Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Notte della cabbalà

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 settembre 2011

Una folla di oltre 500 persone, a partire dalle 20.00 di ieri notte, davanti all’ingresso del Tempio di Adriano, in piazza di Pietra, ha atteso fino alle 21.00 lo scrittore israeliano A. B. Yehoshua. Ad accoglierlo per dare il via alla Notte della Cabbalà anche il Sindaco di RomaGiovanni Alemanno, il Presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici e l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale Dino Gasperini. L’assessore ha sottolineato di aver assistito a: «un grande e caloroso abbraccio tra due culture, all’insegna di un rinnovato “Noi”. Gli straordinari numeri confermano la volontà di un vero approfondimento e di una più profonda conoscenza della cultura ebraica. Questa “sete” di conoscenza coinvolge tutti gli aspetti della cultura: dalla letteratura alla poesia, dalla musica al teatro. Abbiamo dato a tutti l’opportunità di conoscere meglio un patrimonio inestimabile, in un luogo ricco di storia. Per farlo abbiamo scelto la formula della “Notte”, dello street party, perché è un linguaggio moderno, capace di coinvolgere tutti. Il numero di persone che hanno preso parte all’iniziativa è il risultato straordinario di una nostra felice intuizione.»
Molto atteso anche l’incontro “Dialoghi sulla Cabbalà” con la scrittrice e studiosa di mistica ebraica e di arte sacra ebraica Yarona Pinhas, la studiosa di Cabbalà, terapeuta e psicologa, Daniela Abravanel e il Rabbino Benedetto Carucci. Fino a mezzanotte una lunga fila di persone ha aspettato in fila per visitare la Sinagoga e il Museo ebraico di Roma. La musica si è susseguita per tutta la notte sui tre palchi al Teatro di Marcello, a Largo 16 ottobre 1943 e nel cortile del Palazzo della Cultura. Si sono esibiti, tra gli altri, il cantante napoletano Raiz, Evelina Meghnagi, I Mishmash e la Klezmerata fiorentina. Anche danza e teatro sono stati protagonisti della la Notte della Cabbalà, grazie alle coreografie di Mario Piazza e al monologo di Alessio De Caprio. A fare da sfondo a queste notti del Festival, la facciata del Palazzo della Cultura, un telone di pietra per le proiezioni di video art realizzati dai migliori giovani talenti artistici di Israele, usciti dall’Accademia di Haifa e dall’Hamidrasha School of Art del Beit Berl College.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: