Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Libro: I medici si raccontano

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 Mag 2016

i medici si raccontanoVoci dai confini del sapere di Silvano Biondani, Paolo Malavasi, Sebastiano Castellano Prefazione di Gianna Milano. “La medicina è migliorabile ma non infallibile, è un’impresa che si fonda su certezze consolidate ma anche su inevitabili incertezze, su competenze tecnico-scientifiche, ma anche sulla partecipazione a un malessere per il quale non sempre esistono terapie efficaci. Ma anche quando la medicina fallisce, la cura del malato deve sempre esserci.” (dalla Prefazione di Gianna Milano)C’è il dolore del malato e c’è il disagio del medico, di cui si parla poco o niente. Il libro di Silvano Biondani, Paolo Malavasi e Sebastiano Castellano, tra i primi ad avviare gli incontri sperimentali di medicina narrativa nel 2002, vuole parlarne. Vuole che siano chiari i due aspetti della medicina: essere curati e curare. Perché dietro ogni appuntamento, ogni malattia, ogni persona, c’è una storia, e conoscerla rappresenta già uno straordinario strumento terapeutico.Sullo sfondo ci sono i tagli alla sanità, la spersonalizzazione del malato e l’esaltazione della diagnostica fatta di esami di laboratorio, di specialisti, di troppi dati obiettivi.C’è soprattutto la preoccupazione, la speranza, la sofferenza, il dolore fisico e quello psichico vissuti dal malato e dalla sua famiglia, raccolti da un medico che ascolta. Ci sono nuove domande.Che cosa significa essere medici oggi? Che cosa significa curare? E che cosa prendersi cura? Che vuol dire affacciarsi alla vita degli altri nel momento della sofferenza? Quali sono le frustrazioni di una professione via via penalizzata dalla fretta?Alcuni medici di famiglia veronesi ed emiliani hanno deciso di formare un gruppo di «narrazione medica», al cui interno leggere e discutere le storie dei pazienti che più li hanno colpiti, coniugando la scienza alle storie dei malati. Dal loro dialogo, e fra quello di curanti e curati, è maturata un’intensa condivisione di casi umani, di relazioni che diventano parte della cura, di problemi irrisolti o irrisolvibili, a cui si cerca di far fronte con nuove risposte.Le storie raccontate in questo libro suggeriscono che è la relazione di cura che andrebbe curata, in una prospettiva di ripensamento generale della medicina e della dimensione umana contro la spersonalizzazione imperante nel mondo della sanità.
Edizioni Angelo Guerini e Associati è una Casa Editrice indipendente specializzata in saggistica fondata a Milano nel 1987. Ad oggi sono stati editati oltre tremila titoli su temi quali la ricerca scientifica, il dibattito politico e culturale, l’evoluzione della didattica universitaria, lo sviluppo professionale. (foto: i medici si raccontano)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: