Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘mostra’

Mostra: L’enigma del reale

Posted by fidest press agency su martedì, 22 ottobre 2019

Roma Mercoledì 23 ottobre 2019, alle ore 11.00, alla Galleria Corsini, sede delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, si terrà l’anteprima stampa della mostra L’enigma del reale. Ritratti e nature morte dalla Collezione Poletti e dalle Gallerie Nazionali Barberini Corsini, a cura di Paola Nicita. L’esposizione presenta 29 opere, molte delle quali mai esposte a Roma provenienti dalla collezione di Geo Poletti (Milano 9 aprile 1926 – Lenno 13 settembre 2012), storico dell’arte, connoisseur, pittore e collezionista, messe a confronto con alcuni dipinti del museo e un’opera proveniente dal Museo nazionale di Varsavia. Saranno esposte per lo più nature morte seicentesche, da quelle di ambito caravaggesco romano, alle “Cucine” emiliane, dalle più sobrie e intime nature morte lombarde. Completa il percorso espositivo un approfondimento sulla cosiddetta “Pittura di Realtà”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Corpi narranti

Posted by fidest press agency su sabato, 19 ottobre 2019

Roma domenica 20 ottobre ore 18.00 | MagmaLabSpace Via Pietro della Valle, 13c e fino al 9 novembre 2019 (Orari: dal lunedì al venerdì, ore 9:00 – 19:00, solo su appuntamento per prenotazioni) l’Associazione OroIncentri ospita la mostra Corpi narranti a cura di Maria Arcidiacono. Corpi Narranti nasce dall’incontro tra Renata Maccaro e Angela Botta, le cui opere, diverse nella modalità di pratica artistica, presentano un substrato comune, una sensibilità spesso tormentata, che non teme di mostrarsi. Il confronto tra le artiste ha dato vita ad una fitta conversazione dai molti paragrafi: il corpo, il mito, il mutamento, la sofferenza, l’erotismo come tensione vitale e altro ancora. Renata Maccaro è innamorata del colore e sa usare le lumeggiature senza essere leziosa, i suoi corpi maschili, feriti e gloriosi, come quelli di divinità umanizzate, narrano percorsi dolorosi e salvifici di mutazione, in un’alchimia studiata e compresa che si concretizza come materia pittorica solo dopo stesure meditate e faticose. La figura evocata nelle opere di Angela Botta è un frammento, un’apparizione legata a un racconto, ogni sua opera nasconde la parola, sia essa viva esplosione tracciata in rapidità o pura energia calibrata al momento dell’atto performativo. E le sue parole sono versi, come quelli che hanno ispirato il titolo, ma sono anche pennellate, gesto e, soprattutto, voce. Entrambe, ciascuna con la propria prassi, vivono con intensità il tentativo di narrare quella mescolanza di esperienze che tutti e tutte viviamo inesorabilmente sulla nostra pelle e che spesso solamente l’arte, senza sconti, si prende la briga di rappresentare. Nel corso dell’inaugurazione avrà luogo la Performance di Angela Botta.
http://www.melaseccapressoffice.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Corpi narranti

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 ottobre 2019

Roma domenica 20 ottobre ore 18.00 MagmaLabSpace Via Pietro della Valle, 13c opere di Renata Maccaro e Angela Botta a cura di Maria Arcidiacono.
Nasce dall’incontro tra Renata Maccaro e Angela Botta, le cui opere, diverse nella modalità di pratica artistica, presentano un substrato comune, una sensibilità spesso tormentata, che non teme di mostrarsi. Il confronto tra le artiste ha dato vita ad una fitta conversazione dai molti paragrafi: il corpo, il mito, il mutamento, la sofferenza, l’erotismo come tensione vitale e altro ancora.
Renata Maccaro è innamorata del colore e sa usare le lumeggiature senza essere leziosa, i suoi corpi maschili, feriti e gloriosi, come quelli di divinità umanizzate, narrano percorsi dolorosi e salvifici di mutazione, in un’alchimia studiata e compresa che si concretizza come materia pittorica solo dopo stesure meditate e faticose. La figura evocata nelle opere di Angela Botta è un frammento, un’apparizione legata a un racconto, ogni sua opera nasconde la parola, sia essa viva esplosione tracciata in rapidità o pura energia calibrata al momento dell’atto performativo. E le sue parole sono versi, come quelli che hanno ispirato il titolo, ma sono anche pennellate, gesto e, soprattutto, voce.
Entrambe, ciascuna con la propria prassi, vivono con intensità il tentativo di narrare quella mescolanza di esperienze che tutti e tutte viviamo inesorabilmente sulla nostra pelle e che spesso solamente l’arte, senza sconti, si prende la briga di rappresentare.Nel corso dell’inaugurazione avrà luogo la Performance di Angela Botta.
Renata Maccaro è nata a Roma dove vive e lavora. È laureata con lode in Lettere Moderne alla Facoltà di Magistero di Roma. Nel 1994 è stata tra i vincitori del Premio Arte Giorgio Mondadori.
Angela Botta nasce nel 1962 a Roma, dove ha studiato pittura all’Accademia di Belle Arti e canto jazz alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Fino al 9 novembre 2019 Orari: dal lunedì al venerdì, ore 9:00 – 19:00, solo su appuntamento per prenotazioni: Tel: +39 3713143165

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione mostra: “Cabine d’artista”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 ottobre 2019

Ostia Lido domenica 20 ottobre 2019 ore 11.30 SBA – Sporting Beach Arte Lungomare A. Vespucci, 6 Intervengono: Alessandra Borzacchini, Responsabile di SBA – Sporting Beach Arte Paola Pallotta, Storico dell’arte e curatrice della mostra. Saranno presenti gli Artisti SBA – Sporting Beach Arte è uno spazio che accoglie l’arte contemporanea all’interno di uno stabilimento balneare, lo Sporting Beach, a Ostia; non solo una galleria, ma un luogo d’incontro per comprendere insieme le diverse problematiche dell’ambiente naturale e sociale in cui è inserito. Quaranta artisti italiani e stranieri compongono un insieme eterogeneo per provenienza, curriculum, fama, metodologie e tecniche, tutti
invitati a presentare un lavoro all’interno dello spazio di una cabina dello stabilimento balneare che abbia come tema fondante l’”avere cura” del patrimonio umano, culturale e materiale che siamo e che abbiamo il dovere di trasmettere al futuro. Pittura, disegno, ceramica, video, fotografia e installazioni dialogano nell’orizzonte ideale del mare e dei temi da esso generati, le migrazioni e le civiltà, gli scambi, i naufragi e i salvataggi, ma anche l’inquinamento, l’erosione, i danni e
gli oltraggi all’ambiente. Gli artisti partecipanti Andrea AQUILANTI, Paolo ASSENZA, Cinzia BECCACECI, Anna BODINI, Alessandra F. BORZACCHINI, Oreste CASALINI, Carlo CECCHI, Giovanni CIMATTI, Cinzia CINGOLANI, Maria D’ALESSANDRO, Iginio DE LUCA, Mauro DI SILVESTRE, Davide DORMINO, Stefania FABRIZI, Evandro GABRIELI, Leonardo GENSINI, Claudio GIVANI, Francesca GUIDIERI, Felice LEVINI, Rita MANDOLINI, Mapi, Marie MATHIESEN, Anna A. MILETO, Matteo NAGGI, Gianfranco NOTARGIACOMO, Luca PADRONI, Marina PARIS, Luana PERILLI, Katia PUGACH, Nicola ROTIROTI, Massimo Saverio RUIU, Gino SABATINI ODOARDI, Maurizio SAVINI, Gaia SCARAMELLA, Donatella SPAZIANI, Alberto TIMOSSI, Claudio VAGNONI, Riikka VAINIO, Edoardo ZAMPONI, Sara ZANIN, Alfredo ZELLI, Fernando ZUCCHI.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Immagini Stratigrafiche di Anna Romanello

Posted by fidest press agency su domenica, 13 ottobre 2019

Podgorica (Montenegro) 14 ottobre 2019 si inaugura nella prestigiosa sede espositiva di “Musei e Gallerie”, la mostra Immagini Stratigrafiche di Anna Romanello. La mostra, organizzata dall’Ambasciata d’Italia a in Montenegro, punta a dare al pubblico montenegrino l’occasione unica di ammirare opere e installazioni della nota e poliedrica artista calabrese, che combina tecniche diverse (dall’incisione alla fotografia, dalla pittura alla grafica), raggiungendo effetti sorprendenti. L’artista ci accompagna con le sue immagini e le installazioni evocative, i flussi colorati e sfumate sovrapposizioni a strati, in una realtà nuova, complessa, emozionante: esempio delle innovative tendenze artistiche dell’Italia contemporanea.
(Roberta Melasecca)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

41esima mostra micologica “Funghi dal vero”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 ottobre 2019

Legnano. E’ aperta sabato 12 ottobre dalle 15 alle 19; domenica 13 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; lunedì 14 ottobre dalle 9.30 alle 12.30. L’ingresso è libero. L’esposizione, che viene proposta nella tradizionale formula di tre giorni da sabato12 a lunedì 14 ottobre, vede la presentazione di oltre 250 specie diverse di funghi, sia commestibili sia velenosi, allo scopo di diffondere la cultura micologica insegnando, quindi, a distinguere quello che si raccoglie nei boschi.
«Questo annuale appuntamento, che arriva nell’anno in cui Antares festeggia i 50 di attività, si è sempre contraddistinto per lo spirito formativo e di condivisione che fin dall’inizio è stato elemento peculiare dell’associazione», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Abbiamo confermato il sostegno all’attività dell’associazione perché crediamo fortemente in quella crescita culturale, oltre che economica, che arriva dal territorio stesso e che è espressione di una comunità viva e vitale. Elementi che caratterizzano profondamente Antares».
Confermato anche il Concorso Fungino aperto a tutti coloro che vogliono contribuire ad arricchire la mostra con specie diverse e rare. Domenica 13 ottobre, saranno premiati i raccolti più meritevoli presentati entro le 15.30.
La mostra si inserisce in un percorso di avvicinamento alla cultura micologica che l’associazione promuove nel periodo autunnale con una serie di incontri e lezioni pratiche di determinazione e classificazione dei funghi, alle quali è possibile portare anche il proprio raccolto, che si svolgono nella sede di via Ronchi 78 a Legnano. I prossimi appuntamenti sono previsti il 21 e 28 ottobre e il 4 novembre.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Lea Stein: “Tutto cominciò da un bottone…”

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 ottobre 2019

Casalmaggiore (CR) 19 ottobre 2019 – 16 febbraio 2020 Museo del Bijou di Casalmaggiore Via Porzio 9, nel centro storico, a pochi passi da Piazza Garibaldi Orario: da martedì a sabato: 10.00-12.00 / 15.00 – 18.00; domenica e festivi: 15.00- 19.00 Ingresso: intero € 3,00; ridotto € 2,50; cumulativo con il Museo Diotti € 4,50. Gratuito la prima domenica del mese e con l’Abbonamento Musei Lombardia. Visita guidata € 45,00.
L’artista francese, considerata la designer più innovativa nel campo dei gioielli in materiale plastico, ha scelto il Museo del Bijou per raccontare la sua vita e soprattutto il percorso creativo che l’ha resa una vera icona di stile, adorata da collezionisti di tutto il mondo. A rendere possibile questa mostra, prima in Italia, Lorena Taddei, antiquaria milanese, già collaboratrice fin dal 2017 del Museo del Bijou ai tempi della mostra “Galalite, bachelite & Co. 121 impugnature d’ombrello e altre meraviglie”, che ha fatto da trait d’union fra l’artista e il Museo.
Direttamente dall’archivio parigino di Lea Stein sono così pervenuti a Casalmaggiore centinaia di pezzi mai esposti prima: le spille più rare, fra cui le strabilianti serigrafate, gli oggetti di tabletterie (alcuni dei quali creati per la Maison Guerlain), bracciali, anelli, collane e bottoni… Fiumi di bottoni!
La mostra (aperta fino al 16 febbraio 2020 nella Sala Zaffanella del museo) è curata da Lorena Taddei, in collaborazione con Roberto Cavaglià, Elisabetta Ghidini e Paolo Zani, e con le foto di Luigi Briselli. Traduzioni di Silvia Tomasoni.
Unico in Italia, il Museo del Bijou, fondato nel 1986 a Casalmaggiore, storico e importante distretto di bigiotteria sorto nel XIX secolo, ospita oltre 20 mila pezzi di bigiotteria, dalla fine dell’Ottocento alle soglie del nuovo Millennio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima stampa della mostra Il Giardino delle Meraviglie

Posted by fidest press agency su martedì, 8 ottobre 2019

Roma Venerdì 11 ottobre ore 11.30 Musei di Villa Torlonia, Dipendenza della Casina delle Civette Via Nomentana 70 mentre l’inaugurazione avverrà lo stesso giorno alle ore 17 e l’apertura al pubblico dal 12 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020.
La mostra ha l’obiettivo di far conoscere l’universo artistico del Maestro canadese Garth Speight, da sempre abituato ai paesaggi verdi della sua terra di origine, attraverso 50 dipinti in acrilico nei quali campeggia la Natura tra uccelli acquatici, ninfee, iris bianchi e blu, fiori di campo, boschi di betulle, crisantemi. Saranno presenti alla preview
Maria Grazia Massafra Responsabile del Museo della Casina delle Civette e Curatrice della mostra
Cesare Nissirio Direttore del Museo Parigino di Roma e Curatore della mostra
Stefania Severi Storica dell’arte e Critica d’arte
Cristiana Mancinelli Scotti Vicepresidente dell’Associazione Respiro Verde Legalberi e Curatrice degli eventi
Garth Speight Artista

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuseppe Uncini: The Conquest of Shadows

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 ottobre 2019

Milano 18 ottobre dalle 18.00 alle 21.00 e finoa al 21 dicembre 2019 Fondazione Marconi Via Tadino 15. Fondazione Marconi ha il piacere di presentare la mostra Giuseppe Uncini. La conquista dell’ombra dedicata al lavoro dell’artista marchigiano tra il 1968 e il 1977. Questo progetto espositivo in collaborazione con l’Archivio Uncini, a distanza di quattro anni dalla mostra del 2015 incentrata sul disegno, mira oggi a documentare l’evoluzione della lunga e approfondita indagine dell’artista sul tema delle ombre.Punto di partenza è la mostra, intitolata appunto “Ombre”, che ha luogo nel 1976 allo Studio Marconi e per la quale l’artista realizza Grande parete Studio Marconi MT 6, espressamente progettata per la galleria milanese.Quest’opera rientra nel periodo in cui Uncini decide di spostare la sua attenzione dalla “costruzione di oggetti” alla “costruzione dell’ombra”, dalla forma reale dell’oggetto costruito, alla sua forma virtuale. In questa nuova ottica egli trasforma ciò che è da sempre percepito come ambiguo e labile in un elemento sostanziale dell’opera, qualcosa di stabile, visibilmente e tattilmente concreto. Luce e ombra vengono così poste allo stesso livello di valore e considerate “materie” alla stessa stregua, permettendo una nuova e inedita lettura dell’opera. Questa scoperta, motivo dominante della sua ricerca fino agli anni Ottanta, lo porta anche a riflettere sulle antinomie luce-ombra, pieno-vuoto, presenza-assenza. È dunque lo spazio a farsi materia dell’atto costruttivo dell’artista e non esiste più distinzione tra il fare pittura e il fare scultura.
La mostra presenta un nucleo di opere, comprese tra il 1968 e il 1977, con l’obiettivo di fornire un excursus completo sulla produzione creativa di Uncini in questo arco temporale. Verranno così passate in rassegna tutte le principali declinazioni di quell’assidua necessità dell’artista di indagare la dimensione virtuale della proiezione dei volumi: dalle prime Sedia con ombra e Finestra con ombra (1968), alle Colonne con ombra (1969), Ombra di un cubo sospeso (1973), Muro con ombra T.23 (1976). A questi si aggiungono alcuni significativi lavori provenienti dal fondo dell’Archivio Uncini: Mattoni con ombra n. 12 (1969), Parete interrotta (1971), Ombra di due parallelepipedi T.1 (1972), Ombra di un parallelepipedo M.29 e Ombra di tre quadrati M.30 (1975).
Farà seguito alla mostra un volume sul tema delle ombre, a cura di Bruno Corà, e in collaborazione con l’Archivio Uncini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: “Canova. Eterna bellezza”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 ottobre 2019

Roma Martedì 8 ottobre 2019 ore 11.00 Museo di Roma a Palazzo Braschi Piazza Navona, 2 presentazione della mostra in conferenza stampa.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mirabilia Urbis

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 ottobre 2019

Roma Lunedì 7 ottobre p.v. alle ore 18.00 al Cinema Farnese (via Campo de’ Fiori 56), prenderà il via la prima edizione di MIRABILIA URBIS, una mostra d’arte contemporanea che prevede in un itinerario a piedi con partenza da Campo de’Fiori per arrivare tramite varie tappe fino alle vie limitrofe. Il progetto espositivo ideato da Carlo Caloro e prodotto da artQ13 è curato da Giuliana Benassi con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Beni Culturali, nella persona dell’Assessore Cinzia Guido del Municipio I Centro Roma Capitale, e vede coinvolti circa venti artisti italiani e internazionali, i quali costruiranno, tramite le loro esperienze artistiche un percorso inedito caratterizzato da una grande varietà di linguaggi espressivi: dal video alla performance, dall’installazione ambientale alla fotografia, pittura e scultura, disegnando percorsi paralleli e sovrapposti capaci di offrire una lettura nuova della geografia culturale e storica dell’area. Tra i 23 spazi coinvolti nel progetto, vi è anche la sede dell’Accademia d’Ungheria in Roma che accoglierà gli interessati con una performance di Carlo Caloro (Binding or not-Binding Commitments), oltre alle diverse installazioni d’arte contemporanea collocate all’interno delle mura del Palazzo Falconieri.
La prima edizione di MIRABILIA URBIS si concluderà sabato 12 ottobre p.v. (ore 16.00-20.00) in Via dei Cappellari con il Finissage Ars Ante Portas che vedrà protagonisti degli artisti ungheresi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra del cinema iberoamericano

Posted by fidest press agency su martedì, 1 ottobre 2019

Roma giovedì 3 a domenica 6 ottobre alla Casa del Cinema, Largo Marcello Mastroianni 1 (Villa Borghese), l’ottava edizione di SCOPRIR, mostra del cinema iberoamericano di Roma, a cura di Gianfranco Zicarelli, José Cantos e Laura Cid. Organizzata dall’Instituto Cervantes, in collaborazione con le ambasciate in Italia di Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Portogallo, Perú, Repubblica Dominicana, Uruguay e l’Istituto Italolatinoamericano, la rassegna quest’anno allarga i suoi confini raggiungendo per la prima volta anche Napoli (15-19 ottobre) e Palermo (8 ottobre – 6 novembre). Un’edizione itinerante che coinvolgerà tre città italiane in un percorso audiovisivo alla scoperta delle produzioni più recenti che hanno saputo raccontare la gran varietà culturale e artistica dell’America Latina e della Penisola Iberica.Alla rassegna romana saranno presentate 22 opere in lingua originale con sottotitoli in Italiano, in rappresentanza di 13 paesi, suddivise in tre sezioni. Accanto a quella ufficiale alla Sala Deluxe, infatti, ci saranno altre 2 sezioni specifiche, tutte al femminile: ZonaZine Documental dedicata ai documentari diretti da donne, presentati nell’edizione 2018 del Festival de Málaga – Cine en Español e Óperas Primeras, realizzata in collaborazione con la Fundación SGAE e dedicata ai lavori di registe spagnole.
Tra gli ospiti di SCOPRIR 2019, la regista e cineasta galiziana Diana Toucedo (col suo “Trinta lumes” è stata applaudita al festival di Berlino), il regista e attore guatemalteco Rodolfo Espinosa, la regista e produttrice uruguayana Marcela Matta, il produttore e regista honduregno Alejandro Irías e il regista ecuadoriano José María Avilés.Tra prime assolute, incontri con gli autori, proiezioni inedite e momenti di approfondimento, Roma diventa per 4 giorni la dimora delle culture cinematografiche iberoamericane, offrendo al pubblico una visione ampia e originale di una scena in costante crescita. Capace di offrire nell’ultimo quinquennio novità tra le più interessanti in termini di tematiche, tecniche narrative e scelte stilistiche. http://www.roma.cervantes.es

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In mostra al Maxxi per celebrare il Bauhaus

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 settembre 2019

Roma Dal 6 al 13 ottobre Via Guido Reni, 4A la Germania si racconta all’Italia: sono in tutto venti le città coinvolte, pronte ad accogliere più di cento eventi, tra concerti, mostre, spettacoli, incontri tematici, momenti educativi e dedicati alla socialità e all’intrattenimento, in un calendario che vede interagire le massime istituzioni culturali tedesche. Ovviamente non poteva mancare Roma, con RUFA – Rome University of Fine Arts che diventa parte integrante di questo programma così articolato, dando forma e sostanza ad un progetto espositivo finalizzato a raccogliere le esperienze del Bauhaus. “100 BAUHAUS: l’eredità in un manifesto” è il titolo di una mostra che avrà luogo al Maxxi, l’inaugurazione è prevista per domenica 6 ottobre alle ore 15, e che è stata fortemente voluta dall’Ambasciata che ha sede nella capitale.Il percorso, realizzato dagli studenti del corso di Graphic design, intende sviluppare il concetto di ricerca nell’ambito della comunicazione visiva, utilizzando le stesse tecniche di esplorazione del Bauhaus. Lo scopo dell’iniziativa, coordinata dal docente Paolo Buonaiuto e sostenuta anche dal Goethe Institut, ha inteso generare una serie di manifesti fatti a mano: nessun supporto informatico o tecnico, soltanto ingegno. I visual prodotti non sono unicamente grafici, ma si esprimono attraverso la restituzione di diverse metodologie, che hanno poi trovato riscontro in quello che è l’aspetto materiale legato alla comunicazione. L’interesse mostrato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti RUFA dimostra, a distanza di 100 anni, come il fenomeno storico e culturale del Bauhaus, sia vivo più che mai.
Il programma della settimana tedesca in Italia, dal profetico titolo “Non farmi muro” rappresenta anche la giusta occasione per avviare una riflessione a trenta anni dalla caduta del Muro di Berlino. Ed è esattamente il lascito di libertà e speranza che quell’accadimento ha offerto al mondo, che oggi si vuole valorizzare, dando seguito alla visione di un futuro comune tra diverse nazioni, nel segno dell’arte, della letteratura, della musica, del cinema e dell’innovazione.«La partecipazione di RUFA – ha spiegato il direttore arch. Fabio Mongelli – è rilevante da un duplice punto di vista: non solo si rende il giusto merito al Bauhaus, punto altissimo di ricerca e di produzione artistica, ma soprattutto si rinforza quel concetto di integrazione, tra Italia e Germania, che proprio sul fronte dell’espressività non si è mai interrotto».

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il “pane degli Uffizi” in mostra tra i Sassi di Matera

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 settembre 2019

Matera. Inaugurazione mercoledì 9 ottobre 2019 Ore 18,30 Sala Convegni della Fondazione Sassi
via San Giovanni Vecchio – Rione Sasso Barisano Matera La mostra è allestita nella sala mostre della Fondazione Sassi, via San Giovanni Vecchio – Rione Sasso Barisano
Apertura al pubblico: dal 10 ottobre 2019 al 10 gennaio 2020 Giorno di chiusura: lunedì. Orari dalle 10:00 – alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00 Biglietti: € 5,00 intero; € 3,00 residenti in Basilicata; € 3,00 ridotto under 18; € 3,00 studenti. Ingresso gratuito:under 6, disabili con accompagnatore; giornalisti con tesserino ODG in corso di validità; guide turistiche munite di tesserino di abilitazione; dipendenti Soprintendenza.
La mostra Il Pane e i Sassi – L’antico tema del pane in una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi vede, per la prima volta, gli Uffizi in trasferta nella città Capitale Europea della Cultura 2019.
L’esposizione, a cura di Maria Anna Di Pede e Maria Matilde Simari, è organizzata e promossa dalle Gallerie degli Uffizi e dalla Fondazione Sassi di Matera.
Ed è negli spazi espositivi della Fondazione Sassi, nel Sasso Barisano, che il racconto dell’antico tema del pane in una selezione di dipinti della Galleria è allestito. La mostra sarà aperta al pubblico dal 10 ottobre 2019 fino al 10 gennaio 2020.
Ognuna delle quattro sezioni propone una serie di opere che evidenziano il valore storico, simbolico e religioso del pane attraverso scene di soggetto sacro e di vita quotidiana, nature morte e paesaggi dedicati al grano e alla sua lavorazione. Cibo del corpo, ma anche nutrimento dell’anima, il pane ha caratterizzato fortemente la cultura e la storia di Matera e, insieme ai Sassi, è diventato l’elemento identitario della città.
In mostra molte le opere che riprendono episodi dell’Antico e del Nuovo testamento: il pane viene offerto insieme al vino ad Abramo da Melchisedek (Genesi 14,18), cade dal cielo in forma di manna (Esodo 16, 1-35), viene moltiplicato da Gesù insieme ai pesci sulle rive del “mare di Galilea” (Giovanni 6, 11-14), è presente sulla mensa dell’Ultima cena (Luca 22, 19) in mostra raffigurata da suor Teresa Berenice così come sulla tavola di Emmaus (Luca 24, 30) dipinta nel bozzetto di Cristofano Allori. Il pane simbolo per eccellenza del rito eucaristico cristiano ed emblema di fertilità per le civiltà antiche, è stato anche il soggetto prediletto per allegorie e scene conviviali. Di diretta discendenza caravaggesca la Natura morta, esposta in mostra, attribuita al grande pittore spagnolo Diego Velasquez che mostra una lucidità ottica, un senso della luce e più di un’analogia con l’opera dal Caravaggio la Cena in Emmaus del 1602, ora conservata nella National Gallery di Londra.
Un altro dipinto spagnolo, esposto in mostra a Matera, ripete, dopo più di quarant’anni, i temi e i simboli concepiti da Caravaggio. Si tratta della Natura morta di Francisco Barrera, pittore specializzato nel genere del ‘bodegón’.
Degna di nota anche intrigante pittura su rame con un grottesco Uomo delle lumache come viene chiamato il villano letteralmente coperto da corna e simboli biforcuti. Ma un vero brano di vita quotidiana del Seicento narrato con toni attenti e poetici – tra le opere esposte nella mostra organizzata nei Sassi – lo si trova nel dipinto con la veduta di un Mulino di Filippo Napoletano grazie al quale si può osservare il lavoro quotidiano degli uomini impegnati nel trasporto dei sacchi di farina, la vita domestica sottintesa dentro le mura del casolare, la verità di un luogo abitato e vissuto. Curatori: Maria Anna Di Pede e Maria Matilde Simari
Artisti: Francesco Albani, Cristofano Allori, Francisco Barrera, Leandro Bassano, Francesco Bassano e bottega, Fabrizio Boschi, Filippo Napoletano, Luisa Maria Vitelli Suor Teresa Berenice, Diego Rodriguez de Silva y Velasquez e bottega, Doria Santilli, Jan Steen, Arturo Tosi, Ferrante Zambini. Comitato scientifico: Maria Anna Di Pede, Gioia Romagnoli, Maria Matilde Simari Prestatori: Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna.Con il sostegno di: Bawer spa, Matera Hotel MH, Italcementi spa, Tecnoparco Vba spa, Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francesco Bosso: Primitive Elements

Posted by fidest press agency su domenica, 29 settembre 2019

Milano Press preview 22 ottobre 2019 ore 11, Opening 22 ottobre 2019 ore 19 Galleria delle Stelline Corso Magenta, 59. CREVAL presenta Primitive Elements, mostra personale del fotografo Francesco Bosso (Barletta, 1959), a cura di Filippo Maggia, realizzata in collaborazione con l’autore negli spazi della Galleria delle Stelline.
Con una selezione di oltre quaranta fotografie di medio e grande formato e un video documentario con un’intervista a Bosso, Primitive Elements propone una sintesi della sua ricerca fotografica condotta negli ultimi 15 anni in zone del mondo ancora incontaminate, pure e primitive come appaiono ai nostri occhi. Il 2019 sarà ricordato come l’anno in cui il cambiamento climatico è divenuto un’emergenza globale, registrando una serie di record negativi il cui impatto sul pianeta ha provocato e continuerà a provocare “fenomeni di frequenza e intensità mai visti nella storia umana e con essi sofferenze, perdita di vite, sconvolgimento degli ecosistemi e della ricchezza di biodiversità che sostengono la nostra vita” (fonte WWF).
A partire da queste considerazioni, Primitive Elements propone un percorso di conoscenza tra scenari e paesaggi naturali fatti di ghiacciai, scogliere, oceani, isole vergini, foreste pluviali: ritratti di una terra ideale, luogo incontaminato ormai in via di sparizione che non siamo in grado di lasciare in eredità alle generazioni future. La scelta delle foto in mostra vuole stimolare nel pubblico la consapevolezza, sempre più urgente, della necessità di tutelare l’ambiente e di promuovere con convinzione un cambiamento culturale che affondi le sue radici nell’uso responsabile delle risorse naturali e in particolare dell’acqua, elemento centrale del paesaggio naturale e antropico su cui Bosso ha lavorato intensamente realizzando immagini in tutto il mondo. Particolarmente significativi, in questo senso, gli scatti realizzati dall’autore in ambiente Artico, dove il riscaldamento globale sta facendo sentire i suoi effetti in modo drammatico, a testimonianza dello stato di emergenza a cui siamo giunti.
Fotografo di paesaggio formatosi alla scuola americana di Kim Weston – nipote del grande maestro Edward – e di John Sexton e Alan Ross – assistenti di Ansel Adams, uno dei padri fondatori della fotografia paesaggistica – Francesco Bosso lavora esclusivamente in bianco e nero, scattando su pellicola di grande formato con banco ottico e stampando personalmente tutte le opere in camera oscura, su carta baritata alla gelatina d’argento e con successivo trattamento al selenio. Da anni, Francesco Bosso è rappresentato in Italia dalla galleria Photo & Contemporary di Valerio Tazzetti, punto di riferimento della fotografia contemporanea. Orario apertura e chiusura galleria: da martedì a venerdì 14.00 –19.00
sabato 10.00 – 12.00 chiuso domenica e lunedì; 1 novembre e 7 dicembre INGRESSO LIBERO
http://www.creval.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra dei lavori degli studenti del Master in Photography and Visual Design

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 settembre 2019

Milano Cinisello Balsamo Opening sabato 28 settembre h 1728 settembre – 20 ottobre 2019 Museo di Fotografia Contemporanea Villa Ghirlanda – via Frova 10. Orari di apertura: Da mercoledì a venerdì ore 16-19 Sabato e domenica ore 10-13, 14-19 Ingresso libero.
STARDUST è un progetto espositivo che presenta al Museo di Fotografia Contemporanea degli studenti del Master in Photography and Visual Design di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, a cura di Luca Andreoni e Francesco Zanot, rispettivamente docente e Course Leader del Master. Si tratta di una serie di progetti editoriali restituiscono nuove interpretazioni e declinazioni del genere western nel cinema, attraverso la fotografia.
Gli studenti hanno saputo cogliere tale varietà interna al cinema western, producendo oltre 30 lavori a tutto campo. In alcuni casi hanno scelto di attenersi alle più note tipicità del genere, investigando i temi del paesaggio, della violenza, dell’avventura; in altri casi, invece, hanno utilizzato questo spunto come base per una riflessione sul nostro tempo. Ne scaturiscono numerose e intriganti sorprese, sia per i conoscitori del western, sia per coloro che hanno sempre frequentato altri territori cinematografici. Senza dubbio gli studenti hanno sfruttato con grande libertà le strategie più allargate oggi a disposizione della fotografia contemporanea, attivando e spesso combinando tra loro le pratiche tradizionali della fotografia (dalla fotografia documentaria al reportage) con quelle più recenti, come il riuso di immagini, la costruzione di immagini impossibili, l’elaborazione digitale finalizzata alla trasformazione della realtà.L’allestimento consentirà al pubblico di sfogliare i libri realizzati in copia unica dagli studenti grazie alla creazione di una libreria temporanea nella sala conferenze del Museo e sarà completato da una serie di poster progettati ad hoc, come richiamo immediato all’immaginario cinematografico.
Progetti di Virginia Arnò, Fabio Bologna, Melisa Calderon, Diana Castellani, Wu Chenyun, Osanna Davi, Giulia Filosa, Isabella Fusè, Bhagyashree Gaikwad, Kateryna Gorina, Roy Kaushik, June Vijitprapai Kornrarin, Romain Kulczycki, Tanvi Jalan, Yu Chieh Lee, Jiao Jiao Luo, Sofia Mangini, Lan Mengying, Valerio Motta, Chloe Mvulu, Putison Phumchoosri, Giacomino Pintore, Greta Poli, Francesca Rossi, Karl Sciberras, Bo Sun, Harit Shrikao, Samer Timani, Angela Vadalà, Luca Viganò, Daniel Von Johnston, Mengli Zhang. http://www.naba.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Mostra: Michelangelo a colori

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 settembre 2019

Roma Giovedì 10 ottobre 2019, alle ore 11.00, a Palazzo Barberini, sede delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, si terrà l’anteprima stampa della mostra Michelangelo a colori.
Introduce Flaminia Gennari Santori, Direttrice Gallerie Nazionali di Arte Antica Interviene Yuri Primarosa, coordinatore scientifico della mostra. Segue la visita guidata con i curatori Francesca Parrilla e Massimo Pirondini. Il coordinamento scientifico è di Yuri Primarosa. La mostra, attraverso l’esposizione delle riproduzioni di una serie di disegni di Michelangelo e una selezione di dipinti di alcuni dei suoi più importanti seguaci, intende mettere a fuoco quanto le idee del maestro toscano siano state principale fonte d’ispirazione per molti artisti durante il XVI secolo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Gianni Berengo Gardin

Posted by fidest press agency su martedì, 24 settembre 2019

Roma 29 settembre 2019 – 12 gennaio 2020 Casale di Santa Maria Nova via Appia Antica 251.
È il Casale di Santa Maria Nova, tra i prestigiosi siti dell’area archeologica dell’Appia Antica, a ospitare la prima grande mostra di Gianni Berengo Gardin dedicata unicamente alla Capitale. Una selezione di settantacinque scatti, tra cui molti inediti, rivelano al pubblico il fascino di Roma dal secondo dopoguerra a oggi. Roma è il titolo della rassegna a cura di Giuliano Sergio promossa dalla Soprintendenza Speciale di Roma, diretta ad interim da Daniela Porro, con l’organizzazione di Electa, e aperta al pubblico.
L’esposizione è un sorprendente affresco dell’evoluzione e delle contraddizioni della città. Un ritratto complessivo capace di cogliere nei dettagli, nei gesti e negli sguardi dei romani quella franchezza aperta e sfacciata che li contraddistingue. Poesia e bellezza, forza e violenza, architettura storica e trasformazione delle periferie tessono un racconto denso di emozione.
Il catalogo della mostra, edito da Electa, racconta sessant’anni di fotografia del grande reporter nella Capitale, oltre a riunire la documentazione di libri e provini a contatto che arricchiscono anche la rassegna.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Da Sketch a MURo

Posted by fidest press agency su martedì, 24 settembre 2019

Roma dal 5 ottobre al 16 novembre 2019, Inaugurazione sabato 5 ottobre 2019 ore 18.30 presso la galleria Rosso20Sette Arte Contemporanea di Roma Via del Sudario 39 (Largo Argentina)
(Fino al 16 novembre 2019 Orari: dal martedì al sabato 11.00 – 19.30 – lunedì chiuso) saranno esposte le opere di Jim Avignon, Lucamaleonte, Beau Stanton, David Diavù Vecchiato e Nicola Verlato. Cinque firme di spicco dal discusso percorso che in questi anni ha visto le nuove forme della pittura contemporanea muoversi rapidamente tra gli spazi urbani e le gallerie d’arte (e viceversa) fino a conquistare i più grandi musei, e tra le forme illegali di Street Art e le commissioni istituzionali di Arte Pubblica. La collettiva, curata dallo staff del MURo – Museo di Urban Art di Roma, chiude idealmente il MURo Festival che ha inaugurato il decimo anno di attività del pionieristico progetto di Arte Urbana, nato da un’idea di Diavù nel 2010 nel quartiere Quadraro di Roma e diramatosi poi in tutta Italia. Il Festival ha prodotto, durante il 2019, una serie di incontri, proiezioni ed attività, tra cui la realizzazione delle cinque opere murarie del progetto MURo mARkeT al Mercato Menofilo di Quarto Miglio, in collaborazione con il VII Municipio di Roma Capitale, l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America e l’Ambasciata di Germania. E sono proprio i soggetti di questi ultimi murales i protagonisti di alcune delle opere in esposizione, che rivelano – dai primi disegni preparatori fino al dipinto definitivo – i diversi processi creativi di questi cinque artisti.Da Sketch a MURo espone infatti schizzi, bozzetti e opere che precedono e accompagnano il lavoro finale sulle pareti urbane. Abbiamo finalmente l’occasione unica di ammirare le prime idee su carta che hanno dato origine al celebre murale Hostia del 2015 di Verlato dedicato a Pier Paolo Pasolini, i disegni preparatori di murales-simbolo del progetto MURo come il Nido di Vespe del 2014 di Lucamaleonte, fino alle bozze realizzate in stili e tecniche differenti che rivelano l’elaborato processo creativo che ha portato Diavù alla realizzazione di uno dei suoi ultimi murales, Appia-Latina. Cinque modi di concepire la propria arte nello spazio pubblico si sono incontrati prima sui muri della città di Roma e ora in Da Sketch a MURo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »