Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 9 giugno 2015

Timberland vince il premio “Mainstream Men’s Footwear Brand of the Year 2015”

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

london-centralLondra. Timberland® ha ricevuto il premio come Migliore marchio di calzature tradizionali da uomo del 2015, durante l’annuale evento promosso da Drapers e svoltosi a Londra.Questa è la seconda volta che Timberland® vince il premio per la suddetta categoria e la terza che il marchio porta a casa un riconoscimento in questa manifestazione, grazie al voto di una giuria di esperti composta da rinomati stilisti e giornalisti del settore moda. I premi Drapers per le calzature sono i più ambiti e importanti del settore della vendita al dettaglio di prodotti per la moda.I risultati delle votazioni sono stati resi noti la sera del 4 giugno presso la Torre di Londra, dove i maggiori rappresentanti della moda si sono riuniti per riconoscere e celebrare i successi del settore.”Siamo entusiasti e onorati di ricevere questo ambito premio nel Regno Unito. Si tratta di un importante riconoscimento per il marchio. Attualmente, Timberland sta vivendo un momento di forte slancio in tutta Europa. La tendenza verso prodotti classici e genuini è ciò che sostiene il marchio ma sono i nuovi prodotti versatili che stanno attirando il reale interesse dei clienti. Siamo molto lieti che il nostro impegno venga notato e riconosciuto dal settore, specialmente nell’essere stati selezionati tra concorrenti così validi in mercati così diversi.” Argu Secilmis, Vicepresidente EMEAEric Musgrave, Direttore editoriale di Drapers, ha dichiarato: “I premi Drapers per le calzature riuniscono tanto i rivenditori grandi e piccoli quanto i marchi vecchi e nuovi. Il livello di competenza e l’impegno dei nostri imprenditori calzaturieri di successo, provenienti da Regno Unito e Irlanda, sono fonte d’ispirazione per tutto il settore.”
Timberland®, un marchio di VF Corporation (NYSE: VFC), è leader nella progettazione, realizzazione e commercializzazione su scala mondiale di calzature, abbigliamento e accessori di altissima qualità per clienti che amano la vita all’aperto e le occasioni che essa offre. Timberland® commercializza prodotti a marchio Timberland®, Timberland PRO® e Timberland Boot Company®, ciascuno dei quali garantisce maestria e cura del dettaglio in fase di produzione e capacità di resistere agli elementi della natura. I prodotti Timberland® sono venduti in tutto il mondo presso i principali grandi magazzini e negozi specializzati, nonché nei punti vendita di proprietà della società e on-line. La dedizione con cui Timberland® realizza prodotti di qualità è pari all’impegno con cui la società segue il motto “Fare bene e fare del bene”: plasmando forti relazioni tra dipendenti, clienti e partner per trasformare le comunità in cui vivono e lavorano.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campagna di scavo a Galeata

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

galeataDal 14 giugno al 3 luglio, nell’ambito del nuovo protocollo d’intesa tra il Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia – ALEF dell’Università di Parma e il Dipartimento di Storia, Cultura, Civiltà – DiSCI dell’Università di Bologna, sono riprese le ricerche e gli scavi nell’area archeologica e nell’intero comprensorio della Villa di Teodorico a Galeata, nell’Appennino forlivese. A questa prima campagna di scavi congiunta sarà presente un’ampia delegazione di studenti dei Corsi di laurea in Lettere e Lettere Classiche e Moderne, che a partire da quest’anno aprono nuovi percorsi archeologici; l’attività a Galeata offrirà loro l’opportunità di un’importante esperienza sul campo. Il coordinamento è affidato alla prof.ssa Alessia Morigi, responsabile scientifico del progetto per il Dipartimento A.L.E.F. dell’Università di Parma. Obiettivo dell’iniziativa è la formazione di una nuova generazione di giovani archeologi parmigiani, che acquisiscano competenze tecnico-scientifiche in linea con le nuove richieste del mercato del lavoro e che si orientino allo studio e alla salvaguardia del patrimonio archeologico della regione Emilia Romagna e in particolare di Parma. Secondo una fonte agiografica medievale il re goto Teodorico promosse la costruzione di una residenza di caccia nella Valle del Bidente, sulle colline romagnole, nell’immediato retroterra appenninico di Ravenna. Le prime ricerche in zona vennero effettuate nel 1942 dall’Istituto Archeologico Germanico di Roma, che identificò il probabile sito dell’edificio offrendone però una ricostruzione inattendibile. Le ricerche sono state riprese nel 1998 dal Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna. Si è potuto così appurare che nella zona, un pianoro presso il moderno paese di Galeata, fu costruita fra V e VI sec. d.C. una grande villa a padiglioni, dotata di un cospicuo complesso termale e di una zona residenziale conclusa da una sala ottagonale, pavimentata con uno splendido mosaico policromo. Le ricerche hanno anche evidenziato fasi precedenti, appartenute a una villa romana (I sec. a.C. – III d.C.), di cui si sono messi in luce gli impianti produttivi e i magazzini.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New Call for IPC specialists to be deployed to Guinea, Liberia and Sierra Leone

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

virus-ebolaDespite of many improvements and the end of the outbreak in Liberia, the Ebola outbreak counting 27 173 cases and 11 149 deaths so far, is not yet over in Guinea and Sierra Leone. Strengthening and implementing infection prevention and control (IPC) measures and best practices have been among the most important actions to contain and eliminate transmission of Ebola both at the community and the healthcare setting levels. IPC capacity building is also one of the highest priorities in the governmental plans for urgent essential health services restoration and health systems recovery.The IPC programme in the WHO Department of Service Delivery and Safety is continuing to provide technical support to countries in the efforts to get to zero Ebola cases in Guinea and Sierra Leone and to build strong and resilient IPC infrastructures, national programmes and expertise in the context of health system recovery in West African countries.The technical support and generous time dedication received by international IPC specialists who accepted to be deployed to the affected countries so far have been CRUCIAL to bring real IPC expertise in the context of the WHO Ebola response and to contribute to contain the outbreak. First of all, I would like to take this opportunity to express my deep gratitude to all those among you who served as IPC international force of WHO consultants over the last months.The activities described above still require strong technical support. As trusted members of our Save Lives: Clean Your Hands network, we are reaching out to you once again to seek your availability to be deployed in West Africa as IPC specialists in the next six months.We are currently recruiting English- or French-speaking IPC qualified medical and nursing staff. We are also interested in professionals with skills in project and data management. For these deployments, we offer WHO Consultant contracts for a period ranging from 2 to a maximum of 6 months.The work will mainly take place at national or district level. In collaboration with the Ministry of Health and partners, and under the supervision of the WHO Country Representative, the WHO National Lead for IPC and other WHO leaders as appropriate, the incumbent will perform the following activities:
1. In coordination with the Ebola Outbreak Response Team (where appropriate) and the National IPC lead, manage IPC priorities and activities in line with WHO IPC guidelines within the overall outbreak response and/or in the context of national plans for health systems recovery.
2. Assess IPC capacities and practices in hospitals and health-care facilities throughout the country, in particular in the areas still affected by the outbreak.
3. Review and improve IPC measures implemented in Ebola facilities, and advise on best approaches for the prevention of healthcare-associated infections in health-care settings.
4. Review training needs for country capacity building, and based on this assessment provide technical support for training in IPC for staff at national, district and facility level as needed.
5. Report to the Ministry of Health and the WHO country office on findings and activities, and advise on effective and feasible IPC activities with regard to getting to zero cases, decommissioning of Ebola facilities, and focusing on recovery of health care services.
6. Provide guidance and technical input to develop IPC policies, tools, training materials, and to identify resources and equipment needed at national, provincial and district level in order to ensure adequate prevention and preparedness for response.
7. Support the Ministry of Health in monitoring, evaluating and documenting IPC activities linked to outbreak response, to decommissioning of Ebola facilities and to health-systems recovery.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greenpeace reacts to G7 climate discussion

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

Garmisch-Partenkirchen-22Garmisch Partenkirchen, Germany. With their last communiqué about climate change today, the G7 countries made some progress. Greenpeace Head of international climate politics, Martin Kaiser, said:”Elmau delivered. At the close of the G7 discussion today in Elmau the vision of a 100% renewable energy future is starting to take shape while spelling out the end of coal. The decisions made by the G7 today indicated an acknowledgement that there needs to be a phase-out of climate-killing coal and oil by 2050 at the latest. Merkel and Obama succeeded in not allowing Canada and Japan to continue blocking progress against tackling climate change.However, some G7 leaders have left the door open for high risk technologies, like nuclear energy and carbon capture and storage.”Here, in Elmau, Merkel has committed Germany to ridding itself of coal. However, the heavy lifting will begin when she returns to Berlin and has to present a plan for complete phase-out of the dirtiest energy source. Then she could live up to her name as the ‘Climate chancellor’ and put to bed the travesty that, at 44%, Germany is the only G7 country which has the largest share of coal in its energy mix,” added Kaiser.The G7 decisions on climate change give an important impetus towards both the Paris agreement at the end of 2015 and the transformation of the energy systems towards a 100% renewable energy in all countries.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asia Pulp & Paper (APP): cresce ulteriormente in Indonesia il portfolio di prodotti certificati PEFC

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

giacartaGiacarta. Asia Pulp & Paper (APP) sarà in grado di offrire ai clienti, entro la fine del 2015, una gamma accresciuta di prodotti certificati PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification), in tutti i suoi mercati globali, grazie alla certificazione ottenuta da IFCC (Indonesian Forestry Certification Cooperation) che accredita in PEFC 300.000 ettari di piantagioni dei fornitori di APP.
I 306.400 ettari di piantagioni certificate IFCC-PEFC sono gestiti da due fornitori di APP nella provincia di Riau, indonesia; PT, Arara Abadi e PT. Satria Perkasa Agung, rispettivamente. Inoltre, più di 1 milione di ettari di piantagione stanno per terminare l’iter di accreditamento per la certificazione IFCC-PEFC, prevista a breve. APP, dunque, prosegue a ritmo serrato il proprio percorso di Sustainability Roadmap Vision 2020, con l’obiettivo di avere il 100% di fornitori di legname con certificazione di sostenibilità per le aree forestali entro il 2020, obiettivo che potrebbe raggiungere in netto anticipo sui tempi.“I consumatori sono sempre più esigenti rispetto alla certificazione e alla sostenibilità dei prodotti. APP abbraccia tutti i programmi di certificazione credibili e autorevoli ed è membro e sostenitore di PEFC. Abbiamo lavorato duramente allo sviluppo di una certificazione nazionale Indonesiana di sostenibilità per le aree forestali, e ci siamo assicurati che si allineasse agli standard globalmente riconosciuti perché riteniamo che per i nostri clienti sia molto importante la garanzia di una gestione sostenibile delle aree forestali. Grazie al nostro lavoro a supporto dello sviluppo del programma di certificazione indonesiana IFCC per il suo riconoscimento da parte di PEFC e il duro lavoro svolto dai nostri fornitori per rispettare gli standard internazionali di IFCC, possiamo dire di aver raggiunto questo scopo”.“Questo è ormai il terzo anno di attuazione del nostro impegno nella deforestazione zero. Insieme a questo impegno abbiamo operato per la certificazione PEFC che permette a chi acquista da APP non solo di essere certi dell’alta qualità dei suoi prodotti ma anche della loro tracciabilità e del loro supporto ad una gestione sostenibile della aree forestali in tutta l’Indonesia” ha commentato Aida Greenbury, managing Director Sostenibilità di APP.Il programma di certificazione IFCC è stato approvato formalmente da PEFC nell’ultimo trimestre 2014. Conseguentemente, i fornitori di legname di APP certificati IFCC-PEFC hanno provveduto all’istituzione di una nuova fonte locale di materiale certificato PEFC, mentre precedentemente tutti i materiali PEFC utilizzati da APP venivano importati.Il Segretario Generale di PEFC International, Ben Gunneberg ha dichiarato: “PEFC è lieto delle prime certificazioni generate dallo standard di gestione forestale IFCC indonesiano. L’Indonesia sta avanzando nel suo impegno verso i consumatori di tutto il mondo per una gestione sostenibile delle foreste”.Dradjad H Wibowo, Presidente di IFCC, ha aggiunto: “Questa è la realizzazione di tanto duro lavoro e di un’ambizione tenacemente perseguita. Ossia assicurare alle foreste dell’Indonesia una certificazione autorevole e riconosciuta internazionalmente. Il nostro è un obiettivo duplice, stimolare l’economia indonesiana assistendo le realtà industriali del legname presenti nel territorio, compresi i piccoli arboricoltori, proteggendo nel contempo una delle più importanti risorse del paese, le nostre foreste naturali, e ottenere la certificazione PEFC è una garanzia di prodotti approvvigionati responsabilmente”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Investec Asset Management nomina Justin Simler

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

news-investecInvestec Asset Management ha nominato Justin Simler nel ruolo di Direttore Investimenti, per accrescere ulteriormente l’affermato team multi-asset globale. Simler porta con sé una vasta esperienza nella gestione di prodotti multi-asset. Si unirà alle competenze d’investimento multi-asset della società sotto la guida dei codirettori del team, Michael Spinks, Philip Saunders e John Stopford. Pensata su misura per i clienti istituzionali e per i consulenti, la gamma comprende soluzioni unconstrained multi-asset income e strategie total return, incluse le strategie Investec Diversified Growth e Emerging Market Multi-Asset che hanno l’obiettivo di realizzare i risultati di investimento più ricercati dagli investitori.Simler proviene da Schroder Investment Management, dove ha lavorato per dieci anni ricoprendo come ultimo incarico quello di Global head of Product Management for Multi-Asset, con la responsabilità di sviluppo della gamma prodotto, della sua distribuzione e della gestione delle esigenze della clientela per la divisione multi-asset.Michael Spinks, co-Head of Multi-Asset, ha commentato: “Siamo entusiasti dell’ingresso di Justin nel team, per il notevole impatto che apporta in termini di potenziale di crescita per il team e per il business.”Sarà sua responsabilità accrescere ulteriormente le competenze Multi Asset di Investec a livello globale e lavorare con i clienti per sviluppare soluzioni d’investimento personalizzate. Questo comprenderà anche l’espansione sia dal punto di vista dei canali di vendita sia della distribuzione geografica, in risposta all’elevata richiesta globale di soluzioni multi-asset di orientamento sia income che growth, concentrate sui mercati emergenti e a più ampio raggio. La gamma comprende una serie di soluzioni d’investimento multi-asset che soddisfano gli obiettivi d’investimento della clientela in un ambiente dove bassi tassi d’interesse, inflazione e insicurezza rendono sempre più importante la ricerca di crescita finanziaria, reddito e protezione del capitale.”Un numero crescente di clienti punta a risultati definiti in termini di rischio e di rendimento” ha aggiunto Michael Spinks. “Con oltre 20 anni di esperienza nell’investimento multi-asset all’interno del team, le nostre competenze d’investimento sono pienamente affermate e Justin Simler avrà un ruolo chiave nel supportare la crescita di questa divisione.”

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aruba Networks migliora la collaborazione mobile per il Digital Workplace attraverso i nuovi Access Point 802.11ac Wave 2

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

ArubaNetworksPartnersAruba Networks, azienda di HP (NYSE: HPQ), aumenta le performance di rete all’interno del Digital Workplace presentando la nuova serie di access point (AP) Aruba 320. La serie 320 propone i primi AP 802.11ac Wave 2 del settore dotati di grouping MU-MIMO (multi-user multiple input/multiple output) dinamico, accorgimento che incrementa in modo significativo la capacità di rete. Questi access point Wave 2 sono gli unici nella propria classe a integrare i beacon BLE per gestire direttamente dal cloud gli Aruba Beacon alimentati a batteria per poter aggiornare il firmware, monitorare l’autonomia delle batterie e modificare le configurazioni. Si prevede che entro il 2018 il 75% dei lavoratori appartenenti a grandi aziende interagirà con contenuti video più di tre volte al giorno, portando, come conseguenza, i dipartimenti IT a supportare una crescente richiesta di capacità Wi-Fi. Inoltre, l’introduzione di un’infrastruttura 802.11ac Wave 2 più performante impone la disponibilità del giusto tipo di intelligence di rete in modo da sfruttare i vantaggi dei nuovi dispositivi mobili compatibili con MU-MIMO concentrandoli e raggruppandoli insieme. Netflix Inc., il maggior network televisivo mondiale su Internet con oltre 62 milioni di abbonati in oltre 50 Paesi, è un cliente beta Aruba Wave 2 che sta seguendo da vicino gli sviluppi della tecnologia 802.11ac per supportare i requisiti di banda e la capacità delle applicazioni emergenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prosegue a maggio il trend positivo del mercato dell’usato

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

auto-usate-prezziIn rapporto al mese di maggio 2014 sono aumentati dell’1,4% i passaggi di proprietà delle autovetture depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), che salgono al 6,4% in termini di media giornaliera, mentre l’incremento per le due ruote – sempre al netto delle minivolture – si attesta al 3,9%, raggiungendo il 9% in termini di media giornaliera. Per ogni 100 autovetture nuove sono state vendute 143 auto usate nel mese di maggio e 163 auto usate nei primi cinque mesi dell’anno. Complessivamente da gennaio a maggio 2015 i passaggi di proprietà netti hanno fatto registrare una variazione positiva del 5,6% per le autovetture e del 2,2% per i motocicli.I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito http://www.aci.it. Positive, nel mese di maggio, anche le radiazioni delle autovetture che hanno messo a segno un incremento del 3,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, ancora una volta condizionato dalla flessione delle radiazioni per esportazione (-16,6%), considerato che le demolizioni sono risultate in crescita del 17,5%. Il tasso unitario di sostituzione è stato pari a 0,80 nel mese di maggio (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 80) e a 0,82 nei primi cinque mesi del 2015.Ennesimo bilancio negativo, invece, per le radiazioni dei motocicli che a maggio hanno fatto registrare una variazione negativa del 19,9% rispetto allo stesso mese del 2014.Tenendo conto della giornata lavorativa in meno di maggio 2015 rispetto a maggio 2014, le suddette variazioni diventano +8,9% per le autovetture e -15,9% per i motocicli. Nei primi cinque mesi del 2015 le radiazioni di autovetture sono diminuite nel loro complesso dell’1,8% mentre quelle delle due ruote sono calate del 19,5%. (foto fonte: giornale motori)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

University Report di JobPricing: ottimi i risultati dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

Duomo_e_Battistero_di_ParmaE’ stato recentemente pubblicato l’University report di JobPricing, l’Osservatorio sulle retribuzioni sviluppato da Mario Vavassori in collaborazione con Repubblica.it. Si tratta di uno studio sul “valore” delle università e dei livelli di istruzione effettuato a partire dal Database di JobPricing, che contiene una serie di analisi mirate a verificare se esistono delle correlazioni fra livello di istruzione, università frequentata, stipendio e carriera lavorativa. Un primo dato presente nel report è quello relativo agli anni necessari da parte dei laureati per ripagare il proprio corso di studi: Parma, con 14 anni, si colloca al quinto posto in Italia a pari merito con la LUISS di Roma, dopo Politecnico di Milano, Bocconi di Milano, Cattolica di Milano, Politecnico di Torino. La classifica è stata stilata considerando i costi diretti (tasse universitarie) e indiretti (libri, pc, materiale didattico), la rinuncia a percepire uno stipendio durante i cinque anni di studi e le prospettive retributive sul mercato del lavoro. L’ottimo dato ottenuto dall’Università di Parma dipende da un costo delle tasse universitarie certamente contenuto, unito a un alto livello della retribuzione media dei laureati dell’Ateneo.
L’Università di Parma si colloca infatti in decima posizione nella classifica relativa alla retribuzione media dei laureati nel primo decennio dal conseguimento del titolo, tra i 25 e i 34 anni, con una media di 29.894 euro all’anno. Al primo posto si colloca la Bocconi con 34.914 euro annui, seguita da Politecnico di Milano, Cattolica di Milano, LUISS di Roma, Roma Tor Vergata, Perugia, Roma Sapienza, Pavia e Genova.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il welfare del futuro

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

poletti-giuliano-Legacoop_11Le recenti dichiarazioni del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, sul modo in cui crede vada elaborato e strutturato il welfare del futuro – dichiara in una nota il Sindacato Labor – sono a dir poco preoccupanti. Infatti dietro una brulicante selva di buone intenzioni si nascondono pratiche sottili e deleterie atte a cancellare i diritti dei lavoratori e dei cittadini. Un esempio concreto di questi tentativi – continua l’organizzazione – viene da quanto si sta cercando di fare (e accuratamente pianificando) con i patronati italiani. L’obiettivo è quello di imporre la chiusura di tutte quelle strutture non legate ai sindacati tradizionali in maniera da obbligare i cittadini ad un percorso unico e nel contempo favorire i soliti grandi gruppi di interesse. E’ inoltre opportuno sottolineare che tutto questo sta avvenendo attraverso la spregiudicata discrezionalità di cui il ministro sta facendo uso nell’emanare i decreti attuativi della Legge di Stabilità 2015. Operazioni di questo genere – prosegue il Sindacato Labor – porteranno alla perdita di migliaia di posti di lavoro. E allora ci sembra opportuno chiederci: è questo il welfare del ministro Poletti? E’ questa la filiera locale che immagina? Ormai è del tutto evidente che le politiche adottate da questo esecutivo, oltre che essere vuote di umanità e logica, siano assolutamente prive anche del valore dell’uguaglianza che dovrebbe essere alla base del partito maggioritario. Quel che però riteniamo opportuno chiedere al ministro Poletti – conclude il Sindacato Labor – è di non offendere l’intelligenza dei cittadini e dei lavoratori sentendo il bisogno di usare l’arte della retorica per nascondere le sue reali intenzioni. Anche perché, che lo voglia o no, sono ormai sotto gli occhi di tutti.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malattia di Parkinson

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2015

Parkinson04Martedì 9 giugno, alle ore 14.30, nell’Aula della Biblioteca della Clinica Geriatrica (Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Ateneo), il prof. Emanuele Cereda, medico ricercatore nel Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica della Fondazione IRCCS del Policlinico San Matteo di Pavia, terrà la lettura magistrale Aspetti Nutrizionali nella Malattia di Parkinson. La lettura magistrale sarà introdotta dal prof. Gian Paolo Ceda, Direttore della Scuola di Specializzazione di Geriatria e Presidente della Facoltà di Medicina dell’Ateneo.La terapia continua e sostitutiva con levodopa è tuttora quella più efficace nei pazienti con Malattia di Parkinson anche nel soggetto anziano, laddove si verifica la maggiore prevalenza ed incidenza della patologia. Il paziente geriatrico affetto da Malattia di Parkinson costituisce una tipologia molto specifica, in quanto frequentemente affetto da malnutrizione calorico-proteica e con un costo del cammino energeticamente più dispendioso rispetto ai soggetti di pari età. Sfortunatamente componenti delle proteine della dieta possono competere con l’assorbimento intestinale e il trasporto della levodopa attraverso la barriera emato-encefalica, limitando l’efficacia del farmaco e concorrendo all’insorgenza di fluttuazioni motorie.La relazione del prof. Cereda cercherà di far luce sul non facile punto di incontro tra le linee guida che raccomandano regimi a basso contenuto proteico e la ridistribuzione proteica da un lato e la necessità di regimi ad alto contenuto proteico per trattare la perdita di efficienza muscolare legata sia all’età che alla malattia.L’evento, promosso dai proff. Marcello Maggio e Fulvio Lauretani, dalla Presidenza della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma di concerto con l’Unità Operativa Complessa Clinica Geriatrica del Dipartimento Geriatrico-Riabilitativo dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, è rivolto agli studenti del IV-V-VI anno del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia nell’ambito dell’Attività didattica elettiva Sindrome della fragilità nel soggetto anziano, agli specializzandi dell’area medica e a tutto il personale medico e infermieristico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »