Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘digitale’

Valica tra le aziende premiate nel campo dell’innovazione digitale

Posted by fidest press agency su domenica, 14 luglio 2019

La Regione Lazio ha assegnato l’importante riconoscimento “Lazio 2030 – Comunità degli innovatori” a Valica, Tourism Marketing Company da anni impegnata nella promozione del turismo nel campo digitale.Il premio, che si ricollega alle attività di promozione del digitale e delle nuove tecnologie promosse dal Fondo europeo di sviluppo regionale 2014 – 2020, è simbolicamente rappresentato da una targa voluta dall’Amministrazione Regionale, come riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni, in termini di innovazione nel proprio settore e creazione di valore per il territorio.Non solo progetti editoriali e commerciali di rilevanza internazionale. Valica è infatti risultata vincitrice di un bando per lo sviluppo di strumenti innovativi, presentando il progetto per un chatbot ideato per rispondere alle specifiche esigenze della Regione Lazio.Basata su un avanzato sistema di intelligenza artificiale, questa chat interattiva sarà in grado di fornire numerose informazioni turistiche ai visitatori della Regione Lazio. Uno strumento, disponibile in quattro lingue, per orientarsi con più facilità, di facile utilizzo, dalle risposte immediate, utile non solo per i turisti ma anche per i residenti. Il lancio del chatbot avverrà tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020.
La fruizione dei materiali digitali, nell’ambito turistico e non solo, è in costante evoluzione. Il ricorso ai chatbot, agli assistenti vocali e alle ulteriori forme di trasformazione degli ambienti web sta trasformando il modo con il quale gli utenti e le aziende si approcciano al contenuto. Per questo motivo l’intero ecosistema Valica, che oggi può oggi contare su ventotto siti nell’ambito Travel, Food e Lifestyle, è esso stesso in evoluzione costante.Tutti i siti Valica riescono a “intercettare un vasto pubblico, offrendo opportunità di promozione e possibilità commerciali estremamente ampie”, ha dichiarato Luca Cotichini, per il quale nell’immediato futuro dell’azienda ci sono “numerose novità, prodotti e prototipi che valorizzeranno e renderanno ancora più soddisfacente la user experience” degli utenti.Tra i portali di maggiore rilevanza nel Network troviamo Paesionline.it, che da quasi vent’anni è il sito di riferimento per conoscere le destinazioni e condividere le proprie esperienze di viaggio; Turisti per caso, entrato a far parte di Valica nel 2018 e che raccoglie il testimone della decennale esperienza di Syusy Bladi e Patrizio Roversi; Travelfool.it, marketplace di offerte di viaggi che mette in comunicazione diretta realtà del settore turistico con il viaggiatore.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La spinta del digitale nel settore del lifestyle

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 luglio 2019

Si attesta tra i più importanti in Italia: secondo l’ultima ricerca netRetail di Netcomm in collaborazione con Kantar, nell’ultimo anno oltre la metà degli eShopper italiani ha acquistato prodotti nella categoria fashion (54%), superando l’elettronica di consumo, che detiene una quota del 51%; il 44% dei consumatori online italiani ha acquistato prodotti di bellezza e cosmetica e il 16% mobili e oggetti di arredo e design. La chiave vincente nell’esperienza di acquisto online dei consumatori italiani è la consegna: 1 italiano su 4 vorrebbe poter cambiare data e orario di consegna, scegliere il sabato e la domenica come giorno di ricezione del pacco e indicare una data e un orario preciso di consegna.
Sono queste alcune delle evidenze emerse durante la terza edizione di Netcomm Focus Fashion&Lifestyle, tenutosi a Palazzo Mezzanotte. I consumatori italiani chiedono alle aziende del fashion consegne ecosostenibili, personalizzate e possibilità di reso immediate. Dalla ricerca netRetail emerge, infatti, che i giovani italiani di età compresa tra i 16 e i 24 anni hanno particolarmente a cuore il tema green: il 39% di loro vorrebbe poter scegliere opzioni di consegna a ridotto impatto ambientale e il 53% desidera ricevere pacchi già pronti per essere restituiti in caso il prodotto non soddisfi le proprie esigenze. Esigenze sempre più specifiche quelle degli italiani che comprano online: il 25%, infatti, vorrebbe poter cambiare orario e data di consegna, scegliere giorno e orario esatti e ricevere i propri ordini a casa sabato e domenica.
Sempre secondo la ricerca di netRetail, il primo touchpoint utilizzato per acquistare abbigliamento, calzature e accessori è rappresentato dalle recensioni online per il 39% dei consumatori; al secondo posto il sito proprietario del brand per il 29%; al terzo posto, per il 23% dei clienti, il passaggio in store; al quarto posto, per il 22%, l’app del retailer e le piattaforme online. La finalizzazione dell’acquisto avviene prevalentemente sui marketplace, dove oltre la metà dei consumatori online italiani (quasi il 60%) compra prodotti fashion. Il successo dei marketplace è dovuto alle maggiori capacità di digital marketing che possano offrire un efficace mix tra prezzi vantaggiosi, migliori promozioni e varietà di scelta dei prodotti, che sono i principali driver di acquisto rispettivamente per il 51%, 43% e 29% dei consumatori italiani.
Più di un terzo della popolazione mondiale acquista abbigliamento online: nel 2019 il numero di eShopper nel mondo che acquista prodotti nel fashion raggiunge oltre 2 miliardi e 451 milioni, in crescita dell’11% rispetto allo scorso anno. Entro il 2023 saranno 3 miliardi e 363 milioni i consumatori che sceglieranno di acquistare capi di abbigliamento online, +37% rispetto al 2019. Il fatturato online del fashion a livello globale cresce costantemente: nel 2019 vale 346 miliardi e 256 milioni di €, in crescita del 13% rispetto allo scorso anno. Entro il 2023 questo settore varrà saranno 509 miliardi e 376 milioni, +47% rispetto al 2019.
In Italia la quota di acquisto online di abbigliamento passerà dal 6% nel 2018 al 9% nel 2023, mentre in Cina dal 52% nel 2018 al 65% nel 2023. Il mercato cinese del fashion online vale più del doppio di quello europeo e statunitense: in Cina si registrerà una crescita annua del 12% nei prossimi 4 anni, passando da 247 miliardi di dollari nel 2018 a 431 miliardi nel 2023, mentre in Europa del 7,5% passando da 102 miliardi di dollari nel 2018 a 147 miliardi nel 2023; negli Stati Uniti dell’8%, passando da 103 miliardi di dollari nel 2018 a 146 miliardi nel 2023[3]. Nel 2019 il 33% dei consumatori nel mondo acquista abbigliamento attraverso canali digitali, il 27% acquista calzature e il 19% accessori. Percentuali che sono destinate a crescere entro il 2023, quando quasi la metà degli acquisti di abbigliamento (44%) avverrà attraverso canali digitali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

È sempre più digitale la vita dei pazienti italiani, così come quella dei dottori

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 giugno 2019

Con la digitalizzazione della Sanità a livello nazionale, regionale e locale la salute degli italiani è infatti sempre più gestita da un computer.La digitalizzazione della Sanità italiana è messa in evidenza dal Rapporto 2019 dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano, pubblicato da qualche giorno, secondo cui App e strumenti digitali, compreso WhatsApp, si stanno diffondendo nel rapporto del medico con il paziente.Grazie alla Prescrizione Digitale, la lenta ma progressiva innovazione delle aziende sanitarie e il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) la vita sanitaria del paziente italiano è ormai accessibile con un click.In alcune zone d’Italia i cittadini hanno già la comodità di avere il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico accessibile dal pc di casa, con la possibilità di prenotare visite e ritirare referti online, oltre al fatto di poter usufruire di un sistema di Relemedicina a domicilio, per i pazienti cronici.Sempre secondo l’Osservatorio del Politecnico il digitale sta modificando ormai tutte le fasi della presa in carico del paziente, dalla prevenzione alla cura, fino al post-ricovero, attraverso strumenti come la Cartella Clinica Elettronica, la Telemedicina, l’Intelligenza Artificiale e le Terapie Digitali.Altro tassello fondamentale per la digitalizzazione della salute italiana non può non passare dall’innovazione dei medici di famiglia e professionisti, obbligati ormai all’uso dei pc nel loro lavoro.“Oggi i medici specialisti con i nostri software possono gestire le visite direttamente dal loro Pc, ed avere sotto controllo la storia clinica completa del paziente, le vaccinazioni, la prevenzione e gli eventuali interventi di riabilitazione del paziente, e allo stesso tempo possono gestire la parte amministrativa del loro lavoro” spiega Massimo Soncini, CEO di Finson, uno dei marchi più noti in Italia per la produzione di software per Windows.Per semplificare la vita ai medici Finson ha infatti creato “Progetto Medico Specialista 2”, un programma dedicato sia ai singoli specialisti che agli studi associati, in grado di gestire anche la postazione di segreteria. “Il nostro software integra anche l’archivio dei principi attivi di ogni farmaco, e interessante per i medici anche la rubrica per gli informatori medico-scientifici, con la possibilità di stabilire i tempi per le presentazioni.” commenta ancora Massimo Soncini.Ogni medico dispone delle proprie credenziali di accesso e gestisce i propri pazienti con l’anamnesi specifica, con tutti i dati protetti secondo le modalità previste dalla recente normativa europea GDPR.La gestione dell’agenda può persino essere individuale o centralizzata dalla segreteria.Particolarmente importante infine anche la gestione dell’invio dei dati delle fatture al sistema TS (Tessera Sanitaria) e la possibilità di creare le fatture elettroniche, che possono essere inviate con il sistema prescelto oppure direttamente attraverso il portale Finson Express che effettua anche la conservazione e la ricezione.“Ormai la digitalizzazione della gestione della salute è una realtà, e grazie a software e strumenti digitali i medici possono gestire al meglio la salute dei propri pazienti, risparmiando tempo e fatica. Un cambiamento significativo, che renderà la vita dei dottori più efficiente, con cure più appropriate per i propri pazienti” conclude Massimo Soncini di Finson.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dal dagherrotipo al digitale La fotografia e le sue tecniche

Posted by fidest press agency su martedì, 28 maggio 2019

Pavia 1-30 giugno 2019 Inaugurazione: sabato 1° giugno 2019 ore 17.30 Museo della Tecnica Elettrica (MTE) via Adolfo Ferrata 6 mostra a cura di Roberto Mutti Orari di apertura al pubblico martedì, mercoledì e domenica: 9.00-19.30 giovedì, venerdì, sabato: 9.00-24.00. La storia della fotografia, l’invenzione che quest’anno festeggia il suo 180° compleanno, è sempre stata frutto di emozioni, ricerche, innovazioni infinite che non si fermano né conoscono frontiere, passando da arte riservata a pochi a mezzo di comunicazione universale.La fotografia si basa su due grandi principi, quello estetico-creativo e quello tecnologico ma se la sua storia si è giustamente identificata con quella dei grandi autori che l’hanno realizzata, meno attenzione è stata riservata alla straordinaria evoluzione delle sue tecniche. È dunque nell’ottica di raccontare proprio le tecniche che ne hanno segnato la crescita della fotografia che il Museo della Tecnica Elettrica (MTE) di Pavia, nato nel 2007 con l’obiettivo di preservare e promuovere il patrimonio culturale della tecnica elettrica, e oggi importante punto di riferimento culturale sul territorio diretto dalla prof.ssa Michela Magliacani, presenta dal 1° al 30 giugno la mostra “AA.VV. Dal dagherrotipo al digitale. La fotografia e le sue tecniche” a cura di Roberto Mutti.
Michela Magliacani, direttrice del Museo della Tecnica Elettrica di Pavia: «Per noi è stato un onore, ancor prima che un dovere, poter ospitare nei nostri spazi una mostra che raccontasse la storia di uno dei mezzi della comunicazione più democratici che si conosca, la fotografia. L’MTE fa parte del Sistema Museale dell’Università di Pavia ed è nostro compito ricercare, conservare e divulgare la storia e la cultura della tecnica elettrica. Ovvero spiegare alle persone che vengono a trovarci la nascita di un qualcosa che fa parte della quotidianità di tutti noi. Con questo spirito crediamo nell’arte e in tutte le sue espressioni per avvicinare grandi e piccoli alla conoscenza del nostro patrimonio».La mostra, inserita nella programmazione della prima edizione di Pavia Foto Festival, espone in apposite teche pezzi originali antichi raramente visti da vicino (dagherrotipi, ambrotipi, ferrotipie, carte de visite, calotipi, carte salate, autochrome, stampe “al chiaro di luna”), pellicole, diapositive e immagini analogiche di un recente passato, fotografie digitali contemporanee.Tutte le storie hanno un inizio, e quella della fotografia moderna la si può far risalire al 9 luglio del 1839 con il pittore e scenografo teatrale francese Louis Jacque Mandè Daguerre che dava vita al procedimento fotografico conosciuto come “dagherrotipo”: una lastra ricoperta d’argento che, esposta ai vapori dello iodio, messa in camera oscura e posizionata davanti al soggetto da riprendere, dopo una posa lunga e un lavaggio in sale marino e mercurio, svelava un’immagine speculare del soggetto fotografato.
In mostra al Museo della Tecnica Elettrica di Pavia compaiono anche opere di autori contemporanei (Beniamino Terraneo con i suoi dagherrotipi, Stefania Ricci con le cianotipie, Paolo Marcolongo con clichè verre e kyrlian, Federico Patrocinio con la fotografia stenopeica, Beppe Bolchi con il distacco polaroid in bottiglia, Roberto Montanari con la gomma bicromatata, Dino Silingardi con le stampe al platino e al carbone, Erminio Annunzi con la stampa ad annerimento) che si dedicano a queste antiche e talvolta più recenti tecniche con risultati sorprendenti. Ma anche all’evoluzione contemporanea è dedicato molto spazio, perché il passaggio dalla “camera oscura” (in mostra esempi di comparazione fra stampe su carta baritata e politenata) alla “camera chiara” ha portato a una varietà di soluzioni che vanno dalla stampa lambda a quella ai pigmenti di carbone, dalla fine art alla stampa su materiali diversi come il propilene, il metallo, il plexiglass. Organizzata da photoShowall, la prima edizione di Pavia Foto Festival, vuole favorire la “contaminazione” tra progetti artistici, spazi espositivi e visitatori, propone sino 30 giugno 2019 un calendario di 15 differenti mostre in 14 spazi pubblici e privati, tra Pavia, Milano e Voghera (www.paviafotofestival.it).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Margutta – Leonardo da Vinci diventa “pop” e digitale

Posted by fidest press agency su martedì, 14 maggio 2019

Roma mercoledì 15 maggio, vernissage ore 19, sino a domenica 15 settembre Margutta Veggy Food & Art, in via Margutta 118 l’esposizione “Leonardo Brivido Contemporaneo”, ideata e organizzata da Tina Vannini,è ospitata presso il ristorante vegetariano Il Margutta Veggy Food & Art curata dallo scrittore e critico d’arte Vittorio de Bonis. Saranno esposte 16 opere, realizzate tramite collage digitali e poi stampate su tela, caratterizzate da aggiunte di pezzi di carta strappata dai poster pubblicitari.
LE OPERE IN MOSTRA – Brivido Pop, all’anagrafe Marco Innocenti, parte dai quadri leggendari del genio, la cui morte è avvenuta proprio 500 anni fa, accostandovi e frapponendovi, come sua consuetudine, varie immagini estrapolate da riviste e locandine. I soggetti di questi ritagli sono soprattutto di natura cinematografica, con citazioni di film realizzati tra gli anni Cinquanta e Settanta, nonché di personaggi fantasy e sportivi. Questi si fondono a quadri “iconici” e ad altri meno conosciuti, dai “Cavalli” leonardeschi alla “Madonna Litta”, dalla “Gioconda” alla “Dama con l’ermellino”, senza tralasciare la sua “Annunciazione” e il “Salvator Mundi” a lui attribuito.”Sono davvero entusiasta di questo progetto – dichiara Marco Innocenti – perchè mi sono divertito e appassionato durante l’ideazione e la realizzazione di ogni opera, proprio come farebbe un bambino che ha sotto mano dei giocattoli bellissimi. Ma il mio obiettivo non è soltanto quello di raccontare l’arte di Leonardo, che non ha bisogno di tante presentazioni, ma soprattutto quello di far scoprire tante piccole chicche della cultura moderna internazionale. Con variegate suggestioni artistiche e pittoriche, da Modigliani a Tiziano, e pubblicità vintage. Regalando un sorriso e, magari, un’emozione”.
LO STILE DI BRIVIDO POP – “Quello che appare come un mero gioco d’assemblaggi più o meno convincenti ed ironici – spiega Vittorio de Bonis – rivela in realtà, all’esperto come al novizio, allo scaltrito fruitore della grande Arte del Passato come al compulsivo divoratore d’immagini del Web, un sorprendente gioco d’occulte citazioni e di analogie folgoranti, che vincola in un intreccio inestricabile ed allusivo Arte e Cinema, pittori del Rinascimento ed artisti ottocenteschi, dichiarando – una volta per tutte – il potere travolgente, ed ineffabile, dell’universo delle Immagini che fanno scaturire inediti effetti di senso e reconditi significati solo nella misura in cui creano cortocircuiti gioiosi senza temere censure accademiche o dogmi preconcetti. Esattamente quello che Leonardo aveva sempre auspicato. Senza riserve”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: sempre più digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 30 marzo 2019

È quanto emerge dalle rilevazioni periodiche effettuate dal Dipartimento Trasformazione Digitale di Roma Capitale in cui sono evidenziati i numeri della digitalizzazione relativi all’amministrazione. I visitatori unici del portale istituzionale, che nel 2018 sono stati oltre 14 milioni, nel primo bimestre 2019 hanno visto un incremento del 4% della media giornaliera. Tra gennaio e febbraio del 2019 i download dal database “Deliberazioni e atti” del sito hanno raggiunto il numero di 120mila con un incremento di oltre il 30% rispetto agli ultimi due mesi dell’anno precedente. La percentuale di certificati emessi online sul totale di quelli che si possono ottenere tramite il sito istituzionale sale dal 51,8% del 2017 al 58,6% del 2018 al 66,7% dei primi due mesi del 2019. In particolare, sono stati quasi 588mila i certificati emessi online nel 2018, con quasi 80mila certificati in meno emessi allo sportello rispetto al 2017.Sono oltre 360mila gli utenti registrati al DigitWiFi di Roma Capitale e, anche a gennaio 2019, si consolida a 17mila il numero medio di accessi effettuati per mese.Sempre più servizi di Roma Capitale utilizzano la piattaforma nazionale dei pagamenti PagoPA. A gennaio 2019 il valore dei pagamenti transitati attraverso il nodo PagoPA è stato infatti di 25.844.559 euro, superando il 94% del totale delle entrate del mese, contro una percentuale 2018 del 92%.“Lo sviluppo e il miglioramento dei servizi digitali per cittadini e imprese rappresentano obiettivi di mandato prioritari. I dati evidenziati confermano l’impegno costante dell’amministrazione sul fronte della trasformazione digitale. Si tratta di risultati riconosciuti anche dalla recente indagine FPA-Dedagroup sulla maturità digitale dei comuni capoluogo nella quale, sulle tre dimensioni di Digital Services, Digital PA e Digital Openness, Roma Capitale risulta tra le città più virtuose” – commenta l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasformazione digitale in Turchia

Posted by fidest press agency su martedì, 26 febbraio 2019

Turkcell ed Airspan annunciano la prima implementazione di AirDensity per fornire copertura e capacità agli spazi interni più ristretti in Turchia, oltre che per estendere la copertura alle aree rurali e permettere lo sviluppo di soluzioni di prossima generazione, come i droni con funzione di celle volanti.AirDensity si basa sulla pluripremiata piattaforma AirUnity e fa parte del portafoglio Airspan di densificazione della rete, che conta circa mezzo milione di celle 4G implementate a livello mondiale. Si tratta di un’ulteriore prova del progresso realizzato nel quadro della cooperazione strategica annunciata il 23 febbraio 2017 tra Turkcell ed Airspan. Airspan supporta il consorzio 5G ‘Made in Turkey’ con un centro di ricerca e sviluppo nel Technopark di Istanbul e assicura un sostegno regionale alle implementazioni di Airspan.Turkcell implementa AirDensity, l’innovativa piccola cella totalmente wireless, per offrire un’esperienza utente davvero ottimale ai clienti residenziali e professionali, sviluppa rivoluzionarie applicazioni verticali e si conferma come operatore digitale leader in Turchia.Eliminando i tradizionali ostacoli all’implementazione, l’ampio portafoglio di soluzioni di densificazione della rete targate Airspan consentono a Turkcell di rispondere in pochi giorni alle proprie esigenze in materia di densificazione, rivoluzionando al contempo gli aspetti economici di tale implementazione.
AirDensity comprende l’innovativa tecnologia di auto-ottimizzazione pronta all’uso di Airspan che riduce a pochi minuti i tempi di messa in servizio, rispetto alle ore o ai giorni richiesti dalle soluzioni tradizionali, e che permette a Turkcell di implementare una rete a livello di ‘cell edge’ con capacità di auto-configurazione e di auto-riparazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: Le opportunità del digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

“In Italia abbiamo ancora molto lavoro da fare per cogliere appieno le opportunità del digitale, ma il 5G rappresenterà una vera e propria piattaforma in grado di accelerare l’adozione di nuovi servizi a supporto degli ecosistemi industriali che nasceranno nei prossimi anni. Le nuove tecnologie sono già una componente fondamentale del business di diverse imprese – secondo nostre stime le aziende italiane hanno speso nel digitale 14 miliardi di euro nello scorso anno– e lo saranno sempre di più nel prossimo futuro: quasi la metà dei manager (48%) pensa che gli investimenti in tecnologia cresceranno fino al 10%, con un ritorno stimato del capitale investito superiore all’80%.” ha commentato Paolo Baile, Communications, Media & Technology Lead, Accenture Strategy Italia intervenuto all’evento “5G: L’Italia sarà leader”, dove Telco, esponenti della politica e fornitori di tecnologia, servizi e soluzioni digitali si sono confrontati su prospettive, potenzialità e ostacoli da superare per l’affermazione del 5G “Implementare il 5G sarà il tassello ancora mancante per trasformare il modello di business delle aziende e farle diventare imprese Intelligenti: organizzazioni che basano le proprie strategie su dati rilevanti raccolti in tempo reale, possono sfruttare appieno tecnologie complesse come l’Intelligenza Artificiale e sono in grado di aprirsi a collaborazioni in grado di generare valore incrementale.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival DSC: giovani protagonisti tra digitale e impresa

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 novembre 2018

Verona 22-25 novembre 2018 Cattolica Center, Via Germania 33 i giovani tornano protagonisti all’ottavo Festival della dottrina sociale della Chiesa. Molti gli appuntamenti che li vedranno protagonisti tra cui l’iniziativa delle Tavole pensanti, in programma venerdì 23 novembre alle 16.00, vale a dire un “Confronto trasversale di idee sul tema: territorio, imprenditoria ed inclusione sociale” durante le quali i ragazzi potranno confrontarsi direttamente con imprenditori, attivatori a facilitatori per favorire la nascita di relazioni, idee e progetti per il bene comune. Le “relazioni attivanti” saranno tenute da:
Marco Bartoletti, BB S.p.A – Un’impresa-famiglia che accoglie
Maria Fanzo, Gruppo DSC di Benevento – Donna e comunità locali
Cinzia Rossi, Presidente Siamo Impresa FENAPI – L’animazione di un territorio per il bene comune.
Sulla base degli spunti, nati da queste testimonianze, saranno attivate tre Tavole pensanti che riguarderanno: Impresa e inclusione sociale – Modera Markus Krienke, Facoltà di Teologia di LuganoCooperazione per le donne – Modera Arianna Burdo, Progetto Policoro Ancona-Osimo
Lavoro per il territorio – Modera Francesco Pessina, Psicologo.
Seguirà un confronto assembleare per raccogliere quanto emerso attorno alle tavole.
Interessante poi l’incontro sulle professioni del futuro, in programma sabato 24 novembre ore 17.30, col doppio appuntamento:
Digital: strumento di libertà sociale e di innovazione imprenditoriale Job Speed Date: esplora il mondo del lavoro. Se parlerà con Francesco Augurusa, social startupper e Presidente Virtual, in un’occasione concreta di incontro tra aziende e nuovi professionisti del digitale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro è luminoso, il futuro è digitale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 ottobre 2018

A cura del team di gestione del fondo Pictet-Digital.La tecnologia digitale ha radicalmente cambiato le nostre vite nello scorso decennio. Il rapido avanzamento del progresso è destinato a continuare.Nello scorso decennio, da quando è stato lanciato il comparto Pictet-Digital, l’utilizzo globale di internet è più che raddoppiato, gli smartphone sono onnipresenti, mentre il costo di computer e archiviazione dati è crollato. Prendiamo in esame cinque aree del mondo digitale, protagoniste di alcuni tra i maggiori cambiamenti, e che offrono alcune delle opportunità più interessanti per i prossimi 10 anni e oltre.
Intelligenza artificiale (IA) Intelligenza artificiale e learning machine si stanno diffondendo praticamente in ogni ambito. Entro il 2021, Gartner prevede che il 40% dei nuovi applicativi aziendali comprenderà le tecnologie di IA; noi crediamo che tale percentuale potrebbe addirittura avvicinarsi al 100%. Come era prevedibile, l’impatto economico sarà enorme. L’IA potrebbe contribuire per 15.700 miliardi di dollari all’economia mondiale entro il 2030, aumentando del 14% il PIL attraverso una maggiore produttività e maggiori consumi.
2. Internet delle Cose (IoT)Lampadine intelligenti, chiusure senza chiave e sistemi di monitoraggio sanitario che possono contattare il tuo medico ai primi segnali di malattia, sono solo alcuni dei miliardi di dispositivi connessi presenti sul mercato, dispositivi che ci semplificano la vita. Il ricavo annuo del settore IoT potrebbe superare la soglia di 470 miliardi di dollari entro il 2020, mentre si prevede che gli investimenti dal settore raggiungeranno 60.000 miliardi di dollari entro i prossimi 15 anni. Per facilitare la risposta in tempo reale e l’elaborazione di tutti questi dispositivi, l’edge computing diventerà la sola opzione possibile.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La farmacia diventa sempre più digitale

Posted by fidest press agency su martedì, 16 ottobre 2018

Oggi l’eCommerce in Italia cresce sempre di più, in particolare quello di farmacia: nel 2017 ha segnato un aumento del 17% per un totale di 96 milioni di euro ed è prevista una crescita europea del 9,3% entro il 2021 per un totale di 13 miliardi di euro (Fonte: “Il mercato pharma: commento 2017 e prospettive 2018” dell’Associazione Italiana Sviluppo Marketing).
Farmakom e Qapla’ sono due società digitali nate con lo scopo di fornire soluzioni pratiche ed efficienti per chi gestisce un eCommerce, e che oggi hanno deciso di creare una partnership vantaggiosa per entrambe le parti.Farmakom (www.farmakom.it), nata nel 2016, ha sviluppato una soluzione eCommerce pensata appositamente per le farmacie, rispondendo alle specificità del settore: la vendita del farmaco online in Italia è stata liberalizzata solo nel 2015, presentando ai farmacisti sfide digitali alle quali molti di loro erano impreparati, così come era impreparato il mercato eCommerce, che proponeva loro piattaforme generiche, non calate nella realtà del settore.
Farmakom, lavorando spalla a spalla con farmacisti, ha saputo comprendere i loro bisogni e trovare una soluzione adatta a soddisfarli. Il nodo centrale era il consistente investimento di tempo richiesto dalla gestione dell’eCommerce, che è stato risolto con una piattaforma tecnologica che si integra automaticamente con i più diffusi gestionali per farmacia e banche dati del farmaco online, e fornisce tutte le referenze dei prodotti da banco in commercio, completi di descrizione e di immagini, evitando così al farmacista perdite di tempo nell’inserimento dati.La piattaforma ha registrato risultati più che positivi: 2,5 milioni di visite, 280.000 ordini, 160.000 clienti e un totale di 15 milioni di euro di transato tra tutti gli eCommerce attivi nei primi due anni.In un’era digitale in cui l’online influenza gli acquisti di milioni di italiani, capire i comportamenti degli utenti è fondamentale: chi visita un eCommerce Farmakom lascia dati su di sé, sui propri gusti, sulle proprie preferenze, sulle proprie abitudini d’acquisto; questi dati vengono raccolti ed elaborati tramite strumenti di Data Analysis, che li condensano in informazioni di facile fruizione, utili non solo al miglioramento della piattaforma tecnologica, ma anche a dare al farmacista indicazioni su come muoversi digitalmente per migliorare vendite e servizi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Digitale per Crescere: Innovazione, Crescita, Trasformazione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

Roma 25 ottobre, a partire dalle ore 15:00 presso la LUISS Guido Carli – Aula Magna Mario Arcelli si terrà l’evento organizzato da Anitec-Assinform “DIGITALE per CRESCERE – Innovazione, Crescita, Trasformazione”. Sarà un importante momento di confronto dedicato al futuro digitale del nostro Paese. Partendo dai dati del Rapporto “Il digitale in Italia 2018”, che verrà presentato per l’occasione e con proiezioni sino al 2020, ci si confronterà sul ruolo che del digitale per la crescita del Paese. E ci si confronterà sulle scelte da fare per sciogliere tre nodi fondamentali: dare continuità alla trasformazione digitale delle imprese, rilanciare la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, colmare il gap di competenze digitali.
Interverranno, fra gli altri, il presidente di Anitec-Assinform Marco Gay, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e il presidente di Confindustria Digitale Elio Catania.
(www.digitalexcrescere.it)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sogni multimediali: “Generazione Digitale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Venerdì 12 ottobre esce in radio e in digital download “Sogni Multimediali”, terzo singolo estratto dall’ultimo album del cantautore siciliano Sabù Alaimo, dal titolo “Generazione Digitale”. Il brano sarà accompagnato dal videoclip, in uscita a breve, realizzato con il supporto di immagini girate con un cellulare da una studentessa palermitana, durante una giornata qualunque tra università, lavoro, casa e amici (il cantautore siciliano, attraverso la propria pagina Facebook, aveva chiesto ai propri fan dei video per la realizzazione del videoclip di “Sogni Multimediali”, tra il materiale ricevuto è stato scelto quello della studentessa palermitana Fabiola Leone).
“Sogni Multimediali” racconta la storia d’amore di due ragazzi, due studenti universitari, un amore che sembra essere “incompreso” dal mondo che li circonda, e attraverso questa storia emerge l’inquietudine, i sogni, le illusioni, le passioni della cosiddetta “generazione digitale”. Dal testo del brano: “Ci sentivamo speciali e sbagliati come fiori in casa di uno scienziato, che ne scopre la sostanza ma non vede la bellezza, noi eravamo fiori rari tra felicità e amarezza.” Il brano costituisce un importante tassello dell’album “Generazione Digitale”: dieci canzoni autentiche, senza filtri, pregne di vita, un disco che rappresenta per Sabù un lungo “viaggio” intenso, dove le emozioni forti fanno da bussola.
Salvatore Alaimo, in arte Sabù Alaimo, è un cantautore siciliano. Frequenta il Brass Group di Palermo e integra allo studio incontri formativi con Gaetano Curreri (Stadio), Beppe Carletti (Nomadi) e altri autori influenti nella musica italiani.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival del giornalismo digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 ottobre 2018

Varese dall’8 all’11 novembre 2018 con oltre 60 incontri distribuiti in quasi 20 location diverse e più di 150 speaker di alto profilo, la settima edizione del Festival del giornalismo digitale si prefigge di delineare il futuro di una professione in mutazione. In cattedra a Glocal 2018 non saliranno solamente giornalisti di prestigiose testate, ma esperti di settore, imprenditori, manager e professionisti per guardare al mondo dell’informazione digitale a 360 gradi e in modo disincantato, e arrivare a tracciare – tutti insieme – il giornalismo digitale di domani. Il programma che si sviluppa nei quattro giorni di festival è stato suddiviso in sette aree tematiche – arte, cibo, musica, cinema, economy, sociale e salute – per orientare meglio i partecipanti a scegliere l’appuntamento più vicino ai loro interessi. «Sette aree come sette sono le edizioni di Glocal – prosegue Giovannelli – per offrire occasioni di incontro e momenti di confronto, formazione, ma anche un po’ di spettacolo». Grazie alla collaborazione avviata con Google, in Glocal 2018 si affronteranno aspetti tecnici del colosso Mountain View e sarà presentato il nuovo progetto GNI – Google News Initiative. Si parlerà di lavoro con Luca De Biase (Sole 24 Ore) e di blogger e influencer con Beppe Severgnini. Spazio allo sport con Darwin Pastorin e Giulio Peroni che tratteranno di “calcio giocato e calcio twittato”. Special guest Filippa Lagerback che porterà la sua testimonianza su un argomento cruciale: la promozione del territorio attraverso i social.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Rivoluzione digitale in sanità”

Posted by fidest press agency su sabato, 18 agosto 2018

Sappiamo bene che la spesa sanitaria è in continua crescita in Italia e che non è facile gestirla. Ad aggravare il tutto vi sono gli sprechi, le pratiche burocratiche oltre il dovuto e più in generale la mala sanità. Eppure posiamo incominciare ad adottare espedienti che ci permettano una riduzione dei costi utilizzando i progressi tecnologici presenti. Penso ai 25 milioni di certificati l’anno gestiti online con il risultato di un risparmio per la collettività di 40 milioni di euro l’anno oltre al fatto che sono stati evitati errori nell’immissione dei dati e consentito la disponibilità in tempo reale dei dati trasmessi. Da qui la considerazione che è un primo step verso una sanità più paperless “per tagliare le spese improduttive al fine di recuperare le risorse per le cure mediche e, al tempo stesso, di dotarsi di strumenti di controllo della spesa sempre più accurati”. Se seguiamo questo ragionamento, gli steps successivi vanno, a mio avviso, percorsi su due distinti fronti.
Il primo è di passare dalla “medicina universale” alla “prevenzione universale” per consentire a tutti la possibilità di controlli sistematici della salute allo scopo di individuare per tempo talune malattie che per la loro caratteristica sono, lungo un loro percorso iniziale, asintomatiche o poco riconoscibili. Il secondo è quello d’offrire al medico di base, o di famiglia a dir si voglia, di diventare il primo attore di un rapporto con i pazienti che vada oltre la sua funzione burocratica. Oggi, infatti, è frequente che di là di una visita specialistica, richiesta per il proprio paziente, il medico di base si ritrovi a gestire unicamente la richiesta dello specialista di accertamenti diagnostici e di prescrizioni di farmaci. Questo discorso potrebbe valere anche nel rapporto con lo specialista, i laboratori di analisi e quanto altro. A questo punto tralasciando l’aspetto tecnico, che va considerato per realizzare tali passaggi, si deve porre l’accento sugli effetti pratici dei vari collegamenti che si possono attuare e i dati e le informazioni che ne deriverebbero. Penso ad esempio a un chip contenuto nella tessera sanitaria dove possa essere trascritto l’anamnesi del paziente. In questo caso il vantaggio è indubbio in specie per un ricovero urgente e anche per il fatto che non sempre gli interessati ricordano la loro storia sanitaria in specie se anziani.
A conclusione possiamo dire che esiste un diverso modo di praticare l’assistenza sanitaria e questo discorso dovremmo già porcelo per valutarne in maniera approfondita i suoi vari aspetti e i mutamenti che ne deriverebbero. E’ tempo che si riconosca la necessità di stabilire un diverso approccio degli addetti ai lavori e dei pazienti con la medicina e la sua pratica nell’interesse generale della salute per un migliore benessere collettivo. Questo percorso è ben chiaro, sia agli addetti ai lavori sia al grosso pubblico, è stato già dibattuto in tutte le sedi sia istituzionali sia nelle assisi congressuali. E tale è restato per l’incapacità della politica di esserne conseguente con opportuni atti legislativi. Manca la forza per vincere le resistenze corporative orientate dal timore che la lasciare la via vecchia per la nuova si sa quel che si ha ma non certo ciò che potrebbe derivarne in termini di profitti e d’interessi settoriali.
Quest’etica civile e religiosa che noi cerchiamo di tenere in piedi per restituire dignità all’uomo la vediamo, purtroppo, perdere mordente anche in ambienti dove dovrebbe essere più alta e solenne la sua tenuta. Non scendo nei dettagli né indico i luoghi di tali devianze, ma chi mi legge può trarne le dovute riflessioni e riferimenti nella cronaca di tutti i giorni e nelle inchieste che riescono, almeno per una breve frazione di tempo, a rivelarci tali e tanti segreti prima di essere di nuovo ammantate dalle logiche perverse della disinformazione. (Riccardo Alfonso)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Programma europeo ideato da Google nel 2015 per promuovere l’innovazione nell’editoria e nel giornalismo digitale

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 luglio 2018

Sono due i progetti presentati dal Gruppo 24 ORE che verranno finanziati dal Google Digital News Innovation Fund (DNI Fund), il programma europeo ideato da Google nel 2015 per promuovere l’innovazione nell’editoria e nel giornalismo digitale, che ha annunciato oggi l’esito del quinto round di finanziamenti, il primo del 2018.Fino ad oggi il fondo di Google DNI ha finanziato 559 progetti (su 5.620 candidature) in 29 Paesi europei per un totale di 115,2 milioni di euro. Di questi, nella quinta tornata, sono stati assegnati finanziamenti per il valore di 21,2 milioni di euro a 98 progetti di organizzazioni di 29 Paesi europei su 820 candidature ricevute da parte di startup e player tradizionali, editori online, emittenti radiofoniche e televisive, periodici d’informazione e riviste accademiche.
I progetti del Gruppo 24 ORE che verranno realizzati con il supporto finanziario del DNI Fund di Google, per un importo totale di 978.000 Euro, riguardano Il Sole 24 Ore e Radio 24 e sono stati elaborati con il supporto di Area24, il Content Innovation Lab del Gruppo 24 ORE con sede a New York, Roma e Milano che lavora in stretta sinergia con la Direzione Editoriale del Gruppo: un laboratorio di idee, sviluppo e confronto che ha l’obiettivo di sviluppare nuove applicazioni, servizi e prototipi per promuovere innovazione e intelligenza artificiale nei processi editoriali e aziendali.
“Royalty”, il progetto messo a punto dal Sole 24 Ore, punta a realizzare, grazie all’introduzione di un potente motore di machine learning nella gestione dei contenuti editoriali e nell’analisi dei comportamenti dei lettori all’interno dei prodotti digitali del Sole, un prodotto editoriale premium dedicato al lettore digitale, in grado di rispondere con una proposta altamente personalizzata alle necessità e alle preferenze di ogni singolo utente. Il servizio accresce così la customer satisfaction, ottimizza le risorse e aumenta l’opportunità di monetizzazione. L’addestramento del motore di machine learning avverrà direttamente in redazione dove, per la prima volta, i giornalisti lavoreranno con un supporto di intelligenza artificiale.Grazie al finanziamento Il Sole 24 Ore, che è già il quotidiano con più contenuti a pagamento, potrà espandere maggiormente i propri contenuti a pagamento.La durata del progetto Royalty, che ha ricevuto dal DNI FUND di Google un finanziamento di 739.000 Euro, sarà di 16 mesi a partire dall’autunno 2018 e sarà sviluppato con il supporto di Teorema Engineering.
Il progetto sviluppato per Radio 24, denominato “AI Anchor”, ha l’obiettivo di generare in modalità automatica contenuti audio di alta qualità partendo da dati strutturati, come ad esempio focus verticali del mercato azionario, bilanci aziendali, dati macroeconomici, che gli ascoltatori avranno modo di fruire tramite podcast personalizzati che potranno essere acquistati singolarmente o offerti da sponsor. Alla base del progetto lo sviluppo di strumenti in grado di trasformare un’enorme quantità di dati e contenuti testuali in contenuti audio grazie all’uso dell’intelligenza artificiale e delle più moderne soluzioni text-to-speech. Il progetto va anche nell’ottica di fornire nuovi e più interessanti contenuti virtuali per i sistemi di assistenza vocale di ultima generazione.Il progetto di Radio 24, a cui il Google DNI FUND ha assegnato 239.000 Euro, avrà una durata di 12 mesi a partire dall’autunno 2018 e vedrà il coinvolgimento di due importanti partner: l’Università di Pisa e DataNinja.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Invitalia fa squadra con Microsoft per la trasformazione digitale dell’Agenzia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Invitalia e Microsoft hanno siglato un protocollo d’intesa finalizzato alla trasformazione digitale dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo: l’obiettivo è semplificare i processi interni e migliorare la qualità e la rapidità dei servizi per la concessione degli incentivi alle imprese. Invitalia potrà avvalersi della consulenza strategica di Microsoft per rinnovare la propria infrastruttura tecnologica e adottare nuove tecnologie di Cloud Computing e Intelligenza Artificiale per ottimizzare l’iter di valutazione ed erogazione dei finanziamenti nel segno di una maggiore rapidità e sicurezza. L’obiettivo è permettere agli utenti di interagire più facilmente con la piattaforma informatica dell’Agenzia per richiedere le agevolazioni, conoscere in tempo reale lo status della propria domanda di finanziamento – ad esempio attraverso app dedicate – e per partecipare agli eventi nei quali Invitalia orienta i potenziali beneficiari e spiega il funzionamento degli incentivi.
Inoltre una maggiore attenzione alla gestione e analisi di Big Data consentirà a Invitalia un’elaborazione più efficace delle informazioni e una maggiore proattività nell’individuare i target più adatti ai singoli incentivi.Nell’ambito del protocollo d’intesa, Invitalia e Microsoft creeranno insieme un Digital Lab, ovvero un centro di competenza per realizzare su cloud una piattaforma utile per l’Agenzia per svolgere azione di scouting sui territori ed eseguire analisi capaci di valutare la qualità e l’impatto delle misure adottate. A tal fine Microsoft metterà a disposizione i propri esperti e digital advisor per definire le strategie necessarie a sviluppare nuovi servizi, avviare test tecnici e creare progetti pilota. Contestualmente i tecnici di Invitalia avranno l’opportunità di frequentare percorsi di formazione professionale e vivere delle vere e proprie full immersion nel mondo della tecnologia nei centri Microsoft di Bruxelles, Redmond o Milano.Invitalia avrà inoltre la possibilità di sfruttare moderne soluzioni di collaborazione, sistemi gestionali e CRM come Microsoft 365 e Dynamics 365 e di far leva sulla piattaforma cloud Microsoft Azure, beneficiando dei tool di analisi, degli strumenti di machine learning e delle funzionalità di Artificial Intelligence integrate, con il vantaggio di godere di un’infrastruttura scalabile per gestire in modo flessibile i picchi legati alle campagne per gli incentivi, come già accaduto nel caso di Resto al Sud, l’incentivo per i giovani del Mezzogiorno che vogliono mettersi in proprio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione dell’innovazione digitale e due nuovi canali radiofonici

Posted by fidest press agency su domenica, 3 giugno 2018

Roma Mercoledì 6 giugno ore 11.30 Sala A Via Asiago, 10  Conferenza stampa per la presentazione di R(ADIO)EVOLUTION Rai Radio presenta l’innovazione digitale e due nuovi canali radiofonici. Interverranno: Mario Orfeo – Direttore Generale Rai Roberto Sergio – Direttore Rai Radio Gerardo Greco – Direttore Radio1Paola Marchesini – Direttore Radio2

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il settore manifatturiero ottimista sulla trasformazione digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Il settore manifatturiero italiano ha registrato un buon inizio del 2018, rilevando la crescita maggiore della produzione da inizio 2011 e uno degli aumenti maggiori dei nuovi ordini degli ultimi 18 anni, secondo gli ultimi dati riportati da Markit Economics.Riflettendo questa recente ripresa, la ricerca commissionata da Interoute, l’operatore proprietario di una piattaforma di servizi cloud globale, evidenzia infatti che il 68 per cento delle aziende del settore industria e ingegneria nutre fiducia verso questo driver di cambiamento. Questo dato è più elevato rispetto a quelli riscontrati in ogni altro settore, e superiore alla media europea, che è, invece, pari al 61 per cento.L’obiettivo principale delle aziende del settore manifatturiero, se si parla di digital transformation, è migliorare l’esperienza del cliente. Circa la metà (49 per cento) di queste realtà, infatti, segnala come priorità la customer experience, nel quadro dei programmi inerenti questa trasformazione. Il manifatturiero e il settore ingegneristico hanno dato maggiore peso a questo aspetto rispetto alle aziende di altri settori, come ad esempio quello legale (32 per cento), oppure turismo e trasporti (38 per cento). Queste aziende hanno sempre più necessità di una dorsale digitale che offra loro una connettività e una rete adatte al supporto di una collaborazione più intensa nel contesto della supply chain, e che consenta di fornire una esperienza di acquisto più piacevole ai propri clienti.
I risultati di questa ricerca sono estratti dal report The challenges facing European IT decision-makers engaged in digital business transformation, che analizza i fattori alla base dei processi decisionali in ambito IT, e i metodi utilizzati dai professionisti IT senior per prepararsi ai cambiamenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“L’accessibilità nella trasformazione digitale dei siti aziendali”

Posted by fidest press agency su sabato, 12 maggio 2018

Roma 17 maggio 2018, alle ore 17.30 Residenza dell’Ambasciatore di Danimarca a Roma, in via Adolfo Cancani n.6. Una persona su cinque in Europa è affetta da una disabilità che influenza il modo in cui usa il computer e naviga il web. Il 17 maggio ricorre la settima edizione del Global Accessibility Awareness Day (GAAD), la giornata internazionale dedicata alla sensibilizzazione sui temi dell’accessibilità e dell’inclusione. In occasione del GAAD 2018, Siteimprove, in collaborazione con il Trade Council della Reale Ambasciata di Danimarca, organizza a Roma il seminario “L’accessibilità nella trasformazione digitale dei siti aziendali” per discutere degli sviluppi futuri dell’accessibilità web.L’evento, rivolto a aziende e professionisti, sarà l’occasione per fare il punto sulle linee guida per l’accessibilità, sulla normativa europea e per un confronto sulle strategie più efficaci per garantire un accesso equo alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Tra gli interventi in agenda, Roberto Scano, normatore del settore IT vincitore del Premio Fibonacci 2017, illustrerà gli obiettivi del programma dell’UE Horizon 2020, mentre la Fondazione ASPHI Onlus, organizzazione che si occupa di informatica e disabilità da oltre trent’anni, presenterà le tecnologie digitali per l’inclusione.Nel corso dell’evento, Siteimprove assegnerà il Premio per l’Accessibilità Digitale all’organizzazione che si è distinta nella creazione di un sito web accessibile e senza barriere, nel rispetto delle linee guida Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) 2.0.L’evento è dedicato ad aziende e professionisti. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione sul sito entro il 14 maggio 2018.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »