Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘villa ada’

25 anni di reggae, Villa Ada Posse festeggia al Forte Prenestino

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 luglio 2018

Roma sabato 7 luglio dalle 19 alle 4 CSOA Forte Prenestino via Federico Delpino Ingresso a sottoscrizione. Raina, Ginko, Lady Flavia e DJ Pecoz gli attuali membri di una delle formazioni reggae e raggamuffin più longeve della musica italiana, annunciano la festa per il venticinquesimo compleanno al Forte Prenestino.
I Villa Ada Posse scelgono il loro nome dal famoso parco romano di Villa Ada, dove sono soliti riunirsi agli inizi degli Anni ’90. La crew muove i primi passi nel periodo di massima espansione delle posse, nonché dell’attivismo dei centri sociali di tutta Italia. Nel 1993 registrano il loro primo demotape su cassetta, il nastro riscuote un grandissimo successo andando a ruba in tutta Italia e venendo duplicato in migliaia di copie. Successivamente la band prende parte a una serie di live prevalentemente nei centri sociali, come quello particolarmente significativo del 1995 dove incontrano i Sud Sound System. Nel frattempo, la crew consolida la sua formazione con i cantanti: Aldan, Lady Flavia, Raina, Ginko e Brusco. Nel 1997 esce il primo disco autoprodotto dal titolo “Musically”, l’album raccoglie brani composti tra il 1991 al 1997. Nel 2000 Brusco lascia la crew e inizia la sua strada come solista, mentre il resto della posse continua proponendo i suoi live per lo stivale. Nel 2001 viene pubblicato il nuovo disco autoprodotto “Villa Ada Crew @ Raina Studio”. Nuovo giorno del 2007 è l’ultimo album ufficiale della band, seguito però da numerosi singoli di successo e cd solisti dei membri della crew come Stereo di Lady Flavia, Musica ribelle di Ginko e Che colpa ne ho e Geneticamente microfonato di Raina. In tutti questi anni di musica la Villa Ada ha spinto le sue vibrazioni anche oltre confine suonando in Inghilterra, Svizzera, Olanda, Spagna, Austria, Francia, Slovenia, Argentina e Belgio.Dopo circa duemila esibizioni dal vivo, tra concerti e dancehall, e diversi singoli e album, la Villa Ada Posse torna di nuovo sul palco con la formazione “originale” completa solo per una notte. Un omaggio per i fan e gli amanti del genere che vedrà protagonisti, insieme a Ginko, Raina e Lady Flavia, anche Brusco e tutti i membri fondatori della band come Aldan, Loza, Drama, Marzia e Sister Fefe che si esibiranno proponendo i brani del celebre album Musically. Per i brani più recenti saranno invece accompagnati dalla Madhouse Band, nuova formazione composta da musicisti attivi da diversi anni nella scena reggae romana e backing band del noto evento capitolino “Romamuffin”: Bozzo (batteria), Roberto Sieri AKA Robbie Dread (basso), Jump (chitarra), Shiny D (tastiere), Aquilani (sax), Simone Arcangeli (tromba) e Federico Valeri (percussioni). Ad arricchire la serata anche nomi storici del panorama romano, non solo reggae, che hanno condiviso con la Posse questo lungo percorso musicale: Danno dei Colle der Fomento, Baracca Sound e Lion D saliranno sul palco con la band; mentre One Love Hi Powa, Toretta Style, Welcome 2 the Jungle, Mr Later e DJ Pekoz intratterranno il pubblico dalla consolle. Spazio anche per artisti più giovani come Rasta Lady, Sealow e Rasta Ciccio. Si inizierà alle 19 con un aperitivo musicale. A seguire la cena e dalle 22 DJ set e concerti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Principio di incendio a Villa Ada spento dai frequentatori del parco

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

villa ada maneggioRoma. Venerdì sera un principio di incendio (sicuramente di origine dolosa) sprigionatosi accanto a delle panchine in un boschetto non lontano da uno degli ingressi di Villa Ada sulla via Salaria ha rischiato di mandare in fumo il parco, considerato anche il facile innesco offerto dalla vegetazione completamente secca. Solo il pronto intervento di alcuni frequentatori del parco – dopo un vano tentativo di allertare il Servizio Giardini – ha permesso di evitare il peggio.L’episodio ripropone il gravissimo rischio roghi al quale sono esposti i parchi e le ville storiche romane, in assenza di adeguata sorveglianza antincendi e considerato il periodo di siccità estrema che richiederebbe invece un doveroso e tempestivo intervento straordinario di annaffiamento degli alberi per evitare una moria generalizzata con danni irreparabili al patrimonio arboreo urbano e alla sua preziosa funzione ecologica. Per questo ci appelliamo nuovamente alla sindaca Raggi e all’assessora all’Ambiente Montanari.
Purtroppo, al contrario degli auspicati interventi di salvaguardia del verde, abbiamo appreso in questi giorni dell’improvvida conferma della location di Villa Ada (laghetto in via di Ponte Salario) nell’ambito degli eventi dell’Estate Romana, con un impatto che abbiamo più volte segnalato come insostenibile e devastante. Siamo curiosi di sapere come sia stato possibile concedere per l’ennesima volta le deroghe ambientali in un’area plurivincolata, deroghe previste solo per singoli eventi e non per kermesse della durata di mesi. Su questo il Campidoglio è già stato diffidato con un esposto formale e lo aspettiamo al varco. (n.r. Questo incendio sventato sul nascere mette muovamente a nudo le carenze dei servizi municipali e la loro ridotta capacità d’intervento che in questi casi doveva essere approntato in tempi brevissimi. Tutto cià accade anche per altre disfunzioni: trasporti, sicurezza, rifiuti ecc. E’ la ragione per quale abbiamo più volte insistito sulla necessità che i cittadini siano messi in grado di avere “un interlocutore valido” nel senso d’essere capace di disporre interventi d’urgenza in tempo reale appena giunge la segnalazione. Abbiamo anche indicato il modo come ridurne i costi avvalendosi di “osservatori” volontari.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Villa Ada incontra il mondo”?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

villa ada maneggioRoma. Apprendere che sono già in vendita online i biglietti per alcuni concerti (ad esempio per il gruppo dei “Primal Scream” per il 16 luglio 2017 a 25 euro più diritti di prevendita) della manifestazione “Villa Ada incontra il Mondo”, desta non solo meraviglia ma profonda indignazione, considerando che ad oggi non risulta assegnato alcun bando da parte dell’Amministrazione comunale (o se è stato fatto è passato con tutta evidenza inosservato alla cittadinanza ma non a chi aveva l’interesse di vederlo!). Sarebbe un vero peccato per Villa Ada e un’ulteriore occasione persa per gli attuali amministratori di segnare un cambio di passo nel gestire con la trasparenza necessaria e le sensibilità giuste il verde pubblico.Negli anni abbiamo visto di tutto: autoarticolati rimasti incastrati nei viali della Villa con danneggiamento delle siepi, auto dell’organizzazione che scorrazzavano sui prati, la recinzione e “privatizzazione” per mesi, oltre che della penisola del lago grande sede della manifestazione, anche di altre ampie porzioni del parco così chiuse alla frequentazione dei cittadini.La manifestazione negli anni si è ingrandita talmente a dismisura che il suo impatto e la sua pressione ambientale sono divenuti insostenibili per Villa Ada (basti pensare ai prati che non ricrescono, alle siepi divelte e non ripristinate, all’impatto acustico fortissimo sino a tarda ora con buona pace della fauna protetta, alle polveri e alle emissioni provocate dalle auto e dai mezzi dell’organizzazione), senza parlare della viabilità e della sosta selvaggia su via di Ponte Salario, che renderebbero impossibile il passaggio di un’autoambulanza in caso di necessità di soccorsi.Gli scorsi anni le nostre associazioni, temendo il solito scempio, hanno più volte richiesto invano ai vertici dell’Amministrazione Capitolina – Sindaco, Assessore all’Ambiente e Presidente del Municipio II – di valutare una necessaria e non più rinviabile delocalizzazione di tale evento al di fuori di Villa Ada, in modo da non impoverire l’offerta culturale dedicata al pubblico giovanile ma allo stesso tempo garantendo la salvaguardia di un importante polmone verde di Roma. Purtroppo non ci è mai giunta alcuna risposta concreta. Forse gli “impegni” erano stati già sottoscritti, con il reiterarsi di incredibili “deroghe ambientali” che da anni consentono manifestazioni così impattanti in una villa storica già allo stremo per la carente manutenzione da parte del Servizio Giardini.Anche con questa nuova Amministrazione abbiamo sollevato il tema e richiesto incontri. Aspettavamo fiduciosi, non pensavamo certo che già si vendessero on line i biglietti. Delle due l’una: o l’Amministrazione attuale è riuscita a superare per assenza di trasparenza le precedenti (e non era facile!) pubblicando un bando e individuando già gli organizzatori della manifestazione, oppure questi ultimi si sentono così forti e arroganti da pensare di essere certi che il bando lo possono vincere solo loro.Se il buongiorno si vede dal mattino, temiamo che anche quest’anno per Villa Ada sia iniziata un’altra brutta pagina: per l’ambiente e per i cittadini che la frequentano. (A.S.D. Leprotti di Villa Ada Osservatorio ambientale Sherwood)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Villa Ada Roma Incontra il Mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 agosto 2016

villa ada maneggioRoma. Dal 25 agosto al 10 settembre, tutti i giorni dalle 19.30 a mezzanotte (Villa Ada, Via di Ponte Salario 28) Con la sua invasione teatrale colorata e festosa, il Roma Fringe Festival porterà la sua quinta edizione sul laghetto di Villa Ada, ospitato da Villa Ada Roma Incontra il Mondo in collaborazione con Viteculture e ARCI Roma, per proporre 8 spettacoli al giorno con ospiti, big, musica, stand enogastronomici a km 0…per una full immersion di arte, cultura e teatro a partire dal tramonto.Se la formula degli spettacoli in concorso rimane ormai quella collaudata e che ha posizionato il Roma Fringe Festival tra i FRINGE più autorevoli, con il 2016 ogni spettatore avrà la possibilità di vedere fino a 5 spettacoli a sera, per sorridere e divertirsi, riflettere e farsi provocare, conoscere storie nuove e riscoprire i grandi classici, lasciarsi trasportare dalla poesia del teatro d’ombre e dalla comedy più tagliente.
Si comincia il 25 agosto con i primi spettacoli in cartellone e un caro amico del Roma Fringe, ospite dalla prima edizione del 2012, Diego ‘Zoro’ Bianchi, creatore di Gazebo, che per l’occasione porterà sul palco una selezione dei suoi contributi video dell’ultima stagione, argomentati con ironia e attenzione, perizia e intelligenza, per raccontarci l’attualità con il suo piglio dissacrante e realista.Dissacrante e da non perdere anche l’appuntamento con Antonio Rezza e Flavia Mastrella il 4 settembre con uno dei loro esilaranti cavalli di battaglia “Io” e poi ancora un cast in continua crescita con ospiti a sorpresa che si andranno ad aggiungere di giorno in giorno. Biglietti a 6 euro.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto Senza Impegno

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 agosto 2016

concerto senza impegnoRoma 11 settembre 2016 villa Ada Via di Ponte Salario 28 – Ore 19.30 sul palco di Villa Ada Roma Incontra in Mondo (organizzato da Viteculture e Arci Roma), come ultimo appuntamento della stagione 2016, saliranno tutti insieme sul palco del laghetto più amato della capitale Carmen Consoli, Max Gazzè, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Bandabardò, Fabrizio Moro, Marina Rei, The Niro, The Bastard Sons of Dioniso, L’Orage, Diodato per Concerto Senza Impegno: una vera e propria festa all’insegna della musica italiana d’autore degli ultimi 30 anni.Un concerto per festeggiare la grande musica italiana dagli anni Novanta a oggi, nata da un’idea del compositore e produttore artistico Roberto “Lobbe” Procaccini, Enrico “Erriquez” Greppi, leader di Bandabardò, e il fonico Matteo Spinazzè con la collaborazione di OTR Live e Viteculture.Un Concerto Senza Impegno per portare tutti insieme sul palco quei cantautori che hanno radicalmente cambiato la musica italiana degli ultimi 3 decenni, omaggiando chi ha contribuito a rendere questa rivoluzione possibile negli anni e regalando al pubblico di Roma – dove molti dei protagonisti hanno visto i loro natali artistici – un concerto mai visto prima.Tra brani cult e pezzi indimenticabili della nostra storia musicale, insieme agli ultimi grandi successi degli artisti protagonisti, sul palco di Villa Ada si alterneranno Carmen Consoli, Max Gazzè, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Fabrizio Moro, Bandabardò, Marina Rei, The Niro, The Bastard Sons of Dioniso, L’Orage, Diodato, accompagnati da Bandabardò, band resident per una no stop di quasi 5 ore, alla quale potrebbero ancora aggiungersi ospiti a sorpresa. Prevendite: http://www.booking.viteculture.com – 20 euro +dp Info: http://www.villaada.org (foto: concerto senza impegno)

Posted in Confronti/Your opinions, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Fringe Festival 2016

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 agosto 2016

villa ada maneggioRoma Dal 25 agosto al 10 settembre, tutti i giorni dalle 19.30 a mezzanotte 8 spettacoli a sera sotto il segno del Fringe Villa Ada, Via di Ponte Salario 28. Sull’isolotto di Villa Ada si alterneranno, infatti, a partire dalle 19.30, 8 spettacoli diversi al giorno, regalando a Roma due settimane all’insegna Performance, Teatro canzone, Comedy, Dramma, Teatro civile, Danza, Stand Up, Puppet, Nonsense e tante proposte originali e intelligenti provenienti dalla scena off italiana e non solo. Un’offerta ampia di svago, arte e cultura, destinata a coinvolgere giovani, appassionati, famiglie e semplici curiosi, insieme a un pubblico più “alternativo”.
Tra aperitivi teatrali, spettacoli dal vivo e le immancabili serate musicali, Villa Ada Roma Incontra il Mondo riaprirà così le porte ospitando il festival teatrale indipendente per eccellenza, forte di una proposta artistica varia e da vivere ogni giorno, dal tardo pomeriggio a notte fonda, senza cambiare quella formula che ha reso il Roma Fringe Festival uno degli appuntamenti più attesi dell’estate romana, arricchendola con nuove proposte artistiche e nuove collaborazioni. Tutto accompagnato da mercatino e una selezione di stand enogastronomici, a km0, con prodotti artigianali e per tutti i gusti.“Villa Ada Roma Incontra il Mondo” ha dichiarato la Direzione Artistica “è la meta naturale di un viaggio artistico iniziato ormai 5 anni orsono. La sua connotazione artistica, i suoi spazi non convenzionali e la sua immagine popolare all’interno dell’Estate Romana, con un’attenzione particolare al paesaggio e al patrimonio artistico quanto alle molteplici evoluzioni delle arti performative, ne fanno un palcoscenico ideale per il Fringe”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’arte esce dal museo e trova spazio in uno dei parchi più belli di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2016

villa ada maneggioRoma Dal 10 luglio al 12 agosto 2016 Via di Ponte Salario 28 – Ingresso Gratuito. L’arte esce dal museo e trova spazio in uno dei parchi più belli di Roma, Villa Ada, con due progetti di arte contemporanea: il primo a cura di Valentina Gioia Levy e il secondo di Fondazione VOLUME!.La Levy arriva nel parco capitolino con Villa Ada Roma Incontra il Mondo per affrontare il tema del rapporto tra il qui e l’altrove, tra utopia ed eterotopia, tra orizzonti reali ed interiori, tra spazi vissuti e sognati, tra luoghi di approdo e luoghi abbandonati; tre le installazioni ambientali della curatrice indipendente, che il pubblico potrà visitare per tutto il mese di luglio: Tout Doit Disparaitre e Le Radeau de la Méduse (Excursion 5) di Arnaud Cohen e Untitled di Federica Di Carlo.
Inoltre, domenica 10, giovedì 14 e, ancora, domenica 24 luglio, incontri con artisti e curatori in cui si svolgeranno performance, talk, approfondimenti, workshop e laboratori per i più piccoli.
Secondo progetto ospitato da Villa Ada Roma incontra il mondo è 3500 CM2, progetto a cura di Fondazione VOLUME! x Crosswise, nato nel 2004 da un’idea di Lorenzo Benedetti. 3500 cm2 sono i centimetri quadrati a disposizione di un artista per realizzare un manifesto 50 x 70, ma è anche l’arte che vive in un luogo urbano, che esce da suoi spazi per raggiungere un pubblico eterogeneo e più vasto di quello che è solito visitare musei e gallerie: una mostra senza confini spaziali e temporali che si sviluppa nel tempo e si diffonde senza controllo, un modo inedito di costruire una piattaforma culturale che amplifica le possibilità comunicative dell’arte, una forma possibile di interazione tra artista e pubblico.Durante sei concerti della rassegna Villa Ada Roma Incontra il Mondo ( Wilco, Calcutta, Tyler the Creator, Tortoise, Gramatik e Niccolò Fabi) saranno distribuiti gratuitamente al pubblico i poster della misura 50×70 realizzati dai 6 artisti diversi: centinaia di copie del manifesto diffuse all’interno della manifestazione che creano nuovi “spettatori/collezionisti” d’arte.
Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, Villa Ada Roma Incontra il Mondo è realizzato con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed è inserito nell’edizione 2016 dell’ESTATE ROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”.PROGRAMMA Arte a Villa Ada Roma Incontra il Mondo
villaadaDOMENICA 10 LUGLIO
H. 18.00 Workshop Art’è Ragazzi – Presentazione delle installazioni “Le Radeau de La Meduse” di Arnaud
Cohen e “I See I See #4” di Federica di Carlo.
H. 19.30 “Vu Cumpra” Performance di Jebila Okongwu
H. 20.00 “Le Fil Rouge” Performance con video proiezione di Anna Mapoubi
H 20.30 Video proiezione di “Chasing Boundaries” in presenza degli artisti Zaelia Bishop e Emanuele
Napolitano con talk in chiusura.
GIOVEDÌ 14 LUGLIO
Dalle H. 18.30 alle 20.30presso il Bunker Savoia (ingresso da via Panama) In collaborazione con l’associazione Roma Sotterranea, il Bunker dei Savoia inaugura la prima personale di Arnaud Cohen a Roma, visitabile fino al 12 agosto su prenotazione all’indirizzo: visite@bunkervillaada.it numero di telefono: 3347401467
DOMENICA 24 LUGLIO H. 18.00 Workshop per bambini e presentazione del lavoro di Esther Aldaz
H. 19.00 Performance di Romina De Novellis
H. 20.00 Presentazione del libro “Rome. Nome Plurale di Città” e proiezione di video realizzati in Naked City
Project, nell’ambito di una Conversazione moderata da Valentina Gioia Levy con Giorgio De Finis e Stefano Simoncini. Intervengono anche le artiste Esther Aldaz e Romina De Novellis. Ideazione e coordinamento curatoriale: Valentina Gioia Levy Assistente coordinamento curatoriale: Giulia Pilieci Interventi e contributi curatoriali: Giorgio de Finis, Stefano SimonciniInstallazioni ambientali visibili dal 10 luglio fino alla fine del festival a Villa Ada: Arnaud Cohen, Le Radeau de la Méduse Federica Di Carlo, “I See I See #4”Artisti Invitati: Esther Aldez, Zaelia Bishop e Emanuele Napolitano, Arnaud Cohen, Federica di Carlo, Romina de Novellis, Anna Mapoubi, Jebila Okongwu

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Villa Ada e i suoi alberi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2015

villa ada maneggioIl 5 maggio 2015 l’assessore all’Ambiente, Estella Marino, ha dichiarato:
“A ottobre saranno effettuati i lavori di messa a dimora delle nuove alberature”.
Il 4 agosto 2015, ha poi ribadito:
“In autunno, come previsto dal progetto, partirà la piantumazione di nuove essenze per sostituire quelle abbattute”.
Gentile assessore Marino,
siamo qui a ricordarle che lo scorso 21 settembre è iniziato l’autunno – unica stagione propizia per la messa a dimora di nuove piante – dunque siamo certi che sia tutto pronto per provvedere nelle prossime settimane alla completa sostituzione dei 52 alberi abbattuti durante l’estate nel Parco di Villa Ada.Se così non fosse, vorrebbe dire che le sue parole sono state solo una beffa per i cittadini e vane promesse per edulcorare l’opera delle motoseghe che hanno mutilato e parzialmente desertificato questa splendida villa storica.
Non vogliamo credere che sia così, nonostante il verde pubblico di Roma sia ridotto allo stremo dopo mesi di insano abbandono di ogni manutenzione per lo stop ai bandi in conseguenza dell’indagine su Mafia Capitale.A contrappunto villa ada penisolavilla adadell’abbandono della cura, per Villa Ada c’è stato un eccesso di sfruttamento lucrativo con strascico di proroghe sino a pochi giorni fa della privatizzazione della penisola del lago grande per gli impattanti concerti estivi.Il lascito per la villa (come da foto allegate) sono rifiuti, alberi danneggiati e prati ridotti a polverose spianate. Peccato che l’area – come da Bando – avrebbe dovuto essere restituita nelle stesse condizioni in cui era alla presa in consegna: quindi prato prima vuol dire prato dopo!Per non parlare del maneggio che si va allargando nella pineta (foto allegata) – con un canone irrisorio che non ci risulta essere stato ancora adeguato – o dei lavori di ristrutturazione segnalati nell’ex casa del custode (ma quell’immobile non doveva tornare nella piena disponibilità pubblica?).
In conclusione attendiamo fiduciosi la tempestiva ripiantumazione degli alberi di Villa Ada. Vigileremo che ciò avvenga, pronti in caso contrario a mobilitare i tantissimi romani che frequentano e amano questo parco unico al mondo. (I Leprotti di Villa Ada Osservatorio ambientale “Sherwood”) (foto: villa ada maneggio)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Villa Ada: che sconforto

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 dicembre 2011

Roma, Villa Ada

Image via Wikipedia

Dopo le libagioni natalizie una bella passeggiata in uno dei parchi piu’ estesi di Roma (180 ettari), fa proprio bene. Villa Ada, ovvero villa Savoia, residenza di Vittorio Emanuele III, che vi fece arrestare Mussolini, e’ il luogo ideale per una bella camminata, ma piu’ la percorri, piu’ aumenta lo sconforto. Non si puo’ dire che la cura del verde, degli immobili e degli impianti sia una priorita’ per i nostri amministratori. Le foto possono testimoniare che la manutenzione lascia a desiderare: non abbiamo visto un lampione con la sua lampadina, per non dire che alcuni sono “scapicozzati” o abbattuti; il tempio di Flora devastato; la fontana dell’ottocento in disarmo; alberi crollati; edifici degradati. Roma Capitale, e’ il nuovo nome della Citta’ Eterna, proclama il Sindaco, Gianni Alemanno. Di Capitale, Roma ha proprio poco.(fonte Aduc)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Villa Ada il concorso “Valorinvilla”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

Roma 9 giugno p.v., alle ore 10.00, presso Villa Ada (“ingresso dei cavalli”, Via Salaria 273), si terrà la manifestazione conclusiva del progetto formativo e concorso “VALORINVILLA. Percorsi tra i valori naturali e culturali del territorio di Villa Ada a Roma”, organizzato dalla Sezione di Roma dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico- filologiche e geografiche della Sapienza Università di Roma e con il patrocinio del II Municipio. Nel corso della manifestazione la Presidente del II Municipio Sara De Angelis e la Presidente dell’AIIG-Roma Daniela Pasquinelli d’Allegra premieranno 130 bambini delle scuole primarie “Contardo Ferrini” e “7° Circolo Maria Montessori” e saranno esposti i lavori realizzati. Il progetto formativo ha dato modo di sensibilizzare gli alunni alla conservazione e alla valorizzazione del parco storico di Villa Ada, attraverso la conoscenza della sua biodiversità e dei valori geomorfologici, paesaggistici, botanici e archeologici che racchiude.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I 53 anni di villa Ada

Posted by fidest press agency su martedì, 17 maggio 2011

Roma, Villa Ada

Image via Wikipedia

Roma 18 maggio 2011 e Domenica 18 maggio 1958 quando le chiavi di Villa Ada vennero trasferite dal Demanio dello Stato al Comune di Roma e con una partecipata cerimonia – alla presenza dell’allora ministro delle Finanze Giulio Andreotti e del sindaco Urbano Cioccetti – una prima vasta area dell’ex parco Savoia venne finalmente aperta alla libera fruizione pubblica. È possibile rivivere il ricordo di quella giornata nelle fotografie e nei video del prezioso Archivio dell’Istituto Luce. Da quella storica data ci sono voluti altri 39 anni per arrivare nel 1997 – grazie alla lotta dei cittadini, dell’Associazione “Amici di Villa Ada” e di Antonio Cederna – all’esproprio e all’apertura anche della restante parte privata del parco con la legge per Roma Capitale. Ma i pericoli di “privatizzazione” non sono finiti – come dimostrano i recenti casi del Villino Todini e delle ipotesi speculative sull’ex Forte Antenne – mentre il degrado del parco avanza inarrestabile. Per questo, con l’occasione dell’anniversario della prima apertura al pubblico,
rilanciamo le priorità di intervento per dare un futuro a Villa Ada: definire una gestione coordinata dell’intera area verde, con l’individuazione di un unico soggetto responsabile; rimarcare i capisaldi della tutela conservativa, del vincolo paesaggistico e della destinazione pubblica del parco; garantire il coinvolgimento costante di associazioni e cittadini; definire un Piano di gestione condiviso che preveda un investimento costante nel tempo ed eviti ogni approccio emergenziale. Un processo che può partire dall’aggiornamento del mai attuato Piano di Utilizzo, avviando la nascita della “Casa del Parco” come luogo di informazione partecipata, centro visite, documentazione storica e illustrazione degli interventi in programma. Occorre poi predisporre un Piano di assestamento agro-forestale (prevedendo la messa a dimora di nuove piante) e una ricognizione degli immobili in previsione di destinazioni d’uso pubbliche. Nel quotidiano, infine, vanno garantite la pulizia e la manutenzione ordinaria del parco, limitando drasticamente l’accesso a mezzi motorizzati, individuando possibili strutture a supporto dell’attività sportiva, evitando l’autorizzazione di utilizzi impropri con finalità commerciali e forte impatto ambientale, assicurando nella stagione estiva un servizio di innaffiamento e un presidio anti-incendio (a copertura anche di Monte Antenne).(fonte Circolo Legambiente “Sherwood”)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Villa Ada: grate anti bivacco

Posted by fidest press agency su domenica, 15 maggio 2011

Roma. Per “mettere in sicurezza” le arcate del ponte storico del parco di Villa Ada che si trova vicino al Tempio di Flora, utilizzato saltuariamente come giaciglio di fortuna da alcuni senzatetto, sono state installate delle pesanti grate. Durante i lavori, però, sono stati abbattuti proditoriamente anche alcuni incolpevoli alberi e tutta la zona è stata messa sottosopra. Riteniamo grave che in nome della “tolleranza zero” – slogan elettorale oramai desueto – si finisca per procurare un pesante danno a livello ambientale e architettonico al parco di Villa Ada. Anziché pensare ad un ripristino dell’originario corso d’acqua che scorreva sotto il ponte (restauro compatibile che impedirebbe con maggiore efficacia anche eventuali accampamenti notturni) si preferisce mettere nuove sbarre, rovinando nel contempo la natura circostante. Purtroppo ciò era già avvenuto, di recente, con le impattanti recinzioni delle voragini e dell’ex rifugio antiaereo Savoia, dove per altro le reti sono state già divelte. Ma dopo l’ultimo scempio delle arcate del ponte storico, la domanda sorge spontanea: perché Campidoglio e Servizio Giardini proprio non riescono ad agire in un modo più consono al contesto delicato di un parco e di una villa storica, continuando a muoversi come il classico elefante in una cristalleria? (ponte)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Segreti archeologici di Villa Ada e Monte Antenne

Posted by fidest press agency su martedì, 19 aprile 2011

Roma. Come iniziativa sul campo promossa da Legambiente Lazio a conclusione della XIII edizione della Settimana nazionale della Cultura – oltre sessanta alunni (le prime classi delle sezioni D, E, F) della scuola media “Sinopoli” di Roma hanno partecipato ad una lunga escursione alla riscoperta dei segreti archeologici di Villa Ada e Monte Antenne. In particolare, con la guida degli esperti del Circolo Legambiente “Sherwood”, ragazzi e ragazze hanno ripercorso i tracciati che portavano al sito pre-romano di Antemnae, uno dei più importanti insediamenti arcaici del Lazio, che purtroppo oggi giace nel più completo stato di abbandono. La visita ha poi toccato il vicino Forte Antenne, imponente struttura militare di fine ‘900 da decenni in attesa di una riqualificazione compatibile che la restituisca alla fruizione pubblica. Infine, la scolaresca ha ammirato i resti del Muro romano realizzato a protezione della Salaria Vetus, vero e proprio gioiello archeologico di Villa Ada, che lo scorso marzo è stato pulito dai volontari di Legambiente durante l’iniziativa “Abbracciamo la Cultura”per la campagna “Salvalarte”, mirata a far conoscere e valorizzare i tanti piccoli Beni culturali semi-sconosciuti che fanno la ricchezza del nostro Paese, troppo spesso lasciati in uno stato di incuria e degrado che, a causa degli ultimi tagli alla cultura, grava pesantemente sulla loro salvaguardia e manutenzione.
“Non ci sono solo i gravi crolli al Colosseo o alla Domus Aurea come a Pompei, purtroppo sono molti i Beni culturali a rischio a Roma e nel Lazio; servono più attenzione e l’applicazione di norme più severe per proteggere il nostro incredibile patrimonio artistico – ricorda Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio – L’ultimo Dossier sulle discariche abusive rinvenute a Villa Ada ha lanciato un allarme che non deve restare inascoltato: i Parchi e le Ville della nostra città, così come i Beni culturali minori, vanno valorizzati affinchè tutti i cittadini riscoprano questi luoghi e ne possano fruire senza incorrere in episodi di degrado e abusivismo”.(villa ada)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Villa Ada: terra di nessuno

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

E’ un triste destino quello al quale sta andando incontro Villa Ada, un tempo residenza privata della famiglia reale italiana, poi parco pubblico amatissimo da tutti i cittadini di Roma nord. Da mesi ormai la villa è assediata da immigrati senzatetto e zingari che, approfittando della fitta boscaglia – una delle unicità del parco – stanno costruendo veri e propri insediamenti abusivi. L’allarme arriva dal Consigliere del II Municipio Massimo Inches che negli ultimi giorni ha portato avanti diversi sopralluoghi scoprendo e denunciando alle forze dell’ordine lo stato di degrado in cui sta scivolando una delle ville storiche della Capitale.
“A seguito della mia denuncia – recita un comunicato del Consigliere Inches – sui cittadini romeni accampati all’interno del parco di Villa Ada, gli agenti della giudiziaria N.A.E. del II Gruppo della polizia municipale effettuavano un vasto controllo nella boscaglia adiacente la pista ciclabile. Proprio sotto forte Antenne sorprendevano due romeni che avevano trasformato due grotte di tufo in un appartamento, con tanto di cucina, bombole del gas, letti, elettrodomestici e mobilio vario, oltre ad avere realizzato anche un gabinetto esterno, insozzando tutta la vegetazione circostante.
A seguito di un secondo controllo nella giornata di sabato scorso quattro cittadini romeni sono stati arrestati. La zona, tuttavia, non è ancora stata bonificata ed è molto probabile che le grotte siano tuttora occupate da vagabondi. Ma c’è di più. Sempre grazie all’impegno del solerte consigliere del II Municipio – che è andato da solo in avanscoperta dietro segnalazione di alcuni cittadini – è stato possibile scoprire, nascosto tra la vegetazione del parco a pochi passi dalla via olimpica, un vero e proprio campo nomadi, abitato da più di venti individui apparentemente di etnia rom.
Nella giornata di ieri l’altro gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vescovio, guidati dalla Comandante Rossella Matarazzo, hanno effettuato un sopralluogo verificando che l’insediamento non solo persiste ma è addirittura in fase di ampliamento. Per questo motivo sempre il Consigliere Inches ha rivolto un’interrogazione alla Presidente del II Municipio sollecitando un intervento tempestivo di sgombero e bonifica dell’area. Anche perché, secondo le testimonianze di molti abitanti, negli ultimi giorni nei quartieri Parioli e Trieste ci sarebbe stato un aumento esponenziale di episodi di accattonaggio e microcriminalità, probabilmente dovuto proprio alla presenza del campo nomadi abusivo. (tendopoli, tende)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »