Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 318

Archive for the ‘Politica/Politics’ Category

Politics

EUMOFA: Everything you want to know EU fisheries and aquaculture, in one place

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

The European Market Observatory for Fisheries and Aquaculture Products (EUMOFA) is a platform developed by the European Commission that offers information on the European Union fisheries and aquaculture sector.Here you can access market information, such as price surveys, market analyses and studies. The website, recently revamped, is available in all EU 24 languages and open to everybody.EUMOFA is a very useful tool to both specialists and the general public. You can get instant access to the latest industry data, an impressive portfolio of studies and reports, market overviews at EU and Member State level and much more. A library section contains around 600 publications which can be sorted by topic, country, fish species and language. You can also subscribe to the Monthly Highlights magazine, read the annual report – “The EU fish market” – or consult ad-hoc analyses on specific market issues (e.g. studies on EU consumer habits, the EU organic aquaculture sector).To discover all services available, visit http://www.eumofa.eu and subscribe to the newsletter to stay updated.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EFCA – a cornerstone of ocean governance in EU and beyond

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Ten years after its creation, the European Fisheries Control Agency (EFCA) has established itself as a cornerstone of the EU’s fisheries and ocean governance policies.
Since 2008, the agency based in Vigo, Spain, fosters cooperation between national control and inspection activities in the fisheries sector. Its main task: to ensure that EU rules on fisheries management and conservation are implemented equally across the EU and beyond. This leads to fair competition for the EU fisheries industry on a European level playing field, as well as more sustainable fisheries overall.An important part of EFCA’s daily task is supporting national authorities with training programmes or new tools and offering them a neutral platform to exchange technical solutions. By pooling assets and intelligence, EFCA helps member states setting up strategic and cost-efficient control campaigns.
EFCA’s field of action has significantly increased over the last 10 years, and is set to encompass nearly all the EU-regulated species in European and international waters in 2019.
Recently, the agency is also cooperating operationally with mixed teams of inspectors in so-called multipurpose operations. In cooperation with Frontex (European border and coast guard agency) and EMSA (European maritime security agency), it supports national authorities carrying out coast guard functions.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Record high profits for EU fleet shows economic benefits of sustainable fishing methods

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet shows record-peak levels in economic performance of the EU fishing fleet in 2016 and closely links this achievement to the use of sustainable fishing methods.
Karmenu Vella, Commissioner for environment, maritime affairs and fisheries, said: “It is encouraging to see an ongoing positive trend, which has led to higher profits for the fishing sector and more value added for the EU’s fishing and coastal communities. This clearly demonstrates that our joint commitment towards sustainability pays off. The Ministerial Declaration just signed in Malta between EU member states and third countries from the Mediterranean and Black Sea offers a 10-year Action Plan so that their small-scale coastal fleets can also benefit from this positive trend.”
The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet points to a significantly improved economic performance of the EU fishing fleet from 2009 onwards. The EU fleet registered record-high net profits of EUR 1.3 billion in 2016, a 68% increase compared to 2015. Moreover, forecasts for 2017 and 2018 are looking positive. Continued improvements into 2016 were mainly a result of low fuel prices and higher average fish prices (more value for less quantity landed). The positive economic development of the EU fishing fleet is also closely linked to the sustainable exploitation of fish stocks. The report indicates that economic performance stagnates where fleets depend on stocks that are still overfished or overexploited. Fleets that fish sustainably, ever growing in numbers, have seen clear improvements in their profitability.
In 2016, the EU fleet’s gross added value, (i.e. the contribution of the fishing sector to the economy through wages and gross profit) amounted to EUR 4.3 billion, a 15% increase compared to 2015. This has led to an increase in the average salaries of the EU fleet employees. Since the large majority of vessels operate in a more efficient and environmentally friendly way, fuel consumption has decreased.The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet is based on data provided by national authorities and the result of combined work by economic experts from the Scientific, Technical and Economic Committee of Fisheries (STECF) and the European Commission.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Northwest Atlantic: important agreements on conservation and enforcements measures

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

All Contracting Parties agreed on a number of conservation and enforcement measures: Key conservation measures for Greenland sharks. The EU and the US worked together to prohibit targeted fishing of this iconic species. NAFO will now work on identifying the fishing areas where higher bycatch and discards take place, in preparation for new measures to be proposed by 2021.Extended scientific monitoring. Regular scientific monitoring must consider the impact on fish stocks and vulnerable marine ecosystems, not only of fisheries, but also of other industries such as oil exploration, shipping and recreational activities.
Adoption of an Exceptional Circumstances Protocol for the harvest control rule for Greenland HalibutRevision of the NAFO Observer Program. Promoted by the EU and Canada, the Program was reviewed and adapted in order to enhance the quality of NAFO’s data collection.
The meeting in Tallinn also set TACs on twelve different stocks, and agreed further measures to increase compliance of the EU fleet with NAFO rules both at sea and in port.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EMODNET launches new “street view” of the seabed

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

EMODNET, an initiative of the European Commission, has launched an impressive high-resolution, 3D underwater terrain model for the European Seas.The model is a significant upgrade of the “bathymetry DTM”, a service that visualises the “beds” or “floors” of water bodies, in this case the European Seas. The DTM is useful for a whole range of applications in marine science, ocean governance, and the blue economy.Available free of charge, it offers a “street view of the seabed” that helps companies and scientists when tracing out new pipeline trajectories, deciding on locations of offshore wind farms or planning harbour extensions. It enables biologists to draw seabed habitat maps, geologists to study morphological processes and oceanographers to develop their hydrodynamic models.The DTM helps to reduce risks for coastal and offshore installations, and improves our ability to forecast storm surges.
First launched in 2010, the EMODnet Digital Bathymetry (DTM) has now become a reference for government, science and industry, being by far the most popular EMODnet product. Regularly visited by more than 10 000 persons per month, with over 3 000 downloads per month, it provides the best publicly available gridded bathymetry model for European marine waters.With the ambition to refine further the quality and the resolution of the DTM, considering both European offshore waters and coastal zones, EMODnet invites potential high-resolution bathymetric data providers to help generate an even better DTM product. Visit the EMODnet Data Ingestion portal (www.emodnet-ingestion.eu) to learn more!

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Increased opportunities for small-scale fishermen in the Mediterranean and Black Sea

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Ministers from EU Member States and riparian third countries adopted an ambitious 10-year Regional Action Plan for sustainable small-scale fisheries in the Mediterranean and the Black Sea. The plan sets out detailed measures to ensure a sustainable use of fish stocks, whilst restoring long-term economic and social prosperity for small-scale fishers and coastal communities.The High Level Conference on sustainable small-scale fisheries in the Mediterranean and the Black Sea, co-organised by FAO’s General Fisheries Commission for the Mediterranean (GFCM) and Malta, with the financial support of the European Commission, concluded today with an agreement on a historic political commitment.Today’s Ministerial Declaration takes ambitions to the next level by translating the political commitments set in the Malta MedFish4Ever Declaration (2017) and the Sofia Declaration (2018) into a detailed regional plan. The plan reinforces opportunities for small-scale fishermen in the Mediterranean and the Black Sea regions by giving them a voice in the decisions that affect their livelihoods. It aims at enhancing their capacities in contributing to food security and in achieving economic, social and employment benefits while safeguarding environmentally sustainable fishing practices.The High Level Conference on sustainable small-scale fisheries highlighted best practice from the region, showcasing the progress made in recent years at a dedicated event yesterday. Today, a new digital platform, “Friends of Small-scale Fishermen” was launched. Partly financed by the EU, it is an easy-to-use mapping tool visualising all ongoing projects and investments in small-scale fisheries, and enhancing cooperation across the region.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU and Arctic partners enter historic agreement to prevent unregulated fishing in high seas

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

A landmark international agreement to prevent unregulated commercial fishing in the Arctic high seas was signed in Ilulissat, Greenland.
Parties in the deal are the European Union, Canada, the People’s Republic of China, Denmark (in respect of Greenland and the Faroe Islands), Iceland, Japan, the Republic of Korea, Norway, the Russian Federation and the United States. Together, these parties represent some 75% of the global GDP. Under the Agreement, the ten Parties concerned have agreed to ban commercial fishing in the high seas portion of the Central Arctic Ocean at least until scientists confirm that it can be done sustainably and until the Parties agree on mechanisms to ensure the sustainability of fish stocks.Karmenu Vella, Commissioner for the Environment, Maritime Affairs and Fisheries, said: “This historic agreement was only possible thanks to the strong commitment and leadership shown by all Parties. It shows what multilateralism can achieve, when there is a strong sense of common purpose. Protection of the Arctic was a significant gap in international ocean governance. Today, we have all committed to safeguarding this fragile marine ecosystem for future generations. I call upon all Parties to swiftly proceed to the ratification of this important agreement.”The Arctic region is warming at almost three times the global average rate, causing a change in the size and distribution of fish stocks. As a result, the Arctic high seas may become more attractive for commercial fisheries in the medium to long term. However, until present, most of the Arctic high seas were not covered by any international conservation and management regime. Meanwhile there is still a limited understanding of the marine ecosystems of the Arctic and, in particular, of determining whether fish stocks might exist in this area that could be harvested on a sustainable basis.The agreement will be a first step towards the creation of one or more regional fisheries management organisations or arrangements for the Central Arctic Ocean, to ensure that any future fishing is carried out sustainably.The agreement is fully in line with a long-held position of the European Union that no commercial fisheries should begin in the Arctic high seas before a science-based and precautionary management regime is in place. The Agreement is a key deliverable under the EU’s Ocean Governance policy and under the EU’s Arctic policy, wherein sound stewardship of the high seas, a responsible approach towards utilizing Arctic marine resources and respect of the rights of indigenous peoples feature prominently.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AGRIFISH Press Statement 15 October 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

We have had a very productive Council covering fishing opportunities in the Baltic Sea, which were adopted unanimously, preparations for the next meeting of the International Commission for the Conservation of Atlantic Tunas (ICCAT), and preparations on fishing arrangements with Norway.
Today there was a real understanding around the table that we cannot be complacent. The Baltic ecosystem is a fragile one with pollution and ensuing eutrophication. And although some stocks are doing better than others, overfishing still exists and the biomass of some stocks is still not at a healthy level.
Therefore, there was broad recognition that our decisions for 2019 need to be ambitious and responsible, in line with the objective to reach maximum sustainable yield (or MSY) levels by 2020 at the latest.I am therefore happy to say that for 7 stocks out of 8 for which scientists provided an MSY-advice, we have fixed total allowable catches at sustainable levels.This means that in 2019 over 98% of estimated landings in the Baltic Sea will come from sustainable fisheries.And as we have said before, sustainable fishing pays off, so there is equally good news for our fishermen.Our decisions today will mean nearly 1 billion euros worth of landings with an average gross profit margin of above 30%, which is a very healthy level of profitability. And 9 of the top 10 most profitable fleets are going to be small-scale.We agreed to increase catches of western cod, sprat, plaice and Gulf of Riga herring. We kept the same levels of catches as last year for salmon in the main basin. And we decided to decrease catches for eastern cod, salmon in the Gulf of Finland and for western, central and eastern herring, as well as herring in the Gulf of Bothnia.
On western cod, I am pleased that things are looking better in 2019. However, the stock is not yet seeing a sustained recovery. It is a good story that rests entirely on one good year in 2016. This is why it was important to limit the increase to levels that will still leave enough of that good year in the sea so that this fish can fill up the stock and produce more fish for the years to come.While Council today has decided to increase the catch limits by more than that proposed by the Commission, this increase will still keep this catch limit in the lower half of the lower MSY-range. This should still help us to stay at sustainable levels also in the coming years.
This takes me to the fishery which has now become our biggest worry in the Baltic: western herring.Here, the Council agreed to a reduction by 48% and additional conservation measures to be taken by the Member States. This is less than what the Commission has proposed. However, it is still below the lowest point of MSY range based on the latest scientific information and it will allow the biomass to increase by around 4%. This was an essential criterion for me to be able to support the compromise.And let me just briefly say a few words on two other points we discussed: preparations for the next meeting of the International Commission for the Conservation of Atlantic Tunas (ICCAT) and fishing arrangements with Norway.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

EU and the Republic of Korea join forces in fight against Illegal, Unreported and Unregulated fishing

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Bruxelles. the EU and the Republic of Korea have pledged to work closely together to fight against Illegal, Unreported and Unregulated (IUU) fishing with a joint statement signed by European Commissioner for Environment, Maritime Affairs and Fisheries, Karmenu Vella, and Mr Kim Young-Choon, Minister for Oceans and Fisheries of the Republic of Korea. The signing took place on the eve of a bilateral EU-Republic of Korea Summit.Commissioner Vella said: “Putting an end to illegal fishing is one of the main objectives of the EU’s international ocean governance agenda. By joining forces with the Republic of Korea, a world player in fisheries, we send a clear message to those breaking international law that there is no place for such products on our markets and we will continue to fight illegal fishing until we have fully eradicated it.” With the new partnership, in line with the objectives of the EU’s Ocean Governance strategy, the EU and the Republic of Korea will:
exchange information about suspected IUU-activities
enhance global traceability of fishery products threatened by Illegal, Unreported and Unregulated fishing, through a risk-based, electronic catch documentation and certification system join forces in supporting developing states in the fight against IUU fishing and the promotion of sustainable fishing through education and training
strengthen cooperation in international fora, including regional fisheries management organisations. The Republic of Korea and the European Union have been working closely together on IUU fishing for several years already. The Republic of Korea is the fourth country with whom the EU signs a joint statement on IUU fishing, following the USA, Japan and Canada. Together, these five economies imported almost 90 billion euros worth of fish and fisheries products in 2017.
Illegal, Unreported and Unregulated fishing constitutes one of the most serious threats to sustainable fishing and to marine biodiversity in the world’s oceans, with devastating environmental and socio-economic consequences. These consequences are particularly challenging for coastal communities in developing countries, who rely on fisheries for food and employment. Globally, IUU fishing is estimated to deprive coastal communities and honest fishermen of up to 20 billion euros of seafood and seafood products per year.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca di soluzioni alle morti nel Mediterraneo

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 ottobre 2018

In vista dell’incontro di questa settimana dei Capi di stato e di governo dell’Unione Europea, l’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, e l’OIM, l’Agenzia delle Nazioni Unite per le Migrazioni, lanciano un appello congiunto ai leader europei affinché adottino misure urgenti per far fronte alla situazione delle morti nel Mar Mediterraneo, che quest’anno hanno raggiunto un tasso record.I leader delle due organizzazioni richiamano l’attenzione sul fatto che in alcuni Paesi il dibattito politico su rifugiati e migranti, in particolare coloro che arrivano via mare, ha raggiunto livelli di tensione pericolosamente alti, nonostante gli arrivi in Europa siano diminuiti. Lo scontro politico alimenta timori inutili, rendendo più difficile la collaborazione tra i Paesi e impedendo di compiere progressi nella ricerca di soluzioni.
“L’attuale tenore del dibattito politico – che ci dipinge un’Europa sotto assedio – non è solo inutile, ma completamente estraneo alla realtà”, ha dichiarato Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. “Nonostante un calo degli arrivi, i tassi di mortalità sono in aumento. Non possiamo dimenticare che stiamo parlando di vite umane. Va bene il dibattito, ma i rifugiati e migranti non devono diventare il capro espiatorio per fini politici”.“I pericolosi flussi migratori illegali non sono nell’interesse di nessuno. Insieme dobbiamo investire di più per promuovere una migrazione regolare, potenziare la mobilità e l’integrazione per favorire la crescita e lo sviluppo a vantaggio delle due sponde del Mediterraneo”, ha dichiarato Antonio Vitorino, Direttore Generale dell’OIM.Dall’inizio dell’anno i decessi sono stati oltre 1.700: questo significa che il tasso di morti e dispersi durante le traversate nel Mar Mediterraneo è drasticamente aumentato. Solo nel mese di settembre, una persona su otto è morta o scomparsa nel tentativo di raggiungere l’Europa attraverso il Mediterraneo centrale, in gran parte a causa di una riduzione nella capacità di ricerca e soccorso.Oltre alla necessità di migliorare la capacità di ricerca e soccorso, l’UNHCR e l’OIM hanno proposto un accordo regionale attuabile che renderebbe le operazioni di sbarco e accoglienza prevedibili e rapide.L’UNHCR e l’OIM sollecitano i leader europei a orientare le discussioni di questa settimana sulle soluzioni pratiche che vanno adottate con estrema urgenza e sulla necessità di garantire che le responsabilità siano debitamente condivise tra gli Stati europei. Allo stesso tempo, accogliamo con favore i progressi compiuti finora da alcuni Stati membri dell’UE per arrivare a una condivisione delle responsabilità nell’attuare soluzioni per la ricerca, il salvataggio e le operazioni successive allo sbarco di rifugiati e migranti.
L’UNHCR e l’IOM rammentano inoltre ai leader europei di rimanere concentrati sull’attuazione delle priorità già concordate in precedenza nella Dichiarazione politica e nel Piano d’azione di La Valletta, in cui gli Stati esprimevano profonda solidarietà nell’affrontare le cause primarie alla base dei flussi migratori forzati e irregolari, sostenendo al tempo stesso i Paesi che accolgono un gran numero di rifugiati e migranti.È inoltre necessario un sostegno maggiore e più efficace da parte dei leader dell’UE per lo sviluppo di soluzioni strutturali a lungo termine che possano migliorare le condizioni nei Paesi di origine e di transito, affinché le persone abbiano la possibilità di condurre una vita dignitosa.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Disegno di legge sulle isole minori

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 ottobre 2018

E’ stato approvato in aula rappresenta una buona base perché contiene disposizioni volte alla valorizzazione e allo sviluppo delle isole minori, tuttavia alcuni temi non hanno avuto risposte”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Patrizio La Pietra che precisa come “Nonostante le criticità, si apra un percorso virtuoso per gli abitanti delle isole. Anche se, ai buoni propositi della legge, purtroppo non sono state assegnate le risorse adeguate e per questo la zona Franca, che avevamo proposto, sarebbe stato l’unico elemento per dare gambe immediate allo sviluppo”.”Per Fratelli d’Italia l’economia turistica costituisce il motore trainante della crescita e dello sviluppo economico del nostro Paese. Con l’emendamento che avevamo presentato, e ci dispiace che sia stato respinto, chiedevamo appunto l’istituzione di una zona franca. Permettere a questi territori di usufruire di agevolazioni fiscali, come l’esenzione dall’applicazione dell’IVA anche sui servizi turistici – continua il senatore La Pietra – avrebbe consentito di aumentare la competitività delle attività economiche allungando la stagione turistica e favorendo l’attrazione di importanti investimenti nel territorio, compensando così le difficoltà di quei territori dove i costi di produzione sono molto più alti rispetto al resto d’Italia a causa dell’assenza di infrastrutture e dell’alto costo dei trasporti e dell’energia”. “Se si vuole che le isole minori, che hanno una propria identità storica, amministrativa e culturale, non restino animate solo dai turisti durante il periodo estivo, allora sarà necessario introdurre altre misure, anche di natura fiscale. Per questo, continueremo il nostro impegno, con il DDL sulla costituzione di una zona Franca nelle isole minore, che avrà il suo iter parlamentare indipendente da questa legge quadro oggi approvata”, conclude il senatore La Pietra.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Russia: “Sanzioni danneggiano Made in Italy, devono essere rimosse”

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 ottobre 2018

“Quella contro le sanzioni alla Russia è una battaglia che sto portando avanti da anni, sin dai primissimi giorni del mio mandato al Parlamento europeo, e sono davvero felice che il Ministro Salvini condivida la mia posizione: le sanzioni devono essere eliminate soprattutto per sostenere gli imprenditori italiani, per difendere il Made in Italy da un embargo assurdo e sconsiderato. Nei primi tre anni dalla loro introduzione, gli esportatori italiani hanno perso circa 7 milioni di euro al giorno, una cifra davvero enorme. Soltanto in Lombardia, le sanzioni economiche alla Russia sono costate più di 3 miliardi di export. La mia storica battaglia per rimuovere le sanzioni alla Russia andrà certamente avanti, perché sono assolutamente determinato a difendere gli esportatori italiani con tutte le mie forze”. Lo afferma Stefano Maullu, europarlamentare di Forza Italia.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sondaggi: Gli Italiani sono i meno entusiasti dell’appartenenza all’Unione europea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 ottobre 2018

Secondo i dati dell’ultimo sondaggio Eurobarometro il 68% degli europei ritiene che il proprio paese ha tratto beneficio dall’appartenenza all’UE. Inoltre, il 62% degli intervistati considera positivamente l’adesione del proprio paese all’Unione europea (62%). Queste percentuali sono le più alte registrate negli ultimi 25 anni. Fanno eccezione solo pochi Paesi, tra cui l’Italia. Il 43% degli italiani intervistati, difatti, pensa che l’Italia abbia tratto beneficio dall’essere membro UE, il dato più basso di tutti i paesi europei. Questo dato è comunque in crescita di 4 punti percentuali rispetto a settembre 2017, e mostra un trend positivo negli ultimi anni. La grande maggioranza degli italiani (65%) dichiara, inoltre, di essere favorevole all’euro, con una crescita di quattro punti rispetto a marzo 2018 e con una percentuale superiore alla media Ue (61%).
In alcuni Stati membri, tra cui l’Italia, la percentuale di chi pensa che l’appartenenza all’Ue sia positiva è ancora troppo bassa. Dobbiamo raddoppiare gli sforzi per dimostrare che l’Unione sa dare risposte davvero efficaci ai principali problemi degli europei, come immigrazione, sicurezza e disoccupazione”.
Quasi tutti i dati che misurano il sostegno per l’UE mostrano una significativa ripresa dopo il referendum nel Regno Unito nel 2016, con una percentuale crescente di europei che si dimostra preoccupata per gli effetti della Brexit. In caso di referendum nel proprio Paese, il 66% degli intervistati voterebbe per restare nell’UE, e solo il 17% per l’uscita.
In crescita anche gli europei che si dicono soddisfatti del funzionamento democratico dell’UE (49%, +3% rispetto ad aprile), mentre il 48% ritiene che la propria voce sia importante nell’Unione Europea. Per quanto riguarda l’immagine del Parlamento, un terzo (32%) ha un’opinione positiva, un quinto (21%) esprime un parere negativo e una maggioranza relativa (43%) rimane neutrale. Il 48% degli intervistati vorrebbe che l’UE svolgesse un ruolo più significativo in futuro, mentre il 27% preferirebbe fosse ridimensionato.Cresce la consapevolezza delle elezioni europee del prossimo anno, con il 41% che identifica correttamente la data nel Maggio 2019 – un aumento di nove punti percentuale rispetto ad un’indagine analoga di sei mesi fa, e il 51% degli intervistati si dichiara interessato alla tornata elettorale europea. Tuttavia, il 44% ancora non sa dire quando si voterà.
L’immigrazione è al primo posto nell’agenda dei temi prioritari per l’imminente campagna elettorale (50%), seguita dall’economia (47%) e dalla disoccupazione giovanile (47%), mentre la lotta al terrorismo scende al quarto posto con il 44%. Priorità simili anche per i cittadini italiani, anche se l’immigrazione è percepita come tema chiave da ben il 71% degli intervistati. Seguono l’economia con il 62% e la disoccupazione giovanile al 59%.
Le rilevazioni di questo sondaggio sono state condotte tra l’8 e il 26 settembre 2018 da Kantar Public in tutti e 28 gli Stati membri, con un campione di 27474 europei di 16 anni o più, intervistati con metodologia face to face.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti, Cirielli (Fratelli di Italia): “Basta arroganza Francia

Posted by fidest press agency su martedì, 16 ottobre 2018

“Dopo l’ennesimo gesto di arroganza contro l’Italia, il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi valuti l’opzione di richiamare in Patria l’ambasciatore italiano in Francia”: è quanto chiede Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e componente della commissione Esteri, commentando l’episodio del furgone della gendarmeria francese avvistato dalla polizia italiana a Claviere, sulle Alpi del Torinese al confine con la Francia, mentre faceva scendere un paio di uomini, presumibilmente migranti di origine africana – in una zona di bosco già in territorio italiano”. “Questo episodio non solo conferma lo scarso rispetto che la Francia mostra verso l’Italia ma svela il doppio volto del presidente Macron sulle politiche migratorie. Pubblicamente, invoca accoglienza e integrazione. Ma in segreto la gendarmeria scarica gli immigrati in Italia, violando la sovranità nazionale di uno Stato” – conclude Cirielli

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Commissioni e riunioni dei gruppi politici

Posted by fidest press agency su martedì, 16 ottobre 2018

Bruxelles Settimana Settimana 15 – 21 ottobre 2018. Diritti dei lavoratori/Gig economy. Le regole UE per proteggere i lavoratori precari saranno votate dalla Commissione Occupazione. Le proposte, che riguardano anche il sistema dei voucher e il lavoro tramite piattaforme e app, includono maggiori informazioni sui termini contrattuali, rendendo più prevedibili gli orari di lavoro, la durata dei periodi di prova e la formazione gratuita. Si mira ad affrontare i recenti sviluppi digitali che hanno portato alla cosiddetta Gig economy e all’ascesa di piattaforme come Uber e Deliveroo. (Giovedì)
Cambiamenti climatici/emissioni di CO2 prodotte dai camion. Nuovi obiettivi vincolanti di riduzione per le emissioni di CO2 prodotte dai veicoli pesanti saranno sottoposti al voto della Commissione per l’ambiente e la Sanità Pubblica. Le emissioni di CO2 prodotte dai camion rappresentano il 6% delle emissioni totali di gas serra nell’UE (2015). Senza un’azione dell’UE, è previsto che questa percentuale aumenti. (Giovedì)
Politica di sviluppo/Bill Gates. La Commissione per lo sviluppo e il gruppo European Think Tanks (che riunisce cinque gruppi Think Thanks) organizzano un dibattito pubblico sul futuro dello sviluppo e dell’innovazione in Europa. Federica Mogherini, capo della politica estera dell’UE, e Bill Gates, co-presidente della Fondazione Bill e Melissa Gates, si uniranno a uno dei gruppi di lavoro. (Mercoledì)
Preparativi per la plenaria. I gruppi politici si prepareranno per la sessione plenaria del 22-25 ottobre a Strasburgo, dove voteranno la proposta di interdizione delle materie plastiche usa e getta inquinanti, misure sulla qualità dell’acqua potabile, le raccomandazioni scaturite dal caso Facebook /Cambridge Analytica, il pedaggio stradale per gli automezzi pesanti e il Bilancio UE 2019. I deputati discuteranno inoltre delle conclusioni del Consiglio europeo del 17 e 18 ottobre e proseguiranno il dibattito sul futuro dell’Europa con il Presidente della Romania Klaus Iohannis.
Agenda del presidente. Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani incontrerà mercoledì il primo ministro vietnamita Nguyen Xuan Phuc. Giovedì, il Presidente Tajani incontrerà Bill Gates, co-presidente della Fondazione Bill e Melissa Gates, e parteciperà al Consiglio europeo del 18 e 19 ottobre (prevista una conferenza stampa il 18).
Youth Media Days. 120 giovani giornalisti, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, si riuniranno a Bruxelles per i Youth Media Days. I giovani giornalisti parteciperanno a diversi seminari sui media e discuteranno con politici, giornalisti professionisti ed esperti su come informare i giovani elettori sulle prossime elezioni europee di maggio. (Da martedì a giovedì)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Def: Il governo dimentica il settore agricolo

Posted by fidest press agency su sabato, 13 ottobre 2018

“Nel Def manca una strategia sulla politica agricola, soltanto annunci generali, anche condivisibili, ma privi di alcun supporto tecnico e finanziario. Non si parla in maniera chiara di come si vuole affrontare con l’Europa il problema del taglio delle risorse per l’agricoltura, e in particolare quelli previsti dalla PAC per l’Italia. E non c’è chiarezza in merito alla questione di Agea, che sta accumulando ritardi ormai insopportabili per gli agricoltori e soprattutto non giustificabili anche sotto il profilo delle procedure. E non va meglio per il settore della pesca rispetto al quale ci si limita a poche righe, ma sempre senza un piano strategico e con la sola volontà di gestire le ‘elemosina dell’Europa’ che, a fronte di regole che distruggono la nostra pesca, destina un pò di risorse. L’Italia è una Nazione con oltre 8mila km di coste, che aveva una flotta peschereccia tra le più importanti del Mediterraneo, e non può accettare supinamente di scomparire. E’ necessaria una strategia chiara per rilanciare il settore, che ha enormi potenzialità di crescita, ed il Def sarebbe potuta essere l’occasione per avviare una nuova fase. Un’occasione, purtroppo, persa”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, in occasione della discussione nell’Aula del Senato del Def.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come sconfiggere la crisi alimentare, sociale e climatica del mondo?

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 ottobre 2018

Conferenza stampa 16 Ottobre (World Food Day 2018) h 11 Sala stampa Camera dei Deputati via della Missione 4. Il 16 ottobre si celebra il World Food Day 2018, ma non c’è molto da festeggiare. La Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) ci dice, infatti, che dal 2016 il numero delle persone che nel mondo ha fame è tornato ad aumentare: si stima che siano arrivate a 821 milioni – circa una persona al mondo su nove.
A Roma, in questi giorni, proprio presso la FAO, oltre 300 leader di organizzazioni contadine, donne, popoli indigeni, consumatori e associazioni, che rappresentano più di 12 milioni di abitanti del pianeta, provenienti da tutti i Paesi del mondo, stanno presentando il proprio Rapporto indipendente sull’applicazione delle Linee Guida volontarie per il diritto al cibo, lanciate nel 2004, e che avrebbero dovuto guidare i Governi nel combattere la fame nei propri territori.Ci sono sicuramente alcuni aspetti molto positivi favoriti dall’applicazione di queste Linee Guida: ad esempio negli anni successivi alla loro approvazione un numero significativo di Paesi (Kenya, Messico, Nepal, Bolivia, Egitto, Ecuador e altri) ha sancito il diritto al cibo e/o alla sovranità alimentare nelle proprie Costituzioni.D’altra parte però, esistono molte criticità ancora irrisolte: laddove ad esempio le Linee Guida riconoscono che i mercati integrati nei territori (a livello locale, nazionale e regionale) debbano essere sostenuti in quanto distribuiscono l’80% di tutto il cibo consumato nel mondo, ma nell’attuazione pratica accade ancora molto raramente, e quando accade viene considerato strategicamente complementare allo sviluppo industriale globale e intensivo.A questo si affianca poi la moltiplicazione da parte dell’Europa di trattati di liberalizzazione commerciale (come il CETA o gli EPA) con i propri principali partner economici, ricchi e poverissimi, che mettono la difesa della sovranità alimentare, dell’ambiente e dei diritti delle comunità in secondo piano rispetto agli interessi di poche grandi imprese a Nord e a Sud.
La conferenza stampa sarà l’occasione per ascoltare le voci dei rappresentanti delle organizzazioni italiane e internazionali, le loro denunce e proposte per sfamare il pianeta.
Tra gli invitati ci sono i gruppi politici che sostengono la campagna e i parlamentari di tutte le formazioni politiche.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nel DEF il problema della casa semplicemente non c’è

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

Anche nel Documento sulla manovra economica per il 2019 non ci sono segnali di inversione di tendenza sulla questione abitativa. Come già nel Contratto di Governo tra Di Maio e Salvini, anche nel DEF il problema della casa semplicemente non c’è. E’ vero che nella finanziaria di quest’anno si torna a parlare di investimenti pubblici, dopo decenni di tagli e di privatizzazioni, ma sul fronte degli alloggi per le fasce più deboli continua a non esserci niente. Anzi, si continuerà a “valorizzare” il patrimonio immobiliare pubblico, cioè a venderlo per fare cassa, esattamente come hanno fatto in questi anni gli altri governi di centrodestra e di centrosinistra.Possibile che quando si parla di investimenti pubblici non venga in mente di investire nell’edilizia economica e popolare, che costituisce l’unica grande opera che in tutto il paese è sentita come urgente e che non troverà mai l’opposizione di nessuna comunità locale? Possibile che i tre milioni di famiglie che l’ISTAT censisce in sofferenza alloggiativa non rappresentino un problema sul quale intervenire?
La risposta purtroppo sta nella approvazione unanime del Decreto Salvini che non solo si accanisce contro i migranti ma colpisce con pesanti sanzioni penali chi lotta per difendere il diritto alla casa come i diritti dei lavoratori.
Per chi vive il problema della casa il DEF appena pubblicato e il Decreto Salvini sull’immigrazione sono le due facce della stessa medaglia: nessuna risposta concreta e repressione contro chi lotta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Intervento del Presidente del Parlamento Europeo al dibattito sul ‘Futuro dell’Europa’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha partecipato alla sessione plenaria del Comitato delle Regioni, nell’ambito del dibattito sul ‘Futuro dell’Europa’ e del discorso del Presidente del Comitato Europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz, sullo “Stato dell’Unione Europea: la visione delle regioni e delle città”. L’evento ha avuto luogo nel quadro della ‘Settimana Europea delle Regioni e delle Città 2018’.Durante l’intervento, il Presidente Tajani ha dichiarato:“Anche se con modalità diverse, il Parlamento europeo e il Comitato delle Regioni riuniscono membri eletti dai cittadini a livello europeo, locale e regionale. Forti di questa prerogativa, dobbiamo lavorare insieme per offrire risposte concrete ai nostri cittadini, e per progettare insieme a loro un’Europa più efficace, più giusta e più rappresentativa.I rappresentanti eletti a livello regionale e locale in Europa svolgeranno un ruolo cruciale nelle prossime elezioni europee. Essi conoscono e comprendono i problemi e le necessità del territorio e dei cittadini che amministrano. Sono nella posizione migliore per dare ascolto alle cause profonde delle loro preoccupazioni, e per trovare soluzioni efficaci. Dobbiamo unire le nostre forze. Non possiamo permettere che venga messo in crisi il sistema di principi e valori che hanno fatto del progetto europeo un successo senza precedenti. Non possiamo dare per scontati lo stato di diritto, la democrazia, il benessere. Il rischio di perdere le nostre conquiste di civiltà è sempre dietro l’angolo: è compito nostro difenderle ogni giorno”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Facebook-Cambridge Analytica data breach: vote in the Civil Liberties Committee

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Civil Liberties MEPs will adopt tomorrow a set of recommendations to prevent a repetition of the Facebook-Cambridge Analytica scandal.
The Committee is set to vote a draft resolution prepared by Claude Moraes (S&D, UK) winding up hearings with Facebook representatives, journalists and experts, organised by the EP in order to better understand what went wrong with Cambridge Analytica and how to avoid that something similar happens again.Ahead of the vote, Claude Moraes said: “This resolution will establish the European Parliament’s response to the Facebook and Cambridge Analytica data breach.
This issue has not only jeopardized citizen’s personal data, but it may have also had an impact on electoral outcomes and on the trust citizens place in digital platforms.More needs to be done and tomorrow we will set out a path to restore trust and confidence in our democratic systems.”The draft resolution by Mr. Moraes acknowledges that improvements have been made since the scandal but calls for further action:
· competition rules to be updated to reflect the digital reality;
· an audit into the activities of the advertising industry on social media; and
· for data protection authorities to carry out a thorough investigation into Facebook to ensure that data protection rights are upheld.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »