Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for the ‘Lettere al direttore/Letters to the publisher’ Category

Letters to the publisher

Militari: Silenzio tombale delle istituzioni sui diritti sindacali

Posted by fidest press agency su domenica, 27 ottobre 2019

Lettera aperta al Ministro della Difesa ed ai presidenti delle Commissioni Difesa di Camera e Senato. “Sono passati 48 giorni dal giuramento del Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e 43 giorni dalla Fiducia all’attuale Esecutivo. Eppure non una sola parola si è levata in tema di Diritti Sindacali, sia dallo stesso Ministro che dai membri della Commissione Difesa.Improvvisamente il problema sembra non esistere più. Evidentemente pare giunto a destinazione il messaggio degli ex Capi di Stato Maggiore, che intimava un profilo particolarmente basso e soprattutto silenzioso, al capo del dicastero Difesa, nonché una posizione più prudente ed attendista in materia di Sindacati Militari. Parimenti le amministrazioni si sono fatte più superbe e meno inclini al dialogo con le neonate associazioni sindacali.Non a caso, anche il Movimento 5 Stelle sembra essersi arreso ai nuovi equilibri politici, dopo essersi ripetutamente proclamati “paladini della sindacalizzazione”. Allineandosi, così, alla linea di contrasto ai sindacati dei nuovi alleati del PD, che poi è la medesima della Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.Eppure una sentenza della Corte Costituzionale non è un qualcosa che può essere pacificamente ignorato. Rinviare ulteriormente la ripresa del dibattito parlamentare, costringerà di fatto i Sindacati Militari a cercare nuovi percorsi per veder riconosciuti i diritti dei lavoratori con le stellette. Infatti è bene chiarire che, allo stato attuale di vuoto normativo, in quanto soggetti esterni all’amministrazione, i Sindacati Militari non sono regolamentati dalle circolari del Ministro, che invece sono dirette esclusivamente all’organizzazione interna della struttura militare, ma dalle regole dettate nell’ambito civilistico, in primis la legge 300 del 1970, meglio nota come Statuto dei Lavoratori o nella peggiore delle ipotesi, per analogia, dalla normativa prevista per le Forze di polizia ad ordinamento civile.Il perdurare di questo stato di cose è il presupposto inevitabile all’avvio di una serie di azioni legali, volte a scardinare i veti ingiustificati da parte dell’Amministrazione ed a garantire l’operatività delle Organizzazioni Sindacali e la piena tutela del personale militare.Di fronte al silenzio del Ministro della Difesa che non avoca al Governo la soluzione di questo problema, chiediamo a lui un incontro urgente per chiarire quali sono le sue posizioni in materia sindacale.Sebbene siamo pienamente consapevoli che, a fronte dell’assenza di uno specifico indirizzo del Governo, sono le forze politiche parlamentari a doversi fare carico della questione, assumendosi in toto la responsabilità di riconoscere i Diritti Sindacali ai militari. A meno che non preferiscano che la nuova legge sia scritta al posto loro dalle sentenze dei tribunali.” (fonte: SIAM Sindacato Aeronautica Militare)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quake Global Inc. Acquires Skynet Healthcare Technologies

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 ottobre 2019

Quake Global, Inc., the market leader in IoT automation and process optimization, has expanded its market reach through the acquisition of Skynet Healthcare Technologies Inc., a technology company that provides RTLS solutions to the senior care market.The combination of Quake Global’s RFID solution with Skynet’s multi-directional BLE solution creates a powerful set of tools for institutions to manage complete process optimization and automation with real-time data intelligence for any aspect of every business. Our united technologies enable Quake to extend the reach of location beyond traditional walls and to expend the use of technology into surrounding areas.Polina Braunstein, President and CEO of Quake Global, stated “The acquisition of Skynet Healthcare is an important step in the Quake market expansion from hospitals into the adjacent senior living market. Skynet’s technology will extend the capabilities of Quake’s IoT solutions. Our vision is to provide actionable visibility and data intelligence to transform multiple industries that include healthcare, long-term care, security, IT and automation. This step is one of many that Quake has taken to continue our dominant position in the IoT market”.“We founded Skynet Healthcare Technologies to bring much-needed technology innovation to the Senior Living space. From day one, we’ve pioneered RTLS technology solutions in senior living to simplify operations, reduce risk, and increase safety across the senior care continuum. Our goal is to create technology that cares and ensures compliance with the life safety and operational initiatives that are critical to caregivers, residents and their families. Our product provides a myriad of customizable solutions including location services, fall detection, emergency call, wander management, and real-time analytics. Our customers consistently rank our service and support as best of breed amongst their vendors and enthusiastically share feedback that allows us to continuously improve our platform and services,” said Martin Rokicki, President, Skynet Healthcare Technologies.

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tre capolavori entreranno presto a far parte delle collezioni delle Gallerie degli Uffizi

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 ottobre 2019

Firenze si tratta di due dipinti, la Madonna col Bambino, San Giovannino e Santa Barbara dell’allievo di Michelangelo Daniele da Volterra, del Ritratto dello scultore Antoine Denis Chaudet realizzato dalla moglie, la celebre pittrice francese Jeanne-Elisabeth Chaudet, e di un busto marmoreo, il Virgilio di Carlo Albacini. Le opere sono state selezionate nell’ambito dell’edizione 2019 della Biennale dell’Antiquariato di Firenze: già avviate le procedure di acquisto (con Benappi di Torino per quanto riguarda il Daniele da Volterra, Orsini Arte Libri di Milano per il Chaudet e Carlo Virgilio di Roma e Londra per il busto di Virgilio), che verranno completate nei prossimi mesi. La Madonna col Bambino, San Giovannino e Santa Barbara: Daniele da Volterra, considerato da molti amico strettissimo e allievo tra i più talentuosi del Buonarroti, la dipinse intorno al 1548. L’opera è proprietà della nobile famiglia senese Pannocchieschi d’Elci, come lo era un altro capolavoro dell’artista toscano, l’ Elia nel deserto. Gli Uffizi hanno acquistato quest’ultimo quadro proprio lo scorso anno: i due dipinti saranno dunque presto riuniti nella medesima collezione pubblica. Si trattava delle ultime due opere di Daniele da Volterra in mani private – prima dell’acquisizione da parte degli Uffizi – e questa loro rarità è un enorme valore aggiunto. Il Ritratto dello scultore Antoine Denis Chaudet: Antoine-Denis Chaudet (Parigi 1763-1810) fu, probabilmente lo scultore più conosciuto nella Francia napoleonica. Qui lo si vede ritratto dalla moglie, la pittrice Jeanne-Elisabeth Chaudet, all’epoca famosa per i ritratti di animali, bambini, e personaggi, tra i quali anche quello di suo marito, realizzato nel 1802. Una vera e propria rarità nella storia dell’arte: il ritratto di un’artista dipinto dalla sua stessa consorte.
Il busto di Virgilio: questa scultura è una copia del busto romano – il cosiddetto “Virgilio” – esposto nella Sala dei Filosofi ai Musei Capitolini a Roma: questo era a sua volta copia romana del secondo secolo d.C. da un perduto originale greco del quarto secolo a.C. Carlo Albacini, scultore e restauratore d’antichità di grande successo nella Roma della seconda metà del ‘700, scolpì il busto ora acquisito dalle Gallerie degli Uffizi nel 1790.

Posted in Cronaca/News, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Amianto: gestione del sistema e tutela della salute

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 settembre 2019

“In Italia sono 96.000 i siti contaminati da amianto censiti e presenti nel database del Ministero dell’Ambiente. Per affrontare il problema in modo strutturale è necessaria un’azione coordinata che integri tra loro tutti gli enti statali e le amministrazioni territoriali a vario titolo coinvolte, al fine di integrare le azioni sugli aspetti sanitari, previdenziali e ambientali”. Queste le parole di Alessandro Miani, Presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) in occasione del Convegno Nazionale “Amianto: gestione del sistema e tutela della salute” che si è svolto oggi a Roma, presso la sede del Centro Nazionale delle Ricerche. “L’esposizione ad amianto, infatti, causa tumore polmonare (mesotelioma pleurico), laringeo e ovarico, oltre a condizioni di fibrosi polmonare. In Italia ogni anno circa 6.000 decessi sono da ricondursi a questa fibra killer, mentre nel mondo, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sono 125 milioni le persone esposte a rischio amianto e l’impatto dei soli costi diretti (ritiro dal lavoro, cure e morte) nei 28 Paesi dell’Unione Europea (UK inclusa) è pari allo 0.7 per cento del PIL dell’Unione europea (410miliardi/anno)”, prosegue Miani.
Quello dell’amianto è un problema che tocca da vicino, oltre all’aspetto sanitario, anche quello geologico. La conoscenza geologica può essere, infatti, fondamentale per consentire l’identificazione e la mappatura dei siti caratterizzati dalla presenza di rocce amiantifere che costituiscono un pericolo per la diffusione delle fibre, in modo da contribuire alla bonifica e alla messa in sicurezza di tali aree.“L’amianto nel nostro Paese costituisce ancora oggi un problema irrisolto” – commenta Vincenzo Giovine, Vice Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi – “nonostante la normativa italiana in tema di amianto sia tra le più avanzate in Europa e a distanza di quasi trent’anni dall’emanazione della legge 27 marzo 1992, n. 257, che stabilisce la cessazione dell’impiego di questa fibra (divieto di estrazione, importazione, esportazione, commercializzazione, produzione di amianto e di prodotti che lo contengono)”. “Il pericolo amianto continua a essere un rischio per la nostra salute nella vita quotidiana. Nonostante sia stato messo al bando da 27 anni, secondo i dati del Codacons, sono ancora circa 2.400 le scuole italiane a rischio, mettendo in pericolo 350.000 alunni e 50.000 docenti”, aggiunge il Presidente di Codacons, Avvocato Gianluca Di Ascenzo.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PIL: l’Istat taglia le stime al +0,8%

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 settembre 2019

L’Istat taglia ulteriormente le stime relative alla crescita, che si attestano al +0,8%, in calo di 0,1 punti rispetto al dato di Aprile.Peggiora il rapporto deficit-Pil relativo al 2018, che passa al 2,2% dal 2,1% delle precedenti stime.Unico segnale incoraggiante è quello relativo alla pressione fiscale, che si attesta al 41,8% dal precedente 42,1%.Dato che, però, rischia di essere annullato dalle ipotesi di aumento della tassazione in esame al Governo, per evitare l’aumento dell’IVA.Tale quadro richiama l’attenzione sulla situazione ancora altamente instabile della nostra economia, che richiede interventi urgenti in direzione della crescita.Il primo passo in questa direzione è lo stanziamento di investimenti per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e la modernizzazione delle infrastrutture, nonché il taglio del cuneo fiscale, per dare uno slancio decisivo in direzione della ripresa.Inoltre è fondamentale, da un lato scongiurare l’aumento dell’IVA, che avrebbe conseguenze drammatiche per le famiglie, dall’altro una revisione sistematica e complessiva della tassazione, rimodulando le accise sui carburanti e tagliando alcune voci anacronistiche dagli oneri di sistema in bolletta, solo per citare alcune delle voci più urgenti.La Federconsumatori presenterà una proposta dettagliata in tal senso al Ministero dell’Economia e delle Finanze, nonché al Ministero dello Sviluppo Economico, che ci auguriamo vorranno accogliere il punto di vista di chi, come noi, ogni giorno è impegnato nella tutela degli interessi dei cittadini, stanchi di pagare tasse obsolete o spropositate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Society for Medical Oncology 2019 Congress

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 settembre 2019

Basel, Roche (SIX: RO, ROG; OTCQX: RHHBY) announced that results from a number of studies across its comprehensive oncology portfolio, covering a broad range of cancers including bladder, lung and breast will be presented at the European Society for Medical Oncology (ESMO) 2019 Congress, taking place from 27 September – 1 October in Barcelona, Spain. A total of 100 abstracts and 15 late-breaking abstracts that include a Roche medicine will be presented at this year’s congress.”We are excited to present a number of key datasets across a broad range of diseases at ESMO this year, including results from our Tecentriq combination study in people with previously untreated advanced bladder cancer, the first positive Phase III cancer immunotherapy trial in this setting. In addition, we will present data from our Phase III Tecentriq monotherapy study in previously untreated advanced lung cancer,” said Sandra Horning, MD, Roche’s Chief Medical Officer and Head of Global Product Development. “We will also share data from a study using Foundation Medicine’s liquid (blood) biopsy, a more patient-friendly approach to diagnosing and treating cancer. The results of the first cohort of this study involving ALK+ non-small cell lung cancer patients who received Alecensa will be presented at the congress.”

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Eutanasia, Pro Vita & Famiglia:”Pericoloso precedente in sintonia con strategia dei radicali”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 settembre 2019

La decisione presa dalla Corte Costituzionale sul caso Dj Fabo “e’ la fine della tutela del diritto alla vita, fino ad oggi costituzionalmente garantito e protetto. La Corte ha accettato il principio che non va combattuto il dolore, ma eliminato il sofferente che a questo punto si sentira’ un peso per tutti: per lo Stato, per la famiglia, per gli amici” e’ il commento di Pro Vita & Famiglia, onlus che da settembre ha promosso una campagna con manifesti choc e camion vela sul tema del fine vita, dopo che la Consulta ha deciso sul caso Dj Fabo in tema di suicidio assistito assolvendo Marco Cappato dal reato di aiuto al suicidio.”La Consulta formalmente ha chiesto al parlamento di intervenire con una legge, ma di fatto ha legiferato, creando un drammatico precedente: il caso per caso. Il tutto in perfetta sintonia con la strategia dei radicali, cioe’ di trasformare la cronaca in regola ideologica. Infatti, il testo e’ chiaro: non tutti i casi sono punibili e nella fattispecie, l’aiuto al suicidio a Dj Fabo e’ stato addirittura legittimato. Non a caso Cappato canta vittoria, la vittoria della morte sulla vita” hanno proseguito Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente di Pro Vita e Famiglia e gia’ organizzatori del Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona. “Noi continueremo ad opporre i dati empirici allo storytelling di Cappato & Co. L’eutanasia e il suicidio assistito rimangono una vergognosa pratica incivile e da adesso in poi sara’ piu’ facile risparmiare o agevolare la morte del pensionato che pesa sullo Stato e sulla sanita’” hanno concluso Brandi e Coghe.

Posted in Cronaca/News, Fidest - interviste/by Fidest, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deutsche Bank annuncia l’ingresso nel capitale sociale delle fintech Deposit Solutions

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 settembre 2019

L’uso in banca delle “open architecture” ha da tempo aperto a terze parti alcuni segmenti di prodotto come fondi di investimento, mutui, prodotti strutturati e, da qualche anno, anche i depositi a risparmio, il cui mercato si attesta a quota 50.000 miliardi di dollari.
Il colosso tedesco Deutsche Bank oggi annuncia l’ingresso nel capitale sociale di Deposit Solutions (5%), la cui innovativa piattaforma Open Banking consente a banche partner di offrire ai propri risparmiatori prodotti di deposito di banche terze anch’esse partner, tramite un unico conto bancario.Il nuovo round di investimento comporta una valutazione di Deposit Solutions a quota 1 miliardo di euro, secondo l’annuncio pubblicato da Finlab, azionista di Deposit Solutions.Tim Sievers, CEO e fondatore di Deposit Solutions: “Con la nostra piattaforma open banking, stiamo costruendo l’infrastruttura per il business dei depositi del futuro. Il coinvolgimento di Deutsche Bank rappresenta una pietra miliare: da un lato, assicura l’espansione ad altre divisioni di Deutsche Bank in Germania e all’estero accelerando ulteriormente la nostra crescita; dall’altro, per la prima volta ci apriamo alla partecipazione dei nostri clienti come azionisti all’infrastruttura che utilizzano”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

To Treat Patients Suffering From Spinal Conditions

Posted by fidest press agency su sabato, 21 settembre 2019

Chicago, September 25-28 the North American Spine Society’s annual meeting where a full display of the lateral surgical systems, including Oro, will be featured. CoreLink, LLC, a leading designer and manufacturer of spinal implant systems, today announced the introduction of the Oro™ Lateral Plate System designed for optimum versatility to treat patients suffering from degenerative disk disease, spondylolisthesis, trauma, or spinal deformities. The CoreLink Oro Lateral Plate System has received first of its kind FDA clearance as the only lateral plating system on the market with the flexibility to be used as supplemental fixation in multiple scenarios to allow optional permanent connection to a CoreLink lateral interbody or for use with an alternative lateral interbody. The Oro Lateral Plate System, or Oro, is a lumbar supplemental fixation device designed to provide temporary stability until fusion is achieved. This low-profile plate can attach to CoreLink’s CL5 PEEK or F3D lateral interbodies at one or two contiguous levels without the need for additional lumbar fixation, such as pedicle screws. F3D implants leverage the company’s proprietary Mimetic Metal™ technology, a state-of-the-art titanium alloy 3D printing process that emulates key characteristics of natural bone. With a trabecular structure of interconnected pores and a directional lattice perimeter for anisotropic load sharing, Mimetic Metal provides an optimal balance between biomechanical performance and imaging characteristics.

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo festival italiano dedicato al Service Design

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 settembre 2019

Milano Sabato 5 Ottobre 2019 – h. 15.00 – 18.30 Brera Design Days Fondazione Giangiacomo Feltrinelli Viale Pasubio 5. “The new green (city) deal. Regenerative urban development” è il titolo di questo nuovo appuntamento. Relatori e professionisti provenienti da tutto il mondo discuteranno del capitale naturale, inteso come leva strategica per generare nuove prospettive nel campo dei servizi per le città ecosostenibili aprendo nuove visioni rispetto alla costruzione di centri urbani e metropoli sempre più green e attenti all’impatto ambientale.
Come comunicare e promuovere iniziative concrete per far fronte alla sfida urgente che il cambiamento climatico impone? Come policy maker, manager, designer, cittadini possono contribuire a ri-progettare processi, prodotti e servizi per le metropoli? La creazione di un nuovo modello di città sostenibile in risposta al cambiamento climatico sarà il filo conduttore del dibattito per immaginare una città che sia resiliente e rigenerativa. E saranno proprio resilienza ed economia circolare i temi al centro della discussione da cui emergeranno visioni, approcci e case study in grado di delineare le nuove traiettorie progettuali sul tema.

Posted in Cronaca/News, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

The Royal House of Savoy

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 settembre 2019

London – The Royal House of Savoy will be offered for auction on 15 October, the latest chapter in Christie’s long held tradition of hosting Royal collection sales. This follows the highly successful auctions from The Collection of S.A.R. La Principessa Reale Maria Beatrice di Savoia in 2005 and S.A.R. La Principessa Reale Maria Gabriella di Savoia in 2007; Christie’s also offered the collections of H.R.H. The Princess Margaret in 2006 and the Kings of Greece in 2007. Comprising approximately 150 lots, this eclectic Royal collection presents a wealth of opportunities for collectors spanning some twenty-four centuries of artistic achievement: from Daunian pottery, circa 4th-6th century B.C., 16th century family portraits and rare manuscripts, to Chinese porcelain, cars and post-war works by artists such as Lichtenstein and Pomodoro, which were set against the striking architectural form and interior of a 1970s lake-side house. The Royal House of Savoy is expected to realise in excess of £1 million. Adrian Hume-Sayer, Director, Head of Sale, Private Collections, Christie’s London: “It is a great honour to have been entrusted with this fascinating Royal collection, The Royal House of Savoy. The breadth of this collection is astonishing. Ancient Daunian pottery sits alongside family paintings boldly juxtaposed with Lichtenstein prints and Pomodoro sculpture. This sale gives a unique glimpse of Royal collecting in our own time.”

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diversity & Governance: strategie e policy aziendali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 settembre 2019

Milano Giovedì 19 settembre 2019 – Piazza Borromeo 12, 17:00 – 19:00 Seminario. Il seminario si propone di approfondire il tema della diversity data analysis: come raccogliere i dati organizzativi, aggregarli e interpretarli per individuare criticità e opportunità di miglioramento in tema gender, LGBT, disabilità, età e multiculturalità.Sarà esaminato il contesto normativo e le prassi di riferimento, con focus specifico su recruiting, gestione del rapporto di lavoro e casistica in materia di discriminazione.Verranno inoltre delineate le best practice per la costruzione della diversity policy governance aziendale e analizzati i rating finanziari di riferimento.Interverranno:
Mariella Bruno, Founder – Diversity Opportunity
Andrea Gangemi, Socio – Portolano Cavallo, Responsabile area Labor & Employment
Federico Neri, Harman Tech Lead – Harman International
Patrizia Tomasicchio, HR Director Southern Europe – Pandora

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Helica pronta a sbarcare in Camerun

Posted by fidest press agency su sabato, 14 settembre 2019

L’azienda di Amaro (Udine), nata nel 2000 e specializzata nel telerilevamento aereo, ha di recente “esplorato” il Paese africano alla ricerca di nuove opportunità. Stefano Adami, direttore generale di Helica, accompagnato dal responsabile aziendale per la geofisica Claudio Alois e dal collaboratore aziendale Giorgio Sburlino, ha incontrato Gabriel Dodo Ndoke, ministro delle Miniere, dell’Industria e dello Sviluppo tecnologico. Durante il vertice nella capitale Yaoundé, Helica ha illustrato al delegato governativo il progetto di analisi interna: «Ci siamo proposti – specifica il dg Adami – per effettuare rilievi geofisici in un’area da 70.000-100.000 chilometri quadrati nel nord dello stato. L’ipotesi sarebbe quella di un censimento della vegetazione, visto che il Camerun è un grande esportatore di legname e così facendo potrebbe avere un’idea esatta del suo patrimonio, come anche di un’analisi geofisica del sottosuolo alla ricerca di nuovi giacimenti». Durante la missione, l’azienda friulana ha proposto anche due altre tipologie di lavoro al governo camerunense. Da un lato c’è quello legato al monitoraggio delle “power lines”, le linee elettriche, anche in virtù del fatto che da oltre un anno il 49% del pacchetto societario di Helica è detenuto da Riel Srl, società di Tavagnacco attiva nella realizzazione di infrastrutture di telecomunicazioni e di energia a livello geografico, che al suo attivo ha proficuo collaborazioni internazionali con enti simili. Il Camerun possiede, infatti, una rete per l’energia elettrica molto sviluppata. Dall’altro lato, Helica ha proposto la mappatura e il controllo delle numerose dighe nel Paese centroafricano. Per le varie attività, che durerebbero non meno di 6 mesi, sarebbe impiegato un aereo PC-6 Pilatus Porter e in loco opererebbero 3 o 4 persone. I contatti con il governo camerunense proseguono e la trattativa potrebbe presto sfociare in realtà.«Abbiamo già fatto alcuni lavori in zona, precisamente in Liberia e Ghana – conclude Adami -, ma il Camerun è un mercato ancora “vergine”. Il territorio africano è interessante, qui c’è ancora molto da fare e il Camerun può essere un trampolino di lancio verso altri Stati come Gabon e Congo. Helica dispone di tecnologie e di un know how consolidato capace di far fronte a un ampio ventaglio di esigenze nel telerilevamento aereo».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istruzione: Lettera aperta al Ministro Fioramonti

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 settembre 2019

Gentile Signor Ministro, siamo sicuri che parliamo ad un uomo delle Istituzioni che ha la consapevolezza della complessità del sistema scolastico italiano.
La nostra scuola è stata in questi 20 anni depauperata di due importantissime risorse: l’autorevolezza della sua funzione e l’entusiasmo dei suoi protagonisti (personale, alunni, famiglie). A queste si aggiungano quelle economiche che hanno reso il personale docente e non docente la categoria economicamente più in sofferenza della P. A..
Abbiamo toccato il fondo con lo scorso rinnovo contrattuale che ha ancor più umiliato chi ha contribuito e contribuisce alla formazione delle future generazioni.
Il fatto che si parla di “spesa per l’istruzione” e non di “investimento per il futuro dell’Italia” è segno di una visione limitata e palesemente inadeguata all’interesse di un moderno paese. La nostra scuola – quella reale incarnata nella quotidianità – è stata picconata ed umiliata fino al punto da renderla debole e non più attraente (un tempo lavorare a scuola era ragione di ORGOGLIO!). Gentile Signor Ministro, riporti la scuola al centro del dibattito culturale e politico, conduca il sistema scolastico agli onori di quella onorevole storia che lo ha reso modello per paesi europei, operi affinché la visione moderna si innesti nella tradizione formativa, nella ricchezza del nostro patrimonio culturale immateriale, nella ricerca di quella innovazione che oggi non possiamo non auspicare. In questo percorso, una attenzione vogliamo porre alla governance delle autonome istituzioni scolastiche che è purtroppo fondata e fortemente ancorata al dualismo imperfetto Dirigenza-docenza.
Possiamo – senza pregiudizio ideologico – affermare che su questo tema siamo agli ultimi posti in Europa? Possiamo affermare che occorre una innovazione strategica prevedendo il riconoscimento giuridico e contrattuale delle figure di sistema oggi riconosciuti nelle figure delle Collaboratrici e dei Collaboratori dei DS? Possiamo riconoscere che è ormai il tempo nel quale scardinare quella “ipocrisia” di sistema che determina una insopportabile discriminazione nei confronti di docenti (a cominciare dall’Assistant principal) che affiancano quotidianamente e con alta professionalità i DS nella gestione e nella organizzazione delle scuole? Gentile Signor Ministro, siamo fiduciosi in una rinnovata sensibilità da parte delle Istituzioni, delle OO. SS., delle Associazioni di categoria; auspichiamo finalmente un’attenzione sincera e meritata per il lavoro e la funzione che espletiamo; auspichiamo di poterla incontrare per presentare le proposte che Ancodis ritiene innovative e sostenibili. Chiediamo semplicemente di essere riconosciuti a pieno titolo quale terzo anello del sistema scolastico italiano. Nell’auspicare che sul tema della governance delle autonome istituzioni scolastiche il suo dicastero possa lasciare un segno indelebile, le Collaboratrici ed i Collaboratori dei DS di Ancodis augurano buon lavoro. (Prof. Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovo Governo al via

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 settembre 2019

I pazienti oncologici e oncoematologici chiedono confronto. Le Associazioni pazienti del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” accolgono il nuovo Governo, guidato ancora da Giuseppe Conte, e il nuovo Ministro della Salute Roberto Speranza, con la richiesta immediata di confrontarsi in merito ai punti chiave dell’Accordo di Legislatura sulla presa in carico e la cura dei pazienti oncologici e onco-ematologici sottoscritto dai partiti politici, che è stato recepito integralmente e all’unanimità sia dalla Camera che dal Senato.“Quello che chiediamo al nuovo Governo e al neo Ministro Roberto Speranza – dichiara Annamaria Mancuso, Presidente di Salute Donna Onlus e coordinatrice del progetto – è di inserire da subito tra le priorità della loro agenda le molte criticità della Sanità nazionale e regionale, alla base di gravi diseguaglianze sul territorio nell’assistenza e cura dei pazienti, in particolare quelli oncologici e oncoematologici. Auspichiamo, forti dell’appoggio di tutto il Parlamento che ha recepito all’unanimità i punti del nostro Accordo di legislatura, di poter instaurare quanto prima un tavolo operativo e cominciare a lavorare per tutelare i diritti e la salute dei pazienti”. L’accordo è stato sottoscritto da rappresentanti di tutti i partiti e recepito nel corso di quest’anno da ben 5 atti di indirizzo politico approvati all’unanimità dalle aule di Camera e Senato (Ordine del Giorno Unitario Romeo, Mozioni Lazzarini, Pedrazzini, Siani e Lorenzin). Ora occorre lavorare giorno per giorno sui punti dell’Accordo, con attenzione e tenendo bene a mente i vincoli della sostenibilità del sistema: è necessario passare all’operatività per trasformare gli atti di indirizzo politico in azioni concrete.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lettera aperta a Nello Musumeci: Il Comitato NO discarica

Posted by fidest press agency su martedì, 27 agosto 2019

Centuripe (Sicilia). Egregio Presidente Nello Musumeci. A scriverle è il comitato NO discarica #restiamopuliti, un paese intero, Centuripe e tante persone che vivono vicino Muglia. Del nostro caso ne hanno ampiamente parlato i telegiornali, la carta stampata, i media.
La società Oikos ha acquistato diverse centinaia di ettari di terreno nel nostro territorio, in C.da Muglia, per costruire un’imponente piattaforma per i rifiuti. Un progetto che devasterebbe la nostra terra e renderebbe insignificante un luogo dalla bellezza fuori dal comune. Abbiamo fatto di tutto per impedire questo progetto: assemblee pubbliche; manifestazioni; un Manifesto firmato da quasi 3500 persone tra i quali intellettuali, giornalisti e personalità della cultura; un petizione popolare firmata da quasi 3000 persone per chiedere alla nostra amministrazione ed alle istituzioni di apporre il vincolo storico-paesaggistico in C.da Muglia; abbiamo inoltrato, attraverso SiciliAntica, un dossier alla Soprintendenza con richiesta di vincolo ambientale, storico e archeologico.Ci siamo impegnati per far conoscere la storia millenaria di Centuripe e la bellezza del suo territorio. Recentemente anche l’ex direttore degli Uffizi ha visitato il nostro paese, dal quale ha lanciato, insieme a noi, la richiesta di vincolo per Muglia.Gentile Presidente, noi siamo convinti che il vincolo non costituisca un impedimento per lo sviluppo del nostro territorio ma uno strumento di tutela e di valorizzazione. A chiederlo non siamo solo noi: sono i nostri antenati greci e latini che hanno lasciato tesori come i Vasi Centuripini, custoditi nei più importanti Musei del Mondo; sono i nostri nonni minatori che per decenni hanno estratto a Muglia lo zolfo, area dove sono ancora presenti i resti di una delle Miniere più imponenti della Sicilia; sono i nostri contadini che a Muglia hanno coltivato (e ancora coltivano) grani antichi e agrumi pregiati, e che hanno lasciato, in eredità, più di venti masserie storiche, una di queste ha ospitato Goethe durante il suo viaggio in Sicilia. A chiederlo sono le specie rare di uccelli come aquile e falchi pellegrini che sul monte Pietraperciata vivono e si riproducono. A chiederlo infine è la bellezza del paesaggio, costituito da colline di creta, tra le più belle dell’isola, punteggiate da antiche case rurali e poco distante da surreali colline calanchitiche.
Questo territorio il compianto Sebastiano Tusa lo conosceva bene, poco prima della scomparsa aveva anche dichiarato, con una nota pubblicata sul sito della Regione, di aver avviato la pratica di vincolo.Ora Signor Presidente ci rivolgiamo a lei, chiedendole un incontro. Vorremmo farle conoscere il nostro territorio, la nostra storia; vorremmo che comprendesse il nostro orgoglio e la nostra fierezza nel difenderlo.Vorremmo discutere con Lei del vincolo, della tutela e della salvaguardia di questo angolo prezioso della Sicilia. Siamo convinti che comprendendo la sua “speciale natura” ci aiuterà anche Lei a salvaguardarlo, sappiamo quanto Lei ami la nostra terra e quanto si stia battendo per essa.
Certi di incontrarLa al più presto e poterLa ringraziare per la sua disponibilità, le porgiamo i saluti.

Posted in Confronti/Your opinions, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Milano centrale: self service Trenitalia al sicuro dati clienti

Posted by fidest press agency su sabato, 17 agosto 2019

Trenitalia (Gruppo FS Italiane), in relazione a quanto riportato oggi dai media, precisa che tutte le self service che emettono i propri biglietti ferroviari sono garantite dai più elevati standard tecnologici di sicurezza e sono videosorvegliate.Per quanto noto a Trenitalia nessun dato dei clienti è stato sottratto, ciò grazie soprattutto all’opera di prevenzione giornaliera condotta dal personale di sicurezza e dai tecnici di Ferrovie dello Stato Italiane.Questa stessa attività di prevenzione ha consentito di rilevare tempestivamente la presenza degli skimmer per la clonazione delle carte di pagamento, analoghi a quelli che vengono fraudolentemente installati presso gli sportelli bancomat.In accordo con le Forze dell’Ordine, dopo aver messo in sicurezza i dati dei clienti di Trenitalia, inibendo da remoto la possibilità di acquisto tramite carte di pagamento, è stato deciso di lasciare uno degli skimmer rinvenuti e di attendere l’eventuale ritorno dei truffatori. La successiva ed eccellente attività condotta dalla Polizia Ferroviaria, tempestivamente informata del rinvenimento, ha portato all’arresto di due responsabili”.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VitalSource and Macmillan Learning Team up to Improve Student Access to Course Content

Posted by fidest press agency su sabato, 10 agosto 2019

As part of its continued commitment to improving student learning and removing barriers to course materials, VitalSource® today announced a new collaboration with Macmillan Learning that will help simplify courseware integrations and streamline administrative setup for institutions.VitalSource began piloting these new integrations with Macmillan Learning in June, offering students and instructors seamless access to their digital courseware including LaunchPad, Sapling, and Achieve Read & Practice through a single integration powered by VitalSource’s product, Launch, that serves as a gateway between a school’s Learning Management System (LMS) and Macmillan Learning’s materials (books, courseware, other digital content).“The single most important thing we can do to support student success is help ensure students have the essential course materials necessary to learn and excel in the classroom,” said Dr. Michael Hale, Vice President, Education for VitalSource. “At VitalSource, we want to make it as simple as possible for students and faculty to gain immediate access to valuable courseware and learning tools without burdensome access codes and logins. We’re excited to partner with Macmillan Learning to improve user experiences across the board.” Supporting and scaling Inclusive Access courseware integrations within a campus LMS can be time-consuming – not just for campus technology staff and education publishers, but also for students and instructors who must juggle multiple codes and logins to access content. The new integrations powered by Launch will eliminate unnecessary access codes and course keys, making it easier for students to obtain the content required for academic success on the very first day of class.

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Photographic Services Global Market Report 2019”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 luglio 2019

Global Photographic Services Market Report 2019 provides the strategists, marketers and senior management with the critical information they need to assess the global photographic services market.Where is the largest and fastest growing market for the photographic services? How does the market relate to the overall economy, demography and other similar markets? What forces will shape the market going forward? The Photographic Services market global report answers all these questions and many more.
The photographic services market consists of the sales of photographic services and related goods by entities (organizations, sole traders and partnerships) that offer services for planning, developing, creating and managing the processes for creating durable images by recording light or through electromagnetic radiation by means of an image sensor or chemically by means of a light sensitive photographic film. It includes editing, processing and presenting pictures. Photographic services include school portraits, wedding photography, special occasions and event photography. Photographic services establishments undertake processes where human capital is the major input. They make available the knowledge and skills of their employees, often on an assignment basis, where an individual or team is responsible for the delivery of services to the client.North America was the largest region in the global photographic services market, accounting for 43% of the market in 2018. Asia Pacific was the second largest region accounting for 26% of the global photographic services market. Africa was the smallest region in the global photographic services market.
Photographic service providers are constantly upgrading services by adopting new technologies of the industry. Also, the new range of Nikon cameras come with built in Ethernet that enables users to share pictures on the go. The 360 Fly can capture 360 degrees panoramic videos of 4K quality . Such advances in technology are helping photographers click high quality photographs even in difficult situations.

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caro Governo del “Cambia-in-peggio”, ti riscriviamo…

Posted by fidest press agency su domenica, 28 luglio 2019

Lettera aperta promossa dal Coordinamento nazionale No TRIV e dal Campagna Stop TTIP/CETA Italia In occasione della marcia No TAV del 27 luglio a Chiomonte e da alcuni tra i movimenti sociali scesi in piazza a Roma lo scorso 23 maggio per il clima e contro le grandi opere inutili scrivono una nuova lettera aperta al governo del “Cambianiente”, rivelatosi, in pochi mesi “Cambia-in-peggio”. Nel testo, associazioni e movimenti  condannano gli “ingiustificabili passi indietro rispetto alle promesse elettorali”: dalla finta moratoria sulle trivellazioni in mare all’approvazione di tutti gli accordi di libero scambio su cui l’Italia è stata chiamata a rispondere dall’Europa, dal tradimento del referendum sull’acqua pubblica fino all’assenso a grandi opere controverse come il TAP e lo sdoganamento dei pesticidi. “L’inversione a U rispetto agli impegni presi – segnalano i firmatari – si è completata con il sì all’alta velocità Torino-Lione: un’opera che dovrebbe essere sospesa alla luce delle esigenze urgenti di riduzione delle emissioni climalteranti e del calo netto dei flussi commerciali sulla tratta”.La lettera si conclude con quattro richieste: una rivalutazione delle politiche strategie per l’Italia; un audit sul debito pubblico; la valutazione di impatto integrata degli accordi commerciali e la bocciatura di quelli in attesa di ratifica; il rispetto dell’Accordo di Parigi sul clima.
“Noi restiamo unite e uniti nel ribadire la necessità di una svolta radicale e di una riconversione ampia e profonda del sistema economico e sociale del nostro Paese, che intendiamo realizzare con tutta la forza di cui siamo capaci”, conclude il testo.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »