Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘manovra’

Manovra: Mura (Pd), commissione Lavoro depauperata di competenze

Posted by fidest press agency su domenica, 2 gennaio 2022

“E’ emerso un orientamento estremamente critico in ordine alle modalità di esame del disegno di legge di bilancio per l’anno 2022 e più in generale in relazione alla possibilità della Commissione di esprimersi sui provvedimenti che incidono su materie che rientrano nell’ambito delle competenze ad essa riconosciute”. Lo scrive la presidente della commissione Lavoro Romina Mura (Pd) in una articolata lettera al presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, dedicata all’andamento dell’esame parlamentare della legge di bilancio per l’anno 2022. La deputata indica le “evidenti criticità rispetto all’esigenza di una reale discussione parlamentare sui contenuti della manovra di bilancio e che, nel caso del disegno di legge di bilancio per l’anno 2022, incide in modo particolarmente marcato sulle competenze della XI Commissione”, segnalando che l’organo parlamentare “non è stato posto nelle condizioni di esaminare disposizioni, con un evidente depauperamento delle prerogative dei propri componenti”. Di qui la richiesta di Mura a Fico di rapportarsi con il Ministro per i rapporti con il Parlamento “affinché promuova ogni utile iniziativa volta a consentire una più efficace discussione nelle Commissioni parlamentari di entrambi i rami del Parlamento” anche attraverso un “più puntuale rispetto della scadenza prevista dalla legge di contabilità e finanza pubblica per la presentazione alle Camere” e la “revisione delle regole procedurali per l’esame del disegno di legge di bilancio”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra 2022: Tra poco il sì dell’Aula del Senato, tutte le novità per la Scuola

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2021

La Legge di Bilancio è ultimata: tra stanotte e domattina verrà approvato il maxi-emendamento attraverso la fiducia all’aula di Palazzo Madama. Si tratta di una manovra da oltre 23 miliardi, un terzo dei quali per il taglio delle tasse; ci sono modifiche agli ammortizzatori sociali, agli sgravi contributi, al reddito di cittadinanza e al pensionamento anticipato con Quota 102 che per un anno subentra a Quota 100 andata in archivio. Vengono anche prorogati i bonus edilizi e il Superbonus. Per la Scuola si confermano le disposizioni prodotte nelle ultime settimane.Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ha affermato che “le misure trattano questioni che sono state affrontate largamente dal nostro sindacato, battaglie per le quali ci siamo battuti e continuiamo a fare, come la lotta alla dispersione scolastica. Tra i vari emendamenti ci sono anche quelli inerenti alla proroga dei contatti dell’organico Covid riguardante il personale Ata e non solo quello docente”.Per la scuola si prevedono anche i contratti Ata Covid, ma solo per 7.800 precari lasciandone così fuori 14mila. Per la valorizzazione della professione docente arrivano 60 milioni ulteriori portando l’incremento medio a lavoratore a 16 euro; si incrementa il Fun per le retribuzioni dei dirigenti scolastici; arriva l’educazione motoria alla primaria ma solo nelle classi quarte e quinte; si stanziano 120 milioni per estendere per i prossimi due anni scolastici l’assegnazione di dirigenti scolastici e Dsga a scuole con almeno 500 studenti, 300 per quelle ubicati in piccole isole e comuni montane; arriva l’indennità, chiesta da Anief, per chi insegna in sede “disagiata” però solo nelle piccole isole; c’è la stabilizzazione dei dipendenti ex Lsu e il supporto psicologico al personale scolastico, agli studenti e alle famiglie; per il contrasto del cyberbullismo viene istituito il Fondo permanente; si incrementano i finanziamenti alle scuole paritarie con 20 milioni aggiuntivi. Presente anche la riduzione nella sede di prima destinazione, da 5 a 3 anni, dei Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi all’interno delle istituzioni scolastiche ed educative. Si approvano interventi in materia di attribuzione alle scuole di nuovi dirigenti scolastici e Dsga: riguarda l’assegnazione di entrambe le figure per l’anno scolastico 2021/2022 e i due successivi alle scuole autonome costituite con un numero di alunni inferiore a 500 unità, ridotto fino a 300 unità per le scuole collocate nelle piccole isole, nei comuni montani o nelle aree geografiche caratterizzate da specificità linguistiche. Ci sono misure anche per combattere gli abbandoni scolastici.Marcello Pacifico, presidente Anief, non nasconde il suo rammarico: “Purtroppo rimangono fuori alcuni provvedimenti importantissimi: non si affronta il nodo del precariato e del reclutamento. Avevamo presentato 31 emendamenti che riguardano, tra l’altro, l’anticipo pensionistico per il personale della scuola notoriamente sottoposto a stress e a rischio burnout, come abbiamo chiesto l’estensione del carattere gravoso della professione docente, la revisione degli organici di sostegno, la gratuità dei tamponi, l’assunzione dei ricercatori, l’assegnazione dell’indennità anche di rischio biologico e di incarico, oltre quella di sede parzialmente approvata. Come anche l’organico Covid da collocare in quello di diritto e la conferma fino a giugno di tutti gli Ata Covid. E poi la conferma nei ruoli di tutti gli assunti, anche di prova, l’assegnazione di risorse maggiori per la valorizzazione dei lavoratori, l’estensione card docenti a personale a tempo determinato amministrativo ed educativo. E ancora, la cancellazione dei blocchi alla mobilità del personale scolastico, l’educazione motoria tutte le classi della primaria, la fine del dimensionamento scolastico e ad una revisione razionale degli organici”, conclude Pacifico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: Rojc (Pd), fondi a Esuli e minoranza italiana ex Jugoslavia

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2021

“Molto positiva l’approvazione in commissione Bilancio dell’emendamento che rifinanzia le leggi per la minoranza italiana in Slovenia, Croazia e Montenegro, assieme alla norma ‘gemella’ per le comunità degli esuli istriani, fiumani e dalmati, e alla legge permanente che autorizza interventi diretti a favore delle attività culturali e delle iniziative per la conservazione di testimonianze italiane nei Paesi della ex Jugoslavia. Si tratta complessivamente di 6,3 milioni per il 2022 e di 6 milioni rispettivamente per il 2023 e 2024. Il risultato è stato ottenuto attraverso il lavoro dei parlamentari e grazie all’interlocuzione diretta del Pd con il ministro Di Maio, che ha colto e fatto proprio il rilievo politico e morale dell’intervento”. Lo rende noto la senatrice Tatjana Rojc (Pd), che ha sottoscritto l’emendamento, approvato nella notte dalla commissione Bilancio del Senato, che rifinanzia le Leggi triennali n. 72/2001 e n. 73/2001, nonché la Legge permanente 960/1982.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: Anp-Cia, pensioni minime a bocca asciutta. Si aumenti assegno a 780 euro

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2021

Insoddisfazione per pensioni minime e redditi bassi dimenticati, solo parzialmente compensata dai buoni risultati su sanità e sociale. La proposta di legge di bilancio per il 2022 sembra una medaglia a due facce, così Anp, l’Associazione nazionale pensionati di Cia-Agricoltori Italiani, che ha già presentato delle proposte emendative con l’obiettivo di favorire una stagione di riforme e investimenti, superando le criticità della fase pandemica. Innanzitutto, la necessità di aumentare gli assegni al minimo dagli attuali 515 a 780 euro mensili, oltre alla revisione dei criteri di accesso per la pensioni di cittadinanza, che hanno impedito alla stragrande maggioranza dei pensionati di beneficiarne. A questo si aggiunge la proposta di revisione delle detrazioni e deduzioni per il recupero –almeno- delle spese mediche, come avviene per tutti gli altri cittadini.Aver dimenticato le pensioni minime ancora una volta appare molto grave, soprattutto in un momento in cui l’inflazione riparte al galoppo e incide sui beni di prima necessità, insieme ai consistenti aumenti (dal 30 al 50%) delle bollette di gas e luce. Viene, invece, considerato da Anp solo un mero palliativo l’indicizzazione che porterà a un aumento di poco più di 9 euro mensili. Unico risultato positivo, il riconoscimento del lavoro agricolo usurante agli agricoltori, tale da permettere l’anticipo pensionistico senza penalizzazioni.Riguardo alle riduzioni fiscali, se -da una parte- Anp apprezza la volontà di attenuare il carico sulle pensioni (le più tassate d’Europa) -dall’altra- auspicava maggiore equilibrio e progressività nelle determinazione delle aliquote. Per i redditi fino a 15mila euro siamo, infatti, ancora fermi al 23%, senza alcun miglioramento per le pensioni basse, mentre sembrerebbero premiati solo i redditi alti, rischiando di ampliare la forbice delle disuguaglianze sociali nel Paese.Positiva, invece, per Anp la parte relativa a sanità e sociale. Sembra, così, aprirsi una nuova stagione di investimenti per strutture e servizi, nella direzione da sempre auspicata dall’associazione. E’ questa la sfida più importante per i prossimi anni, assieme alla conferma delle azioni di contrasto al Covid, vaccini in primis. E’ necessario recuperare tutti i ritardi negli interventi ordinari, che riguardano in particolar modo gli anziani. Dovrà essere, quindi, straordinario l’impegno di Stato e Regioni per spendere bene le risorse, soprattutto quelle del Pnrr. Senza dimenticare l’applicazione capillare sul territorio dei Lea (Livelli essenziali di assistenza) e dei Leps (livelli essenziali delle prestazioni sociali), insieme a tutte le maggiori priorità: medicina territoriale e domiciliare, prevenzione oncologica e telemedicina, servizi per la non autosufficienza e le cronicità, oltre alle Case di Comunità. Se per Anp è apprezzabile la previsione sul potenziamento del personale sanitario medico e infermieristico, resta ancora da definire il ruolo dei medici di medicina generale, verso i quali c’è l’auspicio di un rafforzamento del loro ruolo centrale nell’ambito sia dei servizi di diagnostica che di cura.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra: Mura (Pd), ok Opzione donna come indicava Pd

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2021

“La correzione di rotta del Governo su Opzione donna è positiva e va nella direzione che il Pd sta indicando da tempo, che chiede anche di renderla strututrale: è significativo che oggi ci siano molte ‘madri’ a rivendicare il risultato. Bene dunque, ma per il Pd è necessario anche uno sforzo per calibrare l’Ape sociale sui percorsi lavorativi e previdenziali delle donne, caratterizzati spesso da precariato e discontinuità lavorativa. Inoltre ci si deve impegnare ancora per individuare meccanismi di valorizzazione ulteriore del lavoro di cura familiare e della maternità, che è tempo-lavoro in larga misura caricato sulle donne a risparmio della spesa pubblica in welfare. La parità è un processo in corso non certo un obiettivo raggiunto”. Lo dichiara la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), dopo che nell’ultima bozza della legge di Bilancio è stata sancita la permanenza dei requisiti attuali per fruire della misura Opzione donna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra: 2 mld contro caro bollette

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2021

Due miliardi, sarebbero queste le risorse stanziate per contrastare l’aumento delle bollette e non 1 miliardo.”Bene il raddoppio, è un passo avanti, ma di miliardi ne servirebbero 4 solo per il primo trimestre 2022. Ieri Stefano Besseghini, presidente di Arera, in audizione al Senato, ha spiegato che stando alle attuali quotazioni del gas, nel prossimo trimestre ci sarà un rialzo analogo a quello in corso, per il quale il Governo aveva stanziato più di 3 miliardi per contenerlo, miliardi che però non sono bastati per impedire un rincaro record del 29,8% per la luce e del 14,4% per il gas” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra: Nardi, superbonus resti anche per le case singole

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2021

“Mi auguro che il governo voglia riproporre il superbonus nella formula attuale, che comprende anche gli immobili unifamiliari, le ville e le case singole”. Lo dichiara la presidente della commissione Attività produttive della Camera, Martina Nardi. “Le case singole – spiega la presidente Nardi – sono prevalenti nelle città di provincia e nelle aree interne. Non credo che il governo voglia penalizzare questi territori a vantaggio delle grandi città. Tutti i bonus, compresi quelli per gli interventi antisismici e per le facciate, sono un fattore determinante dell’aumento di pil. E il Paese ha bisogno di crescere”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: verso fondo da 1 mld per il taglio delle bollette

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2021

Un miliardo per il taglio delle bollette energetiche. E’ lo stanziamento che sarebbe stato annunciato in cabina di regia sul Dpb e che dovrebbe confluire in un apposito fondo che sarà creato con la manovra. “Uno stanziamento del tutto insufficiente. Se con l’intervento di oltre 3 miliardi euro si è avuto un rialzo record delle bollette, +29,8% per la luce e +14,4% per il gas, con una stangata corrispondente pari a 355 euro su base annua, 184 euro in più per la luce e 171 euro per il gas, ci domandiamo cosa succederà con una somma pari a un terzo, peraltro, presupponiamo, valida non solo per il prossimo primo trimestre 2022 ma per tutto l’anno” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Draghi: in manovra misure strutturali su bollette luce e gas

Posted by fidest press agency su martedì, 12 ottobre 2021

Il premier Mario Draghi ha dichiarato che per il caro bollette “bisogna pensare a misure di tipo strutturale”, e che questa riflessione “avrà luogo all’interno della legge di Bilancio”.”Bene, ottima notizia! Da anni lo chiediamo” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.”Ci sono, però, due problemi. Il primo è che urge un intervento anche prima della Legge di Bilancio, data la stangata da 355 euro, luce 184 e gas 171, che abbiamo già iniziato a pagare dal primo ottobre. Bisogna che il Governo almeno mantenga subito la promessa di azzerare gli oneri di sistema, cosa avvenuta per la luce ma non per il gas, ridotti del 66,26%. Restano, infatti, 1,34 cent al metro cubo, che se fossero tolti ridurrebbero l’aumento di una famiglia tipo di circa 19 euro, 18 euro e 76 cent” prosegue Vignola. “Quanto all’intervento strutturale, la proposta è di trasferire gli oneri sulla fiscalità generale, eliminare le accise e le addizionali regionali del gas, stabilizzare la riduzione dell’Iva sul gas” conclude Vignola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra, Melilli “Lavoro complesso, ostacoli superati grazie a lavoro di tutti”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

“La commissione Bilancio ha esaminato i rilievi della ragioneria accogliendo la quasi totalità delle obiezioni formulate che riguardavano elementi di migliore definizione dei testi e delle coperture ed ha riformulato i restanti emendamenti definendo con certezza la sostenibilità economica. Un lavoro che ha impegnato gli uffici della commissione nella giornata di ieri e nella mattinata di oggi chiudendo definitivamente il testo della legge di Bilancio. Il ritardo nella presentazione della legge alla Camera e la complessità delle soluzioni date a questioni di grande rilevanza per il Paese ha reso il lavoro sicuramente complesso. Il superamento degli ostacoli è stato possibile grazie al lavoro di tutti i gruppi parlamentari e alla collaborazione costante del Governo che torno nuovamente a ringraziare.” Così Fabio Melilli, presidente della commissione Bilancio commenta l’ultima approvazione del testo della Legge di Bilancio che sarà oggetto di votazioni in Aula.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Questa manovra getta le basi della ripresa del Paese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

“Ma dovrà essere rafforzata con ulteriori provvedimenti”. Lo ha affermato Debora Serracchiani, presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio nel dibattito sulla manovra di Bilancio.”Non potranno mancare – ha evidenziato – riforme necessarie per la modernizzazione del Paese: la riforma delle politiche attive del lavoro, una riforma degli ammortizzatori sociali che dia uno strumento di protezione sociale a tutti i lavoratori, a prescindere dalla natura del contratto che hanno, e infine la riforma della Pubblica Amministrazione, che dovrà essere la vera protagonista della crescita del Paese”.Secondo Serracchiani, con questa manovra “abbiamo avviato un percorso che ci permetterà di uscire gradualmente da questa emergenza. Il Parlamento, maggioranza e opposizione, ha fatto un lavoro prezioso e di tessitura, migliorando sensibilmente i punti principali di questa manovra di Bilancio. Il Pd ha voluto intervenire in modo puntuale sulle politiche attive del lavoro, unica via d’uscita rispetto a ciò che affronteremo quando cesserà il divieto di licenziamento, con la perdita di posti di lavoro e la necessità di una imponente riqualificazione. Questa manovra getta le basi della ripresa”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra, mandato ai relatori. Melilli “Abbiamo scritto bella pagina di politica”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2020

“Abbiamo scritto una bella pagina di politica. Non era né facile né scontato, dato il periodo e i tempi con cui siamo stati chiamati a lavorare a questa legge di Bilancio. Ci auguriamo di aver prodotto un lavoro che potrà aiutare il nostro Paese a superare questa crisi senza precedenti. Voglio ringraziare il Governo, i ministri, tutti i colleghi di maggioranza e opposizione che hanno collaborato, discusso e che si sono confrontati in questi giorni di intenso lavoro.” Con queste parole Fabio Melilli, presidente della commissione Bilancio alla Camera ha dato mandato ai relatori chiudendo l’ultima seduta di discussione in commissione della Legge di Bilancio che approda oggi in aula alle 9.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra. de Bertoldi (FdI): necessarie più tutele per lavoratori autonomi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 dicembre 2020

“L’annuncio del viceministro dell’Economia Antonio Misiani riguardo all’introduzione di un ammortizzatore sociale per gli autonomi della gestione separata Inps, su cui ha ricordato che esistono proposte da parte di maggioranza e opposizione, va incontro alle esigenze di protezione della componente di lavoro indipendente, rese ancora più impellenti dalla pandemia. Oggi proprio i lavoratori autonomi, come Giorgia Meloni rimarca da tempo, sono i lavoratori senza tutele e protezioni sociali, e quindi discriminati rispetto ai più garantiti lavoratori dipendenti, come continua ad accadere pure con i ristori Covid. Al tempo stesso, però, ritengo che sarebbe opportuno studiare altrettante forme di tutela per i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private che, al pari di tutte le componenti del mondo produttivo, patiscono gli effetti negativi del Covid sui loro guadagni. Già con il decreto Ristori siamo riusciti a far approvare in vista dell’esame nell’Aula del Senato l’emendamento della maggioranza, associato a quello di FdI a mia prima firma, per detassare le prestazioni assistenziali destinate agli iscritti alle Casse. In prospettiva, immaginare un sistema nel quale, con l’intervento pubblico, i professionisti possano ricevere ammortizzatori sociali nel periodo di maggior difficoltà, penso sia necessario e all’insegna dell’equità sociale tra occupati dipendenti e lavoratori autonomi”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra, Nardi: “Canoni concordati e cedolare secca anche per gli affitti commerciali”

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2020

“Vista la grave crisi di tante imprese commerciali, soprattutto sui piccoli e medi esercizi, su bar, ristoranti, artigiani e industriali, è necessario trovare misure concrete per sostenerli in maniera strutturale, al di là degli aiuti che arrivano direttamente con i vari ristori. Per questo abbiamo studiato una proposta molto semplice: dare ai locali commerciali lo stesso trattamento riservato agli immobili in affitto alle famiglie con canone concordato e di conseguenza applicare la ritenuta d’acconto del 10% alle locazioni concordate commerciali”. Così la presidente della commissione Attività produttive della Camera, Martina Nardi, spiega il senso dell’emendamento alla legge di Bilancio a sostegno di canoni concordati anche nel settore economico presentato da tutto il gruppo Pd in Commissione Attività produttive.“Oggi- sintetizza Nardi – nel settore non abitativo non è previsto il canone concordato che invece è presente negli affitti per le famiglie dove associazioni di inquilini e associazioni di proprietari di immobili concordano un canone a metro quadro inferiore a quello di mercato e con garanzie maggiori per chi affitta e per chi prende in affitto, tutte garantite dall’ente pubblico. E proprio per questo che chi affitta a canone concordato ha una tassa più bassa e fissa, cioè la cedolare secca al 10%. Si deve fare la stessa cosa anche per gli affitti commerciali, dove invece il canone concordato non esiste e molti negozianti non riescono a pagare finendo sotto sfratto. Ciò produce un duplice danno: viene meno un’attività economica e il locatario perde una fonte di reddito”“La mia proposta quindi è semplice – aggiunge – prevede che le associazioni delle imprese commerciali artigiane e industriali e associazioni dei proprietari di immobili concordino affitti a canone concordato e quindi più bassi del mercato. Tutti i locatari che avranno così stipulato un contratto concordato con un commerciante o un artigiano potranno avvalersi della cedolare secca con l’aliquota fissa del 10%”. “In questa maniera – conclude la presidente Nardi – aiuteremo sia i locatari, che avranno un notevole sconto fiscale, sia i commercianti e gli artigiani che potranno pagare affitti molto più bassi di quelli che sono costretti a pagare oggi, nonostante spesso non abbiano la possibilità di lavorare a causa delle misure anti covid”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra: Tutto il Pd è per il Superbonus 110%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2020

“Chi vede divisioni nel Partito Democratico a proposito dell’utilità del Superbonus del 110% forse si è distratto. Per tutto il Pd, sia tra gli esponenti di Governo, sia tra i rappresentati del Parlamento, questa misura va rinnovata e migliorata. Sull’obiettivo infatti non c’è alcuna divisione. Perché questa misura serve da una parte a rilanciare il settore edile e suoi livelli occupazionali, dall’altra a migliorare le abitazione delle famiglie italiane abbattendone il consumo energetico e aumentandone la sicurezza antisismica”. E’ quanto dichiarato da Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive alla Camera, fra i 70 firmatari dell’emendamento depositato ieri per la proroga del Superbunus fino al 2023. “E’ una misura virtuosa, utile a non farci trovare impreparati quando la pandemia sarà superata, che già nei suoi primi mesi di applicazione ha dato buoni risultati pur incontrando difficoltà di ordine tecnico-burocratico segnalate anche dall’Agenzia dell’entrata. Si tratta di problematiche che tutto il Partito Democratico intende superare per rendere quindi l’accesso agli incentivi statali più veloce e quindi più efficace e per questo motivo apriremo un tavolo con il Governo per valutare tutti gli interventi necessarie per migliorare questo provvedimento. Insieme possiamo trovare la soluzione migliore.”

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra, presentati 6.999 emendamenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2020

Roma. “A distanza di poche ore dalla scadenza della presentazione degli emendamenti alla legge di Bilancio, siamo in grado di dare informazioni in merito al numero ed alla suddivisione degli emendamenti per gruppo di appartenenza. Ciò è possibile grazie alla proposta, avanzata all’unanimità dall’ufficio di Presidenza della Commissione Bilancio e fatta propria dal Presidente della Camera e dai gruppi, di consentire la presentazione degli emendamenti esclusivamente in via telematica sul sistema informatico della Camera. Ciò era possibile anche nel passato ma per la prima volta si è esclusa la possibilità di presentazione sul cartaceo. Ringrazio il servizio informatica ed i suoi dipendenti che, insieme agli uffici della commissione, hanno svolto in questi giorni uno straordinario lavoro.” E’ quanto dichiarato da Fabio Melilli, presidente della commissione Bilancio della Camera dei Deputati che annuncia la presentazione di 6.999 emendamenti al Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra, Nardi: “Al lavoro per emendamenti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2020

“Stiamo lavorando come intera Commissione a presentare specifici emendamenti alla legge di Bilancio perché riteniamo utile poter dare un contributo specifico su determinati settori fondamentali della nostra economia. È una volontà politica condivisa da tutti i commissari. In particolare vogliamo riuscire a proporre all’attenzione del Parlamento incentivi ad hoc per il settore auto, per il turismo e per il commercio” così la presidente della commissione Attività produttive della Camera, Martina Nardi.”In particolare sul settore auto – spiega Nardi – i dati sulle immatricolazioni mostrano come i bonus abbiano funzionato bene perché da una parte hanno aiutato molte famiglie a cambiare auto rinnovando il parco circolante che in Italia è particolarmente vecchio e inquinante e dall’altra hanno dato una boccata di ossigeno ad una settore ad alta percentuale di occupazione. Continuare su questa strada, allargando gli incentivi e facilitandone il loro utilizzo, rappresenta quindi per la Commissione una scelta da fare fin dalla prossima legge di bilancio”.”La Commissione poi ritiene che sia indispensabile approntare una specifica politica di aiuto e sostegno e settori del turismo e del commercio – aggiunge la Presidente -. Perché da quest’estate abbiamo visto che le nostre attività turistica, pur fortemente colpite dalla mancanza di clienti stranieri, sono state in qualche modo tenute in piedi grazie ai turisti italiani. Incentivare quindi il turismo nazionale per le località turistiche nazionali significa garantire a questo settore entrate che dall’estero rischiano di mancare ancora per un po’ di tempo”.”Anche il commercio sta vivendo una situazione particolarmente complicata – conclude Nardi – con una fortissima contrazione delle vendite nei negozi tradizionali e lo spostamento di molti acquirenti sulle piattaforme di vendita on-line. È evidente che questo è sintomo di una trasformazione più profonda, che però le norme di contenimento della pandemia hanno accelerato. Questo porta alla necessità di un progetto complessivo di sostegno per il nostro commercio, perché la piccola distribuzione e i negozi di vicinato non sono solo un elemento insostituibile della nostra economia, ma sono un uno dei fattori vitali delle nostre città. Lasciarli soffocare significherebbe far seccare anche i nostri centri urbani. Governare questa trasformazione è certamente un progetto molto ampio e a medio termine, ma come Commissione riteniamo che alcune scelta vadano già anticipate nella legge di Bilancio”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La manovra del governo e l’Ufficio parlamentare di bilancio

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2020

“L’ufficio parlamentare di bilancio, con la neutralità che gli compete, dice ciò che dall’opposizione abbiamo sempre sostenuto. Non si può affrontare questa crisi e uscirne con provvedimenti ’tampone’ ed emergenziali. Vi sono contenute risposte parziali, appena utili ad arginare la crisi del momento e sostenere chi ha perso il lavoro. Ma l’obiettivo di trasformare questa terribile tragedia in opportunità per rifondare l’Italia e lanciare un nuovo miracolo economico è tanto necessario quanto fuori dalla portata del governo Conte. Una coalizione inventata dal nulla non si dimostra all’altezza del compito. Per questo, c’è bisogno di un governo politico eletto dal popolo su un preciso mandato e un chiaro programma elettorale. Basta improvvisatori”. E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra, Melilli: “In Commissione lavoreremo tutti insieme per migliorarla”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2020

“Naturalmente attendiamo che il testo arrivi formalmente al Parlamento ma mi pare che la manovra dia risposte importanti alle emergenze dei prossimi mesi, caratterizzati dalla seconda ondata del virus. Il lavoro della Camera e della Commissione bilancio sarà caratterizzato da una analisi approfondita con l’obiettivo di migliorarla, anche utilizzando le risorse a disposizione con scelte rilevanti e non certo con interventi localistici, come qualcuno teme. Vorrei ricordare che grazie al lavoro dei Parlamentari nel decreto rilancio è stato possibile dare risposte importanti come gli incentivi alla rottamazione, gli aiuti alle scuole paritarie ed il miglioramento delle norme sull’ ecobonus. Così’ il Presidente della Commissione Bilancio della Camera, Fabio Melilli, sulla legge di Bilancio approvata dal Governo che inizierà il suo iter parlamentare. E a questo proposito il Presidente Melilli spiega che lavorerà affinché fin dall’inizio nella Commissione vi sia un clima di collaborazione fra le diverse forze parlamentari. “La situazione è complicata – spiega il Presidente Melilli – e i cittadini, le famiglie, le imprese e i lavoratori, si attendono dalle istituzioni comportamenti e atti responsabili. Sono certo che nella Commissione Bilancio il clima sarà positivo come lo è stato in occasione della individuazione delle linee guida per il Recovery Fund. Ritengo che non solo ci sarà spazio per migliorare la manovra, ma sono certo che il Parlamento saprà svolgere il suo ruolo al fine di fornire al Paese tutti gli strumenti finanziari ed economici per sostenere la ripresa. Del resto vanno proprio in questa direzione tutte le sollecitazioni che ho ricevuto dalle forze politiche”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: Fp Cgil, stabilizzare precari servizi sociali territoriali

Posted by fidest press agency su domenica, 15 novembre 2020

Stabilizzare i precari dei servizi sociali territoriali, con un impegno tangibile e concreto in legge di Bilancio. A chiederlo è la Funzione Pubblica Cgil in una lettera inviata ad Anci, Regioni, gruppi parlamentari di Camera e Senato, Ministero del Lavoro, Salute e per il Sud, in riferimento ai servizi sociali territoriali, “in particolare – precisa – quelli che si stanno dedicando alla lotta alla povertà e che soffrono di un inaccettabile tasso di precarietà delle lavoratrici e dei lavoratori impegnati quotidianamente a far fronte ad una marea crescente di sofferenza legata alla povertà, quasi incontrollabile con l’avvio della pandemia da Sars Cov-2”.Si tratta, spiega la categoria della Cgil, “di oltre duemila tra assistenti sociali, psicologi, educatori, lavoratori amministrativi, tecnici e altri operatori sociali, che lavorano, a tempo determinato o in altre forme, negli enti locali e nei distretti, finanziati anche, ma non solo, attraverso il cofinanziamento europeo del Pon inclusione. Lavoratori che hanno garantito il funzionamento di misure come il Sostegno per l’inclusione attiva e il Reddito di inclusione, così come del Reddito di cittadinanza, in particolare per il patto di inclusione”.Alla fine di ogni anno, ricorda la Fp Cgil, “ci si rivolge alla corsa per la proroga di questi lavoratori, che vuol dire la proroga dei servizi stessi. È ora di finirla e di dire basta. È ora di garantire la stabilizzazione di questo personale, necessario e imprescindibile, per continuare la lotta alla povertà e per attrezzare una risposta adeguata del territorio alla crisi sociale in aumento. Bisogna affrontare in tutte le sedi, anche in Parlamento, la questione della stabilizzazione, assieme al rafforzamento strutturale dei servizi sociali nel territorio e alla definizione immediata dei livelli essenziali, con un impegno tangibile e concreto fin dalla prossima legge di Bilancio”, conclude.Giorgio Saccoia

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »