Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘visitatori’

Ercolano: Cantieri aperti a visitatori e appassionati

Posted by fidest press agency su martedì, 29 gennaio 2019

Ercolano domenica 3 febbraio l’appuntamento con Domenicalmuseo, evento voluto dal Ministero per i Beni Culturali, che promuove la visite dei siti culturali e aree archeologiche con l’ingresso gratuito. Prosegue il programma del Parco Archeologico di Ercolano di inclusione del pubblico nei lavori di restauro e manutenzione dell’eccezionale patrimonio archeologico dell’antica Ercolano.Si tratta di un dietro le quinte che porterà alla scoperta di un dipinto raffigurante un paesaggio architettonico proveniente dalla Villa dei Papiri prima della partenza per essere esposto nella mostra “Rediscovering the Villa dei Papiri” al Getty Museum di Malibù dal 26 giugno al 28 ottobre 2019. Per gli ultimi preparativi e controlli conservativi è stato allestito, negli spazi riservati alla didattica dell’Antiquarium del Parco, un laboratorio temporaneo che ospiterà, fino al 5 febbraio, la pittura murale.Il dipinto, in origine parte dell’ambiente oecus R della Villa dei Papiri, raffigurante delle architetture in prospettiva, è stato datato al 50-30 a.C. e fu realizzato al momento della costruzione della villa; ha una lunghezza di circa m 2,50 e m 1,20 di altezza e corrisponde all’incirca a 1/6 dell’intero schema decorativo della parete. Quest’ultima prevedeva una complessa composizione architettonica, impreziosita da una ricca serie di elementi decorativi accessori che ne accentuavano il carattere illusionistico. “Nel gioco di interno ed esterno- spiega il direttore del Parco Francesco Sirano- alcuni arredi preziosi attirano lo sguardo come lo splendido vaso di vetro pieno di frutti di fine estate, uva e melograno, posto in bella mostra su un’alzatina che ci aspetteremmo di trovare su una mensa di principe piuttosto che sulla mensola di una cornice. Tutto sembra reale, con un suo peso e consistenza, ma nulla lo è: l’illusione è perfetta e possiamo solo immaginare il disorientamento del visitatore che, avendo attraversato il piccolo peristilio e l’atrio della Villa, in questo ambiente veniva proiettato in uno spazio architettonico completamente diverso da quello che si era lasciato alle spalle proprio dietro queste pareti”.Le pitture della Villa non solo confermano il gusto raffinato del proprietario, come noto appartenente alla classe senatoria di Roma, ma soprattutto arricchiscono notevolmente le conoscenze sulle capacità espressive delle officine pittoriche campane dell’epoca del II stile in un contesto, quale è quello di Ercolano in genere e della Villa dei Papiri in particolare, privilegiato sia per la vicinanza a Napoli, sia per la presenza in città di numerosi esponenti dell’aristocrazia urbana.Visitatori e appassionati, muniti di regolare biglietto di accesso al Parco Archeologico, potranno quindi assistere agli interventi di restauro dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13 e troveranno a loro disposizione la restauratrice Elisabetta Canna, uno dei due nuovi Funzionari restauratori vincitori del concorso ministeriale da poco concluso, che illustrerà il suo lavoro e risponderà alle domande dei visitatori.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uffizi di Firenze: boom visitatori e incassi nel 2018

Posted by fidest press agency su domenica, 27 gennaio 2019

Firenze il complesso museale fiorentino, che raccoglie la celebre galleria vasariana, la reggia medicea di Palazzo Pitti ed il giardino di Boboli, cresce del 6% rispetto al 2017 per quanto riguarda le presenze e del 50,5% per gli introiti. Sono alcuni dei numeri illustrati oggi durante la conferenza stampa che il direttore Eike Schmidt ha dedicato all’andamento dell’anno appena trascorso. Nel dettaglio, durante il 2018 ci sono stati 4.153.101 visitatori in tutto il complesso, con un aumento del 6% rispetto all’anno precedente, quando erano stati 3.918.350.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Record visitatori al castello Aragonese di Taranto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 gennaio 2019

Il Castello Aragonese di Taranto saluta il 2018 registrando l’incredibile successo di 121.575 visitatori, nuovo record assoluto di presenze annuali dopo quello del 2017 di 117.404 visitatori.Dal 2005 la Marina Militare ha aperto le porte del Castello alla cittadinanza e ai turisti e, in questi quattordici anni, i visitatori complessivi provenienti dall’Italia e dall’estero arrivano ad un numero sempre più vicino al milione.
Oltre alle visite, continua senza sosta la valorizzazione culturale del sito attraverso le attività di manutenzione, di restauro e di ricerca archeologica in collaborazione con la Soprintendenza ai beni culturali e artistici della Provincia di Brindisi, Lecce e Taranto.
Copyright Marina Militare.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Louvre Abu Dhabi festeggia il suo primo anno con oltre un milione di visitatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 novembre 2018

Il Louvre Abu Dhabi ha annunciato di aver accolto oltre un milione di visitatori nel suo primo anno, affermandosi come una delle principali istituzioni culturali sulla scena mondiale.La visione del Louvre Abu Dhabi è celebrare connessioni interculturali che trascendono geografie e civiltà, per vedere l’umanità sotto una nuova luce. La diversità del pubblico del Louvre Abu Dhabi non riflette solo la società multiculturale di Abu Dhabi, ma illustra anche come il suo obiettivo e la sua narrazione universale, che mirano a creare ponti tra culture e promuovere il dialogo tra le comunità, facciano appello a molti, da esperti appassionati d’ arte a un pubblico più giovane, fino alle famiglie.”
I residenti degli Emirati Arabi Uniti hanno rapidamente adottato il museo e ne hanno fatto una meta prediletta per riunirsi con familiari e amici. Rappresentano il 40% del numero totale di visitatori del museo. I cittadini degli Emirati sono tra le prime due nazionalità dei residenti che hanno visitato il museo ed è la prima nazionalità dei visitatori abituali. Il museo ha 5.000 membri per il suo programma di fidelizzazione (Art Club).Il Louvre Abu Dhabi è diventato anche una calamita mondiale per i visitatori internazionali che rappresentano il 60% delle visite. Il museo sta guidando il turismo verso l’Emirato e i visitatori provengono da tutte le parti del mondo, tra cui il Medio Oriente, Europa e Asia, con Francia, Germania, Cina, Regno Unito, Stati Uniti, India e GCC tra i migliori visitatori. Nel complesso, l’India è la nazionalità prevalente dei visitatori, sia con i turisti indiani che con quelli residenti negli Emirati Arabi Uniti.Il museo ha ospitato più di 1.000 gite scolastiche, 5.000 visite guidate, workshop e masterclass e programmato 115 eventi speciali dalle esibizioni di Bait Al Oud fino a conferenze, proiezioni di film e concerti con più di 400 artisti provenienti da 22 Paesi tra cui tra cui il concerto della pop star britannica Dua Lipa per celebrare il suo anniversario. Il Manga Lab, uno spazio speciale per sperimentare la cultura giapponese contemporanea, ha avuto grande successo tra adolescenti e giovani adulti e resterà aperto fino al 5 gennaio 2019.Il 47% dei membri dello staff del museo sono emiratini e un folto gruppo di eminenti e talentuosi curatori locali sta lavorando alla collezione e nelle gallerie permanenti, così come nei team di educazione e mediazione.Dalla sua apertura, l’11 novembre 2017, in collaborazione con i partner museali francesi e nell’ambito della sua prima stagione “A World of Exchanges”, il Louvre Abu Dhabi ha presentato quattro mostre internazionali: From One Louvre to Another: Opening a museum for Everyone, Globes: Visions of the World, Japanese Connections: The Birth of Modern Décor, e Roads of Arabia: Archaeological Treasures of Saudi Arabia, così come CO-LAB, un’esibizione che mostra nuove commissioni di artisti con sede negli Emirati Arabi Uniti in collaborazione con produttori francesi. Il museo ha anche presentato mostre per famiglie nel suo Museo dei Bambini, Traveling Shapes and Colours e la mostra recentemente lanciata Animals: Between Real and Imaginary.Quest’autunno, il Louvre Abu Dhabi ha presentato 11 nuove acquisizioni di livello mondiale nelle sue gallerie permanenti, oltre a nuovi importanti prestiti da 13 istituzioni partner francesi e musei regionali e internazionali. Come parte della prima rotazione dei prestiti su larga scala di quest’anno, e in collaborazione con i partner museali francesi, il museo ha curato un importante rinnovamento delle sue gallerie d’arte moderna e contemporanea, aggiornato le sue esposizioni e presentato circa 40 nuovi incredibili capolavori per tutti i visitatori da scoprire ed esplorare nel prossimo anno. Alcuni prestiti importanti, tra cui La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci del Musée du Louvre e il Ritratto della Madre dell’Artista di Whistler dal Musée d’Orsay rimarranno ad Abu Dhabi per un altro anno, per un totale di 300 prestiti esposti.
Nel febbraio 2018, Louvre Abu Dhabi ha lanciato con successo la pluripremiata Highway Gallery, la prima roadside gallery al mondo, che ha coperto 100 km dell’autostrada Dubai-Abu Dhabi, e invitava i pendolari e i visitatori a sintonizzarsi sulle stazioni radio locali per ascoltare la presentazione di un curatore su ogni opera visualizzata su cartelloni.
Durante il suo anniversario, il Louvre Abu Dhabi ospita un simposio di due giorni, Worlds in a Museum, in collaborazione con École du Louvre, affrontando il tema dei musei in un mondo globalizzato.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Muraglia Cinese è su Airbnb

Posted by fidest press agency su domenica, 5 agosto 2018

muraglia cinese.jpgPechino, Cina. Airbnb annuncia la possibilità di prender parte a un’esperienza unica nel suo genere: trascorrere una notte sulla Grande Muraglia Cinese. Questo settembre, infatti, quattro fortunati vincitori potranno passare una notte in una casa temporanea costruita su una delle tratte più antiche della Muraglia. Un’occasione unica e senza precedenti che mostrerà al mondo la Grande Muraglia sotto una nuova luce. Conosciuta come una delle più grandi imprese architettoniche della storia dell’umanità, la Grande Muraglia fu costruita migliaia di anni fa con lo scopo di proteggere la Cina dagli attacchi nemici. Oggi è considerata una delle sette meraviglie del mondo, che attrae e unisce visitatori da ogni dove.
I vincitori del concorso avranno accesso a una camera da letto unica nel suo genere ricavata all’interno di una torre secolare lungo la Muraglia con una vista a 360 gradi sul panorama circostante. Al tramonto, un’intima cena gourmet a più portate, ognuna pensata per incarnare un aspetto diverso della cultura cinese, attenderà gli ospiti sulla Muraglia. Il pasto sarà accompagnato da un’esperienza di musica tradizionale, disponibile sulla piattaforma tutto l’anno per i visitatori di Pechino.
muraglia cinese1.jpgDopo una serata sotto le stelle, al sorgere del sole, gli ospiti faranno una passeggiata nella splendida campagna cinese accompagnati dallo storico ufficiale della Muraglia, Dong Yaohui, che svelerà loro la storia di questo patrimonio dell’umanità e gli sforzi di preservazione dello stesso. Durante il soggiorno, i vincitori avranno anche la possibilità di avvicinarsi alla cultura locale attraverso altre Esperienze Airbnb attualmente disponibili sulla piattaforma, sperimentando ad esempio la tecnica dell’incisione per ideare il proprio sigillo o imparando l’arte della calligrafia grazie ad una lezione privata.
Per partecipare al contest e provare a vincere un soggiorno sulla Grande Muraglia raccontaci perchè, dal tuo punto di vista, è ora più importante che mai abbattere le barriere culturali e come tu costruiresti nuove connessioni e legami tra culture diverse. Invia la tua risposta al link del concorso https://www.airbnb.it/night-at/thegreatwall entro le ore 16.00 sabato 11 agosto. (fonte: http://www.airbnb.it e copyright foto)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Abu Dhabi: Più di 1.2 milioni di visitatori nei primi tre mesi del 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 19 maggio 2018

Abu Dhabi, EAU.In base ai dati rilasciati dal Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), il numero di hotel guest che hanno soggiornato nei 163 hotel e apart-hotel dell’Emirato in marzo è stato pari a 464.960, con una crescita del 12,3% rispetto all’anno precedente. Ciò ha comportato che il numero complessivo di hotel guest nei primi tre mesi dell’anno sia già arrivato a 1.289.537, con una crescita anno su anno del 10,9%.
Questi risultati importanti seguono il trend positivo del 2017, chiuso con circa 5 milioni di visitatori, (4.875.499), che hanno soggiornato ad Abu Dhabi City, Al Ain e Al Dhafra.
Tutte e tre le regioni hanno registrato un incremento nel numero di hotel guest, con Al Dhafra alla guida con un +22,7%, seguita da Abu Dhabi City con un +12,8% e Al Ain con un +5,3%.
Il primo trimestre del 2018 ha visto la Cina mantenere la sua posizione alla guida dei mercati internazionali, con oltre 127.000 hotel guest e una crescita del 31% rispetto all’anno precedente. I visitatori indiani sono stati oltre 100.000, con una crescita del 30%, mentre il Regno Unito ha registrato un incremento del 25%, gli Stati Uniti oltre il 24% e la Germania oltre il 27%.
Gli hotel guest italiani nel mese di marzo sono stati 6.580 (+13%), per un numero complessivo di 23.524 guest nights e una media notti pari a 3.6.Abu Dhabi, tra i vari obiettivi strategici, intende accreditarsi sempre più come principale destinazione crocieristica del Medio Oriente. Nel 2017, la capitale ha accolto un totale di 329.105 passeggeri, di cui 25.000 italiani (l’Italia è infatti il terzo mercato internazionale), mentre nel primo trimestre del 2018, già 212.644 crocieristi hanno visitato l’Emirato, inaugurando una promettente stagione.Sua Eccellenza Saif Saeed Ghobash, Sottosegretario di DCT Abu Dhabi, ha dichiarato: “I nostri progressi nell’attrarre sempre più persone curiose di visitare l’Emirato è l’attestazione del nostro investimento continuo nell’ampia gamma di attrazioni ed eventi ad Abu Dhabi.”
“Il nostro programma di marketing mirato ai mercati chiave ha contribuito a una crescita a doppia cifra, mentre la nostra awareness aumenta progressivamente e stiamo diventando una destinazione “must visit” basata su esperienze uniche e un ricco patrimonio culturale. Entro il 2021 abbiamo l’obiettivo ambizioso di attrarre 8.5milioni di hotel guest, che daranno un significativo impulso all’economia e guideranno la nostra diversificazione economica.” Tra le recenti iniziative di rilievo, la prima Abu Dhabi Golf Tourism Week, svoltasi dal 29 aprile al 3 maggio, in collaborazione con Abu Dhabi Sports Council (ADSC). L’evento ha accolto i principali operatori del golf internazionale, supportati da una significativa copertura mediatica proveniente da 15 Paesi in Europa e Asia, allo scopo di mostrare Abu Dhabi quale meta distintiva anche per gli amanti di questo sport d’eccellenza. Abu Dhabi è molto orgogliosa di avere ben sei campi da golf straordinari, di cui quattro da campionato, unici ma complementari: L’Abu Dhabi Golf Club, che ospita l’European Tour ogni gennaio; l’Al Ain Equestrian, Shooting & Golf Club, sede delle Faldo Series; il Saadiyat Beach Golf Club, progettato dal famoso Gary Player, che è la sede ospite del Ladies European Tour, mentre lo Yas Links è stato classificato al quarantaseiesimo posto nel mondo da Golf Digest USA. Novità da segnalare è la recente inaugurazione del Founder’s Memorial, fondato per onorare la memoria e l’eredità ispiratrice del defunto Padre Fondatore degli Emirati Arabi Uniti, Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan. Il Memorial si sviluppa su 3,3 ettari e comprende cinque sezioni: il Welcome Center, The Constellation, The Elevated Walkway, l’Heritage Garden e il Sanctuary Garden. The Constellation è un’installazione artistica ospitata in un padiglione di 30 m di altezza che contiene 1.327 forme geometriche che di notte brillano come stelle, in ricordo del ruolo di Sheikh Zayed quale luce guida per gli Emirati Arabi Uniti e il suo popolo. Questo spettacolo celeste evoca l’atemporalità della visione di Sheikh Zayed, che continua a guidare gli Emirati Arabi Uniti lungo il cammino verso il progresso e la prosperità.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Utilizzare connessioni wi-fi gratuite dedicate a cittadini e visitatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 marzo 2018

E’ possibile in spazi pubblici come piazze, parchi, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutti i paesi europei. E’ la finalità di un’iniziativa voluta dalla Commissione europea denominata “WiFi4EU”.
Il progetto può contare su 120 milioni di euro a bilancio tra il 2017 e il 2019, destinati all’installazione di apparecchiature per il wi-fi all’avanguardia nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio. Dunque Internet senza fili, gratuito e per tutti.
Grazie all’iniziativa della Commissione europea verranno coperte le spese per l’attrezzatura e l’installazione di dispositivi degli hotspot wi-fi.
I beneficiari si impegnano a pagare la connettività, in pratica l’abbonamento a Internet, oltre alla manutenzione delle attrezzature per offrire connettività di alta qualità per un periodo di almeno tre anni.Il buono “WiFi4EU” prevede un importo fisso di 15 mila euro per ciascun comune. Le amministrazioni che ricevono il buono devono selezionare i punti di aggregazione pubblica in cui i punti di accesso alla rete dovranno essere installati.
Il prossimo bando, al quale potranno partecipare esclusivamente i comuni, sarà pubblicato il 15 maggio 2018 alle 13, ora dell’Europa centrale.Per potervi partecipare le amministrazioni comunali dovranno registrarsi sul portale appositamente dedicato all’iniziativa: https://www.wifi4eu.eu/#/home dove, oltre a tutte le informazioni utili, si può consultare la lista dei Comuni eleggibili per l’Italia.
“Ci auguriamo che questa possibilità di fornire un servizio utile e oggi indispensabile a tutti i cittadini sia presa in considerazione dai comuni della Città metropolitana – sostengono le consigliere delegate ai Rapporti con il territorio Silvia Cossu e alla Comunicazione istituzionale, Relazioni e progetti europei ed internazionali Anna Merlin – Proprio oggi invieremo ai sindaci del nostro territorio una lettera per presentare l’iniziativa e il bando a cui potranno partecipare”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migliaia di visitatori a “Scm Digital Days”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Scm Digital DaysRimini dal 25 al 27 gennaio oltre 2500 visitatori, di cui l’80% clienti del comparto del legno e del mobile, hanno partecipato a SCM Digital Days, l’open house 2018 del colosso italiano che si conferma anche con le cifre record di questa edizione, leader internazionale nelle soluzioni per la seconda lavorazione del legno. L’evento ha fatto il punto sulle nuove tecnologie produttive legata all’evoluzione digitale e all’Industria 4.0 verso le quali le aziende del comparto legno hanno mostrato un forte interesse. La curiosità dei visitatori si è soffermata in particolare sul Technology Center di SCM, con oltre cinquanta soluzioni esposte e in lavorazione, e sul Digital Hub, vero e proprio centro di comando dell’evento, che ha offerto una dimostrazione concreta degli sviluppi della produzione integrata, connessa, intelligente, digitale. Centinaia di professionisti hanno voluto provare l’esperienza della realtà aumentata e immersiva degli smart glasses ideati da SCM per l’assistenza tecnica remota ed interattiva tra cliente e service. Un migliaio di visitatori hanno assistito alle demo dei software SCM in lingua italiana, inglese e tedesca. E un grande successo è stato riscosso dall’anteprima offerta in questa tre-giorni sul nuovo sistema di connessione “Iot” (Internet of things) da parte delle aziende interessate ad evolvere la loro produzione verso la “fabbrica 4.0”.
Il claim “Work simple. Work digital” è stato la password, il concept dell’evento, filo conduttore della serie di novità tecnologiche e digitali realizzate al fine di rendere più agevole e semplice il lavoro quotidiano dei professionisti del settore, garantendo sempre un know-how di alto livello. La visione ispiratrice di SCM è, infatti, da sempre quella di legare l’evoluzione tecnica ai bisogni concreti dei suoi utilizzatori finali attraverso una lettura sistemica e un ascolto approfondito delle reali situazioni e necessità. Ed oggi, nella grande fabbrica come nel laboratorio artigiano, la tendenza è rendere possibile ed ottimale la produzione custom ed integrata, cioè soddisfare i bisogni individuali della specifica impresa senza rinunciare ai vantaggi della produzione industriale.
Da questi presupposti nasce l’innovazione tecnologica SCM e lo sviluppo di strumenti digitali che rendono sempre più custom ogni fase di lavorazione.
Maestro Digital Systems è il progetto di SCM che interpreta questo intento e che abbraccia tutti i tools e l’evoluzione digitale delle macchine da legno.Nel Digital Hub, lo spazio al centro del Technology Center SCM, è stato possibile seguire le dimostrazioni degli esperti digital dedicate alla piattaforma di novità e agli strumenti di lavoro di Maestro Digital Systems: eye-M, un occhio sul mondo di Maestro, è il nuovo pannello operatore di ultima generazione, multifunzione e multi-touch, con schermo a 21.5”, in grado di portare il feeling e l’approccio mobile in ambiente industriale; Maestro Smartech, l’innovativo sistema di assistenza e manutenzione remota con occhiali a realtà aumentata, per avere sempre un tecnico SCM accanto sperimentando l’avvento della tecnologia wearable; Maestro Suite, il potente sistema software con applicativi per ogni tipo di lavorazione e processo produttivo; Maestro Xplore, il sistema di simulazione per impianti e celle integrate in realtà virtuale 3D con visore Oculus, un salto nel progetto per conoscerne ogni dettaglio e programmare il corretto risultato produttivo; Maestro Datalink, la piattaforma di strumenti “Iot” (Internet of Things) altamente innovativi, in grado di consentire la raccolta di dati provenienti dalle macchine al fine di renderli disponibili alla successiva analisi. Un sistema in linea con il concetto di “smart factory”, capace di monitorare e ottimizzare sempre di più i processi produttivi fino ad ottenere una manutenzione predittiva, che anticipa eventuali manutenzioni straordinarie evitando così possibili tempi improduttivi. (foto: Scm Digital Days)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Custonaci: emozioni e suggestioni, il Presepe vivente affascina i visitatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

presepeCustonaci (Trapani) Ancora un successo di pubblico per il Presepe Vivente di Custonaci, uno degli eventi più attesi dell’anno nel territorio trapanese giunto alla 36^ edizione. Custonaci “Città Mediterranea del Natale” e la Grotta Mangiapane si sono calati in un’atmosfera senza tempo. Sin dall’ingresso della Grotta Mangiapane le botteghe degli artigiani hanno rapito gli sguardi dei tantissimi visitatori: dal calzolaio all’intrecciatore di corde, fino al barbiere del paese. Un fuoco vivo ha riscaldato quanti si sono riuniti negli angoli della festa, con degustazioni di salsiccia, patate e formaggi. A rendere il tutto ancora più suggestivo, il suono della zampogna.Gli artigiani hanno continuato a lavorare lungo tutto il percorso che portava alla grotta: il falegname, il fabbro che ha raccolto intorno a sé grandi e piccini richiamati dal suono del ferro battuto e da quei gesti sempre uguali.I mestieri, gli artigiani, i caratteristici figuranti e la suggestiva raffigurazione della natività hanno trasformato la Grotta Mangiapane in un luogo vivo di spiritualità e pregno del significato vero del Natale, affascinando i visitatori. La grotta della Natività, che incorniciava Maria, Giuseppe e il Bambino, esprimeva una scena di tenerezza e delicatezza davvero rare. A completare il quadro del Presepe, animali veri come il bue e l’asinello, ma anche pecore, cavalli, capre, anatre e oche che hanno reso il tutto ancora più realistico e hanno fatto la gioia soprattutto dei più piccoli.
«Siamo soddisfatti: anche quest’anno il Presepe Vivente ha regalato un evento di qualità a tutti i presepe1custonacesi e ai turisti che, siamo certi, tarderanno a dimenticarsi della magia del Natale vissuto qui a Custonaci. – commenta Dino Pipitone, presidente dell’Associazione “Museo Vivente” di Custonaci – Un ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento. Un plauso ad attori e figuranti, a chi ha curato l’allestimento delle varie botteghe. L’appuntamento è quindi per il Natale 2018, con la 37ª edizione».«Siamo estremamente soddisfatti per l’esito degli appuntamenti da noi organizzati per queste festività natalizie – è il commento del sindaco di Custonaci, Giuseppe Bica – e i tantissimi visitatori giunti in paese sono una chiara prova. Il Presepe Vivente è il nostro evento più importante, una rievocazione storica particolarmente curata nei dettagli. Il Christmas Village, allestito nel centro storico di Custonaci, ha promosso e valorizzato i prodotti locali e le antiche tradizioni culinarie del territorio. Un sentito ringraziamento va alle associazioni, a tutti i cittadini che si sono adoperati per la buona riuscita delle manifestazioni».«Puntiamo sempre sul coinvolgimento delle associazioni culturali e sportive del territorio: abbiamo creato in questi anni un rapporto di collaborazione stabile e duraturo, una compartecipazione che ha regalato a cittadini, visitatori una ricca programmazione di eventi e manifestazioni per tutto l’anno. Per il Natale si crea davvero una sinergia speciale, un momento veramente unico per la nostra città», conclude Silvia Campo, assessore comunale al Turismo, Cultura ed Eventi. (foto: presepe)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musei, Franceschini: sarà nuovo anno record

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

musei presenzeNel primo semestre del 2017 i visitatori dei musei statali crescono del 7,3% rispetto allo stesso periodo del 2016. Con oltre 23 milioni di ingressi, quasi 2 milioni in più rispetto all’anno scorso e 4 milioni in più rispetto al 2014 pre riforma, i luoghi della cultura statali si apprestano a registrare un’altra annata da record. La rivoluzione museale continua a produrre i suoi frutti e dimostra quanto fosse corretto dare autonomia ai musei, dotandoli di una direzione, un bilancio, un consiglio di amministrazione e un consiglio scientifico. Tutto questo ha permesso una decisa innovazione della gestione con risultati immediati, a partire da una maggiore presenza digitale”.Questo il commento del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, riguardo la rilevazione da parte dell’Ufficio Statistica del MiBACT dei visitatori e degli introiti nei musei, monumenti e aree archeologiche statali tra gennaio e giugno del 2017, quando 23.213.288 ingressi hanno portato introiti per 88.708.038 euro, con un aumento rispettivamente del 7,3% (visitatori) e del 17,2% (incassi) rispetto al medesimo periodo del 2016.Se al primo posto tra le regioni figura il Lazio, con 10.131.268 visitatori (+2,23%) e 36.220.370 euro di incassi (+14,7%), la Campania consolida la seconda posizione conquistata nel 2015 con 4.375.734 ingressi (+15,4%) e introiti per 19.689.195 euro (+17,6%), mentre terza è la Toscana con 3.443.800 biglietti (+11,7%) e 16.520.112 euro di incassi (+17,1%). Tra le regioni più dinamiche per aumento di visitatori si segnalano invece la Liguria (+33,5%), il Veneto (+26,8%) e il Friuli Venezia Giulia (+23,35). Evidenti invece le conseguenze del terremoto del Centro Italia nella flessione dei visitatori in Umbria (-18,3%), Marche (-16,6%) e Abruzzo (-15,6%). (foto: musei)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visitatori in crescita nei Musei in Comune Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 giugno 2017

Museo Nazionale del Palazzo di VeneziaIl dato positivo, già riscontrato nel 2016 sul 2015 (+5,6%) viene rafforzato dai dati del primo quadrimestre del 2017 (gennaio-aprile) raffrontati con lo stesso periodo del 2016: da gennaio ad aprile 2017 si è registrato un incremento del +20,14% sui visitatori totali che raggiunge il +22,72% considerando solo i visitatori dei musei a pagamento. Gli ottimi risultati raggiunti in questo primo quadrimestre del 2017 sono dovuti alla programmazione di mostre di grande successo come Artemisia Gentileschi e il suo tempo (dal 30 novembre 2016 al 7 maggio 2017 al Museo di Roma Palazzo Braschi con 127.163 visitatori) e Vivian Maier. Una fotografa ritrovata (in corso al Museo di Roma in Trastevere con circa 38.000 visitatori fino ad oggi); e alla vasta programmazione di eventi di animazione dei musei a pagamento e gratuiti, all’ottimo riscontro di pubblico delle domeniche gratuite per i residenti a Roma e nella città metropolitana, all’ampliamento e al riallestimento di alcuni spazi museali – come il Museo di Roma Palazzo Braschi completamente ripensato o la Centrale Montemartini che ospita nuovi importanti capolavori tra cui il treno di Pio IX.
Tanti anche i nuovi progetti in programma nel Sistema Musei Civici di Roma. Per i prossimi appuntamenti il comune denominatore è rendere i musei degli spazi sempre più aperti e inclusivi. Con questo obiettivo l’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura vuole procedere sulla buona strada tracciata con ottimi risultati negli ultimi mesi, realizzando eventi in fasce orarie differenti per raggiungere diverse tipologie di pubblico, coinvolgendo le istituzioni cittadine e i giovani artisti e puntando sempre di più sull’innovazione tecnologica.A partire da ottobre i musei civici ospiteranno un nuovo contenitore di eventi, sviluppato in 7 percorsi. Gli appuntamenti spazieranno dall’arte contemporanea all’illustrazione e il fumetto, dalla letteratura ai laboratori, alle visite guidate tematiche e animate alle conferenze. Anche questo progetto è stato ideato con l’intento di rendere gli spazi museali un luogo di incontro e partecipazione attiva, attrarre target diversi di pubblico (adolescenti, giovani, famiglie, anziani, cittadini stranieri residenti a Roma) per far conoscere loro gli spazi e farli vivere con modalità inconsuete.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Modenantiquaria, 31 anni da record: “Modena è la capitale dell’Antiquariato”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 febbraio 2017

photo © Serena CampaniniSi conclude a quota 36mila visitatori a ModenaFiere la XXXI edizione di Modenantiquaria, appuntamento imperdibile per gli appassionati di arte antica che è riuscita a conquistare nuove fasce di pubblico. Altissimo l’interesse dei visitatori, in aumento rispetto allo scorso anno e più propensi all’acquisto. Gallerie di fama internazionale, italiane e straniere che propongono capolavori di grandi nomi della storia dell’arte – da Guercino a Hirst – calate in una cornice suggestiva ed estremamente curata nei dettagli. Sono questi gli ingredienti principali della 31 esima edizione di Modenantiquaria, che la incoronano come “l’edizione dei record”. I numeri parlano chiaro, e confermano le attese: la manifestazione si conclude in serata a ModenaFiere e gli organizzatori sottolineano un incremento nei visitatori – circa 36mila – e, in generale delle vendite. Soddisfazione, dunque, per l’incontro tra il pubblico di appassionati provenienti da tutte le regioni d’Italia e le 150 gallerie di Modenantiquaria, che resta un’ottima occasione per chi cerca investimenti durevoli.
“Siamo molto soddisfatti – conferma Paolo Fantuzzi, amministratore delegato di ModenaFiere – la formula è quella giusta e i risultati lo confermano: Modenantiquaria rimane tra le più longeve e visitate fiere d’alto antiquariato in Italia e ora si è conquistata di diritto un posto tra le più qualificate espressioni del mercato dell’arte antica in Europa”. Prosegue Fantuzzi: “Questa XXXI edizione ha confermato il rilancio in termini di qualità, relazioni, partnership e comunicazione. Si sono riviste a Modenantiquaria importanti personalità dell’imprenditoria italiana che hanno acquistato pezzi pregiati e hanno contribuito al successo della mostra. In particolare i saloni Excelsior – dedicato all’800 – e Petra sono stati particolarmente apprezzati, con risultati vivaci dal punto di vista commerciale”.
Da 30 espositori nel 1987 su 1.500 metri quadri, a 150 gallerie tra le più prestigiose in Europa, su un’area espositiva di oltre 15.000 metri quadri. Questo è stato il cammino di Modenantiquaria: oggi la kermesse modenese – con i saloni Petra, riservato alle antichità per parchi e giardini, Excelsior alla pittura dell’800, e Modenantiquaria ai tesori dell’antiquariato – è la più completa mostra di alto antiquariato italiana.Soddisfatti anche gli antiquari, che in fiera hanno realizzato un buon giro di affari: “In questo particolare momento – spiega Fantuzzi – il mercato è più ricco rispetto al recente passato di pezzi di grande qualità. I collezionisti attenti non si sono lasciati sfuggire oggetti di pregio, con i quali hanno fatto dei veri e propri investimenti”. (foto:Modenantiquaria)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre 15mila visitatori per Modena Benessere Festival: un successo “naturale”

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2016

modenaModena. Si chiude con un bilancio più che positivo la terza edizione di Modena Benessere Festival: oltre 15mila persone hanno visitato la manifestazione, che si conferma un appuntamento imperdibile per gli appassionati di discipline olistiche, ma anche per tutti coloro che amano prendersi cura di sé in maniera naturale. Oltre 250 espositori con proposte legate al benessere naturale, 1.000 massaggi e trattamenti gratuiti, 50 free lesson di yoga e altre discipline, 37 conferenze con esperti per un totale di ben 15 mila ingressi in due giornate di manifestazione. E’ questo il primo bilancio di Modena Benessere Festival, che prosegue fino a stasera a ModenaFiere.Tecniche di respirazione, riflessologia, meditazione, granuli, erbe, aromi, colori, rilassamento profondo, energie sottili: per muoversi bene nel vasto mondo della medicina naturale e delle discipline olistiche occorre conoscerle, ed è proprio l’informazione l’obiettivo di Modena Benessere Festival: “Lo stato di salute viene definito dall’Organizzazione Mondiale della sanità come: “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia” – sottolinea Florido Venturi, direttore del “Modena Benessere Festival” – Noi partiamo dal presupposto che una sana alimentazione, buone relazioni, adeguata attività fisica e una buona dose di serenità d’animo proteggono dalle malattie. Da qui la missione del festival: informare sulle diverse discipline olistiche e i rimedi naturali, senza estremismi, ma con lo scopo di avvicinare questo mondo a tutti i tipi di persone, dagli appassionati ai curiosi”.Anche i modenesi, dunque, sono stati conquistati dalle discipline naturali. Ma come si spiega il loro grande successo? “Molti di questi sistemi di cura hanno origine millenaria – spiega Venturi – altri sono di recente utilizzazione ma tutti hanno in comune una visione dell’uomo come entità indivisibile, difficilmente incastrabile in dettami dualistici che separano la mente dal corpo. La gente comincia a capire che prevenire è meglio che curare, e le discipline olistiche lavorano principalmente per preservare il benessere psico-fisico: sollecitano le risorse di cui ogni individuo è dotato”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TriestEspresso Expo supera quota 12.500 visitatori

Posted by fidest press agency su domenica, 23 ottobre 2016

triestespressoTrieste Il mondo in fiera. Questo è quello che si è vissuto nel Porto Vecchio di Trieste durante la tre giorni di TriestEspresso Expo 2016. Trieste Capitale del Caffè non è solo un marchio ma una realtà concreta. Il popolo del chicco si è dato appuntamento anche quest’anno alla fiera biennale internazionale più importante dedicata all’espresso. Espositori e visitatori provenienti dai cinque Continenti hanno fatto affari, parlato, analizzato, studiato il caffe, le novità e i cambiamenti che nel settore ci sono stati negli ultimi tempi.
E l’obiettivo è stato raggiunto con un tasso di crescita in termini di visitatori del +16%, passando dai 10.782 visitatori del 2014 agli oltre 12.500 di quest’anno. Doppio record quindi, con 202 espositori e oltre 12.500 visitatori: un trend di crescita che si è percepito fin dal primo giorno di TriestEspresso Expo 2016. Una fiera specializzata ha proprio questo obiettivo, quello di far affluire professionisti da tutto il mondo, dando loro modo di conoscersi, stringere accordi, creare business ed economia. Le ricadute per Trieste sono notevoli in termini di visibilità, conoscibilità internazionale e economica. Su tali linee si è mossa Aries-Camera di commercio di Trieste assieme all’Associazione Caffè Trieste nel mettere a punto una edizione 2016 da incorniciare.”Ancora una volta di più è stato dimostrato quanto le manifestazioni specializzate di qualità portino grande valore in città – commenta il commissario straordinario della Camera di commercio di Trieste, Antonio Paoletti – e quanto sia necessario un contenitore polifunzionale stabile dove realizzarle. La fiera ha avuto degli ottimi risultati, ma ne ha guadagnato notevolmente Trieste. Tutte le maggiori aziende hanno convogliato qui i loro agenti, i migliori clienti, organizzando incontri e cene che hanno riempito hotel e ristoranti, fatto lavorare come poche volte accade taxi, agenzie di viaggio e trasporti. Insomma, eventi così portano lavoro e ricavi diffusi e vanno incrementate. L’appuntamento con TriestEspresso Expo sarà tra due anni, nel 2018, auspicabilmente in Porto Vecchio, in quello che dovrebbe divenire il contenitore stabile delle esposizioni che nella città di Trieste, e il primo tassello davvero pulsante di un comprensorio che diventerà nei prossimi anni una parte fondamentale della città. E per arrivare a questo serve il contributo delle istituzioni, dalla Regione al Comune, all’Autorità Portuale”.Il vincitore della Espresso Italiano Champion non parla la lingua del Belpaese, ma il coreano a dimostrazione che la globalizzazione e la cultura del caffè non hanno più confini. Due dei libri dei triestini Franco e Mauro Bazzara, “La filiera del caffè espresso” e “Cappuccino Italiano Latte art” sono stati appena pubblicati in lingua russa, rendendo così accessibile la cultura italiana del caffè anche a professionisti e amanti dell’espresso in Russia e i Paesi limitrofi, dopo essere già stati editati in italiano, inglese, thailandese, cinese e a breve in spagnolo.
Un centinaio i giornalisti presenti in fiera e provenienti anche da Slovenia, Austria, Serbia, Croazia, Russia, Filippine, Stati Uniti, Vietnam Germania, Thailandia, Giappone, Inghilterra, Polonia, Repubblica Ceca, Australia Ungheria e Italia.”Abbiamo puntato qualità dell’offerta: la forte selezione effettuata sul fronte degli espositori – ha commentato il direttore di Aries, Patrizia Andolfatto – ha elevato la qualità della manifestazione e degli stand allestiti. La forte attrattività delle imprese che esponevano hanno attirato operatori di settore particolarmente importanti”.
TriestEspresso Expo è organizzata da Aries – Camera di Commercio di Trieste in collaborazione con l’Associazione Caffè Trieste, con il patrocinio dell’Autorità Portuale di Trieste, il sostegno di UniCredit, e il supporto dell’International Coffee Organization, della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, dell’Italian Coffee Association, della Speciality Coffee Association of Europe e dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano.(foto: TriestEspresso)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salone auto di Torino: record visitatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2016

salone auto

© Filippo AlferoSalone dell'Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

© Torino, Parco ValentinoTorino

E’ l’edizione dei record quella che si conclude a Torino: sono state 650.000 le persone che hanno visitato il Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino dall’8 al 12 giugno 2016, secondo i primi dati della prefettura.Visitatori da tutta Italia che hanno dimostrato di apprezzare il ritorno di un grande Salone dell’Auto nazionale con una nuova formula, all’aperto, un format che riporta l’auto in mezzo alla gente perché il Salone è a ingresso libero con orario prolungato, dalle 10 alle 24. Le pedane, elegantemente esposte en plein air sono state il podio perfetto per valorizzare le automobili esposte, contorniate dalla natura sempre diversa e comunque suggestiva del Parco Valentino.I numeri della

© Filippo AlferoSalone dell'Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

© Filippo AlferoSalone dell’Auto Torino, Parco ValentinoTorino, 8-12/06/2015

seconda edizione del Salone dell’Auto di Torino continuano con le 43 Case automobilistiche e i 12 Centri Stile partecipanti, più di 100 auto esposte, le 8 anteprime mondiali e le 21 anteprime nazionali presentate, 4000 richieste di prenotazione test drive, circa 5000 download dell’App ufficiale Salone Auto Torino.
Enorme soddisfazione per gli organizzatori, come traspare dalle parole di Andrea Levy, presidente del Salone dell’Auto di Torino: “L’anno scorso è stata una sorpresa, quest’anno possiamo dire senza dubbio che si tratta di un’edizione da salone internazionale: sono più di 650.000 le persone che da tutta Italia hanno deciso di venire a Torino per visitare il Salone dell’auto di Torino. Chiudiamo un’edizione da record pronti a pensare alla prossima, al Salone dell’Auto di Torino 2017”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

18° edizione di Cibus

Posted by fidest press agency su domenica, 8 maggio 2016

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma lunedì 9 maggio apre la 18° edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione, con 3mila espositori dislocati su 130mila mq, oltre 1.000 nuovi prodotti e 70mila visitatori attesi.Alle ore 12, presso la Sala Pietro Barilla, si terrà il convegno di apertura ed il taglio del nastro, alla presenza di Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole; Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute; Ivan Scalfarotto Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico; Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare; Gian Domenico Auricchio, Presidente di Fiere di Parma; Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna.
In mattinata, alle ore 10, si aprirà, al Centro Congressi Auditorium “Niccolò Paganini” di Parma, il “World Food Research and Innovation Forum”, organizzato dalla Regione Emilia-Romagna con il patrocinio della Comunità Europea, in collaborazione con Cibus e Federalimentare. Al convegno parteciperanno esperti da tutto il mondo per discutere sulle sfide per l’alimentazione del pianeta, la legacy di Expo Milano 2015 e la Carta di Milano, l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e gli impegni assunti dalla comunità internazionale per vincere le sfide sul cambiamento climatico. Saranno presenti all’apertura dei lavori Maurizio Martina, Luigi Scordamaglia e Stefano Bonaccini.Alle 14, in sala “Pietro Barilla”, si terrà l’evento di Federalimentare, la Federazione italiana dell’industria alimentare, intitolato: “Made in Future – Il food and beverage italiano tra tradizione ed innovazione”. L’incontro sarà introdotto da Luigi Scordamaglia, Presidente di Federalimentare, e moderato da Luca Telese, conduttore del programma televisivo Matrix.Nella prima parte, sull’impegno del Governo, interverranno: Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali; Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute; Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.
Nella seconda, dedicata a Food&Beverage e Ict, interverranno: Michiel Bakker, Google Food Director; Douglas E. Baker, Vice President Industry Relations Fmi-Food Marketing Inst.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visitatori al bunker di Villa Torlonia

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2015

bunkerSono stati diecimila i visitatori che in un anno hanno percorso l’avvincente viaggio nel tempo con la discesa nel bunker e nei rifugi antiaerei realizzati durante la Seconda Guerra mondiale a Villa Torlonia per proteggere Mussolini e la sua famiglia. Tra i visitatori molti romani di tutte le età, tanti turisti provenienti da altre città italiane o dall’estero e 1.400 studenti (con tariffa agevolata). Diverse anche le visite dedicate a persone con disabilità mentale e uditiva.
Questo il bilancio più che positivo dei primi mille turni di visita curati dall’Associazione culturale CRSA-Sotterranei di Roma a partire dal 31 ottobre 2014, grazie ad una innovativa sinergia voluta dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Un successo turistico, (il sito è stato inserito fra le eccellenze di TripAdvisor) e mediatico, con 50 testate di ogni parte del mondo che hanno parlato del bunker e dei rifugi della famiglia Mussolini.
Il tour, con visita guidata per piccoli gruppi e prenotazione obbligatoria sul sito http://www.sotterraneidiroma.it, offre spunti di approfondimento multidisciplinari: dalla storia alla tecnologia, dalla protezione antiaerea sino al vissuto della memoria bellica di Roma. Il percorso è arricchito da audio e arredi d’epoca, pannelli illustrativi con rari documenti d’archivio e una proiezione video con una panoramica completa di tutti i bunker presenti a Roma. A breve sono previste alcune novità, con l’inserimento nei locali sotterranei del sistema antigas originario del Rifugio del Casino Nobile, che è in corso di restauro. Sarà infine resa fruibile ai visitatori anche una grande sirena antiaereo proveniente dal sistema di allerta della Capitale. (foto: bunker)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Verona fiere: un bilancio presenze

Posted by fidest press agency su domenica, 27 settembre 2015

verona-city-gateIn cinque mesi oltre 1,5 milioni di visitatori, dei quali circa il 30% ha scelto anche di degustare alcune fra le 3.600 etichette delle 2.000 aziende presenti complessivamente nella Biblioteca del Vino – Enoteca del Futuro. Sono i dati a fine settembre del Padiglione dell’esperienza vitivinicola italiana VINO – A Taste of Italy (www.vino2015.it), il primo nella storia dell’Esposizione Universale esclusivamente dedicato al vino, che ha visto anche la presenza di numerose delegazioni istituzionali, commerciali e di visitatori stranieri (più del 20%, in crescita sul numero del totale delle presenze).
«É un bilancio che va oltre i numeri e parla di un enorme interesse culturale riguardo le nostre produzioni enologiche e dei territori di origine da parte del visitatore italiano e straniero. Un grande risultato di squadra, che premia la propositività di quanti hanno creduto nel progetto dell’Expo e del Padiglione del Vino», sottolinea Ettore Riello, Presidente di Veronafiere.
«Missione compiuta – dice il Direttore Generale, Giovanni Mantovani –. Abbiamo rispettato tutti gli obiettivi che ci eravamo dati, anche nell’ambito del Comitato Scientifico, e riteniamo di raggiungere a fine ottobre i 2 milioni di visitatori. Il successo più grande, ritengo però sia proprio nell’aver facilitato e reso assolutamente gradevole ed efficace l’approccio alla cultura della vite e del vino ai numerosi ed eterogenei visitatori di Expo 2015».
Sono stati più di 460 gli eventi e i convegni nel cui ambito si sono svolte comparazioni e assaggi di vini promossi da autorevoli partner del Padiglione VINO – A Taste of Italy, quali, oltre al Comitato Scientifico con le iniziative “Viaggio nell’Italia del Vino”, Gambero Rosso con i Tre Bicchieri, Civiltà del Bere con “Italian Wine is More”, Club Papillon con la “Giostra dei Wine Bar”, Cronache di Gusto con “La bellezza del vino” e “I vini bussola”, Doctor Wine di Daniele Cernili con “Il giro d’Italia in 80 vini” e le degustazioni organizzate con AIS e ONAV.
Numerose e di alto livello le presenze istituzionali e le delegazioni in visita al Padiglione, dai rappresentanti della Ue, del Governo italiano e di molti paesi stranieri, ai governatori delle principali regioni vinicole italiane; dai presidenti di istituzioni, associazioni, enti e sindacati agricoli, a personaggi della cultura, dello sport, della moda e dello spettacolo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unicam presente ad Expo

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 settembre 2015

museoCamerino. Anche il Polo Museale dell’Università di Camerino partecipa ad EXPO Milano 2015, grazie alla proficua collaborazione con Città della Scienza, collaborazione avviata qualche anno fa e consolidata nel tempo, che ha già visto tante occasioni di scambio e crescita, tanto che un rappresentante di UNICAM è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione IDIS.
Il Polo Museale UNICAM prenderà parte all’iniziativa ‘PIC NIC della Scienza’ insieme a Città della Scienza.
Fino al 27 Settembre, negli spazi del Padiglione Italia presso EXPO2015 Milano, la scienza e l’alimentazione saranno infatti protagoniste di un ricco palinsesto di eventi divulgativi a cura di Associazione BergamoScienza, Associazione Festival della Scienza, Fondazione IDIS – Città della Scienza, in collaborazione con Alma Mater Studiorum-Università di Bologna e Università di Camerino, ed il supporto di Assocarta, FAI-Federazione Italiani Apicoltori, Latte Tigullio-Centro Latte Rapallo e NextMade.La giornata inaugurale del 7 Settembre è iniziata in strada, sul cardo, con attività laboratoriali per il pubblico che visita il sito. Coinvolgendo i visitatori in maniera interattiva e curiosa, con molto spazio per il divertimento, la curiosità ed il rigore scientifico.
L’iniziativa, intitolata ”Picnic della Scienza”, presenterà focus dedicati agli alimenti e al mondo che circonda l’alimentazione. In diverse fasce orarie (tra le 10 e le 18) si affronteranno argomenti diversi: dai latticini, al miele, dalla selezione di nuovi alberi da frutto agli alimenti del futuro, come gli insetti, per arrivare al mondo della carta, che si utilizza in casa quotidianamente. Tutti questi alimenti e prodotti saranno analizzati scientificamente dagli animatori in maniera divertente e coinvolgente, mostrando e spiegando quali reazioni avvengano all’interno degli alimenti o quali siano le caratteristiche nutrizionali di alcuni alimenti “nuovi” o ancora perché alcuni materiali possono andare bene per una funzione ma non per un’altra. Il tutto in modo interattivo, seguendo la pratica “hands-on” che caratterizza i festival della scienza.Il “Picnic della Scienza” outdoor, del solo giorno 7 Settembre, nell’atrio di Palazzo Italia, è stato dedicato al pubblico in transito in strada, sul cardo. Attività dedicate all’alimentazione con piccole reazioni e attività ludico scientifiche che hanno fatto riflettere sui modi di affrontare situazioni che a volte sembrano irrisolvibili. Unicam è stata presente con una attività di laboratorio hands‐on dal titolo “Di che grasso sei?”. I grassi, essenziali per l’alimentazione, non sono di sicuro simpatici: l’attività propone di testare cibi presenti normalmente sulla nostra tavola, per scoprire il loro contenuto in grassi.UNICAM, sempre insieme a Città della Scienza, il 22 e 23 settembre proporrà presso Padiglione Italia due attività: “A tavola con i veleni – esperienza IBSE per istituti secondari”, ed “Esplorando s’impara”L’Expo unisce: infatti il “Picnic della Scienza” si inserisce nell’ambito del protocollo firmato tra Padiglione Italia e le tre Associazioni chiamate ad operare insieme sulle tematiche scientifiche legate al tema di Expo2015, contribuendo alla diffusione di conoscenze e best practices di carattere scientifico e sviluppando un dibattito a livello nazionale ed internazionale sulle grandi tematiche dell’esposizione universale. (foto museo)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso di eleganza “C’era una volta al Pincio”

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 maggio 2015

alfa romeoUna splendida Alfa Romeo 1900 con carrozzeria Touring 125 CV superleggera del 1954 in alluminio è la vincitrice del concorso di eleganza “C’era una volta al Pincio”, organizzato da ACI Storico e Rivista Motor al Centro Congressi di Vallelunga in occasione della 60a edizione del Roma Motor Show.
I visitatori della manifestazione hanno potuto apprezzare la bellezza di tanti esemplari di forte testimonianza storica, tra cui: Frazer-Nash BMW del 1936 (vettura sport a due posti aperta, che negli anni ‘30 ha disputato tante gare anche sul circuito di Brooklands); Lancia Aurelia B50 Vignale-Michelotti del 1951 (fuoriserie telaio B50, con motore 6 cilindri VTI 60, primo in assoluto al mondo); Alvis TA 14 Duncan DHC del 1948 (modello unico); Lancia Augusta del 1936; Austin Seven Speedex del 1937 (“barchetta” biposto da corsa); Jaguar XK 140 Ots Special Equipment del 1955 (vettura distribuita da Haffaman New York con targa personalizzata XK-140 Pennsylvania); Lancia Pininfarina Astura Cabrio del 1938 (prima con capote elettrica in Italia); Lancia Lambdà VIII Serie del 1930; Ferrari 246 GT del 1970 (vettura protagonista delle corse negli anni ’70 e ’80, in mostra con configurazione da gara); Jaguar XK 120 del 1950 (1°serie, con carrozzeria in alluminio; vincitrice a Toronto del percorso cittadino per ben 5 volte); Fiat 508 Balilla Lusso del 1933 (vincitrice di numerosi premi).“Il primo concorso di eleganza targato ACI Storico dimostra il know how del Club a tutela e promozione della grande tradizione automobilistica del nostro Paese”. Lo ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia, aggiungendo che “la competenza e la passione degli italiani per i motori trovano in ACI Storico un interlocutore capace e preparato, in grado di fornire risposte concrete e soluzioni vantaggiose ai collezionisti e agli appassionati di auto d’epoca”.“Tutti i veicoli che hanno animato il primo concorso di eleganza di ACI Storico – ha affermato Giuseppina Fusco, presidente dell’Automobile Club Roma – sono pienamente meritevoli di ogni valorizzazione. La manifestazione si è espressa ai massimi livelli già al suo primo anno sotto il marchio ACI e le aspettative dei tanti visitatori sono altissime anche per il futuro”.“Il Roma Motor Show e la rivista Motor sono onorati di aver potuto ospitare questa selezione di auto targata ACI Storico ad animare il concorso C’era una volta al Pincio, giunto alla 60a edizione – ha sottolineato Stefania Favia del Core, organizzatrice della kermesse a Vallelunga – e il successo di pubblico nel weekend conferma il Roma Motor Show tra i grandi appuntamenti motoristici italiani”. L’Automobile Club d’Italia ha puntato i riflettori del Roma Motor Show anche sulla sicurezza stradale, coinvolgendo i giovani con i simulatori “Ready2Go” delle autoscuole a marchio ACI. I bambini si sono entusiasmati con “Karting in piazza”, apprendendo le nozioni basilari di mobilità responsabile. (alfa romeo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »