Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 235

Posts Tagged ‘roma’

Francesco Petretti alla presidenza della Fondazione Bioparco di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Roma Francesco Petretti, biologo, naturalista, volto televisivo di “Geo & Geo”, nonché docente UNICAM è stato nominato Presidente della Fondazione Bioparco di Roma. La struttura, una delle più importanti a livello europeo, si trova nel parco di Villa Borghese nel cuore di Roma, e negli anni ha svolto un ruolo importante per la conservazione delle specie in pericolo, per l’educazione del pubblico alla tutela della biodiversità e per lo sviluppo di una cultura della sostenibilità, impegno portato avanti grazie a uno staff preparato ed entusiasta che ha saputo sviluppare la cultura del rispetto per gli animali e la natura nel suo complesso.Grande soddisfazione è stata espressa dal Rettore Unicam Claudio Pettinari, anche a nome dell’intera comunità universitaria, che si è congratulato con Petretti per questa importante nomina che corona anni di impegno nei confronti della tutela della natura, dell’ambiente e degli animali.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Notte Bianca dello Sport edizione 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma sabato 23 giugno.La manifestazione, giunta alla seconda edizione, nasce con l’intento, promosso da Roma Capitale, di dare nuovo impulso e diffondere lo sport inteso non semplicemente in termini agonistici, ma anche come un’attività sociale, relazionale e culturale che possa palesarsi come un momento di crescita del cittadino.Da qui nasce la manifestazione denominata Notte Bianca dello Sport: una serata in cui i vari impianti che hanno deciso di aderire restano aperti al pubblico e mettono a disposizione, a titolo totalmente gratuito, gli spazi, organizzando tornei, attività sportive, ludiche, intrattenimento per bambini, sport più o meno conosciuti. Offrendo così alla cittadinanza una serata di divertimento e pratiche sportive ma anche di conoscenza delle tante attività svolte dalle strutture, con la possibilità di accedere ad abbonamenti con offerte speciali.In occasione della prima edizione, svoltasi il 9 settembre 2017, si è registrato un notevole apprezzamento, sia da parte dei gestori che hanno organizzato la serata, sia della cittadinanza, che ha visto trasformarsi gli impianti in vere proprie feste, con tantissimi partecipanti.Replicare l’esperienza positiva della scorsa edizione era dunque un obbligo, migliorando e integrando la manifestazione in un crescendo di pluralità di offerte, tutte visionabili sul nuovo sito, attivato dall’Assessorato allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi in collaborazione con la X Commissione Permanente Capitolina, all’indirizzo http://www.nottebiancadellosport.it. La Notte Bianca dello Sport è una manifestazione di forte livello e dalle potenzialità enormi, sottolinea l’Assessore allo Sport Daniele Frongia, la sua realizzazione si fonda sulla volontà dell’Amministrazione di creare un connubio tra l’attività fisica e i risvolti sociali che l’accompagnano. Praticare sport è non solo fondamentale per la prevenzione della salute dei cittadini, ma diffonde valori sani che Roma Capitale intende promuovere sotto ogni punto di vista.Dunque lo sport come divertimento ma anche inteso come mezzo di diffusione di principi di inclusione sociale, uguaglianza, rispetto dell’avversario, competizione nel rispetto delle regole e dell’arbitro, veicolo di trasmissione di valori sani, come la lealtà, la fratellanza, l’educazione alla disciplina sportiva, l’accettazione delle sconfitte.Con questo evento, l’Amministrazione si prefigge altresì di valorizzare e far conoscere al pubblico le elevate potenzialità degli impianti comunali e, soprattutto, l’alta qualità dei servizi da loro offerti. Servizi che, la sera del 23 giugno, saranno erogati gratuitamente a tutti coloro che si recheranno nelle strutture incluse in un elenco consultabile nell’apposito portale.Dall’atletica al nuoto, passando per il tennis, l’hockey, il calcio e tanto altro: gli impianti di Roma Capitale sono pronti per una manifestazione che l’Amministrazione intende far crescere e rendere un appuntamento fisso sempre più attrattivo e importante, conclude il Presidente Diario.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Via Almirante: prima si poi no

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Roma “Ma che brava questa Raggi che nel giorno dell’incontro per lo scandalo dello stadio della Roma, in cui emerge la corruzione grillina, si prende la sua rivincita contro la memoria di Giorgio Almirante, campione di onestà in politica. Raggi non decide contro i corrotti, solo contro gli onesti”. È quanto dichiara il Senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso. E in un altro commento si aggiunge: “Chi oggi si straccia le vesti per l’intitolazione a Giorgio Almirante lo fa in malafede per pregiudizio ideologico” lo ha dichiarato il deputato di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone. “Oltretutto – ha proseguito – chi lo fa non sa che la Camera dei Deputati gli tributò uno dei massimi onori con la pubblicazione integrale di tutti i discorsi riconoscendolo come uno dei protagonisti della storia politica italiana. Quanto al sindaco Raggi qualcuno dovrebbe informarla del fatto che se il consiglio ha determinato una decisione non può esprimersi nuovamente sullo stesso tema con un atto di livello uguale, al di là del merito che è incommentabile”. “Devo infine ricordare – ha concluso Mollicone – che da Presidente della commissione toponomastica avviai l’iter per l’intitolazione, ma in quell’occasione fu il Campidoglio a non completarla”. E sull’altro versante si argomenta: “Con un tweet notturno la Raggi ha dichiarato che oggi stesso presenterà una mozione a sua prima firma per revocare l’intitolazione di una via di Roma a Giorgio Almirante. Alcune considerazioni. Primo: se non si è faziosi, e noi non lo siamo, bisogna plaudire a questa scelta, vigilando che non resti un annuncio”. Lo scrive su Fb il senatore Dario Parrini.” Secondo: di fronte alle enormità – prosegue Parrini – lo sdegno della politica e della società civile può molto. Protestare contro le cose assurde e inaccettabili è una virtù. Terzo: la retromarcia in extremis non cambia di un millimetro il significato politico di quanto è accaduto. Ho sempre trovato penosi e bugiardi i dirigenti del M5S che si proclamavano eredi di Pertini e Berlinguer. Questa vicenda mi rafforza nell’idea: parlare di Pertini e Berlinguer e votare intitolazioni ad Almirante è un’offesa all’intelligenza dei cittadini, che il prospettato cambio di decisione, pur apprezzabile, non rende meno grave”. (n.r. E’ possibile che in italia dopo 73 anni dalla fine della seconda guerra mondiale si debba ancora essere tanto rancorosi alzando degli steccati tra la destra e la sinistra e per giunta su un nome e per l’intitolazione di una strada? D’altra parte stiamo cercando d’uscire dagli steccati eretti dalle passioni ideologiche concependo l’idea che a dividerci non sono i partiti e nemmeno le idee che sostengono ma le logiche dell’avere e dell’essere: tra chi ha e chi è, tra il benessere e la miseria, tra la ricchezza e la povertà. Sono le disuguaglianze sociali che erigono muri sempre più alti e invalicabili e ci spingono gli uni contro gli altri e generano una guerra tra poveri e non un nome o una colorazione politica. Finché non ne avremo l’intima consapevolezza continueremo a battibeccare sui falsi problemi e a lasciarci sfuggire ciò che realmente ci divide e ci rende homo homini lupus.)

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Nove arresti per lo Stadio Tor di Valle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

Sulla questione dei lavori per la realizzazione dello Stadio Tor di Valle a Roma è in corso un’operazione dei Carabinieri, che ha portato all’arresto di nove responsabili, dei quali sei sono finiti in carcere e tre ai domiciliari, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione.CODICI si augura che i soggetti coinvolti vengano scagionati dalle accuse ma annuncia, allo stesso tempo, che si costituirà parte civile in questa annosa vicenda se gli imputati dovessero risultare colpevoli.
Nell’operazione dei Carabinieri sono stati coinvolti il costruttore Parnasi, in carcere, il presidente della più grande municipalizzata di Roma, l’Acea, che è ai domiciliari, il vicepresidente del consiglio Regionale, Adriano Palozzi (Fi) e l’ex assessore regionale all’Urbanistica Civita (Pd).L’ipotesi è quella di una associazione a delinquere per corrompere le istituzioni nell’ambito del progetto per l’impianto a Tor di Valle. C’è il sospetto che gli indagati abbiano ricevuto, in cambio dei favori agli imprenditori, una serie di vantaggi tra cui posti di lavoro per amici e parenti.Come al solito in queste faccende di pubblica utilità spunta fuori il meccanismo della corruzione e del malaffare. CODICI avrà la massima cautela nel seguire la vicenda e verificare che gli inquisiti siano responsabili.“C’è l’ombra dell’illecito dietro la costruzione dello Stadio Tor di Valle – ha dichiarato il Segretario nazionale di CODICI – e questa è un’onta che i cittadini non possono accettare dato che chi paga correttamente le tasse e agisce nella legalità non può assistere a questa corruzione dilagante intorno alle grandi opere a Roma”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1945 di Ferenc Török in programma all’Accademia d’Ungheria in Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 12 giugno 2018

Roma Giovedì 14 giugno p.v. alle ore 19.30 presso l’Accademia d’Ungheria in Roma via Giulia 1 è in programma la proiezione del film 1945 (Ungheria 2017, ’91) del regista ungherese Ferenc Török, membro dell’European Film Academy.
Il lungometraggio diretto da Ferenc Török (No Man’s Island, East Side Stories, Istanbul) e distribuito da Mariposa Cinematografica e barz and hippo, ci riconduce in un afoso giorno di agosto del 1945 in un villaggio ungherese dove gli abitanti si stanno preparando per il matrimonio del figlio del vicario, quando un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi, uno giovane e l’altro più anziano. Sotto lo sguardo vigile delle truppe occupazioniste sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. L’arrivo dei due ebrei sembra rimetterà in discussione il precario equilibrio che la guerra appena terminata ha lasciato. In tutta la comunità si diffondono rapidamente la paura e il sospetto che i tradimenti, le omissioni e i furti, commessi e sepolti durante gli anni di conflitto, possano tornare a galla.
Il film, tratto dal racconto “Homecoming” dello scrittore ungherese Gábor Szántó T. e caratterizzato da un suggestivo bianco e nero nonché da un cast di alto profilo, ha vinto numerosi premi nei festival di tutto il mondo ed è stato presentato nella sezione Panorama della 67a edizione del Festival di Berlino.
Alla proiezione del film seguirà un dibattito con la nota scrittrice di origine ungherese Edit Bruck. Ingresso libero fino a esaurimento posti!

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna la Notte Bianca dello Sport 2018

Posted by fidest press agency su domenica, 10 giugno 2018

Roma Prevista per mercoledì 13 giugno alle ore 11.00 in Aula Giulio Cesare in Campidoglio la conferenza stampa di presentazione della Notte Bianca dello Sport 2018, programmata per sabato 23 giugno. La Notte Bianca dello Sport, promossa dall’Assessorato allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini e dalla X Commissione Capitolina Permanente, rappresenta l’applicazione di uno dei compiti istituzionali che l’Amministrazione è tenuta a promuovere: la valorizzazione e la diffusione della pratica sportiva non solo in termini agonistici ma anche come fatto relazionale, culturale, sociale e ricreativo, oltre che di crescita della persona.Durante la serata tutti gli impianti sportivi di Roma Capitale che hanno aderito all’iniziativa resteranno aperti e, a titolo totalmente gratuito, offriranno alla cittadinanza molteplici servizi, dalle varie pratiche sportive a quelle di intrattenimento. Nuoto, fitness, tennis, basket, volley, arti marziali, boxe, calcio, calcio a 5, hockey, solo per citare qualche sport fra quelli che sarà possibile praticare. Senza dimenticare le varie forme di intrattenimento, dall’animazione per i bambini al karaoke, dal calcio balilla agli scacchi.Durante la conferenza stampa saranno esplicati nel dettaglio da alcuni concessionari i programmi degli impianti sportivi e verrà mostrato il sito web attivato proprio per la manifestazione: http://www.nottebiancadellosport.it.Parteciperanno alla conferenza il Presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito, l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia e il Presidente della Commissione Capitolina X Angelo Diario.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurati 35mila mq del Parco di Tor Marancia

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 giugno 2018

Roma Sarà il più grande parco di Roma, con i suoi circa 200 ettari. Oggi è stata inaugurata la prima parte del Parco di Tor Marancia, nell’VIII Municipio, che diventerà il polmone verde della Capitale. Dall’ingresso di viale Londra si accede a 35mila metri quadri circa di verde pubblico, tra aree gioco, panchine, viali, zone di sosta con sedute ombreggiate da pergole e piccoli campi sportivi, grazie a un progetto di recupero e valorizzazione ambientale dell’area inserita all’interno del Parco regionale dell’Appia Antica. Un fitto impianto arboreo ad assetto naturalistico delimita l’intero circuito dove è stato recuperato anche lo spazio della vecchia cisterna.La nuova area nasce grazie all’acquisizione da parte dell’Amministrazione dei terreni facenti parte del comprensorio Tor Marancia, attraverso il meccanismo delle compensazioni urbanistiche. L’intervento aveva visto un rallentamento a seguito di ritrovamenti archeologici da parte della Soprintendenza speciale dei Beni Archeologici, che ha poi richiesto una modifica al progetto approvata dall’Ente Parco dell’Appia Antica.Secondo la sindaca di Roma Virginia Raggi viene finalmente restituito ai cittadini un primo ma meraviglioso spazio, di cui essere orgogliosi. Un polmone verde che nel suo insieme diventerà il più grande della Capitale. Vanno quindi ringraziati tutti coloro che hanno lavorato per raggiungere questo primo obiettivo perché solo così i cittadini possono sentirsi davvero parte di una comunità.L’assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari ha aggiunto che vengono restituiti valore, dignità e bellezza a uno straordinario spazio verde. Un paesaggio agricolo, che diventa luogo ideale per trascorrere il proprio tempo libero e svolgere attività ricreative all’aria aperta. Un lavoro importante che ha voluto favorire il recupero ambientale delle risorse naturalistiche per puntare alla salvaguardia e alla tutela delle aree naturali.Per l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori Roma è una città unica al mondo per la sua capacità di far convivere il paesaggio con le aree urbanizzate, per il suo legame con il territorio e la sua storia, per la continuità dei suoi spazi verdi fino al centro storico. Rendere aree come quella di Tor Marancia accessibili – grazie alla costruzione dei suoi margini con aree attrezzate come quella che viene inaugurata oggi e con quelle che saranno inaugurate presto sul perimetro – è importante perché permette di avvicinare luoghi fino ad oggi distanti: in questo contesto natura e spazi urbani possono finalmente trovare una nuova unità.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Circa 2mila posti bici distribuiti nei Municipi

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 giugno 2018

Roma. Partono il 20 giugno i lavori per il posizionamento di oltre 400 rastrelliere, circa 2mila posti bici distribuiti fra siti interni ed esterni in tutti i Municipi di Roma presso nodi di scambio, metro, scuole, uffici pubblici, università e biblioteche. Le operazioni di installazione e verifica dureranno fino a settembre e i primi interventi riguarderanno istituti scolastici e uffici pubblici comunali.
Secondo la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, l’arrivo in città dei nuovi posteggi punta a incentivare l’utilizzo delle biciclette, rendendo più facili gli spostamenti e favorendo l’inter-modalità, soprattutto per gli utenti del trasporto pubblico locale. Intenzione dell’Amministrazione è dotare la Capitale di più parcheggi per le due ruote, dalla periferia al centro, in modo da dare servizi migliori ai cittadini, che quotidianamente scelgono di muoversi con questo mezzo di trasporto.Per l’Assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo, promuovere la ciclabilità significa ideare una strategia complessiva sul territorio. Con le nuove rastrelliere ridisegniamo gli spazi urbani della nostra città, a favore della mobilità pubblica, ciclabile e pedonale. Compito dell’amministrazione è potenziare la rete di ciclabili attraverso una puntuale progettazione e la realizzazione di nuove opere, come la pista di via Nomentana i cui lavori proseguono come da programma.Il presidente della Commissione Mobilità e Trasporti, Enrico Stefàno, ha sottolineato l’importanza dell’installazione di posteggi vicino alle metro e ai nodi di scambio. Inoltre la Commissione, nei giorni scorsi, ha verificato l’avanzamento dei progetti relativi bike park, ovvero hub multimodali che verranno realizzati grazie a fondi europei presso le stazioni ferroviarie e metropolitane e nei principali nodi del trasporto pubblico a partire dal prossimo anno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quartetto ELSA a “Note in Biblioteca”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 giugno 2018

Roma Venerdì 8 giugno alle 20.30 presso la Biblioteca “Ennio Flaiano” (via Monte Ruggero 29) si svolge un nuovo incontro musicale ad INGRESSO GRATUITO del ciclo “Note in Biblioteca”, organizzato dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti. Il Quartetto Elsa presenterà alcuni capolavori della musica per quartetto d’archi del Settecento (Joseph Haydn) e dell’Ottocento (Edvard Grieg) e un brano contemporaneo del poco più che ventenne Matteo Gualandi.
Il Quartetto Elsa nasce nel 2014 dall’incontro tra quattro giovanissimi – il più vecchio aveva allora diciotto anni – studenti romani del Conservatorio di Santa Cecilia, che si erano conosciuti suonando insieme nella JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia: sono le violiniste Alice Notarangelo (1999) e Sofia Bandini (1999), il violista Emanuele Ruggero (1996) e il violoncellista Leonardo Notarangelo (2000). Nel corso della sua ancor breve attività questo Quartetto già ha vinto vari concorsi nazionali e internazionali e si è esibito a Palazzo Chigi in occasione del Premio Strega 2014, Villa Madama alla presenza della Presidente della Camera dei Deputati, Castel Sant’Angelo, Villa D’Este di Tivoli, Ambasciata di Francia, Basilica di San Giovanni in Laterano, Castello Caetani di Sermoneta, Cenacolo della Basilica di Santa Croce a Firenze, Pontificio Istituto di Musica Sacra.
Introduce all’ascolto Giulia Paradiso, specializzanda in Musicologia all’Università “La Sapienza” di Roma. Questi incontri musicali nelle biblioteche di Roma Capitale sono organizzati dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti in collaborazione con Sapienza Università di Roma e Biblioteche di Roma. (www.concertiiuc.it)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appuntamento all’opera

Posted by fidest press agency su domenica, 3 giugno 2018

Roma giovedì 7 giugno ore 20.45, domenica 10 giugno ore 17.45. Teatro di Documenti Tvia Nicola Zabaglia, 42 (Testaccio) Eventi imperdibili dedicati agli amanti del bel canto. Un grande omaggio, quello offerto al melodramma e al teatro musicale, con due opere classiche come Turandot e Pagliacci, e due operine al debutto, Manhattan Sunset ed Eva tra il serpente e il pavone, nate dall’incontro dei giovani compositori Cesare Marinacci e Andrea Rotondi con i drammaturghi Fabrizio Caleffi e Luciana Luppi. Un tributo al teatro, alla musica e al canto che da ben sei anni sancisce la collaborazione tra il Teatro di Documenti diretto da Carla Ceravolo e il Conservatorio di Frosinone diretto dal Maestro Alberto Giraldi.
E se, fino all’anno scorso, veniva presentato un unico titolo, per questa stagione l’impegno si è addirittura quadruplicato. Il progetto vede poi la collaborazione tra il Dipartimento di Composizione del Conservatorio Licinio Refice, e la SIAD (Società Italiana Autori Drammatici) a cui aderiscono gli autori dei nuovi libretti. Lo sforzo di rinnovamento del repertorio del teatro musicale diventa così segno tangibile che si insinua perfettamente nella linea culturale del Teatro di Documenti fondata su sperimentazione e drammaturgia contemporanea.
I giovani interpreti provengono tutti dal Conservatorio di Frosinone. Le regie di Pagliacci, Manhattan sunset e Eva tra il serpente e il pavone sono affidate agli allievi del corso di Regia del Teatro musicale tenuto da Stefania Porrino che firma la regia di Turandot mentre Silvia Ranalli ne cura la direzione musicale. Carla Ceravolo ha diretto la supervisione dei costumi realizzati con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone.
Cornice dei quattro spettacoli è il Teatro di Documenti che offre inedite soluzioni spaziali in cui apparato scenico e musicale possono essere snelliti e dove il pubblico può gustare l’opera a un prezzo davvero sostenibile. Grazie alle dimensioni intime e all’ottima acustica la resa vocale e musicale è straordinaria e straordinariamente emozionante è avere gli artisti a distanza ravvicinata.
Quasi non c’è bisogno di presentazione per due dei più fulgidi esempi di melodramma italiano che riletti oggi portano alla ribalta l’argomento attualissimo della violenza di genere dove, al sacrificio per amore di Liu in Turandot, si contrappone la furia omicida di Canio tradito in Pagliacci. Ecco allora che le messinscene trasferiscono le opere in una dimensione universale rendendole prossime al nostro tempo e alla nostra sensibilità. Protagonisti di Manhattan sunset di Caleffi e Rotondi sono John Lennon e Yoko Ono fermati in un’epoca appena precedente all’assassinio del più geniale dei Fab-Four: citazioni da Lennon felicemente inevitabili. Eva tra il serpente e il pavone di Luppi e Marinacci è ispirata congiuntamente alla cacciata dall’Eden e a un’antica leggenda Sufi, mentre ironia e colpi di scena generosamente imperversano. Nel foyer del Teatro saranno esposti i bozzetti delle opere in scena disegnati dagli studenti di Costume per lo Spettacolo dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Ecco il programma:
EVA TRA IL SERPENTE E IL PAVONE libretto di Luciana Luppi, musica di Cesare Marinacci, regia di Gaia Antonucci
PAGLIACCI libretto e musica di Ruggero Leoncavallo, regia di Hyung Jun Kim sabato 9 giugno ore 17.45, lunedí 11 giugno ore 20.45
MANHATTAN SUNSET libretto Fabrizio Caleffi, musica di Andrea Rotondi, regia di Emma Petricola
TURANDOT libretto Giuseppe Adami e Renato Simoni, musica di Giacomo Puccini, regia di Stefania Porrino, direzione musicale di Silvia Ranalli Direzione allestimento scenico di Carla Ceravolo
Produzione: Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone e Teatro di Documenti Biglietti: interi € 15, ridotto Convenzioni € 12, speciale Conservatorio € 6, tessera € 3

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

INAF: gli astrofisici precari si incatenano allo Zodiaco

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 giugno 2018

Roma. Questa mattina un gruppo di ricercatori e tecnici ultraspecializzati, precari storici dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, si sono incatenati presso la sede nazionale dell’ente, in viale di Parco Mellini (Zodiaco) a Roma, e manifestano contro il piano di assunzioni dell’ente che pur in presenza di risorse e di norme ha avviato solo 60 stabilizzazioni rispetto ai circa 300 aventi diritto.La decisione, ribadita in più occasioni, non rispetta le circolari applicative che la Funzione Pubblica ha emanato per avviare in modo più generale possibile un piano assunzionale per gli enti pubblici di ricerca, grazie anche ad un investimento di 4,5 mln per l’INAF derivato dalla legge di bilancio.USB e i ricercatori incatenati richiamano l’attenzione del nuovo esecutivo Conte e del Parlamento sulla ricerca pubblica italiana, sulle stabilizzazioni ancora parziali e sulla necessità di incrementare i fondi destinati a questi enti, per uscire dal precariato ma anche per migliorare le condizioni di estrema arretratezza in cui sta degradando il settore.
I ricercatori INAF minacciano di ‘campeggiare’ sotto al cielo di Roma davanti alla sede dell’INAF, continuando le loro ricerche e le loro osservazioni dello spazio, fino a che l’ente non applicherà le norme e non avvierà un piano assunzionale che preveda l’assunzione di tutto il personale precario storico al di là dei requisiti della stabilizzazione.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva a Roma la mostra fotografica “Exodos

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 maggio 2018

Roma Giovedì 7 giugno verrà inaugurata a Roma la diciannovesima tappa della mostra fotografica “Exodos – rotte migratorie, storie di persone, arrivi, inclusione” organizzata dalla Regione Piemonte in collaborazione con il Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) e il sostegno di Open Society Foundations.L’inaugurazione si terrà alle ore 18:30 presso Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo). Interverranno Laura Boldrini, ex presidente della Camera e ora deputata, Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte, Alessandra Troncarelli, assessora alle Politiche Sociali Regione Lazio, Roberto Zaccaria, presidente del Consiglio italiano per i Rifugiati. Saranno presenti alcuni dei fotografi che hanno raccontato la fuga e la fatica dei migranti nel tentativo di integrarsi in terre straniere. Per l’occasione, Dari Tjupa, apolide, porterà la sua testimonianza. In tutto saranno esposte 48 fotografie scattate sulla rotte migratorie verso l’Europa, saranno proiettati un video della web serie “Passaggi” e i cortometraggi “SandSings” – sul tema dei minori non accompagnati che arrivano nel nostro Paese – e “Una storia invisibile” sul fenomeno dell’apolidia, realizzati dal regista Hermes Mangialardo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il jazz mediterraneo di Stefania Patanè dal vivo all’Elegance Cafè Jazz Club

Posted by fidest press agency su martedì, 29 maggio 2018

Roma venerdì 1 giugno Ore 21.30 Elegance Cafè Jazz Club Via Francesco Carletti, 5 New Focus è un lavoro musicale ricco di composizioni inedite, in cui Stefania Patanè racconta se stessa e la sua terra attraverso le molteplici influenze del suo percorso artistico. Musiche intrise di ritmi e melodie mediterranee si fondono con armonie e groove di importazione afroamericana, mantenendo un forte legame con il jazz contemporaneo. I brani così concepiti sono espressione di un moto creativo intenso ed autentico, che attraversa il “profondo Sud” geografico ed interiore, in un mix di lingue siciliana, italiana ed inglese, intrecciate alla vocalità strumentale della cantautrice siciliana. Stefania Patanè è cantante, compositrice e arrangiatrice. Si è formata attraverso lo studio del jazz e della bossa nova, sviluppando uno stile personale, strettamente legato alla tradizione del jazz e fortemente arricchito da influenze musicali contemporanee. Nata e cresciuta a Catania, vive attualmente a Roma. Sul palco Stefania Patanè (voce), Seby Burgio (piano,tastiere) e Francesco De Rubeis (batteria,percussioni). Euro 15 (concerto e prima consumazione)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma arrivano pali luce intelligenti

Posted by fidest press agency su domenica, 27 maggio 2018

Roma Parte da Roma, nel quartiere Eur, la prima sperimentazione di un nuovo sistema dedicato alla regolazione dell’illuminazione, con l’installazione di 1.000 sensori sui pali della luce, con cui sarà possibile monitorare il traffico, i livelli di luminanza, il rumore e l’inquinamento atmosferico. Il progetto chiamato DIADEME e finanziato con fondi del programma LIFE dell’Unione Europea è nato dalla collaborazione tra Reverberi Enetec, azienda della provincia di Reggio Emilia che si occupa della parte tecnica del progetto, A.G.I.R.E (Agenzia per la Gestione Intelligente delle Risorse Energetiche di Mantova), ACEA e l’Assessorato alle Infrastrutture di Roma Capitale.Ogni singolo punto luce verrà dotato di appositi sofisticati sensori in grado di andare a monitorare le condizioni di traffico e la luminanza presenti sulla strada, producendo quindi un risparmio energetico consistente e al contempo un miglioramento della sicurezza della circolazione.Le informazioni verranno poi convogliate ad una unità centrale i cui algoritmi valuteranno le condizioni rilevate. Da queste analisi saranno ricavati i livelli di intensità luminosa che devono essere erogati dai singoli punti luce, in modo da ottemperare a quanto richiesto dalla norma UNI11248, perseguendo una regolazione diffusa, intelligente e real time. Ad ogni zona monitorata verrà quindi garantita la corretta illuminazione, in funzione dei dati raccolti.
Il progetto di installazione e di recupero e analisi dei dati si concluderà entro la fine del 2019. I dispositivi installati rimarranno, a fine progetto, a disposizione di Roma Capitale senza nessun onere per l’Amministrazione che potrà continuare ad utilizzarne i dati. Se l’analisi dei valori misurati produrrà risultati positivi, il progetto potrà essere diffuso e replicabile in altre zone di Roma.Un ulteriore obiettivo del progetto LIFE-DIADEME è l’acquisizione di dati di monitoraggio ambientale tramite sensori low cost; per questo motivo, ogni 20 punti luce, verranno installate delle centraline, dedicate al rilevamento di gas climalteranti. Tali centraline, sviluppate da un centro di ricerca finanziato dalla Unione Europea, verranno impiegate, per la prima volta in grande numero, a Roma. Esse recupereranno informazioni in merito alla concentrazione nell’aria di ozono (O3), monossido di azoto (NO), diossido di azoto (NO2) e monossido di carbonio (CO). Questi dati dovrebbero permettere una mappatura precisa e a basso costo del livello della qualità dell’aria lungo le vie del sito pilota.Il progetto è suddiviso in due fasi operative che prevedono l’installazione graduale dei dispositivi. Ad occuparsi degli aspetti tecnici relativi alla conformazione e al dimensionamento degli apparati nonché all’installazione degli stessi sui sostegni sono i tecnici di ARETI, società del Gruppo ACEA che si occupa dell’illuminazione pubblica di Roma. Ad oggi sono stati già installati i primi 109 punti luce, mentre a partire da ottobre 2018, si aprirà la fase relativa all’installazione dei rimanenti 891 punti luce, LARGE TEST SITE. In totale saranno quindi installate: 1000 elettroniche rilevamento traffico, luce e rumore, 50 elettroniche rilevamento gas O3, NO2, NO, CO, 30 elettroniche per rilevamento di precisione luminanza stradale, traffico veicolare e condizioni meteo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Molise sulla “via della seta”, passando per Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2018

L’associazione Forche Caudine, dopo gli incontri con i vertici di Associna e della Chiesa evangelica cinese delle scorse settimane, sta potenziando gli interscambi con il mondo asiatico, venendo incontro alle crescenti richieste in tal senso che giungono anche dalle imprese molisane.
Gli imprenditori cinesi, specie quelli di nuova generazione, possono sicuramente costituire un’opportunità per il territorio molisano affamato di investimenti. E’ noto come la presenza cinese sia ormai endemica in quasi tutti i settori produttivi italiani, dal mondo bancario e finanziario al mercato energetico, dai beni di lusso alle proprietà immobiliari. Gli investimenti totali sfiorano i dodici miliardi di dollari.Nel contempo il mercato cinese si apre sempre più alle aziende italiane e lo fa anche attraverso importanti appuntamenti fieristici.L’associazione dei molisani a Roma, che è stata invitata ad una serie di eventi che la comunità cinese realizzerà a breve nella Capitale (tra cui uno al Circo Massimo), avrà propri rappresentanti al prossimo “XXI Century maritime silk road international expo” a Guangdong (ex Canton) dal 25 al 28 ottobre 2018. Si tratta di un’importante fiera, giunta alla quinta edizione, collegata alla strategia cinese di rilancio di quella comunemente chiamata “Via della seta”, cioè l’interscambio commerciale e culturale tra un mondo asiatico più coeso nello spirito dell’Asean, l’Associazione di undici nazioni del Sud-est asiatico, e gli altri continenti, Europa compresa.L’iniziativa “Maritime silk road” è stata proposta per la prima volta dal leader cinese Xi Jinping durante un discorso al parlamento indonesiano nell’ottobre 2013. Altri assi si sono concretizzati nei corridoi economici Cina-Pakistan e Bangladesh-Cina-India-Myanmar, mentre la costruzione del collegamento ferroviario tra Nairobi e Mombasa in Kenya, realizzato dai cinesi e inaugurato nel maggio 2017, va in questa direzione. Da allora a questo programma, che mira a sviluppare partenariati economici con tutto il mondo, sono stati associati ingenti investimenti pubblici.
La “via della seta marittima” mira ad espandere gli interessi comuni tra la Cina e i Paesi situati lungo il percorso marino che arriva fino al Golfo Persico, al Mar Rosso e al Golfo di Aden, lambendo il continente europeo (la Grecia, ad esempio, ha annunciato l’adesione). La fiera rappresenta quindi un’opportunità strategica per acquisire contatti e attivare interscambi internazionali.Attraverso il Comitato imprese di Forche Caudine c’è la possibilità, per le aziende molisane, di prendere parte alla fiera come espositori. “I posti a disposizione rimasti sono davvero pochi e sarebbe costruttivo per l’immagine del Molise e per la sua economia avere proprie aziende presenti alla Maritime silk road international expo, tanto più che c’è la possibilità di avere parte dei costi abbattuti dall’organizzazione – spiega Mauro Bonello, manager del Comitato.“Il Comitato Imprese di Forche Caudine – aggiunge Francesco Caterina, general manager di Av Sistemi Integrati – si propone di promuovere le infrastrutture, lo sviluppo economico e commerciale, il turismo e i progetti di cooperazione tra il Molise e i Paesi lungo la via della seta marittima in particolare, attraverso l’esposizione di prodotti tipici di qualità in fiere di settore e attraverso il canale web e app. Per le imprese molisane si tratta di un’opportunità unica per esporre e commercializzare i propri servizi e prodotti, aumentare il valore di importazione ed esportazione, relazionandosi con un mercato internazionale fortemente produttivo”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La marina militare sbarca a “Porta di Roma”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

Roma dal 24 al 27 maggio la marina militare sbarca al centro commerciale di “Porta di Roma” Via Alberto Lionello, 201. Saranno illustrati i mezzi e gli equipaggiamenti in dotazione con esempi, modelli, simulazioni e personale.Un viaggio attraverso il simulatore di plancia di una nuova unità navale, la camera di manovra con simulatore d’immersione di un sommergibile, il simulatore di periscopio di un sommergibile, il simulatore per i segnali di appontaggio di un elicottero sulla nave. E che prosegue poi coi i battelli della Brigata San Marco e del Gruppo Subacquei ed Incursori, i mezzi subacquei filoguidati e telecomandati, i modellini in scala di navi e addirittura un elicottero in configurazione antisommergibile. I visitatori avranno l’opportunità di parlare con i protagonisti, visionare i filmati e presenziare all’esposizione e alla dimostrazione delle dotazioni e degli equipaggiamenti. Questo e tanto altro per vivere un’esperienza da #ProfessionistidelMare e conoscere i segreti dell’equipaggio della #MarinaMilitare. Grazie ai punti informativi e all’intervento di testimonial delle varie componenti della Marina Militare, saranno soddisfatte le curiosità del pubblico e illustrate le possibilità di carriera nelle varie specializzazioni e ruoli della Forza Armata.
I visitatori avranno l’opportunità di incontrare gli specialisti dei settori che rappresentano l’eccellenza della Marina: piloti, operatori e specialisti di volo, sommergibilisti, forze speciali, marines, comandanti, ingegneri, medici e infermieri, personale tecnico. Ma anche gli atleti della Marina e provare le attrezzature sportive, tra cui un simulatore di vela, e cimentarsi con loro nel tiro con l’arco. Gli appassionati di storia potranno visitare un’intera area dedicata alla mostra sulla Prima Guerra mondiale in cui saranno esposti cimeli e pannelli illustrativi.I più giovani, invece, avranno a disposizione diverse attività dinamiche, dimostrative e interattive, come discese in corda su parete, dimostrazione con robot, dimostrazione di difesa personale, tiro con l’arco, vestizione da palombaro e laboratori di nodi e carteggio. Ai giovani partecipanti che riusciranno a portare a termine tutte le prove sarà regalato un berretto della Marina Militare.Sabato 26 maggio alle ore 18.00, la Banda della Marina Militare, in formazione di 65 elementi, offrirà un concerto dal titolo “Banda in Band”. Il repertorio prevede pezzi rock e pop, arrangiati per orchestra bandistica. L’evento sarà replicato, da un quintetto di ottoni della stessa Banda, domenica 27 alle ore 17.00.
Partner dell’evento sono le Fondazioni “Francesca Rava”, “Telethon”, “Operation Smile” e l’Associazione “Mare Vivo” con le quali verranno tenuti numerosi incontri sulle attività e i progetti messi finora in campo con la Marina Militare.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra “Richard Patterson-Ged Quinn”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

Roma 24 maggio 2018, ore 18.30 inaugurazione. Apertura al pubblico: 24 maggio – 14 luglio 2018 Galleria Mucciaccia Largo della Fontanella di Borghese 89. Sarà presentata pun’inedita raccolta di lavori di due noti artisti britannici, Richard Patterson e Ged Quinn, per la prima volta insieme a Roma, in una mostra curata da Catherine Loewe.Nati entrambi nel 1963 nel Regno Unito, Patterson e Quinn si affermano alla fine degli anni Ottanta, quando l’arte britannica ottiene un riconoscimento internazionale. Questo periodo rappresenta un cambiamento di paradigma, caratterizzato dalla prevalenza di un’arte concettuale capace di distaccarsi dalle convenzioni della dottrina post-modernista e dalle gerarchie stabilite del mondo dell’arte.Il lavoro di Patterson e Quinn si radica in questo ambiente. Tramite interessanti processi artistici e una minuziosa ricerca di materiali, ciascuno a proprio modo, elabora un personale linguaggio mediante il quale esplora le infinite sfumature del mezzo pittorico.I complessi dipinti a più strati di Richard Patterson si inseriscono nella grande tradizione dell’arte europea e americana, con forti allusioni culturali al pop, a film, riviste, musica e pubblicità. Le sue opere possono essere viste come maschere o schermi, che nascondono una meditazione malinconica sulla nostra contemporaneità. L’artista utilizza consapevolmente, mescolando insieme, tecniche, generi e media: autoritratti, ready-made, fotografia e virtuosistica pittura foto realistica.
Ged Quinn lavora meticolosamente e con straordinaria abilità tecnica. Sotto la mano dell’artista, il paesaggio pastorale e la natura morta si trasformano dal familiare al fantastico. L’influenza tra elementi tratti dalla storia culturale occidentale, dalla mitologia, dalla filosofia e dell’immaginazione, coinvolgono lo spettatore conducendolo verso nuovi mondi.Dopo oltre trent’anni di percorso artistico, Patterson e Quinn affinano la loro visione creativa e la loro brillante tecnica, creando distintive interpretazioni che riflettono una profonda consapevolezza personale e culturale. Entrambi impiegano una moltitudine di forme, idiomi e generi, i cui elementi disparati e contraddittori, sebbene potrebbero apparire ad un primo sguardo casuali, mostrano in realtà il frutto di un’ accurata ricerca.La mostra intesse un dialogo avvincente tra i due artisti, una dialettica tra figurazione e astrazione, passato e presente, realtà e finzione, cultura sacra e profana. La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Carlo Cambi Editore con testi di David Elliott e Toby Kamps.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stagione dei concerti della IUC

Posted by fidest press agency su domenica, 20 maggio 2018

Roma martedì 22 maggio alle 20.30 con una serata straordinaria fuori abbonamento all’Aula Magna dell’Università “Sapienza” si chiude la stagione di concerti della IUC: ne sarà protagonista Peppe Barra, insieme ai cinque straordinari musicisti che da tanti anni collaborano con lui.
In questo concerto-spettacolo Peppe Barra propone il suo nuovo disco “E Cammina Cammina”, una sintesi del suo cammino artistico, iniziato più di cinquant’anni fa, in cui mescola assieme canzoni vecchie e nuove in un crescendo di emozioni e di musica. Da “Shit Struck Street Blues”, ovvero l’Idillio e’merda del poeta Ferdinando Russo, magistralmente trasformata in un blues a dimostrazione che non esistono confini tra le varie contaminazioni culturali, agli autori del passato come Raffaele Viviani (“O Malamente”), Salvatore di Giacomo (“Munastero”), Pisano-Rendine (“La Pansè”) per arrivare all’omaggio a Eduardo De Filippo (“Uocchie c’arraggiunate”) fino alla reinterpretazione dei brani di autori contemporanei, come in “Vasame” di Enzo Gragnianiello e “Cammina, cammina” di Pino Daniele.
Alle canzoni si alternano i testi recitati di “Tiempo”, in cui la creatività artistica del cantante e attore napoletano trova il picco più alto, in questo eterno cammino di musica e poesia. Protagonista dello spettacolo è come sempre la versatilità interpretativa di Barra, espressione di una napoletanità dal sapore antico e dalle sonorità contemporanee. Le sue canzoni sono intrise di magia e di folclore, racchiudendo in maniera impareggiabile l’intero patrimonio culturale partenopeo.
Voce e dialetto sono i principali strumenti di lavoro di Peppe Barra. La sua voce gli consente di raggiungere in scena risultati mirabili. Personaggio sempre autentico, nella vita e sulla scena, artista puro, custode indiscusso della nostra tradizione popolare. Poliedrico e appassionato della vita, prima ancora che dell’arte, estro geniale in grado di trasmettere al suo pubblico un magma incandescente di emozioni, dalla risata più sonora alla commozione più autentica.Suoi prezioso collaboratori sono Paolo Del Vecchio (chitarra e mandolino), Luca Urciuolo (pianoforte e fisarmonica), Ivan Lacagnina (percussioni), Sasà Pelosi (basso) e Giorgio Mellone (violoncello).BIGLIETTI:Interi: da 15 euro a 25 euro, più prevendita Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro http://www.concertiiuc.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Capitale aderisce alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della povertà

Posted by fidest press agency su domenica, 20 maggio 2018

Roma Capitale ha aderito alla ‘Giornata Internazionale per l’eliminazione della povertà’, che ricorre ogni anno il 17 ottobre. E’ quanto prevede una Memoria approvata dalla Giunta capitolina, che consente così alla città di accedere a un’importante iniziativa di carattere internazionale introdotta dall’ONU con apposita risoluzione il 22 dicembre 1992.Il provvedimento assegna, inoltre, all’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale il mandato di implementare, all’interno del Piano Sociale Cittadino, strumenti di accompagnamento e rafforzamento volti al contrasto del fenomeno dell’impoverimento e dell’isolamento sociale.
Il tema della povertà è stato analizzato oggi in Campidoglio, nel corso del 7° Meeting del Comitato Internazionale per il 17 ottobre, costituito da persone di tutte le estrazioni sociali, tra cui persone in condizione di povertà, impegnate nella lotta contro la miseria e provenienti da vari continenti.Nel corso dei lavori è stato scelto il tema su cui sarà focalizzata la Giornata nel 2018: i diritti umani. Proprio quest’anno si celebra, infatti, il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, che rappresenta il primo documento a sancire universalmente (cioè in ogni epoca storica e in ogni parte del mondo) i diritti che spettano all’essere umano.
Durante l’ultima sessione l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre ha condiviso ragionamenti e riflessioni con Donald Lee, Presidente del Comitato per il 17 ottobre, con Claudio Calvaruso, Presidente di Atd Quarto Mondo Italia e con Isabelle Pyapert Perrin, delegata generale del Movimento Internazionale Atd Quarto Mondo. L’Assessora ha inoltre illustrato le attività in corso per prevenire e contrastare la povertà.In occasione del 17 ottobre Roma Capitale organizzerà eventi, manifestazioni, iniziative di sensibilizzazione, evidenziando l’importanza dell’accoglienza, del volontariato e del contributo di tutta la comunità a partire dalle persone che vivono in condizioni di disagio, nessuno escluso.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una mostra a cura di Nitza Metzger Szmuk: Tel Aviv e le sue architetture

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2018

Roma dal 16 maggio al 2 settembre 2018 al MAXXI- Museo nazionale delle arti del XXI secolo Via Guido Reni, 4/a, Cento foto, schizzi, plastici, video svelano Tel Aviv e le sue architetture, una città all’avanguardia per innovazione oggi come ai primi del ‘900, in una mostra a cura di Nitza Metzger Szmuk organizzata dall’Ambasciata di Israele in Italia in occasione dei 70 anni dalla nascita dello Stato in collaborazione con il MAXXI.
TEL AVIV the WHITE CITY offre l’occasione per riscoprire il Movimento Moderno e gli influssi Bauhaus a Tel Aviv, proprio alla vigilia del centesimo anniversario del movimento che univa arte, architettura e design nato nel 1919 alla Scuola Bauhaus di Weimar.Lo sguardo della mostra si concentra sul finire degli anni ’30 e ’50, quando la città iniziò a crescere per effetto delle migrazioni dall’Europa e fu disegnata secondo il gusto e gli influssi di intellettuali e architetti, trasformando l’area periferica, semidesertica di Jaffa in una città moderna e funzionale. Un progetto su cui lavorò l’urbanista scozzese Patrick Geddes, che aveva già realizzato il centro di New Delhi.
Nitza Metzger Szmuk, curatrice, architetta e fondatrice del dipartimento israeliano per il restauro della città, sceglie undici edifici, tra cui Liebling House che nel 2019 diventerà la sede del centro di ricerca sulla “Città Bianca” e Rubinsky House dell’architetto Lucian Korngold, per raccontare la città e il suo linguaggio architettonico: “Sono i palazzi e gli spazi su cui mi sono concentrata quando ho redatto il dossier per la candidatura Unesco, riconoscimento attribuito poi nel 2003. Tel Aviv ha più di quattromila edifici che si ispirano al Bauhaus e al Movimento Moderno. Una testimonianza di quanto il clima culturale e lo scambio con le avanguardie europee sia sempre stato vitale.”La mostra era stata concepita proprio per celebrare l’assegnazione di città Patrimonio dell’Umanità ed è diventata, negli anni, un progetto itinerante, ospitato in diversi Paesi, dal Canada alla Russia.“Tel Aviv è il simbolo per eccellenza dell’incontro fra la millenaria tradizione ebraica, rinata in Terra di Israele, e la modernità, che si riflette nello stile architettonico che caratterizza la città. I visionari fondatori di Tel Aviv avevano in mente un progetto urbanistico europeo che guardasse allo stesso tempo al passato e al futuro – osserva Eldad Golan, addetto culturale dell’Ambasciata di Israele in Italia e responsabile degli eventi culturali dell’anniversario – così si è sviluppata una città cosmopolita, vivace, aperta allo scambio e in parte integrata nel contesto geografico e culturale del Mediterraneo. Ho voluto questa mostra come evento cardine per celebrare i 70 anni di Israele e per far conoscere meglio la Città Bianca e il mio Paese. ”Guardando il centro della città attraverso le mappe esposte e le foto aeree d’epoca, si intuisce l’armonia del disegno urbano che domina e asseconda la costa del Mediterraneo e si scorge un ombelico da cui si irradiano i boulevard: è l’esagonale piazza Dizengoff, attorno alla quale l’architetta Genia Averbuch negli anni ’30 ha voluto solo edifici rotondi e con ampie terrazze, un’impronta femminile a cui il pool di oltre 70 tra architetti, ingegneri e progettisti si è attenuto scrupolosamente. Una trasposizione urbanistica che ricalca le sei punte della Stella di David. Un luogo che, in tempi recenti, ha subito pesanti interventi e sulla cui area è in corso un recupero conservativo molto importante.Il lavoro sarà illustrato nella mostra di Roma con una video proiezione inedita, così come sarà proiettato per la prima volta un corto sulla trasformazione della Villa Weizman progettata dall’architetto Erich Mendelsohn.Interessante anche la sezione dedicata alle influenze europee, dove si citano i lavori dell’italiano, Giuseppe Terragni, che ha influenzato lo stile progettuale dell’architetto Zeev Rechter il quale disegnò alcuni edifici iconici della città come l’Auditorium Mann e il Padiglione d’arte contemporanea Helena Rubinstein e, negli anni ’30, Engel House.
Gli aspetti accademici legati al Movimento Moderno saranno approfonditi nel corso di un convegno intitolato Tel Aviv the White City. Una Modernità “speciale”, sempre al MAXXI in Sala Carlo Scarpa, mercoledì 16 maggio dalle 10,00 alle 13.00 (ingresso libero fino a esaurimento posti). Dopo i saluti istituzionali dell’Vice Ambasciatrice d’Israele Ofra Farhi, di Margherita Guccione, Direttore del MAXXI Architettura e di Eldad Golan, Addetto culturale dell’Ambasciata di Israele in Italia, interverranno: Nitza Metzger Szmuk, curatrice della mostra; Mario Panizza, Università degli Studi Roma Tre, dove ha diretto Dipartimento Architettura; Gianluigi Freda, Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento Architettura; Renata Cristina Mazzantini, docente di Tecnologie dell’architettura al Politecnico di Milano. Introduce e modera Luca Zevi.L’iniziativa culturale è resa possibile grazie alla collaborazione della Municipalità di Tel Aviv, di IIFCA – Fondazione Italia Israele per la cultura e le arti, del Ministero del Turismo israeliano e al main partner Intesa Sanpaolo. La mostra gode dei Patrocini del Tel Aviv Museum e dell’Unesco.Ingresso gratuito dal martedì al venerdì e ogni prima domenica del mese. Sabato e domenica biglietto ordinario.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »