Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 27 n° 290

Posted by fidest on Monday, 22 July 2013

logo fidest jpgI lanci d’agenzia della fidest sono visibili su:

www.fidest.it  

https://fidest.wordpress.com 

http://alfonsinho.blog.com/ 

https://www.facebook.com/

https://twitter.com riccardo alfonso

http://www.linkedin.com/home?goback= 

La Fidest è un’agenzia stampa a diffusione gratuita.

Il direttore della Fidest pubblica i suoi libri su Amazon

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso 

E i suoi editoriali e articoli di fondo

https://www.google.com/bookmarks/ 

Posted in Fidest - interviste | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Azerbaijan is an important component of the global energy security market place

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

Azerbaijan16In an interview with international news agency Trend.az,William Lahue, NATO Liaison Officer in the South Caucasus, has stressed the importance of protection from fluctuations for countries with multiple sources of supply. He also stated that “In this process Azerbaijan is going to be important, and its importance is growing.” According to Lahue, Azerbaijan is set to be a transit country for gas imported from the western Caspian Sea region, such as Turkmenistan. Moreover, according to the assessment of the European Commission, the CIS area represents around 40% of the world’s aggregate oil production, and 33% of the total gas generation. In a report released by the U.S. Energy Information Administration on 7thJuly, it was reported that Azerbaijan’s oil production is expected to remain stable at 0.87 million barrels per day in 2015 and 2016. In order to gain a competitive advantage, oil and gas organisations must deal with their CIS projects effectively by staying up-to-date on the latest improvements in the country and by understanding how to increase productivity and profitability within the region. Oil and gas companies need to focus on learning how to encourage the production of new ventures in the CIS region as well as exploring the benefits of engaging business opportunities so as to benefit from the CIS region’s profitable oil and gas market. Oliver Kinross, an internationally renowned business research organisation will be holding its 3rd annual Azerbaijan and Caspian Sea Oil and Gas Week on 28th-30th of September 2015 at the luxurious Four Seasons Hotel in Baku. The forum will bring together international exhibitors, 250+ delegates and 30+ top level expert speakers. The aim of the forum is to provide a platform in which oil & gas corporations, government officials, solution & service providers and global oil and gas experts who will be able to invest the abundance of new business opportunities in one of the world’s most exciting markets. Fuad M. Ahmadov, Managing Director, Socar, Dr. Michael Hilmer, Vice President of Supply, E.ON, Magsud Mammadov, Director of External Relations, TANAP, Ramin Isayev, General Director, SOCAR, John W. Harkins, President & CEO, Greenfields Petroleum, Will Grace, General Manager, Schlumberger and Zainal Abidin Zainudin, Country Chair, Petronas and many more key decision makers are amongst the top line up of conference speakers at the event.

Posted in Estero, Fidest - interviste | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Minicrociere “carpe diem”

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

lago braccianoBracciano 1° agosto 2015 tour sul lago di Bracciano e visita guidata di Trevignano. La partenza è fissata alle 16.30 dal molo degli Inglesi a Bracciano. Buoni frutti per la promozione culturale del territorio del lago di Bracciano arrivano dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale Sabate e il progetto di promozione turistica del lago di Bracciano “Carpe Diem” ideato e organizzato da Bracciano Taxi con la collaborazione del Consorzio Lago di Bracciano.L’iniziativa, già sperimentata con successo nel 2013, propone delle minicrociere sul lago a bordo della motonave Sabazia II con approdi nei tre paesi rivieraschi alla scoperta dei centri storici.Dopo la minicrociera del 25 luglio scorso con il tour in battello e la visita guidata di Anguillara dove i turisti hanno potuto visitare il Museo Storico della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare “Augusto Montori”, il Palazzo Orsini e altri beni culturali locali, sabato 1° agosto nuovo appuntamento. In programma il tour in battello e la visita guidata di Trevignano dove i turisti saranno accompagnati anche al Museo Civico Etrusco Romano per scoprire le meraviglie etrusche di questo territorio.Per informazioni ed adesioni http://www.braccianotaxi.it

Posted in Cronaca, Viaggia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

World Population Projections

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

world populationThe current world population of 7.3 billion is expected to reach 8.5 billion by 2030, 9.7 billion in 2050 and 11.2 billion in 2100, according to a new United Nations report, “World Population Prospects: The 2015 Revision”, launched today. “Understanding the demographic changes that are likely to unfold over the coming years, as well as the challenges and opportunities that they present for achieving sustainable development, is key to the design and implementation of the new development agenda,” said Wu Hongbo, UN Under-Secretary-General for Economic and Social Affairs. Most of the projected increase in the world’s population can be attributed to a short list of high-fertility countries, mainly in Africa, or countries with already large populations. During 2015-2050, half of the world’s population growth is expected to be concentrated in nine countries: India, Nigeria, Pakistan, Democratic Republic of the Congo, Ethiopia, United Republic of Tanzania, United States of America (USA), Indonesia and Uganda, listed according to the size of their contribution to the total growth. China and India remain the two largest countries in the world, each with more than 1 billion people, representing 19 and 18 % of the world’s population, respectively. But by 2022, the population of India is expected to surpass that of China. Currently, among the ten largest countries in the world, one is in Africa (Nigeria), five are in Asia (Bangladesh, China, India, Indonesia, and Pakistan), two are in Latin America (Brazil and Mexico), one is in Northern America (USA), and one is in Europe (Russian Federation). Of these, Nigeria’s population, currently the seventh largest in the world, is growing the most rapidly. Consequently, the population of Nigeria is projected to surpass that of the United States by about 2050, at which point it would become the third largest country in the world. By 2050, six countries are expected to exceed 300 million: China, India, Indonesia, Nigeria, Pakistan, and the USA. With the highest rate of population growth, Africa is expected to account for more than half of the world’s population growth between 2015 and 2050. During this period, the populations of 28 African countries are projected to more than double, and by 2100, ten African countries are projected to have increased by at least a factor of five: Angola, Burundi, Democratic Republic of Congo, Malawi, Mali, Niger, Somalia, Uganda, United Republic of Tanzania and Zambia. “The concentration of population growth in the poorest countries presents its own set of challenges, making it more difficult to eradicate poverty and inequality, to combat hunger and malnutrition, and to expand educational enrolment and health systems, all of which are crucial to the success of the new sustainable development agenda,” said John Wilmoth, Director of the Population Division in the UN’s Department of Economic and Social Affairs. While there is always some degree of uncertainty surrounding any projection, the large number of young people in Africa, who will reach adulthood in the coming years and start having children of their own, ensures that the region will play a central role in shaping the size and distribution of the world’s population over the coming decades. Future population growth is highly dependent on the path that future fertility will take, as relatively small changes in fertility behaviour, when projected over decades, can generate large differences in total population. In recent years, fertility has declined in virtually all areas of the world, even in Africa where fertility levels remain the highest of any major area.
The slowdown in population growth, due to the overall reduction in fertility, causes the proportion of older persons to increase over time. Globally the number of persons aged 60 or above is expected to more than double by 2050 and more than triple by 2100. A significant ageing of the population in the next several decades is projected for most regions of the world, starting with Europe where 34 % of the population is projected to be over 60 years old by 2050. In Latin America and the Caribbean and in Asia, the population will be transformed from having 11% to 12% of people over 60 years old today to more than 25% by 2050. Africa has the youngest age distribution of any major area, but it is also projected to age rapidly, with the population aged 60 years or over rising from 5% today to 9% by 2050. Life expectancy at birth has increased significantly in the least developed countries in recent years. The six-year average gain in life expectancy among the poorest countries, from 56 years in 2000-2005 to 62 years in 2010-2015, is roughly double the increase recorded for the rest of the world. While significant differences in life expectancy across major areas and income groups are projected to continue, they are expected to diminish significantly by 2045-2050. Progress in reducing under-five mortality, one of the MDG targets, has been very significant and wide-reaching in recent years. Between 2000-2005 and 2010-2015, under-five mortality fell by more than 30% in 86 countries, of which 13 countries saw a decline of more than 50%. In the same time period, the rate decreased by more than 20% in 156 countries. Populations in many parts of the world are still young, creating an opportunity for countries to capture a demographic dividend
Populations in many regions are still young. In Africa, children under age 15 account for 41% of the population in 2015 and young persons aged 15 to 24 account for a further 19%. Latin America and the Caribbean and Asia, which have seen greater declines in fertility, have smaller percentages of children (26 and 24 %, respectively) and similar percentages of youth (17 and 16%, respectively). In total, these three regions are home to 1.7 billion children and 1.1 billion young persons in 2015. These children and young people are future workers and parents, who can help to build a brighter future for their countries. Providing them with health care, education and employment opportunities, particularly in the poorest countries and groups, will be a critical focus of the new sustainable development agenda.
The 2015 Revision of World Population Prospects is the 24th round of official UN population estimates and projections that have been prepared by the Population Division of the United Nations Department of Economic and Social Affairs. The 2015 Revision builds on the previous revision by incorporating additional results from the 2010 round of national population censuses, as well as findings from recent specialized demographic and health surveys that have been carried out around the world. The 2015 Revision provides the demographic data and indicators to assess population trends at the global, regional and national levels and to calculate many other key indicators commonly used by the UN system.

Posted in Estero, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Fmi: La ripresa dell’Italia è sempre più lontana

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

fondo monetario internazionaleLa necessaria premessa è che non abbiamo particolare affinità con le politiche dell’Fmi e siamo ben consci del suo ruolo spesso negativo esercitato in questi anni, ma è altresì vero – dichiara il Sindacato Labor – che condividiamo con l’istituzione le critiche su quanto il governo italiano sta (o non sta) realizzando in questi mesi sul tema lavoro. La stima dell’Fmi secondo la quale si potrà tornare ai tempi pre-crisi entro 20 anni – continua l’organizzazione – equivale a dire che fino ad ora non si è fatto nulla. E tutto questo per non parlare dei rischi di “lost generation” che riguardano tanti ragazzi senza futuro.
La colpa di questa situazione però – conclude l’organizzazione – non è solo del governo e della sua infinita retorica, ma anche di tutti quei mezzi di comunicazione che raccolgono a braccia aperte ogni parola dell’esecutivo senza controllare la reale veridicità di queste affermazioni. Le voci critiche e costruttive in questi mesi si sono lentamente diradate a vantaggio di annunci, slide e promesse. Tutto questo però non ha solo il demerito di colpire la democrazia alle sue fondamenta, ma anche di lasciare campo aperto a tutti quei provvedimenti come i tagli alla sanità, il jobs act e “la buona scuola” che stanno riportando il Paese molti anni addietro.

Posted in Economia, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Roma va gestita con efficienza

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

alessandro gassman“Ricordo Alessandro Gassmann in un talk show inveire contro Giorgia Meloni, ricordandole che erano i cittadini a pagarle lo stipendio. Aveva ragione e sono sicuro che i cittadini siano soddisfatti del suo lavoro e della sua onestà. Mi viene da ricordare a Gassmann che anche Marino è pagato dai romani, per tenere in ordine Roma e gestirla con efficienza. Al riguardo vanta un vero e proprio esercito di dipendenti, vigili urbani, operatori ecologici, ingegneri e operai dell’Acea, autisti, meccanici, manager, consulenti, personale amministrativo… Ci sono tutti gli ingredienti per pretendere il minimo sindacale di pulizia, decoro, organizzazione. È giusto che i cittadini si organizzino (per essere credibili sarebbe preferibile, caro Gassmann, che lo facciano anche quando i sindaci non sono di sinistra…) per rendere più bello il proprio isolato”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli commentando la proposta lanciata da Alessandro Gassmann.
“Ma – ha aggiunto – deve finire questa storia tutta italiana che vede famiglie pagare migliaia di euro di tasse per i servizi e poi altre centinaia di euro di contributi volontari per acquistare ciò che manca nella scuola, per ripulire i muri delle città dai grafomani, i marciapiedi dalle carte, i parchi dai materassi vecchi, per arricchire di tecnologie i laboratori delle facoltà universitarie, eccetera”. “Se l’impegno civico va oltre il suo compito di arricchimento dell’offerta di servizi e si sostituisce al pubblico, – ha concluso Rampelli – allora occorre correggere il sistema fiscale e consentire la detrazione delle spese sostenute. Non si può pagare un servizio due volte”. (n.r. uomini e mezzi ci sono, manca il direttore d’orchestra)

Posted in Cronaca, Roma, Spazio aperto | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Accordo SACE-Technip Italy-Middle East Oil Refinery

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

egittoTechnip Italy S.p.A. e SACE annunciano la finalizzazione di un accordo congiunto con Midor (Middle East Oil Refinery) per un progetto di ammodernamento ed espansione della raffineria di Midor nei pressi di Alessandria d’Egitto, nel quadro della cooperazione di lunga data tra i governi e le aziende italiane ed egiziane, in particolare nel settore Oil and Gas. L’investimento ha un valore stimato complessivo di 1,4 miliardi di dollari, ha lo scopo di migliorare la qualità di produzione dell’impianto, considerato il più avanzato del continente africano, aumentandone la capacità di raffinazione da 100 mila a 160 mila barili di petrolio al giorno.In base all’accordo annunciato oggi, SACE s’impegna ad attivare il processo di valutazione per assicurare una export credit facility a sostegno del progetto. Technip, parallelamente, comincerà le attività del progetto. A tempo debito, Technip si assumerà la responsabilità per la fase di EPC del progetto. L’accordo è stato firmato in occasione della visita governativa egiziana in Italia, alla presenza del Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab, del Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, del Ministro egiziano del Petrolio e delle Risorse Minerarie Sherif Ismail, del Vice Ministro italiano dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e dei rappresentanti delle società coinvolte: Mohamed Abdel Aziz Presidente e Amministratore Delegato di Midor, Marco Villa, Amministratore Delegato di Technip Italy S.p.A. e Alessandro Castellano, Amministratore Delegato di SACE.

Posted in Economia, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Vorwerk Folletto si conferma l’azienda del porta a porta di maggior successo

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

Vorwerk FollettoVorwerk Folletto, azienda leader del settore delle vendite dirette, grazie a una forza vendita di oltre 4100 agenti su tutto il territorio nazionale e un prodotto di punta, il sistema per la pulizia Folletto, diffuso in una casa italiana su tre, ha chiuso il 2014 con fatturato di 504 milioni di euro (+1,1% rispetto al 2013), registrando per il quinto anno consecutivo numeri da record.Il mercato italiano si conferma il più importante per l’intero Gruppo Vorwerk, leader della vendita diretta con sede in Germania (Wuppertal) che opera con oltre 40.000 Agenti in 75 paesi del mondo e che nel 2014 ha generato vendite per 2,7 miliardi di Euro.Patrizio Barsotti, Presidente di Vorwerk Folletto, motiva così il successo dell’azienda. “Siamo molto soddisfatti di questa lunga serie di anni di successo, raggiunti in un contesto economico particolarmente complesso. Questo dimostra la bontà del nostro prodotto e del sistema di promozione basato sulla dimostrazione a casa e sul contatto diretto con la clientela. Vorrei ringraziare in particolare tutti gli Agenti che quotidianamente portano Folletto nel nostro paese, e che solo nel 2014 hanno venduto 890.587 apparecchi. Essi rappresentano la colonna portante di questo successo duraturo nel tempo”.Risultati importanti raggiunti grazie alla solida struttura di vendita che da sempre rappresenta il punto di forza dell’azienda e che continua a far registrare numeri in crescita. La professione di Agente Folletto, infatti, viene scelta da sempre più persone tanto che la previsione è di raggiungere i 4.500 venditori entro la fine dell’anno.
A questo si aggiunge una strategia integrata volta a portare l’azienda sempre più vicino al cliente, con importanti investimenti in nuovi canali come i Vorwerk Point e innovative linee di prodotti – il robot aspirapolvere VR200 e il lavavetro VG100 – destinati a nuovi segmenti di clientela.

Posted in Economia, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mercato immobiliare residenziale: nel primo semestre 2015 frena il calo dei prezzi (-2,3%)

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

osservatorioContinua anche nel 2015 la contrazione dei prezzi del mercato immobiliare, ma il primo semestre si chiude con un calo ridotto dei prezzi di vendita, pari al -2,3% in sei mesi. Il dato arriva dall’Osservatorio sul mercato immobiliare residenziale italiano condotto da Immobiliare.it (http://www.immobiliare.it) e relativo al periodo gennaio-giugno 2015. A giugno 2015 il prezzo medio ponderato degli immobili residenziali italiani si è assestato a 2.117 euro per metro quadro. Se nell’anno (giugno 2014-giugno2015) la variazione dei prezzi registra una diminuzione maggiore passando dal -5,3% al -6,3%, i dati degli ultimi mesi fanno pensare ad una stabilità sempre più vicina. A confermarlo anche il dato dell’ultimo trimestre (marzo-giugno 2015) in cui il calo è stato pari ad appena l’1,1%.
Declinando i dati in base alle grandi aree del Paese, nel corso dell’anno è al Sud che si è registrato il calo più consistente dei prezzi richiesti con una riduzione annua del 7,8% (-9,4% in Sicilia). Ma è proprio nel Mezzogiorno che i prezzi hanno tenuto meglio negli ultimi sei mesi, con un calo ridotto, pari al 2,1%.
A livello semestrale, invece, è il Centro a perdere di più (-2,6%), con in testa il Lazio che ha visto i prezzi degli immobili in vendita ridursi del 3%. Al Nord, dove i prezzi sono scesi del 2,2% negli ultimi sei mesi, sono Lombardia e Veneto le regioni che sono riuscite a contenere meglio il calo, perdendo rispettivamente l’1,9% e lo 0,5%. Se nell’ultimo anno sono le grandi città ad aver sofferto di più (-6,6%), nel semestre il calo maggiore dei prezzi si è registrato in quelle più piccole (-2,2%). Interessante notare come negli ultimi tre mesi il trend di stabilità si registri principalmente nei centri più popolosi, dove la discesa dei prezzi si ferma allo 0,9%.
Immobili in vendita e in locazione, cosa succede all’offerta Come detto la discesa dei prezzi del mattone si conferma un trend stabile, seppur in fase di ridimensionamento, ma l’offerta subisce un’inversione di rotta sia per ciò che riguarda gli immobili in vendita sia per quelli in locazione. Se nell’ultima rilevazione semestrale il numero di abitazioni offerte per la vendita era salito del 5,7%, nei primi sei mesi del 2015 questo scende del 5,3% a livello nazionale e riporta il volume degli immobili ai livelli di giugno 2014. Stessa tendenza, seppur in misura ridotta, per le abitazioni in affitto, il cui numero è sceso del 3,5% negli ultimi sei mesi e addirittura del 13,6% in un anno. Questo dato si spiega parzialmente con il maggior ruolo giocato, in questo lasso temporale, dal mondo creditizio, che ha spostato l’attenzione sul mercato della compravendita, accrescendo “l’assorbimento” degli immobili disponibili in quella formula. Sul fronte locativo, viceversa, non ci sono state novità legislative significative sul tema della morosità degli inquilini e dei necessari processi successivi di liberazione degli immobili, lasciando quindi immutati i timori dei proprietari. Per i capoluoghi di regione, questo primo semestre del 2015 segna un leggero miglioramento, con cali nel complesso contenuti. Se i dati annuali presentano solo segni negativi per i prezzi del mattone, nel semestre sono addirittura due i capoluoghi che hanno chiuso in positivo: a Venezia i prezzi, negli ultimi sei mesi, sono aumentati del 2,6%, mentre a Catanzaro del 2,5%. Nonostante ciò il capoluogo della Calabria rimane quello meno costoso di tutta Italia, con prezzi che si assestano a 1.218 euro al metro quadro. Degna di nota la situazione rilevata a L’Aquila, uno dei capoluoghi più sofferenti negli ultimi osservatori, che però recupera e, negli ultimi tre mesi, vede addirittura salire i prezzi del 2,6%.
Roma, che nell’ultima rilevazione aveva ceduto il primato di città più cara a Firenze, continua a perdere terreno e i prezzi degli immobili nella Capitale sono scesi del 2,6% nell’ultimo semestre (calo comunque più contenuto rispetto al 3,1% del semestre precedente), assestandosi a 3.472 euro al metro quadro. Il capoluogo toscano, con i suoi 3.590 euro al metro quadro, rimane così il più caro d’Italia, nonostante il calo semestrale dell’1,8%. Sul podio dei prezzi più alti, Milano è ancora terza, con una media di 3.445 euro al metro quadro, nonostante il calo semestrale superiore alla media nazionale e pari al 2,5%.
Insieme a Catanzaro, è Campobasso l’altro capoluogo che offre i prezzi più bassi d’Italia, con una media al metro quadro pari a 1.302 euro (-3,9% nel semestre). Il capoluogo di regione che nei primi sei mesi del 2015, ha subito il calo maggiore dei prezzi è Potenza: la città della Basilicata ha perso l’8,3%. Scende notevolmente anche il valore degli immobili a Genova e Trieste (rispettivamente -6,2% e -6,1%). Dall’altra parte, escludendo Catanzaro, il capoluogo che più di tutti fa intravedere una vicina stabilità è Bologna: qui il semestre da dicembre 2014 a giugno 2015 ha visto scendere i prezzi degli immobili residenziali di appena lo 0,6% e si registra addirittura un aumento dell’1% negli ultimi tre mesi del 2015. (foto: osservatorio)

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il 36% delle imprese puntuale nei pagamenti

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

impreseCirca un’impresa su tre è puntuale nei pagamenti. Solo il 36,2% delle imprese italiane infatti si è dimostrata virtuosa, la peggior performance degli ultimi cinque anni. Il 48,5% paga con 30 giorni al massimo di ritardo, mentre è stabile al 15,3% la quota di chi salda le fatture oltre un mese dopo la scadenza, una percentuale cresciuta però del 178,2% rispetto a fine 2010. Questo in estrema sintesi il nuovo scenario dei pagamenti commerciali che vede assestarsi i ritardi gravi – cresciuti molto negli scorsi anni – ma che parallelamente mette in mostra anche le difficoltà delle imprese italiane nel saldare puntualmente i fornitori. .
A diffondere i dati è lo Studio Pagamenti, aggiornato a fine giugno 2015, realizzato da CRIBIS D&B, la società del Gruppo CRIF specializzata nelle business information, che ha studiato i comportamenti di pagamento delle imprese italiane.

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Il giardino autunnale: i consigli di Bakker

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

giardinaggiogiardinaggio1Con settembre si torna alla routine quotidiana, le vacanze sono quasi un ricordo ma l’estate non è ancora finita e il giardino è ancora pieno di colori e profumi. Le temperature sono ancora gradevoli e il caldo non è più così opprimente: è quindi il momento giusto per ricominciare a prendersi cura delle piante e del giardino.Nel nuovo catalogo di Bakker, azienda leader a livello europeo nella vendita a distanza di prodotti di giardinaggio, si possono trovare utili suggerimenti per il giardino autunnale: ai classici best seller si affiancano infatti molte novità e affascinanti varietà esclusive.Tra queste, ad esempio, la tendenza del momento: la collezione di bulbi Berlino, premiata dal giardino botanico olandese del Keukenhof, che propone un mix di bulbi da piantare a mano libera per ottenere un sorprendente effetto naturale. O ancora le Collezioni multistrato, confezioni complete che comprendono bulbi in 3 diverse varietà, viole e un vaso colorato e che, seguendo il consiglio di Jacques Bakker, permettono di avere terrazzi fioriti da novembre a maggio.Il nuovo catalogo di Bakker (disponibile da fine agosto) contiene l’assortimento completo dei prodotti a piantagione autunnale.
Da quest’anno i cataloghi Bakker sono realizzati con una nuova e accattivante veste grafica, un design contemporaneo, un’impaginazione più chiara e colori freschi e vivaci che li rendono più attuali e di grande impatto emozionale: il restyling è stato studiato per celebrare il settantesimo anniversario dell’azienda insieme ai suoi clienti e a tutti coloro che conoscono e apprezzano il mondo del giardinaggio. (foto: giardinaggio)

Posted in Cronaca, Recensioni | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Mercato immobiliare “Seconde Case”

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

seconde caseSecondo un’indagine condotta dal network immobiliare RE/MAX in 16 paesi europei sul segmento delle seconde case è emerso che 1 europeo su 6 possiede un immobile che utilizza come casa per le proprie vacanze. Nonostante l’attuale crisi economica, il paese con la più alta percentuale di proprietari di seconde case è la Grecia, seguita da Polonia (25.1%) e Turchia (24.8%). Nello specifico, in merito alla situazione della Grecia, quasi un terzo della popolazione (il 32.8%) possiede una residenza secondaria e principalmente utilizza questo immobile per trascorrervi il periodo delle vacanza. Il 22.6% dei greci che possiedo una seconda casa invece vi trascorre particolari periodi dell’anno, l’11.6% la utilizza solo nei week end, ed il restante 7.6% acquista una seconda casa per motivi di lavoro.Risulta invece poco interessante in Germania e in Olanda l’investimento immobiliare in una seconda casa, dove rispettivamente solo il 5.4% e il 5.6% degli abitanti scegli di acquistare un immobile oltre alla casa principale.
In Italia, la percentuale dei nostri connazionali che decide di acquistare una seconda casa è del 15.2%. Di questi il 34.2% sceglie località turistiche, il 39.5% in città mentre solo l’11.8% opta per una metropoli.L’investimento economico per l’acquisto di una seconda casa viene effettuato principalmente da uomini, il doppio rispetto alle donne, che scelgono di comprare un immobile solitamente nello stesso Paese dove risiedono. Inoltre dalla ricerca condotta da RE/MAX emerge che le seconde case vengono utilizzate, nel 33.7% dei casi, per lunghi periodi di vacanza, nel 23.9% durante i fine settimana e solo nell’8.7 % per motivi professionali.Grazie alla capillarità del network RE/MAX, presente in Europa con più di 1.500 agenzie (di cui 210 solo in Italia) e oltre 14.000 agenti (di cui più di 1.300 affiliati a RE/MAX Italia) è possibile avere una visione completa ed approfondita della situazione attuale del Mercato immobiliare.Dagli ultimi dati raccolti e relativi al mese di giugno, risulta infatti che il maggior numero di compravendite è avvenuto in Portogallo, Malta, Turchia e nella Repubblica Ceca, paesi che si stanno dimostrando interessanti anche per quel 14.5% di italiani che scelgono di acquistare un immobile all’estero come investimento. (foto: seconde case)

Posted in Economia | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Fronte turco: tra curdi e Isis

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

turchia-ist3“L’attacco all’Isis è stata per Erdogan una mossa obbligata e inevitabile perché si ritrova stretto tra due fronti: il calo di popolarità interna e il rilancio del ruolo internazionale dell’Iran”. A dirlo è Paolo Alli, Capogruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Affari Esteri alla Camera e Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare Nato. Per Alli “il successo inaspettato dei curdi ha impedito al partito di Erdogan di raggiungere la maggioranza assoluta, e lo ha indebolito. Inoltre, i curdi sono coloro che si sono spesi maggiormente contro l’Isis, mentre l’inerzia di Erdogan ha contribuito ad alimentare il clima di sospetto da parte della comunità internazionale nei suoi confronti”.“D’altra parte l’Iran, – conclude – l’unica grande potenza realmente paragonabile alla Turchia nella regione medio orientale, oggi tende a riaccreditarsi agli occhi della comunità internazionale ponendosi come soggetto principale nella lotta all’Isis. Erdogan non può permettersi di venire superato dall’Iran su un terreno così delicato. I prossimi tempi saranno decisivi per un Erdogan in chiara difficoltà, che reagisce tornando ad attaccare violentemente il PKK e chiedendo la convocazione del Consiglio Atlantico”.

Posted in Cronaca, Estero | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Basilicata: Spesa improduttiva e investimenti

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

basilicata“I posti di lavoro in Basilicata nel 2008 erano 194 mila, nel primo trimestre del 2015 sono 182 mila, in sette anni si perdono in Basilicata 12 mila posti di lavoro. Questi sono i dati Istat e del fondo monetario internazionale, quanti anni ci vorranno affinché la Basilicata recuperi iposti che sono stati perduti?”. Così Cosimo Latronico, deputato di Forza Italia. “La Basilicata – prosegue – è la terra del petrolio, della Fiat, del turismo, dei fondi europei, della capitale della cultura. Spero che i decisori pubblici regionali, a partire dal Presidente della regione, facciano i conti con questa durissima realtà per correggere alla radice le dinamiche e le modalità dell’impiego delle risorse pubbliche. Se questi sono gli esiti, al netto delle congiunture negative esterne, ma in presenza di fattori dinamici che hanno generato un flusso di investimenti nel campo petrolifero ed in altri settori con le risorse delle royalties, con i fondi europei e con altre risorse, c’è un correzionestrutturale che si impone per passare dalla cultura della spesa improduttiva a quella degliinvestimenti. Un salto culturale e politico – conclude Latronico – senza del quale il declino nella nostra terra è inevitabile”.

Posted in Cronaca, Welfare | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Nuova giunta al comune di Roma

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

ignazio marino“Al nuovo vicesindaco di Roma Marco Causi, al collega senatore del Pd Stefano Esposito che assume l’assessorato ai Trasporti, a Marco Rossi Doria e a Luigina di Liegro che prendono in carico rispettivamente gli assessorati alla scuola e al turismo rivolgo i migliori auguri di buon lavoro. Come ha spiegato il sindaco Ignazio Marino in conferenza stampa, ora nella Capitale parte la fase 2, con gli obiettivi prioritari del decoro, della pulizia, della mobilità e della casa, vere emergenze per i romani. Quelli di oggi sono innesti importanti, a tutta la giunta buon lavoro”. Lo dice la senatrice Pina Maturani, vicepresidente del gruppo del Pd.

Posted in Cronaca, Roma | Tagged: , , , | Leave a Comment »

Rimpasto giunta a Roma

Posted by fidest on Wednesday, 29 July 2015

campidoglio“Se prima avevamo il sindaco marziano, ora abbiamo anche gli assessori marziani, il senatore no Tav che arriva dal Piemonte e confonderà la Linea C con il tunnel della Val di Susa e quello napoletano che si occuperà di scuola. Del resto Roma è una città internazionale… Un bel team cui si aggiunge Causi con il ruolo di commissario liquidatore, il principale artefice del debito stratosferico accumulato da Roma quando era assessore con Veltroni. Si tratta insomma di una giunta balneare che durerà giusto il tempo di rientrare dalle ferie. Siamo a uno stato di coma irreversibile. Visto che il chirurgo Ignazio Marino, è favorevole all’eutanasia, abbia pietà per se stesso e si stacchi la spina”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Cronaca | Tagged: , , , | Leave a Comment »

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 1,214 other followers