Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Posts Tagged ‘milano’

Aggrediti a Milano poliziotto e militari

Posted by fidest press agency su domenica, 21 maggio 2017

milanodavedere“Nell’esprimere la massima solidarietà al collega ed al militare rimasti feriti durante l’aggressione avvenuta a Milano ci rendiamo conto che, nostro malgrado, non proviamo alcuna meraviglia e non siamo certo colti di sorpresa da una notizia che sta scatenando – fortunatamente per certi versi – un forte dibattito, ma che non suona assolutamente nuova o ‘straordinaria’. Non è consentito ammettere che a certe cose ci si debba abituare, e però è anche assurdo e vigliacco che ce ne si occupi solo quando la notizia è funzionale agli interessi mediatici. Sono fatti gravissimi, tutti, nessuno escluso, compresi i tanti di cui non frega assolutamente niente a nessuno. E provoca grande sbigottimento l’ipocrisia e l’ignoranza di chi non si rende conto che episodi del genere accadono ogni santo giorno in ogni angolo d’Italia. Ed ancora più rabbia genera chi su certi fatti specula, e chi, poi, in completa mala fede si spinge ad emettere giudizi che fanno sicuramente più male delle coltellate, specie si tratta di qualche scienziato che addirittura veste la divisa. Qualcuno ha addirittura osato criticare i feriti o spingersi al limite dello sberleffo, e noi non possiamo che rispondere a muso duro che prima di osare aprire bocca dovrebbero tutti guardarsi allo specchio e chiedersi se davvero hanno idea di cosa significhi andare per strada ogni giorno contro l’ignoto, e finire in ospedale dopo un servizio di apparente banale routine”.
Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia reagisce alle polemiche scoppiate dopo l’aggressione ai danni di un Agente e due Militari avvenuto a Milano e conclusosi con l’accoltellamento del Poliziotto e di uno dei due soldati, finiti entrambi in ospedale dopo l’arresto dell’aggressore. Solidarietà da parte di molti, ma anche commenti a dir poco ingenerosi e malevoli verso i colleghi hanno costellato la rete, dove qualcuno ha addirittura espresso dubbi sulla possibilità che “il ragazzino ben ammanettato e imbavagliato” potesse essere lui vittima dei militari.
“Lo sconcerto che proviamo di fronte a tanta ottusa malignità non è descrivibile – si infuria Maccari -, e tutto questo, associato alle vere difficoltà cui dobbiamo far fronte, alle abissali carenze con cui facciamo i conti, alla schizofrenica azione di continua tortura cui siamo esposti sempre e comunque qualunque cosa facciamo o non facciamo, non fa che tradursi davvero in un vera e propria fortissima spinta a girarsi dall’altra parte!”. (n.r. E’ un episodio che va oltre il fatto in sè e denota un crescendo di aggressività conseguente allo svilimento del ruolo della polizia derivante da una filiera giustizia che continua a perdere credibilità e rispetto).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama di qua e Obama di là. Che brutto Paese

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 maggio 2017

obamaLa “visita” dell’ex-presidente Usa Barack Obama a Milano e poi in Toscana, ha scatenato tutto il provincialismo italiano. Quello insito nelle persone più importanti e nell’ultimo dei bischeri. Quello fatto di chi ama farsi i selfie in ogni occasione, figurarsi se poi e’ accanto a qualcuno che e’ un “selfie vivente” come Obama.
Restiamo comunque attoniti per il fatto che per andarlo ad ascoltare a Milano, con tanto di pienone ed esaurito, le persone hanno speso 850 euro, nell’ambito di una fiera gastronomica e, da quanto abbiamo capito, non sono soldi che poi vengono dati per qualche buona causa altruista. Si sa, gli ex-presidenti Usa (e non solo, notorio il caso dell’Uk Tony Blair) hanno come missione post “capo del mondo” quella di andare in giro a dire la propria (e sono quotati piu’ e meglio di tanti altri, per carita’…) percependo parcelle che, si’ finiscono in fondazioni e cose simili per il bene diffuso, ma che niente ci dice che in buona parte servano a finanziare lo stesso oratore. La cosa in se’ non ci scandalizza, non abbiamo l’approccio cattolico romano al denaro (che sarebbe sporco…), ma non riusciamo a digerire quello che, anche l’iper-liberal quotidiano The New York Times, ha chiesto che non accadesse anche nel caso di Obama: super parcelle la cui destinazione non e’ mai trasparente al 100%. Sara’ inascoltato?
Ma ne prendiamo atto. Cosi’ come prendiamo atto, dopo aver letto di chi andava da Obama risparmiando sul parrucchiere o chi cercava di non spendere perche’ forse riusciva ad imbucarsi: perfetto specchio dell’Italia che si riflette in ogni parte del mondo.
E non ci puo’ non venire in mente di quando, l’ex-presidente del Governo italiano, Matteo Renzi, grande anfitrione odierno della calata di Obama nella capitale meneghina, quando era “solo” Sindaco di Firenze, in un incontro in Usa sempre con Obama, si faceva spazio tra la folla di tanti amministratori ricevuti dal primo cittadino Usa, piegato su se stesso, con le spalle contrite e la mano destra tesa in avanti, diceva “Mister President, I’m a Mayor of Florence”. Sembrava Massimo D’Alema quando qualche anno prima, neo-ministro degli Esteri, nelle foto degli incontri internazionali accanto ai suoi colleghi dei Paesi piu’ importanti del mondo, con le spalle anche lui contrite, e forse anche per i baffetti che gli davano l’aspetto umile e buffo a mo’ di Charlie Chaplin, con lo sguardo spaurito e gli occhi mobili che si guardavano e riguardavano intorno, sembrava si dicesse da solo “ed io che ci faccio qui?” oppure “madonna, dove sono arrivato”.
Va buo’! Probabilmente e’ l’Italia in cui stiamo consumando gli ultimi anni della nostra vita (ne ho 64) e, visto che non sono stato “disciplinato” in passato e tuttora, mi tocca viverli come in una sorta di Inferno di Dante (il poeta, non il figlio del Sindaco di New York, Bill de Blasio), messo a soffrire in un girone in cui si e’ flagellati da luoghi comuni, provincialismo, frasi fatte, tutte ben mescolate con fake news che ti fanno perdere l’orbita del senno e dell’orientamento.
Ma cosa ne verra’ fuori da questa “visita” di Obama? Leggiamo di scuole, master, corsi, incontri. Anche noi siamo convinti che la presidenza Obama sia stata una delle migliori Usa in questi ultimi decenni, ma proprio non riusciamo a non sentirci a disagio nel vedere il marito di Michelle aggirasi per monumenti con l’ombra di Renzi, il codazzo di fotografi e, immaginiamo, incassare la sua parcella. Ci domandiamo se sara’ qualcosa come quella di Bill Gates, che coi miliardi che ha fatto e continua a fare con la Microsoft, costruisce, tra l’altro, cessi portatili per i disgraziati dell’Africa. O qualcosa come il miliardario George Soros, tutto dedito a sostenere democrazie come piattaforme di societa’ aperte , soprattutto nell’Europa di cui e’ originario.
Se son rose fioriranno? C’e’ da capire quali siano queste rose… noi vediamo tante spine, ma siamo curiosi e, pur se pessimisti nel giudizio, siamo almeno ottimisti nell’azione. Altrimenti saremmo qui solo a piangerci addosso, che non e’ la nostra attivita’ preferita. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorsi di fede

Posted by fidest press agency su domenica, 30 aprile 2017

milanoMilano Sabato 6 maggio 2017 – Ore 10 Aula Pio XI – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (largo Gemelli,1) Rappresentanti del cattolicesimo ed esponenti buddhisti si confronteranno su cosa significhi “credere” nelle reciproche discipline spirituali.
Oltre ad approfondire gli aspetti filosofici, l’incontro darà spazio anche alle concrete esperienze di fede di due giovani: uno studente cattolico e un monaco di tradizione buddhista zen. Relatori:
– mons. Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale dell’Arcidiocesi di Milano;
– don Alberto Cozzi, Preside dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose;
– Massimiliano Rossignoli, studente di Giurisprudenza presso l’Università Cattolica;
– Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche, Maestro residente dell’Istituto Studi di Buddhismo Tibetano Ghe Pel Ling di Milano;
– Rev.Carlo Tetsugen Serra, Maestro Zen e Abate dei Templi Ensoji e Sanboji;
– Jacopo Daie Milani, monaco zen.
L’incontro è aperto al pubblico.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anso agli Stati Generali del giornalismo in Lombardia

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 aprile 2017

giovannelliMilano 22 e 23 aprile Palazzo delle Stelline (corso Magenta 61), sono convocati gli Stati Generali dell’informazione in Lombardia, due giornate di studio con “Tavoli tematici” per analizzare e approfondire mercato, scenari, opportunità e proposte sulla professione e sui nuovi giornalismi. L’obiettivo è interrogarsi sul cambiamento dei modelli di riferimento che caratterizzano la professione e il mestiere del giornalista promuovendo una riflessione comune che coinvolga gli organismi rappresentativi della categoria.Anche Anso sarà presente con Marco Giovannelli, presidente dell’Associazione Nazionale Stampa Online e direttore di VareseNews. «La nuova legge sull’editoria, per la prima volta, riconosce il quotidiano online come prodotto editoriale – dice Giovannelli -. È un primo passo verso la valorizzazione del lavoro di migliaia di persone che svolgono la propria attività professionale in molti progetti legati al mondo dell’editoria. Anso rappresenta questo mondo che nel corso degli anni è cresciuto ed è diventato punto di riferimento dell’informazione locale. Porteremo con piacere il nostro contributo agli Stati generali raccontando le esperienze, i valori, le difficoltà e i vantaggi di una crescita di un mondo in continua evoluzione». I lavori, organizzati dall’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia, sono strutturati in tre momenti: sabato 22 aprile (dalle 9 alle 14) un corso di formazione con 7 crediti formativi per i giornalisti – “Mercato e tendenze dell’editoria e dell’informazione multimediale in Lombardia”; a seguire, nel pomeriggio, cinque tavoli tematici (dalle 15 alle 18); infine domenica 23 aprile (dalle 10 alle 12.30) la presentazione delle sintesi condivise dai gruppi di approfondimento. La partecipazione è aperta a tutti. (foto: giovannelli)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano è una città per universitari?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 aprile 2017

milano10Milano mercoledì 12 aprile alle 17 si confronteranno sul tema “Milano e la società della conoscenza” i rettori di Statale, Bicocca, Bocconi e Politecnico: l’incontro si terrà nella Sala Alessi di Palazzo Marino. L’evento è organizzato dal Distretto 2041 del Rotary, che riunisce i club metropolitani, nell’ambito della rassegna “Milano, identità e futuro”. Questo ciclo di incontri sulla città di Milano giunge al suo terzo appuntamento, dopo aver incontrato i consoli residenti in città – interrogandoli sull’internazionalizzazione del capoluogo lombardo – e i direttori dei musei cittadini: i primi appuntamenti hanno evidenziato come Milano sia una città attrattiva, che negli ultimi anni ha saputo aggiungere al suo storico “dinamismo imprenditoriale” e di piazza finanziaria una offerta culturale di altissimo livello internazionale. Proprio in quest’occasione è emerso che una quota significativa degli stranieri che vengono a risiedere a Milano è costituita da studenti, che apprezzano i servizi offerti – Milano si conferma come una città “facile” da percorrere, di dimensioni ridotte e con una buona rete di mezzi pubblici – ma lamentano gli elevati prezzi degli affitti e, nel complesso, non riscontrano nell’organizzazione dei servizi e nella stessa vita culturale e professionale della Città la capacità di valorizzare le risorse rappresentate dalla presenza di oltre 183mila giovani distribuiti su otto università. Appunto: Milano è una città per universitari? Il dibattito è aperto al pubblico.
In serata, alle 19, il Rotary – in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo – offrirà alla cittadinanza un concerto dell’orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Milano nel Duomo cittadino. Sarà eseguita la Passione secondo Matteo di J.S. Bach.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Milano il Randstad Employer Brand

Posted by fidest press agency su martedì, 4 aprile 2017

porta nuova milanoMilano 12 aprile a Palazzo Mezzanotte, settima edizione del Randstad Award, la serata di gala con la premiazione delle aziende più attrattive come datori di lavoro secondo i potenziali dipendenti. Quali sono le aziende italiane più attrattive per i potenziali dipendenti? Lo decreterà il Randstad Employer Brand 2017, il riconoscimento con cui Randstad – secondo operatore al mondo nel mercato dei servizi per le risorse umane – premia le aziende in cui gli italiani preferirebbero lavorare, sulla base della più completa e rappresentativa ricerca mondiale di employer branding. Il premio, giunto alla setti- ma edizione, sarà assegnato il 12 aprile a Milano nella prestigiosa sede di Palazzo Mezzanotte nel corso del Randstad Award, la serata condotta da Fulvio Giuliani, caporedattore di RTL102.5, insieme a Marco Cere- sa, Amministratore Delegato di Randstad Italia, in cui sarà svelata la ricerca 2017 per poi lasciare spazio alla premiazione delle aziende vincitrici e alla cena di gala firmata da Matteo Metullio, lo chef stellato più giovane d’Italia.
Il Randstad Employer Brand viene assegnato sulla base dei risultati dell’indagine commissionata da Randstad Holding all’istituto di ricerca TNS che misura il livello di attrattività percepita da parte dei possibili dipendenti, ovvero quanto e per quali fattori le aziende sono capaci di attirare chi cerca lavoro o chi vuole cambiarlo. Lo studio è condotto in 26 Paesi in modo indipendente (nessuna azienda si può iscrivere volontariamente per partecipare), con oltre 160.000 intervistati e quasi 5.500 aziende analizzate a livello globale: è l’unica ricerca che fotografa l’opinione del general public tra i 18 e i 65 anni, con approfondimenti e analisi sul mercato del lavoro nei diversisettori.In Italia è stato intervistato tra novembre e dicembre 2016 un campione di 5000 persone (classificate per genere, età, scolarità, regione) comprensivo di occupati, studenti e non occupati, a cui è stato chiesto l’interesse come potenziali datori di lavoro in merito a 150 aziende con oltre 1000 dipendenti attive in 17 settori merceologici diversi e con sede nel Paese, selezionate a partire dalle informazioni Cribis. La ricerca misura quindi la percezione dell’opinione pubblica, non dei dipendenti interni, sulla capacità di employer branding delle aziende. L’obiettivo è individuare i criteri in base a cui gli italiani orientano le proprie scelte quando valutano l’azienda per cui lavorare, ma anche quanto e per quali fattori le aziende sono capaci di attirare l’attenzione di chi cerca lavoro o vuole cambiarlo.
Vinceranno il Randstad Employer Brand 2017 le aziende italiane riconosciute come i datori di lavoro più attrattivi. Oltre a queste, sarà premiata l’azienda con sede in Italia più “disruptive”, selezionata tra imprese altamente innovative che per dimensioni non sono incluse nel campione del REB. La disruption – termine coniato negli anni ’90 da Clayton Christensen della Harvard Business School, mutuato dalla biochimica cellulare – non è solo innovazione di prodotto o di servizio, ma la creazione di qualcosa che prima non c’era.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

SlimeFest: evento per ragazzi e famiglie più pop di sempre

Posted by fidest press agency su domenica, 26 marzo 2017

SlimeFest.pngDomenica 26 Marzo 2017, Nickelodeon, il brand di Viacom International Media Networks Italia per ragazzi e famiglie presente in esclusiva su Sky (canale 605-606), organizza per il secondo anno consecutivo l’evento per ragazzi e famiglie più pop di sempre, lo SlimeFest. Un pomeriggio all’insegna della buona musica e tanto divertimento, presentato dal simpatico Niccolò Torielli, affiancato dalla giovane creator Ehi Leus.
Un evento indimenticabile tra sorprese, ospiti e le performance uniche dei cantanti: Alessio Bernabei, Fred De Palma, Irama, Luca Chikovani, i Gemeliers, Lele, Il Pagante e con la partecipazione straordinaria di Benji & Fede.Inoltre saliranno sul palco dello SlimeFest in qualità di ospiti anche cinque Webstar amatissime dal pubblico: Francesco Sole, Gordon, Jaser, Leonardo Decarli e MurielBoom.
Ma le sorprese non sono finite, perché i vincitori delle due categorie italiane votate ai Kids’ Choice Awards, appena tenutosi a Los Angeles, rispettivamente Benji e Fede, che hanno trionfato nella categoria cantante Italiano Preferito, e il gruppo Mates tra le “amatissime webstars”, vincitori nella categoria Youtuber Italiano Preferito,ritireranno l’award dei Kids’ Choice Awards, il famoso dirigibile arancione, proprio sul palco dello SlimeFest.
Per assistere allo show dello SlimeFest, i biglietti sono acquistabili al costo di 22 euro, sia sul sito di Ticketone (www.ticketone.it) e solo nella giornata di domenica 26 Marzo, anche presso le biglietterie dell’Alcatraz (apertura sportelli dalle ore 12 alle 17). Al prezzo del biglietto andrà aggiunto il diritto di prevendita. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito http://www.nicktv.it. (foto: SlimeFest)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano: sciopero trasporti

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 marzo 2017

milanodavedere“Il sindaco Sala ce l’ha fatta! Il prossimo 5 aprile, i milanesi andranno a piedi. Lo sciopero Atm, annunciato ieri dai sindacati, rappresenta l’ennesima occasione persa dall’amministrazione comunale, vicina ai milanesi solo nell’elargire tasse e multe, ma nei fatti pronta a creare solo difficoltà (scioperi e tagli al trasporto pubblico). Il Sindaco Sala dimentica i lavoratori del trasporto pubblico locale che, ormai da settimane, chiedono di dialogare con il Comune, al fine di evitare lo spacchettamento del servizio e l’indebolimento del trasporto pubblico locale, in vista del bando di gara per l’affidamento. Quello di Atm è un patrimonio che deve necessariamente essere tutelato, prestando la giusta attenzione al futuro dei lavoratori e alle esigenze dei milanesi. Sala prenda una posizione chiara e affronti la legittima protesta dei lavoratori. Basta giocare a nascondino!” Così Maristella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera e coordinatrice Lombarda.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Mostra Internazionale Libri antichi e di pregio a Milano”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

collezioneL'arte de metalliMilano dal 24 al 26 marzo 2017, si terrà la mostra Internazionale dei libri antichi e di pregio organizzata da Noema e ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia, in collaborazione con ILAB – International League of Antiquarian Booksellers, con il supporto di AbeBooks e il patrocinio di Comune di Milano, Città Metropolitana e Camera di Commercio di Milano, all’interno del prestigioso Salone dei Tessuti, a due passi dalla Stazione Centrale.
Per tre giorni, la grande mostra-mercato, che grazie al successo delle precedenti edizioni si è riconfermata come il più importante evento del mercato librario d’antiquariato in Italia, metterà a disposizione di un pubblico variegato, composto da collezionisti, esperti bibliofili e appassionati della carta stampata, un’ampia scelta di manoscritti antichi e straordinari libri miniati, pregiati incunaboli, stampe e documenti rari, introvabili prime edizioni e molte altre meraviglie provenienti dal passato. Un vero e proprio patrimonio su carta che, scandagliando le più diverse tematiche, dall’arte alla letteratura alla musica e alle diverse scienze, accompagnerà i visitatori in un viaggio costituito da innumerevoli narrazioni ricche di cultura e bellezza. (foto: collezione, Autografo di Napoleone bonaparte, L’arte de metalli)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano: festival del volo

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 marzo 2017

festival-volofestival-volo1Milano. Dal 2 al 4 giugno prossimi, il Festival, che nel 2016 ha attirato visitatori da ogni parte d’Italia, coinciderà con la straordinaria apertura del primo weekend di giugno di EXPerience Milano 2017, il Parco divertimenti che offre a grandi e piccini la possibilità di partecipare a molte iniziative, mostre e spettacoli all’interno di un’area attrezzata, che quest’anno si estenderà sino a oltre 400.000 mq. Niente di più simbiotico per un evento esclusivo, che racchiude in sé fascino e adrenalina, stile ed eleganza, con le sue appassionanti gare aerostatiche, i suoi voli frenati, gli enormi aquiloni fino ai 18 metri dalle forme più svariate, i laboratori, i “bubble football”, i droni, le esposizioni di aeromobili, i simulatori di volo, oltre al corollario enogastronomico e alla sfilata di favolose auto d’epoca.
Principali attori le coloratissime mongolfiere ad aria calda, comprese quelle di RE/MAX Italia e i maestosi palloni a gas, tra cui l’unico esemplare italiano (I-OECM) di Aeronord Aerostati ed altri europei. A corollario l’entusiasmante performance in volo libero di un tris di mongolfiere a gas, festival-volo2festival-volo4insieme ad alcune ad aria calda, per sognare con il naso all’insù con i “giganti più leggeri dell’aria”.
Da segnalare poi la mostra che illustra la storia del volo, dall’aerostatica alle donne nello spazio, che in uno dei tre giorni di kermesse vedrà la partecipazione di un astronauta italiano di fama mondiale. “Libertà, rispetto dell’ambiente, innovazione. Le mongolfiere hanno rappresentato tutto questo nella storia dei trasporti e del volo. Un mix perfetto per rappresentare il Parco EXPerience suscitando interesse e curiosità da parte dei visitatori, che potranno vedere dall’alto l’Albero della Vita e il suo spettacolo. Un’esperienza che non vediamo l’ora di ripetere!” dice Giovanni Azzone – Presidente Arexpo.
Come ormai tradizione, le famiglie potranno vivere in diretta l’emozione del volo grazie ai voli frenati con le mongolfiere: tali prove verranno estratte tra i possessori del biglietto dei laboratori e della mostra. Una speciale mongolfiera sarà messa a disposizione dei disabili in una delle tre giornate. Un’emozione da prendere al.. volo!(foto: festival volo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva a Milano “Rare Lives”

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 febbraio 2017

milanodavedereMilano fino al 2 marzo presso la Casa dei Diritti del Comune di Milano, in via Edmondo De Amicis 10, nell’ambito del 6° Forum delle Politiche Sociali arriva a Milano “Rare Lives”. Alla inaugurazione saranno presenti l’Assessore Pierfrancesco Majorino, Politiche Sociali, Salute e Diritti, Aldo Soligno, l’autore del progetto, Tommasina Iorno, Presidente Uniamo, Faustina Lalatta, Direttore della Genetica Medica, Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano, ed Enrico Piccinini, General Manager Sanofi Genzyme Italia e Malta.In occasione della X Giornata delle Malattie Rare, Milano ospita in ben 4 luoghi la mostra fotografica “Rare Lives, il significato di vivere una vita rara”, a cura del fotoreporter Aldo Soligno e di UNIAMO FIMR Onlus (Federazione Italiana Malattie Rare), con il sostegno di Sanofi Genzyme, divisione dell’azienda farmaceutica Sanofi, specializzata nella ricerca e sviluppo di terapie innovative per le malattie rare.
Un diverso allestimento della mostra per la Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano, sarà inaugurato il 27 febbraio alle 15.30, presso il Cortile D’Onore dell’Università Statale, e sarà visitabile fino al 3 marzo. In contemporanea, dal 25 febbraio al 4 marzo, anche l’Ospedale Niguarda ospiterà una selezione degli scatti di Aldo Soligno. Infine, nella Giornata delle Malattie Rare, il 28 febbraio, si aprirà la quarta esposizione milanese presso il Palazzo della Regione Lombardia (Blocco N3), che accompagnerà la cittadinanza sino al 10 marzo.Rare Lives è un viaggio fotografico dal forte impatto emotivo, nato per raccontare la quotidianità, le speranze e le difficoltà di chi vive una “Vita rara”, ma soprattutto le gioie e le piccole e grandi conquiste quotidiane. Questa terza edizione del progetto ha coinvolto pazienti, familiari e operatori sanitari in cinque città italiane – Genova, Modena, Milano, Torino, Firenze, che ospitano in questi giorni, in contemporanea altrettante esposizioni – per un totale di 7.000 scatti realizzati, 20 patologie raccontate, 38 pazienti ritratti.
“Le malattie rare sono patologie complesse, spesso multiorgano con un forte impatto sulla famiglia e sulla vita sociale. I membri della famiglia, rimangono la fonte primaria di sostegno, assistenza e solidarietà per i soggetti con malattia rara che molto spesso sono bambini,” commenta Maria Domenica Cappellini, Direttore Unità di Medicina Interna e Responsabile del nucleo di coordinamento per le malattie rare, Fondazione Ca’ Granda, Policlinico di Milano. “La Fondazione Ca’ Granda e lo Sportello Malattie Rare hanno partecipato attivamente alla realizzazione del progetto Rare Lives e siamo molto contenti di ospitare una delle manifestazioni. Credo che Aldo Soligno abbia saputo cogliere alla perfezione tutta la forza, la determinazione e la straordinarietà dei nostri pazienti, dei loro familiari e dei professionisti che li accompagnano quotidianamente nel percorso di assistenza e cura.”

Posted in Cronaca/News, recensione, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

«Casa del clochard»

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2017

Conferenza stampa da Giotto a de ChiricoMilano Martedì 14 febbraio, alle 14,30, alla Stazione Centrale di Milano, presso la sede della «Fondazione Memoriale della Shoah», in Piazza Edmond J. Safra n. 1, Vittorio Sgarbi consegnerà la «Casa del clochard» a 10 senza tetto. Oltre a Vittorio Sgarbi e all’artista Maurizio Orrico, saranno presenti Sergio Castelli in rappresentanza dei «City Angels», e Ferruccio De Bortoli, presidente della «Fondazione Memoriale della Shoah». Non casuale il luogo della consegna, cioè il «Memoriale della Shoah»; così come ai deportati, denudati, veniva tolta ogni dignità di uomini, lo stesso accade per i senza tetto, continuamente umiliati nella loro intimità. L’iniziativa, lanciata tre settimane fa sui social con l’hashtag #arteperilsociale, lungi dall’essere una soluzione definitiva per i senza tetto, vuole essere solo un concreto gesto di solidarietà, e sopratutto richiamare l’attenzione delle istituzioni locali e nazionali su un problema che, comunque, rimane irrisolto. Le case sono state pensate dall’artista Maurizio Orrico (www.maurizioorrico.it) in collaborazione con la «Fine Arts» di Alessandro Erra e Debora Stefania Santagata, e poi realizzate da una azienda pugliese, la «Corvasce Design», specializzata in arredamenti. La casetta, in cartone pressato, si monta e smonta in soli 3 minuti ed è facilmente trasportabile. «Inaccettabile – spiega Vittorio Sgarbi – che nel 2017 si possa morire di freddo. Ci sono tre tipi di persone: i migranti, che hanno le loro tutele, ci sono quelle persone nate povere che vanno a cercare aiuto nelle Caritas e in posti simili, e poi ci sono persone che ad un certo punto decidono di fare i clochard. Io ne ho conosciuti molti che venivano da condizioni sociali buone, ma che hanno deciso di fare questo per essere liberi.Quando ero assessore a Milano, di fronte ad un albergo dove risiedevo c’erano queste persone che vivevano sopra un cartone. Erano comunque, a modo loro, felici. Non volevano soldi. Volevano solo stare liberi. Per loro ho un amore istintivo. E quando vedo che muoiono per aver scelto la propria libertà, e ci si indigna solo per quelli che muoiono arrivando dall’altra parte del mare, mi arrabbio.
Morire di freddo nel mondo consumista è assurdo. Ho pensato dunque di dar loro, seppur precaria, una casa. Con l’amico Maurizio Orrico abbiamo ideato questa casa in cartone. Vera. Protettiva. Piccola, per due persone. Per giornate non di gran freddo. Non sono fatte per difendersi dal freddo. Ma per riappropriarsi della propria intimità»
Mercoledì 15 febbraio, alle ore 15,00, nella Sala Musy del Comune di Torino, in Piazza Palazzo di Città, n° 1, saranno consegnate altre 10 case nell’ambito di una iniziativa che vede insieme le associazioni di volontariato e l’amministrazione della città.
L’iniziativa nata da un’idea dell’artista Maurizio Orrico e Vittorio Sgarbi e resa possibile grazie all’azienda «Corvasce Design» (foto: sgarbi)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorno della Memoria

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2017

porta nuova milanoMilano 24 gennaio 2017, ore 18 Casa della Memoria – via Federico Confalonieri, 14 MM 5 Isola Giorno della Memoria. Anna Scandella Aliyah Bet – Sciesopoli: il ritorno alla vita di 800 Bambini sopravvissuti alla Shoah Presentazione di Bruno Maida – Introduzione e cura di Marco Cavallarin Unicopli, 2017. L’autrice ne discute con Diego Bertocchi, Marco Cavallarin, Filippo Del Corno, Bruno Maida e Marzio Zanantoni
Interviene Giovanni Bloisi, ciclista della memoria. 800 bambini ebrei, orfani, scampati miracolosamente alla Shoah, devastati nel corpo e nella mente, hanno ritrovato il sorriso e la gioia di vivere a Sciesopoli, vecchia colonia montana di Selvino, sulle Prealpi bergamasche. La storia di Sciesopoli Ebraica e dei Bambini di Selvino rischiava di finire dimenticata. Questo libro illustrato di Anna Scandella, destinato ad adolescenti e ad adulti, racconta questa pagina straordinaria di umanità e di accoglienza, unica nell’Europa del dopoguerra.
Anna Scandella è nata a Songavazzo, Bergamo, nel 1993. Lavora come illustratrice e graphic designer in uno studio grafico a Manchester, UK, dove vive con il suo coniglio Tikka. Nel 2015 si è laureata alla scuola di Grafica presso l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia. Da sempre interessata alle vicende del popolo ebraico, ha approfondito e curato il progetto di comunicazione per il 70° anniversario di Sciesopoli Ebraica come tesi di laurea.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France e KLM: nuovi voli da Milano Malpensa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2017

air franceIl 26 marzo 2017, Air France e KLM cominceranno ad operare voli per Parigi-Charles de Gaulle e Amsterdam Schiphol da Milano Malpensa, oltre che da Milano Linate.
Da Milano Linate Air France continuerà ad operare due voli al giorno per Parigi-Charles de Gaulle e KLM continuerà ad operare un volo al giorno per Amsterdam Schiphol. Inoltre Air France opererà cinque frequenze tra Milano Malpensa e Parigi-Charles de Gaulle e KLM quattro frequenze tra Milano Malpensa e Amsterdam Schiphol.
Tutti questi voli assicureranno, per chi parte da Milano, facili coincidenze per 260 destinazioni nel mondo collegate da Air France o KLM ,anche grazie ai loro partner, con un tempo di trasferimento negli aeroporti di Parigi-Charles de Gaulle ed Amsterdam Schiphol inferiore alle quattro ore. « Questa riapertura di Milano Malpensa, il secondo aeroporto in Italia per numero di passeggeri, è un’opportunità per il Gruppo Air France-KLM per espandere la sua presenza nel Nord-Ovest dell’Italia, continuando ad operare da Milano Linate. Aumenteremo il numero di posti disponibili da Milano offrendo a più passeggeri la possibilità di volare con Air France e KLM e di approfittare del nostro network capillare » dichiara Patrick Alexandre, Executive Vice-President Commercial, Sales and Alliances del Gruppo Air France-KLM.Rispetto alla stagione invernale, il Gruppo Air France-KLM rafforzerà la sua presenza dagli aeroporti di Milano con un volo in più per Parigi e un volo in più per Amsterdam.Inoltre, sempre a partire dalla stagione estiva 2017, Air France offrirà un volo in più al giorno da Roma Fiumicino a Parigi CDG, e KLM inaugurerà due nuove rotte: Catania-Amsterdam e Cagliari-Amsterdam.
Air France e KLM offriranno un servizio gratuito di limousine da e per l’aeroporto di Milano Malpensa a tutti i passeggeri di classe Business e La Première con prosecuzione su voli lungo raggio operati dalle due compagnie aeree. Il servizio sarà attivo dal 26 marzo al 31 dicembre 2017 e dovrà essere prenotato almeno 48 ore prima della partenza del volo tramite i call center di Air France e KLM.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

East Market, un nuovo anno a tutto vintage

Posted by fidest press agency su sabato, 14 gennaio 2017

East Market.jpgMilano domenica 22 gennaio dalle 10 alle 21 Via Privata Giovanni Ventura, 14 Prima edizione dell’anno per East Market, il mercatino milanese dedicato ai privati dove tutti possono vendere, comprare e scambiare. Dopo tre speciali date natalizie, East Market inaugura il nuovo anno con tanti nuovi espositori, articoli e singolari iniziative dedicate a tutto il suo pubblico.Oltre 250 espositori provenienti da tutta Italia, sempre scrupolosamente selezionati dagli organizzatori con le loro migliaia di oggetti nuovi e usati tra vintage, artigianato, collezionismo, modernariato, design e pulci colorano gli oltre 6000 mq espositivi dell’ex fabbrica di Lambrate.East Market può vantare un affezionato seguito di pubblico ed espositori, ispirandosi ai mercati dell’East London, si propone come un connubio di moda, fai da te, mercato del riciclo che strizza l’occhio alle nuove tendenze del fashion e della musica. Migliaia di persone si danno appuntamento a Lambrate, animando il quartiere e rivitalizzando anche gli esercizi commerciali, che posso beneficiare di un così vasto raggruppamento di ragazzi, famiglie e di venditori.Tra le varie proposte della prima edizione del 2017 ci sarà Nodo, un marchio che rilegge la tradizione artigiana dell’impagliatura affrontandola con idea e freschezza. Attraverso la ricerca di nuovi materiali direttamente lavorati sulle strutture e sfruttando le infinite possibilità della trama e dell’ordito, conferiscono un nuovo tempo e stile agli elementi. Direttamente dall’Oregon Usa ci saranno gli oggetti di Madame Talbot: una collezione di illustrazioni fatte a mano dark, gotici, del periodo vittoriano, ma, anche stranezze e curiosità tra sacro e profano. Direttamente dalla Sicilia arriva Wop Style che si occupa di arredamento moderno, riciclato e vintage. Tra design e artigianato presenta pezzi unici, interamente lavorati e colorati a mano. La vera chicca sono le vecchie maniglie di porte e finestre che diventano ganci e appendiabiti. Sul fronte accessori ci sarà Vintage Look specializzato in occhiali vintage, il mondo degli occhiali di una volta, di quelle stravaganti forme e modelli agée che usavano i nostri nonni. Montature sia da vista, sia da sole adatte a ogni tipo di viso per un look tutto rivolto al passato. Sempre a disposizione del pubblico anche il Braid Bar, uno speciale corner dedicato al look, dove sarà possibile farsi acconciare con le mitiche treccine hip hop, cult assoluto degli Anni ’90. Dj set pomeridiani a cura di Dj Hanry che suona esclusivamente vinili originali. Sempre aperto anche l’East Market Diner: il nuovo spazio food e beverage interno firmato e gestito dallo staff di East Market. Il Diner propone un’offerta culinaria internazionale: dai ravioli cinesi e giapponesi al vapore ai tacos di pollo, dall’hawaiian sashimi ai burger e hot dog più gustosi e il tipico “jerk chicken” jamaicano. (foto: East Market)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bambini nati tramite la maternità surrogata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 gennaio 2017

corte-di-appello-di-milanoUn importante provvedimento assunto dalla Corte di Appello di Milano ha ordinato all’Ufficiale di Stato civile milanese di trascrivere integralmente nel registro degli atti di nascita i certificati di due gemellini nati negli Stati Uniti grazie alla tecnica della “gestazione
per altri”. Ciascuno dei due bimbi è figlio biologico di due padri italiani diversi, coniugati tra loro e soci dell’associazione Famiglie Arcobaleno. I bambini, che sono figli di entrambi i papà negli Stati Uniti, rimangono figli del solo papa biologico – come indicato negli atti di nascita -, benché riportino il cognome (doppio) di entrambi i papà e nonostante siano definiti “gemelli” nella sentenza di cui in oggetto. L’Ufficiale di Stato civile milanese aveva rifiutato la richiesta dei genitori ritenendola contraria all’ordine pubblico, perché i bambini erano nati per il tramite della maternità surrogata (tecnica riproduttiva vietata in Italia dalla legge 40) e perché riportavano i cognomi di entrambi i papà. Dalla mancata richiesta di trascrizione discendeva che i bambini non potevano provare di essere riconosciuti in Italia come figli dai loro padri e, quindi, non potevano godere della cittadinanza italiana, con tutte le connesse difficoltà. Il Tribunale in primo grado aveva rigettato il ricorso dei papà, i quali non dandosi per vinti, hanno deciso di impugnare il provvedimento denunciandone l’ingiustizia al giudice di grado superiore. Secondo la Corte di appello, gli atti di nascita dei due gemelli non contrastano con l’ordine pubblico, ed evidenziano che il compito del Giudice è quello di salvaguardare l’interesse preminente dei minori, il quale – come già affermato dalla Corte di Cassazione 19599/2016 – si sostanzia nel diritto a conservare lo status di figlio, a circolare liberamente nel territorio italiano ed europeo, ad essere rappresentato dal genitore nei rapporti con le istituzioni italiane, e a preservare la propria identità. La Corte d’Appello ha anche evidenziato come diniego dell’Ufficiale di Stato civile violasse il disposto della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU), che presta tutela ai legami familiari a prescindere dal modo in cui sono sorti.Il caso dei due genitori, soci dell’associazione Famiglie Arcobaleno, è stato patrocinato dagli avvocati di Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford Manuel Girola e Luca di Gaetano e dal dottorando di ricerca in giurisprudenza Giacomo Cardaci. «Il decreto della Corte di appello
rappresenta un importante passo avanti nella battaglia per il riconoscimento dei rapporti giuridici di filiazione insorti tramite la “gestazione per altri” – afferma il dottorando di ricerca Giacomo Cardaci –. L’ordinamento giuridico deve assicurare uguale protezione e dignità a tutti i bambini. Il merito del risultato raggiunto – continua – va attribuito anche ai genitori dei piccoli gemelli: hanno lottato per la tutela legale dei propri bimbi con la massima trasparenza e con preziosa onestà». «Si tratta di un risultato importante – sottolinea l’Avv. Manuel Girola – poiché è stata ordinata la trascrizione integrale del certificato di nascita dei due rispettivi bimbi: ciascuno di loro avrà dunque il cognome di entrambi i padri e l’indicazione della dicitura “gemello”». Questo sebbene poi, nei fatti, lo Stato italiano riconosce alla nascita solo un genitore, quello biologico.«Qualsiasi sentenza che metta al centro i diritti dei minori, come in questo caso, è per noi un successo e una buona notizia» commenta la presidente di Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia. «Rimane il paradosso di due gemelli, riconosciuti come tali, che per la legge non hanno gli stessi genitori e quindi non sono giuridicamente fratelli. Ancora una volta tutto questo è la dimostrazione dell’arretratezza delle leggi italiane e del fallimento della politica. Ma noi dobbiamo ringraziare tutte le persone – avvocati, nostri soci, giudici, attivisti – che si muovono all’interno di un quadro complicato per migliorare la rete dei diritti nella società italiana». «A grandi passi si sta facendo strada nel nostro ordinamento il riconoscimento di realtà giuridiche che esistono già all’estero» conclude la Presidente di Rete Lenford avv.ta Maria Grazia Sangalli «I giudici della Cassazione hanno difatti chiarito che il concetto di ordine pubblico, troppo spesso richiamato per impedire l’ingresso in Italia di situazioni giuridiche costituitesi al di fuori dei nostri confini, non è uno strumento di difesa ma un metro per valutare la potenziale violazione di atti stranieri ai valori essenziali del nostro ordinamento e della comunità internazionale. A questo principio si è attenuto anche il tribunale di Napoli che, sempre in un caso seguito da Rete Lenford, ha recentemente ordinato la trascrizione di un certificato di nascita spagnolo di un bambino con entrambe le mamme italiane, escludendo violazioni dell’ordine pubblico e attenendosi al preminente interesse del minore». (foto: tribunale milano)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Istituto Clinico Città Studi è al primo posto in Lombardia nella cura dell’ictus ischemico

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 dicembre 2016

istituto-clinico1Milano. L’istituto Clinico Città Studi conferma il suo primato per quanto concerne la cura dell’ictus ischemico secondo i dati forniti dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali. Anche a livello nazionale l’ICCS è ai primi posti per questo tipo d’intervento.
L’analisi condotta da AGENAS valuta l’incidenza della mortalità a 30 giorni dalla comparsa di un ictus ischemico. All’Istituto Clinico città Studi il numero dei pazienti che rimane in vita è il più alto tra gli ospedali della nostra Regione. Le ragioni di questo successo si fondano, secondo il Dottor Carlo Sebastiano Tadeo responsabile della Stroke Unit,: “sul fatto che il 98% dei pazienti che giungono al pronto soccorso per ictus ischemico vengono presi in carico immediatamente da un Neurologo sempre presente in PS per questi casi e ricoverati immediatamente in Stroke Unit, un centro specializzato con un team multiprofessionale per la cura dell’ictus. Inoltre, il 33% dei nostri pazienti viene sottoposto alla terapia di trombolisi sistemica. La media italiana per questo tipo d’intervento è del 5% e nella nostra Regione raggiungiamo il 10%”.La Stroke Unit diretta dal Dottor Tadeo ha, inoltre, progressivamente velocizzato la procedura dedicata alla ricanalizzazione delle istituto-clinicoarterie (trombolisi) intervenendo, per la maggioranza dei pazienti, entro i 60 minuti dal loro accesso in pronto soccorso.
L’istituto Clinico Città di Milano è una Struttura di Ricovero e Cura privata accreditata che offre 268 posti letto a pochi isolati di distanza dal centro di Milano. L’ospedale ha le caratteristiche del City Hospital non solo per motivi logististici ma soprattutto per l’offerta di servizi sanitari ai circa 1000 nostri concittadini che si rivolgono quotidianamente alla struttura. L’ospedale è accreditato dal 1999 dalla Regione Lombardia e svolge attività di diagnosi e cura per conto del Servizio Sanitario Nazionale. Il pronto soccorso è uno dei punti di forza dell’ICCS che lo hanno reso noto per l’efficienza del servizio e la disponibilità del personale medico e paramedico. Il Dipartimento d’Emergenza e Accettazione di primo livello dell’Istituto Clinico Città Studi presenta volumi di accoglienza molto vicini se non superiori a quelli di altre grandi strutture ospedaliere della città e dell’hinterland. Le tecnologie e le procedure quotidianamente adottate per le cure dei pazienti sono all’avanguardia e proiettate anche ad ottenere risultati nel campo della ricerca scientifica. (foto: istituto clinico)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

E’ tempo di libri

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 dicembre 2016

amazon-libriDove ci sono libri lì vivono le idee, libere e in movimento. O almeno così dovrebbe essere. La prima delle anteprime di Tempo di Libri, che arricchiranno il percorso di avvicinamento alla nuova Fiera dell’Editoria Italiana (in programma a Fiera Milano Rho dal 19 al 23 aprile 2017), invita a una riflessione civile sui contesti e i regimi che negano la libertà di pensiero e di stampa. E la affida alla sociologa turca Pinar Selek, antimilitarista e attivista per i diritti umani, che il 12 gennaio a Milano nella Sala Piccola del Teatro Dal Verme (ore 18.30) ne discuterà con Lirio Abbate in un incontro moderato da Marino Sinibaldi a partire dal libro Il mandarino meraviglioso (traduzione di Giulia Ansaldo, Keller editore) della scrittrice e giornalista turca Asli Erdogan, detenuta in carcere dal 19 agosto scorso e che rischia l’ergastolo.
Nell’alfabeto speciale di Tempo di Libri – ventisei lettere per altrettante parole chiave (più una, @), autentiche bussole per orientarsi fra temi e incontri – questo appuntamento rimanda alla lettera D come dissidente, come Asli Erdogan e la stessa Pinar Selek, sulla quale pure pende una richiesta di condanna all’ergastolo in Turchia e che da anni vive in Francia. Per Tempo di Libri racconterà cosa significa testimoniare con la propria vita contro violenze e ingiustizie, perché la libertà di opinione e la libertà di pubblicazione, in un mondo plasmato dalle parole, vengono forse ancora prima dell’alfabeto, sono l’orizzonte di possibilità per pensieri e azioni. Durante l’incontro, in risposta all’appello dell’editore turco di Asli Erdogan – che con la campagna Io leggo Asli Erdogan ha chiesto alle donne di tutto il mondo di offrire la propria testimonianza leggendo, nelle proprie lingue madri, frasi tratte dai suoi libri – Silvia Ballestra, Alessandro Bertante, Helena Janeczek, Federica Manzon, Alessandro Mari, Marco Missiroli e Bianca Pitzorno leggeranno un brano da Il mandarino meraviglioso e ne firmeranno le copie, come hanno fatto gli scrittori turchi all’ultima fiera dell’editoria di Istanbul.
Asli Erdogan è fra le più importanti rappresentanti della letteratura turca contemporanea: i suoi libri sono stati tradotti in 17 lingue, ha vinto molti importanti premi letterari in Turchia e in Europa, è stata candidata della rivista francese Lire come una dei “50 scrittori del futuro”, quelli che lasceranno il segno nel ventunesimo secolo, e recentemente si è aggiudicata il premio Tucholsky, presentato dal PEN svedese mentre era in prigione. Il 17 agosto scorso, infatti, subito dopo il fallito colpo di stato militare in Turchia, è stata arrestata insieme ad altri giornalisti del quotidiano filo-curdo Özgür Gündem (Agenda Libera) con l’accusa di “incitazione al disordine”, “propaganda terroristica” e “appartenenza a un’organizzazione terrorista” (il riferimento è al Partito dei lavoratori del Kurdistan, Pkk). Nelle lettere che continua a scrivere dalla prigione, Asli Erdogan lancia un monito all’Europa: “Non solo la libertà di pensiero, ma anche la coscienza è stata messa sotto giudizio”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano: Master internazionale in Pharmaceutical Medicine

Posted by fidest press agency su domenica, 18 dicembre 2016

università studi milanoMilano Grazie alla collaborazione tra Novartis e Università degli Studi di Milano nasce il Master internazionale in Pharmaceutical Medicine – presentatoa Milano – che propone una formazione avanzata, basata sul dialogo tra accademia, ricerca di base e industria farmaceutica, nella consapevolezza comune che la collaborazione è vitale per tutti gli attori e che, come le migliori esperienze internazionali dimostrano, contribuisce a rendere il sistema più dinamico e competitivo.Gli studenti, selezionati in questi giorni da un bando internazionale, saranno calati da subito direttamente nella realtà della ricerca. Le lezioni teoriche si terranno, infatti, presso il Centro Daccò dell’Istituto Mario Negri, che rappresenta un esempio unico di struttura in grado di accogliere e sviluppare tutte le fasi di un progetto di ricerca clinica e dove professionalità diverse (medici, infermieri, biologi, farmacologi, bioingegneri, tecnici di laboratorio, esperti di statistica, informatici) lavorano in stretta collaborazione per valutare lo stato di salute del paziente, raccogliere i dati degli studi e rielaborarli al fine di determinare l’efficacia di nuove strategie terapeutiche.Fase fondamentale della caratterizzazione del nuovo Master è il tirocinio, che sarà svolto presso la sede di Novartis, struttura d’eccellenza della ricerca e sviluppo di nuovi farmaci, che conferma con il sostegno a questa iniziativa il proprio impegno a valorizzare i giovani talenti delle bioscienze e a promuovere nuovi modelli imprenditoriali grazie alla sinergia tra accademia, industria, non profit, istituzioni e investitori.
Il master inizierà il 31 marzo 2017 e avrà una durata di 12 mesi, corrispondente a 1500 ore, e si articolerà tra lezioni frontali, attività di gruppo e tirocinio. Per gli studenti più meritevoli saranno rese disponibili 3 borse di studio, a totale copertura dei costi.Attraverso questa iniziativa i giovani laureati hanno l’opportunità di comprendere e sperimentare concretamente come le competenze scientifiche si possono tradurre in soluzioni di elevato valore economico e sociale, coniugando le esigenze della pratica clinica alle finalità industriali. Nell’ambito del Master, grande rilevanza viene data anche alla preparazione sulle procedure e le dinamiche dell’interazione tra accademia, industria e autorità regolatorie durante le diverse fasi di sviluppo del farmaco.Commenta Gianluca Vago, Rettore dell’Università Statale di Milano: “E’ significativo che questo Master nasca a Milano e in Lombardia, realtà che si è affermata come hub farmaceutico europeo e che si sta sempre più caratterizzando a livello internazionale come punto di riferimento per le nuove terapie mediche avanzate. Questa iniziativa rafforza il profilo fortemente orientato all’innovazione del nostro territorio e conferma l’impegno della Statale a creare sinergie in grado di sostenere con progetti come questo l’offerta di un approccio diagnostico e terapeutico all’avanguardia, che trasformi il meglio della ricerca scientifica in aiuto di cura per chi è malato.”“Oggi le frontiere della medicina delineano nuove straordinarie sfide, alle quali il mondo della ricerca e sviluppo farmacologico è chiamato a dare risposta”, sottolinea Guido Guidi, Head of Pharma Region Europe, Novartis. “Ci troviamo di fronte a un cambio epocale di paradigma, nel quale novità come la medicina di precisione e le Advanced Medical Therapies impongono una riformulazione di tutto il percorso della terapia: dalla ricerca di base allo sviluppo in tutte le sue fasi, fino all’utilizzo nelle cure. E, di conseguenza, anche i criteri relativi ad accesso, regolamentazione e pricing & reimbursement devono essere radicalmente rivisti. Per dare risposta a queste richieste, Novartis crede fermamente nella necessità di creare anche nuovi percorsi rivolti ai giovani laureati, per metterli in condizione di acquisire le competenze necessarie per ridisegnare la medicina del futuro”. “Il Master integra in un unico curriculum tutti gli aspetti e le competenze coinvolti nel processo di ricerca e sviluppo di un nuovo farmaco, abbattendo le barriere tra ricerca di base, applicata e quella industriale”, aggiunge Giuseppe Remuzzi, ordinario di Nefrologia alla Statale, coordinatore delle Ricerche all’Istituto Mario Negri di Bergamo e coordinatore del Master. “Diamo ai nostri studenti la possibilità di un percorso formativo basato sull’acquisizione di un forte background scientifico, un approccio alla ricerca rigoroso e critico, l’esperienza pratica e la conoscenza della realtà dell’industria, tutti passaggi essenziali per il successo dello sviluppo di nuove terapie”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia Roma e Milano: Mantenere la posizione

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

giuseppe-salavirginia raggiDue notizie bomba arrivano da Roma e Milano, la Capitale d’Italia e la Capitale morale. A Roma è stato arrestato Raffaele Marra, uno dei piu’ stretti collaboratori della sindaca penta stellata Virginia Raggi, a Milano ha avuto un avviso di garanzia il sindaco Giuseppe Sala, che si e’ autosospeso. Ora, ogni parte politica tirera’ l’acqua al proprio mulino, in particolare gli esponenti dei due maggiori partiti (parti politiche) PD e Movimento5stelle. Si dira’ che le responsabilita’ sono oggettive (politiche), altri diranno che sono soggettive, qualcuno gridera’ al complotto, altri chiederanno le dimissioni, ecc. Nessuno rivendica un pilastro fondamentale della nostra convivenza, vale a dire il diritto, cioe’ l’insieme delle norme che ci siamo dati e che hanno come punto di riferimento la Costituzione (confermata con una netta maggioranza nel referendum del 4 dicembre scorso). All’art. 27, la nostra Costituzione sancisce che un cittadino non e’ considerato colpevole fino a sentenza definitiva. Di conseguenza, qualsiasi cittadino, indagato o imputato, e’ innocente fino a prova del contrario. E’ questa la “postazione” da mantenere. Fino all’ultimo.
Se questa fosse stata la posizione delle forze politiche, partiti o movimenti, oggi non assisteremmo alle tristi, scontate ed interessate rappresentazioni. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »