Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for the ‘Viaggia/travel’ Category

Travel

Turismo: Tracollo devastante per l’economia italiana

Posted by fidest press agency su sabato, 18 settembre 2021

“Trentacinque miliardi di euro in meno a causa del tracollo del turismo straniero in Italia dimostrano che quella turistica non è una risorsa settoriale erroneamente definita come economia turistica. Ma è l’asse portante del sistema Italia sul quale da decenni i governi che si sono susseguiti hanno investito poco, hanno legiferato peggio. Nessun settore produttivo italiano è in grado di generare così tanto flusso in così tanti segmenti produttivi e di servizi. L’Italia è cultura, enogastronomia, moda, paesaggio. La pandemia, causa del tracollo, dev’essere anche l’occasione di ripensare le politiche turistiche e consentire all’Italia di recuperare le posizioni perdute nella graduatoria delle rotte internazionali. La parola d’ordine dev’essere: infrastrutture materiali e immateriali- quanto peserà la mancanza di una compagnia di bandiera come Alitalia le cui rotte saranno cannibalizzati dalle low cost); difesa del nostro patrimonio ricettivo contro lo strapotere delle Ota (Booking.com per esempio) , destagionalizzare, rinnovare attraverso incentivi fiscali il sistema ricettivo italiano che dev’essere difeso contro gli appetiti di fondi stranieri che cercano di scalarlo, estensione il bonus 110 anche alle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, tutela delle preziose professionalità”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia commentando i dati della Banca d’Italia sul turismo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nissoli: Vogliamo tornare a vivere e chiediamo la rimozione del “Biden Travel ban”

Posted by fidest press agency su sabato, 18 settembre 2021

“Il Travel ban continua ancora a creare disagi agli italiani che si devono spostare tra l’Italia e gli USA. Una questione rimasta irrisolta nonostante gli appelli che i diretti interessati hanno rivolto alle Istituzioni. Pertanto, dopo aver sollecitato il Ministro Di Maio, la Speaker del Congresso USA, Pelosi, fatto risoluzioni e interrogazioni assieme ad altri colleghi, torno a ricordare al Governo l’urgenza di affrontare la questione lavorando per ripristinare le condizioni di reciprocità con gli Stati Uniti per quanto riguarda la libertà di viaggiare da e per gli Usa, soprattutto in riferimento alle problematiche dei cittadini italiani.E’ ora di risolvere i problemi concreti della gente, non si può tenere bloccate senza un valido motivo le persone che devono continuare la loro vita nei luoghi di lavoro e dove si trovano i loro affetti a cavallo tra gli Stati Uniti e l’Italia. Non è giusto e neanche umano per cui il Governo si dia da fare con urgenza e a tutti i colleghi eletti all’estero chiedo il supporto, giacché i problemi dei nostri connazionali sono un tema che riguarda tutti noi, a prescindere dalla Ripartizione di elezione.” Lo ha dichiarato l’On. Fucsia Fitzgerald Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I frutti del castello di Paderna

Posted by fidest press agency su martedì, 14 settembre 2021

Pontenure (Piacenza) Sabato 2 e domenica 3 ottobre 2021, circa 150 espositori di piante, fiori, frutti, alto artigianato e agricoltura, sono protagonisti al Castello di Paderna a Pontenure (PC) per lo storico evento del florovivaismo italiano, alla sua XXVI edizione con un nome rinnovato. Gli espositori giungeranno al Castello di Paderna da diverse regioni italiane, presentando piante e fiori di ogni tipo e colore, anche i più insoliti, tra ortolani pronti a mettere in mostra le delizie della stagione, artigiani professionisti, che stupiranno con le loro opere uniche e agricoltori che dispenseranno consigli sui modi di coltivare rispettando il territorio. Tra i protagonisti, anche ADIPA Lunigiana, Associazione per la diffusione di piante fra amatori, che ha la sede centrale nell’Orto Botanico di Lucca e che promuove la divulgazione, la conoscenza e la diffusione non commerciale di piante insolite di tutti i tipi, a partire dal seme. La sezione della Lunigiana allestirà una mostra sulle solanacee e la presentazione di un libro sul mondo del pomodoro. Orario: sabato 2 e domenica 3 ottobre, dalle ore 9.00 alle 18.30. L’ingresso a I Frutti del Castello è con biglietto unico, al costo di 8 euro a persona. Omaggio per i bambini fino a 12 anni.Sito Web: http://www.fruttidelcastello.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Nuovo itinerario pedonale da Termini ai Fori Imperiali

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 settembre 2021

Partirà sabato 11 e domenica 12 settembre la sperimentazione del nuovo itinerario pedonale dalla stazione Termini a via dei Fori Imperiali. Come previsto da una memoria di Giunta, verrà creato un collegamento pedonale diretto tra il nodo centrale della stazione Termini e l’area archeologica dei Fori, così da valorizzarla ulteriormente in chiave sostenibile e garantirne una migliore fruibilità per cittadini e turisti. Nella giornata di domenica 12 settembre l’iniziativa coinciderà con un nuovo appuntamento di #ViaLibera, la rete di circa 15 km riservata a pedoni e ciclisti. Il percorso del nuovo itinerario Termini-Fori partirà da piazza dei Cinquecento, Mura Serviane, passando davanti alle terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, via del Viminale, via Agostino Depretis, via Urbana e via Leonina per poi arrivare a via dei Fori Imperiali, che sarà interamente pedonalizzata anche nella giornata di sabato 11 settembre.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorsi dedicati: Alberi in cammino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 agosto 2021

Vezzolacca di Vernasca (PC) 4 settembre 2021 3° appuntamento con il ciclo di percorsi dedicati alla scoperta degli alberi monumentali attraverso la poesia, la danza, la musica e il contatto con la natura. I castagni di Vezzolacca di Vernasca (PC) fanno parte della storia e dell’identità di tutto il paese. Ogni abitante si prende cura di una pianta e il momento della raccolta delle castagne è occasione di festa e di condivisione. Per questo il secolare castagno di Vezzolacca è custode e teatro di un intero mondo. Sarà la meta e l’ispirazione dell’incontro itinerante di sabato 4 settembre 2021 per Alberi in Cammino, ciclo di 5 percorsi dedicati alla scoperta e alla conoscenza degli alberi monumentali dell’Appennino emiliano, attraverso la poesia, la danza, la musica e il contatto con la natura. «Vezzolacca è un appuntamento da non perdere, perché la gente sa fare le cose per bene e garantisce la qualità ai prodotti», ha sottolineato il sindaco Gianluca Sidoli nel presentare l’iniziativa ideata dall’artista Gabriele Parrillo e promossa dall’Associazione Turbolenta e dal Festival della Lentezza.Ascoltando la voce del bosco, i partecipanti saranno coinvolti in una performance che mescola i testi tratti dalle “Metamorfosi di Ovidio”, le opere di Tasso, Hesse, Shakespeare, Yeats e le liriche di Mariangela Gualtieri, recitati da Gabriele Parrillo, con le note del violoncello della musicista italo-brasiliana Daniela Savoldi e la danza corporea del mimo e danzatore Mauro Vizioli, sulle coreografie di Hal Yamanouchi, che traggono linfa dalla ritualità sacra con cui ancora oggi ci si avvicina in Giappone ai nostri verdi antenati. Uno spettacolo, che diventa rito «in cui la poesia si fonde con l’energia della natura, invitandoci ad essere custodi del pianeta che abitiamo», spiega Gabriele Parrillo, ma anche teatro che torna ad essere popolare coinvolgendo ed emozionando un pubblico trasversale che abbraccia tutte le età. L’evento si svolge dalle 17.00 alle 19.30.Tutti gli “Alberi in cammino”, inseriti nell’elenco degli alberi monumentali di pregio regionale, sono stati selezionati ed individuati da Gabriele Parrillo attraverso approfondite ricerche, sopralluoghi e dialoghi diretti con le persone che dei luoghi custodiscono la storia. Sono alberi secolari, immersi nella natura ma raggiungibili attraverso passeggiate agevoli, adatti anche alle famiglie e ai bambini. Le altre tappe di Alberi in Cammino sono: il 25 settembre a Quattro Castella (RE) e il 26 settembre a Rondinara di Scandiano (RE). Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Il numero massimo di persone previste per ogni appuntamento in calendario è di 100. Non vi saranno sedute o strutture fisse, il pubblico sarà invitato a sedere sul prato utilizzando teli o cuscini che porteranno da casa. Alberi in Cammino si svolge con il patrocinio e il contributo di Regione Emilia Romagna. Tra i partner del progetto Chiesi Group, sponsor unico, il Consorzio Kilometro Verde e Parma io ci sto!, che patrocinano l’iniziativa.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alitalia: Le ‘sofferenze’ di chi ha malauguratamente acquisto un biglietto non più utilizzabile

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2021

257 mila persone hanno acquistato un biglietto Alitalia prenotando un volo che avrebbe dovuto partire entro maggio 2022, ma l’ex-vettore di bandiera dal 15 ottobre non esisterà più e sarà sostituita da Ita (che proprio ieri ha avuto le autorizzazioni Enac per operare), ma a condizione che questa nuova compagnia non erediti la biglietteria di Alitalia, come imposto dall’Ue. Per queste 257 mila il Governo ha creato un fondo di 100 milioni di euro . Il ministero dello Sviluppo Economico dice che sta preparando uno specifico decreto che dovrebbe essere pronto ai primi di settembre.Le domande per tutelare queste 257 mila persone sono tante. Tutte per il fatto che l’utente che ha acquistato un volo e/o un servizio in cui era previsto un volo Alitalia, si troverà di fronte a difficoltà per essere tutelato in merito al volo e ai servizi acquistati in connessione al volo: – I voucher emessi durante la pandemia, saranno rimborsati o convertiti in altrettanti voucher con nuove scadenze? – Chi parte con Alitalia prima del 14 ottobre, e poi per tornare sempre con un biglietto Alitalia, che tutela avrà? – Chi ha prenotato tramite agenzie (anche le moto diffuse online), a chi dovrà rivolgersi senza, magari, dover aprire un contenzioso con la specifica agenzia a cui ha già pagato? – Chi ha comprato un biglietto con diversi voli (magari anche intercontinentali) e tra questi c’è un volo Alitalia venduto in accordo “codeshare”, a chi dovrà rivolgersi e cosa dovrà fare senza dover rincorrere l’agenzia o la compagnia aerea presso cui ha fatto l’acquisto dell’intero biglietto? – Chi ha comprato un pacchetto viaggio in cui è previsto un volo Alitalia, sarà tutelato per tutto il pacchetto, che è probabile qualche albergatore o noleggiatore di servizi a terra non vorrà rimborsare (magari in un Paese extracomunitario, quindi difficilmente ragionevole di fronte alle imposizioni delle autorità italiane)? Oppure avrà tutela solo per il volo? (fonte Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Compagnie aeree che fanno quel che credono in barba alle leggi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 agosto 2021

Oggi è il caso di Enac che ha multato Ryanair perché non sta applicando le disposizioni che impediscono di far pagare l’assegnazione del posto in aereo a disabili e minori. Tutti i giorni sono tutti i vettori aerei che non rimborsano i biglietti o usano procedure gestibili solo da esperti “manettari” di Internet e che hanno call center che non danno informazioni in materia.Nell’ultimo anno e mezzo il fenomeno si è particolarmente acuito grazie al covid: le scellerate norme (contrarie ai regolamenti Ue) che consentivano ai vettori di non rimborsare se non con un voucher da usare successivamente, anche se non sono più applicabili, continuano per loro ad esserlo. Non solo, ma coloro che hanno a suo tempo avuto un voucher che, non utilizzato, deve essere rimborsato in denaro, continuano ad avere difficoltà per farlo: c’è ci va dal giudice di pace o, nel caso di compagnie comunitarie, usa la piattaforma Ue alla bisogna… tutte pratiche scoraggianti, per complessità e perdita di tempo rispetto ad importi che spesso sono solo alcune centinaia di euro. Fino ad Alitalia che, nel marasma dell’arraffamento, continua a vendere biglietti per quando non esisterà più, biglietti che forse potranno essere utilizzati su altri vettori o rimborsati da uno specifico fondo messo a disposizione coi soldi dei contribuenti.Sono le due facce del sistema trasporto aereo nel rapporto con l’utenza: quello privato e quello pubblico. Il primo viola le norme, e talvolta paga le multe che complessivamente sono meno di quanto ha guadagnato violando queste norme, o fida sul fatto che l’utente alla fine sfiancato lasci perdere. E quello pubblico che arraffa finché non ha esalato l’ultimo respiro. Bene l’Enac e la sua vigilanza. Ma non basta. Occorrono non solo multe e vigilanza, ma sospensione delle licenze e super multe.Vincenzo Donvito, Aduc

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ci spostiamo meno ed in modo passivo. Come organizzarsi individualmente e collettivamente

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 agosto 2021

Dati Istat ci indicano che ci spostiamo e ci sposteremo meno per studio e lavoro, e quando lo facciamo siamo più passivi, cioè non andiamo in bicicletta o a piedi ma con mezzi pubblici e, soprattutto, privati. Sono i risultati e le previsioni di una socialità con al centro la pandemia covid: il telelavoro, la didattica a distanza, la scarsa frequentazione sociale pubblica e privata.Che trova riscontro in consumi che, negli indici degli ultimi mesi, vedono sempre in crescita quelli domestici, soprattutto elettronici. Stiamo cambiando. Sembra non sia parentesi tra periodi di consapevolezza salutistica e urbana dove, per esempio, eravamo più dediti a mobilità dolce (mezzi pubblici, bicicletta e piedi). La pandemia covid non sta per finire, anche se è molto meglio gestita grazie ai vaccini. Lentamente ci stiamo abituando ad una vita e mobilità diversa. E’ probabile che ci vorranno decenni per una vita diversa e, nel frattempo, anche fisico e psiche si adattano. All’inizio abbiamo difficoltà: ne sono riprova le diverse contestazioni collettive ed individuali rispetto alle regole della nuova “normalità”. Ma col tempo, non abbiamo alternative: o ci adattiamo o viviamo da disadattati. A livello individuale e collettivo.Abbiamo l’impressione che le istituzioni/autorità non siamo molto allertate e in preparazione. Ne è testimone quel tocco di ritorno alla “normalità” pre-covid che stiamo vivendo in questa stagione non caratterizzata dai colori delle regioni: un mondo uguale a prima con alcuni correttivi di regolamentazione della mobilità individuale e collettiva.Quanto è pronta la nostra psiche ad una vita più “casalinga”? E quanto ci offrono società ed istituzioni per vivere di conseguenza in serenità? Facciamo un esempio: il mondo dei viaggi. Quanto ci impegniamo per cercare di muoverci tra le maglie di permessi e improbabili destinazioni (con tanti annullamenti e delusioni) rispetto ad una più sicura conoscenza del mondo con gli strumenti sicuri che ci offre la tecnologia o il viaggio in località vicine? Una ipotesi del genere può essere scioccante, ma la presa d’atto della realtà ci può aiutare a farci meno male. Come ci incentivano in merito le istituzioni tecniche e culturali? Nulla! Quanto è pronto il nostro fisico a questa nuova vita? Ci muoviamo e alimentiamo di conseguenza o più o meno silenziosamente se soffriamo per le conseguenze. Quanto siamo disposti ad andare a piedi in un luogo a mezzora di distanza piuttosto che usare un mezzo privato o pubblico? Quanto siamo disposti a sacrificare un’alimentazione che ci faceva bruciare calorie e grassi in base a spostamenti che ora sono sempre più passivi? Oltre alla consapevolezza individuale, anche in questo caso ci sembra assente l’incentivo pubblico: sono state abbassate le imposte, per esempio, sui prodotti alimentari meno calorici, sì da favorire abbassamento dei prezzi e maggiori consumi? Anzi, continua imperterrita la tendenza ante-pandemia di costi maggiori per i prodotti alimentari “più sani”, lasciando che il mercato continui a far leva sulla moda piuttosto che su nuova necessità e benessere. Vincenzo Donvito, Aduc

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prezzi: Unc, stangata vacanze, la top ten dei rincari

Posted by fidest press agency su martedì, 3 agosto 2021

Non c’è tregua per chi vuole andare in ferie. Dopo i rialzi record di giugno, non si arresta a luglio il rincaro dei beni e servizi legati all’estate, alla villeggiatura e allo svago. Lo denuncia l’Unione Nazionale Consumatori che ha elaborato i dati Istat resi noti ieri stilando la classifica dei prezzi più lievitati nel mese di luglio.In testa il Traporto marittimo, che vince la top ten sia degli aumenti mensili, con un astronomico +24,7% rispetto a giugno, sia nel confronto con luglio 2020, con +18,2%. Una speculazione bella e buona consentita dalla scarsa concorrenza nel settore.Al secondo posto della graduatoria mensile, il Voli nazionali, balzati del 17% rispetto al mese già vacanziero di giugno scorso, al terzo, Villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù e simili con un incremento del 15,4%. Fuori dal podio, ma per poco, i Voli internazionali letteralmente decollati del 12,3% sul mese precedente.In quinta posizione la voce che forse rappresenta più le vacanze, il pacchetto turistico: quelli internazionali sono rincarati dell’8,1%. Una mazzata anche per chi vuole fare finalmente sport dopo un anno chiuso in casa: i Servizi ricreativi e sportivi – partecipazione (piscine, palestre, impianti sportivi, stabilimenti balneari) salgono del 7,5%, mentre gli Articoli sportivi (palloni, racchette, maschere subacquee ecc. ecc.) del 4,1%. Non va molto meglio per chi vuole noleggiare un mezzo di trasporto o affittare un garage per il mese di vacanza, +3,9% sullo scorso mese. Dopo i carburanti, in nona posizione (+2,6% gasolio, +2,4% benzina), chiudono al decimo posto gli alberghi che segnano un aumento mensile dell’1,6%. Appena fuori dalla classifica i climatizzatori, con +1,5%.Nella top ten dei rincari annui, dopo il Trasporto marittimo con +18,2% e i carburanti (+16,5% la benzina, +16,2% il gasolio), che incideranno sulle tasche degli italiani che raggiungeranno la meta delle vacanze con la propria auto, in terza posizione chi ama fotografare e riprendere il luogo di villeggiatura, +8,4% le Macchine fotografiche e le videocamere.Se ne approfittano anche i musei che evidentemente intendono recuperare i giorni di chiusura e che, rispetto a luglio dello scorso anno, hanno maggiorato i prezzi del 7,4%.In quinta posizione Servizi ricreativi e sportivi – partecipazione (+5,5%), poi Alberghi, motel, pensioni e simili (+3,8%), Trasporto ferroviario passeggeri (+3,2%), in ottava posizione Trasporto aereo passeggeri (+2,3%), Ristoranti, bar e simili (+2%) e in decima posizione, gli amati gelati, che salgono dell’1,9% rispetto all’estate scorsa. “Preoccupano molto i rincari di luglio, anche perché si sommano a quelli di giugno. Inoltre va considerato che si tratta di aumenti medi. Nelle località turistiche, quindi, per alcune voci come alberghi e ristoranti i rialzi possono essere anche il triplo” commenta Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Green pass: troppi i consumatori che non riescono ad averlo

Posted by fidest press agency su martedì, 3 agosto 2021

Fioccano le segnalazioni degli utenti che non riescono a ottenere il green pass nonostante abbiano completato il ciclo vaccinale ma che non hanno mai ricevuto l’sms con il codice autorizzativo authcode, non lo trovano accedendo al loro Fascicolo Sanitario Elettronico, non riescono tramite le farmacie.E’ la lamentela più frequente che sta arrivando allo sportello di “Helplombardia: InRete oltre il Covid”, finanziato con i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e curato da Cittadinanzattiva Lombardia, Lega consumatori, Mdc Lombardia, U.di.con., Unione Nazionale Consumatori Lombardia per fornire assistenza gratuita ai consumatori, per tutte le problematiche legate alla pandemia. Le vacanze sono ormai imminenti per tantissime famiglie e non poter avere il green pass può implicare notevoli disagi e limitazioni, come non poter andare al ristorante al chiuso, musei, cinema, sagre, parchi di divertimento, centri termali, piscine. Fare il tampone ogni 48 ore mentre si è in vacanza trasformerebbe le ferie in una degenza, senza contare che in molte località non è tecnicamente possibile effettuarli. Le associazioni chiedono, quindi, di risolvere al più presto questi disguidi e ricordano ai consumatori che, nel caso la Certificazione verde Covid-19 non sia stata ottenuta con le modalità più note (sul sito http://www.dgc.gov.it, tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale, App Immuni e App IO), è possibile chiedere aiuto non solo in farmacia ma, così come indicato sul sito del Governo, anche al medico di medicina generale oppure si può recuperare il codice authcode chiamando il numero di pubblica utilità 1500 attivo tutti i giorni 24 ore su 24.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Divieto di ingresso per i cittadini italiani in USA a causa del “Travel Ban”

Posted by fidest press agency su sabato, 31 luglio 2021

“Ho sottoscritto sia l’interrogazione che la risoluzione a prima firma Del Mastro per porre la questione del “Travel Ban” all’attenzione del Governo tramite la Commissione esteri. Infatti, è da troppo tempo che la questione del divieto di ingresso in USA dei nostri connazionali, anche se vaccinati, è rimasta irrisolta creando disagio a tutti coloro che si devono spostare tra l’Italia e gli USA. Nell’Interrogazione abbiamo chiesto “quali azioni abbia intrapreso o intenda intraprendere il Governo per chiedere reciprocità da parte degli Stati Uniti con riferimento alla libertà di viaggiare da e per gli USA, con particolare riferimento alle problematiche dei cittadini italiani”. Mentre nella risoluzione, sempre in Commissione esteri, abbiamo chiesto l’impegno del Governo “a convocare l’Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia per protestare formalmente contro le restrizioni del Travel Ban nei confronti dei cittadini italiani; ad attivarsi presso il Governo americano per individuare ogni opportuna soluzione al fine di consentire il regolare ritorno negli USA dei cittadini italiani provvisti di permesso di soggiorno e la possibilità per gli italiani attualmente negli USA di venire in Italia per le proprie esigenze ed avere la certezza di non subire restrizioni in vista del ritorno; a promuovere protocolli di sicurezza per voli “covid free” da e per gli USA, senza necessità di svolgere periodi di quarantena all’arrivo; ad attivarsi presso il Governo degli Stati Uniti per risolvere la questione dei rinnovi pendenti per i visti scaduti”.Auspico che si arrivi presto ad una soluzione diplomatica della vicenda garantendo le condizioni di reciprocità negli spostamenti tra l’Italia e gli USA.” Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie: “Il capotreno è insostituibile”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 luglio 2021

“Bisogna rivedere le previsioni del nuovo regolamento per la circolazione ferroviaria soprattutto nei punti legati alla figura del capotreno”. È quanto ha chiesto in una nota la Faisa Cisal ad Ansfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie chiedendo un incontro. “Se comprensibilmente riconosciamo che la figura del capotreno non scompare formalmente, è indubbio, a nostro parere, che la scelta di cancellare alcune previsioni “vigenti” sottenderebbe un sostanziale svuotamento dei compiti dello stesso, in ragione di previsioni che garantiscono la progressiva introduzione nel sistema ferroviario italiano di sistemi tecnologici che, in modo automatico, secondo i redattori, garantiscono un più elevato livello di sicurezza. A nostro parere – continua il Segretario Generale Faisa Cisal Mauro Mongelli – la mancata previsione dei punti suddetti, oltre a determinare un palese contrasto con le stesse norme del “vigente” Decreto 4/2012, che nelle previsioni dell’allegato C attribuisce al capotreno un ruolo importante in materia di sicurezza e sulla circolazione ferroviaria, irromperebbe nell’equilibrio di un’organizzazione del lavoro, e da subito non riuscirebbe a garantire gli attuali standard di sicurezza mentre, sul lungo medio-periodo, ingenererebbe un evidente frazionamento di compiti”.

Posted in Viaggia/travel, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Green pass: favorevole l’industria dei congressi e degli eventi aziendali

Posted by fidest press agency su domenica, 25 luglio 2021

L’industria dei congressi e degli eventi aziendali e privati, rappresentata dalle 13 associazioni riunite sotto l’egida di #Italialive, sostiene con forza la scelta del Governo di prevedere il green pass per accedere a congressi, convegni, meeting e convention, e a continuare con decisione nella campagna di vaccinazioni.Nonostante il comparto sia già sicuro dal punto di vista sanitario poiché è normato dalle Linee Guida della Conferenza Stato-Regioni e si è dotato di protocolli ancora più rigorosi, l’adozione del green pass diventa fondamentale per assicurare agli operatori la possibilità di programmazione sul lungo periodo. Congressi ed eventi, infatti, hanno bisogno di mesi di preparazione e il green pass appare oggi come l’unica via percorribile non solo per evitare l’aumento dei contagi ma anche per scongiurare l’incubo di future chiusure.Il settore della event & live industry è infatti stato il più penalizzato dai lockdown. Lo stop a congressi ed eventi ha causato perdite di fatturato di oltre l’80% a un comparto che, prima della pandemia, generava un indotto di 65,5 miliardi di euro con un impatto sul Pil di 36,2 miliardi. Un ulteriore fermo metterebbe in ginocchio aziende e oltre 570.000 addetti causando una crisi senza vie di uscita.Favorevoli all’introduzione del green pass con indicazioni di applicazione chiare e precise sono le associazioni di settore riunite sotto il cappello di #Italialive, l’aggregazione nata per affrontare l’emergenza Covid-19. Le stesse sono disponibili ad impegnarsi nella gestione/controllo del green pass all’accesso e confidano che l’introduzione obbligatoria dello stesso possa aiutare a mantenere aperti gli eventi anche in condizioni di “cambio di colore” per effetto della pandemia.Ed è sempre #Italialive a sollecitare al Governo l’erogazione dei fondi di sostegno economico per le imprese della event & live industry: dopo mesi di attesa le aziende hanno ora il diritto di essere sostenute con i fatti e non con le parole.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo e ripresa

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 luglio 2021

“Le ultime prospettive di restrizione e i crescenti allarmismi per i contagi ci lasciano forte preoccupazione. Limitare oggi, seppur parzialmente, il settore turistico e il comparto delle attività connesse sarebbe drammatico per migliaia di imprenditori. Se diffondiamo un nuovo sentimento di paura, rischiamo di innescare catene di disdette. Non si può però demolire, dopo un anno e mezzo di profonda crisi, la ripresa del settore. La salute delle persone resta naturalmente la priorità e per questo è giusto continuare il più rapidamente possibile nelle vaccinazioni. Tuttavia, non ci possiamo permettere di creare sfiducia. Dobbiamo entrare nella fase di convivenza con il virus e realizzare situazioni di equilibrio che consentano alle imprese di lavorare, senza il rischio di nuovi fallimenti e disoccupazione. Mettiamo al centro il parametro dei ricoveri e dei decessi e, considerando che la maggior parte della popolazione è immunizzata e protetta, solo in secondo piano il dato dei contagi”. Così Stefano Bettanin, presidente Property Managers Italia, associazione nazionale di categoria del turismo residenziale. “All’interno della nostra categoria sono state adottate da tempo importanti misure di sanificazione e sono state ridotte al minimo le occasioni di contatto con i clienti. Pur tra ovvi timori – aggiunge Bettanin – il settore sta provando a ripartire grazie al turismo nazionale, soprattutto nelle località di mare. Tuttavia siamo distanti dagli standard del passato data l’assenza dei viaggiatori stranieri. Le perdite rimangono marcate. Anche il Green Pass è uno strumento prezioso che certifica la limitazione del contagio e dobbiamo riuscire a sfruttarlo con raziocinio, a vantaggio della salute e al tempo stesso dell’economia”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Virus riprende e viaggi annullati. Evitare e combattere i profittatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 luglio 2021

Le prime timide percentuali di annullamento viaggi cominciano a circolare come indesiderata reazione alle tutt’altro che timide percentuali della ripresa diffusione del virus. In diversi non se ne vogliono ancora rendere conto, ma la realtà è più dura dei desiderata, e le scanzonate ballate di orgoglio italiano di una settimana calcistica fa, cominciano a dare i loro risultati. Quella sorta di lotta al coltello tra poveri, che avevamo già intuito come rinascita economica a suon di aumenti assurdi, corre il rischio di diventare letale per i consumatori. Già fragili in buona parte e, finito il grasso accumulato da tempi altrettanto grassi, i consumatori hanno provato a mescolare il frugale con la felicità della vacanza, del viaggio, del non-pensiero e del riposo dai riposti lockdown. In questa realtà da film di fantascienza catastrofista c’è un pericolo umano che si aggira insieme a quello virologico: la fregatura. Gli esperti della fregatura si sono fatti più disperati e più aggressivi. E nonostante gli appelli di governanti e circoli umanitari per agire in modo disciplinato per mantenere a galla la barca comune nella furia della tempesta, la guerra per appropriarsi delle scialuppe di salvataggio è cominciata: nella ignoranza che una volta in mare queste scialuppe non hanno lidi ma solitudini e nuove disperazioni. Ancora in voga, nonostante diverse perplessità e attentati (anche legislativi), la forza del Diritto, contro quella della spada, sembra poter essere utile.Diritto che è bene rammentare, ripassare, rispolverare, chiamando tutti i suoi protagonisti e meccanismi alla luce e, in certi casi, alla lotta.Principio base: ogni annullamento causa covid (divieti di vario tipo) dà diritto al rimborso in soldi al 100%. Ma la prevenzione individuale ognuno se la paga: il timore di covid, fa rientrare l’annullamento nell’ambito dei normali contratti tra fornitore del servizio e utente (penalità, etc).Trasporti: voli, treni, navi, autobus noleggi. Causa covid sono tutti rimborsabili in denaro al 100%. Se annullano i fornitori per loro esigenze di pianificazione commerciale (aerei con pochi passeggeri, per esempio) e non per covid, in alcuni casi ai consumatori sono dovuti anche indennizzi.Alberghi e alloggi vari. Causa covid sono rimborsabili in denaro al 100%. Causa paura di covid: se da parte del fornitore del servizio, non si esclude l’indennizzo per vacanza rovinata; se da parte del consumatore, occorre verificare le penali specifiche del servizio. Se l’interlocutore è italiano o comunitario (UE) la richiesta e l’eventuale contenzioso sono “facili”, altrimenti sono “difficili”. Dopo le richieste di rimborso coi canali più o meno facili che ogni fornitore di servizio mette a disposizione (modulistica e mail), in mancanza di considerazione dopo pochi giorni, occorre passare alle “maniere forti”: pec (solo per i fornitori italiani) o raccomandata A/R di diffida, intimando il rimborso del dovuto e minacciando di rivolgersi alle autorità preposte.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Compagnie aeree sanguisughe e disperate. Enac le metterà in riga?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 luglio 2021

L’Enac ha minacciato multe fino a 50.000 euro per i vettori aerei che fanno pagare sovrapprezzi per assegnare posti di bambini e disabili accanto ai rispettivi accompagnatori . Ottimo intervento nell’ambito delle competenze di Enac, ma immaginiamo la grande paura che queste compagnie “sanguisughe” si prenderanno…. Vicina allo zero. Non sarebbe la prima volta. Ricordiamo l’anno scorso quando Enac intimò ai vettori aerei di non esercitare il diritto esclusivo di rimborsare i viaggi non effettuati colpa covid, nonostante la legge speciale italiana lo prevedesse ma in contrasto con le norme Ue… tutte continuarono a farlo: ancora oggi se ne fregano, nonostante termini di legge scaduti e nonostante dopo 12 mesi dall’emissione dei voucher c’è l’obbligo di rimborso in denaro. E’ evidente che occorrono provvedimenti più severi, tipo le multe milionari dell’Antitrust (con la speranza che poi i Tar non le boccino) oppure NUOVA NORMATIVA che preveda blocchi della loro attività, anche in attesa degli eventuali ricorsi che i vettori potrebbero presentare.Purtroppo siamo arrivati ad un livello di sopportabilità vicino allo zero da parte degli utenti di questi servizi e le norme, oltre a non essere rispettate, riescono ad essere eluse.Questo, tra l’altro, grazie alla ripresa del covid e alle chiusure (per il momento a macchia di leopardo), accade alla vigilia di una probabile disaffezione dell’utenza al trasporto aereo, nonché disdette. Niente ci dice che queste sanguisughe di vettori aerei non si comporteranno nello stesso modo in cui si sono comportati fino ad oggi. Passeggeri avvisati, passeggeri mezzo salvati. Per il momento. Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid. FdI: sistema trasporti ferroviario regionale al collasso per limite capienza al 50 per cento

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 luglio 2021

“Il sistema dei trasporti ferroviario regionale è al collasso a causa delle limitazioni della capienza massima consentita al 50 per cento sui treni a lunga percorrenza”.È quanto dichiarano il senatore Massimo Ruspandini, capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Trasporti al Senato e responsabile Nazionale del Dipartimento Trasporti, e Marco Carmine Foti, dirigente nazionale del Dipartimento Trasporti di Fratelli d’Italia.”Intercity e Frecce viaggiano mezzi vuoti sottraendo la possibilità a 500 persone per treno di poter viaggiare con i servizi nazionali e riversarsi sui treni regionali, dove peraltro permane il limite (teorico) dell’80 per cento di capienza e dove molto spesso si creano grandi assembramenti a discapito di sicurezza e qualità dei servizi. Si aggiunga anche che la soluzione della prenotazione sui treni a lunga percorrenza sta mandando in tilt il sistema, con intercity e frecce semi-vuoti ed i passeggeri ad optare per la scelta dei servizi regionali. Contribuendo ancora di più al caos del settore. Il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile non ascolta gli appelli delle Regioni che si ritrovano a gestire servizi che comunque non possono superare l’80 per cento della capacità di carico. Siamo l’unica Nazione al mondo in cui è stato prima inserito il limite delle restrizioni e successivamente non è stato mai eliminato. Si è deciso quindi di penalizzare pesantemente il trasporto pubblico locale ferroviario in un momento così delicato per la mobilità turistica e sistematica” concludono Ruspandini e Foti.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grandi navi: Rotta, bene lo stop, ora un nuovo progetto di città

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 luglio 2021

“Un passo fondamentale per la tutelare l’integrità ambientale, paesaggistica e culturale di Venezia che, proprio a causa del transito delle grandi navi nella laguna, ma anche dell’intera gestione della città, rischia di perdere il suo status di patrimonio dell’umanità Unesco”. Lo dichiara la presidente della commissione Ambiente della Camera, Alessia Rotta, commentando il via libera in consiglio dei ministri al decreto legge sullo stop alle grandi navi a Venezia. “È altrettanto importante – aggiunge la presidente Rotta – che il governo abbia stabilito interventi per compensare e risarcire le perdite degli operatori economici e tutelare i livelli occupazionali. Perseguire la sostenibilità ambientale e tutelare l’immenso e inestimabile patrimonio di Venezia è fondamentale, a patto che vi siano investimenti significativi per il rilancio della città e che si garantisca sostenibilità economica e sociale. Venezia è una ricchezza per il sistema Paese e un patrimonio di tutta l’umanità. Oggi si compie un passo storico per proteggerla. Ora serve un lavoro di progettazione per un nuovo modello di città” .

Posted in Politica/Politics, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobilità comunitaria in pandemia

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 luglio 2021

In Europa vi sono oltre 17 milioni di cittadini europei in mobilità, ossia che risiedono in uno Stato membro diverso da quello di cui hanno la cittadinanza, diretta conseguenza della libera circolazione che vige nell’Unione. Tuttavia i loro diritti civili e politici, garantiti dalla cittadinanza europea, non sempre vengono pienamente riconosciuti quando essi si spostano in altri Stati membri, e perdurano difficoltà di inserimento e di integrazione anche per chi fa giuridicamente parte della stessa entità politica sovranazionale. In un’Europa politicamente divisa e contraddittoria, i cittadini europei stanno diventando sempre più consapevoli della necessità di essere rappresentati, tutelati e tra loro connessi, proprio come ha dimostrato l’affluenza record alle elezioni europee del 2019. Il progetto Eureka, finanziato dall’UE, intende contribuire a facilitare l’esercizio dei diritti di libera circolazione, l’inclusione e la partecipazione dei cittadini mobili dell’UE negli Stati membri ospitanti, attraverso un mutuo scambio locale, nazionale e transnazionale di capacità e competenze, basato anche su un aumentato livello di accesso e fruizione delle informazioni digitali. In particolare, il progetto promuove una campagna di disseminazione per aumentare la visibilità e ampliare le conoscenze e le competenze dei cittadini comunitari in mobilità, grazie all’utilizzo di tre strumenti inediti: un handbook dal titolo Eu Citizens go digital sulle buone pratiche e raccomandazioni da mettere in campo per ciascuno Stato membro; un Portale web unico, pratico e di facile utilizzo, denominato Key for mobility; e, soprattutto, un’APP ad esso collegata, che consente in ogni momento, da ogni dispositivo mobile, di trovare informazioni e indicazioni utili, rappresentando così un vademecum del cittadino comunitario in movimento. Questi tre media digitali rappresentano strumenti preziosi per esercitare con maggiore pienezza e consapevolezza i diritti di cittadinanza dell’UE e per rafforzare il senso di appartenenza a valori comuni. Cittadini informati, consapevoli e digitalmente alfabetizzati sono europei più integrati e tra loro connessi. Tuttavia, l’attuale fase di contrasto al Covid mette sul tavolo alcune sfide importanti proprio riguardo alla circolazione dei cittadini comunitari nell’Unione: come garantire e tutelare il diritto alla libera mobilità tra Stati membri in tempo di restrizioni differenziate a causa della pandemia, a campagna vaccinale ancora in corso e con la persistenza di discrepanze amministrative e procedurali tra i singoli Paesi? Come arginare il rischio di sfruttamento dei migranti comunitari, visto che dall’inizio dell’emergenza pandemica la circolazione intra-UE è stata consentita soprattutto a lavoratori stagionali e badanti? E quali questioni giuridiche si dovranno affrontare con l’adozione del green pass, che mette in conflitto la tutela della salute con il pilastro europeo della libera circolazione? Questi ed altri nodi problematici saranno trattati nel corso del mid-term meeting del progetto Eureka, nel cui ambito, a partire dalle sollecitazioni di alcuni main speaker europei, scaturirà un dibattito dialogato nel quale saranno raccolti commenti e domande da parte di un gruppo selezionato di esperti, giornalisti, practictioners provenienti da Croazia, Francia, Germania, Italia, Portogallo e Romania. Un evento unico e da non perdere, per tornare insieme al futuro dell’Europa.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lignano ricorda Hemingway a 60 anni dalla morte dello scrittore

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2021

Hemingway arrivò a Lignano Sabbiadoro nel 1954 e questo passaggio è un’eredità importante per la località friulana (la cui fondazione risale al 1903), che lo scrittore definì la Florida d’Italia, colpito dal paesaggio e dalla visionarietà progettuale della nascitura Lignano Pineta.E se Lignano non è solo mare, sole, sabbia dorata, divertimento, ma è anche cultura, lo deve a questo un visitatore d’eccezione, di cui il 2 luglio ricorre il 60° anniversario della morte: il premio letterario istituito dalla località friulana in suo onore, di cui è appena terminata la 37^ edizione, coinvolge ogni anno, infatti, prestigiosi nomi di caratura internazionale ed è uno degli eventi più attesi dell’anno.Doveva esserci già caldo quando l’autore de Il vecchio e il mare, nell’aprile 1954, arrivò, appunto, a Pineta (Lignano occupa una penisola triangolare, delimitata dalle tre acque dall’Adriatico, della laguna di Marano e della foce del Tagliamento, e da est verso ovest si suddivide tra Sabbiadoro, Pineta e Riviera), in quella che era ancora solo un cantiere del visionario architetto Marcello D’Olivo, la meravigliosa e unica cittadina a forma di chiocciola che oggi tutti conoscono e che ospita edifici dall’architettura straordinaria, quali villa Mainardis, una delle costruzioni del ‘900 più importanti di tutto il Mediterraneo, anche per le sue forme circolari, perfettamente armoniche con l’impianto progettuale di D’Olivo.Le foto d’epoca ritraggono il grande Hemingway mentre fa uscire la sabbia dalla sua scarpa in un panorama ancora senza nulla intorno: la laguna (https://www.turismofvg.it/Lagune/Laguna-di-Marano), così come il Tagliamento, era uno dei luoghi più amati, in cui amava andare a caccia di anatre selvatiche da canneti, pinete selvagge e isolotti.Ernest Hemingway si recò più volte in Friuli e ne parlò nel un suo libro memorabile, Addio alle armi, che racconta, nella finzione romanzesca, parte della sua esperienza nella Prima Guerra mondiale. Il suo rapporto con queste nostre terre si rinsaldò nel corso degli anni grazie all’amicizia con la famiglia Kechler, che lo ospitò spesso nelle proprietà friulane e, appunto, nella nascente Lignano.Ne scrisse anche in Di là dal fiume e tra gli alberi, romanzo friulano ancora oggi molto amato dal pubblico, legato anche una storia tutta friulana con la giovane Adriana Ivancic, la diciannovenne cugina di Kechler.In memoria del suo passaggio Lignano Sabbiadoro ha dedicato a Hemingway un parco, dove era stato ipotizzato potesse avere una sua villa, proprio come fece Alberto Sordi: il parco è una bellissima area verde di Pineta in cui potersi rilassare o fare fitness, seguendo anche un percorso vita. All’interno di questo polmone verde sono stati creati anche sentieri per piacevoli passeggiate, aree per i più piccoli e un bellissimo spazio per spettacoli all’aperto.E parlando di Hemingway, una zona del Parco è dedicata al ricordo della sua vita, con mostre fotografiche permanenti e scritti. Questo spazio ospita anche la Festa dei Fiori, che segna l’inizio della stagione estiva.Forse meno noto alle cronache ufficiali, ma bellissimo e struggente nel suo essere rimasto pressoché intatto, quasi come quando lo scrittore lo frequentava, è un luogo come la Bilancia di Bepi, una grande bilancia da pesca, caratteristica di questa zona di dialogo tra più acque, immersa nel verde smeraldo liquido della laguna di Marano, alle foci del fiume Stella, riserva naturalistica straordinaria.Attualmente gestita da Daniele, skipper con laurea in Tecnologie Multimediali, che ha girato il mondo ed è poi tornato nella bassa friulana, nipote del Bepi dei tempi di Hemingway, ha conservato inalterato lo stile del cottage in legno da cui si manovra la rete della bilancia ed è un piccolo angolo di pace, a un passo da tutto, ma fuori dal mondo. Se si entra in una delle sue salette, le foto con dedica (a Bepi) di Hemingway sono ancora lì, così come quelle di altre celebrità dell’epoca, insieme un po’ di memorabilia a tema marinaresco, e per un attimo si respira l’atmosfera di quel periodo di rinascita e sogno: “For Giuseppe Ciprian from his friends Mary and Ernest Hemingway” recita lo scritto autografo, datato 6 agosto 1954. E sotto, sulla stessa foto, c’è un’altra dedicata, fatta però a Daniele, da un parente dello scrittore. Amicizia a distanza e continuità, piccoli miracoli che ogni tanto succedono e rendono ancora più speciali i luoghi e le storie.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »