Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 25

Posts Tagged ‘enti locali’

Enti Locali, Manovra \ Castelli: “Torino approva bilancio in anticipo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 dicembre 2019

“Torino ha approvato, dopo 24 anni, il bilancio di previsione della Città prima della fine dell’anno. Lo ha fatto, certamente, grazie ad un grande lavoro di squadra che ha messo in campo il Sindaco Chiara Appendino, assieme alla Giunta Comunale e all’Amministrazione, ma anche grazie al fatto che, per la prima volta, dopo tanti anni, i Comuni sapevano che dalla Legge di Bilancio non sarebbero arrivate sorprese negative, e quindi hanno potuto pianificare il loro lavoro e programmare adeguatamente gli interventi necessari da realizzare, nell’interesse della Città e dei cittadini.Stiamo dedicando, al lavoro con i Comuni e per i Comuni, molte delle nostre energie, io stessa me ne occupo quotidianamente da quanto ho iniziato, ormai 18 mesi fa, la mia esperienza al Ministero dell’Economia e delle Finanze. E sono contenta che i risultati inizino a vedersi, lo sono ancora di più, perché la Città di Torino, solo qualche anno fa, prima dell’Amministrazione Appendino, si trovava in una situazione di bilancio complicata. Adesso, invece, applicando molte delle norme che abbiamo introdotto in questi mesi, sta arrivando ad un riequilibrio dei conti.Sono certa che l’esempio positivo di Torino potrà essere seguito da molti altri Comuni. Approvare il bilancio di previsione nei termini vuol dire più tempo per pianificare, programmare e far partire i lavori e attività necessarie e utili ai cittadini”. Lo ha detto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Castelli: “In manovra provvedimenti importanti per gli enti locali”

Posted by fidest press agency su martedì, 1 ottobre 2019

“Torino è il primo Comune che, con la delibera di Giunta adottata in mattinata, ha avviato le procedure per la rinegoziazione dei mutui, con un risparmio di 32 milioni di euro in due anni e 64 milioni complessivi.Il lavoro che abbiamo fatto in questi mesi, e che stiamo continuando a fare, in sinergia con gli Enti Locali, porterà grandi benefici ai cittadini che, grazie anche a questo, potranno ottenere servizi di maggiore qualità.
Andiamo avanti, stiamo lavorando alla prossima manovra di bilancio che conterrà provvedimenti importanti per gli Enti Locali”. Così, in un post su Facebook, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

400 milioni di risparmi per gli enti locali

Posted by fidest press agency su martedì, 10 settembre 2019

“E’ in corso di pubblicazione il Decreto Ministeriale, attuativo dei commi 961, 962, 963 e 964 dell’art. 1 della Legge di “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”, che definisce le modalità attraverso le quali giungere alla rinegoziazione dei mutui concessi da Cassa depositi e prestiti S.p.A. a comuni, province e città metropolitane e trasferiti al Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Un’operazione che materialmente sarà avviata nei prossimi giorni e che porterà, se i tassi sui titoli di stato dovessero essere quelli attuali, ad un risparmi aggregato di 35 milioni di euro nei primi 5 anni e di 400 milioni sul totale della vita dei mutui.
Sono molto contenta di questo risultato, perché si tratta di un provvedimento, cui abbiamo lavorato in questi mesi, che libera risorse importanti per gli enti locali, a beneficio dei cittadini e dei servizi che vanno loro resi”. Così, in un post su Facebook, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Enti Locali – Castelli: “Amministratori vanno responsabilizzati, non crocifissi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 luglio 2019

“Siamo in una fase cruciale per far partire un tavolo di confronto sulle procedure di risanamento degli Enti Locali, in modo che la proposta di riforma possa essere condivisa con tutti gli attori coinvolti.Gli Amministratori vanno responsabilizzati e non crocifissi. C’è un pezzo dell’economia del Paese cristallizzato attorno a questi problemi dell’Amministrazioni locali.
Sono fortemente convinta che il PIL dell’Italia dipenda in gran parte dallo stato di salute degli Enti Locali, per questo abbiamo avviato un percorso importante per il risanamento degli Enti, con cure specifiche. Ed i primi risultati sono ottimi.Non è un tema slegato dalla quotidianità dell’agire politico, tutt’altro. La dimostrazione sta nel fatto che nel Decreto Crescita abbiamo inserito una norma per i Comuni capoluogo di Città Metropolitano, alcuni dei quali si trovano in una fase di riequilibrio finanziario, ovvero in dissesto e pre-dissesto finanziario.Passo dopo passo, stiamo costruendo un percorso importante, perché dietro ai numeri ci sono le persone, e le situazioni di crisi sono governate dalle persone. In questo ci aiuteranno anche i tempi certi che ci vogliamo dare”. Lo ha detto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, durante la presentazione del “Rapporto Ca’ Foscari sui Comuni” e delle Proposte per la riforma della procedura di risanamento degli Enti Locali.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni enti locali: La politica è confronto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 maggio 2019

All’indomani del trionfo della destra populista, trovo singolare polemizzare contro i 5Stelle e la loro presunta identità politica. Distribuire patenti di destra e di sinistra, oltre a peccare di presunzione, potrebbe rivelarsi un esercizio sterile se non dannoso. Credo, invece, che in alcuni Comuni dove ci attende il ballottaggio sia scelta responsabile tentare di dialogare con i 5 Stelle, partendo da sensibilità e temi affini, a cominciare dall’ambiente e dalla difesa del territorio. Valori che mi paiono da sempre essere di sinistra. Ieri andavano bene i patti con Berlusconi e Verdini, mentre oggi si demonizzano i 5Stelle forse per affossare qualsiasi tentativo di confronto: la teoria delle due destre può avere solo una funzione, quella di alibi per le nostre sconfitte presenti e future. Compito della politica è costruire alleanze e progetti, non sostituirsi ai politologi. Chiudere la porta ad ogni dialogo con i 5Stelle significa una sola cosa: continuare a far vincere Salvini. Gli abbiamo consegnato il Paese, forse possiamo evitare di consegnargli anche molti Comuni. Altrimenti, da sconfitti e senza contare un bel niente, non ci resterà che stare a discettare tra chi è più di destra. (By Nino Boeti Presidente Consiglio regionale del Piemonte)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli enti locali si impegnano per la riduzione dei rifiuti

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 maggio 2019

Il Comitato europeo delle regioni ha ospitato la cerimonia annuale di premiazione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, nel quadro della Settimana verde 2019
Nel quadro della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti SERR sono stati premiati sei progetti, riconosciuti come le azioni migliori dell’anno nello sforzo di ridurre a zero i rifiuti nell’UE. I riconoscimenti, assegnati ogni anno, intendono segnalare e incoraggiare le iniziative di riduzione dei rifiuti attuate da tutti i soggetti della società. La SERR si svolge ogni anno in novembre, e comprende migliaia di attività di sensibilizzazione e di rimozione di rifiuti in tutta Europa. La decima edizione dei premi SERR mette in evidenza il ruolo centrale degli enti locali nella riduzione dei rifiuti. La prossima SERR avrà luogo dal 16 al 24 novembre 2019. Nel suo intervento di apertura, il membro del Comitato europeo delle regioni (CdR) André van de Nadort (NL/PSE) , sindaco di Weststellingwerf e membro della giuria dell’edizione di quest’anno, ha dichiarato: “Come membro della giuria sono impressionato dal numero di iniziative in corso in tutta Europa e dalla diversità dei gruppi, delle istituzioni e delle comunità che si impegnano attivamente nella prevenzione e nella riduzione dei rifiuti. Al Comitato europeo delle regioni e nei nostri comuni ci adoperiamo per aumentare il livello di ambizione della legislazione sui rifiuti in Europa. Ma non potremmo raggiungere i nostri obiettivi senza l’impegno e la dedizione delle comunità locali”. André van de Nadort (NL/PSE) è stato relatore del parere sulla Strategia europea per la plastica nell’economia circolare , adottato a ottobre 2018.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enti locali: “Con digitalizzazione si riduce spesa corrente”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 maggio 2019

Roma – “Esistono Comuni che, con la digitalizzazione, sono riusciti a ridurre la spesa corrente del proprio ente usando tecnologie e piattaforme messe a disposizione dallo Stato, facendo spendere ai cittadini molti meno soldi. Un esempio che cito spesso è quello del Comune di Milano, cui mi onoro di consegnare questo Premio. Trasparenza, tecnologia ed etica sono cose che vanno nella direzione della tutela dei conti pubblici.I Comuni si aiutano favorendo il dialogo e la collaborazione, purtroppo ci sono Amministrazioni che subiscono il peso della colpa di qualcun altro e lo Stato non può voltargli le spalle, perché dietro i Comuni ci sono i cittadini.
Come Governo stiamo facendo un grande lavoro sulla digitalizzazione, a 360 gradi. Lo facciamo, perché c’è la consapevolezza che togliendo dei passaggi intermedi e semplificando, si eliminano gli interessi personali e si lascia l’etica al primo posto”.
Lo ha detto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, intervenendo, alle Scuderie del Quirinale, alla consegna del Premio Nazionale per la diffusione della Trasparenza e dell’Etica nella Pubblica Amministrazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enti Locali. Calandrini (FdI): Toninelli sblocchi risorse a Comuni su sicurezza strutture pubbliche

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 maggio 2019

“Si faccia chiarezza sulle risorse destinate ai Comuni e ancora non sbloccate inerenti al ‘Fondo progettazione enti locali'”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini, presentando un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.
“Il Fondo – spiega il senatore di FdI – è nato con l’obiettivo di destinare risorse statali al cofinanziamento della redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica per la messa in sicurezza delle strutture pubbliche, con priorità per quelle scolastiche, prevedendo anche criteri, modalità di accesso e selezione dei progetti, nonché le modalità di recupero delle risorse. Dopo aver ottenuto il parere favorevole della Conferenza stato-città ed autonomie locali lo schema di decreto ministeriale è stato trasmesso dal Ministero e diffuso a fine dicembre. Sono così risultati beneficiari le 14 Città metropolitane, le 86 Province e i Comuni. Ad oggi però, a parte l’erogazione avvenuta per le Province e le Città metropolitane non risultano svincolate le risorse da assegnare ai Comuni, nè risulta pubblicato o emanato il decreto direttoriale con il quale si dovrebbe dar avvio all’ammissione del finanziamento da parte dei Comuni stessi”.
“E’ necessario, perciò, che il ministro Toninelli intervenga chiarendo quali iniziative serviranno per mettere a disposizione dei Comuni le risorse necessarie all’adeguamento in sicurezza degli edifici pubblici” conclude il senatore Calandrini.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enti Locali \ Castelli: “Positiva collaborazione con Enti locali per raggiungimento riequilibrio finanziario”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 aprile 2019

Messina – “Abbiamo avviato una positiva collaborazione con gli Enti locali, finalizzato al raggiungimento del riequilibrio finanziario, un dialogo che sta portando i primi risultati e che passa necessariamente dalla riforma del TUEL, a cui stiamo lavorando quotidianamente.
Lo slittamento dell’approvazione dei bilanci, concessa ai Comuni terremotati ed a quelli coinvolti dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 18/2019, le anticipazioni di liquidità previste dall’art. 1 comma 849 della Legge di Bilancio 2019 e l’anticipazione dei tempi di pagamento delle prime due tranche del “Fondo di Solidarietà Comunale”, sono frutto dell’ascolto delle esigenze degli Enti locali e della volontà di questo Governo di consentire agli stessi di programmare correttamente le proprie attività e di favorire iniezioni di liquidità anche per rilanciare i consumi”.Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, intervenendo all’evento “Riequilibrio finanziario, servizi ai cittadini e gestione delle imprese”, presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Messina.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enti Locali, Comuni in crisi: Lettera aperta del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 marzo 2019

Con la recentissima sentenza n. 18/2019, la Corte Costituzionale ha ritenuto fondata la questione di legittimità costituzionale in relazione al disposto normativo contenuto nella Legge di Stabilità 2016, che consentiva il ripiano trentennale del disavanzo nell’ambito dei piani di riequilibrio.
La Corte ha evidenziato, tra l’altro, che “la lunghissima dilazione temporale finisce per confliggere anche con elementari principi di equità intergenerazionale”. Non è possibile, in altre parole, trasferire il debito presente alle generazioni future.
Il limpido ragionamento della Corte deve ora, però, trovare la sua attuazione pratica, in modo tale da poter essere applicata ai Comuni italiani interessati da questa pronuncia, che può avere rilevanti effetti sull’approvazione dei bilanci per l’anno 2019, con potenziali rischi di dichiarazioni di dissesto.
Come Vice Ministro, ho più volte evidenziato come sia urgente ed improcrastinabile la riforma complessiva del Testo Unico dell’Ordinamento degli Enti Locali, ponendo un’attenzione particolare alla parte in cui sono contenute le norme afferenti la crisi dell’Ente locale.
In tal senso, ho molto apprezzato che la Corte dei Conti mi abbia fatto giungere tempestivamente una ampia e puntuale risoluzione sul riordino della disciplina della crisi finanziaria degli enti locali.
Sono lieta che si sia avviata una così positiva collaborazione su un tema delicato e rilevante come questo.
Auspico, allo stesso modo e nel rispetto dell’autonomia della magistratura contabile, che sia adottato un parere di orientamento da parte della Corte dei Conti, affinché si possa giungere ad una applicazione corretta e puntuale della sentenza n. 18/2019.
Gli interventi di orientamento generale, delle Sezioni Autonomie o Riunite, giungono spesso dopo un lasso di tempo che oggi diventa sempre più difficile da rendere compatibile con la velocità delle decisioni da assumere.
Pur comprendendo che spesso alla fonte dei contrasti interpretativi vi è una norma scritta male, si rende necessario, come in questo caso, che sia data vita ad una interpretazione di orientamento unitaria, attesi i rilevanti riflessi di natura finanziaria che una pluralità di pronunce regionali potrebbero determinare.
Si rende necessario, infatti, dare e garantire agli amministratori locali un indirizzo chiaro ed univoco, al fine di rispettare integralmente il sapiente dettato della Corte Costituzionale, senza dover attendere tempi lunghi o peggio incorrere in danni irreparabili.
Anche per questo, il Governo ritiene di proporre in Conferenza Stato-Città lo slittamento di un mese per l’approvazione dei bilanci da parte dei Comuni interessati, al fine di consentire a tutti i livelli Istituzionali di recepire il contenuto della già citata sentenza n. 18/2019 della Corte Costituzionale. (Laura Castelli Vice Ministro dell’’Economia e delle Finanze)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le condizioni economiche degli enti locali sono peggiorate

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 dicembre 2017

camera deputatiNegli emendamenti alla legge di bilancio, che ho presentato nei giorni scorsi e che, saranno oggetto di discussione della Commissione Bilancio a partire da metà settimana, attenzione massima è stata rivolta ai Comuni: con l’accantonamento definitivo del Patto di Stabilità e l’entrata in vigore del pareggio di bilancio, non si consente agli enti territoriali di utilizzare il risultato di amministrazione accumulato negli anni pregressi: ciò rappresenta una forte penalizzazione soprattutto per i comuni più virtuosi.’’ Così Nunzia De a Girolamo, deputata di Forza Italia, che prosegue: ‘’Mi sembra assurdo che si penalizzino quegli enti locali che, con sforzo immane, hanno lavorato affinché le casse del proprio ente fossero con segno positivo. Per questo, il mio emendamento va nella direzione di rendere spendibili, quegli avanzi di amministrazione che, – conclude la De Girolamo – già sono nella piena disponibilità degli enti in quanto accumulati nel corso degli anni.’’

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politica coesione: Enti locali per una reale crescita economica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 maggio 2012

In occasione di un incontro sulla politica di coesione post-2013 organizzato dalla commissione sullo sviluppo regionale del Parlamento europeo, con i rappresentanti delle principali organizzazioni regionali e locali europee, il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, la Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime (CRPM) e l’Assemblea delle Regioni d’Europa (ARE) hanno chiesto la definizione di un accordo sul quadro finanziario entro la fine dell’anno ed espresso la necessità di prevedere un bilancio ambizioso per creare in Europa le condizioni di crescita economica reale. Le posizioni delle più importanti organizzazioni di enti locali e regionali sono molto vicine a quelle del Parlamento europeo, in particolare su questioni fondamentali quali accordi di partenariato, concentrazione tematica, condizionalità ex ante, semplificazione delle procedure, dimensione territoriale e cooperazione.(fonte AICCRE)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumento costi enti locali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2011

“Abolire tutte le Province e trasferirne le competenze alle Regioni provocherà un aumento di costi elevatissimo, che il Governo conosce perché lo ha già messo in guardia in tal senso anche l’ufficio studi del Senato. Ma Berlusconi ci ha individuato come un nemico da abbattere, senza nemmeno valutare le conseguenze: basti pensare che il contratto di lavoro dei circa 60mila dipendenti delle Province italiane passando alle Regioni avrà un costo maggiorato del 20%. Per non parlare delle funzioni delegate che svolgiamo da anni per conto proprio delle Regioni ad un costo di molto inferiore. Anche questa spesa tornerebbe a crescere”. Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, vicepresidente dell’Unione Province italiane, richiama il Governo alla responsabilità: “Vogliamo discutere come contenere la spesa pubblica e come accorpare le Province: è assurdo far credere agli italiani che abolendo le Province senza un disegno condiviso si possa ridurre il deficit del Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tributi locali e federalismo fiscale

Posted by fidest press agency su domenica, 17 aprile 2011

E’ stata pubblicata una nuova scheda pratica dell’Aduc: “Tributi locali: le novità del federalismo fiscale”. A cura di Rita Sabelli, responsabile aggiornamento normativo dell’associazione. Segue la presentazione: Il percorso di realizzazione del progetto di “federalismo fiscale” dell’attuale governo ha inizio con la legge delega 42/2009 a cui debbono seguire otto decreti attuativi. I primi entrati in vigore hanno avuto per oggetto il “federalismo demaniale” (attribuzione gratuita di beni statali agli enti locali, d.lgs. 85/2010), “Roma capitale” (passaggio da semplice comune a nuovo ente territoriale dotato di una speciale autonomia, d.lgs.156/2010), e i “fabbisogni standard” (nuovi criteri per stabilire il fabbisogno economico dei comuni, d.lgs.216/2010). Il quarto in ordine di tempo si occupa di “federalismo municipale”, e riforma la fiscalita’ comunale secondo il principio cardine della legge delega, che e’ quello di rendere del tutto indipendenti, economicamente parlando, gli enti locali. Viene quindi dettagliato il passaggio da una finanza derivata -dove lo Stato trasferisce soldi agli enti locali- ad una finanza autonoma, con riscossione diretta di tributi propri. Con questo intento il decreto (d.lgs.23/2011 entrato in vigore il 7/4/2011) assicura ai comuni parte del gettito di imposte nazionali che gravano sugli immobili posti nel loro territorio, istituisce nuove tasse comunali che sostituiranno, a partire dal 2014, gli attuali tributi comunali (come ICI, Tosap, etc.) ed introduce -dal 2011- una nuova ed alternativa forma di tassazione per i redditi da locazione di immobili ad uso abitativo (la “cedolare secca”), che affluisce in parte, e forse totalmente dal 2014, ai comuni ove l’immobile si trova. Vengono inoltre inasprite le norme applicabili in caso di emersione di affitti in nero. Premesso tutto cio’, va detto che il decreto stabilisce esplicitamente che l’attuazione delle nuove disposizioni NON deve comportare alcun aumento del prelievo fiscale complessivo a carico dei contribuenti (art.12 comma 2). I comuni che si trovano nelle regioni a statuto speciale (Sicilia, Sardegna, Val d’Aosta, Trentino e Friuli V.G.) devono perseguire gli obiettivi del federalismo fiscale stabilendo, nel rispetto dei propri statuti, regole proprie da sottoporre poi al Governo al fine di armonizzarle con i principi nazionali. Tra i quattro successivi decreti che dovrebbero completare la riforma, decreti attualmente in bozza, c’e’ anche quello che sancira’ l’autonomia tributaria di Regioni e Province. A parte dovra’ arrivare anche un decreto legislativo che istituisca le cosiddette “citta’ metropolitane” e ne disciplini l’autonomia fiscale, stabilendo per esse tributi propri, anche diversi da quelli dei comuni. (fonte Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federalismo fiscale in Sicilia

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Palermo 12 novembre 2010, dalle ore 9,30 alle 13,30, si avvierà al CERISDI – Castello Utveggio una giornata di studio sul tema “Federalismo Fiscale e partecipazione dei Comuni all’accertamento tributario”, alla luce dei più recenti interventi normativi e del processo di attuazione del federalismo fiscale avviato con la L. 42/2009. L’incontro, rivolto soprattutto agli amministratori e al personale amministrativo degli Enti Locali, pone attenzione alle problematiche che riguardano l’attuazione del Federalismo fiscale in Sicilia, analizzando il nuovo strumento per il reperimento di risorse finanziarie, cioè l’accertamento dei tributi erariali. Inoltre, sarà presentato un lavoro, realizzato dalla direzione Regionale Sicilia dell’Agenzia delle Entrate dal titolo “La partecipazione dei Comuni alle attività di contrasto all’evasione”, e in fase di approvazione da parte dell’ufficio centrale competente. I lavori saranno aperti dal prof. Adelfio Elio Cardinale, Presidente del CERISDI e dal dott. Cosimo Aiello, capo di Gabinetto Assessorato alle Autonomie Locali e Funzione Pubblica della Regione Siciliana.  Interverranno il prof. avv. Giovanni Pitruzzella, docente di Diritto Costituzionale Università Palermo; prof. avv. Angelo Cuva, docente di Scienza delle Finanze Università Palermo; dott. Castrenze Giamportone, direttore regionale Agenzia delle Entrate; dott. Mauro Farina, responsabile Ufficio Fiscalità generale direzione regionale Agenzia delle Entrate. “Speriamo – ha detto il prof. Adelfio Elio Cardinale, Presidente del CERISDI – di  entrare nella fase finale di attuazione della normativa sul federalismo fiscale. E’ necessaria una collaborazione virtuosa tra Stato e Regione. Il federalismo può diventare per la Sicilia un’occasione di crescita se applicato con gradualità e in maniera equa e solidale. I siciliani prefigurano un federalismo rispettoso della coesione economico-sociale del Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La manovra è un disastro per gli enti locali

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 novembre 2010

San Giuseppe Jato. “I tagli dei trasferimenti che il Governo regionale intende effettuare attraverso la finanziaria agli Enti Locali sono un vero disastro, a dichiararlo Giuseppe Siviglia, Sindaco di San Giuseppe Jato e componente Consiglio nazionale Anci . Per di più  le affermazioni del presidente Raffaele Lombardo che invita a recuperare i minori trasferimenti attraverso le fiscalità locali e , quindi, recupero evasione ma soprattutto aumento della pressione fiscale è un suggerimento non idoneo in un periodo di crisi profonda”. E’ stato detto  – continua Siviglia – già abbondantemente e sostenuto dagli amministratori locali e dall’Anci in tutte le sedi che i Comuni  non reggeranno un taglio di simili dimensioni. Piuttosto che effettuare tagli agli emolumenti degli amministratori locali già inadeguati rispetto alla mole di lavoro e responsabilità, impegnati sul fronte come interlocutori diretti dei cittadini; si pensi pure ad effettuare tagli sui privilegi dei politici e dei burocrati che non costituirebbero nessun pregiudizio e rimpinguerebbero le casse regionali, ad iniziare dai consulenti del Governo regionale che risulterebbero superflui a servizio di una giunta  tecnica di comprovata professionalità e non da politici”.   Ed è per questo  conclude il Sindaco Siviglia – che i Sindaci parteciperanno alla grande manifestazione di protesta che si sta organizzando”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilanci enti locali. E’ urgente renderli accessibili

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 ottobre 2010

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale: “Come segnalato dall’Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori), il Ministero dell’interno, lo scorso aprile ha sospeso la fornitura in modalità download dei dati relativi ai bilanci dei Comuni e delle Province italiani, disponibili in precedenza sull’Osservatorio della finanza locale nel sito del Ministero. Attualmente, i dati possono ancora essere scaricati ma bisogna prendere i quadri di bilancio per ogni singolo Comune o Provincia e poi, se necessario, riaggregarli. Per chiunque voglia fare analisi comparate sulla finanza degli enti locali italiani (ricercatori, funzionari e politici locali, semplici cittadini), ciò determina uno spreco di tempo enorme e tale spesso da rendere il lavoro semplicemente impossibile. Nessuna spiegazione per l’interruzione del servizio è stata fin’ora fornita dal Ministero, e considerato che il primo passo per consentire la trasparenza è proprio l’accesso universale ai dati, senza i quali non c’è né monitoraggio né critica razionale possibile, con il collega Marco Perduca abbiamo rivolto un’interrogazione al ministro dell’Interno per sapere, quando intenda rendere nuovamente accessibili a tutti gli interessati i dati sui bilanci degli enti locali”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra governo e enti locali

Posted by fidest press agency su martedì, 13 luglio 2010

West, il quotidiano del welfare diretto da Guido Bolaffi, ospita un editoriale di Massimo Lo Cicero, Professore di Economia della comunicazione all’Università degli studi di Tor Vergata, che analizza alcuni tratti della manovra del Governo: “L’asimmetria di trattamento tra il Tesoro ed i Comuni, rispetto al conflitto dichiarato tra lo stesso ministero e le Regioni, rivela l’intenzione di ridisegnare l’organizzazione e l’impianto dei canali finanziari”– scrive Lo Cicero. Se da una parte, afferma Lo Cicero:“Il Tesoro propone ai Comuni uno scambio che li rende ancora più “padroni” dei patrimoni immobiliari locali. Trasferisce loro immobili e cespiti ed apre la porta ad una potestà impositiva, di carattere patrimoniale, sugli immobili ed i cespiti privati. In questa prospettiva i Comuni potranno incassare proventi dalle imposte patrimoniali e ridurre i debiti in essere cedendo immobili e cespiti ricevuti in dote.” Dall’altra: “le Regioni, sono i broker delle politiche sociali: trasferiscono ad entità terze i fondi da spendere per la sanità, la formazione, l’assistenza, la famiglia, gli anziani, la tossicodipendenza, l’integrazione degli immigrati etc.etc. Deflazionando la quantità di spesa non si colpisce solo il broker ma anche gli intermediari a valle del broker ed i destinatari finali della spesa.” Dunque, conclude Lo Cicero: “ridimensionare le Regioni non sarebbe, in sé e per sé, un male. Soprattutto se  il ridimensionamento dei loro elevati costi fissi consentisse, nell’ambito della manovra,  di allentare, almeno un po’,  la “stretta” sulla spesa sociale. Trasferire ai destinatari finali, che sono la parte debole della popolazione, parte dei risparmi ottenuti grazie ai ‘mancati costi’,  sarebbe inoltre anche un buon correttivo macroeconomico pro- crescita.”

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enti locali ridotti a uffici tesoreria

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

“Questo Governo sta riducendo sempre più gli Enti Locali a meri uffici di tesoreria, con il solo ingrato compito di riscuotere i tributi dai cittadini per cercare di pagare almeno i fornitori dei servizi essenziali” lo dichiarano l’on. Americo Porfidia e l’on. Eduardo Giordano capogruppo dell’Italia dei Valori nel Consiglio regionale della Campania, “Da un lato i proclami gonfi di retorica e demagogia dei membri del governo e l’aumento indiscriminato delle imposte indirette (vedi gli aumenti autostradali e sui raccordi), dall’altro i tagli che rischiano di danneggiare pesantemente il livello di vita dei cittadini. Anche il decreto dedicato alle autonomie locali approvato oggi alla Camera, provvedimento collegato alla manovra di finanza pubblica – continua il comunicato congiunto – risuona di concetti nobili quali la razionalizzazione delle funzioni, l’efficienza, l’efficacia dell’azione amministrativa, la riduzione dei costi ecc., ma di fatto non fa altro che ridurre i fondi da destinare agli enti locali con l’aggravante di rovesciare su di essi la responsabilità di mettere le mani nelle tasche delle persone. Ancora una volta il governo si deresponsabilizza lasciando a Regioni, Province e Comuni il gravoso compito di trovare i fondi necessari per garantire i servizi essenziali, i quali comunque subiranno delle limitazioni. Nel concreto – conclude il comunicato – gli enti locali saranno costretti ad abolire anche quei servizi che sebbene non essenziali sono necessari per garantire un buon livello di vita per i cittadini. Ma questo, ai membri del governo, pare non interessi più di tanto”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi e sostegno enti locali

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 giugno 2010

Le istituzioni dell’UE si impegnino ad assicurare, nel futuro accordo di bilancio, il sostegno agli Enti locali e regionali su tutto il territorio europeo. È l’appello lanciato dal Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (CCRE) e sottoscritto dall’AICCRE, ai rispettivi Governi nazionali, alla Commissione europea e all’Europarlamento.  “Una Dichiarazione precisa – hanno commentato Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia, rispettivamente Segretario generale e Segretario generale aggiunto dell’AICCRE – affinché si continui a stimolare lo sviluppo e il potenziale di tutti i territori dell’Unione”.  Il Documento dell’CCRE sollecita le Istituzioni europee perché la futura politica finanziaria tenga conto di alcuni punti chiave: innanzitutto del fatto che il livello locale è la forma di democrazia più vicina ai cittadini. In secondo luogo, la politica di Coesione dovrà essere utile a tutte le Regioni europee ovvero anche allo sviluppo di quelle in difficoltà; il CCRE ha ribadito, altresì, l’esigenza di conferire maggiore responsabilità agli Enti locali e regionali e di semplificare i Programmi di finanziamento. Infine il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa chiede che i programmi di sviluppo rurale dell’UE vadano a costituire un fondo unico per essere integrati nella politica territoriale di Coesione. Il tutto guidato dal faro dello Sviluppo Sostenibile.  Per Menna e Verrengia occorre che i Governi nazionali e le Istituzioni dell’UE “prendano seriamente in considerazione la dimensione territoriale della Coesione anche perché prevista dal Trattato di Lisbona”.  “Regole chiare legate ai principi europei del federalismo solidale – hanno concluso i dirigenti dell’AICCRE – che permetteranno, se adottate, di valorizzare e stimolare il ruolo degli Enti locali anche in chiave di ripresa economica”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »