Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 305

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 luglio 2013

logo fidest jpgI lanci d’agenzia della fidest sono visibili su:

www.fidest.it  

https://fidest.wordpress.com 

http://alfonsinho.blog.com/ 

https://www.facebook.com/

https://twitter.com riccardo alfonso

http://www.linkedin.com/home?goback= 

La Fidest è un’agenzia stampa a diffusione gratuita.

Il direttore della Fidest pubblica i suoi libri su Amazon

http://www.amazon.it/Libri/s?ie=UTF8&field-author=Riccardo%20Alfonso&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3ARiccardo%20Alfonso 

E i suoi editoriali e articoli di fondo

https://www.google.com/bookmarks/ 

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Spoleto Arte incontra Venezia: si apre la grande mostra presentata da Vittorio Sgarbi

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

sgarbi-nugnespalazzo_giustinian_faccanonVenezia sabato 8 ottobre 2016 alle ore 18.00, presso il secolare Palazzo Giustinian Faccanon a Venezia, nella Zona di Rialto, inaugurazione della grande mostra “Spoleto Arte incontra Venezia”.L’allestimento resterà in loco fino al 7 novembre 2016 ed è visitabile con ingresso libero.
Nello spiegare e commentare l’importante evento, l’organizzatore SALVO NUGNES dice: “Anche l’edizione 2016 di “Spoleto Arte incontra Venezia” vede l’autorevole presenza di Sgarbi, garantendo un valore aggiunto e dando lustro all’intera iniziativa, che ormai è diventata una tappa fissa, a cui teniamo con particolare premura. Venezia è un luogo speciale, che tutto il mondo ammira con stupore per la sua bellezza misteriosa e il fascino coinvolgente. È dunque, un contesto adattissimo per accogliere e ospitare questa mostra”. E continua, evidenziando: “Gli artisti, selezionati dal comitato per partecipare all’esposizione, sono esponenti qualificati e di talento del panorama attuale, scelti tra una rosa di candidati italiani e stranieri, per dare un’impronta internazionale e cosmopolita all’evento, che Sgarbi ama definire come “Osservatorio dell’arte contemporanea” dando libera opportunità di espressione e diffusione alla creatività di ciascuno e sempre con l’intento di promuovere un messaggio positivo a favore dell’arte e della cultura in generale, che rimangono pilastri fondamentali e imprescindibili nella nostra esistenza e dell’evoluzione sociale e collettiva”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Christie’s: The Collectors That Defined London’s Art World From The 1950s To Present Day

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

Christie's.pngLondon – This autumn Christie’s will offer works from three private collections that trace the development and trajectory of the London art scene from the 1950s to present day. This begins with the collection of Brian Sewell, the Evening Standard’s late art critic, who was a Specialist in the Old Master Department at Christie’s in the 1950s and 60s, having graduated in Art History at the Courtauld Institute, and nurtured a keen appetite for Renaissance works that span the 1500s through to Modern British artists of the mid-20th century. He built up a distinctive collection and 248 lots will be offered on 27 September including paintings by the Flemish artist Matthias Stomer, works on paper by the likes of Daniele da Volterra and Joseph Anton Koch, and the British Modernism of Duncan Grant and Eliot Hodgkin.One of the most influential collectors that developed London’s tastes was Leslie Waddington, who arrived in the city in 1957 and went on to become one of the most prominent fine art dealers in modern times, introducing the art world to artists from Jean Dubuffet to Christie's1.pngPatrick Caulfield, bringing the British and European aesthetic to America for the first time, and American Abstract Expressionism to London. He left an indelible mark on the history of British collecting and patronage, which is evidenced by his personal collection. Sir Nicholas Serota, Director of Tate, stated: “At a time when the Tate and other institutions in London were far less ambitious than today, he made his gallery in Cork Street a place where young artists and collectors could receive an education in modern art”. Works by Jean Dubuffet, Agnes Martin and Milton Avery will be included alongside Patrick Caulfield, Sir Michael Craig-Martin and Sir Anthony Caro.Completing this survey of the development of London taste-making and impact on the international art world, Abso-bloody-lutely!, an auction in three parts: Post-War and Contemporary Art Evening and Day Auctions (6 and 7 October) and online (4-13 October), will present art that encapsulates the two decades in London that heralded the arrival of Tate Modern, Frieze Art Fair, Artangel and the Fourth Plinth project in Trafalgar Square. The Cranford Collection was established to nurture the capital’s artists and encourage creativity which is represented by the work of Damien Hirst, Glenn Brown, Gillian Wearing, Rachel Whiteread and Francis Alÿs, amongst others. London’s position as a global centre for art has been shaped by these visionary figures whose private collections provide a glimpse into the tastes that spanned and defined five decades in the history of the city. (photos: Christie’s)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Centro Italia registra il più alto potenziale imprenditoriale

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

munichSono stati presentati i dati del sesto Rapporto Globale sull’Imprenditorialità che Amway, azienda leader mondiale nel settore della Vendita Diretta, realizza in 44 Paesi in collaborazione con l’Università Tecnica di Monaco (TUM) e GfK con lo scopo di promuovere il dibattito sulla cultura imprenditoriale in Italia e nel mondo. Secondo quanto emerso dalla ricerca, il Centro Italia registra il più alto potenziale di imprenditorialità: sono il 46% degli intervistati coloro che riescono a immaginare di poter avviare un’attività in proprio, risultato che supera di ben 4 punti percentuale la media italiana (42%). Il potenziale più basso viene registrato nel Nord Ovest (39%), seguito dal Sud (41%), Nord Est (42%) e Isole (44%).Sono per lo più gli uomini a immaginarsi imprenditori al Centro (49% vs 43% donne) ma il potenziale di imprenditorialità si impenna quando si parla di giovani, raggiungendo quota 56%. Per quanto riguarda le motivazioni che spingono all’imprenditorialità, il lavoro autonomo viene visto come una valida strada per meglio conciliare lavoro, famiglia e tempo libero per il 29% degli intervistati del Centro Italia (vs 21% media italiana), con una percentuale nettamente più alta tra gli under 35 (35%). Il desiderio di indipendenza dal datore di lavoro rimane tuttavia la leva motivazionale principale che spinge al lavoro autonomo, con un risultato anche in questo caso più marcato tra i giovani del Centro (50% rispetto alla media italiana del 46%), seguito dalla volontà di autorealizzazione (43% giovani Centro vs 41% media nazionale).Se il Centro fa registrare il più alto potenziale di imprenditorialità in Italia è qui che si concentra anche la più bassa fiducia nei confronti del sistema Paese in materia di lavoro autonomo: solo il 34% degli intervistati del Centro, contro il 43% della media nazionale, ritiene infatti l’Italia un Paese favorevole all’imprenditorialità, in grado di tutelare e incentivare la libera iniziativa. Gli under 35 del Centro Italia sono ancora meno fiduciosi, con una percentuale che si abbassa ulteriormente al 32%.Nell’analisi degli ostacoli che scoraggiano l’iniziativa imprenditoriale, al primo posto si trova la paura di fallire, freno all’iniziativa imprenditoriale per il 97% dei giovani del Centro Italia, ben 7 punti percentuali in più rispetto alla media nazionale (90%), risultato che colloca l’Italia all’apice della classifica mondiale, seconda solo al Giappone, dove la paura di fallire frena il 94% degli intervistati. Al Centro la minaccia del fallimento è influenzata da diversi fattori che ne accrescono la percezione e la gravità, soprattutto tra i giovani: in primis gli alti oneri finanziari (63%), seguiti dal timore della crisi economica (62%), dalla paura di ricevere una delusione personale (35%) e dalle conseguenze legali (25%).Secondo quanto emerso dal Rapporto Globale Amway l’istruzione sembra giocare un ruolo rilevante nello sviluppo dello spirito imprenditoriale in Italia: tra i giovani laureati l’attitudine positiva nei confronti del lavoro autonomo sale all’88% (vs 80% media nazionale giovani) e coloro che si immaginano di poter avviare un’attività in proprio sono ben il 57% (vs 52% media nazionale giovani). Alla domanda “L’imprenditorialità può essere insegnata” hanno risposto SI il 64% degli italiani, con un ruolo primario per le Camere di Commercio (35% Italia vs 33% media europea) e per le aziende (34% Italia vs 27% media europea).
“L’alto potenziale di imprenditorialità rilevato dall’indagine nel Centro Italia trova conferma nella nostra esperienza aziendale: è proprio in questa area che si concentra infatti circa il 30% dei nostri Incaricati alle Vendite, che contribuiscono per la stessa importante percentuale al totale del nostro fatturato italiano” – commenta Fabrizio Suaria, Amministratore Delegato di Amway Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale: Olimpiadi e sciupio

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

Non si tratta d aver paura dei ladri, come dice il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ma di sciupio di denaro del contribuente, ieri, oggi e, probabilmente, domani. Scriviamo delle Olimpiadi del 2024. Vero che i ladri ci sono sempre stati (ne parla il settimo Comandamento) e che accorte misure di gestione possono ridurre al minimo tale attivita’ ma, se l’esperienza insegna qualcosa (sembra di no), ogni grande evento a Roma (possiamo estendere il paragone a tutt’Italia) ha portato allo sciupio de denaro del contribuente e ha creato problemi successivi. Un esempio? Lo stadio Olimpico ristrutturato (in realta’ demolito e ricostruito) per i Mondiali di Calcio del 1990, doveva costare 80 miliardi di lire e ne e’ costato piu’ di 200. Per fare che? Uno stadio, ovvio! E quali problemi sono nati successivamente in occasione delle partite di calcio? Il blocco di tutta la circolazione in una zona ampia della citta’, l’aumento dell’inquinamento, l’impossibilita’ di spostarsi, ecc. Insomma, una progettazione urbanistica sbagliata e un costo stratosferico. Uno sciupio. Vogliamo parlare dell’area di Tor Vergata, dedicata ai grandi eventi, come il Giubileo del 2000, che ha visto un costo di 250 miliardi, utilizzata solo tre volte, abbandonata a se stessa, ma ripresa per i Mondiali di Nuoto del 2009? Il progetto “Citta’ dello Sport” non è mai decollato, in compenso sono stati spesi 250 milioni di euro per costruire una “Vela” dell’architetto Santiago Calatrava  e per qualche gettata di cemento. Uno sciupio.Proseguiamo cosi’ o l’esperienza ci dovrebbe indurre ad altre scelte? (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si è conclusa la seconda edizione del Web Radio Festival

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

i-vincitoriLa manifestazione è stata dedicata alle novità e alle opportunità del mondo radiofonico online. E’ stata organizzata da HYPERLINK “http://www.radiospeaker.it” Radiospeaker, con il contributo di importanti sponsor, quali NewRadio, Spreaker, Dm Broadcast, Full Motion Stream, Tedes, Polimatrix, Planet Multimedia, ScuolaZoo, M2o e Food Family. L’evento ha messo in evidenza come questo mezzo di comunicazione, tra i più antichi tra quelli di diffusione di massa, sia in continua evoluzione ed estremamente contemporaneo, continuando ad affascinare anche le generazioni più giovani.Cambia il mondo delle emittenti, che non trasmettono più soltanto in FM, ma anche tramite internet, o utilizzando entrambi i canali, ma, soprattutto, cambia il modo di fruire i programmi radiofonici (quanti di noi hanno ancora in casa una radio accesa?), che vengono ascoltati in automobile o attraverso lo smartphone. Nel corso del Festival sono state, quindi, presentate soluzioni innovative, come UanApp, il software completamente italiano ideato da Paolo Noise de Lo Zoo di 105, una piattaforma che permette alle emittenti di creare un proprio profilo, inserire palinsesto e sito web, organizzando i propri contenuti attraverso un pannello di controllo personale, analizzando l’andamento del canale e monetizzando la pagina all’interno dell’applicazione. Dal punto di vista dell’utente, l’App consente non solo di ascoltare le varie emittenti inserite, ma anche di interagire con loro in real time durante le dirette. Nel corso della manifestazione, sono stati presentati anche molti altri applicativi, come Full Motion Stream, un network di web radio, con servizi ad hoc, dal web radio hosting allo sviluppo di portali e applicazioni, fino all’innovazione della Web Radio on demand. Di grande interesse anche

dibattito

la App Mb Studio Live, presentata da NewRadio, che permette di andare in diretta in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo direttamente dal proprio smartphone, ed ultima novità in campo di radio inStore, uno strumento dalle dimensioni ridotte (entra in un palmo) che permette di trasmettere lo stesso segnale radio in centinaia di negozi o alberghi, ma con pubblicità diversificate a seconda del punto vendita; e Fluo il nuovo software di automazione radiofonica, anche questo completamente made in Italy distribuito da Dm Broadcast, che, tra le varie funzioni, prevede anche la possibilità di creare una lista di canzoni che verranno lanciate in automatico in caso di black out della rete.Infine, al termine della giornata sono stati annunciati i nomi dei vincitori delle varie categorie del contest collegato al Web Radio Festival, che si sono aggiudicati importanti premi, come forniture di materiale radiofonico di alto livello, e la possibilità per gli speaker di fare un’esperienza lavorativa presso realtà importanti come M2O e la web radio di ScuolaZoo. A selezionare i migliori tra le centinaia di candidature pervenute, nomi importanti del panorama radiofonico italiano, come il Trio Medusa da Radio DeeJay, Francesca Gentile da RTL 102.5 e i direttori di radio locali e nazionali.I vincitori:
MIGLIOR SPEAKER MASCHILE – Francesco Cellini
MIGLIOR SPEAKER FEMMINILE – Alessia Pellegrino
MIGLIOR WEB RADIO DI PROGRAMMI – Luceverde Radio
MIGLIOR WEB RADIO MUSICALE – 92100 Radio Station
MIGLIOR PODCAST – Zen Zero
VINCITORI PREMIO SCUOLAZOO – Alessia Pellegrino e Francesco Cellini
Maggiori dettagli su HYPERLINK “http://www.webradiofestival.it” http://www.webradiofestival.it e HYPERLINK “http://www.radiospeaker.it” http://www.radiospeaker.it. (foto: i vincitori, dibattito)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Trasmettere i valori di generazione in generazione”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

università europea romaRoma domenica 2 ottobre 2016, alle 17,00, nella sede dell’Università Europea di Roma e dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) in via degli Aldobrandeschi 190 si terrà un incontro, organizzato da “Crescere in Famiglia” su “Trasmettere i valori di generazione in generazione”. Interverrà Guido Traversa, Professore di Filosofia morale all’Università Europea di Roma e coordinatore accademico e docente del Master in consulenza filosofica e antropologia esistenziale dell’APRA.
L’incontro, con ingresso libero, fa parte delle attività della Settimana della Famiglia 2016, promossa dal Forum delle Associazioni Familiari del Lazio insieme al Vicariato, Centro per la Pastorale della Famiglia della Diocesi di Roma.
Nel mondo di oggi sembra sempre più difficile riuscire a comunicare ideali e valori ai giovani. All’educazione della famiglia si aggiungono spesso i tanti messaggi lanciati dai mezzi di comunicazione: televisione, internet, social network, musica, riviste per ragazzi.
I mass media possono essere una risorsa preziosa per i giovani se ben utilizzati. Se, invece, sono utilizzati in modo non corretto, rischiano di diventare “educatori supplenti” e prendono il posto della famiglia.
I genitori, a volte, sono impegnati nel lavoro e non riescono a trascorrere tempo sufficiente con i propri figli. In molti casi sono i nonni a doversi occupare dell’educazione dei nipoti, con la loro saggezza ed esperienza.
In questo clima di difficoltà, il buon esempio dato in famiglia è quello che conta. E’ la strada più importante da percorrere, per cercare di accompagnare i giovani e trasmettere loro i valori fondamentali che sono scritti nel cuore di ogni essere umano: l’amore, la solidarietà, l’amicizia, la cultura dell’incontro, del dialogo e dell’accoglienza degli altri, come pure la sincerità, la fortezza, l’equilibrio che si possono sviluppare per farli crescere più forti e consapevoli. (cfr. il libro “Tieni la rotta”, Strumenti per educare i figli ai valori, di Pilar Varela e Lourdes Santos, Effatà Editore per Crescere in Famiglia)
L’obiettivo dell’incontro è suscitare dibattito, proporre spunti di riflessione e offrire strumenti concreti da riportare nelle proprie realtà. Di questo si parlerà nell’incontro organizzato da “Crescere in Famiglia”, in un’atmosfera amichevole da “caffè in famiglia”, con nonni, genitori e figli.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa del M5S a Palermo

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

rosita-celentano“Alla festa del M5S a Palermo ho passato due delle più belle giornate della mia vita. Quando ho presentato la Raggi sul palco, ho ricevuto un affetto e un applauso tale che sembrava fosse il sindaco di Palermo”. E’ una entusiasta Rosita Celentano, presentatrice della kermesse Cinquestelle a Palermo, quella che oggi è intervenuta al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. E’ vero che tra i vari leader del movimento c’è stata una certa rivalità a Palermo? “No, è assolutamente falso, c’è unita da parte di tutti. Da chi ricopre la pratica più alta a chi ricopre la più bassa, c’è voglia di condivisione e migliorare le cose, c’è davvero unità di tutti”. Da quanto tempo Rosita Celentano è ‘grillina’? “Da prima che Beppe Grillo fondasse il movimento, lui è uno di famiglia”. Amico di famiglia vuol dire amico di suo padre, Adriano? “Vuol dire amico di tutti, ora lo sto vedendo più io per motivi di lavoro. Appena posso lo sento per confrontarmi e sono felicissima di farlo”, ha detto a Un Giorno da Pecora la Celentano. Lei ha presentato l’evento per passione o per lavoro? “Per passione, non mi hanno pagato, nel modo più assoluto. Con Beppe, la Raggi, Davide Casaleggio ci siamo anche trovati a colazione insieme”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti: la parola chiave è “gestione”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

lateranense_ingressoRoma Pontificia Università Lateranense. Dopo i vertici di Bratislava e Vienna, fra i sette paesi della “rotta balcanica”, in cui l’Europa è tornata a mostrare limiti e difficoltà nell’approccio alla questione migratoria, non si arresta il dibattito europeo sull’immigrazione.“La questione dei migranti più che un problema, è un’opportunità; non parliamo di numeri, ma di esseri umani”- così dichiara Giulio Carpi, direttore della Scuola Internazionale di Management Pastorale della Pontificia Università Lateranense. “Fa piacere che anche gli organi di stampa stiano arrivando alla stessa conclusione. Oggi Marco Ponti e Francesco Ramella sul Fatto Quotidiano, centrano il punto quando sottolineano che “troppo poco si sa” a proposito dell’effettiva dimensione del fenomeno migratorio. Sembriamo “più attenti alle tragedie dei naufraghi che alla gestione quotidiana dei migranti”, una tendenza questa definita dai due giornalisti “insopportabile disinformazione”.In realtà – prosegue Carpi – ognuno di noi ha una parte di responsabilità e ad ognuno di noi è richiesto di dare un contributo senza dichiarazioni altisonanti, ma concentrandosi sul punto principale, che è la gestione della dinamica migratoria sia nei paesi di provenienza che di arrivo dei migranti. Pensare che i flussi si fermeranno ergendo dei muri – sia fisici che legislativi – è un’illusione. La priorità è spostare tutte le nostre energie nella gestione competente di un grande accadimento umano in grado di arricchire le nostre società” -conclude Carpi.La Scuola Internazionale di Management Pastorale della PUL (www.pastoralmanagement.com) è da 3 anni il punto di riferimento per cristiani, religiosi e laici, che accogliendo le parole di papa Francesco promuove la formazione e le buone pratiche per una Chiesa attuale e ancor piú dedicata al prossimo. (fonte: Scuola Internazionale di Management Pastorale Pontificia Universitá Lateranense v. di San Giovanni in Laterano, 4 Roma (RM)

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Leave a Comment »

Giustizia civile. L’Istat conferma: disastro e, soprattutto, sfiducia. Che fare?

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

corte europea giustiziaL’Istat ha diffuso i dati sulla giustizia civile, partendo dallla percentuale dell’11 di popolazione maggiorenne (5 milioni e mezzo) che almeno una volta ha avuto a che fare con la giustizia. Una percentuale tutto sommato non notevole ma che, ogni volta che c’e’ qualcuno che entra in un’aula di tribunale e ne rimane particolarmente sorpreso e scottato per procedure e tempistiche, noi di Aduc abbiamo l’abitudine di dirgli “benvenuto nel pianeta giustizia del Belpaese”.
Le percentuali decisamente preoccupanti sono quelle del 52 (insoddisfatti) e’ del 30,8 che rinuncia ad avviare un procedimento per il timore di sostenere costi troppo elevati rispetto al vantaggio conseguibile. Due percentuali che ci dicono che la Giustizia non solo non funziona, ma che e’ anche pericolosa per il bene comune: quando viene a mancare il rapporto di fiducia dei cittadini con le istituzioni (e tra la percentuale degli insoddisfatti e quella dei rinunciatari, si va molto in alto coi numeri), il baratro e’ vicino o -forse- possiamo dire che c’e’ gia’? Vogliamo essere ottimisti ed auspicare che chi ci governa e chi si fa le leggi prenda in serie considerazione questi dati e vi provveda di conseguenza.
Noi possiamo solo dirgli che dal nostro osservatorio civico di utenti e consumatori registriamo tutti i giorni problematiche connesse a questa situazione e che, vista la nostra attivita’ quasi trentennale a contatto diretto con gli utenti dei servizi della giustizia civile, la situazione peggiora proprio dai due punti di vista che abbiamo evidenziato: insoddisfazione e rinuncia; aspetti che entrambi incrementano la voglia di far da se’… che e’ proprio quello che non serve a nessuno.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Costo della vita: aumentano gli alimentari

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

istatI dati diffusi oggi dall’Istat sull’aumento dei consumi alimentari dello 0,3% in valore e dello 0,1% in volume – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro Rocco Tiso – rappresentano sicuramente un segnale positivo per il primario, in un conteso in cui i prodotti non alimentari fanno invece segnalare un crollo molto preoccupante.Ma nonostante questi trend positivi – sottolinea Tiso – al mondo agricolo non viene dato quel riconoscimento, da parte delle istituzioni e della società civile, tale da venir considerato il settore di riferimento per la via d’uscita dalle crisi sistemiche dell’economia.E’ invece quanto mai indispensabile in questo dato momento storico – conclude Tiso – che l’agricoltura sia ricollocata al centro del dibattito politico e soprattutto, attraverso interventi concreti e mirati per il suo sviluppo, le sia data la possibilità di poter rilanciare l’intero sistema paese.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Syria: Peace is Possible meeting at Caritas Internationalis

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

siriaCaritas Internationalis will host its members working on Syria and Iraq on 28 September in its offices in Rome. The meeting comes a day before Catholic organisations working in the Middle East on conflict in the two countries meet with Pope Francis as part of a Vatican hosted event.
Among the participants at the Caritas meeting will be Caritas Syria president Bishop Antoine Audo of Aleppo, the new Caritas Syria director Riad Sargi, Fr. Paul Karam from Lebanon, Wael Suleiman of Jordan, and Caritas leaders from Iraq and Turkey.
The meeting comes at a key moment with the conflict in the Syrian city of Aleppo intensifying and preparations underway for an assault on the Iraqi city of Mosul. Caritas Internationalis renews its call for a negotiated peace to end the suffering of Syrian and Iraqi people.Pope Francis urged governments on 5 July to find a political solution to the war in Syria as part of the Caritas Internationalis ‘Syria: Peace is Possible’ campaign. “I invite you to ask those who are involved in peace talks to take these agreements seriously and to commit to facilitating access to humanitarian aid,” said Pope Francis in a message.
Dealing with the humanitarian consequences of the five year war in Syria is the largest Caritas relief operation in the world. Caritas provides food, healthcare, basic needs, education, shelter, counselling, protection and livelihoods in Syria and to refugees in host countries. National Caritas organisations reached 1.3 million people last year alone.
Caritas is urging its supporters around the world to put pressure on their governments to:
• Ensure all sides of the conflict come together to find a peaceful solution,
• Support the millions of people affected by the war,
• Give Syrians inside and outside the country dignity and hope
Caritas launched a website to support the campaign syria.caritas.org which includes specially commissioned artwork, an animated film on the war, an award winning photo series and testimony from Syrians living both inside the country and as refugees in bordering nations and beyond.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EASO should work more closely with UNHCR and NGOs, says lead MEP

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

european parliamentThe EU Agency for Asylum (EASO) must be strengthened and provided with the means and mandate necessary to properly assist member states in crisis situations. According to Péter Niedermüller (S&D, HU), Parliament´s rapporteur for the proposal to reform EASO, the Agency should work in closer cooperation with UNHCR, as well as with non-governmental organisations.It is essential to transform EASO into a fully-fledged EU Agency, equally strong than the new European Border and Coast Guard Agency, able to provide the necessary operational and technical assistance to national authorities and to complement their asylum and reception systems, underlines Mr Niedermüller, in his draft report, presented to the Civil Liberties committee on Monday.The Agency should have technical, financial and human resources “that are appropriate for its new tasks”, notably the current challenges of immigration flows in Europe, says the rapporteur. And they should be based on the contribution of Member States.In order to correctly perform its monitoring task of member states´ compliance with the Common European Asylum System (CEAS) and the situation in the countries of origin, the Agency should work in cooperation with other EU bodies and agencies, but also with UNHCR and with NGOs, i.g. association of judges.The rapporteur proposes creating a fundamental rights officer position within the Agency, responsible of drawing up a fundamental rights strategy and who would be in charge of the complaints mechanism.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

International police cooperation: Civil Liberties MEPs back draft deal with China to fight organised crime

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

pechinoA draft agreement establishing police cooperation between Europol and China to strengthen the mutual fight against organised crime, such as trafficking in human beings, drug related crimes and cybercrime, was endorsed by Civil Liberties MEPs on Monday afternoon.
The new cooperation agreement allows for strategic cooperation only. This could involve exchange of information such as specialist knowledge, general situation reports, strategic analysis, information on criminal investigation procedures and the provision of advice and support in individual criminal investigations. The strategic agreement does not allow for any exchange of personal data.
According to Europol, China is increasingly relevant as a source-, destination- and transit-country in the fight against organized crime, such as facilitated illegal immigration, trafficking in human beings, drug related crimes, euro-counterfeiting, Intellectual Property Rights infringements, sport corruption, as well as cybercrime and money laundering related activities. Furthermore, China is home to several high-impact organized criminal groups.Under the current rules, Parliament must only be consulted before the Council establishes police cooperation agreements with third countries. However, in the recently concluded talks on new rules to govern Europol, Parliament’s negotiators insisted on inserting a review clause on all such agreements.This means that all existing international agreements between Europol and third countries will be assessed within five years after the entry into force of the new regulation in order to check that they comply fully with data protection standards and meet EU standards on policing.
Under the Lisbon Treaty, Parliament decides on an equal footing with Council on Europol. Once the new Europol regulation enters into force in 2017, Parliament is required to give the green light to new international police agreements.The committee endorsed the draft recommendation to establish police cooperation with China by 30 votes to 6, with 5 abstentions. The draft recommendation is scheduled for a Plenary vote during the first week of October in Strasbourg.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Civil liberties MEPs back plans to waive visa requirements for Ukrainians

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

ucrainaPlans to waive visa requirements for Ukrainian citizens entering the Schengen area were approved by the Civil Liberties Committee on Monday. If approved by Parliament and Council, it will allow Ukrainians who have a biometric passport to enter the EU area without a visa for 90 days in any 180-day period, for business, tourist or family purposes. The resolution drafted by Mariya Gabriel (EPP, BG), was approved by 38 votes to 4 with 1 abstention.Ms Gabriel notes that the visa liberalisation dialogue has proven “an effective tool to promote difficult and far-reaching reforms”, particularly in the field of justice and internal affairs. Ms Gabriel points to the Association agreement between the EU and Ukraine, ratified by both Parliaments last year, and considers it a clear proof of the shared aspiration to achieve “a substantive rapprochement”.Waiving the visa obligation, she adds, will represent a concrete achievement reflecting the aspirations and commitment shown by the Ukrainian people to peace, stability and a European and reformist direction for the country.As to migration and security risks, the rapporteur underlines that the current refusal rate for EU visas for Ukrainian citizens is below 2%, while the return rate of irregular migrants, under a bilateral readmission agreement signed in 2007, is over 80%.The EU and Kiev started visa liberalisation negotiations in 2008. At the end of 2015, the European Commission concluded that Ukraine had made the necessary progress and met all the benchmarks, despite the exceptional internal and external challenges it had faced in recent years, and presented a proposal to grant its citizens visa-free access to the EU last April.
The committee also backed the opening of negotiations with the Council, by 38 to 5 , with a view to reaching a first reading agreement on the plans, and approved the composition of the negotiating team.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Civil Liberties MEPs quiz Gilles de Kerchove on counter-terrorism measures

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

terroristiIn the wake of this summer’s terrorist attacks in Europe, EU Counter-Terrorism Coordinator Gilles de Kerchove debated trends revealed by such attacks and EU counter-terrorism measures with Civil Liberties Committee MEPs on Monday afternoon.MEPs quizzed Mr de Kerchove on his plans to cooperate with newly-appointed security Commissioner Sir Julian King, information exchange, prevention strategies and the possibility of training Imams in Europe. They also asked how smaller towns could counter the risk of an attack and EU member states’ progress in implementing the EU Passenger Name Record (PNR) directive approved in April.On 31 August, MEPs debated this summer’s attacks in France and Germany with representatives of the Commission and the Presidency of the Council. As Mr de Kerchove was unable to take part in that debate, he attended Monday’s meeting of the Civil Liberties Committee instead.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »