Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘vienna’

Fresh fish from Vienna

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 gennaio 2019

Our story of the month comes from Austria, where thanks to the European Maritime and Fisheries Fund (EMFF) you can now buy fresh fish and vegetables produced right in the Austrian capital city of Vienna.The aquaponics start-up, established in 2016 with an EMFF contribution of around €30,000, combines vegetable farming with fish farming in large glasshouses to produce aubergines, tomatoes, cucumbers, peppers and chilli, as well as catfish and perch.The farm grows vegetables on about 400 m2 and can produce up to 12 tonnes of fish a year. The nutrient-rich wastewater from the fish farm is fed to the plants, while the waste heat from the greenhouse is used to heat the fish system.The fish are sold from the farm’s premises in Vienna, online and in well-known restaurants and cafés. Customers appreciate the freshness and regionality of the products, as well as the quality: the fish fillet is produced entirely without pharmaceuticals, as these would be harmful to the vegetables, while the vegetables are produced without any pesticides or other substances which would be harmful to the fish.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stagione Iuc: con la grande musica di Vienna

Posted by fidest press agency su sabato, 13 ottobre 2018

Roma 16 ottobre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “La Sapienza” si inaugura la stagione IUC con il Wiener Concert-Verein, prestigioso ensemble viennese. Il Wiener Concert-Verein, è stato fondato nel 1987 da alcuni membri dei Wiener Symphoniker e si è rapidamente guadagnato un posto di primissimo piano nell’eccezionalmente ricco e competitivo panorama musicale viennese. Il programma è dedicato a Vienna e in particolare ad alcuni dei compositori – Mozart, Brahms e Bruckner – che ne hanno fatto la capitale della musica strumentale per quasi due secoli. A loro sono accostate due composizioni che non appartengono alla scuola viennese, la Serenata di Čajkovskij e le Danze slave di Dvořák, e che tuttavia ribadiscono il primato di Vienna, poiché sono un esplicito omaggio rispettivamente a Mozart e a Brahms.
Il concerto inizia col Divertimento n. 1 in re maggiore K 136 di Wolfgang Amadeus Mozart, composto a soli quindici anni, che è tuttora tra le musiche preferite di Mozart per le sue luminose melodie, i ritmi vivacissimi e anche per l’impegno virtuosistico richiesto agli esecutori. Il secondo brano è l’Adagio del Quintetto in fa maggiore di Anton Bruckner, definito nei paesi di area tedesca la quarta grande B dopo Bach, Beethoven e Brahms: rispetto a Mozart questo è un mondo totalmente diverso, per il suo carattere tormentato e le sue armonie wagneriane. Nella seconda parte del concerto ritorna l’aspetto più leggero di Vienna, città amante del divertimento, della danza, della galanteria, della seduzione, della spensieratezza, una specie di Parigi in cui però si parla tedesco. Prima c’è la Serenata op. 48 di Pëtr Il’ič Čajkovskij, che è un chiaro omaggio a Mozart, visto naturalmente con gli occhi (e le orecchie) di un compositore della fine dell’Ottocento, che nell’equilibrio e nella luminosità di quella musica vedeva un antidoto contro i suoi tormenti romantici. Seguono due delle Danze slave di Antonín Dvořák, che sono un esplicito omaggio a un altro dei compositori di scuola viennese, Johannes Brahms: furono infatti scritte poco dopo le sue Danze ungheresi, quattro delle quali sono state scelte per concludere questo irresistibile concerto.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aerie Pharmaceuticals to Present at Ophthalmology Futures Forums in Vienna, Austria

Posted by fidest press agency su sabato, 15 settembre 2018

Aerie Pharmaceuticals, Inc. (NASDAQ: AERI), an ophthalmic pharmaceutical company focused on the discovery, development and commercialization of first-in-class therapies for the treatment of patients with open-angle glaucoma, retina diseases and other diseases of the eye, today announced that Richard Rubino, Chief Financial Officer, will present at the Ophthalmology Futures European Forum held prior to the 36th Congress of the European Society of Cataract and Refractive Surgeons on Thursday, September 20, 2018 at 9:57 a.m. Central European Time in Vienna, Austria. Mr. Rubino will provide an Aerie overview and business update.A copy of Mr. Rubino’s presentation will be available on Aerie’s website at http://investors.aeriepharma.com/ after the close of market on Wednesday, September 19.In addition, Theresa Heah, M.D., M.B.A., Vice President of Clinical Research, Medical and Professional Affairs, will be presenting at the Ophthalmology Futures Retina Forum on Wednesday, September 19, at 5:55 p.m. Central European Time, and Casey Kopczynski, Ph.D., Chief Scientific Officer, will participate in an expert panel on glaucoma drug delivery at the Ophthalmology Futures European Forum at 9:20 a.m. Central European Time on September 20.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presidente Tajani incontra domani a Vienna il Cancelliere austriaco Kurz

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Vienna.Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, sarà domani in visita ufficiale a Vienna per un incontro della “Conferenza dei Presidenti” con il Cancelliere austriaco, Sebastian Kurz. Il Presidente Tajani avrà anche un incontro bilaterale con il Cancelliere Kurz per discutere le priorità del prossimo semestre di Presidenza austriaca del Consiglio Ue, che prenderà il via il 1 luglio.Insieme ai leader dei gruppi parlamentari europei, Tajani sarà ricevuto anche dal Presidente dell’Austria, Alexander Van der Bellen. A seguire, incontrerà i deputati del Parlamento nazionale e parteciperà a un dibattito sul futuro dell’Europa all’Università di Vienna.Alla vigilia della sua missione a Vienna, Tajani ha dichiarato:“L’impegno dell’Austria per un’Europa che protegge, non poteva giungere in un momento più opportuno e decisivo. La crisi migratoria sta mettendo a serio rischio il progetto europeo col rischio di un ritorno ad una logica di frontiere nazionali. Mezzo miliardo di cittadini continua ad aspettare risposte efficaci che l’Unione non è ancora stata in grado di dare.Il Parlamento europeo ha fatto la sua parte approvando una riforma del sistema di asilo europeo che concilia fermezza e solidarietà. Mi appello ai Capi di Stato e di Governo affinché trovino un accordo al prossimo Vertice partendo da questo testo.Il Parlamento europeo lavorerà a stretto contatto con la Presidenza austriaca sulle diverse priorità del semestre: oltre alla lotta all’immigrazione clandestina, sicurezza, prosperità e competitività e una politica di vicinato stabile, basata su una chiara prospettiva europea per i Balcani occidentali e l’Europa sudorientale. Invito, inoltre, l’Austria ad inserire l’Africa tra le priorità in cima all’agenda della sua Presidenza. Queste sfide richiedono, nel complesso, un importante sostegno finanziario. Contiamo quindi sull’Austria per far avanzare il negoziato in corso sul bilancio Ue, in modo da adottarlo entro la tenuta delle prossime elezioni europee. Siamo pronti ad un forte impegno con il governo austriaco per creare un’Europa più forte e efficace”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CRIM acquires developments in Rostock and Vienna

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 dicembre 2017

catellaBerlin-based investment manager Catella Residential Investment Management GmbH (CRIM) is a subsidiary of the Swedish Catella Group focused exclusively on the residential asset class. On behalf of Catella Wohnen Europa investment fund, CRIM has acquired a total of 234 residential units in Vienna and Rostock with leasable space of 8,634 m2under a mandate from a southern German utility. The fund is managed by Institutional Investment Partners 2IP. Catella will be responsible for managing the fund’s residential portfolio, designed for a utility in southern Germany.“The two residential projects are fundamentally different, which makes them a perfect fit for our existing portfolio. While the property in Rostock offers accommodation surrounded by greenery on the waterside, yet close to a major city, the location in Vienna provides active urban living in a thriving area”, says Matthias Bursi, Deputy Fund Manager at Catella.
A residential project development has been acquired in the Gehlsdorf district of the Hanseatic City of Rostock. The complex consists of 10 villa-style residential buildings that are part of a new city neighbourhood development. Located on the riverfront, the properties are expected to be completed by the end of 2018. The project will provide 69 residential units in 5,480 m2of leasable space. The purchase price was EUR 16.7 million.Rostock is the largest, most economically important city in the German state of Mecklenburg-West Pomerania. In addition to its port industry and many ferry routes to Scandinavia, tourism also plays an important role due to the city’s proximity to the Baltic Sea. Moreover, a number of well-known companies, such as the cruise line AIDA, are based in Rostock. The city’s population, currently 210,000, is expected to increase to 230,000 by 2035.
Vienna – vibrant neighbourhood development at the new central station. The project development acquired in the Austrian capital of Vienna is a block of 165 serviced apartments with 3,154 m2of usable space. The property is very centrally located at the city’s new central station. Fully operational since December 2015, the station is an anchor point for all urban development in the surrounding area. In addition to two local developments with numerous residential, retail and leisure opportunities being built in the area, there will also be a local recreation facility, the Helmut-Zilk-Park, covering an area of 7 hectares. The aggregate investment volume is around EUR 15.5 million.All residential units, which are finished to a high standard and fully furnished, have been leased to SMARTments Ges.m.b.h. under a 25-year contract, with two five-year renewal options.Vienna, by far the most economically important city in Austria, is a significant draw, both nationally and internationally and the population grew by 18 percent between 1995 and 2015 to 1,815,000. The city is expected to expand by another 16 percent by 2035, making Vienna the second-largest city in German-speaking countries.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stroke history higher in asymptomatic versus symptomatic atrial fibrillation patients

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

fibrillazione atrialeVienna, Austria Newly diagnosed asymptomatic atrial fibrillation patients have a higher rate of previous stroke than those with symptoms, according to results from the GLORIA-AF Registry presented today at EHRA EUROPACE – CARDIOSTIM 2017.1 The findings highlight the need for screening to identify atrial fibrillation patients with no symptoms so that stroke prevention treatment can be given.“Patients with non-valvular atrial fibrillation have a five-fold increased risk of stroke compared to those without atrial fibrillation,” said lead author Dr Steffen Christow, a cardiologist at Hospital Ingolstadt GmbH, Ingolstadt, Germany. “Strokes in patients with non-valvular atrial fibrillation tend to be particularly severe and disabling, with about half of patients dying within one year.”“Appropriate anticoagulant therapy substantially reduces the risk of stroke, but in many cases non-valvular atrial fibrillation is only diagnosed after a patient has had a stroke,” he continued. “When patients are unaware of their atrial fibrillation they remain untreated and unprotected from stroke.”GLORIA-AF (Global Registry on Long-Term Oral Antithrombotic Treatment in Patients with Atrial Fibrillation) is a large, multinational, prospective registry programme involving patients with newly diagnosed non-valvular atrial fibrillation. This sub-analysis compared characteristics between symptomatic and asymptomatic patients in Western Europe.The study included 6 011 consecutively enrolled patients with non-valvular atrial fibrillation in Western Europe.2 Symptom status was defined by the European Heart Rhythm Association (EHRA) score: I-II asymptomatic/minimally symptomatic; III-IV symptomatic.
A total of 4 119 patients (two-thirds) were asymptomatic/minimally symptomatic (hereafter referred to as ’asymptomatic‘) and one-third (1 892) were symptomatic at the time of diagnosis. A number of differences were observed between the two groups.In terms of medical history, asymptomatic patients were twice as likely to have permanent atrial fibrillation (15.8% versus 8.3%) and more than twice as likely to have had a previous stroke (14.7% versus 6.0%) than patients in the symptomatic group. Asymptomatic and symptomatic patients had a similar number of stroke risk factors, as indicated by a CHA2DS2-VASc score of 3.3 in each group.Dr Christow said: “The finding of a higher rate of previous stroke in the asymptomatic patients despite no differences in the number of stroke risk factors may be explained by a longer but undiagnosed history of atrial fibrillation.”“Our study found that in Western Europe, two-thirds of patients newly diagnosed with atrial fibrillation were asymptomatic,” he continued. “Without detection, patients may not receive appropriate preventive therapy and remain at increased risk of stroke.”Dr Christow concluded: “These results underline the urgent need for public programmes to detect atrial fibrillation in the general population.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

L’indiana Jindal Global University richiede di contrastare i crimini online durante la convention ONU a Vienna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

viennaVienna. Il Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS) della O.P. Jindal Global University (JGU) si è distinto nel porre l’accento su questi fenomeni durante la 26° sessione della Commissione delle Nazioni Unite per la Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale (CCPCJ) di Vienna. La JGU, unica università partecipante all’incontro internazionale, ha organizzato due eventi a margine della convention, dal titolo “Vittime della comunicazione online” e “Aspetti culturali e psicosociali che portano alla pirateria digitale” in collaborazione con il World Society of Victimology e il Centro Nationale de Prevenzione e Difesa Sociale.Oltre 1.000 partecipanti di 32 paesi in rappresentanza di stati membri, società civile, mondo accademico e organizzazioni internazionali hanno partecipato alla 26° sessione del CCPCJ, che funge da ente regolatore dell’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC).Il Direttore del JIBS, Sanjeev P Sahni, ha messo in evidenza le complessità che circondano la pirateria digitale e ha sottolineato il bisogno esteso di ricerca e formazione per capire le sfumature di tale fenomeno.Michael O’ Connell, Commissario per i diritti delle vittime, del Governo dell’Australia Meridionale, ha discusso le complessità legali e morali della comunicazione online, aggiungendo che le vittime principali dei raggiri online sono gli adolescenti.Sarah Fletcher, Vicecommissario della World Society of Victimology, ha deliberato sui diritti delle vittime della comunicazione online e ha messo l’accento sull’importanza degli interventi post-frode per le vittime, oltre che dell’assistenza delle istituzioni finanziarie.Ms. Garima Jain, Vicedirettore del Centre for Victimology and Psychological Studies del JIBS, ha presentato uno studio empirico su “Infedeltà in Internet: Vittime dell’era digitale” e “Aspetti psicosociali e culturali della pirateria digitale in India, Serbia e Cina.” Lo studio ha rivelato che le persone assecondano l’infedeltà online per motivi quali l’influenza dei colleghi, l’isolamento sociale o la sofferenza emotiva nell’affrontare i rapporti principali.Professore associato alla Jindal Global Law School, Indranath Gupta, ha individuato nella creazione della consapevolezza generale tra cittadini e nell’applicazione della legge le modalità per affrontare il problema della pirateria digitale.Informazioni sul Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS): Il Jindal Institute of Behavioural Sciences (JIBS) è un importante istituto di ricerca della O.P. Jindal Global University dedicato allo studio, allo sviluppo e all’applicazione delle capacità di elaborazione dell’uomo tramite sperimentazione, ricerca e apprendimento continui in rapporto alle scienze comportamentali sperimentali e applicate.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto Orchestra Sinfonica di Vienna

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Wiener ConcertRoma lunedì 29 maggio alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza (Città Universitaria – Palazzo del Rettorato) l’orchestra del Wiener Concert-Verein fondata nel 1987 dai membri dell’Orchestra Sinfonica di Vienna si esibirà per un concerto.
Saranno eseguiti alcuni celebri valzer e polke, e Wolfgang Amadesu Mozart, con la Sinfonia in la maggiore K. 201 e con il Concerto per tre pianoforti e orchestra K. 242, una preziosità di raro ascolto, che vedrà schierati sul palco dell’Aula Magna della Sapienza tre pianoforti “gran coda”, alla cui tastiera saranno tre bravissimi pianisti italiani, Marcello Mazzoni, Andrea Padova e Marco Scolastra. L’orchestra viennese spesso suona senza direttore, come in questa occasione: un virtuosismo che solo poche orchestre possono permettersi. È stata ospite di importanti festival musicali tra cui Wiener Festwochen, Festival di Bregenz, Mozart Festival di Würzburg, l’Autunno di Praga, il Ljubljana Festival, il Vienna Klangbogen e l’International Arts Festival di Shenzhen (Cina).
 Ha lavorato con acclamati direttori come Vladimir Fedosejev, Leopold Hager, Marcello Viotti, Claus Peter Flor, Krzysztof Penderecki, Fabio Luisi e Martin Sieghart. Ulf Schirmer ne è il Direttore Ospite Principale dal 2004. Nell’anno dedicato a Mozart (2006), l’orchestra ha effettuato tournée in Canada, Germania, Francia, Ungheria,
Croazia, Slovenia e Svizzera. Il suo repertorio
spazia dalle composizioni orchestrali del periodo classico viennese fino alla musica contemporanea austriaca passando per i capolavori più celebri di ogni epoca e nazionalità.
 Nel 2001, 2002 e 2006 sono stati premiati dalla “Ernst von Siemens Music Foundation”.
Nel 2015 l’incisione del Wiener Concert-Verein con musiche di Michael Haydn è stata insignita dell’Amadeus Classic Award per la categoria “Orchestra and Large Ensemble”, competendo con le incisioni delle Orchestre Filarmoniche di Vienna e Berlino. (foto: Wiener Concert)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Union Agency for Fundamental Rights

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

viennaVienna Congress Centre, Messeplatz 1. The search for a workable data-sharing agreement with the US is entering a crucial phase. The European Commission is about to present its latest proposal to the European Parliament. Today at the Fundamental Rights Forum, one of the key figures in the negotiations, Paul Nemitz, will be debating rights-based governance. As Director for Fundamental Rights and Citizenship in the DG for Justice of the European Commission, Mr Nemitz will help to decide the shape of any future deal.
The person responsible for transforming the treatment of migrants in Greece, Asylum Service Director Maria Stavropoulou, will be in a working group exploring how human rights can be placed at the heart of EU asylum policy. She recently oversaw the introduction of a pre-screening process for asylum seekers and may soon be dealing with a whole new committee system for dealing with the backlog of cases. All this while thousands of migrants remain stranded on Greek islands. The Polish government is currently at the centre of an unprecedented dispute with the European Commission over concerns that recent reforms to the media and the court system have eroded the rule of law. The European Parliament is now preparing a resolution on the issue. Polish Deputy Foreign Minister Aleksander Stępkowski has been a vocal defender of the government. He has taken part in the morning panel debate about rights-based governance and is available for interview.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Damiano Michieletto torna a Vienna con Otello di Rossini

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2016

otelloVienna Dal 19 febbraio al Theater an der Wien Con John Osborn nel ruolo del titolo e Antonello Manacorda sul podio dei Wiener SymphonikerDopo il Trittico di Puccini nel 2012 e Idomeneo di Mozart nel 2013 – che gli è valso il prestigioso “Schikaneder d’Oro” come miglior regista – Damiano Michieletto firma la sua terza regia a Vienna per il Theater an der Wien: Otello di Gioachino Rossini, in cartellone dal 19 febbraio 2016. Si arricchisce così il catalogo delle opere rossiniane messe in scena dal regista veneto, fra le quali si ricordano La gazza ladra (ROF 2007), La scala di seta (ROF 2009), Sigismondo (ROF 2010), Il barbiere di Siviglia (Grand Théâtre de Genève 2010; Opéra de Paris 2014), La Cenerentola (Festival di Salisburgo 2014), Il viaggio a Reims (De Nationale Opera, Amsterdam 2015) e Guillaume Tell (Royal Opera House, Londra 2015).“Ho impostato le relazioni tra i personaggi come se questi fossero membri di una ricca famiglia aristocratico/borghese – dice Michieletto – Jago è il cugino di Desdemona, Emilia la sorella. Il Doge ed Elmiro rappresentano la generazione anziana: uno rappresenta il potere politico, l’altro quello industriale. Nella famiglia niente è come sembra: le parole sono menzognere e i volti si atteggiano con maschere e finzioni, trappole tese per ottenere l’agognata eredità.
La famiglia – prosegue il regista – è costretta a legarsi finanziariamente a un ricco straniero, visto con diffidenza perché diversa è la sua religione e diverse sono le sue abitudini. Su di lui domina un sospetto e il senso di paura. Jago sarà disposto a tutto pur di non permettere che ‘quell’indegno dell’Africa rifiuto’ possa arrivare a comandare e a distruggere le tradizioni della famiglia, arrivando addirittura a sposare Desdemona, la primogenita”. Michieletto affronta per la prima volta Otello ossia Il moro di Venezia, capolavoro serio in cui la limpidezza neoclassica di Rossini si fonde con le prime inquietudini del Romanticismo. Nonostante lo sdegno degli intellettuali stranieri dell’epoca, che ne criticarono il pesante allontanamento da Shakespeare – ancora poco noto in Italia a quel tempo – Otello fu molto amato nell’Ottocento, soprattutto per il suo terzo atto che divenne celeberrimo. Il recitativo, in cui Desdemona confida i propri tormenti a Emilia, l’eco lontana di un gondoliere che canta la vicenda dantesca di Paolo e Francesca – già di per sé gravida di sventura – e la mesta canzone del Salice: il terzo atto è un’arcata unica, fortemente intimistica, tutta sospesa tra le inquietudini della protagonista che attende l’amato e un clima trasognato e preconizzatore di sorte funesta.
Ancora una volta, al fianco di Michieletto, sono impegnati lo scenografo Paolo Fantin, la costumista Carla Teti e il Light designer Alessandro Carletti. Antonello Manacorda dirige i Wiener Symphoniker e l’Arnold Schoenberg Chor. Protagonisti dello spettacolo sono John Osborn (Otello), Nino Machaidze (Desdemona), Vladimir Dmitruk (Iago), Maxim Mironov (Rodrigo), Fulvio Bettini (Elmiro Barberigo), Gaia Petrone (Emilia) e Nicola Pamio (Doge). Repliche il 21, il 23, il 26, il 28 febbraio e il 1° marzo 2016.
Dopo Otello, Damiano Michieletto si dedicherà a tre attese nuove produzioni: L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht con musiche di Kurt Weill al Piccolo Teatro Strehler di Milano dal 19 aprile (spettacolo che celebra i sessanta anni dalla morte del celebre drammaturgo tedesco); Cendrillon di Jules Massenet, in scena alla Komische Oper di Berlino dal 12 giugno; sempre nel segno di Rossini, La donna del lago al Rossini Opera Festival di Pesaro dall’8 al 20 agosto. Nel 2016 sono anche previste le riprese de Il barbiere di Siviglia all’Opéra national de Paris a gennaio, de La bohème a Budapest a febbraio, della Madama Butterfly a Trondheim e Bergen a febbraio e a marzo, de La scala di seta a Liegi a marzo, del Trittico all’Opera di Roma ad aprile e della Lucia di Lammermoor al Teatro Regio di Torino a maggio. (foto: otello)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

New Record for Vienna: 11.4 Million Visitor Overnights in 2011

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 gennaio 2012

Vienna. The United Kingdom Ranked in Sixth Place Amongst Vienna’s Top Markets With 393,000 Overnights.Vienna’s tourism industry can look back on an all-time best year in 2011: growth of 5% meant a new record level of 11.4 million visitor overnights for the Austrian capital.The strongest growth in Vienna’s main markets in 2011 was achieved by Russia (522,000 bednights, +36%), followed by Spain (388,000, +17%) and Switzerland (346,000, +12%). Bednights from France were up 8% (345,000), from Italy by 5% (657,000), from the United Kingdom also by 5% (393,000), from Japan by 4% (277,000), and from Germany by 3% (2,381,000). The figure for the USA remained unchanged compared to 2010 (561,000), and only Austria fell below the previous year’s result (2,096,000, 7%).Director of Tourism Norbert Kettner commenting on 2011’s record result: “Last year Vienna reported eight months with over a million bednights. Besides the already traditional months of May, July, August and September, 2011 saw the addition of four new ones – April, June, October and December. An increase in bednights was reported for no fewer than 46 of the 52 markets for which statistics are collected. The fact that our overall result so significantly exceeded 2010’s record confirms once again our strategy of diversification and continual expansion into new markets.” All categories of Vienna’s accommodation establishments benefited from the positive result for the year 2011. Average bed occupancy in 2011 was 56.5%, equivalent to a room occupancy of around 71%.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra sulle dinamiche della vita

Posted by fidest press agency su domenica, 25 dicembre 2011

YOTOT(MC): Austria Center Vienna (panorama)

Image by Yaisog Bonegnasher via Flickr

Vienna. L’esposizione IN WORK, in mostra al Museo della Tecnica di Vienna, guarda all’essenza delle influenze e dei cambiamenti della vita lavorativa e occupazionale. Immagini di grande effetto e modelli storici raccontano storie di persone e dei loro luoghi di lavoro. L’esposizione presenta attrezzi unici e insoliti, illustra le gerarchie sul luogo di lavoro, i suoi rischi e le misure volte alla sicurezza occupazionale, ma tratta anche degli effetti sul lavoro della crescente mobilità e della globalizzazione.
I bambini di età compresa tra 6 e 12 anni possono scoprire il mondo del lavoro attraverso la mostra interattiva in un campo da gioco gigantesco. Le varie postazioni interattive richiedono la partecipazione attiva dei bambini! È stato pubblicato un catalogo sulla mostra.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Conferenza di Vienna sull’AIDS

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

Sono terminati i lavori della Conferenza Mondiale sull’HIV/AIDS che ha riunito a Vienna gli esperti UNICEF provenienti da 35 Stati. Due i messaggi centrali usciti dalla Conferenza: l’urgenza di aumentare la prevenzione del contagio tra madre e bambino, e la necessità di eliminare la discriminazione sociale che impedisce a donne e giovani malati di HIV/AIDS di accedere ai servizi di cura a prevenzione. Ogni anno, sono 400.000 i bambini che nascono affetti dal virus dell’HIV, contratto durante la gravidanza o il parto da una madre sieropositiva o malata di AIDS. La Conferenza di Vienna ribadisce che azzerare questa cifra è una priorità globale. Intervenendo ai lavori, il Direttore dell’UNICEF Anthony Lake ha ricordato che la lotta alla trasmissione verticale dell’HIV/AIDS e più in generale all’AIDS pediatrico è un obiettivo centrale anche per la nostra organizzazione. Il successo della prevenzione del contagio da madre a bambino è influenzato anche da altri fattori, quali l’uso di droghe durante la gravidanza, soprattutto tra le donne già sieropositive. Alla Conferenza si è discusso anche di come proteggere i bambini malati di AIDS, come vincere la sfida di prevenire l’HIV tra gli adolescenti e come attivare servizi utili per i giovani sieropositivi. http://www.unicef.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »