Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for the ‘Politica/Politics’ Category

Politics

Difesa: Missioni internazionali

Posted by fidest press agency su domenica, 12 luglio 2020

“Le palesi contraddizioni interne alla maggioranza e delle loro singole forze politiche hanno portato ad un evidente ritardo sulle missioni internazionali che ci hanno fatto perdere il controllo sullo scenario libico. Siamo arrivati al secondo semestre del 2020 e dobbiamo affrontare le decisioni sul primo semestre. Basta con la demagogia e alle parole cui non seguono i fatti, l’Italia è impegnata in 41 missioni internazionali con 8613 militari impegnati di cui 5 nuove, fra le qualI quelle in Sahel, nel Mar della Guinea contro la pirateria e la missione Irini me Mediterraneo Orientale, che ha già mostrato il suo fallimento nell’impedire il traffico di armi nello scacchiere libico come purtroppo avevano previsto quando chiedevano altre regole di ingaggio e soprattutto che vi fosse anche una forza di interposizione sul terreno . Non si può svilire così il nostro impegno militare all’estero, che si dispiega in 41 missioni con oltre ottomila militari! Per questo pensando a loro, che servono la Patria, Fratelli d’Italia come sempre si esprime a favore delle missioni ma nel contempo denuncia le ambiguità e la ipocrisia delle forze di maggioranza astenendosi su un odg compromissorio. Questo governo purtroppo è in uno stato confusionale anche su questa campo decisivo: aumenta l’impegno dei nostri militari nel mondo senza però una visione strategica come purtroppo emerge da quanto accaduto in Libia dove si profila la peggiore sconfitta della storia dell’Italia repubblicana”.E’ quanto ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, nel suo intervento in dichiarazione di voto sulle missioni militari internazionali dell’Italia.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Shipping industry must contribute to climate neutrality, say MEPs

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

To decarbonise maritime transport, the Environment Committee voted on Tuesday to include CO2 emissions from the maritime sector in the EU Emissions Trading System (ETS).
The Commission has put forward a proposal to revise the EU system for monitoring, reporting and verifying CO2 emissions from maritime transport (the “EU MRV Regulation”) and bring it in line with new obligations under International Maritime Organisation (IMO) to monitor emissions from 2019 and report in 2020.In the legislative report approved (62 votes to 3 and 13 abstentions) on Tuesday, the Environment, Public Health and Food Safety Committee welcomes the proposal but wants to see more ambition and voted to include ships of 5000 gross tonnage and above in the EU Emissions Trading System (ETS). In addition, MEPs say that market-based emissions reduction policies are not enough, so they also introduced binding requirements for shipping companies to reduce their annual average CO2 emissions per transport work, for all their ships, by at least 40% by 2030.
When adopted by the Plenary, which should happen during 14 – 17 September session in Strasbourg, Parliament will be ready to start negotiations with member states on the final shape of the legislation.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tap into the potential of the building sector for jobs and decarbonisation, say MEPs

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2020

Ahead of the upcoming Renovation Wave announced by the European Commission, MEPs outline proposals to achieve an energy-efficient and climate-neutral building stock by 2050.The Renovation Wave currently being prepared should also aim to end energy poverty and ensure healthy and safe living conditions for all among its core objectives, say MEPs in a report adopted on Monday in the Industry, Research and Energy committee.Improving the energy efficiency of buildings would also help alleviate the estimated 50 million households in the European Union experiencing energy poverty, by reducing energy bills. Building and renovation policies should, however, be inclusive and contribute to EU climate goals, but also integrate local value chains and should not lead to an unbearable rental cost burden for tenants, say MEPs.They also advocate for renewable energies to be fully integrated into the sector, and stress the importance of decarbonised district heating and cooling for more connected communities.Member states should also propose scrapping schemes to replace old and inefficient heating systems, and establish a roadmap to phase out fossil fuel heating and cooling technologies as part of their national energy and climate plans (NECPs).The use of natural and low carbon building materials, such as certified wood, should be incentivised, as construction offers an opportunity to store carbon in bio-based building products.
MEPs call on the EU co-legislators to ensure the necessary funding within the EU Economic Recovery Plan. The Commission should revise energy efficiency targets upward, as required by the Energy Efficiency Directive, and propose minimum annual renovation rates for buildings as well as measures creating financial triggers and investment stability.The Commission should also consider directing revenues from the Emissions Trading System (ETS) into energy efficiency actions such as for building renovations, and to earmark a portion of the auctioning revenue at EU level.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità pubblica: i deputati europei vogliono un ruolo più forte per l’UE

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Brussels. In un dibattito sulla strategia UE per la sanità pubblica, i deputati hanno affermato che il COVID-19 dimostra che l’UE ha bisogno di più strumenti per affrontare le emergenze sanitarie.Una risoluzione sulla strategia dell’UE per la salute pubblica dopo il COVID-19 sarà messa ai voti venerdì pomeriggio, i risultati saranno resi noti alle 18.00.Nel dibattito in plenaria di mercoledì sera con la Commissaria per la Salute Stella Kyriakides e il Consiglio, i deputati hanno sottolineato la necessità di trarre le giuste lezioni dalla pandemia. Molti hanno sostenuto la necessità di dare all’UE un ruolo molto più forte nel settore della salute.Pur sottolineando che l’attuale pandemia è ancora lontana dall’essere superata, i deputati hanno affermato la necessità di garantire che i sistemi sanitari in tutta l’UE siano meglio attrezzati e coordinati per affrontare future minacce sanitarie, poiché nessuno Stato membro può far fronte a una pandemia da solo.Diversi deputati hanno inoltre affermato che un ruolo più forte dell’UE nell’area della salute pubblica deve includere misure per affrontare la carenza di farmaci e di attrezzature protettive a prezzi accessibili, nonché il sostegno alla ricerca. Infine, alcuni deputati hanno chiesto che le agenzie sanitarie europee ECDC e EMA siano rafforzate, mentre altri hanno sostenuto la necessità di un’Unione europea della Salute con standard minimi comuni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Parliament want the EU to play a stronger role in improving public health

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Bruxelles. In a debate on the EU’s future public health strategy, MEPs said COVID-19 has shown that the EU needs stronger tools to deal with health emergencies.
In the plenary debate with Health Commissioner Stella Kyriakides and the Council, preceding Friday’s vote on a resolution on the EU’s public health strategy post-COVID-19, MEPs highlighted the need to draw the right lessons from the COVID-19 crisis. Many argued for the need to give the EU a far stronger role in the area of health.While emphasising that the current pandemic is still far from over, MEPs underlined the need to ensure that health systems across the EU are better equipped and coordinated to face future health threats as no member state can deal with a pandemic such as COVID-19 alone.Several MEPs mentioned that a stronger EU role in the area of public health must include measures to tackle shortages of affordable medicines and protective equipment as well as support to research.
Some MEPs requested that the European health agencies ECDC and EMA be strengthened, while others argued for the need for a European Health Union with EU minimum standards.The vote on the resolution will take place on Friday afternoon, with results being announced at 18.00.
Primary responsibility for public health and, in particular, healthcare systems lies with the member states. However, the EU has an important role to play in improving public health, preventing and managing diseases, mitigating sources of danger to human health, and harmonising health strategies between member states.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

European Parliament: Plenary session

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Bruxelles. Friday, 10 July. Srebrenica. MEPs will pay tribute to the victims of Srebrenica, marking the 25th anniversary of one of Europe’s worst massacres since World War II, in a debate with Commissioner Olivér Várhelyi at 09.15.
European culture. From around 09.45, MEPs are set to ask the Commission Vice-President Margaritis Schinas to come up with a plan to help the EU’s cultural and creative sector, hit hard by the pandemic.
Cohesion policy. MEPs will debate from around 10.30 the role of cohesion policy in tackling the socio-economic impact of COVID-19, with Commissioner Elisa Ferreira.
Health. Following Wednesday’s debate, MEPs will adopt at 18.00 a resolution on “The EU’s public health strategy post-COVID-19”.
Money Laundering. At 18.00, MEPs will adopt a resolution on “Preventing money laundering and terrorist financing”, following Wednesday’s debate.
Chemicals. Following yesterday’s debate, MEPs will adopt at 18.00 a resolution on a “Chemicals strategy for sustainability”.
Votes and results:.The results of the votes that took place on Thursday evening will be announced at 09.00, on, among other things:
• Protecting the EU’s financial interests and combating fraud, and
• Humanitarian situation in Venezuela and the migration and refugee crisis, and
• Activities of the European Investment Bank.
Also at 09.00, the names of MEPs who will be sitting on the subcommittee on tax matters, the committee of inquiry on animal transport and on the special committees on cancer, on artificial intelligence and on foreign interference and disinformation in the EU will be announced.The first voting session starts today at 9.45, with votes being announced at 13.30, on, among other things,
• Guidelines for the employment policies of the member states,
• European approach to energy storage, and
• Revision of the guidelines for trans-European energy infrastructure.
The second and final voting session starts at 14.15, with results being announced at 18.00.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

European Parliament adopts major reform of road transport sector

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Bruxelles. MEPs endorsed all three legal acts without any amendments, as adopted by EU ministers in April 2020. The political agreement with the Council was reached in December 2019. The revised rules for posting of drivers, drivers’ driving times and rest periods and better enforcement of cabotage rules (i.e. transport of goods carried out by non-resident hauliers on a temporary basis in a host member state) aim to put an end to distortion of competition in the road transport sector and provide better rest conditions for drivers.
The new rules will help to ensure better rest conditions and allow drivers to spend more time at home. Companies will have to organise their timetables so that drivers in international freight transport are able to return home at regular intervals (every three or four weeks depending on the work schedule). The mandatory regular weekly rest cannot be taken in the truck cab. If this rest period is taken away from home, the company must pay for accommodation costs.
Vehicle tachographs will be used to register border-crossings in order to tackle fraud. To prevent systematic cabotage, there will be a cooling-off period of four days before more cabotage operations can be carried out within the same country with the same vehicle.To fight the use of letterbox companies, road haulage businesses would need to be able to demonstrate that they are substantially active in the member state in which they are registered. The new rules will also require trucks to return to the company’s operational centre every eight weeks. Using light commercial vehicles of over 2.5 tonnes will also be subject to EU rules for transport operators, including equipping the vans with a tachograph.
The new rules will give a clear legal framework to prevent differing national approaches and ensure fair remuneration for drivers. Posting rules will apply to cabotage and international transport operations, excluding transit, bilateral operations and bilateral operations with two extra loading or unloading.The adopted rules will enter into force after they are published in the Official Journal of the EU in the coming weeks.The rules on posting will apply 18 months after the entry into force of the legal act. The rules on rest times, including the return of drivers, will apply 20 days after publication of the act. Rules on return of trucks and other changes to market access rules will apply 18 months after the entry into force of the act on market access.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Deadline extension for European Citizens’ Initiatives approved

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Bruxelles. MEPs approved the changes ensuring that the EU’s participatory democracy instrument will not be unduly impacted by the coronavirus pandemic.
After a swift trilogue and committee approval process, the Commission proposal to extend ECI deadlines, including significant Parliament-driven improvements, was approved on Thursday with 684 votes in favour, 7 against and 3 abstentions.
The new rules retroactively extend time limits to collect, verify and examine European Citizens’ Initiatives affected by COVID-19 as follows:
• Six-month extensions will be given for the collection of statements of support for initiatives whose signature collection was ongoing on 11 March 2020. Where the collection of statements of support started between 11 March and 11 September 2020, the maximum collection period will run until 11 September 2021.
• Member states can request an extension of the verification period (by one to three months) in case they cannot complete the process in time.
• EU institutions can defer the organisation of meetings with ECI organisers (a Commission obligation, normally within one month after submission of a successful initiative) and public hearings (organised by the Parliament within three months after submission) for as soon as the public health situation allows.In case of a second wave
The Commission can further prolong applicable collection periods if the situation continues to be difficult after 11 September 2020, or if lockdown measures are reintroduced in the future. Each such extension will be for three months, with a maximum total collection period of 24 months.
On this point, Parliament successfully negotiated improvements to the original proposal: the threshold required for this kind of extension has been lowered, from a majority of member states with pandemic-related measures in place, down to a quarter – or, in any case, states representing more than 35% of the population of the Union.
MEPs also insisted that the remote participation of ECI organisers in hearings or meetings should be foreseen, at the organisers’ discretion.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il nuovo capogruppo del M5S Lombardia è Massimo De Rosa

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Massimo De Rosa è il nuovo capogruppo del gruppo consiliare M5S Lombardia. Il consigliere regionale, già deputato, membro del Team Ambiente ed Energia e protagonista di battaglie ambientali come l’Istituzione della Legge sul Sistema Nazionale a rete per la protezione dell’ambiente, prende il posto del monzese Marco Fumagalli per il meccanismo di turnazione alla guida dei gruppi regionali e nazionali del M5S.De Rosa dichiara: “Massima concentrazione del Gruppo M5S Lombardia su Sanità e Ambiente. La Lombardia deve tornare al servizio dei cittadini, la guida incerta di Fontana ha fermato investimenti, lavoro e imprese.È ora che la Sanità pubblica torni al centro degli investimenti e su questo si concentreranno gli sforzi del gruppo. Non mancheremo di continuare a farci sentire sulle battaglie storiche del movimento: in questa Lombardia chiusa all’innovazione e ferma è impossibile riconoscersi”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Geopolitical implications of COVID-19: a wake-up call for multilateralism

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2020

Reforms and more resources will be needed if Europe wants to have a say on the international stage, said the participants of a hearing in the Foreign Affairs Committee on Monday.Foreign Affairs Committee MEPs discussed the geopolitical implications of the COVID-19 crisis with invited think-tank experts and EU civil servants on Monday. Discussing the intensification of the negative trend of great powers rivalry, the participants contemplated on where the EU needs to position itself on the world stage together with the US, China and Russia. They pointed out to projects such as the Team Europe package were the right answer to the crisis, since it has an impact on the ground, with institutions and member states combining resources.The rapporteur for the report on the foreign policy consequences of the COVID-19 outbreak, in the making, Hilde Vautmans (Renew, BE) warned that the crisis has revealed the EU´s dependency on third actors in certain strategic sectors. But these actors don´t always share the same political values that the EU does. Multilateral organisations, such as the World Health Organisation (WHO), also depend on these third actors, for example when it comes to information sharing. She also stressed that Europe will need more resources if it wants to fight disinformation successfully.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coronavirus: Serracchiani, Lega ricomincia scaricabarile

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2020

“Al primo rialzarsi dei numeri dei contagi la Lega ricomincia lo scaricabarile buttando colpe sul Governo, sui migranti o sui confini permeabili. Il trucco, quando arriva un problema, è farsi trovare da un’altra parte. In Friuli Venezia Giulia Fedriga ha dimenticato l’entusiasmo con cui ringraziava la Slovenia per aver aperto i confini con 48 di anticipo, da cui hanno guadagnato solo i benzinai d’oltreconfine. Ora è già pronto a imbracciare il pericolo dei Balcani, alla faccia degli spettacoli indegni offerti da Salvini coi suoi bagni di folla. Al Governo si deve chiedere di lavorare di più, certo, ma a 360 gradi controllando per esempio anche gli arrivi dagli Stati Uniti che fanno scali intermedi. Non ci si sveglia improvvisamente additando i rischi e chiedendo che ci pensi il Governo se no è colpa sua”. Lo afferma la deputata Debora Serracchiani (Pd), dopo le prese di posizione di presidenti di Regioni esponenti della Lega a fronte della comparsa di nuovi focolai di Covid19.
“Da settimane la Lega sta facendo a gara con se stessa – continua la parlamentare – per togliere paletti e precauzioni, senza attuare al contempo campagne informative e preventive, e lasciando molto a desiderare su controlli e tracciamenti. Tra il lockdown e lo sbraco, tra il boicottaggio all’App Immuni e la richiesta di Tso, dovrebbe esserci l’equilibrio e la vigilanza delle istituzioni regionali, e continuare a esibire i muscoli del ‘siamo stati i primi’, ‘siamo i migliori’ davvero a nulla serve”.
“Adesso – aggiunge Serracchiani – ci dicono dalla Regione Friuli Venezia Giulia che vogliono potenziare la sorveglianza e ampliare il tracciamento: era ora, speriamo lo facciano presto con trasparenza. Importante è che si capisca una volta per tutte che il Covid va gestito, che occorre allestire la comunità a vivere con questo rischio e a controllarlo, smettendo di considerarlo un’arma di propaganda”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fabio Rampelli e il “Governo forte”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2020

Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera è una personalità della destra italiana ben nota al mondo della politica e dei media. E quanto dichiara alla trasmissione ‘Coffee Break’ su La7 che: “Noi facciamo due ragionamenti. Il primo: in democrazia devono decidere i cittadini. In Italia accade spesso che in posizione di comando si trovi chi non ha vinto le elezioni e questo è inaccettabile. Il secondo: siamo in una fase di difficile crisi economica anche figlia dell’emergenza sanitaria, serve quindi un governo forte, una maggioranza coesa che lo sostenga e di un programma chiaro e netto, dobbiamo prendere atto che fotografa una realtà italiana ben presente a noi tutti.
Vorremmo solo obiettare che la maggioranza che oggi ci governa è suffragata da un consenso espresso dal Parlamento legittimamente eletto nel 2018. Che oggi il sentire politico degli italiani possa essere di natura diversa è tutto da dimostrare ma non intacca, ovviamente, l’attuale compagine governativa.
Fatta questa doverosa premessa conveniamo con l’on.le Rampelli sulla necessità d’avere un governo forte. Ma forte in che senso? E una volta stabilito il “quanto” rimane il “come”. Non dimentichiamo che il sistema politico italiano è molto fragile perché litigioso, tendente a “partigianerie” e influenze lobbistiche. Eppure, potremmo risolverci con il proporre il rispetto di due diritti: il primo è quello alla vita e qui non ci sembra vi siano obiezioni dai partiti, e il secondo il diritto a vivere. Ed è proprio qui che si gioca la visione che vorremmo avere del nostro Paese. Ed è proprio su questo aspetto che la politica gioca la sua credibilità e soprattutto nel saper negare agli interessi partigiani il loro primato. Pensiamo a tre cose che consideriamo prioritarie: la giustizia, la salute e l’istruzione. La giustizia per essere al tempo stesso garantista e giustizialista deve prevedere tempi rapidi per ottenere sentenze definitive. In un paese come l’Italia dove la percezione è quella che siamo di fronte ad una alta percentuale di corrotti, corruttori e corruttibili l’unica risposta è quella di dimostrare con i fatti che ci troviamo al cospetto di un apparato giudiziario efficiente e rapido nelle decisioni e che le pene comminate, in via definitiva, non si cancellano con il passare degli anni. E la salute è un bene così prezioso che occorre da subito consolidare l’assistenza universale potenziando in primo luogo la medicina del territorio. E lo stesso discorso vale per l’istruzione.
Per le imprese l’impegno dovrebbe concentrarsi sui “servizi” espressi da una efficiente rete intermodale (da subito andrebbe aperto un cantiere per l’alta velocità da Salerno a Palermo), da una filiera corta nelle produzioni a partire dall’agricoltura e da una rete informatica e di telecomunicazioni la più avanzata possibile su tutto il territorio nazionale. Questi sono i fatti che la politica dovrebbe cavalcare e per i quali trovare un’intesa trasversale da tutti i partiti. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Angela Merkel presenta al Parlamento europeo le priorità della Presidenza tedesca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

I deputati hanno discusso con la Cancelliera Angela Merkel e la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen strategia e obiettivi della Presidenza tedesca per i prossimi sei mesi.All’insegna del motto “Insieme per la ripresa dell’Europa”, la Presidenza tedesca è determinata ad affrontare l’enorme sfida posta dalla pandemia, ha dichiarato la Cancelliera Merkel. Ha sottolineato cinque aree su cui l’Europa deve lavorare se vuole uscire unita e forte dalla crisi attuale: diritti fondamentali, solidarietà e coesione, cambiamento climatico, digitalizzazione e ruolo dell’Europa nel mondo. “La Germania è pronta a dimostrare una straordinaria solidarietà”, ha sottolineato, per costruire un’Europa verde, innovativa, sostenibile, più digitale e competitiva. “L’Europa è in grado di fare grandi cose se lavoriamo insieme e siamo uniti nella solidarietà”, ha concluso.
“La sfida che ci attende non potrebbe essere più straordinaria”, ha detto la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen. “Ma possiamo emergere più forti grazie a ‘Next Generation EU’. La Germania ha scelto la parola: insieme. Questo è il motore della nostra unione”. Ha poi sottolineato che l’Europa ha bisogno di entrambi, di un nuovo bilancio a lungo termine dell’UE (QFP) e del programma Next Generation EU. La Commissione farà tutto il possibile per assicurare che si raggiunga un accordo, ha detto.Manfred Weber (PPE, DE) ha affermato che l’UE inciampa di crisi in crisi a causa della paura. “La paura è nemica della solidarietà, del futuro e della libertà”. Ci sono grandi aspettative per la Presidenza tedesca, ha continuato. “L’UE ha bisogno ora di coraggio per mostrare solidarietà”: Abbiamo bisogno di una soluzione questo mese per il Fondo di ripresa”, ha insistito Weber. “Nessuna comunità può sopravvivere senza spirito comunitario. Per noi, questo è semplicemente lo stile di vita europeo”.Iratxe García Perez (S&D, ES) si è offerta di lavorare “fianco a fianco” con la Presidenza per superare le differenze e le divisioni nord-sud ed est-ovest in Europa, a beneficio dei cittadini. “Dobbiamo dimostrare che è possibile creare una società più giusta e sostenibile, che pensi all’ambiente e alle generazioni future (…), che protegga i lavoratori, che valorizzi la diversità e che gestisca i flussi migratori con solidarietà”, ha aggiunto.
“La priorità in questo momento deve essere l’adozione del Piano di ripresa e del nuovo Quadro finanziario pluriennale”, ha detto Dacian Ciolos (Renew Europe, RO). “Costruiamo l’Europa intorno a un progetto, a una visione e a valori forti”, ha aggiunto. “È giunto il momento di fare del rispetto dello Stato di diritto una condizione per accedere ai fondi dell’UE”. L’opportunità politica è qui. Utilizzate questo pacchetto senza precedenti come leva”.
Jörg Meuthen (ID, DE) ha criticato la Cancelliera perché ignorante e ideologica. “State tradendo l’idea europea e mettendo in pericolo il futuro delle prossime generazioni”, ha affermato, citando il Green deal europeo e il Fondo di ripresa. “La vostra concezione di solidarietà è assurda”, ha concluso.
Ska Keller (Verdi/ALE, DE) ha dichiarato che la stessa risolutezza dell’UE mostrata contro il COVID-19 dovrebbe essere applicata alla crisi climatica. “Dobbiamo superare la crisi del Coronavirus ed evitare la crisi climatica”, ha dichiarato. Ha poi aggiunto che la Presidenza tedesca può dare un importante contributo in questo senso, con un’ambiziosa legge sul clima, chiedendo una riduzione del 65% delle emissioni di gas serra entro il 2030.
Rafaele Fitto (ECR, IT) ha affermato che finora la risposta dell’UE alla pandemia è stata “lenta, poco efficiente e priva di vera solidarietà”. La Germania dovrebbe mettere da parte l’egoismo e recuperare lo spirito originario dell’UE, evitando gli errori del passato. “Dobbiamo rivitalizzare l’economia, attuare politiche commerciali favorevoli e rilanciare il mercato unico”, ha aggiunto.
Martin Schirdewan (GUE/NGL, DE) ha ricordato le dannose politiche di austerità attuate durante la crisi finanziaria e ha fatto appello alla signora Merkel affinché non commetta lo stesso errore due volte. Ha anche invitato la Germania a rendere pubblici e trasparenti i protocolli del Consiglio e a non bloccare più la proposta di tassa sulle grandi imprese digitali.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reform of road transport sector: press conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

Brussels Thursday, 9 July at 10:00Anna Politkovskaya pressroom and via Skype. Rapporteurs Kateřina Konečná, Henna Virkkunen and Ismail Ertug will hold a press conference on reforms to provide clarity on posting of drivers, improve drivers’ working conditions and fight illegal practices.MEPs will vote on Wednesday evening on amendments to the mobility package of revised rules for posting of drivers, drivers’ rest times and better enforcement of cabotage rules (i.e. transport of goods carried out by non-resident hauliers on a temporary basis). The new rules, which have been provisionally agreed with Council, will be considered adopted unless amendments tabled are voted through with an absolute majority in favour. The results of the votes on amendments will be announced on Thursday at 9:00 (CEST).Journalists may attend the press conference in person, respecting the precautionary measures in force (see below), or participate remotely.Parliament will be using an interactive virtual press environment (with interpretation) based on Skype TX, in conjunction with the traditional EbS and web-streaming services.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Angela Merkel presents German Presidency priorities to the European Parliament

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

MEPs discussed with Chancellor Angela Merkel and Commission President Ursula von der Leyen the strategy and goals of the German Presidency in the coming six months.Under the motto “Together for Europe’s recovery”, the German presidency is determined to tackle the huge challenge posed by the pandemic, Mrs Merkel said. She highlighted five areas that Europe needs to work on if it wants to emerge unified and strong from the current crisis: fundamental rights, solidarity and cohesion, climate change, digitisation and Europe’s role in the world. “Germany is prepared to show extraordinary solidarity”, she underlined, to build a Europe that is green, innovative, sustainable, more digital and competitive. “Europe is capable of achieving great things if we work together and stand together in solidarity”, she concluded.
“The challenge ahead for all of us could not be more extraordinary”, Commission President Ursula von der Leyen said. “But we can emerge stronger thanks to Next Generation EU. Germany chose the word: together. That is the engine of our union”. She underlined that Europe needed both, a new EU long-term budget (MFF) and Next Generation EU. The Commission will do its utmost to make sure we will reach agreement, she said. Manfred Weber (EPP, DE) said that the EU stumbles from crisis to crisis because of fear. “Fear is the enemy of solidarity, future and freedom”. There are high expectations for the German Presidency, he continued. “The EU needs now courage to show solidarity: We need a solution this month for the Recovery Fund”, Weber insisted. “No community can survive without community spirit. For us, this is simply the European Way of Life.”Iratxe García Perez (S&D, ES) offered to work “side by side” with the German Presidency to overcome North-South and East-West differences and divisions in Europe, for the benefit of citizens. “We have to prove that it is possible to create a fairer and more sustainable society, which thinks about the environment and future generations (…), protects workers, values diversity and manages migration flows with solidarity”, she added.“The priority right now must be the adoption of the recovery plan and the new multiannual financial framework”, said Dacian Ciolos (Renew Europe, RO). “We build Europe around a project, a vision and strong values”, he added. “It is high time we make the respect of the rule of law a condition for accessing EU funds. The political opportunity is here. Use this unprecedented package as leverage”.Jörg Meuthen (ID, DE) criticised the chancellor for being ignorant and ideological. “You are betraying the European idea and endangering the future of coming generations”, he said, pointing to the European Green Deal and the recovery fund. “Your understanding of solidarity is absurd”, he concluded.Ska Keller (Greens/EFA, DE) said the same decisiveness that the EU shows against COVID-19 should apply to the climate crisis. “We need to overcome the Coronavirus crisis and to avoid the climate crisis”. The German presidency can make an important contribution here, she said, such as an ambitious climate law, calling for 65 % reduction in greenhouse gas emissions by 2030.Rafaele Fitto (ECR, IT) said that up to now the EU’s response to the pandemic was “slow, not very efficient and lacking in true solidarity”. Germany should put aside selfishness and recover the original spirit of the EU by avoiding the mistakes of the past. “We need to revitalise the economy, implement favourable trade policies and relaunch the single market.”Martin Schirdewan (GUE/NGL, DE) recalled the harmful austerity policies implemented during the financial crisis and appealed to Mrs Merkel not to make the mistake twice. He also called on Germany to make Council protocols public and transparent and to no longer block a proposal on digital tax on big companies.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gestione maldestra dei beni culturali e paesaggisti e nuovi condoni n Sicilia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

«Tra Commissione di merito, Ars e con la regia del governo Musumeci si sta definendo un disegno di legge che riporta indietro di decenni la gestione dei beni culturali e paesaggisti esautorando di competenze le sovrintendenze e inserendo financo un nuovo condono edilizio».A dirlo è Pippo Zappulla, segretario regionale di Articolo uno in Sicilia.«È – continua Zappulla – un gravissimo attacco trasversalmente inferto alla diligenza dei beni comuni siciliani e alla gestione corretta del territorio che deve trovare la ferma opposizione sia nelle sedi parlamentari sia attivando una mobilitazione sociale in tutta la Sicilia. Tutto questo sta avvenendo, pur in presenza di tantissime critiche e precise posizioni contrarie assunte non solo da forze politiche e sociali ma anche da importanti esponenti del mondo della cultura, direttori di musei e gallerie d’arte, docenti universitari, esperti del settore e da diverse associazioni culturali.«La tutela paesaggistica della nostra regione, la lotta all’abusivismo e all’utilizzo speculativo del territorio – conclude segretario regionale di Articolo uno in Sicilia – è patrimonio di tutti i siciliani e non può rappresentare merce di scambio per intese e accordi politici. Questo disegno di legge così va ritirato.(Vassily Sortino)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione del 8-10 luglio 2020

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

Bruxelles Presidenza tedesca: i deputati discutono le priorità con Angela Merkel Mercoledì pomeriggio, i deputati discuteranno con la Cancelliera tedesca Merkel la strategia e gli obiettivi principali della Presidenza tedesca per i prossimi sei mesi.
Dibattito su bilancio UE e ripresa con i Presidenti von der Leyen e Michel
In vista del Vertice del Consiglio del 17 luglio, i deputati esprimeranno la loro posizione sul futuro finanziamento dell’UE e sulla ripresa economica.
Post COVID-19: rinnovare la strategia UE sulla sanità pubblica
Mercoledì, i deputati discuteranno con la Commissaria per la salute, Stella Kyriakides, come rinnovare la politica sanitaria pubblica dell’UE.
Pacchetto mobilità: votazione finale sulla riforma del trasporto su strada
Il Parlamento voterà in via definitiva le proposte legislative per migliorare le condizioni di lavoro dei conducenti, fornire chiarezza sul ‘distacco’ e combattere le pratiche illegali.
QFP: rispetto Stato di diritto diventerà condizione per ricevere sostegno UE?
I deputati chiederanno a Consiglio e Commissione come rendere il rispetto dello Stato di diritto una condizione vincolante per ricevere i finanziamenti UE nell’ambito del prossimo QFP.
Nuove commissioni speciali, sottocommissioni e commissioni d’inchiesta
Venerdì saranno resi noti i nomi dei deputati che siederanno in una nuova sottocommissione, in tre commissioni speciali e in una commissione d’inchiesta.
Green deal: potenziare lo stoccaggio di energia per aiutare la decarbonizzazione
Per aumentare la quota di energia da fonti rinnovabili nel mix energetico UE, i deputati chiederanno di sostenere soluzioni di stoccaggio come l’idrogeno o le batterie domestiche.
Parlamento lancia l’allarme sui bambini sottratti ai genitori UE in Giappone
Deputati europei chiedono alle autorità giapponesi di rispettare il diritto internazionale sui minori contesi e trattenuti illecitamente da un genitore.
Parlamento voterà aiuti ai rifugiati siriani in Turchia, Giordania e Libano
Dibattito sulla Turchia e la sua politica di destabilizzazione nel Mediterraneo
Cultura: L’UE deve contribuire a ricostruire la cultura europea duramente colpita
Il Parlamento chiede un forte sostegno per le imprese e i lavoratori dell’UE

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Von der Leyen: per l’Europa fare le cose giuste insieme e con un solo grande cuore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

La Presidente della Commissione Europea risponde alla lettera con la quale New Humanity e il Movimento Politico per l’Unità, espressioni civile e politica del Movimento dei Focolari, domandano ai rappresentanti politici europei di stringere un “patto di fraternità” che li impegni a considerarsi membri della patria europea come di quella nazionale, trovando insieme le soluzioni che ancora si frappongono all’unità europea.“Per raggiungere gli obiettivi dei padri e delle madri che fondarono una vera alleanza in cui la fiducia reciproca diventa forza comune, dobbiamo fare le cose giuste insieme e con un solo grande cuore, non con 27 piccoli cuori”. Così Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, in una lettera a New Humanity, ONG internazionale e al Movimento Politico per l’Unità (MPPU) dei Focolari.I responsabili della ONG New Humanity e della sua sezione politica MPPU, componenti civile e politica del Movimento dei Focolari, avevano infatti scritto alla Presidente della Commissione Europea per incoraggiare il lavoro comune per affrontare l’impatto della pandemia COVID-19 e per garantire il supporto di idee e progettualità anche nella fase della costruzione della Conferenza sul futuro dell’Europa: “L’unità politica, economica, sociale e culturale dell’Unione Europea sarà la risposta storica e geo-politica globale all’altezza della sfida possente della pandemia del 2020”.Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione Europea dal 1 dicembre 2019, ha sottolineato nella risposta come l’Unione Europea abbia garantito la più grande risposta mai data a una situazione di crisi e di emergenza nell’Unione, con la mobilitazione di 3.4 miliardi di miliardi di euro circa.
La Presidente ha anche affermato che “l’attuale cambiamento del contesto geopolitico offre all’Europa l’opportunità di rafforzare il suo ruolo unico di leadership globale responsabile” il cui successo “dipenderà dall’adattarsi in questa epoca di disgregazione rapida e di sfide crescenti, al mutare della situazione, rimanendo però fedele ai valori e agli interessi dell’Europa”.
L’Europa, infatti, sottolinea nella lettera la Presidente, “è il principale erogatore di aiuti pubblici allo sviluppo, con 75,2 miliardi di euro nel 2019. Nella sua risposta globale alla lotta contro la pandemia, l’Unione Europea si è impegnata a garantire anche un sostegno finanziario ai Paesi partner per un importo superiore a euro 15,6 miliardi, a disposizione per l’azione esterna. Ciò include 3,25 miliardi di euro verso l’Africa. L’UE sosterrà anche l’Asia e il Pacifico con 1,22 miliardi di euro, 918 milioni di euro a sostegno di America Latina e Caraibi e 111 milioni di euro a sostegno dei paesi d’oltremare”. Inoltre, prosegue la Presidente della Commissione UE, “l’Unione Europea e i suoi partner hanno lanciato il Coronavirus Global Response, che registra finora impegni per 9.8 miliardi di euro da donatori in tutto il mondo, con l’obiettivo di aumentare ulteriormente il finanziamento per lo sviluppo della ricerca, diagnosi, trattamenti e vaccini contro il Coronavirus”.
La lettera della Presidente Ursula Von der Leyen si conclude con l’invito ad una collaborazione stretta fra i paesi dell’Unione Europea: “Dobbiamo sostenerci in questi tempi difficili e poter contare gli uni sugli altri per far fronte al nostro nemico invisibile”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fondo UE per le crisi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

I leader locali e regionali hanno appoggiato le proposte della Commissione europea che aumenterebbero la dotazione finanziaria dell’UE di 2 miliardi di euro in modo da consentire una risposta diretta alle crisi future. Sulla scorta degli insegnamenti tratti dalla pandemia di Covid-19, nel corso di un dibattito con il commissario UE per la Gestione delle crisi, Janez Lenarčič, i membri del Comitato europeo delle regioni hanno anche chiesto nuove regole per consentire alle regioni e alle città di poter fruire del sostegno diretto dell’UE durante i periodi di emergenza.I membri del Comitato europeo delle regioni, l’assemblea dei rappresentanti politici degli enti locali e regionali dell’UE, hanno accolto con favore gli sforzi compiuti dalla Commissione europea per rispondere alla pandemia di Covid-19. Il Comitato ha inoltre dato il suo sostegno alle recenti proposte per rafforzare la componente rescEU del meccanismo di protezione civile dell’Unione europea, che fornisce all’UE risorse di emergenza quali aerei e attrezzature mediche per aiutare le comunità colpite da crisi. In marzo, il Comitato europeo delle regioni ha lanciato una piattaforma di scambio online che consente alle amministrazioni locali e regionali di condividere le buone pratiche nella gestione della pandemia di Covid-19, come anche di valutare la risposta dell’UE. Il Comitato ha inoltre proposto l’istituzione di un meccanismo dell’UE per le emergenze sanitarie volto ad aiutare le città e le regioni ad assumere personale medico supplementare, ad acquistare maggiori dispositivi medici, a sostenere i servizi di terapia intensiva e a fornire strumenti e materiale di igienizzazione per ospedali e scuole, tutte misure di cui si è tenuto conto in larga misura nei piani di ripresa dell’UE.Nel corso del dibattito, i membri del Comitato hanno fornito esempi di misure e buone pratiche adottate a livello locale, basate sull’esperienza da loro fatta sul campo nella lotta contro l’attuale pandemia di Covid-19.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le sfide demografiche dell’Europa necessitano soluzioni locali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2020

In un dibattito con Dubravka Šuica, vicepresidente della Commissione europea per la Democrazia e la demografia, i leader locali e regionali europei hanno esortato le istituzioni dell’UE a lavorare a stretto contatto con gli enti locali per contrastare le conseguenze territoriali e socioeconomiche dei cambiamenti demografici. Dato che la popolazione è in calo in oltre il 40 % delle regioni dell’UE, il Comitato europeo delle regioni chiede di integrare la dimensione demografica in tutte le politiche dell’UE e nel dibattito sul futuro dell’Europa.Nella relazione sull’impatto dei cambiamenti demografici , recentemente pubblicata, la Commissione europea riconosce che le questioni legate ai cambiamenti demografici “possono spesso essere affrontate al meglio a livello locale e regionale”. La relazione sottolinea inoltre lo stretto legame esistente tra i cambiamenti demografici e la transizione verde e digitale, e afferma che i cambiamenti demografici possono “portare a perdere la fiducia nella nostra democrazia” nelle regioni che sono alle prese con il declino demografico. A lungo termine, il calo della popolazione in età lavorativa rischia di esercitare forte pressione sui bilanci pubblici e di avere un impatto negativo sulle prospettive geopolitiche e sulla posizione dell’Europa nel mondo.Il Comitato europeo delle regioni presenterà, nella prossima sessione plenaria di ottobre, le sue proposte per affrontare gli effetti negativi dei cambiamenti demografici nelle regioni dell’UE. Il parere in via di elaborazione sottolinea che l’invecchiamento della popolazione europea, i bassi tassi di natalità e la sempre maggiore disomogeneità nella distribuzione demografica richiedono una risposta strategica coerente a tutti i livelli di governo e in tutte le politiche dell’UE. Insiste in particolare sul collegamento tra i cambiamenti demografici e il miglioramento generale delle condizioni di vita.
Le gravi sfide demografiche per l’Unione europea si manifestano in molti territori europei attraverso una combinazione di tre tendenze: la diminuzione della popolazione, l’invecchiamento demografico (con un aumento dell’indice di dipendenza) e un ridotto tasso di natalità. Oltre il 40 % delle regioni europee registra un declino demografico e, secondo le previsioni, la popolazione delle regioni prevalentemente rurali diminuirà di 7,9 milioni entro il 2050. Allo stesso tempo, la popolazione dell’UE è in media la più anziana, e si prevede che entro il 2070 l’Europa rappresenterà appena il 4 % della popolazione mondiale. Anche la quota dell’Europa nel PIL mondiale è in costante diminuzione.Nella sua risoluzione sul programma di lavoro della Commissione europea per il 2021 , il Comitato europeo delle regioni invita la Commissione europea a presentare una valutazione scientifica dell’impatto della Covid-19 sui cambiamenti demografici e a garantire che in futuro le decisioni prese siano concepite in modo da tener conto delle esigenze e delle specificità locali. Il Comitato sottolinea altresì il ruolo che svolgono un’istruzione e una formazione accessibili e di alta qualità nella risposta ai cambiamenti demografici e alla fuga dei cervelli e, a tal riguardo, sostiene la realizzazione di uno spazio europeo dell’istruzione entro il 2025, in stretta sinergia con lo Spazio europeo della ricerca.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »