Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘parma’

L’Università di Parma tra le eccellenze nella ricerca sullo sviluppo di calcolatori quantistici

Posted by fidest press agency su sabato, 4 settembre 2021

La ricerca condotta all’Università di Parma per lo sviluppo di innovativi Computer Quantistici si conferma ai vertici internazionali. L’ulteriore attestazione arriva grazie a un importante riconoscimento conferito ad Alessandro Chiesa, ricercatore al Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche. Il premio, sponsorizzato dall’American Institute of Physics, è stato attribuito da un comitato di esperti nell’ambito della conferenza internazionale Magnetism and Magnetic Materials 2020 (programmata in Florida ma tenuta quest’anno in modalità telematica) per il miglior articolo presentato e consiste in 3500 dollari, oltre a un rimborso di 2500 per partecipare alla prossima conferenza in presenza (https://aip.scitation.org/adv/info/award). La ricerca oggetto del premio riguarda lo sviluppo di innovativi calcolatori quantistici basati su materiali magnetici molecolari, e viene condotta da un team di ricercatori Unipr che comprende i docenti Stefano Carretta, Paolo Santini, Sandro Wimberger ed Elena Garlatti, con numerose collaborazioni internazionali. In particolare, l’attività del gruppo si inserisce all’interno dei progetti europei FET-OPEN FATMOLS e QuantERA SUMO (quest’ultimo cofinanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca) e coinvolge aziende leader nel settore IT quali IBM. Allo studio hanno contribuito significativamente anche Francesco Petiziol, già assegnista all’Università di Parma e attualmente post-DOC alla Technische Universität Berlin, ed Emilio Macaluso, assegnista all’Università di Parma. L’attività di ricerca si colloca nell’ambito, in forte crescita, delle tecnologie quantistiche. L’obiettivo di lungo termine è la realizzazione di un computer quantistico, ossia un dispositivo in grado di risolvere in tempi brevissimi problemi impossibili per computer tradizionali, che vanno dalla crittografia allo studio di nuovi materiali, sino all’analisi e alla progettazione di molecole biologiche e medicinali. Sfortunatamente la potenza di questa tecnologia è spesso limitata dalla difficoltà di controllare i fragili sistemi nanoscopici su cui si basa. Il gruppo di fisici dell’Università di Parma sta lavorando all’implementazione di questi innovativi processori con nano-magneti in grado di autocorreggersi, diventando così robusti nei confronti degli errori e quindi in grado di realizzare calcoli complessi.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Climbing for Climate”

Posted by fidest press agency su sabato, 28 agosto 2021

Anche quest’anno l’Università di Parma aderisce a “Climbing for Climate”, iniziativa di sensibilizzazione promossa dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile – RUS e giunta alla terza edizione. Sabato 18 settembre l’Ateneo e il Club Alpino Italiano sezione di Parma organizzano un’escursione nella zona di Prato Spilla, aperta a personale e studenti Unipr. Per iscriversi alla giornata, occorre mandare una mail all’indirizzo climbingforclimate@unipr.it entro lunedì 6 settembre alle 12, indicando ai fini assicurativi nome e cognome, stato (docente, personale tecnico amministrativo, studente, familiare), luogo e data di nascita. L’Università di Parma anche in questo modo testimonia la sua attenzione per i temi legati alla sostenibilità, impegno “trasversale” che coinvolge profondamente tutta la comunità accademica e sul quale si sta lavorando con passione. “Climbing for Climate” vuole sensibilizzare l’opinione pubblica locale e nazionale sui temi dell’Agenda ONU 2030 attraverso la conoscenza dei territori lungo i sentieri del CAI, alla luce degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) delle Nazioni Unite: tra questi, quelli per la promozione del turismo sostenibile (SDG8), dell’inclusione sociale ed economica di chi vive in aree periferiche (SDG10), del supporto alle comunità sostenibili (SDG11), della lotta al cambiamento climatico (SDG13), della promozione della vita sulla terra (SDG15).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Università di Parma è tra le prime 29 in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 agosto 2021

Lo afferma l’Academic Ranking of World Universities (Arwu) di Shanghai, la prestigiosa classifica che mette in fila più di 1.800 università in tutto il mondo e pubblica i risultati delle migliori mille, guidata anche quest’anno da Harvard.L’Ateneo di Parma conferma il piazzamento dello scorso anno, collocandosi nella fascia dal 501° al 600° posto: un risultato significativo, che lo posiziona appunto nella top 29 italiana. Dal punto di vista degli ambiti tematico-disciplinari (Subjects), l’Università di Parma fa registrare i migliori piazzamenti in Food Science & Technology (46° posto al mondo), Veterinary Sciences (101-150), Mechanical Engineering (151-200), Mathematics (201-300), Medical Technology (201-300), Pharmacy & Pharmaceutical Sciences (201-300), Physics (301-400), Biological Sciences (301-400).Il ranking di Shanghai prende in esame diversi indicatori, con particolare attenzione a premi, pubblicazioni, “Highly cited researchers” (cioè gli studiosi più citati), articoli indicizzati in Science Citation Index e così via.Recentemente l’Ateneo di Parma ha collezionato diversi piazzamenti di rilievo in ranking nazionali e internazionali: è sesto a livello nazionale tra i grandi Atenei nella classifica Censis; è quattordicesimo tra le Università italiane nella classifica del Center for World University Rankings – CWUR, che ogni anno prende in esame 20mila Università di tutto il mondo e dove si piazza al 365° posto; è settimo tra gli Atenei italiani classificati nel THE Impact Rankings, che misura il successo delle università negli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) delle Nazioni Unite.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Verrà presentato a Parma un progetto innovativo di economia circolare

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2021

Parma Venerdì 17 settembre 2021, presso il Centro Congressi Santa Elisabetta del Campus Università degli Studi di Parma, si terrà un convegno per presentare un progetto innovativo che si pone come obiettivo la risoluzione dello smaltimento di merce contraffatta, sequestrata e stoccata nei depositi di ADM, Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, mettendo in atto buone pratiche e soluzioni sostenibili.Il sistema della contraffazione sta assumendo sempre più connotati industriali. Secondo un dossier di Confcommercio nel 2019 quasi un consumatore italiano su tre (30,5%) ha acquistato un prodotto contraffatto. Il danno ammonta a 30,2 miliardi di euro (+1,4% rispetto all’anno precedente), con il rischio che si perdano 197.000 posti di lavoro. Il progetto denominato FUTURE TRACK vede tra i protagonisti la startup innovativa Ri.Circola sviluppata sui due cardini specifici delle biotecnologie e dei materiali e INDICAM, l’Associazione per la tutela della proprietà intellettuale che da sempre si propone di identificare i trend, le soluzioni, le tecniche più efficaci e innovative per aumentare la consapevolezza e la protezione dei titoli IP (Intellectual Property).Tutto nasce da un’esigenza: prevenire e contrastare i traffici illeciti di prodotti contraffatti e di merci usurpative anche attraverso la gestione delle merci sequestrate. L’intento è trovare una soluzione per gestire il processo di ri-utilizzo circolare delle materie prime di cui sono composti i prodotti contraffatti attraverso una gestione efficiente e sostenibile. Tale necessità è stata anche esplicitata nel protocollo d’intesa firmato nel 2020 tra l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) e INDICAM.La partnership tra Ri.Circola e INDICAM sembra rispondere perfettamente al 17° SDG dell’Agenda 2030: “Partnership for the goal”. Tra gli attori non può mancare il Ministero delle Transizione Ecologica al quale verrà illustrato in anteprima il progetto, proprio in occasione del convegno.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dall’Università di Parma una Laurea Honoris Causa al Presidente della Repubblica Prof. Sergio Mattarella

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2021

Il Capo dello Stato riceverà la Laurea Magistrale Honoris Causa in Relazioni Internazionali ed Europee (classe LM-52 Relazioni internazionali) il 4 ottobre 2021 nella Chiesa di San Francesco del Prato, la cui riapertura dopo i restauri è prevista per il 3 ottobre.La proposta, formulata dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali, è stata dapprima approvata dal Senato Accademico dell’Ateneo e, nella giornata di ieri, dal Ministro dell’Università e della Ricerca, Prof.ssa Maria Cristina Messa.L’Università di Parma ha formulato la proposta di conferimento della Laurea al Presidente della Repubblica Prof. Sergio Mattarella “per onorare il suo altissimo profilo, nazionale e internazionale, politico e istituzionale e riconoscere il suo quotidiano impegno istituzionale, civile e morale, nella garanzia attiva e nella testimonianza concreta dei valori costituzionali e della libertà, unitamente alla costante ed intensa vicinanza alla causa della ricerca, della formazione e del futuro dei giovani del nostro Paese”.«Per noi è un grande onore e una grande gioia – commenta il Rettore Prof. Paolo Andrei –. L’occasione per un tributo speciale a una personalità di altissimo profilo, a un uomo delle Istituzioni, della democrazia e della Costituzione nel senso più autentico e profondo, a una figura dalla straordinaria visione internazionale. Dal punto di vista dell’esperienza politica e istituzionale, il Presidente Prof. Mattarella ha attraversato gli ultimi quarant’anni di storia della nostra Repubblica, un tempo di grandi trasformazioni, rappresentando un riferimento sicuro e autorevole in tutte le cariche che ha ricoperto. Mi fa piacere ricordare, tra le svariate circostanze meritevoli di attenzione, la sua vicinanza al Paese e agli Italiani durante la pandemia e la sua attenzione costante al mondo dell’educazione, della ricerca e alle giovani generazioni. Grazie Presidente!».

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premi e finanziamenti per la ricerca dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 25 luglio 2021

Parma. La digitalizzazione è entrata di prepotenza in ogni ambito sociale, produttivo e culturale, e le università stanno adeguando i loro programmi formativi e di ricerca per essere sempre più protagoniste della rivoluzione digitale. Un premio e nuovi finanziamenti in ambito Big Data e Artificial intelligence testimoniano la vivacità e la produttività dell’Università di Parma in questo settore di importanza strategica. Nell’ultimo bando dell’International Foundation Big Data and Artificial Intelligence for Human Development (IFAB) ben due progetti su tre approvati sono “targati Unipr”. Il primo, A functional precision medicine platform in adult leukemia, proposto dal Laboratorio di Ematologia Traslazionale e Chemogenomica diretto da Giovanni Roti, docente di Malattie del sangue, è stato selezionato come primo progetto da finanziare a livello nazionale nell’ambito delle scienze mediche per l’integrazione di dati “multi-omici” e lo sviluppo di nuove terapie nelle leucemie acute. Il secondo, ROADSTER (ROAd Digital Sustainable Twins in Emilia-Romagna: Artificial Intelligence for industrial areas), ha come capofila l’Università di Modena e Reggio Emilia e come partecipanti, oltre all’Università di Parma, anche Università di Bologna, CINECA e Unipol Gruppo Spa.Lo scopo del progetto, coordinato per l’Università di Parma da Andrea Prati, docente di Architettura dei calcolatori elettronici e Advanced programming of mobile systems, è realizzare uno studio pilota su come creare una copia digitale (digital twin) del sistema dei trasporti e della logistica per aree industriali in Emilia-Romagna. Nei giorni scorsi, infine, un progetto di ricerca Unipr è stato premiato nell’ambito del “Premio Nazionale della Ricerca Big Data e Artificial Intelligence”, nato dalla partnership tra il Web Marketing Festival e IFAB: un premio speciale da destinare a risultati della ricerca innovativi nell’ambito dei Big Data e dell’AI. Il premio è andato a Francesca Cavaliere, dottoranda in Scienze degli Alimenti al 3° anno. Il suo progetto si occupa di costruire una banca dati di tipo Big Data che contiene i riferimenti dei composti chimici che vengono a contatto con il cibo (Food Contact Chemicals) in modo casuale, come additivo, oppure in modo fraudolento, e che possono essere causa di patologie per l’essere umano. In particolare questi composti vengono analizzati per predire la possibilità che possano agire come interferenti endocrini e innescare forme tumorali come ad esempio il tumore al seno e il tumore alla prostata, i due casi di interesse oggetto del progetto.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parma è sesta tra i grandi atenei italiani

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2021

L’Università di Parma è sesta in Italia nella Classifica Censis delle Università italiane, giunta alla ventunesima edizione, nella sezione grandi Atenei (cioè quelli con un numero di studenti compresi tra 20.000 e 40.000). L’Ateneo nel 2021 si colloca al sesto posto, con un punteggio complessivo di 88,5 rispetto a 90 dello scorso anno. L’Università di Parma segue le Università di Perugia (93,3, che si conferma al primo posto), Salerno (91,8), Pavia (91,2), Calabria (90,2) e Ca’ Foscari (89,7). Questi gli indicatori utilizzati per la valutazione degli Atenei: Servizi, Borse, Strutture, Comunicazione e servizi digitali, Internazionalizzazione, Occupabilità. Tra queste voci, l’Ateneo di Parma fa registrare il miglior punteggio in “Strutture”, dove è al primo posto assoluto con un ottimo 104. A seguire 97 in “Occupabilità” (lo scorso anno 96), 90 in “Comunicazione e servizi digitali” (96 nel 2020), 87 in “Internazionalizzazione” (86 nel 2020), 77 nei “Servizi” e 76 nelle “Borse” (rispettivamente 78 e 79 nel 2020). «Anche quest’anno – spiega il Rettore Paolo Andrei – l’Università di Parma si posiziona nella parte alta della classifica, sia pure con una leggera flessione nel risultato complessivo. Questa circostanza deve spingerci a impegnarci ancora di più e lo stiamo già facendo: ad esempio, in merito ai servizi digitali della comunicazione abbiamo avviato da alcuni mesi il progetto di completa riorganizzazione del portale di Ateneo, che sicuramente potrà offrire un servizio migliore a tutti i nostri interlocutori. Anche sugli altri versanti il nostro impegno prosegue con decisione e gli stimoli derivanti dall’analisi Censis saranno per noi motivo di ulteriore attenzione».

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma si sviluppano nuovi metodi per la simulazione quantistica

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2021

Una simulazione quantistica consiste nel manipolare in laboratorio un sistema microscopico, in modo tale che il suo comportamento simuli quello di un sistema quantistico più complesso, più difficile o addirittura impossibile da riprodurre.Il focus del lavoro, condotto dal Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Università di Parma in collaborazione con l’Imperial College di Londra, è la realizzazione di una strategia di simulazione quantistica per lo studio di interazioni particolarmente complesse tra i costituenti di un sistema quantistico. La strategia si fonda su un approccio bottom-up, in cui le interazioni desiderate vengono prima ingegnerizzate su un numero minimo di costituenti, e in seguito riprodotte in larga scala sull’intero sistema.L’interazione tra le particelle che precedentemente vedeva coinvolti due elementi alla volta, ora si sviluppa contemporaneamente fra tre o più elementi. Queste nuove interazioni sono alla base di modelli avanguardistici per la computazione quantistica e di fenomeni della fisica ad alte energie. I risultati aprono quindi le porte alla riproduzione in laboratorio di sistemi caratterizzati da interazioni controllabili e altamente correlati, favorendo l’implementazione di algoritmi quantistici e l’indagine di stati esotici della materia e della dinamica quantistica di non equilibrio. Il lavoro è frutto della collaborazione tra Sandro Wimberger e Stefano Carretta del Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche e il gruppo di Florian Mintert, docente dell’Imperial College. La collaborazione si è realizzata grazie al premio “Bando Leonardo da Vinci” conferito a Francesco Petiziol (primo autore dell’articolo) durante il dottorato nell’Ateneo di Parma, e al progetto Europeo “Scaling Up quantum computation with MOlecular spins (SUMO)” del programma “QuantERA ERANET Cofund in Quantum Technologies” co-finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, al quale l’Università di Parma partecipa tramite il consorzio INSTM.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dopo l’estate all’Università di Parma si rientra in presenza

Posted by fidest press agency su martedì, 6 luglio 2021

È questo il messaggio di fondo delle delibere con cui Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione delineano le modalità di svolgimento delle attività didattiche per l’Anno Accademico 2021-2022 e per lo scorcio del 2020-2021. Rientro in presenza dunque, nel pieno rispetto degli standard di sicurezza e pronti a cambiare strada se l’evoluzione del quadro sanitario lo rendesse necessario, ma anche disponibilità on line delle videoregistrazioni delle lezioni o di altri materiali audio-video per favorire l’efficacia, l’inclusione e la partecipazione all’esperienza formativa e per andare incontro, in particolare, alle esigenze degli studenti lavoratori e agli studenti che si trovano in condizioni di fragilità. Le “Modalità di svolgimento delle attività didattiche per l’Anno Accademico 2021-2022 e per lo scorcio dell’Anno Accademico 2020-2021” deliberate dagli Organi accademici sono da considerarsi valide per tutti i livelli di formazione, contemperano la sicurezza sanitaria con lo svolgimento delle attività in presenza e prevedono naturalmente la possibilità di modifiche sulla base dell’andamento del quadro pandemico territoriale. Le lezioni saranno in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza, delle esigenze formative e dell’orario delle lezioni indicato nel calendario ufficiale, che sarà pubblicato entro il 31 luglio 2021 sui siti web dipartimentali e sulle consuete piattaforme informatiche. Per favorire il processo di apprendimento di tutti gli studenti, con particolare riferimento agli studenti lavoratori e agli studenti appartenenti alle fasce deboli, sulla specifica piattaforma ad accesso riservato agli studenti dei vari insegnamenti saranno disponibili le videoregistrazioni delle lezioni oppure altro materiale audio-video equivalente, predisposto a cura del docente e funzionale a migliorare la partecipazione e l’inclusività dell’esperienza formativa. Per l’Anno Accademico 2021-22 gli esami di profitto e le sessioni di laurea si svolgeranno in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza. Anche gli esami di profitto e le sessioni di laurea previsti per lo scorcio dell’Anno Accademico in corso (2020-21) saranno in presenza, tranne che per gli studenti in quarantena o per studenti internazionali che non possono spostarsi dal Paese d’origine per motivi sanitari. È comunque consentito sino al 30 settembre 2021 lo svolgimento degli esami di profitto e di laurea a distanza o in modalità mista, in coerenza con i piani organizzativi dipartimentali già approvati. Il ricevimento degli studenti con cadenza almeno settimanale si svolgerà in presenza. Potrà eventualmente svolgersi anche a distanza, previo appuntamento con il docente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visita istituzionale all’Università di Parma della Palestine Technical University Kadoorie

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2021

Dopo oltre un anno di attività di internazionalizzazione condotte a distanza, si torna lentamente verso una normalità, anche in ambito istituzionale.Nei giorni scorsi il Pro Rettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli ha ricevuto la visita di Derar Eleyan, Assistente del Rettore della Palestine Technical University Kadoorie.Derar Eleyan era accompagnato da Nadia Monacelli, Direttrice del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale (CUCI) dell’Ateneo di Parma e da Stefano Caselli, docente del Dipartimento di Ingegneria e Architettura. Una storia travagliata, quella dell’Ateneo palestinese, che ha portato al suo accreditamento ufficiale come prima università statale solo nel 2007.I rapporti dell’Università di Parma con la Palestine Technical University Kadoorie hanno avuto inizio nel 2016 nell’ambito del progetto Erasmus+ ROMOR “Research Output Management through Open Access Institutional Repositories in Palestinian Higher Education Institutions”, che ha visto la partecipazione di quattro atenei palestinesi e quattro europei. Per l’Ateneo di Parma, il coinvolgimento diretto del Dipartimento di Ingegneria e Architettura con Anna Maria Tammaro e Stefano Caselli si è concretizzato nella presenza di diversi studenti e docenti palestinesi per periodi di studio e formazione professionale nell’ambito dell’Ingegneria Informatica e dell’Archivistica Digitale. Il progressivo coinvolgimento del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale ha poi favorito la crescita dei rapporti di collaborazione con la Palestine Technical University Kadoorie, contribuendo significativamente all’obiettivo di questa visita istituzionale, finalizzata ad esplorare concrete opportunità di attivazione di percorsi di doppia titolazione negli ambiti food, economia e ingegneria.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna all’Università di Parma l’Infoday

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 luglio 2021

Martedì 6 luglio si svolgerà l’ormai tradizionale giornata di Orientamento estivo dell’Università di Parma Infoday – Dalla Maturità all’Università (https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/infoday-3/). A pochi giorni dall’apertura delle immatricolazioni, prevista per giovedì 8 luglio, si rinnova, infatti, l’appuntamento per conoscere i corsi di studio dell’Ateneo per l’anno accademico 2021-22.In questa edizione dell’Infoday – Dalla Maturità all’Università, che anche per il 2021 necessariamente si svolgerà online a partire dalle 9 di martedì 6 luglio, sarà possibile incontrare i docenti dell’Università di Parma che saranno presenti sul portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it per rispondere in diretta alle domande di futuri studenti e famiglie sulle caratteristiche e le novità dell’offerta formativa del prossimo anno accademico.Per ogni corso di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico sarà infatti presente un desk virtuale cui sarà possibile accedere in diverse fasce orarie, secondo lo schema indicato nel programma. Ai desk virtuali saranno presenti docenti e tutor che presenteranno brevemente i corsi e risponderanno in diretta alle domande dei partecipanti, integrando e approfondendo tutte le informazioni già presenti sul portale.Per tutta la giornata, dalle 9 alle 16, saranno disponibili anche i desk virtuali di molti servizi di Ateneo quali Orientamento, Tasse, contributi e diritto allo studio, ER.GO, Centro Accoglienza e Inclusione (con le Eli-che Servizio per student* con disabilità, D.S.A., B.E.S., fasce deboli e il servizio di Counseling Psicologico) e il Welcome Point Matricole, accessibili sempre dal portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it.Il Servizio le Eli-che riceverà anche in presenza su appuntamento nella sede in vicolo dei Mulini 5; è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 329 0189240. La novità dell’edizione 2021 è la possibilità di visitare nel pomeriggio le strutture dipartimentali, accompagnati da docenti e tutor e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza legati alla presente situazione sanitaria. Per farlo, è necessario prenotarsi iscrivendosi entro mercoledì 30 giugno 2021 al link https://bit.ly/2Sxfe4A

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Università di Parma propone lezioni gratuite online

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2021

(https://www.unipr.it/orientamento_in_ingresso) rivolte agli studenti diplomati che intendono partecipare, per l’anno accademico 2021-22, alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato nazionale di settembre.Per partecipare alle lezioni è necessario iscriversi compilando i form online che saranno aperti da lunedì 14 giugno alle 9 a giovedì 15 luglio alle 13: · https://www.unipr.it/node/29944 per i corsi di area medico-sanitaria (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina Veterinaria e Professioni sanitarie) · https://www.unipr.it/node/29943 per il corso di Architettura Rigenerazione Sostenibilità. Le lezioni per l’ammissione ai corsi di area medico-sanitaria si terranno dal 22 al 30 luglio e forniranno un inquadramento sui contenuti essenziali delle principali discipline oggetto delle prove di ammissione e sulle modalità di svolgimento dei test. Le lezioni saranno tenute da docenti dei Dipartimenti di Medicina e Chirurgia, Scienze Medico-Veterinarie, Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche e Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale. Giovedì 22 luglio, dalle 10 alle 13, si terrà anche l’incontro di preparazione per gli studenti interessati al test di Architettura Rigenerazione Sostenibilità. L’incontro sarà tenuto da alcuni docenti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura.Le lezioni si svolgeranno online. Qualche giorno prima dell’inizio saranno inviati a tutti gli iscritti le modalità e il link per l’accesso.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parma università: apertura delle immatricolazioni per l’anno accademico 2021-22

Posted by fidest press agency su martedì, 8 giugno 2021

Parma La registrazione anticipata è utile naturalmente per tutti i corsi (ottenere le credenziali prima dell’8 luglio fa risparmiare comunque tempo all’atto dell’immatricolazione) ma lo è in modo particolare per i corsi in ordine cronologico di iscrizione con valorizzazione del merito, per i quali il “fattore tempo” è molto importante: se si ottengono già ora le credenziali individuali, da oggi si potrà procedere direttamente alla prenotazione del posto senza dover inserire i dati richiesti in fase di registrazione. Per accedere alla procedura di registrazione è sufficiente andare sul sito web di Ateneo alla pagina https://www.unipr.it/iscrizioni. È possibile registrarsi con credenziali SPID o senza credenziali SPID Per l’anno accademico 2021-22 l’Università di Parma presenta un’offerta formativa ancora più ricca e articolata, composta di 96 corsi complessivi: 42 Corsi di Laurea – 3 anni 7 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico – 5 o 6 anni 47 Corsi di Laurea Magistrale – 2 anni Tutte le informazioni sulla nuova offerta formativa sono costantemente aggiornate sul sito web dell’Università http://www.unipr.it e sul sito “Il mondo che ti aspetta”, che l’Ateneo di Parma ha appositamente realizzato per le future matricole. A luglio “Il mondo che ti aspetta” sarà affiancato da un altro importante appuntamento di orientamento e informazione: l’“Info Day – Dalla Maturità all’Università”, in programma per martedì 6 luglio. Per ogni altra attività di orientamento è sempre a disposizione degli studenti alle prese con la scelta universitaria e delle famiglie la UO Orientamento e Job Placement dell’Ateneo, Servizio Orientamento.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Torna all’università di Parma l’infoday

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 Maggio 2021

Martedì 6 luglio si svolgerà l’ormai tradizionale giornata di Orientamento estivo dell’Università di Parma Infoday – Dalla Maturità all’Università (https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/infoday-3/). A pochi giorni dall’apertura delle immatricolazioni, prevista per giovedì 8 luglio, si rinnova, infatti, l’appuntamento per conoscere i corsi di studio dell’Ateneo per l’anno accademico 2021-22.In questa edizione dell’Infoday – Dalla Maturità all’Università, che anche per il 2021 necessariamente si svolgerà online a partire dalle 9 di martedì 6 luglio, sarà possibile incontrare i docenti dell’Università di Parma che saranno presenti sul portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it per rispondere in diretta alle domande di futuri studenti e famiglie sulle caratteristiche e le novità dell’offerta formativa del prossimo anno accademico.Per ogni corso di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico sarà infatti presente un desk virtuale cui sarà possibile accedere in diverse fasce orarie, secondo lo schema indicato nel programma. Ai desk virtuali saranno presenti docenti e tutor che presenteranno brevemente i corsi e risponderanno in diretta alle domande dei partecipanti, integrando e approfondendo tutte le informazioni già presenti sul portale.Per tutta la giornata, dalle 9 alle 16, saranno disponibili anche i desk virtuali di molti servizi di Ateneo quali Orientamento, Tasse, contributi e diritto allo studio, ER.GO, Centro Accoglienza e Inclusione (con le Eli-che Servizio per student* con disabilità, D.S.A., B.E.S., fasce deboli e il servizio di Counseling Psicologico) e il Welcome Point Matricole, accessibili sempre dal portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it.La novità dell’edizione 2021 è la possibilità di visitare nel pomeriggio le strutture dipartimentali, accompagnati da docenti e tutor e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza legati alla presente situazione sanitaria. Per farlo, è necessario prenotarsi iscrivendosi entro mercoledì 30 giugno 2021 al link https://bit.ly/2Sxfe4APiù che mai in questa fase di transizione, già di per sé delicata, possono essere numerose le incertezze sulla configurazione futura dei corsi di studio, sulle modalità di accesso e di frequenza, sui servizi di supporto agli studenti. Per questi motivi l’Università di Parma, con questo appuntamento di Orientamento, vuole fornire una ulteriore occasione di incontro tra docenti, studenti e famiglie per informare anche sugli ultimi aggiornamenti in atto e fornire indicazioni utili per affrontare in modo consapevole l’ingresso nel mondo universitario.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parma università: Ricerca sugli studenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 Maggio 2021

Parma.Come considerano gli studenti dell’Università di Parma i servizi che Ateneo e Comune mettono a loro disposizione? Quanto li utilizzano? Quale è il loro grado di soddisfazione? E come valutano il vivere a Parma? Una prima indagine conoscitiva, ad oggi unica nel suo genere, nata per misurare percezione e fruizione dei servizi che Università e Comune di Parma mettono a disposizione degli studenti, sondando le loro conoscenze e il loro grado di soddisfazione ed evidenziando quindi le aree sulle quali è necessario intervenire da parte dei due enti per rendere sempre più Parma una città universitaria. Ma anche una fotografia dell’ “universo studenti”: delle caratteristiche, delle abitudini, dei comportamenti, delle attese degli studenti dell’Università di Parma. L’Università ha coinvolto nel progetto la UO Comunicazione Istituzionale (committente della ricerca) e il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali – DSEA (ambito ricerche di mercato e strategie di marketing). La responsabilità scientifica è stata affidata ai docenti Cristina Ziliani (coordinatrice del gruppo di lavoro del DSEA), Guido Cristini e Beatrice Luceri, mentre le funzioni più operative sono state svolte dai borsisti Simone Aiolfi e Giada Salvietti. I dati sono stati raccolti mediante un questionario online nel periodo giugno 2020 – settembre 2020. A causa dell’emergenza sanitaria, è stato richiesto di basare le risposte sul primo semestre dell’a.a. 2019-2020, in modo da ottenere una “fotografia” dei comportamenti “pre Covid-19” che sarà un utile riferimento qualora si volesse ripetere l’indagine periodicamente. Il campione è stato di 4.094 studenti, iscritti a lauree triennali, a ciclo unico e magistrali. Un campione rappresentativo (il 18% dell’universo studentesco) che rispecchia la composizione degli studenti per Dipartimento, tipo di corso e residenza. Diversi gli aspetti indagati: dall’abitare allo studiare, dal tempo libero alla percezione della città e a conoscenza, utilizzo, importanza e soddisfazione relativi ai servizi offerti da Ateneo e Comune. I servizi di Ateneo considerati importanti per la vita dello studente sono molti (10 sopra la mediana), e ruotano intorno alla Student card con i suoi sconti e convenzioni, e ad Er.Go (borse di studio ecc). In una scala di soddisfazione da 1 a 7, ben 9 dei 15 servizi considerati hanno raccolto voti 6 e 7 da oltre il 50% dei rispondenti. L’importanza dei servizi del Comune per la vita dello studente a Parma ruota invece attorno a un numero più ristretto di servizi (3 sopra la mediana), tutti legati al mondo mobilità: abbonamenti a prezzo agevolato, orari notturni dei bus e “MiMuovo” sono considerati importantissimi, sono anche ben noti e anche la soddisfazione è superiore alla mediana. Gli esiti della ricerca possono fornire informazioni molto utili a Università e Comune, perché mettono in evidenza le aree sulle quali è necessario intervenire per rendere sempre più Parma una città universitaria. La ricerca rappresenta in ogni caso un primo tassello di un’attività che può proseguire e implementarsi, continuando, affinando e approfondendo ulteriormente la rilevazione sulla componente studentesca, monitorando alcuni dei fenomeni nel tempo e aggiungendo di volta in volta approfondimenti su temi specifici, come è nella natura di un “Osservatorio” che si vorrebbe costituire sul tema; inoltre il quadro non sarebbe completo se non si raccogliessero anche le attese, le percezioni e la visione degli altri stakeholder, quali enti pubblici, associazioni e istituzioni culturali cittadine.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova offerta formativa dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 Maggio 2021

Parma. Si aprono giovedì 8 luglio le immatricolazioni all’Università di Parma, che per l’anno accademico 2021-22 presenta un’offerta formativa ancora più ricca e articolata (https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/scegli-il-tuo-corso/), composta di 96 corsi complessivi. La nuova offerta formativa è stata approvata nei giorni scorsi dagli Organi accademici. Al debutto quattro nuovi Corsi (due triennali, uno magistrale a ciclo unico e uno magistrale) in quattro ambiti diversi: Design Sostenibile per il Sistema Alimentare (LT – Corso interateneo con il Politecnico di Torino) Language Sciences and Cultural Studies for Special Needs (LM – Corso internazionale erogato in inglese in modalità blended) Medicine and Surgery (LMCU – Corso con sede a Piacenza, erogato in inglese) Scienza dei Materiali (LT) Questa l’articolazione della nuova offerta formativa, che copre tutti gli ambiti di studio dei 9 Dipartimenti dell’Ateneo: 42 Corsi di Laurea – 3 anni 7 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico – 5 o 6 anni 47 Corsi di Laurea Magistrale – 2 anni Le immatricolazioni all’Università di Parma per l’anno accademico 2021-22 si apriranno giovedì 8 luglio. La procedura per effettuare l’immatricolazione è interamente online e dev’essere preceduta dalla registrazione al sistema informativo universitario.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neuroscienze: uno studio dell’Università di Parma svela nuove caratteristiche dei “neuroni specchio”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 Maggio 2021

È stata pubblicata sulla rivista scientifica “Current Biology” una ricerca effettuata dal gruppo di Luca Bonini, docente di Psicobiologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, volta a chiarire le tipologie di neuroni del nostro cervello che rappresentano sia le nostre azioni eseguite sia quelle che osserviamo eseguite dagli altri. Il cervello dei primati, umani e non, contiene una molteplicità di tipologie di neuroni diversi, che svolgono un’altrettanto ampia gamma di funzioni. Sin dalla loro scoperta da parte del gruppo di Giacomo Rizzolatti all’Università di Parma, tuttavia, poco o nulla si sapeva fino ad oggi riguardo a che tipo di neuroni potessero essere i “neuroni specchio”. Alcune di queste cellule erano state identificate come cellule piramidali, ossia implicate nella generazione del movimento: ma la maggior parte di queste ultime non solo non rispondono, ma addirittura si inibiscono durante l’osservazione di azioni altrui. Lo studio pubblicato su “Current Biology” ha dimostrato per la prima volta una molteplicità di caratteristiche nella scarica dei neuroni specchio della scimmia propriamente detti, quelli cioè che si comportano nello stesso modo durante l’esecuzione e l’osservazione di azioni, rivelando che molte di queste cellule presentano caratteristiche tipiche degli interneuroni inibitori. Lo studio suggerisce quindi che nel cuore delle aree motorie, che costituiscono il motore dei nostri comportamenti volontari, esistono meccanismi capaci di funzionare come “un motore in folle”, senza cioè generare movimento. Un passo importante verso la possibilità di identificare nel dettaglio, con tecniche causali, i microcircuiti locali che consentono al cervello di sfruttare gli stessi neuroni per molteplici funzioni, da quelle legate alla pianificazione motoria a quelle percettive e socio-cognitive. La ricerca, che ha come primi autori Carolina Giulia Ferroni e Davide Albertini, è stata condotta nel Laboratorio di Neurofisiologia e Neuroetologia del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, con il coordinamento di Luca Bonini, nell’ambito di un progetto finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca (ERC starting grant) e dal Ministero dell’Università e Ricerca italiano.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I “Seminari di Europa” dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2021

Parma martedì 27 aprile, alle 17, i “Seminari di Europa” dell’Università di Parma, dedicati alle “Prime lezioni di storia antica”. Alle 17 sul canale YouTube dell’Università con il docente Ugo Fantasia. Scrive al riguardo il prof Fantasia: “La guerra nella Grecia arcaica e classica ha conosciuto un indiscusso protagonista, l’oplite, il fante con armamento pesante inserito in una formazione serrata, la falange, che costituiva il nerbo degli eserciti di terra, non professionali, dei numerosi piccoli Stati in cui la Grecia era divisa. Ma la macchina da guerra più potente fu l’esercito macedone creato, verso la metà del IV secolo a.C., dal re Filippo II e guidato da suo figlio Alessandro il Grande alla conquista dell’impero persiano. Nel corso del V secolo a.C., tuttavia, l’Atene democratica esercitò per circa due generazioni un’egemonia politica e militare fondata non su un esercito di terra, ma sul possesso di una flotta di alcune centinaia di navi da guerra, le triremi, che i ben addestrati equipaggi ateniesi portarono a un altissimo livello di efficienza”.I Seminari di Europa, curati da Alessandro Pagliara, docente di Storia romana all’Università di Parma, sono promossi dall’Ateneo con il Comune di Parma, e sono realizzati con il patrocinio e il sostegno finanziario dell’Istituto Italiano per la Storia antica, della Giunta Centrale per gli Studi Storici e della Fondazione Cariparma. La partecipazione all’edizione 2020-21 dei Seminari di Europa – organizzati da soggetto qualificato MIUR – è valida per i docenti come aggiornamento professionale per sei ore complessive. Gli insegnanti potranno iscriversi gratuitamente attraverso la piattaforma S.O.F.I.A., selezionando l’iniziativa formativa 56976.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Seminari di Europa”, organizzati dall’Università di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2021

S’intitola Prime lezioni di storia antica il terzo ciclo dei Seminari di Europa (www.seminari-di-europa.unipr.it), che riprendono dal 27 aprile in modalità on line. Sei nuovi appuntamenti ogni martedì, fino al 1° giugno, per la rassegna nata nel 2018 per riflettere sui temi dell’incontro tra culture e sul patrimonio culturale europeo come bene comune, sugli ideali, i principi e i valori che ne sono alla base.L’iniziativa, curata da Alessandro Pagliara, docente di Storia romana all’Università di Parma, è promossa dall’Ateneo con il Comune di Parma, ed è realizzata con il patrocinio e il sostegno finanziario dell’Istituto Italiano per la Storia antica, della Giunta Centrale per gli Studi Storici e della Fondazione Cariparma.Inserito nell’ambito delle celebrazioni per Parma Capitale Italiana della Cultura e parte dell’offerta didattica di orientamento in ingresso dell’Ateneo di Parma, il terzo ciclo dei Seminari di Europa si articolerà dunque nella forma di sei Prime lezioni di storia antica, tenute da docenti dell’Unità di Storia del Dipartimento di Discipline Umanistiche Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC dell’Università di Parma e ideate per gli alunni delle scuole del territorio e per il pubblico in generale. Le lezioni sono state registrate al Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo – CAPAS dell’Università, che ha curato riprese, montaggio e confezionamento dei contributi.L’appuntamento è ogni martedì, dal 27 aprile al 1° giugno, a partire dalle 17 sul canale YouTube dell’Università di Parma. Le lezioni saranno disponibili anche sul sito dei Seminari di Europa e sul sito dell’Istituto Italiano per la Storia antica di Roma nel corso della tarda primavera 2021. La partecipazione all’edizione 2020-21 dei Seminari di Europa – organizzati da soggetto qualificato MIUR – è valida per i docenti come aggiornamento professionale per sei ore complessive. Gli insegnanti potranno iscriversi gratuitamente attraverso la piattaforma S.O.F.I.A., selezionando l’iniziativa formativa 56976.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Translational Research Grant” a un progetto dell’Ematologia di Parma

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2021

La Società Internazionale del Mieloma (IMS) e la fondazione americana “Paula and Rodger Riney“ hanno conferito il “Translational Research Grant” 2021 ad un progetto di ricerca presentato da Nicola Giuliani, docente di Ematologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma e dirigente medico della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, attribuendo un finanziamento di 200 mila dollari. Coinvolti Ovidio Bussolati, docente di Patologia Generale al Dipartimento di Medicina e Chirurgia, le assegniste Denise Toscani e Martina Chiu, e dirigenti medici della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Ospedale Maggiore di Parma come Benedetta Dalla Palma. Il progetto è stato selezionato fra molti altri a seguito di un bando competitivo internazionale: la scelta è avvenuta sulla base della qualità, dell’innovatività, della ricaduta clinica della ricerca e del curriculum del proponente. Il mieloma multiplo è un tumore del midollo osseo con un’incidenza stimata in Italia di circa 8 nuovi casi per 100.000 abitanti ogni anno con un’età media alla diagnosi di 65 anni. Le terapie attuali disponibili hanno portato ad un netto miglioramento della sopravvivenza e dei tassi di risposta iniziale alle terapie; nonostante questo la malattia tende a recidivare nel tempo per la persistenza delle cellule tumorali a livello del midollo osseo e in particolare a livello della “nicchia ossea”. Per questo motivo è necessario identificare precocemente la persistenza delle cellule tumorali residue di mieloma multiplo nel midollo osseo per cercare poi con le terapie disponibili di eradicare la malattia. Il progetto premiato è un progetto traslazionale volto a identificare un nuovo approccio diagnostico al mieloma multiplo sulla base delle caratteristiche metaboliche delle cellule tumorali di mieloma. Di fatto, i ricercatori intendono individuare la persistenza delle cellule di mieloma multiplo a livello della nicchia ossea basandosi sulle peculiari caratteristiche metaboliche di queste cellule che utilizzano largamente la glutamina come aminoacido per la loro crescita e sopravvivenza. L’eccessiva captazione di questo aminoacido da parte delle cellule di mieloma favorisce sia la loro persistenza nel midollo osseo e resistenza alle terapie sia la distruzione e fragilità ossea che tipicamente colpisce i pazienti affetti da mieloma multiplo. Sulla base di queste caratteristiche metaboliche verrà valutata la possibilità di usare la glutamina come marcatore diagnostico precoce di persistenza di malattia utilizzando modelli sperimentali e validando il suo utilizzo come nuovo tracciante metabolico in collaborazione con le U.O di Medicina Nucleare del San Raffaele di Milano e della Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, quest’ultima U.O. diretta dalla dr.ssa Livia Ruffini.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »