Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Archive for 14 novembre 2021

Mostra: “Roma com’era” di Stefano Caviglia

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma 17 ottobre, le più belle fotografie di Roma fra Otto e Novecento saranno proposte al pubblico grazie all’ Associazione Tevere Day ed al I Municipio di Roma. La mostra – trentatré scatti selezionati dal giornalista e scrittore Stefano Caviglia, tra quelli utilizzati per i suoi libri di divulgazione storica – sarà inaugurata martedì 16 novembre alle ore 16, alla presenza della neo Presidente del I Municipio, Lorenza Bonaccorsi, e visitabile gratuitamente, nel magnifico ingresso del Palazzo dell’Anagrafe – Via Luigi Petroselli, 50, Roma – fino al 15 dicembre in un percorso espositivo integrato con didascalie per raccontare i cambiamenti della capitale d’Italia iniziati 150 anni fa. Scatti affascinanti, oggi conservati in diverse importanti raccolte pubbliche come quelle dell’Archivio Fotografico Capitolino, della Biblioteca Nazionale Centrale e del Museo di Roma, la cui disponibilità rende possibile questa iniziativa. Un compendio fotografico dove è impressa la più grande trasformazione della storia dell’Urbe: da agglomerato di rioni storici con poco più di 220 mila abitanti a grande capitale di uno stato moderno. Il fiume Tevere, che prima dei muraglioni era una sponda bassa e irregolare che congiungeva alla città, è uno dei simboli di questa travolgente modernizzazione che ha provocato, com’è ben noto, dolorose distruzioni. Ma non certo l’unico. Molte sono le zone della città di un tempo che oggi appaiono irriconoscibili. Mostrare e spiegare il percorso attraverso cui hanno acquisito il loro aspetto attuale è uno degli intenti della mostra. Stefano Caviglia è un giornalista che ha lavorato per numerose testate nazionali tra cui l’Indipendente, la Repubblica, Panorama, occupandosi soprattutto di politica e di economia.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Presentazione Rome Chamber Music Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma 17 novembre alle ore 10.00 Senato della Repubblica, Sala Caduti di Nassirya presentazione di Rome Chamber Music Festival. Beethoven – Bernstein – Zappa (diretto da violinista di fama internazionale Robert McDuffie) che si terrà il 21, 23, 24, 25 Novembre 2021 all’Auditorium Conciliazione – Via della Conciliazione 4, Roma e il 22 Novembre con una serata speciale al Salone dei Cinquecento in Piazza della Signoria, Firenze. Un’occasione per presentare la diciottesima edizione del festival e parlare con istituzioni e musicisti di fama delle sfide culturali del terzo millennio, ancora più significative dopo le sofferenze imposte allo spettacolo dal vivo. Interverranno come relatori, pubblico in sala e in collegamento video: On Federico Mollicone (Presidente ICAS Intergruppo parlamentare Cultura Arte e Sport), Lucia Borgonzoni,(Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura) , Robert McDuffie (Fondatore e Presidente Rome Chamber Music Festival,violinista di fama internazionale), Maria Augusta Fioruzzi ( Presidente Fondazione RCMF), Rakesh Surampudi ( Attaché culturale Ambasciata Americana nomina recente), Andrea Lucchesini ( Direttore Filarmonica Romana e pianista di fama internazionale ospite RCMF 2021), Enrico Stinchelli ( Direttore Artistico Teatro dell’Opera di Pisa) Elena Matteucci ( Prof. Conservatorio de L’Aquila e pianista di fama internazionale probabilmente insieme al Maestro Uto Ughi) , Valentina Ciardelli (compositrice e contrabbassista ospite RCMF 2021), Berta Zezza ( Osservatorio per le parità di genere MIC) Diletta Giorgolo ( Head of Sales Sotheby’s Real Estate Rome and Florence), Jacopa Stinchelli ( Fondazione Rome Chamber Music Festival, Direttore Generale e capo coordinatore Festival).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Pierre-Yves Le Duc dal titolo “Il Tempio”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma 27 novembre 2021 — 15 gennaio 2022 Maja Arte Contemporanea Via di Monserrato 30. Nelle dodici tele esposte, in principio è il corpo, ma non la totale vastità della sua esistenza, bensì quella parte più intima ed erotica quale l’organo sessuale femminile. L’essenza della caratterizzazione corporea nell’opera di Pierre-Yves Le Duc passa attraverso una dinamica propriamente sessuata. Nulla è nascosto ma tutto è esposto, con scienza dipinto. Il segno è visibile sulla tela e viene accuratamente ripetuto. Ridondante e gestuale, adombrato come le opere calligrafiche orientali, ha qualcosa di estatico, prende spazio, assume una forma di maniera, una potenza propria. Fa riferimento a quella matrice corporea, erotica, ma assume per forma e distinzione una essenza diversa. Parla del fare pittura oggi. Guardiamo evidentemente un organo sessuale femminile ma allo stesso tempo, attraverso il sapiente e lungo lavoro dell’artista, siamo trasportati nella dimensione interrogativa dell’arte. Cosa fare oggi, e come farlo?Le Duc compie una scelta radicale, quella di parlare di eros, e di perseverare in questo discorso. E nel farlo, ricopre tutto con un velo di colore: il blu, che molto lascia immaginare. Il blu è un colore simbolico: narra di cieli e infiniti, ha una connotazione molto chiara in arte. Il blu attrae lo sguardo e se da una parte cela, di certo dall’altra ci conduce dritti al cuore dello scandalo, una corporeità particolarmente esplicita. Che la plasticità degli elementi – la semantica, appunto – non tragga però in inganno: la maniera di Le Duc cerca la perfezione nella ripetizione, vuole dimostrare quanto quella primigenia corporeità sia tempio, da rispettare e comprendere.Osserva l’artista a proposito dell’uso del velo: “Con il taglio sulla tela, Lucio Fontana aprì una breccia nella bidimensionalità e introdusse il concetto spaziale. Senza volermi mettere al suo pari, e solo perché Fontana confessò, forse a mo’ di battuta, che il taglio era un riferimento al sesso femminile, farò un veloce raffronto con il mio lavoro. Sento un’affinità che proviene dalla percezione dell’oltre data dal taglio in Fontana e la trasfigurazione, o distanza dall’oggetto pittorico, prodotta dall’uso dei veli nei miei lavori. Nella mia ricerca, l’opera è finalizzata alla percezione visiva; più esattamente, punta al modo in cui, oltre a veicolare il senso attraverso i segni, essi stessi vengono veicolati, in modo da aprire la strada a sensazioni percettive inedite, se possibile. Vorrei che tra il messaggio e il suo veicolo ci fosse una perfetta sintonia. Una cognizione sensoriale.”

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codice della Strada, nuove regole vigenti dal 10 novembre 2021

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Tra le principali novità introdotte dalla legge di conversione del decreto: Divieto dell’uso di dispositivi elettronici mentre si guida: il divieto, ora espressamente previsto per i telefonini, si estende all’uso di computer portatili, notebook, tablet e qualunque altro dispositivo che comporti anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante. Confermate le sanzioni per chi non rispetta questa regola che vanno da un minimo di 165 euro a un massimo di 660 euro. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi se la stessa persona commette un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.Parcheggi per disabili: raddoppiano le multe per chi parcheggia senza avere il contrassegno nelle aree riservate ai veicoli delle persone disabili. La multa va da un minimo di 168 ad un massimo di 672 euro. Dal primo gennaio 2022 i veicoli per il trasporto delle persone con disabilità possono essere parcheggiate gratuitamente nelle aree a pagamento qualora i posti riservati risultino occupati. Parcheggi rosa e altri posti riservati: il sindaco con propria ordinanza può disporre parcheggi riservati per le donne in gravidanza e i genitori con figli di età non superiore a due anni, muniti di contrassegno speciale. Il sindaco inoltre ha la facoltà di riservare posti per il parcheggio di veicoli elettrici, mezzi adibiti al carico e scarico delle merci a determinati orari e adibiti al trasporto scolastico. Aree dedicate alla ricarica dei veicoli elettrici: il divieto di sosta, con le relative sanzioni, si estende alle aree dove si trovano le colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli. Il divieto vale anche per gli stessi veicoli elettrici che non stanno effettuando la ricarica o se hanno completato da oltre un’ora l’operazione. Strisce pedonali: arrivano norme per aumentare la sicurezza dei pedoni che attraversano una strada priva di semafori, introducendo più puntualmente obblighi di cautela per gli automobilisti. In corrispondenza degli attraversamenti pedonali, chi è alla guida di veicoli è obbligato a dare la precedenza, rallentando o fermandosi, non solo ai pedoni che hanno iniziato l’attraversamento, ma anche a chi si accinge a farlo. Multe a chi getta rifiuti dal finestrino: raddoppiano le sanzioni per chi getta rifiuti dal finestrino dell’auto in sosta o in movimento insozzando la strada, da un minimo di 216 ad un massimo di 866 euro; sanzioni raddoppiate anche per chi getta dai veicoli in movimento un qualsiasi oggetto: si va da un minimo di 52 ad un massimo di 204 euro.Foglio rosa: la validità del ‘oglio rosa passa da sei mesi a un anno. Durante il periodo di validità del foglio rosa è possibile effettuare la prova pratica di guida per tre volte (la prima più ulteriori due), anziché due volte come prevedeva la norma precedente. Coloro che si esercitano senza istruttore incorrono in una sanzione da un minimo di 430 ad un massimo di 1731 euro e nella sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.Ricorsi al prefetto tramite PEC: il ricorso al prefetto per atti di contestazione di infrazioni del codice della strada può essere effettuato anche per via telematica, attraverso la posta elettronica certificata (PEC). L’indirizzo PEC può essere trovato sul sito Web di ciascuna prefettura. Monopattini elettrici: sono previsti la riduzione del limite di velocità da 25 a 20Km/h (resta invece a 6km/h all’interno delle aree pedonali), il divieto di circolare sui marciapiedi, salvo la conduzione a mano, e il divieto di parcheggiare sui marciapiedi al di fuori delle aree individuate dai Comuni. Per evitare la sosta selvaggia, i noleggiatori di monopattini elettrici devono prevedere l’obbligo di acquisire la foto al termine di ogni noleggio per verificarne la posizione sulla strada. Dal primo luglio 2022 i nuovi monopattini in vendita dovranno essere provvisti di “frecce” (segnalatori di svolta), segnalatore acustico, freni su entrambe le ruote, e un regolatore di velocità (6 km/h e 20 km/h). Quelli già in circolazione prima di questo termine devono adeguarsi entro il 1 gennaio 2024. Prevista la confisca del mezzo per chi circola con un monopattino manomesso. Normativa: legge n. 156/2021 di conversione del decreto legge 10 settembre 2021, n. 121. Fonte: Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili (fonte ufficio stampa Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trend Group: Migliore impresa italiana 2021 negli Emirati Arabi Uniti

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Il prestigioso riconoscimento conferito dalla Camera di Commercio Italiana negli EAU per aver portato in Medio Oriente l’eccellenza italiana nell’interior design. Nella logica di un’organizzazione efficiente delle risorse, per garantire la funzionalità di un modello costruttivo capace di integrare competenze e strumenti, TREND Group punta su un approccio volto alla valorizzazione dei territori in cui opera a livello internazionale. In particolare, negli Emirati Arabi Uniti l’azienda ha costruito un modello in grado di veicolare l’eccellenza italiana nel design attraverso un approccio fondato sul rispetto e la valorizzazione delle specificità culturali locali. Un impegno promosso con successo in un contesto culturale ricco di diversità come quello del Medio Oriente, suggellato dal prestigioso riconoscimento come Best Italian Company 2021 negli Emirati Arabi Uniti. Il premio è stato conferito all’azienda dalla Camera di Commercio Italiana negli EAU in occasione di un evento promosso dall’Ambasciata italiana questa settimana a margine di Expo 2020 Dubai. L’impronta multiculturale è l’elemento cardine del percorso virtuoso avviato dal Gruppo TREND nell’area mediorientale negli ultimi anni che le ha consentito di affermarsi come punto di riferimento d’eccellenza nel panorama del design regionale, nonché perno centrale delle sue strategie attuali e future a livello globale. “TREND Group – dichiara Andrea Di Giuseppe, Global CEO – è stata premiata per aver portato nel Medio Oriente eccellenza e innovazione attraverso un approccio multiculturale che poggia sul rispetto delle culture dei Paesi che ci ospitano. Di questo siamo particolarmente fieri perché pensiamo che le prospettive future del nostro Gruppo, e del nuovo paradigma economico globale in generale, non possano prescindere da un approccio che mette al centro innovazione, eccellenza e multiculturalità”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mercato immobiliare torna a crescere

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

A fronte di un deciso recupero delle compravendite residenziali (+73% nel II trimestre dell’anno) e dei prezzi al metro quadro (+1,7% per i nuovi immobili nel terzo trimestre 2021 e +2,6% per quelli usati) nel mese di ottobre si registra una ulteriore crescita dell’importo medio dei mutui richiesti (+6,8%), che con 142.345 Euro tocca il valore più elevato in assoluto degli ultimi 10 anni.Malgrado questo, la dinamica del comparto fa segnare una nuova flessione (-16% rispetto al mese di ottobre 2020), in linea con il trend del trimestre precedente, malgrado la costante crescita (+2,6 punti percentuali) delle istruttorie presentate dagli under 35, che oggi arrivano a piegare una quota record del 30% del totale. È questo il quadro che emerge dall’analisi delle richieste registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF. Nel complesso, le richieste tra 100.000 e 150.000 euro rappresentano la soluzione preferita dagli italiani (circa 30% del totale) – un dato sostanzialmente in linea con il corrispondente periodo del 2020. Al secondo posto (con il 25,6%) permane la classe di importo tra 150.000 e 300.000 euro, mentre valori al di sotto dei 100.000 euro caratterizzano 4 richieste su 10. Nello specifico con il 30% delle richieste complessive, è il dato più alto degli ultimi 10 anni, favorito dalle misure adottate dal governo nazionale con il decreto Sostegni bis. Nello specifico, la classe tra i 18 e i 24 anni è arrivata al 2,7% rispetto al 2,2% di un anno fa, e quella tra i 25 e i 24 anni, che spiega il 27,3% del totale contro il 25,2% di ottobre 2020. La classe di età che spiega la quota maggioritaria delle richieste di mutuo rimane comunque quella compresa tra i 35 e i 44 anni, con il 32,7%% del totale. Dall’analisi della distribuzione delle richieste per durata si conferma il trend degli scorsi mesi che vede la classe compresa tra i 26 e i 30 anni sempre più in cima alle preferenze delle famiglie italiane, con il 27,6% del totale (+4,4%). Cresce anche (+1,1% vs 2020) la classe di durata tra i 20 e i 25 anni, che assorbe il 24,1% delle richieste totali. In generale, quasi 8 richieste su 10 presentano piani di rimborso superiori ai 15 anni, a conferma dell’atteggiamento tradizionalmente prudente delle famiglie italiane, che tendono a spalmare la restituzione del finanziamento su un orizzonte temporale sufficientemente lungo nel tentativo di ridurre quanto più possibile il peso delle rate sul bilancio familiare.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tolta la pensione di invalidità a chi lavora

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

«Secondo quanto evidenziato dall’Inps tutti gli invalidi civili che hanno un’attività lavorativa, anche piccola o simbolica, si vedranno sopprimere l’assegno di invalidità di 287 euro. Abbiamo apprezzato l’intervento di alcuni ministri che si sono impegnati a risistemare questa delicata faccenda, ma al momento non possiamo far altro che esprimere grande allarme e preoccupazione per l’accanimento così violento nei confronti di persone con invalidità che vorrebbero mantenersi attive. E si tratta solo della modesta somma di 287 euro, una goccia nel mare dei loro bisogni» dichiara Roberto Messina, Presidente di Senior Italia FederAnziani.A seguito della pronuncia della Corte di Cassazione che è intervenuta sul requisito dell’inattività lavorativa, infatti, l’INPS ha fatto sapere in un suo messaggio che l’assegno mensile di assistenza può essere liquidato solo nel caso in cui risulti l’inattività lavorativa del soggetto beneficiario.«Lanciamo un appello al Ministro del Lavoro Andrea Orlando e alla Ministra per la Disabilità Erika Stefani – prosegue Messina – affinché trovino al più presto una soluzione per evitare che ora tante persone con disabilità civile si trovino a dover scegliere tra quel piccolo contributo e un lavoro che consente loro di restare integrati nella società, di sentirsi parte attiva della vita del Paese, di mantenere vive le relazioni con gli altri e dare il loro importante contributo. Insomma, da una parte ci sarebbe l’assegno di neanche trecento euro mensili, e dall’altro la possibilità di svolgere piccoli lavori che possono significare tanto per chi si trova in condizioni di difficoltà economica, ma che soprattutto rappresentano per molti anche un fatto di dignità a cui legittimamente non si vuole rinunciare. Ci aspettiamo, piuttosto, che le risorse del Pnrr siano utilizzate proprio per supportare le persone più fragili, tra cui le persone invalide, con iniziative che migliorino la qualità della loro vita e che sostengano la loro autonomia, di cui il lavoro è una parte importante, a tutte le età. Senior Italia FederAnziani è pronta a incontrare i ministri competenti al fine di essere di sostegno per la risoluzione del problema.»

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra su Lin Delija e il suo omaggio alle donne

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

By Federica Rinaudo. Roma dal 16 al 26 novembre 2021.La mostra, sarà aperta al pubblico presso l’Accademia di Belle Arti a Roma ed è promossa dall’Associazione “Lin Delija” di Antrodoco (Ri), dalla Biblioteca Statale Isontina di Gorizia, con la collaborazione dell’Accademia Desiderosi del Sapere di Roma e sotto il Patrocinio del Ministero della Cultura, dell’Ambasciata di Albania in Italia e del Comune di Antrodoco. Un viaggio nel percorso artistico di Delija che raccoglie le varie sfumature dell’artista, grazie alla sinergia tra paesi vicini, alla generosità di numerosi collezionisti privati che si sono resi disponibili ai prestiti delle opere del maestro e alla proficua collaborazione tra Istituzioni pubbliche e private. Ed è proprio un volto femminile a rappresentare l’immagine dell’esposizione, la cui curatrice scientifica è Angela Scilimati, nella quale Lin Delija rende straordinaria la semplicità di ogni giorno con un omaggio alle donne della sua epoca, sottolineando la dedizione e i sacrifici di lavandaie, insegnanti, operaie, attraverso la linea del ritratto e quelle pieghe del tempo nelle quali ha colto il destino di ognuna. Un ponte tra l’analisi introspettiva e lo studio della fisiognomica per raccontare il mondo letto dai suoi occhi. Non solo donne, che pure erano il suo soggetto preferito, ma anche momenti, pensieri, malinconie, affidati ai volti del suo vivere quotidiano.La scelta della sede è legata alla volontà di ricordare il periodo che l’artista trascorse a Roma, dove studiò proprio presso l’Accademia di Belle Arti dal 1955, allievo di Mario Mafai, Amerigo Bartoli, Mario Rivosecchi e Pericle Fazzini, dopo la fuga dal sistema totalitario che regnava in Albania e dopo gli anni di permanenza e studio a Zagabria. Sarà possibile ammirare anche il noto “Ritratto di donna”, gentilmente concesso per l’esposizione dalla Presidenza della Repubblica di Albania, e, attraverso proiezioni, le opere custodite nel Museo Civico “Lin Delija-Carlo Cesi” di Antrodoco, prezioso scrigno che conserva numerosi capolavori dell’artista.Questo primo progetto importante prevede la valorizzazione dell’opera dell’artista con una serie di altri eventi espositivi che avranno come successiva sede Firenze e, a seguire, l’Albania, con una mostra a Scutari e una conclusione del percorso a Tirana. Il viaggio inizia proprio nell’anno in cui ricorre il trentennale dei primi sbarchi dall’Albania in Italia e, ripercorrendo le tappe principali della vita di questo artista esule, indicherà Lin Delija come “precursore” del fenomeno migratorio albanese causato da ragioni politiche e sociali.La conclusione in Albania avverrà in un momento altrettanto significativo, ovvero la ricorrenza del venticinquennale dalla morte di Madre Teresa di Calcutta, che Lin Delija conobbe e ammirò con grande devozione e della quale realizzò numerosi ritratti. Il percorso avrà il nome “Lin Delija. In viaggio verso casa”. L’accesso alla mostra sarà consentito nel rispetto delle norme vigenti sul contingentamento delle presenze ed esclusivamente ai visitatori muniti di certificazione verde Covid19 – Green Pass o in possesso di tampone molecolare o rapido negativo effettuato nelle ultime 48 ore.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“I giardini di Canopo”, mostra personale di Gino Di Frenna

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Reggio Emilia dal 20 novembre all’11 dicembre 2021,Via San Zenone, 11, (L’esposizione sarà inaugurata sabato 20 novembre alle ore 18.00. ) si inaugura la mostra personale di Gino Di Frenna, artista e presidente dell’Associazione culturale 8,75 Artecontemporanea, che tanto ha fatto per i giovani e l’arte a Reggio Emilia.«È questa la settantesima mostra di 1.1._ZENONEcontemporanea – scrive il curatore Sebastiano Simonini -ed è davvero emozionante poterla vivere con Gino Di Frenna, artista, gallerista, conoscitore, promotore e sostenitore dell’arte contemporanea a Reggio Emilia, città nella quale, per molti decenni, si è proposto come punto di riferimento di tanti artisti che hanno trovato in lui un approdo, suggerimenti e anche critiche, sempre sincere e intelligenti».Nella sua nuova, compiuta ricerca, Gino Di Frenna raggiunge il compendio di tutti i temi inseguiti nel corso della sua storia di artista. Si riconoscono infatti le suggestioni dei paesaggi siciliani, con la natura spontanea e selvaggia, e quel suo particolare modo di guardare dall’alto, astraendo, che permette all’osservatore di scoprire immagini e visioni ogni volta diverse. È un vero e proprio disvelamento, con suggestioni sempre nuove e originali, solidamente strutturate in impaginazioni spaziali che coniugano un gesto minimo e al tempo stesso informale e difficile da contenere, spontaneo e ragionato, sempre ricercatissimo.Di Frenna, anche nella vita, è sempre animato da una curiosità inesauribile, sicuramente inestinguibile, e continua così, con i suoi dipinti, a inseguire queste visioni, caratterizzate da un segno proprio, da una “sigla” immediatamente riconoscibile. Opere a tecnica mista su cartone realizzate negli ultimi due anni in cui si coagulano gesto minimale, spontaneità informale e solida impaginazione spaziale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Teatro: Le attrici hanno la data di scadenza

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2021

Roma Dal 23 al 28 novembre 2021 Teatro Trastevere Il Posto delle Idee via Jacopa de’ Settesoli 3 Da martedì a sabato ore 21, domenica ore 17:30 Prezzo 13 euro spettacolo Le attrici hanno la data di scadenza scritto e diretto da Emanuele Bilotta con: Rita Anselmi, Livia D’Ingegno, Elisa Franchi produzione Catartica. Rita ha trent’anni e sogna di fare l’attrice. E’ all’ennesimo provino, bivio tra l’essere “una che vive di sogni e non sa trovare la strada” e il diventare “una che ama il suo lavoro e quindi non lavorerà un giorno nella vita”, ma l’attesa le è nemica. O forse no. Le attrici hanno la data di scadenza. Come le donne. O questo almeno è ciò che Rita crede. Ma i trent’anni sono il momento in cui dovrà fare i conti con se stessa, in un faccia a faccia tra sogno e realtà. I trent’anni sono l’età in cui avviene l’ingresso nell’età adulta, il problema è arrivarci pronti. Lo spettacolo indaga le ansie e le paure che ci assalgono quando, con il passare del tempo, le nostre aspettative e quelle del mondo esterno iniziano a guardarci con la lente d’ingrandimento chiedendoci il conto. Il bimbo dentro scalpita, la voce della coscienza e quella dei sensi di colpa lo sgridano in coro. Ma, per citare Nietzsche “Bisogna avere un caos dentro di sé per generare una stella danzante”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »