Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Posts Tagged ‘roma’

Roma Capitale. Conte e il termovalorizzatore che non è l’inceneritore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 Maggio 2022

Il presidente del M5S, ha dichiarato che sono pronte una serie di proposte alternative all’inceneritore che dovrebbe essere costruito a Roma. Vorremmo dire al capo cinque stellato che un termovalorizzatore non è un inceneritore. La differenza è sostanziale, ma si gioca sulle parole che dovrebbero essere chiare: il primo recupera il calore per produrre energia, il secondo no. Siamo in attesa delle proposte di Conte, ma vorremmo ricordare che per 5 anni (2016-2021) Roma ha avuto una sindaca cinque stellata, Virginia Raggi, che quelle proposte “un sacco alternative” non le ha messe in atto, nonostante Conte sia stato capo del governo dal 2018 al 2021 e quindi in grado di fornire idee e iniziative alla sindaca Raggi. Roma, è sporca, preda di topi, gabbiani e cinghiali, ha tra le maggiori tasse sui rifiuti e la più alta addizionale Irpef d’Italia. Ora, alla disperata ricerca di consenso elettorale, Conte si propone come risolutore del problema “monnezza” a Roma. E’ che bisogna essere credibile, quando si fanno proposte. E Conte non lo è.Primo Mastrantoni, Aduc http://www.aduc.it

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: “Cocktail di scambi”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 Maggio 2022

Roma Dal 18 al 22 maggio ore 21; domenica ore 17 torna a grande richiesta, con un cast totalmente rinnovato, al Teatro Tirso de’ Molina di via Tirso 89, dopo il grande successo riportato nel 2013 e nel 2017, “Cocktail di scambi”, brillante commedia scritta e diretta da Salvatore Scirè.Un gatto, viziato e capriccioso, si trova casualmente al centro di una gustosa e bizzarra storia, che ruota intorno alle vicende pubbliche e private di un politico in carriera, appena trasferitosi nel suo nuovo ufficio. Il gatto irrequieto, infatti, appartiene alla vicina di casa, che si dimostra particolarmente curiosa ed interessata nei confronti del nuovo inquilino!Così prende forma questa commedia scritta e diretta da Salvatore Scirè, il quale coglie l’occasione per fare una satira impietosa e realistica della società odierna, ironizzando su usi, costumi e… soprattutto malcostumi. Una satira che non risparmia nessuno o quasi; e nella quale compare, periodicamente, come una maschera ricorrente, la “figura del raccomandato”. Nel finale, poi, l’Autore si diverte a sorprendere il pubblico con una serie di inattesi colpi di scena. Insomma, è la classica commedia che ci fa divertire e riflettere allo stesso tempo.Nel cast spiccano i nomi di Pierre Bresolin e Marina Vitolo. Accanto a loro sul palco del Tirso: Antonella Arduini, Antonio Coppola, Valeria Palmacci, Giulia Morgani, Giacomo Palmeri, Claudio Losavio e Silvano Vecchio. http://www.teatrotirsodemolina.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si parla di molisani a Roma su La Voce tv

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 Maggio 2022

Un focus sulle comunità molisane e calabresi a Roma e sul loro ruolo nella valorizzazione della regione d’origine. È il tema della trasmissione “Tutto è possibile” che andrà in onda sul canale 298 del digitale terrestre (La Voce tv) venerdì 13 maggio alle ore 19. A presentare la trasmissione sono l’avvocato calabrese Francesco Figliomeni e la giornalista veneta Manuela Biancospino. Interverranno in studio Giampiero Castellotti, presidente dell’associazione “Forche Caudine” e Gemma Gesualdi, presidente dell’associazione “Brutium”. Il programma si soffermerà su queste due comunità particolarmente presenti a Roma sia in termini quantitativi sia qualitativi, per quanto con una differenza fondamentale: quella calabrese, forte di quasi 500mila persone originarie della regione del bergamotto e della nduja (e dei Bronzi esposti nel suggestivo museo di Reggio Calabria), continua a crescere grazie soprattutto ai flussi universitari, mentre quella molisana, attualmente sulle 10mila unità effettive, s’è numericamente dimezzata nel giro di un paio di decenni. A tenere alta la bandiera del Molise a Roma sono rimasti i figli e i nipoti delle persone nate in Molise e trasferitesi a Roma per lo più nel dopoguerra: solo una parte ha ereditato la tradizionali professioni dei molisani, tassisti, profumieri e ristoratori in primis. I più sono ormai integrati e disseminati nel tessuto produttivo della capitale. Nel corso della trasmissione saranno proiettati due filmati: uno sulle bellezze naturalistiche della Calabria e un altro sulla manifestazione “Molise, un’altra Storia”, promossa con successo dall’associazione “Forche Caudine” nel suggestivo quartiere romano della Garbatella qualche anno fa.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ambulanze Roma: Ares 118, mancate assunzioni ed equipaggi ridotti

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 Maggio 2022

Da quando la Regione Lazio ha introdotto con uno scellerato decreto – ormai scaduto – la possibilità di derogare alle leggi precedenti per i mezzi di soccorso, diminuendo l’equipaggio di ambulanza da tre (infermiere, autista e soccorritore) a due componenti (infermiere ed autista) non sono più state fatte assunzioni per il reintegro del personale, cosicché ad oggi le ambulanze sono quasi tutte con solo infermiere e autista. Nonostante l’inosservanza delle prescrizioni in materia di sicurezza sul lavoro, i problemi di sicurezza e appropriatezza dell’assistenza e quindi il rischio per il buon esito dei soccorsi, la gravissima carenza di soccorritori non è mai stata contestata dai sindacati confederali, ma solo da USB Sanità Lazio.Eppure, i fatti dimostrano che i tempi dei soccorsi si sono allungati per la necessità di richiedere supporto per il trasporto, mentre sono diventate sempre più numerose le malattie professionali dovute agli eccessivi carichi di peso a cui gli operatori sono esposti ogni giorno.Nel solo 2021 dei quasi 444.000 interventi effettuati nella Regione Lazio con codice giallo o rosso oltre l’85% necessitava di ospedalizzazione immediata e quindi di trasporto urgente, mentre in Ares 118 gli equipaggi completi sono meno del 30%.Un equipaggio completo permetterebbe invece alla singola ambulanza di soccorso infermieristica (ASI) di avere una capacità gestionale ed autonoma dei codici di maggior gravità senza l’ausilio di altri mezzi e personale, che creano un allungamento dei tempi di ospedalizzazione ed un aggravio dei costi: siamo arrivati al punto che, per ogni intervento, servono due ambulanze.L’equipaggio a tre unità tutela salute e sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici, anche perché l’attività degli equipaggi di ambulanza comportano movimentazione manuale dei carichi. Spesso il rischio è significativo in ambito infortunistico, a causa di movimenti incongrui dovuti al fatto di operare in condizioni di difficoltà.Secondo uno studio Inail Toscana del 2017 (“Benessere di medici ed infermieri, performance e conseguenze sulla sicurezza dei pazienti”) oltre alle varie tematiche affrontate risulta che il 75% degli operatori sanitari soffre di almeno una patologia lavoro-correlata con al primo posto i disturbi muscolo-scheletrici. Nell’Ares 118, un’azienda che effettua trasporto sanitario in ambiente extraospedaliero e con personale insufficiente questi disturbi si tramutano in vera e propria malattia professionale.Nel piano assunzionale per la reinternalizzazione fortemente sollecitato da questo sindacato fin dal 2016, approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale nel luglio 2018, erano comprese le assunzioni di 384 operatori tecnici cat. B barellieri. Il piano è stato approvato con determinazione n° G14180 dell’8 novembre 2018 e condiviso con un accordo presso la Regione Lazio nel luglio 2019 da Cgil, Cisl e Uil ma i barellieri sono magicamente spariti con il tacito consenso della triplice. Ad oggi non è mai nemmeno stato reintegrato il turnover. Sottolineiamo che la mancanza di barellieri si aggiunge ai carichi di lavoro aumentati a causa della riduzione dell’assistenza ospedaliera e territoriale, all’emergenza Covid, ai blocchi delle ambulanze presso gli ospedali. È giunto il momento di attuare queste assunzioni, già previste dai piani assunzionali, oltre a quelle dovute per il reintegro del turnover.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa dell’Europa a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 8 Maggio 2022

Roma 9 maggio 2022 ore 19:30 – Piazza del Campidoglio. Si svolgerà un evento-concerto dei Filarmonici di Roma con i violinisti Oleksandr Semchuk e Ksenia Milas, lui ucraino, lei russa, marito e moglie nella vita e coppia anche nell’arte. A seguire, esibizione del Coro Tyrtarion dell’Accademia Vivarium Novum.Interverranno il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, la vice presidente del Parlamento europeo Pina Picierno, il commissario per gli Affari economici e monetari Paolo Gentiloni, l’ambasciatore francese in Italia Christian Masset, ed altre autorità europee e nazionali.Sarà l’occasione per testimoniare la vicinanza dell’Unione europea al popolo ucraino e per ricordare David Sassoli, il presidente del Parlamento europeo scomparso nel gennaio scorso.La serata sarà presentata da Simona Sala, direttrice del Tg3. Piazza del Campidoglio per l’occasione sarà straordinariamente illuminata in collaborazione con ACEA. Evento gratuito, ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sport e Grandi Eventi: le potenzialità del brand Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 1 Maggio 2022

Bt Diana Daneluz. Roma Martedì 3 maggio 2022, ore 17:00, Circolo Canottieri Lazio. ASSI Manager e FERPI promuovono un incontro sulle potenzialità del ruolo dello Sport e dei Grandi Eventi per la valorizzazione di Roma Capitale. presieduto da Antonio Buccioni. Si partirà con Carmelo Carbotti, Responsabile Ufficio Studi di Banca IFIS, il quale presenterà la propria ricerca effettuata sui numeri dello Sport System in Italia. Seguirà Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma, che illustrerà le strategie per promuovere un’unione sempre più stretta tra sport, grandi eventi e turismo, capace di fare sistema, attrarre investimenti e creare lavoro. A rafforzare il messaggio dell’importanza dello sport e grandi eventi per la Capitale contribuirà l’analisi di Marco Misischia, Presidente di CNA Turismo, che evidenzierà il loro impatto positivo per il turismo ed il suo indotto. La promozione di un brand, a maggior ragione di quello di una città come Roma, richiede competenze specifiche. Il 3 maggio ne parleranno Francesco Granese, Professore Tourism Strategy, Cultural Heritage and Made in Italy, Università di Tor Vergata, Fabio Pagliara, Presidente Fondazione Sportcity e Paolo Bianchi, Member Board of Directors Unidata. Di grande interesse sarà anche il contributo di chi lo sport lo vive quotidianamente e porta il brand “Roma” oltre i confini. Saranno con noi Francesca Lollobrigida ed Alessia Scortechini, due grandi atlete romane medagliate, che rappresentano al meglio i valori dello Sport e della nostra città a livello internazionale. A concludere, Pier Paolo Bucalo, Adjunct Professor, Luiss Business School, e Delegato del Lazio ASSI Manager, proverà a sintetizzare il risultato di questo “gioco di squadra” e le opportunità emerse dalla collaborazione tra ASSI Manager e FERPI. A margine dei lavori, un brindisi ed una degustazione curata dall’Azienda Vinicola CASALE DEL GIGLIO, partner nell’occasione.Il confronto tra istituzioni, associazioni, università ed imprese si terrà – presso il Circolo Canottieri Lazio – alla presenza di Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma. Lo Sport è innegabilmente, accanto ai Grandi Eventi, il veicolo ideale di promozione ed esportazione dell’immagine di una città. Un veicolo che necessita però di un’accelerazione nella guida quale potrà essere sicuramente impressa da una sinergia maggiore tra gli attori coinvolti, verso una visione strategica comune.Ne sono convinte Assi Manager (Associazione Italiana Manager Sport Business) e Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana), che, per iniziativa rispettivamente dei Delegati Lazio ASSI Manager Pier Paolo Bucalo e Andrea Cicini moderatore dell’evento e del Delegato FERPI Lazio Giuseppe De Lucia, metteranno martedì 3 maggio attorno ad un tavolo istituzioni, università e imprese che hanno a cuore il presente e il futuro di Roma. Tre mondi che già dialogano su questi temi, ma che facendo squadra con l’universo delle Relazioni Pubbliche e della Comunicazione potranno facilitare il raggiungimento di traguardi ancora più ambiziosi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma il 18° congresso della Federazione Sindacale Mondiale

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 aprile 2022

Venerdì 29 aprile alle ore 12, nella sede dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, in via dell’Umiltà 83c a Roma, si tiene la presentazione del 18° congresso della Federazione Sindacale Mondiale (FSM – WFTU, World Federation of Trade Unions), in programma a Roma dal 6 all’8 maggio nella sede dell’Holiday Inn Parco dei Medici.Alla conferenza stampa prendono parte George Mavrikos, segretario generale della FSM/WFTU, Pierpaolo Leonardi e Cinzia Della Porta, in rappresentanza dell’USB, sindacato organizzatore dell’assise mondiale.L’Italia ha ospitato in precedenza il 2° congresso, tenuto nel 1949 a Milano, quando alla guida della Federazione Sindacale Mondiale fu eletto Giuseppe Di Vittorio, leader della Cgil unitaria.Alla figura di Di Vittorio è dedicato nel pomeriggio di venerdì 29 aprile, dalle 15,30 nella sede del Cnel, il convegno “Giuseppe Di Vittorio internazionalista”, con la partecipazione di George Mavrikos, Eloisa Betti (docente di Storia del Lavoro – Unibo), Michele Colucci (ricercatore CNR) e José Maria Lucas (storico) FSM/WFTU conta 115 milioni di lavoratori iscritti in 133 paesi. In loro rappresentanza si ritroveranno a Roma 350 delegati in presenza ai quali si aggiungono, stante la situazione pandemica in essere, altri 350 delegati in videocollegamento.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Teatro: Mimì da Sud a Sud

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2022

Roma Approda al Teatro Quirino di Roma via delle vergini ang. via minghetti dal 26 aprile al 1 maggio, MIMI’ DA SUD A SUD. Sulle note di Domenico Modugno, spettacolo tra musica, suggestioni e parole, di e con Mario Incudine, diretto da Moni Ovadia e Giuseppe Cutino. Un viaggio. Da Sud a Sud. Sulle note delle canzoni di Domenico Modugno, quelle legate alla Sicilia, a una terra che lui ha adottato perché, come gli disse Frank Sinatra “Fingiti siciliano! La Sicilia la conoscono tutti, tutti sanno dov’è e poi il dialetto è molto simile al tuo, al pugliese. Fingiti siciliano e conquisterai il mondo!”Un viaggio quotidiano verso una terra straniera chiamata palcoscenico, una terra da dovere raggiungere e conquistare. Le aspirazioni di un uomo del Sud chiamato Mimì ma che potrebbe avere mille nomi diversi, una storia fatta da mille storie, che si incrocia con quella del suo interprete scorrendo su linee parallele che, sovvertendo ogni regola, si incontrano in uno spettacolo in cui Mario Incudine e Domenico Modugno ci raccontano un mondo che cambia, che lotta, che sogna, che sfida convenzioni e stereotipi. Mimì siamo noi. Ogni giorno che passa. Noi di Ieri. Noi di Oggi. Noi di Domani. Noi che desideriamo Volare ma che non sempre sappiamo di avere le ali per poterlo fare. mar 26, ven 29, sab 30 ore 21 – mer 27 ore 19 – gio 28, dom 1 ore 17 La Biglietteria è aperta dal martedì al sabato dalle 11 alle 18 e il domenica dalle 12 alle 18 dopo le 18 è attiva esclusivamente per la recita del giorno stesso

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Capitale. Un termovalorizzatore a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2022

Trenta anni. Ci sono voluti trenta anni prima che un sindaco di Roma decidesse di fare la cosa più logica del mondo: chiudere il ciclo dei rifiuti, dotando la Capitale d’Italia di termovalorizzatori per il recupero energetico dai rifiuti. Era il 1992 quando proponemmo un Piano di rifiuti per la Regione Lazio. Sono passati trenta anni da allora.Il Piano prevedeva il recupero e la valorizzazione termica dei rifiuti. Alle discariche era riservato un ruolo marginale, perché è la forma più inquinante di smaltimento. Nel Lazio erano previsti 5 termovalorizzatori: 2 per la provincia di Roma (o uno, in relazione al carico), uno ciascuno per le provincie di Latina e Frosinone e uno per le due province minori, Rieti e Viterbo.Finalmente, dopo 5 sindaci (Rutelli, Veltroni, Alemanno, Marino e Raggi), l’attuale primo cittadino di Roma Capitale, Roberto Gualtieri, ha deciso: sì al termovalorizzatore.Un milione di famiglie potrà beneficiare di energia elettrica e, inoltre, si potranno teleriscaldare le abitazioni fino a 10 km dall’impianto.Tempi di costruzione del termovalorizzatore: 2-3 anni.Così la Capitale d’Italia potrà uscire dall’incubo dei rifiuti, dai costi e dall’inquinamento prodotto dai 160 tir giornalieri che circolano per l’Italia e l’estero trasportando la “monnezza” romana.Un plauso al sindaco Gualtieri. Primo Mastrantoni, Aduc

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma: Torna Loveclub

Posted by fidest press agency su sabato, 23 aprile 2022

Roma 29 Aprile 2022, ore 23.00 presso l’Hacienda – Via Galla Placidia, 27 b. Il clubbing torna alle origini portando con sé i linguaggi contemporanei del collettivo LOVEGANG.Un evento che unirà ricerca e intrattenimento puro, sotto l’egida del coraggio di una nuova generazione che celebra lo stare insieme delle emozioni e l’inclusione di tutti i tipi di corpi. Una serata tra techno, elettronica e psichedelia powered by LOVEGANG – collettivo formato da Franco 126, Ketama 126, Asp126, Pretty Solero 126 e Ugo Borghetti 126 – con protagoniste due DJ internazionali per un live all’insegna della musica, con le DJ Alvva dalla Spagna ed Eyrah dalla Francia, insieme al romano Dj Prest. LOVECLUB è un evento ricorrente, che di volta in volta esplora i suoni più interessanti provenienti dalle scene club di tutto il mondo. L’Hacienda – il nuovo club di Roma in stile inglese, post-industriale e a tratti brutalista – sarà appositamente allestito e brandizzato per far immergere il pubblico nel mondo del LOVECLUB l’esperienza clubbing in pieno stile LOVEGANG. I biglietti verranno venduti in quattro modalità differenti, lasciando ai clienti l’esperienza di portarsi a casa un pezzo del party, acquistando il merchandising della serata in edizione limitata firmato Lovegang®. Biglietti 12 euro acquistabili su http://www.loveclubroma.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Roma laboratorio politico per nuove alleanze

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 aprile 2022

Le imminenti elezioni amministrative a Palermo e in Sicilia diventano, ancora una volta, la prova generale per le alleanze nazionali del centrodestra e si annuncia il rischio che i primi a pagarne le spese saranno le palermitane e i palermitani. Il centrodestra continua a ignorare i problemi della città e le sue soluzioni, continuando a proporre soluzioni non solo prettamente partitiche ma, ancor peggio, scollate dalla realtà locale. Mentre Italia Viva decide di scivolare verso destra appoggiando il candidato Lagalla con l’ennesima dichiarazione di “amore nei confronti di Palermo”, che odora più di retorica che di realtà, e invocando il “passo indietro”, ennesimo esempio di non assunzione di responsabilità, i candidati Sindaco indicati dal centrodestra rivelano le vere intenzioni dei diversi partiti, ossia quella di trasformare le candidature nel solito mercato di voti e d’intrighi di palazzo. Il candidato Lagalla sbandiera oggi la sua appartenenza al civismo sperando che le cittadine e i cittadini di Palermo si siano dimenticati che nel suo curriculum compare il suo ruolo di Assessore regionale alla Sanità durante il governo Cuffaro e quello di Assessore all’Istruzione nell’attuale governo Musumeci. Dobbiamo quindi aspettarci che l’UDC, il partito cui fa riferimento, scenda in campo con un altro candidato all’ultimo minuto o piuttosto ritenere che il candidato Lagalla sia espressione di Italia Viva e Udc, quindi espressione dei partiti? Non naviga in acque sicure nemmeno il candidato del centrosinistra Miceli che, proprio durante le festività pasquali, aprendo il tradizionale uovo di pasqua ha scoperto che esiste il fuoco amico di cui comincia a essere bersaglio, come nel caso delle dichiarazioni del vicesindaco uscente Giambrone a proposito dei dipendenti comunali, a seguito delle sue posizioni propagandistiche, e dell’assessore uscente Catania che critica la campagna elettorale invocando una maggiore incisività e, soprattutto, la definizione di un programma che sembra di fatto non esserci.«Tra passeggiate alla Favorita e annunci di partecipazioni strumentali alle manifestazioni sulle vertenze di lavoro – dichiara Rita Barbera – risulta chiaro che si sta tentando di raccogliere il “voto facile” e non un voto mirato al cambiamento di un modello di amministrazione che ha già fatto il suo tempo, e lo ha fatto sulla pelle delle cittadine e dei cittadini palermitani».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Città dei 15 minuti: in Campidoglio l’evento “Roma a portata di mano”

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2022

Roma lunedì 4 aprile “Roma a portata di mano: la città dei 15 minuti” è il tema al centro dell’incontro aperto al pubblico che si svolgerà lunedì 4 aprile alle ore 16 in Campidoglio tra amministratori, docenti, esperti italiani e internazionali, chiamati a confrontarsi su un nuovo modello di sviluppo urbano sostenibile nel quale i servizi sono vicini ai cittadini.Tanti i relatori che parteciperanno nella sala della Protomoteca all’evento organizzato dall’assessorato al Decentramento, a partire dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e dal Professore Carlos Moreno, urbanista franco-colombiano della Sorbona ideatore del concept della città dei 15 minuti poi applicato nella capitale francese dalla Sindaca Hidalgo. Coesione urbana, scuola e inclusione, salute, mobilità sostenibile, sono solo alcuni dei temi che animeranno il dibattito e lo scambio di esperienze con una sessione di lavori specificamente dedicata al confronto tra città, con i contribuiti dell’assessora all’Ecologia di Barcellona Janet Sanz, di Arnaud Ngatcha, assessore all’Europa di Parigi e di Gaia Romani, assessora ai Servizi Civici e Generali di Milano. I lavori si concluderanno con una tavola rotonda in cui si ragionerà sul modello romano dei 15 minuti insieme ad associazioni e realtà di settore.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma città della pace si mobilita contro l’ingiustificabile invasione russa dell’Ucraina

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 febbraio 2022

Il Colosseo è ora illuminato con i colori della bandiera ucraina mentre oggi pomeriggio il Sindaco Gualtieri ha indetto una fiaccolata per la pace in solidarietà al popolo ucraino. L’appuntamento sarà alle 18 in Piazza del Campidoglio da cui si partirà con una simbolica marcia per la pace verso il Colosseo. “Condanniamo fermamente l’attacco all’Ucraina. Invito tutte le romane ed i romani a partecipare alla fiaccolata di domani per la pace. Facciamo sentire la nostra presenza a sostegno del popolo ucraino contro una guerra assurda e pericolosa per il futuro dell’Europa. Facciamolo con i colori della pace” ha detto il Sindaco Gualtieri.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: La vicenda dell’ospedale Forlanini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2022

“Continuiamo ad offrire collaborazione a questa maggioranza, ma i ‘niet’ della sinistra, a cominciare da quello sulla vicenda dell’ospedale Forlanini, sono continui, monotoni, inequivocabili latori di una visione fantasiosa e inconcludente, anzi dannosa, per l’efficienza dei servizi e la sicurezza dei romani”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, commentando la bocciatura in Assemblea capitolina dell’ordine del giorno presentato dalla Lega sull’argomento. “Ribadiamo l’urgenza di restituire l’ospedale alla città: basta scandali, annunci e sperperi. La Regione Lazio valuti il ripristino della destinazione sanitaria per realizzare un centro di eccellenza a supporto strutture già sul territorio, anche in ipotesi di future situazioni emergenziali come quella attuale”, insiste Santori. “Serve un ospedale di riferimento in Italia dedicato solo alle malattie infettive, e tutto il Forlanini potrebbe esserlo. Il centro sulla Portuense, con il suo meraviglioso parco ricco di essenze rare e medicinali, va in rovina dal 2008”, spiega l’esponente della Lega. “Molti dei suoi spazi sono stati occupati abusivamente e si continua a pagare la sorveglianza. Una vergogna quotidiana davanti ai romani che si accodano e attendono per rispettare regole e prescrizioni anticovid in strutture di fortuna, o addirittura in spazi privati costati cifre enormi per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Cittadini. Contribuenti costretti a subire il triste rituale antico e mai risolto delle attese di ore nei pronto soccorso e delle nottate nei corridoi sulle barelle”, conclude Santori.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aperta nuova inchiesta sull’attentato alla Sinagoga di Roma del 1982

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2022

By David Spagnoletto. In Italia non ci sono misteri. Ci sono solo segreti, e tanti. I depositari sono un determinato gruppo di persone, non tante, ma neanche così poche come si potrebbe immaginare. Alcuni hanno portato nella tomba la verità, che comunque è scritta in qualche documento finito per “errore” nell’inchiesta sbagliata. Il silenzio è stato ripagato con fedine penali immacolate, passati vicini agli estremismi cancellati e quel mix di ragion di Stato, realpolitik e convenienze, che ha sempre giustificato le bocche cucite.Tra i segreti d’Italia c’è anche l’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma, avvenuto il 9 ottobre 1982, giorno il cui il terrorismo palestinese uccise Stefano Gaj Taché di soli due anni e ferì 37 persone. In queste ore, la Repubblica ha rivelato l’apertura di un nuovo fascicolo d’inchiesta da parte della Procura di Roma, che dopo quasi quattro decenni prova a far luce su quanto avvenuto quel maledetto giorno.La notizia è stata salutata con favore dalla presidente della Comunità Ebraica di Roma, Ruth Dureghello, secondo cui “l’inchiesta rappresenta per noi la riparazione di un torto subito”:“Quegli anni furono caratterizzati da un clima di ambiguità nei confronti degli ebrei romani visti come parte in causa di un conflitto lontano, remoto, appartenente a un altro paese. Vi fu una pressione da parte di alcune forze politiche per rimuovere la questione. L’attentato e la nebbia calata su quei fatti rappresentano una pagina triste del nostro paese. Va a Mattarella il merito di aver riaperto, nel 2015, con le sue parole, il caso”. La CER, inoltre, ha fatto sapere di star studiando l’eventualità di costituirsi parte civile di un possibile processo, “perché in quell’attentato è stata colpita l’intera Comunità.”In quell’attentato è stata colpita l’intera Comunità, chi era presente e chi era assente. In quell’attentato sono state colpite anche le generazioni a venire, che non hanno ricevuto risposte dai genitori, non per incapacità, ma perché la verità non la sanno neanche loro. E questo perché qualcuno in alto ha ritenuto opportuno tacere, barattando la verità con chi sa quale vantaggio.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Con il naso in su

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2022

Roma Dal 17 al 20 febbraio 2022 Teatro Trastevere Il Posto delle Idee via Jacopa de’ Settesoli 3 (Da giovedì a sabato ore 21, domenica ore 17:30) di Andrea Zanacchi con Andrea Zanacchi. violoncello Laura Benvenga regia Antonio Grosso. Un parchetto di quartiere. Un cumulo di cianfrusaglie. Un angolo da chiamare casa. Un barbone che parla ad un “giovane” capitato lì per caso. Non una confessione, semplicemente il racconto della propria vita. Una fotografia delle speranze e delle delusioni di una generazione a cavallo tra il vecchio e il nuovo secolo. Una storia legata alle gioie e alle contraddizioni di una nazione: “ Hai capito? Io ho fatto parte della storia. La storia mi ha attraversato…”. Nino, il nostro protagonista, con il cuore tra le dita, si rivolge a Marco con il solo desiderio di infondere speranza. In un momento storico in cui i ragazzi crescono schivi, disinteressati, incattiviti, dove “Diverso”, “Accoglienza” sono parole d’uso quotidiano, “Con il naso in su” è un invito a non perdere la propria umanità. Ogni persona racchiude in sè una storia che vale la pena ascoltare. Nella pièce, commedia e dramma si mescolano alla perfezione dando vita ad un spettacolo coinvolgente. “Con il naso in su” è un punto di vista, uno stile di vita…una speranza.”Con il Naso in su” porta in scena l’essenza dell’essere umano. Non si tratta solamente di un monologo, è la storia che tutti noi vorremmo sentirci raccontare, è il personaggio che almeno una volta nella vita, vorremmo incontrare. Andrea Zanacchi, intraprende un viaggio all’esplorazione dell’universo emotivo di un Barbone in cui il pubblico non può fare a meno di riconoscersi. Passando abilmente dalla narrazione alle sfumature dei tanti personaggi che prendono vita nella pièce, Andrea non ci racconta soltanto una storia ma cento, mille altre vite attraversate, inconsapevolmente, dalla medesima storia che si lega a quella del nostro paese. Come regista, il mio intento è stato quello di esprimere nel modo migliore le suggestioni che il testo mi ha suggerito coniugandole al mio linguaggio. Ed ecco che tutto questo è nato e cresciuto in un solo attore: Andrea Zanacchi. Cit. Antonio Grosso biglietti interi 12 – ridotti 10 (prevista tessera associativa) http://www.teatrotrastevere.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

9 Ottobre 1982, la fuga di Al Zomar dopo l’attentato alla Sinagoga di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2022

A prima vista potrebbe sembrare una storia italiana. Una di quelle che ha caratterizzato i primi decenni della storia repubblicana. Un attentato di cui non si conoscono i veri mandanti, ma solo la manovalanza, spesso neanche per intero. Perché in Italia, durante gli Anni Piombo si sono conosciute le identità di molte vittime e di pochi carnefici.È la storia di Osama Abdel Al Zomar, condannato in contumacia per il reato di strage dalla corte d’appello di Roma nel 1991, perché accusato di far parte del commando che il 9 ottobre 1982 sparò all’impazzata contro la folla che stava uscendo dalla Sinagoga Maggiore della capitale, uccidendo il piccolo Stefano Gay Taché di soli due e anni e ferendo 37 persone.Secondo la ricostruzione dell’allora fidanzata italiana, Osama Abdel Al Zomar avrebbe avuto il ruolo di basista nell’atto terroristico che colpì al cuore l’ebraismo romano.Intervistata negli ultimi giorni da Repubblica, l’attuale professoressa di 62 anni ha detto che la sera del 9 ottobre parlò con lui dell’attentato dopo aver sentito la notizia al TG1: “Discutemmo, perché lui provava a giustificarli. Qualche giorno dopo mi disse che aveva avuto un ruolo, come basista. E poi scappò”. Qualcosa però nelle settimane precedenti aveva insospettito la donna: l’acquisto di una Mercedes da parte dello “squattrinato” Al Zomar. La segnalazione allora riuscì a portare all’automobile e al suo proprietario grazie a una multa in una zona vicina al quartiere ebraico romano. Almeno così dissero le autorità italiane, che su quel maledetto giorno avrebbero ancora molte cose da rivelare. Degli attentatori, quindi, solo Al Zomar venne individuato, gli altri (di cui non si conosce l’esatto numero) furono inghiottiti dai segreti della storia grazie a coperture logistiche locali e internazionali. Osama Abdel Al Zomar fece la sua ricomparsa in Grecia meno di un mese dopo l’attentato. Era il 20 novembre 1982, giorno in cui il terrorista palestinese venne arrestato al confine turco, perché nella sua auto, con la targa di Bari, venne trovato un carico di esplosivo. Condannato per traffico di armi fu rilasciato dopo un periodo nelle carceri greche. Rilasciato, riuscì a raggiungere la Libia, nonostante le richieste di estradizione avanzate dall’Italia al governo di Atene.Dal 1991 di Al Zomar non si hanno notizie. Secondo alcuni fonti pare siamo rimasto in Libia fino alla caduta del regime di Gheddafi, secondo altre sembra sia morto assieme ai suoi segreti.Le domande sono diverse. Quali sono le reti logistiche che hanno permesso ad Al Zomar (come gli altri attentatori del 9 ottobre 1982) di fuggire dall’Italia? Dal 9 ottobre al 20 novembre 1982, dove è stato? L’esplosivo ritrovato nella sua automobile a chi e per cosa era destinato? Perché la Grecia si è opposta all’estradizione in Italia? Magari per patti segreti, che oggi come allora, sono inconfessabili…

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: sfide e futuro per una megalopoli

Posted by fidest press agency su martedì, 1 febbraio 2022

Lunedì 7 febbraio 2022, ore 17:30 Presentazione con il Card. Angelo De Donatis, Vicario della Diocesi di Roma. La Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 ospiterà la presentazione del volume Rome: Three millennia as Capital. What’s next? (pp. 496), curato da Mons. Samuele Sangalli ed edito da Gregorian & Biblical Press. Il testo è frutto del complesso lavoro di ricerca, durato tutto lo scorso anno accademico, e svolto dagli studenti di Scuola Sinderesi, istituita da dieci anni presso il Centro Fede e Cultura Alberto Hurtado della Gregoriana.Nell’intenzione di comprendere la configurazione delle città del XXI secolo, i 45 giovani ricercatori, coordinati dal curatore e da vari docenti esperti in materia, hanno condotto un’approfondita analisi della città di Roma. Con i suoi tremila anni di storia cosmopolita, infatti, Roma è passata all’essere città, metropoli e oggi megalopoli. Quale futuro la attende, in un momento in cui l’urbanizzazione appare come il risultato apparentemente inevitabile della globalizzazione? Stimolati dalle domande dei giovani ricercatori, ne discuteranno il Vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma S.Em. Card. Angelo De Donatis, l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania presso la Santa Sede Dott. Bernhard Kotsch, e il Prof. Augusto D’Angelo – Docente presso Sapienza Università di Roma e Responsabile dei Servizi ai senza fissa dimora della Comunità di Sant’Egidio a Roma.La serata, aperta a tutti ma soprattutto ai giovani e a quanti s’interessano alla costruzione civile della Città Eterna, sarà introdotta dai saluti del Rettore della Gregoriana, P. Nuno Da Silva Gonçalves S.J. e dal Dott. Nino Galetti, Direttore della Fondazione Adenauer in Italia, che ha patrocinato l’iniziativa. La conclusione sarà affidata allo stesso Mons. Sangalli, coordinatore di Scuola Sinderesi.Per partecipare in presenza è richiesta la registrazione online sul sito http://www.unigre.itSarà possibile seguire la diretta streaming all’indirizzo bit.y/scuolasinderesi È previsto un servizio di traduzione simultanea. http://www.unigre.it

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rifiuti, Diaco (M5S): “Caos Zingaretti, prima dice una cosa poi fa il contrario”

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 gennaio 2022

L’anno scorso, in campagna elettorale contro Virginia Raggi, faceva il magnifico dichiarando che gli italiani ‘si sono rotti i c… di prendere la monnezza di Roma’. E poi: ‘I rifiuti vanno lavorati vicino a dove vengono prodotti’. Affermazioni notevoli, dette da uno che di responsabilità in questa situazione ne ha eccome.E invece a gennaio 2022, quando ormai né lui né Gualtieri sanno più dove mettere le mani, veniamo a sapere del ‘nuovo’ piano di smaltimento: la monnezza di Roma la mandiamo in Olanda e in Austria. Ma come? Dov’è finito il principio di prossimità? E la pari dignità dei popoli? Fosse appartenuto a una diversa formazione politica, Zingaretti sarebbe stato definito un populista… per fortuna che è del Pd!” Così in una nota Daniele Diaco, consigliere capitolino M5S e vicepresidente della commissione Ambiente.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma e lo Stato italiano

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 gennaio 2022

“Mi auguro che il sindaco Gualtieri riesca, anche in virtù del ruolo che ha svolto da ministro dell’Economia, a essere in questi cinque anni cerniera tra Campidoglio e Parlamento per aiutare l’approvazione delle riforme costituzionali che servono a Roma per competere con le altre Capitali europee e occidentali. L’invito che faccio al sindaco è di non chiudersi in Campidoglio ma di assicurare una costante interlocuzione con le istituzioni sovraordinate. In particolare negli ultimi cinque anni abbiamo creato una benefica trasversalità con l’osservatorio parlamentare per Roma Capitale, a sostegno di Roma, un organismo che ha prodotto tanto ma che è stato volutamente ignorato dal sindaco precedente. Ci auguriamo che Gualtieri non si faccia sfuggire l’occasione e sappia fare squadra. Uno dei nodi da sciogliere è come dotare i 15 municipi di Roma, ognuno dei quali ha in media 200mila abitanti, di autonomia finanziaria, organizzativa, tale da farli diventare Comuni dotando però contestualmente Roma di un diverso status e di autonomia legislativa. Confido molto nel ruolo del sindaco Gualtieri nel saper ricucire quello strappo storico che si è manifestato negli ultimi 20 anni tra Roma e lo Stato italiano per capire quali oggettivi parametri indirizzino fondi, dotazioni, opportunità vista l’indubitabile frenata avuta e il conseguente impoverimento della Capitale di cui soffrono sia i cittadini sia il sistema Paese”. E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia intervenendo in audizione del sindaco di Roma Roberto Gualtieri sui poteri speciali di Roma.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »