Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘milano’

Squadre tecniche al lavoro per riaprire la linea ad alta velocità Milano

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 febbraio 2020

Il cronoprogramma lo prevede per lunedì 2 marzo. È questa la previsione effettuata dai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, dopo il dissequestro delle diversi componenti dell’infrastruttura da parte delle Autorità, a valle dell’incidente del 6 febbraio 2020.Compatibilmente con le disposizioni degli inquirenti, sono già stati svolti nei giorni scorsi alcuni interventi accessori. Dopo il dissequestro, i tecnici hanno potuto controllare lo stato dell’infrastruttura, stilare un cronoprogramma dettagliato ed entrare nel vivo dei lavori.Gli interventi riguardano lavori su circa 3 km di linea e verifiche su un totale di circa 40 km di infrastruttura ferroviaria, in particolare binari, scambi, traversine, massicciata, pali per la tensione elettrica ed apparati di sicurezza.Nelle attività di cantiere sono impegnati complessivamente oltre 100 fra ingegneri, tecnici e operai di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici. Le lavorazioni sono svolte senza soluzione di continuità nelle 24 ore e interessano entrambi i binari, per tre chilometri di linea ferroviaria. La scelta di riattivare la circolazione su entrambi i binari alla fine dei lavori permette un notevole risparmio in termini di giornate complessive di intervento.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Problema coronavirus e andamento della Borsa di Milano

Posted by fidest press agency su martedì, 25 febbraio 2020

A cura di Andrea Carzana, Gestore azionario Europa di Columbia Threadneedle Investments. Il crollo della Borsa di Milano di ieri mattina è dovuto principalmente alla paura. Fino alla settimana scorsa si pensava che il problema coronavirus fosse limitato principalmente alla Cina, ma che, anche in quella zona, la situazione si stesse normalizzando, tanto che lentamente, alcuni stabilimenti produttivi stavano riaprendo. Ora si sta diffondendo il timore che, anche in Italia, alcune imprese possano chiudere e che vengano limitati gli spostamenti di merci e persone per circoscrivere la diffusione dell’infezione. Questo avrebbe un impatto negativo sull’economia europea, soprattutto in un contesto, come quello attuale, di crescita bassa. A livello industriale, le aziende avevano aumentato le scorte di magazzino in vista del Capodanno cinese, quindi, nel breve, non ci saranno problemi di scorte, ma se la produzione non venisse riavviata rischieremmo di avere un problema a livello di supply-chain. Lato consumi, la Cina sta indubbiamente soffrendo e questo ha ricadute anche sull’Europa e sull’Italia. Ci si augura che questo blocco a livello italiano non perduri.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Top Utility 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 febbraio 2020

Milano Giovedì 20 febbraio 2020 – ore 9.30 Camera di Commercio, Palazzo Turati – Via Meravigli 9/b. Le principali utility italiane hanno visto aumentare nel 2018 ricavi e investimenti e hanno dedicato maggior attenzione a temi nuovi come digitalizzazione e diversity. Il settore dei servizi di pubblica utilità, chiamato a un continuo processo di cambiamento, si conferma centrale non solo per lo sviluppo delle città ma anche per l’economia del nostro Paese, incidendo per il 6,5 del PIL.Sono alcuni dei punti salienti del Rapporto Top Utility 2020, giunto all’ottava edizione, che verrà presentato il 20 febbraio a Milano in occasione del convegno “Investire nelle utility per un futuro di sviluppo – Innovazioni e competenze al centro dei servizi pubblici locali”.Al centro dei lavori il rapporto “Le performance delle utility italiane. Analisi delle 100 maggiori aziende dell’energia, dell’acqua, del gas e dei rifiuti”, che verrà presentato da Alessandro Marangoni, CEO di Althesys. Le cento maggiori utility hanno registrato nel 2018 un valore della produzione di 114 miliardi (6,5% del PIL), in aumento del 2,8% rispetto all’anno precedente;A crescere sono soprattutto le utility del gas (+12,7%) e le multiutility (+7,4%). Sono invece in lieve flessione le aziende dei rifiuti (-1,4%), le cui perfomance in termini di raccolta differenziata registrano tuttavia i migliori risultati dell’ultimo triennio;
Forte la spinta agli investimenti: sono stati spesi 6,6 miliardi in reti, impianti ed attrezzature, in aumento del 18,7%.
All’incontro interverranno, tra gli altri, Stefano Besseghini, presidente di ARERA; Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura, Alessandro Ronzoni, Loan Officer di European Investment Bank; Maurizio Delfanti, amministratore delegato di RSE; Giovanni Valotti, Presidente di Utilitalia.Introduce e modera Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore.
Al termine della mattinata si terrà l’attesa cerimonia di premiazione delle Top Utility italiane. I premi sono attribuiti alle aziende con le migliori performance tra le Top 100. Cinque le categorie considerate, oltre al premio Top Utility Assoluto: Performance operative, Sostenibilità, Comunicazione, RSE-Ricerca&Innovazione, Consumatori&Territorio. Il premio Top Utility è promosso da Althesys in collaborazione con Crif, Engineering, RSE, Utilitalia.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola chiusa a Milano

Posted by fidest press agency su martedì, 11 febbraio 2020

“Quando una scuola chiude abbiamo fallito tutti, invito il sindaco Sala ad andare sul sito del Ministero dell’istruzione, da gennaio è online il bando per l’adeguamento delle scuole alla normativa antincendio. Sono 98 i milioni a disposizione. Sono situazioni inaccettabili per una città come Milano”. Questo il commento del consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Gregorio Mammi per la chiusura dell’IPSSCSI “W. Kandinsky” di via Baroni 35, a causa di irregolarità nel sistema antincendio.Avvisato dai genitori dei ragazzi il pentastellato Mammì quando ha letto la circolare era incredulo. “Nella circolare della dirigente scolastica c’è sconforto ed esasperazione nell’annunciare la chiusura della scuola da lunedì 10 febbraio. In un paragrafo la dirigente sottolinea che questo accade nonostante avesse da tempo sollecitato Città Metropolitana ad intervenire. Da alcuni mesi sto ispezionando le scuole di Milano – continua Mammì- in alcuni casi sono situazioni fatiscenti, come ad esempio l’ITSOS Albe Steiner, di via San Dionigi, che versa in grave difficoltà, dopo le prime piogge dell’autunno. I soffitti di numerose classi sono crollati e i ragazzi si trovano a fare lezioni in aule improvvisate. Le scuole di Milano hanno bisogno di un importante intervento di restyling, perché alcune di loro sono eccellenze per il territorio lombardo e non”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assalto portavalori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Milano. «La professionalità e preparazione degli uomini della sicurezza, dei Vigili del Fuoco e dei colleghi della Polizia Stradale giunti subito sul posto, hanno permesso di controllare una situazione estremamente difficile e pericolosa come quella di stamattina, dove un commando armato, pur di portare a termine un colpo, è arrivato ad incendiare delle auto». A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).«Il supporto dei colleghi della Polizia Stradale è stato determinante. A loro vanno i nostri complimenti per la determinazione e la professionalità con la quale hanno gestito l’intervento. C’è però da dire – prosegue – che la Polstrada, come testimoniato da questa circostanza, non effettua solo interventi relativi alla viabilità, ma è chiamata a garantire soccorso anche in situazioni pericolose come quella di stamani in A1. Per questo – conclude – sarebbe opportuno dotare i colleghi della stradale di mezzi blindati idonei a situazioni come questa».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovi vertici al MIP Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 gennaio 2020

Il MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business da gennaio ha un nuovo vertice. Il Presidente è Vittorio Chiesa, 59 anni, professore ordinario di Strategy al Politecnico di Milano, mentre è stato nominato Dean Federico Frattini, 39 anni, professore ordinario di Strategic management and Innovation nello stesso Ateneo.
Il MIP è una Business School riconosciuta e accreditata a livello internazionale che da 40 anni forma sia laureati ed executive interessati a sviluppare la propria carriera manageriale, in azienda o nella pubblica amministrazione, sia imprese che intendono innovare i profili e le competenze di manager e professional. Insieme al Dipartimento di Ingegneria Gestionale compone la School of Management del Politecnico di Milano, la cui mission è “avere un impatto sulla società attraverso la creazione e la condivisione di conoscenza nel punto di incontro tra ingegneria, management ed economia”.“La particolarità del MIP consiste nel combinare la formazione su temi di management, economia e finanza con modelli e competenze di stampo ingegneristico – conferma Vittorio Chiesa – così da formare manager capaci di gestire il business e affrontare processi decisionali con approccio analitico. Questa peculiarità, unita a una grande spinta verso l’internazionalizzazione e all’attenzione nell’innovare i formati utilizzati per erogare i corsi, ci consente di dare risposte adeguate ai profondi cambiamenti in atto nel mercato”.“Il MIP ha avviato da anni un processo di digitalizzazione che lo ha portato a lanciare con successo il primo MBA in Italia erogato in modalità smart learning – aggiunge Federico Frattini -. Questa rivoluzione oggi permea tutta la nostra offerta formativa, sia per gli individui che per le aziende, perché gli strumenti digitali consentono la massima libertà di fruizione dei contenuti educativi senza alterarne l’efficacia. Ma l’elemento tecnologico non è solo ‘forma’, è anche ‘sostanza’ dei nostri corsi, perché crediamo che oggi un buon manager debba essere prima di tutto un esperto nella gestione dell’innovazione, con grande sensibilità ai temi del digitale”.Nato nel 1979 come Master in Ingegneria della Produzione, poi trasformatosi nel 1986 in un Consorzio tra il Politecnico di Milano, varie istituzioni e aziende di spicco, oggi il MIP è una Società Consortile per azioni senza scopo di lucro in grado di integrare il know-how accademico con una forte esperienza professionale, derivata dal legame con il mondo imprenditoriale e della consulenza.Grazie allo stretto contatto con le aziende, infatti, la Scuola ha uno sguardo privilegiato sul mondo del lavoro e riesce a sviluppare programmi e servizi in linea con le esigenze del mercato. Oltre al Politecnico di Milano e Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, le imprese che ne fanno parte ad oggi sono: Ansaldo Energia, Banca Mediolanum, BIP Business Integration Partners, Bticino, Carrefour, Danieli & C. Officine Meccaniche, Edison, ENI Corporate University, Marelli Europe, Fondazione Cav. Lav. Carlo Pesenti, IBM Italia, Italgas, Italtel, Luxottica, Microsoft Italia, OTB, Pirelli & C, SIA, Snam, TIM, Vodafone, Whirlpool.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dal Naviglio interno all’idrovia Milano – mare

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 gennaio 2020

Milano Mercoledì 29 gennaio Ritrovo ore 17.15 Via Piero e Alberto Pirelli, 22 (Guardiola dei custodi piano terra) mostra “Una storia civile” in Occasione del V Centenario Vinciano l’Università di Milano – Bicocca con le Guide culturali Maurizio Brown e Pietro Redondi. Le vie d’acqua artificiali hanno una storia che merita di essere conosciuta e raccontata perché riguarda la società nel suo insieme, i suoi modelli di sviluppo, gli opposti interessi che vi giocano, i rapporti di forza. Una storia civile. Un caso esemplare ce lo offre la vicenda che questa mostra ricostruisce e che ha per protagonisti a Milano due canali navigabili completamente differenti tra loro. L’uno, un monumento della scienza idraulica, vero e proprio prototipo rinascimentale di canale navigabile, non esiste più. L’altro, una moderna e ambiziosa idrovia di grande navigazione per unire Milano al mare, non esiste ancora, è rimasto incompiuto. Due vie navigabili diverse, ma dai destini incrociati e con un finale aperto per entrambe: il rilancio dell’una come dell’altra è attualmente oggetto di studi e dibattiti. Accanto alle immagini di ieri, tratte da archivi anche inesplorati come il Fondo Codara della Biblioteca del Museo Civico di Storia naturale di Milano e quello del Consorzio del Canale Milano-Cremona-Po dell’Archivio di Stato di Milano, questa mostra conduce il visitatore fino alle odierne ricerche e soluzioni avanzate rispettivamente dal Politecnico di Milano e dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po allo scopo di far rivivere due opere idrauliche concepite dai nostri predecessori in quanto di “pubblica utilità”. Contributo per Italia Nostra € 10,00 Iscrizioni entro mercoledì 22 gennaio 2020

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Mario Schifano

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 dicembre 2019

Milano dal 22 gennaio al 20 marzo 2020 dalle 19 alle 21 Galleria GióMARCONI Via Tadino, 20. La galleria Gió Marconi ha il piacere di presentare la mostra Mario Schifano. Qualcos’altro dedicata ad un nucleo di monocromi compresi tra il 1960 e il 1962, curata da Alberto Salvadori e in collaborazione con l’Archivio Mario Schifano.L’artista comincia a realizzare questi smalti su carta intelata a partire dal 1959, dopo alcune esperienze informali. Li presenta per la prima volta a Roma, alla galleria La Salita (1960), nella collettiva 5 pittori cui partecipano Giuseppe Uncini, Tano Festa, Francesco Lo Savio e Franco Angeli, e successivamente, in una personale alla Tartaruga (1961). In anticipo rispetto ad altri protagonisti della scena romana, Schifano intende con i suoi monocromi non solo azzerare la superficie del quadro, anche come risposta all’informale, ma attribuirle un altro punto di vista, “inquadrarla”, proporre un nuovo modo di vedere e di fare pittura.Il primo a capire che la superficie dei monocromi è semplicemente uno schermo sarà Maurizio Calvesi che così scrive nel catalogo della mostra alla Galleria Odyssia (1963): “Erano quadri originalissimi: verniciati con una sola tinta o due, a coprire l’intero rettangolo della superficie o due rettangoli accostati… Un numero o delle lettere (ma solo talvolta) isolati o marcati simmetricamente; qualche gobba della carta, qualche scolatura: il movimento della pittura era tutto lì.” Comune denominatore di un’intera generazione di artisti da Lucio Fontana a Enrico Castellani, da Piero Manzoni a Yves Klein, il monocromo non è una novità tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta e Schifano ne è perfettamente consapevole. “Pensavo che dipingere significasse partire da qualcosa di assolutamente primario…”, racconta l’artista, “I primi quadri soltanto gialli con dentro niente, immagini vuote, non volevano dir nulla. Andavano di là, o di qua, di qualsiasi intenzione culturale. Volevano essere loro stessi… Fare un quadro giallo era fare un quadro giallo e basta”. Azzeramento del gesto e del senso, dunque, un semplice pretesto per fare una pittura che riparta da zero, un incipit a qualcosa di diverso. La grammatica dei monocromi di Schifano è molto semplice: smalti industriali dall’effetto lucido e coprente; colore “grondante” steso in maniera libera e non uniforme sulla ruvida superficie della carta da pacchi. L’intento è dare l’idea di una pittura da cartellone pubblicitario. La superficie dei quadri, dai colori accesi e privi di sfumature, alla stregua di una lastra fotografica, prelude all’impressione di nuove immagini: è un nuovo spazio da indagare, un campo di germinazione che si dispone a produrre qualcos’altro.
L’emblematico titolo di questa mostra si riferisce a un’opera del 1960 che Schifano realizza appena ventiseienne e a un polittico del 1962 che figura tra le opere esposte. Con efficace sinteticità da messaggio pubblicitario Qualcos’altro sta forse a indicare che ciò che l’artista intendeva dipingere doveva essere diverso da quanto si vedeva in giro; ma è anche un intento programmatico espresso in due parole: il monocromo, inteso come tabula rasa, è già pronto a trasformarsi in luogo di proiezione, campo fotografico in cui si metteranno a fuoco dettagli, particolari, frazioni di immagini.Qualcos’altro ha un sapore quasi profetico, se si pensa che questi “schermi” si riempiranno presto dei nuovi segni della vita moderna. È alla luce di tutto questo che la mostra si concentra sui monocromi, a sessant’anni dalla loro nascita, in quanto tappa cruciale del cammino creativo di Mario Schifano e genesi della sua invenzione pittorica.Alle opere verrà affiancato un nucleo di lavori su carta degli stessi anni e, per l’occasione, sarà pubblicato un giornale della mostra in formato tabloid con contenuti inediti dell’artista e un contributo di Riccardo Venturi e Alberto Salvadori.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conduzione impianto essiccamento Depuratore Milano San Rocco

Posted by fidest press agency su martedì, 10 dicembre 2019

Impianti e Processi e MM spa hanno siglato un contratto per la conduzione e la manutenzione dell’impianto di essiccamento sito presso il Depuratore di Milano San Rocco: la commessa aggiudicata a VOMM, a seguito di una procedura di evidenza pubblica, ha un valore complessivo pari a circa 1,5 milioni di euro e una durata triennale. Grazie a questo appalto MM, fra le più grandi società d’ingegneria in Italia nella fornitura di soluzioni di progettazione e riqualificazione di ecosistemi urbani, potrà continuare a garantire l’efficienza dell’intero Servizio Idrico Integrato, compreso l’intero ciclo delle acque della città di Milano, dalla captazione in falda alla restituzione all’ambiente della risorsa idrica per il successivo riutilizzo in agricoltura. Il depuratore di Milano San Rocco ha una potenzialità di trattamento di oltre un milione di abitanti equivalenti ed è a servizio dell’area più estesa (circa 100 km2) della fognatura di Milano coincidente con la parte occidentale della città. La linea fanghi del depuratore prevede, in coda alla disidratazione meccanica, una sezione di essiccamento termico. L’impianto utilizza la Turbo Tecnologia, soluzione brevettata da VOMM ed applicabile a processi termici continui (essiccamento, concentrazione, arrostimento, pastorizzazione, desorbimento, ecc), a processi meccanici continui (granulazione, impastazione, miscelazione, cristallizzazione, rivestimento) e a processi chimici continui (formazione di sali, sintesi di saponi) su solidi, liquidi e fanghi, con enormi vantaggi in termini di efficienza dell’intero processo. Nel caso dell’Impianto di Milano San Rocco la Turbo Tecnologia VOMM consente vantaggi nel processo di essiccamento dei fanghi di depurazione, ottenendo un prodotto finale stabile, igienizzato, inodore e riutilizzato nell’industria cementiera per la produzione del clinker. La potenzialità dell’impianto è di 34.000 t/a, il comparto di essiccamento è articolato su 2 linee e il fango disidratato, al 24% di secco, viene essiccato al 90% di secco circa. Questo nuovo contratto conferma la presenza, ormai più che decennale, di Vomm sull’impianto di depurazione di Milano San Rocco.
Il Gruppo VOMM si è sviluppato, negli anni attraverso aziende dedicate, nate per sfruttare al meglio le nuove opportunità̀ di mercato: oggi è organizzato in una holding, Ambiente & Nutrizione, e tre società controllate. Con questo assetto l’azienda prevede di proseguire nel percorso di crescita internazionale consolidato nell’ultimo ventennio, attraverso nuove assunzioni in ambito tecnico-commerciale e lo sviluppo di nuovi brevetti e applicazioni basate sulla Turbo Tecnologia VOMM, ormai marchio di fabbrica e vero e proprio fiore all’occhiello dell’industria meccanica italiana.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del Passaporto di Milano per Camminare e della Salute

Posted by fidest press agency su martedì, 3 dicembre 2019

Milano 4 Dicembre 2019, ore 11.00 Sala Stampa “Franco Brigida” Comune di Milano, Palazzo Marino. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inattività fisica è il quarto fattore di rischio di mortalità a livello globale ed è responsabile della drammatica crescita di sovrappeso e obesità, potenti fattori di rischio per le malattie croniche non trasmissibili, come diabete, tumori e malattie cardiovascolari. Il Passaporto di Milano “Città per Camminare e delle Salute”, attraverso percorsi urbani e turistici, promuove il cammino come attività di prevenzione primaria e a basso costo per la salute dei cittadini. Intervengono: Roberta Guaineri, Assessore allo Sport del Comune di Milano, Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport della Regione Lombardia, Federico Serra, Direttore Italia Cities Changing Diabetes, Michele Carruba, Health City Institute e Presidente Centro Studio e Ricerca sull’Obesità Università Statale di Milano, Livio Luzi, Health City Institute e Direttore Endocrinologia e Malattie Metaboliche Policlinico San Donato, Elisabetta Lovati, Presidente SID Lombardia, Regina Dagani, Presidente AMD Lombardia, Fabio Pagliara, Segretario Generale FIDAL Federazione Italiana Atletica Leggera Maurizio Damilano, Presidente A.s.d. Scuola del Cammino e campione olimpico di marcia Eleonora Giorgi, Marciatrice medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali di Doha Modera: Luca Gregorio, Giornalista

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano: Città per Camminare e della Salute

Posted by fidest press agency su domenica, 1 dicembre 2019

Milano 4 Dicembre 2019, ore 11.00 Sala Stampa “Franco Brigida” Comune di Milano, Palazzo Marino. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inattività fisica è il quarto fattore di rischio di mortalità a livello globale ed è responsabile della drammatica crescita di sovrappeso e obesità, potenti fattori di rischio per le malattie croniche non trasmissibili, come diabete, tumori e malattie cardiovascolari.
Il Passaporto di Milano “Città per Camminare e delle Salute”, attraverso percorsi urbani e turistici, promuove il cammino come attività di prevenzione primaria e a basso costo per la salute dei cittadini. Intervengono:
Roberta Guaineri, Assessore allo Sport del Comune di Milano
Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport della Regione Lombardia
Federico Serra, Direttore Italia Cities Changing Diabetes
Michele Carruba, Health City Institute e Presidente Centro Studio e Ricerca sull’Obesità Università Statale di Milano
Livio Luzi, Health City Institute e Direttore Endocrinologia e Malattie Metaboliche Policlinico San Donato
Elisabetta Lovati, Presidente SID Lombardia
Regina Dagani, Presidente AMD Lombardia
Fabio Pagliara, Segretario Generale FIDAL Federazione Italiana Atletica Leggera
Maurizio Damilano, Presidente A.s.d. Scuola del Cammino e campione olimpico di marcia
Eleonora Giorgi, Marciatrice medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali di Doha
Modera: Luca Gregorio, Giornalista

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bene i libri anche se in Italia si legge poco

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 novembre 2019

Milano. Crescono macchine grafiche, libri e comparto imballaggio, in difficoltà gli altri settori. Dopo la crescita messa a segno nel 2018, l’aggregato industriale che riunisce Federazione Carta Grafica (Acimga, Assocarta, Assografici), Aie (editoria libraria), Fieg (editoria quotidiana e periodica) e Asig (stampa di giornali quotidiani) in questi mesi sta soffrendo il calo delle variabili macroeconomiche sia interne sia della componente estera ed è in arretramento, con un risultato che nel primo semestre 2019 ha riportato l’indice giù dell’1,6%, due punti decimali in meno rispetto all’anno precedente. Il dato viene presentato oggi nell’ambito dell’incontro “L’insostituibile autorevolezza del leggere” che mette a confronto, al Castello Sforzesco, editori, stampatori e protagonisti della filiera per valutare, a partire dai libri, quali prodotti e quali scelte possono aiutare il settore a invertire la tendenza di una crisi che ormai affonda le radici nel lontano 2004 e che, negli ultimi tre anni, registra un recupero dovuto anche al successo del bonus cultura per i 18enni, 430mila fruitori lo scorso anno con l’80% della spesa destinata ai libri (che sarà reiterato nel 2020 e di cui il settore auspica diventi misura stabile). I dati economici elaborati e diffusi dalle Associazioni di Filiera, indicano i comparti delle macchine da stampa, dei libri e dell’industria cartotecnica trasformatrice come quelli che presentano tassi di crescita interessanti, segnalandosi come zone di luce negli andamenti dell’aggregato industriale che riunisce Federazione Carta e Grafica (Acimga, Assocarta, Assografici), Aie (editoria libraria), Fieg (editoria quotidiana e periodica) e Asig (stampa di giornali quotidiani). Questo segmento industriale è vitale per l’economia del Paese: lo scorso anno, con fatturato aggregato di 31,4 miliardi di euro, ha pesato per l’1,8% sulla formazione del Pil, poco meno di un terzo dell’industria automobilistica (106 miliardi di euro). L’export, tradizionale elemento trainante della Filiera, oggi incide per il 31,8% sul fatturato complessivo, con saldo della bilancia commerciale positivo di 3,5 miliardi di euro. In termini occupazionali la Filiera lo scorso anno ha sfiorato i 200mila addetti diretti (sono 199.700, che con l’indotto diventano 695.000), pari al 5% dell’occupazione manifatturiera totale.
La lettura per comparti del primo semestre 2019 mostra risultati di fatturato positivi per la produzione di macchine per la grafica e la cartotecnica (+3,1%), il comparto imballaggio (+2,8%) e l’editoria libraria (+2,7%). Segni meno per tutte le altre componenti della filiera, a partire dall’industria grafica (-3,2%) e via a scendere con la produzione di carta e cartone (-4,3%), l’editoria quotidiana (-7,5%), le importazioni di macchine grafiche e da stampa (-8,6%) e infine l’editoria periodica (-11,9%).L’analisi delle macro variabili vede l’export, in buono sviluppo nel 2018 (+4,2% sul 2017) stabilendosi sul livello record di quasi 10 miliardi di euro, a fare da elemento trainante della Filiera e dei settori che la compongono. Resta comunque prevalente il peso della componente nazionale sul mercato totale della Filiera (68-69% negli ultimi 5 anni; oltre 78% nel 2007) con gli ovvi riflessi degli andamenti dei consumi interni sui livelli di fatturato. Sulle complessive difficoltà dei prodotti in carta e della stampa, pesano la diminuita propensione alla spesa delle famiglie (2 punti in meno fra il 2017 e il 2018 e il continuo calo della pubblicità su stampa, che oggi vale meno di un sesto del mercato pubblicitario (un terzo nel 2007). Ancora, a incidere negativamente, fa rilevare l’Ufficio Studi della Federazione Carta Grafica, è il continuo calo del numero dei lettori e la conseguente riduzione dei consumi interni di prodotti culturali. Nel 2018 la popolazione che legge libri rappresenta il 40,6% (46,8% nel 2010), per quotidiani e periodici siamo oggi rispettivamente al 30% e al 37,1% (36,6% e 50,5% nel 2014).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Picasso: l’arte come atto storico

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 novembre 2019

Milano Martedì 10 dicembre, ore 17.00 Sala Conferenze – Piano Terra Via Duccio di Boninsegna 21/23. La travolgente creatività di Picasso ha attraversato tutta la vicenda artistica novecentesca con la potenza di una irresistibile forza d’urto, con la dirompente capacità di chi scelse la trasformazione della realtà al posto che la sua rappresentazione, utilizzando spregiudicatamente i più raffinati strumenti della tradizione pittorica occidentale e le folgoranti sintesi dell’arte negra che si andava scoprendo proprio in quegli anni nei suoi stringenti valori formali. Nel 1907, con le Damoiselles d’Avignon, inaugurò il cubismo, cancellando con un gesto di suprema e spregiudicata sicurezza secoli di tradizione pittorica. Dopo questo quadro nulla sarebbe più stato come prima.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’arte che cura

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 novembre 2019

Milano Martedì 19 novembre dalle ore 17.15 alle ore 18.30 Spazio culturale Imbonati11 – via Carlo Imbonati 11 Durante la presentazione Oliviero Rossi – psicologo, psicoterapeuta, direttore della scuola di Artiterapie e docente invitato dell’Università Antonianum di Roma – presenterà la struttura del corso e proporrà ai presenti una breve esperienza pratica, per fare “toccare con mano” di cosa si tratta, e quanto possa essere efficace e utile l’uso della mediazione artistica.Requisito indispensabile per l’iscrizione al corso triennale è il possesso di una laurea triennale o un titolo equipollente.Cos’è l’arte terapia? L’Arte terapia è una disciplina che utilizza gli strumenti dell’arte nella relazione di cura. In altre parole, invece di utilizzare le parole, l’arte terapeuta costruisce un canale comunicativo tramite varie discipline artistiche (video, scrittura, teatro, pittura, movimento) aiutando in questo modo le persone ad esprimere vissuti ed emozioni, e quindi a ricontattare e sviluppare le proprie risorse e potenzialità nella direzione della crescita personale e del benessere. Si può lavorare negli ospedali, nella scuola, nelle comunità realizzando progetti orientati alla crescita della consapevolezza, al problem solving, all’implementazione della resilienza, per arrivare fino al lavoro con bambini ed adolescenti
La formazione dura 3 anni, e tratta varie discipline fondamentali tra cui videoterapia, fototerapia, land art, collage, fumetto, teatro, fototerapia, body painting, autoritratto, utilizzo della poesia nella relazione di cura.Il corso avrà una durata di 1200 ore complessive e consentirà di conseguire, al termine dei tre anni, il Diploma di Formazione in Arte terapia come previsto dalla norma UNI 11592. E’ organizzato come un master, le lezioni si svolgeranno in 8 weekend (sabato e domenica) di 15 ore ciascuno e un residenziale intensivo (4 giorni) di 30 ore, per un totale, nel triennio, di 450 ore di lezioni frontali e laboratori. La supervisione, il tirocinio, e lo studio individuale completano il monte ore dell’intero percorso formativo.I corsi professionalizzanti di Nuove Arti Terapie sono organizzati secondo gli standard UNI. La scuola è riconosciuta da Apisat (Associazione Professionale Italiana Sviluppo Arti Terapie).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum 2019 all’insegna dell’intelligent innovation

Posted by fidest press agency su sabato, 9 novembre 2019

Milano 12 novembre Centro Congressi Stella Polare Strada Statale del Sempione, 28, Rho Orario: 09:00 – 18:00, NTT Ltd., fornitore di servizi IT leader nel mondo, sarà presente in qualità di Gold Sponsor all’edizione 2019 del Dell Technologies Forum.Il cambiamento evolutivo imposto dalla digital transformation, che ha visto coinvolta la stessa neonata NTT, si sposa perfettamente con il concept dell’evento “Real Transformation”. Se da un lato il mondo digitale racchiude il potenziale per cambiare drasticamente i modelli di business, dall’altro le aziende stanno ancora cercando di comprendere come raggiungere la migliore versione digitale di se stesse e di orientarsi nel complesso universo di tecnologie e servizi in grado abilitare con successo questa trasformazione .L’agilità e la flessibilità sono requisiti fondamentali per tenere il passo con un cambiamento sempre più veloce rispetto al passato, soprattutto in un’ottica di go-to-market e, di conseguenza, di competitività. Tutto questo chiama a un nuovo approccio basato su nuove e consolidate partnership in grado di accelerare il processo di innovazione.Una sempre più spinta cooperazione, la condivisione di una visione strategica comune e un framework di partnership ben definito contribuisce, infatti, ad articolare una proposta congiunta a valore e a focalizzarsi sul proprio core business, raggiungendo obiettivi che altrimenti richiederebbero più tempo.La stessa filosofia che NTT continua a sostenere anche attraverso la propria partecipazione a questo importante appuntamento, rinnovando la pluriennale partnership con Dell Technologies che testimonia ancora una volta l’impegno e la volontà delle due aziende di indirizzare le imprese italiane verso la reale trasformazione digitale. http://www.hello.global.ntt

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Electroclassic Festival presenta la sua prima stagione

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 novembre 2019

Milano dal 20 al 28 novembre 2019 all’interno di spazi culturali differenti, tutti caratterizzati da un’apertura alla contaminazione e alla multidisciplinarietà artistica. Electroclassic Festival offre concerti di alto valore artistico e culturale all’interno di un’area che comprende anche zone periferiche della metropoli milanese, favorendo l’accessibilità di un pubblico il più ampio possibile a proposte musicali fruibili e innovative al tempo stesso.
Electroclassic Festival si pone come rassegna musicale che affronta il tema della “contaminazione” nella forma oggi più pertinente di “integrazione”. Il pubblico di Electroclassic, infatti, assisterà a concerti che integrano strumento tradizionale e dispositivi elettronici, e riceverà anche informazioni sulle soluzioni adottate dal musicista per realizzare questa integrazione, con l’obiettivo di rendere comprensibile la natura degli eventi sonori in cui il pubblico sarà immerso.In quest’ottica, Electroclassic Festival è da considerarsi un veicolo di promozione ed educazione culturale e artistica che mira ad accrescere la consapevolezza dell’ascoltatore di musica dal vivo, in un momento storico nel quale la difficile distinzione tra suoni reali e virtuali ha tolto all’ascoltatore di musica il piacere della conoscenza critica.Electroclassic Festival rimette in primo piano la relazione tra musicista e strumento acustico tradizionale, come base di partenza per l’arricchimento espressivo della performance attraverso l’utilizzo di nuove (e vecchie) tecnologie.I musicisti coinvolti in Electroclassic Festival sono stati scelti in base alle competenze in questa chiave “integrativa” e all’alto livello artistico.
Electroclassic Festival 2019 è realizzato con il patrocinio e il contributo di: Regione Lombardia e Comune di Milano.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Tragedia del bimbo morto a Milano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 ottobre 2019

Anief e Udir si associano al dolore della famiglia e concordano col sindaco Giuseppe Sala nel chiedere al Governo d’intervenire nella Legge di Bilancio in infrastrutture e personale scolastico. In un momento così drammatico, mentre sono in corso le indagini per eventuali responsabilità del personale docente, Ata e del dirigente scolastico, è doveroso ricordare come nell’ultimo decennio il tema della sicurezza e della culpa in vigilando sia stato messo da parte dal decisore politico per problemi di bilancio pubblico. Per il sindacato, il taglio del 17% del personale Ata con delicati compiti anche di vigilanza, il dimensionamento della rete scolastica con la soppressione di una sede di presidenza su quattro e il ritorno al maestro unico devono essere ripensati, “perché il diritto alla salute e all’istruzione dei nostri figli possa diventare una priorità da affrontare prima di altre spese”, dichiarano in una nota congiunta i due sindacati del comparto e dell’area dell’istruzione e della ricerca.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università degli Studi di Milano si apre alle nuove tecnologie

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 ottobre 2019

Milano 25 e 26 ottobre 2019, Università degli Studi di Milano, Sala Napoleonica, via Sant’Antonio, 12. Quali sono le sfide che le nuove tecnologie stanno portando agli istituti tradizionali del diritto, dell’economia e del sociale? Se ne parlerà nel Convegno organizzato dal Dipartimento di diritto pubblico italiano e sovranazionale dell’Università degli Studi di Milano con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Milano rivolto ad accademici, studenti, professionisti e mondo dell’industria.
I panel che si succederanno nel corso dei due giorni saranno dedicati a tematiche specifiche: dopo l’introduzione da parte delle Istituzioni, CONSOB, Banca d’Italia ed esperti internazionali si interrogheranno sulle questioni più di sistema che derivano dall’espansione di blockchain. Seguiranno poi panel in cui si tratterà di questioni economiche, dei riflessi delle cripto-monete sul mondo della finanza; parallelamente si indagherà sui presunti nuovi modelli contrattuali, i cosiddetti smart (legal) contracts, che hanno sempre maggiore diffusione.La mattina del 26 si riuniranno esperti per discutere sul come blockchain possa essere messa al servizio di uno sviluppo sostenibile, nonché essa possa modificare i procedimenti di risoluzione delle controversie. Si tratterà infine di GDPR e privacy rispetto ai quali la blockhain sembra porsi come ostacolo. I lavori saranno chiusi da un esperto di CODEX, The Stanford Center for Legal Informatics.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tutti pazzi per Brahms

Posted by fidest press agency su martedì, 22 ottobre 2019

Milano Sabato 26 e domenica 27 ottobre, Sala Verdi del Conservatorio – via Conservatorio 12. Primo appuntamento tutto nel segno di Brahms sabato 26 ottobre alle ore 17: in apertura un brano da camera, il Trio in mi bemolle maggiore per violino, corno e pianoforte op. 40. Nelle parti solistiche: Frank Peter Zimmermann (violino), Natalino Ricciardo (primo corno dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino) e il pianista riminese Enrico Pace, che collabora assiduamente con Zimmermann da oltre vent’anni. Quindi la Tragische Ouvertüre in re minore per orchestra op. 81 insieme alla Sinfonia n. 1 in do minore op. 68, con LaFil diretta da Gatti.
Si prosegue alle 20:30 con il Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61 di Beethoven, sempre con Zimmermann solista, e la Terza Sinfonia di Brahms.Vincitore di riconoscimenti rilevanti come il “Premio dell’Accademia Musicale Chigiana”, il “Rheinischer Kulturpreis” e il “Paul-Hindemith-Preis der Stadt Hanau”, Zimmermann ha all’attivo una discografia sterminata che include tutti i principali brani per violino da Bach a Ligeti. Artista versatile, è stato interprete di prime esecuzioni assolute come il Secondo Concerto per violino di Lindberg insieme alla London Philharmonic e successivamente alla New York Philharmonic, o il Concerto per violino “en sourdine” di Pintscher con i Berliner Philharmoniker.
Terzo appuntamento domenica 27 ottobre alle 17:30 con la Seconda Sinfonia di Brahms e con il Concerto per violoncello e orchestra in la minore op. 129 di Schumann. Protagonista un altro solista d’eccezione, Jan Vogler, apprezzato dal «New York Times» per “l’espressività e la ricchezza di colori”. Il violoncellista tedesco, che suona con orchestre come quella del Mariinsky o la Leipzig Gewandhaus, dal 2003 incide per Sony Classical, con cui ha già pubblicato venti CD. Insieme al celebre attore Bill Murray ha realizzato “Bill Murray, Jan Vogler & Friends – New Worlds”, un progetto innovativo che ha attirato l’attenzione internazionale esplorando i nessi tra letteratura e musica da Twain a Hemingway, da Bernstein a Bach, da Piazzolla a Mancini.
Alle 20:30, sempre al Conservatorio di Milano, la chiusura di Tutti pazzi per Brahms con le Variazioni per orchestra su un tema di Haydn op. 56a e la Quarta Sinfonia di Brahms.
Dirige tutti i concerti Daniele Gatti, tra i fautori de LaFil insieme ai quattro soci fondatori Luca Formenton, Roberto Tarenzi, Carlo Maria Parazzoli e Marco Seco. Vincitore del Premio Abbiati, nominato in Francia Chevalier de la Légion d’honneur, Gatti è stato Direttore principale della Royal Concertgebouw Orchestra (RCO) di Amsterdam e precedentemente ha ricoperto ruoli presso altre realtà musicali di prim’ordine come la Royal Philharmonic Orchestra, l’Orchestre national de France, la Royal Opera House di Londra e l’Opernhaus di Zurigo. Attualmente è Direttore Musicale del Teatro dell’Opera di Roma.
L’ultimo appuntamento del 2019 è previsto domenica 17 novembre al Teatro dell’Arte di Milano alle ore 21. Per celebrare la chiusura di Bookcity, LaFil suonerà la Seconda Sinfonia di Beethoven e tre Lieder di Franz Schubert su testi di Goethe – trascritti per orchestra – con la voce del mezzosoprano Adriana Di Paola: Gretchen am Spinnrade, Ganymed ed Erlkönig. Alla guida de LaFil l’italo-argentino Marco Seco, già protagonista delle residenze estive dell’orchestra in Liguria.
I biglietti (da 25 a 5 euro) sono in vendita presso il botteghino della Società del Quartetto (via Durini 24, 20122 Milano, ore 10 – 17:30) oppure online su http://www.quartettomilano.it. È possibile acquistare diverse formule di abbonamenti (2 concerti a scelta a 38 euro; 3 concerti a scelta a 58 euro; 4 concerti a 78 euro).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anche Milano ha la sua Hogwards

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 ottobre 2019

Non la frequentano maghi e strane creature, né ci si arriva con l‘espresso dal binario 9 ¾, come nella saga di Harry Potter, ma sfrutta l’indiscusso fascino delle “casate” per incanalare in modo positivo le energie e la competitività tipica degli alunni maschi, accrescere il senso di appartenenza alla comunità scolastica, favorire la crescita personale e le capacità relazionali, dalla leadership alla responsabilità verso il gruppo e i più piccoli. Tutto al servizio di una didattica innovativa ma efficace, in cui ci si diverte e si collabora. L’idea è venuta ai docenti delle Scuole FAES Milano, prime in Italia a cimentarsi con questo sistema tipico dei college anglosassoni, i cui benefici sono supportati da abbondanti studi inglesi e americani. La didattica del FAES è basata su classi “single sex” nei due cicli della scuola Primaria e Secondaria di primo grado proprio per valorizzare le diverse caratteristiche di apprendimento e di comportamento dei due sessi. L’esuberanza e la competitività tipiche dei maschi diventano dunque il punto di forza dell’House System-Progetto Casate. Gli alunni e i docenti di tutte le classi della Primaria e Secondaria di primo grado FAES Argonne verranno divisi in 4 casate “trasversali” composte da alunni che vanno dalla prima elementare alla terza media e da vari docenti. Ognuna è un omaggio a un continente, ai suoi costumi, alla sua cultura e arte: Terre d’America, Vento d’Africa, Fuoco d’Asia, Sorgente d’Europa, contraddistinte da uno “scudo” e caratterizzate da un colore, un popolo e una virtù di riferimento, due animali totem, un albero, un elemento, un motto e due docenti come “capi-casate”. L’iconografia è stata riprodotta su magliette, stemmi e gonfaloni per dare una veste “visiva”, e in qualche modo giocosa, a un progetto che è invece molto serio.Gli obiettivi infatti sono ambiziosi: prendersi cura ancora meglio di ogni singolo studente, accrescere il senso di appartenenza alla comunità scolastica, ampliare le relazioni significative tra alunni di età diverse, favorire la crescita personale, la formazione del carattere e il senso di responsabilità. Ma anche introdurre forme innovative di didattica e incanalare in maniera positiva le energie indomabili tipiche di bambini e ragazzi per dare vita a competizioni e prove sia didattiche che sportive. Le vittorie e i piazzamenti faranno conquistare dei “punti gloria” che andranno a formare il “tesoretto” della casata, ma ad avere maggior valore saranno i comportamenti virtuosi, i gesti di solidarietà, di generosità, di impegno e di rispetto.
Il FAES è un’associazione, nata nel 1974 per promuovere la collaborazione educativa tra scuola e famiglia, che a Milano gestisce scuole paritarie dall’asilo nido ai licei: circa 1000 studenti, con un trend di crescita del 37%. Si tratta di classi bilingui italiano-inglese, incentrate su un modello didattico che ruota attorno alla figura dei tutor e riconosce come materie curricolari il coding (la programmazione) e le soft skills, cioè le abilità trasversali, umane, relazionali e sociali.
Il progetto – già presentato a genitori e a ragazzi – andrà a regime da novembre. Ogni casata sarà composta da circa 75 studenti e da alcuni docenti di riferimento e parteciperà a momenti di aggregazione dedicati, come pranzi e cene “esclusivi” o giochi in cortile, in cui si potrà incrementare il punteggio individuale e di gruppo superando delle prove. Come detto, però, saranno i comportamenti virtuosi quotidiani – gesti di solidarietà, di generosità, di impegno – a meritare più punti: starà ai prefetti, che sono studenti, e ai capi-casata accorgersene e segnalarli. Verranno poi reinterpretati in questa chiave tutti gli eventi che coinvolgono l’intera scuola, come le feste a tema, le giornate sportive, le prove ludico-didattiche, in cui le casate si sfideranno in maniera diretta e con le vittorie e i piazzamenti determineranno classifiche parziali e premi intermedi. Tutto poi confluirà nella supercoppa finale, la Coppa delle Case, che a giugno, con una cerimonia molto partecipata, verrà assegnata alla casata che si sarà distinta maggiormente.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »