Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Archive for 8 novembre 2021

Saverio Scrofani, l’illuminista siciliano che preferì i Sanniti ai Romani

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Coloro che limitano territorialmente l’ideologia illuminista nel solo continente ignorano la vita avventurosa e spregiudicata, nonché le opere dell’intellettuale siciliano Saverio Scrofani, nato a Modica nel 1756 e morto a Palermo nel 1835. Un’esistenza inquieta, brillante, caratterizzata da una costante indole passionale, da intelligente curiosità e da interessi diversificati.Radici nella formazione ecclesiastica, sotto la guida dello zio vescovo di Siracusa, e negli studi letterari, filosofici, scientifici ed economici, ha quindi intrapreso una vita da girovago tra Italia. Francia e Grecia, sia per sfuggire ai debiti e alle frodi, sia per entrare nelle grazie dei potenti, grazie anche ai suoi scritti adulatori (da Ferdinando III di Borbone a Leopoldo III di Toscana fino a Napoleone), sia per scrivere la sua opera più importante, “Viaggio in Grecia”, diario dei quasi quattro anni trascorsi nella penisola ellenica dal 1794 al 1798 in cui, oltre a magnificare con spirito neoclassico il glorioso passato, ne denuncia la decadenza presente con pura ideologia illuminista.Ma come per tutti i personaggi che hanno lasciato tracce multiformi, a volte ambigue e contraddittorie, l’analisi della vita di Scrofani si è sempre prestata storicamente a molteplici interpretazioni: vale l’immagine idealizzata delle più antiche fonti di questo fine intellettuale che ha sposato principi fisiocratici e un riformismo liberale o quella più impietosa fatta emergere da Benedetto Croce, che ha affiancato all’abile studioso quella del cinico e disinvolto affarista?Il professor Salvatore Russo, grecista e insegnante di materie letterarie, anch’egli siciliano ma di Favara, analizza con grande scrupolo, sostenuto dalle numerose fonti letterarie, la vicenda umana e letteraria di Scrofani nel volume “L’avventuriero galante”, appena edito da Herkules Books. Oltre alle ricostruzioni biografiche, l’esame dell’autore si sofferma soprattutto sull’opera “Viaggio in Grecia” che racchiude le molteplici sfaccettature dell’eclettico intellettuale siciliano.Scrofani mette in contrapposizione l’incanto della Grecia antica, la sua storia umanistica, la magnificenza dell’arte e dei costumi, il culto della bellezza, il ricordo delle istituzioni, con la decadenza contemporanea, secondo lui iniziata già con l’impero romano. E a questo proposito mette in relazioni la decadenza dei costumi romani rispetto alla fierezza e al coraggio dei Sanniti.Sono pagine attualissime, anche perché l’intellettuale chiama in causa l’Europa, sorda alla solidarietà verso questa antica patria che è scuola di virtù civiche e private.“La personale attitudine letteraria di Scrofani, la sua curiosità aperta ed intelligente, il suo temperamento passionale e insieme la sua abitudine alla logica ed al ragionamento, la sua capacità d’incantarsi e il suo amaro disincanto hanno fatto sì che lo scrittore ci desse la ‘sua’ Grecia” scrive l’autore del libro.Profetico Scrofani anche quando condanna il governo ottomano dispotico e corrotto, profetizzandone l’imminente fine, mentre con moderno slancio illuminista si scaglia contro la tratta degli schiavi e loda l’attenzione umanitaria verso i malati di mente (“Io credo che togliendo gli spedali de’ matti, se ne scemerebbe il numero anche fra noi”).Ambivalente il rapporto con la religione. Pur nella polemica, rivolta soprattutto agli aspetti “istituzionalizzati” della chiesa e a chi specula sulla credulità dei fedeli, non manca di esaltare il Vangelo per la sua moralità rivoluzionaria nei sentimenti dell’amore, della fratellanza e della pace.Esemplare quel suo spirito civico oggi purtroppo smarrito, specie quando denuncia il sacco delle antichissime vestigia. Scrive l’incantato siciliano: “Ma cosa vedo? Perché gettare a terra questa colonna, perché ridurla in pezzi? Per farne calce. Scellerati ! Sotto i miei occhi, due manuali, dico meglio, due manigoldi hanno rovesciata una colonna de’ Propilei che sarebbe adorata… da me, da tutta l’Italia e la rompono…”. Appelli con la forza del presagio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto in ricordo di Ennio Morricone

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Roma Il 10 novembre è il compleanno di Ennio Morricone e proprio mercoledì 10 novembre alle 18.00 il figlio Andrea, Franco Piersanti, Roberto Fabbriciani e Roma Sinfonietta gli dedicano il concerto nell’Auditorium “E. Morricone” dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1).Al concerto partecipano anche Matteo Scarpelli al violoncello, Simone Salza al clarinetto e al sax e i quattro sassofoni dello Ialsax Quartet. È questo un omaggio profondamente sentito da parte dei musicisti che partecipano al concerto e di tutta Roma Sinfonietta, l’orchestra che più di ogni altra è stata diretta personalmente da Morricone nel corso di molti anni d’intensa collaborazione, sia in studio di registrazione che in innumerevoli tournée in Italia e nel mondo intero. Franco Piersanti vi partecipa come compositore e come direttore d’orchestra. Inizia il concerto dirigendo l’Orchestra Roma Sinfonietta in tre brani di Ennio Morricone: Blitz per quartetto di sax (1995), Metamorfosi di Violetta per clarinetto e quartetto d’archi (2001), Esercizi per 10 archi (1992-1993).Poi Piersanti cede la bacchetta al figlio di Ennio, Andrea Morricone, che ha seguito le orme del padre ed è un affermato compositore nel campo della musica per il cinema. In quest’occasione dirigerà la prima esecuzione assoluta di In memoriam, per sax soprano e archi, una sua composizione scritta in ricordo del padre.Piersanti riprende la bacchetta per dirigere alcune proprie composizioni. La prima è un altro affettuoso omaggio a Morricone: 90 battute per violoncello e archi, che Piersanti ha dedicato a Morricone nel 2019 in occasione del suo novantesimo compleanno. Poi dirigerà un suo omaggio ad un altro grande autore di musiche per il cinema, Nino Rota: è Magico anagramma sul nome Nino Rota per flauto e archi del 1998 (flauto solista Roberto Fabbriciani), che è diviso in tre parti, ognuna delle quali ha per titolo un anagramma del nome Nino Rota (Intorno a, Non irato, Orni nota). Il concerto si conclude con quattro brani (Notturno, Il corvo, Le api, Milonga strada) tratti dalle musiche di Piersanti stesso per “Tre piani”, il più recente film di Nanni Moretti.Franco Piersanti è tra i più noti compositori italiani di musica per il cinema. Ha scritto la musica per molti film di Nanni Moretti, Gianni Amelio e Mimmo Calopresti e ha collaborato anche con Carlo Lizzani, Ermanno Olmi, Roberto Faenza, Cristina Comencini, Carlo Mazzacurati, Daniele Lucchetti, Paolo Virzì e tanti altri registi. Ha vinto tre David di Donatello e inoltre due Ciak d’oro, una Grolla d’oro e il premio Ucmf (Associazione francese dei compositori di colonne sonore). Numerose anche le incursioni sul piccolo schermo: sono sue, tra l’altro, le musiche della serie Il commissario Montalbano.Parallelamente all’attività per il cinema e la televisione, Piersanti si è dedicato alla realizzazione di musiche per circa quaranta opere teatrali, tra cui il balletto Sueno per la Martha Graham Dance Company di New York. Molte anche le sue composizioni da concerto, sia sinfoniche che da camera.Biglietti: intero € 12,00. Ridotto docenti, personale amministrativo e tecnico dell’Università € 8,00. Ridotto studenti € 5,00.www.romasinfonietta.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sempre più giovani scelgono di studiare agricoltura

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

L’aumento degli iscritti nelle scuole professionali di agraria, cresciuti del 15% solo nell’ultimo anno, è un dato che riflette la grande potenzialità del settore per le nuove generazioni e per il futuro del Paese – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Il ritorno all’agricoltura dei giovani è un fenomeno ormai diffuso, che ha preso piede contro ogni previsione, ribaltando stereotipi consolidati secondo cui la via per lo sviluppo passerebbe inevitabilmente per una progressiva urbanizzazione della forza lavoro.Dopo decenni di abbandono delle campagne, assistiamo a una vera e propria ondata di ritorno e al configurarsi di nuovi equilibri tra i settori economici – continua Tiso. Le imprese agricole condotte da under 35 sono in costante aumento: solo nel settore zootecnico, si contano oltre 13mila giovani italiani che lavorano nelle stalle del Paese producendo latte, formaggi, carni, salumi e persino energia.Il fenomeno non è solo di tipo economico, ma anche culturale. Si sta affermando una nuova presa di coscienza per ciò che riguarda l’ambiente e le attività agricole. Per accompagnare questa riscoperta la nostra Confederazione ha proposto di inserire l’insegnamento di elementi base dell’agricoltura e dei cicli colturali anche nelle scuole primarie e secondarie. Lo scopo è formare cittadini e consumatori in grado di compiere scelte di acquisto consapevoli e di comprendere l’importanza del settore primario per la vita e l’economia del Paese.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il dilemma delle banche centrali

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Commento a cura di Massimo De Palma, Head of Multi Asset Team di GAM (Italia) SGR. La Banca Centrale Canadese apre una breccia nella monolitica strategia monetaria globale e parla per la prima volta di rialzi dei tassi. La Fed non sorprende il mercato annunciando l’inizio del tapering, ma non si sbottona sulle mosse future.In mercati dominati da anni dalla politica monetaria e dalla sicurezza sulla ‘put’ dei Banchieri Centrali, ha destato scalpore nei giorni scorsi il comportamento della BoC (Bank of Canada) che ha posto fine al Quantitative Easing (QE) e si è dichiarata pronta ad alzare i tassi a inizio 2022 in caso di inflazione persistente. Al di là di tutte le congetture sulle mosse di politica monetaria globale dei prossimi mesi, quel che si può già commentare con ragionevole certezza è che entriamo in uno scenario decisamente diverso, in cui l’archetipo della Banca Centrale “necessaria-mente munifica” inizia a vacillare. Al contrario, quel che si osserva è che le Autorità si muovono in ordine sparso, aumentando la volatilità delle curve e, di conseguenza, anche di tutte le altre asset class.Ad accompagnare la decisione della BoC c’è stata infatti anche la Banca Australiana, protagonista di un equilibrismo fra l’abbandono della strategia di con-trollo di curva (YCC), percepito come restrittivo, ma senza modificare i piani relativi a QE e non anticipando il primo rialzo, che per ora resta stimato al 2024. Nella nuova impostazione con cui ci apprestiamo a convivere, si può quindi distinguere innanzitutto un gruppo di Banche Centrali più avanti nel processo di uscita dalle politiche monetarie ultra-espansive, dalle quali ci si attende una sorta di presa d’atto di un’inflazione difficilmente definibile transitoria e dunque un’accelerazione sui piani del tapering e dei rialzi dei tassi.Fra queste, oltre alla già menzionata Banca Canadese e a quella inglese, vi è anche la Fed. Jerome Powell ha annunciato l’inizio immediato del tapering, già a novembre gli acquisti di titoli verranno ridotti di 15 miliardi. Se verrà mantenuto questo ritmo il programma terminerà il prossimo giugno. Tuttavia, ha precisato che l’inizio del tapering non implica alcun automatismo sui tassi di interesse. Fino a quando il mercato del lavoro non raggiungerà la piena occupazione la FED intende mantenere la più ampia flessibilità.All’altro estremo dello spettro ci sono invece la BCE, la Banca Centrale Svizzera e quella giapponese. Al momento non ci sono avvisaglie di un cambio di rotta, a dispetto di dati d’inflazione in continua salita. Al contrario, le ultime dichiarazioni ufficiali confermano gli impegni su QE e, soprattutto, sul non toccare i tassi nel 2022, anche se i mercati attualmente dimostrano di non credere fino in fondo a questo assunto.D’altro canto, lo stato dell’arte è tale per cui ogni sorpresa in senso più restrittivo, in quanto per definizione inattesa, porterebbe grande scompiglio sui mercati dei tassi e delle valute. Al momento non se ne ravvisano i presupposti, ma sappiamo bene dal passato quanto le Autorità monetarie possano essere rapide nei cambi di rotta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istat: vendite settembre, +0,8% su mese, +5,3% su anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Secondo i dati Istat resi noti oggi, a settembre le vendite in valore al dettaglio salgono dello 0,8% rispetto al mese precedente e del 5,3% su base annua.”Dati ottimi. Per la prima volta, infatti, si sono interamente recuperati i valori pre-crisi. Mentre si era già verificata la rimonta sui valori pre-pandemia di gennaio 2020, mai, salvo orai, si erano superati quelli del febbraio 2020, ultimo mese pre-lockdown” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Secondo il nostro studio, infatti, le vendite di settembre in valore sono superiori sia nel confronto con quelle di febbraio 2020, +1,5%, che rispetto a gennaio 2020, +3%. Il recupero avviene anche per le vendite non alimentari, rispettivamente +1,8% e +2,2%. Non solo, ma anche nel raffronto con settembre 2019 e 2018 i valori sono maggiori: +6,7% e +7,5%. Insomma, non c’è riscontro che non sia in territorio positivo” prosegue Dona.”Su questa bella notizia, però, pesa l’incognita prezzi. Se l’inflazione, più che raddoppiata da giugno a ottobre, da +1,3% a +2,9%, dovesse proseguire la sua corsa, le vendite potrebbero subire uno stop perchè le famiglie potrebbero decidere, a titolo precauzionale, di rinviare gli acquisti in attesa di tempi migliori, con il rischio di un Natale in bianco” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Recepimento della direttiva copyright

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

“Il recepimento della direttiva copyright da parte del governo, avvenuto ieri con un decreto legislativo, segna la fine di un lungo percorso, dapprima con il coinvolgimento di tutte le istituzioni europee (Commissione, Parlamento e Consiglio) e poi in Italia con un intenso dibattito in sede parlamentare e di Governo. Un percorso che ci ha impegnati con le nostre proposte fin dall’inizio, quasi sette anni fa con i primi studi di impatto della Commissione europea” spiega il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi.“Le nuove tecnologie hanno ridisegnato i consumi culturali e, con essi, la fruizione delle opere coperte da diritto d’autore. In questo contesto – conclude Levi – , la Direttiva europea e il suo recepimento in Italia segnano un punto di riferimento significativo nel rapporto tra i titolari dei diritti e le piattaforme web attraverso cui i cittadini accedono alle opere dell’ingegno”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Alberto Caviglia: Alla fine lui muore

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Roma giovedì 11 novembre 2021 ore 19.00 Caffè Letterario – Via Ostiense, 95. Dopo il dissacrante Olocaustico, Alberto Caviglia, regista sceneggiatore e autore satirico, torna a giocare con la realtà in un nuovo romanzo dall’ironia spiazzante. Alla fine lui muore, edito da Giuntina. E’ una favola metropolitana, comica e amara, che manda in cortocircuito aspettative e stereotipi dei nostri tempi per trasformarsi in una satira surreale che punge e diverte. C’è qualcosa che non va in Duccio Contini, protagonista del libro, che a trent’anni passa le serate chiuso in casa a mangiare semolino e sorseggiare tisane e con un plaid sulle ginocchia. E pensare che fino a poco tempo fa era un promettente scrittore di successo. Allora perché adesso se ne va in giro per Roma con un carrellino per la spesa e trascorre intere giornate davanti alle transenne di un cantiere o tra gli scaffali della farmacia su viale Trastevere? È forse possibile diventare vecchi a trent’anni? La prima presentazione del libro si terrà a Roma giovedì 11 novembre 2021 alle ore 19.00 presso il Caffè Letterario di via Ostiense, 95. Alberto Caviglia (Roma, 1984) dopo aver lavorato come assistente di Ferzan Ozpetek affiancandolo nella realizzazione di 5 suoi film, esordisce alla regia nel 2015 con il film Pecore in Erba, selezionato nella categoria Orizzonti della 72a Mostra del Cinema di Venezia e candidato sia ai David di Donatello che ai Nastri D’Argento. Nella primavera del 2018 è co-autore del programma “Be happy” di Rai3, nel 2020 collabora al programma “Stati Generali” condotto da Serena Dandini sempre su Rai3. Nel 2019 esce Olocaustico, il suo primo romanzo edito da Giuntina che ha raggiunto la terza ristampa in soli due mesi. Alberto Caviglia Alla fine lui muore Giuntina Pagine 160 € 14

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

“Vidya, il potere della conoscenza” di Lara Pascolo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Venerdì 12 novembre alle ore 17,30 in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube della Libreria esoterica Anima Eventi, Lara Pascolo presenterà il libro “Vidya, il potere della conoscenza all’alba di una Nuova Era – speciale Età dell’oro” (Giuliano Landolfi editore, Borgomanero, 2021). Dalle 18,30 l’autrice sarà disponibile anche per la firma copie in presenza.Lara Pascolo (Padova, 1967), milanese di adozione, è una ricercatrice spirituale con una forte passione per l’Oriente e un’ampia formazione nel campo delle discipline olistiche e della naturopatia. Ha maturato diverse esperienze professionali presso società e attività private, insegnando a Milano, Brescia e Vicenza, e scrivendo articoli sul settore olistico per RCS Periodici e altri editori nazionali e internazionali. Da qualche anno si occupa di filosofia del Vedanta che promuove la crescita spirituale, la prosperità, il risveglio della coscienza integrata e il superamento dei limiti umani. Tiene regolarmente corsi e seminari di Vastu Shastra (architettura e geometria Sacra, armonizzazione degli ambienti), Astrologia dell’Anima e del piano Divino, Crescita spirituale e Sviluppo delle potenzialità dell’Anima.Il libro nasce dallo studio dei Veda, un corpus di conoscenze sacre e universali che appartiene alla cultura indo-vedica. Vidya in Sanscrito significa “sapere” o “conoscenza”, “vedere la Verità”. Questa conoscenza superiore accompagna e supporta la crescita e lo sviluppo della coscienza fino al traguardo della piena consapevolezza e della piena realizzazione del Divino nell’essere umano, soprattutto in vista della Nuova Era, un’età di pace e benessere di cui si cominciano a vedere i primi albori.Il Kali Yuga (Era oscura) sta volgendo al termine. Nel 2020 è iniziato un ciclo karmico di 7 anni, un tempo di rivelazione e rinascita, di profondi cambiamenti e trasformazioni di portata epocale. Nonostante la sensazione più diffusa sembra quella di vivere in un’epoca buia e drammatica, secondo l’autrice ci troviamo sulla soglia di una nuova dimensione luminosa, dominata dall’Amore universale, dalla Giustizia e dalla Verità, dalla consapevolezza che tutti sono Uno e dalla messa al bando dell’odio, del terrore, della paura, della guerra e della fame. Per prepararsi alla Nuova Era è necessario che l’umanità si evolva seguendo le direttrici dell’Amore e della Spiritualità, imparando ad espandere la coscienza oltre i limiti della sfera personale. Nei sette capitoli di cui il libro si compone, l’autrice – come in una una sorta di manuale per il Grande Risveglio – condivide le attività che facilitano l’imminente salto quantico dimensionale. Prendere coscienza di sé e delle proprie potenzialità ancora sconosciute; rinascere alla spiritualità mediante la meditazione e la preghiera; conoscere le leggi cosmiche, il legame tra il Tutto e l’Uno, le fonti di energia vitale (Chakra), l’auto-guarigione, l’architettura olistica (Vastu Shastra).Il libro è disponibile nelle migliori librerie e nei book-shop online.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I militari congedati tornano in classe con Fòrema

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Il Comando Forze Operative Nord ha concluso il corso di “Analisi del layout per l’ottimizzazione della logistica interna di magazzino nell’industria 4.0” presso la Società di formazione e consulenza di Assindustria Venetocentro, FÒREMA. Il corso, della durata di due settimane, si è svolto nell’ambito delle attività di “Sostegno alla Ricollocazione Professionale” rivolto ai militari congedati e in servizio dell’Esercito, Marina e Aeronautica Militare, al fine di agevolarli alla ricerca di un’occupazione dopo il servizio prestato. Si è concluso con successo e con la piena soddisfazione dei frequentatori, sia per l’attenta ed efficace organizzazione messa in atto da FòREMA sia per l’argomento già di per sè molto interessante e reso ancora più concreto e professionalmente formativo dalle lezioni tenute dall’Ing. Andrea Payaro.”Siamo orgogliosi di aver partecipato a questo progetto che pone al centro dell’attenzione i nostri militari che, dopo anni di servizio, cercano di concretizzare le loro competenze nel mondo del lavoro”, dichiara Luca Passadore, amministratore delegato di Fòrema. “È stata un’esperienza davvero unica e interessante, sicuramente foriera di nuove opportunità: crediamo infatti che la formazione continua sia necessaria e utile per tutte le categorie”.La formazione è una delle attività attraverso le quali si concretizza il “Progetto Sbocchi Occupazionali”, la cui cabina di regia si trova presso il Segretariato Generale della Difesa. Le altre attività del progetto che realizzano il processo di transizione dei volontari dalla vita militare al mondo del lavoro sono l’informazione, l’orientamento individuale, il monitoraggio dei Concorsi nel Pubblico Impiego, l’incontro con le offerte lavorative del mondo imprenditoriale. Queste attività vengono condotte in tutte le Regioni del Territorio Nazionale attraverso i Comandi Militari dell’Esercito nei quali si incardinano le “Sezioni Sostegno alla Ricollocazione Professionale” e che includono, nel loro organico, gli Orientatori Professionali della Difesa.Per la realizzazione del progetto “Sbocchi Occupazionali” il Comando Forze Operative Nord in data 1 luglio 2014 ha sottoscritto una Convenzione Operativa con l’Assessorato all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e alle pari opportunità della Regione del Veneto. Le riunioni periodiche che si svolgono con quest’ultimo permettono di essere sempre aggiornati circa le esigenze del mondo imprenditoriale Veneto e conoscere in anteprima le figure professionali più richieste.A breve altri militari che prestano servizio in tutti i Reparti delle Forze Armate dislocate in Veneto parteciperanno al corso di “eCommerce Management”, anche questo suggerito dalle emergenti figure professionali che trovano sempre più spazio nel mondo del lavoro e che costituiscono sempre maggiore attrattiva per i giovani. In passato sono stati svolti corsi, come conduttore di muletto, realizzazione di pagine web, autocad 3D, web marketing, pizzaiolo, barman, guardia giurata, addetto ai servizi di controllo e sicurezza. Fòrema lavora in partenariato con molteplici enti pubblici, in particolare segue progetti per la scuola, gli ITS e l’Università di Padova. Questi sono i numeri che la rendono una delle maggiori società di formazione del sistema Confindustria in Italia: tra il 2017 e il 2019 ha mobilitato oltre 16 milioni di euro per la formazione delle imprese tra Fondimpresa, Fondirigenti, FSE e altri fondi. Solo nel 2019 ha formato 23.000 persone, tra occupati (dagli apprendisti ai manager), soggetti in cerca di lavoro o di ricollocamento (neet, giovani under 30, disoccupati e over 50), personale della pubblica amministrazione e delle scuole. Nel mentre, ha erogato 58.400 ore di formazione a 1.548 aziende, oltre a 50.000 ore di e-learning.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: Contrasto alle pratiche sleali

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

“D’ora in avanti gli agricoltori italiani, parte debole della filiera agroalimentare, saranno maggiormente tutelati ponendo definitivamente fine alle pratiche commerciali sleali che hanno spesso ridotto il margine di guadagno delle produzioni che rendono celebre il made in Italy nel mondo. Stop, dunque, al ricorso a gare e aste elettroniche a doppio ribasso nonché alla vendita a prezzi palesemente al di sotto dei costi di produzione, poniamo un limite oltre cui non sarà più possibile rimandare il pagamento, garantiamo la tutela dell’anonimato di chi denuncia valorizzando il ruolo delle organizzazioni di rappresentanza, introduciamo sanzioni efficaci e dissuasive conferendo forza al ruolo dell’ICQRF, l’Ispettorato repressione frodi, che potrà avvalersi del supporto del Comando per la tutale agroalimentare dei Carabinieri e della Guardia di Finanza”. Lo dichiara la deputata Chiara Gagnarli, capogruppo M5S in commissione Agricoltura alla Camera, in merito all’approvazione in Consiglio dei ministri del decreto legislativo di contrasto alle pratiche commerciali sleali in agricoltura.“Si conclude oggi un percorso iniziato con il recepimento della direttiva comunitaria nella legge di delegazione europea 2019-2020 – aggiunge – e si apre, al contempo, una nuova pagina. Ringraziamo il ministro Stefano Patuanelli che ha saputo operare celermente sull’impianto normativo di recepimento della direttiva comunitaria”.”Ora gli agricoltori che non dispongono di un potere contrattuale sufficiente a contrastare le prassi scorrette avranno una norma in grado di difendere i loro diritti. Si riuscirà così a distribuire la redditività in maniera più equa lungo tutta la filiera, garantendo anche salari più adeguati e ponendo un freno a fenomeni come quello del caporalato” conclude Gagnarli.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza sul futuro dell’Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

200 cittadini europei selezionati in maniera casuale, espressione di componenti diverse della società e provenienti da tutti i paesi dell’Unione, si sono riuniti virtualmente per la seconda volta il 5 e 7 novembre. Continueranno le discussioni della prima sessione riguardo al rafforzamento dell’economia, della giustizia sociale, dell’occupazione, dell’istruzione, della gioventù, della cultura e dello sport nonché della trasformazione digitale. I lavori proseguiranno per formulare raccomandazioni concrete in ciascuno dei cinque assi identificati: “Lavorare in Europa”, “Un’economia per il futuro”, “Una società giusta”, “Apprendere in Europa” e “Una trasformazione digitale etica e sicura”. Le discussioni riguarderanno, ad esempio, il futuro dell’economia e del lavoro in Europa, in particolare dopo la pandemia di COVID-19, i pari diritti e l’equità, l’istruzione digitale e la cibersicurezza, e altri temi. Le raccomandazioni saranno finalizzate e approvate in occasione del terzo ed ultimo ciclo di deliberazione che si terrà in dicembre a Dublino.Le seconde sessioni degli altri tre panel europei di cittadini si terranno ugualmente online nel corso di questo mese.I panel europei di cittadini sono uno degli elementi principali della Conferenza sul futuro dell’Europa. Conferiscono ai cittadini europei un ruolo centrale nel definire il futuro che auspicano per l’UE e permettono loro di presentare le proprie idee e discuterle con responsabili politici di tutta l’Unione.Il 23 ottobre scorso 80 rappresentanti dei panel europei di cittadini, di cui almeno un terzo giovani di meno di 25 anni, hanno partecipato ad una seduta plenaria nel corso della quale hanno presentato i risultati delle discussioni tenutesi finora e ne hanno dibattuto con gli altri partecipanti, tra cui responsabili politici nazionali, deputati e commissari europei. Venerdì e domenica pomeriggio sarà possibile seguire in diretta le sedute plenarie delle deliberazioni dei cittadini. Tutti i cittadini europei possono avere voce in capitolo riguardo la maniera di definire il nostro futuro comune esprimendosi sulla piattaforma digitale multilingue, che ad oggi ha raccolto oltre 8 600 idee da oltre 31 000 partecipanti.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maki Mandela sfila alla Torino Fashion Week con il Collettivo Al Nisa Designs

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Torino 15-21 novembre 2021 dalle ore 21.00 – Palazzo Madama. Per sette giorni, sarà possibile assistere alle sfilate degli stilisti emergenti italiani e internazionali tramite il QR code per scaricare la web App della TFW http://www.torino-fashion-week.eu oppure tramite https://www.facebook.com/TorinoFashionWeek. saranno dedicati ai designers presentati dal Collettivo Al Nisa Designs che comprende Lina Dweik Couture, Mali Rose, Orchid Allure, Bod’e Exotica, Covered Bliss, Iman Montayre, Modesty on the Blvd e Queen Aminah’s Clothing. Già protagonisti di 3 edizioni i designers in programma hanno collaborato con varie celebrità di Hollywood, artisti del mondo della musica, atleti e professionisti del cinema e della televisione. Il momento clou della serata del 15 novembre sarà quello dedicato a Maki Mandela, figlia dell’ex Presidente sudafricano Nelson Mandela e CEO di House of Mandela, la società che ha fondato in ricordo di suo padre. Maki è stata presentata alla Torino Fashion Week da Carmen Abdullh Muhammad, founder di Al Nisa Designs, e porterà in passerella la collezione streetwear The Struggle Series i cui disegni originali sono stati realizzati dal Premio Nobel e raffigurano diverse mani: strumenti potenti che possono ferire o guarire, punire o sollevare. Il 17 novembre sfilerà per il secondo anno l’organizzazione Dress for Success Serbia, in collaborazione con l’organizzazione non governativa tedesca Help-Hilfe zur Selbsthilfe. Il 18 novembre sarà la volta dell’Italia con gli stilisti CNA Federmoda Torino: Soho che celebra la libertà di espressione attraverso una moda sostenibile che punta sull’upcycling, il brand Anyta Style legato all’abbigliamento sartoriale e Made in Italy per il ballo, Verman Style che firma outfit dallo stile morbido, confortevole e inspirato dalla gentilezza femminile, l’architetto-stilista-scrittrice Dang To Nga con i suoi capi unici lavorati all’uncinetto, Cristina Doneddu che porta in passerella capi unici rifiniti a mano con grande cura dei dettagli e Adelyur Fashion con i suoi pizzi pregiati, i fiori e gli strass che rendono ogni abito ricco di allure. Il 19 novembre sfila invece CNA Federmoda Lombardia: la fashion tech designer e maker Sara Savian che collabora con diversi marchi di moda sostenibile ed etica, Patrizia Altieri Couture che valorizza la femminilità con creazioni raffinate e uniche, l’emerging talent Valentina Poltronieri che dal 2018 ad oggi ha ricevuto numerosi riconoscimenti da parte del mondo del fashion tra i quali il prestigioso Pure London Emerging Talent Awards, Emanuele Manenti che con il marchio Manenti Shoes racconta 50 anni di tradizione calzolaia frutto di una lavorazione Made in Italy, materie prime di qualità e finiture di pregio, Nicoletta Fasani con i suoi abiti trasformabili che ad un design dalla geometria essenziale uniscono innovazione e sostenibilità, Bamà Fashion con i suoi esclusivi accessori nei quali alla cura del dettaglio si uniscono l’artigianalità e lo stile inconfondibile, Modart di Flavia Pinello, definita dagli esperti del settore una delle più talentuose couturier italiane per il suo stile minimal chic e innovativo, e il raffinato e prestigioso marchio artigianale di gioielleria Fancs_V. Il 20 novembre saranno in passerella gli special guests Dimitar Dradi che si sta imponendo nel panorama dell’Alta Moda italiana come uno dei giovani più promettenti e che nel 2017 è stato scelto dal talent X FACTOR per far indossare le creazioni della collezione “The Crown of Love” alla cantante Rita Bellanza, il brand iraniano Bolandy amato dalle attrici e dalle mogli dei Ministri e degli Ambasciatori dell’Iran, dell’Afganistan e di molti paesi europei, Gerardo Orlando che dopo aver lavorato per Mario Valentino, Romeo Gigli e Ferragamo ha fondato l’omonimo marchio affermato in Cina e in Europa e presente in diverse Fashion Week internazionali e Livrea Movement che utilizza materiali innovativi ed ecosostenibili per outfit unici, frutto di una creatività ed un’artigianalità Made in Italy. Il 21 novembre sfileranno altri tre special guest: Il Diamante, marchio di alta gioielleria che piace al Premio Oscar Mira Sorvino che lo ha scelto per il red carpet del 16° Festival del Film di Roma, Giuseppe Fata Creative Director & President di “Head Sculpture Design – Haute Couture Vision“ di Milano, Parigi e New York che ha lavorato con stilisti di fama internazionale tra i quali YSL, Chanel, Dior, Krizia, Valentino, Fendi, Armani, Ferrè, Laura Biagiotti e che ha firmato l’immagine per Dionne Warrick, Randy Crawford, Bryan Ferry, Lionel Richie, Claudia Cardinale, Anastasia, Lenny Kravitz, Natalie Imbruglia, Lauryn Hill, Dolores O’ Riordan, Eva Riccobono. Chiude la Torino Fashion Week Hussain Harba, simbolo dell’internazionalizzazione della Città di Torino. L’architetto e designer presenta le sue luxury bags dalla forma inconfondibile che, considerate veri art objects dalla clientela internazionale, uniscono la cura del dettaglio con la ricerca dei materiali che si ispirano alla natura. Verrà inoltre consegnato il Torino Fashion Week Digital Award by Rinascente, CNA Federmoda, Banca di Cherasco.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce il Polo Universitario Penitenziario Sapienza

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

In attuazione del Protocollo d’intesa sottoscritto dalla Conferenza Nazionale dei Poli Universitari Penitenziari (Cnupp), con il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria (Dap) del Ministero della Giustizia e delle linee guida adottate dalle due Istituzioni sulle modalità di collaborazione tra le Università aderenti e le istituzioni penitenziarie, il Senato accademico dell’Ateneo ha istituito, nella seduta del 4 novembre 2021, il Polo Universitario Penitenziario Sapienza.Si tratta di un’infrastruttura di servizi dedicati alle attività funzionali a garantire il diritto allo studio e il conseguimento dei titoli universitari ai detenuti e a coloro che sono soggetti a limitazione della libertà personale per provvedimento dell’Autorità giudiziaria In particolare sono stati fissati alcuni punti-chiave: la platea dei destinatari, il supporto per la gestione delle pratiche amministrative, ma anche l’orientamento allo studio, la didattica dedicata, l’utilizzo di materiale delle biblioteche e le attività di placement e di collegamento con il mondo del lavoro.“Il Polo Universitario Penitenziario rappresenta uno strumento efficace e diretto per attivare procedure che aprano le porte del sapere e dell’università, in un’ottica inclusiva e di Terza Missione, stimolando concreti percorsi di riabilitazione e di reinserimento sociale” sottolinea la rettrice della Sapienza Antonella Polimeni. “Quella di oggi – aggiunge la Rettrice – è una novità che si inserisce nel solco di un impegno che Sapienza ha già assunto con diverse attività, come per esempio le ricerche sull’architettura carceraria e le attività di collaborazione legate al Modulo per l’Affettività e la Maternità completato da poco presso la Casa Circondariale femminile di Rebibbia a Roma”.”La scommessa è fare in modo che la detenzione non sia un tempo sospeso ma un periodo di autentica preparazione al rientro in società durante il quale possano intraprendere percorsi formativi anche di alto livello per acquisire o integrare il proprio capitale culturale – spiega Pasquale Bronzo delegato della Rettrice per il Polo universitario penitenziario dell’Ateneo La presenza delle Università nei luoghi di detenzione ha, in questo senso, una profonda valenza culturale per il Paese e favorisce più ampia discussione sul significato che possono avere la pena e l’esecuzione penale”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Comunicare le diagnosi difficili”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Torino Lunedì 15 novembre dalle ore 18 alle 19.30, l’Associazione Amiche e Amici dell’Accademia di Medicina di Torino organizza un incontro in presenza, in condizioni di massima sicurezza, e in diretta web dal titolo “Comunicare le diagnosi difficili”. Interverranno Paolo Leombruni, psichiatra, Francesco Scaroina, internista e Simone Veronese, palliativista. Modera la dottoressa Margherita Marchetti.In questo incontro verrà trattato un tema che interessa la maggior parte dei medici, la comunicazione è una componente fondamentale della relazione umana, quindi anche della relazione medico paziente. Come comunicare diagnosi difficili? Come gestire i colloqui e l’emotività? Come prepararsi? Comunicare non è solo dare informazioni, ma è parte della pianificazione delle cure, quelle attuali e quelle future. I relatori approfondiranno aspetti operativi e teorici e mettendo insieme i loro diversi punti di vista cercheranno di fornire spunti di riflessione e consigli concreti da utilizzare nella pratica clinica.Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina in via Po 18 a Torino (gradita prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo amicheamiciaccademia@gmail.com), sia collegandosi da remoto al link https://unito.webex.com/meet/accademia.medicina.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Where has it all gone wrong for Joe Biden?

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

After a very bad week for President Joe Biden and his party, our cover looks at the hole they are in. Having received more votes than any candidate in history, Mr Biden has seen his approval ratings collapse. At this point in a first term, only Donald Trump was more unpopular. The Democrats have just lost the three top statewide offices in Virginia, which Mr Biden won by ten percentage points a year ago, and only narrowly won in New Jersey, one of their strongholds. This augurs poorly for next year’s mid-terms, when Democrats will probably lose their congressional majorities. Part of their problem is the inbuilt swing away from the incumbents, part of it the fact that Mr Biden, for all his human qualities, is not a politician blessed with the once-in-a-generation talents that his job demands. But it is also that ordinary voters are alienated by the narrow obsessions and preening presumptions of the Democrats’ left fringe. Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief The Economist

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce il team Automotive & Mobility di Portolano Cavallo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Portolano Cavallo annuncia la creazione del gruppo di lavoro dedicato ad Automotive & Mobility per rispondere alla crescente domanda di assistenza in questo settore particolarmente impattato dai processi di digitalizzazione e sviluppo tecnologico.I molteplici temi dell’Automotive, della Smart Mobility, e dei Connected Vehicles saranno i principali mercati di riferimento sui cui si concentrerà il nuovo gruppo di lavoro, guidato dalla counsel Irene Picciano, forte di circa venticinque anni di esperienza nell’assistere clienti nell’ambito del diritto della concorrenza e dell’UE e di product, trade e corporate compliance in questo settore.Il team dedicato ad Automotive & Mobility comprende un gruppo di professionisti esperti dei vari profili che caratterizzano l’evoluzione di tale mercato forti dell’approccio interdisciplinare che da sempre caratterizza lo Studio.Rivoluzionato dall’innovazione tecnologica, il comparto Automotive & Mobility è stato interessato da profondi mutamenti, dallo sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale e dalla sostenibilità. Basti pensare alle auto connesse, dotate di radar, telecamere, sistemi di diagnostica a distanza e altri strumenti telematici che, grazie alle connessioni internet e ai dispositivi mobili, sono in grado di “comunicare” con il mondo esterno.Anche grazie alla propria leadership nell’area digital & technology, lo Studio ha un corporso track record nell’assistenza a primari operatori automotive e OEM così come fornitori di servizi di mobilità sostenibile, fornitori MaaS e IS, operatori di telecomunicazione e di infotainment.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Automotive & Mobility team formed at Portolano Cavallo law firm

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Portolano Cavallo is pleased to announce that it has formed an Automotive & Mobility work group to meet the growing need in this sector, where the impact of digitalization and technological development is deeply felt.Automotive, Smart Mobility, and Connected Vehicles will be the main target areas for the group’s work. The group will be led by Irene Picciano, who has nearly twenty-five years’ experience working with clients on competition and EU law and product, trade, and corporate compliance issues in this sector.The Automotive & Mobility team includes attorneys specialized in many different areas affected by the evolution of this market, therefore reflecting the firm’s signature interdisciplinary approach.Over the years, Portolano Cavallo has observed and often participated in profound changes in Automotive & Mobility.Progress in the Automotive & Mobility area has been nothing short of revolutionary due to technological innovation, ranging from artificial intelligence to sustainability, and will continue in this trajectory. One of many examples can be found in connected cars equipped with radar, cameras, remote diagnostic systems, and other digital tools that connect to the Internet and use mobile devices to communicate with the outside world.Also thanks to its leadership in the digital & technology arena, the firm has a long track record of work for automotive and OEM companies as well as sustainable mobility, Maas, and IS suppliers, telecommunications companies, and infotainment providers.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

4th video from the storming new LP/CD by The Control Freaks!

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

The Control Freaks’ 4th video from their blistering new album “Get Some Help” has arrived! The Control Freaks, led by Greg Lowery – the man who created such legendary bands as Supercharger, The Rip Offs, The Infections, and The Zodiac Killers and, in his spare time, ran the legendary Rip Off Records label! – and along with his latest band of misfits and ne’er-do-wells has laid down the platter that matters in 2021! “Get Some Help” is truly among Greg’s best work; if you don’t buy this future classic, you really do need to “get some help!” Free promo poster included in the first 200 LPs! You can pre-order the LP, CD, and digital from https://thecontrolfreaksband.bandcamp.com/edit_album?id=788925169 (LP and CD distributed in North America by Get Hip Recordings, in Benelux by Trash Wax, in Spain by FOLC Records, and in the rest of the world by Cargo Records UK.)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Definitive Answer To Consumer Concerns About Sustainable Seafood

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Friend of the Sea, the leading international certification of sustainable seafood and Omega3, has developed its own enhanced platform based on satellite technology to monitor the over 2.000 Friend of the Sea approved fishing vessels.The Friend of the Sea Satellite Monitoring Program (SMP) is part of a monitoring enhancement program, which includes among the others, deployment of CCTVs onboard, drones and unannounced augmented reality audit. These new technologies will eliminate the risk of non-compliance and further reassure consumers about the reliability of the Friend of the Sea certification.By means of the SMP, vessels are monitored continuously 24 hours a day, 365 days per year. Satellite monitoring allows for verification of compliance with regulations related to fishing season; authorized fishing areas; transshipment at sea and Social Accountability. “Consumers and retailers looking for a certification carrying out not only annual onsite inspections, but also full-time monitoring of fishing activities, can now rely on Friend of the Sea for a safer sustainable choice” explains Paolo Bray, Founder and Director of Friend of the Sea.“Satellite monitoring is an exclusivity of Friend of the Sea, making it the first and only certification monitoring each moment of the fishing activity, to protect the Oceans from unsustainable fishing. Our aim is to make sure that all industrial vessels approved Friend of the Sea will, by the end of 2023 have CCTVs on board to allow Friend of the Sea verification of compliance with issues related to bycatch, fishing methods, endangered species, fish welfare and social accountability. New technologies make Friend of the Sea the most reliable certification in the seafood market”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Deutsche Bank launches new Ocean Resilience Philanthropy Fund

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2021

Deutsche Bank today announced the launch of the Deutsche Bank Ocean Resilience Philanthropy Fund, a new global philanthropic fund dedicated to ocean conservation and coastal resilience. This is the first philanthropic fund of its kind set up by a financial institution, giving clients and other stakeholders the opportunity to support ocean conservation efforts though a dedicated framework to facilitate donations. Deutsche Bank’s Global Head of the International Private Bank and CEO for Europe, the Middle East and Africa Claudio de Sanctis said, “We are committed to supporting ocean conservation and a sustainable blue economy. With the establishment of our new Ocean Resilience Philanthropy Fund, we are excited to give clients and colleagues the opportunity to invest in a better, more sustainable future for one of the world’s most precious resources. We are proud that our partnership with ORRAA, forged in May this year, is already creating a positive impact on ocean conservation with the launch of this new fund.” Deutsche Bank is a founding member of the Net-Zero Banking Alliance and the first bank to join the Ocean Risk and Resilience Action Alliance (ORRAA) as a full member. It is committing an initial 300,000 US dollars to launch the fund and aims to raise up to five million US dollars from clients and other stakeholders within the next five years. The first initiative to be supported by the fund will be the Future Climate Coral Bank, a research project in the Maldives led by the Maldives Coral Institute (MCI) that is designed to identify coral species that are resilient to climate change and conserve them in a living gene bank. One of the world’s most climate-vulnerable countries, the Maldives has seen large-scale damage and destruction to its coral reefs over the past 20 years. The project will help the nation of islands to monitor and repair its reefs, maintain its fishing and tourism industries and protect itself from the growing threat of storm surges. Ultimately, it will help scientists to heal and strengthen coral reefs around the world.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »