Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘Vietnam’

Accordo commerciale UE-Vietnam

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 febbraio 2020

I deputati hanno dato il loro consenso all’accordo di libero scambio con 401 voti, 192 voti contrari e 40 astensioni, “L’accordo più moderno, completo e ambizioso mai concluso tra l’UE e un paese in via di sviluppo”, cosi definito nella risoluzione di accompagnamento adottata con 416 voti favorevoli, 187 contrari e 44 astensioni, contribuirà a fissare gli standard commerciali nella regione ASEAN e potrebbe portare a un futuro accordo multilaterale di commercio e investimenti. Per il Parlamento, l’accordo è “un forte messaggio a favore di un commercio libero, equo e reciproco, in un periodo segnato da crescenti tendenze protezionistiche e da importanti sfide per il commercio multilaterale basato su norme”.
L’accordo eliminerà praticamente tutti i dazi doganali tra le due parti nei prossimi dieci anni, anche sui principali prodotti europei di esportazione verso il Vietnam: macchinari, automobili e prodotti chimici. L’accordo si estende a servizi come le banche, il trasporto marittimo e le poste, per i quali le aziende dell’UE avranno un migliore accesso. Le imprese UE potranno anche partecipare a gare d’appalto pubbliche del governo vietnamita e di diverse città, tra cui Hanoi.Salvaguarda anche 169 prodotti emblematici europei, come il Parmigiano Reggiano, lo Champagne o il vino della Rioja.Inoltre, l’accordo è uno strumento per proteggere l’ambiente e sostenere il progresso sociale in Vietnam, compresi i diritti dei lavoratori. Il testo impegna infatti il Vietnam ad applicare l’accordo di Parigi e ad approvare definitivamente due progetti di legge sull’abolizione del lavoro forzato e sulla libertà di associazione, rispettivamente entro il 2020 e il 2023.L’accordo commerciale prevede, infine, una clausola di sospensione in caso di violazione dei diritti umani.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU-Vietnam free trade deal gets green light in trade committee

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 gennaio 2020

The Committee on International Trade backed the free trade and investment protection agreements between the EU and Vietnam on Tuesday.The committee gave its consent to the free trade agreement by 29 votes, six votes against and five abstentions and recommends that EP Plenary should do the same. The agreement will remove virtually all tariffs between the two parties in ten years. It will protect emblematic European products, and allow Europe to access the Vietnamese public procurement market.The agreement is also an instrument to protect the environment and further social progress in Vietnam, including in labour rights, the resolution accompanying the consent decision states. The trade committee’s demands from Vietnam, including on labour and human rights, as well as on the mechanism ensuring the enforceability of the sustainability clauses, was adopted by 29 votes for, nine against and two abstentions.The main elements of the trade deal are the following:
• removal of customs duties: 65% of EU exports to Vietnam will be immediately duty free, with the rest – including motorcycles, cars, pharmaceuticals, chemicals, wines, chicken and pork – gradually liberalised over ten years. 71% of Vietnamese exports to the EU will be duty free on day one, with the rest catching up in seven years. Duty-free Vietnamese exports of sensitive agricultural products, such as rice, garlic or eggs, will be limited;
• non-tariff barriers will be eliminated in the automotive sector, export and import licensing, and customs procedures. Vietnam accepted the “Made in EU” marking, beyond national markings of origin, for non-agricultural products;
• geographical indications: 169 emblematic EU products such as Parmigiano Reggiano cheese, Champagne, or Rioja wine, will enjoy protection in Vietnam, as will 39 Vietnamese products in the EU;
• services: EU companies will have improved access to business, environmental, postal and courier, banking, insurance and maritime transport services in Vietnam ;
• public procurement: EU firms will be able to bid for contracts with Vietnamese ministries, state-owned enterprises, as well as with Hanoi and Ho Chi Minh City;
• sustainable development: there are legally-binding rules on climate, labour and human rights. The agreement commits Vietnam to apply the Paris Agreement. Vietnam scheduled the ratification of two remaining bills on the abolition of forced labour and on freedom of association by 2020 and 2023, respectively. If there are human rights breaches, the trade deal can be suspended.
Separately, the trade committee also agreed by 26 votes for, seven against and six abstentions to an investment protection agreement providing an investment court system with independent judges to settle disputes between investors and state. The accompanying resolution passed by 27 votes for, seven against and five abstentions. Rapporteur Geert Bourgeois (ECR, BE) said: “With the consent to this trade deal with Vietnam, the trade committee is giving a positive signal to the ASEAN region and the rest of the world at a time when trade tensions are rising. Besides its geopolitical and economic importance, I am convinced that this agreement will accelerate the reform process within Vietnam. The ratification will strengthen further progress on labour and environmental standards and the respect for human rights.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Max Hastings: Vietnam. Una tragedia epica 1945-1975

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 novembre 2019

La lunga e cruenta guerra del Vietnam viene ricordata come una «sporca guerra», un termine perfetto per descrivere il fallimentare impegno americano in Vietnam, che durò 10 lunghi anni. Gli Stati Uniti erano stati coinvolti negli avvenimenti in Vietnam a partire dal 1954, subito dopo la fine della guerra d’Indocina, per supportare il dittatore vietnamita Ngo Dinh Diem contro l’avanzata del comunismo. La vera e propria guerra, tuttavia, iniziò nel 1964 e finì nel 1975. Ci furono molte ragioni per le quali l’intervento americano fu un fallimento, che probabilmente contribuì a portare una buona parte della popolazione del Vietnam del Sud dalla parte del Vietcong. I bombardamenti aerei con materiali come il napalm avevano conseguenze brutali, che rendevano la popolazione fortemente ostile agli americani. I guerriglieri del Vietcong si nascondevano e si mischiavano nei villaggi del Sud. Per impedire ciò, gli americani deportarono i contadini del Sud in villaggi strategici, circondati da filo spinato e controllati dagli americani.
Con l’operazione Rolling Thunder (1965-1968) gli americani tentarono di bombardare bersagli strategici in tutto il Vietnam del Nord, ma ad essere colpiti dalle bombe furono soprattutto gli ospedali e le scuole. Molti scrittori considerano la guerra del Vietnam una tragedia degli Stati Uniti, non Hastings, che intende questo libro come una lezione per il ventunesimo secolo sull’abuso della forza militare per affrontare sfide politiche e culturali irrisolvibili. Traduzione dall’inglese di Filippo Verzotto Euro 20,00 /752 pagine. Neri Pozza editore.
Max Hastings scrive per il Daily Mail e il Financial Times. Ha ricevuto numerosi premi per i suoi libri e le sue inchieste: Reporter of the Year nel 1982 e Editor of the Year nel 1988. Nel 2008 ha ottenuto la Medaglia Westminster per il suo contributo alla letteratura militare, e nel 2009 l’Edgar Wallace Trophy del Press Club di Londra. Tra le sue opere figurano Inferno. Il mondo in guerra 1939-1945 (Neri Pozza, 2012), Catastrofe 1914. L’Europa in guerra (Neri Pozza, 2014), Armageddon. La battaglia per la Germania 1944-1945 (BEAT, 2016) e La guerra segreta. Spie, codici e guerriglieri 1939-1945 (Neri Pozza, 2016).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spostare la produzione in Vietnam per evitare i dazi sulla Cina

Posted by fidest press agency su martedì, 1 ottobre 2019

La trade war tra USA e Cina sta portando sempre più imprese a spostare la produzione in altri paesi asiatici, primo fra tutti il Vietnam. Nei primi quattro mesi del 2019 questo paese ha attirato investimenti esteri per 14,59 miliardi di dollari, +81% rispetto allo stesso periodo del 2018 secondo la ForeignInvestment Agency. Protagoniste soprattutto imprese del settore manifatturiero e hi-tech, fra le quali una realtà fondata da un imprenditore italiano: la NiRoTech Ltd di Hong Kong, specialista in componentistica per la meccatronica, partner di numerose aziende del nostro Paese, ormai da un anno ha aperto una società ad Hanoi che conta già 9 dipendenti.«Qui abbiamo riprodotto il modello di supply chain che ha decretato il nostro successo – spiega Roberto Leone, imprenditore di origine bellunese co-fondatore e Managing Director di NiRoTech –. Ci basiamo cioè su un network di fornitori affidabili e controllati per essere il “braccio produttivo” per i nostri clienti italiani ed europei che richiedono prodotti elettronici finiti, gestendo produzione, qualità e spedizioni con mentalità “italiana”».A fare la differenza rispetto alla mera delocalizzazione c’è la presenza fisica di NiRoTech in Vietnam, la sua conoscenza delle dinamiche specifiche del Paese e lo stretto rapporto con i produttori locali, che garantisce gli alti standard che i clienti desiderano, ed evitando in più i problemi derivanti dalla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.Tutto facile, dunque? No, perché sul Vietnam ci sono alcuni miti da sfatare. E il primo è che sia sinonimo di low cost. «Non è così – spiega Roberto Leone – perché il costo del lavoro, pur essendo minore rispetto alla Cina, non è così basso da comportare un risparmio significativo. Il tessuto industriale ha grosse potenzialità e si sta orientando su produzioni di alto livello: c’è un mercato consolidato costituito dalle aziende hi-tech di Corea del Sud e Giappone, che ovviamente richiedono ai fornitori locali alti standard»Inoltre ci sono in Vietnam ci sono da considerare gli extra costi di logistica: «Occorre fare attenzione e pianificare bene gli investimenti – sottolinea Leone – perché il reperimento e la movimentazione delle merci in Vietnam possono rivelarsi molto laboriosi».
Insomma, partire da zero in Vietnam non è semplice. Bisogna sapere come muoversi e le realtà di successo sono frutto di molto lavoro. E la concorrenza ormai è alta: «Bisogna essere veloci perché ormai moltissimi produttori, anche cinesi, si spostano fuori dalla Cina –. Noi abbiamo il vantaggio di gestire acquisti e supply chain in modo centralizzato da Hong Kong, cosa che ci dà l’opportunità di essere rapidi e flessibili. La scelta del Vietnam è avvenuta molto tempo prima di questa “corsa” determinata dalla guerra dei dazi, e l’abbiamo fatta sulla base di una strategia di diversificazione». Che ora sta dando i suoi frutti, portando la società dell’imprenditore bellunese a diventare sempre di più, nella sua natura ibrida tra trader e manufacturer, un ponte tra Italia e Asia per i progetti di elettronica e meccatronica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Heilind Asia will Exhibit at I.C.E Booth L05 in NEPCON Vietnam 2019

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 agosto 2019

From 11th to 13th September 2019, NEPCON Vietnam 2019 will take place at International Center for Exhibition (I.C.E) in Hanoi, Vietnam. Heilind Asia will exhibit at I.C.E Booth L05 together with its suppliers TE Connectivity, Alpha Wire, Molex, PEM, Cinch, Heyco, Metz and Panduit; displaying the latest products and solutions.NEPCON Vietnam 2019, Vietnam’s only exhibition on SMT, testing technologies, equipment and supporting industries for electronics manufacturing, an all-in-one platform under the theme of “360º Manufacturing Integration.” Heilind Asia will display the latest electronic components and solutions, including but not limited to the brands of TE Connectivity, Alpha Wire, Molex, PEM, Cinch, Heyco, Metz and Panduit to visitors. Nepcon Vietnam 2019 is a unique showcase for the latest products and solutions in the rapidly growing Asian markets.
As authorized distributor for more than 100 world leading manufacturers, Heilind Asia supports both original equipment and contract manufacturers in all market segments of the electronics industry, stocking products from the industry’s leading manufacturers in 25 component categories, with a particular focus on interconnect and electromechanical products.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mouser Electronics Opens New Customer Service Center in Vietnam

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 luglio 2019

Mouser Electronics, Inc. today announced the opening of its Vietnam Customer Service Center, in Ho Chi Minh City. This new customer service center, located in the iconic Bitexco Financial Tower, will support local electronic design engineers, buyers and hardware innovators, helping them to locate the newest products for their designs. Mouser now has 26 service locations worldwide, with 10 locations in the Asia Pacific region.The electronics industry in Vietnam has seen rapid growth in the past decade and is quickly becoming an important hub for global original equipment manufacturers (OEMs) and electronics manufacturing services (EMS). Ho Chi Minh City, the country’s largest city, hosts many electronics markets and an increasing number of manufacturing services that have spurred demand for electronic components.As the global authorized distributor with the newest semiconductors and electronic components, Mouser gives design engineers, buyers and innovators easy access to the newest electronic components and comprehensive design resources. The Services and Tools site, available on Mouser.com, makes it easy for customers to search for products, personalize their orders and access their previous purchases, helping to speed time-to-market. With real-time availability 24 hours a day, 7 days a week, the site’s many resources offer unique capabilities that help customers in their design and creation processes.Mouser has been offering products and services to engineers across Vietnam through its comprehensive website, Mouser.vn, as well as via phone, email and fax. The new customer support center will better support existing customers while also enhancing Mouser’s overall marketing efforts to serve new customers in the area.With its broad product line and unsurpassed customer service, Mouser strives to empower innovation among design engineers and buyers by delivering advanced technologies. Mouser stocks the world’s widest selection of the latest semiconductors and electronic components for the newest design projects. Mouser Electronics’ website is continually updated and offers advanced search methods to help customers quickly locate inventory. Mouser.com also houses data sheets, supplier-specific reference designs, application notes, technical design information, and engineering tools.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

American Lending Center Announces Vietnam Expansion

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 luglio 2018

American Lending Center (ALC) – a leading EB-5 regional center and a subsidiary of Regional Centers Holding Group – opened a new office Monday, July 2, in Ho Chi Minh City, Vietnam.
ALC President Bruce Thompson was pleased to announce ALC’s expansion into Vietnam and celebrate the company’s continuing growth. “We are thrilled to develop our global EB-5 presence and increase the economic impact of international investment,” stated Thompson.ALC is a uniquely successful EB-5 regional center having successfully funded 70 projects with EB-5 funds, becoming the largest non-bank SBA 504 lending institution. A leading pioneer in EB-5 lending, ALC has provided over $350 million in financing to small businesses and funded more than 60 projects in conjunction with SBA 504, 7(a), and USDA loan programs to date.
Headquartered in Long Beach, California, ALC also has offices in China and Taiwan. This is ALC’s first office in Vietnam. An additional regional center office is scheduled to open later this year in India.The new Vietnam office is located at Saigon Center Tower 2, Suite 58, Floor 21, of 67 Le Loi Street, Ben Nghe Ward, District 1 in Ho Chi Minh City.
American Lending Center (ALC) is a U.S. Citizenship & Immigration Service designated regional center held by Regional Centers Holding Group. ALC offers investment opportunities to immigrant investors who are interested in obtaining permanent resident status in the United States through the employment-based fifth preference visa (EB-5) program. ALC has completed funding projects in 16 states, and is committed to investment in deserving businesses anywhere, including those in rural and other underserved areas.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commission warns Vietnam over insufficient action to fight illegal fishing

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 ottobre 2017

european commissionBrussels.The European Commission is continuing its fight against illegal, unreported and unregulated (IUU) fishing worldwide by warning Vietnam, with a “yellow card”, about the risk of it being identified as a non-cooperating country.Today’s decision highlights that Vietnam is not doing enough to fight illegal fishing. It identifies shortcomings, such as the lack of an effective sanctioning system to deter IUU fishing activities and a lack of action to address illegal fishing activities conducted by Vietnamese vessels in waters of neighbouring countries, including Pacific Small Island Developing States. Furthermore, Vietnam has a poor system to control landings of fish that is processed locally before being exported to international markets, including the EU.
Commissioner for Environment, Maritime Affairs and Fisheries, Karmenu Vella, said: “With this action today we demonstrate our firm commitment to fight illegal fishing globally. We cannot ignore the impact that illegal activities conducted by Vietnamese vessels are having on marine ecosystems in the Pacific. We invite the Vietnamese authorities to step up their fight so we can reverse this decision quickly. We are offering them our technical support.”
The decision does not, at this stage, entail any measures affecting trade. The “yellow card” is considered as a warning and offers the possibility for Vietnam to take measures to rectify the situation within a reasonable timeframe. To this end the Commission has proposed an action plan to support the country in addressing the identified shortcomings.
The Commission decision is a result of a thorough analysis and takes into due account the level of development of the country. It follows a long period of informal discussions with Vietnamese authorities since 2012. Vietnamese authorities are now invited to engage in a formal procedure of dialogue to resolve the identified issues and implement the Action plan.
Between 11 and 26 million tonnes of fish, i.e. at least 15% of world catches, are caught illegally a year. This is worth between 8 and 19 billion euros. As the world’s biggest fish importer, the EU does not wish to be complicit and accept such products into its market. The so-called ‘IUU Regulation’, which entered into force in 2010, is the key instrument in the fight against illegal fishing ensuring that only those fishery products that have been certified as legal can access the EU market. With this objective, the Commission maintains bilateral dialogues with more than 50 third countries. When third States are unable to comply with their international obligations as flag, coastal, port and market States, the Commission formalises this process of cooperation and assistance with them to help improve their legal and administrative frameworks to fight against IUU fishing. The steps in this process are first a warning (“yellow card”), a “green card” if issues are solved or a “red card” if they aren’t. The latter leads to a listing by the Council, followed by a series of measures for the third country, including a trade ban on fishery products.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vietnam, partner affidabile e hub ideale per l’area Asean e l’Asia

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 marzo 2012

Il Vietnam ha operatori economici seri e corretti nei rapporti commerciali, è Paese stabile e in grande crescita, hub ottimale per l’accesso all’Asean e, più in generale, al mercato asiatico, esportando praticamente duty free, per esempio, verso Cina, Corea del Sud e Giappone. Con 2500 aziende – e 250 mila occupati – nel settore del legno, il Vietnam è primo esportatore di mobili del sud-est asiatico, pronto per partnership con imprese straniere che gli permettano di migliorare il know-how produttivo, la logistica e i processi d’innovazione. Lo hanno confermato gli interventi di relatori e aziende oggi intervenuti a presentare il Paese asiatico, in Camera di Commercio a Udine, tappa di un ciclo nazionale di seminari che ha visto la presenza del Consigliere Commerciale dell’Ambasciata del Vietnam in Italia, Bui Vuong Anh, accolto dal vicepresidente Cciaa Marco Bruseschi. Un’occasione per gli imprenditori friulani presenti anche per un confronto con gli 11 colleghi vietnamiti che stanno frequentando il master “Production Engineering and Management of Woodworking Industry” a Pordenone. L’appuntamento in Cciaa ha permesso anche di approfondire il progetto per lo sviluppo dei distretti di Pmi del settore in Vietnam, gestito dall’Unido, finanziato dal Ministero degli Esteri e realizzato in Vietnam sempre da Unido con il locale Ministero per la programmazione e gli investimenti. Oltre al legno-arredo, altri due cluster promettenti sono quelli del tessile e del calzaturiero, ha precisato Dino Fortunato di Unido. «Dopo la crisi finanziaria – ha aggiunto il consigliere Bui Vuong Anh – abbiamo recuperato soprattutto grazie alla nostra produzione di mobili in legno e prodotti d’artigianato: il valore delle esportazioni dei settori ha raggiunto una crescita annuale del 20%. I nostri prodotti in legno sono esportati in oltre 120 paesi, per il 44% negli Usa e per il 29% in Ue, nostri mercati riferimento». «Consideriamo il Vietnam il partner istituzionalmente più stabile di un’area strategica, con grandi potenzialità per le nostre aziende», ha precisato Giorgio Simonetto, Direttore Generale di Veneto Innovazione, mentre dopo gli interventi di Enrico Sartor, Direttore del Consorzio Universitario di Pordenone, e di Elisabetta Vignando, Advisor Woodworking Cluster di Unido, significativa è stata la testimonianza di Dario D’Antoni per l’azienda Gervasoni Spa, che ha una trentennale collaborazione con il Vietnam. «Lì – ha confermato – si respirano euforia, entusiasmo, forte dinamismo, così importanti per la piccola impresa, che qui non si respirano più da anni. Considero i vietnamiti molto vicini all’Europa: ciò significa avere relazioni più semplici, ma anche più umane di altri Paesi asiatici». Per il manager di Gervasoni, azienda che, come ha rimarcato, continua a mantenere saldamente la produzione in Friuli collaborando con il Vietnam per alcuni specifici tipi di lavorazioni, non bisogna avere paura di trasferire il know how, perché è ciò che consente la crescita nei rapporti e nell’affidabilità, oltre che nella qualità generale del lavoro. Il Vietnam va poi considerato, come sottolineato anche da Massimo Di Nola, giornalista di Radiocor Il Sole 24 Ore, una piattaforma ideale per arrivare al resto dell’Asia e dell’Asean in particolare. Area, quest’ultima, verso cui l’export dal Fvg, dopo un 2008 e un 2009 difficili, sta crescendo notevolmente: ben dell’11% nel 2010 e di un ulteriore 20% nel 2011.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Vietnam nuova meta d’internazionalizzazione per il legno-arredo

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2012

Roma 7 marzo alle 10 un seminario in Cciaa, cui parteciperà il consigliere commerciale dell’ambasciata del Vietnam in Italia Il Vietnam sta crescendo ad altissima velocità e si sta affermando come importante partner commerciale anche del Friuli Venezia Giulia. Le esportazioni sono cresciute del 94% tra 2009 e 2010 e hanno proseguito con un buon 17% anche tra 2010 e 2011, dopo il forte calo subito nel 2008 e nel 2009. La provincia di Udine, in particolare, esprime il 64% dell’export della regione verso il Vietnam. Dal Fvg si esportano soprattutto macchine per impieghi speciali (il 36,7% dell’export) e legno (15,2%), mentre s’importano per oltre il 40% prodotti agricoli di colture permanenti. Ma anche mobili, beni di cui il Vietnam è secondo esportatore asiatico, anche se sta puntando a crescere dove è ancora carente, dunque in strategia commerciale, innovazione, know how tecnologico e design. Su queste basi, mercoledì 7 marzo, alle 10, in Sala Valduga, la Camera di Commercio di Udine sarà tappa di un ciclo nazionale di seminari sul Paese asiatico, che vedrà la presenza del Consigliere Commerciale dell’Ambasciata del Vietnam in Italia Bui Vuong Anh, accolto dal vicepresidente Cciaa Marco Bruseschi. Il seminario rappresenta anche un’occasione di confronto con gli imprenditori vietnamiti che attualmente stanno frequentando il Master di specializzazione “Production Engineering and Management of Woodworking Industry” a Pordenone. La Cciaa, all’interno del progetto del sistema camerale regionale “Verso nuove vie del business globale” co-finanziato dalla l.r. 1 del 2005, promuove la partecipazione alle Pmi del territorio all’incontro, anche in vista della missione economica nazionale (24-26 Maggio 2012) organizzata da Unido in collaborazione con Confindustria e Federlegno, per promuovere accordi e partnership tra imprese e organizzazioni vietnamite e italiane della filiera legno-arredo, basate sullo scambio di tecnologia e know-how e su uno sforzo congiunto di sviluppo dei mercati. L’appuntamento del 7 marzo rientra in un grande progetto per lo sviluppo dei distretti di Pmi del legno-arredo in Vietnam, gestito proprio dall’Unido, finanziato dal Ministero degli Esteri e realizzato in Vietnam da Unido con il locale Ministero per la programmazione e gli investimenti.
Tra i nuovi Paesi emergenti e in fortissima crescita – come l’intera area Asean in cui è inserito –, il Vietnam ambisce allo status di economia industrializzata entro il 2020, grazie alle nuove linee di sviluppo strategico. Nel 2010 , secondo dati della Farnesina, sono affluiti più di 3 miliardi di investimenti esteri e si sta ora puntando dare maggior spazio alla concorrenza, accelerando riforme amministrative e un nuovo sviluppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vietnam: partnership aziende toscane

Posted by fidest press agency su sabato, 3 dicembre 2011

Un paese con novanta milioni di abitanti, 55 dei quali attivi nella produzione, e un tasso di sviluppo del 7,26 che si è mantenuto costante negli ultimi dieci anni attirando investimenti per oltre 200 miliardi di dollari fino al 2020. Le risorse sono canalizzate soprattutto nel campo delle infrastrutture e dell’edilizia per dare al paese un’impronta moderna e uno sviluppo duraturo. Questa la fotografia del Vietnam illustrata dall’ambasciatore Dang Khanh Thoai nel corso di un workshop che si è svolto nella sede dell’Internazionale Marmi e Macchine Carrara con la partecipazione di un folto numero di operatori del settore marmo, tecnologie e servizi ai quali sono state prospettate eccellenti possibilità di investire in un paese che ha grandi margini di crescita sostenuta da una forte stabilità politica e finanziaria. Proprio in relazione a questo quadro di stabilità e di sviluppo l’ambasciatore ha sollecitato gli imprenditori italiani a verificare le possibilità di investire e di partecipare ad un processo di sviluppo che proseguirà nei prossimi anni con un impulso decisivo anche al lapideo vista la disponibilità di materiali molto interessanti.
“Sottolineo con piacere che c’è stata un’ottima risposta dei nostri imprenditori a questa opportunità di conoscenza e di confronto – ha detto il presidente di IMM Giorgio Bianchini salutando gli ospiti – e mi auguro che da questo incontro nascano opportunità concrete di collaborazione”. In un paese che ha un’estensione di 331.00 chilometri quadrati con uno sviluppo costiero di oltre tremila chilometri, sono state censite oltre duecento cave, con materiali di diversi colori che le autorità vietnamite vogliono sfruttare per impieghi sul mercato interno dell’edilizia che, per i manufatti in marmo e granito, dipende in larga parte dall’industria di trasformazione cinese, ma che si rivolge all’Italia per i prodotti di alta qualità. Quello del lapideo è perciò un segmento al quale il governo vietnamita guarda con grande attenzione nell’ottica di uno sviluppo degli investimenti che sostenga il paese in una transizione veloce verso l’industrializzazione. L’invito a confronto è stato raccolto dal sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, intervenuto non solo per portare i saluti della città e dell’amministrazione comunale ma anche per ricordare che “Carrara è una città che ha una storia di rapporti internazionali formidabile grazie al marmo che è stato determinante per farla conoscere nel mondo. A Carrara – ha proseguito il sindaco – c’è il marmo, la tecnologia, i saperi ma c’è anche un territorio che, con il porto, la cantieristica e la meccanica, può attivare rapporti anche in altri settori: si tratta di opportunità, che mi auguro, siano colte nel migliore dei modi.”Il Consigliere commerciale Tran Thanh Hai ha poi illustrato nei dettagli i trend nei diversi settori dell’economia vietnamita e le opportunità che si aprono per le aziende italiane.
Al termine di un ampio confronto con i presenti ha chiuso i lavori Ambrogio Brenna della Martini Venturi Consulting, società impegnata in una collaborazione a tutto campo, sottolineando che “per le aziende italiane investire in Vietnam significa confrontarsi con un paese che ha tassi di sviluppo sessanta volta superiori a quelli dell’Italia e con un’area “asian” in grande crescita: dunque in grado di offrire garanzie non solo per il presente ma anche per un futuro che, se continuano questi tassi di crescita, vedrà l’Italia protagonista anche nel campo della cultura che la vede collocata su posizioni di grande prestigio rispetto ad un paese che vuole aprirsi decisamente all’occidente”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Vietnam come partner per le aziende toscane

Posted by fidest press agency su sabato, 26 novembre 2011

Vietnam, MuiNe

Image by flydime via Flickr

Il Vietnam è un paese che da anni ha avviato un processo di sviluppo economico con performances molto interessanti dovute ad una serie di fattori che garantiscono stabilità e buoni ritorni anche per gli investitori stranieri che decidono di operare in un’economia stabile ed affidabile. Per illustrare le caratteristiche del sistema-paese e presentare le opportunità di investimento nei settori in espansione, l’Internazionale Marmi e Macchine Carrara ospiterà lunedì 28 novembre (ore 15, centro direzionale, sala conferenze) un workshop che avrà come tema “Investire in Vietnam” al quale parteciperanno, assieme alle istituzioni, gli imprenditori e le associazioni di categoria.
L’importanza dell’iniziativa è sottolineata dalla presenza dell’Ambasciatore del Vietnam in Italia, S.E. Dang Khanh Thoai e del Consigliere commerciale Tran Thanh Hai i quali, dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del presidente dell’IMM Giorgio Bianchini e Cinzia Venturi di Martini Venturi Consulting e l’intervento del sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, illustreranno lo stato delle relazioni commerciali fra Italia e Vietnam e le possibilità di incrementarle ulteriormente. L’IMM curerà una presentazione del distretto lapideo apuoversiliese e illustrerà l’edizione 2012 di CarraraMarmotec che si svolgerà dal 23 al 26 maggio e che nel passato ha spesso aziende o strutture di promozione del lapideo vietnamita. Le Associazioni e i consorzi locali cureranno, a loro volta, una presentazione di aziende e strutture per favorire un confronto sulle opportunità di collaborazione partendo dalle caratteristiche del sistema e delle eccellenze locali. La chiusura dei lavori sarà affidata al presidente dell’IMM Giorgio Bianchini con Ambrogio Brenna per la Martini Venturi Consulting per una sintesi che permetta di avviare un processo di nuove collaborazioni fra il distretto apuano e un Paese che vuole aprirsi ad una collaborazione concreta e continuativa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A two-day industry event

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 ottobre 2011

October 26-November 3: The Council will organize a Vietnam Swine Industry Symposium for a two-day industry event. Representatives from Vietnam’s commercial swine sector, including independent producers and contract growers, will travel to the United States to meet with U.S. consultants to discuss swine nutrition, feed formulation systems and disease control.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale della pace

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 dicembre 2010

Roma 1 gennaio 2011 – ore 11.00 – Largo Giovanni XXIII (inizio Via della Conciliazione) verso San Pietro per ascoltare il Messaggio di Pace di papa Benedetto XVI Fu papa Paolo VI nel 1968, durante la guerra in Vietnam, che scrisse il primo Messaggio per la Pace, che così si apriva: “… sarebbe Nostro desiderio che poi, ogni anno, questa celebrazione si ripetesse come augurio e come promessa, all’inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo, che sia la Pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire…”. Sono 44 anni da allora, che la Chiesa cattolica celebra il 1 gennaio come giornata Mondiale della Pace: l’insistenza è  segno che i cristiani mai possono rassegnarsi ad accettare la guerra come soluzione ai conflitti e sempre vogliono essere operatori di pace. La Comunità di Sant’Egidio, che nel 1968 muoveva i suoi primi passi, in questi 43 anni ha lavorato come ha potuto per la pace, nel dialogo con tutti, nell’incontro con uomini e donne di fedi diverse, sempre nell’orizzonte della pace; nel lavoro quotidiano per costruire ovunque società della pace e della convivenza, a partire dai più poveri.  Da nove anni Sant’Egidio, sostenendo il Messaggio del papa, inizia l’anno con il passo della pace, gridando: “Pace in tutte le Terre” attraverso le oltre 400 manifestazioni del 1 gennaio che si svolgeranno in tutto il mondo. Ci uniamo così alle parole di Benedetto XVI: “Libertà religiosa, via per la pace”, per riaffermare quella vocazione che va riconosciuta come diritto fondamentale dell’uomo, presupposto per lo sviluppo umano integrale e condizione per la realizzazione del bene comune e l’affermazione della pace nel mondo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »