Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for the ‘Università/University’ Category

University

La sostenibilità è amare: Lectio magistralis di Anna Heringer

Posted by fidest press agency su sabato, 1 ottobre 2022

Parma Sabato 8 ottobre 2022, ore 20.30, Teatro Farnese Evento inaugurale della XVI edizione de Il Rumore del Lutto, “Curami” L’uomo teme la vulnerabilità, perché ha paura della morte. Forza le risorse del pianeta verso la perfezione, ma produce montagne di rifiuti. Invece, quando agiamo per amore e con cura, la sostenibilità accade naturalmente. Nell’ambito della XVI edizione della manifestazione Il Rumore del Lutto, sabato 8 ottobre, alle ore 20.30, presso il Teatro Farnese a Parma, si terrà una lectio magistralis di Anna Heringer, progettista tedesca, attivista, tra i principali esponenti di un’architettura che si fonda sull’uso di materiali, tecniche e manodopera locali.L’evento, aperto a tutti, inaugura la manifestazione ed è organizzato dall’Ordine degli Architetti PPC di Parma e da AMA – Accademia Mendrisio Alumni in collaborazione con Il Rumore del Lutto, a cura di Francesco Di Gregorio ed Eleonora Caggiati, con il patrocinio della Federazione Ordini Architetti PPC dell’Emilia-Romagna. Modera la serata Giulia Mura, architetto e giornalista di Artribune.L’incontro sarà trasmesso sul canale YouTube dell’Ordine degli Architetti di Parma dalle ore 20 di domenica 9 ottobre.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Due giorni di convegno sulla Marcia su Roma all’Università di Padova

Posted by fidest press agency su sabato, 1 ottobre 2022

Padova.Giovedì 29 ottobre dalle ore 9.00 in Sala delle Edicole di piazza Capitaniato con entrata da Arco Vallaresso a Padova, dopo i saluti di Filippo Focardi, Gianluigi Baldo, direttore del Dipartimento di Scienze storiche, geografiche e dell’Antichità, e Elena Pariotti, direttrice Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali, verrà aperta prima delle due giornate di lavori che si occuperà di dopoguerra e fascismo e dei riflessi sull’Europa e nel mondo della marcia su Roma. Interverranno, tra gli altri, John Horne, Trinity College Dublin, Marco Mondini, Giulia Albanese e Matteo Millan, Università di Padova, Blasco Sciarrino, Central European University, Budapest/Vienna, Derek Hastings, Oakland University, Stefan Laffin, Leibniz University Hannover, e Sven Reichardt, University of Konstanz. Il convegno prosegue nella giornata di venerdì 30 ottobre dalle ore 9.30 nella stessa sede. Il movimento politico dei Fasci italiani di combattimento fu fondato il 23 marzo del 1919 e il 9 novembre 1921 si trasformò nel Partito Nazionale Fascista. Tuttavia è un’altra data che viene iconicamente citata nella storiografia: il 28 ottobre 1922, data della Marcia su Roma. Tutto inizia a Perugia, il 26 ottobre, dove i quadrumviri fascisti – il generale De Bono, Italo Balbo, Cesare De Vecchi e Michele Bianchi – istallarono il loro quartiere generale. Il 27 ottobre circa ventimila camicie nere partono da Santa Marinella, Tivoli, Monterotondo e dal Volturno, requisendo convogli ferroviari, per dirigersi verso la capitale. Roma è difesa in quel momento da oltre 28.000 soldati ben armati. Luigi Facta, capo del Governo in carica, dichiara alle 6 del mattino del 28 ottobre lo stato di assedio, alle 8.30 il re Vittorio Emanuele III si rifiuta di controfirmarlo. Le camicie nere entrano in città, non contrastate da nessuno, minacciando di occupare i ministeri. Il Governo si dimette. Vittorio Emanuele III, sempre il 28 ottobre, convoca Mussolini nella capitale. Aspetterà due giorni: il duce arriverà solo il 30 ottobre, in treno da Milano. Lo stesso giorno il re gli conferirà ufficialmente l’incarico di formare un nuovo governo. Il 28 ottobre diventa centrale nella narrazione del Ventennio: è l’ab Urbe condita del ventennio fascista.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mythos: persistenza e attualità dell’antico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2022

Parma giovedì 29 settembre all’Università di Parma, organizzata dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Ateneo con il Patrocino della Delegazione di Parma dell’Associazione Italiana di Cultura Classica giornata di studio su: Mythos: persistenza e attualità dell’antico. La giornata prenderà il via in mattinata nell’Aula Magna della Sede centrale, dove a partire dalle 9 è previsto un seminario di studio. Interverranno Camillo Neri dell’Università di Bologna (Vegliare e sorreggere: un mito… non ancora finito), Donatella Puliga dell’Università di Siena (Miti di ieri, emozioni di oggi: percorsi possibili), Roberto Mario Danese dell’Università di Urbino (Cinemitografie: il mito classico e le sue riscritture filmiche), Giuseppe Martini dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani (Cantatemi, o Divi: il mito nel melodramma). Il seminario sarà moderato da Anika Nicolosi, docente di Lingua e letteratura greca all’Università di Parma e referente scientifica della giornata di studi, che proseguirà nel pomeriggio (ore 15-17) nell’Aula B del Plesso D’Azeglio con un workshop tenuto da laureati dell’Università di Parma.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Congresso nazionale di Psicologia

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 settembre 2022

Padova Martedì 27 settembre all’Auditorium in PSICO 3 in via Venezia 14 a Padova dalle ore 9.00 si terrà la sessione plenaria con in apertura i saluti della rettrice Daniela Mapelli, del Presidente AIP Santo Di Nuovo, dei Direttori dei Dipartimenti Psicologici patrocinatori dell’evento – Alessandra Simonelli, Chiara Pazzaglia ed Egidio Robusto – e gli interventi dei rappresentanti delle principali istituzioni psicologiche nazionali. Tutte le mattine, sempre all’Auditorium, cinque ospiti internazionali di chiara fama, uno per ogni “anima” tematica di AIP, presenteranno lectio magistralis (trasmesse anche in streaming) finalizzate ad allacciare un dialogo tra la psicologia italiana e quella mondiale. Il palinsesto delle attività prevede ogni giorno da 15 a 20 sessioni in parallelo organizzate in simposi, sessioni tematiche, e tavole rotonde. «Dal 1992 AIP raccoglie tutta la psicologia accademica del territorio italiano; per tradizione le cinque sezioni che compongono AIP organizzano un congresso annuale separatamente, ma quest’anno AIP festeggerà il trentennale con un congresso plenario che – dicono i curatori scientifici delle giornate padovane Silvia Salcuni e Massimo Grassi – si avvia ad essere il più grande congresso di psicologia che l’Italia abbia mai ospitato». Le diverse branche della psicologia (Psicologia Clinica e Dinamica, Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Psicologia per le Organizzazioni, Psicologia Sociale e di Comunità, e Psicologia Sperimentale) si intrecceranno durante le giornate congressuali, alternando lavori scientifici delle varie sezioni a momenti di scambio interdisciplinare, dove i partecipanti lavoreranno insieme sui temi caldi e salienti della ricerca psicologica contemporanea: dal funzionamento psicologico nelle varie età e nei diversi contesti di vita, agli effetti della pandemia e delle tecnologie sulla vita quotidiana. La storia della Psicologia a Padova comincia un po’ in sordina con la prima lezione insegnata dentro l’ateneo il 2 maggio 1919 – una lezione con soli tre studenti, si racconta – tenuta da Vittorio Benussi, un triestino che fino all’anno prima lavorava a Graz, e che era piuttosto contento di essere stato chiamato a Padova, essendo quello il periodo del crollo dell’impero austroungarico. Benussi lavora a Padova fino al 1927, e la sua fortuna è quella di avere tra gli allievi alcuni personaggi molto quotati come Cesare Musatti, che diventa il più famoso psicanalista italiano degli anni Novanta, Silvia De Marchi, una bravissima ricercatrice e prima laureata in Italia in psicologia sperimentale; inoltre frequentano le sue lezioni anche Novello Papafava, che diventerà direttore della RAI negli anni Sessanta e Concetto Marchesi, futuro rettore dell’università di Padova. Nel primo dopoguerra, è uno degli allievi di Musatti a prendere la guida dell’istituto di psicologia: si tratta di Fabio Metelli, che rispetto ai suoi due predecessori ha un certo piglio imprenditoriale e riesce ad ottenere l’apertura del primo corso di laurea in psicologia nel 1971. Nel 1992 nasce la facoltà di psicologia dell’università di Padova, nel 2014 viene istituita la scuola di psicologia e negli anni la struttura logistica si arricchisce fortemente, infatti nel 2016 sono stati aggiunti gli edifici più recenti che adesso compongono la cittadella dello studente che permette a coloro che seguono le lezioni di psicologia a Padova di vivere la loro vita universitaria entro un raggio di 500 metri.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Università: crescono i posti a bando per le lauree in infermieristica

Posted by fidest press agency su sabato, 24 settembre 2022

Ci sono 1.383 posti a bando in più per infermieristica nel decreto definitivo per i posti a bando per la laurea in infermieristica 2022-2023 rispetto alla definizione provvisoria del 1° luglio e dopo il decreto di agosto di deroga del ministero dell’Università alla definizione del fabbisogno. Con l’aumento (+7,7% sui posti di luglio, il +11,4% rispetto al 2021) per la prima volta si supera il muro dei 19mila posti: 19.375. Non è, tuttavia, con la quantità delle lauree che si risolve la carenza, ma con la qualità dei professionisti, che si può raggiungere solo con un cambio di passo nella formazione universitaria, con l’introduzione delle specializzazioni (universitarie) che consentiranno di avere infermieri specialisti in grado di gestire una filiera di operatori intermedi che gli infermieri possano coordinare e che a loro riferiscano e facciano capo e con un reale investimento sulla qualità formativa. Per la FNOPI, i problemi da affrontare sono tre: rispetto alla demografia, il calo di giovani che porterà inevitabilmente a una riduzione dei possibili candidati futuri; la necessità che l’attrattività della professione non sia legata a fattori socio-economici ma a sbocchi di carriera e professionali costanti; l’aumento del costo della vita, che rende le scelte dei giovani più “stanziali” nel senso che la volontà è di iscriversi alla facoltà, ma che sia nella Regione di residenza e possibilmente più vicina possibile al proprio domicilio per limitare le spese rispetto ai costi di studi fuori Regione, penalizzando le Regioni più ‘anziane’. La ricetta della FNOPI, che rappresenta gli oltre 460.000 infermieri iscritti agli ordini in Italia, il 60% della forza lavoro sanitaria del Ssn e i professionisti con il maggior rapporto assistenziale con i cittadini, prevede tre ingredienti prioritari, che la FNOPI ha già messo sul tavolo delle forze politiche in corsa per le elezioni: incremento della base contrattuale e riconoscimento economico dell’esclusività delle professioni infermieristiche; riconoscimento delle competenze specialistiche; evoluzione del percorso formativo universitario, appunto, con le specializzazioni. Senza qualità dell’assistenza, la quantità di operatori non risolve i problemi dei cittadini e del Ssn, conclude la FNOPI. Gli infermieri sono i garanti dell’assistenza: senza infermieri – qualificati – non c’è salute.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premiate al Congresso della Società Europea di Oncologia Medica

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2022

Parma. Benedetta Pellegrino e Giulia Mazzaschi, dottorande dell’Università di Parma, premiate al Congresso della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO). Dopo due anni di riunioni virtuali a causa della pandemia da COVID-19, il Congresso è tornato a essere in presenza e si è svolto a Parigi nei giorni scorsi. Sono stati presentati importanti aggiornamenti scientifici relativi al trattamento e alla gestione delle principali neoplasie solide e l’Oncologia Medica di Parma ha contribuito attivamente esponendo i propri risultati e ricevendo importanti riconoscimenti. Sotto la guida dei docenti dell’Università di Parma Marcello Tiseo e Antonino Musolino, nonché di Francesco Leonardi, Direttore dell’Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Benedetta Pellegrino, oncologa dell’Ospedale Maggiore e dottoranda in Medicina Molecolare, e Giulia Mazzaschi, medico in formazione specialistica della Scuola di Specialità di Oncologia dell’Università di Parma e dottoranda in Scienze Mediche e Chirurgiche Traslazionali, si sono distinte per la loro attività di ricerca.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Caros Irmãos e Irmãs em Cristo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 settembre 2022

Com profunda gratidão a Deus, ao Papa Francisco, e a inúmeras outras pessoas, temos o prazer de apresentar o Dicastério para o Serviço do Desenvolvimento Humano Integral (DSDHI), que começou a funcionar em 2017 a partir da fusão de quatro Conselhos Pontifícios anteriormente existentes.Após os primeiros cinco anos de experiência, graças a uma avaliação minuciosa, e com a nova Constituição da Cúria Romana Praedicate Evangelium, o DSDHI foi reconfigurado e viu a sua missão renovada, como se pode ver na breve descrição que segue. Exprimimos uma profunda gratidão para com todos aqueles – os nossos antigos Superiores e colaboradores, os nossos Membros e Consultores, os nossos colegas e apoiantes – que acompanharam desde há muito os referidos Conselhos Pontifícios e, desde 2017, o novo Dicastério. Agradecimentos igualmente sinceros são dirigidos às Conferências Episcopais, aos Bispos individuais e aos seus colaboradores e a quantos trabalham connosco no grande ministério da Igreja de promover e servir o desenvolvimento humano integral. Muito obrigado pelas vossas orações e apoio; aguardamos por novas oportunidades de diálogo e novas ocasiões de cooperação; e unidos com grande fé, solidariedade e esperança

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Chers frères et sœurs en Christ

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 settembre 2022

Profondément reconnaissants à Dieu, au pape François et à tant d’autres, nous sommes heureux de présenter le Dicastère pour le Service du Développement Humain Intégral (DSDHI), qui a commencé ses activités en 2017 suite à la fusion de quatre conseils pontificaux.Après cinq ans d’expérience, grâce à une évaluation approfondie, et à la lumière de la nouvelle Constitution Apostolique Praedicate Evangelium, la DSDHI a été reconfigurée et renouvelée dans sa mission, comme vous pouvez le voir dans la brève description ci-dessous. Une grande gratitude va à tous ceux – les précédents supérieurs et employés, nos membres et consulteurs, nos collègues et soutiens – qui ont accompagné les Conseils Pontificaux et, à partir de 2017, le nouveau Dicastère. De même, nous remercions sincèrement les Conférences épiscopales, les évêques, leurs collaborateurs et tous ceux qui participent au grand service ecclésial de promouvoir et de servir le développement humain intégral. Reconnaissants pour vos prières et votre soutien, nous attendons avec impatience de nouvelles opportunités de dialogue et de nouvelles occasions de coopérer ensemble, unis dans la foi, la solidarité et l’espérance.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Integral Human Development

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 settembre 2022

With great gratitude to God, to Pope Francis, and to many many others, we are happy to present the Dicastery for Promoting Integral Human Development (DPIHD) which began to operate in 2017 out of the merger of four previous Pontifical Councils.After the first five years of experience, thanks to a thorough evaluation, and with the Roman Curia’s new constitution Praedicate Evangelium, the DPIHD is newly missioned and reconfigured, as you can see in the brief description below.Great gratitude goes to all those — our former Superiors and staff, our Members and Consultors, our colleagues and supporters — who have long accompanied the Pontifical Councils and, since 2017, the new Dicastery. Equally sincere thanks to Bishops’ Conferences, the individual Bishops and their staffs and co-workers in the Church’s great ministry of promoting and serving integral human development. Thank you for your prayers and support; looking forward to new opportunities for dialogue and new occasions for cooperation; and joining in great faith, solidarity and hope. Profondamente grati a Dio, a Papa Francesco, e a tante altre persone, siamo lieti di presentare il Dicastero per il Servizio allo Sviluppo Umano Integrale (DSSUI) che ha iniziato ad operare nel 2017 in seguito alla fusione di quattro precedenti Pontifici Consigli.Dopo 5 anni di esperienza, grazie ad una valutazione approfondita, e alla luce della nuova Costituzione Apostolica Praedicate Evangelium, il DSSUI si è riorganizzato e rinnovato per la sua missione, come si può vedere nella breve descrizione allegata. Un pensiero grato va a tutti coloro – i precedenti Superiori e i dipendenti, i nostri Membri e Consultori, i nostri colleghi e sostenitori – che hanno accompagnato i Pontifici Consigli e, dal 2017, il nuovo Dicastero. Allo stesso modo, un ringraziamento sincero va alle Conferenze Episcopali, ai Vescovi, ai loro collaboratori e a tutti coloro che partecipano al grande servizio ecclesiale di promozione dello sviluppo umano integrale. Grati per le vostre preghiere e il vostro supporto, siamo desiderosi di nuove opportunità di dialogo e di nuove occasioni per cooperare insieme, uniti nella fede, nella solidarietà e nella speranza

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tra salute e politica

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 settembre 2022

Notizie di cronaca, di politica e temi relativi al benessere fisico sono i principali argomenti di interesse degli adulti con un’età compresa tra i 57 e i 75 anni. Sono questi alcuni dei principali elementi emersi da una ricerca effettuata dall’Istituto Tips Ricerche in collaborazione con i ricercatori dell’Università Cattolica intitolata “Non dimentichiamoci dei boomers!” e basata su 450 interviste online realizzate nei mesi scorsi. Lo studio si è svolto nell’ambito del progetto Opinion Leader 4 Future nato dalla collaborazione tra l’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo (ALMED) dell’Università Cattolica e l’ufficio Media Relation del Gruppo Credem, tra i principali gruppi bancari nazionali e tra i più solidi a livello europeo, con l’obiettivo di indagare, grazie ai ricercatori universitari, il ruolo dei leader d’opinione nel panorama informativo nazionale ed internazionale.Più in dettaglio, la ricerca condotta dall’istituto Tips Ricerche ha coinvolto i cosiddetti “baby boomer”, persone nate tra il 1946 e il 1964, che sono stati protagonisti dell’esplosione economica e demografica della seconda metà del XX secolo. Rappresentano una larga parte del Paese, sono longevi e godono di una buona qualità di vita. Dalla ricerca è emerso che questa generazione, rispetto a quelle più giovani, è molto attenta all’informazione e predilige maggiormente i contenuti di cronaca e di politica citati tra i principali interessi dall’84% degli intervistati. La salute è un altro argomento che riveste particolare rilevanza per questa fascia demografica, sia in un’ottica di cura sia di prevenzione, per via dei disagi e della paura legati al perdurare dell’emergenza sanitaria.Per quanto riguarda i mezzi d’informazione, dalla ricerca emerge che gli adulti tra 57 e 75 anni, rispetto alle generazioni successive, prediligono le testate giornalistiche (quotidiani, periodici, online). La fiducia nei confronti delle fonti citate è tuttavia inferiore rispetto ad altre fasce d’età, infatti l’autorevolezza e la storicità dell’editore è un fattore di garanzia solo per il 20% degli intervistati contro il 35% degli under 40. Per entrare nel dibattito e alimentare il proprio punto di vista rispetto alle differenti tematiche sono considerati dei validi strumenti i telegiornali e i talk televisivi. I 57-75 enni, inoltre, per informarsi sui temi quali il risparmio, gli investimenti, l’agire quotidiano e la gestione e la cura dei patrimoni immobiliari, dichiarano di avere tra i propri principali riferimenti gli interventi di esperti e professionisti noti, raccolti sia attraverso i principali mezzi di comunicazione (come televisione e web) sia direttamente nel caso di conoscenza personale. In particolare, il 63% dei baby boomer considera i professionisti che intervengono pubblicamente sui media e le persone di fiducia come fonte di informazione essenziale. Fra tutti gli esperti sono considerati maggiormente affidabili quelli più autorevoli e con un forte bagaglio esperienziale (78% contro il 40% degli under 40). Le abilità comunicative e digitali e la reperibilità sono elementi secondari rispetto alla richiesta di coerenza e, conseguentemente, di capacità e coraggio nell’ammettere eventuali errori, caratteristiche valide anche per i professionisti televisivi (92% contro l’82% dei più giovani).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ricerca di talenti

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2022

Dal 26 al 30 settembre, Körber ospiterà la prima Career Week virtuale e globale offrendo occasioni di confronto, discussione e approfondimenti su un’ampia gamma di opportunità di impiego. Il programma include infatti sessioni stimolanti, momenti di formazione sia per i nuovi assunti che per i manager, tavole rotonde tenute da esperti nel settore e differenti proposte lavorative per le quali i partecipanti possono candidarsi immediatamente. Con la sua Career Week virtuale, Körber vuole essere pioniere nel recruiting rafforzando anche in questo campo il suo ruolo di innovatore riconosciuto nel settore da clienti e partner. Dopo l’esperienza di successo del Körber Career Day d24 ore nel novembre 2021, anche quest’anno il Gruppo sta adottando nuovi approcci mirati all’acquisizione di nuovi talenti. “Visto l’eccezionale successo e l’aumento del 40% delle candidature, quest’anno faremo un salto di qualità, fornendo approfondimenti, affidandoci a nuovi format e ospitando rinomati professionisti”, spiega Gabriele Fanta, Head Group HR di Körber. In linea con questa strategia, la Körber Career Week non includerà solo relatori che fanno parte del Gruppo, ma presenterà anche ospiti esterni sui temi quali l’evoluzione del mondo del lavoro, la leadership e la sostenibilità: da Gero Hesse, uno dei più noti blogger e fondatore, in Germania, del podcast HR “Saatkorn”, alla professoressa Katharina Hölzle del Fraunhofer Institute for Industrial Engineering IAO, al dottor Florian Heinemann, co-fondatore di Project A Ventures e business angel, nonché alla prof.ssa Yasmin Weiß, autrice e professoressa presso TH Norimberga e Katharina Wolff, CEO di D-Level Consulting ed editore della rivista STRIVE. We are Körber – an international technology group with about 12,000 employees, more than 100 locations worldwide and a common goal: We turn entrepreneurial thinking into customer success and shape the technological change. In the Business Areas Digital, Pharma, Supply Chain, Technologies and Tissue, we offer products, solutions and services that inspire. We act fast to customer needs, we execute ideas seamlessly, and with our innovations we create added value for our customers. In doing so, we are increasingly building on ecosystems that solve the challenges of today and tomorrow. Körber AG is the holding company of the Körber Group. Find out more on http://www.koerber.com

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Master in Management di ESCP al quinto posto nella classifica globale del Financial Times

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2022

Tra le 100 istituzioni classificate dal Financial Times nel 2022, ESCP Business School si aggiudica la quinta posizione globale per il suo Master in Management, scalando il ranking con un balzo in avanti di due posti rispetto allo scorso anno.Con campus a Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia, l’approccio europeo di ESCP è celebrato sia per la performance globale, sia per i risultati eccezionali all’interno dei criteri di valutazione.La Business School si è classificata quarta nella categoria International Course Experience grazie alla scelta didattica di far seguire i corsi agli studenti in almeno due dei sei campus di ESCP e al consolidato network con università partner in tutto il mondo.La dimensione internazionale del Master in Management si riflette anche nella composizione del corpo studentesco (internazionale per il 94%) e di quello docenti (86%). Un’esperienza multiculturale e multi-campus che prepara gli studenti per il workplace di oggi, come evidenziato dal fatto che il 99% degli studenti di ESCP Business School vengono assunti entro tre mesi dalla laurea.Il Master in Management è un programma di Laurea Magistrale internazionale pre-esperienza lavorativa di due o tre anni che può conferire fino a quattro titoli di laurea specialistica economica europea.Il MIM consente a ogni studente di personalizzare il proprio percorso formativo. Oltre a studiare general management, infatti, gli studenti possono acquisire competenze specifiche in più settori poiché il programma gli consente di seguire fino a tre specializzazioni, da scegliere tra un ventaglio di circa 60 opportunità formative. Nel campus di Torino sono stati attivati i corsi di specializzazione in Impact Entrepreneurship, Food & Beverage Management, Luxury Marketing, Investment Banking e Strategic Foresight and Digital Transformation. Il Master in Management di ESCP inizia a settembre. Per scoprire di più sul programma, visita https://www.escp.eu/programmes/master-in-management.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ecumenismo, i teologi di domani studiano insieme

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 settembre 2022

La nuova Licenza in Teologia con specializzazione in Teologia comparata delle tradizioni cristiane – Studi ecumenici, offerta dal Dipartimento di Teologia Dogmatica a partire dall’anno accademico 2022-2023, mira a fornire una solida e ampia piattaforma per lo studio delle tradizioni teologiche delle diverse confessioni cristiane e a promuovere, all’interno della Facoltà, lo sviluppo di uno spazio e di una rete volti al dialogo ecumenico.Il programma biennale, rivolto a studenti di diverse confessioni cristiane, è strutturato in due anni e porta al grado della Licenza in Teologia. Il nucleo del programma consiste in una serie di seminari a due voci, che mettono al centro il processo di studio e la riflessione insieme. Ciò unisce la competenza di docenti di diverse confessioni in varie aree rilevanti per la teologia e la vita ecclesiale, all’esperienza vissuta di approfondimento ed arricchimento attraverso lo scambio reciproco.«Mi sembra che questo percorso abbia come punto forte e vera novità proprio lo studiare insieme», spiega il Decano della Facoltà di Teologia, P. Philipp G. Renczes, S.J. «Già in molti luoghi, una confessione cristiana studia l’altra, ma vorremmo che studiassero insieme e per un tempo esteso, cioè la durata di un percorso di una Licenza, gli studenti delle tre grandi tradizioni: ortodossi, riformati e cattolici. È ben diverso studiare i testi di altre tradizioni insieme a coloro che ne hanno la visione dall’interno, o insieme a quanti scoprono i nostri testi e ci pongono domande nuove».I seminari sono integrati da una vasta gamma di corsi offerti dal Dipartimento di Teologia Dogmatica, così come dagli altri Dipartimenti della Facoltà e in particolare – per quanto riguarda la Tradizione Cristiana orientale – dal Pontificio Istituto Orientale (PIO). A completamento di corsi e seminari, il programma offre ogni anno un’esperienza-corso di 7 giorni, con l’obiettivo di studiare in loco la storia e la realtà concreta di un’altra comunità cristiana, stringendo rapporti con i suoi rappresentanti.«Sogniamo una generazione di teologi che si formano insieme», conclude P. Renczes, «e che possano continuare a lavorare insieme nel corso degli anni. Sono sicuro che questo potrà contribuire significativamente al rinnovamento della teologia stessa e alla crescita dell’unità nella Chiesa».

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

XV Edizione del Master annuale in Etnopsichiatria e Psicologia della Migrazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 settembre 2022

Roma, dal 10 e 11 febbraio 2023. All’interno di uno sfondo geopolitico e sociale, caratterizzato da situazioni economiche instabili, le migrazioni sono da intendersi come parte della complessa struttura della postmodernità. Gli spostamenti che rifugiati, richiedenti asilo, richiedenti protezione umanitaria fanno, rappresentano un’emergenza non solo in termini di gestione ma anche di identità e stabilità geopolitica degli Stati Nazione. Il cambiamento demografico del nostro Paese ci impone, quindi, un nuovo tipo di sapere multidisciplinare.Il Master in Etnopsichiatria e Psicologia della Migrazione offre per i vari profili professionali competenze nuove, aggiornate e spendibili in vari contesti lavorativi interculturali. Comprendere i flussi migratori, studiarne le varie vie, coglierne le differenze, analizzarne le problematiche, parallelamente alla gestione dei traumi e alla creazione di nuove forme di accoglienza: sono queste le sfide per medici, psicologi, psicoterapeuti e per tutte le figure professionali che lavorano nel mondo della migrazione.Il nostro obiettivo è quello di sottrarre al caso e all’emergenzialità le scelte fatte sul campo e di approfondire per tutti i professionisti il tema dell’etnopsichiatria e della psicologia della migrazione. Ampliare le proprie conoscenze rispetto al tema è un dovere che ogni professionista che si occupa della salute e del benessere della persona dovrebbe compiere. La nostra realtà è e continuerà a essere sempre il frutto di ciò che creiamo e portiamo avanti. L’Istituto A.T. Beck è riconosciuto come una eccellenza nella formazione. Da oltre dieci anni si occupa del tema delle migrazioni. Corsi, seminari, workshop e la dodicesima edizione del Master lo testimoniano. Le istituzioni che controllano i flussi migratori hanno rilevato una certa carenza di formazione specifica degli operatori e, a causa dell’ampiezza del fenomeno che l’Italia è chiamata a gestire, ci proponiamo di colmare tale lacuna nel modo più efficace e completo possibile. Nel corso delle 200 ore di lezione, l’enfasi verrà posta soprattutto sugli aspetti pratici della clinica e sull’apprendimento esperienziale tramite la partecipazione attiva tipica delle metodiche d’insegnamento cognitivo-comportamentali associate alla pratica etno-clinica.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istituto Risorgimento italiano, pubblicato un bando per tre borse di studio

Posted by fidest press agency su sabato, 10 settembre 2022

Roma.L’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, ubicato presso la prestigiosa sede del Vittoriano in Roma, ha pubblicato un bando di concorso per 3 borse di studio annuali dell’importo di € 15.000,00 per dottori di ricerca in discipline storiche, per lo svolgimento di ricerche nell’ambito della storia politica, culturale, istituzionale, sociale del Risorgimento e del “lungo Ottocento”. Le modalità e i criteri di ammissibilità per le domande sono consultabili sul sito dell’Istituto http://www.risorgimento.it. Il termine ultimo di presentazione delle stesse è il 22 settembre 2022 alle ore 12 al recapito mail pec segreteria.istrisorgimento@pec.it.Con questa iniziativa il Commissario straordinario dell’Istituto, Anna Maria Buzzi, coadiuvato dal Comitato scientifico, presieduto da Carmine Pinto, intende rilanciare le attività dell’Istituto con la volontà di dare un nuovo impulso agli studi sul Risorgimento italiano e avvicinare un pubblico quanto più vasto alle tematiche dell’Ottocento, soprattutto tra le nuove generazioni.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Notte europea dei ricercatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2022

Parma Venerdì 30 settembre, senza più le limitazioni imposte dalla pandemia, torna a Parma la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica promossa in città dall’Università di Parma con la co-organizzazione e il patrocinio del Comune di Parma e di Imem – Cnr.L’Università di Parma proporrà venerdì 30 settembre, dalle 10 alle 22, tantissimi eventi in presenza: esperimenti, mostre, seminari e laboratori che si terranno in alcuni dei luoghi simbolo dell’Ateneo e dell’intera città, dal Campus Scienze e Tecnologie allo CSAC, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione ospitato nell’Abbazia di Valserena, per arrivare al centro storico, con le due location della Sede centrale dell’Ateneo in via Università e dell’Orto Botanico/Museo di Storia Naturale in via Farini. A breve saranno disponibili sul sito web ufficiale https://lanottedeiricercatori.unipr.it il programma dettagliato e le mappe degli appuntamenti.Le attività sono quasi tutte a libero accesso, ma alcune richiedono la prenotazione: sarà possibile prenotarsi esclusivamente online dal 22 al 29 settembre attraverso il sito web ufficiale dell’evento.La Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori è alla ricerca di volontarie e volontari che potranno collaborare attivamente alla realizzazione degli eventi. Partecipare come volontario significa rendersi disponibile alle attività che saranno richieste sulla base delle necessità: dal servizio informazioni (Infopoint) all’assistenza agli eventi alla “copertura” fotografica o video dei diversi appuntamenti.L’invito è rivolto a studentesse e studenti di corsi di laurea, corsi di dottorato e master dell’Ateneo: per partecipare è sufficiente compilare il modulo online dedicato (https://www.unipr.it/node/101171).La manifestazione di Parma rientra anche quest’anno nell’ambito del progetto LEAF, coordinato a livello nazionale da Frascati Scienza, che vede la partecipazione di numerose università ed enti di ricerca italiani. LEAF, acronimo per “heaL thE plAnet’s Future”, cura il futuro del pianeta, è finanziato dal programma HORIZON-MSCA-Citizens-2022 della Commissione Europea, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie. Per avere informazioni è possibile seguire l’evento su (https://www.instagram.com/notte.ricercatori.unipr/).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Importante riconoscimento europeo per l’Università di Camerino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2022

Camerino Il Rettore Claudio Pettinari è stato nominato membro del “Research and Innovation Strategy Group (RISG)” dell’EUA – European University Association. Il Consiglio dell’EUA, dopo aver esaminato tutti i profili dei candidati, ha nominato il prof. Pettinari, unico membro italiano, nella convinzione che le sue capacità e la sua esperienza potranno senz’altro rappresentare una importante risorsa per il RISG. Il “Research and Innovation Strategy Group” è il comitato consultivo dell’EUA in materia di politica di ricerca e innovazione a livello europeo ed agisce come organo consultivo.“Si tratta di una nomina – sottolinea il Rettore Pettinari – che riempie d’orgoglio sia il sottoscritto che l’intera comunità universitaria perché conferma ancora una volta la stima nei confronti dell’Università di Camerino a livello internazionale. Avrò l’occasione di confrontarmi e di condividere esperienze sui temi della ricerca e dell’innovazione con gli altri membri che ricoprono ruoli di responsabilità su queste tematiche presso i loro Atenei, e potrò portare come esempio anche le best practices della nostra Università e del sistema universitario italiano”.Dal 2021 il Rettore Pettinari è infatti anche componente della Giunta CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, e gli è stato conferito l’incarico di coordinare la Commissione Ricerca, composta dai Delegati per la Ricerca delle Università italiane.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I dipendenti di Istruzione, Università e Ricerca senza contratto da 4 anni

Posted by fidest press agency su martedì, 6 settembre 2022

Domani riprenderà anche la trattativa all’ARAN per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro dei comparti Istruzione, Università e Ricerca. Anief ricorda che i suoi dipendenti, assieme a pochi altri del pubblico impiego, sono gli unici a non avere rinnovato il contratto collettivo nazionale. E questo è gravissimo se si pensa che tra il 1990 e oggi nel nostro Paese l’aumento medio delle buste paga è stato di appena lo 0,3%, come riferito oggi da Il Fatto Quotidiano. “Quello di non avere voluto accettare la richiesta dell’Anief di rinnovare il Ccnl 2019/21 è stato un grave errore – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – perché si è detto no ad un’operazione necessaria: stiamo vivendo un periodo particolarmente difficile per l’economia italiana e internazionale, tanto che l’inflazione accertata nell’ultimo periodo è stata di oltre il 6 per cento, e quella sul lungo periodo sicuramente a due cifre. Questo significa che gli insegnanti, gli Ata e i dipendenti di Università e Ricerca, devono sempre più stringere la cinghia per arrivare a fine mese”. “Per non parlare – continua Pacifico – di quei lavoratori pubblici che devono affrontare spese ulteriori perché collocati professionalmente a centinaia di chilometri da casa, a volte pure da algoritmi ‘impazziti’, con non pochi casi di dipendenti costretti a rinunciare e a rimanere precari, proprio perché non in grado di potere sostenere le spese da affrontare. La verità è che nel comparto Istruzione occorre firmare il prima possibile il CONTRATTO PONTE che abbiamo proposto ad inizio estate: non è possibile che i suoi lavoratori siano rimasti gli unici del pubblico impiego senza aumenti: diamo ai docenti tra i 103 lordi fino a 123 euro e da 88 euro fino a 97 agli Ata, più 2mila e i 3mila euro di arretrati. Subito dopo – conclude il presidente Anief – ci siederemo al tavolo col nuovo Governo e verificare come produrre aumenti ulteriori e più consistenti”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Numero di domande ricevute dall’Università di Parma per i corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Posted by fidest press agency su martedì, 6 settembre 2022

Parma Sono 1051 le domande ricevute dall’Università di Parma per i 9 corsi di laurea delle Professioni sanitarie (Fisioterapia, Infermieristica, Logopedia, Ortottica e assistenza oftalmologica, Ostetricia, Tecniche audioprotesiche, Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia). A questi va aggiunto il corso interateneo in “Assistenza sanitaria” con sede amministrativa all’Università di Modena e Reggio Emilia.518 il numero dei posti complessivi, comprensivo anche di quelli riservati agli extracomunitari e ancora provvisorio in attesa del relativo Decreto Ministeriale. Di seguito il riepilogo delle domande per i singoli corsi di laurea: Fisioterapia: 355 domande – 46 posti disponibili Infermieristica: 355 domande – 310 posti disponibili Logopedia: 52 domande – 15 posti disponibili Ortottica e assistenza oftalmologica: 18 domande – 21 posti disponibili Ostetricia: 133 domande – 25 posti disponibili Tecniche audioprotesiche: 5 domande – 20 posti disponibili Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro: 16 domande – 25 posti disponibili Tecniche di laboratorio biomedico: 56 domande – 36 posti disponibili Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia: 61 domande – 20 posti disponibili. La prova di ammissione unica per l’accesso ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie dell’Università di Parma si terrà giovedì 15 settembre nella Sede didattica di Ingegneria – Campus Scienze e Tecnologie, Parco Area delle Scienze. Maggiori info sul sito del Dipartimento di Medicina e Chirurgia: https://mc.unipr.it/it/didattica/ammissioni-aa2022-2023/cdltri.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giove: pianeta in costante movimento

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2022

Le misure di gravità effettuate dalla sonda Juno della Nasa hanno rivelato che le masse gassose di Giove si muovono, provocando sulla superficie del pianeta oscillazioni simili a onde marine con ampiezze tra i 15 e gli 80 metri. I risultati dello studio, coordinato dal Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale della Sapienza, sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications. Giove è un pianeta gassoso e le sue masse interne possono muoversi, generando oscillazioni simili per certi versi alle onde marine e ai terremoti terrestri. Questi spostamenti di masse provocano piccole variazioni della gravità del pianeta. Un nuovo studio, coordinato da Daniele Durante del Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale della Sapienza, ha rivelato, grazie alle misurazioni della sonda spaziale Juno della Nasa, come il campo di gravità di Giove sia perturbato dalle oscillazioni interne, ovvero vere e proprie onde che si propagano da una parte all’altra del pianeta. In particolare, gli strumenti altamente sensibili della sonda spaziale in orbita intorno al pianeta hanno permesso di misurare i periodi di oscillazione dei modi più energetici, che risultano dell’ordine dei 15 minuti e che generano onde di ampiezza compresa tra i 15 e gli 80 metri sulla superficie.La missione della sonda Juno, in orbita intorno a Giove dal 5 luglio 2016, ha come obiettivi principali lo studio dei processi di formazione della struttura interna, del campo magnetico e dell’atmosfera del pianeta. Giove, che da solo ha una massa due volte e mezzo maggiore rispetto a quella di tutti gli altri pianeti messi assieme, è composto quasi esclusivamente da idrogeno ed elio. Il suo interno non è direttamente osservabile e per comprenderne la struttura più profonda si ricorre a misurazioni accurate del campo gravitazionale, espressione della distribuzione delle masse interne del pianeta. Lo strumento di radio scienza KaT (Ka-Band Translator, realizzato da Thales Alenia Space Italy e finanziato dall’Agenzia spaziale italiana), presente a bordo della sonda, è il cuore dell’esperimento di gravità che ha permesso di misurare le perturbazioni al campo gravitazionale causato dalle oscillazioni interne a Giove. Il KaT riceve e ritrasmette il segnale radio inviato da una speciale antenna di terra ubicata nel deserto della California, permettendo di misurare la velocità della sonda con precisioni di centesimi di millimetro al secondo e variazioni di gravità 60 milioni di volte più piccole della gravità terrestre.Nelle 22 orbite dedicate allo studio del campo gravitazionale di Giove, durante i primi 5 anni della missione, la sonda Juno ha sorvolato il pianeta fino a 4-5,000 km al di sopra del livello delle nubi (poiché Giove non ha una vera e propria superficie), misurando molto accuratamente il campo di gravità del pianeta ad ogni passaggio. Si è così potuto osservare che la gravità del gigante gassoso cambiava leggermente nel tempo.Gli strati più esterni oscillano verticalmente per 15–80 metri ogni circa 15 minuti, in maniera simile a ciò che avviene per le maree terrestri. Questi modi di oscillazione sono chiamati ‘di tipo p’, poiché la forza di richiamo è la pressione interna.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »