Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘roma’

Si è chiuso ieri a Roma “Nostalgia di Futuro 2021”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 dicembre 2021

Si è chiusa ieri la 13ma edizione di Nostalgia di Futuro, l’evento annuale organizzato oggi a Roma, in Fieg, per questa edizione con la Media Partnership di Avvenire, da Osservatorio TuttiMedia, unico network europeo che riunisce i media e le aziende attenti alla transizione digitale della comunicazione. Tema di quest’anno il nuovo progetto culturale “NewsMedia4Good”. Di NewsMedia4Good, dopo l’introduzione di Franco Siddi (Presidente TuttiMedia), hanno parlato: Derrick de Kerckhove(Consigliere Scientifico TuttiMedia e Professore Polimi); Paolo Liguori (Mediaset); Paolo Benanti (Teologo e professore Pontificia Università Gregoriana di Roma); Carlo Branzaglia (Coordinatore Scientifico Scuola Postgraduate IED Milano) e Costanza Sciubba Caniglia (Harvard University ed esperta di policy e disinformazione – In collegamento da NY). “L’edizioneNostalgia di Futuro 2021 per noi è particolarmente significativa perché è dedicata al lancio del progetto NewsMedia4Good – ha detto Maria Pia Rossignaud (Vicepresidente TuttiMedia e direttrice MediaDuemila) – percorso culturale che mira ad aggregare quanti, come noi, vogliono sostenere una nuova etica dei media comprensiva della dimensione algoritmica in cui la sostenibilità economica dei media sia considerata priorità, per poi far arrivare la nostra voce anche al G20”. Un successivo panel, con Maria Pia Rossignaud, Luigi Rancilio (Caporedattore e Social Manager di Avvenire), Angelo Mazzetti (Head of Public Policy – Italy, Greece, Malta and Cyprus Facebook), Tommaso Di Noia (Professore Politecnico di Bari) e Pierguido Iezzi(Cybersecurity Director e CEO Swascan), ha guardato all’innovazione del momento: metaverso e comunicazione aumentata.Un esempio è “SelfAR”, applicazione per smartphone scaricabile http://wideverse.com/selfar per esplorare le potenzialità della realtà aumentata portando nuovi contenuti editoriali nel Metaverso. In soli 3 passaggi è possibile creare un’esperienza di realtà aumentata grazie a SelfAR”. Questi i Premi, con le motivazioni, e i premiati di “Nostalgia di Futuro”, edizione 2021: Sezione Innovazione e Giornalismo Premio alla Carriera a Giulio Anselmi (Presidente ANSA). Giornalista, Editore, attento all’innovazione e curiosamente interessato al presente, amico di Giovanni Giovannini ne segue il percorso in qualità di Presidente FIEG e Ansa (lo è tutt’oggi). Una vita passata ad informare. Lo sguardo delle Donne: “Donna è Innovazione”: giornalismo Paola Severini Melograni (Direttrice Angelipress), per i “Dialoghi a Spoleto”, manifestazione di cui è ideatrice e curatrice: appuntamenti al femminile che danno visibilità e spazio a donne investite da grandi responsabilità per ciò che fanno o ciò che rappresentano. Direttrice Responsabile dell’Agenzia Angelipress, è una delle prime giornaliste in Italia esperta in comunicazione sociale. Monica D’Ascenzo (Il Sole 24 Ore), per il progetto multimediale Alley Oop – L’altra metà del Sole, dedicato alla diversity del Sole24ore. Giornalista multimediale ha messo a frutto le sue varie esperienze creando un progetto di successo. Valeria Palermi (La Repubblica), per i progetti “Vota la donna dell’anno” e “le 100 donne che cambiano il mondo”. Da direttrice di D supplemento de la Repubblica con i suoi 300 editoriali ha promosso lo sguardo delle donne nella vita di tutti i giorni. Adesso inviata di Repubblica sui temi di società e costume sicuramente riuscirà ad aiutarci a ricostruire la coesione sociale di cui la società ha bisogno. Elisabetta Soglio (Corriere della Sera), per Corriere Buone Notizie: l’esempio è la prima strada per educare alla civiltà. Civil week, l’iniziativa che dà voce a chi non trova spazio accomuna i nostri DNA perché il nostro progetto Donna è Innovazione si propone di individuare nelle province donne che portano avanti la parità di genere in contesti difficili. Ilaria Solari (Elle), per il progetto Elle Active che rende le donne protagoniste della ripresa. Caterina Meglio (Founder e CEO Materias), per Materias società che fa da ponte fra ricerca scientifica e mercato. In 5 anni la società ha analizzato 1100 idee e il 65% della forza lavoro è donna. Innovazione e sostenibilità Renzo Giovanni Avesani (Chief Innovation Officer del Gruppo Unipol e Amministratore Delegato di Leithà), per il progetto E3CI. Martina Colasante (Government Affairs & Public Policy Manager Google), per la sua collaborazione con la Fondazione Agnelli a sostegno delle scuole nel difficile e istantaneo cambiamento alla Dad causato dal Covid che ci riporta nella città dove ha vissuto Giovanni Giovannini e nella famiglia de La Stampa dove si è svolta tutta la sua carriera da giornalista. Per il suo impegno da volontaria a sostegno della Disability in Google e per il progetto Vivi Internet. Sostenibilità e benessere digitale i suoi valori. Sonia Cocozza (Una delle fondatrici di Green Blue Days), per Green Blue Days, progetto sulla sostenibilità sistemica itinerante per il Sud, nato grazie a 3 donne. Parte dalla centralità della new generation come cittadinanza attiva capace di influenzare, innovare e accelerare il cambiamento. Da voce e sostegno concreto al processo di trasformazione digitale e sviluppo innovativo delle imprese. Un progetto ambizioso sicuramente e insieme ricchissimo di appuntamenti a disposizione delle città del Sud. Stefano Epifani (Presidente del Digital Transformation Institute), per la sua attività nella prima Fondazione riconosciuta di Ricerca in Italia per la sostenibilità digitale. Alessandra Graziosi (Fondazione pontificia Scholas Occurrentes), per la fondazione Scholas a cui è assegnato il compito di educare sull’apertura verso gli altri, sull’ascolto per mettere insieme i pezzi di un mondo frammentato e privo di senso, per iniziare a creare una nuova cultura: la Cultura dell’Incontro. Giorgio Pacifici (Giornalista Rai), per la sua attività di giornalista scientifico e in qualità di consigliere UGIS (Unione Giornalisti Scientifici) e per il suo costante impegno nella divulgazione di scienza e innovazione. Paolo Benanti (Univ. Pontificia Gregoriana), per il suo libro “La grande invenzione. Il linguaggio come tecnologia, dalle pitture rupestri al GPT-3”. Costanza Sciubba Caniglia (Univ. Harvard), per i suoi studi sui media. Alessia Vangi (Startup Contents), per la startup Contents che unisce Intelligenza Artificiale e umana al servizio dell’informazione. Premio dell’anno Innovazione e ComunicazioneLeonardo Panetta (Mediaset), con il suo libro “Recovery Italia. Perché siamo il “malato d’Europa”, spiega perché il nostro Paese è tra i principali beneficiari del Recovery Fund. Con la sua professionalità, ma soprattutto la sua curiosità e la grande passione per il ‘mestiere’ del giornalista, in perfetta sintonia con lo spirito e gli obiettivi di NM4G contribuisce a diffondere una cultura europea, guidando il pubblico nelle complesse e spesso confusive dinamiche della politica e dell’economia dell’Unione, ispirandosi ai saldi principi della responsabilità e della correttezza, in una continua osmosi tra un approccio analogico alla conoscenza e la sua divulgazione digitale. Giovanna Botteri (Giornalista Rai), che ha saputo rispondere pesando le parole agli attacchi ricevuti. Esempio di professionalità, gentilezza e concretezza. Vincenzo Morgante (TV2000), per la sperimentazione di Tg2000, un diverso modello comunicativo e di coinvolgimento transmediale dei telespettatori rivolgendosi in casi specifici ai più giovani e a coloro che non sono il suo tradizionale bacino di utenza. “Giovani costruttori” è il programma che ha dato voce alle idee degli studenti universitari per la ripresa del Paese. Menzioni speciali: Maurizio Mensi (prof. SNA e LUISS), attento analista delle criticità moderne rispetto alla digital transformation nel suo campo. Esperto di cloud piattaforma abilitante per gli strumenti della trasformazione digitale, dall’intelligenza artificiale all’Internet of things. Lello Savonardo (prof. Univ. degli Studi di Napoli Federico II), per il progetto “ADOLESCENTI ALWAYS ON. Social media, web reputation e rischi online” (realizzato con Rosanna Marino) dedicato alla “generazione dei sempre connessi alla Rete” e alle tecnologie digitali; la pubblicazione del testo è connessa al videoclip di“ALWAYS ON” che racconta l’evoluzione delle tecnologie della comunicazione. Eugenio Iorio (prof. Univ. Suor Orsola Benincasa), per la ricerca Infosfera che fotografa le criticità del mondo dei media moderni. Mihaela Gavrila (Univ. Sapienza), co-responsabile scientifico, di seminari di riflessione sull’aggiornamento del concetto di Servizio Pubblico dal titolo “Pallacorda di idee e proposte per la Rai”, intervenendo in particolare su tematiche come Tv e innovazione e Tv qualità e cultura. Premio Donna è Innovazione 2021 – sezione solidarietà: Assegnato a due ragazze afgane, Azada e Mahboba, una medico e una ingegnera, che vogliono restare nel nostro paese e che noi di TuttiMedia sosteniamo. La prima vorrebbe iniziare a lavorare; la sua laurea però non è riconosciuta quindi potrebbe dedicarsi a healthcare management, e prendere un master. La seconda vuole completare gli studi con laurea magistrale in ingegneria, per diventare construction manager.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Paoline a Più Libri Più Liberi

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2021

Presenti fin dalle prime edizioni di questo appuntamento fieristico diventato ormai una delle manifestazioni culturali più importanti del nostro Paese, le Paoline saranno quest’anno nello stand E01 con una variegata offerta editoriale incentrata in particolare, ma non solo, sul prossimo Natale.Variegato anche il programma degli appuntamenti culturali:Si parte domenica 5 dicembre, alle ore 11 (Sala Giove), con la presentazione del libro Dov’eri? Vivere non è solo un diritto. L’Autore, don Alessandro Deho’, voce emergente della spiritualità, ci accompagna in un viaggio biblico – da Genesi alla Passione – sulle tracce delle radici sacre di ciò che troppo superficialmente definiamo diritti e doveri.Sempre domenica 5, alle ore 14.30 (Spazio Ragazzi – Area Incontri), sarà la volta del libro Il sogno di Simone, nuovo titolo della collana “Storie di cuore” (per bambini dai 5 anni in su). Autrice del libro, che parla di ecologia, raccolta differenziata, convivenza e importanza delle regole, è Carolina Benvenga, volto noto di Rai Ragazzi. Interviene Michele Casella, curatore della collana. Martedì 7, alle ore 10.30 (Sala Venere), Daniela Cologgi racconterà ai ragazzi il suo Codice Oslog: un romanzo che tra il distopico, il techno e il mistery, racconta l’importanza delle parole, della scrittura e della lettura. Parlando anche di amicizia, amore e crescita personale.Concludiamo mercoledì 8, alle ore 15.00 (Sala Giove), con La scimmia sulla culla. Incontreremo l’autrice, la giornalista Angela Iantosca, che in queste pagine torna a parlare di tossicodipendenza, con un viaggio nel mondo della maternità ‘contaminata’ dalle sostanze stupefacenti.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Scrittori in scena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2021

Roma Domenica 28 novembre, ore 20.30 Teatro Manzoni, via Monte Zebio 14. SCRITTORI IN SCENA con GIANCARLO DE CATALDO ALL’OPERA, spettacolo di divulgazione letteraria.è la nuova iniziativa che propone una serie di incontri al TEATRO MANZONI di Roma in collaborazione con la storica libreria IL SEME, dove protagonisti sono gli autori che mettono in scena se stessi. Ad accompagnare sul palco l’autore ci sarà lo scrittore e giornalista Alberto Toso Fei, regia di Nicola Calocero, Giancarlo De Cataldo, autore di “Romanzo Criminale”, con lo scrittore e giornalista Alberto Toso Fei, ci racconterà la genesi del suo ultimo personaggio letterario: Manrico Spinori della Rocca, protagonista di una trilogia di gialli di successo usciti per Einaudi Stile Libero negli scorsi mesi. Il conte Manrico Spinori della Rocca – magistrato melomane che si muove con aristocratico distacco in una Roma contemporanea – è convinto assertore di una curiosa ed infallibile teoria: non esiste delitto che non sia stato già raccontato dal grande melodramma del passato. Così – per sciogliere i nodi delle sue indagini – resta solo da individuare l’opera perfetta che riesca a svelarci il colpo di scena finale della vicenda. GIANCARLO DE CATALDO ALL’OPERA è il racconto di questa “bottega”, di una passione travolgente e recente che sta influenzando la maturità dello scrittore. Oltre a dividere la scena “in duetto” con Alberto Toso Fei, De Cataldo commenterà con il pubblico alcuni brani d’opera, con contributi video di recenti allestimenti. Il repertorio da cui prendono le mosse le indagini del conte Manrico per avvalorare la sua inedita teoria, che si propone come una nuova e stimolante chiave di lettura per attualizzare due grandi tradizioni: quella del giallo e quella dell’Opera.De Cataldo apre quindi le danze di SCRITTORI IN SCENA, la nuova iniziativa nata da un’idea di Carlo Alighiero e prodotta dal Gruppo ATA, per mettere in scena l’arte e la personalità dei singoli scrittori. Incontri che vanno oltre la presentazione dei libri, oltre la promozione del singolo titolo per cercare nella narrazione e nella condivisione con il pubblico un modo ritrovato di stare assieme agli autori.Ovviamente non mancheranno i libri: il Teatro Manzoni e la libreria Il Seme, entrambi in Via Monte Zebio, nel quartiere Prati, fanno rete per creare un nuovo punto di riferimento per i lettori e gli scrittori.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torna Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2021

Roma 4 – 8 dicembre, La Nuvola. La Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria compie 20 anni e torna in presenza dopo un anno di stop a causa della pandemia. 484 espositori e oltre 400 appuntamenti per l’edizione 2021 che ha come tema la Libertà. Mario Vargas Llosa, Sandra Cisneros, Alessandro Baricco, Melania Mazzucco, Roberto Saviano, Fernando Savater, Tibor Fischer, Michela Murgia, Zerocalcare, Maurizio De Giovanni, Silvia Ronchey, Giulia Caminito, Chiara Valerio, Nadia Terranova, Vauro, Vera Gheno, Maura Gancitano, Riccardo Falcinelli, Reni Eddo-Lodge, Guadalupe Nettel, Michela Marzano, Francesco Piccolo, Donatella Di Pietrantonio, Stefano Bartezzaghi, Paolo Di Paolo, sono solo alcuni dei moltissimi autori e personaggi che si confronteranno sul tema di quest’edizione: La libertà. Qual è il libro che ti ha liberato? È questa la domanda che faremo ai nostri grandi ospiti italiani e internazionali. In occasione dei 20 anni della manifestazione, a ogni autore verrà chiesto di portare un volume che si è rivelato significativo nella sua vita, che lo ha aiutato a superare barriere e tabù.Dopo essersi fermata per un’edizione a causa della pandemia, Più libri più liberi – la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria – torna in presenza alla Nuvola dell’Eur, dal 4 all’8 dicembre. L’evento editoriale più importante della Capitale, promosso e organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) e dedicato esclusivamente agli editori italiani piccoli e medi compie 20 anni, un traguardo importante che arriva in un momento particolarmente significativo per la storia del nostro Paese: l’Italia esce finalmente dal lungo periodo buio dell’emergenza sanitaria e scommette sul futuro, un domani pieno di incognite ma anche e soprattutto di grandi speranze e aspirazioni.484 espositori, provenienti da tutto il Paese, presenteranno al pubblico le novità e il proprio catalogo. Cinque giorni e oltre 400 appuntamenti in cui ascoltare autori, assistere a dialoghi, letture, dibattiti e incontrare gli operatori professionali. L’inaugurazione ufficiale della Fiera si svolgerà il 4 dicembre, alle 10.30, allo Spazio Rai.Più libri più liberi è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e di BNL Gruppo BNP Paribas. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR SpA e si avvale della Main Media Partnership di RAI e con il Giornale della Libreria. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma è a cura di Silvia Barbagallo.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settima edizione di Roma Drone Conference 2021

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2021

Dopo la cancellazione forzata dello scorso anno a causa della pandemia l’Università Europea di Roma riapre le proprie porte al pubblico ospitando la settima edizione della “Rome Drone Conference 2021: l’evento “phigital” è previsto per giovedì 18 novembre, dalle ore 9.00 alle 17.00, nella prestigiosa sede UER sita in via degli Aldobrandeschi 190. Un convegno che guarda al futuro quello di Rome Drone Conference 2021 che per questa edizione ha scelto di mettere al centro del dibattito il futuro dell’aviazione attraverso l’analisi del mercato e delle opportunità legate all’impiego dei droni. L’evento sarà articolato in due sessioni: nella prima parte della manifestazione è prevista una tavola rotonda composta da numerosi esperti del settore che attraverso la voce di ENAC, AOPA Italia-Divisione APR, CTNA, aziende e professionisti andranno ad analizzare la situazione del mercato dei droni nel nostro paese dopo l’entrata in vigore del nuovo Regolamento UAS europeo e italiano. Nella seconda parte della giornata è previsto un ulteriore tavolo di approfondimento tecnico in cui si andranno a esaminare le prospettive legate all’impiego dei droni nella futura Air Mobility. Per questa manifestazione UER non solo ospiterà l’evento ma metterà a disposizione la competenza scientifica del proprio corpo docente, in particolare, del Prof. Gianluca Casagrande, coordinatore in UER del Corso di Laurea in Turismo e Valorizzazione del Territorio e direttore scientifico del Laboratorio GREAL – Centro di Ricerca Geografica -. Il Laboratorio GREAL (Geographic Research and Application Laboratory) è il fiore all’occhiello del corso di Turismo che, da molti anni, fa della ricerca sul campo il proprio tratto distintivo. Il Prof. Gianluca Casagrande parteciperà durante l’evento alla tavola Rotonda “L’Italia dei droni 2021: bilancio e prospettive” in cui proporrà una riflessione sul futuro dei piccoli droni e degli strumenti di uso quotidiano al servizio dell’osservazione del territorio nelle diverse applicazioni scientifiche in virtù dei vari regolamenti nazionali ed europei. “Siamo molto lieti di ospitare uno dei principali eventi di riferimento per il settore italiano degli aeromobili a pilotaggio remoto, con particolare riguardo a quelli per le applicazioni civili a carattere professionale. Un’opportunità importante anche per gli studenti che possono toccare con mano le potenzialità dell’utilizzo di tecnologie nel comparto turismo e per le attività di ricerca geografica”, dichiara il Professor Gianluca Casagrande.“Roma torna ad essere la capitale dei droni, riunendo esperti e professionisti provenienti da tutta Italia per fare il punto sulle ultime novità di questo settore in ambito tecnologico e applicativo”, ha sottolineato Luciano Castro, Presidente di Roma Drone Conference. “Dopo il blocco per la pandemia, siamo lieti di avviare finalmente questa collaborazione con l’Università Europea di Roma che, oltre a mettere a disposizione del nostro evento una location prestigiosa, ci offre anche la propria competenza nell’utilizzo dei droni in ambito scientifico”. L’evento è organizzato dall’associazione Ifimedia e da Mediarkè srl nel rispetto delle norme di sicurezza Covid-19; per accedere all’evento è necessario possedere il green pass e prenotarsi sul sito: https://www.romadrone.it

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Italian Summit On Precision Medicine

Posted by fidest press agency su martedì, 16 novembre 2021

Sabato 13 novembre a Roma si è svolta la conferenza stampa dell’Italian Summit On Precision Medicine a cui hanno partecipato i presidenti del summit, il prof. Giuseppe Curigliano, Universtà di Milano e Istituto Europeo di Oncologia, ed il prof. Paolo Marchetti , presidente FMP e professore ordinario di Oncologia Sapienza Università degli Studi di Roma , il prof. John B. A. G. Haanen del dipartimento di Medicina Oncologica del NKI, Istituto Oncologico Olandese di Amsterdam ed il prof. Christhophe Le Tourneau dell’Istituto Curie di Parigi. Il prof. Paolo Marchetti ha sottolineato l’importanza di questo terzo summit sulla medicina di precisione che si concluderà domani 14 novembre con la stesura di un documento di consenso. Visti i temi affrontati nel PNRR, un confronto sulla di profilazione genomica dei tumori, significato dei molecular tumor board, raccolta, analisi ed interpretazione di big data e nuove opportunità terapeutiche fornirà i presupposti per un confronto istituzionale volto a garantire a tutti i cittadini il diritto di accesso a questi percorsi innovativi, superando inaccettabili differenze regionali ancora presenti. Il prof. Paolo Marchetti ha raccontato la nascita di questo summit internazionale che riunisce a Roma i maggiori key-opinion leaders italiani ed internazionali:” Questo è il terzo incontro sulla medicina di precisione, nasce tutto da un’idea del prof. Giuseppe Curigliano, di qualche anno fa, di effettuare un incontro ( che allora tenemmo a Milano), per raccogliere intorno ad un tavolo gli esperti di diversi paesi sulla medicina di precisione, per evitare di commettere l’errore che molto spesso viene effettuato di pensare, che la medicina di precisione si esaurisca nella ricerca di un bersaglio all’interno della cellula e nell’associazione di un farmaco….” Il Prof. Marchetti ha ricordato l’importanza dell’aspetto che sta emergendo in questi ultimi anni, che si riferisce alla possibilità di ottenere attraverso una profilazione più estesa l’accesso a diversi farmaci nelle patologie e ha ribadito l’importanza di proporre in tutti gli ospedali italiani un test accessibile a tutti. Tutto questo apre alcuni problemi, da un lato quali sono i pazienti che debbono essere profilati e quali metodologie utilizzare, come garantire l’accesso al test, soprattutto come garantire l’accesso ai farmaci ed ai trattamenti. Presupposto per il buon funzionamento dei Molecular Tumor Board e di una reale presa in carico del paziente è la presenza delle Reti Oncologiche Regionali, non ancora implementate in tutte le regioni nonostante la normativa vigente. Il Prof. Curigliano è intervenuto dicendo: “Volevo riconoscere al prof. Marchetti il suo sforzo per avviare in Italia un trial clinico di medicina di precisione che è il Rome Trial, questo studio che oramai è attivo dalla Sicilia ad Udine, in tutt’Italia, che garantisce ai pazienti con tumore la possibilità di poter sequenziare il loro genoma gratuitamente nell’ambito dello studio e di poter ricevere un trattamento che viene definito sulla base di questo sequenziamento. Il prof. Christophe Le Tourneau ha ricordato che in Francia è stato lanciato nel 2020 un piano nazionale per la cura del cancro in cui le autorità sanitarie garantiscono equità di trattamenti su tutto il territorio ed accesso ai test di profilazione molecolare da parte di tutti i pazienti. Mentre il prof. John Haanen ha detto che in Olanda un network di molecolar tumor board in collaborazione con le industrie del farmaco garantisce accesso ai test di profilazione ed ai trattamenti nell’ambito di una condivisione dei dati di questa ricerca.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

A24 a pagamento sparisce emendamento nel dl Infrastrutture

Posted by fidest press agency su martedì, 16 novembre 2021

“Ha cominciato male e sta proseguendo peggio. E non può neanche appellarsi allo sport principale degli ultimi sindaci: lo scaricabarile. Durante la campagna elettorale il neo sindaco Gualtieri aveva promesso, con l’eco rinforzato di ministri e sottosegretari del Pd, di rendere gratuito il tratto urbano dell’autostrada A24 ai romani residenti in numerosi quartieri della zona est della Capitale: Lunghezza, Ponte di Nona e Settecamini e zone limitrofe da Corcolle a Castelverde passando per Villaggio Prenestino, Villaggio Falcone, Case Rosse, Casale Caletto. Oltre 260 mila romani usufruiscono di questo tratto di strada pagando una gabella imposta da anni solo per uscire dalle loro case. Non solo è sparito l’emendamento nel DL Infrastrutture ma si profila all’orizzonte una gestione di mille parole e zero fatti con l’aggravante dell’inganno e del ridicolo considerato che il partito di Gualtieri e Letta è al Governo nazionale e al governo della Regione Lazio. Gualtieri, più impegnato a stringere mani a qualche ministro o personalità straniera, non ha capito che fare il sindaco non è fare il ministro. Ha annunciato una campagna di pulizia straordinaria che sembra solo aver ripulito il bilancio senza peraltro chiarire i fondi destinati all’operazione e senza spiegare dove Ama avrebbe conferito il raccolto. Ad oggi l’insipienza amministrativa è pari a quella della gestione passata. Per questa ragione, e per tutelare i cittadini mi farò promotore presso i nostri deputati e senatori al fine di riproporre un testo che spazzi via definitivamente questa vessazione” Lo dichiara il consigliere capitolino della Lega, Fabrizio Santori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale. Perde 4 punti nella classifica delle città per la qualità della vita

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 novembre 2021

Arretra nella classifica per la qualità della vita nelle città. E’ Roma, gestita per 5 anni dalla sindaca Virginia Raggi e dalla sua Giunta e maggioranza capitolina. E’ il regalo che il M5S ci ha lasciato. Basterebbe girare per la città per accorgersi dei rifiuti che si accumulano ogni giorno accanto ai cassonetti strapieni. Ora, il nuovo sindaco, Roberto Gualtieri (PD) sta ripercorrendo la stessa strada, che è piena di rifiuti. Vuole mandarli in altre città e regioni e, addirittura, all’estero. Come aveva fatto la Raggi. Complice il presidente della Regione, Nicola Zingaretti che lo scorso anno aveva fatto approvare un piano rifiuti che sta scritto sull’acqua. Servono gli impianti, servono i termovalorizzatori. Se Gualtieri e Zingaretti non lo capiscono, i romani si troveranno, ancora, con i “rifiuti diffusi”. Primo Mastrantoni, Aduc

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione Rome Chamber Music Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma 17 novembre alle ore 10.00 Senato della Repubblica, Sala Caduti di Nassirya presentazione di Rome Chamber Music Festival. Beethoven – Bernstein – Zappa (diretto da violinista di fama internazionale Robert McDuffie) che si terrà il 21, 23, 24, 25 Novembre 2021 all’Auditorium Conciliazione – Via della Conciliazione 4, Roma e il 22 Novembre con una serata speciale al Salone dei Cinquecento in Piazza della Signoria, Firenze. Un’occasione per presentare la diciottesima edizione del festival e parlare con istituzioni e musicisti di fama delle sfide culturali del terzo millennio, ancora più significative dopo le sofferenze imposte allo spettacolo dal vivo. Interverranno come relatori, pubblico in sala e in collegamento video: On Federico Mollicone (Presidente ICAS Intergruppo parlamentare Cultura Arte e Sport), Lucia Borgonzoni,(Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura) , Robert McDuffie (Fondatore e Presidente Rome Chamber Music Festival,violinista di fama internazionale), Maria Augusta Fioruzzi ( Presidente Fondazione RCMF), Rakesh Surampudi ( Attaché culturale Ambasciata Americana nomina recente), Andrea Lucchesini ( Direttore Filarmonica Romana e pianista di fama internazionale ospite RCMF 2021), Enrico Stinchelli ( Direttore Artistico Teatro dell’Opera di Pisa) Elena Matteucci ( Prof. Conservatorio de L’Aquila e pianista di fama internazionale probabilmente insieme al Maestro Uto Ughi) , Valentina Ciardelli (compositrice e contrabbassista ospite RCMF 2021), Berta Zezza ( Osservatorio per le parità di genere MIC) Diletta Giorgolo ( Head of Sales Sotheby’s Real Estate Rome and Florence), Jacopa Stinchelli ( Fondazione Rome Chamber Music Festival, Direttore Generale e capo coordinatore Festival).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lorenzo Mattotti firma il manifesto per il ventennale di Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2021

Roma dal 4 all’8 dicembre torna alla Nuvola la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria.Il tema di questa edizione è la Libertà. Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana editori (AIE) torna in presenza alla Nuvola dell’Eur, dal 4 all’8 dicembre dopo essersi fermata per un’edizione a causa della pandemia. L’evento editoriale più importante della Capitale, dedicato esclusivamente agli editori italiani piccoli e medi compie 20 anni, un traguardo importante che arriva in un momento particolarmente significativo per la storia del nostro Paese: l’Italia esce finalmente dal lungo periodo buio dell’emergenza sanitaria e scommette sul futuro, un domani pieno di incognite ma anche e soprattutto di grandi speranze e aspirazioni. Più libri più liberi è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e di BNL Gruppo BNP Paribas. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR SpA e si avvale della Main Media Partnership di RAI. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.La Libertà è il tema di quest’anno, il modo più appropriato per celebrare questo momento di rinascita ma anche di nuova condivisione. Un concetto cruciale per le vite di tutte e tutti, che la Fiera dei piccoli e medi editori – non a caso – contiene nel suo stesso nome, nel suo stesso DNA. Un ideale a lungo anelato e, dopo i duri mesi di lockdown, finalmente ritrovato. Ma anche un tema portante di ogni passata edizione, coniugato nelle sue molte possibili declinazioni: le libertà collettive e quelle personali, l’impegno per i diritti civili e politici, la libertà di stampa e di espressione, un dato concreto e irrinunciabile per milioni di persone nel mondo.Ma c’è anche un altro significato: sono proprio i libri che ci liberano e ci elevano. E allora insieme ai grandi ospiti nazionali e internazionali si rifletterà su quali sono stati i libri che ci hanno liberato, rompendo schemi, barriere e tabù. Sarà questo il focus di una manifestazione che in vent’anni è diventata non solo un appuntamento irrinunciabile ma un autentico rito collettivo per tanti appassionati e addetti del settore. E tutto questo verrà raccontato anche attraverso gli stand degli editori, gli incontri, le letture, le tavole rotonde. Torneranno scrittrici e scrittori provenienti da ogni parte del mondo, grandi ospiti da Jonathan Safran Foer a Alessandro Baricco, Roberto Saviano, Guadalupe Nettel, Zerocalcare, Chiara Valerio, Francesca Mannocchi, ma anche nuove scrittrici come Reni Eddo-Lodge e tantissimi altri. Tutti di nuovo a Roma, per discutere e confrontarsi. A firmare il manifesto dell’edizione 2021 di Più libri più liberi è Lorenzo Mattotti. Anche quest’anno la Fiera sarà ospitata nello splendido scenario della Nuvola dell’Eur, che in questo momento speciale di rinascita assume un particolare significato simbolico. Non a caso il fumettista, illustratore, regista e sceneggiatore bresciano (ma parigino d’adozione) ha voluto mettere la nuvola al centro del manifesto, trasformandola in una mongolfiera con a bordo due lettori. Un’immagine eterea che – come nel finale del Barone Rampante di Calvino – richiama il potere della letteratura di portarci in volo verso gli infiniti territori della fantasia.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma Capitale. Non inizia bene il neo sindaco Gualtieri

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 ottobre 2021

Con una intervista su due pagine de La Repubblica, il neo sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, si propone alla città con i suoi obiettivi. Qualcosa non quadra. Per la gestione dei rifiuti, il sindaco Gualtieri, dichiara: “Partiremo dalla pulizia e dalla manutenzione, anche valorizzando il contributo dei romani.”. Tradotto significa che i cittadini dell’Urbe dovranno armarsi di scopa e paletta, dopo che pagano la tassa sui rifiuti tra le più alte d’Italia? Prosegue con:”Poi cercheremo di far subito ripartire gli uffici. “Il che significa rimettere su strada 23 mila dipendenti comunali, più quelli dei vari enti connessi, che contraddice la sua proposta della “città dei 15” minuti, cioè della mobilità in quell’arco di tempo. Alla domanda se non teme di fare la fine del precedente sindaco Ignazio Marino (PD), risponde che “nessuno mi accoltellerà”. Si riferisce alla defenestrazione del sindaco Marino con atto notarile firmato dai consiglieri del PD. Avremmo gradito che la elaborazione del lutto fosse più esplicita, chè ammettere gli errori passati è sempre un buon inizio. Come al solito, staremo a vedere, come abbiamo fatto con tutti, dicasi tutti, i sindaci precedenti. Primo Mastrantoni, Aduc

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Teatro Manzoni di Roma con Paola Quattrini, Paola Barale e Mauro Conte

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2021

Roma dal 26 ottobre al 14 novembre al teatro Manzoni Via Monte Zebio, 14, (Orari spettacoli serali ore 21.00 Sabato ore 17.00 e 21.00 Domenica ore 17.30) è in scena: Lo spettro del gioco d’azzardo, con il suo fascino ipnotico, le emozioni forti e quella speranza di un guadagno facile legato ad un possibile cambiamento di vita, nasconde invece una patologia, un fenomeno compulsivo che si trasforma in una vera drammaticità con ripercussioni anche sulla famiglia e sulla comunità. Al Teatro Manzoni di Roma questa delicata tematica è al centro di “Slot” , il nuovo spettacolo con Paola Quattrini, Paola Barale e Mauro Conte, scritto e diretto da Luca De Bei. . Sulla scena i tre personaggi si incrociano e talvolta si scontrano, perché ognuno in fondo è la vittima dell’altro ed è conseguentemente anche il carnefice. Trovare un equilibrio sembra un percorso arduo e complicato per i protagonisti, desiderosi però di riuscire a riconquistare la vera essenza della vita. Uno spettacolo frizzante, con dialoghi serrati e dal ritmo decisamente vivace, impreziosito da numerosi colpi di scena, capace di esplorare l’animo umano in profondità andando a sfiorare le intimità di una famiglia alla deriva e “ostaggio” di quel male oscuro che regala false illusioni per poi attirare in una sorta di trappola, come un tunnel senza via d’uscita. I rapporti spesso si complicano, ma è proprio questo il bello: a volte una relazione che sembra impossibile si può modificare in qualcosa di speciale, in grado di restituire la speranza di un cambiamento … quello vero.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rome Business School ha inaugurato il nuovo campus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2021

Roma Rome Business School (membro di Planeta Formación y Universidades, un network internazionale creato nel 2003 da De Agostini e dal Gruppo Planeta) apre le porte del suo nuovo campus, più di 2500mq nel cuore di Roma, offrendo MBA, Master e Executive Education. Situato nel quartiere di Prati, il nuovo campus è pronto ad accogliere oltre 2.500 studenti provenienti da tutto il mondo ogni anno. Rome Business School è infatti tra le business school più internazionali del Paese contando con un 60% di studenti stranieri (in contrasto con la media nazionale del 35%).Il nuovo campus, di 2500mq, sviluppato su di un villino costruito per la Mostra Universale del 1911 e ristrutturato rispettando l’essenza e la storicità del palazzo, mette a disposizione degli studenti 12 aule, una biblioteca, spazi di incontro per gli imprenditori e una green zone dove poter usufruire al meglio delle opportunità offerte dalla Scuola. Lo studio e i lavori di restauro dell’edificio, cominciati a novembre 2020, volti a salvaguardare la bellezza estetica dell’edificio, e allo stesso tempo renderlo capace di ospitare più di 2500 studenti all’anno e dotarsi di tecnologie innovative, sono terminati a giugno 2021. La Scuola attrae studenti provenienti dai cinque continenti grazie alla sua variegata offerta formativa. Attualmente, RBS forma 1500 studenti attraverso i Master ogni anno, la maggior parte di loro studia MBA, Marketing, HR, Project Management, Data Science, Fashion & Luxury e Management Culturale. Oggi RBS fa un salto di qualità dove non saranno solo gli studenti a beneficiarne, ma anche l’intera città di Roma e così anche l’Italia.Con l’apertura di questo nuovo campus, RBS, una realtà che è cresciuta 60% negli ultimi due anni nonostante la pandemia, mira a diventare un punto di riferimento a livello internazionale per qualità ed eccellenza di educazione, confermando il suo impegno a formare “better managers for a better world” e fonda la sua proposta sull’essere una vera Business School internazionale, con forte impatto positivo sulla carriera dei suoi studenti e collegata al mondo delle aziende in Italia.Inoltre, RBS offre una faculty composta da 157 professori, di cui il 30% in possesso di dottorato di ricerca e la restante parte composta da esperti del settore, imprenditori, dirigenti di alto livello e manager del Corporate Advisory Board (CAB), formato 70 managers di aziende come Starbucks, Jaguar Land Rover, Sky Italia, Bulgari, Coca Cola. Quella con il CAB, una collaborazione che garantisce l’implementazione di una strategia per migliorare e innovare continuamente l’offerta della Scuola, ricalcando le reali esigenze del mercato del lavoro, rimanendo vicina al mondo aziendale dell’Italia e lasciando un impatto positivo nella carriera degli studenti.Il nuovo campus della Rome Business School vuole essere accogliente e aperto al mondo, presentandosi come un hub di manager e imprenditori dotato delle più avanzate tecnologie e spazi dedicati sia allo studio che alla convivialità, rivolto al futuro. Lo studente infatti è seguito anche grazie a programmi come RBS4Entrepreneurship, dove si supporta lo sviluppo di start-up innovative (nel 2021 sono stati 42 i progetti di start up presentati da studenti provenienti da 48 diverse nazioni di cui 6 sono stati scelti per essere sviluppati con l’accompagnamento dalla Scuola); alla possibilità di essere collegati con multinazionali e aziende autorevoli come, Eni, Enel, Bulgari, Coca-Cola, Fendi, Tim, American Express, Nike, BNL, Chanel, EY, Deloitte tra tante altre; oltre all’occasione di svolgere esperienze di studio internazionale (bootcamp/study tour) nella Silicon Valley, a Dublino, Barcellona e Parigi.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Molisani in corsa per il Comune di Roma: è flop

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

I sei molisani in corsa per un posto di consigliere al Comune di Roma hanno raccolto poche preferenze, 113 in totale. Lo rende noto l’associazione “Forche Caudine” dei molisani nella Capitale. Ben tre sono stati candidati con liste comuniste: Verino Tinaburri, 70 anni, nato a Bagnoli del Trigno, ha raccolto 21 voti con il Pci; Felice Dell’Armi, 62 anni, nato a Capracotta, candidato con il Partito comunista di Marco Rizzo ha ottenuto quattro preferenze; Tiziano Di Clemente, nato ad Isernia nel 1962, non ha avuto preferenze con il Partito comunista dei lavoratori. Ad ottenere più voti è stata Barbara Raddi, 48 anni, nata a Venafro ma originaria di Castel San Vincenzo, impiegata all’Associazione bancaria italiana: ha raccolto 57 preferenze con la lista Demos-Democrazia solidale a sostegno di Roberto Gualtieri. Completano il quadro Anna Pensiero, campobassana, 45 anni, con 11 voti nella lista Partito liberale europeo a sostegno di Enrico Michetti e Antonietta Di Vito, nata a Termoli ma originaria di Casacalenda, 55 anni, 20 voti con la lista Europa Verde Ecologista. Non riesce a sedere sugli scranni del Campidoglio nemmeno Antonello Ciancio, già consigliere del VII Municipio, in corsa con il Pd, marito della professoressa campobassana Letizia Battista: ha raccolto 931 preferenze risultando 31° nella sua lista.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La mobilità di Roma è insostenibile

Posted by fidest press agency su martedì, 12 ottobre 2021

Mezzo milione di persone senza neanche un metro di piste ciclabili, oltre 2 milioni di cittadini senza servizi adeguati di mobilità condivisa e una popolazione di 1,7 milioni di cittadini non adeguatamente serviti da bus, tram, treni e metro. È il quadro desolante che emerge dal nuovo studio “L’insostenibile mobilità di Roma” pubblicato oggi da Greenpeace Italia, alla vigilia del ballottaggio che vedrà sfidarsi i candidati Gualtieri e Michetti. La ricerca batte a tappeto le 155 “zone urbanistiche” della Capitale evidenziando le criticità del sistema cittadino di mobilità e propone alla futura amministrazione dieci punti su cui è prioritario intervenire. Lo studio di Greenpeace analizza 18 variabili riconducibili a quattro indicatori: trasporto pubblico locale, mobilità dolce, mobilità condivisa, infrastrutture e contesto. A ogni variabile è assegnato un punteggio, e i punteggi combinati consentono di tracciare delle vere e proprie mappe della mobilità romana. Il risultato principale che emerge è la forte disomogeneità tra le zone di Roma, dove chi vive nei quartieri più centrali gode di servizi di mobilità notevolmente più sostenibili rispetto a chi vive nei quartieri popolosi della periferia, abbandonati dal trasporto pubblico e senza alternative di mobilità condivisa. Lo studio rivela anche la presenza di chilometri di piste ciclabili pericolose e frammentate. Queste carenze infrastrutturali non fanno che favorire una mobilità prevalentemente privata. In vetta alla classifica generale c’è l’Esquilino, che risulta la zona con la migliore mobilità in città, sebbene sia ben lontana dall’essere un quartiere ideale. Dall’analisi non emerge infatti nessuna zona con una mobilità che si possa definire sostenibile, ma si possono trarre indicazioni utili sulle criticità delle diverse zone cittadine. Un esempio significativo è quello di Torre Angela, incastonata nel densissimo Municipio V, la più popolosa tra le zone urbanistiche romane, con oltre 87.000 abitanti tagliati completamente fuori da qualsiasi forma di sharing e di mobilità dolce.Con 911 veicoli ogni 1000 abitanti, Roma è la città più congestionata d’Italia e quella dove si sprecano più ore nel traffico: 166 ore nel 2019 e, nonostante la pandemia, 66 nel 2020, secondo la classifica di INRIX delle città con più traffico al mondo. Tutto ciò determina non solo un impatto ambientale (legato alle emissioni di CO₂ che alterano il clima), ma anche un costo sociale e sanitario dovuto sia all’insalubrità dell’aria, sia allo spazio urbano eccessivamente occupato da strade, parcheggi e veicoli, a scapito di aree verdi e spazi per le persone. Per migliorare la mobilità romana e renderla più sostenibile per i cittadini, Greenpeace chiede al futuro sindaco una serie di interventi da attuare subito: potenziare i servizi di trasporto pubblico, con veicoli nuovi ed elettrici, ampliare e mettere in sicurezza la rete ciclabile cittadina, promuovere servizi di sharing pubblici accessibili in tutte le zone della città e intervenire per ridurre il numero dei veicoli privati in circolazione, cominciando dalla conferma del bando di tutti i veicoli diesel nel centro città entro il 2024.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma tornerà presto “caput mundi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 ottobre 2021

Anzi “caput investimenti”. Un patrimonio storico e architettonico unico al mondo, un’attrattività turistica che ha portato 46,5 milioni di presenze in città nel 2019, con 1.036 hotel e 51.000 camere, un Hub nazionale dei trasporti come Fiumicino da cui sono transitate 43,5 milioni di persone, presenza di aree verdi e bassa densità, con 162 mq verde per abitante. E poi un importante polo della ricerca e sistema universitario, con 12 università per 190mila studenti, e un’eccellenza del sistema della sanità, con 30 strutture ospedaliere e 11.500 posti letto. Tutti fattori che spingono Roma al quarto posto in Europa per livello di attrattività complessivo della città, e uno dei cinque poli urbani più importanti nel continente. E’ quanto emerge della ricerca realizzata da Scenari Immobiliari in collaborazione con Fabrica Immobiliare Sgr dal titolo “Roma 2030. La capitale nel nuovo scenario internazionale”, che analizza lo stato di salute della città e, sulla base di dati e pareri autorevoli, intende evidenziare le opportunità di rinascita che la città sta mostrando in questo momento, a dispetto della percezione non positiva che aleggia nell’opinione pubblica.L’attrattività della Capitale ha effetti positivi anche sul mercato immobiliare. Dopo un periodo caratterizzato da stabilità dei prezzi medi degli immobili in centro città, con un calo della periferia, Roma è lanciata verso grandi opportunità di recupero nei prossimi anni, potenzialmente tra le più alte in Europa. Le previsioni di crescita per i prossimi cinque anni pongono, infatti, la Capitale al secondo posto tra le città analizzate, con un incremento potenziale del 15,4 per cento in cinque anni, secondo solo a Parigi, con più 19,3 per cento. “La ricerca – sostiene Alessandro Caltagirone, vice presidente di Immobiliare Caltagirone – evidenzia una completa scollatura tra la situazione oggettiva di una città con tutti i requisiti giusti per accogliere nuove aziende, per accogliere i turisti e per chi vuole semplicemente viverci e una immagine opaca basata su luoghi comuni. È necessario che ognuno faccia la propria parte per far conoscere Roma per come è e non per come si dice che sia”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riprendono i concerti di Roma Sinfonietta

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 ottobre 2021

Roma dal 13 ottobre 2021 al 4 maggio 2022 Auditorium “E. Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1). Dopo la forzata interruzione delle due precedenti stagioni a causa del Covid19, questa stagione 2021-2022 si annuncia particolarmente ricca di interesse, con ben ventun concerti Ognuno di questi concerti ha una sua particolarità che lo rende unico e interessante, grazie anche alla volontà di non lasciarsi ingabbiare in nessuna casella, spaziando dal ricchissimo mondo della classica – che resta il pilastro della stagione – al teatro musicale contemporaneo, al jazz, alla musica per il cinema, alla musica per banda e alla musica popolare di vari paesi del mondo. A inaugurare la stagione, sono due grandi protagonisti della musica negli anni tra Ottocento e Novecento, Mahler (Sinfonia n. 4) e Schoenberg, eseguiti dall’Orchestra Roma Sinfonietta con Fabio Maestri sul podio. L’Orchestra Roma Sinfonietta ritorna il 10 novembre, ma questa volta sarà Franco Piersanti a dirigerla nelle musiche composte da lui stesso per i film di Moretti, Amelio, Luchetti e naturalmente per la serie televisiva di Montalbano; inoltre un brano dedicato ad Ennio Morricone in occasione dei suoi novant’anni. Anche altri gruppi orchestrali saliranno sul parco dell’Auditorium “E. Morricone”. Il Roma Opera Ensemble, formato da elementi della Fondazione lirica romana, suonerà un programma operistico (Rossini, Mozart, Bizet, Verdi) con il mezzosoprano Sara Rocchi e il baritono Simone Alberti. Con l’Orchestra Popolare italiana diretta da Ambrogio Sparagna la musica cambia – è proprio il caso di dirlo – e si passa alla taranta. Un’orchestra, ma formata da soli strumenti a fiato, è anche la Banda dell’Esercito Italiano diretta dal Magg. Filippo Cangiamila, che suonerà Rodrigo, Gulda e Bernstein. Passando ai solisti, ecco GIuseppe Albanese, una star del pianismo nazionale e internazionale, che nel recital intitolato “Invito alla danza” propone il suo più recente cd, inciso per la più prestigiosa etichetta discografica nel settore classico. Restando in campo pianistico, si esibiranno anche Costanza Principe, una grande promessa del concertismo italiano, e il duo Carbonara-Soscia. Tra i gruppi da camera ecco il duo flauto-chitarra Amigdala, formato da Bianca Maria Fiorito e Gianmarco Ciampa, due giovani in grande ascesa, poi il duo di consolidata fama internazionale formato da Silvia Chiesa (violoncello) e Maurizio Baglini (pianoforte). Le due formazioni classiche della musica da camera sono rappresentate dall’Ars Trio di Roma con un programma francese e dal Quartetto Henao con un concerto dedicato a Schubert. Invece è decisamente fuori dagli schemi il Quint’ètto, formato da professori dell’Orchestra Nazionale dell’Accademia di S. Cecilia di Roma, che spaziano in ogni genere di musica, da Mozart a Elvis Presley. Un omaggio speciale al flauto e alla sua grande famiglia è quello di quattro flautisti, ognuno dei quali è tra i migliori in assoluto nel suo campo: Marco Felicioni per la musica etnica, Laura Pontecorvo per il barocco, Andrea Oliva per la classica e Roberto Fabbriciani per la contemporanea; oltre ai quattro solisti ci sarà un’intera orchestra di flauti – intitolata a Toscanini – diretta da Paolo Totti. E altro ancora. Una serata tra flamenco e jazz con le chitarre di Riccardo Ascani e Roberto Ippoliti. I repertori devozionali, i canti di lavoro e le musiche strumentali dalla Sicilia (concerto a cura dei professori Giorgio Adamo e Giuseppe Giordano). La trance e la spiritualità nella musica popolare egiziana. Infine una rassegna di giovani talenti: nella stagione in abbonamento si esibiranno gli studenti del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, che eseguiranno L’histoire du soldat di Stravinskij, un piccolo ma grande capolavoro del Novecento. Ed è in via di definizione una serie di concerti fuori abbonamento con altre promesse della musica italiana.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, il Planetario di Roma riapre le porte al pubblico

Posted by fidest press agency su martedì, 5 ottobre 2021

Tecnologia digitale, database aggiornabile in tempo reale, esperienze immersive e appuntamenti per pubblici di tutte le età. A sette anni dalla chiusura, avvenuta nel 2014 per lavori di riqualificazione e messa in sicurezza, il Planetario di Roma, ospitato all’interno del Museo della Civiltà Romana, agli inizi del 2022 riaprirà finalmente le sue porte al pubblico, dopo un approfondito intervento di manutenzione. Un modo per restituire alla città una delle sue eccellenze, invitare curiosi e appassionati a scoprire nuovi modi di “guardare” l’universo e, magari, affascinare i giovanissimi, crescendo gli astronomi di domani. L’iniziativa è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Servizi museali Zètema Progetto Cultura. Molte le sorprese, tra tecnica, comfort ed eventi. Cardine degli interventi, che hanno interessato la struttura negli ultimi anni e, in parte, sono ancora in corso, è la strumentazione. Il vecchio proiettore ottico supportato da un solo canale digitale proiettato su finestre cederà, infatti, il passo a un software all’avanguardia. Il nuovo planetario digitale, con un articolato sistema di videoproiettori ad altissimo contrasto, con risoluzione 4K, sarà in grado di ricostruire con estremo realismo la superficie di Terra, Luna e Marte, nonché di andare oltre, nei luoghi più lontani dell’universo, tra galassie e nebulose. La possibilità di archiviare una grande mole di dati e di effettuare aggiornamenti in tempo reale, in base alle novità astronomiche, inoltre, permetterà di seguire le scoperte della comunità scientifica. Obiettivo, far sì che i visitatori possano essere incuriositi, divertirsi ed essere informati sulle più recenti scoperte sull’universo.Informazioni e conoscenze non saranno oggetto di lezioni o conferenze, ma nello stile caratteristico del Planetario di Roma Capitale saranno al centro di veri e propri spettacoli astronomici. Realismo e immersività, anche tramite un sistema audio studiato ad hoc, sono le chiavi del progetto, concepito per offrire al pubblico la possibilità di interagire con il “cielo”, diventando protagonista della scena, ovviamente sempre nel pieno rispetto delle dinamiche reali.L’interazione non sarà solo tra astronomi del Planetario e visitatori. Il software consentirà pure di dialogare con una community internazionale di planetari condividendo, anche dal vivo, tramite cloud, esiti di ricerche e studi, nonché spettacoli, modalità di narrazione, soluzioni creative al servizio della divulgazione scientifica. Peculiarità del Planetario di Roma è, infatti, il linguaggio interdisciplinare creato nel corso di questi anni dallo staff scientifico. Il nuovo software non modificherà approccio e filosofia, ma consentirà di promuovere una programmazione culturale e scientifica all’avanguardia, in un gioco di suggestioni immersive, contaminazioni tra linguaggi differenti, sperimentazioni. La riapertura del Planetario segnerà anche la ripresa di attività ed eventi, incentrata sulla trasversalità dei linguaggi, spaziando dall’astronomia alla storia, dalla geologia all’arte.Non soltanto tecnologia. Gli interventi hanno interessato pure l’atrio con i propilei esterni e le scalinate, oltre ad ambienti di servizio e destinati agli uffici. Senza trascurare le finiture dell’edificio e della sala. Sono state sostituite le poltrone, mantenendo però la disposizione circolare per valorizzare l’esperienza del “viaggio” immersivo, evitando l’effetto cinema. Ed è stata effettuata la pulizia della cupola. Tutto il complesso del Museo della Civiltà Romana, che ospita il Planetario, è stato interessato da una serie di importanti interventi. Grazie a un finanziamento di Roma Capitale, si è provveduto al risanamento degli impianti, della pavimentazione esterna e delle coperture, oltre ai lavori finalizzati alla riapertura del Planetario.Il restauro della sala del plastico ricostruttivo di Roma in età costantiniana, realizzato dall’architetto Italo Gismondi, sarà oggetto di un intervento per cui Roma Capitale ha previsto uno stanziamento di 1.100.000 euro.Un’importante fase dei lavori è compresa nel PNRR con l’assegnazione di 18 milioni di euro destinati a interventi di manutenzione straordinaria e di restauro e risanamento conservativo del museo e della collezione, con l’obiettivo di realizzare nuovamente un’esposizione organica e consentire un’esperienza immersiva nella vita di età romana, offrendo un archivio di conoscenze per la comunità scientifica e per gli utenti anche non specialisti. Tra le altre finalità, assicurare la conservazione dell’edificio, il rinnovo degli elementi che abbiano mostrato criticità, l’efficientamento energetico, la revisione del percorso espositivo con ulteriori spazi e servizi a disposizione del pubblico, come attività laboratoriali e aree di sosta e riposo, l’allestimento di un laboratorio di restauro e di riproduzione tridimensionale. Un articolato piano di lavori concepito per permettere ai romani e non solo di tornare a godere pienamente della struttura e a contemplare i suoi tesori.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decisione del governo di candidare Roma a ospitare l’Expo 2030

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 settembre 2021

“L’annuncio di Draghi arriva proprio nel momento più delicato per il settore degli eventi e dei congressi che sta lottando per ripartire dopo il lungo stop dovuto alla pandemia”, commenta Alessandra Albarelli, Presidente di Federcongressi&eventi. “Le istituzioni che ora sostengono la candidatura di Roma riconoscendo quanto un evento come Expo sia volano di crescita economica, culturale e sociale di un territorio sono le stesse dalle quali ci aspettiamo il massimo impegno per sostenere il settore degli eventi, sicuramente il più colpito dalle restrizioni e dall’impatto del Covid19”. “L’Italia è ricca di destinazioni turistiche-congressuali che hanno i numeri per ospitare i grandi eventi internazionali siano essi economici, sportivi, scientifici e medici e il Governo può valorizzarle mettendo al centro il ruolo degli eventi come volano di sviluppo dei settori produttivi strategici per il Paese. Per vincere le candidature occorre mettere a disposizione risorse, competenze organizzative e relazioni internazionali che solo la collaborazione tra pubblico e privato (Governo, regioni, città con organizzatori e convention bureau territoriali) può portare. La candidatura per l’Expo 2030 del Presidente del Consiglio Mario Draghi è il primo caso eccellente da cui partire per costruire un concreto rilancio della nostra industria”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Chi sono i molisani in corsa al Comune di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 28 settembre 2021

Anche in questa tornata di elezioni amministrative a Roma non mancano candidati nati in Molise. Ad effettuare il mini-censimento, come fa da oltre trent’anni, l’associazione culturale “Forche Caudine”, punto di riferimento dell’emigrazione molisana nella Capitale.Per il Comune corrono in sei: la più giovane è Anna Pensiero di Campobasso, che ha 45 anni. Il meno giovane è Verino Tinaburri di Bagnoli del Trigno che ne ha settanta. Gli altri quattro sono Felice Dell’Armi di Capracotta (62 anni), Tiziano Di Clemente di Isernia (59 anni), Antonietta Di Vito nata a Termoli (54 anni), in realtà originaria di Casacalenda, e Barbara Raddi nata a Venafro (48 anni), originaria di Castel San Vincenzo. Più nutrita la pattuglia per i Municipi. Ritroviamo Felice Dell’Armi (in corsa per il IV e l’XI) e Antonietta Di Vito (VI e VII Municipio). Nel primo e nel secondo Municipio c’è Italia Vecchiarelli di Agnone (51 anni), mentre Massimo Tesone di Pietrabbondante (52 anni) è candidato presidente nel Secondo. Nel Terzo c’è Pasquale Carnevale di Capracotta (63 anni), presente anche nel XII. Nel Quinto troviamo Giuseppe Potestà di Duronia (65 anni). Nel Sesto e Ottavo Giovannina Gentile di Macchiagodena (60 anni). Nato a Campobasso, ma cresciuto ad Isernia, l’architetto Massimo Angelone (46 anni) corre per il VII Municipio. Due molisani nell’Ottavo: Roberto Falasca di Agnone (54 anni) e Paola Morrone di Termoli (45 anni). È di Bojano Carmelina Pietrangelo (51 anni), in corsa per il Decimo. Infine, per l’XI e il XII Municipio corre Carmela Brunetti, detta “Mela”, di Agnone (43 anni).Molti i candidati di origine molisana, tra cui Valentina De Paola, originaria di Sant’Elena Sannita, che corre per il XIII Municipio dove è stato a lungo consigliere il compianto padre Pierluigi, vicesegretario dell’associazione “Forche Caudine”. L’ampia sezione con tutti i dati sul sito di Forche Caudine (www.forchecaudine.com).

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »