Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 87

Archive for the ‘Mostre – Spettacoli/Exhibitions – Theatre’ Category

Exhibitions – Theatre

Per la prima volta in Italia l’opera di Charlotte Salomon

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 marzo 2017

autoritrattoMilano, Palazzo Reale 30 marzo – 25 giugno 2017 Anteprima stampa Mercoledì 29 marzo ore 11.00. L’inferno della Shoah restituisce un sorprendente poema allo stesso tempo pittorico, teatrale, narrativo e musicale. Charlotte Salomon è una giovane ebrea berlinese che va incontro ad un tragico destino. Prima di morire ad Auschwitz, Charlotte affida il racconto di tutta la sua vita a centinaia di tempere, raccolte sotto il titolo Vita? o Teatro? Miracolosamente sopravvissuto alle persecuzioni e alla guerra, questo lascito artistico si rivelerà un autentico canto del destino, che vede proiettata la biografia di Charlotte sullo scenario più tragico del Novecento. Dagli anni Sessanta le tempere di Charlotte Salomon sono state esposte in forma antologica in alcuni importanti musei ma sino ad oggi mai in Italia: al Centre Pompidou e al Museo Ebraico di Parigi, alla Whitechapel Art Gallery e alla Royal Academy di Londra, al Museo Ebraico di Berlino e in varie altre città tedesche, a Bruxelles, Tel Aviv, Chicago, New York, San Francisco, Tokyo… La mostra, a cura di Bruno Pedretti, è promossa e prodotta dal Comune di Milano | Cultura, Palazzo Reale e Civita Mostre, in collaborazione con il Jewish Historical Museum di Amsterdam. Nelle Sale al piano terra di Palazzo Reale, l’esposizione presenta circa 270 tempere, insieme a decine di fotografie storiche che illustrano la vita di Charlotte e gli avvenimenti del suo contesto, in parallelo alle scene rappresentate nel suo poema autobiografico e ad un filmato che introduce il visitatore nel mondo dei suoi affetti.Sull’opera di Charlotte esistono ormai numerosi libri, filmati e naturalmente cataloghi che ne hanno accompagnato le esposizioni, tra cui anche alcune edizioni integrali delle tempere, a cui si sono recentemente aggiunti altri tributi a questa figura eccezionale, di genere sia letterario, sia operistico, sia filmico.
La figura di Charlotte Salomon è anche la protagonista del romanzo del curatore della mostra milanese, Bruno Pedretti: Charlotte. La morte e la fanciulla (prima ed. Giuntina, Firenze 1998; ed. francese Robert Laffont, Parigi 2006; nuova ed. Skira, Milano 2015).
Informazioni su Charlotte Salomon e la sua opera sono reperibili nel sito del Jewish Historical Museum – Museo Storico Ebraico di Amsterdam. (foto. autoritratto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primavera all’Auditorium Parco della Musica

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

auditorium-parco-della-musicaRoma. E’ di nuovo primavera all’Auditorium Parco della Musica e dopo il primo anno di successi si apre un nuovo ciclo delle Stagioni delle Arti ancora più ricco nel numero e nella varietà degli eventi programmati. In primis i concerti con i grandi protagonisti della musica italiana e internazionale Franco D’Andrea, Paolo Fresu, Rodrigo Leão & Scott Matthew, Marianne Mirage, Loreena McKennitt, Stefano Di Battista, Pilar, Riccardo fassi, Roberto Vecchioni, Sergio Caputo, Francesco Baccini, Sergio Cammariere, Mishmash, Unavantaluna, Luigi Grechi, Edoardo De Angelis, Michele Ascolese, Marina Rei, The Heliocentrics, Nada Trio, Sinkane, Vinicio Capossela, Sarah Dietrich, Yamanaka Electric trio, Abbadream, Maldestro, Gianluca Grignani, Musica Nuda, Tommaso – Paternesi – Marcotulli Trio, Milagro Acustico, Acquaragia Drom, Andrea Rivera, Dayme Arocena, Mario Biondi, Meryem Aboulouafa, Giampaolo Ascolese, Truppi, Piazza Vittorio, Baustelle, Serena Brancale, Dream Theater, Carmen Souza, Chiara Civello, Maria Pia De Vito, Omaggio a Jeff Buckley, Wakeman, Gabriele Cohen, Madelyn Renee, Pat Metheny, Paola Turci, Mimmo Cavallaro, Patti Smith, Ermal Meta, Bussoletti, Fiorella Mannoia, Ludovica Comello, Placido Domingo Jr, Michael Nyman, Teresa De Sio, Enrico Pieranunzi.
Continuano le rassegne musicali: gli Incontri in Jazz con la NTJO New Talents Jazz Orchestra, la nuova orchestra residente diretta da Mario Corvini e i Recording Studio che permettono al pubblico di assistere alle registrazioni dei dischi della Parco della Musica Records. Ma le stagioni delle arti non sono solo ricche di musica. Oltre agli ormai consueti appuntamenti domenicali con le Lezioni di Storia, di Jazz, di Arte e di Ascolto, proseguono le rassegne Inedito d’autore, Vi Racconto il teatro, e Dialoghi Matematici. A Maggio ritornano i due immancabili appuntamenti con il Festival delle Scienze (11-14 maggio) e il Festival del Verde e del paesaggio (19-21 maggio). Continua ad avere grande seguito la programmazione rivolta ai più piccoli e alle famiglie di Auditorium Family, una delle novità delle Stagioni delle Arti. In programma altri appuntamenti con il Giocajazz dell’orchestra di Massimo Nunzi, lo spettacolo l’Atlante dell’Orchestra di Piazza Vittorio e le visite guidate per i più piccoli tutte le domeniche.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Studios 2017

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

tempietto del bramanteRoma Giovedì 23 marzo, dalle ore 17 alle 19, nei suggestivi spazi del complesso di San Pietro in Montorio (Gianicolo), in cui spicca il Tempietto del Bramante, gioiello architettonico del Rinascimento, avranno luogo gli Open Studios 2017, promossi dalla Real Academia de España en Roma Piazza S. Pietro in Montorio 3 (Gianicolo) giornata in cui sarà esplorare da vicino, a diretto contatto con i 23 artisti “in casa”, i singoli progetti in fieri che, una volta ultimati, verranno esposti in una Mostra finale il prossimo 22 giugno. Piattaforma culturale e centro di produzione e ricerca artistica di riferimento per stimolare alla produzione sia giovani che affermati talenti, l’Accademia, istituzione dipendente dell’Ambasciata di Spagna in Italia, a partire dalla sua fondazione nel 1873, svolge da sempre un ruolo fondamentale e strategico per la politica culturale spagnola all’estero nella formazione di numerose generazioni di artisti e intellettuali spagnoli. Il suo obiettivo primario è infatti quello di offrire la possibilità a giovani o meno, con una traiettoria promettente o già consolidata nelle rispettive discipline, di creare un progetto proprio tra le mura del centro di Roma, che funge quindi da piattaforma di proiezione internazionale della cultura creativa. (foto: tempietto del bramante)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La pena come antidoto alla vendetta: riabilitare, riparare o restaurare?

Posted by fidest press agency su martedì, 21 marzo 2017

carcereRoma Giovedì 23 Marzo 2017, ore 10:00 Dipartimento di Giurisprudenza, Sala del Consiglio, I piano Via Ostiense 161. In occasione della presentazione del libro Giustizia e carceri secondo papa Francesco (Jaca Book, 2016), curato da Patrizio Gonnella e Marco Ruotolo, si terrà un incontro di studi intitolato La pena come antidoto alla vendetta: riabilitare, riparare o restaurare? L’incontro sarà preceduto dai saluti del Rettore, Mario Panizza, e del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Giovanni Serges. Cosimo Rega, fondatore della Compagnia di detenuti-attori del carcere di Rebibbia, leggerà alcuni brani del discorso del Papa su giustizia e carceri, oggetto di commento nel libro. L’introduzione è affidata al Prof. Marco Ruotolo, Ordinario di Diritto costituzionale e Direttore del Master in Diritto penitenziario e Costituzione. Seguirà una discussione sul tema della giustizia riparativa tra la Prof.ssa Claudia Mazzucato, Associato di Diritto penale presso l’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano, e il Prof. Andrea Pugiotto, Ordinario di diritto costituzionale presso l’Università di Ferrara. Il dibattito sarà coordinato e concluso dalla Prof.ssa Marta Cartabia, Vicepresidente della Corte costituzionale.www.dirittopenitenziarioecostituzione.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Francesco Rosi Alla ricerca della verità”: proiezione di “La tregua”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 marzo 2017

THE TRUCE, (aka LA TRAGUA), John Turturro, 1997, © MiramaxTHE TRUCE, (aka LA TREGUA), John Turturro (right), 1997, © MiramaxTorino 20 marzo ore 15,30 via Montebello 22. Proseguono alla Bibliomediateca “Mario Gromo” le proiezioni del lunedì pomeriggio con la rassegna Francesco Rosi. Alla ricerca della verità, che propone per marzo, quattro film del grande regista italiano.Questa settimana sarà la volta del drammatico La tregua.
Francesco Rosi (1922-2015) ha definito nel corso della sua opera i canoni di un cinema di impegno civile e politico, realizzando un corpus di film che per qualità, profondità e tensione morale non ha eguali nel panorama cinematografico italiano. Capace di analizzare i meccanismi del potere e delle sue manifestazioni più o meno evidenti, il cinema di Rosi ha svolto un processo di disvelamento degli apparati e delle maschere atte a celare lo status quo di un sistema statale spesso equivoco quando non platealmente compromesso con i poteri occulti della criminalità e delle sovrastrutture economiche. L’omaggio che la bibliomediateca Mario Gromo dedica al grande cineasta ripercorre – attraverso una selezione di quattro film – le tappe di una carriera consacrata a una passione civile, politica e umana caratterizzata dalla volontà di comprendere e fare comprendere la realtà che ci circonda e le grandi tragedie della storia. La retrospettiva è organizzata dagli studenti della III C.S. del liceo scientifico “Alessandro Volta” di Torino all’interno del progetto alternanza scuola-lavoro. (foto: la tregua)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Un Organo per Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 marzo 2017

claudia kollGiorgio CarniniRoma sabato 25 marzo 2017 alle 18.00 nella Sala Accademica del Conservatorio “Santa Cecilia” (via dei Greci 18, ingresso gratuito fino ad esaurimento posti) sarà inaugurata la quarta edizione del Festival dall’attrice Claudia Koll, gli organisti Giorgio Carnini e Alberto Pavone, i percussionisti Tommaso Sansonetti e Francesco Conforti e Gianluca Ruggeri ai live electronics “Un Organo per Roma” ideato da Giorgio Carnini e promosso dall’Associazione Camerata Italica in collaborazione con l’Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC), il Conservatorio “Santa Cecilia” e l’Accademia Filarmonica Romana.
Questo primo appuntamento – intitolato “Il drammatico si minore” in quanto ruota intorno a questa tonalità – rispecchia l’ampio ventaglio di proposte del festival, che vuole sia far conoscere meglio la grande musica per organo del passato sia valorizzare la scrittura contemporanea per quello che è spesso definito il re degli strumenti, paragonabile a un’intera orchestra per le sue vastissime possibilità.
Il concerto inizia infatti con un imprescindibile omaggio al più grande compositore per organo di tutti i tempi, Johann Sebastian Bach, di cui si ascolterà il Preludio e Fuga in si minore BWV 544, ruggeri_gianluca.jpga cui farà seguito il 2°corale, sempre in si minore, di César Franck, il più grande emulo di Bach nell’Ottocento. Questi due grandiosi e magnifici brani saranno interpretati all’organo da Giorgio Carnini.
La seconda parte del concerto si rivolge invece alla contemporaneità, con la prima esecuzione assoluta del monodramma La Ballata del silenzio per voce recitante, organo e percussioni di Gianluca Ruggeri su testo di Rocco Familiari, con la partecipazione straordinaria di Claudia Koll (voce recitante). Alberto Pavoni sarà all’organo e Tommaso Sansonetti e Francesco Conforti alle percussioni. Il compositore stesso sarà ai live electronics. I movimenti coreografici saranno realizzati dal ballerino e coreografo Vito Blasi, con la partecipazione delle ballerine Francesca Sanfilippo, Silvia Salvadori, Cristina Cecilia, Sofia Doria e Giusi Anghelone. (foto: claudia koll, Giorgio Carnini, ruggeri_gianluca)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto dei “Grilli Cantanti”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

grilli cantantiPistoia si svolgerà all’interno della RSA Villone Puccini, il prossimo 21 marzo, in occasione del primo giorno di primavera.L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra l’Azienda Sanitaria USL Toscana Centro, la Società della Salute pistoiese e la Scuola primaria “G. Civinini-Arrighi” attraverso la professoressa Lucia Innocenti Caramelli che si è resa disponibile in un progetto musicale che oltre a coinvolgere le residenze sanitarie assistite, per ora della zona distretto, pistoiese sarà poi esteso al reparto pediatrico dell’Ospedale San Jacopo.Il progetto è stato accolto con favore dalle direzioni Aziendale e della Società della Salute diretta dal dottor Daniele Mannelli.
“E’ motivo di orgoglio un progetto che intendiamo estendere e valorizzare per i nostri anziani, le loro famiglie e gli operatori, inoltre martedì prossimo offriremo una rara occasione di svago e cultura in quanto il Coro ha ottenuto numerosi riconoscimenti anche in ambito nazionale ed accoglierlo nelle nostre strutture è”.In particolare proprio quest’anno il Coro festeggerà i dieci anni di attività. Sono stati quindi previste diverse iniziative in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Biblioteca San Giorgio, l’Azienda Sanitaria.Il Concerto, che avrà inizio alle ore 17,00, sarà diretto dalla professoressa Lucia Innocenti Caramelli ed accompagnato dai pianisti Margherita Danesi, Alexa Mae Sampang, Giacomo Trovato e Daniele Biagini.Il coro è nato come laboratorio scolastico nell’anno 2007 all’interno della scuola primaria “G.Civinini-Arrighi” dove per ora svolge la sua attività. Da sempre è curato dalla Professoressa Lucia Innocenti Caramelli.Nel primo anno di attività era formato da 17 bambini provenienti da tutte le classi del plesso. Nel corrente anno scolastico i bambini sono 53 delle classi dalla seconda alla quinta.Prevede un intervento di due ore settimanali (il venerdì pomeriggio) durante tutto l’anno scolastico ed alcune prove aggiuntive quando gli impegni sono più importanti o in collaborazioni con altri cori o orchestre.
Durante l’anno il coro canta spesso in svariate occasioni anche al di fuori del ristretto impegno didattico.Negli anni ha mantenuto la sua unicità nel panorama scolastico pistoiese,confermando la sua validità come occasione di crescita personale e sociale e come esperienza di maturazione artistica.In questi anni di studio è migliorato ed ha avuto numerose occasioni per farsi conoscere ed apprezzare anche al di fuori della cerchia cittadina, allargando il campo delle sue attività.Ha partecipato a rassegne cittadine , produzioni teatrali, solennità religiose e concorsi regionali e nazionali, continuando a ricevere apprezzamenti per l’intonazione e la musicalità delle esecuzioni e per il senso di disciplina corale che sempre manifesta.Il coro è inserito ,come progetto di particolare rilevanza, nel progetto nazionale “Musica 2020”nell’ambito del quale ha collaborato con il M.I.U.R e con la regione Toscana cantando in diverse occasioni come coro dimostrativo (Firenze,Genova…..).
Sul sito relativo è possibile consultare tutte le informazioni sull’ attività ed la metodologia di insegnamento. Ha cantato a: Firenze,Lucca, Pisa, Genova, Padova, Arezzo, Montecarlo (Lu), Foligno, Ravenna, Siena , Prato.In autunno il coro ha partecipato all’allestimento di “Boheme” di G.Puccini. (foto: grilli cantanti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Artist Set to Hit World Stage at Cannes Film Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

LJLevasseurCanadian born business woman, Lisa Levasseur began painting in 2010 and quickly emerged an Artist. She is the creator of PaletteArt™ a new art form using 100% acrylic recycled paint to sculpt unique 3D one of a kind paintings. Now featured as a Modern Art & International Contemporary Master in magazines, books & exhibitions all over the world. Her work hangs in private & museum collections next to the likes of Picasso, Renoir & Dali.She is set to hit the world stage at the Cannes Film Festival – International Modern Art Biennial, May 17-19, 2017 with Paks Gallery & MAMAG Museum. Her goal in promoting PaletteArt™ is to help other artists and get them involved in paint recycling. Forming an organization to encourage a social environmental art movement.
Arts and culture have the power to inspire people to see beyond borders, misunderstandings or differences and creativity can lead to peaceful changes. So imaging what can be accomplished by calling artists into action and giving them opportunities to help shape our world.The mission is to help artists grow in spirit, mind and body, in their sense of responsibility to others, to help create valuable opportunities working together and have the same influence on our global community. They are motivating artists to get out there and help each other in promoting a more sustainable vision for mankind.
Already helping inner city kids through art therapy, teaching paint recycling and sponsoring artists who want to learn with career support from the ground up. They are also raising money for worldwide charity organizations, through donated art & gift sales. Promoting any artist creating recycled art with sponsorship & multi-media advertising.
She is now asking the world to hear her call and help support the PaletteArt™ organization. This is a way of giving back that creates win win opportunities and anyone can get involved. Her drive comes from knowing this success hasn’t come easy and artists need all the help they can get. (font: http://www. patreon.com/LJLevassseur Learn more at http://www.topcontemporaryartist.com) (photo: LJLevasseur)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Walter Erra Hubert

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

breathing in the voidwithin without seriesLucca dal 31 marzo al 23 aprile 2017 (orario mostra: da martedì a domenica 10-19, chiuso lunedì Ingresso libero). L’inaugurazione si terrà alla presenza del’artista venerdì 31 marzo alle ore 17 negli spazi del Lu.C.C.A. Lounge&Underground. L’esposizione è curata da Maurizio Vanni e la mostra nella personale “Studies from the breathing in the void series”, è organizzata in collaborazione con ViDA – Villicana D’Annibale.
“Walter Erra Hubert – scrive il curatore Maurizio Vanni – è consapevole che la pittura può prescindere dalla mimesi della natura e che può attingere una propria forza espressiva attraverso un confronto continuo tra forma, spazio, colore, luce e superficie. Il suo desiderio non è legato alla percezione originale della superficie delle cose, ma alla ricerca del non visibile: un’analisi nell’oltre dove le energie dell’universo e i respiri della materia lo accompagnano in un viaggio verso il segreto del Tutto. Gli elementi delle sue composizioni, privi di riferimenti spazio-temporali, trovano la loro posizione in un ‘vuoto’ che non corrisponde a un semplice palinsesto, ma a una luce soprannaturale in grado di coagulare segni, colore e materia viva”. Quelle dell’artista californiano sono visioni sintetiche, cerebrali e consapevoli, profonde e concrete che ci riportano ad atmosfere primordiali: quasi ingrandimenti macroscopici di forme vitali che da una parte si rifanno all’Informale di Jean Dubuffet e Jean Fautrier, dall’altra alludono a un legame personalissimo con la realtà che, probabilmente, diventa ancora più intenso in relazione alla sua volontà di percepirne l’essenza. Walter Erra Hubert ci propone un percorso di conoscenza e autoconoscenza alla ricerca della verità interiore. Nelle sue composizioni le immagini prendono vita attraverso particolari cromie che scandiscono la materia in una liquida e luminosa trasparenza magnetica che evoca la realtà. “I suoi studi – conclude Vanni – non sono bozzetti o prove, ma corrispondono alle tessere di un mosaico che rende visibile il non visibile: proprio nell’invisibile ognuno può trovare la propria libertà”. (foto:breathing in the void, within without series)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dario Fo e Franca Rame: il mestiere del narratore

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

foa-rameRoma giovedì 23 marzo 2017, ore 12.00 Palazzo Barberini via delle Quattro Fontane, 13 Intervengono:
Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo
Flaminia Gennari Santori, Direttore delle Gallerie Nazionali d’Arte Antica
Jacopo Fo, Compagnia Teatrale Fo Rame
Le Gallerie Nazionali di Arte Antica presentano nella sede di Palazzo Barberini, la mostra Dario Fo e Franca Rame: il mestiere del narratore, a cura della Compagnia Teatrale Fo-Rame, in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, aperta al pubblico dal 24 marzo al 25 giugno 2017.Un viaggio, un’esperienza, un cammino intrapreso da due artisti straordinari, Dario Fo e di Franca Rame, che insieme hanno collezionato disegni, tele, arazzi, copioni, foto, documenti, pupazzi, maschere, costumi e oggetti di scena per rendere il loro messaggio comprensibile a tutti, facendo del narrare una vera e propria arte.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva a Verona la mostra Toulouse-Lautrec

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

Toulouse-LautrecToulouse-Lautrec1Toulouse-Lautrec2Verona 1 aprile – 3 settembre 2017 > AMO – Palazzo Forti. Dal 1° aprile una grande mostra ad AMO-Palazzo Forti celebra il percorso artistico di Toulouse-Lautrec con 170 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene. Curata da Stefano Zuffi, la mostra è patrocinata dal Comune di Verona ed è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
AGSM, main sponsor ha contribuito significativamente alla sua realizzazione.
Generali, partner di Arthemisia per Valore Cultura, offre gratuitamente a tutti i visitatori l’audioguida della mostra. La mostra vede come sponsor tecnico Trenitalia, media partner RMC – Radio Monte Carlo e L’Arena, hospitality partner Due Torri Hotel Verona e champagne partner Maison Perrier Jouët.L’evento è consigliato da Sky Arte HD.
Il catalogo è edito da Skira.
Parigi, fine Ottocento; la vita bohémienne, gli artisti di Montmartre, il Moulin Rouge, i postriboli, i teatri, le prostitute. Questa è la realtà che vive e rappresenta Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901), diventandone il più noto interprete.
Alto un metro e cinquantadue – era affetto da una forma di nanismo – e morto a meno di 36 anni devastato dalla sifilide e dall’alcolismo, Toulouse-Lautrec divenne noto soprattutto per i suoi manifesti pubblicitari e i ritratti di personaggi dell’epoca. Sue sono le immagini, ben impresse nell’immaginario collettivo, del balletto al Moulin Rouge e di Aristide Bruant e delle discinte prostitute nelle maisons closes (le case chiuse) in cui aveva il suo atelier. (foto: Toulouse-Lautrec)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasimeno Music Festival

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

Angela HewittAnne SofiePerugia. Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt. Il Castello del Sovrano Militare Ordine di Malta a Magione – la Basilica di San Pietro, il Teatro Morlacchi, la Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia – la Chiesa di San Francesco a Trevi e il Teatro Signorelli a Cortona, accoglieranno grandi interpreti della musica classica di fama internazionale che nell’arco di una settimana si avvicenderanno sul palcoscenico in un’atmosfera serena, apprezzata dagli attenti spettatori provenienti da tutto il mondo.Oltre Angela Hewitt, si esibiranno al TMF 2017: la Zurich Chamber Orchestra diretta da Sir Roger Norrington – la mezzo-soprano Anne Sofie von Otter – il quartetto d’archi Brooklyn Rider – i pianisti Janina Fialkowska, Jon Kimura Parker, Charles Richard-Hamelin – The Orlando Consort – il quartetto d’archi Gringolts Quartet – il clarinettista Calogero Palermo.Da sottolineare il “GRANDE EVENTO” previsto per il 1° luglio, data in cui si festeggerà il 150° compleanno ufficiale del Canada. Il Teatro Morlacchi di Perugia ospiterà un concerto con quattro pianisti canadesi di fama internazionale: Janina Fialkowska, Angela Hewitt, Jon Kimura Parker, Charles Richard-Hamelin.Soli, duetti e brani trascritti per quattro pianoforti renderanno il programma molto interessante.Il festival propone al pubblico eventi musicali unici, concepiti appositamente per l’occasione ed altre iniziative collaterali.
Il Trasimeno Music Festival è annoverato dalla stampa estera e nazionale come ”uno dei più prestigiosi festival in Europa” e come “uno dei migliori festival musicali in Italia”. Poiché moltissimi stranieri che frequentano il festival rimangono 8-9 giorni in Umbria, la manifestazione artistica riveste anche un ruolo di primo piano per la promozione e valorizzazione delle città e dei borghi in cui si tengono i concerti, dal punto di vista culturale, turistico e sociale.
Zurich Chamber OrchestraIl Trasimeno Music Festival offre in dettaglio il seguente calendario degli eventi:
8 concerti nei sette giorni di svolgimento della tredicesima edizione;
un incontro con il direttore d’orchestra, Sir Roger Norrington intervistato dal giornalista canadese Eric Friesen. L’appuntamento è per il 29 giugno, ore 18, al Castello dei Cavalieri di Malta a Magione, ingresso libero per tutti i possessori di un biglietto per il concerto serale. Sir Norrington racconterà della sua vita in musica. Pioniere dell’approccio filologico alla musica antica, è uno dei musicisti più singolari ed entusiasmanti del panorama internazionale;
un incontro con Madeleine Thien, autrice di romanzi e racconti brevi incentrati sulla memoria e sulla ricostruzione di momenti storici cruciali, pubblicati in tutto il mondo e vincitori di prestigiosi premi letterari. In Italia le sue opere sono edite da 66thand2nd, che il prossimo settembre pubblicherà il suo ultimo romanzo, Do not say we have nothing, finalista del Man Booker Prize, vincitore dello Scotiabank Giller Prize e del Governor General’s Award for English – language fiction. Leggendo il suo primo libro, Simple Recipes, Alice Munro ha dichiarato: “Senza dubbio l’esordio di una splendida scrittrice. Sono rimasta meravigliata dalla chiarezza, dalla confidenza Gringolts Quartetdella sua scrittura, e dalla sua purezza emotiva”. Il 1° luglio, al Teatro Morlacchi di Perugia (ore 16.30), la scrittrice dialogherà con Eric Friesen, raccontando il suo rapporto con la musica e il modo in cui esso viene declinato all’interno della sua opera. Madeleine Thien è nata a Vancouver nel 1974, anno in cui i suoi genitori si sono trasferiti in Canada dall’Estremo Oriente. Nel 2001 esce il suo primo libro, Simple Recipes, una raccolta di racconti che le vale l’inserimento nella short list del Commonwealth Writers’ Prize. Il successo internazionale arriva con Certezze (2006), uscito in Italia per Mondadori e tradotto in sedici lingue. L’eco delle città vuote, è stato pubblicato in Italia da 66thand2nd, che nel settembre 2017 pubblicherà l’ultimo romanzo della Thien, Do not say we have nothing, finalista del prestigioso Man Booker Prize.
un “dibattito pre-concerto” con il quartetto d’archi Brooklyn Rider e Angela Hewitt che si terrà il 30 giugno (ore 20.30) al Castello dei Cavalieri di Malta a Magione;
un concerto “Anteprima festival” che si terrà il 27 giugno, presso la Piazzetta del borgo di San Savino, frazione di Magione, che si affaccia su Lago Trasimeno. Lì, si esibiranno giovani musicisti di talento che Angela Hewitt ha selezionato personalmente per le loro notevoli doti tecniche e la grande maturità musicale. (foto: Angela Hewitt, Anne Sofie, Zurich Chamber Orchestra, Gringolts Quartet)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Mostra Internazionale Libri antichi e di pregio a Milano”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

collezioneL'arte de metalliMilano dal 24 al 26 marzo 2017, si terrà la mostra Internazionale dei libri antichi e di pregio organizzata da Noema e ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia, in collaborazione con ILAB – International League of Antiquarian Booksellers, con il supporto di AbeBooks e il patrocinio di Comune di Milano, Città Metropolitana e Camera di Commercio di Milano, all’interno del prestigioso Salone dei Tessuti, a due passi dalla Stazione Centrale.
Per tre giorni, la grande mostra-mercato, che grazie al successo delle precedenti edizioni si è riconfermata come il più importante evento del mercato librario d’antiquariato in Italia, metterà a disposizione di un pubblico variegato, composto da collezionisti, esperti bibliofili e appassionati della carta stampata, un’ampia scelta di manoscritti antichi e straordinari libri miniati, pregiati incunaboli, stampe e documenti rari, introvabili prime edizioni e molte altre meraviglie provenienti dal passato. Un vero e proprio patrimonio su carta che, scandagliando le più diverse tematiche, dall’arte alla letteratura alla musica e alle diverse scienze, accompagnerà i visitatori in un viaggio costituito da innumerevoli narrazioni ricche di cultura e bellezza. (foto: collezione, Autografo di Napoleone bonaparte, L’arte de metalli)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primavera a Parigi

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

corsettoParigi 23-26 marzo (Da Mercoledì 22 a Lunedì 27 Marzo 2017 Orari: 12-20 : Giovedì 23 Marzo 12-22 Ingressi: 18 € – catalogo omaggio) Place de la Bourse, fra shopping e mostre nella capitale dell’arte. A Parigi per comprare uno schizzo di Picasso o disegno di Duchamp? E’ possibile all’interno del Palazzo della Borsa, in occasione del Salon du Dessin.
La giovane donna che indossa un corsetto disegnata da Marcel Duchamp nel 1912 è una delle proposte della Galleria Helene BAILLY. Nello stesso anno, prima di passare a nuove forme d’arte (e ai suoi amati scacchi!) Duchamp dipinge “Nudo che scende le scale n°2” scomponendo il corpo in più punti di vista. Se invece cercate un disegno di Picasso la Galleria Reginart Collections -fondata da Danielle G. Cazeau a Ginevra nel 2009- ne metterà in vendita uno del 1971 intitolato Woman with Flowers (1971).
In realtà saranno più di 1.000 le opere su carta (e non solo) che vi permetteranno di spaziare dal segno grafico più antico a quello contemporaneo per un acquisto che potrà andare da poche centinaia di Euro a cifre più importanti (il Duchamp si aggira intorno ai 150mila €) ma sempre garantito da 39 fra i più importanti galleristi europei specializzati in disegno. (Immagine: Marcel Duchamp – Young Woman Wearing a Corset with a Blue Ribbon (1912) Galleria Helene BAILLY)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostre, incontri e iniziative culturali a Firenze in occasione del G7 della cultura 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

firenzeFino al 17 aprile 2017 Palazzo Medici Riccardi Mostra “Firenze 1966-2016. La bellezza salvata” Promossa dal Comitato per il 50° anniversario dell’alluvione e organizzata da MetaMorfosi, l’esposizione di documenti, immagini e straordinarie testimonianze artistiche racconta i tragici momenti che seguirono la notte fra il 3 e il 4 novembre del ’66 quando l’Arno ruppe gli argini inondando un’intera città e il suo inestimabile patrimonio artistico.
Fino al 23 luglio Palazzo Strozzi “Bill Viola. Rinascimento elettronico” La Fondazione Palazzo Strozzi presenta il maestro indiscusso della videoarte contemporanea: la mostra ripercorre – attraverso straordinarie esperienze di immersione tra spazio, immagine e suono – la carriera di Bill Viola, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Info: palazzostrozzi.org
Dal 25 marzo all’8 aprile Sacrario della chiesa di Santa Croce Mostra d’arte dei 7 artisti vincitori del Premio “Lorenzo il Magnifico”. Nell’evento espositivo, a cura di Florence Biennale, sono rappresentati la Germania, gli Stati Uniti, il Giappone, il Canada, la Gran Bretagna, la Francia e l’Italia. Info: florencebiennale.org
Fino al 30 marzo Fondazione Casa Buonarroti Mostra “Il Primato del Disegno”. Sedici disegni originali di Michelangelo dalle collezioni del Museo Casa Buonarroti.
La mostra è aperta tutti i giorni, ad esclusione del martedì, orario 10–17.
Dal 27 marzo al 27 aprile Piazza della Signoria Esposizione della riproduzione dell’Arco di Palmira Una copia dell’arco del II secolo d.C. – distrutto nel 2015 dai miliziani dell’Isis a Palmira (Siria) – sarà esposta davanti a Palazzo Vecchio, come simbolo della rinascita, ricostruzione e conservazione delle opere che appartengono al patrimonio dell’umanità e alla storia della civiltà.
Lunedì 27 marzo ore 17 Palazzo Vecchio, Sala d’Arme Il recupero dell’arte: proteggere la cultura Incontro aperto al pubblico. A cura di Mus.e, Comune di Firenze.
firenzeNegli ultimi anni il patrimonio culturale del mondo ha subito forti attacchi da parte dell’uomo e della natura: basti ricordare i recenti sismi in Italia centrale, che hanno gravemente danneggiato incredibili tesori artistici, e le violente distruzioni di simboli della cultura mondiale da parte di estremisti. Eventi inspiegabili che lasciano sconcerto, paura, rabbia, timore, ma che possono anche essere il via per rafforzare una comune “identità culturale” da proteggere, custodire e difendere, grazie alla quale l’umanità ritrova la sua storia e il suo senso di esistere. L’incontro in sala d’Arme, organizzato in occasione del G7 della Cultura a Firenze, offre alla città l’opportunità di radunarsi intorno al Patrimonio Mondiale – di cui fa parte il centro storico fiorentino, tanto apprezzato dai turisti ma ancor più amato dai residenti – e di approfondire gli aspetti principali relativi ai rischi, ai traffici, ai pericoli ma anche alle difese della cultura e dell’arte. Non è necessaria la prenotazione. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Lunedì 27 marzo ore 9.30-13 Accademia delle Arti del Disegno di Firenze “La tutela fra protezione e recupero, dal Granduca a Rodolfo Siviero” Incontro sulle origini della tutela intesa come protezione del patrimonio culturale, origini antiche che a Firenze sono rappresentate da episodi quanto mai significativi: la “lista” dei pittori di cui non si potevano portare i dipinti fuori del Granducato (1603), primo “veto all’esportazione”: il “patto di Famiglia” concepito da Anna Maria de’ Medici Elettrice Palatina e verrà ricordata l’azione di Rodolfo Siviero, fautore della “rinascita” dell’Accademia nel secolo scorso, nel campo del recupero dei beni sottratti all’Italia in circostanze di totalitarismo e di guerra.
Dal 28 marzo al 27 aprile Palazzo Vecchio, Sala Leone X Chimera relocated A cura di Mus.e per il Comune di Firenze, Musei Civici Fiorentini, in collaborazione con il Museo Archeologico nazionale di Firenze, le Gallerie degli Uffizi e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Esposizione della Chimera di Arezzo, il celebre bronzo etrusco rivenuto nel 1553, insieme al Busto di Cosimo I di Baccio Bandinelli e al Disegno della Chimera di Baccio Bandinelli. La Chimera viene ricollocata per un mese a Palazzo Vecchio, nel luogo esatto dove la collocò Cosimo I de’ Medici dopo il suo ritrovamento.
convento san francesco firenzeMartedì 28 marzo ore 15.00 Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento Tavola rotonda Il commercio delle opere d’arte Alla presenza di esperti e direttori di Musei internazionali.
Mercoledì 29 marzo ore 9.30 Villa Schifanoia, sede del Robert Schuman Research Center, Istituto Universitario Europeo LaRivistaCulturale.com in collaborazione con l’Istituto Universitario Europeo e il Museo Novecento “Cos’è il Dialogo delle Culture?”
Incontro aperto al pubblico per spiegare cosa si intende in antropologia culturale per “traffico culturale” e “dialogo”. Nel dibattito informale tra gli ospiti si metterà in evidenza come solo la cultura e la conoscenza forniscano gli strumenti necessari per capire e affrontare costruttivamente le sfide sociali del nostro tempo.
Giovedì 30 marzo ore 14.00 Teatro della Pergola “Formazione e mercato del lavoro”
Conferenza promossa dalla Fondazione Teatro della Toscana sui temi della formazione e degli sviluppi professionali nel mondo del teatro. Relatori: Prof. Pascal Gielen, Universiteit Antwerpen (Belgium); Mary Ann De Vlieg (moderatrice); Simon Sharkey, National Theatre of Scotland (UK); Marc Sussi, Jeune Theatre National (France); Theo Abazis, National Greek Theatre (Grecia); Prof. art. Ksenija Zec, Academy of dramatic arts di Zagabria (Croazia); Daniela Bortignoni, Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico (Italy); Helen Richardson, Brooklyn college (USA); Eleonore Christine Franke, Theaterakademie, (Germany); Prof. Patrick Lonergan, firenzeNUI Galway (Irland).
Giovedì 30 e Venerdì 31 marzo Visite speciali organizzate da Palazzo Spinelli:
– Badia Fiorentina, Chiostro degli Aranci: apertura esclusiva per i restauri della lunetta della vita di San Bernardo e di sinopia;
– San Miniato al Monte, Cimitero delle Porte Sante: visita guidata ai monumenti funebri del Villari, Lachemabacher e Fagnoni;
– Palazzo Spinelli: visita esclusiva ai laboratori e alla Cappella affrescata da Santi di Tito.Tutte le visite sono dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, su prenotazione.
Giovedì 30 marzo e Venerdì 31 marzo Museo dell’Opera del Duomo Approfondimenti sul contesto storico, sul significato storico artistico e sul messaggio religioso delle tre opere più importanti della collezione, nei seguenti orari (durata 30 minuti): 10.00 Maddalena / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 11.30 Pietà / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 13.00 Cantorie / italiano; 13.30 Cantorie / inglese; 14.30 Maddalena / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 16.00 Pietà / in inglese o in italiano in base ai visitatori presenti; 16.30 Cantorie / italiano; 17.00 Cantorie / inglese. Info: http://www.operaduomo.firenze.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una copia dell’Arco di Palmira a Firenze

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

firenzeA Firenze, in occasione del G7 della Cultura, una copia dell’Arco di Palmira sarà esposta in piazza della Signoria, davanti a Palazzo Vecchio, dal 27 marzo al 27 aprile.
Si tratta di una riproduzione perfetta dell’originale, realizzata grazie alle nuove tecnologie, nell’ambito del progetto “The Million Image Database” per la tutela e la salvaguardia del patrimonio culturale mondiale, promosso da The Institute for Digital Archaeology in collaborazione con UNESCO, Università di Oxford, Museo del Futuro di Dubai e governo degli Emirati Arabi Uniti.
Un’operazione di rilievo internazionale che nasce in Toscana: la copia dell’Arco di Palmira è stata realizzata da Torart, un’azienda di Carrara guidata da due giovani imprenditori, Giacomo Massari e Filippo Tincolini, e specializzata in scultura, arte contemporanea e design nell’applicazione delle nuove tecnologie nella lavorazione del marmo, pietre e materiali duri di diversa natura. Attraverso un approccio non invasivo, la tecnologia usata da Torart può essere applicata al mondo del restauro, offrendo la possibilità di riprodurre delle opere fino nei minimi dettagli e in modo che la lavorazione rimanga sostenibile e rispettosa nei confronti del materiale originario, del valore storico e del patrimonio culturale a cui appartiene.
La riproduzione dell’Arco di Palmira è stata esposta a Londra e a New York ed arriva per la prima volta in Italia, proprio a Firenze, in un simbolico tour che ha l’obiettivo di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale sull’importanza di prendersi cura del patrimonio artistico e culturale dell’umanità. (foto: firenze)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La chimera di Arezzo al Palazzo Vecchio di Firenze

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

chimeraFirenze alla fine di marzo in concomitanza con il primo G7 della Cultura, la Chimera di Arezzo sarà esposta eccezionalmente in Palazzo Vecchio, in Sala Leone X, dove la volle esibire Cosimo I de’ Medici dopo il suo ritrovamento alla metà del Cinquecento. Una ricollocazione, quindi, in linea con quanto avvenuto negli ultimi due anni: si tratta infatti del terzo evento che vede impegnata l’amministrazione comunale nella riproposizione – seppure temporanea – di contesti originali della Reggia medicea, dopo il ritorno degli arazzi medicei di Bronzino, Pontormo e Salviati nel Salone dei Dugento e la rievocazione degli orticini pensili di Eleonora di Toledo sul Terrazzo di Saturno. Il nuovo progetto, promosso dal Comune di Firenze, è stato reso possibile grazie alla collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Firenze e ai generosi prestiti delle Gallerie degli Uffizi e della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
Insieme al bronzo del V-IV secolo a.C., usualmente custodito al Museo Archeologico Nazionale di Firenze, troveranno posto nella sala di Leone X anche una lettera inviata a Baccio Bandinelli negli anni Cinquanta del XVI secolo, documento di eccezionale significato conservato alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dove si trova tratteggiata velocemente a inchiostro la sagoma della Chimera (priva della coda come al suo rinvenimento). Terzo elemento in esposizione sarà un busto in bronzo raffigurante Cosimo I, opera dello stesso Bandinelli, in prestito dalle Gallerie degli Uffizi.
L’ultima apparizione della Chimera in Palazzo Vecchio risale all’epoca delle grandi celebrazioni medicee del 1980; sarà quindi data l’occasione a un nuovo pubblico di fiorentini e non di rivedere lo splendido manufatto d’arte etrusca nel contesto originario della Sala di Leone X, dove venne appunto collocato in seguito al suo fortuito ritrovamento nel Cinquecento.
La Chimera suggellò in modalità perfino spettacolari ed enfatiche il revival etrusco, promosso da Cosimo I de’ Medici con campagne e scavi archeologici, imprese letterarie ed erudite come quella dell’Accademia Fiorentina, con i contributi di Giovan Battista Gelli e Pierfrancesco Giambullari, o quella estranea all’ambiente toscano di Guillaume Postel, cui si deve la prima ‘monografia’ sull’Etruria nel 1551. Perfino Giorgio Vasari pescherà nella storia toscana, teorizzando una primazia dell’arte etrusca nei confronti di quella classica, affidando il suo giudizio alla presenza della Chimera rinvenuta ad Arezzo il 15 novembre 1553, “dieci braccia sottoterra“ in prossimità del baluardo che si stava costruendo presso la porta di San Lorentino. Un rinvenimento inaspettato che desterà grande sorpresa e che contribuirà efficacemente alla riscoperta della passata grandezza toscana e alla definizione della figura di Cosimo come nuovo principe etrusco. Ce lo ricorda Benvenuto Cellini: “essendo in questi giorni trovate certe anticaglie nel contado d’Arezzo, in fra le quali si era la Chimera, ch’è quel lione di bronzo il quale si vede nella camera vicino alla gran sala del Palazzo, ed insieme con la detta chimera si era trovato una gran quantità di piccole statuette pure di bronzo, le quali erano coperte di terra e di ruggine, ed a ciascuna di esse mancava o la testa o le mani o i piedi, il Duca pigliava piacere di ricettarsele de per se medesimo con certi cesellino da orefice.”
Giunta immediatamente nel palazzo ducale fiorentino insieme agli altri reperti, infatti, l’impressionante scultura etrusca (parte di un donario assai prestigioso che comprendeva anche la figura di Bellerofonte a cavallo) venne collocata su suggerimento del Vasari nella magniloquente cornice della Sala Leone X, a simboleggiare le forze negative – gli eventi più disastrosi e contrapposti, i malvagi nemici – dominate da Cosimo nella costruzione di un nuovo e ideale regno di Etruria: come non mancò di sottolineare lo stesso Vasari, “ha voluto il fato che la si sia trovata nel tempo del Duca Cosimo il quale è oggi domatore di tutte le chimere”.
Fin dal Cinquecento la Chimera è stata oggetto di studio erudito. Le fonti confermano che Benvenuto Cellini si sarebbe dovuto occupare di restaurare la statua, ricostruendo la coda di cui l’animale era privo. Tale integrazione verrà eseguita però solo nel 1784 dallo scultore Francesco Carradori su indicazione di Luigi Lanzi, quando ormai la fiera – dal 1712, dopo quasi due secoli di permanenza nel Palazzo di piazza, dove non aveva mancato di stupire viaggiatori e ospiti di ogni provenienza – si trovava agli Uffizi. Dal XIX secolo, il bronzo è conservato al Museo Archeologico Nazionale di Firenze. (foto: chimera)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Love: L’arte contemporanea incontra l’amore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 marzo 2017

love1loveMilano 17 marzo – 23 luglio 2017 Museo della Permanente LOVE L’Arte contemporanea incontra l’amore, la mostra rivelazione dell’anno. L’evento, che ha saputo richiamare a sé un vastissimo pubblico nella sede del Chiostro del Bramante, si è rivelato una sfida complessa che ha conciliato l’arte contemporanea con i grandi numeri: sfida che la mostra LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore è riuscita a vincere grazie al tema universale dell’amore, ai grandi nomi dell’arte contemporanea internazionale e alla scelta rigorosa e sapiente delle opere da parte del curatore Danilo Eccher. Un mix vincente di elementi che ha creato un entusiasmo di massa concretizzatosi nelle lunghe code davanti al Chiostro del Bramante di Roma, dove la mostra è stata presentata in anteprima.
love2Milano, per il suo carattere contemporaneo e fashion, non poteva che essere la sede naturale per il prosieguo del progetto e le sale espositive del Museo della Permanente sono state ritenute le più adatte ad accogliere le 39 opere che compongono questo straordinario racconto sull’amore. Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos e molti altri sono gli artisti chiamati a raccolta da Danilo Eccher per raccontarci l’amore dal loro punto di vista, tracciando un percorso artistico fortemente emotivo.
La mostra, patrocinata dal Comune di Milano e promossa dal Museo della Permanente, nasce da un progetto di DART – Chiostro del Bramante, è curata da Danilo Eccher e prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.La mostra vede come sponsor Generali Italia, special partner Ricola e sponsor tecnico Trenitalia e media partner Radio Monte Carlo. 8foto: love)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 marzo 2017

Helidon Xhixha1Firenze dal 27 giugno – 29 ottobre 2017 Palazzo Pitti, Piazza Pitti, 1 nel giardino di Boboli mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso,promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con le Gallerie degli Uffizi e Firenze Musei, sarà curata da Diego Giolitti e Eike Schmidt e. La mostra cercherà di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso un’ambiziosa serie di imponenti sculture ed installazioni. Durante la sua carriera, Xhixha ha sviluppato uno stile iconico di scultura, attraverso la manipolazione di acciaio inox riflettente, un materiale che si configura quale elemento chiave dell’artista, trasformandolo in una serie di oggetti astratti che rivelano la loro imponente maestosità e bellezza. Con il successo degli ultimi anni, prima alla Biennale di Venezia 2015 e in seguito alla London Design Biennale 2016, l’artista si è assicurato una posizione tra i vertici del mondo dell’arte, rendendo le sue sculture immediatamente riconoscibili dal pubblico contemporaneo. Attraverso un intervento altamente qualificato sull’acciaio, il materiale passa dall’essere ininterrottamente lineare, al divenire distorto, intricato e frammentario, ottenendo come risultato una personale interpretazione visiva dell’influenza tra metallo e luce, tra il concreto e l’etereo, e affrontando parallelamente notevoli concetti filosofici. Di origine albanese, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Nasce in una famiglia di artisti dove cresce con un rispetto innato per le arti, scoprendo in giovane età la sua passione per la scultura, ereditata dal padre. Da qui, il suo continuo successo grazie alle sue iconiche installazioni in acciaio inox, ora esposte in collezioni pubbliche e private, in un contesto ormai globale.
Helidon XhixhaPer questa prossima mostra nel Giardino di Boboli l’artista ha cercato di approfondire temi molto complessi legati al Caos e all’Ordine, ispirandosi alla natura e alla geometria sacra. L’esposizione sarà divisa in due sezioni dove la differenza tra Caos e Ordine apparirà subito chiara. Nella Limonaia del Giardino di Boboli l’artista guarderà alla natura, al fine di scoprire il caos. La sua fonte primaria di ispirazione è quella delle grotte di cristallo di Naica in Messico: Xhixha formula una risposta complessa alle composizioni apparentemente casuali, dove allo stesso tempo ritroviamo opere d’arte segnate dalla sua caratteristica impronta, la stessa che lo ha reso riconoscibile in tutto il mondo. La Limonaia diverrà una risposta artistica alle grotte stesse; grandi strutture a colonna immediatamente riconducibile all’artista, formeranno un conturbante intreccio dove il visitatore potrà incantarsi, perdendosi durante l’esplorazione. L’installazione comporterà Helidon Xhixha2una risposta visiva e coinvolgente all’idea del caos in sé; nessuno schema sottostante, nessuna regolarità sarà individuabile nell’intero corpus dell’opera. La bellezza, ancora una volta, si troverà nell’intangibile e nella casualità.La risposta dell’artista rispetto al concetto di Ordine sarà ispirata alle teorie basilari della geometria sacra. Grandi strutture sono state create in risposta alla sezione aurea, tra cui principi matematici affini, le cui radici si trovano in natura. Forse le opere più sorprendenti in assoluto ad essere esposte saranno quelle monumentali: Conoscenza e Infinito. Le opere riveleranno intricati livelli di geometria e di motivi; provocando agli occhi dello spettatore un’estasiante meraviglia. Conoscenza ricorda la spirale logaritmica della conchiglia del Nautilus; la risposta più riconoscibile della natura alla sezione aurea, in cui grandi segmenti curvi di acciaio a spirale vanno estendendosi verso l’esterno, partendo da un singolo punto centrale dove, aumentando di dimensioni, oscillano. Infinito, seppur molto diverso da Conoscenza, ancora una volta ci rievoca dei concetti fondamentali dell’ Ordine, in questo caso l’equilibrio e la regolarità. Due forme inclinate, frammentate, che vanno in direzioni opposte ma che si affiancano. Opere uguali e differenti, poste sullo stesso piano, che vanno a rivelare la più ampia intenzione della mostra: ricreare un luogo dove gli opposti non sono intesi come entità disparate, ma come un unico concetto, profondamente legato. (foto: Helidon Xhixha)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »