Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°56

Posts Tagged ‘virginia raggi’

Raggi: “Costruire una comunità solidale, inclusiva e che offre opportunità a tutti”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 febbraio 2019

Roma. Assumere ex detenuti, ex tossicodipendenti, persone disabili o con disagio mentale, persone che per avanzata età anagrafica sono tagliate fuori dal mondo del lavoro, donne vittime di violenza o tratta, rifugiati politici. Sono alcune categorie di persone fragili la cui assunzione, all’interno di una impresa, potrà essere considerata una “miglioria”, da valutare in caso di parità di punteggio, nelle gare o appalti di Roma Capitale. È quanto prevede una Memoria approvata dalla Giunta Capitolina.“Nessuno deve rimanere indietro. È nostro impegno e responsabilità costruire una comunità inclusiva, in cui tutti possono avere un’opportunità o una nuova occasione lavorativa. L’idea è nata dalla necessità di ‘chiudere il cerchio’ avviato con il progetto ‘Mi riscatto per Roma’ sviluppato con il Ministero della Giustizia per favorire il lavoro dei detenuti nella cura del verde pubblico e delle strade di Roma. Abbiamo voluto prevedere una possibilità concreta per chi, durante la pena, si è davvero impegnato in favore della nostra città e, alla fine della pena, si reinserisce nella società. Da qui ad estendere questa misura in favore delle altre categorie di persone fragili e vulnerabili, il passo è stato breve”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, la delegazione di Uefa2020 ricevuta dalla Sindaca

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 febbraio 2019

La Sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme all’Assessore allo Sport Daniele Frongia, ha incontrato Guillaume Poisson, Head of Euro2020 Host Country Projects di Uefa, esponente della delegazione che è arrivata questa settimana nella Capitale per effettuare una serie di sopralluoghi tecnici presso lo Stadio Olimpico e le altre zone che, nel mese fra giugno e luglio 2020, saranno le protagoniste del Campionato Europeo di Calcio.
Nel pomeriggio, inoltre, la Sindaca Raggi e l’Assessore Frongia hanno ricevuto in Campidoglio anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina, insieme al sottosegretario per i rapporti con il Parlamento Simone Valente. Roma sarà, infatti, la città ospitante ben quattro partite degli Uefa Euro 2020 fra le quali la gara inaugurale, prevista per il 12 giugno. Novità assoluta nella formula per celebrare i sessant’anni della manifestazione: saranno i primi campionati europei itineranti di calcio con il coinvolgimento di 12 capitali europee. Per la Capitale gli Europei sono già iniziati martedì 29 gennaio, giorno del -500 all’inizio della competizione, con diverse iniziative che hanno avuto luogo in Città: l’esibizione di Swann Ritossa e Anastasia Bagaglini, due freestyler italiani i quali, con le loro evoluzioni con il pallone, hanno accompagnato l’inizio del tour promozionale partendo proprio dal Campidoglio fino ad arrivare allo Stadio Olimpico. Contemporaneamente è iniziato il countdown presso l’Aeroporto di Fiumicino e la Stazione Termini, con diverse installazioni al led. “Siamo davvero orgogliosi di poter ospitare nella splendida cornice di Roma l’evento di Uefa Euro 2020. Una manifestazione internazionale che riuscirà a mostrare al mondo come uno degli sport più amati in assoluto, il calcio, possa perfettamente sposarsi con le bellezze architettoniche, la storia, la cultura della Capitale d’Italia. Non sarà un semplice evento sportivo, ci saranno moltissime iniziative collaterali che permetteranno ai cittadini romani e ai turisti che verranno di godersi la nostra città a 360 gradi, ringrazio fin da ora l’impegno dello staff dell’Amministrazione dedicato agli Europei, già da un anno circa al lavoro per la realizzazione dell’evento”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sindaca Raggi nomina Antonio De Santis assessore alle Risorse umane, Personale scolastico e Servizi anagrafici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2019

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’ordinanza con cui nomina Antonio De Santis assessore alle Politiche delle risorse umane, al Personale scolastico e ai Servizi anagrafici.“In questi primi anni di mandato l’avvocato De Santis ha svolto in maniera egregia il ruolo di delegato al Personale, raggiungendo risultati importanti nella gestione del personale e della contrattazione con i sindacati. Nel nuovo ruolo di assessore potrà contribuire a rendere più efficace e determinante l’azione della Giunta a favore della città, anche mediante le nuove deleghe che gli vengono assegnate”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.Antonio De Santis è avvocato, iscritto all’Albo dei Cassazionisti, e ha esercitato la libera professione in materia di diritto civile e del lavoro. Dal 2013 al 2016 è stato consulente presso l’Ufficio Legislativo della Camera dei Deputati per il Gruppo Parlamentare del Movimento 5 Stelle in riferimento alle attività della Commissione Lavoro pubblico e privato. Dal 2016 ad oggi, nell’ambito dell’Ufficio di diretta collaborazione della Sindaca, ha svolto l’attività di Delegato al personale e alle relazioni sindacali.
“Ringrazio la sindaca Virginia Raggi, che ha risposto fiducia in me per proseguire un lavoro iniziato già nel 2016. Insieme abbiamo raggiunto risultati importanti: penso alla firma del nuovo contratto decentrato dei dipendenti capitolini, alla risoluzione dell’annosa questione del salario accessorio, alla stabilizzazione di oltre 1.200 maestre ed educatrici, all’assunzione di oltre 4.000 dipendenti tra cui 900 agenti di Polizia Locale. Nel nuovo ruolo di assessore continuerò ad assicurare tutto il mio impegno a favore dei dipendenti dell’Amministrazione e dei cittadini romani”, afferma l’assessore Antonio De Santis

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I romani alla prese con il loro sindaco

Posted by fidest press agency su martedì, 18 dicembre 2018

Da quando la prima donna è stata eletta sindaco della città eterna i miei amici sparsi nel mondo hanno avuto un motivo in più per contattarmi e chiedermi cosa ne pensassi, ma soprattutto se fosse in grado d’affrontare la pesante eredità lasciata dai suoi colleghi maschi. In tempi più ravvicinati mi hanno stuzzicato su quelli che hanno ritenuto dei plateali insuccessi nel non aver risolto problemi quali la nettezza urbana, le buche stradali, i mezzi pubblici di trasporto urbano, la cura dei parchi e dei giardini e i vari “scoop giornalistici” sui topi che scorrazzano su cumuli d’immondizie abbandonati accanto ai cassonetti, le pecore che brucano l’erba dei siti archeologici e amenità del genere. Cosa avrei dovuto rispondere? Che fosse tutto falso? Mi son limitato ad una timida difesa sul fatto che la sindaca avesse ereditato una città in stato comatoso e che i rimedi, complice la burocrazia, richiedessero più tempo per essere realizzati. Al tempo stesso mi son chiesto dove i miei amici hanno attinto tante “lucubri” messaggi dello sfacelo romano e se non ci fosse lo zampino disfattista di una certa classe politica che marcia impettita e anacronistica sul “tanto peggio tanto meglio”. Dopo tutto molte altre grandi città del mondo non stanno meglio di Roma ma in molti casi si lavano i panni sporchi in casa. Non è che io condivida del tutto questa logica del nascondere la polvere sotto il tappeto, ma avrei preferito che dai palazzi della politica romana ci fosse la consapevolezza che il discredito profuso a piene mani rischia di lasciare una traccia indelebile sulla storia della città eterna e finisce con il pregiudicare anche il buono che potrebbe essere prodotto. Ma di là delle critiche che si possono fare, giusto o ingiuste che siano, a mio avviso la colpa più grave che imputo alla sindaca è la sua incapacità d’entrare in sintonia con i suoi amministrati. Molti la considerano un oggetto estraneo che sa amministrare e vivere i sentimenti dei romani entro le quattro mura del palazzo e non tra gente andando dove pulsa il cuore dei romani e a capire che è opportuno far sentire i problemi esistenti cercando un coinvolgimento popolare. Intendo dire che molti sono gli occhi che osservano ma molti pochi sono quelli che riescono a dialogare con gli uffici competenti per segnalare, ad esempio, i cassonetti dimenticati nella raccolta rifiuti e che traboccano, le buche stradali ecc. Questo perché manca un’interfaccia sensibile e pronta a recepire i messaggi e ad intervenire per farsi carico del disservizio e a porvi riparo. Probabilmente non è del tutto la soluzione del problema ma di certo aiuta i romani a rendersi conto che gli affanni della capitale non si risolvono con la critica asettica e talvolta ingenerosa ma con il coinvolgimento consapevole e diretto di chi vi abita. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma allo sbando?

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 dicembre 2018

“Dopo due anni e mezzo di amministrazione a Cinque Stelle, Roma è abbandonata a se stessa, invasa dall’immondizia e con il trasporto pubblico al collasso. E’ ora che il governo si occupi della situazione, della Capitale d’Italia bisogna prendersi cura. Sto presentando un’interrogazione al Presidente del Consiglio e al ministro dell’Interno”. Lo dice la senatrice del Pd Annamaria Parente, eletta nel Lazio. “Il rogo del Tmb Salario dove anch’io vivo – prosegue Parente – è paradigmatico di quanto avviene nella nostra città: ad ogni problema non c’è soluzione, l’amministrazione sbanda. Prima si sminuiva la puzza di fronte ai cittadini, ora si annuncia che aumenterà la Tari, già tra le più alte d’Italia. L’immondizia invade le strade, in centro come nelle periferie. Gli autobus vanno in fumo e non vengono sostituiti. Tre fermate della metro A, tutte e tre in centro, sono state chiuse per motivi diversi: Repubblica, Barberini e Spagna. E non si sa se e quando riapriranno, tanto che il Codacons ha fatto un esposto. Si può continuare così? E’ già tanto che i cittadini sopportino disagi ogni giorno, quasi senza fiatare. Se l’amministrazione capitolina latita, è il governo che deve occuparsi della Capitale d’Italia, partire dalle emergenze dei rifiuti e del trasporto pubblico”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rifiuti. Pelonzi (PD): “ Municipio VII scopre disastro Raggi, chiedano dimissioni Giunta”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 dicembre 2018

“Ora anche i grillini del VII municipio si accorgono che la città è sporca, la raccolta e lo smaltimento delle immondizie non funziona, il ciclo dei rifiuti è ben lontano dall’essere chiuso e l’emergenza, con l’incendio del TMB salario, è sempre più alle porte. La presidente Monica Lezzi, che solo oggi accorge del disastro, anziché attaccare AMA dovrebbe avere il coraggio di chiedere le dimissioni della sua giunta responsabile della grave crisi che da oltre 2 anni vive la Capitale. Ignorare l’assurda ed irresponsabile politica sui rifiuti della giunta Raggi significa esserne complice. In due anni e mezzo i ‘cinque stelle’ sono stati bravi solo a moltiplicare i cambi al vertice della Partecipata. La raccolta differenziata non cresce, sugli impianti non c’è neanche la progettazione e i cassonetti con i cortili dei condomini sono stracolmi di spazzature. Per giunta anche i governatori delle altre regioni, rimproverati dal M5S di essere favorevoli ai termovalorizzatori, sono restii a prestare soccorso a Roma dopo l’incendio del TMB Salario. L’importante però, sia per Lezzi come per Raggi e finanche a Di Maio è trovare un ‘capro espiatorio’ da esibire al pubblico ludibrio che in questo caso AMA, i suoi dipendenti e il Dipartimento Ambiente del Campidoglio. È il tentativo non dichiarato di affossare la società e privatizzare il servizio? Siamo chiaramente all’ennesima spudorata bugia per nascondere le vere responsabilità di quanto sta accadendo. Si vogliono coprire le incapacità e le inadeguatezze di una amministrazione che ha portato la Capitale al disastro, come certificato ampiamente anche dall’Authority dei servizi pubblici locali.” Così in una nota il capogruppo del PD capitolino Giulio Pelonzi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendio TMB. Gruppo PD: “Chiesta presenza Raggi domani in aula”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

“A seguito dell’incendio di questa notte nel TMB di via Salaria abbiamo inoltrato al Presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito una pressante richiesta al fine di assicurare la presenza della sindaca Raggi nella seduta d’aula di domani. In particolare chiediamo alla Sindaca di riferire in apertura di seduta sulle misure adottate o che si intendono adottare in materia di salute pubblica e sul trasferimento e trattamento dei rifiuti a seguito della probabile inagibilità dell’impianto. Nell’esprimere la solidarietà ai cittadini che hanno subito le ripercussioni dell’incendio che si è sprigionato nell’impianto, rinnoviamo la nostra richiesta di chiusura definitiva dell’impianto.
E’ evidente che con l’approssimarsi delle festività natalizie il picco di produzione dei rifiuti, come accade annualmente, è destinato a salire e le già pessime condizioni della raccolta delle immondizie sono destinate ad aggravarsi anche in considerazione del venir meno di una parte del trattamento meccanico biologico che a questo punto necessita di soluzioni alternative.” Così in una nota il gruppo capitolino del PD.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli “starnuti” della Raggi

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 settembre 2018

Parlare di disinformazione, delle “bufale” e di quant’altro viaggia nel mondo dell’informazione, e quella istituzionale non è da meno, significa toccare il nervo scoperto di questa nostra società dove gli scandali non sono tali se non ci vengono scodellati con grandi clamori e percussioni di grancassa. Ma vi è anche il gioco perverso di denigrare o anche di cogliere la più piccola occasione per accanirsi nei confronti di un personaggio politicamente scomodo. E’ il caso della sindaca di Roma Virginia Raggi. E’ vero che è partita con il piede sbagliato e si è fidata di persone che alla prova dei fatti sono diventate inaffidabili, ma è anche vero che ha un coraggio da vendere ad accollarsi tutti i guai della capitale che, in specie negli ultimi anni, si sono accumulati in un crescendo impressionante. Cosa avrebbero dovuto fare i partiti dell’attuale opposizione se veramente hanno a cuore il bene di Roma e per dimostrare discontinuità con il passato che è pure la conseguenza del loro malgoverno? Di certo non a trasformarsi in severi critici ad ogni suo “starnuto”, ma cercare d’incoraggiarla a ben operare perché Roma ha bisogno dei romani benpensanti, e ve ne sono tanti, per nostra fortuna, appartenenti a tutti gli schieramenti politici. Noi come operatori dell’informazione non abbiamo taciuto a criticarla ma lo abbiamo fatto per stimolarla e non per denigrarla. Abbiamo cercato anche di darle qualche buon consiglio abituati come siamo a vivere tra la gente e ad annotarne i malumori. Sappiamo che i romani sono molto pazienti ma non bisogna tirare a lungo la corda. Rischia di spezzarsi. A volte basta poco per compiacerli. Penso alle buche stradali e ai cantieri stradali che una volta aperti durano anni. Ma su tutto prevale il convincimento che occorra coinvolgere, nella gestione della cosa pubblica, i romani come potrebbero essere i pensionati per osservare e segnalare a chi dovere le cose che non vanno nel loro quartiere. A condizione però che vi sia qualcuno che li ascolti e provveda a sanare le disfunzioni evidenziate. E’ questo il tema dell’ascolto che è molto importante per una società che tende ad ignorare la voce dei singoli. (servizio Fidest)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Pd denuncia il poco rispetto della Raggi per le prerogative assembleari

Posted by fidest press agency su domenica, 5 agosto 2018

Roma. De Vito su Fb sposa tutte le nostre denunce. Sono due anni che ripetutamente denunciamo la completa mancanza di rispetto istituzionale da parte della Sindaca e della sua Giunta nei confronti delle prerogative regolamentari e statutarie dell’Assemblea Capitolina e quindi dei suoi membri. Reiteratamente importanti provvedimenti vengono sottoposti al giudizio dell’aula all’ultimo momento, come è successo per la gara a doppio oggetto che ha segnato il destino dei lavoratori della Multiservizi, senza dare neanche il tempo a chi deve votare il provvedimento di poter leggerlo. Deliberazioni che giungono in aula, senza i pareri degli uffici, delle relative Commissioni e dei Municipi interessati. Municipi che a quanto pare stanno decidendo di non esprimere più il parere di loro competenza su provvedimenti che non hanno il doveroso parere dei Dipartimenti. Manovre vitali per la città, quali quella di assestamento di bilancio di 320 milioni complessivi, che vengono stravolte da un maxi emendamento last second della Giunta, che è bene ricordare è inemendabile, con il quale si sono sottratti ben 140 milioni alla possibilità dei Consiglieri Comunali di pianificare gli investimenti, possibilità che lo Statuto in materia di bilancio da in via esclusiva all’aula Giulio Cesare. Questo modo di lavorare è una delle cause per le quali la città in ginocchio. Ricordiamo a questa Giunta che i membri del Consiglio hanno ricevuto direttamente dagli elettori il mandato e che per rispetto degli elettori debbono esercitarlo. Oggi il Presidente dell’aula De Vito con il suo post su FB ha confermato le nostre denunce., meglio tardi che mai si dice a Roma. Forse la perdita di consensi, forse le spaccature interne al Movimento gli stanno facendo aprire gli occhi o forse sono state le grida dei lavoratori umiliati e traditi dai loro provvedimenti. Se è vero il “ravvedimento” di De Vito, noi non possiamo che accoglierlo favorevolmente, perché in questo momento drammatico che sta vivendo la nostra Capitale siamo ben consapevoli che non servono scontri politici ma solo ed unicamente trovare soluzioni per risollevare la nostra amata città.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Verde: “Da vanto della città alla desolazione e l’incuria dell’amministrazione Raggi”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 luglio 2018

Roma “Quello che un tempo era un vanto per Roma: i suoi parchi, i suoi giardini, il polmone verde metropolitano, con la giunta Raggi è diventato l’emblema dell’incuria, della sporcizia e dell’abbandono. La decadenza cittadina, simbolo dell’amministrazione pentastellata, potrebbe essere sintetizzata nello squallore in cui è ridotto il vede urbano. L’inadeguatezza di questa Giunta si rivela ampiamente dai bandi sbagliati e sempre in ritardo. Anche l’appalto di oltre tre milioni di euro, diviso in cinque lotti, per il verde orizzontale ancora non è stato assegnato e quindi l’erba cresce. Il bando di cinque milioni di euro per il verde verticale di contro ancora non è stato perfezionato; l’Anac lo ha rispedito al mittente. Da decenni il Comune di Roma fa gli stessi bandi, come mai oggi sono sempre errati, incompleti o tardivi? Manca evidentemente una efficace politica di indirizzo. La giunta è più impegnata a cambi continui di poltrone che ad imporre efficienza all’Ente pubblico. In assenza di fondi e interventi il Campidoglio costringe addirittura i Municipi a cercare mecenati che “adottino” le aree verdi nei loro territori. Siamo ormai al paradosso che anche le pecore sono in attesa di intervenire, perché l’erba troppo alta loro non la mangiano mica. Insomma tutta la città è ferma, solo una cosa si muove l’erba perché, guarda un po’, quando arriva l’estate questa “strana forma vegetale” cresce.”

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: con la Formula E Roma al centro del mondo

Posted by fidest press agency su domenica, 15 aprile 2018

Roma. Ce l’abbiamo fatta. Siamo entusiasti del successo clamoroso del primo E-Prix d’Italia che ha visto Roma e l’Italia al centro del mondo con oltre 30mila presenze tra appassionati, cittadini, turisti, imprenditori e milioni di spettatori in tutto il mondo” dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.“I bolidi elettrici sfrecciando per le architetture dell’Eur hanno stregato tutti, portando all’attenzione globale quei concetti di innovazione e sostenibilità che sono punto di forza e premessa per un futuro “spettacolare” rispettoso dell’ambiente.E se siamo riusciti a dimostrare che Roma è una grande Capitale all’altezza di opportunità irrinunciabili come la Formula E, che garantiscono un indotto economico e lasciano un’eredità alla città, è soprattutto grazie alla sinergia che si è creata tra cittadini, Amministrazione capitolina, Istituzioni e tutte le forze che hanno collaborato a questo grande evento sportivo.I ringraziamenti sono tanti perché ognuno ha contribuito, con impegno, passione, professionalità e anche pazienza, a ottenere un risultato straordinario come quello che abbiamo raggiunto ieri. Tutto ha funzionato alla perfezione e siamo orgogliosi di aver presentato al mondo una città capace di garantire ordine, sicurezza, decoro e uno spettacolo indescrivibile che vogliamo replicare per i prossimi cinque anni. Voglio ringraziare i cittadini e in particolare i residenti dell’Eur, tutta l’Amministrazione capitolina, la Polizia Locale, la Protezione Civile, Atac e Ama, un vincente lavoro di squadra di cui siamo fieri. Il mio grazie va anche agli organizzatori e agli sponsor perché hanno creduto in noi e nella nostra capacità di accogliere un evento di così grande portata. Roma e l’Italia hanno bisogno di questo scatto di orgoglio: andiamo avanti cosi insieme, pronti per nuove sfide” conclude la Sindaca.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ arrivata la macchina tappa buche

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Roma. Di Virginia Raggi, sindaco di Roma del MoVimento 5 Stelle. Dopo l’eccezionale ondata di maltempo stiamo lavorando senza sosta per riparare le strade della nostra città. E per farlo più velocemente abbiamo messo in funzione la macchina Tappabuche. In questi giorni la vedrete in giro per Roma. È perfetta per riparare le buche piccole e profonde che si sono create a causa del ghiaccio che ha spaccato l’asfalto. Praticamente ricrea rapidamente i vari strati della strada, binder e tappeto d’asfalto, e riesce a trasportare cinque volte il carico di un normale camion. Si tratta di uno strumento in più per garantire il pronto intervento a tutela della sicurezza dei cittadini e della loro incolumità. Parallelamente prosegue l’operazione #StradeNuove per il rifacimento integrale di lunghi tratti delle principali arterie cittadine con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Tra le ultime vie su cui sono stati eseguiti lavori via di Ponte Salario, via del Foro Italico, circonvallazione Nomentana, piazza di Porta Capena, via Casal di Marmo, via Appia Nuova, viale Jonio, viale Ugo Ojetti e via Tuscolana. (fonte blog delle stelle) (n.r. Quando ci pervengono buone nuove per Roma cerchiamo di essere tra i primi a rilanciarle. E’ di certo un buon inizio ma di macchine di questo genere ce ne vorrebbero almeno 5 o sei per non dire di più. Non dimentichiamo che le buche a Roma (strade e marciapiedi) sono migliaia e coprono l’intera area urbana.)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dodicimila nuovi alberi per Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 novembre 2017

alberiRoma. E’ così che la Capitale celebrerà la Giornata nazionale degli Alberi il 21 novembre. Insieme ai cittadini e le associazioni creeremo due nuovi boschi urbani a Centocelle e Tor Sapienza. Circa 300 alberi invece rimboscheranno le aree di Garbatella e Ostia (VIII e X Municipio). I nuovi alberi saranno piantati il 19 novembre, durante la domenica ecologica che precede l’evento. E’ un momento di festa a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Si stima che degli 82.000 alberi di cui è in corso il monitoraggio, solo il 3% dovrà essere abbattuto. La perdita di circa 2.400 alberi sarà dunque abbondantemente bilanciata dalle nuove piantumazioni, che solo quest’anno saranno 12.000. Vi invito a partecipare insieme alla sindaca Virginia Raggi, all’assessore Montanari, agli altri consiglieri di Roma Capitale e dei Municipi, alle associazioni e ai comitati. Occorrono solo un po’ di buona volontà, una vanga, una paletta e dei guanti. Con la forestazione urbana partecipata combattiamo insieme i cambiamenti climatici e l’emergenza inquinamento. Dodicimila alberi forniscono ossigeno a 30.000 persone. Non saranno gli unici. Il progetto prevede che vi siano nuovo zone di forestazione urbana per dare a Roma decine di migliaia di nuovi alberi nelle aree pubbliche di tutti i Municipi entro il 2021”. E’ quanto dichiara in una nota stampa Daniele Diaco, presidente della commissione Ambiente di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il giardino dei giusti a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

virginia raggiRoma Si sono aperti ufficialmente in Campidoglio i lavori del comitato scientifico per la realizzazione del Giardino dei Giusti della Capitale. Istituito il 13 luglio scorso (ordinanza n. 107) il comitato è presieduto dalla sindaca Virginia Raggi e composto da Anna Foa, Riccardo Di Segni, Giovanni Maria Flick, Antonio Riccardi, Gianni Celestini e Massimiliano Atelli. All’incontro hanno partecipato anche il vice sindaco Luca Bergamo, l’Assessora alla sostenibilità ambientale, Pinuccia Montanari e l’Assessora alla persona, scuola e comunità solidale, Laura Baldassarre. “Nato dall’idea del Giardino di Yad Vascem di Gerusalemme, ci proponiamo di fare di questo luogo un simbolo di memoria e di pace, dove pianificheremo iniziative di sensibilizzazione e valorizzazione anche in occasione della Giornata europea in memoria dei Giusti istituita per il 6 marzo”, afferma Raggi.
Il Giardino dei Giusti di Roma, idea nata e proposta dalle associazioni onlus Gariwo e AdeiWizo, vuole ricordare i Giusti, le persone che in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana e contrastare ogni forma di pregiudizio, anche rischiando la vita. Oltre alla piantumazione di alberi – ogni anno ne verranno piantati 5 in memoria delle personalità che verranno insignite del titolo di Giusto – si realizzerà un’aula didattica all’aperto per aiutare i giovani delle scuole romane a riflettere sui valori di libertà, democrazia e salvaguardia dei beni comuni.
“Il comitato scientifico sarà impegnato anche ad individuare, ogni anno, i nominativi delle cinque personalità da insignire con il titolo di “Giusto”. Sarà il Servizio Giardini della Capitale ad occuparsi della progettazione e realizzazione del giardino”, dichiara Montanari.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Raggi invia lettera a genitori per informare su iter obbligo vaccinazioni

Posted by fidest press agency su domenica, 10 settembre 2017

vaccinazione-antinfluenzale-2012-2013Roma. La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha inviato alle scuole comunali una lettera informativa indirizzata ai genitori per ricordare loro le novità introdotte dalla legge n.119 del 31 luglio scorso sull’obbligo di vaccinazione per tutti i minori di età compresa tra 0 e 16 anni, inclusi i minori stranieri non accompagnati e quelli non residenti e non domiciliati in Italia, che frequentino un istituto scolastico italiano. Data la rilevanza di questa normativa e degli effetti derivanti dalla sua applicazione, la Sindaca ha ritenuto doveroso riassumere le principali prescrizioni del provvedimento adottato dal Governo in modo da facilitare il compito di genitori, tutori e soggetti affidatari per il nuovo anno scolastico.
Nella lettera la Sindaca ha ricordato i vari passaggi che le famiglie devono compiere per essere in regola con la normativa, e la documentazione da depositare. Si evidenzia che la predetta documentazione potrà essere sostituita da un’autocertificazione il cui modello, allegato alla lettera e scaricabile sul sito di Roma Capitale, consente di dichiarare alcune motivazioni di esonero previste dalla normativa.Non tutti i minori di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligati alla vaccinazione, in quanto possono essere esonerati coloro i quali risultino immunizzati a seguito di malattia naturale; allo stesso modo, sarà possibile dichiarare di essere in attesa del rilascio di vaccini monocomponenti o combinati in modo tale da tenere conto delle immunizzazioni esistenti. Raggi nella missiva ha ringraziato le famiglie per l’attenzione e la collaborazione volta a tutelare la salute dei bambini, augurando loro un sereno inizio del nuovo anno scolastico.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sondaggio sull’operato della sindaca di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 6 agosto 2017

raggi-ceQuasi il 70% degli italiani esprime un giudizio positivo sull’operato del sindaco di Roma Virginia Raggi e la sua giunta. Lo rivela un sondaggio per Agorà, mettendo in luce che a prevalere è la consapevolezza che per vedere i primi risultati, in una città che per 20 anni è stata spolpata dai partiti, serve tempo. Gli italiani dimostrano molta più saggezza dei tanti soloni che pretendono miracoli da una Giunta che si è insediata sulle macerie dei disastri di chi ha governato negli anni passati, e molta più onestà intellettuale di coloro che hanno distrutto Roma e ora vorrebbero che la Raggi, con una bacchetta magica, risolvesse i danni che loro stessi hanno provocato.Chi ieri ha distrutto Roma e oggi sta mandando in malora l’intero Paese tenta di usare gli attacchi a Virginia Raggi come arma di distrazione di massa per provare a distogliere l’attenzione degli italiani dalle loro responsabilità e dai loro fallimenti. Ma gli italiani ci vedono benissimo e il giochino non funziona. Non funziona con i cittadini e non funziona con il MoVimento 5 Stelle: il PD, che vorrebbe imporre al Paese la narrazione di ‘una Roma mal governata’, deve rendere conto dei dati e dei fatti di questi ultimi quattro anni in cui si sono susseguiti tre governi totalmente fallimentari.Vi rinfreschiamo la memoria? Immigrazione: quattro anni di nulla, se non un patto scellerato sottoscritto da Renzi con l’Unione europea per avere briciole di flessibilità con cui finanziare le sue mance elettorali – vedi il bluff del bonus da 80 euro – in cambio dell’impegno dell’Italia a far approdare nei propri porti tutti i migranti. Sanità: oltre 4 miliardi e mezzo di tagli, che portano a oltre 12milioni gli italiani che quest’anno hanno rinunciato a curarsi per mancanza di disponibilità economica. E poi il disastro del jobs act, quello della ‘buona scuola’, e chi più ne ha più ne metta.Da oggi in poi su Roma non accetteremo più lezioni da chi, responsabile del fallimento dell’Italia intera, sposta l’attenzione sulla Capitale per lavarsi la coscienza e nascondere le proprie colpe. (fonte: MoVimento 5 Stelle) (n.r. E non facciamoci illusioni. Se il Movimento andrà al governo del Paese faranno di tutto per metterlo in cattiva luce, per creargli difficoltà, per scatenare i corrotti e i corruttori, per fargli intorno terra bruciata. Ecco perché è necessario che fin dalle candidature si scelgano uomini e donne che sappiano avere la forza e la tenacia di reggere l’urto e di saper passare al contrattacco. Sarà un’occasione sofferta ma esaltante e affidati ad uomini e donne forti, determinati a non farsi sopraffare dagli ostacoli. E vinca il migliore.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Siccità: Acqua razionata a Roma? La Raggi cosa fa?

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

lago bracciano“Il sindaco di Roma, che è anche il titolare per conto dei romani del pacchetto di maggioranza di ACEA non può dire di augurarsi che Acea e Regione trovino quanto prima una soluzione condivisa. Il sindaco di Roma ha il dovere istituzionale e morale di intervenire e prendere atto che c’è una situazione d’emergenza con il rischio di catastrofe ambientale per il lago di Bracciano. Roma non può trasformarsi nel killer di uno dei luoghi più belli e tutelati del suo territorio metropolitano.
Acea preleva dal lago di Bracciano solo l’8% di tutto il fabbisogno ovvero una quantità non così importante dell’acqua. Mentre la dispersione idrica della rete capitolina ammonta a circa il 44% ovvero a quasi la metà di tutta la risorsa idrica trattata. Queste semplici percentuali fanno la differenza assoluta su dove va cercata la soluzione. La siccità che colpisce la penisola è un fatto evidente a tutti. E’ inammissibile il terrorismo psicologico adottato da ACEA sui cittadini romani e tanto meno è accettabile il disinteressamento della sindaca Raggi mostrato finora sull’argomento. “Così in una nota il gruppo capitolino del PD. (n.r. a nostro avviso la situazione richiederebbe una ulteriore riflessione. Quando si dice che la dispersione idrica della capitale ammonta al 44% sull’erogato questa circostanza fa sorgere spontanea una domanda: ma queste cose non lo sapevano gli amministratori che hanno preceduto la Raggi? E perché non sono intervenuti? Oggi tutto questo è emerso per l’abbassamento critico del lago di Bracciano. Possibile che dobbiamo aspettare una crisi di sistema grave prima di renderci conto delle ricadute anche d’immagine per Roma? E guarda caso lo dobbiamo annotare proprio in questi giorni in cui il turismo a Roma è in forte crescita. A questo punto per ridare a Roma l’ossigeno che le è stato tolto, e non riguarda solo l’aspetto idrico, ovviamente, pensando, ad esempio, allo stato comatoso delle strade, anche per merito dei soliti ladroni, oggi, purtroppo, sono necessari svariati miliardi che le casse dello Stato non possono permettersi impegnate come sono ad assegnare fondi alle banche private in odore di fallimento. A questo punto passeremo da un’emergenza all’altra con molto clamore ma senza porvi riparo salvo poi riparlarne tra qualche anno con gli stessi interrogativi e il seguito di polemiche).

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migranti: ministro Minniti incontra Raggi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 giugno 2017

viminaleRoma. Si è tenuto al Viminale un incontro tra il Ministro dell’Interno Marco Minniti e la Sindaca di Roma Virginia Raggi al quale hanno preso parte il Prefetto di Roma Paola Basilone e i più stretti collaboratori dei responsabili di Viminale e Campidoglio.
In un clima di grande collaborazione istituzionale, è stato affrontato il tema della presenza a Roma di un numero molto elevato di migranti anche in transito e talvolta anche in condizioni di marginalità. Si è convenuto di affrontare il problema istituendo presso la Prefettura una “cabina di regia” con la partecipazione di rappresentanti del Ministero stesso e di altre Istituzioni al fine di gestire i temi dell’accoglienza dell’inclusione e dell’integrazione L’incontro è stato anche un’occasione per approfondire le indicazioni contenute nelle circolari “Safety & Security” in una città come Roma che, come è stato sottolineato, in particolare nella stagione estiva vive di eventi e manifestazioni all’aperto. Il ministro Minnniti ha chiarito che le circolari non intendono in nessun modo limitare la partecipazione dei cittadini agli eventi ma rappresentano un’occasione per garantire la sicurezza in un clima di serenità nell’equilibrio delle misure assunte.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Virginia Raggi si è data sette e mezzo per il primo anno da sindaca di Roma?”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

fico“Io le darei lo stesso e voto e anche di più come incoraggiamento. Fare il sindaco di Roma è davvero terribile, faticoso e distruttivo”. Così Roberto Fico, capogruppo alla Camera del M5s e presidente della Commissione Vigilanza Rai, ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. “Ho visto Virginia due giorni fa, lei sta cercando di fare e dare il massimo, è chiaro che non è semplice ma si va avanti”. La Raggi dovrebbe dimettersi se ci sarà il processo? “Se c’è il processo non si deve dimettere assolutamente, poi vedremo il corso ma non nel rinvio a giudizio”, ha concluso a Rai Radio1 Fico. (foto: fico)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perché la Raggi mi ha deluso?

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 giugno 2017

campidoglioIn campagna elettorale per le ultime amministrative a Roma la figura della candidata Cinque stelle mi ha profondamente colpito perchè l’ho vista determinata e con un “cipiglio” da donna combattiva e che sa cosa fare e cosa l’attende. L’ho poi vista davanti ai primi ostacoli balbettare e commettere madornali errori come nella scelta nella sua squadra di giunta. Ho cercato di spiegarmelo con la situazione romana che non è facile da gestire anche da parte del più smaliziato dei personaggi della nostra politica. Ho sperato così che facesse tesoro dei suoi errori e che nonostante le avversità tenesse la barra dritta del comando. E’, invece, incappata in altri incidenti di percorso e a questo punto mi è parso molto difficile giustificarla, a prescindere.
Ora cerco di comprendere meglio ciò che la sta rendendo sempre più impopolare di là delle manifestazioni di facciata che cercano di dipingerla per ciò che purtroppo non riesce ad essere e che è stato il motivo conduttore che l’ha portata ad essere la prima donna sindaco a Roma. Quello stesso volto che si è presentato come una passionaria durante la sua campagna elettorale dopo la nomina ha avuto e continua ad avere un’espressione sbiadita quasi eterea come se vivesse su un altro pianeta e le sfuggisse la realtà che pure la circonda.
Poiché a dispetto della vicenda romana continuo a credere nel processo riformatore del movimento guidato da Grillo ho cercato di sgranare il rosario delle lamentele per capire sino in fondo dove incominciano i veri problemi e dove partono i supposti tali per ragioni più di convenienza politica e non per un interesse dei cittadini. Penso soprattutto all’Ama, all’Atac e alle buche stradali.
A questo punto ho avanzato una proposta che le ho indirizzato direttamente e attraverso delle conoscenze comuni per suggerirle il modo come riannodare il feeling con il suo elettorato coinvolgendolo in progetti locali e facendosi vedere per le strade della capitale e non solo in meeting istituzionali. E’ una buona idea a detta di alcuni e mi sarei aspettato almeno un “No grazie, non mi interessa” ed invece è calato un silenzio tombale. E ho pensato: Alle opposizioni non poteva capitare di meglio. Darle addosso è come bombardare la croce rossa. Mi dispiace per Grillo e il suo movimento ma se lo son voluta. (Riccardo Alfonso direttore centri studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »