Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘zombie’

Dolcetto di Halloween

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

MYmovies, in occasione della festa di Halloween, il prossimo 31 ottobre, presenta il primo dizionario online dedicato al cinema horror, curato da Rudy Salvagnini. Dai classici temi dei vampiri e dei licantropi ai più recenti slasher e psycho-thriller, il dizionario proporrà oltre 2400 voci di film horror usciti  in Italia e un’ampia selezione di opere straniere, che si andranno ad aggiungere alle già 2079 schede dedicate ai film horror prodotti dal 1895 a oggi presenti su http://www.mymovies.it  Protagonisti dell’archivio saranno dunque fantasmi, serial killer, mostri umani e animaleschi, zombie, spettri, alieni, entità diaboliche, freaks, neonati demoniaci e quant’altro abbia saputo inventare l’inesauribile immaginazione di un genere che  risale agli anni Dieci e fu introdotto soprattutto da registi tedeschi come Paul Wegener o F.W. Murnau, autore del primo film horror, Nosferatu, il vampiro.  Ogni film, sullo stile classico di MYmovies,  riporta i dati essenziali: dal titolo originale, nazionalità, anno di produzione, regista, interpreti principali e durata. Segue un riassunto della trama e un articolato commento critico, sintetizzato alla fine dalle stelline e dal mymoNETro, il giudizio medio dei film tra critica, pubblico e dizionari. Inoltre per ogni scheda si potranno leggere anche trivia (le curiosità sugli attori e sui personaggi) e informazioni sulla produzione e sui filoni di appartenenza.
Tra i film horror con il massimo del giudizio critico, ovvero le ambite 5 stelline di MYmovies, Salvagnini ci consiglia di vedere “Eraserhead – La mente che cancella” di David Lynch, “Nero Criminale – Le Belve sono tra noi” di Peter Walker, “Suspiria” e “Zombi” di Dario Argento, “Gli uccelli” Di Alfred Hitchcock.
Rudy Salvagnini è sceneggiatore di fumetti e critico cinematografico. Ha collaborato alle riviste Robot, Aliens, Nosferatu,  Amarcord e attualmente a Segnocinema e MYmovies. Per la collana Il Castoro  ha pubblicato una monografia su Hal Ashby.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sos banche zombie

Posted by fidest press agency su domenica, 17 ottobre 2010

La recente dichiarazione del governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, sul rischio rappresentato anche in Europa da certe «banche zombie» è veramente inquietante. Non tanto per il colore delle parole usate quanto per la pesante verità che esse nascondono.  Draghi ha detto che «alcune banche sono diventate molto dipendenti dalle emissioni di liquidità  della Banca Centrale Europea, sono diventate addicted rispetto ai fondi ottenuti». Esse hanno preso a prestito a zero tasso di interesse la liquidità che la Bce da due anni sta fornendo a piene mani. Si tratta di una replica minore del «quantitative easing», cioè dell’espansione della base monetaria attivata dalla Federal Reserve americana. I soldi ottenuti in prestito dalle banche sono stati utilizzati dalle stesse per operazioni ad alto rischio, con l’intento di un’immediata redditività finanziaria. Come abbiamo più volte sottolineato, certi settori più aggressivi del mondo bancario hanno sfruttato l’emergenza finanziaria per accaparrarsi fondi da «giocare» sui tavoli della speculazione. Proprio come prima della crisi.  Queste banche hanno abusato del moral hazard, sottovalutando i rischi e confidando sempre negli stati come creditori di ultima istanza. Cosa succederebbe se i tassi di interesse dovessero salire per contenere i rischi inflazionistici di una liquidità smisurata? Avremmo una nuova reazione a catena di collassi bancari innestata su un sistema fortemente indebolito da due anni di recessione e già enormemente indebitato.  Draghi dovrebbe dirci se simili zombie bancari esistono anche in Italia. Di certo alcune banche irlandesi entrano a pieno titolo in questa categoria. L’anno scorso una parte dei loro titoli tossici, circa 80 miliardi di euro, furono trasferiti nella National Assets Management Agency (Nama), una sorta di bad bank messa in piedi dal governo di Dublino. Adesso si prospettano altri aiuti per circa 50 miliardi di euro per tamponare le nuove falle della Anglo Irish Bank e della Allied Irish Bank. L’Irlanda rappresenta un rischio concreto per l’Europa e per le banche internazionali, soprattutto europee, che sono esposte per 844 miliardi di dollari immessi nell’economia irlandese. Questo piccolo stato, con una popolazione pari a quella del Lazio, con un Pil in caduta libera e con un deficit di bilancio del 32% previsto nel 2010, è diventato una piccola «bomba atomica finanziaria». I primi a soffrire sono gli stessi irlandesi ma i rischi sono per l’intera Europa.  Si consideri inoltre che la Fed e la Bce sono in continua fibrillazione per la crescente bolla del debito pubblico degli stati. Entrambe hanno deciso di acquistare i rispettivi titoli di stato per evitare rischi di insolvenza, ma anche per cercare di contenere i tassi di interesse sui titoli stessi ed evitare buchi di bilancio più grandi. Dal programma di salvataggio della Grecia di maggio, la Bce ha acquistato circa 65 miliardi di euro di obbligazioni emesse dai singoli stati europei. Tanti, ma pochi rispetto agli acquisti di Treasury bond fatti dalla Fed.  Queste politiche hanno fallito il loro scopo di riportare l’economia globale fuori dalla crisi. Anche Obama ha riconosciuto che lo squilibrio del bilancio americano è insostenibile. Adesso si appresterebbe ad apportare tagli di bilancio che faranno sentire gli effetti negativi sulla produzione e sull’occupazione, mentre però la liquidità continua a rifluire verso i settori finanziari. È un mix esplosivo. Perfino il Fondo Monetario Internazionale recentemente ha evidenziato il danno che l’eccessiva forbice di «bassi tassi di interesse e tagli di bilancio» produrrebbe nel breve periodo al sistema economico. E’ anche da prendere come un serio avviso la recente ipotesi di studio sul rischio di «iper inflazione» fatta dall’International Accounting Standards Board (IASB), l’ente responsabile dei principi contabili internazionali. Nonostante il tanto parlare di grandi riforme, il sistema finanziario continua ad operare come prima. Basti un dato. L’ultimo bollettino dell’Office of the Comptroller of the Currency (Occ) americano sull’andamento dei derivati finanziari Otc conferma che a giugno, alla fine del secondo trimestre 2010, essi sono aumentati di 9 trilioni di dollari, pari al 3 % rispetto al trimestre precedente. Se l’economia americana va alla deriva con un deficit di bilancio di 1.500 miliardi di dollari, come è possibile che si tolleri un’ulteriore crescita della speculazione? Si avrà la forza di deliberare un’effettiva exit strategy a Seul il prossimo novembre? (di Mario Lettieri Sottosegretario dell’economia nel governo Prodi e Paolo Raimondi Economista fonte Italia oggi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Halloween con il fantasma “vero”

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 ottobre 2009

halloweenAl Castello di Bardi (Pr) Venerdì 30 e sabato 31 ottobre 2009, in due versioni: per adulti e per bambini  Fantasmi e lenzuoli, streghe, zombie, scheletri scricchiolanti, basta qualche maschera e drappo nero e un po’ di sangue finto e Halloween è servito. Ma celebrare la festa più spaventosa dell’anno in compagnia di un fantasma “vero” è senz’altro più emozionante! Al Castello di Bardi (PR) la realtà supera la fantasia e qualsiasi trucco, perché il fantasma c’è davvero. Nelle serate del 30 e 31 ottobre 2009 anche lo spirito dell’intrepido cavaliere Moroello, che abita da secoli la fortezza, non vorrà perdersi lo spettacolo di quanti lo imitano! Il brivido è assicurato, perché il castello offre la location ideale alla festa degli spettri: camminamenti plurisecolari inquietanti, interni scuri e figure evanescenti che compaiono e scompaiono…  E se si pensa che narra la leggenda della tradizione prima irlandese e poi americana che durante i magici giorni di Halloween gli spiriti dei morti vaghino tra di noi, cercando di riprendere dimora nel corpo dei vivi, ce n’è abbastanza per far rizzare i capelli in testa! Divertimento “noir” con un pizzico di adrenalina, da affrontare travestiti in modo più raccapricciante possibile per terrorizzare i fantasmi, attorniati dai personaggi che animano le sale della fortezza, e sperando magari d’incontrare il fantasma Moroello… Il prezzo del biglietto per le serate dedicate agli adulti, che comprende anche la visita guidata, intrattenimento con musica celtica e buffet, è di 30 euro a persona. Sabato 31 ottobre invece al pomeriggio, dalle 17 alle 20 ecco la versione per bambini di Halloween: folletti e streghette che parteciperanno ad una strabiliante avventura! Su prenotazione, il costo del biglietto è di 10 euro a bimbo. (halloween)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Filetto la ‘prima’ del film ”No way”

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

locandinaUn film «horror» è stato prodotto, diretto e interpretato da un gruppo di giovani appassionati di Filetto (Chieti). «No Way», la storia di una popolazione colpita da uno strano virus che trasforma le persone in zombie, è stato girato nelle strade, nella scuola, nella farmacia, nei negozi e in altri luoghi del paese. Sarà proiettato domani – domenica 19 aprile – alle ore 22 nella piazza di Filetto, in occasione della festa nazionale dei piccoli Comuni e dell’inaugurazione della Biblioteca comunale (alla quale i cittadini sono stati invitati a donare libri dall’Amministrazione comunale). «No Way» è diretto da Francesco Iezzi con l’aiuto regista Federico D’Amario. La sceneggiatura è di Salvatore Annarumma. Tutti del posto gli attori: Alessandro Iezzi, Francesco Iezzi, Stefania Di Prinzio, Leonardo Iezzi, Nadia D’Alessandro, Salvatore Annarumma, Anisia Annarumma, Federico D’Amario, Gianluca Micozzi, Mattia Marrone, Orlando D’Amario. «Nella storia – spiega il regista, Francesco Iezzi – il Governo invia una spedizione di esperti per contrastare la diffusione del virus, ma il loro elicottero prima di atterrare è abbattuto dalle persone trasformate in zombie. Si salva solo un medico, che riesce ad allearsi con l’unico abitante del posto non contagiato. Insieme cercheranno di liberare la città dall’infezione. Per girare questo cortometraggio, della durata di 40 minuti, ci siamo autofinanziati e abbiamo utilizzato un’attrezzatura amatoriale». Non è il primo lavoro di questo gruppo, che si è dato anche un nome, «Neworld cinema» (http://www.neworldcinema.com): in precedenza era stato realizzato un altro film, «La torre di Satana», oltre a un cortometraggio e a video musicali. Domani sera ci sarà la “prima” di «No Way», atteso con grande curiosità a Filetto. (foto locandina)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »