Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘zucchero’

Eccessivo consumo di zucchero e i relativi rischi per la salute

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 dicembre 2018

Desenzano del Garda, Brescia. Si avvicinano le feste di Natale. Gli esperti dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano hanno valutato le abitudini alimentari di 5.400 adulti italiani (58% femmine, 42% maschi) e, in particolare, il consumo di dolciumi. Dallo studio emerge che l’energia introdotta quotidianamente derivata da zuccheri semplici (tra quelli naturalmente presenti negli alimenti e quelli aggiunti in preparazioni e bevande) corrisponde a circa il 20%. Si tratta di un risultato in lieve aumento rispetto alle indagini dell’Osservatorio del 2012 e 2016 e di una percentuale considerevole rispetto alla quantità di riferimento indicata dai LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) che raccomanda una quota inferiore al 15% dell’energia quotidiana proveniente da zuccheri semplici.
Diversi studi internazionali dimostrano che l’innalzamento della glicemia (cioè dello zucchero nel sangue) che generalmente avviene dopo i pasti è collegato a un miglioramento delle prestazioni mentali nelle ore successive. Questi fenomeni si spiegano con l’aumento dei neurotrasmettitori collegati alla memoria, all’apprendimento e all’umore. Al contrario, bassi livelli glicemici sono collegati a un maggior senso di sonnolenza, spossatezza e mancanza di concentrazione.“È importante non rimanere senza zuccheri nel sangue ma, allo stesso tempo, è importante anche non eccedere con le quantità – spiega la dott.ssa Michela Barichella del Comitato scientifico dell’Osservatorio nutrizionale Grana Padano e Presidente di Brain and Malnutrition – in particolare con gli zuccheri semplici e soprattutto quelli aggiunti in bevande e preparazioni.
Infatti, l’energia derivata dagli zuccheri aggiunti secondo l’OMS non dovrebbe superare il 10% dell’energia quotidiana, auspicando un’ulteriore riduzione al 5%. Considerando che un cucchiaino di zucchero contiene circa 5 grammi e apporta 20 kcal, in una dieta media di 2000 kcal giornaliere lo zucchero libero introdotto non dovrebbe superare i 10 cucchiaini (50 grammi per 200 kcal) al giorno, auspicabili la metà.Questa quota è facilmente raggiungibile seguendo l’elenco sottostante che indica la quantità di zucchero contenuta in alcuni alimenti comunemente consumati.
ALIMENTO – QUANTITA’ DI ZUCCHERO – CONTENUTO
Biscotto frollino classico (9g) 2 grammi
Plumcake tradizionale (33g) 10 grammi
Merendina al cioccolato (33g) 12 grammi
Brioches classica, di media grandezza (150g) 15 grammi
Panettone tradizionale (100g) 32 grammi
Pandoro classico (100g) 28 grammi
Cioccolatino con nocciole (15g) 6 grammi
Barretta di cioccolato fondente extra al 70-85% (100g) 24 grammi
Barretta di cioccolato al latte (100g) 52 grammi
Gelato cremoso al cioccolato, vaniglia, etc. (100g) 21 grammi
Cucchiaio di crema di nocciole, cacao e grassi vegetali (15g) 8 grammi
Cucchiaio di marmellata tradizionale (10g)5 grammi
Vasetto di yogurt alla fragola zuccherato (125g) 17 grammi
Vasetto di crema al cioccolato (70g) 21 grammi
Vasetto di crema alla vaniglia (100g) 15 grammi
Bevanda di fermenti lattici alla frutta (100g) 12 grammi

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zucchero ai bambini, Aha: non più di 25 grammi al giorno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 agosto 2016

glass of milk with spoon and sugar cubes

glass of milk with spoon and sugar cubes

Dai due ai 18 anni il consumo di zucchero non dovrebbe superare i 25 grammi al giorno, circa sei cucchiaini da the. La raccomandazione arriva dall’American heart association (Aha) che ha recentemente pubblicato nuove linee guida in materia di prevenzione cardiovascolare, a partire dalla prima infanzia. Il documento nasce dal lavoro di un team di esperti che ha compiuto una revisione analitica della letteratura disponibile sugli effetti dell’eccesso di zuccheri nella dieta dei bambini e degli adolescenti.Secondo gli esperti americani non si tratta di una restrizione eccessiva e le famiglie possono gestirla con molta facilità. «La quantità di 25 grammi al giorno» ha affermato Miriam Vos, prima firma del documento e professore associato di Pediatria presso la facoltà di Medicina della Emory University di Atlanta, in Georgia «è tarata su ragioni scientifiche ma è anche pensata per essere gestita dai genitori senza troppi sforzi. Riteniamo che per la maggior parte dei bambini non assumere più di sei cucchiaini di zucchero aggiunto ai cibi al giorno sia un obiettivo possibile e soprattutto fonte di salute».
Secondo l’Aha, infatti, un elevato consumo di zucchero aggiuntivo nella dieta è strettamente legato all’aumento del rischio di patologie cardiovascolari innescate anche nei giovani adulti da obesità e pressione arteriosa elevata. «I bambini e gli adolescenti che consumano abitualmente grandi quantità di zucchero» ha aggiunto Vos «tendono ad alimentarsi in maniera poco sana in generale, trascurando cibi che invece favoriscono la salute cardiovascolare come frutta, verdura, fibre e latticini a basso contenuto di grassi».Nel documento si sottolinea con chiarezza che l’obesità infantile, soprattutto in presenza di un forte consumo di zuccheri aggiunti, può con molta facilità aprire le porte allo sviluppo dell’insulinoresistenza e quindi al diabete di tipo 2. Un fenomeno, questo, che negli Stati Uniti l’Aha riferisce essere ormai epidemico, dal momento che il bambino americano medio consuma zucchero in misura almeno tripla rispetto alla dosa raccomandata». (Gianluca Casponi – fonte doctor33) (foto: zucchero tazza)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa dei Morti con i suoi pupi di zucchero

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2015

giusiPalermo lunedì 2 novembre al Teatro Biondo (via Roma 258), sono previsti dalle 16 alle 23, laboratori per i bambini e performance teatrali con il coinvolgimento di attori, autori e musicisti, nell’ambito di Notte di Zucchero, festa di morti, pupi e grattugie, da un’idea dell’attrice palermitana Giusi Cataldo.
La Festa del 2 novembre in Sicilia è l’occasione per commemorare i propri cari, ma soprattutto per insegnare ai bambini a non aver paura della morte. “L’intento è quello di ritrovare lo spirito di una tradizione che si sta perdendo per far spazio a zucche e vampiri, quella della Festa dei Morti con i suoi pupi di zucchero, i regali per i bambini e la frutta di martorana, ma soprattutto un momento importante in cui rivive la memoria. Scegliamo di non impoverire la Festa, di non perderla”, spiega Giusi Cataldo che con Dora Argento cura l’evento.
Dalle 16 alle 19.30 Notte di Zucchero è dedicata proprio ai bambini, con laboratori a cura di Giuditta Pecoraino, Atelier d’Anais, Banda Baratta, cooperativa “Il canto di Los”, Giuseppe Cutino, Guerrilla Gardening Palermo, Leonora Cupane con il Laboratorio autobiografico del Centro Studi Narrazione delle Città Invisibili. Inoltre, è previsto uno speciale laboratorio di trucco e acconciature, a cura di Pino Ciacia. Per alcuni di questi laboratori è previsto un contributo per il materiale fornito, a partire da 2 euro.
Dalle 20 alle 23 con ingresso gratuito sono previste performance itineranti (non sul palcoscenico, ma in luoghi vari e inaspettati del Teatro) di numerosi attori, che reciteranno sulla base di testi, molti dei quali scritti appositamente per Notte di Zucchero.
I testi sono di Roberto Alajmo, Arturo Belluardo, Gigi Borruso, Antonio Calabrò, Giuseppe Di Piazza, Giampiero Finocchiaro, Beatrice Monroy, Sabrina Petyx, Lina Prosa, Francesco Randazzo, Evelina Santangelo, Gaetano Savatteri, Elvira Seminara, Angelica Termini, Nadia Terranova.
notti di zuccheroGli attori/performer sono Babel Baccanica, Gigi Borruso, Norino Buogo, Stefania Blandeburgo, Giovanni Carta, Ester Cucinotti, Maria Cucinotti, Sandro Dieli, Giuseppe Di Piazza, Sebastiana Eriu, Said Ben Moussa, Giuditta Perriera, Alessandra Pizzullo, Anna Raimondi, Giuliano Scarpinato, Angelica Termini, Emanuela Trovato, Alfonso Veneroso, Gli Allievi della Scuola del Teatro Biondo diretta da Emma Dante.
Sono previsti anche gli interventi musicali di La Banda di Palermo; Andrea Emanuele, Oksana Svekla, Francesca Adamo Sollima, con le musiche di Rossini, Bach,Verdi, Schubert, Berstein, Bart; Lady Laura Seragù e Riccardo Randisi con “Swing funerals”.
In programma anche la proiezione del documentario “Quando ero piccolo”, a cura di Giusi Cataldo, testimonianze e memorie dei palermitani sulla Festa dei Morti.
L’ideazione e la direzione artistica è a cura dell’associazione Notte di Zucchero, con la collaborazione artistica di Alessandra Perrone, il sostegno del Teatro Biondo e il Patrocinio gratuito da parte del Comune di Palermo. La produzione a cura di Blow Up. (foto: giusi, notti di zucchero)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo bietole (50 euro/t) per lo stabilimento di San Quirico

Posted by fidest press agency su domenica, 11 dicembre 2011

English: Chard field in Italy Italiano: Bietol...

Image via Wikipedia

ANB (Associazione Nazionale Bieticoltori) invita i produttori di bietole ad aderire al contratto di coltivazione per lo zuccherificio di San Quirico (Pr). Al fine di consentire di decidere con tempestività gli orientamenti produttivi della propria azienda, ANB ha programmato più di 20 assemblee coi produttori, affisso manifesti e distribuito volantini. L’iniziava ha previsto, inoltre, comunicazioni postali, contatti telefonici, incontri organizzati presso le sedi provinciali di Confagricoltura, riunioni tecniche in stretta collaborazione con l’ufficio agricolo di Eridania Sadam e con le altre associazioni bieticole. L’invito rivolto gli agricoltori del tradizionale bacino bieticolo legato allo stabilimento di San Quirico – in pratica l’Emilia ovest e la bassa Lombardia oltre alle zone ex Casei Gerola – è legato all’accordo interprofessionale sottoscritto con la società Eridania Sadam per la campagna bieticolo- saccarifera 2012 che prevede una valorizzazione delle barbabietole da zucchero a 50 €/ton (base 16°). “L’intesa – dice il direttore generale di ANB, Michele Distefano – prevede anche un eventuale supplemento di plusvalore in riferimento al mercato dello zucchero e si rivolge anche alle zone non tradizionali della Romagna e della Toscana. L’intesa presenta aspetti innovativi e buone opportunità di reddito ai fini del consolidamento del bacino bieticolo emiliano-lombardo”. ANB sottolinea inoltre, ancora una volta, che le condizioni di valorizzazione (50 euro tonnellata), la certezza dei tempi dei pagamenti, i vantaggi agronomici derivanti dalla rotazione, rendono molto interessante la scelta di seminare bietole. “In un mercato globale in cui i prezzi dello zucchero rimarranno elevati – conclude Distefano – non possiamo rinunciare a conservare gli ettari necessari per il mantenimento dei bacini”. Sul sito internet dell’associazione http://www.anb.it sono disponibili tutti i dettagli delle iniziative.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma dell’OCM zucchero

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 settembre 2011

In questi ultimi due anni l’ANB, dopo la riforma dell’OCM zucchero, ha intrapreso un nuovo percorso per diventare una realtà di riferimento anche in comparti diversi dalla barbabietola da zucchero. I nuovi itinerari di valorizzazione che l’Associazione Nazionale Bieticoltori propone, attraverso i contratti messi a disposizione dalla propria controllataSADA Srl, hanno lo scopo di aggregare le produzioni agricole per recuperare margini di efficienza all’interno delle filiere. Il sistema si completa con la società di brokeraggio Agribroker Europa Srl che ha il compito di offrire ogni giorno opportunità commerciali agli operatori del mercato. “Credo fortemente – dichiara Mario Guidi, Presidente di ANB – che per raggiungere i nostri scopi sia fondamentale poter disporre di informazioni concrete e affidabiliper orientare al meglio le scelte imprenditoriali. Ecco perché, già da un anno, abbiamo realizzato una newsletter settimanale per fornire indicazioni di mercato sulle principali produzioni che sono oggetto delle nostre attività (barbabietole, semi oleosi, cereali). Il successo dell’iniziativa – prosegue Guidi – ci ha stimolati a implementare la nostra proposta sempre con la medesima ambizione di rivolgersi contemporaneamente agli operatori specializzati così come alle aziende agricole di tutte le dimensioni.” Dal 1° settembre, come si legge in una lettera inviata ieri dal presidente Guidi a tutti gli iscritti alla newsletter, l’informazione per le aziende agricole e gli operatori di mercato”si fa in tre”, con tre proposte distinte ma coordinate tra di loro:
1. Una newsletter giornaliera con lo scopo di fornire le quotazioni dei principali prodotti agricoli dei più importanti mercati nazionali e internazionali.
2. Una newsletter quindicinale per spiegare, analizzare e commentare le tendenze e gli scenari in atto.
3. Il tradizionale “bollettino” settimanale di ANB per raccontare le principali iniziative organizzative/sindacali dell’associazione e per gli approfondimenti sulle tecniche colturali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »