Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Posts Tagged ‘parma’

L’Università di Parma propone lezioni gratuite online

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2021

(https://www.unipr.it/orientamento_in_ingresso) rivolte agli studenti diplomati che intendono partecipare, per l’anno accademico 2021-22, alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato nazionale di settembre.Per partecipare alle lezioni è necessario iscriversi compilando i form online che saranno aperti da lunedì 14 giugno alle 9 a giovedì 15 luglio alle 13: · https://www.unipr.it/node/29944 per i corsi di area medico-sanitaria (Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina Veterinaria e Professioni sanitarie) · https://www.unipr.it/node/29943 per il corso di Architettura Rigenerazione Sostenibilità. Le lezioni per l’ammissione ai corsi di area medico-sanitaria si terranno dal 22 al 30 luglio e forniranno un inquadramento sui contenuti essenziali delle principali discipline oggetto delle prove di ammissione e sulle modalità di svolgimento dei test. Le lezioni saranno tenute da docenti dei Dipartimenti di Medicina e Chirurgia, Scienze Medico-Veterinarie, Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche e Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale. Giovedì 22 luglio, dalle 10 alle 13, si terrà anche l’incontro di preparazione per gli studenti interessati al test di Architettura Rigenerazione Sostenibilità. L’incontro sarà tenuto da alcuni docenti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura.Le lezioni si svolgeranno online. Qualche giorno prima dell’inizio saranno inviati a tutti gli iscritti le modalità e il link per l’accesso.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parma università: apertura delle immatricolazioni per l’anno accademico 2021-22

Posted by fidest press agency su martedì, 8 giugno 2021

Parma La registrazione anticipata è utile naturalmente per tutti i corsi (ottenere le credenziali prima dell’8 luglio fa risparmiare comunque tempo all’atto dell’immatricolazione) ma lo è in modo particolare per i corsi in ordine cronologico di iscrizione con valorizzazione del merito, per i quali il “fattore tempo” è molto importante: se si ottengono già ora le credenziali individuali, da oggi si potrà procedere direttamente alla prenotazione del posto senza dover inserire i dati richiesti in fase di registrazione. Per accedere alla procedura di registrazione è sufficiente andare sul sito web di Ateneo alla pagina https://www.unipr.it/iscrizioni. È possibile registrarsi con credenziali SPID o senza credenziali SPID Per l’anno accademico 2021-22 l’Università di Parma presenta un’offerta formativa ancora più ricca e articolata, composta di 96 corsi complessivi: 42 Corsi di Laurea – 3 anni 7 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico – 5 o 6 anni 47 Corsi di Laurea Magistrale – 2 anni Tutte le informazioni sulla nuova offerta formativa sono costantemente aggiornate sul sito web dell’Università http://www.unipr.it e sul sito “Il mondo che ti aspetta”, che l’Ateneo di Parma ha appositamente realizzato per le future matricole. A luglio “Il mondo che ti aspetta” sarà affiancato da un altro importante appuntamento di orientamento e informazione: l’“Info Day – Dalla Maturità all’Università”, in programma per martedì 6 luglio. Per ogni altra attività di orientamento è sempre a disposizione degli studenti alle prese con la scelta universitaria e delle famiglie la UO Orientamento e Job Placement dell’Ateneo, Servizio Orientamento.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Torna all’università di Parma l’infoday

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2021

Martedì 6 luglio si svolgerà l’ormai tradizionale giornata di Orientamento estivo dell’Università di Parma Infoday – Dalla Maturità all’Università (https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/infoday-3/). A pochi giorni dall’apertura delle immatricolazioni, prevista per giovedì 8 luglio, si rinnova, infatti, l’appuntamento per conoscere i corsi di studio dell’Ateneo per l’anno accademico 2021-22.In questa edizione dell’Infoday – Dalla Maturità all’Università, che anche per il 2021 necessariamente si svolgerà online a partire dalle 9 di martedì 6 luglio, sarà possibile incontrare i docenti dell’Università di Parma che saranno presenti sul portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it per rispondere in diretta alle domande di futuri studenti e famiglie sulle caratteristiche e le novità dell’offerta formativa del prossimo anno accademico.Per ogni corso di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico sarà infatti presente un desk virtuale cui sarà possibile accedere in diverse fasce orarie, secondo lo schema indicato nel programma. Ai desk virtuali saranno presenti docenti e tutor che presenteranno brevemente i corsi e risponderanno in diretta alle domande dei partecipanti, integrando e approfondendo tutte le informazioni già presenti sul portale.Per tutta la giornata, dalle 9 alle 16, saranno disponibili anche i desk virtuali di molti servizi di Ateneo quali Orientamento, Tasse, contributi e diritto allo studio, ER.GO, Centro Accoglienza e Inclusione (con le Eli-che Servizio per student* con disabilità, D.S.A., B.E.S., fasce deboli e il servizio di Counseling Psicologico) e il Welcome Point Matricole, accessibili sempre dal portale https://ilmondochetiaspetta.unipr.it.La novità dell’edizione 2021 è la possibilità di visitare nel pomeriggio le strutture dipartimentali, accompagnati da docenti e tutor e nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza legati alla presente situazione sanitaria. Per farlo, è necessario prenotarsi iscrivendosi entro mercoledì 30 giugno 2021 al link https://bit.ly/2Sxfe4APiù che mai in questa fase di transizione, già di per sé delicata, possono essere numerose le incertezze sulla configurazione futura dei corsi di studio, sulle modalità di accesso e di frequenza, sui servizi di supporto agli studenti. Per questi motivi l’Università di Parma, con questo appuntamento di Orientamento, vuole fornire una ulteriore occasione di incontro tra docenti, studenti e famiglie per informare anche sugli ultimi aggiornamenti in atto e fornire indicazioni utili per affrontare in modo consapevole l’ingresso nel mondo universitario.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parma università: Ricerca sugli studenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 maggio 2021

Parma.Come considerano gli studenti dell’Università di Parma i servizi che Ateneo e Comune mettono a loro disposizione? Quanto li utilizzano? Quale è il loro grado di soddisfazione? E come valutano il vivere a Parma? Una prima indagine conoscitiva, ad oggi unica nel suo genere, nata per misurare percezione e fruizione dei servizi che Università e Comune di Parma mettono a disposizione degli studenti, sondando le loro conoscenze e il loro grado di soddisfazione ed evidenziando quindi le aree sulle quali è necessario intervenire da parte dei due enti per rendere sempre più Parma una città universitaria. Ma anche una fotografia dell’ “universo studenti”: delle caratteristiche, delle abitudini, dei comportamenti, delle attese degli studenti dell’Università di Parma. L’Università ha coinvolto nel progetto la UO Comunicazione Istituzionale (committente della ricerca) e il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali – DSEA (ambito ricerche di mercato e strategie di marketing). La responsabilità scientifica è stata affidata ai docenti Cristina Ziliani (coordinatrice del gruppo di lavoro del DSEA), Guido Cristini e Beatrice Luceri, mentre le funzioni più operative sono state svolte dai borsisti Simone Aiolfi e Giada Salvietti. I dati sono stati raccolti mediante un questionario online nel periodo giugno 2020 – settembre 2020. A causa dell’emergenza sanitaria, è stato richiesto di basare le risposte sul primo semestre dell’a.a. 2019-2020, in modo da ottenere una “fotografia” dei comportamenti “pre Covid-19” che sarà un utile riferimento qualora si volesse ripetere l’indagine periodicamente. Il campione è stato di 4.094 studenti, iscritti a lauree triennali, a ciclo unico e magistrali. Un campione rappresentativo (il 18% dell’universo studentesco) che rispecchia la composizione degli studenti per Dipartimento, tipo di corso e residenza. Diversi gli aspetti indagati: dall’abitare allo studiare, dal tempo libero alla percezione della città e a conoscenza, utilizzo, importanza e soddisfazione relativi ai servizi offerti da Ateneo e Comune. I servizi di Ateneo considerati importanti per la vita dello studente sono molti (10 sopra la mediana), e ruotano intorno alla Student card con i suoi sconti e convenzioni, e ad Er.Go (borse di studio ecc). In una scala di soddisfazione da 1 a 7, ben 9 dei 15 servizi considerati hanno raccolto voti 6 e 7 da oltre il 50% dei rispondenti. L’importanza dei servizi del Comune per la vita dello studente a Parma ruota invece attorno a un numero più ristretto di servizi (3 sopra la mediana), tutti legati al mondo mobilità: abbonamenti a prezzo agevolato, orari notturni dei bus e “MiMuovo” sono considerati importantissimi, sono anche ben noti e anche la soddisfazione è superiore alla mediana. Gli esiti della ricerca possono fornire informazioni molto utili a Università e Comune, perché mettono in evidenza le aree sulle quali è necessario intervenire per rendere sempre più Parma una città universitaria. La ricerca rappresenta in ogni caso un primo tassello di un’attività che può proseguire e implementarsi, continuando, affinando e approfondendo ulteriormente la rilevazione sulla componente studentesca, monitorando alcuni dei fenomeni nel tempo e aggiungendo di volta in volta approfondimenti su temi specifici, come è nella natura di un “Osservatorio” che si vorrebbe costituire sul tema; inoltre il quadro non sarebbe completo se non si raccogliessero anche le attese, le percezioni e la visione degli altri stakeholder, quali enti pubblici, associazioni e istituzioni culturali cittadine.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova offerta formativa dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 maggio 2021

Parma. Si aprono giovedì 8 luglio le immatricolazioni all’Università di Parma, che per l’anno accademico 2021-22 presenta un’offerta formativa ancora più ricca e articolata (https://ilmondochetiaspetta.unipr.it/scegli-il-tuo-corso/), composta di 96 corsi complessivi. La nuova offerta formativa è stata approvata nei giorni scorsi dagli Organi accademici. Al debutto quattro nuovi Corsi (due triennali, uno magistrale a ciclo unico e uno magistrale) in quattro ambiti diversi: Design Sostenibile per il Sistema Alimentare (LT – Corso interateneo con il Politecnico di Torino) Language Sciences and Cultural Studies for Special Needs (LM – Corso internazionale erogato in inglese in modalità blended) Medicine and Surgery (LMCU – Corso con sede a Piacenza, erogato in inglese) Scienza dei Materiali (LT) Questa l’articolazione della nuova offerta formativa, che copre tutti gli ambiti di studio dei 9 Dipartimenti dell’Ateneo: 42 Corsi di Laurea – 3 anni 7 Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico – 5 o 6 anni 47 Corsi di Laurea Magistrale – 2 anni Le immatricolazioni all’Università di Parma per l’anno accademico 2021-22 si apriranno giovedì 8 luglio. La procedura per effettuare l’immatricolazione è interamente online e dev’essere preceduta dalla registrazione al sistema informativo universitario.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neuroscienze: uno studio dell’Università di Parma svela nuove caratteristiche dei “neuroni specchio”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 maggio 2021

È stata pubblicata sulla rivista scientifica “Current Biology” una ricerca effettuata dal gruppo di Luca Bonini, docente di Psicobiologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, volta a chiarire le tipologie di neuroni del nostro cervello che rappresentano sia le nostre azioni eseguite sia quelle che osserviamo eseguite dagli altri. Il cervello dei primati, umani e non, contiene una molteplicità di tipologie di neuroni diversi, che svolgono un’altrettanto ampia gamma di funzioni. Sin dalla loro scoperta da parte del gruppo di Giacomo Rizzolatti all’Università di Parma, tuttavia, poco o nulla si sapeva fino ad oggi riguardo a che tipo di neuroni potessero essere i “neuroni specchio”. Alcune di queste cellule erano state identificate come cellule piramidali, ossia implicate nella generazione del movimento: ma la maggior parte di queste ultime non solo non rispondono, ma addirittura si inibiscono durante l’osservazione di azioni altrui. Lo studio pubblicato su “Current Biology” ha dimostrato per la prima volta una molteplicità di caratteristiche nella scarica dei neuroni specchio della scimmia propriamente detti, quelli cioè che si comportano nello stesso modo durante l’esecuzione e l’osservazione di azioni, rivelando che molte di queste cellule presentano caratteristiche tipiche degli interneuroni inibitori. Lo studio suggerisce quindi che nel cuore delle aree motorie, che costituiscono il motore dei nostri comportamenti volontari, esistono meccanismi capaci di funzionare come “un motore in folle”, senza cioè generare movimento. Un passo importante verso la possibilità di identificare nel dettaglio, con tecniche causali, i microcircuiti locali che consentono al cervello di sfruttare gli stessi neuroni per molteplici funzioni, da quelle legate alla pianificazione motoria a quelle percettive e socio-cognitive. La ricerca, che ha come primi autori Carolina Giulia Ferroni e Davide Albertini, è stata condotta nel Laboratorio di Neurofisiologia e Neuroetologia del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, con il coordinamento di Luca Bonini, nell’ambito di un progetto finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca (ERC starting grant) e dal Ministero dell’Università e Ricerca italiano.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I “Seminari di Europa” dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2021

Parma martedì 27 aprile, alle 17, i “Seminari di Europa” dell’Università di Parma, dedicati alle “Prime lezioni di storia antica”. Alle 17 sul canale YouTube dell’Università con il docente Ugo Fantasia. Scrive al riguardo il prof Fantasia: “La guerra nella Grecia arcaica e classica ha conosciuto un indiscusso protagonista, l’oplite, il fante con armamento pesante inserito in una formazione serrata, la falange, che costituiva il nerbo degli eserciti di terra, non professionali, dei numerosi piccoli Stati in cui la Grecia era divisa. Ma la macchina da guerra più potente fu l’esercito macedone creato, verso la metà del IV secolo a.C., dal re Filippo II e guidato da suo figlio Alessandro il Grande alla conquista dell’impero persiano. Nel corso del V secolo a.C., tuttavia, l’Atene democratica esercitò per circa due generazioni un’egemonia politica e militare fondata non su un esercito di terra, ma sul possesso di una flotta di alcune centinaia di navi da guerra, le triremi, che i ben addestrati equipaggi ateniesi portarono a un altissimo livello di efficienza”.I Seminari di Europa, curati da Alessandro Pagliara, docente di Storia romana all’Università di Parma, sono promossi dall’Ateneo con il Comune di Parma, e sono realizzati con il patrocinio e il sostegno finanziario dell’Istituto Italiano per la Storia antica, della Giunta Centrale per gli Studi Storici e della Fondazione Cariparma. La partecipazione all’edizione 2020-21 dei Seminari di Europa – organizzati da soggetto qualificato MIUR – è valida per i docenti come aggiornamento professionale per sei ore complessive. Gli insegnanti potranno iscriversi gratuitamente attraverso la piattaforma S.O.F.I.A., selezionando l’iniziativa formativa 56976.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Seminari di Europa”, organizzati dall’Università di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2021

S’intitola Prime lezioni di storia antica il terzo ciclo dei Seminari di Europa (www.seminari-di-europa.unipr.it), che riprendono dal 27 aprile in modalità on line. Sei nuovi appuntamenti ogni martedì, fino al 1° giugno, per la rassegna nata nel 2018 per riflettere sui temi dell’incontro tra culture e sul patrimonio culturale europeo come bene comune, sugli ideali, i principi e i valori che ne sono alla base.L’iniziativa, curata da Alessandro Pagliara, docente di Storia romana all’Università di Parma, è promossa dall’Ateneo con il Comune di Parma, ed è realizzata con il patrocinio e il sostegno finanziario dell’Istituto Italiano per la Storia antica, della Giunta Centrale per gli Studi Storici e della Fondazione Cariparma.Inserito nell’ambito delle celebrazioni per Parma Capitale Italiana della Cultura e parte dell’offerta didattica di orientamento in ingresso dell’Ateneo di Parma, il terzo ciclo dei Seminari di Europa si articolerà dunque nella forma di sei Prime lezioni di storia antica, tenute da docenti dell’Unità di Storia del Dipartimento di Discipline Umanistiche Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC dell’Università di Parma e ideate per gli alunni delle scuole del territorio e per il pubblico in generale. Le lezioni sono state registrate al Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo – CAPAS dell’Università, che ha curato riprese, montaggio e confezionamento dei contributi.L’appuntamento è ogni martedì, dal 27 aprile al 1° giugno, a partire dalle 17 sul canale YouTube dell’Università di Parma. Le lezioni saranno disponibili anche sul sito dei Seminari di Europa e sul sito dell’Istituto Italiano per la Storia antica di Roma nel corso della tarda primavera 2021. La partecipazione all’edizione 2020-21 dei Seminari di Europa – organizzati da soggetto qualificato MIUR – è valida per i docenti come aggiornamento professionale per sei ore complessive. Gli insegnanti potranno iscriversi gratuitamente attraverso la piattaforma S.O.F.I.A., selezionando l’iniziativa formativa 56976.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Translational Research Grant” a un progetto dell’Ematologia di Parma

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2021

La Società Internazionale del Mieloma (IMS) e la fondazione americana “Paula and Rodger Riney“ hanno conferito il “Translational Research Grant” 2021 ad un progetto di ricerca presentato da Nicola Giuliani, docente di Ematologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma e dirigente medico della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, attribuendo un finanziamento di 200 mila dollari. Coinvolti Ovidio Bussolati, docente di Patologia Generale al Dipartimento di Medicina e Chirurgia, le assegniste Denise Toscani e Martina Chiu, e dirigenti medici della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Ospedale Maggiore di Parma come Benedetta Dalla Palma. Il progetto è stato selezionato fra molti altri a seguito di un bando competitivo internazionale: la scelta è avvenuta sulla base della qualità, dell’innovatività, della ricaduta clinica della ricerca e del curriculum del proponente. Il mieloma multiplo è un tumore del midollo osseo con un’incidenza stimata in Italia di circa 8 nuovi casi per 100.000 abitanti ogni anno con un’età media alla diagnosi di 65 anni. Le terapie attuali disponibili hanno portato ad un netto miglioramento della sopravvivenza e dei tassi di risposta iniziale alle terapie; nonostante questo la malattia tende a recidivare nel tempo per la persistenza delle cellule tumorali a livello del midollo osseo e in particolare a livello della “nicchia ossea”. Per questo motivo è necessario identificare precocemente la persistenza delle cellule tumorali residue di mieloma multiplo nel midollo osseo per cercare poi con le terapie disponibili di eradicare la malattia. Il progetto premiato è un progetto traslazionale volto a identificare un nuovo approccio diagnostico al mieloma multiplo sulla base delle caratteristiche metaboliche delle cellule tumorali di mieloma. Di fatto, i ricercatori intendono individuare la persistenza delle cellule di mieloma multiplo a livello della nicchia ossea basandosi sulle peculiari caratteristiche metaboliche di queste cellule che utilizzano largamente la glutamina come aminoacido per la loro crescita e sopravvivenza. L’eccessiva captazione di questo aminoacido da parte delle cellule di mieloma favorisce sia la loro persistenza nel midollo osseo e resistenza alle terapie sia la distruzione e fragilità ossea che tipicamente colpisce i pazienti affetti da mieloma multiplo. Sulla base di queste caratteristiche metaboliche verrà valutata la possibilità di usare la glutamina come marcatore diagnostico precoce di persistenza di malattia utilizzando modelli sperimentali e validando il suo utilizzo come nuovo tracciante metabolico in collaborazione con le U.O di Medicina Nucleare del San Raffaele di Milano e della Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, quest’ultima U.O. diretta dalla dr.ssa Livia Ruffini.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“Parma Città Universitaria cresce”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Parma Giovedì 25 marzo, alle 18 sulla pagina Facebook dell’Università di Parma, si terrà “Art’È Sport”, il secondo appuntamento di “Parma Città Universitaria cresce”, gli incontri tematici con i nuovi partner del progetto pensato da Ateneo e Comune di Parma per strutturare una città e un territorio sempre più a misura di universitari. Protagonisti dell’appuntamento saranno il Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo-CAPAS dell’Università di Parma e il CUS Parma. Moderatori dell’incontro Sara Rainieri, Pro Rettrice alla Didattica e servizi agli studenti, e Tudor Haja, Vice Presidente del Consiglio degli Studenti. Parteciperanno Sara Martin, Direttrice del CAPAS, Luigi Passerini, segretario generale del CUS Parma, e la campionessa olimpionica Ayomide Folorunso, studentessa di Medicina e Chirurgia all’Università di Parma. A Parma Città Universitaria hanno aderito tante realtà degli ambiti più diversi, dalla musica allo sport, dal teatro al trasporto pubblico: nel ciclo di quattro appuntamenti le nuove realtà coinvolte si raccontano e si confrontano con gli studenti e il pubblico in genere sul tema scelto. Il ciclo “Parma Città Universitaria cresce” proseguirà con altri due incontri fb. Giovedì 8 aprile si parlerà di “La città teatro” con Fondazione Lenz, Fondazione Teatro Due, MicroMacro e Teatro del Cerchio. Ultimo appuntamento giovedì 22 aprile con “Vivi Parma con trasporto”, protagonisti Infomobility e TEP.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2020-21 dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2021

Parma si terrà lunedì 1° marzo alle 11 nell’Aula Magna della Sede Centrale dell’Ateneo (via Università 12). La cerimonia si svolgerà con un ristretto numero di partecipanti nel rispetto delle disposizioni legate all’emergenza Covid-19. La Cerimonia sarà trasmessa in diretta streaming, a partire dalle 11, dall’Aula Magna della Sede Centrale. A causa dell’emergenza sanitaria ancora in corso, sarà infatti possibile seguire l’appuntamento collegandosi in diretta attraverso il sito web di Ateneo. Interverranno alla cerimonia il Rettore Paolo Andrei, il Presidente del Consiglio degli Studenti Yuri Ferrari e la Presidente del Consiglio del Personale Tecnico Amministrativo Carla Sfamurri. La prolusione, dedicata al tema L’internazionalizzazione della formazione superiore, è affidata a Guglielmo Wolleb, Delegato del Rettore per le relazioni internazionali.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parma per Dante

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2021

Parma. Si parte giovedì 25 febbraio con Giuseppa Z. Zanichelli, docente dell’Università di Salerno, che parlerà di Dante in miniatura: parole e immagini nei codici danteschi della Biblioteca Palatina di Parma. Il secondo incontro sarà dedicato a Un parmigiano all’Inferno: Asdente, con il docente dell’Università di Parma Paolo Rinoldi, in programma per giovedì 18 marzo. Giovedì 15 aprile, nell’Aula K3 del Polo di via Kennedy, Giuseppe Martini, segretario scientifico dell’Istituto nazionale di studi verdiani parlerà di Dante e Verdi. Giovedì 29 aprile si proseguirà nell’Aula K3 con Ispirazioni dantesche: la Commedia nei poemi di Jacopo Sanvitale e Francesco Scaramuzza, relatore Francesco Gallina, dottorando dell’Università di Parma. Giovedì 13 maggio alla Biblioteca Umanistica dei Paolotti dell’Università di Parma (Plesso di via d’Azeglio) Federico Bellini della Compagnia StabileMobile interverrà, in dialogo con Roberta Gandolfi, docente di Storia del teatro dell’Università di Parma, su Dante/Pasolini (l’incontro fa parte del ciclo “Nel nome di Dante”, http://www.dantenoi.it). Ultimo appuntamento giovedì 27 maggio, nell’Aula dei Filosofi della Sede Centrale dell’Università, con una Lettura dantesca a cura del docente dell’Università di Parma Carlo Varotti. La partecipazione alle conferenze è valida come corso di aggiornamento per gli insegnanti (S.O.F.I.A., http://www.istruzione.it/pdgf, ID 52866).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Al via il canale dell’Università di Parma sulla webTv

Posted by fidest press agency su domenica, 31 gennaio 2021

Parma Debutta mercoledì 3 febbraio alle 12 con una video intervista al Rettore Paolo Andrei il canale dell’Università di Parma su QuBítv, la webTv on demand di Parma e provincia diretta da Luigi Allegri e dedicata alla cultura di Parma e del territorio, nelle sue diverse declinazioni e prospettive: dall’arte alla musica, dall’intrattenimento alla poesia, dal teatro alla psicologia, dalle piccole e grandi manifestazioni culturali al food, dalle mostre del territorio alla cultura scientifica. Tutti i mercoledì alle 12 andrà in onda un nuovo video di tre minuti che farà scoprire al pubblico qualcosa di nuovo sull’Università di Parma: un luogo poco conosciuto, un evento di interesse per la cittadinanza, la storia particolare di un docente o di uno studente o studentessa, una ricerca che viene portata avanti in Ateneo. I video pubblicati resteranno online su QuBítv per una settimana, fino al mercoledì successivo, e poi entreranno a far parte dell’archivio. Dopo la messa in onda su QuBítv i video saranno disponibili anche sul canale YouTube dell’Università di Parma in una playlist dedicata e sulla IGTV Unipr. Dopo l’intervista al Rettore del 3 febbraio, le trasmissioni proseguiranno su QuBítv tutti i mercoledì alle 12: il 10 febbraio saranno protagonisti gli studenti dell’Unipr Racing Team, il 17 si andrà alla scoperta dell’Orto Botanico con il Direttore Renato Bruni e il 24 febbraio Daniele Del Rio presenterà il Food Project di Ateneo.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mieloma multiplo: una ricerca quinquennale dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su sabato, 30 gennaio 2021

Da Fondazione AIRC 99.000 euro per il primo anno di un progetto di ricerca dell’Università di Parma sul mieloma multiplo. Tramite un My first AIRC Grant (MFAG), AIRC sosterrà per i prossimi 5 anni il progetto dal titolo “Unraveling the mechanisms behind the progression of indolent monoclonal gammopathies to multiple myeloma,” di cui è investigatore principale Paola Storti, giovane ricercatrice del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo. Il MFAG, riservato a ricercatori e ricercatrici sotto i 40 anni che non hanno mai avuto un finanziamento AIRC, è stato assegnato quest’anno a poco più del 7% degli studiosi che ne hanno fatto domanda. Di fatto, questo finanziamento competitivo rappresenta uno strumento concreto attraverso il quale è possibile per un giovane ricercatore avviare la propria ricerca indipendente.Scopo del progetto di ricerca della dottoressa Storti è studiare il microambiente osseo in cui risiedono le cellule di mieloma multiplo, un tumore maligno del midollo osseo, a partire dalle fasi pre-maligne della malattia. Lo studio avverrà a livello di singola cellula con la metodica di Single Cell RNAseq e l’obiettivo sarà di individuare caratteristiche del microambiente che permettano di identificare precocemente la progressione della malattia e di caratterizzarne i meccanismi. La realizzazione del progetto potrà portare a trovare nuovi bersagli terapeutici precoci per migliorare gli aspetti diagnostici della malattia e a identificare precocemente i pazienti con forme pre-maligne che potrebbero evolvere verso il mieloma multiplo.Lo studio si svolgerà nel Laboratorio di Ematologia del Dipartimento di Medicina e Chirurgia di cui il prof. Nicola Giuliani è responsabile scientifico, in linea con l’attività di ricerca traslazionale sul mieloma multiplo e vedrà coinvolti anche Valentina Marchica, Federica Costa e Rosanna Vescovini del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, il prof. Gaetano Donofrio, docente al Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie e i medici di Ematologia e Centro trapianti midollo osseo (CTMO) dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Inoltre, il progetto prevede la collaborazione di Simona Colla, docente dell’MDAnderson Cancer Center di Houston e dell’IRCCS-Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto Lightup: via libera definitivo dal Consiglio di Stato

Posted by fidest press agency su sabato, 30 gennaio 2021

Il Consiglio di Stato ha riconfermato in via definitiva la validità dell’autorizzazione rilasciata dal Ministero della Salute per il progetto “Lightup”, dell’Università di Torino, condotto in collaborazione con l’Università di Parma per una necessaria fase di sperimentazione su macachi. Essendo stati accertati univocamente, fino al massimo grado della giustizia amministrativa, la validità dell’autorizzazione ministeriale e il rigoroso rispetto di tutte le norme in materia di tutela del benessere animale, la ricerca può riprendere senza più ostacoli.
Nell’esprimere soddisfazione per la favorevole conclusione della vicenda, che conferma quanto già espresso in precedenza dal TAR Lazio sulla piena legittimità del progetto e delle valutazioni Ministeriali su di esso, le Università di Torino e Parma sottolineano con preoccupazione e rammarico il considerevole ritardo accumulato (ben 20 mesi) nelle attività progettuali, nonché le false accuse che sono state rivolte contro dottorandi, ricercatori, personale e istituzioni pubbliche a causa della campagna denigratoria che, per alcuni tratti, ha travalicato i limiti del confronto sereno e del reciproco e doveroso rispetto su questioni tecnicamente complesse e con indubbi, delicati, risvolti etici, sfociando anche in minacce, aggressioni e deturpazioni perpetrate su suolo ed edifici pubblici delle città e degli Atenei coinvolti. Episodi alimentati da notizie che le sentenze di merito di TAR e Consiglio di Stato hanno definitivamente sancito come infondate. In attesa di leggere le motivazioni, la pronuncia prova oltre ogni ragionevole dubbio l’inattaccabile solidità e correttezza sul piano etico, tecnico-scientifico e formale non soltanto del progetto ma anche dell’iter autorizzativo svolto dagli organismi competenti, Ministero della Salute in primis. Le Università di Torino e Parma si augurano ora il miglior successo della ricerca a beneficio del progresso delle conoscenze e della salute dei pazienti, auspicando che la vicenda rimanga un monito in merito alle necessarie tutele istituzionali che devono essere garantite alla libertà di ricerca entro il rigoroso rispetto dei principi etici e morali che la caratterizzano.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma webinar su uno “Screen New Deal” per il dopo pandemia

Posted by fidest press agency su martedì, 19 gennaio 2021

Parma. Secondo appuntamento venerdì 22 gennaio per il ciclo di webinar Screens and the digital mediascape (in Pandemic times) – Schermi e ambiente mediatico digitale (ai tempi della Pandemia), organizzato dal Laboratorio Interdipartimentale Neuroscience & Humanities dell’Università di Parma, diretto dal neuroscienziato Vittorio Gallese. L’appuntamento è alle 17 su Zoom con il filosofo Mauro Carbone sul tema della Filosofia-Schermi e della proposta di uno “Screen New Deal” per il dopo pandemia. Dopo il Coronavirus, gli schermi sono usciti vincitori dal dibattito in corso sul loro uso. Adesso è necessario ragionare insieme su una filosofia per l’oggi, che possa aiutare a comprendere nel modo migliore pratiche, implicazioni, impatti e trasformazioni di questi aspetti, partendo da come i nostri rapporti con gli schermi sono cambiati in questo tempo di pandemia (link per partecipare https://us02web.zoom.us/j/89783243973, Meeting ID: 897 8324 3973).
Mauro Carbone è un filosofo italiano. Dal 2009 è professore ordinario di Filosofia all’Université “Jean Moulin”-Lyon 3, di Lione; dal 2012 è membro senior dell’Institut Universitaire de France. Si occupa principalmente di fenomenologia ed estetica contemporanea. È tra i massimi specialisti del pensiero di Maurice Merleau-Ponty ed è protagonista indiscusso dell’attuale dibattito sulla “Cultura visuale”.
Mauro Carbone è il fondatore della rivista Chiasmi International. Studi trilingui sul pensiero di Merleau-Ponty, che ha co-diretto sin dalla sua fondazione nel 1999.
Il ciclo di webinar, in programma da gennaio a metà aprile, comprende 8 appuntamenti aperti a tutti su piattaforma Zoom con esperti di rilievo internazionale, con l’obiettivo di scandagliare argomenti di commistione tra le neuroscienze e le scienze umane. I media digitali e le pratiche sociali da essi promosse stanno cambiando la nostra relazione con il mondo, introducendo dimensioni nuove e scarsamente esplorate che richiedono nuove concettualizzazioni e indagini empiriche. Questa serie di webinar mira a gettare nuova luce sugli schermi digitali e sul loro impatto sulle nostre vite e società, adottando un approccio multidisciplinare con l’aiuto di alcuni dei migliori esperti internazionali su queste tematiche.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parma: “Silenzio in sala a tempo di musica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 dicembre 2020

E’ la prima stagione concertistica online realizzata dal nuovo Comitato nazionale Amur con il prezioso sostegno di Poste Italiane, presentata in conferenza stampa il 14 dicembre 2020 alle 10.30 in diretta sul canale youtube della Società dei Concerti di Parma alla presenza di: Mauro Felicori, Assessore alla Cultura e al Paesaggio della Regione Emilia Romagna, Michele Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Paolo Maier, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Teatro Regio di Parma, Davide Battistini, Presidente della Società dei Concerti di Parma; Francesca Moncada di Paternò, Presidente del Comitato Amur; Daniele Ratti, fotografo e ideatore del progetto e Fulvia De Colle, Referente direzioni artistiche Comitato Amur. Il primo gennaio 2021 al Teatro Regio sarà la Società dei Concerti di Parma con il concerto dell’ensemble I Filarmonici di Busseto – Corrado Giuffredi, clarinetto, Giampaolo Bandini, chitarra, Cesare Chiacchiaretta, bandoneon, Antonio Mercurio, contrabbasso e Roger Catino, percussioni – a dare il via alla rassegna che coinvolge alcune tra le più prestigiose istituzioni cameristiche italiane riunite dal comitato Amur: Società dei Concerti di Parma, Società del Quartetto di Milano, Fondazione Società dei Concerti di Milano, Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, Associazione Amici della Musica di Padova, Fondazione Musica Insieme di Bologna, Fondazione Perugia Musica Classica, Società dei Concerti di Trieste, Società del Quartetto di Vicenza, Marche Concerti, Associazione Musicale Etnea, Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo, Associazione Ferrara Musica. Da gennaio ad aprile 2021 il cartellone prevede tredici appuntamenti, in altrettanti diversi teatri o sale, che saranno registrati a porte chiuse e trasmessi in streaming gratuito sul nuovo portale http://www.comitatoamur.it ma anche – se e quando questo sarà possibile in base alle indicazioni delle autorità – in presenza del pubblico.La stagione di concerti “Silenzio in sala a tempo di musica” nasce per sfidare la crisi attraverso un progetto innovativo e condiviso e si propone anche come un utile volano per la promozione culturale e turistica del territorio. Costituisce dunque una tappa fondamentale nel percorso del Comitato Amur, creato a maggio 2020 con lo scopo di riunire le più importanti istituzioni della musica da camera italiana per promuovere attività comuni in grado di dare una risposta concreta alla vita culturale del Paese. Il Comitato Amur già questa estate ha realizzato il Festival itinerante “Musica con Vista” nei giardini e nei chiostri più belli d’Italia che ha visto la realizzazione di otto concerti dal vivo da Milano a Napoli.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In Appennino “spunta” un rettile marino di 100 milioni di anni fa

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2020

Parma. Resti di un rettile marino di 100 milioni di anni fa sono stati ritrovati nei giorni scorsi nel Comune di Neviano degli Arduini, nell’ambito di una campagna che porta la “firma” dell’Università di Parma. L’eccezionale rinvenimento è avvenuto nell’ambito del Progetto Inter Amnes, durante le ricerche sul territorio parmense e reggiano dirette dalla Alessia Morigi, docente di Archeologia classica al Dipartimento delle Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC dell’Università di Parma, e coordinate sul campo dagli archeologi Francesco Garbasi e Filippo Fontana (allievi e ora borsisti del DUSIC) con il coinvolgimento degli studenti delle discipline di Archeologia classica e Archeologia del paesaggio dell’Ateneo. Il Progetto Inter Amnes è una costola del più vasto Programma S.F.E.R.A., del quale l’Università di Parma è capofila. Gli ittiosauri erano rettili marini con un corpo affusolato e idrodinamico, simile a quello dei delfini. A differenza, però, di questi mammiferi marini, che hanno soltanto le pinne anteriori e coda orizzontale, gli ittiosauri mostrano due paia di pinne pari corrispondenti ai quattro arti tipici dei rettili e coda disposta verticalmente. Grazie a reperti eccezionali scoperti in Nord Europa, è stato possibile determinare che il loro adattamento alla vita acquatica era così avanzato da rendere possibile la nascita dei piccoli in mare qualificando gli ittiosauri come ovovivipari. Se si considera che essi abitarono i mari dal Triassico inferiore fino al Cretacico superiore, l’esemplare di Neviano pare corrispondere a uno degli ultimi esponenti di questo tipo di rettili marini. Gli eccezionali rinvenimenti rappresentano il primo fossile di vertebrato marino del mesozoico scoperto nella Provincia di Parma e tra i più importanti e completi dell’Italia del Nord, ove i fossili di rettili marini mesozoici sono rarissimi e restano, per questo, una fonte insostituibile per la ricerca archeologica. Nell’ottica interdisciplinare che contraddistingue il Programma S.F.E.R.A., il reperto è attualmente in fase di studio da parte dei paleontologi coinvolti nel progetto Inter Amnes Simone Cau e Alessandro Freschi, prima allievi e ora collaboratori del Dipartimento di Scienze chimiche, della vita e della sostenibilità ambientale dell’Università di Parma. Una volta perfezionato lo studio, i risultati si affiancheranno a quelli raggiunti dai progetti su Parma, Reggio Emilia e sul territorio parmense e reggiano, che rappresentano l’asse portante del Programma S.F.E.R.A. e che sono in corso ormai da una decina d’anni come manifestazione dell’interesse prioritario dell’Università per il territorio dove opera.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

All’Università di Parma nuove lauree infermieristiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 novembre 2020

L’Ateneo ha risposto ancora una volta al protrarsi della situazione emergenziale dovuta al coronavirus e alla richiesta di personale sanitario – in questo caso infermieri – espressa dalle Aziende Sanitarie: e lo ha fatto così, anticipando a ieri e oggi le sedute di Laurea in Infermieristica originariamente previste per il 14, 15 e 16 dicembre.Come già accaduto a marzo, nel corso della prima ondata epidemica, l’Università di Parma mette dunque a disposizione tutti i suoi strumenti per dare il proprio contributo ad affrontare la delicatissima situazione attuale.In questo modo l’Ateneo anticipa i tempi per l’assunzione di nuovi infermieri: l’esame di Laurea ha infatti valore di Esame di Stato abilitante alla professione.La seduta si è svolta on line con prova pratica e dissertazione della tesi, ed è poi proseguita per il corso della giornata. I membri della commissione hanno ascoltato i candidati e hanno potuto fare loro domande. Al termine gli studenti sono stati proclamati Dottori con stretta di mano virtuale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fino al 15 dicembre all’Università di Parma le Lezioni Aperte di Politiche Sociali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2020

Parma. Queste lezioni universitarie sono “aperte” secondo diverse accezioni. Primo, sono lezioni “aperte” nel senso che in aula stanno insieme docenti universitari e studenti con persone che stanno vivendo in prima persona i problemi di cui si parla e con servizi, movimenti e associazioni che se ne occupano, con lo scopo di confrontare visioni che emergono da condizioni e punti di vista diversi. Non si tratta di sola “testimonianza”: le lezioni sono precedute da un lavoro di preparazione che prevede incontri e approfondimenti prima dell’incontro con gli studenti, in modo da maturare e rendere visibili visioni plurali intorno al medesimo oggetto di analisi. Secondo, sono lezioni che trattano di problemi “aperti”, cioè esplorano categorie e realtà dell’“emergente sociale”, vale a dire fenomeni che si ritengono difficili da concepire con le categorie dei decenni passati, qualcosa che socio-logicamente è “già” e al tempo stesso “non ancora”. Terzo, sono aperte perché i destinatari non sono solo gli studenti ma tutti i cittadini interessati, caldamente invitati a partecipare. Le Lezioni si svolgeranno a distanza su piattaforma Teams: è sufficiente connettersi ai link indicati sul sito web di Ateneo. L’iscrizione degli studenti del corso di Politiche Sociali è automatica; l’iscrizione di cittadini e operatori interessati non è obbligatoria ma è gradita scrivendo agli indirizzi

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »