Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 301

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 luglio 2013

logo fidest jpgI lanci d’agenzia della fidest sono visibili su:

www.fidest.it  

https://fidest.wordpress.com 

http://alfonsinho.blog.com/ 

https://www.facebook.com/

https://twitter.com riccardo alfonso

http://www.linkedin.com/home?goback= 

La Fidest è un’agenzia stampa a diffusione gratuita.

Il direttore della Fidest pubblica i suoi libri su Amazon

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso 

E i suoi editoriali e articoli di fondo

https://www.google.com/bookmarks/ 

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Necessario approvare la legge sul caporalato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

caporalato“Da Grosseto a Rosarno, il caporalato è una piaga sociale diffusa in tutte le aree del Paese, coinvolgendo 400.000 mila braccianti, sia italiani che stranieri. E’ pertanto urgente l’approvazione definitiva alla Camera del ddl che ha riscritto il reato di intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro, con l’intesa che non si debba sviluppare esclusivamente la funzione coercitiva della legge, ma che si preveda anche la messa in atto di disposizioni utili a creare un meccanismo virtuoso tra imprese agricole, istituzioni e lavoratori.Non si risolve, infatti, questo fenomeno criminale semplicemente sanzionando le aziende.
Questo provvedimento deve innanzitutto costituire il primo passo per rivedere alcune delle norme sulla depenalizzazione varate in precedenza da questo Governo: abbiamo nutriti esempi di caporali denunciati e poi immediatamente prosciolti e lasciati in libertà.
Al tempo stesso, non si può dichiarare che il caporalato non sia alimentato dall’immigrazione, in quanto, sebbene sia un fenomeno diverso e ricorrente in Italia dal dopoguerra, è incentivato dalla manodopera a bassissimo costo fornita da una gestione convulsa e incontrollata dei migranti. Importante, poi, rimane la ancor più disumana condizione delle donne nei campi, sotto ricatto delle ‘fattore’ che le lasciano a casa in caso di ribellione e molte volte le spingono a prostituirsi e a sottostare alle richieste sessuali da parte dei loro intermediatori e degli imprenditori agricoli da cui dipendono.
Infine, si rischia di trascurare il ruolo delle mafie locali – ruolo denunciato e sottolineato anche dal Governatore della Regione Puglia Emiliano, ed al quale il Guardasigilli Orlando, ieri in visita al ghetto di Rignano, ha fatto orecchie da mercante.
Dal Ministro Orlando, insomma, ci saremmo aspettati più che una semplice visita in Puglia.”Queste le dichiarazioni di Cinzia Pellegrino – Coordinatore Nazionale del Dipartimento tutela vittime di FdI AN in merito al vertice svolto ieri in Procura a Foggia sulla piaga del caporalato. (foto: caporalato)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Mito e le storie dei Campi Flegrei

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

campi flegreiPozzuoli Dal 4 al 18 settembre inizia il lungo mese di settembre dedicato alla XI edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico che vede coinvolte associazioni e aziende locali per far conoscere l’immenso patrimonio naturale e storico dell’area nord di Napoli. Di seguito il programma degli eventi della sezione “Storie e miti”.
Primo appuntamento la sera di domenica 4 settembre con “Stelle e Miti intorno al fuoco” al lago d’Averno a Pozzuoli a cura di GeaVerde Escursioni.
Lunedì 5 mattina c’è “In Barca e Bici”: dal Lago Miseno a Bacoli ai Bagni di Bacco tra mare, pista ciclabile e buon vino.
Martedì 6 settembre (ore 19). “Da Orfeo al rave” ai Fondi di Baia, Bacoli, tra suoni e poesia a cura dell’associazione La Danza delle Farfalle: musica classica ed elettronica, percussioni, reading, danza, arte, rap in una contaminazione che spazia fino all’uso del greco antico che s’incontra con la cultura metropolitana.
Giovedì 8 settembre (ore 19). “Abbascio ‘o Valjone: inciuci, storie e sapori di mare” con Artemide e ristorante O’ Valione. Si potrà essere testimoni del recente passato di Pozzuoli tra nobili squattrinati e inciuci. Interventi del maestro Antonio Isabettini. Aperitivo e degustazioni dal sapore di mare. (Ore 19) ai Fondi di Baia, Bacoli, c’è “Socrate e la Nuvola Rosa” a cura dell’Associazione La Danza delle Farfalle: proiezione del corto animato su Socrate. Scritto, diretto e musicato da Andrea Lucisano e interpretato da Carlo Rivolta.
Venerdì 9 settembre (ore 18) “I campi ardenti tra mito, mistero e arte” a cura di Quo Vadis Napoli. Lettura di brani dal libro Korallion di Fiorella Franchini guiderà il visitatore alla scoperta del paesaggio inimitabile della Solfatara. (Ore 19). “In vino itineras…” Itinerario tematico, spettacolo e cena degustazione a cura di Flegreando, Collettivo Lunazione e Cantine dell’Averno. Visita teatralizzata al lago d’Averno, al Vigneto Storico Mirabella e cena e degustazione vini doc. (Ore 19) “Il Cantico dell’Uva” ai Fondi di Baia cura dell’associazione La Danza delle Farfalle Fondi di Baia: nuove sonorità con l’utilizzo di botti di legno suonate come percussioni e grandi calici che generano accordi: il vino incendia il cristallo diventando strumento musicale.
Sabato 10 settembre (ore 10). “Quattro passi per Pozzuoli… le sette chiese” a cura di “le Scale di Pozzuoli”, “Gruppo Archeologico Kyme” e Associazione “Artemide”: passeggiata in compagnia dei personaggi interpretati da Arturo Delogu e Luisa Perfetto accompagnati dagli archeologi del Gruppo Archeologico Kyme. Cicerone d’eccezione sarà il maestro Antonio Isabettini. Per i partecipanti: caffè, pizza e bibita al Cuba Libre Cafè. (Ore 18) “Miti, storie e culti” visita alla necropoli pagana – paleocristiana e chiesa di San Vito con l’associazione Nemea e l’associazione Vivara. Segue buffet nella struttura di Villa Elvira. (Ore 19) “Socrate e la Nuvola Rosa” ai fondi di Baia con l’Associazione La Danza delle Farfalle. (Ore 19) “Il futuro è memoria” con Associazione Lux in Fabula e Associazione Controsegno: proiezione di rarissimi video che raccontano il passato e il presente dei Campi Flegrei a cura di Claudio Correale.
Domenica 11 settembre (ore 19) c’è “Il Cantico dell’Uva” ai fondi di Baia a cura dell’Associazione La Danza delle Farfalle.
Martedì 13 Settembre (ore 19) “Da Orfeo al rave” ai Fondi di Baia, Bacoli, tra suoni e poesia a cura dell’associazione La Danza delle Farfalle.
Venerdì 16 settembre (ore 19) “Socrate e la Nuvola Rosa” ai fondi di Baia con l’Associazione La Danza delle Farfalle. (Ore 21) “Lungo le rotte dei pescatori” organizzato da Pro Loco Monte di Procida, Sinergie Campane ApS, Ass. Teatrale Archè: partenza in barca dalla Darsena lungo le rotte dei pescatori, alla scoperta delle ricchezze del mare e delle tradizioni. A bordo degustazioni di prodotti tipici, suggestioni e racconti in chiave teatrale e musicale.
Sabato 17 settembre (ore 10,30 e ore 11,30) “Agrippina, la fisionomia del potere” a cura di Flegreando, Collettivo LunAzione e Cantine Piscina Mirabile. Visita alla Piscina Mirabilis a Bacoli e rappresentazione teatrale su Agrippina. Intrighi di una corte dove morire naturalmente era raro ed ancor più raro era amare senza covare interesse. A seguire visita al vigneto dell’azienda agricola degustazione di vini doc. (Ore 11) “L’isola del Postino”, visita a Procida con Curiosity Tour. (Ore 12) “Castello di Baia: Meraviglie archeologiche in compagnie di Iside” con CulturAvventura di Bacoli. (Ore 19) alla Casina Vanvitelliana c’è “Musica a Corte: emozioni, racconti e suoni nel Sito Reale del Fusaro” con l’associazione Siti Reali, Le Residenze Borboniche, Volontariato Protezione Civile Falco – Nucleo Bacoli e Monte di Procida. In occasione delle celebrazioni dei 300 anni della nascita di Carlo di Borbone un evento speciale per riscoprire la musica a corte al tempo del primo sovrano borbonico. (Ore 19) c’è “Il Cantico dell’Uva” ai fondi di Baia a cura dell’Associazione La Danza delle Farfalle.
Domenica 18 settembre (ore 10) “Miseno… tra mito e realtà” a cura di Flegreando, Collettivo LunAzione e Associazione Misenum all’interno della Grotta della Dragonara a Bacoli. Un evento eccezionale in un luogo magico alla ricerca del mito del giovane Miseno. (Ore 10) il “Sentiero del Vino” con Pro Loco Monte di Procida, Sinergie Campane ApS, Associazione Teatrale Archè. Percorso di trekking e trekking urbano alla scoperta dell’identità contadina e di viticoltura. (foto: campi flegrei)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Azzurro Fest – La Cucina al Centro del Mediterraneo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

sciacca

Sciacca dal 24 al 27 agosto del 2016 ritorna a Sciacca Vanessa Galipoli che, anche quest’anno, sarà la presentatrice ufficiale e madrina di Azzurro Fest – La Cucina al Centro del Mediterraneo. Quattro giorni di cultura, spettacolo, musica, comicità in compagnia di numerosi ospiti ma soprattutto buon cibo, vero punto centrale della manifestazione.Dopo Azzurro Fest Vanessa Galipoli sarà impegnata l’1 settembre, alle ore 21.00 al Teatro Giuseppe Di Stefano (Villa Comunale Regina Margherita), a Trapani con Gente di VariEtà, spettacolo comico musicale organizzato dal Comitato delle Donne in collaborazione con l’Ente Luglio Musicale Trapanese.
Scritto da Alberto Catalanotti,con la direzione artistica e la regia di Vanessa e Alessandro Galipoli , quella musicale affidata al M° Maurizio Lipari, con la soave voce di Nicoletta Giurlanda e con la collaborazione ai testi di Pietro Bruno e Carlo Sammartano.
“Gente di VariEtà” toccherà molti temi “caldi”: dalle difficoltà dei portatori di handicap a muoversi nella giungla cittadina, alle numerose famiglie che ” campano” con il sostentamento delle pensioni dei nonni, dal tema attualissimo della Legge Cirinnà al crescente fenomeno della delinquenza minorile, dalla mancanza “cronica“ di acqua alla lacuna atavica di un Teatro in città: VOGLIAMOILTEATRO. Tutto visto naturalmente attraverso un’ottica comica e ironica.
Vanessa Galipoli, nata a Roma, ma di origini siciliane, attrice, conduttrice televisiva e di eventi vanta una esperienza pluriennale come professionista completa in grado di ricoprire molteplici ruoli nel mondo dello spettacolo con passione, determinazione ed impegno. Ha creato una realtà imprenditoriale come l’ “AV EMOTIONAL EVENTS” (società di organizzazione di eventi) e il Comitato delle Donne (ass. no profit). (Simona Licata)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s: Discoveries in the Brian Sewell Collection Lead to New Attributions

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Christie'sLondon – Discoveries made at Christie’s have led to new attributions in the collection of Brian Sewell and an oil on paper study has now been associated with a group of pictures hanging in the Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari in Venice. A drawing formerly thought to have been by a follower of Michelangelo, and two other long-unattributed works have now been identified. The auction, Brian Sewell: Critic & Collector, to be held on 27 September, will include 248 lots, ranging from Old Master Paintings and Drawings to 19th and 20th century British art. A long-standing mystery, a study on blue paper of a soldier carrying a ladder towards a besieged town, has been deftly solved by a museum curator in the United States. The Florentine artist Agostino Ciampelli (1565-1630) made this in connection with a Medici marriage in 1589. The technique used in this sketch, one of Ciampelli’s most accomplished and striking sheets, is characteristic in its use of black chalk heightened with white on blue paper (estimate: £20,000-30,000). As significant is Dido reclining, asleep by Daniele da Volterra (1509-66), only recently identified through extensive research undertaken at Christie’s (estimate: £100,000-150,000). It was acquired in the early 1960s as a work by an accomplished follower of Michelangelo and Brian Sewell would have undoubtedly relished its identification as one of Daniele’s most exquisite drawings. A profile study has been found to be typical of the technique of Jusepe de Ribera (1591-1652) when using red chalk (estimate: £6,000-8,000). The two-sided study in oil on paper by Domenico Tintoretto (1560-1635) has just been associated with a series of pictures in the Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, one of Venice’s greatest churches. One of the collector’s notable finds, which demonstrates his flair at spotting rarities, is a meticulously drawn view, from 1794, of the Schmadribach Waterfall near Lauterbrunnen, a favourite subject of the celebrated German Romantic Joseph Anton Koch (1768-1839) (estimate: £20,000-30,000). Estimates in the auction range from £600 to £600,000 providing opportunities for buyers at all levels. (photo: Christie’s)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Visita all’alba al Granaio Islamico Fortificato di Custonaci”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

pizzo monacopizzo monaco1Sabato 27 agosto “Visita all’alba al Granaio Islamico Fortificato di Custonaci”, un tour guidato per custonacesi e turisti che non si vogliono perdere nulla, organizzato dal Comune di Custonaci in collaborazione con il Centro Studi “Dino Grammatico” e SiciliaAntica (Associazione per la tutela e valorizzazione dei beni culturali e ambientali) – sede di Castellammare del Golfo. Un evento per vivere il Granaio in tutto il suo splendore baciato dalle prime luci del mattino ammirando il territorio circostante che piano piano si sveglia.
Secondo gli archeologi si tratta di un granaio fortificato collettivo (aghadir) datato al periodo islamico, un caso unico in Italia, il più antico nel Mediterraneo occidentale.
La scoperta è stata fatta su Pizzo Monaco, nel territorio di Custonaci, sul versante che si affaccia a Castellammare del Golfo. L’ insediamento trovato è un posto di rifugio sulla cima calcarea della montagna.
Il Tour inizierà alle ore 5.30 con appuntamento al Castello di Baida di Castellammare del Golfo, alle ore 6.00 trasferimento con bus navetta a Visicari, alle ore 6.30 vista dell’alba e spettacolo In…canto Lirico. Si proseguirà con la passeggiata al Granaio Islamico con una guida specializzata che indicherà altresì tutti gli scorci più suggestivi in cui perdersi nella contemplazione dei colori che cambiano di minuto in minuto. Ritorno a Visicari con una gustosa e sana colazione in una splendida terrazza e per finire trasferimento con bus navetta al Castello di Baida.
“L’obiettivo della nostra Amministrazione è quello offrire una cultura divertente e far vivere e scoprire a tutti Custonaci e le sue bellezze. L’alba è uno spettacolo davvero unico. Il granaio illuminato dalla luce del giorno, frazionata in più colori, regalerà emozioni inaspettate. Un’esperienza fresca e suggestiva, godendo indisturbati di un panorama unico, un modo nuovo per cominciare la giornata e imparare qualcosa in più” – così dichiara Giuseppe Bica, sindaco di Custonaci. (Simona Licata)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

Presentazione del libro “Quando i buoi tiravano il carro”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Quando i buoi tiravano il carroAnguillara sabato 10 settembre 2016 alle 18 presso il Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare “Augusto Montori” in via Doria D’Eboli 2 presentazione del libro “Quando i buoi tiravano il carro” L’Agro Braccianese alla prova della meccanizzazione. Alla fine dell’Ottocento i latifondisti del territorio si riorganizzano e innovano portando nuove macchine, nuove specie agricole, nuove forme di organizzazione del lavoro. Enzo Ramella, nel suo incessante lavoro di ricerca storica sul territorio, ha dato alle stampe per la casa editrice Tuga Edizioni, il volume “Quando i buoi tiravano il carro”, che ripropone ai lettori due scritti dell’epoca che descrivevano aziende modelle del territorio. Si tratta delle relazioni degli agronomi Stanislao Di Lorenzo per il principe Baldassarre Odescalchi III e di Francesco De Sanctis per la Tenuta di Boccalupo di Giuseppe Giacomini. Ramella ha integrato i testi d’epoca con alcuni interessanti saggi oltre a un corredo di note che arricchiscono il lavoro. Prezioso anche il capitolo dedicato alla storica tipografia Strabioli di Bracciano.
Ne esce un affresco d’epoca molto curato, quasi internazionalista con il vino Castel Bracciano, ad esempio, che compare nella carta dei vini dei ristoranti di New York d’oltreoceano.
Intervengono Gianluca Galletti, editore Tuga Edizioni
Enzo Ramella, autore
Graziarosa Villani, presidente dell’Associazione Culturale Sabate
Fabio Del Croce, attore, che darà lettura di alcuni canti legati al mondo contadino nel territorio laziale.
L’incontro è aperto a quanti vogliano partecipare. Al termine verrà servito un aperitivo contadino. (libro: Quando i buoi tiravano il carro)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iraq: l’UNHCR si prepara ad un esodo di massa da Mosul

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

iraq-MMAP-mdIn Iraq con le operazioni militari che si stanno concentrando in direzione di Mosul potrebbero drammaticamente peggiorare gli esodi forzati della popolazione. Negli ultimi mesi, circa 213.000 persone hanno abbandonato le loro case in diverse parti del paese: 48.000 persone dalla zona di Mosul, 87.000 dalla regione di Falluja, e 78.000 da Shirqat, Qayyara e dalle aree circostanti.
Mosul è la seconda città più grande dell’Iraq e l’impatto umanitario di un’offensiva militare potrebbe essere enorme e coinvolgere fino a 1.2 milioni di persone. In questo contesto di grande crisi, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sta facendo il possibile per costruire nuovi campi per ospitare le persone e alleviare le loro sofferenze, ma è necessario che siano presto disponibili altri terreni e ulteriori finanziamenti per costruire i campi.L’Iraq rappresenta già una delle più grandi situazioni di sfollamento interno a livello mondiale. Circa 3.380.000 persone hanno lasciato le loro case dal gennaio 2014, e molte famiglie sono state costrette a spostarsi all’interno del paese più di una volta in cerca di un luogo sicuro.In un conflitto così volatile, in rapida evoluzione e complesso, l’UNHCR continua a fare appello affinché venga garantita la libertà di movimento dei civili. Ciò è particolarmente importante quando si tratta di persone in fuga da aree di conflitto. Deve essere fatto tutto il possibile per garantire sicurezza e dignità alla popolazione colpita.L’UNHCR fornisce sostegno umanitario, tra cui alloggi, kit di soccorso e servizi di protezione, come, ad esempio, l’assistenza legale per le famiglie sfollate. Con il rapido evolversi della situazione a Mosul, l’Agenzia sta ampliando i propri sforzi per essere in grado di assistere centinaia di migliaia di persone.Nel contesto di una risposta inter-agenzia alla crisi in corso, sono stati elaborati piani di emergenza per fornire assistenza e alloggi ad un numero massimo di 120.000 persone in fuga dal conflitto a Mosul e nelle zone circostanti. In tutta la regione una serie di campi sono in fase di espansione o di allestimento, mentre si stanno valutando altre opzioni per garantire ripari e alloggi.
A Debaga, nel Governatorato di Erbil, sono stati completati due campi tra luglio ed agosto per dare ospitalità agli sfollati iracheni fuggiti dai villaggi ad est del Tigri. Visto l’alto numero di nuovi arrivi giornalieri, l’UNHCR ha in programma la costruzione di un altro campo ed è in attesa che le autorità locali mettano a disposizione dei terreni. Debaga è cresciuta di quasi dieci volte nel giro di pochi mesi – passando dai 3.500 sfollati accolti a marzo in un singolo campo alle oltre 34.000 persone accolte ad oggi in varie aree.
A nord di Mosul, sono quasi terminati i lavori di costruzione del sito di Zelekan, nel distretto di Sheikhan, con una capacità di 1.200 tende. Sono inoltre in corso i lavori per l’allestimento di un campo con una capacità di 3.000 tende presso Amalla, nel distretto di Telafar, a nord-ovest di Mosul.A Kirkuk, l’UNHCR sta costruendo un nuovo campo nel distretto di Daquq, con una capacità di 1.000 tende e sta ampliando la capacità d’accoglienza dei campi di Nazrawa e Laylan, ora completamente pieni. Sono in corso i lavori per allestire un campo di 1.000 tende a Salah al-Din, presso Tal al-Seebat.L’UNHCR sta inoltre valutando e individuando altri siti in tutto l’Iraq settentrionale, in stretta collaborazione con le autorità.
Complessivamente, l’UNHCR sta cercando di allestire campi in sei aree in tutto l’Iraq settentrionale, tali progressi dipendono tuttavia sia dalla disponibilità di terreni che dai finanziamenti. Al 2 agosto, l’appello generale dell’UNHCR, con cui si chiedono 584 milioni di dollari per far fronte ai bisogni di sfollati interni e rifugiati iracheni nella regione, è stato finanziato solo al 38 per cento.La ricerca di aree disponibili per la costruzione di nuovi campi è ormai diventata una questione critica. I terreni vengono individuati e forniti dalle autorità locali e la loro idoneità viene valutata dall’UNHCR, da altre agenzie delle Nazioni Unite e dai partner nel settore umanitario. Tuttavia ci sono diversi problemi. Molti proprietari non sono disposti concedere in affitto i propri terreni; altre aree non sono adatte a causa della loro topografia, della loro vicinanza al fronte o alle operazioni militari, per il rischio che vi siano ordigni inesplosi o mine, oppure perché situate in zone in cui l’arrivo degli sfollati potrebbe portare a tensioni etniche, settarie, religiose o tribali.L’UNHCR è responsabile della protezione, degli alloggi, della distribuzione di beni non alimentari e del coordinamento e gestione complessiva dei campi. L’Agenzia ha attualmente scorte di emergenza di tende ed altri generi di soccorso per 20.000 famiglie nel paese.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Insieme contro il cancro”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

ferraraFerrara lunedì 29 agosto alle 11, con la partecipazione del prof. Roberto Ferrari, direttore della Cardiologia all’Università di Ferrara e past president ESC, del prof. Francesco Romeo, presidente Società Italiana di Cardiologia (SIC), e del prof. Francesco Cognetti, presidente Fondazione “Insieme contro il cancro”. In conferenza stampa saranno presentate anche le attività della Fondazione umanitaria European Heart for Children (EHC) che organizza missioni per operare bambini con cardiopatie congenite in Paesi in cui per loro non ci sono possibilità di cura.
Al Congresso europeo di Cardiologia (ESC, European Society of Cardiology), che si svolge a Roma dal 27 al 31 agosto con la partecipazione di 35mila esperti, sarà presentato il progetto nazionale “Città della prevenzione” che parte a settembre da Ferrara e coinvolgerà numerosi comuni italiani. Si tratta del primo progetto al mondo per educare intere città a corretti stili di vita.
le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in Europa con 4,35 milioni di decessi ogni anno e più di 220mila in Italia. Nel nostro Paese sono circa 5 milioni le persone affette da cardiopatia ischemica, la più diffusa tra le malattie cardiovascolari, mentre l’infarto del miocardio ogni 12 mesi colpisce circa 200mila persone. Nonostante questi numeri, che testimoniano il diffondersi di una vera e propria epidemia, sono ancora troppo poche le iniziative di sensibilizzazione sugli stili di vita sani (no al fumo, attività fisica costante e dieta corretta), la prima arma per sconfiggere queste patologie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia troppo razzismo al contrario

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Franco-Maccari-Coisp-300x213“Era pochissimo tempo fa quando, profeticamente, denunciavamo che sarebbero sorti gravissimi problemi di ordine e sicurezza se si fosse continuato ad insistere con l’indulgere in atteggiamenti buonisti ed ipocriti in merito alla questione dell’immigrazione clandestina ed, in particolare, all’eccessivo permissivismo ed all’assoluta mancanza di qualsiasi fermezza e severità verso gli irregolari che non hanno i requisiti per restare in Italia e soprattutto quelli che delinquono. Lo dicevamo perché da sempre registriamo gli umori ed i bisogni reali della gente, noi viviamo in strada ed al di là degli spot politico-istituzionali tocchiamo con mano la realtà di una cittadinanza che ha le sue necessità, le sue paure, le sue difficoltà, e che in questo momento storico sente lo Stato lontano, troppo dedicato a tutt’altro. Lo dicevamo perché consci del fatto che la convinzione di subire angherie ed ingiustizie esaspera gli animi fino alla reazione che, lucidamente, non si dovrebbe mai avere. Lo dicevamo perché conosciamo bene il senso di frustrazione profonda che si avverte quando il sistema dimostra che tutto è importante tranne te, e che chi è esasperato ma anche maltrattato o, peggio, ignorato, può finire per reagire fuori misura. Oggi leggiamo con sgomento di una spedizione punitiva messa in atto nel Catanese ai danni di tre immigrati, e con medesimo sgomento leggiamo, contemporaneamente, altre vicende gravissime in cui gli immigrati non sono vittime ma carnefici”.
Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a commento di alcune notizie provenienti da varie zone del Paese. Dalla provincia di Catania, anzitutto, dove cinque giovani siciliani si sono resi responsabili di una gravissima aggressione ai danni di tre egiziani ospitati in un centro di accoglienza rei, secondo la loro versione, di averli offesi al mercato. Dal carcere di Pesaro, poi, dove un detenuto noto per il suo essere votato alla causa della Jihad e particolarmente violento, ha selvaggiamente aggredito un poliziotto spaccandogli il setto nasale.
A Frassinelle Polesine, in provincia di Rovigo, infine, secondo quanto riportato dalla stampa un richiedente asilo ha incontrato una ragazzina sulla pista ciclabile, qui l’avrebbe molestata verbalmente e fisicamente,facendo apprezzamenti pesanti e poi seguendola per un lungo tratto. La ragazzina è stata trovata in lacrime da alcuni passanti che l’hanno condotta dalla famiglia e poi dai Carabinieri, dove è scattata la denuncia e sono state avviate le indagini che hanno portato all’ordine di espulsione, firmato dal prefetto, nei confronti del richiedente asilo che è stato indirizzato in una struttura di Napoli. Sono spiccate nella vicenda le parole del Sindaco di Frassinelle, che ha detto: “Non è successo niente. Un richiedente asilo ha avvicinato una ragazza, le ha chiesto il numero di cellulare, ha fatto apprezzamenti positivi. Ad un certo punto le ha messo una mano sulla spalla. E’ forse una molestia? L’errore lo hanno commesso i familiari della ragazza: era consigliabile il silenzio assoluto. Se lo avesse fatto un ragazzo italiano tutto questo non sarebbe successo”. “Parole veramente scioccanti – si infuria Maccari – che confermano quel che denunciavo prima: il problema non è affatto che se la molestia l’avesse fatta un italiano non sarebbe successo nulla, ma che siccome l’ha fatta un immigrato richiedente asilo allora dobbiamo soprassedere per non sembrare razzisti! E’ clamoroso! Ci chiediamo se il Sindaco di Frassinelle si renda conto di rappresentare anche la giovane cittadina che è stata spaventata e molestata al punto da rimanere tanto scossa ed impaurita, o se sia troppo impegnato ad ambire a qualche poltrona un po’ più ampia! Ci chiediamo quanto ancora debba accadere perché la voragine che si sta aprendo fra la finta bontà di politici e Rappresentanti istituzionali che ‘accolgono’ solo a parole dai loro uffici dorati, da una parte, e la stanchezza dei cittadini troppo provati e troppo bistrattati, dall’altra, diventi completamente incolmabile. Quella voragine, per noi Appartenenti alle Forze dell’Ordine, significa una mole di potenziali situazioni di rischio gravissimo che se dovessero degenerare sfuggirebbero alla possibilità di controllo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In viaggio con Giulio Cesare, dai Fori Imperiali ai Musei Capitolini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

ShakespeareRoma Dal 29 agosto al 7 settembre, un viaggio con il Giulio Cesare prima all’interno di aree abitualmente chiuse al pubblico dei Fori Imperiali (dal 29 al 31 agosto) e poi in una nuova ipotesi di visita dei Musei Capitolini ( dall’ 1 al 6 settembre). Una “visita” originale nei luoghi che ospitarono i fatti storici nell’immaginario shakespeariano di Roma, in una formula sperimentale di teatro mobile per spettatore-visitatore audio ricevente. Il pubblico potrà partecipare all’evento itinerante ascoltando dalla cuffia di cui sarà dotato la partitura testuale, sonora e musicale dell’evento. Le diverse tappe del percorso saranno modulate sul testo messo in scena e gli accadimenti visivi e spaziali saranno azioni attoriali dal vivo pensate come installazioni specifiche significanti dei luoghi-ambiente.Non si tratterà, dunque, di una messinscena tradizionale ma di un vero e proprio esperimento scenico nei luoghi archeologici e museali più importanti di Roma: con la regia di Marcello Cava, prenderanno vita frammenti dai primi tre atti del Julius Caesar di William Shakespeare (traduzione di Agostino Lombardo), con la contaminazione con I, Cinna (The Poet) del drammaturgo inglese Tim Crouch (traduzione di Rosy Colombo).Al viaggio con la potente figura romana, si affiancheranno eventi speciali realizzati con la partecipazione di illustri personalità della cultura e dello spettacolo.L’avvio è previsto domenica 4 settembre, ai Musei Capitolini, con la lettura scenica de Lo stupro di Lucrezia eseguita dagli attori Galatea Ranzi e Giulio Scarpati; seguirà mercoledì 7 settembre, negli spazi della Centrale Montemartini, un’altra lettura scenica: questa volta da Antonio e Cleopatra (Morire ad Alessandria, adattamento di Rosy Colombo dalla traduzione di Agostino Lombardo), ancora con Galatea Ranzi e la partecipazione di Paolo Musio.Sotto la direzione artistica di Marcello Cava, con la consulenza scientifica di Rosy Colombo (Senior Professor di Letteratura inglese, Sapienza Università di Roma) e di Daniela Guardamagna (Professore ordinario di Letteratura inglese, Università di Roma “Tor Vergata”), si cercherà di sviluppare una forma di spettacolo itinerante dove lo spettatore-visitatore sarà invitato a confrontarsi con il tema della memoria di un passato lontano ma incombente, secondo i temi-domanda delle opere romane di William Shakespeare.Giovedì 8 settembre il progetto, che ha l’ambizione di ipotizzare nuove possibilità di fruizione dei luoghi simbolo della città di Roma, si concluderà con una tavola rotonda con Nadia Fusini e Alessandro Roccati.Il programma degli eventi viene proposto al termine di un laboratorio che ha coinvolto – e coinvolgerà ancora – professionisti, studenti e docenti di scuole superiori e università, nell’ambito di un pluriennale progetto di “Teatro e Scuola”, realizzato presso sedi universitarie e spazi museali dall’associazione Culturale Teatro Mobile, ideatrice del progetto stesso.La manifestazione “Shakespeare e l’immaginario di Roma” è realizzata con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con la SIAE ed è inserita nell’edizione 2016 dell’ESTATE ROMANA: “Roma, una Cultura Capitale”.Potendo accogliere un numero limitato di visitatori-spettatori, la partecipazione agli eventi in programma – sempre gratuita – sarà possibile solo su prenotazione, in http://www.teatromobile.eu (foto: Shakespeare)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nigeria: cresce il numero di quanti hanno bisogno di assistenza alimentare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

FCO 312 - Nigeria Travel Advice Ed2 [WEB]DAKAR/ABUJA – E’ quasi raddoppiato, da marzo, il numero di persone che, nel nord-est della Nigeria, ha bisogno di assistenza alimentare: sono ora 4,5 milioni, secondo una analisi effettuata a metà agosto (Cadre Harmonisé) da diverse agenzie incluso il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP).Il peggioramento dell’economia potrebbe aggiungere, a questa cifra, un altro milione di persone entro il mese prossimo. Una valutazione alimentare del WFP ha messo in guardia sui prezzi alle stelle nelle aree colpite da Boko Haram.“La notizia arriva quando, solo nei giorni passati, decine di persone sono state uccise o ferite in Nigeria e nei paesi vicini del Ciad, del Camerun e del Niger, un segnale che la violenza di Boko Haram continua a spingere sempre più persone alla fame e alla sofferenza”, ha detto Abdou Dieng, Direttore regionale del WFP per l’Africa Occidentale.Secondo il Cadre Harmonisé, il numero di persone che vivono in un grave stato di insicurezza alimentare è quadruplicato da marzo, superando ora il milione (negli stati di Borno, di Yobe e di Adamawa). A questo livello, l’insicurezza alimentare è classificata nella fase ‘d’emergenza’: le persone hanno bisogno di assistenza alimentare per sopravvivere. Si stima che oltre 65.000 persone, che vivono nelle aree da poco liberate ma ancora inaccessibili nel Borno e nel Yobe, vivano in condizioni vicine alla carestia.“Tutte i segnali dipingono una situazione estremamente grave. Con l’arrivo delle piogge e con l’intensificarsi della stagione di magra, man mano che molte aree tornano accessibili agli aiuti umanitari, il quadro completo della fame e della devastazione diventerà evidente”, ha aggiunto Dieng.
La situazione rimane fluida, con più persone sradicate nelle aree dove continuano i combattimenti. Nelle zone rurali, alcuni sfollati stanno, nel frattempo, tornando nelle case che avevano abbandonato, solo per trovarle inabitabili: sono dunque costretti a vivere in zone urbane e a fare completo affidamento sull’assistenza esterna. Le famiglie, colpite anche da un’inflazione galoppante, si ritrovano a chiedere l’elemosina, ad indebitarsi o a saltare pasti per sopravvivere. Molti si riducono a consumare pasti a basso impatto nutritivo e, anche così, solo una volta al giorno.
Il WFP sta aumentando la sua risposta, prevedendo di raggiungere oltre 700.000 persone con cibo e assistenza in contanti nei prossimi mesi. Ciò includerà cibo specialmente nutritivo per 150.000 bambini al di sotto dei cinque anni. Gran parte di questi aiuti, insieme a medicine, a vaccini e ad attrezzature mediche, viene consegnato attraverso il Servizio Aereo Umanitario delle Nazioni Unite, gestito dal WFP, usato frequentemente dalla comunità umanitaria.Il WFP ha bisogno di 52 milioni di dollari per continuare a fornire assistenza vitale nel nord-est della Nigeria fino alla fine dell’anno.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Madonie: musica antica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Cristiano ContadinLe Madonie si animano dal 26 agosto al 4 settembre con dieci concerti di musica antica affiancati da stages, conferenze, visite guidate, escursioni, cene a tema. In questi meravigliosi scenari naturali e artistici operano da diversi anni le associazioni “Orchestra Barocca Siciliana” e “Musicamente”. Le due realtà palermitane hanno collaborato quest’anno con l’Associazione Musicale Etnea per un unico cartellone che abbraccia cinque comuni. In primo piano nella rassegna i giovani musicisti emergenti: il soprano Anastasia Terranova insieme all’ensemble medievale del Conservatorio di Palermo e il duo di violoncelli Adriano Fazio – Andrea Rigano, che si esibiscono all’aperto fra suggestivi portici e ruderi.Maria Hinojosa Montenegro, soprano catalana e Cristiano Contadin, viola da gamba, sono gli ospiti di eccezione dei gruppi in residenza ”Arianna Art Ensemble” (Cinzia Guarino) e “Les Eléments” (Piero Cartosio). Alle mani (e ai piedi!) di Luca Ambrosio, Lorenzo Profita e Diego Cannizzaro è affidato il compito di far rivivere il prezioso patrimonio organario locale, frutto del lavoro, fra il 1627 e il 1774, di Donato Del Piano, Antonino La Valle e Baldassare Di Paola.Insieme ai concerti, “Porte Aperte” con due visite guidate a tesori artistici e architettonici a cura del prof. Vincenzo Abbate, un’escursione naturalistico-geologica, una cena medievale animata dall’ensemble vocale femminile “Les Trobairitz” protagonista dello stage estivo, e una conferenza del musicologo maltese Anthony Hart che ci fa scoprire il compositore siciliano del ‘700 Antonino Reggio. (foto: Cristiano Contadin)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Festa del libro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

il potere della guarigioneBelvedere Marittimo (Cosenza) – Piazzale Museo del Mare Venerdì 26 agosto 2016 – Ore 19.30. si terrà la Festa del libro con la presentazione del volume di Vincenzo Mazzeo dal titolo Il potere della guarigione. Curare e guarire. La medicina su misura per ogni persona.Il volume inaugura la collana Salute e Benessere – Davide Ghaleb Editore, diretta dal docente di estetica Antonio De Sensi.
Interverranno all’iniziativa, moderata dallo scrivente: Enrico Granata, sindaco di Belvedere Marittimo; Gianfranco Belsito, parroco della parrocchia Maria SS. del Rosario di Pompei di Belvedere Marittimo; Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI; Maria Grazia Cianciulli, dirigente Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo; Francesco Antonio Rosselli, cardiologo – Ospedale di Castrovillari; Concetta Grosso, presidente provinciale CIF; Maria Pia Serranò, responsabile consulta comunale VI° Centenario della nascita di san Francesco da Paola; Luigi Lupo, direttore de La Voce dell’ANC – Sezione di Cosenza; Antonio De Sensi, docente di estetica e Santino Garofalo, direttore sanitario INRCA. Sarà, inoltre, presente, l’autore.
Parteciperanno, altresì, sindaci della Riviera dei Cedri, istituzioni, associazioni, terzo settore.
Il libro si pregia di una bella intervista condotta da Peter Roche de Coppens e di apprezzabili approfondimenti sulle branche della medicina e sui presidi terapeutici utilizzati dall’autore per la sua ricerca. Il testo è arricchito da una interessante prefazione curata da Katia Zardoni. (foto: il potere della guarigione)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Decine di migliaia di docenti costretti a mobilità forzata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

Sono cattedre “nascoste” negli organici di fatto, che da decenni il Miur continua ad assegnare ai supplenti sino al 30 giugno, ma che nella realtà risultano in gran numero privi di un docente titolare. Per questo motivo, sono posti trasformabili in unità di insegnamento utili per i trasferimenti. Tra l’altro, il tutto non comporterebbe particolari oneri per lo Stato, visto che per dieci mesi l’anno vengono affidate a supplenza.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): è emblematico quanto è avvenuto in questi giorni in Sicilia, dove pur essendovi 4mila posti liberi, su organico di fatto, sono state respinte le 5mila domande di trasferimento formulate dai docenti inseriti negli ambiti territoriali. Solo che facendo prevalere la burocrazia, non solo si procrastina la supplentite, ma si condannano tanti docenti di ruolo a rimanere lontani da casa. Peraltro, continuando a violare le indicazioni della Corte di Giustizia Europea e della Corte Costituzionale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: brucia la pineta Sacchetti

Posted by fidest press agency su martedì, 23 agosto 2016

pineta sacchettiUn vasto incendio sta interessando la Pineta Sacchetti a Roma. Gli agenti del Corpo forestale dello Stato del Comando Stazione di Roma e del Comando Provinciale Roma intervenuti sul posto, oltre a dirigere le operazioni di spegnimento, hanno stimato che le fiamme abbiano già percorso circa 30/50 ettari di terreni incolti, bosco e canneto. Via Damiano Chiesa è ancora chiusa al traffico in prossimità del Parco regionale urbano del Pineto vicino al Policlinico Gemelli dove risulta minacciata la Casa di Cura Roma 3 con probabile evacuazione dei degenti. Attualmente stanno operando due elicotteri ed un Canadair e altri tre elicotteri sono in arrivo.
Le fiamme più esterne del fronte che procede verso il Policlinico Gemelli e Forte Braschi sono sotto controllo ma il forte vento potrebbe incrementarle di nuovo. La parte interna dell’incendio è ancora attiva.
Gli incendi hanno interessato anche le province di Latina, Frosinone e Viterbo.
A Marcellina in provincia di Roma sta operando un Eagle del Corpo forestale dello Stato dalla base di Vicovaro. L’incendio è di probabile origine dolosa. Presente sul posto anche una squadra del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo che sta eseguendo le indagini volte ad accertare eventuali responsabilità. Nella regione Lazio dal 1 gennaio 2016 si sono verificati 388 incendi boschivi. (fonte foto: scienze notizie) (pineta sacchetti)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 50 follower