Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘studenti’

Un kit didattico rivela i segreti del suolo agli studenti

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2021

Una scatola per collezionare semi, foglie secche, insetti morti, frammenti di bacche, muffe, funghi, licheni. Indovinelli, giochi di osservazione, esplorazione e simulazione. E poi tanti laboratori diversi. Tutti riuniti in un innovativo kit didattico ideato con un obiettivo: svelare i mille segreti nascosti sul suolo che ogni giorno calpestiamo e che, paradossalmente, ancora così poco conosciamo. Le domande cui probabilmente pochi di noi sanno rispondere sono molte: perché il suolo può essere eroso? Come si può aiutare il suolo a trattenere più acqua? Quanta aria è presente nei diversi tipi di suolo? Quali sono le principali composizioni del suolo? Quanti abitanti vivono nell’humus? Come si riconosce un suolo fertile? Perché è importante che il suolo trattenga sostanza organica? “Rispetto ad altre tematiche ambientali, quelle legate al suolo sono ancora sottovalutate e poco conosciute. Eppure, climatologi ed esperti ambientali sottolineano con sempre maggiore frequenza l’intimo legame che esiste tra salute del suolo e possibilità di risolvere i problemi dovuti al cambiamento climatico” osserva Giulia Gregori, componente del CdA di Re Soil Foundation. “Questo kit didattico, pensato per studenti della scuola primaria e del triennio della scuola secondaria inferiore, vuole rispondere proprio all’esigenza di diffondere cultura e consapevolezza tra i più giovani, che a loro volta diventano portatori di messaggi educativi al resto della popolazione. Avere un’opinione pubblica più consapevole e attiva è infatti essenziale nella risoluzione delle grandi sfide climatiche e ambientali che abbiamo di fronte”.I numeri del degrado del suolo peraltro sottolineano l’importanza di cambiare approccio nella gestione del nostro territorio e di diffondere buone pratiche e una maggiore conoscenza del problema: il 60-70% dei suoli UE presenta qualche forma di degrado. In Europa abbiamo 2,8 milioni di siti contaminati, il 65-75% dei suoli agricoli ha un apporto di nutrienti a livelli tali che rischiano l’eutrofizzazione e incidono sulla biodiversità. Il 25% dei terreni nell’Europa meridionale, centrale e orientale è a rischio alto o molto alto di desertificazione. Si stima che i costi associati al degrado del suolo nell’UE superino i 50 miliardi di euro all’anno.Nel kit – che può essere richiesto in formato digitale o cartaceo tramite il sito resoilfoundation.org – sono contenute in particolare una brochure illustrata dal fumettista Paolo Mottura, un poster con 6 giochi, una guida per insegnanti e 6 schede laboratorio con 3 esercitazioni da svolgere al chiuso e 3 all’aperto. Un modo divertente di apprendere, utilizzando in sicurezza una vasta gamma di strumenti, incontrando animali e piante nei loro ambienti naturali, in situazioni di vita reale, impegnandosi in esperimenti pratici.“I bambini e le bambine sono più ricettivi e appassionati alle novità positive che vengono loro proposte” aggiunge Giulia Gregori. “Questo tipo di esperienze li arricchisce non solo di nozioni. Attraverso quanto appreso a scuola infatti possono diffondere tali sensibilità e informazioni in famiglia. Diventano vere e proprie sentinelle del suolo”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prima piattaforma gratuita di orientamento per gli studenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2021

L’81% dei giovani italiani – secondo l’Osservatorio Giovani realizzato dall’Istituto Toniolo – reputa che la carenza di orientamento nelle scuole rappresenti uno dei principali fattori critici di ingresso nel mondo del lavoro. Il 77,5% ha poche certezze sul proprio futuro professionale, in linea con i coetanei francesi (71,2%), inglesi (68,7%), spagnoli (63,3%) e tedeschi (60%). Il 40% degli studenti, inoltre, ha un’aspirazione lavorativa, ma non sa come realizzarla. Dall’esperienza di Parole O_stili, maturata in 5 anni di dialogo con due milioni di studenti e 200.000 insegnanti, arriva l’impegno concreto per colmare questo gap. Si chiama #MIASSUMO ed è il primo progetto gratuito di orientamento scolastico rivolto agli studenti dagli 11 ai 26 anni.La piattaforma #MiAssumo sarà una bussola al servizio dei ragazzi che li aiuterà a crescere sia come persone che come lavoratori e lavoratrici per affacciarsi più facilmente al mondo del lavoro. Durante le 25 ore di formazione annua si alterneranno attività di classe, a gruppi o singole e i giovani alunni saranno guidati nel riconoscere le proprie competenze e preferenze in modo da poter essere meglio orientati nel percorso di studi futuro e per essere messi a conoscenza delle nuove figure professionali esistenti. Il progetto infatti prevede anche il coinvolgimento diretto delle istituzioni e delle imprese: nel facilitare percorsi Pcto e stage, nell’offrire corsi di specializzazione, nell’organizzare campus estivi per ragazzi, o nel raccontare la loro professione.Tenendo conto delle differenti età e con l’aiuto di sofisticati meccanismi di gaming i ragazzi potranno iniziare da subito a “scrivere” il proprio curriculum. Ad esempio rispondendo ai quesiti come: “Cosa avrebbe fatto Napoleone se avesse usato whatsapp e Google Maps durante la battaglia di Waterloo?”. Oppure quali sarebbero state le domande che da giornalista avresti fatto a Liliana Segre dopo gli insulti ricevuti per il vaccino? Pianeti e personaggi molto diversi tra loro intratterrano gli studenti della secondaria di primo grado. Notizie di attualità e giochi di ruolo saranno invece il filo rosso del lavoro per chi frequenta le superiori. Obiettivo per tutti: esplorare le 8 competenze chiave individuate dall’Unione Europea nella prospettiva delle professioni così da poter scegliere con maggior consapevolezza il tipo di scuola dopo la terza media e da più grandi se iscriversi ad un ITS, all’università o entrare direttamente nel mondo del lavoro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuole superiori: In caso di contagio studenti discriminati in base alla vaccinazione

Posted by fidest press agency su domenica, 17 ottobre 2021

Continua la discriminazione a scuola al tempo del Covid19: nelle scorse settimane è stata attuata sul personale scolastico, adesso anche sugli studenti. Perché in base alla nuove disposizioni concordate con l’Iss e che sarebbero sul punto di essere approvate, nella scuola secondaria di secondo grado qualora i compagni dell’allievo positivo risultino tutti negativi al test continua la didattica in presenza. Dopo cinque giorni si ripeteranno i tamponi e, nel caso in cui si dovesse riscontare un secondo studenti positivo, i compagni non vaccinati verranno spediti a casa in quarantena e quindi torneranno alla DAD, mentre quelli vaccinati potranno restare in classe a fare lezione in presenza. Se, invece, dovessero risultare dai temponi tre alunni positivi in una classe, allora scatterà la quarantena per tutti: durerà dieci giorni per i non vaccinati, mentre sarà ridotta a sette per i vaccinati.Anief non reputa corretto questo modo di procedere da parte dei nostri governanti. Secondo l’organizzazione sindacale autonoma gli studenti sono tutti uguali e non si possono dividere in categorie sulla base della vaccinazione fatta o meno. Ancora di più perché vi sono casi, anche a quella età, in cui gli stessi medici di base hanno dei dubbi sulla pertinenza della somministrazione del vaccino anti Covid19, considerano che l’organismo è in pieno sviluppo e tutto ciò che ne consegue. Anief ritiene che in questo modo si continui a portare avanti una politica vessatoria verso chi per mille motivi non può o non vuole vaccinarsi: attuarla anche contro gli studenti è altrettanto grave che portarla avanti contro i lavoratori della scuola.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le idee degli studenti italiani sul futuro dell’Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2021

Torino venerdì 15 ottobre, al Salone del Libro di Torino, uno dei più grandi autori europei, Javier Cercas, terrà una lezione per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie sul futuro dell’Europa. L’evento, voluto dall’Ufficio del Parlamento europeo in Italia, conclude il progetto “L’Europa ancora da scrivere” nel quale studenti e studentesse di tutta Italia si sono cimentati nella redazione condivisa di decaloghi intorno alla loro visione di come deve essere l’UE dei prossimi decenni. I decaloghi saranno caricati anche sulla piattaforma della Conferenza sul futuro dell’Europa. Il panel, aperto da un video messaggio del vice presidente del Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo, sarà moderato dalla giornalista Paola Caridi e vedrà la partecipazione del responsabile dell’Ufficio del Parlamento europeo a Milano Maurizio Molinari. Il progetto – che ha coinvolto in tre incontri a tema futuro UE gli studenti delle primarie e secondarie con il giornalista Mario Calabresi, la scrittrice Anna Sarfatti, lo storico Carlo Greppi e lo scrittore Abdullahi Ahmed – ha visto la partecipazione di 75 scuole da 14 regioni italiane, con 37 decaloghi caricati sul blog del Salone del Libro e sulla piattaforma della Conferenza sul Futuro dell’Europa. Quasi duemila sono stati i votanti per i due decaloghi finali. L’iniziativa ha coinvolto anche i volontari della piattaforma del Parlamento europeo Insieme-per.eu.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: La metà degli studenti è tornata in classe, ma in condizioni difficili

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2021

Secondo il recente dossier di Tuttoscuola “Classi pollaio, ora basta!” sono il 3,8% del totale, pari a circa 14mila classi; al ministero dell’Istruzione ne risultano meno, il 2,9%, pari a circa 10mila classi. La rivista specializzata ritiene che potrebbe essere “stato diverso il posizionamento dell’asticella (limite massimo di alunni per classe: 26 oppure 27), oppure il perimetro: i dati presi in considerazione nel dossier includono la scuola dell’infanzia, forse quelli passati al ministro Bianchi no”. L’associazione Cittadinanzattiva ha calcolato in queste ore che “nonostante l’emergenza Covid in 17mila classi sono presenti più di 25 alunni, appartenenti nel 55% dei casi agli istituti di secondo grado”.Sempre Cittadinanzattiva ha chiesto al ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, e al Governo di “abrogare il decreto legge 81 del 2009, cosiddetto Tremonti-Gelmini, che consente fino a 30 alunni per classe nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, per ritornare ai parametri stabiliti dalla normativa antincendio (DM 26.08.1992) che fissano il numero massimo in 25 alunni (26 con l’insegnante) e a quelli del DM del 18.12.1975 che prevede uno spazio ‘vitale’ per alunno di mq 1,80 e mq 1,96 secondo il tipo di scuola”.Anief ritiene che il punto non è stabilire la reale consistenza degli alunni concentrati in classi over size, ma proprio la necessità fatta emergere da Cittadinanzattiva di andare a cancellare una volta per tutte il DL 81/2009 voluto dell’ultimo Governo a guida Silvio Berlusconi. Quei limiti, che permettono agli Uffici scolastici di autorizzare classi anche da 30 e più iscritti, non erano compatibili con la didattica e con la sicurezza prima del Covid, figuriamoci ora che ci troviamo in piena pandemia. L’occasione per arrivare a questa abrogazione è quella di utilizzare i fondi in arrivo del Pnrr: andando ad utilizzare un terzo degli oltre 30 miliardi del Recovery plan, si potrebbero certamente superare quelle deroghe che oggi legalizzano le classi pollaio. Altrimenti, presto, già in autunno, ci ritroveremo con il proliferare dei contagi, delle quarantene e della dad, con una parte degli alunni lasciati a casa e un’altra parte in presenza a scuola.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vaccinazioni studenti. Un suggerimento da Israele

Posted by fidest press agency su martedì, 24 agosto 2021

Avvicinandosi l’apertura delle scuole non è stato ancora deciso, per una scuola in presenza, sugli obblighi del personale e degli studenti. La risposta all’appello a vaccinarsi da parte dei giovani over 12 in questi giorni è entusiasmante sotto il profilo umano, politico e scolastico: se questi sono i giovani che domani ci governeranno, c’è da sperare qualcosa di meglio del passato e dell’oggi.Oltre al problema varianti, su cui c’è ancora indecisione per mancanza di dati scientifici, i ricoveri in questo momento sono essenzialmente di persone non vaccinate. Questo conferma che per ragionare più serenamente, base di partenza non può che essere il vaccino per tutti. Per facilitare i vaccini degli studenti ci arriva un suggerimento da Israele, che ha il 59% dell’intera popolazione già vaccinato con due dosi. Con la riapertura del 1 settembre, previa autorizzazione dei genitori, gli studenti potranno vaccinarsi a scuola durante le ore di lezione. Per la riapertura delle scuole sono stati previsti test sierologici su 1,6 milioni di studenti: chi avrà anticorpi alti potrà evitare la quarantena nell’eventualità di casi positivi in classe. Nelle ‘zone rosse’ si farà lezione in presenza solo se il 70% degli allievi della classe sarà vaccinato. Infine sono previsti test rapidi a casa per due milioni di ragazzi giusto prima della ripresa delle lezioni. Considerato che Israele è un Paese con una popolazione quasi come la Lombardia, sarebbe un campione importante per comprendere dinamiche e organizzazione delle stesse. (Fonte Aduc)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In grande aumento gli studenti che scelgono Architettura al Politecnico di Torino

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2021

Torino. Il Politecnico di Torino è il primo Ateneo in Italia a dare il via oggi alle selezioni per l’accesso al Corso di laurea in Architettura: il Politecnico ha infatti deciso di sfruttare la possibilità di anticipare i test di ammissione al 27 luglio, primo giorno utile stabilito dal Ministero dell’Università e della Ricerca, offrendo la possibilità alle aspiranti matricole di concretizzare la propria scelta del percorso universitario già prima della pausa estiva, in modo da renderla più consapevole e da riuscire a programmare meglio il proprio futuro all’università.Una scelta molto apprezzata dai futuri studenti, che hanno confermato il trend di crescita dell’attrattività registrato dal Politecnico lo scorso anno, con un sensibile aumento degli iscritti ai test di ammissione: +22,7% rispetto all’anno scorso.Le domande di iscrizione all’Anno Accademico 2021/22 sono state addirittura il doppio rispetto ai posti disponibili, precisamente 1093 di cui 388 per il test in inglese, a fronte di 500 posti disponibili; nel 2020 le domande erano state 891 di cui 216 per il test in inglese.Particolarmente interessante l’aumento delle iscrizioni di studenti stranieri (+44% rispetto all’anno scorso), favoriti da un’offerta formativa che prevede sia per la laurea di primo livello che per le tre lauree magistrali percorsi erogati completamente in lingua inglese: Turchia, Iran e Cina sono i Paesi più rappresentati tra gli iscritti al test. Per il secondo anno consecutivo, infine, il Politecnico di Torino ha gestito il test – erogato esclusivamente in remoto come previsto dalla normativa sanitaria – internamente, avvalendosi delle competenze del proprio personale docente e tecnico amministrativo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Alunni meno preparati causa lockdown

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 luglio 2021

“Formazione e aggiornamento all’innovazione didattica devono diventare un obbligo per tutti con continue verifiche della qualità raggiunta”. Lo chiede Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli: nel commentare i preoccupanti dati emersi dall’ultimo rapporto Invalsi, ha quindi detto che durante il lockdown “i docenti si sono limitati a riproporre online il metodo d’insegnamento tradizionale: lezione frontale, compiti e verifiche”. Anief ricorda che i docenti italiani hanno affrontato un evento eccezionale mostrando altissima professionalità e andando ben oltre quanto loro dovuto, superando gli orari di competenza ed intraprendendo strade didattiche alternative ed efficaci rispetto a quelle tradizionali. Il tutto, con mezzi spesso di fortuna e con i costi di connessione a loro spese.“Puntare il dito contro il corpo docente italiano per giustificare la regressione di apprendimenti rilevata dall’Istituto Invalsi è ingeneroso e ingiusto”, ribatte Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. “Perché dall’inizio della pandemia i nostri insegnanti si sono prodigati al massimo, mettendo a disposizione l’offerta formativa migliore in quel momento e anche oltre. Anche perché organizzata, implementata e attuata senza indicazioni o supporti, almeno nella parte iniziale. Nel caso del personale precario, docente e Ata, nemmeno avvalendosi dal bonus annuale per l’acquisito dei dispositivi tecnologici”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Doppio titolo di laurea a Parigi per i primi studenti Iuav

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2021

Da anni l’Università Iuav di Venezia condivide esperienze di collaborazione scientifica e di mobilità Erasmus con università francesi: oggi si aggiunge a queste l’accordo per un doppio titolo di studio per un corso di studi del secondo ciclo.Il doppio titolo (double degree) è l’esito di un corso di studio integrato che ha previsto un curriculum progettato in comune tra due università. Gli studenti che vi hanno aderito liberamente – dopo una selezione – svolgono periodi di studio di durata e contenuti definiti, alternati nelle due istituzioni accademiche.Al termine dei corsi e dopo le prove finali, conseguono i titoli nazionali finali di entrambe le istituzioni (“doppio titolo”). L’obiettivo della doppia laurea è permettere di acquisire un insieme di conoscenze per raggiungere un livello adeguato di progettazione sostenibile nel campo dell’architettura, della pianificazione della città e del territorio sia in Italia che in Francia.L’Università Iuav di Venezia ha stipulato accordi di doppio titolo con l’École Nationale Supérieure d’Architecture Paris Val de Seine (titoli di laurea magistrale in Architettura e Diplome d’État d’architecte) e con l’Université de Reims Champagne-Ardenne (titoli di laurea magistrale in Pianificazione e politiche per la città, il territorio e l’ambiente e del Master en Urbanisme et aménagement).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premiati dal rettore De Cesaris gli studenti cinesi vincitori del premio “Romeo Gallenga”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 giugno 2021

Ben 12 sono stati studenti dell’Università per Stranieri di Perugia hanno partecipato al Premio artistico “Romeo Gallenga Stuart” organizzato dal Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria e dal Rotary Club Perugia e finalizzato alla promozione delle iniziative dantesche in Umbria. Vincitrici del concorso sono state – tra gli altri – due studentesse cinesi, Chuan Li e Ziyan Wang, che si sono aggiudicate il premio rispettivamente per le figure mitologiche della Ruota della Fortuna e del Grifone, mentre gli studenti Yao Wanyu e Luo Jie hanno avuto menzione d’onore e dignità d’esposizione per le opere ispirate a Caronte e a Medusa.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corse gratuite per tutti gli studenti che sosterranno gli esami di Stato

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 giugno 2021

Questa iniziativa consolida l’impegno sociale di Helbiz, che già in occasione della campagna vaccinale aveva messo a disposizione corse gratuite per tutti coloro chiamati a vaccinarsi, ottenendo un enorme riscontro da parte di tutti i cittadini (sono state effettuate oltre 10mila corse), portando l’azienda a consolidare tale impegno con 100.000 corse totali a disposizione. Ed ora, in occasione della maturità, con questa iniziativa speciale ed unica nel suo genere, Helbiz vuole continuare a sostenere sia i cittadini, sia il trasporto pubblico e anche quello privato garantendo la migliore mobilità sostenibile e green nelle città, in piena sicurezza.Per poter usufruire del servizio basterà utilizzare la app di Helbiz e compilare il form online al link https://bit.ly/3cHNQIo.Questa iniziativa è valida in tutte le 18 città italiane dove il servizio Helbiz di sharing è attivo, quali ad esempio Torino, Milano, Roma, Napoli, Palermo, Pescara, Modena, Bari, Verona, Cesena, Ferrara e molte altre.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Per settembre il Governo pensa al trasporto dedicato solo agli studenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 Maggio 2021

Un trasporto dedicato solo agli studenti, così da garantire la didattica in presenza a tutti a settembre: dell’ipotesi si è parlato oggi nel corso della riunione Governo-Regioni-Enti locali sulla scuola in vista del nuovo anno scolastico. Fonti che hanno assistono alla videoconferenza hanno anche però evidenziato che si tratterebbe di una scelta forse difficilmente praticabile, a causa della bene nota carenza di mezzi di trasporto da destinare a tale utilizzo.Secondo un’analisi delle rivista Orizzonte Scuola, “la persistenza di tali problematiche lascia presagire per il prossimo anno scolastico, che in alcune situazione la Dad possa persistere, laddove infatti non si riuscirà a risolvere i problemi di affollamento aule e di trasporto studenti, appare piuttosto possibile mantenere quantomeno un’alternanza fra lezioni in presenza e online. D’altronde lo stesso” ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi “ha più vuole ribadito che bisogna tenere la Dad, seppur in alcune occasioni e secondo utilizzi rimodulati”.Sempre Bianchi, nel corso della videoconferenza odierna sulla scuola Governo-Regioni-Enti locali ha voluto sottolineare che la data da considerare per il rafforzamento del trasporto pubblico locale deve essere necessariamente il 1° settembre 2021: secondo il Ministro, anche se le lezioni inizieranno dopo, proprio dal primo giorno di settembre inizieranno i recuperi a scuola. Dal canto suo, il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini ha illustrato l’articolo 51 del Decreto Sostegni, che stanzia 450 milioni aggiuntivi proprio per il Trasporto pubblico locale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parma università: Ricerca sugli studenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 Maggio 2021

Parma.Come considerano gli studenti dell’Università di Parma i servizi che Ateneo e Comune mettono a loro disposizione? Quanto li utilizzano? Quale è il loro grado di soddisfazione? E come valutano il vivere a Parma? Una prima indagine conoscitiva, ad oggi unica nel suo genere, nata per misurare percezione e fruizione dei servizi che Università e Comune di Parma mettono a disposizione degli studenti, sondando le loro conoscenze e il loro grado di soddisfazione ed evidenziando quindi le aree sulle quali è necessario intervenire da parte dei due enti per rendere sempre più Parma una città universitaria. Ma anche una fotografia dell’ “universo studenti”: delle caratteristiche, delle abitudini, dei comportamenti, delle attese degli studenti dell’Università di Parma. L’Università ha coinvolto nel progetto la UO Comunicazione Istituzionale (committente della ricerca) e il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali – DSEA (ambito ricerche di mercato e strategie di marketing). La responsabilità scientifica è stata affidata ai docenti Cristina Ziliani (coordinatrice del gruppo di lavoro del DSEA), Guido Cristini e Beatrice Luceri, mentre le funzioni più operative sono state svolte dai borsisti Simone Aiolfi e Giada Salvietti. I dati sono stati raccolti mediante un questionario online nel periodo giugno 2020 – settembre 2020. A causa dell’emergenza sanitaria, è stato richiesto di basare le risposte sul primo semestre dell’a.a. 2019-2020, in modo da ottenere una “fotografia” dei comportamenti “pre Covid-19” che sarà un utile riferimento qualora si volesse ripetere l’indagine periodicamente. Il campione è stato di 4.094 studenti, iscritti a lauree triennali, a ciclo unico e magistrali. Un campione rappresentativo (il 18% dell’universo studentesco) che rispecchia la composizione degli studenti per Dipartimento, tipo di corso e residenza. Diversi gli aspetti indagati: dall’abitare allo studiare, dal tempo libero alla percezione della città e a conoscenza, utilizzo, importanza e soddisfazione relativi ai servizi offerti da Ateneo e Comune. I servizi di Ateneo considerati importanti per la vita dello studente sono molti (10 sopra la mediana), e ruotano intorno alla Student card con i suoi sconti e convenzioni, e ad Er.Go (borse di studio ecc). In una scala di soddisfazione da 1 a 7, ben 9 dei 15 servizi considerati hanno raccolto voti 6 e 7 da oltre il 50% dei rispondenti. L’importanza dei servizi del Comune per la vita dello studente a Parma ruota invece attorno a un numero più ristretto di servizi (3 sopra la mediana), tutti legati al mondo mobilità: abbonamenti a prezzo agevolato, orari notturni dei bus e “MiMuovo” sono considerati importantissimi, sono anche ben noti e anche la soddisfazione è superiore alla mediana. Gli esiti della ricerca possono fornire informazioni molto utili a Università e Comune, perché mettono in evidenza le aree sulle quali è necessario intervenire per rendere sempre più Parma una città universitaria. La ricerca rappresenta in ogni caso un primo tassello di un’attività che può proseguire e implementarsi, continuando, affinando e approfondendo ulteriormente la rilevazione sulla componente studentesca, monitorando alcuni dei fenomeni nel tempo e aggiungendo di volta in volta approfondimenti su temi specifici, come è nella natura di un “Osservatorio” che si vorrebbe costituire sul tema; inoltre il quadro non sarebbe completo se non si raccogliessero anche le attese, le percezioni e la visione degli altri stakeholder, quali enti pubblici, associazioni e istituzioni culturali cittadine.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Competizioni internazionali per studenti brillanti

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Maggio 2021

E’ ancora vivo il ricordo dei riconoscimenti assegnati nelle giornate dell’8-9 e 12 aprile ai finalisti di I giovani e le scienze 2021, selezione italiana organizzata dalla Fast-Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche per EUCYS, il concorso dell’Unione europea per i giovani scienziati e per altre manifestazioni internazionali. Gli studenti vincitori sono al lavoro o si stanno preparando a competere nei più prestigiosi appuntamenti ai quali li ha accreditati la Giuria. Tra i tanti si ricordano Regeneron ISEF, ELHUYAR, GENIUS OLYMPIAD in maggio e giugno. E’ normale che per alcune iniziative dei prossimi mesi ci sia ancora incertezza sulla loro effettiva realizzazione a seguito della situazione pandemica che può precluderne lo svolgimento. Perciò la Fast apre la strada ad altre opportunità. A cominciare dalla Gara della Macchina di Turing che, oltre alla fase nazionale avviata nel 1997, prevede per la prima volta la competizione internazionale (www.turingcontest.com). Per questa iniziativa gli studenti devono chiedere alla scuola di essere registrati in coppia con un supervisore. I riconoscimenti sono in denaro; ma soprattutto per 5 gruppi c’è l’immatricolazione gratuita all’Università di Pisa; per due team la partecipazione all’edizione internazionale. Molto interessante LIYSF di Londra (www.liysf.org.uk); si svolge dal 28 luglio all’11 agosto; può essere seguito in presenza o in streaming. Le ragazze e i ragazzi che si registrano tramite la Federazione beneficiano della riduzione della quota di ben 400 sterline in meno se seguono l’appuntamento in Inghilterra o 200 se scelgono la modalità online. Un’occasione unica anche per perfezionare l’inglese! Per i creativi si suggerisce il concorso di fotografia scientifica promosso insieme a Milset (Movimento internazionale per la promozione della scienza e della tecnologia per i giovani presente in 88 paesi con quasi 130 associazioni aderenti; in Italia il riferimento è la Fast). E’ sufficiente prestare attenzione ai fenomeni del quotidiano, comprenderli o immortalarli con la macchina fotografica digitale (www.spc.milset.org). Si svolgono a fine settembre altre due iniziative. Innanzitutto WICE (https://wice.or.id/), competizione e rassegna internazionale delle invenzioni. Le ragazze e i ragazzi anche iscritti all’università possono registrarsi entro il 20 agosto, pagando la quota di 30 dollari. Vincono certificati e medaglie. Infine c’è APCYS (https://apcys.laredmex.org), la conferenza con esposizione Asia Pacifico. La quota è di 50 dollari e l’iscrizione scade il 31 maggio. Il 31 agosto è il termine per l’iscrizione a IEYI (www.ieyiun.org), la rassegna dei giovani inventori; la quota è di 80 dollari. La premiazione si tiene online il 1° novembre.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid-19: in Piemonte aumentano gli studenti in quarantena

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 Maggio 2021

ANIEF Piemonte ha elaborato i dati del monitoraggio Covid-19 nel secondo grado provenienti settimanalmente dall’Ufficio Scolastico Regionale. Dopo il rientro in presenza si è registrato un balzo in avanti degli alunni in quarantena.Marco Giordano (ANIEF Piemonte): “È un segnale da non sottovalutare, vietato abbassare la guardia. Servono dati aggiornati anche per il primo ciclo”. Primi segnali di criticità dopo il ritorno in presenza fino al 70% in Piemonte degli studenti del secondo grado dallo scorso 26 aprile. I dati forniti settimanalmente dall’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte mostrano nell’ultima settimana un deciso aumento del numero degli studenti in quarantena, passati dall’1,11% all’1,76%. Il dato è ancora più significativo se rapportato allo 0,62% registrato al termine della settimana dal 12 al 17 aprile dopo il rientro parziale dalla DaD degli studenti delle superiori piemontesi. Il balzo in avanti del numero degli studenti in quarantena è evidente nel grafico elaborato da ANIEF sui dati forniti dall’USR Piemonte.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: 200mila studenti delle superiori continuano a fare la dad: gli istituti non sono pronti

Posted by fidest press agency su martedì, 27 aprile 2021

In molti istituti superiori risulta ad oggi disattesa la nota 624 del 23 aprile, a firma del capo dipartimento Stefano Versari, con la quale il ministero dell’Istruzione ha indicato alle istituzioni scolastiche come comportarsi per il rientro in classe sulla base dei nuovi parametri e colori territoriali previsti dall’ultimo decreto sulle riaperture approvato dal Consiglio dei ministri.“Il problema che lamentano molti dirigenti scolastici delle scuole superiori – scrive l’Ansa – è riuscire a conciliare la presenza di almeno 20-25 ragazzi in aula (in alcuni casi, soprattutto nelle grandi città, i numeri sono ancora più alti e le aule spesso piccole) con le norme del Comitato tecnico scientifico sul distanziamento e con i protocolli per la sicurezza siglati nei mesi scorsi. Vi sono casi di città, come Napoli, dove “non tutte le scuole superiori riporteranno in aula la quasi totalità degli studenti; diverse scuole superiori hanno deciso di mantenere in presenza il 50 per cento degli studenti. Decisione presa anche in virtù dell’ordinanza emessa dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che consente ai dirigenti scolastici di attestarsi al 50 per cento della didattica in presenza ”qualora risulti incompatibile l’applicazione delle linee guida del Dm n.39/2020”.Il sindacato ritiene che tutto questo era ampiamente prevedibile: non vi sono infatti ancora le condizioni sanitarie né le disponibilità organizzative da parte delle scuole per mettere in pratica il rientro in classe alle superiori di quasi tre quarti della popolazione scolastica. Anche perché il personale non è totalmente vaccinato contro il Covid19, con 335.819 docenti e dipendenti ai quali non è stata somministrata nemmeno la prima dose di vaccino anti-Covid19. Per non parlare dei trasporti, che soprattutto nei centri urbani continuano a essere insufficienti e a operare, sempre per motivi legati ai contagi, solo al 50%. Infine, si continuano ad avere classi sovraffollate, spazi ridotti, spesso angusti, nessun impianto di aerazione e organici inadeguati rispetto alle impellenze derivanti dal periodo emergenziale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La lunga marcia per riportare in classe tutti gli studenti

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Da lunedì 19 aprile saranno a scuola per seguire le lezioni in presenza 6 milioni e 850mila alunni: l’80,5% degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie: oltre otto su dieci, secondo le nuove stime puntuali di Tuttoscuola. Tra loro poco meno di 5,6 milioni bambini più piccoli della scuola dell’infanzia e alunni del primo ciclo, compresi quelli che si trovano nelle tre regioni classificate “rosse”. In tutte le regioni, indipendentemente dal colore, accederanno ai servizi per la prima infanzia (0-3 anni) anche 356 mila bambini. Come di consueto, Tuttoscuola – nell’ambito del servizio che continua a svolgere a beneficio del pubblico – ha effettuato una mappatura del numero di studenti che conseguentemente dai prossimi giorni faranno lezione a scuola o da casa, sia per area geografica, sia per grado di scuola. Ecco le risultanze:Nello specifico, secondo i calcoli di Tuttoscuola, saranno dunque 6.849.648 gli alunni di scuole statali e paritarie che potranno seguire le lezioni in presenza su un totale di 8milioni e 506mila (quattro su cinque). I dati comprendono anche i 291 mila alunni e studenti della Campania tornati in presenza a scuola per il passaggio della loro regione da zona rossa a zona arancione. E’ l’unica differenza rispetto alla settimana precedente. Ecco i dati delle principali regioni: la Lombardia con 1.192.037 (e 209.776 in DAD), la Campania con 775.844 (e 169.149 in DAD), il Lazio con 687.592 (e 133.737 in DAD), la Sicilia con 614.891 (e 125.879 in DAD), il Veneto con 573.694 (e 106.402 in DAD), l’Emilia Romagna con 519.878 alunni (e 100.145 in DAD) e la Toscana con 419.124 (e 85.492 in DAD). La Puglia avrà in presenza 302.987 alunni, la Sardegna 106.560.Con riferimento ai diversi settori scolastici, seguiranno le attività didattiche a scuola complessivamente 1.393.010 bambini delle scuole dell’infanzia (il 100%), 2.605.865 alunni della primaria (il 100%), 1.606.991 alunni della scuola secondaria di I grado (il 93,8%) e 1.550.085 studenti delle superiori (il 55,5%) con la consueta alternanza del 50% per gli studenti delle superiori nelle regioni in cui è consentito L’approfondimento completo su tuttoscuola.com

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: la Commissione presenta un kit pedagogico per aiutare gli studenti a individuare e combattere la disinformazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2021

La Commissione europea lancia un kit di strumenti ad uso degli insegnanti delle scuole secondarie per aiutare i loro studenti a individuare e combattere la disinformazione. Il kit – disponibile in tutte le lingue dell’UE – mira a sensibilizzare i giovani in merito al fenomeno della disinformazione e alle trappole che tende ai ragazzi, spiegando loro come proteggersene e offrendo l’opportunità di studiare il fenomeno sulla base di esempi concreti. Lo strumento contiene una presentazione personalizzabile e un opuscolo esplicativo con una guida ad uso dei docenti per strutturare una o più lezioni e una serie di risorse supplementari. Věra Jourová, Vicepresidente responsabile per i Valori e la trasparenza, ha dichiarato: “La disinformazione è e rimarrà una minaccia per le nostre società democratiche. Sono convinta che grazie a questo strumento gli insegnanti saranno meglio attrezzati per aiutare i loro studenti a individuare e reagire adeguatamente alla disinformazione, contribuendo alla creazione di una società più resiliente a questo tipo di minacce.” Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha aggiunto: “Iniziative come questa integrano il nostro approccio olistico alla lotta alla disinformazione. Puntiamo a ridurre l’impatto della disinformazione online sulla società, e a tal scopo dobbiamo utilizzare tutti i mezzi a nostra disposizione.” Insegnare agli studenti a esplorare le opportunità e i pericoli di un panorama dell’informazione in continua evoluzione è una delle sfide da affrontare al fine di rafforzare la resilienza della società. Questo kit di strumenti fornisce agli insegnanti delle scuole secondarie le risorse necessarie per avviare discussioni con i loro studenti sulle conseguenze delle notizie false in una serie di settori, quali la salute, la democrazia, le norme culturali e giuridiche che sono alla base delle nostre società. L’obiettivo è sostenere gli sforzi della Commissione per contrastare la disinformazione online, indicato nel piano d’azione sulla disinformazione adottato nel 2018 e ribadito dalla comunicazione congiunta del giugno 2020. Il kit è uno strumento a sostegno di uno degli obiettivi previsti da questi testi: responsabilizzare i giovani cittadini, sensibilizzarli e rafforzarne lo spirito critico. È disponibile qui in tutte le lingue dell’UE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomina coordinatrice studenti per Draghi

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 marzo 2021

Ester Diodovich, studentessa di Amministrazione, Finanza e Controllo alla Luiss Guido Carli, è oggi stata nominata coordinatrice di Studenti per Draghi Roma Capitale e afferma in una nota: “E’ un onore prendere parte a questo grande progetto che da valore alle proposte concrete che noi giovani possiamo formulare” – spiega Ester- “ perché oggi più che mai è necessario entrare nel merito di come possiamo arricchire la classe dirigente, il tessuto imprenditoriale e la società civile tutta”.La carica è stata affidata dal Fondatore di Studenti per Draghi Kevin Pimpinella, studente della Luiss Guido Carli di Roma: “Ester rappresenta competenza, energia e dinamismo per espandere i confini del nostro movimento ed abbracciare la fantastica Roma ” – riferisce Kevin – “che si merita di essere influente nelle proposte che porteremo all’attenzione del Presidente del Consiglio”. “Il nostro obiettivo è attrarre giovani capaci che possano esprimere sé stessi nel nostro team, dove meritocrazia e gioco di squadra sono valori su cui fondiamo la nostra missione”- conclude Ester -“ diamo luce e centralità ai bisogni di noi giovani , dal mio canto ci sarò sempre per dare voce alle giovani eccellenze del nostro territorio”

Posted in Politica/Politics, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accesso al credito agli studenti dei Master

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Experis Academy – training center di ManpowerGroup specializzato nella formazione professionale nell’ambito dell’Information Technology & Engineering – ha siglato un accordo con Intesa Sanpaolo per l’erogazione di “per Merito”, un prestito dedicato agli studenti universitari e da oggi anche ai corsisti dei propri master. Si tratta di un finanziamento che non richiede alcuna garanzia e che può essere rimborsato in un periodo lungo fino a 30 anni a condizioni estremamente vantaggiose.
“Siamo estremamente orgogliosi di questa partnership sviluppata con Intesa Sanpaolo. Percorsi formativi altamente specializzanti potranno essere ancora più accessibili, con la possibilità di ripagare il loro costo nel momento in cui si entra in azienda – ha dichiarato Giovanni Rossi, Operation Manager di Experis Academy – I master organizzati da Experis Academy hanno l’obiettivo di formare figure professionali nell’ambito delle nuove tecnologie in grado di rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro in rapido mutamento, in cui la digitalizzazione gioca un ruolo determinante anche a causa della profonda accelerazione dell’ultimo anno”.
“Crediamo nell’importanza della formazione continua e nel valore delle competenze specialistiche”- ha dichiarato Marco Morganti, Responsabile della Direzione Impact di Intesa Sanpaolo- “e con “per Merito” sosteniamo non solo gli studenti che desiderano proseguire gli studi dopo il diploma, ma anche giovani e meno giovani che scelgono la formazione specialistica o la riqualificazione professionale. “per Merito” è uno strumento innovativo, conveniente e accessibile; può rivestire un ruolo nelle decisioni sui percorsi di aggiornamento professionale, sempre più urgente post pandemia.”
Experis Academy, nei tre settori IT, Engineering e Motorsport, ha formato migliaia di corsisti, con un forte successo di placement che nella maggior parte dei corsi supera l’80%. I Master e i Corsi di Experis Academy sono a numero chiuso e si accede previa selezione. Tutte le informazioni per iscriversi alle selezioni si trovano su http://www.experisacademy.it

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »