Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘volti femminili’

Giovanni Agosta: Menszogna

Posted by fidest press agency su martedì, 10 maggio 2011

Torino 13 maggio – 23 giugno 2011 (Vernissage: 12 maggio 2011 ore 18,00 – 22,00) Marena Rooms Gallery via dei Mille 40/a, 1. Torna ad esporre alla Marena Rooms Gallery Giovanni Agosta (Messina 1961) la cui ricerca artistica è caratterizzata dall’utilizzo di diverse tecniche e materiali; dagli oli di grande formato ai disegni in acrilico, dalle composizioni al neon alle installazioni pittoriche. Menszogna presenta una serie di volti femminili immaginati o rapiti dai giornali e dal mero universo dell’apparire per riflettere sull’artificio, sulla contraddizione, sull’inganno. L’artista indaga la bellezza femminile, la cristallizza in un fermo immagine in cui al bianco e nero dei delicati lineamenti, contrappone la nota di colore che accende gli occhi dei personaggi ritratti. Sguardi penetranti e ammalianti capaci di attrarre per irretire; espressioni voluttuose e seducenti che affascinano l’osservatore attirandolo in un gioco di rimandi: guardare per essere guardato. Attraverso il medium pittorico Agosta eleva a canone l’ideale di bellezza proposto dalla società odierna; ma la perfezione delle sembianze fisiche non costituisce garanzia quando illude con il fine di ingannare. La sensualità diviene artificio per nascondere la verità delle intenzioni, così come il fascino di Giuditta e le movenze di Salomè portarono le eroine bibliche a conquistare per uccidere. La riflessione sullo status quo della donna che Agosta propone è sottintesa nei suoi lavori, laddove i volti rappresentati appaiono ambigui e contraddittori, una fragile apparenza destinata a corrompersi. È implicito il monito dell’artista: la mente sogna la donna e la sua bellezza, ma a volte la menzogna di uno sguardo galvanizzante produce effetti deleteri. (giovanni agosta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Gentilini: Nel centenario della nascita

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Livorno fino al 22/1/11 via Roma, 45 Guastalla Centro Arte La Galleria Guastalla Centro Arte, coadiuvata dall’Archivio Gentilini, Roma, presenta una mostra antologica dell’artista Franco Gentilini nella ricorrenza dei 100 anni dalla nascita, dopo il successo della grande esposizione realizzata in occasione di questo evento al Museo della Permanente a Milano.
In mostra saranno esposte 40 opere tra dipinti, tempere, disegni, e opere grafiche dell’artista scomparso a Roma nel 1981. Vi sono rappresentate un po’ tutte le tecniche usate da Gentilini, e le varie tematiche: i nudi, i volti femminili, le nature morte, le cattedrali, i ponti di New York, i gatti, i banchetti, i paesaggi.  Nel catalogo, dove sono pubblicati tutti i quadri presenti in mostra, le tempere i disegni e le litografie edite dalle Edizioni Graphis Arte, la studiosa Laura Turco Liveri dell’ Archivio Gentilini, nel suo testo di introduzione alla mostra illustra i tratti dell’artista e la sua evoluzione compositiva. Catalogo a colori, con presentazione di Laura Turco Liveri, Archivio Gentilini – Edizioni Guastalla Centro Arte, Graphis Arte Livorno  (Immagine: San Fermo, olio su tela sabbiata, 1962, cm50x30 Franco Gentilini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Guillermina De Gennaro: La bellezza difficile

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

tus ojosBari fino al 31/12/2009Via Amendola 191/U, Hair in Progress – Marco Equipe a cura di Antonella Marino  Con la personale In Phase di Guillermina De Gennaro, che s’inaugura lunedi’ 5 ottobre alle 19,00, prosegue il secondo ciclo di Art’in progress, un progetto espositivo aperto alle proposte di giovani artisti d’area barese curato da Antonella Marino nel rinnovato atelier di Marco Equipe in Via Amendola 191/U a Bari.  Questa edizione privilegia una riflessione sull’identità individuale che coinvolge l’idea di una “Bellezza difficile”, spesso critica nei confronti di stereotipi e modelli imposti. Cosi’ fanno il verso all’iconografia pubblicitaria i delicati volti femminili che si parano alle pareti dell’ambiente principale. Guillermina De Gennaro li realizza con una tecnica ibrida, partendo da fotografie digitali e rifigurandole con la pittura per poi raffreddarle leggermente con un ulteriore passaggio a stampa. L’effetto mediatico e’ accentuato qui dalla presenza di scritte che compongono frasi modulari. Ma a ben vedere non si tratta di ordinari -consigli per gli acquisti-, bensi’ di messaggi ambivalenti (in lingua inglese ma anche spagnola, a siglare il legame dell’artista con le proprie origini argentine), che ci riportano alla sfera emozionale ( Mi corazo’n se mueve) o intellettiva ( Don’t touch my brain). E’ uno spiazzamento affettivo che riporta al se’ e ad un’ identità personale e collettiva refrattaria ai tentativi di omologazione. Tematica indagata per la prima volta dall’autrice anche attraverso il linguaggio performativo: con un’azione a sorpresa realizzata durante la serata inaugurale ( e documentata successivamente in un video ), concepita appositamente per instaurare un dialogo con la specificità del luogo e col committente, l’illuminato coiffeur Marco Lavermicocca, ma e’ meglio non anticiparne troppo i contenuti. Un unico accenno, per invogliare ol pubblico: l’atmosfera black e white della performance sarà sottolineata da un gustoso rinfresco Coloribo, che solleciterà vista e palato con l’ abituale regia di Bice Perrini.  (Immagine: tus ojos 1, 2006)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »