Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Archive for 13 novembre 2021

Il report di Climate Analitycs sull’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Il report è stato pubblicato per la prima volta nella sua versione integrale con il titolo “Obiettivi e politiche climatiche dell’Italia nel rispetto dell’Accordo di Parigi e delle valutazioni di Equity globale”. Lo studio è stato commissionato dall’associazione A Sud come allegato dell’atto di citazione nell’ambito della prima azione legale climatica contro lo Stato italiano, lanciata a giugno.In base ad un’analisi imparziale ed accreditata delle acquisizioni della letteratura scientifica, Climate Analytics ha calcolato tale percentuale in conformità ai principi di equità, di responsabilità comuni ma differenziate e di capacità che caratterizzano il diritto climatico. La stima è stata formulata considerando la responsabilità storica e attuale del nostro paese e la sua capacità tecnologica e finanziaria.Secondo Climate Analytics “L’attuale obiettivo dell’Italia rappresenta un livello di ambizione cosi basso che, se altri paesi dovessero seguirlo, porterebbe probabilmente a un riscaldamento globale senza precedenti di oltre 3°C entro la fine del secolo. Il carbon budget residuo dell’Italia (ovvero il tetto massimo di gas serra emettibili) tra il 2020 e il 2030, che risulta compatibile con il suo fair share nel perseguimento dell’obiettivo di temperatura a lungo termine dell’Accordo di Parigi, ammonta al massimo a circa 2,09 GtCO2eq. Se gli attuali livelli di emissioni dovessero continuare, già nel 2025 l’Italia esaurirebbe il suo fair share di emissioni rilasciabili nel periodo tra il 2020 e il 2030.” Nei giorni scorsi a sostegno della causa contro lo Stato è stata lanciata una petizione su Change.org per chiedere al governo Italiano di aumentare considerevolmente i suoi obiettivi di riduzione delle emissioni clima-alteranti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sostegno alle imprese

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Radio 24 organizza il 16 novembre dalle 14.30 alle 16.30 una tavola rotonda digitale in streaming ‘’Sostegno alle imprese’’. Sebastiano Barisoni, Vice Direttore Esecutivo di Radio 24 e conduttore di Focus Economia, insieme ad ospiti ed esperti, farà il punto sull’attualissimo tema degli incentivi alle imprese nel periodo della ripresa. Risollevarsi e ripartire per inseguire l’onda lunga della ripresa dopo il buio della pandemia: è l’imperativo di imprenditori, artigiani, professionisti. Con il decreto “Liquidità” dell’aprile 2020 fino all’ultimo “Sostegni bis” è stato potenziato il Fondo di garanzia per fare fronte alle esigenze immediate di liquidità. Le procedure di accesso sono state semplificate, le coperture della garanzia incrementate e la platea dei beneficiari ampliata. Le misure straordinarie in deroga alle regole europee sulla concorrenza saranno in vigore fino al 31 dicembre 2021. Per beneficiare della garanzia del Fondo, occorre rivolgersi a banche e confidi che effettueranno la domanda. Come avviene l’approvazione della domanda? Quali imprese possono partecipare? Cosa si intende per data di avvio del programma di investimenti? Sono previste agevolazioni a fondo perduto? Si parlerà del Fondo di garanzia, elementi di valutazione dell’impatto sui conti pubblici con Francesco Salemi, Amministratore delegato Gruppo NSA, Marco Oriani, Direttore Dipartimento di Scienze dell’economia e della gestione aziendale UNICATT e Francesco Schlitzer, founder e managing director VERA. Su Eba- risvolti futuri per la valutazione del merito di credito- nuovi modelli di monitoraggio intervengono Pasquale Ambrosio, partner KPMG, Guido Tirloni, associate partner KPMG; Gaetano Stio, presidente gruppo NSA; William Zuin, responsabile area organizzazione processi e controlli NSA. Inoltre sul tema delle coperture assicurative danni per le Pmi ne discutono: Alberto Floreani, Dipartimento di Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale UNICATT; Federico Papa, Presidente NSA. Infine sul PNRR: quali scenari per imprese, banche ed enti pubblici a parlarne saranno Francesco Cerri, partner KPMG; Giovanni Salemi, Amministratore delegato ALA. Infoline: http://www.radio24.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Convegno: “Stato e sistema delle autonomie dopo la pandemia: problemi e prospettive”

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Roma 23 e 24 Novembre 2021 ore 9.30 Sala Perin del Vaga – Istituto Luigi Sturzo Via delle Coppelle 35. Saluti: Mariastella Gelmini e Bruno Tabacci. Introduzione: Nicola Antonetti e Alessandro Pajno. Interventi: Renato Balduzzi, Massimo Bordignon, Floriana Cerniglia, Maria De Benedetto, Gian Candido De Martin, Marcello Cecchetti, Ugo De Siervo, Franco Gallo, Patrizia Lattarulo, Bernardo Giorgio Mattarella, Simone Pajno, Stefania Parisi, Cesare Pinelli, Anna Poggi, Stefania Profeti, Giovanni Tarli Barbieri, Livia Salvini, Francesco Saraceno, Claudia Tubertini. L’accesso sarà consentito solo dietro presentazione del green pass e fino ad esaurimento posti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Città di Dio. Città degli uomini: Architettura dantesche e utopie urbane

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Urbino 26 novembre 2021 – 27 marzo 2022 Palazzo Ducale di Urbino Galleria Nazionale delle Marche a cura di Luigi Gallo e Luca Molinari. La mostra Città di Dio. Città degli uomini si propone di dare spazio a una visione composita dell’escatologia dantesca, mettendo a confronto le opere di architetti italiani contemporanei come Aimaro Isola, Andrea Branzi e Franco Purini, che hanno riletto la “sezione” della Divina Commedia attraverso una serie di disegni originali, in dialogo con altre due visioni ideali; il progetto del Danteum di Lingeri e Terragni, attraverso i materiali originali di archivio che non sono mai stati esposti nella loro completezza; la tavola della “Città ideale”, capolavoro del Rinascimento italiano e patrimonio della Galleria del Palazzo Ducale di Urbino. Un vero e proprio viaggio nell’architettura italiana contemporanea che vede coinvolte almeno tre generazioni diverse e ne mette a confronto l’immaginario architettonico sotto la protezione del Palazzo Ducale di Urbino, archetipo della progettazione. La Divina Commedia è probabilmente l’opera letteraria che maggiormente ha stimolato la visionarietà di artisti, architetti, illustratori e scienziati a partire dalla sua prima pubblicazione. L’immagine della “Comedia”, i suoi paesaggi, i luoghi attraversati da Dante e Virgilio e descritti con così accurata minuzia hanno rappresentato l’altra narrazione, la forma fisica e illusoria dei nostri sogni e paure più profonde. Alla fine degli Anni 30 gli architetti razionalisti Giuseppe Terragni e Pietro Lingeri hanno dato forma tangibile a quegli spazi grazie al progetto del Danteum, mai realizzato a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale. (Fonte: Studio Giornaliste Associate BonnePresse)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

19° edizione del PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Roma 30 novembre e il 3 dicembre 2021 l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ospiterà la due giorni dedicata alle migliori idee di impresa hi-tech nate dalla ricerca accademica, provenienti da 16 regioni italiane. «La scelta di organizzare quest’anno a Roma, all’Università di “Tor Vergata”, il PNI – ha dichiarato il Rettore Orazio Schillaci – è testimonianza ulteriore della volontà di dare concretezza al valore della ricerca e dell’università per il progresso sostenibile, in un momento cruciale per la ripresa del Paese e dell’Europa. Si tratta di un’occasione importante anche per il confronto e la progettualità sui temi della cooperazione tra università e imprese, argomento urgente per il Paese e tra le priorità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.» Un percorso generativo unico a livello locale e nazionale, quello del PNI, che l’OCSE (Report, 2019) ha riconosciuto come best practice per la sua capacità di mettere in rete i network locali – enti pubblici, investitori, imprese dei territori e le 51 università aderenti al circuito – per la promozione dell’innovazione e dell’imprenditorialità accademica. Dalla prima edizione, svoltasi nel 2003, il PNI ha selezionato e accompagnato al mercato 899 startup, circa 50 l’anno: «Un contributo strategico in innovazione e sostenibilità per uno sviluppo omogeneo delle regioni e dell’intero Paese – ha sottolineato la professoressa Paola Paniccia, coordinatrice per l’Ateneo di “Tor Vergata” del PNI 2021 e di Start Cup Lazio – che ci consente di poter affermare che grazie alla ricerca italiana ai giovani talenti possiamo costruire un futuro che sia davvero migliore per tutti.» Info e programma https://www.pnicube.it/pni-2021.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI) approda per la prima volta nel Lazio

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Roma Il 30 novembre e il 3 dicembre 2021 l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ospiterà la due giorni dedicata alle migliori idee di impresa hi-tech nate dalla ricerca accademica, provenienti da 16 regioni italiane. Vale oltre 11 miliardi di euro la componente “Dalla ricerca all’impresa” della missione 4 del PNRR dedicata a Istruzione e Ricerca, che si pone l’obiettivo di “innalzare il potenziale di crescita del sistema economico”, rafforzando i sistemi di ricerca e la loro interazione con il mondo delle imprese e delle istituzioni. «Un’irripetibile opportunità di sviluppo che anche la rete degli incubatori universitari è determinata a cogliere – ha sottolineato il Presidente di PNICube Alessandro Grandi nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa – D’altronde, sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di innovazione, diffondere la cultura d’impresa in ambito accademico e favorire il rapporto tra ricercatori, aziende e finanza, sono da sempre le finalità del Premio Nazionale per l’Innovazione, e le startup nate dalla ricerca aiutano il Paese a rispondere alle sfide del presente e a costruire il futuro.» E proprio “Dalla ricerca all’impresa per un futuro sostenibile” sarà il tema dell’edizione 2021 della più importante e capillare business plan competition d’Italia, PNI, promossa dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari – PNICube, che l’Ateneo di “Tor Vergata” organizza quest’anno a Roma il 30 novembre e 3 dicembre in un momento decisivo per il Paese, grazie al sostegno di Regione Lazio, Lazio Innova, Unindustria, con la main partnership del Gruppo Iren e la main sponsorship di Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Gilead Sciences.PNI 2021 si svolgerà in modalità mista in 2 giornate: martedì 30 novembre (dalle 10 alle 17:30), online, e venerdì 3 dicembre (dalle 09:30 alle 13:30), in presenza nell’Ateneo di “Tor Vergata” e in streaming. Nell’area virtuale Innovation Expo aziende, investitori e “open innovator” nazionali e internazionali potranno accedere agli stand dei migliori progetti d’impresa innovativa, con i quali sarà poi possibile approfondire opportunità di business iscrivendosi alle sessioni di Business Match. Nel corso delle due giornate, si terranno numerosi panel di riflessione e confronto sul ruolo dell’università nel passaggio “dalla ricerca all’impresa” all’interno del nuovo contesto socio-economico creato dalla pandemia, e nel quadro degli obiettivi del PNRR. Il 3 dicembre (9:30-13:30), invece, andrà in scena – anche in streaming – la sfida finale e la cerimonia di premiazione. Entrambe le giornate sono aperte al pubblico attraverso la piattaforma “unitorvergata-pni2021.ibrida.io”.Gli oltre 60 finalisti provenienti da tutta Italia si contenderanno 4 premi settoriali di 25.000 euro ciascuno – IREN Cleantech&Energy, ICT, Industrial e Life Sciences-MEDTech – e il titolo di vincitore assoluto del PNI 2021, che garantirà all’istituzione accademica di provenienza la Coppa Campioni PNI. Novità di quest’anno, l’istituzione di due Premi Speciali promossi dall’Ateneo di Roma “Tor Vergata” per la Migliore startup innovativa sociale, in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center, e per la Migliore startup innovativa giovani, in collaborazione con Gruppo Giovani Imprenditori Unindustria. Saranno inoltre assegnati il Premio LIFTT Innovation Contest, il Premio Mito Technology “PoC of the Year di Progress Tech Transfer” e il Premio Unicredit Start Lab. Info e programma https://www.pnicube.it/pni-2021

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ioleggoperché è alle porte con la sua edizione record

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Sono 3.410.023 gli alunni coinvolti, 20.388 le scuole iscritte (circa il 35% delle scuole italiane) e 2.743 le librerie aderenti alla grande iniziativa sociale che ha portato nelle biblioteche scolastiche italiane 1 milione e 400mila libri nuovi in cinque anni.La sesta edizione – che vede il periodo delle donazioni dal 20 al 28 novembre 2021 – è realizzata con un sinergico lavoro di squadra dall’Associazione Italiana Editori (AIE), con il sostegno del Ministero per la Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e del Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si conferma inoltre la collaborazione con l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL) e l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, il contributo di Pirelli e il sostegno di Lega Serie A, Lega Serie B, Mediafriends e Rai per il Sociale.Ad annunciare oggi nella scuola ICS Ciresola di Milano l’adesione straordinaria all’edizione in arrivo, sono stati Renata Gorgani, vicepresidente del Gruppo di varia dell’Associazione Italiana Editori e membro del Consiglio di Amministrazione del Centro per il Libro e la Lettura, in dialogo con Rudy Zerbi, ambassador dell’iniziativa, e Filippo Solibello, giornalista di Radio Rai 2. Un atteso ritorno in presenza, con il coinvolgimento diretto di una classe di bambini in una mattinata in cui hanno voluto manifestare la vicinanza al progetto il Ministro della Cultura Dario Franceschini, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, il Sottosegretario all’Editoria Giuseppe Moles e il presidente del Centro per il Libro e la Lettura Marino Sinibaldi.Non poteva mancare il supporto del presidente di AIE Ricardo Franco Levi: “Il tema di quest’anno “Ripartire dai libri” è un messaggio centrale per il momento storico che stiamo vivendo. Se guardiamo ai dati relativi alla povertà educativa e al bisogno delle biblioteche scolastiche di arricchirsi di nuovi volumi, confermata dalla sorprendente adesione delle scuole al progetto, la ripartenza per gli studenti può e deve essere legata alla lettura e ai libri: una risorsa per tutti, un modo straordinario per costruire un futuro nuovo”. Per volare servono le ali, per giocare servono gli amici, e per crescere servono i libri! Questo, in sintesi, il messaggio veicolato dal nuovo spot dell’iniziativa, a sottolineare l’importanza per le nuove generazioni di ripartire dai libri per poter creare un futuro migliore. Un messaggio forte, di cui si faranno portatrici nei loro spazi sociali le quattro maggiori emittenti televisive – RAI (con il sostegno di RAI per il Sociale), Mediaset (con il sostegno di Mediafrienfds Onlus), La7 e Sky e che sarà trasmesso anche negli spazi istituzionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulle reti RAI. Per saperne di più: http://www.ioleggoperche.it

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Precari, i senatori della maggioranza aprono alla fase transitoria di assunzioni

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

I senatori della VII commissione hanno indirizzato un dialogo con i vertici del ministero dell’Istruzione per avviare una fase transitoria del reclutamento dei precari: lo hanno confermato fonti parlamentari ad Orizzonte Scuola. “Chiediamo al Parlamento di affrontare ora il tema della fase transitoria del reclutamento con l’utilizzo del ‘doppio canale’ di reclutamento sia per le materie curriculari che per l’insegnamento di religione cattolica. Nel disegno di legge di bilancio si parla di stabilizzare il personale della sanità? Perché non si deve stabilizzare il personale scolastico?”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola:classi pollaio

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

C’è anche il timido tentativo di ridurre la portata delle classi pollaio nell’ultima bozza della Legge di Bilancio 2022, ora composta da 219 articoli, che nelle prossime ore approderà al Senato: si tratta della deroga alle dimensioni delle classi, al fine di contrastare il fenomeno delle aule sovraffollate e garantire il diritto allo studio, specialmente per gli studenti con maggiori difficoltà. La disposizione è collocata nell’articolo 112, nella quale si legge che “al fine di favorire l’efficace fruizione del diritto all’istruzione anche da parte dei soggetti svantaggiati collocati in classi con numerosità prossima o superiore ai limiti previsti a normativa vigente, il Ministero dell’istruzione è autorizzato, nei limiti di cui alla lettera d) del comma 2, a istituire classi in deroga alle dimensioni previste dal decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 81”. La deroga, però, si adotterà solo “nelle scuole caratterizzate da valori degli indici di status sociale, economico e culturale e di dispersione scolastica individuati con il decreto di cui al comma 2 e nel limite delle risorse strumentali e finanziarie e della dotazione organica di personale scolastico disponibili a legislazione vigente”.Il sindacato Anief reputa la scelta fatta da Governo davvero minimale rispetto all’esigenza delle nostre scuole: le classi con oltre 27 alunni sono circa 10mila; quelle tra i 25 e i 27 iscritti alcune decine di migliaia; infine ci sono almeno 100mila le classi con circa 25 alunni. “Pensare di risolvere il problema dando delle deroghe nella formazione delle classi solo in casi estremi serve a ridurre l’apice del problema ma non certo a estirparlo”, commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. “Quello che ci attendevamo, ancora di più ora che stanno arrivano i finanziamenti del Pnrr – continua Pacifico – è un provvedimento capillare per sdoppiare tutte le classi e arrivare ad avere non più di 15 alunni per classe, in casi eccezionali non oltre 17-18. È una esigenza che con la pandemia è diventata impellente, ma già le norme vigenti sulla sicurezza imporrebbero aule scolastiche con almeno 1,80-1,90 metri quadrati di spazio ad alunno: una condizione che in piccole aule, che in media si collocano tra i 35 e i 40 metri quadrati complessivi, viene quasi sempre sistematicamente elusa”.“Anche un recente studio del Politecnico di Torino, realizzato proprio durante la pandemia per verificare il distanziamento da mantenere negli ambienti chiusi, ci ha detto che in un’aula di quelle dimensioni non possono stare più di 15 individui. Pensare di sdoppiare solo qualche classe pollaio, collocati in territori disagiati e dove l’abbandono scolastico è alto – conclude Pacifico -, rischia di rappresentare solo l’inizio di un percorso che chissà quando si compirà”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Numeri sui precari altissimi, quest’anno 180mila supplenze annuali

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2021

Partiamo dai posti autorizzati per le immissioni in ruolo dell’anno in corso: sono 112.473. Mentre solo 59.425 sono le nomine poi effettuate, di cui 12.480 nomine da GPS prima fascia ed elenco aggiuntivo in base all’art. 59 comma 4 del DL 73/2021; le cattedre vacanti destinate alle assunzioni a tempo indeterminato, invece andate a supplenza al 31 agosto 2022 sono quindi 53.048. I contratti stipulati fino al 30 giugno 2022 sono invece intorno alle 100 mila unità, a cui bisogna aggiungere 30mila docenti impegnati in organico Covid19 fino al termine delle lezioni.Per quanto concerne i risultati del concorso straordinario 2021, sono 64.563 le domande di partecipazione, ma soltanto un terzo dei candidati ha superato la prova. I posti comuni risultano 21.107, mentre quelli di sostegno sono 5.764. Le domande per il concorso Stem sono 60.460. Si pensi poi che per la secondaria persistono tantissimi candidati, considerando che solo per il concorso ordinario lo scorso anno sono state presentate oltre mezzo milione di domande. Saranno quindi 6.333 i posti ribanditi per il concorso Stem, al netto degli idonei in alcune province in esubero rispetto ai posti banditi, così suddivisi: A020 – fisica: 376 posti; A026 – matematica: 1098 posti; A027 – matematica e fisica: 1568 posti; A028 – matematica e scienze: 2075 posti; A041 – scienze e tecnologie informatiche: 1216 posti; 50 mila gli insegnanti di sostegno non specializzati supplenti su posti in deroga. Invece, risulta ancora sospeso il Concorso straordinario abilitante indetto con DD n. 497 del 21 aprile 2020, dopo la presentazione della domanda entro il 25 luglio 2020.Ad avviso del sindacato Anief, in linea con la lettera e la ratio contenute nel “Patto per la Scuola al centro del Paese” siglato tra Ministero dell’Istruzione e confederazioni rappresentative lo scorso 20 maggio, occorre prevedere un doppio canale di reclutamento del personale docente ed educativo con carattere non transitorio, ma regolamentare. Nello specifico, in parallelo ai concorsi ordinari annuali, va confermato l’utilizzo delle Graduatorie Provinciali Supplenze in modo continuativo e non straordinario (dunque non solo per il prossimo anno scolastico). L’uso della sola prima fascia GPS, inoltre, non consente affatto all’Amministrazione di reperire già per il prossimo anno scolastico tutto il personale utile alla copertura dei posti effettivamente vacanti e disponibili e a rispondere al reclamo collettivo accolto dal Comitato europeo dei diritti sociali n. 146/2017 e alla procedura d’infrazione 4231/2014 visto che molti docenti che hanno stipulato almeno 3 contratti a tempo determinato, dunque in possesso dei tre anni di servizio richiesti, sono collocati anche nella seconda fascia delle stesse GPS.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »