Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ospedale papa giovanni’

Visite guidate alle opere custodite all’Ospedale Papa Giovanni XXIII

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 marzo 2017

ospedale-bergamo-papaBergamo domenica 9 aprile a partire dalle 9.30 all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in occasione dell’open day “Cura e cultura”. Sono disponibili 4 visite guidate: alle 9.30, 11.30, 14.30 e alle 15.30 con ritrovo al Punto Informazioni (ingresso est. Parcheggio consigliato: est e nord). La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la registrazione entro venerdì 7 aprile scegliendo l’orario più congeniale accedendo allo home page del sito web http://www.asst-pg23.it oppure tramite la pagina Facebook ufficiale dell’ASST Papa Giovanni XXIII. Ogni gruppo può essere composto al massimo da 30 persone e ogni visita dura circa 2 ore. E’ importante portare con sé la ricevuta cartacea dell’iscrizione il giorno della visita e cancellarsi sulla medesima piattaforma se si cambia idea o se si è impossibilitati a partecipare.
“Da sempre l’ospedale di Bergamo offre cura, ma anche cultura – spiega Carlo Nicora, direttore generale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII -. Abbiamo quindi deciso di dare ai bergamaschi, e non solo, un’occasione unica per scoprire il nostro patrimonio artistico, con un focus sulle opere di artisti contemporanei che abbiamo la fortuna di custodire. Artisti che, attratti dalla reputazione che la nostra azienda ha saputo costruirsi negli anni in tutto il mondo, hanno scelto il contesto del Papa Giovanni XXIII per valorizzare i loro lavori”.Il percorso prevede 5 tappe: si inizia con la chiesa dedicata al San Giovanni XXIII, firmata degli stessi progettisti dell’ospedale, gli architetti Aymeric Zublena, Pippo e Ferdinando Traversi. Scrigno di luce all’ingresso principale del Papa Giovanni, è frutto dell’innovazione tecnologica portata da Italcementi spa e del talento di tre artisti lombardi (Andrea Mastrovito per le absidi, Stefano Arienti per le decorazioni murarie e per il portale, Fernando Frères per la via crucis).
A seguire sarà la volta del monumento di Francesco Pedrini, il bonsai in stile fukinagashi. Ispirato alle piante che crescono sui precipizi delle montagne, dove il vento è costante e forte, questo bonsai incastonato in una pietra di Zandobbio ricorda come sia fondamentale resistere alle avversità della vita, le quali ci modellano, ci plasmano e spesso ci rendono più forti.
Il percorso proseguirà verso Hospital street per il ritratto di Papa Giovanni XXIII, opera dell’artista cinese Yan Pei-Ming, noto in tutto il mondo per i suoi grandi ritratti quasi monocromatici – in nero, grigio e rosso combinati con il bianco – di rappresentanti delle massime tendenze politiche, religiose, del mondo della cultura e dello spettacolo.
Si passerà poi a “Ai nati oggi” di Alberto Garutti, che collega le sale parto dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII con Piazza Dante in centro a Bergamo, dove la luce dei lampioni aumenta di intensità quando nasce un bambino.
Penultima tappa sarà The Tube One, primo esempio in Italia di progetto d’arte pubblica realizzato in ambito ospedaliero, che riunisce le opere di 18 artisti bergamaschi, che hanno donato al Papa Giovanni XXIII i loro lavori più rappresentativi. Le opere sono esposte sulle pareti del corridoio che collega l’ingresso sud con la torre 7, a piano terra della piastra centrale del Papa Giovanni XXIII, cuore pulsante dell’ospedale bergamasco, e anche contenitore innovativo di arte e cultura.Il percorso si concluderà con l’opera di Primo Formenti “Racconto”, installata nei pressi dell’ingresso sud, e donata all’Ospedale di Bergamo dalla ditta Cropelli S.r.l. di Palazzolo sull’Oglio (Brescia), che vuole essere per pazienti e visitatori un messaggio di speranza e di ottimismo.A guidare i visitatori spiegando loro caratteristiche e particolarità delle opere saranno gli studenti della classe quarta del Liceo linguistico “La Traccia” di Calcinate, appositamente formati per fare da “ciceroni” ai visitatori, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro iniziato lo scorso mese di febbraio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Ospedale Papa Giovanni è più green

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2015

parco bonaldiBergamo. Sono stati inaugurati oggi tre progetti che contribuiranno a rendere l’Ospedale Papa Giovanni ancora più bello, più comodo, più vicino ai cittadini e più amico dell’ambiente. Si tratta del Parco Bonaldi, l’area verde che abbraccia l’ospedale, della nuova stazione di bikesharing BiGi e dei parcheggi per moto e biciclette, posizionati entrambi di fronte alla Chiesa, nei pressi dell’ingresso est.
Il parco, che abbraccia l’ospedale Papa Giovanni XXIII dalla torre 1 alla torre 7, è composto da più di duemila piante appartenenti a una dozzina di specie diverse, prevalentemente autoctone, scelte tra esemplari adulti e virgulti.
Le varietà selezionate rispondono alla duplice esigenza di rispettare la provenienza della specie dal territorio, assicurando quindi la miglior capacità adattiva e di sviluppo delle piante, e quella di garantire piacevoli fioriture e coloriture in tutte le stagioni. Verdi, gialli, rossi, marroni: tutti i colori della terra e della natura si possono ammirare da gennaio a dicembre, tutti i giorni dell’anno. Un risultato possibile grazie ai grandi alberi come il Carpino, la Quercia, l’Acero, il Faggio, il Frassino, il Platano, il Sorbo, il Salice, il Ginkgo. Eleganti fioriture dai toni delicati sono invece assicurate dalle Magnolie, dal Melo giapponese, dall’Albero di Giuda (Cercis Siliquastrum), e dall’Albero dei “Tulipani” (Liriodendrum Tulipifera).
Il parco Bonaldi, che offrirà il suo pieno sviluppo già tra qualche anno, è stato progettato con l’obiettivo di creare un grande polmone verde attorno all’Ospedale di Bergamo e comporre un paesaggio di grande bellezza, in perfetta armonia con la splendida cornice di Città Alta e dei Colli. Il progetto e la messa a dimora delle piante sono stati eseguiti dal Vivaio Scarpellini di Alzano Lombardo, a cura del parco bonaldi1.jpgGruppo Bonaldi, come dono alla città e all’Ospedale Papa Giovanni XXIII in occasione dei 50 anni dell’Azienda.“In occasione dei 50 anni del Gruppo Bonaldi abbiamo voluto festeggiare con un gesto di attenzione per la città, Bergamo, dove la nostra attività è nata, cresciuta e si è consolidata – ha commentato Simona Bonaldi, Amministratore Delegato Gruppo Bonaldi -. Era il 2009 ed era già avviato il cantiere del nuovo ospedale, la più grande opera realizzata nel nostro territorio negli ultimi vent’anni. Un’ottima occasione, abbiamo pensato, per contribuire, seppur in piccolissima parte, ad un grande progetto. L’idea del Parco ci ha subito entusiasmati; in stile con il nostro modo di essere e capace di rappresentare il lungo impegno del Gruppo Bonaldi nella promozione di una mobilità attenta all’ambiente, sostenibile ed eco compatibile, nello stesso tempo capace di soddisfare tante, diverse esigenze. Il Parco Bonaldi è sintesi dei valori che ispirano il nostro modo di fare impresa. L’albero, infine, è simbolo di futuro, di crescita e di evoluzione; un augurio che vogliamo condividere con la città, i nostri dipendenti e i clienti senza i quali nulla sarebbe stato possibile”.
La nuova ciclostazione è stata realizzata dall’Ospedale Papa Giovanni ed è gestita da ATB Mobilità Spa. È posizionata in prossimità dell’ingresso principale dell’ospedale e si compone di 19 cicloposteggi. Il servizio di bike sharing del Comune di Bergamo, inaugurato il 17 maggio 2009, raggiunge con la nuova ciclostazione dell’Ospedale il traguardo delle 22 postazioni e 286 posteggi per un totale di 150 biciclette a disposizione dei circa 1.000 abbonati attivi. (foto: parco bonaldi)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »