Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘zingaretti’

Lavoro: Lazio al primo posto in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

“I dati Istat sulla crescita occupazionale ci restituiscono un Lazio al primo posto con una media quattro volte superiore a quella nazionale. Viene premiato il buon lavoro della Giunta Zingaretti che, grazie alle sue politiche e al suo impegno costante, ha permesso a oltre 219mila persone di trovare un lavoro. Un risultato che ci dice che siamo sulla strada giusta e che ci deve stimolare a fare sempre di più”. È quanto afferma il senatore Bruno Astorre, segretario del Pd Lazio.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità Lazio: appalti illegali di manodopera per centinaia di milioni

Posted by fidest press agency su domenica, 10 giugno 2018

Nonostante la sentenza del Consiglio di Stato 1571/2018 dello scorso 12 marzo censuri il ricorso agli appalti di manodopera illegalmente fatti passare per acquisto di beni e servizi, le ASL regionali e le Aziende Ospedaliere continuano a indire gare e ad affidare appalti alla vecchia maniera.L’ultimo caso è il bando emesso dal Policlinico Umberto I per quasi 23 milioni di euro, rinnovabile sino ad oltre 45 milioni, per un anno di fornitura di supporto infermieristico, in pratica infermieri e ausiliari per il policlinico.La ragione è presto detta, contrabbandare manodopera per acquisto di beni e servizi costa mediamente il 20% in più di quanto si spenderebbe aggiudicandoli in modo legittimo. Chi si aggiudica l’appalto quindi si arricchisce più di quanto sia consentito a scapito di tutti gli utenti.Fa specie il silenzio di Zingaretti. Dei sindacati legati alle cooperative, maggiori fruitori di questi appalti meglio tacere. Nonostante l’USB che rappresenta centinaia di lavoratori del settore già all’indomani della sentenza avesse chiesto un incontro al riguardo, per avviare un processo certo di reinternalizzazione dei servizi appaltati e dei lavoratori coinvolti in essi da decenni, lo stesso Governatore e Commissario alla Sanità non solo rifiuta di interloquire con l’USB, ma di fatto non interviene in nessun modo e così facendo avalla comportamenti dei vari Direttori Generali che disconoscono l’importante sentenza.Come USB chiediamo un’immediata convocazione alla Commissione Sanità della Regione. Se necessario ci rivolgeremo alla Corte dei Conti e alla magistratura penale. All’Anticorruzione la pratica illegale è già stata segnalata da tempo. (fonte: Unione Sindacale di Base)

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non c’è pace per la sanità del Lazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

regione lazio“Nonostante Zingaretti come Pinocchio Renzi continui a dire che tutto va bene e migliora. I cittadini fanno i conti con liste d’attesa infinite ma soprattutto un livello di insicurezza preoccupante. Abbiamo più volte denunciato in passato la presenza di sbandati, a volte anche tossicodipendenti che usano le zone più recondite degli ospedali per i propri comodi. Le situazioni di emergenza la mancanza di sicurezza dipendono fondamentalmente dalla carenza di personale e da un mancato controllo. Tantissimi medici e infermieri soprattutto del pronto soccorso sono degli eroi perché in pochi riescono a gestire, con turni massacranti, interi reparti. Sono spesso abbandonati al loro destino dall’azienda ospedaliera o dall’Asl senza mai premiare la loro grande professionalità. Abbiamo inoltre segnalazioni di cittadini e operatori sanitari di intere aree degradate, dall’ospedale Sandro Pertini fino al San Camillo. Abbiamo anche presentato diverse interrogazioni su questa situazione diffusa e pericolosa per cittadini e personale che sempre più spesso denunciano aggressioni e violenze. Per non parlare dei posti letto insufficienti rispetto alle necessità, e addirittura dei problemi strutturali, come le infiltrazioni d’acqua nei locali degli ospedali nonostante i fondi del giubileo. Questa è la Sanità di Zingaretti che una volta conquistata la Regione Lazio ci impegneremo a risanare”. Lo dichiara Fabrizio Santori consigliere regionale di fratelli d’Italia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità Lazio: Il problema delle liste di attesa

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 aprile 2017

Roma.Ospedale_SantAndrea Buone intenzioni da parte del Presidente della Regione Lazio Zingaretti che tenta di mettere mano su uno dei più annosi problemi della sanità italiana in genere, laziale nello specifico: le liste di attesa.E’ stato presentato il nuovo piano regionale per la gestione di queste ultime, il decreto cambia radicalmente il canale di accesso al sistema che non sarà più unico, saranno infatti due gli accessi: il primo contatto avverrà con il medico di base e sarà quest’ultimo o il medico a cui ci si è rivolti a prenotare la prestazione necessaria e ad assegnare al paziente luogo e data del controllo mediante un software che comunica con il Recup regionale.Rimane comunque un contesto di commissariamento per la sanità laziale ed un magro risultato che andrà innanzitutto monitorato nel tempo per vedere se funziona, ottenuto solamente grazie ad un “patto con i sindacati”e si dà una maggiore centralità al medico di base che rischiava di scomparire, anche perché più di un certificato di malattia e di una ricetta, ora invece potrà anche prenotare le prestazioni. Con questa modalità, non si risolverà il problema delle liste di attesa perché rimarrà la violazione delle stesse a causa dell’assenza di posti letto: se alle 9 del mattino, come avviene, i pazienti vengono dimessi, alle 9:30 quei posti letto saranno già occupati. Quindi come potrà un software risolvere questo tipo di problema che è il vero nodo delle liste di attesa, ovvero la carenza di posti letto?

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Zingaretti riduce i ticket sanitari a spese dei lavoratori degli appalti della sanità

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 gennaio 2017

regione-lazioRoma Attraverso una massiccia campagna di comunicazione, i cittadini del Lazio hanno appreso che il Commissario ad acta, Nicola Zingaretti, dal 1 gennaio ha alleggerito l’importo del ticket sanitario per quanto attiene la parte regionale. Un risparmio complessivo che, sempre secondo Zingaretti, ammonterebbe a circa 20.000.000 di Euro annui, mentre rimane invariata la quota nazionale del ticket.Quello che i cittadini non sanno è che gran parte di tale presunto risparmio viene pagato dai lavoratori degli appalti della sanità e, indirettamente, dagli stessi utenti in termini di qualità del servizio. Ecco alcuni esempi:
• Rinnovo appalto al San Giovanni: i lavoratori OSS passano da 130 a 105 e i redditi di chi rimane si riducono del 40%;
• Ospedale Sandro Pertini: dopo la riorganizzazione gli ausiliari passano da 86 a 42, con conseguenti sovraccarichi di lavoro per i pochi rimasti; intanto i lavoratori della sanificazione sono ormai da mesi al 70% del misero stipendio, erogato direttamente dalla ASL in surroga di un appaltatore inadempiente;
• Roma 3 (Grassi, S. Eugenio e CTO) : il budget di spesa mensile per l’appalto di sanificazione passa da 240.000 euro a 131.000; ancora non sono quantificabili i tagli al personale e ai redditi di chi rimarrà al lavoro;
• Policlinico Tor Vergata: da 2 anni i lavoratori OSS e Ausiliari aspettano il pagamento del premio che sostituisce la vecchia 14ma mensilità.
Bisogna inoltre ricordare che, nonostante il crescente bisogno di servizi ospedalieri e sanitari, il Presidente Zingaretti ha messo in vendita la mega struttura dell’Ospedale Forlanini, patrimonio di noi tutti.

“Non siamo ancora alle cure terra-terra, con gli assistiti sdraiati sul pavimento, ma nel Lazio la qualità del Servizio Sanitario sta pericolosamente scadendo giorno dopo giorno”, osserva Pio Congi, dell’USB di Roma e Lazio.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fisco, PD Campidoglio: “Riduzione Irpef regionale ottima notizia per famiglie romane”

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 dicembre 2016

regione-lazio“Dalla Regione Lazio una buona notizia per i romani: nella manovra di bilancio c’è il taglio delle imposte con la riduzione dell’addizionale IRPEF regionale per gli scaglioni di reddito compresi tra i 15mila euro e i 75mila. La pressione fiscale per i redditi medio-bassi dei cittadini della capitale si alleggerisce grazie alla politica di rigore messa in campo dalla giunta Zingaretti. Un’ulteriore misura anticiclica che segue di pochi giorni la cancellazione del ticket sanitario regionale. Sono scelte importanti che accompagnano e favoriscono l’uscita dalla crisi e aumentano le disponibilità economiche di migliaia di famiglie e contribuenti soprattutto di quelli a basso reddito.” E’ quanto dichiara in una nota il gruppo capitolino del PD.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrati: Due pesi e due misure

Posted by fidest press agency su domenica, 19 luglio 2015

rifugiati“Renzi e Alfano sapevano che la tensione stava per esplodere, FDI aveva avvisato con un Question Time in diretta TV e un’interrogazione parlamentare. Esattamente come accadde mesi fa per il quartiere romano di Tor Sapienza.
Desta sdegno la diversa gestione di problemi identici avvenuta lo stesso giorno alla stessa ora in diverse zone dello stivale: in Veneto e a Roma. Un altro chiaro segnale dell’inettitudine del sindaco Marino, vittima oggi della sua stessa richiesta di portare da 250 a 3000 il numero dei rifugiati assegnati dal ministero degli interni alla capitale. In Veneto prefetto e sindaco hanno trovato un modus operandi all’insegna della condivisione e rinunciato a insediare i rifugiati in un quartiere, a Roma invece la polizia ha ricevuto ordine dal prefetto di caricare i cittadini, mentre del sindaco e del governatore Zingaretti non c’è stata traccia. Fratelli d’italia rivendica la sua presenza civile e determinata a Casale San Nicola, stamane come nelle scorse settimane e chiede nuovamente che sia annullato il bando della Prefettura per l’accoglienza perché Roma è evidentemente satura. È inaccettabile, e qualcuno dovrà pagare per questo, che cittadini inermi in presidio permanente, giorno e notte, siano manganellati per un chiaro ordine politico mentre in Veneto si scelga di ascoltarli e mentre i centri sociali siano assecondati nella loro furia violenta”.E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli, primo firmatario di numerose interrogazioni e question time al ministro Alfano sul caso San Nicola.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »