Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 3 giugno 2015

A new book aimed at helping address the financial challenges faced by churches of all denominations has been published by SPMfundessentials

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

Liverpool_city_centreAlthough published in the UK, the guide contains many useful resources that are relevant for churches the world over, which are facing similar funding issues.Part of the Charity First Series, and aimed at church treasurers, finance committee members and church goers, the guide contains a wealth of useful insight and practical techniques for securing donations from current and new sources, and developing sustainable sources of income.The guide is written by Director of Learning and Stewardship in the Diocese of Liverpool in the UK, Steve Pierce. He shares his hard won experience of taking fundraising ‘Beyond the Collection Plate’ and diversifying churches’ revenue streams.Steve Pierce says:“Our churches are facing a financial challenge which we cannot duck. Fifty years ago around three quarters of the cost of Anglican clergy was met by the Church Commissioners. Today that responsibility lies largely with the faithful folk in our pews. “We face the challenge of paying for our clergy as well as maintaining our buildings and growing church life. This means we need to work smarter as well as harder to fund the fabric, ministry and mission of our church – this guide aims to offer a helping hand in that goal”.Churches all over the world are being encouraged to establish additional sources of funding to help maintain their sustainability. In Africa, for example, church leaders have been told to set up fundraising committees to identify financial resources by Father Nicholas Afriyie, general secretary of the Ghana Catholic Bishops’ Conference, who said they should be less dependent on support from foreign partners. Meanwhile, across Latin America and the Caribbean, funding is inadequate and insufficient to meet the many needs of their churches; fundraising efforts continue to try and fill those gaps. Topics covered within the guide include: how to build a spiritual culture of giving within the church community; how to make best use of tools and technology, including text, email and online giving platforms; and how to inspire legacy gifts and the creation of Friends groups.Bishop James Newcome, the Bishop of Carlisle, UK said:“Beyond the Collection Plate is an accessible and comprehensive introduction to Christian giving which wears its deep theological foundations lightly. It is extremely practical and covers the principles as well as the mechanics of giving, with an abundance of pertinent anecdotes and quotations.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2014: proseguono crescita e consolidamento per AXA Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

sede_AXA_milanoIl 2014 è stato caratterizzato dalla costituzione del nuovo unico Gruppo assicurativo AXA Italia, dalla conseguente riorganizzazione e dal nuovo piano industriale. Il nuovo Gruppo riunisce e valorizza le diverse anime del polo agenziale di AXA Assicurazioni e di quello bancassicurativo di AXA MPS, sotto la guida dell’Amministratore Delegato, Frédéric de Courtois, coadiuvato dai due Direttori Generali per lo sviluppo del business, Maurizio Cappiello in AXA Assicurazioni e Béatrice Dérouvroy in AXA MPS.ll 2014 si chiude con una raccolta premi in crescita del 27% a 8,0 miliardi di euro ed un utile consolidato di 355 milioni di euro, in crescita di circa il 9% rispetto al 2013, con una contribuzione di 157 milioni di euro da parte di AXA Assicurazioni e 198 milioni di euro da parte di AXA MPS.L’indice di solvibilità consolidato è 176%. Le riserve tecniche ammontano complessivamente a 31 miliardi di euro.La quota di mercato in Italia del Gruppo AXA si attesta intorno al 5,1% nel Vita e al 4,9% nel Danni, ed inoltre il paese mantiene un peso consistente nella raccolta assicurativa globale di AXA (Gross Revenues), con un’incidenza dell’8,7% sul Vita e del 5,2% sul Danni.
Nel ramo Danni, nonostante il permanere del ciclo negativo del mercato (-3%), AXA Italia ha mantenuto un livello pressoché inalterato di produzione, contabilizzando 1,6 miliardi di euro (-0,2% vs 2013). La raccolta di 1,4 miliardi di euro del canale agenziale di AXA Assicurazioni è stata contraddistinta da sostanziale stabilità (-1,5% vs 2013), determinata dal bilanciamento tra aumento del portafoglio e riduzione del premio medio causata dalla forte concorrenza sul mercato. Dal punto di vista bancassicurativo, è proseguita la crescita a due cifre del comparto, con una raccolta di 161 milioni di euro (+12% vs 2013).
Il combined ratio si conferma a 94,7%, a testimonianza di una solida profittabilità.
Nel ramo Vita la raccolta premi raggiunge i 6,4 miliardi di euro, in crescita del 35% rispetto al 2013, guidata per 5,7 miliardi di euro dal canale bancassicurativo di AXA MPS mentre il canale agenziale di AXA Assicurazioni si attesta a 668 milioni. In particolare si registra un remix di portafoglio, con le soluzioni unit linked che contribuiscono al 61% del business. Anche il comparto protezione continua a dare risultati con una raccolta di 125 milioni di euro, in crescita del 4% rispetto all’anno precedente. Il 2014 è stato contraddistinto dall’industrializzazione del programma “Costruire la rete”, che ha portato all’inserimento di 22 nuove Agenzie e di 98 nuove subagenzie, nonché dal rafforzamento della rete dedicata sia al collocamento di prodotti Vita (circa 400 consulenti), sia alla consulenza nel settore delle Piccole e Medie imprese (circa 120 consulenti). Le azioni intraprese si riflettono in un tasso elevato di soddisfazione della rete distributiva (il cosiddetto “Distributor Scope”), pari al 75%.
Un 2014 all’insegna del consolidamento per AXA MPS con volumi in crescita: nei rami danni si segnala la crescita del comparto RC Auto con una raccolta di 50 milioni di euro. Risultati positivi anche nell’ambito dell’offerta multigaranzia per gli individui (Persona e Patrimonio) e per le Imprese, con il lancio di “Tutta La Vita” una soluzione innovativa multigaranzia (a tutela di perdita di autosufficienza, malattia grave o prematura scomparsa) che, lanciata a fine ottobre, registra 2,6M€ di raccolta. La previdenza integrativa si attesta a 275 milioni di euro, in crescita del 38%, mentre tramite il direct marketing sono stati raccolti 19 milioni di euro (+87%).
Nel 2014 è stata finalizzata la nuova governance “AXA One Italy” per rafforzare la strategia di sviluppo e crescita sul mercato italiano, attraverso la creazione di sinergie e progettualità congiunte tra le diverse fabbriche prodotto e distributive di AXA in Italia. Nello specifico essa si esplicita attraverso:
Una holding – succursale italiana della AXA Mediterranean Holding – che detiene il controllo di AXA Assicurazioni e ha come rappresentante legale per l’Italia Frédéric de Courtois.
Un unico Gruppo Assicurativo – AXA Italia – che fa leva sulle caratteristiche peculiari delle compagnie AXA Assicurazioni (capogruppo) e AXA MPS (la joint venture con Banca Monte dei Paschi di Siena).
Una società consortile – AXA Italia Servizi – costituita dalle varie società del Gruppo, con l’obiettivo di creare sinergie tra i servizi e di rafforzare efficienza ed omogeneità dei processi.
Un nuovo veicolo – Quadra Assicurazioni – per estendere prodotti e servizi di protezione a terzi distributori, beneficiando dell’expertise locale e internazionale di AXA in ambito bancassicurativo e di partnership.
AXA Assicurazioni opera capillarmente sul territorio nazionale tramite una rete composta da circa 650 agenzie e circa 1200 collaboratori. Distribuisce attraverso il canale agenziale prodotti assicurativi dedicati alla persona, alla famiglia e all’impresa; fornisce le soluzioni più adeguate per ogni esigenza di protezione del patrimonio e dei beni accompagnando i clienti in ogni fase della loro vita. Attraverso il suo servizio di consulenza personalizzata volto alla protezione completa, propone forme innovative di previdenza, di risparmio e di investimento. Sito internet: http://www.axa.it
La Joint Venture AXA S.A. e Banca Monte dei Paschi di Siena, protagonista del mercato italiano della protezione in banca nel vita, danni e nel business previdenziale in Italia, nasce nell’ottobre 2007 dalla partnership strategica di lungo periodo tra i Gruppi AXA e Montepaschi ed offre, tramite la rete di sportelli bancari, soluzioni e servizi assicurativi adatti a qualsiasi esigenza della clientela. La Joint Venture opera tramite le compagnie AXA MPS Assicurazioni Vita, nata nel 1991 come Montepaschi Vita, primo esempio di bancassicurazione in Italia, AXA MPS Assicurazioni Danni, operativa dal 1974 e specializzata nei rami danni e AXA MPS Financial, compagnia specializzata nei prodotti del tipo Unit e Index Linked.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Vatican’s outlook on Europe: from firm encouragement to exacting support

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

vaticanoThe overwhelming “yes” voiced during the referendum on same-sex marriage in Ireland, a country with a strong Catholic tradition, is viewed within the Church as a defeat. The Vatican in particular finds itself swimming against a growing current that has overtaken its historic western strongholds.This Policy paper by Sébastien Maillard states that relations are changing between a largely secularised Europe and a less Euro-centric Catholic Church under the pontificate of the first pope from the Southern Hemisphere. The Holy See’s expectations remain nonetheless high with regard to a continent called on to serve, to use the expression of Pope Francis in Strasbourg, as a “precious point of reference for all humanity”. Yet the long-standing favoured relationship with Europe is giving way to a more distant attachment to Brussels, subject to real vigilance.Vatican diplomacy was, however, a loyal supporter of European construction. It backed the first treaties under Pius XII (ECSC, EDC, Treaties of Rome) and anticipated its enlargement under John Paul II. Its constant concern – on which it was insistent during the negotiations of the Constitutional Treaty – was to assert the Christian basis without which Europe is not viable, according to the Church. Today, the Church intends to foster its dialogue with European institutions and become a facilitator so that all Europeans of the continent may live together, beyond the EU.Highlighting the value of peaceful coexistence between different peoples and religions forms the basis of Pope Francis’ upcoming visit to Sarajevo on June 6. This trip to a city ravaged by history will mark his second in the Balkans, after Tirana (Albania) in September 2014. He sends a new message against the rise of extremisms in the rest of Europe as well as a reminder to draw from the lessons of the past – especially those which form the basis of the European project.(photo vatican)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ON Semiconductor Announces Proposed Private Offering of $600 Million of Convertible Senior Notes

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

PHOENIX, ArizPHOENIX, Ariz. ON Semiconductor Corporation (NASDAQ: ON), announced that it intends to offer, subject to market and other conditions, $600 million aggregate principal amount of Convertible Senior Notes due 2020 (the “notes”) in a private offering. The notes will be offered only to qualified institutional buyers in accordance with Rule 144A under the Securities Act of 1933, as amended (the “Securities Act”). ON Semiconductor also expects to grant to the initial purchasers of the notes a 30-day option to purchase up to an additional $90 million aggregate principal amount of notes.ON Semiconductor intends to use the net proceeds: to fund the cost of the convertible note hedge transactions described below (the cost of which will be partially offset by the proceeds that ON Semiconductor will receive from entering into the warrant transactions described below); (ii) to fund the repurchases of up to $100 million of ON Semiconductor common stock, up to $70 million of which is expected to be purchased from purchasers of notes in the offering in privately negotiated transactions effected through one or more of the initial purchasers or its affiliates conducted concurrently with the pricing of the notes, and the balance of which is expected to be purchased in the open market after the pricing of the notes, to repay $350 million of borrowings outstanding under its revolving credit facility and for general corporate purposes, including additional share repurchases and potential acquisitions.ON Semiconductor expects the purchase price per share of its common stock in repurchases conducted concurrently with the pricing of the notes to equal the last reported sale price per share of its common stock on the NASDAQ Global Select Market on the date of the pricing of the notes. Any such repurchases could increase, or prevent a decrease in, the market price of ON Semiconductor’s common stock concurrently with the pricing of the notes, and could result in a higher effective conversion price for the notes.In connection with the offering of the notes, ON Semiconductor intends to enter into privately negotiated convertible note hedge and warrant transactions with one or more of the initial purchasers of the notes or their affiliates or other financial institutions (the “hedge counterparties”). The convertible note hedge transactions will cover, subject to customary anti-dilution adjustments, the same number of shares of common stock as those underlying the notes, and are expected to reduce the potential dilution to ON Semiconductor’s common stock and/or offset potential cash payments upon conversion of the notes. The warrants will give the hedge counterparties the right to purchase up to the same number of shares of common stock as those underlying the notes, subject to customary anti-dilution adjustments. The warrant transactions could have a dilutive effect to ON Semiconductor’s common stock to the extent that the market price per share of ON Semiconductor’s common stock exceeds the strike price of the warrants. If the initial purchasers exercise their option to purchase additional notes, ON Semiconductor may enter into additional convertible note hedge and warrant transactions.In connection with establishing their initial hedge of the convertible note hedge and warrant transactions, the hedge counterparties, or their affiliates, expect to purchase shares of ON Semiconductor’s common stock and/or enter into various derivative transactions with respect to ON Semiconductor’s common stock concurrently with or shortly after the pricing of the notes. In addition, the hedge counterparties, or their affiliates, may modify their hedge positions by entering into or unwinding various derivative transactions with respect to our common stock and/or by purchasing or selling our common stock or other securities of ours in secondary market transactions prior to the maturity of the notes, and are likely to do so during any observation period related to a conversion of notes. These hedging activities could have the effect of increasing, or reducing the size of any decline in, the market price of ON Semiconductor’s common stock or the notes at that time.The notes will be ON Semiconductor’s senior unsecured obligations and guaranteed by certain of its subsidiaries. The notes will mature on December 1, 2020, unless earlier repurchased or converted. Upon any conversion, ON Semiconductor will settle its conversion obligation in cash, shares of its common stock, or a combination of cash and shares of its common stock, at its election. The interest rate on, the initial conversion rate of, and other terms of the notes will be determined by negotiations between ON Semiconductor and the initial purchasers of the notes.The notes, guarantees and shares of ON Semiconductor common stock issuable upon conversion, if any, have not been registered under the Securities Act, or under any U.S. state securities laws or other jurisdiction and may not be offered or sold in the United States absent registration or an applicable exemption from registration requirements.
ON Semiconductor (Nasdaq: ON) is driving energy efficient innovations, empowering customers to reduce global energy use. The company is a leading supplier of semiconductor-based solutions, offering a comprehensive portfolio of energy efficient power and signal management, logic, standard and custom devices. The company’s products help engineers solve their unique design challenges in automotive, communications, computing, consumer, industrial, medical and military/aerospace applications. ON Semiconductor operates a responsive, reliable, world-class supply chain and quality program, and a network of manufacturing facilities, sales offices and design centers in key markets throughout North America, Europe, and the Asia Pacific regions.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Leader della cybersecurity in Europa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

fsecureSafe-new-boxF-Secure annuncia oggi l’acquisizione di nSense, azienda privata danese che fornisce consulenza sulla sicurezza, servizi di valutazione delle vulnerabilità e prodotti di security alle grandi imprese. L’acquisizione rafforza la posizione di F-Secure come un vendor di primaria importanza nel panorama della sicurezza in Europa e pone le basi perché la multinazionale cresca diventando leader della cybersecurity in Europa.
nSense fornisce servizi di protezione a istituzioni finanziarie, service provider e grandi imprese: con questa acquisizione F-Secure aggiungerà tali servizi alla sua offerta di soluzioni di sicurezza. Secondo Christian Fredrikson, CEO di F-Secure, l’offerta combinata permetterà a F-Secure di fornire a grandi aziende e organizzazioni con infrastrutture IT critiche un livello superiore di risposta agli incidenti, competenza nel forense, valutazione globale della vulnerabilità e servizi di gestione della sicurezza e di intelligence delle minacce.“Le minacce alla sicurezza dei dati stanno diventando più nascoste, sofisticate, complesse. Dobbiamo quindi essere in grado di fornire servizi che aiutino i nostri clienti a prevenire che minacce potenziali si trasformino in veri e propri incidenti di sicurezza” ha dichiarato Fredrikson. “I prodotti e servizi di cybersecurity di nSense ci aiuteranno ad espanderci verso nuovi segmenti di mercato e rafforzeranno la nostra capacità di rispondere alle esigenze delle grandi aziende in termini di rilevamento degli attacchi e di prevenzione. Grazie all’unione delle nostre esperienze e competenze potremo sviluppare nuovi prodotti di cybersecurity e ci auguriamo di poter fornire queste nuove soluzioni ai nostri clienti per rispondere alle loro esigenze di sicurezza attuali e future.”
L’acquisizione unisce due aziende riconosciute come innovatrici e partner di fiducia nella sicurezza informatica. F-Secure è l’unico vendor al mondo che ha vinto per quattro anni consecutivi il ‘Best Protection Award’ rilasciato dall’istituto di test indipendente AV-TEST. Il personale di nSense, specializzato e con competenze tecniche nella difesa contro le violazioni digitali, è altrettanto considerato di grande valore e la sua gamma di servizi fornisce alle aziende un punto di contatto da usare prima, durante e dopo gli attacchi informatici.“Diventare parte di F-Secure ci offre la possibilità di crescere ed espanderci verso nuovi mercati molto più velocemente e allo stesso tempo entrambi beneficiamo del know how tecnico e dell’intelligence delle due aziende” ha sottolineato Jens Thonke, CEO di nSense. “Abbiamo lavorato a lungo con F-Secure e ci conosciamo bene. Facciamo squadra con loro sapendo che condividono la nostra stessa passione per la sicurezza e la libertà digitale.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumore al polmone e chemioterapia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 giugno 2015

chicagoChicago Una nuova arma contro il tumore del polmone in fase avanzata. È costituita da un nanofarmaco, nab-paclitaxel, che associato a carboplatino (un farmaco chemioterapico) ha dimostrato maggiore efficacia nel trattamento tumore del polmone non a piccole cellule squamoso (la forma più diffusa), in particolare nei pazienti anziani colpiti da questa malattia. La notizia viene dal 51° Congresso dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) che si chiude a Chicago. Negli Stati Uniti questa associazione rappresenta già uno degli standard di trattamento. Nel nostro Paese negli over 70 il tumore del polmone è la seconda neoplasia più frequente fra gli uomini (17%) e la terza fra le donne (7%). “Il dato riportato negli anziani è determinato dall’ottima tollerabilità e dalla minore tossicità del farmaco – spiega il prof. Cesare Gridelli, Direttore del Dipartimento di Onco-ematologia dell’Azienda Ospedaliera Moscati di Avellino -. Con nab-paclitaxel, la concentrazione di paclitaxel libera nell’organismo è 10 volte superiore a quella di paclitaxel convenzionale, permettendo una maggiore esposizione al farmaco rispetto alla formulazione tradizionale. È in fase di studio l’utilizzo di nab-paclitaxel in mantenimento come agente singolo, dopo la prima fase del trattamento rappresentata dall’associazione con carboplatino”. Con 1.800.000 casi diagnosticati nel 2012, il tumore del polmone è la forma di neoplasia maschile più frequente al mondo, la terza per le donne dopo il tumore della mammella e del colon. Nel 2014 sono state stimate in Italia 40.000 nuove diagnosi (circa il 30% fra le donne). Rappresentano l’11% di tutte le nuove diagnosi di cancro nella popolazione generale (più in particolare, il 15% di queste nei maschi e il 6% nelle femmine). Negli ultimi anni si è registrato un progressivo e preoccupante aumento di casi nelle donne, dovuto al diffondersi del vizio del fumo. È infatti statisticamente dimostrato che il consumo di prodotti a base di tabacco sia responsabile dell’85-90% dei casi di neoplasie polmonari. La probabilità di sviluppare la malattia aumenta di 14 volte nei tabagisti rispetto ai non fumatori (e fino a 20 volte nelle persone che consumano oltre 20 sigarette al giorno). È una patologia subdola che, spesso, non presenta sintomi fino allo stadio avanzato. “Al Congresso ASCO – conclude il prof. Gridelli – sono stati presentati anche dati provenienti dalla pratica clinica americana che hanno confermato l’ottima tollerabilità di questa terapia e la possibilità di eseguire trattamenti anche di lunga durata. Inoltre, sono stati presentati dati preliminari molto confortanti sull’associazione di nab-paclitaxel con nivolumab, un nuovo farmaco immunoterapico. Si prospetta di particolare interesse l’interazione della chemioterapia target costituita da nab-paclitaxel con l’immunoterapia, una delle aree più promettenti del trattamento di questa neoplasia”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »