Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘violinista’

Incontro con il violinista Cesare Zanetti

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 maggio 2016

cesare zanettiBergamo Alta domenica 5 giugno 2016 ore 11:00 Museo Cividini nella Antica Zecca – via Donizetti 18/a incontro con il violinista Cesare Zanetti il quale intratterrà i convenuti parlando dell’arte del violino ed eseguendo alcune improvvisazioni virtuosistiche.
L’appuntamento organizzato dallo scultore Pierantonio Volpini è nella Antica Zecca di Bergamo dove sono accaduti fatti importantissimi, sede della Zecca nel medioevo e della stamperia di Comino Ventura dal 1578. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti. (foto: cesare zanetti)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto del violinista Accardo

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Partanna (Tp) 23 gennaio 2011 ore 21,00. Chiesa Madre Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo, Concerto del Maestro Salvatore Accardo e dell’Orchestra “I Solisti del Mediterraneo”. Si tratta del secondo appuntamento del grande violinista italiano con il “Circuito del Mito”, dopo il debutto di stasera a Marsala. Lo spettacolo è diviso in due parti. La prima riservata all’Orchestra I Solisti del Mediterraneo accompagnata dal pianista siciliano Gianfranco Pappalardo Fiumara; la seconda invece con il maestro Accardo accompagnato al piano da Claudia Manzini. I Solisti del Mediterraneo eseguono un programma italiano dedicato tra l’altro al grande rivale di Mozart, il compositore italiano Antonio Salieri. Accardo eseguirà, invece, un repertorio che va dal Mozart “italiano” a César Franck, considerato una delle figure più importanti della vita musicale francese nella seconda metà del XIX secolo. Location d’eccezione sarà la Chiesa Madre Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo di Partanna, esempio di architettura seicentesca che contiene al suo interno uno dei più pregiati organi lignei della provincia di Trapani, realizzato anch’esso alla fine del ‘600.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uto Ughi in Concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 dicembre 2010

Luxembourg 14 dicembre 2010 alle ore 20, presso il conservatorio di Musica (33, rue Martem) L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura del Lussemburgo in collaborazione con il Conservatorio di Musica della città del Lussemburgo. Un programma d’eccezione per questo storico concerto dove il celebre violinista darà spettacolo con il suo consueto virtuosismo, spaziando da Tartini (Il Trillo del diavolo) a Beethoven (Sonata n. 5 op. 24 “La Primavera”), da Wieniawski (Légende op. 17 e Polonaise op. 4) a Paganini (Paganiniana), per finire con Saint Saens (Introduzione e Rondo’ capriccioso).
Il Maestro Uto Ughi è uno dei più grandi violinisti del nostro tempo, impegnato da sempre nella salvaguardia del patrimonio musicale italiano e alla valorizzazione dei giovani talenti.
Straordinariamente dotato, ha cominciato prestissimo gli studi di violino e ha suonato in pubblico per la prima volta a sette anni, eseguendo la Ciaccona della Partita n.2 di Bach ed alcuni Capricci di Paganini. Si esibisce con le orchestre sinfoniche più prestigiose e sotto la direzione di alcuni tra i più grandi maestri. Intensa anche la sua attivià discografica. Uto Ughi suona con un Guarnieri del Gesù, detto Grumiaux, del 1744 dal suono caldo e cupo, e con uno Stradivari del 1701, detto Kreutzer, perchè appartenuto a questo musicista al quale Beethoven dedico’ la famosa Sonata.
Alessandro Specchi si è diplomato al conservatorio Cherubini di Fienze e inizia subito un’intensa attività concertistica che lo porta in giro per il mondo, collaborando con famosi musicisti.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Hommage à Schumann”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

Vicenza 19 maggio alle ore 21.00 Settimane Musicali al Teatro Olimpico  L’appuntamento d’apertura, è intitolato “Hommage à Schumann”: un’occasione per celebrare il compositore tedesco Robert Schumann di cui ricorrono i 200 anni dalla nascita. La pianista argentina, Martha Argerich, al suo ritorno all’Olimpico, si esibirà insieme ad altri quattro grandi interpreti: la violinista italo-armena Sonig Tchakerian, responsabile artistico della musica da camera alle Settimane Musicali; la violinista americana Gabrielle Shek; Lyda Chen, talentuosa violista, figlia di Martha Argerich; il violoncellista Enrico Bronzi, vincitore di numerosi premi internazionali e docente al Mozarteum di Salisburgo. Il concerto, realizzato in collaborazione con Bologna Festival e Accademia Filarmonica Romana, propone tutte musiche di Schumann: i Fünf Stücke im Volkston op. 102 per violoncello e pianoforte, i Märchenbilder op. 113 per viola e pianoforte, la Sonata per violino e pianoforte in re minore op. 121 e il celeberrimo Quintetto per pianoforte e quartetto d’archi op. 44. Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico fanno parte dal 2007 del circuito dell’EFA – European Festival Association, la più antica e prestigiosa associazione di festival europei – unico festival veneto tra i dieci italiani ad aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento.(martha)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pletnev e l’Osi chiudono Lugano festival

Posted by fidest press agency su sabato, 30 maggio 2009

Mikhail PletnevLugano 5 giugno si ore 20.30 al Palazzo dei Congressi di Lugano, Piazza Indipendenza 4chiude la prima parte di Lugano Festival, con l’Orchestra della Svizzera Italiana guidata dal suo primo direttore ospite, Mikhail Pletnev. Il geniale artista russo ha scelto le intense pagine ciaikovskijane dedicate all’Amleto, di rara esecuzione, insieme a due opere di Sibelius. Con lui sul palco del Palazzo dei Congressi un violinista fra i più entusiasmanti oggi in attività, Nikolaj Znaider, che suona un prezioso violino Stradivari del 1704.  In attesa della kermesse che vedrà come sempre protagonista Martha Argerich, insieme ad uno stuolo di musicisti, Lugano Festival chiude la prima parte del cartellone 2009 con un appuntamento di notevole interesse, tanto per il repertorio, quanto per gli interpreti. Sul podio dell’orchestra di casa, che il pubblico del festival ha recentemente ascoltato diretta da Alain Lombard, sale questa volta l’attuale primo direttore ospite, Mikhail Pletnev, ormai di casa in Ticino. Pletnev ci ha abituati a letture intense, potenti, soprattutto nelle grandi pagine sinfoniche dell’Ottocento e del Novecento. Di grande interesse dunque sarà l’ascolto – occasione davvero rara – delle musiche di scena che il suo compatriota Ciaikovskij scrisse per la tragedia shakespeariana Amleto. Quale compositore più di Ciaikovskij, ipersensibile, fragile e tormentato, potrebbe meglio incarnare nella sua musica il carattere del malinconico principe di Danimarca?  Dal Nord sognato da Shakespeare e Ciaikovskij si passa al Nord autentico dello scandinavo Sibelius, di cui Pletnev affronta un’altra pagina di raro ascolto, il poema sinfonico Il Bardo, terminato alla vigilia della Prima Guerra Mondiale,ma immerso in un’atmosfera di pace, di serenità. Non ha bisogno di presentazioni l’altra opera di Sibelius in programma, il noto Concerto per violino, amatissimo dai virtuosi di questo strumento, per la bellezza dei temi quanto per la perfezione della scrittura (l’autore stesso era un eccellente violinista). Ad interpretarlo, un artista nato come Amleto in Danimarca, anche se di origini ebreo-polacche, Nikolaj Znaider, salito alla ribalta con l’incisione dei Concerti di Mendelssohn e Beethoven realizzata con i Filarmonici di Israele e Zubin Metha. (foto pletnev)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »