Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Posts Tagged ‘roma’

Roma: “Summer Fashion and Art 2021”

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2021

Il 19 giugno 2021 alle ore 18 avrà luogo a Roma presso la residenza della stilista Eleonora Altamore la VI Edizione dell’attesissimo Gran Galà di Moda, Arte e Solidarietà “Summer Fashion and Art 2021”. Il progetto dal titolo “Futurismo Astrale” è stato ideato e curato nella direzione artistica dalla stessa stilista che ha studiato con minuzia tutti i dettagli e con il suo raffinato e originale stile ha realizzato una perfetta alchimia tra creatività, cultura e arte. Il quadro moda è rappresentato dalla sfilata Haute Couture del Brand Eleonora Altamore Fashion Luxury dal titolo “Cassiopea Collection”. La collezione è ispirata al futurismo e in particolar modo ai dipinti e artisti della sua terra di origine: la Sicilia. Dichiara la stilista: ”In un lontano viaggio acquistai un libro che trattava di futurismo in Sicilia ed illustrava la prima mostra di artisti futuristi siciliani dei primi anni ‘20, tra Palermo e Taormina. Artisti meno conosciuti come Corona, Rizzo, Varvaro, D’Anna, realizzarono delle opere straordinarie utilizzando le nuove tecniche dell’aeropittura, con forme geometriche essenziali, dinamiche, plastiche, che portarono una ventata di novità in Sicilia, in risposta ai futuristi più noti del periodo come Balla, Marinetti, Guttuso, Boccioni. Sfogliando quel volume riccamente illustrato, avvenne in me l’ispirazione creativa e cominciai a sviluppare “Cassiopea” la collezione moda che prende il nome di una stella, perché le stelle ci regalano una visione romantica e misteriosa, luminose, lontane, accompagnano il nostro percorso di vita, irraggiungibili, ci regalano sogni ed immaginazioni terrestri ed extraterrestri. Cassiopea Collection distingue ogni abito ed accessorio con il nome di una stella. Dal pensiero avanguardista del “Manifesto” del Marinetti, nella mia personale interpretazione, le distanze temporali si annullano, si frantumano, si amalgamano, si solidificano per costruire un nuovo progetto che volge lo sguardo al futuro dando vita ad abiti dalle linee rigorosamente geometriche, dai colori e forme scolpite come fossero incisi in una tavola pitagorica dalla matrice simmetrica. Dalla visione della “Metamorfosi cosmica” del dipinto di Giulio D’Anna è nato l’abito simbolo di questa collezione stellare, ricoperto da una scintillante cascata di stelle, prende il nome di “Via Lattea”. Cassiopea collezione conceptual futurista è portatrice di un messaggio che si proietta oltre la dimensione terrena, legame imprescindibile tra passato e presente, che illumina l’odierno e spazia nel futuro”.Per quanto riguarda l’arte sarà una collettiva tutta al femminile. Quest’anno saranno sei le artiste presenti con le loro opere: Patrizia Dalla Valle, Lorenza Altamore, Maris Schiavo, Francesca Altamore, Aida Abdullaeva e Ester Campese.Per la solidarietà, questa edizione sarà a favore della Fondazione ANT Italia Onlus, assistenza nazionale tumori, la più ampia realtà no profit in Italia per l’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai pazienti oncologici (www.ant.it).La serata sarà presentata dall’attrice di cinema e teatro Patrizia Pellegrino, testimonial del brand Altamore sarà l’attrice Milena Miconi. Il critico d’arte Prof. Enzo Dall’Ara presenterà gli artisti, si proseguirà con la sfilata “Cassiopea Collection” di Eleonora Altamore, la cena buffet accompagnata dai pregiati vini dell’Azienda Vitivinicola “Sancarraro” della famiglia Anselmi che coltiva vigneti da generazioni e produce uve di alta qualità nei vitigni in Sicilia, nei territori di Marsala, Petrosino e Mazara del Vallo, tra i più grandi al mondo per quantità d’uva conferita e ricchezza di viti presenti (www.sancarraro.eu)L’evento proseguirà con la lotteria solidale che metterà in palio alcune preziose creazioni del brand Altamore Fashion Luxury, una delle opere delle sei artiste, un’opera d’arte contemporanea donata dalla “Fondazione Menotti Art Festival Spoleto”, presieduta dal Prof. Luca Filipponi, dell’artista Silvio Craia, due long weekend nelle suite dell’Hotel “Mahara” a Mazara del Vallo, offerte dal proprietario Antonino Sammartano, da utilizzare nel corso del 2021, più un walking tour guidato dal Dott. Antonello Longo, per un’emozionante vacanza in Sicilia, tra mare, natura incontaminata, cultura e storia.In finale con la magica coreografia di spettacolari giochi pirotecnici dell’Azienda Pirofantasy (www.pirofantasy.it) che vanta più di 20 anni di esperienza e realizza tutte le esibizioni più moderne, uniche ed esclusive di fuochi artificiali, si potrà ammirare e gustare la fantastica e gigantesca torta artistica “Lettrice futurista”, ispirata dall’opera del futurista Giulio D’Anna.Durante la manifestazione si esibiranno le pianiste Barbara Cattabiani e Stella Camelia Enescu, la soprano Sara Pastore, la jazz vocalist Cinzia Tedesco e Tiziana Berardi che reciterà un canto della Divina Commedia, per celebrare i 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta Dante Alighieri.Il “Summer Fashion and Art” proseguirà con musica dal vivo e DJ set. L’Associazione Tota Pulchra, presieduta da Monsignor Jean Marie Gervais, Prefetto Coadiutore del Capitolo Vaticano, sarà media partner. L’happening è realizzato anche grazie al sostegno della Contessa Erika Emma Fodré, Ambasciatrice dell’Ordine Mediceo per lo scambio tra le culture Italia e Ungheria. Le riprese TV verranno effettuate dalla produzione TV “Fondazione Francesco Raponi Onlus”, del Dott. Francesco Raponi e le interviste da Maria Luisa Lo Monte. Gli Hair Stylist “Spettinati” cureranno le acconciature delle modelle, un team di cinque professionisti: Giuliano Tiberi, Antonio Renzoni, Luca Iannilli, Giulia Pulcini e Alessandra Cacialli, tutti figli d’arte, allievi e poi assistenti, maestri, direttori della prestigiosa A.R.A. Accademia Romana Acconciatura che ha sfornato tra i migliori professionisti del settore (www.spettinati.it).Fotografo ufficiale del Summer Fashion and Art che immortalerà la serata con le sue splendide immagini sarà il professionista della fotografia Valerio Faccini. L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative vigenti anti Covid-19.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma al Decimo Forum Mondiale dell’Acqua 2024

Posted by fidest press agency su martedì, 8 giugno 2021

I romani costruirono numerosi acquedotti per portare l’acqua da sorgenti lontane alle loro città, fornendo terme, latrine, fontane e abitazioni private. Le acque reflue sono state eliminate con sistemi fognari complessi e scaricate nei corsi d’acqua vicini, mantenendo le città pulite e prive di effluenti. Alcuni acquedotti fornivano acqua per le operazioni di estrazione o per la macinazione del grano. Gli acquedotti spostavano l’acqua solo per gravità, essendo costruiti con una leggera pendenza verso il basso all’interno di condotti di pietra, mattoni o cemento. La maggior parte erano sottoterra, o alcune volte erano tunnel. Dunque i romani sono stati artefici di grandi opere di valorizzazione della risorsa acqua. Dove c’erano valli o pianure, il condotto era sostenuto da opere ad arco, o il suo contenuto era pressurizzato in tubi di piombo, ceramica o pietra. La maggior parte dei sistemi acquedottistici includevano serbatoi di sedimentazione, cancelli e serbatoi di distribuzione per regolare l’approvvigionamento come necessario”. Lo ha annunciato poco fa Endro Martini, geologo, Presidente di Italy Water Forum 2024. L’annuncio arriva proprio nelle stesse ore in cui il mondo ricorda la Giornata Mondiale dell’Ambiente! “Nel III secolo d.C., la città aveva undici acquedotti, che sostenevano una popolazione di oltre un milione di persone. Un sistema di acquedotti che in pratica riusciva a coprire l’intera città ed anche i bagni pubblici. A Roma all’epoca c’erano anche i bagni pubblici. Il modello fu esportato nelle città di tutto l’Impero Romano e la realizzazione di tali sistemi venne finanziata come opere di pubblico interesse e orgoglio civico. Opere costose ma necessarie alle quali tutti potevano e dovevano aspirare. La maggior parte degli acquedotti romani ha dimostrato di essere affidabile e durevole, alcuni sono sopravvissuti fino all’inizio età moderna e alcuni lo sono ancora parzialmente in uso. Qualora l’Italia dovesse essere sede del Decimo Forum Mondiale dell’Acqua – ha continuato Martini – gli acquedotti di Roma, le fontane di cui la città è ricca, i modelli innovativi introdotti dai romani ma tutta la Roma Antica ed anche quella di oggi saranno parte del Forum, l’evento più importante sul Pianeta. Sarà un Forum inclusivo, aperto alle posizioni e al dialogo con i rappresentanti del Contro – Forum perché la risorsa acqua non deve dividere ma deve unire. Avremo i rappresentanti di tutte le religioni del Mondo che per la prima volta si siederanno intorno ad un tavolo con Capi di Stato, Ministri dell’Ambiente, delegazioni di associazioni, per arrivare alla carta del “Rinascimento dell’Acqua”. E’ un evento senza precedenti, un forum di rottura, in ottica di Recovery Fund”. I sistemi inventanti dai romani, la manutenzione, le belle fontane: Roma è parte del Decimo Forum Mondiale dell’Acqua – Italy Water Forum 2024! “La manutenzione metodi di costruzione del gli acquedotti sono indicati da Vitruvio. nella sua opera De architectura (I secolo a.C.). Le fontane di Roma dimostrano come i romani abbiano sempre avuto una grande passione per le acque pubbliche, dagli acquedotti alle terme e come, dopo i secoli di decadenza, questa passione si esprimeva nella costruzione dei numerosi fontane (oltre 2.000) che decorano ancora oggi strade e piazze romane. I problemi di igiene, poi, non sembravano preoccupare nessuno, se l’acqua del fiume (decantato in apposite cisterne) era ritenuto così buono che il i papi lo prendevano anche in viaggio. Le fontane erano, per i romani, quasi una naturale conseguenza della conformazione geologica del terreno su cui è stata edificata la città: il vulcanico terreno in collina – ha concluso Martini.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

E’ nato il nuovo canale “La Resistenza a Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2021

E’ stato presentato al Museo Storico della Liberazione (Via Tasso 145), al termine dell’evento “Liberi! Roma, 4 giugno 1944- 4 giugno 2021”. Sono intervenuti il fondatore di Loquis, Bruno Pellegrini e l’autore del canale “Resistenza a Roma”, Carlo Infante – Urban Experience. E’ seguito un walkabout, per ascoltare camminando i geo-podcast, un’esplorazione radionomade nella memoria della città, con il patrocinio dell’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale. Lo stesso giorno, alle ore 19, nel Giardino di Via del Monte del Grano, sono stati ascoltati alcuni podcast relativi la Resistenza dei “nidi di vespe” del Quadraro, nell’ambito di un evento promosso dall’Assessorato alla cultura del Municipio VII e l’ANPI. Proprio per ricostruire i tanti momenti sofferti e gloriosi di Roma Città Aperta è stato attivato il canale “Resistenza a Roma” sull’app Loquis, completamente gratuita ed accessibile anche via web, con più di 120 punti d’interesse pubblicati nel format del geo-podcast (audioclip georeferenziati). In questo modo chiunque potrà non solo ascoltare i racconti in ordine cronologico ma anche farsi orientare, come in un viaggio nel tempo, in quella città che 77 anni fa ha resistito alla ferocia nazista. Roma dall’8 settembre 1943 al 4 giugno 1944, quando fu liberata, rimase in balia dell’occupazione tedesca della città, lasciata indifesa dai vertici del Regio Esercito. Già il 10 settembre con la battaglia di Porta San Paolo nacque di fatto, spontaneamente, la Resistenza in Italia. I conflitti in quei giorni videro protagonisti alcuni reparti dell’Esercito e dei Carabinieri insieme a centinaia di cittadini auto-organizzati che fecero poi capo al Comitato di Liberazione Nazionale, costituito dal Partito d’Azione (erede di Giustizia e Libertà), Partito Democratico del Lavoro, Democrazia Cristiana, Partito Liberale Italiano, Partito Socialista Italiano e Partito Comunista Italiano. Le azioni partigiane venivano condotte dai GAP (Gruppi di Azione Patriottica) che si basavano sul modello delle Brigate Garibaldi, connotate dal PCI, oltre ad altre formazioni come Bandiera Rossa che agiva prevalentemente tra la Tuscolana e la Prenestina. Centinaia di storie raccontano i luoghi più importanti di quel periodo fatale, dai primi conflitti con i paracadutisti tedeschi che da Pratica di Mare lungo la via Ostiense entrano a Roma per prendersela alle azioni più memorabili come la fuga da Regina Coeli dei due dirigenti socialisti Sandro Pertini e Giuseppe Saragat, a quelle più diffuse di sabotaggio urbano, semplici ed efficaci, come l’uso dei chiodi a 4 punte per forare i pneumatici dei camion tedeschi.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per una Roma sempre più inclusiva e accessibile”

Posted by fidest press agency su domenica, 6 giugno 2021

“Il nostro impegno per una città sempre più inclusiva e rispettosa dei diritti dei cittadini con disabilità continua a essere massimo. Come emerso stamane in Commissione congiunta Lavori Pubblici e Politiche Sociali, infatti, sin dal 2017 abbiamo ricostituito il gruppo di lavoro sul tema dell’accessibilità, dopo quello avviato nel 2014 e, assieme alle associazioni di categoria e ai Municipi, negli anni successivi abbiamo individuato e realizzato diversi interventi tesi a rendere più accessibili alcuni punti critici della città, stanziando per tali lavori un budget di 2 milioni di euro.Nel febbraio 2020, con l’approvazione della delibera n.39 da parte della Giunta Capitolina, Roma Capitale e grazie all’enorme lavoro profuso dal Delegato della Sindaca all’Accessibilità Universale, dottor Andrea Venuto, Roma Capitale ha adottato il manuale operativo contenente le indicazioni relativa alla realizzazione dei P.E.B.A. (Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche) da parte dei singoli Municipi.Non solo. In data 30 aprile 2021 la Sindaca Virginia Raggi ha emanato un’ordinanza con cui nomina i singoli componenti dell’Osservatorio Permanente sui Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche, che avrà il compito di conformare totalmente le politiche di Roma Capitale alle prescrizioni contenute nella Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. L’Osservatorio, composto dal dottor Venuto, dal presidente della Consulta cittadina permanente per i diritti delle persone con disabilità ingegner Gialloreti, da membri degli ordini professionali degli ingegneri e dei geometri e delle associazioni di categoria, non percepirà alcun compenso o rimborso per le prestazioni effettuate”.Lo dichiara, in una nota stampa, la presidente della Commissione Lavori Pubblici di Roma Capitale Alessandra Agnello.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Misure per Polizia Penitenziaria, 10 giugno presidio a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2021

Roma La Polizia Penitenziaria ha bisogno di assunzioni, di contrasto alle aggressioni e del rinnovo di un contratto che dia risposte non solo economiche ma anche in tema di diritti e tutele per il personale. Per rivendicare queste ragioni la Fp Cgil promuove per giovedì 10 giugno a Roma nei pressi del Ministero della Giustizia in via Arenula un presidio nazionale di protesta dalle ore 11 alle ore 13.“Da mesi – osserva la Fp Cgil – stiamo chiedendo un intervento della ministra della Giustizia Cartabia che possa portare un minimo di sollievo al personale di Polizia Penitenziaria, che continua a lavorare in condizioni al limite della sopportabilità umana, ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Una situazione, già critica prima dell’inizio della pandemia, diventata insostenibile: mancano circa 5.000 Poliziotti Penitenziari nella dotazione organica del Corpo e ogni anno vanno in pensione circa 1.300 unità, questo significa che nei prossimi due anni servono almeno 7.000 assunzioni. Anche perché a questa carenza si sono aggiunte, da un anno a questa parte, le assenze dovute al contagio e alle misure di isolamento, con la conseguenza che un poliziotto è costretto a coprire più posti di servizio nello stesso turno e a lavorare fino a 16 ore al giorno, senza poter fruire dei diritti soggettivi”.Inoltre, prosegue ancora il sindacato, “ogni giorno si ha notizia di aggressioni nei confronti del personale, in un crescendo continuo che desta forte preoccupazione. Questo significa che c’è un evidente problema nell’attuale organizzazione del lavoro. Anche su questo tema abbiamo avanzato le nostre proposte senza ricevere alcun riscontro. Questa drammatica situazione genera forte stress nei Poliziotti Penitenziari, con un aumento anche dei casi di burn out. Se a tutto questo aggiungiamo che il personale è ancora in attesa del rinnovo del contratto di lavoro, per cui abbiamo chiesto un ulteriore stanziamento di risorse, e della possibilità di poter aderire a fondi di previdenza complementare, risulta evidente il motivo per cui abbiamo deciso di portare la protesta davanti al dicastero cui è preposta la Ministra Cartabia”. Per queste ragioni, quindi, la Fp Cgil, dopo dopo aver manifestato davanti a molti istituti penitenziari del nostro Paese, porta la protesta davanti al Ministero della Giustizia il prossimo 10 giugno.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma smart city 2030. Tutte le strade portano al futuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 maggio 2021

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha accolto all’Auditorium Parco della Musica, i vertici di alcune delle più importanti aziende italiane, con l’obiettivo di illustrare la visione della città nei prossimi dieci anni e i progetti di sviluppo fino al 2030. All’incontro è intervenuto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.“Roma è una città su cui investire, in cui investire. Per questo stiamo lavorando alla trasformazione della nostra Capitale: vogliamo rendere la città orizzontale, intelligente, globale, inclusiva, sostenibile, verde, attrattiva, competitiva, condivisa. Per farlo stiamo sviluppando progetti per il territorio di lungo respiro in alcuni grandi settori fondamentali per il futuro della città. Questa giornata è dedicata alle imprese e ai lavoratori, motori che fanno crescere l’Italia intera. Partiamo da Roma: tutte le strade portano al futuro”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.L’incontro, coordinato dal consigliere della sindaca Raggi per gli investitori nazionali ed internazionali Giuseppe Scognamiglio, è stato moderato dalla giornalista Daria Paoletti.Al centro del dibattito i temi della trasformazione urbana e dell’inclusione sociale, della mobilità sostenibile e della transizione ecologica, dell’innovazione e digitalizzazione. Roma Capitale ha proposto un percorso che si svilupperà lungo i prossimi dieci anni attraverso tre tappe fondamentali: l’impiego delle risorse derivanti dal Pnnr (Recovery Plan), il Giubileo del 2025 e la candidatura a Expo 2030. A questo primo incontro seguiranno dei tavoli tematici con le imprese e le organizzazioni di settore per condividere progetti e iniziative concrete.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Artists Tomorrow

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 maggio 2021

Rome May 28th – June 11th Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Curator Joe Hansen.This exhibition was conceived as an articulated segment of works by international artists currently on display in various European exhibitions, a window on the multiplicity of today’s artistic production that boasts various content and formal ideas that aim to propose a series of messages to interpret, live and encode.From painting to sculpture, to photography, to engraving, there are different languages and directions for experimentation that can be found in this exhibition project which, through the invited artists, intends to present a reasoned and shared proposal on the art currently in circulation in Europe.Artists: Cecilia Álvarez, Brian Avadka Colez, Heike Baltruweit, Naqiba Bergefurt, Oleg Bregman, Roderick Camilleri, Joy Caloc, Aleksandra Ciążyńska, Nathanael Cox, Marie-Pierre de Gottrau, Kyna De Schouël, Onno Dröge, Earnest, Gabi Simon Artworks Concept, Juliet Hillbrand, Jauhiainen Hanna Maarit, Michael Jiliak, Monika Blanka Katterwe, Alexandra Kordas, Riikka Korpela, Caroline Kusters, Constanza Laguna Roldán, Angelika Lialios Freitag, Fiona Livingstone, Marcia Lorente Howell, Judith Minks, Fanou Montel, Susan Nalaboff Brilliant, Roanne O’Donnell, Ann Palmer, Sal Ponce Enrile, Renée Rauchalles, Michaela Resch, Erwin Rios, Belle Roth, Toril Sæterbakken, Soha Jeong, Nina Stopar, Maria Tsormpatzoglou, Stéphane Vereecken, Victoria V, Karl Weiming Lu The exhibition is accompanied by a page on the website http://www.rossocinabro.com, with in-depth analysis of the research of the selected artists and their works on display.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Artists Tomorrow

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 maggio 2021

Roma 28 maggio – 11 giugno 2021 Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Curatore Joe Hansen. Questa mostra è stata pensata come un articolato segmento di opere di artisti internazionali attualmente in esposizione in varie mostre europee, una finestra sulla molteplicità della produzione artistica odierna che vanta svariati spunti contenutistici e formali che si prefiggono di proporre una serie di messaggi da interpretare, vivere e codificare. Dalla pittura alla scultura, alla fotografia, all’incisione sono diversi i linguaggi e gli indirizzi di sperimentazione rintracciabili in questo progetto espositivo che, attraverso gli artisti invitati, intende presentare una proposta ragionata e condivisa sull’arte in circolazione attualmente in Europa.In mostra: Cecilia Álvarez, Brian Avadka Colez, Heike Baltruweit, Naqiba Bergefurt, Oleg Bregman, Roderick Camilleri, Joy Caloc, Aleksandra Ciążyńska, Nathanael Cox, Marie-Pierre de Gottrau, Kyna De Schouël, Onno Dröge, Earnest, Gabi Simon Artworks Concept, Juliet Hillbrand, Jauhiainen Hanna Maarit, Michael Jiliak, Monika Blanka Katterwe, Alexandra Kordas, Riikka Korpela, Caroline Kusters, Constanza Laguna Roldán, Angelika Lialios Freitag, Fiona Livingstone, Marcia Lorente Howell, Judith Minks, Fanou Montel, Susan Nalaboff Brilliant, Roanne O’Donnell, Ann Palmer, Sal Ponce Enrile, Renée Rauchalles, Michaela Resch, Erwin Rios, Belle Roth, Toril Sæterbakken, Soha Jeong, Nina Stopar, Maria Tsormpatzoglou, Stéphane Vereecken, Victoria V, Karl Weiming Lu

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Eden in mostra a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 maggio 2021

Roma Casa Vuota (via Maia 12, int. 4A) 15 maggio – 31 luglio 2021 Presentazione al pubblico (su prenotazione): sabato 15 maggio 2021, dalle 11 alle 20, e domenica 16 maggio 2021, dalle 11 alle 14. Eden è la prima mostra personale romana della pittrice Elisa Filomena a cura di Francesco Paolo Del Re e Sabino de Nichilo. Elisa Filomena sviluppa un portentoso racconto per immagini, che si dispiega con un andamento cinematografico su lunghi rotoli di tela, in modo da riscrivere con la pittura in forme inedite e visionarie la trama delle pareti della casa e tale da evocare i grandi cicli affrescati della Roma monumentale, dalla Villa di Livia alle chiese barocche. “Eden – spiegano i curatori Francesco Paolo Del Re e Sabino de Nichilo – è una condizione primigenia e privilegiata della pittura che si dispiega come un flusso di segni e di storie e sente di bastare a se stessa nel suo scorrere silenzioso e irrefrenabile. Nell’andamento liquido di una pittura leggerissima e gioiosa, vedute campestri o fluviali fanno da fondale come nell’arte antica a figure umane solitarie o in gruppo, che sono soprattutto soggetti femminili. Artificio, schermo, scenografia teatrale e diorama: la pittura si mostra in tutto il suo potenziale immaginifico, sorprendente e impetuoso. Elisa Filomena immagina una dimensione incantata e ancestrale in cui l’atto del dipingere è un momento festoso di scoperta del mondo, visto con lo sguardo di chi lo vede per la prima volta: uno sguardo generatore di meraviglie. Ed è proprio la meraviglia il sentimento che certo sarà provato dai visitatori di fronte a uno slancio pittorico tanto generoso quanto felice ed emozionante”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Attivisti di greenpeace scalano palazzo di fronte alla sede di Eni a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 maggio 2021

Roma Un gruppo di attiviste e attivisti di Greenpeace è entrato in azione questa mattina a Roma, scalando un palazzo che si trova di fronte al quartier generale di ENI, nel giorno dell’assemblea degli azionisti. Sospesi a 50 metri di altezza, i climber hanno dispiegato un enorme striscione con il messaggio “ENI killer del clima” e la testa del famoso Cane a sei zampe che brucia il Pianeta.L’azione dimostrativa fa seguito a quella che ha avuto inizio già ieri mattina, quando nel laghetto antistante la sede del colosso petrolifero italiano è stata portata la riproduzione galleggiante di un iceberg che si scioglie, a testimonianza dei drammatici impatti dell’emergenza climatica. Tre attiviste e un attivista di Greenpeace hanno trascorso l’intera giornata e poi la notte sull’iceberg, sopportando il sole, la pioggia e l’umidità per testimoniare la necessità inderogabile di un urgente cambio di rotta nella politica energetica di ENI.“Oggi abbiamo scalato la facciata di un edificio di fronte alla sede di ENI per contestare l’impegno dell’azienda contro i cambiamenti climatici, che è appunto solo di facciata. Tanti obiettivi di lungo periodo, mentre nei prossimi quattro anni ENI ha addirittura in programma di aumentare le estrazioni di gas e petrolio. Il tutto condito da “false soluzioni” per compensare le emissioni, come la cattura e lo stoccaggio della CO2 (CCS) o i progetti di conservazione delle foreste nell’ambito del sistema REDD+, che servono solo come alibi per continuare a bruciare gas fossile e petrolio. Adesso basta, non è questa la transizione ecologica che ci aspettiamo”, afferma Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia. In contemporanea all’assemblea degli azionisti di ENI, oggi dalle 9 alle 13, in Piazza della Stazione Enrico Fermi si svolgerà un presidio organizzato da Fridays for Future, Extinction Rebellion Italia, Rise UP 4 for Climate Justice e NOalCCS – Il futuro non si sTocca. Altre manifestazioni autorizzate si terranno in diverse città italiane, con il comune obiettivo di condannare il greenwashing di ENI e chiedere all’azienda di puntare davvero sulle rinnovabili anziché continuare ad alimentare la crisi climatica.

GP1SV5VO

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bilancio: per Standard and Poor’s migliora l’outlook di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su sabato, 8 maggio 2021

Standard and Poor’s migliora il giudizio sulle prospettive di affidabilità economico-finanziaria di Roma Capitale, cambiando l’outlook da negativo a stabile. Confermato il rating a BBB-. Roma ha rafforzato la sua posizione finanziaria, riducendo la possibilità di indebolimento, anche grazie al lavoro svolto sulle sue aziende partecipate più grandi: i rischi potenziali riconducibili alle società municipalizzate sono diminuiti con l’apporto di risorse ad Ama e Atac a fronte dell’implementazione di piani di risanamento.“Il fatto che per Standard and Poor’s siano migliorate le prospettive di solidità e affidabilità finanziaria della nostra città – dichiara la Sindaca Virginia Raggi – è prova della giusta direzione presa nel riordino dei conti. Nonostante il peso della crisi causata dalla pandemia, che ha colpito maggiormente le grandi città, c’è la prospettiva di solide performance finanziarie con un ricorso limitato al debito nel prossimo triennio. Questo ci rende fiduciosi, ci sprona a proseguire su questa strada e a migliorare sempre più nella gestione delle risorse dei cittadini”.Secondo l’agenzia internazionale di rating, Roma trae beneficio da una ricchezza relativamente alta e da un quadro istituzionale che è stato di grande supporto. La città ha una buona liquidità a fronte anche dei debiti risalenti al passato.”Il bilancio di Roma Capitale ha mostrato una resilienza superiore alle aspettative – aggiunge l’assessore al Bilancio e al Coordinamento strategico delle Partecipate Gianni Lemmetti – e una governance più solida sulle società partecipate più grandi: elementi apprezzati da Standard and Poor’s con l’innalzamento dell’outlook. Se pensiamo all’anno trascorso, così difficile per l’economia della città a causa del Covid, possiamo considerare questa valutazione un ottimo risultato”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il TPL di Roma Capitale ha un nuovo carburante: le briciole

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 maggio 2021

Neppure la pandemia è riuscita nell’intento di riportare al centro delle scelte politiche l’importanza dei servizi pubblici. Dopo la sanità, che dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza prenderà una fetta risibile dei fondi per l’emergenza, tocca ai trasporti subire una imponente battuta di arresto. Degli oltre 9 miliardi richiesti da Roma Capitale per potenziare un trasporto pubblico ridotto a colabrodo, il governo Draghi sembrerebbe aver rivisto nettamente le priorità, destinando alla Capitale solo 500 milioni di euro. Col placet di tutti i partiti che hanno acclamato l’arrivo del banchiere come la soluzione che ci avrebbe traghettato fuori dalla crisi economica e sanitaria, nessuna obiezione si è levata per contrastare quello che, agli occhi dei più attenti, sembra un piano scritto da Confindustria più che dai rappresentanti di governo. Poche briciole, perché di questo si tratta, destinate ad uno dei servizi che per l’elevato rischio di trasmissione del contagio, è secondo solo alle strutture sanitarie. Una scelta di per sé irragionevole, che non ha neppure tenuto in considerazione le peculiarità del territorio, in una città complessa e vasta come Roma, che proviene già da decenni di disinvestimenti strutturali. Il Recovery Plan doveva e poteva essere quello strumento finanziario necessario al potenziamento dei servizi essenziali e contrastare così la diffusione del virus e garantire l’incolumità a operatori e utenti. Al contrario si è trasformato in una mangiatoia per imprenditori senza scrupoli pronti a raschiare il fondo, senza restituire nulla alla comunità, in termini di efficienza e qualità dei servizi essenziali e tutto questo mentre ci avviciniamo ad onorare il decennale del referendum del 2011 che ha visto la popolazione esprimersi a sostegno dei servizi pubblici. Una volontà popolare che continua ad essere disattesa e tradita da tutti i partiti che fino ad oggi si sono seduti sullo scranno del potere.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parte il nuovo ciclo di incontri 2021 organizzato da Informagiovani di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2021

Il servizio di orientamento è rivolto ai giovani e agli studenti dai 14 ai 35 anni promosso dall’Assessorato Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale e gestito da Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale.Roma Capitale ha tra le sue partecipate Fondazione Mondo Digitale che, da diversi anni, ha avviato numerose attività in varie aree relative all’inclusione sociale e digitale dei cittadini. In particolare, con il programma formativo di Job Digital Lab, sono state avviate delle attività formative gratuite e pensate per chi ha bisogno di sviluppare e potenziare competenze digitali e trasversali per una migliore collocazione professionale, per la ricerca di lavoro o la crescita personale. Il nuovo ciclo di incontri ha l’obiettivo di illustrare ai giovani le soft skills ed è suddiviso in 3 appuntamenti dedicati ad ognuna delle tre aree di competenze, personali, sociali e organizzative, evidenziate nel Curriculum Vitae e che concorrono alla valutazione in sede di selezione. Relatori degli incontri saranno formatori della Fondazione.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro Manzoni di Roma: In scena Paola Quattrini

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2021

Lo fa con lo spettacolo “OGGI È GIA’ DOMANI” Dal 4 al 23 maggio 2021 ore 18.30 Via Monte Zebio 14, . Entusiasta all’idea di tornare finalmente sul palco, nel rispetto dei protocolli di sicurezza e con le conseguenti misure di distanziamento vigenti, l’attrice porta in scena lo spettacolo “Oggi è già domani”, dal 4 al 23 maggio alle ore 18,30, nel quale veste i panni di Dora Valenti, una casalinga con un marito distratto e due figli assenti. Un omaggio alle donne, alle loro risorse e all’energia con cui affrontano ogni genere di vicissitudini. Paola Quattrini e la sua Dora ci invitano a guardare al domani con speranza, senza rinunciare ai nostri sogni, con una commedia, scritta da Willy Russel nella versione italiana di Jaja Fiastri, che è un vero e proprio cavallo di battaglia per l’attrice. Un piccolo capolavoro, acquistato in America appositamente per lei da Pietro Garinei e che porta la firma della sua ultima regia, con la musica del M° Armando Trovaioli e la canzone interpretata da Serena Autieri. “Sono felicissima di tornare in scena con Oggi è già domani, che è lo spettacolo ideale per tornare a sognare. Un segnale importante per il teatro, un bagliore di luce dopo tanto buio. Il mio grazie va a Pietro Longhi direttore artistico del Teatro Manzoni e al produttore Pietro Mezzasoma che nonostante le restrizioni, i distanziamenti, la fatica, hanno voluto fortemente dare un segnale di speranza. Un primo, importantissimo passo che sono contenta di poter fare in prima persona, testimoniando questa ri-nascita. Non importa quante persone potranno esserci: io reciterò con lo stesso impegno e con tutta me stessa, come se fossero mille”. Uno spettacolo, che è essenzialmente un monologo ricco di ironia e spessore, la Quattrinicon la sua grande personalità interpreta Dora Valenti, casalinga cinquantenne con un marito assente, rompiscatole, pretenzioso e distratto e (come se non bastasse) due figli litigiosi ed egoisti che si ricordano di lei solo quando ne hanno bisogno, riflette sulla sua esistenza parlando con l’unico amico fidato: il muro della cucina. Al muro, Dora confida sogni, desideri e felici ricordi, finché un bel giorno, pianta in asso la famiglia ingrata e parte per un’esotica avventura in Grecia. Uno scoglio in riva al mare diventerà il suo nuovo confidente, trasformando il suo oggi, in un bellissimo domani e il grigio in molteplici colori. “Un piccolo gioiello, dove rappresento almeno una ventina di persone, portando in scena i loro caratteri, le paure, le emozioni. Una bella sfida per uno spettacolo al quale sono molto legata. Oggi il suo significato è ancora più grande e abbraccia, idealmente tutti noi, dopo questo lungo periodo di distanziamento e limitazioni. La speranza, la voglia di rinascita e rivincita di Dora è un po’ anche la nostra e credo non ci sia momento migliore per rappresentarlo”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: ricomposta mano del Colosso di Costantino con dito

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2021

Il pubblico potrà ammirare la mano del colosso bronzeo di Costantino dei Musei Capitolini ricomposta con il frammento del dito in bronzo, coincidente con le due falangi superiori di un indice, proveniente dal Museo del Louvre, grazie alla generosa disponibilità del suo Presidente-Direttore Jean-Luc Martinez. E’ esposta nell’Esedra del Marco Aurelio insieme agli altri bronzi, già in Laterano, donati al Popolo Romano da papa Sisto IV nel 1471.È di grande significato che questa straordinaria ricomposizione della mano con il suo frammento, frutto di una proficua collaborazione tra Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e il Museo del Louvre, avvenga in occasione dei 550 anni della donazione sistina, vero e proprio atto di fondazione delle collezioni capitoline, ma anche a quasi 500 anni dalla loro separazione.Il frammento in bronzo arrivò a Parigi nel 1860 insieme a buona parte della collezione del marchese Giampietro Campana, uno dei protagonisti del panorama collezionistico romano degli anni centrali dell’Ottocento. In anni recenti è stato possibile riconoscere la pertinenza del frammento a una delle sculture più iconiche dell’antichità romana, il colosso in bronzo di Costantino, di cui restano ai Musei Capitolini la testa, la mano sinistra, con lacune in corrispondenza del dito indice, del medio, dell’anulare e del palmo, e una sfera un tempo sorretta dalla mano. La conferma dell’eccezionale scoperta è venuta nel maggio del 2018 grazie a una prova effettuata a Roma con un modello 3D del frammento parigino, operazione coordinata da Françoise Gaultier e da Claudio Parisi Presicce. Al successo dell’operazione sono seguiti la realizzazione di un calco in vetroresina della porzione di dito così ricomposta e la presentazione della mano originale, completata con le falangi mancanti, in occasione delle due grandi mostre dedicate alla collezione Campana: Un rêve d’Italie. La collection du marquis Campana, al Museo del Louvre, e A Dream of Italy. The Marquis Campana Collection, all’Ermitage di San Pietroburgo. La prima descrizione dei frammenti del colosso bronzeo di Costantino risale alla metà del XII secolo, quando questi si trovavano ancora in Laterano. La maestosità dei resti, in cui per lungo tempo si è voluto riconoscere il colosso del Sole eretto un tempo accanto all’anfiteatro flavio, denominato Colosseo per assimilazione con esso, e la preziosità del materiale sono menzionati in numerose cronache e descrizioni medioevali e quattrocentesche. La mano con il globo (integra) e la testa, ciascuna collocata su un capitello, sono riconoscibili in un disegno attribuito a Feliciano Felice del 1465, in cui campeggia, al centro, la statua equestre del Marco Aurelio, anche questa, fino al 1538, in Laterano. Con il trasferimento in Campidoglio nel 1471, la testa colossale trova la sua sistemazione sotto i portici del Palazzo dei Conservatori. L’ultima attestazione dell’integrità della mano è documentata da fonti databili entro la fine degli anni Trenta del Cinquecento. Testimonianze grafiche, di poco successive, mostrano la mano colossale separata dalla sfera e con l’indice già privo delle due falangi superiori. Il frammento oggi al Louvre, dunque, potrebbe essere entrato nel circuito del mercato antiquario romano già in questa fase molto precoce.Nulla si sa del frammento fino alla sua ricomparsa, nella prima metà dell’Ottocento nella collezione del Marchese Campana. Ulteriori ricerche potranno chiarire le vicende del frammento in questo ampio lasso di tempo. Per informazioni sugli ingressi e acquisto biglietti http://www.museiincomuneroma.it. L’acquisto online è obbligatorio per l’accesso sabato, domenica e festivi entro il giorno prima. Per gli altri giorni è fortemente consigliata.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Sturni (M5S), Approvato il Referendum propositivo, consultivo e abrogativo Zero Quorum

Posted by fidest press agency su sabato, 1 maggio 2021

“Oggi in Assemblea Capitolina abbiamo approvato la proposta di delibera, a mia prima firma, che aggiorna il regolamento attuativo del 1994, allineandolo alla riforma dello Statuto approvata nel 2018 dall’Assemblea Capitolina in relazione ai referendum capitolini.Le principali novità di questa ultima delibera riguardano l’introduzione del referendum propositivo senza quorum e la possibilità, ove attivata e nei limiti delle risorse tecnologiche ed economiche disponibili, di consentire la raccolta di firme con modalità digitali e ricorrere al voto elettronico.Di fatto poniamo anche le basi per i referendum digitali nella città di Roma.Un passaggio che chiude un lungo percorso durato cinque anni ed avviato con la riforma dello Statuto di Roma Capitale e l’approvazione delle successive delibere attuative da parte dell’Assemblea Capitolina, con le quali abbiamo introdotto nell’ordinamento di Roma Capitale nuovi strumenti di democrazia diretta e partecipata. Tra queste, appunto, il referendum propositivo, abrogativo e consultivo senza quorum, le proposte di delibera di iniziativa popolare digitali, le petizioni popolari elettroniche, il bilancio partecipativo anche digitale, con il fine di avvicinare i cittadini alla vita politica e ridurre le distanze con l’Amministrazione.Con questa riforma sulla democrazia digitale abbiamo rafforzato e posto al centro dell’azione amministrativa le piattaforme digitali istituzionali. I romani, attraverso gli strumenti di democrazia partecipata digitale, potranno autonomamente promuovere una o più decisioni importanti che riguardano la loro città, almeno una volta l’anno. Si tratta di un tema fondamentale per il futuro della democrazia nella capitale d’Italia che ho seguiti fin da inizio consiliatura per allinearla alle grandi esperienze internazionali.Voglio ringraziare l’Assemblea Capitolina tutta, sia maggioranza che opposizione, i Municipi, l’ex Assessora Flavia Marzano con la quale abbiamo iniziato questo iter, i dirigenti e i dipendenti di Roma Capitale che per me sono i migliori in Italia rispetto a chi continua a buttarli fango, e tutte le persone di buona volontà che hanno contribuito a portare avanti questa riforma.Si apre adesso una nuova fase volta al consolidamento, promozione e alla valorizzazione degli istituti di partecipazione popolare, con almeno una sessione referendaria all’anno, in contrapposizione ad ogni forma di tecnocrazia e di accentramento dei poteri in capo ad un uomo solo al comando.Ritengo che sia importante far conoscere anche in ambito scolastico ed accademico questi strumenti, affinché siano utilizzati dalla città e diventino parte integrante della cultura partecipativa dei romani”.Lo dichiara in una nota stampa il consigliere capitolino Angelo Sturni (M5S), presidente della Commissione Roma Capitale.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: “Donne Vascello” mostra personale di “Simona Gasperini”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2021

Roma dal 13 Maggio al 20 Luglio 2021 Via delle Fosse di Castello 2, (Castel Sant’Angelo/ San Pietro) Inaugurazione: giovedì 13 maggio 2021 dalle 16.00 alle 20.00 Orari: dal martedì al sabato 10.00 – 13.00 16.00 – 19.00 Curatore: Maria Laura Perilli. Nelle opere di Simona Gasperini reale ed immaginifico si incontrano all’interno di un’aura rarefatta e sospesa. Possiamo certamente parlare di ” elementi magici in un contesto realistico”. L’artista fornisce, certamente, all’osservatore strumenti per evadere dalla realtà , lasciando però nel contempo ,un varco, uno spazio per una immaginazione possibile. L’evasione dalla realtà rimane sempre legata ad essa in una chiave salvifica e di speranza verso il futuro. Traspare in tutti i lavori quel realismo magico presente in uno dei massimi esponenti del 900 quale Donghi ; come in quest’ultimo le sue atmosfere sono sospese, rarefatte, non finite ed aperte a sguardi pronti a definirle e concluderle. L’artista ci offre fluttuazioni realistico-fantastiche ricorrendo alla tecnica del collage rivisitata con accenti fortemente personali. Trae spunto, si, dai grandi del passato come Braque e Picasso ma andando oltre. Il suo collage non è utilizzato in chiave paratattica quanto come assemblaggio di elementi per la costruzione e sintesi di una storia. Non a caso dice la Gasperini:” le mie opere nascono dalla necessità di esprimere le emozioni, la realtà, le suggestioni di momenti passati e presenti.” Le citate fluttuazioni sono evidenziate da “donne vascello” simili ad impalpabili viaggiatrici ; esse vivono di operazioni di sottrazione del peso che hanno il loro riferimento in uno dei più importanti codici letterari del terzo millennio indicato nelle “lezioni americane” da Italo Calvino: la leggerezza. Poesia e musica del silenzio sono i parametri caratterizzanti tutto il suo fare artistico; Leopardi e Debussy aleggiano nelle sue opere. Come un poeta la Gasperini:” rappresentando, racconta ,affidandosi alla suggestione”…e …” si volge a leggere i segni dell’ignoto destino dell’uomo e del mondo, dell’infinito che sovrasta le particolari situazioni della vita.” Il ricorso mentale, poi, dell’artista al “Nocturne” del preromantico Debussy vela le sue opere di un “tacet” musicale. La manipolazione dei materiali cartacei ,la concatenazione degli elementi narranti le sue storie, esprimono in modo emblematico la capacità della Gasperini di trattare i temi con delicata veemenza e drammatico accento lirico. Oscar Wilde affermava che :” ogni santo ha un passato, ogni peccatore ha un futuro”. Il sublime peccato d’amore per l’arte della nostra artista è vate di un certo e sicuro futuro artistico. Mi sento con sincerità, di augurarle un’avventura artistica come quella di Artemisia Gentileschi che, donna Vascello, ebbe la capacità, nel suo viaggio, di infrangere tutte le norme per conquistare gloria e libertà. By Maria Laura Perilli

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Situazione cimiteriale a Roma: La Lega scrive alla procura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 aprile 2021

“La situazione dei cimiteri capitolini è diventata ormai insostenibile e al collasso. Mesi di attesa per le cremazioni, cimiteri esauriti, scandali e disservizi di ogni tipo che vengono ripetutamente segnalati dai parenti dei defunti disperati per una situazione grave che viene costantemente ignorata dai vertici dell’Ama e dall’amministrazione capitolina”. A denunciarlo in un esposto presentato alla Procura della Repubblica sono i dirigenti romani della Lega Salvini Premier, Fabrizio Santori e Monica Picca, e la portavoce del Comitato per la Tutela dei Cimiteri Flaminio Prima Porta Verano e Laurentino, Valeria Campana. “Dal documento depositato emerge chiaramente che a tormentare i cittadini nel momento del dolore hanno avuto un ruolo decisivo i ritardi nel l’approvazione dei bilanci e l’esiguità dei fondi stanziati per gli interventi sia per l’ordinaria gestione che per investimenti strutturali più volte annunciati ma mai intrapresi. Ma anche la burocrazia ha contribuito a peggiorare la situazione, che si tratti di doppi passaggi per una autorizzazione alla sepoltura o cremazione o al rilascio di una concessione. Le gravi urgenze già esistenti nel 2017 sono oggi emergenza. Il rispetto del dolore dei cittadini non può essere oggetto di scelte contabili o politiche di bilancio, tanto meno dell’attesa di settimane per un timbro”. “Tra le ulteriori criticità riscontrate vi è ora l’impossibilità di dare sepoltura ai defunti in tempi ragionevoli, che si tratti di cremazione o deposizione a terra o in loculo. I gravi ritardi accumulati non permettono neanche di esumare le salme con concessione scaduta con celerità e le famiglie sarebbero costrette a lasciare i resti mortali in camera mortuaria, che nel frattempo è già colma, questo perché loculi ossari disponibili ormai non ce ne sono più. Queste segnalazioni provengono da tutto il territorio. Una situazione da terzo mondo che Roma non merita”, si legge nell’esposto. “Lo scopo di questa denuncia – conclude l’esposto – è di esortare scelte congrue ed efficienti per trovare in tempi rapidi soluzione ad una situazione inammissibile con il fine di riportare rispetto e decoro nei cimiteri romani. Il nostro obiettivo sarà anche quello di rappresentare le istanze delle tante persone anziane in merito e che sono rimaste inascoltate, chiedendo soluzioni ai problemi sorti all’interno degli 11 cimiteri comunali, che hanno un’estensione territoriale complessiva di oltre 250 ettari”. Lo dichiarano in una Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romani della Lega Salvini Premier.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Caos sepolture

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2021

Ha superato ogni limite la gestione delle sepolture nella capitale. Questo il giudizio dell’associazione Codici, che annuncia un esposto alla Procura affinché si indaghi su una vicenda ritenuta intollerabile oltre che grave. “Siamo di fronte a qualcosa di scandaloso – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e sinceramente non sappiamo se sia peggio il ritardo accumulato per le sepolture oppure la giustificazione fornita dai responsabili. La vicinanza alle famiglie non si esprime a parole, ma con i fatti. È da un anno ormai che il Paese lotta con l’emergenza Covid19, non è certo una novità, così come non è più tollerabile il ritornello del personale esiguo, della burocrazia che rallenta tutto e degli impianti di cremazione insufficienti. La situazione era chiara e nota da tempo, non bisognava arrivare a questo punto. Ama e Roma Capitale dovevano intervenire prima per evitare di aggiungere dolore a dolore, con la protesta straziante di chi aspetta da settimane e settimane di dare l’ultimo saluto a chi non c’è più. Ora che il caso è scoppiato e Roma si sta distinguendo per l’ennesima pessima figura ai danni dei propri cittadini, arrivano le promesse e gli impegni per un miglioramento della situazione. Verificheremo che ciò accada realmente, ma intanto abbiamo deciso di presentare un esposto alla Procura affinché venga fatta luce su quanto accaduto. A nostro avviso ci sono delle violazioni alle disposizioni di legge in materia e non è possibile archiviare tutto come una conseguenza dell’emergenza Covid19, come qualcuno sta tentando di fare”. (n.r. Quanto accade bei cimiteri romani, e lo è da tempo, è sconcertante. Lo è ancora di più se si pensa che questo andazzo va avanti da mesi senza che nessuno delle istituzioni intervenga. Si parte dal fatto più grave per il ritardo accumulato per le sepolture alla sporcizia dei bagni alle buche stradali, alle fontanelle spesso senz’acqua, alle erbacce che rendono difficoltoso l’accesso alle tombe, ai cassonetti che spariscono e via di questo passo. Ma ciò che rende più arrabbiati i visitatori è la mancanza di un interlocutore considerato che ad ogni protesta si risponde invariabilmente con il “silenzio”. Fino a quando dovrà durare questo scempio?)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Apre la mostra “GOYA Fisonomista”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2021

Roma Dal 29 aprile al 18 settembre 2021 Sala Dalí – Instituto Cervantes Piazza Navona, 91 apre la mostra “Goya Fisonomista” a cura di Juan Bordes. Dopo Madrid, Bordeaux, Algeri e Praga viene esposta anche a Roma, da giovedì 29 aprile fino al 18 settembre 2021, la mostra che raccoglie 38 incisioni di Francisco Goya appartenenti a tre delle sue famose serie: Los Caprichos (29 incisioni), Los Disparates (5 incisioni) e Los Desastres (4 incisioni). Questa accurata selezione che analizza i rapporti dei volti di Goya con i trattati di fisiognomica dell’epoca, si completa con 109 riproduzioni di illustrazioni del XVIII e XIX secolo, oltre a un video. Organizzata dall’Instituto Cervantes e dalla Real Academia de Bellas Artes de San Fernando, la mostra “Goya Fisonomista. Il volto dell’opera grafica di Goya” si potrà visitare gratuitamente dal martedì al sabato dalle ore 16 alle 20, su prenotazione. Francisco de Goya y Lucientes (Fuendetodos, 1746 – Bordeaux, 1828) costruisce nelle opere presenti in questa esposizione dei volti particolarmente espressivi, che sono la rappresentazione dell’inconscio collettivo della sua epoca. Volti che parlano senza sotterfugi direttamente al popolo, principale destinatario del messaggio delle sue opere. Questa mostra – inaugurata per la prima volta nel giugno del 2018 alla Calcografía Nacional (Madrid) – riflette l’aspetto più brutale, emotivo e singolare del pittore e incisore aragonese. Analizzando il rapporto tra i volti più significativi dei suoi personaggi e le teorie fisiognomiche pubblicate tra il Settecento e l’Ottocento.Rivelando, inoltre, l’interesse di Goya per la fisionomia, in parte originato dal suo viaggio in Italia, dove le ristampe di Giovanni Battista della Porta erano popolari in un momento in cui la scienza studiava il riflesso della malattia mentale nei volti delle persone. Una pseudoscienza che cercava l’animalità del volto umano e delle sue espressioni, e che faceva parte del sapere popolare sin dal XVI secolo.Per dimostrare il vincolo di Goya con queste teorie, vengono evidenziati i parallelismi tra una selezione di litografie delle principali serie dell’artista spagnolo (insieme ad ingrandimenti fotografici dei volti dei suoi personaggi) e i grandi album fisionomici di Le Brun o l’enciclopedia di Moreau de la Sarthe (1806-1809). Grazie a questi paragoni le fonti di Goya diventano evidenti, con un allestimento che mette a confronto le varie opere, mostrandoci tre tipi di fisionomie: l’animale, il patologico e il degradato.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »