Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘windows’

Sistema operativo Windows indesiderato e Cassazione

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

WindowsUna sentenza di Cassazione (19161/2014) ci ha dato ragione nel sostenere che il sistema operativo Windows non e’ parte integrante del pc, e quindi ha ordinato a Microsoft di rimborsarci quanto pagato in merito. Sentenza che conclude un iter che avevamo intrapreso nel 2005 ricorrendo al giudice di pace che ci aveva dato ragione nel 2007 ; Micfosoft aveva impugnato la sentenza in Appello, e nel 2010 la ragione ci era stata ancora riconosciuta ; nel frattempo avevamo fatto ricorso anche all’Antitrust, che anch’esso aveva riconosciuto le nostre ragioni come valide. Ora il punto fermo messo con la sentenza di Cassazione apre le porte ad una valanga di ricorsi che potrebbero essere accolti dai venditori di pc anche dopo la prima raccomandata A/R in cui si intima il rimborso e, nel caso cio’ non dovesse accadere, l’eventuale iter giudiziario che consigliamo sarebbe piu’ facile. Per cui, consigliamo di procedere subito con una messa in mora, tramite raccomandata A/R, al produttore del proprio pc (o altro supporto in cui si trova sempre gia’ installato un software Microsoft che non si vuole utilizzare).

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimborso Windows preinstallato sul pc.

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Con la sentenza 2526/2010 dello scorso 24 luglio la Corte d’Appello di Firenze ha confermato le ragioni dell’Aduc contro Hp per il rimborso del sistema Windows preinstallato (Eula) sul pc. Avevamo gia’ divulgato la notizia pur in assenza delle motivazioni della sentenza, motivazioni che ora sono giunte e che l’avv. Annamaria Fasulo, nostra legale nella causa insieme a Claudia Moretti, ha ampiamente commentato in un articolo pubblicato sul nostro sito web. Riportiamo le sintetiche conclusioni dell’analisi dell’avv. Fasulo, su una sentenza che, confermando quella di primo grado, puo’ anch’essa essere considerata storica e “rivoluzionaria” contro quegli abusi di potere delle multinazionali di hardware e software che quotidianamente i consumatori devono subire: “In conclusione, questi i principi salienti:
1) scindibilità dell’acquisto dell’hardware e del software, sia pure effettuato in unica operazione trattandosi di software OEM cioè preinstallato;
2) diversa natura e tipologia dei due contratti: il primo è di acquisto perfezionato secondi i dettami degli artt. 1510 e ss. c.c. ; il secondo è di locazione di bene immateriale non perfezionato se al momento della prima accensione del PC l’acquirente digita il rifiuto;
3) il secondo contratto si riporta alle norme sulla licenza d’uso e alle norme sul copyright cioè al diritto d’autore;
4) chiara e inequivocabile la natura giuridica di clausola di rimborso dell’EULA con conseguente diritto al rimborso medesimo;
5) piena libertà di scelta al consumatore di un PC con software OEM anche in presenza di PC vuoti sul mercato.”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »