Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘mostra’

Inaugurazione Mostra “Deep Trance”

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 settembre 2020

Napoli 3-4 ottobre 2020 ore 11.00-18.00 Nina Gallery all’interno del cortile dell’antico Palazzo Monte Manso di Scala, in via Nilo 34, la NINA Gallery Open Space, nell’ambito della manifestazione Open House giunta alla sua seconda edizione, aprirà al pubblico la personale dell’artista Camillo Ripaldi, dal titolo “ Deep Trance”, a cura di Marina Guida.Il nuovo progetto pensato appositamente per questa occasione espositiva, presenta una grande installazione a parete ed una decina tra dittici e trittici di fotografie digitali di medie dimensioni, dalle quali emerge – tra alchimie e sinestesie – un’approfondita indagine degli archetipi e dei loro rapporti; interpreti di una fotografia intesa come continua esplorazione di immagini primordiali, molto spesso emerse dalla natura dei materiali e dei soggetti fotografati. Simbolismo ed esoterismo, architettura, urbanistica, interesse per l’archeologia, la storia dell’arte e la cinematografia, frammisti ad una rigorosa indagine filosofica, antropologica e sociologica: tutto questo compone il multiforme universo visivo del poliedrico artista partenopeo.Come nello stato di deep trance, nel quale l’individuo vive la destrutturazione del suo stato di coscienza e può avvertire delle sensazioni di spersonalizzazione o irrealtà ed approda alla formazione di nuovi stati esperienziali che destrutturano le abitudini visive costruite e mantenute invariate dalle gabbie della coscienza, così nelle fotografie di Ripaldi i piani di realtà si mescolano e confondono, dando luogo ad associazioni mentali ed immagini fugaci, a cavallo tra passato e presente tra inconscio collettivo e memoria personale, tra reale ed irreale, tra architetture moderniste e cupole di chiese rinascimentali, statue romane e visioni urbane, elementi naturali sovrapposti a modulari strutture abitative, fino ad arrivare alla Flagellazione di Caravaggio, cui si sovrappongono le fenditure/ferite delle pareti di pietra nelle cave di Chiaiano, che rimanda alla mente la flagellazione cui è sottoposta la terra per l’intervento umano sempre più aggressivo ed invasivo. L’artista lavora per sovrapposizione di senso, tessendo una fitta trama di accostamenti incongrui e visioni surreali, muovendo riflessioni ed interrogativi che mescolano all’ intento utopico, quello filosofico e politico.I suoi scorci di Napoli raccontano di come l’autore sappia guardare e reinterpretare alla sua maniera la lezione dei maestri del passato, ma soprattutto costringono il fruitore a porsi degli interrogativi, che riguardano le abitazioni nelle quali viviamo, i sistemi di credenze ai quali viene attribuito valore, le grandi narrazioni che influenzano le nostre azioni, addirittura la nostra capacità di visione. Qui, come in un flusso continuo d’ immagini che si sovrappongono ad altre immagini senza soluzione di continuità, l’umanità sembra essere avvolta in uno stato di trance che non le consente più di avere uno sguardo lucido sulla realtà, che appare frammentaria, disconnessa, incomprensibile. E’ come se l’ordine del discorso dell’esistente fosse sempre lo stesso, che si reitera negli stessi schemi e nelle stesse forme da decenni. Su tutte le fotografie si intravedono i calcinacci e le crepe di un mondo che tarda a scomparire, fa fatica a mutare, che ha assunto a regola di base il perseguimento dell’eccesso e della sovrabbondanza, della proliferazione dell’inessenziale, del predominio dell’artificiale sul dato naturale. Sembra impossibile ristabilire una rotta, un ordine inverso all’eccesso, ed è qui che Ripaldi compie la sua magia: attraverso le sue composizioni impossibili – trasgredendo ogni regola della composizione fotografica classica – passando attraverso la vertigine della visione, ci fa riflettere una volta di più, sulla possibilità che la fotografia ha di catturare la realtà e raccontare meglio di ogni altra disciplina del visivo, una verità più ampia dell’orizzonte del visibile, proprio perché ha fatto i conti con quello invisibile.Orari visita lunedì, martedì, mercoledì 11.00 – 18.00, giovedì, venerdì e sabato su appuntamento.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra di Anna Di Paola: “Misero Blu”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2020

Roma 1 ottobre – 14 novembre 2020 Maja Arte Contemporanea Via di Monserrato 30 inaugura la stagione espositiva con la prima personale della giovane artista molisana Anna Di Paola, che debutta in galleria con un ensemble di ritratti dal titolo “Misero Blu”. Attraverso l’utilizzo della cianografia, Di Paola fa affiorare nel blu prussiano quindici immagini che rievocano altrettante opere del “Periodo Blu” di Picasso.”Per una giovane artista dialogare in modo esplicito con Pablo Picasso richiede un atto di coraggio e una dose di spregiudicatezza: il rischio è di essere travolta dal peso dell’artista più famoso del Novecento o di dare vita a opere che non escono dai limiti di quella convenzionalità che gran parte del ‘picassismo’ internazionale aveva già mostrato già negli anni Cinquanta del secolo passato. Eppure Anna Di Paola ha avuto questo coraggio e sembra aver decisamente vinto la sua sfida personale”, osserva Lorenzo Canova nel testo critico in catalogo. Orietta, Agostino, Paolo, Chiara, Gianmario, Emanuela, … Anna, sono i protagonisti senza tempo di questi enigmatici “ritratti molisani”. “Riemerse dall’oblio e dalla dimenticanza, quelle figure sono ancora fissate nella posa che Picasso aveva scelto per loro, ma una vibrazione inafferrabile sembra attraversare la materia rugosa di questi fogli miseri e poetici. Quelle persone si proteggono ancora dal freddo, stirano, si rinchiudono nella prigione nera della propria malinconia, abbracciano i propri bambini, stringono a sé e carezzano colombe e cagnolini: e tutto questo sembra accadere nella nota vespertina di una sera senza notte, in una luce che non diventerà mai quella splendida del giorno senza però trascolorare nel nero delle tenebre.Così, in questo perenne crepuscolo fatto di una sostanza immateriale, misera e meravigliosa, gli scatti di Anna Di Paola riescono a trovare un dialogo ermetico con la grande pittura del maestro, un’affinità di immagini e sentimenti, fino a scoprire nei suoi stessi occhi il riflesso segreto che anima il sofferto e solenne autoritratto di Picasso e che ci accompagna nei percorsi leggeri e melanconici di una fotografia che si ravviva nella sua misteriosa essenza pittorica.” Nasce a Campobasso nel 1996. Dopo aver conseguito la maturità classica si stabilisce a Roma per intraprendere il corso di Laurea di primo livello in Fotografia presso RUFA “Rome University of Fine Arts”. È tra i 25 finalisti del Rufa Contest, nel 2016 con il cortometraggio “Un caffè in convento” e nel 2017 con “Cosa vuoi fare da grande?”. Nel 2017 partecipa come assistente alla fotografia e alla regia alla realizzazione dei cortometraggi “Mirror” e “Il soldatino” di Alfonso Bergamo e pubblica il documentario “Teco Vorrei – Il Venerdì Santo a Campobasso”. Long Opening: Giovedì 1 ottobre 2020, ore 12-20; venerdì 2 ottobre 2020, ore 15,30-19,30; sabato 3 ottobre 2020, ore 11-19,30; APERTURA STRAORDINARIA domenica 4 ottobre 2020, ore 11-14 Orari mostra: martedì – venerdì h. 15,30-19,30; sabato h. 11-13 / 15-19. Chiuso lunedì e festivi. Altri orari su appuntamento. Ingresso libero. Sito: http://www.majartecontemporanea.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Personale di Luisa Turuani

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2020

Roma Giovedì 1° ottobre 2020 in via dei Banchi Nuovi 22 verrà inaugurata alle ore 18.00 la mostra RISERVA DI CACCIA, personale di Luisa Turuani per la quinta edizione della Rome Art Week. RISERVA DI CACCIA, che vedrà esposte 7 opere tra installazioni e video, vuole riflettere sul rapporto tra il fruitore e il quotidiano, “[…] dimensione caratterizzata da precarietà e leggerezza, ironia e dramma” (Luisa Turuani), suggerendo nuove modalità di lettura e interazione. Così come il quotidiano, le opere dell’artista sembrano continuamente sfuggire alla percezione dell’osservatore per subire una costante trasformazione, costringendo lo spettatore ad immedesimarsi con l’opera e ad infondergli sempre nuova vita e nuovi significati.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra mercato riferimento per i cultori della carta antica

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2020

Mantova Sabato 26 e Domenica 27 Settembre 2020 nel cuore della città dei Gonzaga (Chiostro del Museo Diocesano Francesco Gonzaga, Piazza Virgiliana, 55) Il Museo si trova nel pieno centro storico della città, a soli due passi da p.zza Sordello. il ritorno più atteso da bibliofili e collezionisti.La più antica fiera italiana dedicata all’antiquariato librario e al collezionismo cartaceo (il primato, tutto mantovano, fa risalire la prima edizione al 1975!) è stata riportata in auge lo scorso Settembre -dopo qualche anno di interruzione- soprattutto grazie all’alta qualità di una proposta espositiva attentamente selezionata e all’internazionalità degli espositori coinvolti. Intatto lo spirito della rassegna che, come nelle ultime edizioni, si terrà nella cornice del Chiostro del Museo Diocesano F. Gonzaga, a due passi dal Museo Archeologico e da Palazzo Ducale, con ingresso libero.
Oltre 40 i partecipanti dall’Italia e dall’estero, tra librerie specializzate ed operatori di stampe e cartografia d’epoca (elenco completo consultabile sul sito http://www.mantovalibriestampe.com). Davvero vasto e pregiato il tesoretto in carta e inchiostro che sarà possibile ammirare ed acquistare per l’occasione: libri di pregio, come le cinquecentine uscite dai torchi di stampatori famosi (come Manuzio e Giunta), ma anche altre, più numerose, rarità e curiosità bibliografiche databili dal XVII al XX sec.
Ricchissima l’offerta cartografica che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche, e quella di stampe decorative d’epoca – sempre originali e garantite dalla competenza dei professionisti coinvolti. Non mancheranno le preziose incisioni degli “Antichi Maestri” come Dürer, Raimondi, Ghisi.
MANTOVA LIBRI MAPPE STAMPE si appresta a soddisfare non soltanto l’interesse di esigenti collezionisti, ma anche la curiosità di amanti del bello e turisti di passaggio che possono approfittare di uno degli ultimi weekend della bella stagione per lasciarsi incantare dalle bellezze della città (a soli due passi dalla mostra mercato si trova il Complesso Museale del Palazzo Ducale, che da solo varrebbe la visita).In più, i visitatori della mostra mercato hanno diritto al ticket ridotto per visitare la collezione del Museo Diocesano (€6 anziché €10 – promozione valida nelle giornate di apertura al pubblico della mostra mercato e negli orari di apertura del Museo. Maggiori info su http://www.museofrancescogonzaga.it). L’ingresso è libero.
DATE E ORARISabato 26 settembre ore 10 – 18.30, Domenica 27 settembre | ore 9.30 – 13 Venerdì 25 settembre per gli operatori del settore | ore 15 – 18,30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: La solitudine degli angeli

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2020

Firenze dal 26.09.2020 – 31.10.2020 Inaugurazione 25.09.2020 ore 18.30 Etra Studio Tommasi Via della Pergola 57. E’ il titolo della mostra del giovane artista siciliano Giuliano Macca che, con la curatela di Vittorio Sgarbi. La galleria di Francesca Sacchi Tommasi questa volta ospita la mostra di un artista la cui pittura fa chiaramente riferimento a momenti intimi dell’umana esistenza, ma che si stende sulla tela secondo canoni artistici fuori da ogni regola. Tra la trentina di opere previste – di dimensioni che oscillano da 30×40 cm fino a 150x200cm – alcune sono olii su tela, le altre invece sono fogli di carta dove l’artista ha disegnato con la penna Bic e poi aggiunto delle velature a olio. In questo secondo caso si tratta di una novità assoluta, perché l’artista non ha mai presentato in pubblico le sue opere realizzate con questa tecnica mista; tutte le opere saranno in mostra nella galleria che occupa gli spazi dove poco meno di 500 anni fa Benvenuto Cellini concepì e realizzò il suo Perseo che oggi si ammira nella Loggia dei Lanzi in piazza Signoria a Firenze.Va sottolineato, infine, che la maggior parte delle opere che Giuliano Macca propone nella mostra fiorentina – che gode del sostegno di Moncada Soc. Agr. Coop. O.P. – sono state concepite a cavallo tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, ma realizzate durante i mesi di chiusura forzata causa Covid.
Giuliano Macca nasce a Noto in Sicilia nel 1988. Intraprende i suoi studi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma dove consegue il diploma con il massimo dei voti. http://www.etrastudiotommasi.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Federica Zianni

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2020

Roma Via delle Fosse di Castello,2 (Castel Sant’Angelo/ San Pietro) Vernissage 29, 30 Settembre 2020 h. 10-13 16-19 A cura di Maria Laura Perilli: “Come gallerista non potevo, in un contesto storico come quello che stiamo attraversando, esimermi dal proporre le opere di una giovane e brillante artista quale Federica Zianni che, nella mostra Natura Nature, mette al centro della sua ricerca l’uomo, il suo io, la sua identità in continuo mutare.L’Io 2020 di tutti noi vive proprio questo; dovrà non solo reinventarsi ma anche riscattarsi dinnanzi ad un mondo in pieno cambiamento. Le opere vogliono in un certo qual modo far prendere coscienza del continuo mutare che la nostra identità deve attraversare nel corso della vita.
Il lavoro della Zianni indaga in forma totalizzante l’animo umano e la sua natura. Tutte le opere da lei realizzate contengono un messaggio significativo delle diverse sfaccettature che caratterizzano l’individuo nel suo continuo evolvere.
L’uomo tende istintivamente a pensare all’idea di una esistenza fatta di abbondanza e positività, alla quale tutti aspirano, ma non sempre è così. La vita mette alla prova il proprio io che, dopo essere uscito dal suo bozzolo, cerca di adattarsi agli imprevisti del mondo. Nell’uomo c’è sempre, comunque, anche un approccio salvifico; nell’opera realizzata con i lacci emostatici, ad esempio, è leggibile la capacità dell’individuo di vedere oltre il visibile: si chiama salvezza.
Tutte le volte che qualcosa non riesce c’è sempre una speranza oltre il visibile perché, come diceva Seneca: “alcuni cessano di vivere prima di cominciare altri no.” Siamo di fronte ad un viaggio di maturità per l’osservatore.
Un viaggio che comincia con la prima opera dove l’artista mette in risalto, sulla superfice della lastra delle linee “isoipse” sulle quali l’osservatore deve ricercare le proprie origini e il proprio luogo di provenienza. Uno strumento per riscoprire se stessi scavando dentro di sè; perché è nelle proprie origini che si fonda la grande parte della nostra esistenza al punto da condizionarla. Tra le opere significativa “il melograno”, dalle morbide linee e realizzata in bronzo, un simbolo di “stato di grazia” al quale tanto l’uomo aspira in una ricerca profonda e spesso immortale di perenne serenità. (Maria Laura Perilli)
Durata mostra: dal 29 Settembre al 31 Dicembre 2020 Orari: dal martedì al sabato 10.00 – 13.00 16.00 – 19.00 Prenotazione obbligatoria.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Art weekend a Cinecittà si Mostra: Format per pubblico sordo

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2020

Roma Sabato 26 e domenica 27 Via Tuscolana 1055 Orario: 11.00-13.00; 15.00 -17.00 Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà per pubblico sordo di famiglie e bambini (6/10 anni). Un Art weekend accessibile a Cinecittà si Mostra dedicato al pubblico sordo di bambini e famiglie con visite animate sui set e laboratori all’aria aperta condotti da operatori sordi specializzati in LIS, Lingua dei segni italiana. I partecipanti attraverso attività esplorative e manipolative potranno conoscere da vicino materiali e tecniche della finzione, avvicinarsi alla magia del cinema e sperimentare i differenti ruoli di una troupe cinematografica. L’Art weekend a Cinecittà si Mostra ha come scopo quello di promuovere il museo come luogo accessibile, come spazio attivo in cui vivere esperienze culturali e di far conoscere la magia del cinema al pubblico dei bambini sordi.
Tutti gli incontri saranno gratuiti per il pubblico e avverranno nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla normativa vigente. Gli eventi sono gratuiti e comprendono il biglietto d’ingresso al museo qualora previsto.Prenotazione obbligatoria solo via mail: eduroma@senzatitolo.net fino ad esaurimento postiPrenotazioni da lunedì a giovedì entro le ore 18.00 http://www.senzatitolo.net

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Art weekend a Cinecittà si Mostra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2020

Roma Sabato 26 e domenica 27 Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà via Tuscolana n.1055 Orario: 10.00-13.00; 14.00 -17.00 Format per adolescenti 11 – 15 anni. Un weekend per entrare nella finzione del cinema da protagonisti. Il workshop a Cinecittà si Mostra dedicato ai ragazzi vuole far scoprire ai partecipanti i mestieri del cinema e far comprendere come si realizza un film: dalla scrittura della sceneggiatura alla post-produzione. Le attività didattiche tra i set permanenti e le mostre saranno il punto di partenza per confrontarsi con tecniche e linguaggi dell’audiovisivo e realizzare pillole video nell’affascinante cornice della “Fabbrica dei sogni”. L’Art weekend a Cinecittà si Mostra ha lo scopo di promuovere la conoscenza del cinema e dell’audiovisivo tra le giovani generazioni e di favorire il confronto con i mestieri del cinema.
Tutti gli incontri saranno gratuiti per il pubblico e avverranno nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla normativa vigente. Gli eventi sono gratuiti e comprendono il biglietto d’ingresso al museo qualora previsto.Prenotazione obbligatoria solo via mail: eduroma@senzatitolo.net fino ad esaurimento postiPrenotazioni da lunedì a giovedì entro le ore 18.00 http://www.senzatitolo.net

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La 77a edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica è stata sicuramente ottima

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2020

A fronte anche del difficile momento organizzativo: l’edizione di quest’anno dona forza e speranza al cinema e al teatro per ripartire. E’ stata sicuramente una gioia vedere le persone affollare le sale, nel rispetto delle norme. Il nostro plauso va all’amministrazione regionale di Zaia e comunale di Brugnaro, al presidente della Biennale Cicutto, al direttore Barbera e agli staff – afferma il responsabile Cultura di Fratelli d’Italia, capogruppo in commissione Cultura alla Camera, deputato Federico Mollicone – Abbiamo avuto anche la dimostrazione che si può innovare, con un’edizione “digitale” con prenotazione online dei film. Va, comunque, riconosciuto l’oltraggio per il cinema italiano, nonostante lo sforzo produttivo di RaiCinema. In particolare, l’opera di Gianfranco Rosi, già invitata ai maggiori festival internazionali e accolta molto favorevolmente da pubblico e addetti ai lavori, è stata esclusa forse perchè, come ha detto l’ad di Rai Cinema Del Brocco, la giuria non rappresentava tutte le sensibilità del cinema. La vittoria è stata attribuita a “Nomadland”, espressione del pensiero unico relativista, un’opera molto lontana dal senso del tempo che stiamo vivendo. Certo non è sufficiente il premio a Favino, peraltro nemmeno attore protagonista ma con un ruolo più che altro da produttore. Crediamo sia arrivato il momento di istituire un Leone d’oro al cinema italiano come categoria, con la partecipazione dei nostri prodotti cinematografici anche nelle altre categorie. Siamo la patria del cinema e non possiamo accettare che giurie “politically correct” oltraggino così il nostro cinema e i nostri autori. Non vorremmo che qualcuno abbia costruito un Festival solo per l’immagine internazionale, senza pensare alla valorizzazione del cinema nazionale.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra ‘More is More’ di Rossocinabro

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2020

Roma Rossocinabro Via Raffaele Cadorna, 28 presenta More is More, una grande mostra internazionale con nuove commissioni e opere d’arte esistenti di 28 artisti internazionali. Questi artisti hanno acquisito un’importante esperienza internazionale con la partecipazione a mostre in tutto il mondo.I collezionisti acquistano solo cose che danno loro il piacere, cose che gli piace avere intorno. La mostra, opportunamente chiamata More is More (i collezionisti non sono minimalisti!), è eclettica e riflette tutte le passioni, gli interessi, i viaggi, i sogni degli ultimi anni di questi artisti.Niente di questa mostra può essere definito tipico. Ecco perché siamo orgogliosi di presentare More is More che con la diversità delle pratiche, attesta la vitalità dell’arte contemporanea. Attraverso diversi modi di fare, gli artisti indirizzano la loro attenzione ai metodi di incarnazione che facilitano anche le tecniche più normalizzate di produzione della conoscenza. Collettivamente e individualmente, le opere di More is More possiedono un potenziale dinamico attraverso il quale è possibile percepire nuovi orientamenti della conoscenza che, come pubblico d’arte, dovremmo essere inclini a emulare.Questa mostra era inizialmente prevista per l’apertura a maggio 2020. Tuttavia, a causa delle sfide incontrate dalla pandemia virale, è stata riprogrammata. Per il team curatoriale, questo dilemma ci ha spinto a considerare le condizioni che producono eventi singolari e immediati. La struttura temporale di More is More riflette questa comprensione evoluta dell’eventualità. Continuerà a svilupparsi, crescere, trasformarsi, crescendo e diminuendo fino all’inizio del 2021.More is More è curata da Joe Hansen e Cristina Madini e organizzata da Rossocinabro Roma. Visita rossocinabro.com Curatore: Joe Hansen e Cristina Madini Ricevimento su appuntamento da lun a ven 11-17
‘More is More’ of Rossocinabro.
– From this month September, Rossocinabro presents More is More, a large-scale international exhibition featuring new commissions and existing artwork by 28 international artists. These artists have acquired an important international experience in exhibitions around the world. The collectors just acquire things that give their pleasure, things they like to have around them. The exhibition, appropriately named More is More (the collectors are not minimalist!), is eclectic and reflects all passions, interests, and travels, dreams during the past years of these artists.Nothing about this exhibition could be described as typical. That’s why we’re proud to present More is More. Come view More is More this eclectic collection for yourself.
The diversity of practices in More is More, attests to the vitality of contemporary art. Through different modes of making, the artists in this exhibition direct their attention to the methods of embodiment that facilitate even the most normalized techniques of knowledge production. Collectively and individually, the artworks in More is More, possess a dynamic potential through which new orientations to knowledge can be sensed which, as art audiences, we should be inclined to emulate.
This exhibition was initially scheduled to open in May 2020. However, due to the challenges incurred by the viral pandemic, it was rescheduled. For the curatorial team, this dilemma provoked us to consider the conditions that produce singular, immediate events. The temporal structure of More is More reflects this evolved understanding of eventfulness. It will continue to develop, grow, transform, crescendo, and diminuendo until early 2021. More is More is curated by Joe Hansen and Cristina Madini and organized by Rossocinabro Roma.On rossocinabro.com you can see a wide selection of artworks from all over the world. The artworks selection was curated by Joe Hansen and Cristina Madini
Featuring works by: Janice Alamanou, Annabelle Art Gallery, Brian Avadka Colez, Axel Becker, Dorothea Margarete Berger, Annamaria Biagini, Federico Campanale, Helen Canetta, Susan Carnahan, Lidia Chaplin, Chris Corridore, Louise De Buck, Onno Dröge, Bogdan Dyulgerov, Vanessa Freuler, Noemi Galavotti, Paula Galera, Allyson Glenn, Evaldas Gulbinas, Michael Jiliak, Alexandra Kapogianni-Beth, Alan Lacke Cairo, Rosana Largo Rodríguez, Daphna Laszlo Katzor, Audrey Lim, Maria Linares Freire, Fiona Livingstone, Angeliki Manta, Tomáš Neuwirth, Isabel O’Brien, Ann Palmer, Steffi Pieters, Ludwika Pilat, Sal Ponce Enrile, Irena Procházková, Connie García Sainz, Michael Schaffer, Przemko Stachowski, Taka & Megu, Çağla Yeliz Usta Erdoğan, Katja van den Bogaert, Stéphane Vereecken, Marja-Riitta Vuorela, Anke Wiemer

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Fredrik VÆRSLEV World Paintings

Posted by fidest press agency su sabato, 12 settembre 2020

Milano dal 23 settembre al 30 ottobre 2020 GióMARCONI Via Tadino, 20 Orari mostra: dal martedì al sabato, dalle 11 alle 19, su appuntamento. Opening: martedì 22 settembre 2020dalle 11 alle 21 su appuntamento. Sebbene il germe dei World Paintings abbia attecchito per la prima volta nella mente di Fredrik Værslev dalla metà degli anni 2000 – l’occasione nacque allora dall’incontro fortuito con le bandiere dipinte in stile hard edge dall’artista svedese Olle Baertling che all’esterno del Moderna Museet di Stoccolma fluttuavano al vento – e sebbene Værslev abbia iniziato i suoi “flag paintings” più di due anni fa, è difficile pensare a una serie di opere in grado di cogliere, alla loro maniera semi-astratta e minimalista, le insolite scosse cosmiche di questo 2020, annus horribilis tra i peggiori, in modo più struggente e incisivo, soprattutto per l’impatto che questi radicali mutamenti hanno sortito sul business arciglobale e squisitamente cosmopolita dell’arte contemporanea.
I dodici dipinti oggetto della mostra “raffigurano” vari paesi del mondo di tutti e cinque i continenti: Bielorussia (dipinto eseguito, inutile a dirsi, molto prima che le agitazioni post-elettorali spazzassero via l’ultima dittatura pseudo-stalinista in Europa), Repubblica Turca di Cipro Nord (non un vero stato, in quanto non riconosciuto a livello internazionale), Inghilterra, Israele, Republica di Corea, Nauru, Pakistan, Panama, Seychelles, Trinidad e Tobago, e infine Uzbekistan. (Se questa selezione vi sembra casuale e spiazzante – ebbene, lo è. Se non fosse per il fatto, per nulla insignificante, che tutte queste bandiere, considerate sia da un punto di vista pittorico, sia da una prospettiva politica, contengono in sé il colore bianco: il bianco, tanto per cominciare, delle tele non trattate di Værslev.) Il significato delle opere d’arte è alquanto mutevole, naturalmente, ma val la pena riflettere sulla differenza che in appena sei mesi può esserci nella concezione, produzione e ricezione di queste stesse opere – contributo sobrio e diretto di Fredrik Værslev alla lunga storia della “flag art”, sacra e controversa al tempo stesso. Dieter Roelstraete

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Istituto Svizzero presenta la prima mostra personale a Milano dell’artista Sophie Jung

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

Milano Via Vecchio Politecnico 3, 20.09.2020 H10:00-H18:00. Sophie Jung lavora tra testo, scultura e performance. Si interessa di questioni concernenti le tecniche di rappresentazione, prediligendo il romanticismo e l’assurdità, e rimpiazzando narrazioni chiare con storie effimere ed enigmatiche. Le sculture e gli oggetti di Sophie Jung sono costituite da oggetti di uso quotidiano trovati e ricercati. I suoi testi sono allo stesso tempo giocosi e profondamente complessi: combinano strutture narrative farsesche a riflessioni sull’attuale del pianeta. Camminando sopra il luminoso strato specchiato, immagini, associazioni, e parole ronzano nella nostra testa. Nella sua prima mostra personale in Italia, Sophie Jung espone nuovi lavori realizzati con testi, suoni e oggetti. Alcuni di questi rappresentano uno sviluppo ulteriore della sua attuale esposizione al Casino Luxembourg, ma sono allo stesso tempo arricchiti dai workshops che l’artista terrà nello spazio espositivo a settembre così come dall’esperienza del lockdown della primavera 2020, e le derivanti domande sulle possibilità e l’urgenza della produzione artistica. Sophie Jung (1982, vive e lavora a Basilea e a Londra) ha conseguito un BFA presso la Rietveld Academy, Amsterdam, e un MFA presso Goldsmiths, Londra. (Fonte Istituto svizzero Milano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Capa in color”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

Torino 26 settembre 2020 – 31 gennaio 2021 Musei Reali, Sale Chiablese. La presentazione alla stampa si terrà venerdì 25 settembre 2020. Per la prima volta in Italia, i Musei Reali presentano una raccolta di oltre 150 immagini a colori di Robert Capa. L’esposizione è nata da un progetto di Cynthia Young, curatrice della collezione al Centro Internazionale di Fotografia di New York, per illustrare il particolare approccio di Capa verso i nuovi mezzi fotografici e la sua straordinaria capacità di integrare l’uso del colore nei reportage realizzati tra il 1941 e il 1954, anno della morte.
Orari Dal martedì alla domenica: 9 – 19 Orario biglietteria: 9 – 18 Ultimo ingresso ore 18 La Biblioteca Reale è aperta da lunedì a venerdì in orario 9-13 e 14-18. Biglietti Dal martedì alla domenica Intero: Euro 15 Ridotto: Euro 13 per partecipanti a visite guidate e per soci FAI
Ridotto: Euro 2 (ragazzi dai 18 ai 25 anni) Gratuito per i minori 18 anni, insegnanti con scolaresche, guide turistiche, personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, membri ICOM, disabili e accompagnatori, possessori dell’Abbonamento Musei, della Torino + Piemonte Card e della Royal Card. L’ingresso per i visitatori over 65 è previsto secondo le tariffe ordinarie.La biglietteria presso Palazzo Reale, Piazzetta Reale 1, è aperta dalle 9 alle 18

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale a Milano di Davide Bramante

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

Milano. Verrà inaugurata il 10 settembre alle ore 18.30 presso Fabbrica Eos Viale Pasubio (angolo via Bonnet) la prima mostra personale a Milano di Davide Bramante, “un artista che ha scelto la fotografia per stare dalla parte dell’arte”, così lo descrive Giacinto Di Pietrantonio curatore della mostra e docente all’Accademia di Belle Arti di Brera. La mostra rientra nella rassegna DAAM in programma dal 1 al 4 Ottobre 2020.
DAVIDE BRAMANTE nasce a Siracusa nel 1970. Frequenta l’Istituto Statale d’arte di Siracusa e l’Accademia Albertina di Belle arti di Torino. Nel 1999 torna a vivere a Siracusa, dopo tredici anni trascorsi tra Torino, Roma, Milano e New York. Opera dal 1991, realizzando lavori video, installazioni e fotografie. Nomen omen: un destino già segnato riporta al ricordo, nella mente dell’artista, le domande del nonno che fin da piccolo lo fece appassionare al mondo dell’arte raccontandogli del celebre artista del Rinascimento.La sua originalissima tecnica fotografica delle esposizioni multiple, composte da una sequenza che varia da 4 a 9 scatti realizzati in fase di ripresa non digitali, riesce a far convivere all’interno del suo lavoro le tre cose che ama di più: l’arte, la fotografia e il viaggio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Renata Rampazzi Cruor

Posted by fidest press agency su martedì, 1 settembre 2020

Roma mercoledì 16 settembre 2020, ore 12.00 – 14.00 Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese. Saranno presenti la Sovrintendente Capitolina Maria Vittoria Marini Clarelli, l’artista Renata Rampazzi e il curatore della mostra Claudio Strinati.
La mostra espone 14 dipinti, un’installazione e un video dove il tema centrale, caro all’artista, è quello del sangue, legato indissolubilmente alla donna, alle lotte femministe e all’urgenza di porre fine alla violenza. Un resoconto degli oltre 40 anni di arte passati da Renata Rampazzi a schierarsi dalla parte delle donne.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Processi 147”: mostra finale dei borsisti 2019/2020

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 agosto 2020

Roma. Alla Real Academia de España en Roma Piazza S. Pietro in Montorio 3 è in corso fino al 31 dicembre 2020, Processi 147 mostra finale dei borsisti 2019/2020 che ha aperto nel mese di giugno.Gli artisti residenti, 22 in tutto, spagnoli, latinoamericani e italiani, sono i vincitori dell’annuale concorso indetto dal Ministero degli Affari Esteri spagnolo e sono stati chiamati a realizzare un progetto dedicato all’Italia ed in particolare alla città che li ospita. Roma rimane sempre al centro della loro ricerca artistica, che quest’anno spazia dall’archeologia alla musica, dalla fotografia al cinema, dalla letteratura alla moda, dall’arte figurativa alle performance, mettendo in mostra tutta la loro creatività.
La Real Academia de España di Roma, 147 anni dopo la sua istituzione, continua a rinnovarsi come centro di produzione artistica e di conoscenza. Dal 1873, anno della sua nascita, sono stati 988 i borsisti che hanno vissuto a Roma, dando vita durante il loro soggiorno nella città ad importanti progetti e consolidando sempre più il ruolo dell’Accademia come centro di cultura spagnola all’estero.La mostra rappresenta anche l’opportunità di visitare un complesso monumentale solitamente chiuso al pubblico, con i suoi grandi tesori nascosti, come il Tempietto del Bramante, il salone dei ritratti e la sala da pranzo del piano nobile.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 agosto 2020

Venezia dal 2 al 12 settembre 2020. Antonio Rezza e Flavia Mastrella, tornano a Venezia con l’ultima produzione cinematografica SAMP, selezionata fra gli eventi speciali delle Giornate degli Autori, dirette da Giorgio Gosetti. A due anni dalla consacrazione come Leoni d’oro alla carriera per il Teatro 2018, assegnato dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia che ha fatto propria la proposta del Direttore del Settore Teatro Antonio Latella, tornano Antonio Rezza e Flavia Mastrella con il film SAMP, epopea rituale di un killer che uccide le tradizioni, metafora del nostro tempo.Antonio Rezza è Samp, killer di professione che viene ingaggiato da un potente presidente per uccidere i tradizionalisti. L’uomo Samp è affetto da turbe psicologiche che cura con la musica. Dopo aver ammazzato la madre, vaga nella terra di Puglia alla ricerca della donna ideale; durante il suo vagabondaggio incontra persone che conducono una vita naturale, personaggi alla ricerca delle proprie origini e un singolare musicista. Improvvisamente si innamora. Non una ma più volte. Di donne inconsistenti. Uccide ancora e torna un poco umano, di quell’umanità che finirà per stroncare le sue ambizioni di potere.Le riprese di Samp sono iniziate diciannove anni fa e terminate nel 2020. Si vedono i personaggi invecchiare insieme agli autori, mentre la vivacità delle immagini e dei colori è castigata in un fotogramma che palpita sullo schermo.Flavia Mastrella e Antonio Rezza si occupano di comunicazione involontaria. Hanno realizzato tredici opere teatrali, cinque film lungometraggi, una serie sterminata di corto e medio metraggi. Flavia Mastrella si occupa inoltre di scultura, fotografia (ha esposto al in vari musei) e Antonio Rezza di letteratura pubblicando i suoi romanzi con la Nave di Teseo. Insieme hanno pubblicato un’antologia con Il Saggiatore. Tra il 1996 e il 2020 collaborano con Tele+ e con RAI 3. Hanno ricevuto il Premio Alinovi per l’arte interdisciplinare, il Premio Hystrio, il Premio Ubu, il Premio Napoli, l’attestato di Unicità nella Cultura a Montecitorio, il Premio Ermete Novelli e nel 2018 viene loro assegnato dalla Biennale Teatro di Venezia Il Leone d’oro alla carriera. Nel 2019 La Milanesiana li premia con la Rosa d’oro. Le loro opere sono state presentate a Parigi, Madrid, Mosca, Shanghai e New York.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione della mostra EcoHotel Miro Persolja Gallery

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 agosto 2020

Milano. il 24 settembre 2020, presso l’EcoHotel La Residenza di Milano, avrà luogo l’inaugurazione della mostra EcoHotel Miro Persolja Gallery, un evento per beneficenza dal titolo “Il Ricambiamento” con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche riguardanti il periodo Covid-19 e le criticità psicologiche delle persone.Abbiamo già ottenuto il patrocinio della Commissione Europea e siamo in attesa di conferma di patrocinio e Comitato d’Onore del Ministero della Difesa, della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 agosto 2020

Venezia. Dal 2 al 12 settembre, il legame tra Campari e il Cinema torna protagonista della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, per celebrare ed esaltare la Passione e la Creatività, elementi imprescindibili nel percorso di creazione dell’opera. Uno sguardo attento verso i giovani talenti di questo affascinante mondo sarà il fil rouge che attraverserà tutte le iniziative firmate Campari – Main Sponsor della Mostra per il terzo anno consecutivo – che rappresenteranno l’occasione per facilitare l’incontro, il dialogo e l’apprendimento reciproco tra volti già affermati ed emergenti del grande schermo.Durante gli 11 giorni della Mostra, saranno ospiti di Campari attori e registi affermati come Carolina Crescentini, Marco D’Amore ed Edoardo Leo, oltre a volti emergenti come Ludovica Martino, Fotini Peluso ed Eduardo Valdarnini, per condividere una visione innovativa dell’arte cinematografica, con uno sguardo al futuro.Il luogo attorno al quale ruoteranno le iniziative sarà lo spazio Campari presso la Terrazza Biennale, proprio di fronte al Palazzo del Casinò. In questo luogo, Marco D’Amore darà vita a un dialogo sulla passione per l’arte del grande schermo e l’importanza di saper innovare mettendosi sempre in gioco. Lo spazio Campari ospiterà anche incontri con i protagonisti di “Orizzonti”, il concorso internazionale di Biennale Cinema 2020 dedicato ai film che rappresentano nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, con particolare riguardo per gli esordi, gli autori emergenti e le opere con intenti d’innovazione e originalità creativa.Altro punto di incontro sarà, poco lontano dal Palazzo del Cinema e proprio di fronte al red carpet, un’emozionale installazione Campari pensata per offrire un’esperienza unica e visiva, incentrata sulla Red Passion e sul processo di creazione che porta alla realizzazione di opere straordinarie. Spettacolare ed emozionante sarà poi una piattaforma sull’acqua che, nel cuore della laguna, metterà in scena una serie di appuntamenti ideati per celebrare il talento e la passione dei giovani artisti del cinema. Si partirà il 7 settembre con una serata in cui l’ospite d’eccezione, Carolina Crescentini, accompagnata dai due nuovi e talentuosi volti Fotini Peluso ed Eduardo Valdarnini, presenterà in anteprima “Beyond Passion”, il cortometraggio realizzato dagli studenti del Centro Sperimentale del Cinema di Roma nell’ambito del progetto Campari Lab, giunto alla sua seconda edizione. La piattaforma resterà attiva anche nei giorni successivi e ospiterà diversi e imperdibili eventi, tra cui due inedite performance di Edoardo Leo e Ludovica Martino.Infine, anche quest’anno, sarà assegnato il premio ufficiale Campari Passion For Film Award, nato dalla collaborazione tra Campari e la Direzione Artistica della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, con l’obiettivo di valorizzare e premiare lo straordinario contributo che i collaboratori più stretti dei registi offrono al compimento del progetto artistico rappresentato da ciascun film.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Mostra collettiva “Stories from Before”

Posted by fidest press agency su sabato, 1 agosto 2020

Roma Apertura: 3.8.2020 Lun-Ven 11:00-17:00 Rossocinabro Via Raffaele Cadorna, 28 La Galleria Rossocinabro è lieta di presentare la mostra collettiva “Stories from Before”.Nelle ultime opere presentate in questa mostra, Rossocinabro combina scene multi-figure, frammenti di natura, paesaggi o paesaggi urbani, dipinti e fotografie con opere immaginarie e segmenti astratti per creare composizioni multi-planari e nuove sculture. Le opere sono costruite mescolando intenzionali e spontanei soggetti, come se fossero effetti accidentali, forme tridimensionali e forme quasi astratte, appiattite, decorative, rappresentazioni realistiche e immagini riprodotte, mediate. Scoppi di colori vivaci, varietà di forme e trame arricchiscono le opere degli artisti, segnano il rinnovamento del loro linguaggio artistico e fungono da potenti catalizzatori di emozioni.
La narrazione è spesso guidata dal concetto di arte come atto. Questo atto diventa una chiave universale per rivelare le storie dietro scene elaborate e multi-contestuali. Molte narrazioni si concentrano spesso sul momento dell’ambientazione. Questo senso prevalente della temporalità provoca il ripensamento del passato storico e personale, l’esplorazione dei meccanismi di memoria, ricordo, brama e l’importanza dell’immagine in questo contesto. Strutture temporali di storie complesse si muovono in cerchi, turbinano, si ripetono, si estendono dal passato al presente e al futuro, dando luogo a infinite possibilità. Quindi le storie di prima diventano storie non ancora raccontate. Artisti: David Aimone, Janice Alamanou, Annabelle Art Gallery, Brian Avadka Colez, Ayuna, Axel Becker, Frank Briffa, Helen Canetta, Chris Corridore, Onno Dröge, Bogdan Dyulgerov, Paula Galera, Allyson Glenn, Dana Hassan, Peter Higgings, Dag Hol, Michael Jiliak, Yvon Jolivet, Rachel Kah, Alexandra Kapogianni-Beth, Rosana Largo Rodríguez, Audrey Lim, Fiona Livingstone, Raúl López, Angeliki Manta, Yellena Mazin, Dalene Meiring, Eve Neeracher, Odeza, Ann Palmer, Ittiphon Phattarachon, Parnthip Phattarachon, Steffi Pieters, Ludwika Pilat, Sal Ponce Enrile, Irena Procházková, Michael Schaffer, Jhoseth Silva, Przemko Stachowski, Taka & Megu, Petra Tiemann, Çağla Yeliz Usta Erdoğan, Katja van den Bogaert, Stéphane Vereecken, Marja-Riitta Vuorela, Anke Wiemer, Levi Wolffe Curatori: Joe Hansen e Cristina Madini

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »