Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Archive for 28 novembre 2021

Lady and Gentlemen: Incontro con Elisabetta Benassi e Riccardo Venturi

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Milano martedì 30 novembre ore 18.30 e fino al 17 dicembre 2021 Fondazione Adolfo Pini Corso Garibaldi 2. In occasione della mostra Lady and Gentlemen di Elisabetta Benassi, la Fondazione Adolfo Pini organizza un incontro con l’artista e lo storico e critico d’arte Riccardo Venturi, presentati dalla curatrice Gabi Scardi, per indagare le tematiche della mostra. L’appuntamento si svolgerà martedì 30 novembre alle ore 18:30 all’interno degli spazi della Fondazione. Da una parte ci sono gli anni Settanta di Andy Warhol, del postmodernismo americano e dell’arte come business. Dall’altra ci sono gli anni Settanta di Pier Paolo Pasolini e di una figura poco conosciuta, quella del gallerista Luciano Anselmino. Due mondi che s’incontrano nel 1975 dove meno ce l’aspettiamo, al Palazzo dei Diamanti di Ferrara: qui vengono esposte le polaroid di Warhol ritraenti quattordici travestiti e drag queens newyorkesi. Due mondi che s’incontrano di nuovo oggi, nella mostra Lady and Gentlemen di Elisabetta Benassi. Dialogando con Riccardo Venturi, l’artista ripercorrerà su questa mostra e sul suo lavoro recente. In che modo – ovvero con quali narrazioni, materiali, dispositivi – far incontrare gli anni Settanta e il nostro tempo, gli Stati Uniti e l’Italia, il passato storico e la memoria personale? Come trasmetterla senza raggelarla al pari degli assegni esposti in mostra, conservati in piccoli frigoriferi con una parete in vetro? Elisabetta Benassi (Roma, 1966) è attiva sulla scena internazionale a partire dagli anni 2000. È la vincitrice della terza edizione del premio Italian Council nel 2018. Inoltre ha partecipato alla Biennale di Venezia tre volte, nel 2015 Personne et les Autres, Padiglione Belgio, a cura di Katerina Gregos, nel 2013 Viceversa, Padiglione Italia, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e nel 2011 ILLUMInazioni | ILLUMInations, a cura di Bice Curiger. Ha esposto le sue opere in numerosi musei e istituzioni, sia in Italia sia all’estero. Riccardo Venturi (Roma, 1974) è storico e critico d’arte contemporanea. Ha pubblicato tra l’altro Mark Rothko. Lo spazio e la sua disciplina (Electa 2007), Black paintings. Eclissi sul modernismo (Electa 2008) e Passione dell’indifferenza. Francesco Lo Savio (Humboldt Books 2018). Responsabile del public program della Fondazione ICA di Milano, scrive per cataloghi di mostre, pubblicazioni accademiche e non, cartacee e digitali, tra cui “Artforum”, “Alias – Il Manifesto”, “Flash Art”, “Doppiozero” e il sito di scritture e immagini “Antinomie”, http://www.antinomie.it, che ha co-fondato. Insegna all’Accademia di Brera, all’università Aix-Marseille e altrove. Attraversa spesso i confini – non solo geografici – tra la Francia e l’Italia. http://www.fondazionepini.net

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Torino Film Festival, Altri padri

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Torino 13, 14 e 15 dicembre 2021 sarà presentato “Altri padri”, il film che segna il debutto nel lungometraggio narrativo di Mario Sesti, documentarista, giornalista e critico cinematografico. Altri padri affronta un tema molto delicato e drammaticamente attuale, portando sul grande schermo la storia di un padre che, dopo una dolorosa separazione dalla moglie, si ritrova solo, senza casa e in un pesante stato di indigenza economica. Centocinquanta mila, solo in Italia, sono i padri che si trovano in condizioni analoghe a quelle di Giulio, protagonista del racconto, che ha il volto di Paolo Briguglia. Ad affiancarlo, un’inedita Chiara Francini per la prima volta in un ruolo drammatico.Prodotto da Morol srl di Gianluca Cerasola, che del film è anche sceneggiatore, in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno del MIC. Giulio, che vive in macchina dopo la separazione, viene fermato dalla polizia che trova una quantità ingente di cocaina nella sua auto. Ciò accade dopo che Giulio si è separato da Annalisa avendone scoperto l’adulterio. Dopo aver lasciato la casa di proprietà, l’ex moglie gli ha reso sempre più difficile vedere i bambini e quando Giulio nega alla donna il permesso di recarsi negli USA, per lavoro, insieme al nuovo compagno e i figli, Annalisa lo accusa di essere violento e per questo chiede una ordinanza restrittiva nei suoi confronti. Una drammatica udienza confermerà il provvedimento. Giulio viene fermato e arrestato subito dopo. In carcere, tuttavia, qualcosa in lui genera la reazione necessaria a ritrovare relazioni sociali con detenuti e istituzioni carcerarie e a intravedere un nuovo orizzonte. Un anno e mezzo dopo la sua entrata a Rebibbia, la poliziotta che lo ha arrestato chiede di vederlo. È l’inizio di un’evoluzione della sua storia personale che porterà ad un insospettabile colpo di scena.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Romina Bassu

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Roma, presenta dal 30 novembre al 31 dicembre 2021,AlbumArte Via Flaminia,122 la mostra personale di Romina Bassu (Roma 1982) dal titolo Arché, che, oltre alla fase espositiva, comprenderà una serie di laboratori, visite guidate e dibattiti che coinvolgeranno varie comunità attive sul territorio.L’iniziativa è finanziata con fondi della Regione Lazio.L’archetipo è un contenuto dell’inconscio collettivo, che determina la tendenza a reagire e a percepire la realtà secondo forme tipiche, costanti nei vari gruppi culturali e periodi storici. Gli archetipi, contenuti nei livelli più profondi dell’inconscio, non risultano mai accessibili direttamente, ma affiorano nel linguaggio figurato, nei miti, nei simboli onirici, nelle rappresentazioni folcloriche, tutte manifestazioni che possono essere utilizzate nella terapia analitica per indagare il modo in cui l’inconscio collettivo modella le forme fondamentali dell’adattamento, perciò diventano condizionamenti sociali.In linea con la ricerca dell’artista visiva Romina Bassu, che da sempre si occupa di modelli e stereotipi sociali, cercando di analizzarli da più punti di vista e l’attenzione che AlbumArte ha sempre riservato all’espressione artistica e alla condizione femminile e di genere, la mostra personale Archè, riflette sulla rappresentazione degli archetipi intesi come radice dell’identità femminile. Per Archè verranno prodotte opere inedite: sette dipinti, che vorranno ognuna corrispondere simbolicamente ad un archetipo e un insieme di acquarelli e disegni.L’artista intende entrare in contatto profondo con queste figure della mitologia, relazionandosi ad ognuna per sintetizzarla e tracciare in maniera poetica un percorso di riabilitazione dello stereotipo e di profonda auto-cura, preziosa in questo momento molto difficile nel quale tutti ci siamo resi più fragili e turbati, perché ritrovare e legittimare le dee all’interno della propria personalità, rappresenta un enorme potenziale per la lettura di se stessi e delle interazioni sociali. Il mito, infatti, rievoca immagini, che, anche se non comprese nell’immediato, come nei sogni, rimangono importanti sul piano simbolico. La mitologia greca rispecchia la società patriarcale di allora, che però ha continuato in varie forme fino a tempi recenti. In questo progetto analizzeremo l’influenza che questi miti hanno avuto nello sviluppo della psicologia femminile, interrogandoci su quali fossero le Dee, o i loro tratti, che la nostra cultura non sostiene – ad esempio Afrodite sminuita per la sua sensualità e condannata a rappresentare, nel tempo, semplicemente la prostituta.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Venom – La furia di Carnage” sarà disponibile in streaming

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Dal 16 dicembre è in arrivo l’attesissimo “VENOM – LA FURIA DI CARNAGE” di Andy Serkis, che a soli due mesi dall’uscita al cinema sarà disponibile in streaming senza abbonamento sulle principali piattaforme digitali Google Play, Apple TV, Prime Video Store, CHILI, Rakuten TV, TIMVision e SKY Primafila e in imperdibili edizioni Home Video nei formati DVD, Blu-ray e 4K Ultra HD. Oltre a quello digitale, il film di Andy Serkis sarà edito anche in 5 diversi formati fisici, due Steelbook e due imperdibili cofanetti con tantissimi contenuti speciali – tra cui scene eliminate ed errori sul set – e card esclusive da collezionare. In particolare, il secondo capitolo di Venom sarà disponibile nei formati DVD con una card da collezione, in Blu-Ray sempre con una card, nel doppio disco 4K+Blu-ray con una card, in due elegantissime Steelbook rispettivamente in formato 4K+Blu-Ray con ben 6 card collezionabili e in quello Combo (con dentro sia il DVD che il Blu-ray) insieme a 3 card e infine in due imperdibili cofanetti da collezione contenenti sia il primo film del 2018 che il secondo capitolo “Venom – La Furia di Carnage”, editi in formato DVD e Blu-ray, entrambi con all’interno una card esclusiva. Dopo il successo del primo film, la star Tom Hardy ritorna sul grande schermo nel ruolo del protettore letale Venom, uno dei personaggi Marvel più enigmatici e complessi, qui diretto da Andy Serkis, già alla regia del live action “Mowgli – Il figlio della giungla”. Alla scrittura della sceneggiatura ha contribuito lo stesso Tom Hardy, mentre il direttore della fotografia è Robert Richardson, Premio Oscar per i film “JFK”, “The Aviator” e “Hugo Cabret“. Completano il cast la pluripremiata Michelle Williams, Naomie Harris e l’iconico Woody Harrelson nel ruolo del villain Cletus Kasady/Carnage. Al centro della vicenda il giornalista Eddie Brock (Tom Hardy) che, alla ricerca del suo prossimo scoop, ottiene un’intervista esclusiva con un assassino incarcerato nel braccio della morte Cletus Kasady (Woody Harrelson) che scopre il segreto di Eddie e diventa l’ospite di Carnage, un simbionte minaccioso e terrificante. Eddie e Venom devono andare oltre il loro rapporto controverso e collaborare per sconfiggere Carnage.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto multidisciplinare sulla salute mentale post Covid e prospettive future

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Lo tsunami emotivo subito a livello mondiale fa temere una ‘coda lunga’ di disagi a causa dello stress cronico, l’incertezza, ricadute di disturbi preesistenti, ansia e fattori scatenanti di tipo ambientale.Una metanalisi di Lancet ha contato un surplus di casi di disturbi depressivi e 76 milioni di casi di disturbi d’ansia (52 milioni dei quali nelle donne). La metanalisi ha analizzato 48 studi relativi ai disturbi in 204 paesi del mondo riscontrando il bisogno di un aumento della domanda di assistenza che deve portare ad un rafforzamento dei servizi per rispondere alla domanda ed effettuare delle politiche di prevenzione.Lockdown più prolungati e restrittivi e chiusura delle scuole prolungata sono i fattori che hanno avuto importanti ricadute psichiche su bambini e adolescenti, su adulti e anziani.E’ quindi emersa, dai parte di alcuni clinici, la necessità di una mappatura sistematica delle problematiche emerse, tra cui gli effetti a lungo termine del Sistema Nervoso Centrale (SNC), a seguito della pandemia.Calcolare il burden of disease (carico) della salute mentale e identificare le strategie operative e organizzative per il prossimo futuro sono gli obiettivi del board di esperti che si è riunito a Roma per la prima fase del progetto “SERENDIPITY – Osservare e scoprire la nuova realtà tra pandemia e sindemia”.Il board che riunisce quattro Psichiatri, un Neurologo e un Medico di Medicina Generale/Geriatra ha il compito di mettere a punto gli argomenti di questa ampia survey italiana sugli effetti della pandemia sulla salute mentale e di analizzarne i risultati. La survey, curata da Ethos con la collaborazione del Dipartimento di Statistica e Demografia dell’Università La Sapienza di Roma, facoltà di Economia, servirà a misurare l’incidenza dei disturbi emersi come effetto dello stress dato dalla pandemia e dal lockdown, analizzare le caratteristiche della sindrome Long Covid, e valutare le conseguenze della mancata assistenza e della perdita di aderenza.I risultati della survey su circa 1200 specialisti psichiatri, neuropsichiatri infantili, neurologi, MMG e pediatri saranno oggetto di una pubblicazione scientifica a cura del Board (Prof. Mario Amore di Genova – Prof. Sergio De Filippis di Roma – Dott. Silvestro La Pia di Napoli – Prof. Andrea Fagiolini di Siena – Dott. Alessandro Pirani di Cento (Fe) – Prof. Riccardo Torta di Torino).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rinnovabili: la risposta alla crisi energetica

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

A cura di Jennifer Boscardin-Ching, Client Portfolio Manager del fondo Pictet-Clean Energy di Pictet Asset Management. Nelle scorse settimane i leader mondiali si sono riuniti alla conferenza COP26 di Glasgow al fine di stabilire i prossimi passi per l’azzeramento delle emissioni nette globali di gas serra entro il 2050. Nel frattempo, però, la carenza di gas naturale a livello mondiale, riconducibile alla scarsità delle scorte, ha innescato una contrazione dell’offerta in tutto il mondo. Un fenomeno che ha portato all’innalzamento dei prezzi e che verosimilmente renderà le bollette dell’elettricità estremamente salate nei mesi invernali. Sebbene storicamente i prezzi di petrolio e gas siano sempre stati volatili e gli analisti prevedano una loro normalizzazione in primavera, ci si chiede quale impatto avranno i recenti rincari sulla transizione energetica.Molti fornitori di combustibili fossili stanno sfruttando l’attuale crisi per mettersi in guardia dai pericoli di una transizione energetica troppo frettolosa. In effetti, è essenziale coordinare il potenziamento della capacità di generazione e stoccaggio di energia pulita con l’abbandono dei combustibili fossili al fine di evitare ulteriori shock sistemici e nuove impennate della volatilità. In ogni caso, i dati scientifici sono chiari: la transizione green a scapito dei combustibili fossili dovrà avvenire nel minor tempo possibile se vogliamo scongiurare le ripercussioni più gravi del cambiamento climatico, che potrebbero comportare costi e danni a carico della collettività molto più elevati rispetto al rincaro dell’energia. Dal World Energy Outlook, pubblicato di recente dall’Agenzia Internazionale dell’Energia, emerge che l’incremento annuo della capacità di produzione di energia pulita dovrà quadruplicare dai livelli attuali per consentire l’azzeramento delle emissioni nette entro il 2050. Inoltre, Kadri Simson, Commissario europeo per l’energia, ha chiarito che “l’impennata del prezzo dell’energia non è riconducibile alla politica sul clima o ai costi delle rinnovabili, bensì al significativo rincaro dei combustibili fossili in una fase in cui l’energia pulita disponibile a prezzi convenienti non è ancora sufficiente a soddisfare la domanda complessiva. È necessario accelerare la transizione green, non rallentarla”. Per arginare la volatilità durante la transizione energetica, aumentare la capacità di stoccaggio dell’energia deve essere in cima alla lista delle priorità. Di certo la variazione delle condizioni atmosferiche può causare l’instabilità delle forniture energetiche, dovuta per esempio all’assenza di vento o sole. In effetti, l’impennata dei prezzi in Europa deriva non solo dalla solidità della domanda e da un’offerta di gas più contenuta del previsto, ma anche da una disponibilità di energia eolica inferiore alla norma. È in situazioni come questa che risulta evidente l’importanza di incrementare e sviluppare la capacità di stoccaggio a breve e lungo termine. Se per lo stoccaggio a breve termine esistono già alcune soluzioni efficienti (ad esempio, oggi i parchi fotovoltaici di nuova costruzione sono già dotati di strutture di stoccaggio a batterie al fine di contenere gli effetti del ciclo giornaliero di produzione dell’energia rinnovabile), invece lo stoccaggio a lungo termine rappresenta tuttora una sfida, pur in presenza di nuove opportunità e potenziali soluzioni. Il gas naturale potrebbe rappresentare ancora una strada temporanea da percorrere per qualche tempo, ma nel lungo periodo lo stoccaggio a costi contenuti ed emissioni zero (mediante pompaggio, biogas, e-gas o idrogeno green) contribuirà in modo determinante al raggiungimento dei target di azzeramento delle emissioni nette. In conclusione, malgrado gli inevitabili scossoni lungo la via, le ragioni economiche e ambientali alla base della transizione energetica non sono mai state così lampanti. La crisi energetica odierna ha confermato una volta di più che se vogliamo sistemi energetici più ecologici, economici e stabili non possiamo prescindere dalla transizione verso forme di energia più verdi. Pertanto, è lecito attendersi maggiori interventi da parte di governi ed enti di settore nei mesi e negli anni a venire al fine di favorire una transizione all’energia pulita che, in presenza di migliori economie di scala per numerose tecnologie ambientali (rinnovabili, batterie per la rete elettrica o per i veicoli elettrici) e dispositivi a basso consumo energetico, creerà un contesto più favorevole all’universo di investimento di Pictet-Clean Energy. Come affermato a settembre dal Direttore esecutivo dell’Agenzia Internazionale dell’Energia: ”Una transizione all’energia pulita adeguatamente gestita è la soluzione agli attuali problemi sul mercato del gas e dell’elettricità, non la loro causa”. (abstract)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Jerome Powell confermato alla guida della Fed

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

A cura di Alberto Artoni, Portfolio Manager US Equity di AcomeA SGR. Nonostante le pressioni all’interno del proprio stesso partito, il Presidente Biden ha confermato il mandato a Jerome Powell per i prossimi quattro anni come chairman della Federal Reserve. Gli analisti hanno quindi letto nella conferma di Powell un segnale di ritrovata indipendenza della Banca Centrale che potrebbe favorire un, seppur graduale, ritorno a politiche monetarie meno accomodanti, alla luce delle dinamiche della crescita e dell’inflazione. L’indice dei prezzi al consumo ha fatto registrare nel mese di ottobre un incremento del 6.2%, un valore che non si registrava da oltre 30 anni. I mercati hanno reagito alla nomina di Powell con un aumento dei rendimenti sui titoli governativi e un calo della Borsa. È però interessante notare come le vendite si siano concentrate soprattutto sul settore tecnologico e, in particolare, dei titoli che scontano fortissimi tassi di crescita futuri, mentre i settori più legati al ciclo ed alla cosiddetta “old economy” hanno, invece, chiuso la seduta con segno positivo. In una giornata conclusa con -0.32% per l’indice S&P, rappresentativo del mercato nel suo insieme, l’indice delle banche americane ha chiuso con oltre +2% di guadagno. Analogamente a quanto accade ai titoli obbligazionari, dove il valore del titolo scende a fronte di un aumento dei rendimenti, alcuni titoli azionari sono particolarmente vulnerabili a un incremento dei tassi d’interesse. Tra i più a rischio ci sono sicuramente le azioni di molte aziende innovative che però sono oggi in perdita e non produrranno verosimilmente utili ancora per diversi anni. Al contrario, un approccio value e attivo, focalizzato su aziende e settori più maturi, che già oggi producono robusti flussi di cassa, potrà beneficiare di un cambio della politica monetaria.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

GAM: Le valute digitali e il futuro del denaro

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Commento a cura di David Goodman, Investment Manager di GAM Investments.A settembre 2021 la banca centrale cinese ha dichiarato illegali le valute digitali decentralizzate e ha proibito le operazioni in criptovaluta, dichiarando ufficialmente fuori legge tutte le attività correlate alle monete digitali. L’istituto ha dichiarato che “le attività imprenditoriali correlate alle valute virtuali sono attività finanziarie illegali”, aggiungendo che “sussistono rischi legali per i singoli e le organizzazioni” che partecipano ad attività di scambio che comportano il ricorso alle valute virtuali. È interessante notare che, in concomitanza col divieto delle criptovalute decentralizzate, la Cina ha lanciato la valuta digitale della banca centrale (CBDC).La banca centrale cinese spiegò che il lancio dello yuan digitale era la sua risposta alla minaccia derivante dalla diffusione delle criptovalute decentralizzate, come il Bitcoin, e che una valuta digitale centralizzata avrebbe contribuito all’efficienza delle transazioni in Cina. Il sistema prevede che lo yuan digitale scada dopo un certo periodo di tempo allo scopo di incoraggiare la spesa e stimolare la domanda economica. La banca centrale ha già lanciato il DCNY in diverse città attraverso programmi pilota che hanno avuto successo.Nel 2014 quando la Cina iniziò a pubblicizzare il piano per la sua valuta digitale, altri Paesi hanno seguito con interesse l’iniziativa e hanno cominciato a esplorare questa soluzione. Sulla base di un sondaggio condotto dalla Banca dei regolamenti internazionali, l’86% delle banche centrali sta valutando vantaggi e svantaggi del lancio delle CBDC, ma solamente il 14% si trova in una fase di sviluppo avanzato, con l’introduzione di piani pilota. In un recente rapporto, la Bank of England ha specificato: “Una valuta digitale della banca centrale o CBDC consentirebbe a famiglie e imprese di effettuare direttamente pagamenti elettronici utilizzando la moneta emessa dalla Bank of England”.Attualmente, solo le banche commerciali hanno un collegamento diretto con la banca centrale, una valuta CBDC potrebbe però consentire per la prima volta a consumatori e imprese di accedervi direttamente. In generale, per CBDC si intende una forma digitale della moneta legale che utilizza la tecnologia blockchain per gestire il suo libro mastro. A differenza delle criptovalute, una CBDC viene amministrata da un ente centralizzato, nella maggior parte dei casi la banca centrale di un Paese. Per l’utente finale, il valore che l’unità digitale rappresenta, per esempio una sterlina digitale, resta invariato.La divisione ricerca sugli strumenti digitali di Bank of America, in un rapporto di ottobre, ha rivelato che 221 milioni di persone hanno acquistato o venduto una criptovaluta a giugno 2021, in aumento rispetto ai 66 milioni del maggio 2020.[1] Con la rapida diffusione dei pagamenti contactless e delle transazioni online, dipendiamo sempre meno dalla moneta fisica. Le valute digitali possono essere considerate come un upgrade dei protocolli di gestione del denaro via internet che già conosciamo e utilizziamo nelle nostre operazioni online. E come ogni upgrade, si prevede l’aggiunta di nuove funzioni che migliorino la rapidità, l’efficacia e in generale l’esperienza dell’utente. Quali saranno queste funzioni dipenderà dalle decisioni che saranno prese sui singoli progetti; tuttavia, in generale verranno ridotti i tempi di liquidazione e potenziati i sistemi di monitoraggio delle reti di pagamento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Leave a Comment »

Anatomia di uno studio clinico durante la pandemia

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Lunedì 29 novembre 2021, ore 12.30 XX Congresso SIMIT MiCo – Milano Convention Centre, Sala White 1 Via Gattamelata, Gate 14, Piano 2 L’evento si potrà seguire anche da remoto, previa registrazione https://www.streamingwit.online/eventi/techdow/register L’infezione da SARS-CoV-2 è spesso accompagnata da un’importante coagulopatia. Macro e microtrombosi rappresentano una complicanza ma, ancor più, una caratteristica specifica del Covid-19. Numerose ricerche hanno confermato che instaurare una profilassi tromboembolica può essere di grande utilità nei pazienti.Il farmaco più impiegato a questo scopo è l’enoxaparina, una Eparina a Basso Peso Molecolare, ma quando utilizzarla e a quale dosaggio? Lo studio clinico INHIXACOVID19, primo trial con enoxaparina approvato da AIFA nel 2020, ha cercato di rispondere a queste domande trattando, con una dose innovativa del farmaco, pazienti ricoverati in uno stadio della malattia da moderato a grave. I risultati preliminari dello studio, che ha coinvolto 13 centri italiani, saranno presentati nel corso della conferenza stampa prevista durante il XX Congresso SIMIT.Interverranno: • Andrea Stella, Ordinario di Chirurgia Vascolare all’Università di Bologna • Pierluigi Viale, Ordinario di Malattie Infettive all’Università di Bologna, Direttore dell’Unità Operativa Malattie Infettive del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi • Giorgio Foresti, Managing Director di Techdow Pharma Italy Modererà i lavori Annalisa Manduca, giornalista di Rai Radio 1

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Magistratura onoraria Cartabia in colpevole ritardo. Emendamenti FdI per tutelare categoria

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

“Finalmente il ministro Cartabia si è decisa ad affrontare il dossier della Magistratura onoraria, che esasperata dai continui rinvii, da oggi è scesa in sciopero. È da giugno infatti che il ministro rinvia ogni decisione, nonostante la Giurisprudenza comunitaria e quella nazionale riconoscano senza equivoci il diritto dei magistrati onorari ad essere riconosciuti come lavoratori ad ogni effetto, previdenziale, assistenziale, retributivo (ecc…). Con colpevole ritardo il ministro Cartabia annuncia adesso la stabilizzazione dei magistrati onorari, ma la subordina ad una ‘prova’, quindi, sembra di capire, ad un ulteriore esame. Se così fosse, sarebbe una ingiusta umiliazione nei confronti di lavoratori che hanno già superato un concorso per titoli e una prova di idoneità per entrare in carica. La migliore ‘prova’ che essi hanno dato è costituita dall’attività giurisdizionale svolta per anni, se non per decenni, e senza la quale, semplicemente, la Giustizia italiana si sarebbe bloccata. Quanto al trattamento economico, su cui il ministro dice che siano in corso valutazioni, c’è poco da fare. Se è vero che anche i magistrati onorari sono giudici a tutti gli effetti, l’unico parametro dignitoso per la loro retribuzione non potrà che essere quello di un qualsiasi altro magistrato di carriera. In tal senso lavoreremo con nostri emendamenti”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Alberto Balboni, vicepresidente della Commissione giustizia.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Accademia di Medicina di Torino: Presentazione del nuovo testo di Mario Nano

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Torino venerdì 10 dicembre alle ore 17, l’Accademia di Medicina di Torino organizza la presentazione del nuovo testo di Mario Nano, Professore di Chirurgia Generale e membro dell’Accademia, dal titolo “La Chirurgia in Piemonte. Storia di una Scienza e di una Regione” (Edizioni Minerva Medica, 2021). Il testo verrà commentato da Bruno Gambarotta e da Mario Nano. Modera il Presidente dell’Accademia di Medicina, Giancarlo Isaia. «Il libro presenta via via figure di chirurghi che con le loro osservazioni e i loro studi hanno determinato progressi e innovazioni della disciplina. I fatti che presenta interessano sia lo specialista sia il lettore appassionato di storia, o anche semplicemente il lettore curioso. Il grande numero di personaggi e la parcellizzazione delle loro vicende, di fatti circostanziati, di avvenimenti che coinvolgono le istituzioni ospedaliere e universitarie si trasformano in infinite tessere di un mosaico che va componendosi, col procedere della lettura, in un grande disegno compiuto vivido nei dettagli quanto nell’insieme. La lettura del testo è agevolata anche da una ricca documentazione iconografica» (dalla prefazione di Stefano Geuna, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino). Con riferimento alle recenti normative di sicurezza, si potrà intervenire in presenza solo se muniti di green pass e previa prenotazione (accademiadimedicina.unito.it oppure telefonando al n. 011/6709607).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici: le ultime operazioni nel Lazio rilanciano l’allarme usura

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Roma, Terni, Salerno e Frosinone. Sono i territori teatro delle ultime vicende segnate dall’usura, casi drammatici che ripropongono il tema di un’emergenza sempre più grave. Una minaccia che con la pandemia è diventata un pericolo costante a causa della difficoltà economica di tanti cittadini e su cui l’associazione Codici torna a richiamare l’attenzione, impegnata, al tempo stesso, a fare la sua parte in Tribunale.Da Roma arriva la storia di un commerciante dell’Appia costretto a dichiarare il fallimento dopo che il prestito di 160mila euro si è trasformato in un debito da oltre 1 milione di euro, con interessi pari al 221%. Un incubo durato 3 anni, con minacce anche di morte, e che è stato spezzato grazie all’intervento della Polizia, con il carcere per un uomo ed i domiciliari per due donne. Sono cinque, invece, le persone finite in manette nell’ambito di un’indagine condotta dalla Procura di Terni e portata avanti in maniera congiunta da Polizia e Guardia di Finanza. Stando alle ricostruzioni degli investigatori, il giro d’affari della banda di strozzini, che agiva tra la provincia di Terni e la capitale, si aggira intorno a 1,6 milioni di euro. Minacce e intimidazioni alle vittime, tra cui figurano anche imprenditori locali, alle quali veniva imposto di pagare interessi complessivi di oltre il 60%. Superano addirittura il 500% gli interessi applicati dalle cinque persone arrestate nell’ambito di un’operazione condotta dalla Dia di Salerno. Le intimidazioni hanno riguardato anche parenti delle vittime, quest’ultime raggiunte pure sul luogo di lavoro per avere i soldi e perfino in una struttura ospedaliera, in provincia di Frosinone, dove uno degli strozzini si è recato per intercettare una vittima che si sarebbe dovuta recare a visitare un parente ricoverato. L’ultima vicenda riguarda l’arresto ad Ostia da parte della Polizia di un uomo per l’accusa di usura ai danni di un imprenditore, in difficoltà economica a causa della pandemia, motivo per cui aveva chiesto ad alcune istituzioni bancarie l’apertura di nuove linee di credito, ottenendo però un rifiuto. Dopo un prestito iniziale di 40mila euro, il commerciante si è visto richiedere la restituzione di oltre 50mila euro, subendo un’aggressione fisica e ripetute minacce. Una storia iniziata nel marzo 2020, conclusa grazie all’inchiesta scaturita dalla denuncia.“Il quadro che emerge è drammatico – afferma Giacomelli – ed il fatto che il Lazio è il comune denominatore delle varie vicende deve far riflettere, perché dimostra quanto l’usura sia diffusa nella regione, con livelli allarmanti a Roma”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bambini dimenticati

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

In questo periodo ci sono inondazioni di notizie e informazioni più o meno d’elite, tutte grondanti di interesse collettivo e politico, riguardano noi tutti, la nostra vita, il nostro presente e il nostro futuro. Vaccini, green pass, manifestazioni autorizzate, ribelli veri e ribelli inconcludenti, sindacati sul piede di guerra, governi e governicchi in linea di s-partenza. Insomma non ci facciamo mancare niente a prima vista. Poi accade che poco lontano dai nostri confini, in altri paesi, con cui facciamo affari, ma recitiamo la parte della non condivisione per la strabordante politica della disumanità, ebbene, ci arrivano le immagini di migliaia di persone ammassate nei campi, al gelo, alla fame, soprattutto di donne e bambini ricoperti di stenti, di stracci, di disperata speranza. Immagini di persone nei sacchi a pelo sparse nei campi, di guardiani armati fino ai denti che prendono a calci quelle sagome malamente accasciate, che aizzano i cani a mordere. Sono immagini, soltanto immagini lontane qualcuno s’appresterà a dire. Ecco però che arrivano altre notizie, non sono più comunicazioni di elite, non sono più o meno accettabili, posseggono un preciso interesse collettivo, quello della richiesta insindacabile al rispetto della vita umana. La morte di ogni innocente infatti accorcia drammaticamente le distanze. Ci sono persone che muoiono, ci sono bimbi che muoiono di stenti, di fame, di freddo, bambini lasciati morire. Faccio dannatamente fatica a pensare che possa accadere ancora e nuovamente una cosa del genere, per quanto mi sforzi non riesco davvero a prendere coscienza che oltre a togliere la vita ad una persona c’è anche la più sgangherata programmazione perché accada un tale miserabile evento. Non può essere compresa alcuna indifferenza, alcun rispetto per qualsiasi altro paese, per qualsivoglia sovranità statuale, forma di governo che non si adoperi senza se e senza ma a salvare con immediatezza soprattutto i bambini. Lasciare morire una creatura volutamente tra sofferenze indicibili significa non possedere alcuna autorevolezza, credibilità, nessuna radice profonda per alcun potere condiviso. Lasciare morire intenzionalmente all’agghiaccio, nel gelo della paura, nel freddo dell’abbandono, per accoglienza negata un innocente, non è cosa che possa essere risolta con una alzata di spalle, con le solite giustificazioni; in fin dei conti sono ingiustizie che pesano su altri stati, quindi seppure a denti stretti non ci riguardano. In questo macabro conteggio di chi vive e di chi muore, ci sono a sovvenzionare il baro del gioco delle tre carte, le politiche d’accatto, quelle che non consentono di sentire ma di ascoltare, quelle che non vedono ma guardano sbrigativamente al colore della sofferenza, al colore colpevole per le vittime innocenti, al colore spento di quei bambini dimenticati.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sport: sì a modello basato sui valori UE e no a “competizioni separatiste”

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Con 597 voti a favore, 36 contrari e 55 astensioni, i deputati chiedono un forte impegno per allineare la cultura sportiva europea con i principi UE principi di solidarietà, sostenibilità, inclusività per tutti, competizione aperta, merito sportivo ed equità. Inoltre, il Parlamento si oppone fermamente alle “competizioni separatiste” che minano questi principi e mettono in pericolo la stabilità dell’intero ecosistema sportivo.I deputati vogliono che si trovi un equilibrio tra gli interessi commerciali dello sport professionale e le sue funzioni sociali, rafforzando i legami fra gli sport di base e quelli ad alto livello. Inoltre, chiedono una maggiore ridistribuzione finanziaria tra lo sport professionistico e quello di base e propongono la creazione di un meccanismo di solidarietà da parte delle federazioni sportive per garantire un adeguato finanziamento dello sport a livello amatorialeIl Parlamento vuole che la Commissione e i Paesi europei facciano del loro meglio per incoraggiare l’attività fisica tra i cittadini dell’UE, soprattutto i giovani di tutte le estrazioni, aumentando il numero di ore di educazione fisica nelle scuole e facendo leva su modelli di riferimento e ambasciatori dello sport.I deputati intendono anche affrontare le molestie nello sport e la disuguaglianza di genere, in particolare in materia di retribuzioni, e la pari rappresentanza nei consigli di amministrazione delle organizzazioni sportive, ed esortano i media europei a prevedere una maggiore copertura per una gamma più ampia di sport, in particolare gli sport femminili e giovanili.Il testo approvato invita anche a tutelare i minori dalla discriminazione, dalle molestie e da ogni forma di abuso nello sport, anche offrendo l’accesso a mezzi di ricorso, tra cui consulenze legali e una tutela tempestiva.Inoltre, secondo il Parlamento le federazioni sportive nazionali dovrebbero progredire verso l’equiparazione dei compensi corrisposti agli atleti e alle atlete, seguendo l’esempio della federazione calcistica irlandese (FAI).La risoluzione esorta le autorità pubbliche, le federazioni e le organizzazioni sportive a rispettare i diritti umani e i principi democratici in tutte le loro azioni, in particolare nell’assegnare lo status di paese o città ospitante per le grandi manifestazioni sportive e nella scelta degli sponsor. I deputati insistono sul fatto che non si dovrebbero più scegliere paesi in cui tali diritti e valori fondamentali sono ripetutamente violati come sedi per ospitare grandi manifestazioni sportive.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Subito legge contro consumo suolo

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

I dati diffusi oggi dall’Osservatorio CittàClima di Legambiente non lasciano dubbi sull’incedere della violenza degli eventi atmosferici: in 11 anni sono stati registrati 1.118 eventi meteorologici estremi sull’Italia , 133 dei quali negli scorsi 12 mesi, segnando un +17,2% ed interessando 602 comuni (+18%), tra cui Roma, ove dal 2010 su sono registrate 56 emergenze (9 negli ultimi 12 mesi), Bari e Milano, dove i fiumi Lambro e Seveso sono esondati almeno 20 volte.Di fronte a questo quadro, l’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) condivide l’urgenza, evidenziata da Legambiente, di approvare quanto prima il Piano Nazionale di Adattamento al Clima, che deve comprendere anche la ristrutturazione di una rete idraulica ormai obsoleta. Sono 23 i Paesi dell’Unione Europea, compreso il Regno Unito, che hanno adottato un piano nazionale o settoriale di adattamento al clima e tra questi non c‘è però l’Italia, che continua a spendere mediamente 7 miliardi all’anno per riparare i danni da eventi naturali.“Non solo – aggiunge Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI – ci chiediamo che fine abbia fatto la legge contro il consumo di suolo, ferma da anni nei meandri del Parlamento. Approvarla rappresenterebbe un importante atto contro l’inarrestabile cementificazione, evidente amplificatore delle conseguenze causate dall’emergenza climatica in atto.”

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Next Gems, la investor conference

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Milano 29 e 30 novembre torna Next Gems, la investor conference dedicata all’incontro tra le “gemme” di Piazza Affari, con capitalizzazione inferiore ai 100 milioni di euro, e gli operatori finanziari: 41 le aziende partecipanti alla conference, oltre 100 investitori, circa 600 meeting organizzati nelle due giornate. Next Gems Conference: un format, ideato e lanciato lo scorso anno (allora, in forma totalmente virtuale) da T.W.I.N e da Virgilio IR, con l’obiettivo di favorire l’incontro tra realtà con capitalizzazione inferiore ai 100 milioni di euro e la comunità finanziaria. Le 41 aziende partecipanti, la grandissima parte quotate su Euronext Growth Milan per un total market cap superiore ai 2 miliardi di euro, appartengono ai settori Financial Services, Media & Communications, Industrial Products & Services, Utilities & Renewable, Consumer discretionary products, Health Care e Technology (settore più rappresentato, con 14 imprese partecipanti). Un centinaio gli investitori iscritti alla conference, in rappresentanza di 71 case di investimento, che si svolgerà secondo un programma di quasi 600 meeting nelle due giornate. Le NextGems che parteciperanno sono: ABC Company, Alkemy, Arterra Bioscience, Askoll Eva, Beghelli, Comal, Compagnia Dei Caraibi, Convergenze, Creactives Group, Cyberoo, DHH, Digital Magics, Digital360, Digitouch, Doxee, Eles, Enervit, Eviso, Fenix Entertainment, Finlogic, First Capital, FOS, Friulchem, Growens, H-Farm, Innovatec, Itway, Lventure Group, Maps, Monnalisa, Osai As, Promotica, Reevo, Sciuker Frames, Sebino, Sourcesense, Spindox, Tenax, Trendevice, Vantea Smart, Widech. Un ringraziamento particolare ai partner: Banca Akros – Gruppo Banco BPM, Banca Profilo, Intermonte, EnVent Capital Markets.Per ulteriori informazioni sulla conference: http://www.nextgems.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto “Anima” scambio culturale tra Italia e Uzbekistan

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Nell’ambito del processo di internazionalizzazione dell’Università Europea del Design di Pescara, a fine 2019 è stato firmato un Protocollo d’Intesa (MOU) tra la UED e il Tashkent Institute of Textile and Light Industry (TITLI), con lo scopo di stimolare lo scambio culturale tra Italia e Uzbekistan attraverso la formazione e il reciproco scambio di know-how. In questa ottica l’UED si è subito mossa per integrare, all’interno del corso triennale di Fashion Design, una esercitazione che permettesse agli studenti di scoprire e apprezzare la cultura tessile uzbeka. Il corso di Fashion Lab, di fatti, ha assegnato ai suoi 20 studenti il progetto “Anima” per la creazione di una serie di accessori ispirati alla storia dei tessuti e dei costumi uzbeki. Questo tipo di ricerca e progettazione rientra nell’ambito del concetto di glocalizzazione, che consiste in un nuovo paradigma economico capace di sfruttare al meglio i risultati della globalizzazione ma partendo dalla bellezza e dalle particolarità delle culture locali, valorizzando le differenze stilistico/culturali di diversi popoli per poterli poi portare, grazie alla progettazione e attualizzazione, alla ribalta del mondo globalizzato. Nell’ambito del corso di Fashion Lab (secondo anno di formazione in Fashion Design) è stato assegnato lo sviluppo di un progetto intitolato “Uzbekistan” con l’obiettivo di incentivare una ricerca sperimentale e di decontestualizzazione volta alla progettazione di prodotti innovativi e di tendenza. Nel processo creativo che si genera è insita la bellezza della trasformazione, di significato e di linguaggio, derivante dal processo di decontestualizzazione degli oggetti che compongono i nuovi prodotti. Il progetto “Anima” è focalizzato sul concetto di sostenibilità, in particolare l’ispirazione è avvenuta dalla triste storia del lago d’Aral, situato alla frontiera tra l’Uzbekistan e il Kazakistan, che si è prosciugato fino a scomparire. Per questo si è deciso quindi di affrontare il tema della sostenibilità, utilizzando materiali naturali come il cotone, il lino e la canapa. Il progetto nasce dall’idea di raccontare l’essenza di un Paese, del quale, apparentemente, siamo meno informati, ma che ha una grande ricchezza sia dal punto di vista storico che artistico. Il design utilizzato dagli allievi si ispira alla cucina uzbeka, alla tipica focaccia obi, che somiglia al pane Naan indiano per la sua forma a disco. Il pane viene considerato sacro grazie ad una leggenda che racconta della passione di ogni nuovo governatore per la creazione di speciali monete. Altro elemento fondamentale da cui si è preso ispirazione sono le lunghe trecce che distinguevano una donna sposata da una nubile. Sono state create borse immaginando che fossero gli occhi e l’anima delle donne, consapevoli dei loro valori, desiderose di una riscoperta della loro identità più profonda. La borsa è stata interpretata con disegni e motivi geometrici caratteristici dell’architettura indo-islamica, che metaforicamente diventano finestre sull’infinito. I colori riprendono le brillanti tonalità del posto: turchese, rosso e smeraldo. L’architettura uzbeka, elemento fondamentale per trarre maggiore ispirazione è stata rivisitata in chiave moderna, destrutturandola e ricomponendola attraverso una sorta di rinascita. Punto di riferimento per le creazioni la piazza del Registan di Samarcanda, simbolo della vita uzbeka e importante centro storico. È proprio dalle tre scuole islamiche, che incorniciano questo ambiente, che parte l’idea alla base della collezione. Se iniziassimo a camminare per le vie dei mercati agricoli di Bazar Sia di Samarcanda ci sembrerebbe di aver posato lo sguardo all’interno di un caleidoscopio: giochi di luci, di colori, di armonie che si mischiano tra loro e creano sempre nuove percezioni. Da qui è nato lo spunto che ha dato vita ad una collezione che è un contenitore di storia. Per quanto riguarda i tessuti e i colori si sono utilizzati il velluto e un tessuto stampato, che riportano colori caldi. I diversi elementi realizzati, inoltre, presentano dei punti luce e delle nappe, elemento tipico della cultura del Paese. Il progetto ha avuto come obiettivo quello di concatenare tra loro tradizione e modernità. In rappresentanza della prima si è voluto riproporre i colori dei mausolei religiosi e dei portali presenti all’interno della città, che ancora oggi conservano il loro fascino inestimabile. Per la seconda invece è stata scelta una delle più rivoluzionarie e innovative tecnologie del XXI secolo ovvero la stampa 3D.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bollette: Camera, ok definitivo al decreto legge

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Il decreto per il contenimento delle bollette energetiche è stato approvato in via definitiva dalla Camera.”Bene. Una buona notizia, visto che oramai per il trimestre in corso non si poteva fare di più” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.”Ora però urge sapere quanti miliardi si intendono stanziare in manovra per il primo trimestre 2022, visto che 2 miliardi sono un affronto al buon senso e alle quotazioni internazionali del gas. Inoltre va discussa una riforma complessiva delle bollette di luce e gas che va inserita nel ddl concorrenza che deve affrontare urgentemente anche il tema della fine del mercato tutelato” conclude Vignola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

HE Minister of State Entrepreneurship and SMEs of the UAE Dr. Ahmad Belhoul Al Falasi visit in Tel Aviv

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Following the historic Abraham Accords, His Excellency the Minister of State Entrepreneurship and SMEs of the United Arab Emirates Dr. Ahmad Belhoul Al Falasi visited the city of Tel Aviv, guided by the Israeli Minister of Tourism Yoel Razvozov and Mayor of Tel Aviv-Yafo Ron Huldai. As part of the tour, they visited the Peres Center for Peace and Innovation, on the way they stopped at the observatory deck in Jaffa to take in the views of Tel Aviv, before United Arab Emirates ambassador to Israel Mohamed Al Khaja joined them. Mayor Ron Huldai then showed the esteemed guests around the Rothschild area, where history meets modernity, explaining its current significance for the city. They continued onto “The Library” – located in an historic building off of the boulevard and founded by the the municipality, it provides a working space for startups and entrepreneurs. Tel Avivian start-ups It’s July and Bridgify got the chance to meet His Excellency and showcase some of the best TravelTech in the city The city of Tel Aviv cannot wait to welcome all tourists from the UAE with open arms, and hearts!

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hezbollah voleva colpire Israele in Colombia

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Il gruppo terroristico libanese, nello specifico, aveva messo nel mirino un ex ufficiale dell’intelligence israeliana che si trova nel paese sudamericano.A sventare il possibile attentato sarebbe stato il Mossad, che avrebbe avvertito sia l’ex ufficiale che le autorità colombiane. L’atto terroristico doveva essere una vendetta per l’uccisione a Bagdad nel gennaio 2020 del comandante della Forza iraniana al-Quds, Qassem Soleimani, ucciso dagli americani.A svelare qualche dettaglio in più sul possibile attentato contro Israele da parte del gruppo terroristico sciita e braccio armato dell’Iran è stato il ministro della difesa colombiano, Diego Molano, affermando che due membri di Hezbollah sono stati prima arrestati e poi espulsi perché intenti a pianificare un “atto criminale”.Il presidente della Colombia, Ivan Duque, non ha usato mezzi termini per definire Hezbollah: “Per noi, Hezbollah è un gruppo terroristico Quando vediamo attività di Hezbollah sul nostro territorio agiamo in modo rapido e deciso, e infatti abbiamo catturato agenti che verosimilmente operavano per Hezbollah alla ricerca di bersagli per atti terroristici nel nostro paese”.La libertà di manovra dei terroristi Hezbollah in Sudamerica è tutt’altro che una cosa nuova. Il gruppo terroristico si serve di una vasta rete nel continente, che per lo più agirebbe al confine fra i tre paesi, conosciuto come Triplice frontiera (tra Argentina, Brasile e Paraguay), zona franca per traffici illeciti e terreno fertile per il terrorismo islamico mediorientale, che da anni è attenzionata dagli 007 di mezzo mondo.Non solo perché su questa rete c’è sempre l’attenzione e la copertura dell’Iran. Rete che secondo molti sarebbe stata utilizzata per compiere gli attentati contro Israele nel 1992 contro l’ambasciata e nel 1994 contro l’Associazione Mutualità Israelita Argentina (AMIA) e della Delegazione delle associazioni israelite argentine.La Colombia, però, a differenza di Argentina, Brasile e Paraguay, si trova nella parte settentrionale del Sudamerica. Che Hezbollah stia provando ad allargare il proprio raggio d’azione?

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »