Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for the ‘Mostre – Spettacoli/Exhibitions – Theatre’ Category

Exhibitions – Theatre

Torna all’Institut Francais di Palermo la rassegna Cinémardì

Posted by fidest press agency su sabato, 1 ottobre 2022

Palermo. il 4 ottobre alle 21, Cinémardi, torna la rassegna cinematografica organizzata dall’Institut français Palermo, in collaborazione con Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, al cinema De Seta all’interno dei Cantieri Culturali alla Zisa in via Paolo Gili 4. Pellicole che contengono tutto il meglio del cinema francese contemporaneo e che esprimono una doppia tendenza: da un lato film che testimoniano una forte volontà di guardare altrove, di esplorare nuovi territori (geografici, cinematografici), dalle altre opere fortemente radicate in un territorio – la Francia – in preda a violente mutazioni. Si comincia martedì 4 ottobre con “À l’abordage” di Guillaume Brac, pellicola del 2021. A Parigi, una sera d’agosto, un ragazzo incontra una ragazza. Non appartengono allo stesso mondo. Félix lavora, Alma va in vacanza il giorno dopo. Ma a Félix non importa e decide di raggiungere Alma dall’altra parte della Francia. Nelle settimane a seguire saranno proiettate le altre pellicole. L’undici di ottobre tocca così a “La traversée” di Florence Miailhe (che sarà proiettato nell’ambito del Festival Animaphix). Il 18 ottobre c’è “Les 2 Alfred” di Bruno Podalydès. Il 25 ottobre spazio a “The Last Hillbilly” di Diane-Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe. L’8 novembre si proietta “Onoda, 10 000 nuits dans la jungle” di Arthur Harari (nell’ambito del Festival Efebo d’Oro). Si ricomincia il 15 novembre con “Annette” di Leos Carax. Il 22 novembre il film da vedere sarà “Les magnétiques” di Vincent Maël Cardona. Il 29 novembre tocca a “Municipale” di Thomas Paulot. Ultimo film in rassegna il 13 dicembre sarà “Albatros” di Xavier Beauvois Tutti i film sono in lingua originale con i sottotitoli in italiano. L’ingresso è libero. Per ulteriori informazioni si può telefonare allo 091 21 23 89 L’Institut français Palermo è inoltre l’unico centro d’esami autorizzato da France Education International per le province di Palermo, Agrigento e Trapani per l’erogazione dei diplomi Delf/Dalf (la prossima sessione utile per sostenere un esame Delf/Dalf sarà a novembre).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Napoli: Due progetti espositivi di Michele De Lucchi

Posted by fidest press agency su sabato, 1 ottobre 2022

Napoli dal 7 ottobre al 7 novembre 2022 Inaugurazione 7 ottobre ore 11.30 Studio Trisorio Via Carlo Poerio 116 e dal 7 al 9 ottobre 2022 Chiesa di Santa Luciella ai Librai Via Santa Luciella 5 realizzati in collaborazione con la galleria Antonia Jannone Disegni di Architettura e dedicati alla sua nuova ricerca sul colore. Nello Studio Trisorio l’artista presenta la mostra Colore di base una riflessione che va oltre la professione del progettista, per abbracciare l’arte e la connessione con la mente. La mostra si compone di 50 opere su carta nate nel corso del 2022 da una sperimentazione sull’uso del colore come punto di partenza del processo di ideazione della forma architettonica.Dal 7 al 9 ottobre 2022 invece presso la Chiesa di Santa Luciella ai Librai, l’architetto e designer presenta Le Casette delle Pezzentelle sette piccole architetture in legno colorato che dialogano con l’atmosfera sospesa della cripta dell’antica chiesa, uno spazio che accoglieva il culto popolare delle anime “pezzentelle”, defunti dall’identità sconosciuta che venivano “adottati” da coloro che se ne prendevano cura, materiale e spirituale. L’installazione viene realizzata in occasione di EDIT Napoli 2022, la fiera di design partenopea alla sua quarta edizione, e in particolare nell’ambito di Edit Cult, il programma di installazioni in luoghi speciali della città. Al termine della manifestazione le opere verranno trasferite a Studio Trisorio creando un dialogo con i disegni esposti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Ecologia come sentimento

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 settembre 2022

Roma, 1 – 8 ottobre Rossocinabro Galleria Il Leone Via Aleardo Aleardi 12 Incontro con gli artisti: sabato 8 ottobre 18-20. AQUA vuole sottolineare la responsabilità individuale e collettiva per il ruolo e l’uso di questo elemento per il nostro pianeta e la sua importanza per l’uomo, la fauna e la flora. Per la nostra società, la gestione dell’acqua è una delle maggiori sfide e uno degli obiettivi prioritari del 21° secolo. La mostra è stata presentata in anteprima a luglio a Dubai. Le opere di artisti contemporanei provenienti da diversi paesi saranno, questa volta, esposte a Roma per attirare l’attenzione del pubblico sulla nozione di interdipendenza, perché dove l’acqua è minacciata, lo sono anche tutte le forme di vita sulla Terra. In quanto elemento vitale, è essenziale per la tutela della biodiversità e degli ecosistemi. Risorsa naturale per eccellenza, l’acqua è al centro delle riflessioni sulle conseguenze dei cambiamenti climatici. In mostra: Krisztina Arláth, Axel Becker, André Colinet, Decheng Cui, Aleksandra de Pan, Lord Nicolaus Dinter, Eivor Ewalds, Lo Fehrling, Heide Fennert, g.f., Katarzyna Gołębiowska, Martha Madrigal, Sharlene Mclearon, Christina Mitterhuber, Moniqqques, Saether Morten, Anne Felicie Nickels, Nhora Ortiz, Kseniya Oudenot, Miya Ozaki, Lilly Russo, Katia Seri. AMACI è l’Associazione dei 24 Musei di Arte Contemporanea Italiani. Sabato 8 ottobre 2022 si terrà la Giornata del Contemporaneo, il grande evento organizzato annualmente da AMACI per portare l’arte al grande pubblico.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non aprite a Ugo Pagliai: Spettacolo di Fulvio Filoni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2022

Roma dal 21 al 23 ottobre 2022 Teatro Trastevere Il Posto delle Idee via Jacopa de’ Settesoli 3, feriali ore 21, festivi ore 17:30 con Massimiliano Ferretti e Caterina Lambiase regia di Fulvio Filoni. 1971. Il grafico Eufemio Zocca, arrivato nel suo nuovo appartamento a Roma, assiste alla prima puntata dello sceneggiato “Il Segno del Comando”. Lo sceneggiato colpisce profondamente il signor Zocca che comincia ad avvertire, in casa sua, la presenza di strane entità, fisicamente irreali, come ad esempio un vicino di casa, che afferma essere Ugo Pagliai e una donna somigliante a un ritratto dipinto in un quadro almeno cento anni prima. Una carrellata di figure particolari, tutte interpretate dal protagonista che, in fase di narrazione in prima persona, si trasforma di volta in volta nel personaggio incontrato, descritto nel suo racconto. Una storia surreale dove si sorride, si assapora, si ricordano i tempi dei bellissimi sceneggiati televisivi del mistero, entrando nel mondo onirico presentato dal protagonista e da due enigmatiche figure femminili. biglietto intero 12, ridotto 10 (prevista tessera associativa) http://www.teatrotrastevere.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Er Mostro de Roma – la drammatica storia di Girolimoni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2022

Roma Dal 13 al 16 ottobre 2022 eatro Trastevere Il Posto delle Idee via Jacopa de’ Settesoli 3, feriali ore 21, festivi ore 17:30 CONSIGLIATA PRENOTAZIONE biglietto intero 12, ridotto 10 (prevista tessera associativa) Testo di Simone Giacinti Regia Vanina Marini con Massimo Genco e Simone Giacinti. E’ la drammatica storia di Girolimoni- per la regia di Vanina Marini, da un testo di Simone Giacinti, in scena Massimo Genco e Simone Giacinti. Abbiamo deciso di raccontare questa storia perché è una storia di silenzio. Il silenzio che è calato su Roma dopo che un uomo è stato accusato ingiustamente di essere un serial Killer di bambine. Abbiamo deciso di raccontare questa storia perché è una storia di ingiustizia. L’ingiustizia del potere che mette a tacere la sua incompetenza servendosi di un capro espiatorio. Abbiamo deciso di raccontare questa storia per dare pace alle anime di bambine che non hanno mai avuto giustizia, per liberare Giuseppe Dosi dai sensi di colpa, per restituire a Gino Girolimoni la vita che gli è stata rubata. Per raccontare una storia di amicizia che nasce dal desiderio comune della ricerca della verità sul senso della vita. Per urlare che serve a poco essere innocenti quando ormai l’unico motivo per cui esisti è la tua colpevolezza. Ci piace pensare che dopo che avremo urlato nel cuore di Trastevere che le cose non sono come spesso ci fanno credere, allora da qualche parte nel mondo i bambini giocheranno di nuovo a campana per la strada, qualcuno porterà le scarpe a risuolare, qualcuno smetterà di credersi pazzo e qualcuno troverà un angolo di pace. Anche solo per un attimo.” Cit. http://www.teatrotrastevere.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Racconti e ritratti di medicina e malattia”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2022

Parma 30 settembre alle ore 16.00, in occasione della “Notte dei ricercatori e delle ricercatrici – Researchers’ Night” verrà inaugurata la mostra “Racconti e ritratti di medicina e malattia” presso l’atrio delle Colonne del Palazzo centrale dell’Ateneo di Parma, in via Università 12. La mostra resterà aperta dal 30 settembre al 24 ottobre 2022, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00. La mostra, ideata dall’Ufficio Stampa del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche in collaborazione con il Master in “Comunicazione Scientifica-CoSe” dell’Università di Parma, è un vero e proprio viaggio immersivo in cui si affrontano i concetti di malattia, cura e salute, e dove lo spettatore viene guidato alle rappresentazioni artistiche su pestilenze, cancro, pazzia e patologie varie. La peculiarità unica di questa mostra è che questi ambiti vengono esposti attraverso le forme di narrazione letteraria (epica, poesia, romanzi), artistica (quadri ed espressioni figurative) e multimediale che hanno caratterizzato le diverse epoche storiche.Il percorso si snoda in sei percorsi tematici, declinati in “stanze”: si racconta di “peste o epidemia?” in una stanza che riporta indietro nel tempo a quando le malattie della collettività erano punizioni divine; di cancro nella stanza “Il male (non più) incurabile” – un tempo nascosto, quanto meno sotto il velo dell’eufemismo, il cancro diviene oggetto di una sempre maggiore esplicitazione da parte di chi ne è colpito. Si parla di sofferenza mentale nella stanza “Pazzi da legare, pazzi con cui parlare”: a partire da Freud, un modello di narrazione che si pone in antitesi rispetto all’emarginazione e alla reclusione del malato psichico, a lungo praticati come metodo sanitario.L’edizione 2022 della mostra si arricchisce, nella settima stanza, della collezione antropologico-criminale delle ceroplastiche dell’anatomico Lorenzo Tenchini: prenotandosi, sarà possibile vedere le 46 riproduzioni (maschere) del volto dei soggetti (per lo più carcerati ed emarginati) su cui Tenchini eseguì gli studi anatomici, associate a schede inerenti alla loro storia personale e giudiziaria.La mostra è a ingresso libero e gratuito. Per informazioni consultare il sito web della mostra raccontiritrattimedicinamalattia.cnr.it o il canale Facebook: “Racconti e Ritratti di Medicina e Malattia” o instagram “raccontiritrattimalattia”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Modulare lo spazio: personale di Enrica Borghi

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 settembre 2022

Ravenna. dal 1 ottobre al 17 dicembre Via Giovanni Pascoli 31 (sabato 1 ottobre 2022, ore 11 Orari giovedì, venerdì e sabato ore 16-19 ingresso libero) la Fondazione Sabe per l’arte presenta la mostra personale di Enrica Borghi dal titolo Modulare lo spazio, a cura di Pasquale Fameli, realizzata nell’ambito di Ravenna Mosaico – VII Biennale di Mosaico Contemporaneo con il patrocinio del Comune di Ravenna e del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna e la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Ravenna. La mostra vuole evidenziare il dialogo che Enrica Borghi intrattiene da anni con la tecnica del mosaico, aggiornata tanto nei materiali quanto nei significati attraverso una ricerca artistica che si caratterizza per il riuso di frammenti ed elementi di scarto. una selezione di installazioni parietali e pavimentali. La Fondazione Sabe per l’arte, inaugurata nel novembre 2021 a pochi passi dal MAR – Museo d’Arte di Ravenna, intende porsi quale punto di riferimento per la promozione e la diffusione dell’arte contemporanea, con una particolare attenzione alla scultura.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diciottesima Giornata del Contemporaneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 settembre 2022

Bergamo, Sabato 8 ottobre 2022 torna la Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e realizzata con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e la collaborazione della Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.Nella sua diciottesima edizione – che, come tradizione, si svolgerà su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista – la Giornata del Contemporaneo torna a ottobre, in presenza, con l’obiettivo di raccontare la rinata vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese, dopo le restrizioni dovute a due anni di pandemia. La manifestazione manterrà comunque un formato ibrido, fisico e digitale, per favorire e valorizzare la partecipazione più ampia possibile con proposte online e offline, e avrà come filo conduttore il tema dell’ecologia, connesso a quello della sostenibilità: urgenze globali che ci mettono di fronte alla necessità di ripensare il sistema dell’arte contemporanea tramite una rinnovata consapevolezza e una più diffusa sensibilità.Per dare corpo a questa riflessione, le Direttrici e i Direttori dei musei associati hanno deciso di affidare a Giorgio Andreotta Calò (Venezia, 1979) la realizzazione dell’immagine guida della manifestazione, che negli anni scorsi ha visto coinvolti Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014), Alfredo Pirri (2015), Emilio Isgrò (2016), Liliana Moro (2017), Marcello Maloberti (2018), Eva Marisaldi (2019) e Armin Linke (2021).L’immagine scelta dall’artista è Icarus (2021-2022), ultimo tassello di un articolato progetto realizzato da Giorgio Andreotta Calò a partire dal 2019. La Diciottesima Giornata del Contemporaneo, come nelle scorse edizioni, presenterà diversi nuclei di attività: una programmazione ad hoc dei Musei associati AMACI, che proporranno un particolare focus su attività dedicate al pubblico dei diciottenni; le iniziative sviluppate in collaborazione con la rete estera del MAECI (Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura all’estero); il coinvolgimento della rete dei Luoghi del Contemporaneo promossa dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura; infine, le proposte dei soggetti aderenti che, sommate alle precedenti, rendono la manifestazione capillare, facendo emergere la rete diffusa delle realtà culturali che promuovono con vigore i diversi linguaggi del contemporaneo italiano sul territorio nazionale e internazionale. La manifestazione è come sempre caratterizzata da ingressi gratuiti e partecipazioni gratuite a tutte le iniziative.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Spoleto Jazz 2022

Posted by fidest press agency su domenica, 25 settembre 2022

Spoleto Venerdì 21 ottobre 2022 – ore 21 Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi il festival “Spoleto Jazz 2022”, che quest’anno prevede tre appuntamenti in programma dal 21 ottobre al 18 novembre p.v. Da sempre pronta ad accogliere eventi di alto spessore musicale e aperta a sperimentazioni e progetti innovativi, Spoleto punta questa volta sui giovani musicisti presentando tre artisti che sono già considerati in ambito internazionale, le stelle del nuovo firmamento jazz. Ad aprire la manifestazione, venerdì 21 ottobre (ore 21), sarà il fenomenale chitarrista palermitano Matteo Mancuso, con il suo Trio. Acclamato dalla critica e osannato da musicisti di fama mondiale quali Steve Vai, Al Di Meola, Joe Bonamassa e Stef Burns Mancuso si è rivelato un personaggio poliedrico che spazia dalla chitarra classica alla elettrica, sulla quale ha sviluppato una personale tecnica esecutiva interamente con le dita, che ne sottolinea l’originalità. Con Riccardo Oliva al basso e Gianluca Pellerito alla batteria, Mancuso metterà in mostra tutta la sua bravura, il suo talento e la sua abilità tecnica, muovendosi come sempre tra stili differenti: rock, fusion e blues elettrico. In repertorio presenterà cover a lui vicine ma anche brani originali e inediti del prossimo disco di debutto che uscirà entro la fine del 2022. Giovedì 3 novembre (ore 21) salirà sul palco del Caio Melisso Anthony Strong, pianista e cantante londinese, un “English gentleman” di altri tempi, dal fascino sobrio e dalla vocalità e stile inconfondibile. La passione degli inizi per Oscar Peterson, Bill Evans e Wynton Kelly lo ha condotto sulle orme di Frank Sinatra, Mel Tormé e Nat King Cole. Artista dallo swinging style impeccabile, è considerato la nuova superstar del mainstream jazz britannico. Anthony svolge dal 2012 un’intensissima attività live che lo ha portato a calcare i palchi più prestigiosi d’Europa. Si è esibito in 26 paesi di 4 continenti, in prestigiosi contesti come il Centro Cultural de Belém di Lisbona, il festival francese Jazz in Marciac, il Marina Bay Sands di Singapore e il Litchfield Festival negli Stati Uniti e ha suonato con artisti come Michael Bolton, Marti Pellow, Beverley Knight e Kyle Eastwood e in ogni importante canale televisivo inglese.A conclusione del Festival, venerdì 18 novembre (ore 21), sarà un altro grande talento internazionale, Jesús Molina, colombiano ma residente a Los Angeles, che col suo quartetto interpreterà un repertorio misto di jazz tradizionale, con suoi arrangiamenti di brani di Chick Corea, John Coltrane e Dizzy Gillespie, ragtime e stride jazz piano, insieme a pezzi in cui si potrà apprezzare anche la sua voce da solista. Molina è un artista inarrestabile, con uno spettro creativo e musicale ad ampio raggio che lo annovera sì come un artista di jazz contemporaneo, ma con sonorità Jazz moderne e gospel, che mescola sapientemente. Nel 2016 Molina riceve il prestigioso Latin Grammy Cultural Foundation Awards ed è, a oggi, una delle stelle nascenti della scena jazz internazionale. Seppur giovanissimo ha condiviso il palco con alcuni dei più grandi musicisti del settore come Jordan Rudess, Noel Schajris, Marco Minnemann, Rudy Perez, Eric Marienthal, Gabriela Soto, Randy Brecker, Carlitos del puerto, Randy Waldman, Zedd, Jesus Adrian Romero, John Patitucci. A soli 26 anni l’artista ha firmato cinque album e ‘Agape’ è l’ultimo lavoro pubblicato. I biglietti, al costo di 15 Euro intero e 12 Euro ridotto, con possibilità di abbonamento a 30 Euro, sono già in vendita sul circuito Vivaticket.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dineo Seshee Bopape Born in the first light of the morning

Posted by fidest press agency su domenica, 25 settembre 2022

Milano Dal 6 ottobre 2022 al 29 gennaio 2023 Pirelli HangarBicocca presenta “Born in the first light of the morning [moswara’marapo]”, la mostra antologica dedicata al lavoro di Dineo Seshee Bopape e che include anche una nuova produzione. Grazie a una distintiva combinazione di immagini in movimento, elementi sonori, disegni a pareti e un vasto vocabolario materico – che include terreno, acqua, argilla, carbone, mattoni, cenere, erbe, legno, e luce naturale – l’artista concepisce in Pirelli HangarBicocca un paesaggio visivo poetico, offrendo una riflessione sui concetti di memoria, materiale e socio-politica, e di riconciliazione interiore e con la storia. Nella sua pratica Dineo Seshee Bopape (Polokwane, Sudafrica, 1981; vive a Johannesburg) incorpora media diversi – come la scultura, il disegno, il video e il suono – accostando materiali organici e fortemente simbolici a un’estetica digitale e tecnologica. Partendo dal proprio vissuto legato al suo paese d’origine, il Sudafrica, l’artista tesse narrazioni in cui la corporeità femminile e materna assume un ruolo sostanziale per indagare archetipi (roccia, acqua, fuoco, aria) e mitologie ancestrali. La sua opera inoltre interroga il concetto di archivio, gli effetti del colonialismo e la funzione politica e spirituale della memoria. Allo stesso tempo, Bopape dà vita a installazioni ambientali attraverso l’impiego di elementi come terra e acqua, che, mescolati e lavorati insieme ad altre sostanze come carbone, cenere e argilla, suggeriscono nuove possibilità rigenerative fisiche, spirituali e sociali. “Born in the first light of the morning [moswara’marapo]” è parte del programma artistico 2022-2023, concepito dal Direttore Artistico Vicente Todolí assieme al dipartimento curatoriale: Roberta Tenconi, Curatrice; Lucia Aspesi, Assistente Curatrice; Fiammetta Griccioli, Assistente Curatrice. Il programma prosegue, nello spazio delle Navate, con le mostre di Bruce Nauman (dal 15 settembre 2022 al 26 febbraio 2023); Ann Veronica Janssens (dal 6 aprile al 30 luglio 2023); e James Lee Byars (dal 12 ottobre 2023 a 18 febbraio 2024). Nello spazio dello Shed: Gian Maria Tosatti (dal 23 febbraio al 30 luglio 2023); e Thao Nguyen Phan (dal 14 settembre 2023 al 14 gennaio 2024).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Shadows of Forgotten Ancestors”

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 settembre 2022

Oggi venerdì 23 settembre, la star della musica pop e folk ucraina ALINA PASH lancia il video di “Shadows of Forgotten Ancestors”, brano che ha già conquistato le classifiche nella lingua madre dell’artista. “Anche le donne ucraine sono coinvolte nella guerra allo stesso modo degli uomini. Qualcuno difende l’Ucraina sul fronte militare e qualcuno sul fronte culturale. Io non voglio farmi da parte. “Shadows of Forgotten Ancestors” è un passo nella mia lotta. Questo è il mio messaggio di libertà e cultura attraverso l’arte, come una guerriera armata di musica e parole”. Prodotto da Y-40 The Deep Joy, il video è stato girato in Italia, tra il Veneto e l’Alto Adige “Ho scelto di realizzare il video in Italia, Paese che sta dando ospitalità a tanti amici e collaboratori, e in lingua inglese, per sensibilizzare il mondo intero verso la nostra storia che non può essere cancellata” continua ALINA PASH, vincitrice dell’Eurovision. National Selection 2022, che ha ceduto poi il passo alla Kalush Orchestra per la partecipazione alla finale di Torino. Il brano recita, infatti, “Come out from the water destiny./ Shadows of forgotten ancestors, in chronicles, hearts and eyes, in our blood forever./ Remember your ancestors, but write your own history” ovvero: “Esci dal destino dell’acqua./ Ombre di antenati dimenticati, nelle cronache, nei cuori e negli occhi, nel nostro sangue per sempre./ Ricorda i tuoi antenati, ma scrivi la tua storia”./ Il video scritto, girato e prodotto da Matt Evans, vede Alina Pash incontrare le anime gialle e blu della bandiera del suo Paese in un continuo dialogo con il suo “Io” bambina, in una prova da esperta nuotatrice ed apneista, che ha saputo muoversi abilmente nella maggior parte delle scene nelle profondità dell’acqua termale di Y-40 The Deep Joy, la struttura padovana unica al mondo. La seconda parte del video vede, invece, l’artista affermatasi qualche anno fa nel suo Paese come concorrente di X-Factor, aggirarsi con gli abiti tipici della tradizione ucraina nei pressi del lago Boè e nei boschi altoatesini tra introspezioni notturne e oniriche, girate con il supporto del vicino Club Moritzino, uno dei rifugi più noti d’Europa. Un video che, in tal senso, si sviluppa in maniera verticale, dai – 42 metri della piscina termale entrata nel Guinness World Record agli oltre 2.500 metri dell’Alta Badia, metafora filosofica del bisogno della Nazione di tornare ad emergere e a vivere. Girato in collaborazione con Fabio Ferioli, tra i più noti registi italiani subacquei, il videoclip ha visto tra i suoi protagonisti gli attori Sophia Beatrice Maporti, Gaetano Tizzano e Diletta Della Martira, ballerina del Teatro La Scala, tutti offertisi volontariamente di prendere parte alle scene. Come loro, a fare parte dello staff, coordinato da Y-40 in Action, anche alcuni professionisti ucraini come la make-up artist e hair designer Anastasia Mekheda e lo stilista Valerii Topal, autorizzato dal Ministero della Cultura ucraino ad uscire dal Paese per l’occasione.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Ciak si suona” si conclude con altri tre concerti gratuiti

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2022

Roma da venerdì 23 a domenica 25 settembre Teatro Ciak di via Cassia 692. Protagonista del concerto di venerdì 23 alle 21 (alle 18.30 si potrà assistere anche ad una prova aperta al pubblico) è il duo formato da Fabiola Gaudio (violino) e Marco Simonacci (violoncello) che spazieranno nel ‘700 – ‘800 – ‘900 proponendo la grande musica dei secoli passati (Haendel, Dvoark, Massenet, Ravel) e dei nostri anni (Astor Piazzolla, Ennio Morricone) per concludere con Frank Sinatra e i Beatles. Il giorno seguente, sabato 24 sempre alle 21, è di scena il Virtutis Brass Ensemble, un quintetto dalle sonorità spettacolari, formato da due trombe, trombone, corno e tuba, che si esibisce in un programma altrettanto spettacolare: le visioni sonore dell’America di America Images, la Marcia trionfale dell’Aida di Verdi, il tango, un medley delle musiche per il cinema di Ennio Morricone e altro ancora. “Ciak si suona” si conclude domenica 25 settembre alle 21 (anche in questo caso alle 18.30 si potrà assistere anche ad una prova aperta al pubblico). Il Luca Velotti Trio – formato da Luca Velotti al clarinetto e al sax, Michele Ariodante alla chitarra e Gerardo Bartoccini al contrabbasso – presenta un programma intitolato “Woody Alen movie music”, dedicato al grande attore e regista americano e più precisamente newyorchese doc: si ascolteranno musiche di grandi autori americani come Cole Porter, Sidney Bechet e Jean Schwartz ma anche brasiliani come Jobim, tedeschi come Kurt Weill e italiani, come lo stesso Luca Velotti, il cui Swing Tropical conclude il concerto e l’intero “Ciak si suona”. Il progetto, a cura della Associazione Socio Culturale Ponte Milvio e promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022, curato dal Dipartimento Attività Culturali, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grande mostra di Olafur Eliasson

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2022

Firenze. Dal 22 settembre 2022 Palazzo Strozzi presenta Nel tuo tempo, la più grande mostra di Olafur Eliasson mai realizzata in Italia fino a oggi. Con luci e ombre, riflessi e colori l’artista coinvolge l’architettura rinascimentale in un suggestivo percorso di installazioni che pongono al centro il dialogo tra spazio e visitatore, esaltando i temi della percezione soggettiva e dell’esperienza condivisa. Curata da Arturo Galansino, Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi, la mostra è il risultato del lavoro diretto di Olafur Eliasson sugli spazi di Palazzo Strozzi. L’artista lavora su tutti gli ambienti rinascimentali, dal cortile al Piano Nobile alla Strozzina, creando un percorso coinvolgente tra nuove installazioni e opere storiche che utilizzano elementi come il colore, l’acqua e la luce per creare un’interazione con nostri sensi e lo spazio rinascimentale. Il contesto architettonico, storico e simbolico del palazzo viene così ripensato esaltando il ruolo del pubblico come parte integrante delle opere.La mostra è ideata da Olafur Eliasson e promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e Studio Olafur Eliasson. Main Supporter: Fondazione CR Firenze. Sostenitori: Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Comitato dei Partner di Palazzo Strozzi, Intesa Sanpaolo. Con il sostegno di Fondazione Hillary Merkus Recordati, Maria Manetti Shrem, Città Metropolitana di Firenze.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra fotografica “Le Strade di Casa. Anatomia di una comunità”

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2022

Roma. Dal 22 settembre (al 6 novembre 2022) alle ore 18.30, sarà inaugurata nella sala dei “Sette Colli” del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma la mostra fotografica intitolata “LE STRADE DI CASA. ANATOMIA DI UNA COMUNITA’. La ricerca di un Paese attraverso il tempo e i continenti”. La mostra, patrocinata dalla Regione Calabria e dal Comune di San Nicola da Crissa e curata da Alfredo Corrao in collaborazione con la FullMind Lab, raccoglie la ricerca. condotta nell’arco di quasi trent’anni dal fotografo Salvatore Piermarini (1949- 2019) con l’antropologo Vito Teti su una comunità calabrese divisa tra San Nicola da Crissa (VV) e Toronto. Le immagini, che rimarranno esposte fino al 6 novembre, mostrano la dimensione quotidiana, rituale, festiva, comunitaria di un paese calabrese a inizio anni Ottanta del Novecento e il suo dilatarsi, trasferirsi, risorgere in Canada. Ne vengono documentati i caratteri e le mutazioni antropologiche di un paese doppio. Riti, feste, volti, dimensione religiosa, socialità di un paese unito nelle tradizioni, anche se diviso da un oceano, che viene splendidamente ritratto da un fotografo esterno e un antropologo interno al mondo osservato. L’evento sarà preceduto, nella sala della “Fortuna”, dalla presentazione del libro Homeland (Rubbettino editore, 2021) di Vito Teti alle ore 17.00 con introduzione del Direttore del Museo Dr. Valentino Nizzo e interventi dell’Autore, del Prof. Maurizio Serio (Rubbettino ed.), dei curatori Alfredo Corrao e Silvana Bonfili e del semiologo Alberto Gangemi., Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia inaugurazione della mostra fotografica “LE STRADE DI CASA. ANATOMIA DI UNA COMUNITA’. La ricerca di un Paese attraverso il tempo e i continenti”, fotografie di Salvatore Piermarini e Vito Teti. È richiesta la prenotazione all’indirizzo mail info@associazioneculturalelunarosa.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2022

Firenze martedì 20 settembre 2022 alle 21.15 Angelo Branduardi a Firenze in un esclusivo “Concerto per Santa Croce” Quattro notti e un’alba che vedranno il complesso monumentale di Santa Croce al centro dell’incontro con musicisti, performer e nomi della cultura internazionale. L’iniziativa è organizzata da Controradio Club, Opera di Santa Croce e Controradio in collaborazione con associazione culturale La Nottola Di Minerva, con il contributo del Comune di Firenze per Estate Fiorentina 2022 e di Città Metropolitana di Firenze. Molte delle musiche più celebri di Branduardi traggono ispirazione da brani di un passato antico e spesso dimenticato: una riscoperta del patrimonio musicale nazionale ed europeo confluita in progetti come “Futuro antico”, di cui sono stati pubblicati ad oggi VIII volumi. Nel caso de “L’infinitamente piccolo”, i materiali di partenza sono scritti ed episodi della vita di San Francesco tratti direttamente dalle fonti francescane, redatti dalla moglie del cantautore, Luisa Zappa, e tradotti in musica. “San Francesco era un grande poeta – dice Branduardi – amava cantare e lo faceva spesso, anche da solo. Per accompagnare il suo Cantico delle Creature aveva composto una musica che è andata perduta: io ho provato a ridare voce alle sue parole perché si possa di nuovo cantarle”. Santa Croce apre le porte alla contemporaneità, e i suoi spazi secolari possono essere scoperti o riscoperti alla luce dei linguaggi della musica, della cultura e dell’arte per un’opportunità unica di viverli in modo assolutamente nuovo e inusuale. “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce” continua fino al 24 settembre con un programma ricco negli scenari più affascinanti e significativi del complesso monumentale: dalle note ipnotiche di Wim Mertens, all’alba nel chiostro, al dialogo tra comunità religiose con Franco Cardini; dal progetto artistico di Linda Messerklinger con Luca “Vicio” Vicini dei Subsonica a Markus Stockhausen live all’ombra dell’affresco di Taddeo Gaddi; dal reading di Alessandro Vanoli sullo scorrere delle stagioni nella letteratura e nell’arte al recital musicale di Petra Magoni al suono dell’arciliuto. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria sul sito http://www.santacroceopera.it. Giovedì 22 e venerdì 23 dalle 20.30 Controradio seguirà l’iniziativa da Santa Croce in diretta radiofonica (FM 93.6 – 98.9, App e DAB+).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggi agli eroi antimafia: proiezioni e tanta musica

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2022

Palermo Il 19 settembre alle 18 al Giardino dei Giusti in via Alloro 90 si parla del tema “Il maxiprocesso”, dedicato ad Alfonso Giordano. Alle 10,30 concerto dell’ensemble di ottoni e percussioni diretto da Roberto Basile, a cura del Conservatorio Arturo Toscanini di Ribera. Il 20 settembre alle 18 presentazione del libro “La grande meretrice” di Enzo Ieracitano. Con l’autore si confronterà Vincenzo Crivello. Alle 20,30 proiezione di “Il futuro di una generazione” di Tony Morgan e Roberta Arnone. Il 21 settembre alle 18 presentazione del libro “L’essenziale” di Aurora Padalino. L’autrice ne parlerà con Costanza Amodeo. Seguirà il concerto di Marcello Mandreucci e Rosario Vella. Il 22 settembre per il ciclo “Turismo di prossimità” alle 10 si parlerà di “Percorsi madoniti” attraverso la mostra di Marina Di Stefano e Rosario Glorioso. In più la casa editrice Arianna presenterà “I libri che nascono sulle Madonie”. Ale 20,30 presentazione del disco di Arianna Attinasi “Sorriderò al tempo”. Il 23 settembre alle 20,30, concerto dei Pivirama in duo. Raffaella Daino, voce e chitarra elettrica, accompagnata alle tastiere da Renz, lo storico pianista romano del progetto Pivirama interpreteranno le canzoni del quarto album “Senza Rete”. Un disco dalla doppia anima, con i proventi destinati interamente a un progetto di beneficenza per bambini vittime della guerra. Canzoni reportage e canzoni sognanti che raccontano il dramma dei profughi o delle vittime di femminicidio e ogni tanto divagano nel più immaginario dei mondi. “Senza rete” è anche il disco in cui per la prima volta si incrociano le due vite di Raffaella Daino, quella della cantautrice e quella della inviata di Skytg24, che in questo ultimo album ha messo in musica le storie che la cronaca l’ha portata a raccontare negli ultimi anni. L’Alloro fest, la cui direzione artistica è di Giovanni Apprendi, continuerà fino al 30 settembre. L’ingresso è libero. Seguiranno altri appuntamenti nel corso del mese.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Omaggio degli Oberon alla band del rock progressivo

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2022

Palermo Il 17 settembre nello spazio in via Messina Marine 40 il Dorian porta il tributo ai Genesis e la musica per ballare di dj Silvio Randazzo. La serata inizierà alle 20 con la possibilità di scegliere tra l’apericena a 25 euro o la cena. Entrambe le opzioni sono su prenotazione al 3807980615. Dalle 21,40 in poi ingresso con consumazione per chi vorrà accedere al concerto. Gli Oberon faranno rivivere quella che è definita la “Golden Era” dei Genesis, protagonisti indiscussi dell’esperienza progressive negli anni Settanta. Il repertorio abbraccia la discografia genesiana da “Trespass” fino a “Wind & Wuthering”. Seguirà il dj set di Silvio Randazzo. Per prenotare un tavolo telefonare o mandare un messaggio WhatsApp al 3807980615 (Alessio Ciriminna) o tramite la pagina Facebook del Dorian o https://www.facebook.com/dorianart.it.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto dei WeMan

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2022

Palermo domenica 18 settembre nei giardini di Villa Lampedusa Lighea in via dei Quartieri 104 Palermo, in un evento organizzato da Dorian. La serata inizierà alle 20. I clienti del locale potranno scegliere l’apericena con drink a 20 euro. Alle 21,40 l’ingresso è con consumazione obbligatoria. Alle 22 saliranno sul palco i WeMan. La band capitanata da Paola Russo rivisita le canzoni pop nazionali ed internazionali in chiave irlandese, dandogli una nuova musicalità dance. Ingresso libero. Per prenotare un tavolo andare sul link http://www.facebook.com/dorianart.it o telefonare al 3807980615.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva: “Il Gioco Riflesso vs3”

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2022

Cosenza sabato 17 settembre alle ore 18:00 presso la Galleria Nazionale di Cosenza via Gian Vincenzo Gravina, Palazzo Arnone III a tappa della collettiva “Il Gioco Riflesso”. Artisti in mostra: Dario Agrimi, Blink, Stefano Bolcato, Simona Cavaglieri, Ninni Donato, EPVS, Marica Fasoli, Angelo Gallo, Cristina Mangini, Susy Manzo, Lorenzo Pacini, Salvo Rivolo, Massimo Sirelli, Marco Stefanelli. E’ la tappa di una collettiva che coinvolge una molteplicità di artisti dalle differenti formazioni, che si cimentano con la tematica del gioco attraverso una originale e costante sperimentazione. La mostra rappresenta la sintesi di entrambi gli aspetti e si configura come un percorso dove la stessa Arte diventa momento di stimolo per interagire e interpretare le opere in maniera sentita e coinvolgente.L’esplorazione, la manipolazione, la sperimentazione, sono alla base delle attività ludiche ma anche alla base di un’arte, intesa come creazione, espressione delle emozioni e sublimazione delle pulsioni. Ogni artista, pertanto, in mostra è chiamato a cimentarsi con tale tematica, interpretandola in base al suo sentire, alla sua esperienza e alla sua progettualità, passando da una varietà di tecniche che dimostrano quanteforme d’arte e di gioco possano esistere e insistere in un rapporto osmotico, personale, collettivo e sociale.” Questa terza tappa dell’esposizione itinerante vede il suo ingresso nel territorio della città di Cosenza, presso la Galleria Nazionale, condividendo il progetto con la Direzione che, desiderosi di portare avanti un percorso di inclusione e partecipazione esperienziale, ha accolto e promosso l’iniziativa, confermando la linea del dialogo e del confronto. Con la collaborazione del Direttore della Galleria Nazionale di Cosenza, architetto Rossana Baccari, nel ruolo di co-curatore della mostra, l’iniziativa avrà luogo dal 17 settembre fino a sabato 8 ottobre 2022 e ricadrà all’interno della programmazione prevista per le Giornate Europee del Patrimonio del 24 e 25 settembre, concludendosi nella data della Giornata del Contemporaneo AMACI (evento inserito in programma) l’8 ottobre 2022. La mostra sarà allestita presso le sale espositive della Galleria Nazionale dedicate all’Arte Contemporanea, al secondo piano di Palazzo Arnone. Curatela: Marilena Morabito, Aurelia Nicolos, Floriana Spanò, Co-curatela: arch. Rossana Baccari (direttore Galleria Nazionale Cosenza) Partners tecnici: Koart Gallery | PAD Palermo Art District Partner Artistici: ContinuityFluid Ufficio Stampa: Associazione ACAV

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stefano Arienti: Altana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

San Marino, dal 18 settembre 2022 al 31 gennaio 2023 Inaugurazione 17 settembre 2022 ore 16.00 Viste, Galleria Nazionale San Marino ore 17.00 Gocce, Cisterne di Palazzo Pubblico (prenotazione obbligatoria al tel. 0549 888241) ore 18.00 Castello, Ex Galleria Ferroviaria Il Montale ore 19.00 mostra personale, Claudio Poleschi Arte Contemporanea. Il progetto espositivo, fortemente voluto da Claudio Poleschi – mancato purtroppo qualche settimana fa – e dedicato alla sua memoria, trova l’ospitalità e la collaborazione della Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, degli Istituti Culturali – Musei di Stato – Galleria Nazionale di San Marino.Tre distinti interventi site specific sulle pendici del Titano, realizzati in importanti sedi pubbliche museali istituzionali per l’arte contemporanea – la Galleria Nazionale, le Cisterne di Palazzo Pubblico e la Ex Galleria Ferroviaria Il Montale –, sono la sostanziale premessa dell’esposizione presso la Claudio Poleschi Arte Contemporanea situata sul confine del piccolo Stato.Stefano Arienti è uno dei maggiori artisti italiani contemporanei che ha caratterizzato la scena artistica italiana degli anni Novanta. Arienti è già parte del percorso e della storia artistica di San Marino nella cui Galleria Nazionale, nel 1995, ha esposto nella mostra Le Mille e una Volta curata da Giacinto Di Pietrantonio e Laura Cherubini.Alla Galleria Nazionale, che nelle sue sale presenta opere della collezione permanente – da Vedova, Cagli, Birolli e Guttuso a Enzo Mari e Luigi Ontani – Stefano Arienti interviene sulle grandi finestre con una serie di disegni disposti come tende, visibili in controluce. Intitolati Viste, sono vedute di paesaggi osservati dal Titano. Lo sguardo a volo d’uccello ricorda i paesaggi che non lontano da qui, sullo sfondo dei ritratti di Piero dei Duchi di Urbino, aprivano a una cultura nuova, moderna, europea, la cui concezione prospettica avrebbe ben presto unificato le varie visioni locali medievali.Nelle antiche Cisterne del Palazzo Pubblico, che fino agli anni Sessanta hanno rappresentato la principale fonte di approvvigionamento d’acqua della Repubblica e che da poco hanno ospitato School of waters – Young Artists Biennial MEDITERRANEA19, Arienti gioca sugli effetti di luccicanza del vetro costruendo una sagoma d’Europa attraverso l’accostamento di contenitori di forme e riflessi diversi. Gocce, vista dall’alto, baluginante nell’oscurità degli antri sotterranei, nel cuore profondo del piccolo stato, sembra suggerire l’anelito di tante diverse individualità che aspirano a riconoscersi come un’unica comunità.Arienti interviene inoltre nell‘Ex Galleria Ferroviaria Il Montale, celebre per avere ospitato, durante la Seconda guerra mondiale, migliaia di rifugiati del comprensorio per salvarsi dai bombardamenti sotto l’ombrello di neutralità del Governo del Titano. Nel primo tunnel che venne riaperto per ospitare una delle prime manifestazioni dedicate all’arte pubblica site specific nel 1991 – Provoc’Arte a cura di Roberto Daolio – Arienti erige Castello, una struttura di pietre e libri, resi coesi da miele e strutto. Nel cuore della terra, in un anfratto da cui si apre un corridoio che consente uno sguardo verso l’esterno, sul paesaggio, la struttura è una sorta di omaggio a Joseph Beuys e raccoglie gli elementi fondamentali di cui il mondo è costituito: il pensiero e la materia, la res cogitans e la res extensa, quasi a rappresentare la base, il cuore pulsante dell’esistenza.Infine, alla Claudio Poleschi Arte Contemporanea Arienti espone esempi di gran parte del suo percorso artistico.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »