Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘virtuoso’

Manuel Barrueco, grande virtuoso della chitarra, torna a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 gennaio 2020

Roma martedì 28 gennaio 2020 alle 17.30 Aula Magna dell’Università “Sapienza” per la stagione della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti. Suoneranno con lui il bandoneista Cesare Chiacchiaretta e I Solisti Aquilani. Barrueco è considerato uno dei più grandi virtuosi della chitarra di oggi in ambito classico, forse il più grande. “Un musicista superiore” (New York Times), “magico” (Los Angeles Times), “un musicista raffinato, un aristocratico della chitarra” (Dallas Times) sono alcune definizioni coniate per lui dalla stampa internazionale.Nato a Cuba, Manuel Barrueco iniziò a suonare ad orecchio la chitarra a otto anni. Trasferitosi negli USA nel 1967, continuò gli studi a Miami e a New York e li concluse al prestigioso Peabody Conservatory di Baltimora, dove oggi insegna a sua volta. In tale sua duplice formazione sta forse il segreto di questo musicista colto e popolare allo stesso tempo, che si fa amare per la naturalezza e l’immediata e spontanea comunicativa ma anche ammirare per il gusto, l’eleganza e lo stile.La sua intensa attività lo porta nelle più importanti capitali della musica, da New York a Los Angeles, da Londra a Berlino, da Hong Kong a Tokyo. Suona con grandi orchestre sinfoniche (Royal Philharmonic e Phlharmonia di Londra, New World Symphony, Philadelphia Orchestra, Boston Symphony e tante altre) e con illustri direttori (tra cui Seiji Ozawa, Esa-Pekka Salonen e Franz Welser-Möst) così come con musicisti jazz (il celebre chitarrista Al Di Meola) e rock (Steve Morse dei Deep Purple e Andy Summers dei Police). Il suo disco “Cuba!” è stato definito “uno straordinario risultato musicale” dal San Francisco Chronicle, mentre l’incisione del “Concierto de Aranjuez” di Rodrigo con Placido Domingo come direttore è stata definita “la migliore registrazione di quest’opera” da Classic CD Magazine. Ha vinto più volte il Grammy e il Latin Grammy.Manuel Barrueco torna con regolarità a Roma, dove e per i suoi concerti romani sceglie sempre la IUC, dove lo attende un pubblico affezionato ed entusiasta. Questa volta presenta un programma in cui le sue qualità avranno modo di brillare in piena luce: prima il Concerto in re minore di Antonio Vivaldi, poi il Concerto per bandoneon, chitarra e orchestra di Astor Piazzolla, con Cesare Chiacchiaretta al bandoneon, che è stato premiato nei più importanti concorsi nazionali ed internazionali ed ha tenuto concerti per le più prestigiose società concertistiche in Italia e all’estero (Francia, Russia, Ungheria, Austria, Slovenia, Svizzera, Germania, Messico, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Olanda, Spagna…) con grandi direttori come Riccardo Muti.La parte orchestrale è sostenuta da I Solisti Aquilani, un’orchestra da camera che suona senza direttore e da oltre cinquant’anni gira con successo il mondo intero, collaborando con artisti del calibro di Mischa Maisky, Vladimir Ashkenazy, Severino Gazzelloni, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Mario Brunello, Ramin Bahrami, Dee Dee Bridgewater, Danilo Rea, Fabrizio Bosso e moltissimi altri. Oltre ad accompagnare Barrueco l’orchestra eseguirà La via isoscele della sera per archi (brano vincitore del IV Concorso Nazionale di Composizione “Francesco Agnello” – 2018) della giovane compositrice Caterina Di Cecca, che si è ispirata a una poesia di Anna Achnatova, il Divertimento per archi in fa maggiore K 138 di Wolfgang Amadeus Mozart e le Antiche arie e danze per liuto, suite n. 3 di Ottorino Respighi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Pd per un regionalismo virtuoso

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 luglio 2019

“Rivendichiamo con decisione di essere il partito che ha voluto la riforma del titolo V, che ha voluto l’art.116 della Costituzione che permette oggi il confronto sull’autonomia differenziata. Noi siamo una forza politica che crede nel regionalismo, ci abbiamo lavorato seriamente considerandolo un percorso virtuoso e solidale, che non ha nulla a che fare col personalismo mediatico e che non deve in alcun modo mettere in discussione l’unità del Paese”. Lo ha detto oggi a Roma il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, alla riunione dei segretari regionali e delle grandi città convocata dal segretario nazionale Nicola Zingaretti.”Il Pd non deve cedere alle strumentalizzazioni della Lega ma – ha spiegato – rilanciare un percorso serio e responsabile per le Autonomie, che non sono uno strumento di battaglia politica o una minaccia contro qualcuno ma un’opportunità per la crescita di tutto il Paese”.Per Shaurli la riunione “è fondamentale per i temi che fanno l’agenda politica in questi giorni, ma anche per il futuro. La Costituente delle Idee apre il partito ai contributi di tutti, per unire alle proposte già presenti, ad esempio la riduzione del costo del lavoro, la costruzione del programma su cui – ha concluso – fondare una vera alternativa di governo”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Integratori alimentari: il farmacista al centro di un modello virtuoso

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

integratoriLe patologie croniche sono un ampio gruppo di malattie caratterizzate da una progressiva degenerazione, con un forte impatto socio economico e una ricaduta sulla qualità di vita di chi ne è affetto. In particolare, quelle legate alla salute delle ossa, al colesterolo alto, all’ipertensione, al diabete, all’apparato circolatorio, incidono su una popolazione caratterizzata da un elevato invecchiamento. Esse sono infatti più frequenti nella fascia dei Senior, tra i 55 e i 74 anni, composta da quasi 15 milioni di individui. Una quota non trascurabile di queste malattie è dovuta a stili di vita scorretti, quali fumo, alcool, mancanza di attività fisica, cattiva alimentazione. Tuttavia all’interno di questa categoria della popolazione, come emerge dalla ricerca di Gfk per FederSalus “Salute, ciclo di vita e integratori”, circa 2 milioni sono i cosiddetti Active Aging, persone attive, dedite alla cura di sé e alla promozione del proprio benessere, che mettono in pratica atteggiamenti verso la salute competenti e responsabili. In una logica di attenzione alla salute e orientamento alla prevenzione, gli Active Aging integrano più degli altri la propria alimentazione. Questa nuova fascia della popolazione costituisce un modello comportamentale da tenere in considerazione e che, se supportato, porterebbe a significativi risparmi per il Servizio Sanitario Nazionale.Il ruolo del farmacista, attore fondamentale nel processo di cura, in termini di relazionalità sociale, assume in questo contesto un’importanza determinate per l’affermarsi di questo modello virtuoso che potrebbe contribuire al contenimento dei costi del SSN, abituando il paziente ad adottare atteggiamenti che prevengano l’insorgere di patologie ospedaliere.“FederSalus ha accettato l’invito a partecipare a FarmacistaPiù nella convinzione che il farmacista rappresenti una figura determinante per l’industria degli integratori alimentari – afferma Marco Testa, Presidente FederSalus -. L’integratore alimentare si è progressivamente affermato con un ruolo funzionale per affrontare e gestire specifiche esigenze di trattamento e prevenzione di malattie promuovendo il mantenimento della salute. Questi prodotti potrebbero risultare utili per la riduzione dell’incidenza di alcune patologie e delle loro complicanze e comportare quindi un reale risparmio per il Sistema Sanitario Nazionale. In questo il Congresso dei farmacisti italiani ha rappresentato un’importante occasione di confronto con le Istituzioni e gli attori del Sistema Salute”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I segni dell’anima di Emanuela Troiani

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

Roma 1 marzo 2011 Martedì 14.00 – 24.00 Da Mercoledì a domenica 18.00 – 24.00) Caffè Letterario Viale Ostiense 95    L’Associazione Culturale Arteoltre, in collaborazione con il Caffè Letterario,presenta la mostra “I segni dell’anima”, dedicata alle opere dell’artista romana Emanuela Troiani. A cura di Alessandra Fina e Claudia Pettinari, l’esposizione mira ad evidenziare il percorso pittorico che l’artista ha compiuto tra il 2010 e il 2011.Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma  e dotata di un virtuoso talento espressivo , Emanuela dipinge ad olio. Emanuela Troiani ha colto che l’esperienza di ogni essere umano è arte e che tra gioia e  dolore, speranza e rassegnazione, angoscia e serenità, l’uomo è capace di trovare la propria dimensione.Dipingere direttamente su tela, senza fare il bozzetto preparatorio, significa per l’artista rompere le distanze tra la propria anima e ciò che viene rappresentato; il gesto pittorico diventa espressione e estensione dei propri sentimenti arricchito di significato dalle sfumature di caldi tratti cromatici Le opere della mostra “I Segni dell’Anima” danno voce all’espressione artistica dei personaggi dipinti e delle figure ritratte da Emanuela Troiani, avvolte nell’intimità della vita quotidiana. L’inaugurazione, prevista per le ore 17.00, sarà accompagnata da un aperitivo d’autore a cura del Caffè Letterario Roma. (Elena Madera in sintesi) http://www.caffeletterarioroma.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I borghi virtuosi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

borgo virtuosoMelpignano (LE) sabato 3 ottobre 2009. L’incontro, dedicato ad amministratori locali e tecnici, si inserisce nella Festa Nazionale dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia, come occasione per un incontro di esperienze da condividere. Buone pratiche di sostenibilità urbana ed efficienza energetica vengono messe a confronto, per individuare linee di sviluppo comune per una sostenibilità che diventi anche culturale. Francesco Marinelli, conduttore ed animatore dell’incontro, spiega come le piccole realtà dei borghi che l’Associazione riunisce siano la dimensione ideale per sperimentare le pratiche di sostenibilità. L’estensione ridotta, a livello territoriale e sociale, offre la possibilità di provare a ridefinire la logica corrente di uno sviluppo centrato solo sul consumo. Per riscoprire un uso del territorio coerente con la sua storia e le sue tradizioni. Ambiente naturale e ambiente antropizzato possono coesistere ed integrarsi in armonia, al fine di produrre un contesto socio-culturale migliore di alta qualità. Le potenzialità dei piccoli centri sono in questo senso decisamente superiori a quelle delle grandi città, e questa è una risorsa da valorizzare. Autoproduzione ed autoconsumo all’interno di cicli ecologici, qualità della vita e delle relazioni umane, utilizzo delle tecnologie più avanzate e rilancio dell’artigianato e delle produzioni di qualità, coltivazioni biologiche, energia da fonti rinnovabili… sono tanti i punti di interesse. E che possono costituire esempi da rimodulare anche su scala più vasta.  (borgo virtuoso)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »