore, prima ancora che con gli occhi, ci trasformeranno sicuramente. Ecco che il viaggio si presenta come un’esperienza a 360 gradi per la quale però non esistono manuali d’istruzione, almeno fino alla pubblicazione di questo libro. Pagina dopo pagina, il testo di Alessandro Ingafù Del Monaco ci fornirà tutta una serie di consigli e strumenti preziosi per prepararci, scegliere la destinazione giusta per noi, valutare le proprie motivazioni e possibilità, cosa portare con sé, come trovare un lavoro e un alloggio oltre a metterci in guardia sui rischi che potremmo correre. Ma soprattutto ci farà riflettere su come ogni viaggio, all’epoca della globalizzazione, cambierà le prospettive della nostra vita.
Alessandro Ingafù Del Monaco è nato a Roma nel 1986. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Filosofia presso l’Università di Roma La Sapienza e ha frequentato l’Accademia di Arti Ornamentali San Giacomo. Dipinge ed è impegnato in diverse attività artistiche: ha scritto critiche e curato esposizioni per artisti emergenti. È autore di testi per il teatro, è stato critico ed editorialista per alcune riviste di arte e cultura. Dopo aver vissuto a Venezia si è trasferito a Parigi, città nella quale ha vissuto fino al 2016. A Venezia e a Parigi ha conseguito due diplomi di Master di II livello in Management dei Beni e delle Attività Culturali presso l’Università Ca’ Foscari e l’ESCP Europe. Sempre nella capitale francese, ha lavorato come incaricato delle relazioni istituzionali e ufficio stampa pressoLe Cent Quatree come chargé d’etudespresso La Fémis. Dopo un periodo a Berlino, dove ha continuato la sua ricerca artistica collaborando con vari attori culturali della capitale tedesca come Platoon Kunsthalle, è rientrato a Parigi. Nel 2016 si è trasferito a Bruxelles dove attualmente dirige un centro d’animazione ed eventi Kapla. Genere: Saggistica € 14,90 Editore: Albatros Collana: Nuove Voci Strade Pagine: 232 EAN: 9788856782936 (foto. manuale di viaggio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma lido: si viaggia in “carri bestiame”

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 giugno 2017

roma-lido“Il livello di esasperazione per gli utenti della Roma-Lido ha raggiunto davvero punte elevate in queste ultime settimane e in particolare negli ultimi giorni. I pendolari che usano questo servizio, se si può chiamare così, per spostarsi dal litorale in città viaggiano in vagoni più simili a un carro bestiame che a quelli di una moderna ferrovia. Alcuni cittadini ci hanno scritto lamentando la partenza di convogli ogni mezzora, riportando le giustificazioni ricevute dagli addetti delle stazioni alle loro lamentele, ovvero mancanza di personale o assenza di treni. In entrambi i casi, motivazioni del genere sono irricevibili, e qualunque sia stata la causa, il risultato ottenuto è stato quelli di convogli sovraffollati, al cui interno non esisteva nemmeno lo spazio fisico per spostarsi. Una sorta di deportazione intollerabile, in cui per altro non ci sono i requisiti minimi di sicurezza per gli utenti, la cui incolumità è messa a repentaglio. In queste condizioni, che ricordano quelle in cui si viaggia in alcune ferrovie dell’India, non sappiamo nemmeno come si possa permettere a un treno di circolare. Abbiamo già denunciato i responsabili di questo disastro, il presidente Zingaretti e l’assessore alla Mobilità Civita, incapaci di rendere normale un servizio che, se funzionasse, alleggerirebbe il traffico automobilistico dal mare verso Roma e viceversa, e non farebbe sentire cittadini di serie b le migliaia di persone che ogni giorno devono subire questo insulto alla propria dignità. Allo stesso tempo, è giunto il momento di inchiodare alle proprie responsabilità il Comune di Roma e l’amministrazione Raggi. A quasi un anno di distanza dalla sua elezione a sindaco, non è stato risolto nemmeno uno dei problemi della mobilità romana, tanto meno sul litorale dove non si riescono nemmeno a sincronizzare le partenze dei bus, ad esempio la linea 03 che collega la stazione di Acilia all’hinterland, costringendo i pendolari a ulteriori interminabili attese. Per non parlare dell’assurdo provvedimento di abbassare a 30 km/h la velocità massima sulla Cristoforo Colombo a causa di buche e radici degli alberi, trasformando quest’arteria in un fiume di macchine in coda ogni giorno. Una dimostrazione di incapacità amministrativa senza precedenti che sta creando solo disagi ai cittadini e ai pendolari”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jules Verne: uno straordinario viaggio a fumetti nelle profondità del mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 febbraio 2017

verne1verne2Dal romanzo fantastico di Jules Verne, uno straordinario viaggio a fumetti nelle profondità del mondo, in uscita il 16 marzo. Il professore di mineralogia Otto Lidenbrock rinviene una pergamena scritta in caratteri runici: sono le indicazioni per raggiungere il centro della Terra attraverso un vulcano…
Un viaggio ricco di avventura e colpi di scena, tra creature preistoriche ancora vive nei meandri della Terra, fiumi di lava, mostri e mari sotterranei!
Jules Verne (1828-1905), spesso italianizzato in “Giulio Verne”, è stato uno scrittore francese, considerato tra i padri della moderna fantascienza e tra gli autori più influenti in assoluto di storie per ragazzi e “romanzi scientifici”.
La sua incredibile visionarietà e preveggenza gli ha fatto prevedere un secolo di anticipo le più moderne scoperte scientifiche, dai sottomarini ai missili, dallo sbarco sulla Luna all’esplorazione degli oceani, dalle pistole elettriche alle videoconferenze, dalle scritte in cielo a centinaia di altre invenzioni. (foto: verne)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il viaggio alla scoperta di LEO

Posted by fidest press agency su martedì, 31 gennaio 2017

leoleo1Roma Dal 4 febbraio al 4 marzo torna in scena al Teatro Argentina in Largo Argentina 1, riparte il viaggio alla scoperta di LEO, quel Genio di un bambino che il mondo conoscerà come Leonardo da Vinci, nello spettacolo che tanto ha affascinato e commosso adulti e piccini nella passata stagione. La figura del grande scienziato-artista restituisce alla scena un inedito Leonardo fanciullo, pronto ad ammaliare il pubblico con la sua fresca creatività ritrovata in una “particolare” seconda giovinezza. Così, tra emozionanti rivelazioni ed euforiche riscoperte di macchine e marchingegni, attraverseremo il suo ultimo anno passato a Vinci componendo insieme ai suoi amici un percorso vivace e inatteso che rivelerà nell’emozionante epilogo il “segreto di tutte le cose”.
Lo spettacolo, una produzione Teatro di Roma, da un’idea di Alberto Nucci Angeli e Lorenzo Terranera, per la regia di Francesco Frangipane, si inserisce nella rassegna IL TEATRO FA GRANDE, l’articolato programma di spettacoli e progetti per spettatori da 0 a 99 anni che trasforma il palcoscenico in un atelier della fantasia per tutte le età.
Di Leonardo da Vinci si conoscono le invenzioni, i suoi quadri, le armi, gli studi sul volo, sull’anatomia, gli indovinelli, la filosofia, anche i suoi protettori, i suoi spostamenti, le sue domande e l’incidenza nel mondo attuale. Quello che non sappiamo è che bambino fosse, quali fossero i suoi giochi, quali i suoi amici, cosa lo catturasse? E se dietro al più straordinario genio della storia dell’umanità non ci fosse che il più comune dei desideri? Lo scopriremo partendo dal Castello di Clos-Lucé ad Amboise. Siamo nel 1517, Leonardo, pittore, architetto e ingegnere presso la corte del Re di Francia, è ormai avanti negli anni. In procinto di svelare un importante segreto, si chiude in sé stesso, nelle sue meditazioni, e smette di parlare. Più di un medico pensa che il genio di Vinci sembra essere tornato bambino e che solo i suoi amici potrebbero aiutarlo a tornare in sé. Per risolvere il problema, il Re invita a corte Lisa, il primo tenero amore dell’infanzia di Leonardo, e il vecchio amico Maso. Introdotti nella camera studio di Leonardo, dove questi giace anziano e malato, Lisa e Maso vedono l’enorme armadio pieno di cassetti e sportelli che domina l’intera stanza in lungo e in largo e che conserva tutte le invenzioni e i progetti del genio. I due, comprendendo che con l’amico c’è poco da fare e che anche quando proferisce qualche rara parola questa è sconnessa e infantile, decidono di cercare il segreto, stando attenti a non farsi sorprendere da quello strano servitore. Ma nessuno di quei cassetti e sportelli si apre e non ci sono chiavistelli: sicuramente una diavoleria del loro vecchio amico sottintende all’apertura di quell’armadio. Leonardo si rigira nel letto e la sagoma del suo corpo lentamente si affloscia fino a scomparire e da sotto il letto ne esce fuori un bambino: Leo stesso, tornato bimbo che, con aria misteriosa, comincia ad aprire cassetti e offrire oggetti. Quel bambino/vecchio vuole giocare con i suoi amici e nel farlo apre gli sportelli, ognuno con una sua combinazione, cosa che induce Maso e Lisa ad assecondarlo: giocando e ripercorrendo l’ultimo anno insieme a Vinci, i tre arriveranno a svelare un segreto che sarà davvero la misura di tutte le cose.
leo2Con Leo e i suoi amici riscopriremo una insolita biografia del genio e dell’artista in movimento su una scenografia interamente in legno, realizzata da Lorenzo Terranera. Infatti, l’azione scenica si compone e costruisce come un enorme meccanismo a ingranaggio, trasformando di volta in volta gli elementi che accompagneranno i protagonisti nel progredire della storia: dal letto alla nave, dall’albero agli strumenti, fino all’armadio-memoria che campeggia sulla scena, ricco di cassetti e sportelli. Un allestimento magico e creativo, un atto unico per bambini e adulti che sentono ancora risuonare dentro di loro la propria parte infantile e per coloro che invece l’hanno smarrita.
Orari spettacolo: tutti i giorni ore 10.30 sabato ore 16.00 domenica ore 11.00 6, 7, 20, 21 e 26 febbraio riposo Biglietti:
bambini 10 € adulti 15 € matinée per le scuole bambini 8 € adulti 12€ Under14 card 36 €: 4 ingressi per bambini e adulti a scelta al Teatro Argentina per gli spettacoli del Teatro Ragazzi (platea, palchi platea, I e II ordine) dai 5 anni (foto: leo)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In libreria: Padre Mosè

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

padre-moseScritto a penna sulle magliette, inciso nell’interno delle stive, sussurrato di bocca in bocca, spedito via sms da un continente all’altro, quello di Don Mussie Zerai, Padre Mosè per i suoi protetti, non è un numero di cellulare qualunque. Si aggrappano a questa manciata di cifre tutti coloro che affrontano il Viaggio: i molti che salgono sulle cosiddette carrette del mare, i giovani prigionieri dei predoni, le famiglie che non hanno più notizie dei loro cari, i richiedenti asilo relegati nei lager libici, i migranti dimenticati nelle carceri egiziane o nei campi profughi del Sudan, i rifugiati abbandonati a se stessi in Italia. Spesso è Don Zerai che, dopo aver ricevuto una drammatica telefonata, allerta la Marina militare perché soccorra i barconi in difficoltà. Ed è sempre lui che richiama costantemente l’attenzione delle istituzioni sul dramma delle stragi del mare. Con voce rotta dalla commozione Padre Mosè racconta della sua missione, che lo vede in prima linea ogni giorno, ogni ora, minuto per minuto, e della storia del suo arrivo in Italia, da profugo minorenne non accompagnato, all’inizio degli anni Novanta. Le sue parole svelano la tragedia dell’immigrazione forzata, il dramma dei barconi al largo delle coste europee, le difficoltà di accordarsi con le istituzioni, il silenzio della politica e l’omertà dei paesi dell’Africa settentrionale e subsahariana. E accusano senza remore i regimi dittatoriali collusi nel traffico di esseri umani.
Don Mussie Zerai nato in Eritrea, ad Asmara, è espatriato fortunosamente in Italia nel 1992, appena diciassettenne, come rifugiato politico, ai tempi in cui nel suo Paese c’era il regime di Aferwerki. Orfano di madre (che ha perso a 5 anni) e con 7 fratelli, decise di scappare nel nostro Paese quando suo padre venne arrestato dalla polizia segreta eritrea.Ancora minorenne, arrivò a Roma dove cominciò a frequentare i sacerdoti sacramentini, in particolare un padre scozzese, che in un piccolo ufficio sotto la Stazione Termini assisteva i minori stranieri non accompagnati che arrivavano in Italia. Iniziò ad aiutarlo, come mediatore linguistico, e conobbe le difficoltà di inserimento dei suoi connazionali e di tanti altri disperati. Nel 1995, quando i numeri dell’immigrazione iniziarono a crescere, divenne un punto di riferimento per chi si trovava in difficoltà sul territorio italiano. Da allora non si è mai fermato, aumentando l’impegno, in particolare dal 2002 quando iniziarono ad arrivare i barconi dalla Libia. Nel 2006 Don Mussie Zerai ha fondato l’agenzia non profit “Habeshia”, dal nome della zona tra Eritrea ed Etiopia da cui provengono i profughi. Diventare attivista per i diritti umani è stato lo sbocco naturale della sua vita, grazie anche agli studi compiuti: Filosofia a Piacenza, dal 2000 al 2003, Teologia nei cinque anni successivi e poi Morale sociale presso l’Università Pontifica Urbaniana fino al 2010, quando è stato ordinato sacerdote Già da piccolo manifestava l’intenzione di diventare prete. A 14 anni chiese al vescovo di Asmara di poter entrare in Seminario, ma ci voleva l’autorizzazione di mio padre. Il quale era via, ma quando lo seppe rifiutò in modo categorico. Quando arrivò in Italia, la vocazione tornò a galla in modo decisivo una domenica del 1997: quel giorno in televisione vide il processo di beatificazione di Giovanni Battista Scalabrini, precursore degli Scalabriniani. Oggi è uno di loro.
Don Zerai è stato il primo a segnalare la tratta degli schiavi nel Sinai e, grazie alla sua incessante attività negli ultimi due decenni ha contribuito a salvare migliaia di migranti passati dal Mar Mediterraneo. Il suo numero di telefono, infatti, è l’ultima speranza per molti che salgono sulle cosiddette “carrette del mare”: quando i barconi sono in avaria o stanno per affondare, spesso chiamano il sacerdote per chiedere il soccorso della Marina militare. I suoi recapiti sono considerati un’ancora di salvezza anche per i giovani prigionieri dei predoni, per le famiglie che non hanno più notizie dei loro cari, per i richiedenti asilo relegati nei lager libici, per i migranti dimenticati nelle carceri egiziane o nei campi profughi del Sudan, per i rifugiati abbandonati a se stessi in Italia. Dal 2011 don Zerai vive tra Roma e la Svizzera, dove segue 14 comunità eritree sparse in vari Cantoni.
Giuseppe Carrisi, giornalista Rai, scrittore e documentarista, ha pubblicato: Kalami va alla guerra (Ancora, 2006), Gioventù camorrista e Tutto quello che dovresti sapere sull’Africa e che nessuno ti ha mai raccontato (Newton Compton), Premio Fregene 2013. Pag. 220 Euro 16,00 EAN 9788809837188 (foto: padre mosè)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’università dell’Insubria va in Cina

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 gennaio 2017

pechinoshanghaiComo dal 19 maggio al 1° giugno 2017, un gruppo di venti studenti sarà guidato dal Prof. Giorgio Maria Zamperetti, Ordinario di diritto commerciale, e si svilupperà su quattro tappe fondamentali: oltre alla pittoresca Guilin, nella cui regione fluviale è previsto un tratto in navigazione, la delegazione insubre si recherà a Xi’an, sede di una delle più prestigiose università della Cina e nota per l’esercito di terracotta; a Shanghai, cuore economico e finanziario della Cina; e naturalmente nella capitale Pechino. Nelle bell_towerultime tre città sono in corso di organizzazione incontri istituzionali con autorità accademiche, diplomatiche e politiche, volti a creare nuovi contatti in vista delle prospettive professionali dei futuri laureati e ad espandere l’area di influenza dell’Ateneo insubre. Gli studenti avranno anche occasione di incontrare loro colleghi cinesi per un informale confronto sulla vita universitaria nei due Paesi e non mancheranno interessanti visite ai principali siti culturali; il viaggio sarà preparato da una serie di incontri di approfondimento sui vari aspetti della cultura e dell’economia cinesi e da un weekend di team building volto a creare una delegazione coesa e motivata. Il bando di selezione è aperto a tutti gli studenti e dottorandi dell’Università dell’Insubria, e in un’ottica di apertura a esperienze esterne verrà valutata la candidatura di studenti anche di altri Atenei. (foto: shanghai, Pechino, Bell_tower)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Babbo Natale subacqueo dalle acque del Lago di Como

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 dicembre 2016

windsurf lago di comoComo Venerdì 23 Dicembre – Ore 21 – Darsena di Villa Geno. A Como, Babbo Natale arriverà dai fondali del Lago. I bambini vedranno il suo avvicinamento subacqueo in diretta video ed audio . Che emozione sarà vedere Babbo Natale con il suo tipico vestito ed il sacco, viaggiare attraversando in profondità il Lago e tra pesci e piante, descrivere un ambiente marino . I bimbi , poi, lo vedranno sbucare dall’acqua per donare loro tanti regali. Nel cuore della notte le canoe sul Lago daranno vita ad una fiaccolata fiabesca – La stampa tutta – i network televisivi web e giornali potranno avere le immagini della diretta di Babbo Natale dai fondali del Lago di Como. Camerlenghi: “ Babbo Natale racconterà ai bambini il territorio in cui vivono . I piccoli vedranno in diretta video ed audio il viaggio subacqueo di Babbo Natale sui fondali del Lago di Como. Anche così noi Guide Ambientali Escursionistiche Italiane possiamo far conoscere l’ambiente”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »