Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 318

Posts Tagged ‘roma’

16 ottobre 1943: la deportazione degli ebrei di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 16 ottobre 2018

La “soluzione finale” per gli ebrei romani arriva il 24 settembre 1943 con l’ordine da Berlino di “trasferire in Germania” e “liquidare” tutti gli ebrei “mediante un’azione di sorpresa”. Il telegramma riservatissimo è indirizzato al tenente colonnello Herbert Kappler, comandante delle SS a Roma. Nonostante il colpo delle leggi razziali, gli ebrei a Roma non si aspettano quello che sta per accadere: Roma è “città aperta”, e poi c’è il Papa, sotto l’ombra della cupola di San Pietro i tedeschi non oserebbero ricorrere alla violenza. Le notizie sul destino degli ebrei in Germania e nell’Europa dell’Est sono ancora scarse e imprecise. Inoltre, la richiesta fatta il 26 settembre da Kappler alla comunità ebraica di consegnare 50 chili d’oro, pena la deportazione di 200 persone, illude gli ebrei romani che tutto quello che i tedeschi vogliono sia un riscatto in oro. Oro che con enormi difficoltà la comunità riesce a mettere insieme e consegnare due giorni dopo in Via Tasso, nella certezza che i tedeschi saranno di parola e che nessun atto di violenza verrà compiuto. Nelle stesse ore le SS, con l’ausilio degli elenchi dei nominativi degli ebrei forniti dall’Ufficio Demografia e Razza del Ministero dell’Interno, stanno già organizzando il blitz del 16 ottobre. C’è una lapide sulla facciata della Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte a Via del Portico d’Ottavia, quasi di fronte alla Sinagoga. Ricorda che “qui ebbe inizio la spietata caccia agli ebrei”. Qui, in un’alba di 56 anni fa, si radunarono i camion e i soldati addetti alla “Judenoperation” nell’area del ghetto, dove ancora abitavano molti ebrei romani. Il centro della storia e della cultura ebraiche a Roma stava per vivere il suo giorno più atroce. «Era sabato mattina, festa del Succot, il cielo era di piombo. I nazisti bussarono alle porte, portavano un bigliettino dattiloscritto. Un ordine per tutti gli ebrei del Ghetto: dovete essere pronti in 20 minuti, portare cibo per 8 giorni, soldi e preziosi, via anche i malati, nel campo dove vi porteranno c’è un’infermeriao», così Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma, ha ricordato quella mattina del 16 ottobre 1943.Alle 5,30 del mattino di sabato 16 ottobre, provvisti degli elenchi con i nomi e gli indirizzi delle famiglie ebree, 300 soldati tedeschi iniziano in contemporanea la caccia per i quartieri di Roma. L’azione è capillare: nessun ebreo deve sfuggire alla deportazione. Uomini, donne, bambini, anziani ammalati, perfino neonati: tutti vengono caricati a forza sui camion, verso una destinazione sconosciuta. Alla fine di quel sabato le SS registrano la cattura di 1024 ebrei romani. Due giorni dopo, lunedì 18 ottobre, i prigionieri vengono caricati su un convoglio composto da 18 carri bestiame in partenza dalla Stazione Tiburtina. Il 22 ottobre il treno arriva ad Auschwitz. Dei 1024 ebrei catturati il 16 ottobre ne sono tornati solo 16, di cui una sola donna (Settimia Spizzichino). Nessuno degli oltre 200 bambini è sopravvissuto. Dopo il 16 ottobre 1943, la polizia tedesca catturò altri ebrei: alla fine scomparvero da Roma 2091 ebrei. Roma fu liberata il 4 giugno 1944 e la capitolazione finale di tedeschi e fascisti si ebbe il 2 maggio 1945. Nel 1946, le vittime accertate per deportazioni da tutta Italia furono settemilacinquecento e quelle per massacri mille; gli abbandoni per emigrazione, cinquemila. Dalla comunità di Roma, oltre ai 2091 deportati e morti, mancavano alla fine della guerra anche molti emigrati. Nel biennio 1943-1945 le perdite della popolazione ebraica in tutta Italia furono all’incirca 7750, pari al 22% del totale della popolazione ebraica nel nostro Paese. (n.r. E’ una ricorrenza che che non si può dimenticare e noi in questa come in altre analoghe circostanze la segnaliamo per una doverosa riflessione e una preghiera)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morricone e l’Organo: Un rapporto quasi sacrale

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 ottobre 2018

Roma Sabato 20 ottobre alle ore 19 nella Sala Accademica del Conservatorio “Santa Cecilia” in via dei Greci 18, il Festival “Un Organo per Roma 2018” organizzato da Camerata Italica, IUC (Istituzione Universitaria dei Concerti) e Conservatorio “Santa Cecilia” si concluderà con l’Omaggio ad Ennio Morricone per i suoi 90 anni.Il concerto “Morricone e l’organo: un rapporto quasi sacrale”, ovvero l’utilizzo dell’organo come ponte verso diversi “rituali” come quelli western, sarà preceduto da una conversazione su “Inseguendo quel suono. La mia musica, la mia vita”, libro di interviste del Maestro con Alessandro De Rosa, che interverrà in un brevissimo video.La serata, con la partecipazione del Maestro, sarà condotta da Giovanni D’Alò insieme a Carla Conti, Roberto Giuliani e Giorgio Carnini e vedrà la partecipazione di storici collaboratori che da anni affiancano il grande compositore nell’esecuzione della sua musica: Gilda Buttà, Bruno Battisti D’Amario, Gino Lanzillotta, Carlo Romano, Luca Pincini, Paolo Zampini, il soprano Susanna Rigacci, l’organista Alberto Pavoni ed il Coro “Claudio Casini” dell’Università di Roma Tor Vergata diretto da Stefano Cucci, presenza immancabile in ogni concerto del Maestro sia in Italia che all’estero.
Il concerto è pensato come se le musiche di Morricone scaturissero da musiche di Bach, Frescobaldi e Stravinsky: si parte infatti da questi tre autori per passare con una transizione – come se Morricone meditasse sulla musica di quei maestri del passato – alla musica di Morricone stesso ed in particolare alle sue più famose composizioni per il cinema, da Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto a Mission, da C’era una volta il West a Cinema Paradiso, da La Battaglia di Algeri a C’era una volta in America.Questo concerto è in collaborazione con “Alziamo il volume”, la serie di incontri con l’autore curata da Carla Conte e Roberto Giuliani.Il Festival, ideato da Giorgio Carnini e promosso dalla Camerata Italica in collaborazione con il Conservatorio di Santa Cecilia e l’Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC) è parte di un progetto più ampio che tende a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla grave mancanza di un organo da concerto al Parco della Musica come previsto inizialmente da Renzo Piano. Il Festival si prefigge inoltre la messa in luce di giovani talenti presenti all’interno del Conservatorio “Santa Cecilia” e la diffusione, in prima esecuzione assoluta, di opere sia di giovani che di affermati compositori.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Sinfonietta: i concerti a Univ. Roma Tor Vergata

Posted by fidest press agency su domenica, 14 ottobre 2018

Roma mercoledì 17 ottobre alle 18 nell’Auditorium Ennio Morricone (Macroarea Lettere e Filosofia, via Columbia 1) Università Roma Tor Vergata. Protagonista di questo primo concerto è Maurizio Baglini, unanimemente considerato uno dei migliori pianisti della nuova generazione a livello internazionale. Si esibisce in sedi prestigiose quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro alla Scala di Milano, la Salle Gaveau di Parigi, il Kennedy Center di Washington. Le sue incisioni per Decca/Universal, accolte sempre con favore dalla critica specializzata, comprendono musiche di Liszt, Brahms, Schubert, Domenico Scarlatti, Mussorgsky e Schumann: di quest’ultimo Baglini sta incidendo l’integrale della musica pianistica, di cui quest’anno è uscito il terzo cd.Insieme all’Orchestra Roma Sinfonietta, Baglini suonerà due Concerti per pianoforte e orchestra di Joseph Haydn, precisamente quelli in re maggiore e in sol maggiore, i più noti della dozzina di concerti per pianoforte dl grande compositore austriaco. Considerato il “padre” della sinfonia, Haydn ha lasciato il segno anche in tanti altri generi musicali, ma i suoi concerti per pianoforte sono rimasti nell’ombra fino a pochi anni fa: solo recentemente sono stati rivalutati e Baglini contribuisce a questa riscoperta eseguendoli in varie città.Roma Sinfonietta eseguirà poi – concertata, come si usava all’epoca, dal primo violino Marco Fiorini – la Sinfonia in la maggiore K 201 di Wolfgang Amadeus Mozart: composta nel 1774, a diciotto anni d’età, segna una svolta rispetto alle sue sinfonie precedenti e rivela un compositore già maturo, pronto a ricevere e sviluppare genialmente l’eredità di Haydn.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maratona di Roma: il Tar conferma validità del bando

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

Roma. Il Tar Lazio ha pubblicato la Sentenza che ribadisce, in maniera molto chiara e dettagliata, la correttezza della procedura pubblica voluta dall’Amministrazione Raggi. La Maratona Internazionale di Roma nasce nel 1994, a seguito di un Protocollo d’Intesa siglato dall’allora Comune di Roma e la Fidal e da lì viene istituito il Comitato Promotore composto appunto dai due Enti. La prima edizione ha visto l’affidamento dell’organizzazione mediante una selezione comparativa, in linea con le normative di allora; per tutte le edizioni successive invece si è proceduti ad un affidamento diretto ad un solo privato, contravvenendo quindi a quanto già all’epoca prevedeva la Legge. La Sentenza del Tar Lazio evidenzia invece come l’attuale iniziativa comunale sia “frutto di una più ponderata e corretta valutazione dell’originaria assunzione «pubblica» della manifestazione; la quale era stata di fatto, per così dire, «lasciata» alla gestione diretta delle ricorrenti, contravvenendo tuttavia a basilari regole di buona amministrazione, che, già all’epoca, avrebbero imposto quanto meno una selezione comparativa, trattandosi si attribuire a privati chiari vantaggi economici e competitivi e di preservare anche utilità pubbliche”.
Il bando “appare dunque scelta corretta, la quale ripristina la regolare azione amministrativa”, rispettando “il principio di buon andamento ex art.97 della Costituzione”, il quale “non ammette una rinuncia tacita ad una utilità pubblica a favore di un privato, laddove l’amministrazione abbia previamente consacrato in atti amministrativi l’assunzione di un evento di pubblica utilità, siccome foriero tra l’altro di vantaggi ideali ed economici di rilevante consistenza”. “Con la sentenza del Tar Lazio – afferma l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia – si conferma la validità dell’azione posta in essere dall’Amministrazione in maniera palese e netta. Finora, e ci riserviamo anche di verificare cosa sia stato o meno fatto in passato, la Maratona di Roma non solo non ha avuto il lustro che merita, ma è stata anche gestita non correttamente dal punto di vista amministrativo. Dal 2020 avremo una Maratona di livello, competitiva finalmente con gli standard delle altre capitali europee. Nel frattempo la prossima edizione del 2019, come ribadito più volte, si svolgerà regolarmente il 7 aprile sotto la gestione della Fidal, come d’altronde previsto nel bando stesso”. “La prossima edizione della Maratona di Roma sarà la maratona di tutti, un evento che inizia sei mesi prima del giorno della gara e che vedrà coinvolti direttamente tutti i gruppi sportivi romani che vorranno collaborare agli eventi preparatori, agli allenamenti di gruppo e, naturalmente, all’evento del 7 aprile”, conclude il Presidente della X Commissione Capitolina, Angelo Diario.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma in ginocchio: strade dissestate traffico in tilt aumentano incidenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

“Il rapporto della Polizia Locale sugli incidenti stradali è molto allarmante. I tragici fatti di cronaca di cui sono stati vittime i pedoni negli ultimi giorni e l’elevato numero di incidenti che supera i 2500 al mese non possono essere trascurati. Aumentano gli incidenti stradali sulle strade della nostra città, il report concernente i primi sei mesi del 2018, pubblicato dalla Polizia Locale, è chiaro l’ 83% degli incidenti è causato dai dissesti stradali. Non solo la segnaletica stradale verticale e soprattutto orizzontale è estremamente fatiscente. Strisce pedonali oramai cancellate o addirittura lasciate a metà, stop completamente scoloriti. Bene ha fatto il quotidiano il Messaggero ad offrire cinque proposte da cui ripartire per offrire maggiore sicurezza sulle strade della Capitale. Ne condividiamo i progetti nell’intenzione di arginare l’alto numero delle vittime della strada. Bene quindi l’ampliamento degli orari delle zone a traffico limitato al week end, la stretta sul transito dei bus e l’incentivazione all’utilizzo dei mezzi pubblici, tutti strumenti a costo zero e l’incremento delle pattuglie dei Vigili Urbani. Vorremmo offrire però anche qualche proposta per ampliare l’azione di protezione degli utenti fragili della strada. Eccone alcune: attività di formazione dei tecnici comunali per prevenire le situazioni di pericolo che si determinano nel tempo; sviluppo di strutture tecniche sull’incidentalità stradale; educazione stradale nelle scuole; campagne pubblicitarie rivolte ad alcune categorie di utenti; percorsi partecipativi per l’individuazione delle misure più idonee a contrastare l’incidentalità; un piano di azioni per la riduzione delle velocità nelle ore notturne lungo gli itinerari cittadini più a rischio; l’ampliamento dei terminali dei marciapiedi in corrispondenza di fermate e attraversamenti e incroci al fine di rallentare la velocità degli autoveicoli; monitorare il rifacimento delle strisce pedonali mentre si avviano altre sperimentazioni e rialzare lievemente la parte di asfalto nelle intersezioni più pericolosi usando un asfalto colorato per la segnalazione. Gli ostacoli che si frappongono a queste soluzioni, purtroppo richiamano all’argomento gare, e ai pasticci dell’amministrazione Raggi. In buona sostanza i soldi ci sarebbero pure ma la giunta non riesce a spenderli, con grave danno appunto sull’incolumità dei cittadini e con pesanti riflessi sull’economia della Città. Ricordiamo anche che questa Giunta M5S non è riuscita a redigere ed a far approvare entro il 30 settembre il bilancio consolidato, che di per sé è un fatto che dovrebbe allarmare non poco, perché significa che la Sindaca non è in grado di dare il quadro economico di tutta la macchina capitolina, in poche parole ignora completamente la situazione economica dell’Ente di cui è Sindaco e responsabile in prima persona. L’assenza di tale provvedimento impedisce anche l’assunzione di personale di cui ci sarebbe molto bisogno. Purtroppo assistiamo ad un evidente impasse dell’amministrazione grillina ad intervenire su una situazione particolarmente delicata. Dalla periferia fino al Campidoglio, perché anche alle pendici della Rupe Tarpea si dimenticano di far dipingere le strisce pedonali, nonostante gli attraversamenti siano proprio sotto le finestre della sindaca. Vogliamo poi parlare delle alberature? Radici che divelgono strade e marciapiedi, fronde che limitano la visuale della segnaletica verticale, che ostacolano la vista agli incroci e oscurano la spesso scarsa illuminazione stradale. Questo sinteticamente il quadro allarmante della sicurezza stradale della nostra Capitale.“
Così in una nota il capogruppo del Pd capitolino Antongiulio Pelonzi e la consigliera Ilaria Piccolo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

World Food Day 2018

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

Roma 16 ottobre 2018 ore 11 Sala stampa della Camera dei Deputati via della Missione 4 conferenza stampa sul World Food Day alla presenza degli special guests: Najirou Sall, leader contadino senegalese e vice presidente della Rete delle organizzazioni contadine africane ROPPA
Maude Barlow, presidente del Council of Canadians, organizzazione storica ambientalista che si batte per la giustizia commerciale e contro CETA e TTIP, a un anno dall’entrata in vigore provvisoria del CETA.
La Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) ci dice, infatti, che dal 2016 il numero delle persone che nel mondo ha fame è tornato ad aumentare: si stima che siano arrivate a 821 milioni – circa una persona al mondo su nove.
A Roma, in questi giorni, proprio presso la FAO, oltre 300 leadersdi organizzazioni contadine, donne, popoli indigeni, consumatori e associazioni, che rappresentano più di 12 milioni di abitanti del pianeta, provenienti da tutti i Paesi del mondo, stanno presentando il proprio Rapporto indipendente sull’applicazione delle Linee Guida volontarie per il diritto al cibo, lanciate nel 2004, e che avrebbero dovuto guidare i Governi nel combattere la fame nei propri territori.Ci sono sicuramente alcuni aspetti molto positivi favoriti dall’applicazione di queste Linee Guida: ad esempio negli anni successivi alla loro approvazione un numero significativo di Paesi (Kenya, Messico, Nepal, Bolivia, Egitto, Ecuador e altri) ha sancito il diritto al cibo e/o alla sovranità alimentare nelle proprie Costituzioni.D’altra parte però, esistono molte criticità ancora irrisolte: laddove ad esempio le Linee Guida riconoscono che i mercati integrati nei territori (a livello locale, nazionale e regionale) debbano essere sostenuti in quanto distribuiscono l’80% di tutto il cibo consumato nel mondo, ma nell’attuazione pratica accade ancora molto raramente, e quando accade viene considerato strategicamente complementare allo sviluppo industriale globale e intensivo.A questo si affianca poi la moltiplicazione da parte dell’Europa di trattati di liberalizzazione commerciale (come il CETA o gli EPA) con i propri principali partner economici, ricchi e poverissimi, che mettono la difesa della sovranità alimentare, dell’ambiente e dei diritti delle comunità in secondo piano rispetto agli interessi di poche grandi imprese a Nord e a Sud.
La conferenza stampa sarà l’occasione per ascoltare le voci dei rappresentanti delle organizzazioni italiane e internazionali, le loro denunce e proposte per sfamare il pianeta.Tra gli invitati ci sono i gruppi politici che sostengono la campagna e i parlamentari di tutte le formazioni politiche.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Retata nazista nel ghetto di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Roma Mercoledì 10 ottobre 2018 alle ore 11.30 si terrà la conferenza stampa sul 75esimo anniversario della retata nazista nel ghetto di Roma del 16 ottobre 1943.Durante la conferenza stampa verranno mostrati in anteprima alcuni minuti del film “La razzia – Roma, 16 ottobre 1943” di Ruggero Gabbai, scritto da Marcello Pezzetti e Liliana Picciotto e che, attraverso testimonianze inedite e rari documenti storici, ricostruisce uno degli episodi più traumatici della storia della città di Roma e dell’Italia intera. Il film verrà presentato in anteprima come evento speciale di preapertura della Festa del Cinema di Roma il 16 ottobre. Intervengono:
Mario Venezia – Presidente Fondazione Museo della Shoah
Noemi Di Segni – Presidente UCEI
Ruth Dureghello – Presidente Comunità Ebraica di Roma
Ruggero Gabbai – regista del film
Marcello Pezzetti – autore del film
Emanuele di Porto – testimone del 16 ottobre 1943
Nando Tagliacozzo – testimone del 16 ottobre 1943

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un Organo per Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Roma Sabato 13 ottobre alle ore 19 nella Sala Accademica del Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” in via dei Greci 18 concerto ad ingresso gratuito del Festival “Un Organo per Roma 2018”, organizzato da Camerata Italica, IUC (Istituzione Universitaria dei Concerti) e Conservatorio “Santa Cecilia”.Il concerto è interamente dedicato a “Liszt organista e pianista”. Questo leggendario virtuoso del pianoforte fu infatti anche un grande appassionato dell’organo, sia come compositore che come esecutore. Si ascolteranno due sue composizioni, la Fantasia Weinen, Klagen, Sorgen, Zagen (tratta dal corale che apre una cantata sacra di Bach) e il Preludio (Fantasia) e Fuga su B.A.C.H., il cui soggetto principale è ricavato dalle quattro lettere del cognome del grande Johann Sebastian, che in tedesco indicano le note si bemolle, la, do, si naturale. Entrambe queste composizioni esistono in due versioni, una per pianoforte e una per organo, che si adattano perfettamente alle caratteristiche specifiche dei due strumenti.Le due composizioni saranno eseguite in entrambe le versioni approntate da Liszt, offrendo così un’opportunità unica di fare un interessantissimo confronto e accorgersi che, nonostante le due versioni siano generate da una simile ispirazione, suonano in maniera profondamente diversa sui due strumenti. Gli interpreti sono l’organista Alberto Pavoni e il pianista Andrea Baggioli.Alberto Pavoni, dopo gli studi organistici in Italia, si è perfezionato in Austria e Germania. Ha dato concerti in vari paesi europei, in estermo oriente (Giappone e Corea del sud), negli Usa, in Argentina e in Perù. Ha inciso un disco con musiche organistiche di Max Reger e registrato sue elaborazioni di musiche di Musorgskij e Schumann. Svolge anche un’intensa attività di compositore, sia di musica classica che leggera.Andrea Baggioli, docente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, si dedica particolarmente alle pagine meno note del repertorio pianistico dell’Ottocento, di cui ha anche realizzato varie registrazioni e incisioni. Oltre che a Roma (IUC, Festival Nuovi Spazi Musicali, Università Roma3) e in altre città italiane, ha suonato in Germania, Spagna e Romania.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra di Franco Angeli

Posted by fidest press agency su martedì, 9 ottobre 2018

Roma Dal 20 Ottobre al 10 Novembre 2018 Inaugurazione Sabato 20 Ottobre ore 18:00 Galleria Lombardi – Via di Monte Giordano 40 Orario: Martedì – Sabato 11:00 – 19:00, ingresso libero, della mostra di Franco Angeli Simboli e Passioni” con una selezione di 15 opere degli anni 60/70/80.
Gli esordi di Franco Angeli sono nel 1960 con una mostra collettiva alla Galleria “ La Salita”, insieme a Tano Festa, Francesco Lo Savio, Mario Schifano e Giuseppe Uncini. I suoi temi Croci, Svastiche, Falci e Martello, Lupe Capitoline, Piramidi, Mezze Lune, Aerei e paesaggi che alludono ad altro, portano a scrivere al critico Dario Micacchi “Vedere e rendere la realtà visibile politicamente”.Dal testo di Lorenzo Canova: Franco Angeli, fastoso e tragico, appare, ritornante e misterioso, come il pittore di una melanconia millenaria e irredimibile, come il poeta dolente di fasti segreti di un barocco corrotto, dell’accidia senza rimedio nascosta nelle ombre di Roma.
Dal testo di Paola Pitagora: Un volto da nord europeo, Franco Angeli, romano di Roma, che manifestava i suoi tormenti in quelle tele velate, come il suo carattere…… http://www.gallerialombardi.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mercato Coldiretti a Roma: successo per gli stand molisani

Posted by fidest press agency su domenica, 7 ottobre 2018

Un impatto gigantesco. Il mercato nazionale della Coldiretti allestito nel weekend al Circo Massimo ha calamitato centinaia di migliaia di persone incuriosite dall’ampia offerta di prodotti e di iniziative correlate. Nel weekend hanno partecipato anche i due viceministri Salvini (venerdì) e Di Maio (sabato). Circa trecento aziende, in rappresentanza di tutte le regioni, hanno proposto i prodotti della propria terra in una miscela unica di sapori, odori e colori.A rappresentare il Molise sono state cinque aziende alimentari, la Neuromed di Pozzili (con un proprio stand, presente la dottoressa Di Biase) e le campane di Agnone, che hanno avuto come testimonial l’attrice Maria Grazia Cucinotta. L’azienda Di Iusto ha avuto invece il privilegio di essere intervistata da Jimmy Ghione di “Striscia la notizia”, testimonial di un’iniziativa benefica a favore della Caritas.Ad alimentare il tam-tam tra i molisani a Roma è stata l’associazione Forche Caudine, presente con il presidente Giampiero Castellotti, il segretario Gabriele Di Nucci, il professor Luca Turrisi e Francesco Caterina del Comitato Imprese, insieme a numerosi associati intervenuti nelle tre giornate, che hanno apprezzato la presenza molisana e divulgato l’iniziativa.
Nonostante il brutto tempo che ha accompagnato i primi due giorni della fiera, il bilancio – a detta degli espositori – è altamente positivo.Più di un intervenuto ha ricordato l’analogo modello del “Molisedays”, che caratterizzò Roma per tre anni, dal 2001 al 2003, una “cittadella molisana” con una cinquantina di espositori che monopolizzò villa Lazzaroni per quattro giorni nel quartiere Appio. Un’iniziativa di successo che purtroppo non è stata più replicata: se le istituzioni l’avessero continuata a promuovere, oggi il Molise sarebbe certamente più conosciuto e apprezzato nella Capitale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra del collettivo Assemble: “Ways of listening”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 ottobre 2018

Roma lunedì 8 ottobre 2018, ore 19.30 The British School at Rome via Gramsci 61, la British School at Rome apre la mostra ASSEMBLE. Ways of Listening, una rassegna dei progetti più esemplificativi del collettivo interdisciplinare londinese di architettura, design e arte Assemble, fra i più singolari e meno convenzionali di questi giorni.
Primo studio di architettura ad aver vinto un Turner Prize (2015), Assemble, composto da 18 membri tra architetti, filosofi, intellettuali etc., realizza progetti che hanno come obiettivo il contesto sociale, umano e ambientale a cui si rivolgono, partendo dalle risorse reperite in situ, promuovendo un tipo di architettura “socio-partecipata”, in cui vengono coinvolti gli abitanti del luogo o i destinatari delle opere stesse. Una loro opera è in mostra alla Biennale di Venezia nella mostra del curatore e a settembre è stato inaugurato il Goldsmith’s Centre for Contemporary Art, realizzato da loro (https://assemblestudio.co.uk/). Due dei membri di Assemble, Fran Edgerley e Audrey Thomas-Hayes saranno a Roma e in occasione dell’inaugurazione della mostra, dalle ore 18.00 alle ore 19.30 parteciperanno ad una tavola rotonda, in dialogo con Stefano Ragazzo, dello studio Orizzontale e moderata da Simone Capra, dello studio stARTT.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma al centro della diplomazia internazionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 ottobre 2018

Dopo le 9600 presenze e i 240 speakers della passata edizione, il IX Festival della Diplomazia, dal 18 al 26 ottobre 2018, torna a Roma con 72 incontri, oltre 120 ore di approfondimenti, 70 Ambasciate e 8 Università coinvolte.Organizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Internazionale, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e di Roma Capitale, il Festival della Diplomazia 2018, è una manifestazione diffusa nella città, l’unica al mondo dedicata alla Diplomazia e alle Relazioni Internazionali, con un ricco programma di seminari e incontri dislocati nella capitale, tra sedi istituzionali e luoghi “altri”, che rende per 9 giorni Roma protagonista assoluta del dibattito sulla geopolitica e sull’attività diplomatica.
Novità di questa nona edizione è il focus sulla cultura come strumento di comprensione e analisi, con l’apertura affidata allo spettacolo “Le Linee Rosse” di Federico Rampini al Teatro Palladium e alla prima italiana della mostra: “Resolution 808” – Inside the Yugoslavia Tribunal”, di Martino Lombezzi e Jorie Horsthuis, dedicata al Tribunale Penale Internazionale dell’ONU sui Crimini di Guerra in ex-Jugoslavia ospitata da Officine Fotografiche. Un percorso unico che racconta attraverso foto e interviste inedite l’esperienza pionieristica del Tribunale creato per perseguire i crimini che avvennero durante il conflitto sull’altra sponda dell’Adriatico. L’iniziativa è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2018 promossa da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale. Tema centrale di quest’anno: Gli Stati Nazionali stanno perdendo la loro sovranità? Trita Parsi, Carla Del Ponte, Brian Klaas, Chris Langdon, sono solo alcuni dei 260 relatori protagonisti delle giornate di Diplomacy 2018. La necessità della concertazione internazionale è al centro della discussione su problemi che non possono essere risolti dai singoli Stati ma che appaiono di difficile soluzione ora che l’approccio multilaterale della Governance globale è messa in crisi da nazionalismi e protezionismi.Linee guida e grandi contenitori tematici su cui si articoleranno gli eventi di quest’anno saranno: Geopolitica, Giovani e il Futuro, Economia, Ambiente, Cultura e Identità.
Il “Festival della Diplomazia” nasce nel 2009 dalla consapevolezza della centralità di Roma in ambito internazionale. Roma è considerata un luogo nevralgico per le relazioni diplomatiche, con 139 Ambasciate accreditate presso la Repubblica Italiana, 78 presso la Santa Sede, 134 presso la FAO, 73 presso San Marino. A questo, va aggiunto il ricco tessuto di Organizzazioni Internazionali, università, accademie e istituti di cultura stranieri che vanno a consolidare la proiezione di Roma come prima città internazionale al mondo.Il programma completo su http://www.diplomacy.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Occupazione abusiva area stazione Tiburtina

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 ottobre 2018

Roma “Da oltre due anni la Tibus Srl occupa abusivamente e senza alcuna autorizzazione l’area antistante la stazione Tiburtina movimentando giornalmente centinaia di bus e migliaia di utenti. Oggi la Corte dei Conti ha reso noto di aver accertato, attraverso le indagini della GdF, un danno erariale per il periodo 2008-2016 di oltre 4 milioni di euro in relazione alle procedure di proroga e rinnovo della concessione per la gestione dell’autostazione di Roma Tiburtina, stipulata nell’anno 1999, per la durata di 9 anni. L’indagine della GdF ha registrato un mancato adeguamento del canone fissato inizialmente a 47mila e mai aggiornato. E’ l’esito di un mio precedente esposto che dava seguito anche alle iniziative inascoltate dei cittadini del quartiere. L’indagine della GdF non ha potuto appurare ulteriori danni economici in quanto dopo il 31 marzo 2016 la Tibus Srl, come da me segnalato ripetutamente, ha continuato ad operare nel parcheggio accanto al piazzale Tiburtino senza alcuna autorizzazione. L’attività è proseguita nonostante l’intimazione da parte di Roma Capitale alla società che gestisce il piazzale di abbandonare l’area. Quindi dal 1 aprile 2016 oltre all’ ulteriore danno erariale si è aggiunta anche l’aggravante di una attività esercitata illecitamente con il coinvolgimento di migliaia di utenti che ignorano di non avere alcuna tutela assicurativa in caso di incidente. Ad oltre due anni e mezzo dall’intimazione di sgombero il Campidoglio non ha ancora provveduto a liberare l’area da un’attività a tutti gli effetti abusiva. Mentre squadre di vigili rincorrono venditori irregolari di paccottiglie, assistiamo al paradosso che nessuno interviene rispetto ad un illecito abnorme connesso ad un’attività che registra milioni utili annui.
Per i motivi suddetti ho inviato una ulteriore denuncia alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, all’Anac e per conoscenza ho informato la sindaca Raggi e il comandante della Polizia Locale di Roma Capitale affinché intervengano con la massima celerità per sgomberare l’area e provvedere al ripristino dei luoghi e della legalità.” Così in una nota il consigliere del Pd capitolino Orlando Corsetti.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: giunta Raggi declino inarrestabile

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 ottobre 2018

“Il quadro drammatico dell’economia romana ha imboccato un tunnel di cui non si vede la fine. Ad aggravare la situazione anche i pasticci sui grandi eventi messi a segno dalla Giunta Raggi: maratona in stand by, Giro d’Italia con le strade colabrodo, stagione dell’ippodromo di Capannelle a rischio e la grande rinuncia alle Olimpiadi che, se aggiudicate alla Capitale, avrebbero comportato 7,1 miliardi di benefici in termini economici, tra investimenti pubblici e privati, sponsorizzazioni e introiti. L’assoluta immobilità della città è determinata da un’amministrazione senza progettualità e che non riesce neppure ad approvare il bilancio consolidato. Una situazione economica ulteriormente compromessa dalle lungaggini dovute agli errori sui bandi non vengono aggiudicati e dal destino delle municipalizzate sempre appeso a un filo. Come può risollevarsi Roma se sulle linee metropolitane e le necessarie infrastrutture non c’è nessuna certezza, se non si stanno programmando eventi culturali e sportivi di ampio respiro e, anzi, si mette a rischio lo svolgimento di quelli storici, se il degrado avanza senza pietà e mette seriamente a rischio anche l’indotto del turismo, riducendo anche il centro storico a una pattumiera? È del tutto evidente, in questo quadro, che la rinuncia alla corsa per i Giochi olimpici è stato un vero e proprio suicidio per la Capitale, in termini economici. Il Global Cities Report fotografa uno scenario impietoso della nostra Capitale: Roma è 48esima nell’elenco delle città più influenti al mondo, ben 13 posizioni sotto a Milano, che si ferma al 35° posto. Un Pil crollato di 6 punti negli ultimi anni, 2000 aziende fallite o trasferite altrove, infrastrutture in assoluto ritardo rispetto alle altre capitali europee e allo stesso capoluogo meneghino. La sindaca Raggi dovrebbe chiedersi dove sta andando Roma, e magari provare a spiegare ai romani perché dopo tante promesse la sua amministrazione è riuscita solo ad innescare un peggioramento generalizzato della qualità della vita e dei servizi. Gli indicatori economici capitolini, rilevati anche da autorevoli istituti internazionali ci preoccupano, a riguardo non siamo ottimisti perché vedendo le sfide che attendono la città e sapendo chi la governa, abbiamo serio timore che gli attuali amministratori non siano in grado di dare un colpo di reni, invertire la rotta e risollevare il destino economico della nostra Capitale. “ Così in una nota il capogruppo del PD capitolino Antogiulio Pelonzi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Virginia Reiter

Posted by fidest press agency su martedì, 2 ottobre 2018

Roma 14 ottobre 2018 presso la Sala Squarzina del Teatro Argentina a partire dalle ore 21.30, con la giuria di esperti presieduta da Ennio Chiodi e composta da Rodolfo Di Giammarco (la Repubblica), Gianfranco Capitta (il Manifesto), Maria Grazia Gregori (l’Unità) e Maurizio Porro e la direttrice artistica della manifestazione Laura Marinoni. Grande attesa per il nome della vincitrice: a contendersi la palma saranno Federica Rosellini, Alice Raffaelli e Lucienne Perreca. Nel corso della serata avranno luogo anchele cerimonie di premiazione della sesta edizione del Premio Giuseppe Bertolucci – intitolato al regista che ha dato tanto impulso al Premio Reiter e ha ideato il Festival omonimo, e assegnato a un talento scelto tra le migliori attrici europee delle giovani generazioni – e del Premio Virginia Reiter alla carriera, il cui Padrinosarà Massimo De Francovich, alla grande interprete italiana Lucia Poli.
Finaliste del Bertolucci sono quest’anno la giovanissima attrice spagnola Laia Artigas, vista nel film Estate 1993, le due attrici Kaya Wilkins ed Elli Harboe, protagoniste del film franco danese Thelma e l’attrice francese Marine Vacth del film Doppio Amore. Mentre Padrini dei due Premi saranno Emanuele Turettaper il Reiter e Vinicio Marchioni per il Bertolucci.
La manifestazione coinvolge anche il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma attraverso la realizzazione di video tributo a Virginia Reiter e Giuseppe Bertoluccied è realizzata dall’Associazione di Promozione Sociale Virginia Reiter di Modena in collaborazione con il Teatro di Roma. Enti promotori e patrocinanti dell’iniziativa sono ilComune di Romae la Regione Lazio, BPER Banca, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, il MIBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, ERT- Emilia Romagna Teatro Fondazione e Amici dei Teatri modenesi, oltre al Comune di Modenae la Regione Emilia Romagna.
Anche quest’anno Santella gioielli di Sperlonga ha realizzato, a cura della designer Daniela Izzi, i gioielli con cui verranno omaggiate le vincitrici del Premio Virginia Reiter e Giuseppe Bertolucci, mentre il manifesto del Festival è stato realizzato dal giovane creativo dello IED Andrea Marchi. Ma saranno tanti gli appuntamenti all’insegna del teatro nell’ambito del Premio Virginia Reitere del Festival omonimo per celebrare la grande attrice del passato, coeva di Eleonora Duse e di Sarah Bernhardt, da cui era ammirata, interlocutrice di D’Annunzio e prima interprete della Lupa di Verga. Il Festival nasce nel 2007 da un’idea del regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci e già sabato 13 ottobre Lucia Poli, premiata alla Carriera,terrà una lectio magistralis, sempre presso la Sala Squarzina del Teatro Argentina, anticipata da un contributo video di Emma Dantee delle giovani attrici Mariagiulia Colace e Francesca Laviosa. L’appuntamento è a ingresso libero.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riprende il festival Un Organo per Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 2 ottobre 2018

Roma Sabato 6 ottobre ore 19 i concerti si terranno tutti alle ore 19 nella Sala Accademica del Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” in via dei Greci 18 e saranno ad ingresso gratuito.
Sabato 6 ottobre, il primo concerto della seconda parte del Festival, “Dialogo tra ance e flauti”, vede il confronto di un’intera orchestra di flauti con l’organo, che eseguiranno tre composizioni contemporanee in prima assoluta: “Turbamento ed estasi” di Ferdinando Curinga, “S’i’ fosse vento” di Antonio Di Pofi e “Divertissment” di Gianluca Ruggeri.L’organo da solo eseguirà inoltre la celeberrima Toccata e fuga in re minore BWV 565 di Johann Sebastian Bach e l’orchestra di fiati da sola la Passacaglia di Handel, un Concerto di Jean Boismortier e Greensleeves di Anne McGinty, una fantasia sulla notissima canzone popolare inglese.Partecipano l’Orchestra di Flauti del Conservatorio “Santa Cecilia” diretta da Franz Albanese, l’organista Cristiano Accardi, la cantante Delia Russo, i percussionisti Francesco Conforti, Rosario Ceraudo, Tommaso Sansonetti e Yuri Vallario.
Il Festival, ideato dall’illustre organista Giorgio Carnini e promosso dalla Camerata Italica in collaborazione con l’Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC) e il Conservatorio di Musica Santa Cecilia, è parte di un progetto più ampio che tende a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sulla grave mancanza di un organo da concerto al Parco della Musica come previsto inizialmente da Renzo Piano.“Le precedenti edizioni del Festival – spiega Giorgio Carnini – hanno risvegliato nella nostra città, dopo anni di letargo, l’interesse del pubblico verso il concertismo organistico, grazie ad una scelta dei programmi mirata a sottolineare l’universalità del linguaggio organistico attraverso il dialogo con strumenti e forme musicali diversissime”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parte da Roma il futuro dell’urologia traslazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 ottobre 2018

Essa si avvale ora anche di un nuovo piccolo robot dalle grandi prestazioni presentato per la prima volta in Italia. Dal Meeting FutUrology, svoltosi a Roma giorni fa, ha visto riuniti
i massimi esperti internazionali. E’ così che partirà il futuro dell’urologia italiana. “La nuova medicina e urologia translazionale”, spiega il professor Roberto Miano, Professore Associato in Urologia Università di Roma Tor Vergata e direttore scientifico dell’evento, “si basa su innovazione, multidisciplinarietà e network e vede protagonisti non più solo chirurghi o medici ma ingegneri, biotecnologi, informatici, operatori sanitari e imprenditori, che lavorando in stretta collaborazione portano l’innovazione dal laboratorio di ricerca al letto del paziente”.
Tra le nuove tecnologie che hanno rivoluzionato la chirurgia un ampio capitolo riguarda i robot chirurgici che trattano ormai da anni con successo i principali tumori urologici – prostata, vescica, rene – che colpiscono ogni anno in Italia oltre 65mila persone. “Il robot ha una precisione non confrontabile con altre tecniche”, dice il professor Giuseppe Vespasiani, Professore Ordinario di Urologia all’Università di Roma Tor Vergata, ”il che consente di superare i limiti della laparoscopia per patologie in sedi anatomiche altrimenti difficili da raggiungere”. Nel 2017 in Italia sono stati circa 18mila gli interventi di chirurgia robotica di cui 12mila in Urologia.
Il nuovo Robot. Proprio nell’ambito della robotica è stato presentato per la prima volta in Italia da Mark Slack, direttore medico di Cambridge Medical Robotics (CMR), Versius, il più piccolo robot chirurgico al mondo, dalle grandi prestazioni, che dopo essere stato sperimentato con successo anche nella chirurgia prostatica promette molto. “Per realizzarlo”, precisa Roberto Miano, “al CMR si sono ispirati al braccio umano, infatti il robot riproduce fedelmente i movimenti e le articolazioni del polso di una mano un uomo. Versius, diretto dal chirurgo con comandi hi-tech e un display 3D ad alta risoluzione, è in grado di svolgere in maniera mininvasiva complessi interventi chirurgici non solo in ambito urologico. Grazie alle sue ridotte dimensioni il nuovo robot è trasportabile e può spostarsi da una sala operatoria all’altra, o addirittura da un ospedale all’altro. Versius, robot multifunzionale, facile all’uso, ergonomico, modulare, e più economico del suo “fratellone” Da Vinci rivoluzionerà il settore”.
L’intelligenza artificiale e il machine learning: una sfida avvincente “L’uso dell’intelligenza artificiale in medicina è una sfida avvincente ”, continua il professor Roberto Miano, ”che riguarda la ricerca ma sempre di più anche la clinica, i docenti e gli studenti – futuri medici – a cui dobbiamo insegnare a trarre i massimi vantaggi da queste nuove tecnologie”. “L’intelligenza artificiale ci potrà aiutare nella lettura delle immagini non solo radiologiche ma anche endoscopiche”, spiega ancora il professore, “una vera e propria rivoluzione diagnostica”.
Esiste sempre L’Uomo Dobbiamo trarre il massimo vantaggio dalle tecnologie senza però dimenticarci che non possono sostituire l’essere umano.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: “Mobilità accessibile a tutti ma c’è ancora molto da fare”

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

C’è da dire che in questi ultimi due anni è mezzo non è stato fatto nulla. Infatti, le 21 le linee che operano con autobus dotati di sistemi di accessibilità, citati dalla consigliera Penna, che sono recentemente entrate in servizio, fanno parte dello stock di 150 bus acquistati in leasing dalla precedente giunta di centrosinistra nel 2015. Roma va governata, cosa che non sta avvenendo in questa consiliatura. E’ bene sottolineare che parte di quei ‘mattoncini’ di cui la consigliera parla, sono eredità di un percorso già avviato. Giunti a metà mandato sarebbe ora che il M5S si prendesse qualche responsabilità evitando di ricorrere al solito stucchevole ‘scarica barile’ verso il passato. Roma non parte dall’anno zero come la retorica grillina vorrebbe far credere, e l’abbattimento delle barriere con l’installazione di tutti gli ausili idonei a rendere più accessibile la città è un obiettivo che deve unire gli amministratori. E’ inammissibile però aver interrotto completamente, come ha fatto la giunta Raggi, il percorso avviato negli ultimi anni come sottolineano anche dalle associazioni che si occupano di disabilità”. Lo dichiara in una nota la consigliera comunale Pd Ilaria Piccolo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma: Nasce la Commissione per le Pari Opportunità

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

“La prima seduta della Commissione per le Pari Opportunità coincide con la nascita di un nuovo corso sui diritti e su un modo sempre più ampio di intenderli e di concepirli da parte delle istituzioni capitoline.Il nuovo organismo capitolino, già Commissione delle Elette, si occuperà di svariate tematiche che avranno, come unico comune denominatore, l’affermazione di un nuovo modello sociale sempre più improntato all’eguaglianza tra cittadine e cittadini romani e, più in generale, sempre meno discriminatorio nei confronti delle fasce più deboli della popolazione.
Dai temi della lotta alla prostituzione e del bilancio di genere a quello relativo al monitoraggio della parità di retribuzione tra uomo e donna nelle aziende romane, passando per la violenza di genere, la detenzione femminile e dei minorenni e altri argomenti che tangono la sfera dei diritti e la garanzia del loro rispetto: tanti gli spunti sui quali la neonata Commissione lavorerà alacremente al fine di incidere, in maniera concreta e fattiva, su problematiche ancora lontane dall’essere risolte in via definitiva.
Determinante, per il raggiungimento dei vari obiettivi, saranno il coordinamento con le varie commissioni capitoline competenti per le materie di volta in volta trattate e altri organismi quali la Polizia Locale e l’Assessorato alle Politiche Sociali.
Una sinergia che, se ben attuata, condurrà a risultati senz’altro positivi per la cittadinanza e alla piena ottemperanza di ogni dettame comunitario, costituzionale e legislativo in materia di pari opportunità”. Lo dichiara, in una nota stampa, la presidente della Commissione capitolina per le Pari Opportunità Gemma Guerrini.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Situazione dei licei e degli istituti tecnici di Roma e della sua provincia

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 settembre 2018

Dati, analisi e approfondimenti che fanno emergere un quadro sconvolgente sull’attuale situazione dei licei e degli istituti tecnici di Roma e della sua provincia. Il documento tecnico-politico mette in evidenza i noti problemi relativi al bilancio e dell’assestamento istituzionale dovuto alla Riforma Del Rio (Legge 56/2014), oltre alla gestione provvisoria dell’Ente e al mancato completamento del processo di riordino da parte della Regione Lazio con l’obiettivo di garantire la piena funzionalità degli immobili ma soprattutto al fine di assicurare le giuste condizioni di sicurezza e di salvaguardia dell’incolumità degli studenti e del personale docente e non docente. Presenteranno lo studio i consiglieri metropolitani Carlo Passacantilli e Antonio Proietti il prossimo 25 settembre alle ore 11 a Palazzo Valentini Via IV Novembre 119a presso la Sala delle Bandiere Alla conferenza stampa di presentazione parteciperanno il coordinatore della Lega Regione Lazio On. Francesco Zicchieri, Fabrizio Santori, direttivo del coordinamento regionale Lega, e Federico Iadicicco, dirigente Lega già consigliere provinciale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »