Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘virus zika’

Virus Zika e microcefalia: il legame si stringe

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2016

zikaDue diversi gruppi di ricerca, uno sloveno e l’altro statunitense, hanno segnalato la presenza di elevate concentrazioni di virus Zika nel tessuto cerebrale di feti con microcefalia. Il primo articolo è un case report pubblicato sul New England Journal of Medicine dove Jernej Mlakar e colleghi descrivono una gestante europea venticinquenne presentatasi lo scorso ottobre al Centro universitario di Lubiana in Slovenia per anomalie fetali. Dal dicembre del 2013 la donna aveva vissuto e lavorato come volontaria a Natal, capitale di Rio Grande do Norte, uno degli stati della regione del nord-est del Brasile. Alla 13ma settimana di gestazione la paziente aveva sviluppato febbre alta, dolori muscoloscheletrici e rash cutaneo. Rientrata in Europa alla 28ma settimana di gestazione l’ecografia aveva rilevato anomalie fetali con calcificazioni cerebrali e microcefalia. La donna ha deciso di interrompere la gravidanza e l’analisi dei tessuti fetali ha riscontrato elevate quantità di virus Zika. Analoghe le segnalazioni su Mmwr dei ricercatori Cdc coordinati da Sherif Zaki del Centro malattie arbovirali. Quattro casi in Brasile: due bambini nati con microcefalia alla 36ma e 38ma settimana di gestazione e due feti abortiti all’11ma e alla 13ma settimana. Tutte e quattro le madri avevano lamentato sintomi da infezione Zika, e tutti i tessuti fetali sono risultati positivi per Zika e negativi per dengue. In un editoriale di accompagnamento Eric Rubin della Tufts University School of Medicine, scrive: «Nonostante serva tempo per definire gli aspetti critici di infezione, c’è già subito molto da fare: un punto vulnerabile per la trasmissione del virus Zika è il vettore zanzara». Sfortunatamente, gli sforzi finora fatti non sono riusciti a limitare la diffusione di dengue e chikungunya, che sono trasportati dalla stessa specie Aedes e si stanno diffondendo nelle stesse comunità attualmente colpite dal virus Zika. «Arrivando subito dopo la risposta globale a Ebola, la rapida diffusione del virus Zika sfida la nostra infrastruttura di sanità pubblica e richiede una risposta sostanziale» conclude l’editorialista. (fonte doctor33)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Virus Zika in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 31 gennaio 2016

Ebola/Roma, stazionarie le condizioni del medico colpito da virus EbolaIl virus Zika ha colpito già oltre 20 Paesi nel mondo, soprattutto in Centro e Sud America, e la sua diffusione è certamente un fatto di grande importanza, da non sottovalutare, sebbene al momento per il nostro Paese parlerei più di uno stato di allerta, non di allarme.
I sintomi del virus Zika spesso non sono gravi, sono per lo più quelli tipici di una sindrome influenzale, come spossatezza, febbre, dolori articolari, congiuntivite ed eruzioni cutanee. Quindi, è piuttosto facile che vengano confusi con altre patologie. Il vero rischio è per le donne gravide perché il virus Zika, che fa parte della famiglia di virus in cui sono compresi i virus della febbre gialla e del dengue, può causare gravi malformazioni nel feto come le microcefalie.
Anche in Italia ci sono stati in passato vari casi di patologie infettive provocate da punture di zanzara, come quelli causati dal virus di West Nile che, da paesi lontani come l’Africa e l’Asia, è arrivato fin da noi colpendo alcune regioni in particolare, come l’Emilia Romagna. A fronte di soggetti infetti il vero rischio è che altre zanzare possano essere pericolose. La diffusione dei viaggi, poi, soprattutto verso mete di estremo grido anche in estate come i Caraibi, potrebbero far aumentare enormemente le situazioni a rischio. Raccomandiamo quindi per chi viaggia in queste zone un’attenta prevenzione alle punture di zanzara usando repellenti e coprendo il più possibile le parti esposte. In Centro e Sud America, inoltre, stanno monitorando i dati epidemiologici su alcune manifestazioni neurologiche come la sindrome di Guillain-Barrè, una malattia rara che colpisce i nervi e che causa la paralisi di gambe e braccia, per escludere che ci possa essere una correlazione con il virus Zika.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »