Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘sostegno’

Scuola: Sostegno, tanti alunni ancora senza docente “fisso”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2021

Ad un mese dalle vacanze natalizie e a 75 giorni dall’inizio delle lezioni, un numero non indifferente di alunni disabili non ha ancora il suo docente di sostegno annuale e almeno uno su tre non ha un insegnante specializzato nella didattica speciale: lo scrive Il Fatto Quotidiano, ricordando anche che “il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi aveva annunciato in pompa magna che dal primo settembre i docenti sarebbero stati tutti al loro posto, ma la promessa del professore è smentita dai fatti”. I numeri sono implacabili: il rapporto di “Save the Children” dice che in Italia nell’anno scolastico 20/21 c’erano 268.671 disabili e 152.521 docenti di sostegno (tra specializzati e non), con i problemi maggiori nelle regioni del Nord. Ma anche “in Sicilia la situazione è paradossale: su oltre 23mila e 500 cattedre quasi dodici mila sono state assegnate a insegnanti di sostegno precari e in parecchi casi (il 20% circa) senza titolo di specializzazione”. Sempre il quotidiano scrive che “al Nord non si trovano i docenti di sostegno specializzati perché l’Università non li ha formati. Al Sud ci sono invece migliaia di professionisti disoccupati. Parlano i numeri: negli atenei delle otto regioni meridionali e peninsulari l’offerta formativa è pari a circa 13mila posti contro i 3.500 dell’intero Centro Nord”. E “l’anno scolastico 2021/22 è cominciato con 278mila disabili in classe e solo 112.370 specializzati di ruolo e non. Le altre sono cattedre “in deroga”, cioè docenti senza la specializzazione. In quest’ultime settimane molti dirigenti per trovare i docenti di sostegno sono ricorsi alle cosiddette ‘Mad’”. Quindi, senza considerare migliaia di cattedre di sostegno attivati in corso d’anno dai giudici, sono 40mila quelle affidate a non specializzati. In realtà, secondo l’Ufficio Studi Anief, sono circa 90mila le cattedre sono andate o stanno andando a supplenza annuale, con l’aggravante che di queste ben 66mila (dunque quasi il 40% dell’organico totale di sostegno), risultano in deroga, quindi assegnabili solo a precari e non utilizzabili nemmeno per i trasferimenti benché si tratti di cattedre vacanti a tutti gli effetti. E in gran numero vanno a docenti non specializzati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In manovra prosegue sostegno alle imprese agricole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2021

“I redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, non concorrono, anche nel 2022, alla formazione della base imponibile ai fini Irpef. È ciò che prevede anche per il prossimo anno la Legge di Bilancio. Il sostegno ai giovani si estende anche alla contribuzione. Gli under 40, infatti, saranno esonerati per un periodo massimo di 24 mesi dal versamento al 100% dell’accredito contributivo presso l’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti”. Lo dichiara la deputata Chiara Gagnarli, capogruppo M5S in commissione Agricoltura, commentando la Legge di Bilancio 2022.“Ringraziamo il ministro Stefano Patuanelli per aver voluto confermare queste misure di sostegno al comparto primario che continuano a dare respiro alle imprese e sono da stimolo ai giovani a intraprendere questo non facile percorso lavorativo – aggiunge -. Del resto, parliamo di un comparto che necessita di un forte ricambio generazionale su cui ci stiamo adoperando anche attraverso gli strumenti messi in campo da Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, del Ministero delle Politiche agricole” conclude.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sostegno alle imprese

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Radio 24 organizza il 16 novembre dalle 14.30 alle 16.30 una tavola rotonda digitale in streaming ‘’Sostegno alle imprese’’. Sebastiano Barisoni, Vice Direttore Esecutivo di Radio 24 e conduttore di Focus Economia, insieme ad ospiti ed esperti, farà il punto sull’attualissimo tema degli incentivi alle imprese nel periodo della ripresa. Risollevarsi e ripartire per inseguire l’onda lunga della ripresa dopo il buio della pandemia: è l’imperativo di imprenditori, artigiani, professionisti. Con il decreto “Liquidità” dell’aprile 2020 fino all’ultimo “Sostegni bis” è stato potenziato il Fondo di garanzia per fare fronte alle esigenze immediate di liquidità. Le procedure di accesso sono state semplificate, le coperture della garanzia incrementate e la platea dei beneficiari ampliata. Le misure straordinarie in deroga alle regole europee sulla concorrenza saranno in vigore fino al 31 dicembre 2021. Per beneficiare della garanzia del Fondo, occorre rivolgersi a banche e confidi che effettueranno la domanda. Come avviene l’approvazione della domanda? Quali imprese possono partecipare? Cosa si intende per data di avvio del programma di investimenti? Sono previste agevolazioni a fondo perduto? Si parlerà del Fondo di garanzia, elementi di valutazione dell’impatto sui conti pubblici con Francesco Salemi, Amministratore delegato Gruppo NSA, Marco Oriani, Direttore Dipartimento di Scienze dell’economia e della gestione aziendale UNICATT e Francesco Schlitzer, founder e managing director VERA. Su Eba- risvolti futuri per la valutazione del merito di credito- nuovi modelli di monitoraggio intervengono Pasquale Ambrosio, partner KPMG, Guido Tirloni, associate partner KPMG; Gaetano Stio, presidente gruppo NSA; William Zuin, responsabile area organizzazione processi e controlli NSA. Inoltre sul tema delle coperture assicurative danni per le Pmi ne discutono: Alberto Floreani, Dipartimento di Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale UNICATT; Federico Papa, Presidente NSA. Infine sul PNRR: quali scenari per imprese, banche ed enti pubblici a parlarne saranno Francesco Cerri, partner KPMG; Giovanni Salemi, Amministratore delegato ALA. Infoline: http://www.radio24.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno, anche quest’anno 90mila cattedre a supplenza

Posted by fidest press agency su domenica, 7 novembre 2021

Anche quest’anno i posti di sostegno assegnati ai supplenti ha raggiunto livelli da record: perché a fronte di più di 172 mila cattedre complessive, solo poco più della metà continuano ad andare a personale di ruolo. Le 14mila immissioni in ruolo su sostegno dell’anno in corso, considerando pensionamenti e spostamenti su posto comune, oggi abbiamo non oltre 85mila posti coperti con personale a tempo indeterminato. Secondo l’Ufficio Studi Anief, ne consegue che le rimanenti 90mila cattedre sono andate o stanno andando a supplenza annuale, con l’aggravante che di queste ben 66mila (dunque quasi il 40% dell’organico totale di sostegno), risultano in deroga, quindi assegnabili solo a precari e non utilizzabili nemmeno per i trasferimenti benché si tratti di cattedre vacanti a tutti gli effetti. Ma l’aspetto più paradossale è che una percentuale alta, sicuramente la maggior parte, dei 90mila contratti a tempo determinato (con Sicilia e Lazio che detengono i numeri più alti) continuano ad essere sottoscritti con dei supplenti annuali non specializzati.“I numeri del sostegno sono altisonanti – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – e anche destinati a crescere per via dei tanti ricorsi presentati per via del mancato affiancamento del docente specializzato. Ma anche a seguito della campagna gratuita #nonunoradimeno, che continua a garantire ad ogni alunno con disabilità le ore settimanali di sostegno richieste dalle scuole come da consolidata giurisprudenza. Il paradosso è che abbiamo decine di migliaia di cattedre di sostegno che vanno a docenti non specializzati e non riusciamo ad andare oltre l’avvio di cicli di Tfa che non vanno oltre 20-22mila posti a disposizione. Con l’aggravante della pessima distribuzione dei posti a livello regionale: dove vi sono migliaia di posti liberi, si specializzano centinaio di docenti; dove vi sono meno posti vacanti, invece, si specializzano in migliaia. Per non parlare dei paletti eccessivi sui requisiti di accesso. Eccoci qui, ancora una volta, a dire basta a tutto questo, che si va a ripercuotere negativamente, lo ricordiamo, prima di tutto sulla formazione di oltre 280mila alunni con disabilità certificata”, conclude il leader dell’Anief. A questo proposito, Anief consiglia di impugnare il decreto sul VI ciclo Tfa sostegno ed aderire al ricorso del sindacato, da presentare in tutti i casi di individuazione di un numero inadeguato di posti tenendo conto delle effettive esigenze territoriali: l’obiettivo del sindacato è infatti quello di incrementare il numero dei posti di accesso e permettere quindi l’ammissione ai corsi universitari specializzanti a chi è stato ingiustamente escluso.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cia, più sostegno al grano duro Made in Italy

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2021

L’aumento del costo del grano duro su scala internazionale va inserito nel contesto generalizzato del rincaro dei costi delle materie prime e del calo di produzione del Canada, primo nostro fornitore estero. Tuttavia, Cia-Agricoltori Italiani getta acqua sul fuoco sul presunto allarme immediato del prezzo della pasta, che non si sta attualmente riscontrando sugli scaffali dei supermercati. Cia pone, invece, l’attenzione sulla valorizzazione dell’origine del prodotto e sui contratti di filiera che favoriscano le produzioni domestiche, incentivando la coltivazione del grano duro Made in Italy, per andare incontro al fabbisogno dell’industria pastaria. Servono, inoltre, forti investimenti in ricerca per aumentare le rese e favorire produzioni sempre più sostenibili anche in chiave ambientale. Il rafforzamento della filiera aumenterebbe, così, gli investimenti dei nostri produttori e ridimensionerebbe il ricorso all’import.L’Italia, con circa 4 milioni di tonnellate di produzione su base annua, è il primo Paese produttore europeo di grano duro, ma è contemporaneamente anche primo importatore mondiale per soddisfare la domanda dell’industria nazionale, che ne trasforma circa 7 milioni. Quest’anno il Canada, leader mondiale nella produzione di grano duro e principale esportatore, ha realizzato una pessima annata, riducendo l’offerta e aumentando il prezzo del grano duro, su cui pesa anche l’aumento dei costi di produzione per il rincaro energetico, ma anche di sementi e fertilizzanti.Cia auspica, dunque, che le risorse del Pnrr la nostra cerealicoltura possano dare una forte spinta propulsiva al comparto, per ridurre drasticamente la dipendenza dal prodotto estero, spesso legato a situazioni climatiche complesse, difficoltà di trasporto e problemi geopolitici. L’aumento della produzione domestica, grazie all’adozione di contratti di filiera trasparenti, diventerebbe sicuramente un requisito importante per un corretto approvvigionamento della nostra industria agroalimentare, rendendo più remunerativa la coltivazione del grano duro agli agricoltori.Cia ricorda che la produzione di grano è importante per il nostro Paese non solo per gli impatti economici, sociali, occupazionali, ma anche per le ricadute ambientali, culturali e paesaggistiche, oltre a rappresentare un importante presidio ambientale, proteggendo le aree interne dal rovinoso effetto del dissesto idrogeologico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno, ogni anno 10mila alunni in più mentre ii docenti sono in calo

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2021

Quanto contenuto nel rapporto annuale ministeriale conferma i dubbi di gestione del sostegno in Italia espressi da tempo dal sindacato Anief: per il suo presidente nazionale, Marcello Pacifico, “tutto parte dal fatto che abbiamo oltre 60mila docenti che insegnano su posti di sostegno senza la specializzazione, però ci permettiamo il lusso di organizzare i corsi con numeri inadeguati e poi anche di non accettare ai corsi tanti candidati pur con i titoli e i servizi adeguati: per questo noi abbiamo consigliato di impugnare il decreto ed aderire al ricorso con Anief per incrementare il numero dei posti di accesso al Tfa sostegno ed essere ammessi poi alla frequenza per conseguire la specializzazione”. Anief, infine, conferma la volontà di tutela anche i docenti e gli alunni a cui viene negato il sostegno, rilanciando la campagna gratuita nonunoradimeno: l’obiettivo, in questo caso, è quello di garantire ad ogni alunno con disabilità le ore settimanali di sostegno richieste dalle scuole come da consolidata giurisprudenza. Una campagna che in alcuni casi ha garantito anche il diritto al risarcimento del danno in favore della famiglia dell’alunno con disabilità il cui diritto all’istruzione e all’integrazione era stato palesemente violato dal ministero di competenza.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sostegno alle imprese agricole

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 ottobre 2021

“Un sostegno nel segno dell’innovazione tecnologica per accompagnare lo sviluppo delle piccole imprese agricole che potranno beneficiare di contributi a fondo perduto fino a 20mila euro e per un massimo del 40% dell’investimento. Una agevolazione dedicata ai settori della produzione primaria, della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli e prevista dalla Legge di Bilancio 2020, dove abbiamo apposto 5 milioni di euro”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo 30 luglio 2021 del Ministero dello Sviluppo economico relativo al ‘Fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole’ “Gli investimenti ammissibili riguardano i beni materiali e immateriali strumentali per cui è previsto un contributo sino al 30% – prosegue -, percentuale che sale al 40% nel caso di spese riferite all’acquisto di beni strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello ‘Industria 4.0’. I termini di presentazione delle domande di agevolazione saranno definiti con un provvedimento del direttore generale per gli incentivi alle imprese del Mise”. “L’auspicio è che a cogliere queste opportunità siano soprattutto le micro e piccole imprese agricole” conclude.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Docenti di sostegno, in Italia sono 172mila e in continuo aumento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2021

Sono numeri importanti, ma ancora inadeguati rispetto alle necessità, quelli dei docenti che operano nella scuola italiana: in base a quanto pubblicato in queste ore dal ministero dell’Istruzione attraverso un dettagliato Report, risulta che i posti istituiti per l’a.s. 2021/2022 sono 684.317 per le cattedre comuni e 172.110 di sostegno. Entrambe le quantità comprendono sia l’organico dell’autonomia, sia l’adeguamento di detto organico alle situazioni di fatto: quindi, per il sostegno sono compresi anche i posti in deroga e lo stesso Ministero specifica che si tratta di numeri in via di aggiornamento da parte degli Uffici periferici.Ancora l’amministrazione centrale ha spiegato che dei circa 684mila posti comuni, 14.142 sono “posti per l’adeguamento”, mentre, dei 172.110 posti di sostegno, 65.940 sono “posti di sostegno in deroga”. A queste cattedre, il ministero quest’anno ha aggiunto quelle temporanee, non più annuali, dell’organico cosiddetto Covid, derivanti dall’art. 231- bis del D.L. 34/2020, l’art. 58, comma 4-ter, del D.L. 73/2021 (cd. decreto “Sostegni bis”), convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106: si tratta di supplenze – finalizzate al recupero degli apprendimenti, da impiegare in base alle esigenze delle istituzioni scolastiche nell’ambito della loro autonomia – che dalla data di presa di servizio si prolungheranno fino al 30 dicembre 2021. Il numero totale ammonta a circa 44mila posti, una parte di quali però andranno assegnati al personale Ata.I dati del report ministeriale confermano in pieno le perplessità espresse dal leader dell’Anief Marcello Pacifico: “Ancora una volta quest’anno, nonostante le 15mila immissioni in ruolo, più di 60mila insegnanti italiani insegnano su posti di sostegno senza la specializzazione”, ricorda il leader del sindacato ed “ecco perché noi riteniamo assolutamente illegittimo il numero programmato”.Il sindacalista autonomo ha invitato “tutti i candidati che stanno partecipando all’ultimo ciclo del TFA sostegno, qualora risultino esclusi, di impugnare il decreto ed aderire al ricorso con Anief per incrementare il numero dei posti ed essere ammessi poi alla frequenza per conseguire la specializzazione. Per noi è importante ma soprattutto è importante per gli alunni”, ha concluso Pacifico. Anief, infine, conferma la volontà di tutela anche i docenti e gli alunni a cui viene negato il sostegno, rilanciando la campagna gratuita #nonunoradimeno: l’obiettivo, in questo caso, è quello di garantire ad ogni alunno con disabilità le ore settimanali di sostegno richieste dalle scuole come da consolidata giurisprudenza. Una campagna che in alcuni casi ha garantito anche il diritto al risarcimento del danno in favore della famiglia dell’alunno con disabilità il cui diritto all’istruzione e all’integrazione era stato palesemente violato dal ministero di competenza.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

È stato pubblicato il Decreto di avvio per il VI ciclo del TFA sostegno

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2021

E’ utile per acquisire il titolo di specializzazione all’insegnamento sul sostegno. Un corso che servirà a rispondere all’alto numero di cattedre vacanti. Inoltre, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, durante una interrogazione parlamentare svolta la scorsa estate, ha detto che “per coprire posti vacanti per il sostegno col ministero dell’Università abbiamo avanzato al Mef richiesta di attivazione di percorsi per 90 mila posti per il 2021- 2024 con un forte incremento dell’offerta formativa”. Il problema, del resto, è molto sentito. Le cattedre vacanti di sostegno sono presenti in tutte le Regioni, anche al Sud: solo in Calabria ve ne sono oltre 7mila; in Puglia si conteggiano altri 6.501 posti. La verità è che servirebbero posti aggiuntivi in molte regioni.Anief continua a presentare ricorsi ai giudici di competenza da parte di docenti che avrebbero voluto accedere ai corsi di specializzazione, ma non sono riusciti per via del loro numero esiguo e non individuato sulla base delle effettive esigenze del territorio, dove le cattedre di sostegno continuano a essere affidate a personale non specializzato, con grave danno formativo agli alunni disabili per i quali si attua la didattica speciale. Nel frattempo, il giovane sindacato tutela anche i docenti e gli alunni a cui viene negato il sostegno: il giovane sindacato ha rilanciato la decima edizione della campagna gratuita #nonunoradimeno, al fine di garantire a ogni alunno con disabilità le ore settimanali di sostegno richieste dalle scuole come da consolidata giurisprudenza. Una campagna che in alcuni casi ha garantito anche il diritto al risarcimento del danno in favore della famiglia dell’alunno con disabilità il cui diritto all’istruzione e all’integrazione era stato palesemente violato dall’Amministrazione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il libro scolastico: mercato e intervento pubblico a sostegno

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2021

Torino sabato 16 ottobre alle ore 13.15, in Sala Magenta. Il libro scolastico: una porta per la lettura. Strategie di sostegno tra mercato e intervento pubblico è il titolo del convegno che si tiene al Salone internazionale del Libro. Il convegno, in cui interverranno il presidente del gruppo educativo dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Paolo Tartaglino e il presidente dell’Associazione Librai Italiani – Confcommercio Paolo Ambrosini, moderati da Mario Baudino (La Stampa), è una tappa del confronto aperto tra le due associazioni che mira a superare le criticità e a rafforzare tutta la filiera produttiva, le librerie per la loro diffusione ed editori in primis. “I libri di testo rappresentano un’importante leva per la crescita della lettura: riconoscere il ruolo fondamentale dei testi scolastici nei processi di apprendimento e a sostegno della scuola è il primo passo per individuare le strategie, pubbliche e private, per rendere il nostro settore ancora più efficiente” dichiarano Tartaglino e Ambrosini.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ci scrivono dalla scuola: “Il vero problema è la mancanza di docenti di sostegno”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2021

“Nell’istituto comprensivo dove insegno, ci sono circa 50 ragazzi con disabilità grave con 18 ore sostegno, e la scuola ha solo solo circa 10 docenti specializzati nella materia. ANCORA OGGI A OTTOBRE CI SONO BAMBINI CHE SONO LASCIATI ALLO SBARAGLIO SENZA DOCENTI. Quello che mi demoralizza è la burocrazia italiana, che non da la possibilità ai giovani di specializzarsi in un settore che si trova in grossissime difficoltà. SOFFOCA LE PICCOLE CHANCE CON INFINITI E COMPLICATISSIMI CONCORSI solo per poter accedere al corso di specializzazione. E, una volta raggiunto il traguardo, questi giovani aspiranti docenti devono trovarsi davanti a muri di scartoffie burocratiche alte come i grattacieli”.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola Sostegno: Oltre 100mila posti a supplenza anche quest’anno, la metà in deroga

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2021

Le supplenze continuano a far dannare i dirigenti scolastici: a oltre tre settimane dall’inizio del nuovo anno scolastico, sono migliaia gli istituti che devono ancora completare la copertura di posti non coperti da personale di ruolo. In assoluto, la categoria che continua a essere più ricercata è quella degli insegnanti di sostegno. Lo scorso anno In pratica, su oltre 185 mila posti di sostegno, meno della metà 80mila sono stati assegnati a docenti di ruolo specializzati. I restanti 100mila sono stati conferiti a precari, in netta maggioranza nemmeno specializzati: un numero altissimo, spropositato, che rappresenta anche la metà delle cattedre assegnate a personale non di ruolo. Quest’anno – dopo le 59mila immissioni in ruolo attuate, di cui poco più di 14mila su sostegno – delle circa 114mila supplenze annuali finora sottoscritte quelle di sostegno hanno rappresentato anche stavolta oltre la metà del totale. Gli Uffici Scolastici regionali e provinciali stanno pubblicando le tabelle con le disponibilità: “i posti entreranno a far parte di quelli attribuibili con sistema informatizzato non appena si concluderanno le operazioni di immissione per il ruolo per l’anno scolastico 2021/22”, scrive in queste ore Orizzonte Scuola. A questi vanno aggiunti circa altri 60mila posti di sostegno in deroga, con scadenza imposta al 30 giugno 2021. Un numero, peraltro, destinato a crescere per via dei tanti ricorsi in atto. I posti vuoti di sostegno sono presenti in tutte le Regioni, anche al Sud: solo in Calabria ve ne sono oltre 7mila: in Puglia se ne conteggiano altri 6.501 posti ripartiti tra infanzia (787), primaria (2.647), secondaria di primo grado (1.113) e di secondo grado (1.954).

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corsi obbligatori sul sostegno per docenti che hanno alunni con disabilità in classe

Posted by fidest press agency su domenica, 19 settembre 2021

Si è svolto al Ministero dell’Istruzione l’incontro con i sindacati della scuola per discutere della Formazione in servizio personale docente ai fini di inclusione alunni con disabilità; l’incontro era stato richiesto dai rappresentanti dei lavoratori dopo l’emanazione della Nota 27622 del 6 settembre 2021 emanata unilateralmente e senza alcun confronto con le organizzazioni sindacali come richiesto nell’incontro dello scorso giugno.Presenti per ANIEF Giovanni Portuesi, membro della Segreteria generale nazionale e presidente Sicilia, e Martino Todaro, dirigente sindacale Anief Lombardia. Per l’amministrazione presenti il Direttore generale Filippo Serra, Raffaele Ciambrone e Giuseppe Pierro. Secondo la Nota ed il relativo D.M. n. 188 del 21.06.2021, con le quali si dà attuazione all’art. 1, comma 961, della legge di Bilancio 2021, si prevede per l’anno 2021 un sistema formativo che garantisca una conoscenza di base relativa alle tematiche inclusive per il personale docente non specializzato su sostegno e impegnato nelle classi con alunni con disabilità. Il personale docente in questione, per l’anno scolastico 2021/2022, sarà “invitato” a frequentare un percorso di formazione su tematiche inclusive, secondo quanto previsto dal DM 188 citato tenendo conto delle indicazioni fornite con la nota medesima e rivolta alle scuole polo per la formazione che avranno il compito di organizzare le attività formative.Ciascun docente dovrà avere accesso ad una unità formativa per complessive 25 ore sulle tematiche inclusive e sulle specificità presenti nella propria classe, attraverso corsi organizzati da singoli istituti o da reti di scuole. I percorsi di formazione saranno proposti dalle singole scuole o da reti di scuole, e approvati in raccordo con il Comitato Tecnico Scientifico costituito presso ciascun UU.SS.RR. e con le scuole polo per la formazione.A conclusione della formazione è previsto un apposito “test finale di valutazione”, predisposto dai predetti Comitati scientifici. Sulla base dell’offerta formativa definita da ciascun Comitato Tecnico Scientifico presso gli UUSSRR, potranno essere offerti percorsi differenziati in base ai fabbisogni formativi dei corsisti.Inoltre, per favorire l’inclusione scolastica dell’alunno con disabilità e per garantire il principio di contitolarità dei predetti docenti nella presa in carico dell’alunno stesso, tale attività formativa è estesa ai docenti a tempo determinato, con contratto annuale, laddove impegnati nelle classi con alunni con disabilità, e quindi coinvolti a pieno titolo nella progettazione educativo-didattica e nelle attività collegiali. In tali casi l’attività formativa è svolta in costanza di rapporto di lavoro e non determina oneri aggiuntivi rispetto agli stanziamenti previsti.Per lo svolgimento delle attività formative, da svolgersi obbligatoriamente entro il mese di novembre 2021, sono state erogate risorse alle scuole polo per un ammontare complessivo di euro 10.000.000,00 secondo quanto indicato nell’allegato B della Nota (riparto delle risorse finanziarie). Le modalità di accreditamento prevedono l’erogazione del primo 50% delle risorse previste e del restante 50% a rendicontazione. Per consentire l’effettiva erogazione delle risorse finanziarie entro l’anno solare 2021, le scuole saranno invitate a fornire rendicontazione entro e non oltre la data del 30 novembre 2021, secondo le modalità che saranno successivamente comunicate con nota della Direzione Generale per il Personale Scolastico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alitalia-Ita: fari accesi su piano industriale e occupazione

Posted by fidest press agency su domenica, 19 settembre 2021

“Le commissioni continueranno a tenere accesi i fari sulla questione Ita-Alitalia: la prossima settima saranno in audizione l’azienda e i Ministeri di riferimento. Approfondiremo il piano industriale di Ita che ci pare abbia ridimensionato le ambizioni in termini di prospettive industriali e di riposizionamento sul mercato e inoltre chiederemo con molta chiarezza che anche Ita, a totale capitale pubblico, rispetti le leggi dello Stato in tema di applicazione del contratto collettivo nazionale e tutte le altre disposizioni di legge”. Lo hanno dichiarato la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura e il capogruppo Pd in commissione Trasporti Davide Gariglio, oggi a margine dell’audizione delle sigle sindacali e le associazioni nelle commissioni Trasporti e Lavoro della Camera sulla situazione di Alitalia e della Newco Ita (Italia Trasporto Aereo). Ribadendo che “si devono accompagnare i lavoratori di Alitalia con strumenti di sostegno al reddito e politiche attive in attesa che si realizzino le condizioni di ricollocazione in Ita”, Mura e Gariglio hanno chiesto nuovamente “un tavolo unico del settore del trasporto aereo, per rilanciare un asset industriale fondamentale e per dare risposte strutturali a un settore le cui crisi si susseguono da anni. Solo qualche mese fa abbiamo congelato la crisi Air Italy con la cig ma a fine anno ci ritroveremo questa vertenza da risolvere”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno all’allevamento italiano

Posted by fidest press agency su domenica, 19 settembre 2021

“Accogliamo con grande soddisfazione la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo con cui il Ministero delle Politiche Agricole stanzia 94 milioni di euro, a valere sul Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere previsti dalla legge di Bilancio 2021. Si tratta di fondi per supportare le filiere zootecniche colpite dalla crisi legata alla pandemia Covid”. Lo dichiara il deputato Luciano Cadeddu, esponente M5S in commissione Agricoltura.“Le risorse saranno ripartite – prosegue – tra i comparti suini (16 milioni di euro), conigli (2 milioni), carne bovina (42 milioni), ovini e caprini (8 milioni) e, infine, latte bovino (26 milioni). Apprezziamo le modalità previste che erogano lo stanziamento sulla base delle domande presentate dagli agricoltori nel 2020, contemplando la possibilità al contempo di nuove istanze per chi non ha avuto sostegni lo scorso anno. Ciò dovrebbe permettere un ristoro immediato per la maggior parte degli allevatori interessati”.“Il lavoro per il rilancio delle filiere zootecniche, nel solco della sostenibilità, prosegue con i fondi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, pari a 1,2 miliardi di euro” conclude Cadeddu.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Assunti nei ruoli 59mila nuovi docenti e appena 10mila Ata e cattedre a sostegno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 settembre 2021

Sono 87.209 i posti aggiuntivi in deroga concessi sul sostegno agli alunni portatori di disabilità: lo ha comunicato oggi il Ministero dell’Istruzione rendendo pubblici i dati nazionali sui contratti a tempo indeterminato stipulati: ci sono anche 59.425 docenti (di cui 12.840 incarichi conferiti in base alle procedure del decreto sostegni bis) e 10.729 tra amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “questi numeri rappresentano il fallimento delle politiche del reclutamento degli ultimi anni. Va in ruolo solo la metà degli insegnanti che il Mef aveva autorizzato e appena 12mila con le Gps, dove rimangono in attesa centinaia di migliaia di precari con 24-36 mesi, molti dei quali in base a direttive e risoluzioni UE, oltre che per la Corte di Giustizia europea, dovevano invece essere immessi in ruolo in modo automatico e dire così basta all’abuso dei contratti a termine. L’apice dell’inefficienza si tocca con le cattedre di sostegno: ormai quelle in deroga, non utilizzabili per assunzioni a tempo indeterminato e mobilità, sono quasi 90mila. Cosa aspettiamo a specializzare con Tfa non selettivo in entrata tutti i docenti che lo chiedono, senza più limitare i loro ingressi sulla base delle esigenze degli atenei e non a quelle effettive dei territori? Cosa attendiamo a spostare in organico di diritto tutti i posti di sostegno, facendo cadere la Legge 128/2013 che autorizza le deroghe fino al 30 giugno? E che dire dell’esiguo numero di amministrativi, tecnici e ausiliari stabilizzati, dopo avere cancellato 50mila posti negli ultimi 12 anni? Anche per questi motivi, per il perdurare della supplentite, Anief chiede ai lavoratori in servizio di dieci regioni di scioperare domani e nei giorni successivi a tutti gli altri”, conclude Pacifico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno alle imprese agricole femminili

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2021

“Con la conversione in legge del decreto Sostegni-bis, diviene norma l’estensione alle donne senza limiti d’età delle agevolazioni previsto sinora per i giovani imprenditori agricoli con la misura ‘Più Impresa’ di Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare del Ministero delle Politiche agricole. Una modifica che abbiamo fortemente voluto e che mira a sostenere il ‘lato rosa’ dell’agricoltura italiana che oggi rappresenta il 26% del totale”. A dichiararlo è il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura e che già da sottosegretario al Mipaaf avviò il ‘Progetto Credito’ per rinnovare l’accesso ai finanziamenti per le imprese del comparto primario. “Le imprese agricole – aggiunge – a totale o prevalente partecipazione femminile potranno beneficiare di un contributo a fondo perduto fino al 35% delle spese ammissibili e di un mutuo a tasso zero per la restante parte nei limiti del 60% dell’investimento. A fine 2020, le donne in agricoltura risultano 233mila su un totale di 912mila occupati, con 56.300 imprese iscritte. L’incidenza maggiore rispetto alla media nazionale la si registra in Campania (39%), Basilicata (39%), Molise (36%), Liguria (34%), provincia autonoma di Trento (32%) e Abruzzo (32%) e, soprattutto al Sud, l’agricoltura ha una funzione sociale e contribuisce ad attenuare la disoccupazione femminile”.“Continua il nostro impegno parlamentare per sostenere con norme la realizzazione di strumenti semplici, utili nonché adeguati alle necessità delle imprese agricole. Tutto ciò nel solco di una collaborazione proficua con i vertici Ismea, che ringrazio” conclude.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Assunzioni da GPS, per Anief il servizio su sostegno deve essere valutato su posto comune

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2021

Le supplenze di didattica “speciale” sono da considerare alla pari di quelle prestate su cattedra comune nel sistema nazionale di istruzione. Il sindacato consiglia a tutti i docenti inseriti nella prima fascia delle Graduatorie provinciali delle supplenze di presentare la domanda per partecipare al piano straordinario di immissioni in ruolo e di ricorrente per ottenere il riconoscimento di tale diritto. Per l’ufficio legale Anief, inoltre, ha facoltà di presentare domanda anche chi non ha maturato i tre anni di servizio, al pari di chi è inserito in seconda fascia. Per aderire cliccare qui.Anief non ha dubbi: i servizi di supplenze vanno considerati tutto allo stesso modo. Non ci sono differenze di sorta. Il servizio su sostegno, quindi, è da considerare alla pari di quello svolto su cattedra curricolare nel sistema nazionale di istruzione: pertanto, il giovane sindacato ha avviato un ricorso specifico presso il Tar Lazio per ottenere l’ammissione alla procedura per l’assegnazione anche ai docenti nella seconda fascia delle Graduatorie provinciali delle supplenze dei posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili residui dopo le immissioni in ruolo per l’a.s. 2021/2022

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2,5 miliardi di € a sostegno dei lavoratori autonomi e degli operatori sanitari nel contesto della pandemia di coronavirus

Posted by fidest press agency su sabato, 17 luglio 2021

La Commissione europea ha approvato un regime da 2,5 miliardi di € dello Stato italiano a sostegno dei lavoratori autonomi e di determinati operatori sanitari, che nel contesto della pandemia di coronavirus saranno parzialmente esentati dal versamento dei contributi previdenziali. La Commissione ha adottato un quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di avvalersi pienamente della flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato al fine di sostenere l’economia nel contesto dell’emergenza del coronavirus. La Commissione consentirà inoltre agli Stati membri di convertire fino al 31 dicembre 2022 gli strumenti rimborsabili concessi in applicazione del quadro temporaneo (quali garanzie, prestiti e anticipi rimborsabili) in altre forme di aiuto, ad esempio sovvenzioni dirette, a patto che siano soddisfatte le condizioni del quadro.Il quadro temporaneo permette agli Stati membri di combinare tra loro tutte le misure di sostegno ad eccezione dei prestiti e delle garanzie sullo stesso prestito, sempre nel rispetto dei massimali fissati nel quadro stesso. Gli Stati membri possono inoltre combinare tutte le misure di sostegno autorizzate nell’ambito di tale quadro con le possibilità già previste per concedere aiuti de minimis alle imprese, fino a un massimo di 25 000 € nell’arco di tre esercizi finanziari a quelle che operano nel settore dell’agricoltura primaria, di 30 000 € nell’arco di tre esercizi finanziari a quelle nel settore della pesca e dell’acquacoltura e di 200 000 € nell’arco di tre esercizi finanziari a quelle attive in tutti gli altri settori. Al tempo stesso gli Stati membri devono impegnarsi ad evitare cumuli indebiti delle misure di sostegno a favore delle stesse imprese, limitandone l’importo a quanto necessario per sopperire al fabbisogno effettivo.Il quadro temporaneo integra inoltre le numerose altre possibilità di cui gli Stati membri già dispongono per attenuare l’impatto socioeconomico dell’emergenza coronavirus, in linea con le norme dell’UE sugli aiuti di Stato.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: TFA Sostegno VI ciclo, soltanto 22 mila posti banditi

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2021

La pubblicazione del D.M. 755/2021 ha dato avvio al VI ciclo del TFA Sostegno. Ancora numerose, però, le criticità rilevate da ANIEF che si trascinano dai precedenti cicli.Arrivano timide risposte al problema dell’esiguità dei posti attivati in numerose regioni, grazie anche all’azione giudiziaria gratuita promossa dall’ANIEF che ha portato, ad esempio, al raddoppio dei posti in Piemonte (saranno 400 per il VI ciclo, lo scorso anno erano stati 205, due anni fa 200).“Qualcosa dopo il nostro contenzioso si è mosso – dichiara Marcello Pacifico, presidente ANIEF – ma siamo ancora ben lontani dai livelli necessari per soddisfare realmente il fabbisogno di docenti di sostegno specializzati dei territori e per garantire l’inclusione degli studenti disabili. Siamo pronti – conclude Pacifico – a tornare in tribunale e riportare il caso all’attenzione dei giudici”.Moltissime, inoltre, le categorie di docenti escluse, tra le quali spiccano quella dei docenti in possesso di diploma di Conservatorio, Belle Arti o Accademia di Danza e del titolo di dottore di ricerca, non considerati come personale abilitato all’insegnamento e cui viene imposto comunque il possesso dei 24 CFU. Illegittima, inoltre, l’esclusione del personale educativo cui, come sempre, viene precluso l’accesso ai posti per il sostegno nella scuola primaria, e quella di fatto dei diplomati in possesso di titolo valido solo per la classe di concorso ad esaurimento A-66.L’ufficio legale ANIEF continua, infine, a ritenere irricevibile anche la soglia di sbarramento nella preselettiva per l’accesso alle prove scritte: anche quest’anno, infatti, saranno ammessi a sostenere la prova scritta solo i candidati che rientreranno nel numero pari al doppio dei posti messi a bando, pur se hanno superato i test preliminari raggiungendo la soglia minima di 18/30.Inoltre, ANIEF ribadisce la necessità di garantire l’accesso diretto alla prova scritta di tutti i docenti con tre anni di servizio, anche curricolare, e quello diretto ai corsi dei docenti con tre anni di servizio su sostegno.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »